Sei sulla pagina 1di 4

GIOVANI DEMOCRATICI SICILIANI

Segreteria Regionale

REGOLAMENTO 1° CAMPAGNA DI ADESIONE E


COSTITUZIONE CIRCOLI TERRITORIALI.

1. Obiettivi della prima campagna di adesione ai Giovani Democratici Siciliani.


Obiettivi della prima campagna di adesione ai Giovani Democratici Siciliani sono il
radicamento dell’organizzazione sul territorio, che avverrà attraverso la costituzione
dei Circoli territoriali, e la creazione di un albo regionale degli iscritti che raccolga,
in maniera unitaria e nel rispetto delle vigenti norme sulla privacy, i dati degli iscritti
di tutte le province della Sicilia.
A curare la creazione dell'Albo regionale degli iscritti, oltre che a dirimere eventuali
controversie relative alla costituzione dei Circoli territoriali o alla campagna di
adesione, è chiamata la Commissione Regionale per la costituzione dei Circoli e la
campagna di adesione composta dal Segretario Regionale, dal Responsabile
dell'organizzazione regionale e dal Coordinatore regionale dell'iniziativa politica.

2. Requisiti per l'adesione ai Giovani Democratici Siciliani


Possono aderire ai Giovani Democratici Siciliani tutte le ragazze ed i ragazzi di età
compresa tra i 14 e i 29 anni che si riconoscano nei principi sanciti dallo Statuto
nazionale e regionale dei Giovani Democratici. Non possono godere dello status di
iscritte e iscritti i soggetti che risultano aderenti ad altre organizzazioni politiche
giovanili o partiti differenti dal Partito Democratico.

3. Modalità di adesione ai Giovani Democratici Siciliani


Dal 19 Dicembre 2009 e fino al 28 Febbraio 2010 sarà possibile aderire ai Giovani
Democratici Siciliani, partecipando alla costituzione dei Circoli territoriali o
aderendo in un momento successivo ai Circoli già costituiti.
L’adesione potrà avvenire solo previa presentazione di un documento di
riconoscimento (carta d’identità o patente per i ragazzi di età compresa tra i 16 e i 29
anni e foto autenticata per i ragazzi di 14 e 15 anni). L’adesione può avvenire di
norma solo nel comune di residenza; i giovani studenti o lavoratori fuori sede
possono aderire al Circolo territoriale del Comune in cui studiano o lavorano.

4. Costituzione dei Circoli Territoriali ed adesione ai Giovani Democratici


A) E' ammessa la costituzione di un solo Circolo territoriale per ciascun Comune la
cui popolazione sia inferiore a 100.000 abitanti; viceversa nei Comuni con
popolazione superiore a 100.000 abitanti è ammessa la costituzione di un numero di
Circoli che, al massimo, può essere pari al numero delle Circoscrizioni esistenti nel
Comune: in questo caso sarà la Direzione Provinciale dei Giovani Democratici di
pertinenza a votare un apposito documento che regoli il numero dei Circoli, i criteri
che regolano l'adesione ai diversi circoli, la costituzione ed il funzionamento di un
Coordinamento comunale dei Circoli.
B) A partire dal 19 Dicembre 2009 e fino al 14 Febbraio 2010 i Comitati Promotori
Comunali dei Giovani Democratici (composti da un numero minimo di 3 persone)
possono fare richiesta al Segretario Provinciale al fine di procedere alla costituzione
del Circolo territoriale dei Giovani Democratici nel proprio comune.
Ricevuta le richieste di costituzione dei Circoli da parte dei Comitati Promotori
Comunali, il Segretario Provinciale predispone in accordo con i Comitati Promotori
Comunali un calendario delle Assemblee per la costituzione dei Circoli nei Comuni
della provincia per i quali sia stata presentata la richiesta e ne dà notizia alla
Direzione Provinciale dei Giovani Democratici ed ai Segretari di Circolo del Partito
Democratico dei Comuni interessati.

C) L'Assemblea per la Costituzione del Circolo territoriale si svolge in ciascun


Comune (preferibilmente nella sede del Partito Democratico e comunque in luogo
pubblico ed accessibile ai disabili) nella data fissata dal Segretario Provinciale dei
Giovani Democratici; sarà cura di quest'ultimo e del Comitato Promotore Comunale
dare rilievo pubblico alla notizia dello svolgimento dell'Assemblea di costituzione
del Circolo al fine di garantire la partecipazione di tutti i giovani interessati ad
aderire ai Giovani Democratici.
All'Assemblea prendono parte tutti i giovani residenti nel Comune che intendono
aderire ai Giovani Democratici tramite il tesseramento all'organizzazione, che
avviene nel corso dell'assemblea stessa.
Il costo minimo dell’adesione è pari a 3 euro, di cui 2 euro destinati al circolo, 0,5
euro alla federazione provinciale di riferimento, 0,5 all’organizzazione regionale.
Qualora non pervenissero i contributi di adesione la Commissione Regionale per la
costituzione dei Circoli e la campagna di adesione dichiarerà nulla la campagna di
adesione relativa ai Circoli territoriali o alle federazioni provinciali morose.
Tutti coloro che aderiranno ai Giovani Democratici verranno muniti della tessera di
adesione prodotta dall’organizzazione nazionale

