Sei sulla pagina 1di 32

Come pu aiutarti il Metodo Sedona

Per oltre tre decadi, centinaia di migliaia di persone come te da tutto il mondo,
assieme a famose celebrit, dirigenti, manager esecutivi di corporazioni ben
conosciute, ed oltre la met degli insegnanti del film campione dincassi, The
Secret, hanno usato il Metodo Sedona per eliminare la sofferenza e creare tutti
i desideri pi profondi e pi importanti dei loro cuori.
Ora, il Metodo Sedona pu mostrare a te ed alla tua organizzazione come
accedere alla tua abilit naturale a lasciar andare sul momento ogni pensiero,
emozione o convinzione non desiderata. Questo ti render libero di avere, essere o
fare ci che meglio per te ora. Il Metodo Sedona ti libera senza la necessit di
farti provare pi dolore e senza obbligarti a scoprire perch.

Hale Dwoskin, autore del Metodo Sedona ed uno degli originali 24 insegnanti del
Segreto ,ha aiutato molte migliaia di persone ad accedere al potere del Metodo da
oltre trenta anni. Lessenza di questa tecnica gli fu insegnata dal suo mentore,
lispiratore dietro il Metodo, Lester Levenson (il quale svilupp il Metodo a
partire dal 1952).
Immagina come potrebbe essere la tua vita quando tu lascerai andare tutte le tue
convinzioni limitanti e tutti gli schemi di comportamento ricorrenti non desiderati.
Qui ci sono alcuni dei benefici che i nostri Graduati hanno riportato di aver ottenuto
quando hanno usato il Metodo Sedona :
Grande abbondanza e ricchezza anche in tempi di sfida
Profonda pace e certezza interiore
Pi salute, pi felicit e relazioni riempite di amore
Maggior benessere e radiante salute
Vasto incremento di produttivit e di creativit con maggior facilit
Significante accelerazione della crescita spirituale e del risveglio
Sollievo veloce e permanente da emozioni di stress e di sopraffazione
Padroneggiare le emozioni per diventare una seria forza del bene
Mantenere integrit spirituale anche quando si di fronte ad idee opposte
Guarire traumi emotivi non risolti che bloccano la crescita spirituale ed emotiva
Anche prima di descrivere in grande dettaglio ci che segue, la nostra maggior
raccomandazione che tu ti avvalga dei vantaggi della nostra straordinaria
offerta gratuita che ti permetter di USARE immediatamente il Metodo Sedona
prenderti il tempo di leggere riguardo i suoi incredibili benefici un conto, ma
prenderti lo stesso tempo (o meno!) per sperimentarli o viverli di propria mano
unaltra cosa !

La Nostra Missione

Sedona Training Associates si dedica nel risvegliare nelle persone del mondo la
loro vera essenziale natura, inspirandoli a vivere la vita con compassione ed in tal
modo apportando un cambiamento nella coscienza che supporta la sostenibilit
ambientale, la giustizia sociale e la pace nel mondo.

Come funziona il Metodo Sedona ?


Semplicemente ed Efficacemente. Velocemente e Facilmente. Puoi produrre
risultare simili a questi:

Domanda a te stesso le domande facili-da-imparare e facili-da-ricordare che


compongono il Metodo Sedona, e tu sentirai la tensione e la pesantezza lasciare il
tuo stomaco, spalle e petto. Al suo posto, proverai calore, leggerezza, rilassamento
e gioia. Ti sentirai pi vivo, centrato e calmo anche in situazioni che di solito ti
stressavano di pi, rendendoti ansioso e fuori controllo.
Il Metodo Sedona funziona con questo semplice procedimento.
Qui ci sono I Quattro Modi Di Rilasciare.
Hale ha recentemente aggiunto Il Quinto Modo Di Rilasciare, che ti conduce verso
la presenza della Consapevolezza che tu sei.

Se Vuoi Iniziare Subito Clicca QUI.


Questo sito dedicato a Lester Levenson, Hale Dwoskin ed a tutti gli amici e
le amiche del Metodo Sedona che mi hanno dato supporto e con cui ho avuto il
privilegio di lavorare / imparare.
2009 tutti i diritti sono riservati Il Metodo Sedona Sedona Training
Associates sono marchi coperti da diritto dautore.

"TUTTO QUELLO CHE E' GIA' SUCCESSO NEL


PASSATO
SUCCEDERA' ANCORA ED ANCORA UNA VOLTA"
il ciclo eterno
L'eterno ritorno dell'uguale, pi spesso detto soltanto eterno ritorno, in senso generale caratterizza tutte le ontologie
circolari, come quella stoica, per cui l'universo rinasce e rimuore in base a cicli temporali fissati e necessari, ripetendo
eternamente un certo corso e rimanendo sempre se stesso.

In senso pi specifico l' eterno ritorno uno dei capisaldi della filosofia di Friedrich Nietzsche. Il
ragionamento che sta dietro al semplice - ma spesso incompreso - concetto di Nietzsche il
seguente[1]:
In un sistema finito, con un tempo infinito, ogni combinazione pu ripetersi infinite volte.
Ad esempio, tirando infinite volte tre dadi a sei facce, ognuna delle 216 combinazioni potr

comparire infinite volte.


Questa chiave di lettura risulta chiara dalla lettura di un passo dei Frammenti Postumi risalente al
1881, mentre pi criptico ed ermetico nei relativi riferimenti in La gaia scienza (1882) e in Cos
parl Zarathustra (1885).
Nel caso specifico del discorso esistenziale, Nietzsche fa notare che (essendo le "cose del mondo"
di numero finito, e il tempo infinito) anche nella vita umana questo concetto applicabile: ogni
evento che possiamo vivere, l'abbiamo gi vissuto infinite volte nel passato, e lo vivremo infinite
volte nel futuro. La nostra stessa vita gi accaduta, e in questo modo perde di senso ogni visione
escatologica[2] della vita. In Cos parl Zarathustra Nietzsche mostra come il comprendere questo
punto sia fondamentale nel processo di crescita spirituale che porta all'Oltreuomo. La caratteristica
fondamentale dell'Oltreuomo sta proprio nella sua capacit di non pensare pi in termini di passato
e futuro, di principii da rispettare e scopi da raggiungere, ma vivere "qui e ora" nell'attimo presente.

Interpretazione psicologica dell'eterno ritorno [modifica]


Secondo una chiave di lettura vicina alla psicologia (che pu portare a comprendere le note
attenzioni di Freud verso Nietzsche) e al concetto di "tempo" come tempo dell'anima o "durata"
bergsoniana, l' "eterno ritorno" dell'uguale visto come una trappola statica alla quale sottoposto
il destino umano, che nel suo movimento apparente tra passato, presente e futuro, necessariamente
immobilizzato dalle "scorie indigeste" della propria storia personale, dal proprio substrato psichico,
che rallenta e alla fine impedisce ogni progresso o cambiamento[3].
proprio questo passato che, rielaborato prima dalla mente del singolo, poi dalle masse tramite
processi storici e culturali, si traduce in "ragione apollinea" (il Super Io freudiano), andando ad
inibire progressivamente e a rimuovere l' "istinto dionisiaco" proprio dell'era presocratica,
preplatonica e precristiana.[4]
Al contrario, tagliare col passato, per sempre e continuativamente, vuol dire rompere il circolo
perpetuo che vizia il destino dell'uomo; rompere il cerchio dell'"eterno ritorno" significa aprirsi la
via ad un nuovo tempo rettilineo, proiettato verso l'infinito e infinitamente diverso da s, in costante
cambiamento. Eliminare il macigno che l'uomo si trascina appresso dai tempi di Socrate quindi
equivale ad una redenzione esistenziale che sfocia nell'Oltreuomo, e che vede nelle nuove
generazioni, svincolate dalla tradizione e dal passato, la possibilit di salvezza per il genere umano.

I passi nietzscheani [modifica]


Uroboro, il serpente che si morde la coda, simbolo esoterico della ciclicit del tempo. Un chiaro
riferimento a questo simbolo il "serpente nero" di cui parla Nietzsche in Cos parl Zarathustra.

L'eterno ritorno ne La gaia scienza [modifica]


Che accadrebbe se un giorno o una notte, un demone strisciasse furtivo nella pi solitaria delle
tue solitudini e ti dicesse: Questa vita, come tu ora la vivi e lhai vissuta, dovrai viverla ancora
una volta e ancora innumerevoli volte, e non ci sar in essa mai niente di nuovo, ma ogni dolore e
ogni piacere e ogni pensiero e sospiro, e ogni indicibilmente piccola e grande cosa della tua vita
dovr fare ritorno a te, e tutte nella stessa sequenza e successione [...]. Leterna clessidra
dellesistenza viene sempre di nuovo capovolta e tu con essa, granello della polvere!". Non ti
rovesceresti a terra, digrignando i denti e maledicendo il demone che cos ha parlato? Oppure hai
forse vissuto una volta un attimo immenso, in cui questa sarebbe stata la tua risposta: "Tu sei un
dio e mai intesi cosa pi divina"?[5].
(Friedrich Wilhelm Nietzsche, La gaia scienza, aforisma 341.)

