Sei sulla pagina 1di 3

LA FORZA DEL VERO AMORE

A causa della caduta siamo divenuti incapaci di ereditare l’amore di Dio perciò si è resa necessaria una restaurazione a vari
livelli, da quello individuale fino a quello mondiale.
L’ideale di Dio è un mondo che rifletta la Sua personalità e sia copletamente unito ad essa. Il suo piano originale era stabilre
una famiglia con dei genitori simili a Lui e attraverso questi instaurare il mondo ideale. Ma l’ambiente in cui ci troviamo a
vivere è legato ad antenati che hanno stabilito inconsciamente una certa parentela con il male. Il mondo di Dio non può
coesistere con il mondo del male; nel mondo che Dio desidera, tutti gli esseri umani, nessuno escluso, dovrebbero essere legati ed
armonizzati tra loro dal vero amore di Dio.

Il mondo dovrebbe essere come un grande albero, la vita dell’albero infatti è analoga all’amore della società umana. In un
albero le radici, il tronco, le foglie, i rami e tutte devono essere direttamente connesse con la sorgente della vita stessa. Se una
sola cellula dell’albero viene portata via l’albero cerca di restaurare quella cellula.
Nel nostro corpo le cellule, nonostante siano miliardi, non sono indipendenti e separate, ma unite fra loro. Esattamente allo
stesso modo in un mondo centrato sul vero amore ogni parte sarebbe protetta e reintegrata dall’insieme. Ogni membro
dell’umanità sarebbe collegato a tutti gli altri, in tutte le direzioni possibili. Esistono milioni di individui, ma esenzialmente
dovrebbero essere legati come una cosa sola. Dovremmo unirci tra noi incentrati sull’amore di Dio. Dio non ha creato l’umanità
per capriccio, ma come una necessità inderogabile. Egli doveva creare l’umanità; il suo amore era così grande che non poteva
fare a meno di dare vita a figli e figlie. Non c’è nulla che Dio onnipotente non possa fare, ma sebbene Dio possa avere qualsiasi
cosa se soltanto la vuole, non può avere amore se non ha un oggetto da amare. Perciò Dio ha creato i Suoi figli per poter avere
con loro uno scambio di amore, di bellezza: una relazione basata sul vero amore. Come un figlio ha bisogno del padre per poter
esistere, un padre ha bisogno del figlio per poter essere tale.

La più tragica esperienza per un essere umano è la perdita di un figlio; il momento in cui un uomo perde il proprio figlio è il più
triste, il più doloroso della sua vita. Si può dire che ci sono tanti diversi tipi di dolore quanti sono i tipi di amore esistenti.
Anche se vi sono stati tanti cambiamenti esteriori durante la storia i fondamentali contenuti della storia stessa non possono
cambiare. Indipendentemente da quanti milioni di anni possano passare, la vita dell’uomo deve seguire il sentiero che Dio ha
tracciato.
La relazione di vero amore tra un marito e una moglie deve essere immutabile. I figli sono coloro che hanno ereditato la vera
natura dei propri genitori, che assomigliano a loro in tutto.
Una volta adulti diverranno completamente uniti nel cuore ai propri genitori. Senza genitori non esistono né vita né amore,
anche gli stessi genitori provengono dall’amore. Perciò noi siamo i prodotti della storia poichè proveniamo non solo dall’amore
dei nostri genitori ma dalla più profonda, eterna radice del loro amore, che proviene da Dio attraverso la storia. Dio era il
genitore di Adamo ed Eva.

