Sei sulla pagina 1di 9

Sport

Sindacato

Il Siracusa ingaggia
quattro nuove
pedine giovani
A pagina quindici

Vertenza Auchan
30 lavoratori
con esodo incentivato
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quattro

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 9 luglio 2015 Anno XXVIIi N. 159 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Economia. Hanno scritto ai segretari di Cgil, Cisl e Uil per lunit

Crisi occupazionale
Lappello degli edili

Magistrati e avvocati insieme

Inchiesta
ispettiva:
reazioni

Serve una piattaforma di rilancio dellindustria


L

maremonti

e organizzazioni sindacali degli edili hanno


scritto una lettera aperta
con la quale prendono
spunto della situazione
occupazionale per fare
il punto in provincia. La
lettera stata inviata ai
segretari generali di Cgil,
Cisl e Uil, alle segreterie
confederali e ai segretari
del settore industria. La
scrivono Severina Corallo, Paolo Gallo e Salvo
Carnevale.

Svincolo
a fine
mese

a notizia era rimbalzata gi qualche giorno fa.


Ma adesso c il crisma
dellufficialit e rende
ancora pi operativa
lapertura dello svincolo autostradale sulla
cosiddetta Maremonti.
A seguito dellimpulso
dato dal Presidente dottore Rosario Faraci, il
Direttore Generale Ing.
Salvatore Pirrone ha
attivato gli Uffici competenti per garantire la
prossima apertura dello
Svincolo Mare Monti
della Siracusa-Gela che
sar fatto.
A pagina due

A pagina due

cronaca

cronaca

Deteneva Esami
tre dosi
sulle tracce
di coca
ematiche
vista della pattuglia
dei poliziotti ha tentato di
passare inosservato, celando la droga.

Saranno approfonditi in
laboratorio gli esami sulle tracce ematiche rinvenute a casa.

A pagina cinque

A pagina cinque

Alla

ambiente

Pillirina
allultima
curva...

Nuovo, decisivo passo in

avanti per la vicenda Pillirina nelle sedi istituzionali


palermitane. Ieri mattina a
Palermo la IV Commissione Ambiente e Territorio si
riunita per votare.

magistrati siracusani, nell'attesa degli esiti


dellinchiesta eseguita presso il Tribunale dagli
ispettori del Ministero della Giustizia, si sono riuniti in assemblea per confrontarsi sulla vicenda.

A pagina tre

A pagina sette

Quel desiderio di monsignor


Carmelo Ferraro
H

a espresso il desiderio di essere seppellito


nella chiesa del Bethania, allIsola. Carmelo
Ferraro, stato arcivescovo di Agrigento ma
ha mosso i primi passi.
A pagina tre

Cronaca di Siracusa 2
anas

Entro luglio
i lavori
per illuminare
le gallerie

Sicilia 9 luglio 2015, gioved

Entro il mese di luglio verran-

no consegnati alla ditta i lavori


di manutenzione straordinaria
sull'autostrada Siracusa - Catania
per il ripristino degli impianti
tecnologici dilluminazione a
servizio delle gallerie di lunghezza
superiore a 500 metri utilizzando
cavi con un conduttore diverso dal

9 luglio 2015, gioved

rame per un importo pari a circa


1,3 milioni di euro.
Inoltre entro questo mese saranno
appalti i lavori per l'illuminazione
delle gallerie di lunghezza inferiore
ai 500 metri, ma utilizzando fondi
propri dedicati alla manutenzione
ordinaria.
Il problema legato ai furti di

rame si accentuato negli ultimi


anni, con un incremento di atti
criminosi che hanno ovviamente
compromesso il funzionamento
degli impianti elettrici e tecnologici esistenti. L'Anas, utilizzando
materiale diverso dal rame, spera
cos di evitare il successivo ripetersi di tali azioni.

Le

organizzazioni
sindacali degli edili
hanno scritto una lettera aperta con la quale
prendono spunto della
situazione occupazionale per fare il punto
in provincia.
La lettera stata inviata
ai segretari generali di
Cgil, Cisl e Uil, alle
segreterie confederali e
ai segretari del settore
industria. La scrivono Severina Corallo,

Paolo Gallo e Salvo


Carnevale. Ecco qui di
seguito il testo integrale della missiva.
Cari amici e compagni,
la situazione occupazionale della nostra
provincia ormai al
collasso. Non ci sono
reali segnali di ripresa.
Siracusa al penultimo posto per tasso di
occupazione in Sicilia,
tra le 5 regioni peggiori in Italia con una

percentuale di disoccupazione media che, nel


primo trimestre 2015,
ha superato il 25%. La
burocrazia continua a
tenere il nostro settore
con il freno a mano tirato. Gli addetti si sono
ridotti di 2/3 in 7 anni
e le insufficienti risorse a disposizione per
opere ed infrastrutture,
aggravate da una serie
infinita di veti e indecisioni , non bastano

La zona industriale siracusana.

a risolvere neanche in
parte i danni prodotti
da quasi due lustri di
crisi galoppante.
Ma dalla zona industriale che arrivano i
segnali pi sconfortanti dove il numero degli
addetti del settore edile
sono ridotti al lumicino
ed i pochissimi investimenti annunciati
non partiranno, nella
migliore delle ipotesi,
prima della fine del

2016. .
La classe politica e gli
industriale del nostro
territorio si sono dimostrati incapace di una
nuova ed efficace politica industriale. Non
hanno saputo, ad oggi,
dotare il territorio di
un serio ed innovativo
progetto di rilancio e
di sviluppo.
Non possiamo aspettare rischiando di vedere spegnersi l'ultima

Il Cas annuncia
alla fine del mese apre
lo svincolo Maremonti

qualche giorno fa. Ma adesso c


il crisma dellufficialit e rende
ancora pi operativa lapertura
dello svincolo autostradale sulla
cosiddetta Maremonti.
A seguito dellimpulso dato dal
Presidente dottore Rosario Faraci, il Direttore Generale Ing.
Salvatore Pirrone ha attivato
gli Uffici competenti per garantire la prossima apertura dello Svincolo Mare Monti della
Siracusa-Gela che sar fruibile
entro la fine del corrente mese.
Si giunti a tale determinazione anche dopo le sollecitazioni
del Prefetto di Siracusa dottor

in Sicilia intervenuto il vicepresidente vicario dellAnce Sicilia, Salvatore


Arcovito: Ringrazio ha detto Arcovito - il governo regionale, in particolare lassessore alle Infrastrutture Giovanni Pizzo, la presidenza dellArs
e tutti i deputati regionali per lintenso lavoro svolto negli ultimi due anni
per elaborare un testo condiviso al quale hanno dato il loro contributo le 21

sigle del mondo delle costruzioni e delle parti sociali riunite nella Consulta
regionale delle costruzioni, nonch per il confronto serrato ma costruttivo
nel quale ciascuno ha espresso chiaramente la propria posizione. Alla fine,
su un provvedimento fondamentale per la nostra economia e che dice no a
mafia, corruzione e truffe, tutte le forze presenti in Aula, di maggioranza
e di opposizione, hanno espresso un voto quasi unanime, segno che sui
provvedimenti fondamentali per la nostra economia e per laffermazione
della legalit la politica sa ritrovare unit e senso di responsabilit. Viene
consegnata alla Sicilia una norma che imprimer una svolta importante
nel settore delle opere pubbliche da troppo tempo attanagliato da crisi.

Monsignor Carmelo Ferraro ha espresso


volont di essere tumulato al Bethania

Dopo le sollecitazioni del prefetto gradone

La notizia era rimbalzata gi

Sullapprovazione da parte dellArs della riforma della legge sugli appalti

Cronaca di Siracusa

eventi. oggi in consiglio comunale si approva la proposta

lo affermano i segretari degli edili

Situazione
di crisi
Occorre
lunit

LArs ha approvato la riforma appalti


Anche: la politica ritrova lunit

Sicilia 3

Armando Gradone che si era fatto carico delle istanze del territorio siracusano.
Per attivare lo svincolo - in via
provvisoria e nella attesa di una
necessaria integrazione progettuale il Consorzio per le autostrade siciliane installer dei pali
elettrici, forniti di auto-alimentatori simili a quelli di Cassibile,
che assicureranno una idonea illuminazione della struttura nelle
ore serali, degli occhi di gatto
per demarcare il percorso viario,
nonch dei limitatori di velocit e
dei tutor per rispettare i limiti di
velocit.
Sulla specifica vicenda si registra-

no le dichiarazioni del Presidente


Consorzio per le autostrade siciliane, Dott. Rosario Faraci: Una
scelta nellinteresse della comunit ed in sintonia con le esigenze evidenziate dalle associazioni
imprenditoriali e dei lavoratori e,
comunque, in assoluta sicurezza
per gli utenti.
Di concerto con la Polizia Stradale - dice il presidente del Cas - ,
e sotto la guida del Prefetto, si
deciso di evitare le consuete riunioni e ciascun soggetto ha operato per il raggiungimento, in tempi
celeri, del risultato programmato.
R.L.

fiamma di speranza!
E' arrivato il momento
di lanciare una piattaforma unitaria per
il rilancio della zona
industriale che tenga
conto principalmente
dei bisogni e delle esigenze di tutti i lavoratori. Abbiamo bisogno
di essere uniti negli
intenti, nella proposta
e se necessario, anche
nella lotta. Proponiamo
una grande assemblea
dei quadri e dei delegati
della zona industriale
come punto di partenza, non solo per porre
la questione al centro
dellattenzione politica
ma anche per raccogliere idee e proposte di
rilancio contrattuale ed
industriale per uscire
dalla crisi.
Non possiamo aspettare un minuto di pi.
Non possiamo aspettare che, inesorabile,
continui la chiusura
delle aziende dell'indotto. La nostra iniziativa deve avere cassa
di risonanza anche a
Palermo e a Roma: li'
che decidono il nostro
futuro , li' dobbiamo
fare arrivare la nostra
voce.
I lavoratori tutti vogliono che la nostra unit
sia il punto di partenza
per avere la certezza di
giocarci questa partita
con determinazione.

a espresso il desiderio di
essere seppellito nella chiesa del Bethania, allIsola.
Carmelo Ferraro, stato
arcivescovo di Agrigento ma
ha mosso i primi passi della
sua carriera ecclesiastica
proprio a Siracusa frequentando il seminario. E proprio
a Siracusa vorrebbe essere
sepolto quando ricever la
chiamata dellAltissimo. Il
suo desiderio sar oggetto
di approfondimento in occasione della seduta odierna
del Consiglio comunale, con
la proposta di tumulazione in
un terreno privato adiacente
alla chiesa del Bethania.
Larcivescovo emerito Ferraro, che stato il 3 luglio
scorso al Santuario della
Madonnina delle lacrime per
officiare una celebrazione
religiosa, nato a S. Croce
Camerina, una cittadina a
pochi chilometri dal mare
della Sicilia Sud Orientale, il 12 settembre 1932,
stato ordinato sacerdote a
Siracusa il 3 luglio 1955 da
S.E. Mons. Ettore Baranzini,
Arcivescovo. Sacerdote novello fu vicario cooperatore
della cattedrale di Siracusa.
Successivamente, da Mons.
Francesco Pennisi, fu inviato a Roma dove consegu la
licenza in Teologia. rientrato
a Ragusa, venne consegnato
alla parrocchia di S. Giorgio
a Ragusa Ibla ove esercit
il ministero per ben cinque
anni. Insegn Filosofia e
Teologia nel Seminario Vescovile di Ragusa dal 1957
al 1962. nel periodo ragusano, Mons. Pennisi gli
affid l'incarico di Direttore
Diocesano dell'Opera Vocazioni Ecclesiastiche; fu un
periodo di grande fermento
di iniziative per le vocazioni.
Fu anche membro della
Commissione Catechistica
Diocesana. nel 1962 venne
eletto Arciprete della Chie-

Monsignor Carmelo Ferraro.

sa Madre di Vittoria (Rg.)


dove rimase per sedici anni,
influendo enormemente
sulla vita religiosa non solo
della parrocchia ma di tutta
la citt.