L'eterno ritorno nel Cos parl Zarathustra [modifica]


"[...] proprio dove ci eravamo fermati, era una porta carraia.
"Guarda questa porta carraia! Nano! continuai: essa ha due volti. Due sentieri convengono qui:
nessuno li ha mai percorsi fino alla fine.
Questa lunga via fino alla porta e all'indietro: dura un'eternit. E quella lunga via fuori della porta e
avanti un'altra eternit.
Si contraddicono a vicenda, questi sentieri; sbattono la testa l'un contro l'altro: e qui, a questa porta
carraia, essi convengono. In alto sta scritto il nome della porta: "attimo".
Ma, chi ne percorresse uno dei due sempre pi avanti e sempre pi lontano: credi tu, nano, che
questi sentieri si contraddicano in eterno?".
"Tutte le cose diritte mentono, borbott sprezzante il nano. Ogni verit ricurva, il tempo stesso
un circolo".
[...] Ognuna delle cose che possono camminare, non dovr forse avere gi percorso una volta
questa via? Non dovr ognuna delle cose che possono accadere, gi essere accaduta, fatta, trascorsa
una volta?
E se tutto gi esistito: che pensi, o nano, di questo attimo? Non deve anche questa porta carraia
esserci gi stata? E tutte le cose non sono forse annodate saldamente l'una all'altra, in modo tale che
questo attmo trae dietro di s tutte le cose avvenire? Dunque anche se stesso?
[...] E questo ragno che indugia strisciando al chiaro di luna, e persino questo chiaro di luna e io e
tu bisbiglianti a questa porta, di cose eterne bisbiglianti non dobbiamo tutti esserci stati un'altra
volta? e ritornare a camminare in quell'altra via al di fuori, davanti a noi, in questa lunga orrida via
non dobbiamo ritornare in eterno?
[...] Vidi un giovane pastore rotolarsi, soffocato, convulso, stravolto in viso, cui un greve serpente
nero penzolava dalla bocca.
[...] La mia mano tir con forza il serpente, tirava e tirava invano! Non riusciva a strappare il
serpente dalle fauci. Allora un grido mi sfugg dalla bocca: "Mordi! Mordi! Staccagli il capo!
Mordi!", cos grid da dentro di me: il mio orrore, il mio odio, il mio schifo, la mia piet, tutto
quanto in me buono o cattivo gridava da dentro di me, fuso in un sol grido.
[...] Giacch era una visione e una previsione: che cosa vidi allora per similitudine? E chi colui
che un giorno non potr non venire? Chi il pastore, cui il serprente strisci in tal modo entro le
fauci? Chi l'uomo, cui le pi grevi e le pi nere fra le cose strisceranno nelle fauci?[6]
Il pastore, poi, morse cos come gli consigliava il mio grido: e morse bene! Lontano da s sput la
testa del serpente; e balz in piedi.
Non pi pastore, non pi uomo, un trasformato, un circonfuso di luce, che rideva! Mai prima al
mondo aveva riso un uomo, come lui rise!"
(Friedrich Wilhelm Nietzsche, Cos parl Zarathustra.)

L'eterno ritorno nei Frammenti Postumi [modifica]


La misura della forza del cosmo determinata, non infinita: guardiamoci da questi eccessi
del concetto! Conseguentemente, il numero delle posizioni, dei mutamenti, delle combinazioni e
degli sviluppi di questa forza certamente immane e in sostanza non misurabile; ma in ogni caso
anche determinato e non infinito. vero che il tempo nel quale il cosmo esercita la sua forza
infinito[7], cio la forza eternamente uguale ed eternamente attiva: fino a questo attimo, gi
trascorsa uninfinit, cio tutti i possibili sviluppi debbono gi essere esistiti. Conseguentemente, lo
sviluppo momentaneo deve essere una ripetizione, e cos quello che lo ha generato e quello che da
esso nasce, e cos via: in avanti e allindietro! Tutto esistito innumerevoli volte, in quanto la
condizione complessiva di tutte le forze ritorna sempre
(Friedrich Wilhelm Nietzsche, Frammenti postumi, 1881-1882, 11[316])

Il Potere di Lasciar Andare Un Assaggio di


Come Funziona il Metodo Sedona
Un Assaggio Del Procedimento Per Rilasciare
La seguente spiegazione con relativo procedimento ti dar un piccolo assaggio
di cosa pu fare per te il Metodo Sedona. Ricorda, questo un piccolo
assaggio. Se vuoi ottenere il massimo dei benefici e dei risultati duraturi,
raccomandiamo vivamente di lavorare con il nostro programma audio in lingua
inglese o di partecipare al corso dal vivo o di partecipare al programma di
coaching telefonico.
Ci sono tre modi per approcciare il procedimento del rilasciare, e tutti
conducono allo stesso risultato: si libera la tua abilit naturale di lasciar andare
ogni emozione non desiderata, immediatamente e non appena si manifesta sul
momento, in modo di permettere ad un po' dell'energia soppressa nel tuo
subcosciente di dissiparsi. Il primo modo di scegliere di lasciar andare
l'emozione/sensazione non desiderata. Il secondo modo di accogliere/dare il
benvenuto all'emozione, per permettere all'emozione semplicemente di essere.
Il terzo modo di immergersi nel centro dell'emozione.

Un semplice esercizio:
Lasciami spiegare questi concetti domandandoti di partecipare ad un semplice
esercizio. Prendi una penna, una matita, un pennarello, o comunque un piccolo
oggetto che sei disposto a far cadere per terra senza pensarci un secondo di
pi. (Per favore non usare oggetti fragili o che si possono rompere, una
semplice penna pi che sufficiente per seguire questo semplice esercizio).
Ora, prendi questo oggetto, tienilo in mano di fronte a te e stringilo pi forte
che puoi. Pretendi che l'oggetto sia uno dei tuoi sentimenti limitanti e che la
tua mano rappresenta il tuo stomaco o la tua coscienza. Se stringi l'oggetto
abbastanza a lungo, esso incomincer a farsi sentire come "fastidioso" ma
anche ad essere un fastidio familiare.
Ora, apri la tua mano e fallo rotolare sul palmo. Nota che sei tu quello che lo
sta tenendo; non attaccato alla tua mano. Lo stesso vero anche per le tue
emozioni. Le tue emozioni o sentimenti sono attaccati a te stesso quanto
l'oggetto attaccato alla tua mano.
Noi tratteniamo le nostre emozioni e ci dimentichiamo che ci stiamo
aggrappando ad esse. Succede anche nel nostro linguaggio. Quando ci
sentiamo arrabbiati o tristi, di solito non diciamo, "io provo rabbia", oppure ,
"io provo tristezza". Noi diciamo, "Io sono arrabbiato", oppure, "Io sono triste".
Senza realizzarlo ci identifichiamo erroneamente con l'emozione diventando

ci che proviamo. Spesso, crediamo che un sentimento ci stia bloccando, ci


stia trattenendo o che si sia aggrappato a noi. Questo non vero ... noi siamo
sempre in controllo magari senza saperlo.
Ora, lascia andare l'oggetto.
Che cosa successo? Hai lasciato andare l'oggetto, ed caduto sul pavimento.
E' stato difficile ? Certo che no. Questo ci che intendiamo quando diciamo
di "lasciar andare".
Puoi fare la stessa cosa con qualsiasi emozione: puoi scegliere di lasciarla
andare.
Rimanendo con la stessa analogia: se cammini con la tua mano aperta,
sarebbe molto difficile tenere la penna o qualsiasi altro oggetto che stai
tenendo ? Allo stesso modo, quando permetti o accogli un emozione, apri la
tua coscienza, e ci permette all'emozione di andarsene da sola - come le
nuvole che passano in cielo o come il fumo che passa su attraverso il
caminetto. E' come se tu togliessi il coperchio dalla pentola a pressione!
Ora, se prendendo lo stesso oggetto di prima una matita, una penna, un
pennarello - tu riuscissi ad ingrandirlo abbastanza con un microscopio
elettronico, ti sembrerebbe sempre di pi come se esso fosse composto da
spazio vuoto. Ci succede veramente quando guardi lo spazio che esiste tra le
molecole e gli atomi. Quando ti immergi nel nucleo di ogni emozione, osservi
un fenomeno paragonabile: niente veramente l.
Mentre fai pratica con il procedimento del rilasciare, scoprirai che anche le tue
emozioni pi profonde sono solo sulla superficie. Nel loro nucleo centrale tu sei
vuoto, in silenzio, in pace- non nel dolore e nel buio che molti di noi credono di
essere. Infatti, anche le nostre emozioni pi estreme hanno cos tanta
consistenza quanto una bolla di sapone. E sai molto bene cosa succede
quando infili il tuo dito nella bolla di sapone: scoppia. E ci esattamente
quello che succede quando ti immergi verso il centro di una emozione.
Per favore tieni a mente queste tre analogie, mentre insieme, andiamo
attraverso il procedimento del rilasciare. Lasciar andare ti aiuter a liberarti
da tutti i tuoi schemi di pensieri, emozioni e comportamenti non desiderati.
Tutto ci che richiesto da te che tu sia aperto quanto pi possibile al
procedimento. Rilasciare ti permette di pensare pi liberamente, sebbene
non sia un procedimento basato sul pensiero. Ti aiuter ad accedere ad una
creativit pi elevata, anche se non hai bisogno di essere particolarmente
creativo per avere successo nel farlo.
Otterrai di pi dal procedimento del rilasciare nella misura in cui tu sarai in
grado di permettere a te stesso di vederlo, sentirlo, e provarlo mentre lavora,
piuttosto che pensando al come e al perch funziona. Conduci, meglio che
puoi, con il tuo cuore, non con la tua testa: mantieni il tuo pensiero al minimo

mentre sposti la tua attenzione e la tua concentrazione da "dentro" la testa


all'area centrale del tuo corpo dove, in questo momento, tu stai provando le
tue emozioni. Se ti ritrovi un po' bloccato nel cercare di capire, puoi usare lo
stesso identico procedimento di lasciare andare di "voler cercare di capire". Ti
garantisco che, mentre userai il procedimento, lo capirai meglio avendo
esperienza diretta di ci che stai facendo.
E allora incominciamo.