D)L'Assemblea di costituzione del Circolo territoriale è presieduta dal Segretario


Provinciale dei Giovani Democratici o da un suo delegato con funzione di garanti
della stessa; il garante provvederà ad istituire un Ufficio di Presidenza in basa ai
criteri del pluralismo politico.
In caso di presenza e partecipazione di membri della Segreteria regionale e della
Direzione nazionale dei Giovani Democratici, i suddetti coadiuvano i lavori del
garante e si associano ai lavori della Presidenza.
Dopo la relazione del Segretario Provinciale o del delegato volta a chiarire valori di
riferimento ed obiettivi dei Giovani Democratici si apre il dibattito; a conclusione dei
lavori l'Assemblea può eleggere un Coordinamento ed, all’interno di questo, un
Coordinatore Comunale Provvisorio che si occupi della campagna di adesione e curi
l'attività politica nei primi mesi di vita del Circolo.
Entro 24 ore dalla chiusura dell’assemblea l'Ufficio di Presidenza dovrà redigere un
verbale dei lavori svolti ed inviare copia del verbale e dell’elenco degli aderenti al
Circolo Territoriale (in copia cartacea ed informatica) alla segreteria provinciale dei
Giovani Democratici.
Il Segretario Provinciale o, qualora fosse stata appositamente eletta dalla Direzione
Provinciale, la Commissione provinciale per la costituzione dei Circoli e la
campagna di adesione raccoglie i dati relativi agli iscritti con le rispettive quote
sociali e alla fine di ogni mese trasferisce le informazioni e la parte di versamento
spettante al livello regionale alla Commissione Regionale per la costituzione dei
Circoli e la campagna di adesioni.

5. Termini della prima campagna di adesione


Il termine ultimo per partecipare alla prima campagna di adesione ai Giovani
Democratici Siciliani (salvo proroghe al suddetto regolamento apportate, nelle more
dell’avvio della campagna di adesione 2010, dalla Segreteria Regionale dei Giovani
Democratici) è il 28 Febbraio 2010.
Per favorire le adesioni i Coordinamenti Comunali Provvisori dei Circoli Territoriali
costituiti si faranno carico di organizzare incontri ed iniziative pubbliche durante le
quali sarà possibile aderire ai Giovani Democratici: il calendario degli incontri deve
essere reso pubblico a cura del Coordinamento Comunale Provvisorio e comunque
concordato con il Segretario Provinciale dei Giovani Democratici o, qualora fosse
stata appositamente eletta dalla Direzione Provinciale, con la Commissione
provinciale per la costituzione dei Circoli e la campagna di adesione.
Norme per l'adesione di giovani nei cui rispettivi comuni di residenza non sia stato
costituito il Circolo Territoriale potranno se del caso essere emanate dalle Direzioni
Provinciali dei Giovani Democratici.
All'esito della prima campagna di adesioni sarà emanato dalla Direzione Regionale
dei Giovani Democratici Siciliani un documento che stabilisca le norme utili a
normare il funzionamento dei Circoli territoriali costituiti ed i relativi organismi
definitivi (Assemblea di Circolo, Coordinamento, Coordinatore).
Dopo il 28 Febbraio 2010 partirà la campagna di adesione 2010 nei modi e nelle
forme stabilite da apposito regolamento emanato dall'organizzazione nazionale dei
Giovani Democratici.

6. Garanzie
Eventuali ricorsi o contestazioni dovranno rivolgersi alla Commissione provinciale
per la costituzione dei Circoli e la campagna di adesione che le direzioni provinciali
saranno chiamate a comporre prima dell’inizio della campagna di adesione.
E’ prevista la possibilità di presentare ricorso avverso le decisioni della Commissione
provinciale per la costituzione dei Circoli e la campagna di adesione presso la
Commissione Regionale per la costituzione dei Circoli e la campagna di adesione.
Per quanto non specificato in questo regolamento si rimanda allo statuto nazionale e
al regolamento nazionale per la costituzione dei circoli.

7. Eccezione.
Il presente regolamento non si applica per la federazione provinciale di Palermo, i cui
organismi provinciali devono ancora costituirsi: a regolare la fase costituente nella
succitata realtà provinciale (in assenza di provvedimenti emanati dal livello nazionale
dei Giovani Democratici entro Dicembre 2009) interverrà un documento della
Segreteria Regionale dei Giovani Democratici Siciliani che si occuperà, tra l'altro, di
regolare l'eventuale applicabilità delle presenti norme in una fase successiva a quella
attuale.

Palermo, 14 Dicembre 2009.