Per arrivare a tutti, anche agli


ultimi, organizzo la parrocchia secondo le indicazioni
del Movimento FAC.
Aperto a tutte le istanze
emerse dal Concilio Ecume-

nico Vaticano II e ispirandosi


alla Sapienza oper sempre
con grande equilibrio.
Coltiv tutti i movimenti:
Azione Cattolica con tutti i
suoi rami, Apostolato della

Ieri la decisione, adesso tocca allassessore

Pillirna: commissione
dice s alla Riserva
Nuovo, decisivo passo in avanti per la

vicenda Pillirina nelle sedi istituzionali


palermitane. Ieri mattina a Palermo la
IV Commissione Ambiente e Territorio
si riunita per votare ed esprimere il
proprio parere sulla nascente riserva "Capo Murro di Porco e Penisola
Maddalena".
Su convocazione del Presidente Giampiero Trizzino la Commissione ha
espresso parere favorevole all'istituzione della riserva.
Con voto unanime si sono espressi gli 8
componenti presenti:
- Foti, Palmeri e Trizzino (M5S)
-Cirone Di Marco, Raia, Milazzo (PD)
- Sorbello (UDC)
- Figuccia (Forza Italia)
Come SOS Siracusa accogliamo con il
cuore ancora palpitante questa notizia

che ci porta all'ultima curva prima del


tanto desiderato traguardo che si raggiunger con la firma dell'Assessore
Croce e il definitivo inserimento della
Riserva nell'elenco regionale dei parchi
e riserve della Sicilia.

Preghiera, Cenacolo del


vangelo, S. Vincenzo, Universit Cattolica, F.U.C.I.,
Centro Vocazionale, Missioni, Ministri straordinari
dell'Eucarestia, Catechesi
sacramentale, corsi di preparazione al Matrimonio,
Consultorio Familiare, Asili,
Scuole, Centri di spiritualit,
Giovent studentesca, malati,
Gruppi familiari, Movimento
dei Focolari e Movimento
dei Cursillos, quest'ultimo
addirittura diffusosi in tutta
la Sicilia proprio partendo
da Vittoria.
Membro della Commissione
amministrativa diocesana e
membro del Consiglio Presbiterale, dal 1971 al 1974
stato membro del Consiglio
Presbiterale Regionale e dal
1974 Vicario Episcopale per
la formazione del clero.
Eletto Vescovo di patti (Me)
il 3 marzo 1978 stato consacrato a Vittoria (Rg) il 13
maggio 1978 e prese possesso
della Diocesi il 27 maggio
dello stesso anno.
Il Papa Giovanni Paolo II, lo
nomina Vescovo di Agrigento
il 3 novembre 1988 ed il 10
dicembre dello stesso anno
inizia il suo ministero episcopale come successore degli
Apostoli nella Cattedrale dei
Santi Libertino e Gerlando.
La piet eucaristica e mariana ha caratterizzato la sua
missione pastorale pattense
e agrigentina con opere ed
attivit che si richiamano
all'Eucarestia e alla Madonna:
la Peregrinatio Mariae e la
consacrazione della Diocesi
alla Madonna; il Congresso
Eucaristico diocesano...
Sensibile ai bisogni dei
poveri, degli ultimi, dei pi
deboli e degli emarginati,
l'attenzione particolare ai
giovani, la celebrazione del
Giubileo, la visita pastorale
alle parrocchie sono impronte
del suo ministero.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 9 luglio 2015, gioved

intesa raggiunta con le organizzazioni sindacali

Un esodo
incentivato
per trenta
operai Auchan

Si parla di esodo incentivato


per risolvere in qualche modo
e in parte la vertenza Auchan,
che interessa novantotto dipendenti che operano nel centro
commerciale di contrada Spalla a Melilli. Una situazione di
precariet che comunque non
soddisfa appieno le organizzazioni sindacali che pure hanno
conquistato il risultato di non
licenziare in massa gli operai
dellAuchan.
Tutto questo il frutto di incontri nell'ultimo dei quali
stato raggiunto un accordo in
sede ministero del Lavoro tra
Auchan, Filcams, Fisascat e
Uiltucs in merito alla procedura di licenziamento di 1.426 la-

In foto, i lavoratori del centro commerciale Auchan.

Laccordo stato raggiunto a Roma


e prevede il licenziamento entro ottobre
voratori in 32 ipermercati aperta il 24 aprile.
Lintesa raggiunta prevede, in
deroga alle norme di legge, la
possibilit per Auchan di procedere al licenziamento massimo di 1.345 lavoratori che
volontariamente
aderiranno
(o hanno gi aderito) al piano
di esodo incentivato proposto
dallazienda entro il 14 ottobre.
Sono gi 1.220 i lavoratori che
hanno manifestato la volontariet di aderire al piano di esodo incentivato, nel punto vendita di Melilli il dato si attesta

a circa 30 volontari allesodo e


oltre 50 si contano in provincia
di Palermo, di contro su Catania si registra un numero insignificante di adesione al piano
di esodo incentivato. Laccordo
prevede inoltre, incontri territoriali finalizzati a realizzare
soluzioni condivise per la gestione organizzativa dei singoli
ipermercati alla luce del piano
di esodi incentivati.
Ladesione al 90 % dei lavoratori di Melilli allo sciopero
nazionale di giorno 9 maggio
contro i licenziamenti Auchan,

Una normativa per l'aggiudicazione delle gare pubbliche

LArs ha approvato la nuova


legge sugli appalti
LAssemblea

regionale siciliana ha approvato il disegno


di legge di un solo articolo che
modifica la normativa regionale
per l'aggiudicazione degli appalti
pubblici. Il ddl diventato legge
con 46 voti favorevoli e uno
contrario, ma per molti sussiste
il rischio concreto, che, entrando
questa in contrasto con il codice
nazionale degli appalti, e non
avendo la Regione competenza esclusiva in materia, venga
dichiarata incostituzionale. Posizioni contrastanti nel gruppo
del Pd: il capogruppo del Baldo
Gucciardi pochi minuti prima del
voto aveva annunciato che avrebbe disertato il voto, ma diversi
democratici hanno contribuito
all'approvazione del ddl.
La norma era stata bocciata
dall'ufficio legislativo dell'Assemblea regionale siciliana, ma
la presidenza dell'Ars aveva rinviato ogni decisione all'Aula che
ha fatto scattare il disco verde.
Nella nota gli uffici spiegano che

In foto, lArs.

"continuano a persistere i profili


di criticit gi espressi, relativamente alla scelta della Regione
di discostarsi dalla normativa
statale in tema di qualificazione
e selezione dei concorrenti, procedure di affidamento e criteri di
aggiudicazione".
Prima del voto della norma sostenuta dalle opposizioni e che
ha spaccato la maggioranza, Sala
d'Ercole aveva respinto con voto
quasi unanime la pregiudiziale

di costituzionalit presentata dal


presidente della prima commissione Affari istituzionali Antonello Cracolici. Il deputato del Pd ha
parlato di "procedura inusuale che
delegittima la presidenza dell'Ars.
In maniera pilatesca la presidenza
ha deciso di rimettersi all'Aula,
mentra avrebbe dovuto dichiarare
la norma inammissibile". Secondo Cracolici "si sta introducendo
un precedente grave, la presidenza
non potr pi richiamarsi a profili

Sicilia 5

9 luglio 2015, gioved

ha certamente dato una svolta


ad una vertenza che non trovava soluzione - afferma Stefano
Gugliotta segretario generale
Filcams Cgil Siracusa - Laccordo raggiunto in sede Ministero del Lavoro, se da un canto
pu essere accettabile perch
prevede il licenziamento solo
su base volontaria, dallaltro,
non possiamo esimerci dallesprimere rammarico per lennesima perdita irrimediabile
di posti di lavoro per la nostra
martoriata provincia. Una vertenza che mette in ginocchio i
lavoratori e che preoccupa perch arriva da un settore che si
pensava non dovesse conoscere
crisi.

di incostituzionalit. Mi chiedo
quali pressioni ci sono. La Regione ha competenza limitata sulla
modifica degli appalti pubblici e
ora si determiner una situazione
di paralisi del settore".
Di parere opposto il presidente della commissione Ambiente, il 5stelle
Giampiero Trizzino: "La norma
molto simile a quella della Valle
d'Aosta e consente l'eliminazione
delle offerte anomale". La legge
prevede che venga fatta una media
aritmetica delle offerte ed esclude
quelle che superano questa media
oltre il 10 per cento. La norma
stata fortemente voluta dai costruttori e dall'Ance. "Con questa
legge abbiamo tentato di sottrarre
le imprese siciliane dalla tagliola
degli eccessivi ribassi d'asta. Una
pratica che spesso impedisce di
completare i lavori appaltati nel
rispetto delle norme a tutela dei
lavoratori dipendenti. Sul piano
politico, va sottolineata sul tema
la divergente interpretazione del
governo rispetto a quella del Partito democratico, segno evidente
del clima di incertezza che si vive
all'interno della sfilacciata maggioranza di centrosinistra", dichiarano
i deputati del gruppo Lista Musumeci, dopo il voto favorevole di
stasera sul disegno di legge per le
modifiche alla legge sugli appalti.