La scelta di Lasciar Andare Orientandosi Verso


Lintelligenza Emotiva
Mettiti a tuo agio e concentrati dentro te stesso. I
tuoi occhi possono rimanere sia aperti che chiusi.
Passo 1: Concentrati su un argomento o su un problema su cui vorresti sentirti
meglio, e poi permetti a te stesso di provare ci che stai provando in questo
momento, senza alcuna censura ! Ci non deve essere per forza un'emozione
forte. Infatti, potresti anche controllare che cosa provi ora riguardo questo
esercizio e che cosa vuoi ottenere da esso. Semplicemente accogli l'emozione
e permettile di essere presente cos com o meglio che puoi.
Questa istruzione potrebbe sembrare semplicistica, ma deve esserlo. Molti di
noi vivono nei propri pensieri, immagini, e racconti riguardo il passato ed il
futuro, piuttosto che essere consapevoli di cosa provano in questo momento.
L'unico momento in cui possiamo fare qualcosa riguardo ci che proviamo
( riguardo i nostri affari e le nostre vite) ORA. Non devi aspettare che un
sentimento sia forte prima di lasciarlo andare. Infatti, se provi un senso di
vuoto, monotonia, stordimento, stanchezza, isolamento o di vuoto interiore,
quelli sono dei sentimenti che possono essere lasciati andare tanto facilmente
quanto quelli pi facilmente riconoscibili. Pi lavori con questo procedimento,
pi sar facile per te identificare ci che provi.
Passo 2: Domanda a te stesso una delle seguenti tre domande:
Potresti lasciar andare questa emozione? Potresti permettere a questa
emozione di essere qui ? Potresti accogliere questa emozione ?

Queste domande ti chiedono semplicemente se sia possibile fare questa


azione. "Si" o "no" sono entrambe risposte accettabili. Spesso lascerai andare
anche quando dici "no". Meglio che puoi, rispondi alla domanda che hai scelto
pensando il minimo possibile e tenendoti alla larga dal dubitare te stesso o
dall'intraprendere un dibattito interiore riguardo i meriti di questa azione o
delle sue conseguenze.

Tutte le domande usate in questo procedimento sono deliberatamente semplici.


Non sono importanti in s o di per s ma sono strutturate per indirizzarti verso
l'esperienza del lasciar andare, verso l'esperienza dello smettere di trattenere.
Vai al Passo 3 a prescindere da come hai risposto alla prima domanda.
Passo 3: Non importa con quale domanda tu abbia incominciato, domandati
questa semplice domanda:
Vorrei ? In altre parole: Sarei disposto a lasciar andare ?
Ancora una volta, stai alla larga dai dibattiti interiori meglio che puoi. Inoltre
ricordati che stai sempre facendo questo procedimento per te stesso- con lo
scopo di guadagnare la tua libert e maggior chiarezza. Non importa se
l'emozione sia giustificata, di lunga-durata o giusta.
Se la risposta no, oppure se non sei sicuro, domandati: Preferirei avere
questa emozione, oppure preferirei essere libero ?"
Anche se la risposta ancora "no", vai al Passo 4.
Passo 4: Domanda a te stesso questa semplice domanda : Quando ?
Questo un invito a semplicemente lasciar andare ORA. Puoi facilmente
ritrovarti ad aver gi lasciato andare. Ricordati che lasciare andare una
decisione che puoi prendere ogni volta che desideri.
Passo 5: Ripeti i passi precedenti da 1 a 4 per diverse volte finch ti senti
libero da quella particolare emozione.
Probabilmente ti ritroverai a lasciar andare un po' di pi ad ogni passo del
procedimento. I risultati all'inizio potrebbero essere abbastanza lievi. Se sarai
persistente, i risultati diventeranno, molto velocemente, sempre pi notabili.
Potresti notare di avere degli strati di emozioni riguardo uno specifico
argomento. Tuttavia, ci che lasci andare se ne andato per sempre !
il metodo sedona un marchio registrato Tutti i Diritti Sono Riservati Sedona Training Associates

Come Pu il Metodo Sedona Aiutarmi Ad


Avere Abbondanza Finanziaria?
Di Andrea Zaccardi
Graduato del Corso Per Coach Livello 2 Metodo Sedona

UN PICCOLO ESPERIMENTO
Pu il Metodo Sedona aiutarmi ad eccellere nella vita ? Pu il Metodo Sedona
aiutarmi ad avere abbondanza finanziaria ? La risposta SI: ma sapere ci ti
cambia qualcosa ? Quanti altri, nel passato, ti hanno promesso la stessa cosa
per poi deludere le tue aspettative ?
Se applicherai il Metodo nella sua interezza, Tu Potrai. Se lo applicherai nella
tua vita, Tu Potrai. Prima di farlo, per, vediamo qual il tuo punto di
partenza:
Prendi un foglio di carta bianca ed una penna. Se preferisci puoi utilizzare
anche un foglio elettronico e la tastiera del tuo pc. E essenziale scrivere di
getto ogni risposta ed ogni associazione mentale che ti verr in mente. Alla
fine otterrai un punteggio che ti permetter di essere consapevole di quali sono
le tue difficolt in questo momento.
Sei pronto ? Bene Incominciamo.
1. Attualmente, quanto guadagni ? Scrivi un numero (500 euro, 1100 euro,
5000 euro).
2. Ti bastano o ti basteranno i soldi che hai scritto ?
3. Scrivi ora il numero che tu vorresti guadagnare tra 5 o 10 anni.
4. Adesso scrivi 20 o pi convinzioni riguardo i soldi ed accanto ad ogni voce,
scrivi lemozione provata in questo momento tra: a. ansia, b. rabbia, c.
pace/felicit.
Esempio:
1. i soldi sono utili (ansia)
2. i soldi mi danno sicurezza (ansia)
3. i soldi non mi bastano mai (rabbia)
- scrivi il tuo elenco, poi passa alla domanda successiva 5. Cosa ti impedisce di guadagnare ogni mese (ammontare scritto nel punto
3) ________euro? Scrivi un elenco di 20 o pi voci ed accanto ad ogni voce,
scrivi lemozione provata in questo momento tra: a. ansia, b. rabbia, c.
pace/felicit.
Esempio:
1. c la recessione (rabbia)
2. non saprei come fare (ansia)
3. tutto mi va storto ecc. (rabbia)
- scrivi il tuo elenco, poi passa alla domanda successiva -

6. A prescindere dallammontare scritto, oggi quanto sei felice riguardo la tua


situazione economica ? Scrivi un numero da 1 a 10, dove 1 rappresenta per
niente soddisfatto e 10 rappresenta totalmente soddisfatto.
Il Mio voto _______________
Non appena hai terminato, somma quante volte hai scritto ansia, quante volte
hai elencato rabbia e pace/felicit:
Ansia_______
Rabbia______
Pace/Felicit_______
Voto Frase ________

UNA RIFLESSIONE SUL RISULTATO


Il Metodo Sedona ti permette di utilizzare il 100% del tuo potenziale innato per
avere esattamente ci che TU desideri. La tua mente subcosciente, una volta
risolti i propri conflitti interni, potrebbe lavorare assieme alla tua mente conscia
per realizzare ogni tuo desiderio. Quando c unit e sincronia tra le parti della
mente, grandi cose scaturiscono con estrema facilit.
Se il tuo voto 10 e se ogni emozione della tua lista pace/felicit, non hai
bisogno del Metodo Sedona. Se sei un graduato del Metodo Sedona adesso
sapresti esattamente cosa fare: utilizzeresti ed applicheresti ogni procedimento
del Metodo per risolvere i conflitti emotivi connessi ad ogni tua risposta.
Rileggi le tue risposte: nota lemozione tra parentesi. C armonia mentale
dentro di te ? Nota le tue convinzioni: sono la tua verit.
Potrai mai avere abbondanza finanziaria finche crederai a quelle convinzioni ? E
le emozioni connesse ai tuoi pensieri ti stanno aiutando o ti stanno auto
sabotando ?
A te la risposta.
Il Metodo Sedona ha aiutato migliaia di persone come te a risolvere i propri
conflitti emotivi; quando vengono risolti, ogni parte della tua mente
focalizzata non ad ostacolarti, ma a raggiungere ci che tu desideri. La forza di
volont diventa assolutamente non necessaria. Tutto diventa pi semplice e pi
facile. Non ci sono pi lotte interne. La tua vitalit aumenta giornalmente. Ti
senti pi felice e pi in grado di fare. Senti di avere il tuo obiettivo a portata di
mano. Lo senti gi tuo. C una nuova certezza e sicurezza dentro di te.
Strane coincidenze sembrano capitare sempre a te.
E TU sei Felice a prescindere sei hai o non hai gi in pugno il tuo obiettivo.
Un Arsenale di procedimenti e di esercizi ti attendono. La mia promessa
molto semplice: se tu applicherai giornalmente il Metodo Sedona, la tua vita
sar trasformata per sempre. Se non lo applicherai, non succeder niente, se
lo applicherai ogni tanto, ti sentirai momentaneamente un po meglio, se lo

userai e lo applicherai sempre, ogni area della tua vita sar piena di
abbondanza e felicit.
Il Metodo Sedona ti aiuta ad eliminare per sempre ogni tuo ostacolo
mentale/emotivo, cosa aspetti allora ? Clicca QUI ed incomincia Adesso.