Ereditare il vero amore

Avete mai sentito di qualcuno che abbia detto di non avere bisogno di amore? Quando diventeremo vecchi e guarderemo
indietro alla nostra vita potremmo darle un significato senza l’amore? L’amore occupa la parte più importante della vita. In
fondo tutti gli uomini e le donne lottano per ricevere amore.
Nella storia non abbiamo mai assistito a dimostrazioni contro l’amore e nessuno ha mai detto «Io non ho bisogno d’amore;
amore, allontanati da me!». L’amore desidera espandersi ed abbracciare le cose più grandi, ma anche concentrarsi a toccare le
cose più piccole. L’amore è magico. Nell’amore possiamo agire in qualsiasi maniera ed è sempre la maniera giusta. Avete mai
visto un bambino che volendo entrare nella camera dei propri genitori, cerca prima di capire se sia o no il momento opportuno?
No, entra semplicemente perchè è direttamente unito a loro in amore. Una madre non scaccerà mai il suo bambino che le corre
incontro in cerca di amore ma lo abbraccerà. Se un marito è stanco ed arrabbiato e sua moglie cerca di abbracciarlo e di
confortarlo, lui non la respingerà di sicuro. Se ci fosse una pioggia di vero amore allora tutti i figli del mondo vorrebbero uscire
sotto la pioggia e aprire tutti i pori della pelle per esserne inzuppati fino alle ossa.

Non importa quanto nobile possa essere l’insegnamento di un santo, se non comprende il vero amore non potrà creare un ideale
eterno. Cose come il denaro, il potere e la conoscenza non possono insegnare come costruire una persona vera o un mondo
ideale. Ecco perchè il falso amore centrato sull’individuo è la forza più distruttiva. Senza un vero ordine l’amore sfugge di mano
e diviene il più grande ostacolo ad un mondo ideale. Se facciamo un errore nell’espressione dell’amore non sarà solo questa
generazione a soffrire, ma le centinaia di migliaia di generazioni che verranno.

1
Per la seconda generazione, e la generazione più giovane in generale, mantenere la castità è cruciale nella determinazione del
loro futuro. Dobbiamo costruire un mondo in cui la terza generazione sia completamente libera dal male e dove esista un solo
tipo di relazione sessuale; quella tra marito e moglie. Prima di amare vostra moglie amate voi stessi nel senso che il vostro corpo
e la vostra mente siano uniti e pronti a dare e ricevere amore da vostra moglie. Quando il corpo e la mente sono immersi
nell’amore di Dio diventate una entità che risuona, vibra all’unisono con Dio. Risonanza significa che un certo tipo di vibrazione
sonora colpisce un oggetto che inizia a vibrare allo stesso modo. In altre parole se qualcuno incarna l’amore l’altra persona
sente immediatamente quell’amore.

Per appartenere alla razza di Dio dobbiamo essere in grado di risuonare con l’amore di Dio e di portare il mondo verso di Lui.
Il mondo è in confusione perchè tutto l’amore è orizzontale, mentre ha bisogno di essere basato su una direzione verticale.
Molte donne orientali anche se amano moltissimo una persona, non diranno mai «Ti amo» né potranno mai esprimere i propri
sentimenti per tutta la vita. Questa è considerata una bellezza o virtù orientale. Al contrario le donne occidentali sono molto
espressive e tendono ad esprimere immediatamente tutto quello che sentono. Le donne sono come il suolo di un campo e gli
uomini come il seme. Il seme determina il tipo di pianta che crescerà ma è il suolo che determina come crescerà. Dio ama
l’amore. Guardando l’ordine e i fenomeni della natura possiamo capire che anche a Dio deve piacere l’amore. Se parliamo
dell’amore molto seriamente e teneramente allora le cellule del nostro corpo inizieranno a ridere. L’unica forza che può
fermare la lotta tra la mente e il corpo è la forza del vero amore, ma il vero amore si può stabilire quando un soggetto vero
trova un vero oggetto che gli risponda completamente.
Dobbiamo vivere in questo modo. Un amore vero, forte, unito è talmente potente da essere l’unica cosa che possa dire a Dio cosa
fare e cosa non fare. Anche Dio deve sottomettersi al vero amore. L’amore è eterno, e noi dobbiamo dirigere la nostra mente a
desiderare l’eternità. Se non lo fa allora sarà l’amore che dovrà spingerla a cercarla.