Saranno approfonditi
in laboratorio gli esami
sulle tracce ematiche rinvenute a casa e sullautomobile del datore di
lavoro dei due badanti
della provincia di Caserta, Alessandro Sabatino,
40 anni, e Luigi Cerreto, 23 scomparsi oltre un
anno fa.
Si tratta di piccole tracce rilevate dalla polizia
scientifica della Questura
di Siracusa, in occasione
della perquisizione eseguita dagli uomini della
squadra mobile nellabitazione di Giampiero
Riccioli, il 47 enne siracusano indagato per duplice omicidio aggravato.
Gli accertamenti di laboratorio dovranno dire se
si tratta di tracce ematiche e a chi appartengano. Le tracce pi interessanti sono rappresentate
da quelle rilevate sulla
vettura del Riccioli, che
comunque sin dal primo
momento si protestato
estraneo alla scomparsa
dei due badanti.
L'uomo il figlio dell'anziano che fino al 11 maggio 2014, giorno della
scomparsa, era accudito
dai due che avevano ri-

Cronaca di Siracusa

cronaca. rilevate in casa e sullauto

Caso dei due badanti


Esami di laboratorio
su tracce ematiche

In foto, Alessandro Sabatino e Giampiero Cerreto.

sposto ad un annuncio
di lavoro come badanti
e dalla provincia di Caserta erano arrivati fino a
Siracusa.
Gli uomini della squadra
mobile di Siracusa, agli

ordini di Salvatore Cicero, sono entrati all'alba


di ieri con gli specialisti
della polizia scientifica
di Palermo, coordinati da
Paola Di Simone, nell'abitazione di Giampiero

Riccioli, alle porte della


citt, dove Alessandro
Sabatino e Luigi Cerreto
lavoravano come badanti. Sul posto anche l'unit
cinofila con il cane Dogan specializzato nella

ricerca di cadaveri.
Del caso se ne occupato
dettagliatamente
il programma "Chi l'ha
visto?". Fino al 12 maggio i due chiamavano
regolarmente le famiglie
ma ora, a quasi un anno
dalla loro scomparsa,
gli inquirenti pensano
gli possa essere accaduto qualcosa di brutto.
Alessandro Sabatino, 40
anni, di San Marcellino,
e Luigi Cerreto, 23 anni,
di San Marco Evangelista, l'ultima volta che
chiamano le rispettive
mamme, Giuseppina e
Maria, l'11 maggio. Da
quel momento diventano
due fantasmi. Finora rimane avvolto nel mistero il caso dei due ragazzi
omosessuali. Dopo aver
accettato l'offerta di lavoro trovata su internet,
Alessandro e Luigi, partono per la Sicilia dove
prendono servizio in una
villa in campagna, a dieci chilometri dalla citt.
Qui lavorano e vivono
per due mesi, quasi da
reclusi. L'11 maggio l'ultima chiamata a casa. Poi
pi nulla. Gli inquirenti
lavorano sui tabulati telefonici.
R.L.

INtervento delle pattuglie delle volanti

Maxi rissa in Ortigia


Denunciati 5 nigeriani

E stato necessario lintervento da parte


delle pattuglie delle unit Volanti, per sedare
una rissa scoppiata tra immigrati extracomunitari in Ortigia. I poliziotti hanno dovuto
faticare per placare gli animi esasperati dei
contendenti, che erano venuti alle mani per
futili motivi per i quali si cercano adesso di
definire eventuali responsabilit. Lepisodio
avvenuto un quarto dora dopo le ore 21.
Alla sala operativa della Questura di Siracusa

pervenuta la segnalazione di un gruppo di


persone che se le stava dando di santa ragione.
La pattuglia accorsa in via Vittorio Veneto
per sedare una rissa tra i suddetti stranieri generata da motivi ancora al vaglio degli investigatori.
A conclusione dellintervento, gli agenti hanno denunciato in stato di libert cinque persone, tutte di nazionalit nigeriana, per il reato di
rissa aggravata

Gli agenti dela squadra mobile hanno arrestato Steven Di Martino


Alla vista della pattuglia dei poliziotti
giovane, notando che, alla
ha tentato di passare inosservato, celando in questo modo la detenzione di
sostanze stupefacenti. Ma gli agenti si
sono insospettiti della sua presenza in
strada e hanno deciso di fermarsi per
eseguire un controllo personale addosso al giovane, che mostrava segni
di nervosismo o comunque di inquietudine.
Tanto bastato per sorprendere lindagato, in possesso di cocaina. Sono
stati gli agenti della Squadra Mobile
della Questura di Siracusa, ad arrestare Steven Di Martino di 23 anni, sira-

Deteneva tre dosi


di cocaina: preso
dai poliziotti

cusano, il quale deve adesso rispondere


del reato di detenzione ai fini di spaccio
di sostanze stupefacenti. Gli investigatori, durante un servizio di contrasto al
traffico di droga, si sono imbattuti nel

loro vista,
malcelava un certo nervosismo.
Inevitabile, a quel punto, un approfondimento del controllo attraverso una
perquisizione personale che consentiva
di rinvenire e sequestrare tre dosi di cocaina per il peso totale di un grammo.
Il Di Martino stato ammesso al regime degli arresti domiciliari in attesa
di comparire dinanzi al Giudice per le
indagini preliminari del Tribunale di
Siracusa per sottoporsi alludienza di
convalida dellarresto e al successivo interrogatorio di garanzia.
R.L.

societ 6

9 luglio 2015, gioved

Sicilia 9 luglio 2015, gioved

A breve la convenzione
gestione mista
per il Frigomacello
S

Caiazzo di Buccheri e
Paolo Amenta di Canicattini e il commissario Giovanni Corso
per la gestione della
struttura che si sta realizzando in contrada
Poi. Il Frigomacello
quasi ultimato e da
parte dei comuni si
fatta pi insistente la
necessit di definire la
gestione. Nelle scorse
settimane, infatti, i
primi cittadini della
zona montana avevano
inviato una richiesta
al commissario per
avere in concessione
la struttura. E se ne

era discusso anche


in occasione di un
Consiglio comunale
aperto che si svolto
a Palazzolo, per capire
quale iter bisognava
portare avanti per la
gestione. Tra le proposte ci sarebbe quella di
una gestione mista
con gli enti pubblici, Comuni e Provincia che dovrebbero
controllare, mentre
il soggetto che dovr
gestirlo resta privato.
La fase successiva,
come sottolinea il sindaco Paolo Amenta,
dopo la convenzione,

dovrebbe essere quella di predisporre un


bando per individuare
il soggetto che si occuper della gestione
dellimpianto di cui il
controllo resta pubblico - ribadisce Amenta
-. Questa struttura
importante per fare in
mo- do che si crei e si
valorizzi un prodotto
che conquisti il mercato e sia compe- tente, a
garanzia delle carni e
delle nostre produzioni. Il progetto del matta- toio nasce dal Patto
territoriale agricolo
Val dAnapo per un

finanziamento di 4,5
milioni di euro. Il primo passo sar, quindi,
una convenzione tra i
comuni di cui far parte anche la Provincia.
Lopera prevede una
struttura adeguata alle
normative comunitarie
con due linee di macellazione: una per bovini
ed equini e l'altra per
suini, agnelli e capretti.
Al suo interno dovrebbero sono installate
delle celle frigorifere
che consentiranno la
refrigerazione e lo
stoccaggio delle carni
prima della vendita

Nei progetti nonni in prima linea 2014 e canicattini in tour 2014

Le graduatorie finali per limpiego di 14 giovani volontari

stata pubblicata, dopo aver proceduto alle selezioni previste dal bando,
la graduatoria relativa allimpiego di
14 giovani volontari da impiegare nel
2015 nei due progetti del Comune di
Canicat-tini Bagni Nonni in prima linea 2014 (8 volontari) e Canicattini
in tour 2014 (6 volontari).
Le due graduatorie possono essere visionate e scaricate dal sito Internet del
Comune
www.comunedicanicattinibagni.it cliccando sul relativo banner
nella Home Page o dal men Atti e
Documenti nella sezione Avvisi e
Domande.
Per quanto riguarda il progetto Nonni
in prima linea 2014 sono stati 19 i giovani che hanno pre-sentato domanda,
tre sono stati esclusi in quanto assenti
alle selezioni e alle prove di marted 07

Lu-glio. Questi i giovani con il relativo


punteggio che si sono classificati ai primi otto posti: Sara Linzitto 64, Francesco
Spada 61, Priscilla Ylenia Mangiafico 60,
Alessandra Gerratana 59,
Alessio Mangiafico 59, Mirko Bianca 58,

Incontro con emergency E proiezione di articolo 32

Se Dio vuole
in proiezione
piazza Minerva
Al

via questa sera la settima edizione di


Ortigia Film Festival. In concorso per la categoria cortometraggi, Se Dio Vuole di Edoardo Falcone. Ospiti della serata saranno il
regista Falcone e lattore Marco Giallini, che

incontreranno il pubblico del Festival. (proiezioni ore 20:45 Arena Minerva 22:30 Arena
Logoteta). Se Dio Vuole interpretato tra gli
altri da: Marco Giallini, Alessandro Gassmann,
Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce,
Enrico Oetiker, Carlo Luca De Ruggieri, Giuseppina Cervizzi, Alex Cendron, Fabrizio Giannini, Silvia Munguia. A seguire, sullo schermo
dellArena Minerva, allinterno della rassegna
1915 - 2015 #NoWar | 100 anni dalla Grande
Guerra alla Guerra Diffusa, sar proiettato La
citt senza notte di Alessandra Pescetta. Al
termine della proiezione, Alessandra Pescetta,

Lorella Alibrio 58 e Roberta Vasques 58.


Per quanto riguarda il progetto Canicattini in tour 2014 sono stati 20 i giovani
che hanno presen-tato domanda, uno
stato escluso in quanto assente alle selezioni e alle prove di marted 07 Luglio.
Questi i giovani con il relativo punteggio
che si sono classificati ai primi 6 posti:
Sergio Petrolito 65, Stefano Agnello 62,
Erika Randazzo 62, Fabiola La Pira 61,
Michele Scirpo 59,50 e Giusy Ricupero
59,50. I progetti avranno la durata di mesi
12, i volontari saranno impiegati per circa
30 ore settimanali per un totale di 1400
ore nellanno. I 14 volontari di questi due
nuovi progetti si aggiungono ai 6 gi avviati con un precedente bando per il progetto Tutti pazzi per lAmbiente 2014,
per un totale di 20 giovani che verranno
impe-gnati nel 2015 a Canicattini Bagni.

Maya Murofushi, Giovanni Calcagno, incontreranno il pubblico. In Arena Logoteta a partire


dalle 20:45 i corti: Love Sharing di Monica
Scattini; Canile di Massimiliano D'Agostino e Gaspare Russo (che incontrer il pubblico); Vorrei che fosse notte di Claudio Pelizzer; Teatro di ivan Ruiz Flores; Lerrore
di Brando De Sica. Alle 22:00 per la rassegna
1915 - 2015 #NoWar | 100 anni dalla Grande
Guerra alla Guerra Diffusa, Emergency - Articolo 32 il documentario per la regia di Antonio
Peppo. Al termine della proiezione, lincontro
con Donatella Crucitti (coordinatrice volontari
Emergency) Andrea Belardinelli (coordinatore
programma Italia), luca Corso (medico).