HAI UNA RELAZIONE SENTIMENTALE OTTIMALE?


SCOPRIAMOLO INSIEME ATTRAVERSO QUESTO PICCOLO TEST
DI ANDREA ZACCARDI
GRADUATO CORSO PER COACH LIVELLO 2 METODO SEDONA
Molti anni fa Lester Levenson, lideatore del Metodo Sedona, disse questa frase in merito a che cos
lamore. Disse : LAmore dare allaltro esattamente ci che lui o lei desidera avere, senza chieder mai
niente in cambio.

Le nostre relazioni sentimentali rispecchiano veramente questa definizione ?


Facciamo insieme un piccolo test per vedere se il Metodo Sedona pu aiutarti
ad avere una relazione sentimentale soddisfacente ed ottimale.
Come prima cosa metti davanti a te una fotografia della persona amata (se
non ce lhai, forma unimmagine mentale meglio che puoi);
se non hai una relazione sentimentale, visualizza una persona del tuo passato
con cui hai avuto una relazione significativa.
Prendi un foglio di carta bianca ed una penna oppure utilizza un foglio
elettronico e la tua tastiera.
Iniziamo:
1. Quali convinzioni o aggettivi associ alla persona amata? Scrivi un
elenco di 20 o pi voci ed accanto ad ogni voce, scrivi lemozione provata in
questo momento tra: a. ansia, b. rabbia, c. pace/felicit.
Esempio:
a. Lei matta (rabbia)
b. Lei una scassa balle (rabbia)
c. Piera come mia madre (rabbia)
d. Dice molte bugie (ansia)
e. Ha un bel viso (felicit)
f. Ha un corpo molto attraente (felicit)
g. Ecc.
2. Adesso scrivi un elenco di difetti che vorresti cambiare riguardo lei/lui;
alla fine di ogni voce, scrivi lemozione provata in questo momento tra
ansia, rabbia, pace/felicit. Redigi un elenco di 20 o pi voci.
Esempio:

a. Lei troppo disordinata (rabbia)


b. E troppo insicura (ansia)
c. Ha un brutto carattere (ansia)
d. ecc.
3. Ora scrivi un elenco di almeno 20 voci o aggettivi che tu desideri che lui
o lei abbia; come sempre, alla fine di ogni voce, scrivi una delle tre
emozioni associate.
Esempio:
a. vorrei che fosse comprensiva (pace)
b. Vorrei che venisse con me a giocare a Calcio (ansia)
c. Vorrei condividere con Lei i film dell horror (ansia)
d. Vorrei che mi lasciasse libero (ansia)
e. Vorrei che fosse calma e serena (ansia)
f. Vorrei che Lei fosse in sincronia con me (ansia)
4. Infine, in base alla tua esperienza, dai un voto da 1 a 10 alla frase di
Lester (dove 1 = per niente daccordo e 10 = totalmente daccordo) :
Lamore dare allaltro esattamente ci che lui o lei desidera avere, senza
chieder mai niente in cambio.
Il Tuo voto __________
Non appena hai terminato, somma quante volte hai scritto ansia, quante volte
hai elencato rabbia e pace/felicit:
Ansia_______
Rabbia______
Pace/Felicit_______
Voto Frase ________
Ed ora valutiamo insieme i tuoi risultati:
Una relazione assolutamente ottimale ha dei valori simili a questi:
ansia (0) rabbia (0) Pace/Felicit ( 60 o pi, in base al numero di voci
elencante) voto = 10.
Nota i tuoi valori.
Se Ansia o Rabbia hanno dei valori alti, il Metodo Sedona potrebbe aiutarti a
migliorare la tua relazione. Ansia e Rabbia sono dei campanelli dallarme: le
tue emozioni ti stanno indicando che qualcosa non sta andando come dovrebbe
andare. Quando i punteggi sono bassi, la persona non vive un buon rapporto di
coppia: che senso ha vivere un rapporto di coppia basato su ansia e rabbia ?
Un rapporto di coppia non dovrebbe essere basato su amore e felicit ?
Spesso la colpa del cattivo rapporto viene riversato sulla controparte: nella mia
esperienza per, di solito, il primo passo quello di lavare i panni sporchi in
casa propria prima di andare a lavare i panni sporchi nella casa dellaltro !

Questo significa semplicemente prendersi la responsabilit delle proprie azioni,


dei propri pensieri e delle proprie emozioni.
A volte cambiando le nostre emozioni, anche laltro cambia. Come per magia,
quando trasformiamo le nostre emozioni da ansia e rabbia a pace/felicit,
anche la persona amata cambia il proprio atteggiamento nei nostri riguardi.
Pensi sia possibile avere una relazione basata su amore, pace e felicit ?
Se pensi che sia impossibile, hai ragione. Le relazioni odierne nel 99.9% dei
casi risultano essere complicate e piene di drammi non necessari. Tuttavia le
relazioni pi durature e significative sono proprio quelle basate sulla sincronia e
sulla reciprocit. Il Metodo Sedona pu senzaltro aiutarti a migliorare i tuoi
punteggi elevandoli in modo significativo.
Se pensi che una relazione basata sulla sincronia e sulla reciprocit sia piatta e
se pensi che litigare ogni tanto faccia bene al rapporto di coppia, rifletti su
questo: quando sei felice ed ami laltro al 100%, e laltro felice e ti ama al
100%, davvero c necessita di ravvivare un rapporto piatto ?
Quando c sincronia, alla coppia piace stare insieme per condividere gli stessi
eventi, le stesse passioni, gli stessi hobby.
Quando non condividono insieme un evento, c totale armonia e disponibilit
affinch laltro possa vivere quellevento nel migliore dei modi (esempio: stare
con i suoi amici o le sue amiche, andare alla partita o al museo ecc.).
Se non hai una relazione, il Metodo pu aiutarti ad attrarre la tua anima
gemella.
Se hai una relazione, il Metodo pu aiutarti a migliorarla.
Se la relazione che hai gi perfetta, non ti serve nessun Metodo e ti faccio i
miei pi sentiti complimenti.
Maggiori info in lingua inglese goto Sedona.com

Vivere la libert Economica


Uno degli aspetti del Metodo Sedona, la sua perfetta applicabilit ad ogni area della vita. Nel corso in
aula, il Metodo Sedona insegna ad ogni partecipante come creare maggior abbondanza di denaro, di
relazioni, di benessere psicofisico e di emozioni positive come la serenit e la felicit.
La sezione dedicata ai soldi e allindipendenza economica, ad esempio, stata creata con lo scopo di
permettere allo studente di individuare ed eliminare i blocchi che impediscono e sabotano le sue azioni
quotidiane verso il benessere economico. Tuttavia, anche molto di pi: importante sapere che questo
corso non tratta solamente largomento soldi. Infatti mentre si migliora unarea della propria vita, tutte
le altre aree incominciano a migliorare simultaneamente.
Questo principio pu essere riassunto con questa frase : Come fai qualcosa, come fai qualsiasi
cosa.
Abbiamo scoperto, in modo consistente, che se una persona ha problemi di soldi, ha gi o avr molto
presto, problemi di salute e di relazioni!
Lo stesso vale per le altre aree. Se una persona ha un problema di salute o di relazione, le sue finanze

quasi sicuramente incominceranno a soffrire.


Ogni volta che unarea della tua vita soffre di qualche mancanza o ha una disarmonia, tutte le altre aree
incominceranno a soffrire di quella mancanza o disarmonia - oppure gi soffrono di quella negativit.
E la programmazione subcosciente negativa a causare tutta questa mancanza e disarmonia.
Elimina la negativit da un area, e tutte le altre aree incominceranno a migliorare simultaneamente
tutte assieme , perch sono gli stessi programmi subcoscienti negativi che sabotano la tua meravigliosa
relazione romantica e che sabotano la tua relazione positiva con il corpo o la tua relazione con i soldi.
Non c differenza.
La Negativit Negativit
Perci, se desideri sbarazzarti dei tuoi blocchi nellessere ricco o benestante, mentre simultaneamente
migliori ogni aspetto della tua vita, Il Metodo Sedona per te.
Se invece sei soddisfatto di provare (ed avere) resistenza, paura o mancanza di soldi, salute o relazioni,
allora questo corso non per te. E ti preghiamo, gentilmente, di risparmiarti i soldi.