Lacrime per Dio

Se vogliamo diventare l’oggetto dell’amore di Dio dobbiamo essere come Dio che è uno. Solo se siamo uniti in noi stessi siamo
qualificati ad essere veri oggetti dell’amore di Dio. Dobbiamo essere pronti a piangere tantissime lacrime e ad essere
perseguitati dal mondo intero,
facciamolo per Dio, perchè Dio ha bisogno di un oggetto d’amore; dobbiamo saper piangere così tanto da alzarci al mattino con
gli occhi tanto gonfi da non poter neppure guardare il sole. Quando questo succederà, I’erba, gli alberi e tutta la creazione sarà
vicino a voi per confortarvi e per asciugare le vostre lacrime.
Pensiamo di poter ricevere l’amore di Dio andando per una strada facile?
Dio ha bisogno di un oggetto assoluto per il Suo amore. Se non possiamo diventare il vero oggetto di Dio non possiamo entrare
Lui.

Gesù disse di amare Dio e il prossimo e se noi amiamo in modo assoluto allora possiamo superare l’esame e diventare un oggetto
per Dio. Se stiamo soltanto ascoltando e non prendiamo questo seriamente non potremo raggiungere il mondo dell’amore. Dio
sta soffrendo aspettando di trovare il Suo oggetto assoluto.
Dobbiamo dare ogni cosa per raggiungere l’unità con Dio. Non possiamo immaginare le tribolazione attraverso cui è passato
Dio per trovare un oggetto di vero amore; Egli ha creato il mondo investendo Se stesso totalmente non tirandosi mai indietro. In
questo mondo dove ci sono tanto male e tanta confusione pensiamo a quanta energia è necessaria per collegarsi a Lui. Quanto
grande è la felicità quando Dio finalmente trova il Suo oggetto e la corrente elettrica del vero amore può fluire! Chi vuole
tentare di consolare le Sue lacrime? noi dobbiamo vivere la nostra vita per consolarLo delle migliaia di anni di sofferenza,
lacrime e dolore che bovremo vivere qualunque sarà la nostra situazione, dovremo chiedere a Dio di non preoccuparsi di noi.
Amate veramente Dio? Volete veramente che diventi il nostro Dio personale? Dovremo sentire: Egli è il mio Dio, io Lo devo
amare più di ogni altro. Dio deve diventare il Dio di noi stessi. Dobbiamo iniziare rendendolo il Dio di noi stessi, prima di
poterlo rendere il Dio della nostra famiglia, società, nazione e mondo. Non possiamo farlo diventare il Dio del mondo prima che
sia un Dio personale.
Il mondo di oggi con tutte le sue realtà dev’essere portato via da Satana. Questo mondo è un museo del male. Se invece volete
renderlo una mostra di Dio non c’è altro modo se non divenire un Suo assoluto oggetto, con una relazione assoluta verticale.

Se vogliamo entrare nel Regno dei Cieli dobbiamo adeguarci, proprio come facciamo quando andiamo in un Paese straniero e ci
adattiamo ai suoi costumi.
Da ora in poi dobbiamo preparare seriamente noi stessi e le nostre famiglie ad onorare Dio e a seguire la tradizione celeste.
Senza questa fondazione non è possibile entrare nel Regno dei Cieli. Dio non può diventare il vostro Dio col denaro, ma soltanto
con il vero amore.
Il vero amore è quello che è indirizzato totalmente verso gli altri, verso l’umanità, il mondo e Dio.

2
La famiglia nella quale gli individui sono pronti a dare ogni cosa per gli altri è il libro di testo da cui imparare come amare
mentre siete sulla terra. Questo è il tipo di amore di cui abbiamo bisogno nel mondo.
Ho fatto molti sforzi per capire la sofferenza delle persone in tutte le circostanze della vita: contadini, operai, pescatori,
minatori.
E’ importante iniziare una nuova vita incentrata su Dio e sul Suo ideale. Diventiamo individui che possano essere i difensori, i
portavoce di Dio, i Suoi rappresentanti.
In questo anno prendiamo perciò la nostra decisione di diventare un vero figlio di Dio, capace di aiutarlo. Potremo raggiungere
l’armonia e andare nel Regno dei Cieli solo se renderemo Dio il nostro Dio personale.