Cronaca di Siracusa

La sottosezione
siracusana
dellAssociazione
nazionale
dei magistrati ha
esitato un
documento

ricade nel comprensorio di palazzalo

i svolto marted
scorso lincontro con
il commissario della
Provincia e i sindaci
della zona montana per
la gestione del Frigomacello comprensoriale di Palazzolo. Nel
corso della riunione
emerso la possibilit
concreta di una convenzione tra Provincia
e comuni con il controllo pubblico. Primo
incontro nella sede del
Libero consorzio, a
Siracusa, tra i sindaci della zona montana, Carlo Scibetta di
Palazzolo, Alessandro

Sicilia 7

A fianco, il Pm Andrea
Palmieri. Sotto, lavvocato Francesco Favi.

Inchiesta ispettiva
I magistrati vigili
I

magistrati siracusani,
nell'attesa degli esiti
dellinchiesta eseguita
presso il Tribunale dagli
ispettori del Ministero
della Giustizia, si sono
riuniti in assemblea per
confrontarsi sulla vicenda e comprendere
quali passi muovere per
tutelare loperato della
categoria e di tutto il
personale dipendente
in servizio al palazzo di
Giustizia di viale Santa
Panagia.
Nellassemblea sono
stati affrontati i casi pi
spinosi, quelli in cui gli
ispettori
ministeriali
sembra abbiano puntato
maggiormente la loro
attenzione ovvero i settori fallimenti ed esecuzione. L'assemblea si
conclusa con l'approvazione di un deliberato che nei fatti punta a
fare chiarezza su alcuni
aspetti controversi e a
sollecitare celerit nel
definire liter dellinchiesta ispettiva.
Il documento stato
esitato dalla Sottosezione dellAssociazione
Nazionale Magistrati di
Siracusa, come sintesi
del sentimento comune di venire fuori dalle
secche delle indiscrezioni e delle anticipazioni forzate. Nel
deliberato viene preso
atto dellinchiesta eseguita presso il Tribunale
dallIspettorato del Ministero della giustizia,

il cui esito non risulta


ancora comunicato. I
magistrati si dolgono di
una serie di pubblicazioni relative a tale inchiesta ed in particolare
ai contenuti evocativi
di situazioni e comportamenti non ortodossi,
nonch di contrapposizioni tra categorie in vario modo interessate.
LAnm siracusana afferma con forza che a
ogni magistrato siracusano preme il sollecito
e puntuale espletamento del mandato ispettivo, nellottica di una
trasparente e responsabile amministrazione
della giustizia. I magistrati in servizio al
palazzo di Giustizia di
viale Santa Panagia si
auspicano, inoltre, che
nellattesa degli esiti

dellinchiesta, sia garantito, da parte degli


organi dinformazione
e di tutti gli operatori
del settore, il rispetto
dellimmagine e della
dignit dei magistrati e
di tutti i professionisti
del mondo giudiziario.
Insomma, una difesa
dufficio della categoria
che intende avvalersi,
rilanciandola
lunit
dintenti con lAvvocatura siracusana, evocata nel documento
dellAnm con un passaggio significativo che
recita: nel fatto che il
mantenimento di un
leale e rispettoso rapporto tra magistratura
e avvocatura, rafforzato
dalla consapevolezza
dei rispettivi ruoli, si
ponga quale caposaldo
per il raggiungimen-

to di obiettivi virtuosi
nellamministrazione
della giustizia.
Fin qui la nota da parte
dei magistrati siracusani,
meglio interpretata dal
presidente della sottosezione dellAnm, Andrea
Palmieri: Sentimento
comune dei miei colleghi , da un lato, che sia
garantita,
nell'interesse della cittadinanza, la
trasparenza dell'amministrazione della giustizia dice il magistrato
- dall'altro, che la vicenda dellinchiesta non si
trasformi in occasione
di attacco generalizzato
alla professionalit e dignit dei magistrati.
Per spiegare meglio e
pi approfonditamente
il senso del documento
esitato dallassemblea
dellAnm, giunge in ausilio ancora unaltra dichiarazione: Resta forte
nei magistrati continua
il presidente Palmieri
- consapevoli della grave crisi di risorse in cui
versa il sistema, il desiderio di continuare a
impegnarsi per garantire
efficiente e trasparente
amministrazione della
giustizia. Impegno, peraltro, gi documentato
dai risultati riconosciuti
al Tribunale di Siracusa
dal report ministeriale
del maggio 2015 da cui
emergono positivi dati di
produttivit dell'Ufficio
confrontati con quelli distrettuali e nazionali.

Gli avvocati
al fianco
di togati
e operatori
Gli avvocatura siracusana

si schiera al fianco della magistratura nel fare quadrato


rispetto alla vicenda relativa
allinchiesta ministeriale
che riguarda alcuni settori
dellattivit giudiziaria. Il
Consiglio dellOrdine degli
avvocati di Siracusa ha esitato un documento nel quale
si fa riferimento alla situazione di disagio vissuta dai
magistrati ma anche da tutti
gli operatori della Giustizia,
nellattesa che pervengano
gli esiti dellinchiesta ispettiva.
Il Consiglio ritiene valore
irrinunciabile e persegue con
lealt istituzionale la collaborazione con tutti i soggetti
coinvolti nellamministrazione spiega il presidente
dellOrdine degli avvocati,
Francesco Favi In tal
senso ha sempre improntato
i propri rapporti istituzionali con tutti i magistrati in
servizio presso il Tribunale
di Siracusa e con tutto il personale dipendente, con il fine
di offrire spunti di riflessione
e soluzioni comuni per il miglior funzionamento dellamministrazione della giustizia
nel nostro territorio, pur con
il mantenimento e il rispetto
della necessaria diversit dei
ruoli svolti. Anche nel documento degli avvocati emerge
quindi, il disagio di una
categoria che giornalmente
si confronta con le difficolt
denunciate dagli operatori di
giustizia nel fare funzionare
in maniera celere ed efficiente i delicati ingranaggi
degli uffici giudiziari, dovuta
principalmente alla carenza
di organico. Come ha avuto
modo di rimarcare il presidente della Corte dAppello
di Catania, Alfio Sciuto, nella
sua relazione di inizio anno,
lorganizzazione del lavoro
(al palazzo di Giustizia di
Siracusa) risulta, tuttavia,
ancora fortemente penalizzata dal divieto di utilizzo
per le funzioni monocratiche
penali, dei magistrati ordinari
di tribunale assegnatari della
prima sede. Da ci deriva che,
nel settore monocratico, sui tre
magistrati pi anziani gravano tutti i processi provenienti
dalludienza preliminare o introdotti con decreto di giudizio
immediato del Giudice per le
indagini preliminari.

ASTE GIUDIZIARIE 8

Sicilia 9 LUGLIO 2015, GIOVED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

9 luglio 2015, gioved

PROSSIMA INSERZIONE:

Si possono
allestire mostre, reading
e momenti
di intrattenimento culturale come ad
esempio la
prima mostra
su Mario
Monicelli

12/07/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

www.astetribunale.com

INSERZIONI GRATUITE
ARREDAMENTO
E ATTREZZATURA
ATTREZZATURA nuova
e completa per mercati, fieri e feste Tel.
345/0311138
BANCO a caldo e banco a freddo + cappa
mt 1.20 Angelo Po Tel.
335/6835645
GRATTUGIA wolt 380,
professionale Hp 1,
ancora nuova, vendesi
per errato acquisto E 156
Tel. 328/6828363
IMPASTATRICE 40lt,
dacciaio a spirale Tel.
339/5018529
MACCHINA di maglieria Brother Kh820 con
doppia frontura + accessori. E 350,00. Tel.
347/0153527
MACCHINA da cucire
industriale E 850 Tel.
340/8602409
PER macelleria-salumeria, ortofrutta vendesi
attrezzature e arredamento ancora in garanzia, nuovo ed imballato
solo contanti affare E
3200 tratt. Possibilit
di vendita separata Tel.
328/6828363
PER chiusura attivit
vendesi materiale per
cartoleria, oggettistica
per ufficio, cancelleria,
affare E 3500 (merce da
10000) Tel. 0931/65202
PORTA tagliafuoco con
certificato attestante la conformit mis:
2,17x 1 mt E 200 Tel.
339/2001175
VENDESI casco per parrucchiere con poltrona
professionale E 100 Tel.
368/3458428
VENDESI macchina
da maglieria completa
di tavolo, 2 carrelli e
raccoglitore di lana. E
1000 Tel. 339/6528276
- 0931/714162 ore pasti
VENDESI ponteggi,
macchina taglia mattone, martelletto, 300
morsetti, 10 calandri.
Tutto in buone condizioni
Tel. 0931/753743

OLTRE REGIONE
AFFETTATRICE Berkel,
Materia, Faema, Gaggia
cerco Tel. 347/0475818
- 333/9513496 oppure
pigrieco@tiscali.it
ANIMALI
E ACCESSORI
SHITZU pronti per lo
svezzamento E 250
tratt, genitori visibili Tel.
389/4692039
ACQUARIO m e d i a
grandezza, completo
di tutti gli accessori.
Prezzo affare E 50 Tel.
340/8946865
ASINELLI ragusani, vendesi Tel. 347/8955325
CUCCIOLI di Dobermann maschi e femmine con pedigree.
Prezzo trattabile Tel.
338/5346384
CUCCIOLO meticcio
di due mesi e mezzo,
probabilmente incrocio
Jack russel e Labrador, vendesi E 100 Tel.
389/8332243
JACK RUSSEL di 3
mesi, non originale,
gi sverminato e prima
vaccino fatto E 70 Tel.
340/3689441
PER tutti gli amanti
degli animali, casa immersa nel verde a 7km
da Sr, diamo ospitalit
con amore a qualsiasi
animale x chi parte e x
tutti coloro che hanno
probl. di sistemazione
momentanea. Prezzi
modici Tel. 328/8057615
- 328/5681091
ELETTRONICA
TV - RADIO
VENDO 50 cassette
per video E 50 Tel.
329/7167997
AUTORADIO nuova
Kenwood mp3 e usb
vendo E 55,00, e autoradio JVC mp3 200w usb
E 45,00, ancora imballati
Tel. 338/5810382
CUBO Hi-Fi Philips tutto
funzionante, tranne una
cassa, composto da