Come Agisce il Metodo Sedona ?


Partiamo da due domande:

chi guida o motiva le nostre azioni: i nostri pensieri o le nostre emozioni ?

E Tu che cosa stai cercando: tanti pezzi di carta colorata o una sensazione di sicurezza,
benessere, stabilit ?

Il Metodo Sedona uno straordinario strumento che ti permette dopo pochissimo tempo di
padroneggiarlo ed applicarlo in ogni area della tua vita, trovando giovamento e miglioramento costante
man mano che lo applicherai. Quanto tempo ci vuole per raggiungere questo stato stabile di pace,
serenit ed imperturbabilit ? Mediamente, 3 mesi circa a tempo pieno. Facendo cosa ? Rimuovendo o
Eliminando la programmazione negativa subcosciente che causa i nostri conflitti emotivi, i nostri
comportamenti auto sabotatori, i nostri stati ansiogeni o depressivi.
Ogni giorno la nostra cultura continua a bombardarci di messaggi e di fatto a programmare la nostra
mente subcosciente; anni di programmazione e di eventi conflittuali, hanno portato la maggior parte degli
individui a vivere in uno stato di costante ansia, nervosismo, dipendenza, depressione, insoddisfazione
personale, carenza o mancanza ecc.
Il Metodo Sedona ti insegna come accedere ai tuoi contenuti inconsci, lasciando andare i tuoi blocchi o
conflitti emotivi che fino ad oggi hanno sabotato la tua esistenza oppure ti hanno impedito di vivere al
pieno della tua vitalit e potenzialit.
Il Metodo, sebbene semplice ma anche articolato, non una tecnica di meditazione, visualizzazione, di
frasi affermative o di pensiero positivo. Non picchietta alcune parti del corpo, n utilizza tecniche di
riprogrammazione neuro linguistica o di self-analisi.
Piuttosto insegna a spostare la propria attenzione dai pensieri a ci che si sta provando adesso. Allinizio
molti studenti del Metodo rimangono molto meravigliati dei propri responsi. Da una parte, infatti,
affermano di voler guadagnare di pi mentre pi o meno inconsciamente resistono o sono emotivamente
contrari al voler guadagnare di pi. La parte emotivamente contraria, anche se viene repressa e
soppressa, in grado di controllare i nostri comportamenti, e di fatto, ci che produce lautosabotaggio.
Liberare queste emozioni represse, ci porta gradualmente a risolvere i nostri conflitti interiori riguardo la
ricchezza, il lavoro, i soldi. Ci diventa evidentissimo durante il programma di coaching giornaliero di 5
settimane.
Il cliente, una volta fissato il proprio obiettivo, impara ad usare il Metodo Sedona sia durante la sessione
di coaching CHE FUORI DALLA SESSIONE. Impara ad essere indipendente ed auto-determinato, artefice
della propria fortuna. Il programma intensivo di coaching stato studiato per permettere al cliente di
lasciar andare giornalmente e gradualmente i propri blocchi o resistenze ad Essere Fare Avere ci che ha
sempre desiderato, scoprendo che ogni occasione unottima opportunit per liberarsi dai propri fardelli
oppure unottima occasione per tenerseli ancora stretti. La decisione, come sempre, del cliente.

se fai ci che hai sempre fatto, otterrai ci che hai sempre ottenuto
Infatti alcuni clienti per anni hanno continuato a comportarsi come si sono sempre comportarti
Meravigliandosi e Stupendosi di non esser mai riusciti ad ottenere qualcosa di diverso. Come dire: se tutti
i giorni cucini spaghetti aspettandoti di mangiare una succulenta bistecca, non ti meravigliare se al posto
della bistecca, mangerai ancora spaghetti! Rilasciare o Lasciare Andare le nostre resistenze o emozioni
negative un atto cosciente di volont. E una decisione consapevole di lasciar andare ci che ci affligge o
ci turba. Quando ci avviene, la nostra mente ritrova il proprio equilibrio ed in grado di formulare
decisioni logiche ed ottimali. Una mente agitata ed ansiosa, difficilmente sar in grado di formulare delle
decisioni razionali. Ecco perch il Metodo Sedona in grado di portare ogni studente non solo a liberare il
proprio potenziale e la propria creativit ma anche di calmare la mente, ritrovando un piacevole stato
interiore di felicit e di benessere duraturo. Questo stato interno ottimale ci che permette al graduato
del Metodo Sedona di raggiungere lindipendenza economica e poi di godersela.
Perci, se davvero ti senti pronto a dire addio alla tua sofferenza e se davvero ti senti pronto a FARE un
programma di azioni intensive di coaching, puoi scegliere il programma intensivo di 35 giorni. Se invece
preferisci imparare il metodo sedona seguendo un approccio pi soft, il programma di coaching
settimanale potrebbe essere quello pi adatto per te.

Se non farai niente, non otterrai niente, se farai qualcosa di diverso, otterrai qualcosa di
diverso
Il programma di coaching o di allenamento un programma individuale che varia a seconda delle
esigenze del cliente. Si svolge telefonicamente o via skype, da casa o dallufficio, la mattina, la sera o nei
weekend. Il cliente impara il Metodo Sedona applicandolo sulla propria vita e notando i risultati che esso
produce.
Il programma intensivo di coaching, oltre ad essere interamente prepagato, prevede una sessione al
giorno, 7 giorni su 7, per 5 settimane. Se il cliente salta una sessione essa non recuperabile. Ogni
sessione dura massimo 50 minuti. Il cliente, tra una sessione e laltra, oltre ad avere dei compiti da
svolgere, ha anche delle azioni fisiche da eseguire. Lo dice la parola stessa: E UN PROGRAMMA
INTENSIVO e parte dalla premessa che rilasciando sistematicamente ogni giorno, la persona diventa
sempre pi felice, sempre pi abile, sempre pi causativa nel proprio ambiente. Questo programma di
coaching consigliato soprattutto ai professionisti che hanno un obiettivo specifico da raggiungere. In 5
settimane imparano a spazzare via i propri meccanismi di auto-sabotaggio e le proprie resistenze ad
ESSERE FARE AVERE ci che desiderano.
Il programma di coaching soft, invece, prevede una sessione alla settimana o al mese. Il cliente impara il
metodo sedona applicandolo sulle proprie problematiche relativa alle finanze, la salute, la famiglia o le
relazioni. Questo programma consigliato a tutti coloro che vogliono imparare come risolvere i propri
conflitti emotivi ed aperto a tutti. Durante la seduta di coaching, il cliente impara ad applicare una
specifica sessione del Metodo su una determinata problematica. Poi viene invitato, tra una seduta e
laltra, ad applicare ci che ha imparato. In questo modo il cliente diventa gradualmente autonomo e non
viene creata una dipendenza verso una figura esterna di aiuto come potrebbe essere il coach, un
terapeuta, uno psicologo ecc.
Importante: la partecipazione attiva del cliente indispensabile per avere risultati soddisfacenti.
Rilasciare una decisione: essere liberi o continuare ad essere prigionieri. La decisione e la volont di
essere liberi, ci porta ad applicare il Metodo Sedona e a produrre Nuovi Risultati. Se ancora non ti senti
pronto o se desideri soffrire ancora un po, questi programmi non fanno per te. Conserva i tuoi soldi per
quando sarai veramente pronto.Sedona un Marchio Registrato, Tutti i Diritti Sono Riservati, Sedona
Training Associates

Come Pu Aiutarmi il Metodo Sedona ?


Uno dei modi in cui il Metodo Sedona unico la sua applicabilit universale. Lelenco
che segue rappresenta solamente alcune delle aree che possono ricevere beneficio da
questo semplice, tuttavia potente strumento. Una domanda che sorge quasi sempre alle
persone, quando imparano come pu il Metodo Sedona migliorare drammaticamente
cos tante aree diverse della loro vita, :

Come potrebbe un unico strumento fare tutto questo ?


Francamente, molto semplice. Noi tutti siamo o il nostro peggior nemico oppure il nostro
migliore amico. Sabotiamo costantemente la nostra salute, felicit e successo non
intenzionalmente a causa dei nostri conflitti non risolti di pensieri, credenze ed
atteggiamenti. Tuttavia anche quando conosciamo un pensiero, una convinzione o un
atteggiamento non ci utile, molti di noi trovano molto difficile cambiarlo o lasciarlo
andare. La ragione di questo problema molto semplice: le nostre emozioni colorano,
creano e bloccano queste limitazioni, rendendo queste limitazioni apparentemente reali.
Sono le nostre emozioni a metterci in azione o a bloccarci dallagire. Il Metodo Sedona ti
mostrer come padroneggiare le tue emozioni, e di conseguenza come padroneggiare
come pensi ed agisci. Questa la spiegazione breve di come questa unica tecnica
possa influenzare tutte le seguenti diverse aree:
Dipendenza verso Cattive Abitudini : Stai avendo problemi a rinunciare alle sigarette,
giocare dazzardo, spendere troppo, mangiare dolci o qualsiasi altra cattiva abitudine ?
Curatore : Chi si prenda cura del Curatore ?
Droghe ed Alcool: Droghe o Alcool si mettono di traverso sulla via del benessere ottimale ?
Disordini Alimentari: Soffri di anoressia, bulimia, abuso di lassativi o di qualsiasi altro
disordine alimentare ?
Trauma Emotivo: I ricordi di traumi o di abusi creano un inferno nella tua vita ?
Abbondanza Finanziaria: Hai problemi con i soldi o hai altri problemi finanziari ?
Libert dalla Depressione: Stai avendo dei problemi ad affrontare la tua vita ? Spesso ti
senti triste o affranto ?
Afflizione: Ti senti come se tu non troverai mai sollievo da quel profondo senso di perdita
della persona amata ? Oppure verso qualsiasi altra forma di perdita come la perdita del
lavoro o di una relazione significante nella tua vita ?
Gioco DAzzardo: Il tuo impulso a scommettere sta diventando pi forte ?
Bassa autostima Ti senti come se tu non sei abbastanza bravo, come se tu non ti
meritassi di essere felice ?
Disordine Ossessivo Compulsivo: DOC non deve per forza comandare la tua vita.
Maneggiare il Dolore: Provi dei dolori cronici come mal di testa, mal di schiena, artrite o
qualsiasi altra forma di dolore o di disagio fisico ?
Accontentare la Gente: Sei cos focalizzato nel rendere felici gli altri che stai rinunciando
alla tua felicit personale ?
Relazioni: Potrebbero le relazioni nella tua vita giovare di un po di miglioramento ?
Vergogna/Colpa: Sei soprafatto da un senso di responsabilit per gli errori che non puoi
correggere ?

Sonno ed Energia: Hai problemi a dormire la notte ? Durante il giorno provi un senso di
letargia e di bassa energia ?
Stress: La tua pressione sanguigna pi alta di quello che vorresti ? Ti senti
costantemente sotto pressione?
Perdere Peso e Mangiare Troppo: Hai problemi a seguire una dieta o un regime di
esercizi fisici e sembra che tu non riesca proprio a perdere peso ? Hai problemi a dire di
no ai tuoi cibi preferiti
I nostri risultati sono Garantiti! Unisciti a centinaia di migliaia di persone che proprio
come te hanno radicalmente trasformato le proprie vite con il Metodo Sedona. Dal 1952 ad
oggi, centinaia di migliaia di persone di tutto il mondo hanno imparato ad applicare nella
propria vita quotidiana i procedimenti contenuti nel Metodo Sedona. Non una bacchetta
magica: solo applicando ci che imparerai potrai raggiungere e mantenere i risultati che ti
sei prefissato di ottenere. Se non farai niente, non succeder niente. Se continuerai a fare
ci che hai sempre fatto, continuerai ad ottenere ci che hai sempre ottenuto. Il tuo unico
sforzo iniziale sar quello di apprendere e praticare questo semplice ma molto potente
Metodo finch per te non diventer automatico farlo come respirare o allacciarti le scarpe.
Vuoi avere un assaggio gratuito di ci che pu fare per te ? Compila questo piccolo form,
scegli larea desiderata che ti interessa trattare. Riceverai gratuitamente il video con il
procedimento di base provando subito a te stesso cosa il Metodo Sedona pu fare per te!

La Quinta Via di
Arrendersi alla
PresenzaConsapevolezza
Di Andrea Zaccardi
Parte del potere del Metodo Sedona che si base si ci che succede in noi in
modo naturale quando viviamo la vita senza resistenza e senza auto bloccarsi.
Il Metodo si base sulla premessa che i sentimenti sono semplicemente
sentimenti. Non sono fatti e non sono ci che sei ecco perch possiamo lasciarli
andare. Ne siamo ci che pensiamo di essere. In altre parole, il pensierio Io e
me sono semplicemente pensieri. Quando ci viene riconosciuto, ha una
profonda influenza sul modo in cui la vita viene vissuta.
La mente formata da pensieri e da emozioni. Ma chi consapevole in questo
momento di questi pensieri e queste emozioni ? Noi ci identifichiamo con ci che
proviamo e con ci che pensiamo, mentre in realt ci che siamo ben altro. Noi
siamo quella energia intelligente chiamata VITA che abita il corpo, che da vita alla
mente e che permette ad ogni suono, immagine, pensiero, di essere percepito.
Se credi di essere un pensiero, cosa succede quando quel pensiero svanisce?
Forse tu svanisci ? Quel suono interiore chiamato pensiero semplicemente una
facolt della mente. Nel gergo popolare viene denominata mente conscia.
Essa a volte ha ragione, a volte non ha ragione. Il compito della mente conscia
di razionalizzare, discriminare, dividere; essa uno strumento prezioso quando
volta verso la creazione di nuove invenzioni, per esempio. Ma pu anche essere
un elemento abbastanza distruttivo quando compie atti distruttivi.
Di per s, non ha nessun potere. Se non ci credi pensa questo pensiero:Ora i
miei occhi vedranno immagini tutte nere e le mie orecchie ascolteranno zero
suoni. Bhe, ci sei riuscito a diventare cieco e sordo ? In altre parole, per vedere,
non devi pensare io ora vedo perch tu continui a vedere ed a percepire anche
senza avere quel pensiero.
Facciamo ora un altro esperimento: identifica il punto esatto in cui Tu come
consapevolezza consapevole di essere consapevole in questo momento incominci
e dove lesterno finisce.
Oppure identifica il punto esatto in cui lesterno incomincia e tu come
consapevolezza consapevole di essere consapevole in questo momento finisci.
A volte le persone indicano questo punto indicando il corpo. Certamente il corpo
delimita spazio esterno e spazio interno. Ma prova ad identificare il punto esatto
dove fuori incomincia e dentro finisce. Ossia il punto esatto da dove Tu percepisci
ogni pensiero, immagine, suono. E forse una cellula ? Quel senso di essere qui ed
ora, quel senso di presenza, viene generato da una cellula specifica ? Se si qual
? Dov ?
Nessuno fino ad oggi ci mai riuscito a trovare questo punto esatto. Ma ci non
importante, perch ogni teoria sempre un pensiero mentale che appare nella o
sulla consapevolezza che tu sei, qui ed ora.
Tu sei ci che permette ad ogni pensiero di apparire, eppure quel senso di
consapevolezza rimane imperturbato, non cambiato, pieno, inalterato da ogni
pensiero e da ogni emozione.
Anzi prova a verificare da te se ci vero: pensa a qualcosa di terribile, e nota se
quel pensiero cambia in alcun modo quel senso di presenza che sei. Ora pensa a
qualcosa di divertente. E nota se quel ricordo riesce ad alterare il senso di

presenza che sei.


Non possibile vero ? E se non possibile cambiare o alterare ci che siamo,
questo significa che ogni pensiero ed emozione non hanno alcun potere su noi
stessi. Certo, sembra che lo abbiano, ma non cos. Ad esempio quel senso di
incompletezza, di essere incompleti e che ci manca qualcosa, in realt non altro
che unemozione etichettata col pensiero mi manca qualcosa. Ed una bugia. I
sentimenti ci mentono e ci fanno credere cose non vere. Verifica da te se ti manca
qualcosa: hai meno consapevolezza ? hai meno presenza ?
La nostra attenzione viene catturata dalla mente, la quale prima crea un
problema, poi cerca di risolverlo per prendersi tutto il merito di avere risolto il
problema. Ed avviene tutti i giorni: la mente prima ti assilla facendoti credere che
tu sei infelice perch ti manca qualcosa (una persona, un oggetto nuovo ecc), poi
ti tormenta finch tu ottieni quella persona o quelloggetto. E non lappena lo
ottieni, provi felicit perch finalmente la mente ha staccato la sua presa su di te
e ti fa vivere qualche attimo di calma prima di creare una nuova cosa da farti fare.
Ma veramente una nuova automobile pu renderti felice ? pu un altro essere
umano renderti felice ? pu il successo renderti felice ? Se cos fosse, allora
perch chi ricco e famoso molto infelice ? perch consuma anti depressivi o
alcolici ? Cosa gli manca ?
Questa la grande bugia che la mente a volte ci fa credere: che ci manca
qualcosa mentre in realt siamo gi completi e felici cos come siamo.
La Quinta Via ti mostra ci che gi davanti i tuoi occhi. Tu puoi decidere di
lasciar andare ogni pensiero ed ogni emozione verificando da solo che ogni
pensiero ed ogni emozione assolutamente privo di sostanza. Cosa significa
questo ? Vediamolo dal punto di vista pratico: pensa questo pensiero per circa 1
minuto Io non sono presente oppure Io sono fuori dal corpo.
Che cosa successo ? Eri davvero non presente ? Eri davvero fuori dal corpo?
Certo che no, perch un pensiero solamente un pensiero. Come la mano non
un piede, allo stesso modo un pensiero semplicemente una traduzione, un
suono emesso dalla mente. A volte si avvicina alla realt a volte no. Infatti se
fossi TU la persona che controlla i pensieri, non sceglieresti forse di averne di
gradevoli e positivi ? Inoltre, puoi veramente dire con assoluta certezza quale sar
il tuo prossimo pensiero pensato tra 2 minuti o tra 2 ore ? Tu sei ci che permette
la nascita di ogni pensiero, tutto qui. Non sei n la mente n i pensieri che
appaiono nella o sulla consapevolezza che sei. Senza consapevolezza, infatti, non
ci sarebbero n pensieri, n suoni, n immagini niente.
E allora ?
E la mente a dare importanza alle cose. E la mente razionale a giudicare ogni
evento del mondo in modo dicotomico: bello brutto, grande piccolo, piacevole
spiacevole, amore odio.
La mente computa e discrimina per aumentare il potenziale di sopravvivenza del
meccanismo corpo / mente. A volte entra in contraddizione con se stessa,
causando conflitti di pensiero e di emozioni. Con il Metodo Sedona, questi conflitti
vengono risolti dalla mente. Lattenzione della mente cessa di essere introversa e
diventa estroversa. Mente razionale e mente subcosciente lavorano insieme, in
sincronia, verso gli scopi prefissati dallindividuo. Scopi costruttivi che apportano
maggior sopravvivenza.
E quel senso di presenza consapevolezza, permane dando vita ad ogni azione.
Tu sei ci. Infatti una delle domande che usiamo pi frequentemente proprio
questa : Cosa sono io ? o Chi sono io? Se non sono questo corpo, se non
sono questa mente, se non sono questo pensiero, Chi sono IO? La mente dar
varie risposte, alle quali risponderai no, non sono questo, no non sono neanche
questo, fino a quando la mente non sar pi in grado di rispondere. Quel silenzio,
quel vuoto pensante, quel senso di quiete consapevole di essere consapevole ci
sei.
Finisci questo esercizio con questa semplice frase in questo momento potrei
riposare come ci che sempre stato consapevole, completo, intero, perfetto cos
com ?. Se la mente obietta domandati ancora una volta io sono questa
obiezione oppure sono ci che consapevole ma inalterato da questa obiezione?.
Ripeti fino a quando la mente riposa ed emerge un senso di quiete. Tu sei ci.