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura esecutiva n. 76/94 R.E.I.
Si rende noto che giorno 3/9/15, ore 12.00, presso
il proprio studio sito a Siracusa nel viale Santa
Panagia 136/N, lavv. Giuseppe Librizzi proceder
allesame delle offerte di acquisto senza incanto, e
se del caso allaggiudicazione, dei seguenti beni:
LOTTO 1: diritto di usufrutto sullappartamento
sito a Floridia in via Turati 70, vani 7, piano 4,
cat. A\3. In N.C.E.U. Fg. 19 p.lla 1415 sub 17.
Prezzo base dasta 65.800,00 (al netto dei costi
di regolarizzazione urbanistica meglio indicati in
perizia). Minima offerta in aumento 4.000,00.
LOTTO 2: diritto di usufrutto sullappartamento
sito a Floridia in via Galileo Galilei 7, vani 6.5,
piano S-T-LS, cat. A\3. In N.C.E.U. Fg. 25 p.lla
2159 sub 2 e sub 3 (ex Fg. 27 p.lla 765 sub 2
e 3). Prezzo base dasta 42.000,00 (al netto
dei costi di regolarizzazione urbanistica meglio
indicati in perizia). Minima offerta in aumento
3.000,0. LOTTO 3: capannone industriale
(esteso mq. 2.340 ca.), in pessime condizioni
di manutenzione, con accessorio (cabina di
trasformazione) e terreno di pertinenza (esteso
mq. 5.500 ca.), sito a Priolo Gargallo nella c.da
Biggemi - zona ASI, cat. C\2. In N.C.E.U. Fg. 85
p.lle 322 e 323 (graffate) (capannone) e p.lla 444
(accessorio). Prezzo base dasta 235.000,00.
Minima offerta in aumento 12.000,00. LOTTO 4:
stacco di terreno (esteso are 33.41), sito a Priolo
Gargallo nella c.da Biggemi-zona ASI. In N.C.T.
Fg. 85 p.lla 508. Prezzo base dasta 90.000,00.
Minima offerta in aumento 5.000,00. LOTTO 5:
piena propriet di un appartamento sito a Siracusa
in via San Marino 19, vani 6.5, piano 1, cat. A\3.
In N.C.E.U. Fg. 32 p.lla 1499 sub 13. Prezzo
base dasta 105.100,00 (al netto dei costi di
regolarizzazione urbanistica meglio indicati in
perizia). Minima offerta in aumento 6.000,00.
In caso di esito negativo della v.s.i., l8/9/15,
ore 12.00, sempre presso il proprio studio,
lavv. Giuseppe Librizzi proceder alla vendita
allincanto del suddetto bene. Le offerte o
domande di partecipazione dovranno essere
depositate in busta chiusa, presso lo studio
del suddetto professionista, entro le ore 12.00
del giorno precedente a quello fissato per la
vendita, accompagnate da cauzione del 10% e
deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari
non trasferibili intestati allavv. Giuseppe Librizzi.
Avviso integrale, ordinanza di delega e
relazione dellesperto disponibile sul sito www.
astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto.

Il professionista delegato

Avv. Giuseppe Librizzi
piatto giradischi, stazioni
radio, stereo cassette, Ak
630 digital compact disc
player, 2 casse E 100 Tel.
339/2001175
FILM in dvd E 4 cadauno
Tel. 327/9933040

IMPIANTO stereo Grunding modello Space


Fidelity E 1000 tratt Tel.
366/1331174
LETTORE dvd nuovo,
mai usato E 35 Tel.
327/9933040

Il custode/professionista delegato
Avv. Omar Giardina
STEREO Panasonic
45x4 con cassetta. Buone condizioni E 40,00

trattabili. Telefonare per


informazioni al numero
320/0289050

societ

Rotary
Siracusa
Monti Climiti
Marco Iann
il nuovo
presidente

In foto, linterno
del teatro comunale

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita
Procedura Esec. Imm. n 263/11 R.G.E.I.
Si rende noto che il 22/09/2015, alle ore 12:00,
presso il proprio studio sito in Siracusa nella Via
Gioberti n 5/B, avanti lAvv. Omar GIARDINA,
professionista delegato giusta ordinanza del
G.E. del 20/09/2012, avr luogo la vendita senza
incanto o, nel caso in cui la vendita senza
incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il
29/09/2015, alle ore 12:00 avr luogo la vendita
con incanto del seguente immobile:
Appartamento sito in Augusta, via Xifonia
n.83, a piano terra, composto da quattro vani ed
accessori, nel Catasto Fabbricati del comune
di Augusta al foglio 94, particella 706, sub 1,
piano T, Cat. A/3, cl.a 4, vani 6,5 rc 520,33
Prezzo base del lotto: 19.000,00
Limmobile in oggetto attualmente occupato
dagli esecutati.
Gli immobili vengono venduti nello stato di fatto e
di diritto in cui si trovano, con tutte le accessioni,
pertinenze, attive e passive, cos come identificato,
descritto e valutato dallesperto nella relazione
di stima.
Ogni concorrente, in caso di vendita senza
incanto, per partecipare dovr depositare in
busta chiusa, ex art.571 c.p.c. al professionista
delegato Avv. Omar GIARDINA, presso lo studio
dello stesso, in Siracusa nella Via Gioberti n
5/B, entro le ore 12:00 del giorno antecedente
a quello fissato per la vendita, una cauzione
pari al 10% del prezzo proposto, comunque non
inferiore al prezzo base, ed un fondo spese pari
al 20%, mediante assegno circolare intestato al
professionista delegato, salvo conguaglio.
Inoltre, nel termine suddetto lofferente dovr
depositare dichiarazione in bollo contenente
lindicazione del prezzo, del tempo e del modo
di pagamento ed ogni altro elemento utile alla
valutazione dellofferta.
Ogni concorrente, in caso di vendita con incanto,
per partecipare dovr depositare entro le ore
12:00 del giorno antecedente a quello fissato
per la vendita, presso lo studio di cui sopra, una
cauzione pari al 10% del prezzo base dasta
fissato e un fondo spese pari al 20%, mediante
assegno circolare intestato al professionista
delegato, salvo conguaglio.
Per la vendita con incanto laumento minimo
stabilito in . 1.000,00
Laggiudicatario dovr depositare il prezzo di
aggiudicazione, dedotta la cauzione, nelle forme
previste per i depositi giudiziari entro il termine di
gg.60 dallaggiudicazione.
La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni sul sito www.astegiudiziarie.
it o presso lo studio del professionista delegato
(tel.: 0931/65123), nei giorni di luned e gioved,
dalle 17:00 alle 20:00.
Siracusa, l 04/06/2015

Sicilia 9

Teatro comunale, si attende


lok per limpianto antincendio
D

opo quasi 50 anni


il Teatro Comunale
riapre al pubblico.
Ieri sera ci sono state
le prime visite guidate. La struttura
stata oggetto di vari
interventi di recupero, consolidamento,
ammodernamento
impiantistico e di restauro pittorico.
Oggi il Teatro potr
essere fruito in maniera del tutto nuova,
con la possibilit per i
residenti in provincia
di Siracusa di usufruire di un biglietto

Da ieri sera al via luned le visite guidate


al Teatro comunale di via Roma

ridotto.
Abbiamo
avviato una nuova
stagione a Siracusa
ha commentato il vice
sindaco Francesco Italia . Il sipario ancora chiuso. Ma siamo
felici di aprire un luogo che potr raccontare la propria storia
alla citt. E un primo
traguardo. Ledificio
ospiter tante occasioni di animazione
culturale: apriamo le

porte preparandoci al
passo successivo, per
le rappresentazioni
sceniche.
Non un'apertura ufficiale per cominciare
l'attivit
artisticoculturale all'interno
del teatro che attende ormai solo un ultimo atto prima del
via libera all'apertura
definitiva, del nuovo
impianto antincendio
che attualmente si tro-

va al Dipartimento regionale dei vigili del


fuoco di Palermo.
Il nuovo impianto antincendio che andrebbe a sostituire l'attuale
ad un costo di circa 40
mila euro comprese le
spese di materiale e
smontaggio del vecchio.
Il 14 marzo del 1872
venne posta la prima
pietra per la realizzazione del Teatro co-

La regione ha dato parere positivo

Via libera a Melilli


per lImpianto
di compostaggio

nche Melilli sar


dotata di un impianto
di compostaggio, il via
libera arrivato dall'assessorato
regionale
all'Energia al progetto
per la costruzione della struttura in contrada
Santa Catrini.
Lok stato rilasciato luned a Palermo,
al termine dell'ultima
conferenza dei servizi
l'Aia, l'Autorizzazione
integrata
ambientale
regionale per la realizza- zione del primo im-

pianto di compostaggio e
di fertilizzante naturale
in provincia.
Il progetto presentato oltre diciotto mesi fa dall'azienda Ofelia Ambiente di Catania, prevede
l'installazione di un impianto in un' area ampia
oltre 5 mila metri quadrati ed un investimento
che supera gli 800 mila
euro per la produzione di
125 tonnellate al giorno
e mediamente 45 mila
tonnellate annue di compost.

L'autorizzazione
verr
adesso pubblicata sulla
Gazzetta ufficiale della
Regione e l'azienda che
ha gi acquisito l'area
dove operava la Siciltubi, potr avviare le fasi
di lavorazione che avranno una durata stimata tra
i quattro ed i sei mesi.
Sotto il profilo occupazionale saranno 60 i lavoratori che verranno
impiegati nella costruzione, mentre 10 gli impiegati diretti e circa 70
nell'indotto.

munale ad opera del


sindaco Alessandro
Statella e su progetto
dellingegnere militare Antonio Breda.
Poi ad occuparsi dei
lavori fu larchitetto
Damiani Almeyda.
I lavori terminarono
nel 1897 dopo lunghi
25 anni di attesa. Il
15 maggio del 1897
il Teatro comunale di
Siracusa venne inaugurato con il Faust di
Charles Gounod. Il
teatro rimane attivo
fino al 1938/40 durante questi anni furono
portati in scena opere come la Boheme,
lAida, La traviata.
Lultima opera rappresentata fu la Cavalleria Rusticana nel
1958. Poi nel 1962
viene chiuso; oltre
50 anni di chiusura
per effettuare gli adeguamenti necessari
richiesti dalle nuove
normative.
Dopo lArtemision,
il Teatro il secondo
dei quattro siti comunali che viene restituito alla fruizione
cittadina, dopo la decisione del Comune di
Siracusa di affidare la
gestione ai privati.
Sono state programmate tre visite serali
dal 9 al 16 luglio e due
visite serali, il marted
ed il gioved, dal 21
luglio al 27 agosto.

letto il nuovo
presidente per
il Rotary club
Siracusa Monti Climiti per
lanno
sociale 2015-2016:
Marco
Iann
subentra a Natale Bordonali.
La cerimonia
avvenuta
con
il tradizionale
passaggio della
campana.
Il consiglio direttivo composto da Natale
Bordonali, past
president, Giovanni Marischi,
vicepresidente e presidente
eletto, Giovanni Vinci, segretario, Gaetano
Papa,
tesoriere, Alessandro
Drago, prefetto,
e dai consiglieri Anna Aglian,
Giancarlo
Belfiore,
Lucia Bozzanca,
Aurelio Diana,
Umberto
Midolo, Gianpaolo
Monaca,
Andrea Pennisi
e Carmelo Di
Noto, che anche responsabile della comunicazione.