IL PROCEDIMENTO DI BASE
DI ANDREA ZACCARDI
GRADUATO CORSO COACH LIVELLO 2 METODO SEDONA
TUTTI I DIRITTI SONO RISERVATI 2009

RELEASING SRL

All rights Reserved -2009 Sedona Training Associates

Prefazione
I benefici del Metodo Sedona sono da oggi disponibili anche in italiano. Il
seguente articolo ti permette di riscoprire come lasciar andare ogni emozione
provata sul momento. E un assaggio che ti permette di sentire e provare
immediatamente come funziona questo semplice ma molto potente Metodo
racchiuso in 20 cd (in lingua Inglese).
Per tua convenienza, anche stata creata la pagina denominata Mini Corso.
In essa troverai la sequenza esatta di studio dei materiali gratuiti contenuti in
questo sito e di cui questo articolo fa parte.
Ricordati: quanto segue solamente un piccolo assaggio; immagina cosa
potrebbe fare per te tutta la batteria di procedimenti che compongono il
Metodo Sedona ! Buona Lettura e Buon Inizio:
Il Metodo Sedona un insieme di semplici esercizi, domande, procedimenti
che possono essere insegnati nel corso di un fine settimana. Il Metodo Sedona
non insegna nuove credenze n ti dice come comportarti, piuttosto una dieta
per la mente. Libri, corsi, metodi, filosofie religiose hanno per secoli insegnato
ad altri uomini cosa pensare, cosa credere, come comportarsi. Il Metodo
Sedona, si distingue da tutte le precedenti logie insegnando ci che ogni
bambino sa fare in modo naturale: lasciare andare le proprie emozioni.
Prima di acquisire lattuale sistema linguistico, formato da simboli e suoni
specifici della propria nazione, tu fin dal primo giorno di vita eri in grado di
comunicare con i tuoi genitori attraverso il sistema emozionale. Se eri felice e
tutto andava bene, ridevi o eri tranquillo, se cera qualche sconforto fisico o
problema, riuscivi a comunicarlo piangendo.
Questo primitivo sistema di comunicazione non ci ha mai abbandonato ed ci
che motiva e colora ogni azione, ogni comportamento, ogni pensiero. Pensa
allimpulso ad amare e a formare una coppia monogama, allimpulso a
mangiare determinati cibi o a vivere determinate esperienze, come guardare
un film, ascoltare musica o ad eccellere nella vita rincorrendo il successo
economico.
Contrariamente a quanto pensavamo, non sono i pensieri a creare le nostre
emozioni ma sono le nostre emozioni a creare i nostri pensieri. Ogni ricordo o
convinzione associata ad unemozione positiva o negativa: il Metodo Sedona,
attraverso delle semplici domande ripetitive ti permette non solo di accedere
alle tue convinzioni e decisioni passate, ma ti permette di provare in questo
momento lemozione connessa, per poi liberarla.
In questo modo, I conflitti emotivi vengono risolti. La mente trova nuovi
equilibri, la persona trasforma il proprio modo di comportarsi. Ogni studente
del Metodo Sedona in grado non solo di ritrovare la propria vitalit e felicit
ma anche in grado di progettare ed avere la vita che ha sempre sognato di
avere. Quando i conflitti interiori vengono risolti, riacquista il 100 % della
propria intenzione ed auto determinazione. La mente inconscia e la mente

conscia lavorano insieme ed in armonia per raggiungere le proprie mete.


Ricorda, questo un piccolo assaggio. Se vuoi ottenere il massimo dei benefici
e dei risultati duraturi, raccomandiamo vivamente di lavorare con il nostro
programma audio in lingua inglese o di partecipare al corso dal vivo o di
partecipare al programma di coaching telefonico.
Come Lasciar Andare Le Emozioni
Ci sono cinque modi di lasciar andare ogni emozione non desiderata,
immediatamente e non appena si manifesta sul momento, in modo da
permettere ad un po' dell'energia soppressa nel tuo subcosciente di dissiparsi.
In questo articolo parleremo del primo modo:scegliere / decidere di lasciar
andare lemozione o la sensazione non desiderata.
Un piccolo esercizio
Prendi una penna e tienila in mano di fronte a te. Ora stringila pi forte che
puoi. Pretendi che la penna sia una delle tue emozioni negative e che la tua
mano rappresenta il tuo stomaco o i tuoi addominali. Dopo un po che stringi la
penna, incomincerai a sentire un senso di "fastidio". Questo fastidio dopo
qualche minuto diventer familiare e tu ti adatterai ad esso.
Ora, apri la tua mano e fai rotolare la penna sul palmo della mano. Nota che
sei tu quello che la sta tenendo: non attaccata alla tua mano. Lo stesso
vero anche per le tue emozioni. Le tue emozioni o sentimenti sono attaccati a
te stesso quanto la penna attaccata alla tua mano.
- andrea inserisci foto figura dellesercizio della penna Nella nostra societ, sin da bambini, ci hanno insegnato a trattenere le nostre
emozioni dentro noi stessi . Ma cos facendo ci dimentichiamo che siamo noi
stessi ad aggrapparci ad esse. Noi letteralmente cerchiamo di bloccare la
fuoriuscita delle nostre emozioni, contraendo / chiudendo i muscoli presenti
allaltezza dello stomaco. Attraverso gli anni e labitudine, questo modo di fare
diventato automatico ed istintivo. Pensa, ad esempio, a qualcosa di
veramente imbarazzante che hai fatto o a qualcosa che ti mette ansia. Mentre
pensi a quellevento, poni la tua attenzione sul tuo stomaco, e nota come stai
chiudendo / contraendo i tuoi muscoli. Riesci a notare la tua reazione di
chiusura verso quellemozione ? Riesci a notare come cerchi di reprimerla
dentro di te ?
Invece di usare le emozioni a nostro vantaggio, ci facciamo controllare da esse
a tal punto che diventiamo un tuttuno con esse. Quando parliamo, infatti, se ci
sentiamo arrabbiati o tristi, di solito diciamo, io provo rabbia, oppure, io
provo tristezza.
Succede anche nel nostro linguaggio. Quando ci sentiamo arrabbiati o tristi, di