SPECIALE 10

Sicilia 9 luglio 2015, gioved

9 luglio 2015, gioved

problematiche relative alla viabilit e alla protezione civile

Quelle scelte scriteriate


sulle autorizzazioni
ai dehors in Ortigia

di Concetto Gil

a un po' di tempo, dall'inizio della


stagione estiva,
alcuni ortigiani che
vivono le problematiche del centro
storico relativamente alla viabilit, ai parcheggi,
alla pulizia delle
strade, del verde pubblico, dalle
erbacce che aggrediscono i prospetti della chiese
e dei palazzi di
interesse architettonico di prim'ordine (vedi palazzo
Lanza in piazza
Archimede, una
vergogna a vedere), si domandano
se nelle concessioni di uso del
suolo pubblico
come da regolamento comunale
ci sia qualche strada in Ortigia che
rester immune
dall'essere comprata da qualche
titolare di attivit
di ristorazione o di
altri dove collocare tavolini e sedie
per gli avventori
di turno sottraendo spazio alle
auto ma soprattutto ai pedoni che
spesso si vedono
costretti a cambiare strada o ad
avventurarsi fra le
persone intente a
consumare una
pizza o un pranzo
completo per non
dire, inoltre, dello
schiaffo all'immagine della nostra
citt. Anche se i
dehors autorizzati dal dirigente
responsabile del-

Via della Maestranza com'era prima


la concessione
del suolo pubblico
nelle forme e nei
modi stabiliti dal
regolamento co-

munale con l'applicazione della relativa tassa, deve


avere carattere di
provvisoriet, in

quanto dovranno
essere mantenuti
in sito sino alla
scadenza della
concessione, per

quanti anni viene


autorizzato l'uso
del suolo pubblico
non lo conosciamo. Quello che

Via della Maestranza adesso con il dehors che restringe la strada.

avvenuto in via
della Maestranza
all'altezza del civico 104/108 non
piaciuto a gran
parte dei residenti
di quella zona che
lo hanno definito:
un catafalco orribile e ancor di
pi a quanti ritenevano che la pi
importante strada
del centro storico,
sia per il traffico
ma anche per i
suoi palazzi storici
conosciuti come
la residenza degli
aristocratici siracusani del 700 a
partire dal palazzo
Impellizzeri Daniele, Dumontier,
Zapata-Gargallo,
Landolina Bonanno, Regina, Romeo-Bufardeci,
Spagna, Ardizzone, Danieli-Rizza,
Impellizzeri, quello
con i mascheroni.
Dopo la chiusura
di via Roma a
ZTL, su tutte le
decisioni prese
dell'amministrazione comunale
nei diversi campi
della gestione della cosa pubblica,
ci sono sempre
stati i favorevoli
e i contrari. Per il
dehors di via della
Maestranza dove
stata occupata
met della sede
stradale con delle
fioriere in legno
per una lunghezza
di circa 10/12 metri
i contrari sono la
maggioranza che
avrebbero voluto
che l'amministrazione non autorizzare la richiesta.
Immaginiamo per
un momento che
gli altri ristoratori
di via della Maestranza, Don Camillo, e quello del
Ronco Capobiano
compresi quelli
che potrebbero
nascere in questa
via, avanzassero
richiesta di suolo pubblico per
le proprie attivit
quali sarebbero le
conseguenze per

il traffico del centro


storico! Rendere
zona a ZTL anche
la via della chiesa
di San Francesco all'immacolata sarebbe un
errore imperdonabile e di sicuro
cavoli amari per
gli ortigiani ancora
residenti che di
problemi ne hanno
gi abbastanza
per raggiungere la
propria abitazione
e trovare un posto
dove parcheggiare l'auto. Ritornando al dehors
in questione complimenti ai richiedenti che sono
riusciti ad ottenere
un OK che per il
sottoscritto appare improponibile
sotto tutti i punti di
vista. A proposito
gli ambientalisti
cosa pensano di
questa concessione di suolo in via
della Maestranza?
Se penso che tra
le rubriche comunali, relativamente
alla gestione della
nostra citt, c'
pure un Ufficio
che si occupa del
decoro urbano dovrei stare tranquillo dal punto di vista
del rispetto della
immagine del nostro centro storico
di Ortigia su quanti
autorizzati e no
occupano il suolo
pubblico.
Purtroppo devo
dire che mi dispiace perch la
situazione non
per niente sotto
controllo. Non riesco ad accettare
certe situazioni di
arredo urbano,
autorizzato dagli
organi competenti, ovvero: Comune, Soprintendenza, Ufficio Decoro urbano, Ufficio
Ortigia, Consiglio
di Quartiere. Di
quest'ultimo ricordo le contrariet
espresse all'attrezzamento da
parte di un privato

proprietario di due
strutture alberghiere nei pressi
, che avrebbe investito 300 mila
euro per recuperare lo spiazzale
Suor Adele Xibilia
di Lungomare Elio
Vittorini, anche
per uso proprio.
A chi spetta l'ultimo SI per l'uso
del suolo pubblico
al titolare di una
attivit per erigere la barriera che
delimita lo spazio
autorizzato ? Ci
sar un criterio di
uniformit di giudizio per quanto
riguarda il tanto
decantato decoro
urbano? I ronchi,
le viuzze, le stradine di Ortigia dove
esistono piccole
attivit di ristorazione ad una certa
ora delle sera diventano off-limits
persino ai pedoni
tanti sono i tavolini e le sedie che
occupano spazi
non autorizzati.
Attenzione non
prendete questa
mia segnalazione
come un rimprovero verso i ristoratori o altri piccoli

Sicilia 11

Via della Maestranza


dove il pulmino passa a stento.
commercianti che
per sbarcare il lunario devono fare
dei salti mortali ed
un vero salto
mortale a rischio
approfittare del
momento di piena di turisti ma
anche di siracusani specie il sabato
e la domenica,

posizionare altri
tavolini e sedie al
di l dello spazio
consentito, anche
se per poche ore.
In questi casi, la
mattina seguente
la situazione torna
ad essere regolarmente pedonabile. E' pur vero
che i responsabili

Via della Maestranza anche il marciapiede viene invaso.

di questo allargamento, diciamo


abusivo, sono punibili se dovessero
ricevere una visita
da parte dei vigili
urbani.
Cu y fissa si sta
a casa Ogni
lassata pirduta. E questo un
vecchio modo di

speciale

pensare esclusivamente nostro!


Certe concessioni a parere di
molti sembrano
aprioristicamente sbagliate sia
nell'arredo, sia
ancora peggio,
perch autorizzate non tenendo
conto dell'importanza della strada
e del contesto architettonico in cui
dovr sorgere la
verandina. Ascoltando il parere di
alcuni ristoratori
che hanno fatto
richiesta d'uso di
spazio pubblico i
problemi che hanno dovuto superare sono stati
tantissimi. Pur esistendo un regolamento comunale,
come detto all'inizio, che ,appunto,
regola
questo
settore c' anche
la Soprintendeza
che pretende il
rispetto dei luoghi
imponendo un arredo consono e
del tutto diverso da
quello che siamo
abituati a vedere
camminando in
lungo e in largo
per la bella Ortigia.
Il regolamento per
l'uso del suolo
pubblico esiste
ed abbastanza
esplicito. Peccato
che non venga
applicato da tutti
nella medesima
maniera. Ognuno
tira dritto per la
sua strada attrezzando lo spazio
a proprio gusto e
fabbisogno senza
tenere conto delle
direttive suggerite dall'importante
documento amministrativo.
Occorre vigilare
con pi impegno
e se necessario
cambiare le cose
dove non vanno
bene affinch la
citt esca dal disordine e dall'anarchia in cui
precipitata da un
po' di tempo a
questa parte.

SPECIALE 12

Sicilia 9 LUGLIO 2015, GIOVED

9 LUGLIO 2015, GIOVED

Oltre 9.000 i controlli effettuati in 7 regioni

Indagine vacanze sicure, 33%


automobilisti viaggia con gomme lisce
Allarme gomme: raddoppiate quelle lisce
e non conformit oltre il 15% sulle strade italiane

Presentati oggi a
Roma i risultati della campagna VACANZE SICURE,
giunta questanno
alla sua undicesima
edizione. A commentarli il Direttore
del Servizio Polizia
Stradale Giuseppe
Bisogno ed il Direttore di Assogomma
Fabio Bertolotti.
Oltre 9.000 i controlli effettuati in 7
regioni (Basilicata,
Campania, Friuli Venezia Giulia,
Marche, Molise,
Lazio e Liguria) tra
met maggio e met
giugno che sono
stati elaborati su
modello del Dipartimento di Meccanica del Politecnico di
Torino.
La campagna, frutto
della storica collaborazione tra il
Ministero dellInterno Servizio Polizia Stradale e le
Associazioni dei
produttori e dei rivenditori di pneumatici, questanno
ha riscontrato un
trend fortemente
negativo su tutti
gli aspetti controllati. Il risultato
un abbassamento
drastico dei parametri di sicurezza
delle gomme degli
italiani. Rappresentando lunico punto
di contatto tra il
veicolo ed il suolo
questo dato molto
preoccupante per la
sicurezza stradale in
generale.
Le regioni coinvolte
rappresentano circa
il 27% del parco
circolante nazionale e le principali

direttrici del traffico


nord-sud costiero, sia tirrenico sia
adriatico. Dal 2003
ad oggi sono oltre
130.000 i controlli
specifici su strada,
lungo tutto lo stivale, per sensibilizzare gli automobilisti

sullimportanza del
pneumatico come
elemento di sicurezza attiva.
I dati raccolti e analizzati sono allarmanti perch dicono
che la percentuale di
vetture che circolano con gomme

lisce passata dal


3,03% dello scorso
anno al 5,63% di
questanno con addirittura numeri a 2
cifre in Campania
e Molise (10,14%).
Con gomme lisce
ed asfalto bagnato,
la frenata si allunga

fino al doppio del


normale, ed una
tra le prime cause
di tamponamento.
Il numero di pneumatici danneggiati visibilmente sui
fianchi si attesta al
3,83%.
Questo dato altrettanto preoccupante
perch il pneumatico danneggiato visibilmente, associato
al sottogonfiaggio,
pu portare al cedimento strutturale,
comunemente indicato come scoppio
del pneumatico,
proprio quando le
temperature sono
elevate come in
questi giorni e generalmente in estate. Il
rischio alto soprattutto se si considera
che oltre il 50%
degli automobilisti
viaggia con gomme sottogonfiate.
Assogomma e Federpneus ricordano
che soprattutto in vista dei lunghi viaggi
e degli esodi estivi

con auto sovraccariche e alte temperature, fondamentale ripristinare la


corretta pressione
presso uno degli oltre 5.000 gommisti
sul territorio che offrono gratuitamente
questo servizio.
utile ricordare di
controllare anche lo
stato e la pressione
della ruota di scorta
oltre che le gomme
di roulotte, camper
e carrelli appendice.
La non omologazione si attesta al
2,32%. Da sottolineare in questo caso
il fenomeno della
Liguria al 5,01%,
pi del doppio della media, con una
punta sopra il 10%
di Genova, che gi
nelle indagini degli
anni passati presentava numeri molto
pi alti di quella
nazionale. Grazie
ai numeri raccolti
dalliniziativa VACANZE SICURE,
ci fu un approfondimento di indagini che portarono
anche al sequestro
di pneumatici non
omologati in arrivo
ai porti liguri.
Anche la non omogeneit per asse
cresciuta e si attesta
al 3,41% mentre la
non conformit alla
carta di circolazione al 2,85% con
punte del 4%, ad
esempio in Friuli
Venezia Giulia. A
rendere chiaro laumento esponenziale
del fenomeno, basti
ricordare che nel
2013 la percentuale
era dello 0,85%.
Non omogeneit e
non omologazione
dimostrano come
lautomobilista
adotti soluzioni di
ripiego per motivi
sicuramente economici, senza per
considerare laumento del rischio
per la sicurezza stradale. Per legge gli
pneumatici dello
stesso asse devono essere identici,
la ratio di questa

disposizione tecnica ed dettata da


considerazioni di
sicurezza stradale.
In forte aumento
anche il numero di
vetture controllate
che montavano ancora gomme invernali in mesi estivi
che al 17,18% con
picchi vicini al 30%
nelle Marche e in
Basilicata.
Con temperature
estive elevate, il
pneumatico estivo
riduce lo spazio di
frenata su asfalto
asciutto fino al 25%
rispetto allinvernale, mentre su asfalto
bagnato, la differenza circa del 18%
sempre a favore
dellestivo. Importante sottolineare
che dei pneumatici
invernali montati,
i 2/3 sono marcati
col pittogramma
alpino per condizioni invernali severe.
Inoltre il 5% dei
pneumatici invernali montati non era
conforme a quanto
riportato in carta di
circolazione.
Questanno 309 vetture sulle oltre 9.000
controllate (3,41%)
presentavano un
equipaggiamento
non omogeneo. Il
che vuol dire che
avevano sullo stesso asse gomme diverse per marca
e/o modello/misura,
oppure montavano
due invernali e due
estivi. Questo equipaggiamento misto
estivi/invernali non
vietato dal Codice
della Strada ma
sconsigliato dalla
Direttiva del Ministero dei trasporti del 30 gennaio
2013.
Il parco circolante
italiano molto
vecchio e continua
a invecchiare con
i suoi 11 anni e un
mese, e pi del 50%
delle automobili in
circolazione hanno pi di 10 anni.
Lindagine ha dimostrato ancora una
volta che pi una

macchina vecchia
e maggiori sono le
sue non conformit
relative ai pneumatici. Let media
delle automobili
controllate dalla
Polizia Stradale
risultata essere ben
al di sotto della media nazionale, cio 7
anni e 10 mesi.
Quindi la situazione
reale probabilmente ben pi grave
rispetto a quanto gi
appare da questa
indagine.
Inoltre, in una situazione come quella
italiana, da guardare con grande
preoccupazione la
mancanza di revisione, indice inequivocabile di mancata
manutenzione, che
anche questanno
cresce, e si attesta
al 7,09% contro
il 5,68% rispetto
allanno precedente. Un punto percentuale, traguardato
sui numeri del parco
circolante italiano,
equivale a 370.000
veicoli, quindi il
15% di vetture con
non conformit relative ai pneumatici
si traduce in oltre 5
milioni di autoveicoli non conformi
per le sole gomme.
Se poi si aggiunge

anche la mancanza
di revisione i veicoli non conformi
sarebbero oltre 7,5
milioni.
Nonostante i dati
ACI ISTAT indichino lievi cali previsionali nellincidentalit stradale
(-1.62%) dice
Fabio Bertolotti Direttore di Assogomma siamo convinti

che il trend virtuoso


si stia invertendo ed
i risultati di questa
indagine non possono che confermarlo,
come anche altre
autorevoli fonti,
quali ad esempio
le Assicurazioni,
affermano. Se poi
sono corrette le stime di un calo del
18% delle percorrenze, ne deriva

Sicilia 13

che purtroppo gli


incidenti stradali,
sia mortali sia con
feriti, non sono affatto in calo, ma
bens in aumento.
Bisogna correre ai
ripari e, vista la
crisi, permettere
agli automobilisti
di mettere in deduzione le spese di
manutenzione e di
acquisto di prodotti

speciale

che favoriscano la
sicurezza stradale,
come i pneumatici,
cos come si fa gi
da tempo per le ristrutturazioni.
I risultati della
c a m p a g n a VA CANZE SICURE
evidenziano come
siano ancora troppi i conducenti
che circolano con
pneumatici lisci o
danneggiati e che
utilizzano pneumatici non omologati.
ha commentato
Giuseppe Bisogno
Direttore del Servizio Polizia Stradale
Gli strumenti che
abbiamo a disposizione per contrastare questa tendenza
passano attraverso
un impegno a 360
gradi: nella prevenzione, nei controlli,
nellinformazione,
per promuovere un
nuovo approccio
culturale di legalit
sulle strade. Non si
tratta solo di evitare
la sanzione pecuniaria, in gioco vi
un interesse certamente superiore:
la nostra e laltrui
sicurezza. In questo senso dobbiamo
continuare a richiamare lattenzione
degli utenti sullimportanza di una attenta manutenzione
del veicolo, pneumatici in primis,
per viaggiare sicuri.
Lobiettivo quello
di contrastare gli
incidenti stradali e
con questo limitare
la sofferenza umana
e i costi sociali.
I numeri della campagna di controlli
2015 non premiano
o castigano una regione o una provincia pi di altre, ma a
seconda dellaspetto controllato distribuiscono moniti da
nord a sud, con un
solo dato comune:
dove sono stati fatti
controlli specifici in
passato, sono generalmente migliorate le situazioni di
non conformit sui
pneumatici.

Cultura 14

Sicilia 9 LUGLIO 2015, GIOVED

Il Cardinale Baldisseri presieder leucaristica del 1 settembre,


ultimo giorno celebrativo del 62 Anniversario della Lacrimazione

Sar il Cardinale Lorenzo Baldisseri, Segretario Generale del


Sinodo dei Vescovi, a
presiedere la solenne
celebrazione eucaristica di marted 1 settembre, ultimo giorno
della Lacrimazione
di Maria a Siracusa.
Il programma dei festeggiamenti del 62
anniversario, dal 29
agosto al 1 settembre
2015, stato presentato dal rettore della
Basilica Santuario
della Madonna delle
Lacrime, don Luca
Saraceno. Tanti i momenti di riflessione
di preghiera. Spazio
agli eventi collaterali, al primo musical
sulla storia della Madonna delle Lacrime,
o allatto di devozione che vedr protagonista Antonella
Ruggiero. In primo
piano le celebrazioni
liturgiche dei quattro
giorni che ricordano la lacrimazione:
il 29-30-31 agosto
e il 1 settembre del
1953, un quadretto di
gesso, raffigurante il
cuore immacolato di
Maria, posto come
capezzale di un letto
matrimoniale, nella
casa di una giovane
coppia di sposi, Angelo Iannuso e Antonina Giusto, in via
degli Orti di S. Giorgio ha versato lacrime umane. Il fenomeno si verific, ad
intervalli pi o meno
lunghi, sia allinterno
che allesterno della
casa. Molte furono
le persone che videro con i propri occhi,
toccarono con le proprie mani, raccolsero
e assaggiarono la salsedine di quelle lacrime. Il 1 settembre
una commissione di
medici e di analisti,
per incarico della Curia Arcivescovile di
Siracusa, dopo aver
prelevato il liquido
che sgorgava dagli
occhi del quadretto,
lo sottopose ad analisi microscopica. Il responso della scienza

Il programma dei festeggiamenti del 62 anniversario


stato presentato don Luca Saraceno

fu: lacrime umane.


Terminata lindagine
scientifica il quadretto smise di piangere.
Era il quarto giorno.
Partiamo
dallo
sguardo della Ma-

portarli nel presente


ha spiegato il rettore
don Luca Saraceno.
Sabato 29 agosto,
primo giorno della
Lacrimazione, sar
mons. Guy Andr

nerale della C.E.I.;


luned 31 mons. Vito
Angiuli, Vescovo di
Ugento-Santa Maria
di Leuca ed infine il
1 settembre il cardinale Baldisseri.

vangelo di Luca. E
una frase evangelica
di Maria, sono gli
ultimi due versi del
Magnificat - spiega
don Luca -. Le lacrime di Maria sono la-

Il messaggio
di Maria
sempre attuale.
Il tema scelto
questanno
la frase Dio
si ricorda
della sua misericordia, per
sempre tratta
dal vangelo di
Luca

donna per ricordare,


cio per portare nel
cuore inteso come
luogo della memoria.
Torniamo
indietro
per riscoprire la bellezza di quei giorni e

Marie De Kerimel,
vescovo di GrenobleVienne, a presiedere
la solenne celebrazione. Domenica 30
mons. Nunzio Galantino, Segretario Ge-

Il messaggio di Maria sempre attuale. Il tema scelto


questanno la frase
Dio si ricorda della
sua misericordia, per
sempre tratta dal

crime di misericordia
per contemplare il
volto di Ges Cristo.
E il senso pi bello
nellanno della misericordia indetto da
papa Francesco. Poi

abbiamo voluto inserire nel manifesto due


frasi di san Giovanni Paolo II e di papa
Francesco. Le lacrime della madre sono
segno eloquente della
divina misericordia
disse san Giovanni
Paolo II il 25 agosto
2002 davanti al reliquiario. Sciolgano
la durezza dei cuori e
riconducano tutti alla
via del bene ha detto
invece papa Francesco a Napoli in piazza Plebiscito parlando delle lacrime delle
donne napoletane.
Tra gli eventi collaterali domenica 23
agosto alle ore 21
Lacrime damore.
Levento di Siracusa
del 1953 Il primo
Musical sulla Madonna delle Lacrime
(sagrato della Cripta); luned 24 agosto
alle ore 21 la Veglia sotto le Stelle
Ricordi, racconti e
raccordi in uno dei
luoghi della nostra
memoria (Piazza Euripide); marted 25
agosto alle ore 21 Il
paese delle lacrime
Teatro-laboratorio
per bambini e famiglie a cura della Kairs di Siracusa (sagrato della Cripta);
mercoled 26 agosto
alle ore 21 Il Calvario e la Bellezza.
Larte a servizio della
fede, presentazione del progetto delle
14 stazioni scultoree
della Via Crucis realizzate dagli studenti
delle Accademie di
Belle Arti di Catania
e di Palermo (Centro
Convegni Salone
Giovanni Paolo II).
Gioved 27 agosto
alle ore 21 Pianti
diversi a cura della
Kairs di Siracusa
(scalinata della Basilica). E domenica 30
agosto alle ore 21.30
Musica e fede Mater Lacrimarum. Il
racconto si scioglie in
canto con Antonella
Ruggiero e Francesco
Buzzurro sul sagrato
della cripta.

9 luglio 2014, gioved

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Oggi esordio in Lega per la direttrice generale

Nel santuario dei dilettanti


irrompe ciclone Marletta
Nel programma della dinamica dirigente anche luscita
dallisolazionismo in cui si trova il Siracusa e il ritorno
alla politica di buoni rapporti che fece grande la societ

Basta

a volte un
niente per risalire
al modo di essere
di una persona. E
nella circostanza
bastata una semplice frase, buttata l
quasi per caso, per
capire una sfaccettatura del progetto
che conta di attuare
Simona Marletta, la
seconda donna dopo
Maria Nicotra a salire ai vertici della
societ. Quando la
direttrice generale,
a proposito della
trasferta di oggi a
Roma per presentare il carteggio
per liscrizione del
Siracusa al torneo
di serie D, afferma
che ne avrebbe fatto
volentieri a meno,

impegnatissima
comera in sede, ma
ritenendo tuttavia
giusto cominciare
a muoversi negli
ambienti che la vedranno sicuramente
protagonista, svela
un aspetto importante del Siracusa
che sar e cio quello di una societ
che partendo dal
momento
importante delliscrizione
vuole stabilire delle
buone relazioni sia
in ambito federale
che con altre societ piccole e grandi .
Se solo si pensa, infatti, che il Siracusa
manca dalle stanze dei bottoni dai
tempi del ragionier
Salvatore Annino,

la decisione della
signora Marletta di
cominciare a conoscere lambiente dei
Dilettanti, rivela la
sua attitudine al dialogo e a muoversi
in terreni conosciuti, gli stessi che con
Annino,
ascoltatissimo consigliere federale, fecero
grande il Siracusa
ai tempi della presidenza Sgarlata . E
la strada intrapresa
da Simona Marletta solo linizio di
un percorso collaterale al suo ruolo,
fatto di conoscenze
e di rapporti con
altre societ, non
solo della categoria
che vedr prossimamente di scena

In foto, Simona Marletta con il tecnico Lorenzo Alacqua.

gli azzurri, ma anche di categorie superiori, colmando


cos una lacuna che
ha accompagnato
per tanto, troppo
tempo il Siracusa,
isolandolo, contrariamente al passato.
Sapete come arrivavano giocatori del
calibro di Flumini,
Suppi, Polo, Radaelli, Zucchini, Casini, Strada, Biagetti,
Biasiolo e tanti altri? Con una semplice telefonata del
presidente pro-tempore al suo omologo, quando non si
sceglieva la strada
dellinterposta persona, rappresentata

quasi sempre un siracusano residente a


Firenze, a Genova,
a Torino, a Venezia
o in altre parti dItalia, o con ruoli ben
precisi in grosse societ, come il caso
del dottor Campisi,
consigliere del Milan o del calatino
Giacomino Randazzo, ex segretario azzurro, e poi general
manager dellAtalanta.Altri tempi,
vero, ma la rete di
giusti contatti cera. E la storia, fatta
di mille esempi, ci
parla di un Siracusa
ovunque
stimato
e benvoluto, fino a
quando, fai a meno

di questo e fai a
meno di questaltro, non piomb
nellisolazionismo
pi totale che in
tempi recenti
lo
hanno trasformato
persino in bersaglio
di velenose insinuazioni frutto del
mare di fango dal
quale sta gradualmente emergendo.
La strada dei buoni
rapporti scelta da
Simona Marletta a
nostro avviso quella
giusta, anche se faticosa da percorrere.
Una scelta che va
dunque assecondata e che pu portare
davvero lontano.
Armando Galea

Al Palazzo Vermexio
convegno sullo sport

Pallanuoto, la 7 Scoglio torna ancora sul caso Cittadella dello Sport


Si terr a Palazzo Vermexio sabato prossimo, il convegno su edilizia sportiva,
opportunit sociale.
Lo rende noto Paolo Gallo della Filca
Cisl, tra i relatori dell'incontro che si
aprir alle ore 9,30. A prendere la parola
anche Siimona Mareltta, dg del Citta di
Siracusa, Paolo Sanzaro segretario generale Cisl, Luigi Alini dell'Universit di
Catania, Enzo Scat direttore ente scuola
edile, Santino Barbera segretario Filca
Cisl Sicilia, Salvatore Scelfo, Segretario
nazionale Filca Cisl, e Sergio D'Antoni
presidente Coni Sicilia.
Modera il presidente USSI Siracusa Prospero Dente.

ncora frecce nell'arco delle polemiche


della 7 Scogli rivolte al comune di Siracura relatvo alla gestione della Cittadella
dello sport.."Apprendiamo con soddisfazione che si torni a parlare di trasparenza in merito alla vicenda della Cittadella
dello Sport e che sar argomento di discussione in un prossimo consiglio comunale.
Riteniamo di aver restituito dignit ad un
impianto sportivo denominato Concetto
Lo Bello, con interventi di natura straordinaria, ad alcuni dei quali, a differenza di
quanto asserisce lAssessore Coppa, non
eravamo obbligati.
Lo abbiamo fatto per ridare alla citt e ai
suoi cittadini, soprattutto i pi piccoli, la

possibilit di tornare a vivere quei luoghi dove poter apprendere lo spirito ed i


valori che solo lo Sport pu insegnare e
trasmettere.
Da parte nostra non c assolutamente alcuna polemica con lAmministrazione ma
solo la convinzione che si stiano commettendo degli errori di valutazione che potrebbero essere evitati e che dimostreremo
nelle sedi pi opportune.
Siamo sicuri che lAmministrazione, responsabilmente, avendo adesso previsto
sul nuovo bando un canone a base dasta
di almeno Euro 20.000,00, proceder ad
investire tali somme per tutti gli interventi
ancora necessari allimpianto stesso.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 9 luglio 2014, gioved

Figura:
Cinque
mesi senza
calcio sono
durissimi,
ma torno
sul campo
pi carico
di prima

Calcio,
primi colpi
mercato
in casa
gialloverde

In foto, Gianluca
Scordino.

Calcio, la Citt di Siracusa


prende quattro calciatori
Continua

la campagna di rafforzamento del Citt di


Siracusa. Lobiettivo quello di mettere a disposizione
di mister Alacqua
un organico che
possa ben figurare
nel prossimo campionato di serie D.
Per Alfredo Santamaria,
catane-

Perfezionati gli accordi con Alfredo Santamaria,


Giuseppe Martines. Simone Figura e Gianluca Scordino
se esterno sinistro
classe 1997 si tratta
di una riconferma.
Elemento di sicuro affidamento
stato uno dei principali protagonisti
del successo nel
campionato di Ec-

cellenza. Giuseppe
Martines,
classe
1991, centrocampista centrale, ma
anche difensore a
dimostrazione della
propria versatilit,
dopo le esperienze
di Palazzolo e Ro-

Il comitato Amici del Siracusa


chiede un incontro con Marletta

La dott.ssa Simona Marletta, Direttore Generale


dell'Associazione
Sportiva "Citt di
Siracusa",
parla
della sua grande
disponibilit
al
dialogo, con tutte
le componenti che
ruotano intorno al
"Citt di Siracusa".
Ricordiamo al direttore che una di
queste componenti sono gli sportivi siracusani, e
Noi del Comitato Spontaneo di
Sportivi "Amici di
Siracusa", abbiamo richiesto un
incontro con Lei,

sia su Facebook
che inviandole una
email.
Ricevendo come
risposta un assordante silenzio,
Egregio Direttore,
in considerazione
che la Societ da
Lei diretta non ha
una sede ufficiale
attiva, al momento
e si riunisce dove
capita, mi permetto a norme degli
Amici di Siracusa
di chiederle un'incontro presso la nostra sede sita in Via
Alessandro Rizza,
4, dica lei il giorno
e l'ora, noi saremo
sempre disponibili.

Se Lei non volesse


degnarci della sua
presenza,
spero
che lo faccia il Presidente
Gaetano
Cutrufo, affinch
anche gli sportivi
siracusani abbiamo un interlocutore che li ascolti,
non
dimentichi
altres che siamo
quelle persone che
in base al loro reddito fanno gli abbonamenti nei vari
settori dello Stadio, e non cercano
biglietti omaggio,
non entrano dalla
porta di servizio o
perch amico degli
amici.

solini, loccasione
di vestire la maglia
della propria citt con fortissime
motivazioni. Si
realizza un sogno
che quello di giocare per il Citt di
Siracusa - spiega il
giocatore- ci aspetta un torneo difficile ma vogliamo fare
felici i nostri tifosi. Simone Figura
classe 1994, centrocampista, torna ad
indossare lazzurro
a due anni di distanza, visto che nella
stagione 2013-14
lo aveva gi fatto
siglando anche una
rete.
E reduce da unannata
particolare,
dopo linizio con
la Tiger Brolo e lo
stop nel mese di
dicembre dovuto a
problemi familiari.
Cinque mesi senza calcio sono stati
durissimi ammette Figura- ma torno
pi carico di prima.
Sono felice e ringrazio il direttore e

la societ per questa


nuova opportunit.
In serie D sar una
bella sfida e dobbiamo dare il massimo
per il nostro meraviglioso pubblico.
E obbligatorio fare
bene. Dopo tutta
la trafila nel settore
giovanile e il ruolo
di terzo portiere ai
tempi della Lega
Pro, Gianluca Scordino si riprende la
maglia numero uno.
Classe 1993, lestremo difensore ha
gi collazionato oltre 50 presenze nel
campionato di serie
D, fra Palazzolo,
Noto e Orlandina,
mentre nellultima
stagione ha difeso
i pali del Giarre in
Eccellenza.
Ritorno a casa dopo
4 anni dichiara
Scordino- una
bellissima
sensazione.
Ringrazio
la dirigenza per la
grande
opportunit, e faremo di
tutto per riportare
il grande pubblico
al De Simone. Da
siracusano dar il
massimo per fare
felice la mia gente.

n attesa dei nomi


nuovi e dei primi veri colpi di
mercato, che nei
prossimi
giorni
potrebbero
vedere larrivo di
un difensore e di
una punta, questa
mattina il direttore generale del
Palazzolo
Gigi
Calabrese ha provveduto allufficializzazione di altre
quarto riconferme:
dopo Aglian, Ricca, Saraceno e Linares, hanno detto
di s al nuovo
ed ambizioso progetto della societ
iblea anche agli
attaccanti Andrea
Germano e Roberto
Miraglia
cos come il centrocampista Brian
Quarto. Giocatori importanti che
vanno ad irrobustire la rosa a disposizione di mister
Attardo, e, soprattutto, a riconfermare lo spessore
tecnico gi elevato di una squadra,
quella gialloverde,
che a fine mese si
ritrover per dare
inizio alla preparazione in vista dei
primi impegni stagionali.

Interessi correlati