solito non diciamo, "io provo rabbia", "io provo tristezza", io provo felicit.
Noi diciamo, "Io sono arrabbiato", "Io sono triste", io sono felice. Senza
realizzarlo ci identifichiamo erroneamente con l'emozione diventando ci che
proviamo. Spesso, crediamo che un sentimento ci stia bloccando, ci stia
trattenendo o che si sia aggrappato a noi. Questo non vero ... noi siamo
sempre in controllo (magari senza saperlo): siamo noi che automaticamente
cerchiamo di aggrapparci a ci che proviamo, cercando protezione o conforto
nelle nostre emozioni, le quali hanno tanta sostanza quanto una nuvola di
vapore!
Ora, torniamo allesercizio della penna: e lasciala andare girando il palmo della
tua mano verso il pavimento.
Che cosa successo? Hai lasciato andare la penna, ed caduta sul pavimento.
E' stato difficile ? Certo che no. Questo ci che intendiamo quando diciamo
di "lasciar andare".
Puoi fare la stessa cosa con qualsiasi emozione: puoi scegliere di lasciarla
andare.
- inserisci foto andrea mani aperte Rimanendo con la stessa analogia: se cammini con la tua mano aperta,
sarebbe molto difficile tenere la penna vero ? Allo stesso modo, quando
permetti o accogli un emozione, apri la tua coscienza, e ci permette
all'emozione di andarsene da sola - come le nuvole che passano in cielo o
come il fumo che passa su attraverso il caminetto. E' come avere una pentola
piena dacqua che bolle sul fornello. Se metti un coperchio, che cosa succede ?
E se togli il coperchio, che cosa succede a tutto quel vapore ? Le tue emozioni
sono come quel vapore. Quella contrazione in mezzo al petto o allo stomaco
rappresenta invece il coperchio posto sopra la pentola.
Ora, se prendendo la penna di prima, tu riuscissi ad ingrandirla abbastanza
con un microscopio elettronico, ti sembrerebbe sempre di pi come se essa
fosse composta da spazio vuoto. Ci succede veramente quando guardi lo
spazio che esiste tra le molecole e gli atomi: tra il nucleo e gli elettroni esiste
spazio. E pi andiamo ingrandiamo quellatomo, pi ci accorgiamo di quanto
sia composto da particelle che vibrano in enormi spazi vuoti. Allo stesso modo,
quando ti immergi nel nucleo di ogni emozione, osservi un fenomeno
paragonabile: niente veramente l. Ogni emozione sembra densa e pesante
ma nel suo nucleo troviamo semplicemente spazio vuoto ed una sensazione di
tranquillit (vedi articolo Altri 3 modi di Lasciar Andare).
Facendo pratica con il procedimento del rilasciare contenuto in questo articolo,
scoprirai che anche le tue emozioni pi profonde sono solo sulla superficie. Nel
loro nucleo centrale tu sei vuoto, in silenzio, in pace- non nel dolore e nel buio
che molti di noi credono di essere. Infatti, anche le nostre emozioni pi
estreme hanno cos tanta consistenza quanto una bolla di sapone. E sai molto
bene cosa succede quando infili il tuo dito nella bolla di sapone: scoppia. E ci

esattamente quello che succede quando ti immergi verso il centro di una


emozione.
Per favore tieni a mente queste tre analogie, mentre insieme, andiamo
attraverso il procedimento del rilasciare. Lasciar andare ti aiuter a liberarti
da tutti i tuoi schemi di pensieri, emozioni e comportamenti non desiderati.
Tutto ci che richiesto da te che tu sia aperto quanto pi possibile al
procedimento. Rilasciare ti permette di pensare pi liberamente, sebbene
non sia un procedimento basato sul pensiero. Ti aiuter ad accedere ad una
creativit pi elevata, anche se non hai bisogno di essere particolarmente
creativo per avere successo nel farlo.
Otterrai di pi dal procedimento del rilasciare nella misura in cui tu sarai in
grado di permettere a te stesso di vederlo, sentirlo, e provarlo piuttosto che
pensando al come e al perch funziona. Conduci, meglio che puoi, con il tuo
cuore, non con la tua testa: mantieni il tuo pensiero al minimo mentre sposti
la tua attenzione e la tua concentrazione da "dentro" la testa all'area centrale
del tuo corpo dove, in questo momento, tu stai provando le tue emozioni. Se ti
senti un po' bloccato nel cercare di capire, puoi usare lo stesso identico
procedimento di lasciare andare di "voler cercare di capire". Ti garantisco che,
mentre userai il procedimento, lo capirai meglio avendo esperienza diretta di
ci che stai facendo.
E allora incominciamo.

Mettiti a tuo agio e concentrati dentro te stesso. I


tuoi occhi possono rimanere sia aperti che chiusi.
Passo 1: Pensa ad un argomento o ad un problema su cui vorresti sentirti
meglio, e poi permetti a te stesso di provare ci che stai provando in questo
momento, senza alcuna censura ! Ci non deve essere per forza un'emozione
forte. Semplicemente accogli l'emozione e permettile di essere presente cos
com o meglio che puoi. Sposta la tua attenzione dalla testa (e dalle
immagini e pensieri che compongono quel problema) verso larea centrale del
tuo corpo dove tu stai provando lemozione in questo momento.
Questa istruzione potrebbe sembrare troppo semplice, ma deve esserlo. Molti
di noi vivono nei propri pensieri, immagini, e racconti riguardo il passato ed il
futuro, piuttosto che essere consapevoli di cosa provano in questo momento.
L'unico momento in cui possiamo fare qualcosa riguardo ci che proviamo
ORA. Infatti, puoi davvero cambiare ci che hai provato ieri ? Certo che NO!
Inoltre non aspettare che un sentimento sia forte prima di lasciarlo andare:, se
provi un senso di vuoto, monotonia, stordimento, stanchezza, isolamento o di
vuoto interiore, quelli sono dei sentimenti che possono essere lasciati andare
tanto facilmente quanto quelli pi facilmente riconoscibili come la rabbia,
lansia, la tristezza. Pi lavorerai con questo procedimento, pi sar facile per
te identificare ci che provi in questo momento. Infine, nota lintensit

dellemozione: dove 1 = per niente e 10 = tantissimo.


Passo 2: Domanda a te stesso una delle seguenti tre domande:
Potresti lasciar andare questa emozione? Potresti permettere a questa
emozione di essere qui ? Potresti accogliere questa emozione ?
Queste domande ti chiedono semplicemente se sia possibile fare questa
azione. "Si" o "no" sono entrambe risposte accettabili. Spesso lascerai andare
anche quando dici "no". Meglio che puoi, rispondi alla domanda che hai scelto
pensando il minimo possibile e tenendoti alla larga dal dubitare te stesso o
dall'intraprendere un dibattito interiore riguardo i meriti di questa azione o
delle sue conseguenze.
Tutte le domande usate in questo procedimento sono deliberatamente semplici.
Non sono importanti in s o di per s ma sono strutturate per indirizzarti verso
l'esperienza del lasciar andare, verso l'esperienza dello smettere di trattenere.
Vai al Passo 3 a prescindere da come hai risposto alla prima domanda.
Passo 3: Non importa con quale domanda tu abbia incominciato, domandati
questa semplice domanda:
Vorrei ? In altre parole: Sarei disposto a lasciar andare ?
Ancora una volta, stai alla larga dai dibattiti interiori meglio che puoi. Inoltre
ricordati che stai sempre facendo questo procedimento per te stesso- con lo
scopo di guadagnare la tua libert e maggior chiarezza. Non importa se
l'emozione sia giustificata, di lunga-durata o giusta.
Se la risposta no, oppure se non sei sicuro, domandati: Preferirei avere
questa emozione, oppure preferirei essere libero ?"
Anche se la risposta ancora "no", vai al Passo 4.
Passo 4: Domanda a te stesso questa semplice domanda : Quando ?
Questo un invito a semplicemente lasciar andare ORA. Puoi facilmente
ritrovarti ad aver gi lasciato andare. Ricordati che lasciare andare una
decisione che puoi fare prendere ogni volta che desideri.
Passo 5: Ripeti i passi precedenti da 1 a 4 per diverse volte finch ti senti
libero da quella particolare emozione.
Probabilmente ti ritroverai a lasciar andare un po' di pi ad ogni passo del
procedimento. I risultati all'inizio potrebbero essere abbastanza lievi. Se sarai
persistente, i risultati diventeranno, molto velocemente, sempre pi notabili.
Potresti notare di avere degli strati di emozioni riguardo uno specifico

argomento. Tuttavia, ci che lasci andare se ne andato per sempre !


Il Procedimento di Base
1.

Pensa ad un problema che ti agita, spostando la tua attenzione


dalla testa allarea del corpo dove in questo momento provi quel senso
di agitazione, di tristezza o di rabbia.
2a. Potresti accogliere quellemozione meglio che puoi ?
2b. Potresti lasciar andare quellemozione ?
3. Vorresti Lasciarla Andare ?
4. Quando ?
5. Nota lemozione presente in questo momento. E intensa come
allinizio o meno intensa ? E la stessa emozione o unaltra ?
6a. Potresti accogliere quellemozione meglio che puoi ?
6b. Potresti lasciar andare quellemozione ?
7.
Vorresti Lasciarla Andare ?
8.
Quando ?
Vai dal punto 5 al punto 8 finch non senti una sensazione di
9.
Pace / Felicit / Calma.
-

Se senti di non poter lasciar andare un emozione, non passare


al punto successivo. Prima leggi questa domanda, poi torna sul
punto dove stavi. La domanda :
in questo momento preferisci avere questa emozione oppure
preferisci essere libero/a?
Questo un procedimento ripetitivo: ad ogni passaggio noterai il
decrescere dellintensit dellemozione. Continua a ripetere queste
domande fino a quando proverai una sensazione di pace / felicit /
calma. A questo punto, finisci il procedimento.
Lo scopo di questo procedimento di mostrarti quanto sia semplice,
veloce ed efficace trasformare ogni emozione negativa in emozione
positiva.
Questo procedimento il primo passo verso lessere Causa sui tuoi
stati emotivi, invece di essere Effetto. Moltissimi altri procedimenti ti
attendono sul Metodo Sedona e sul programma di Coaching Nuova
Vita.

LA RESISTENZA
di Andrea Zaccardi
Graduato del coach livello 2 Metodo Sedona
La resistenza quel sentimento di opposizione che proviamo verso qualcosa o qualcuno.
La resistenza un meccanismo di protezione automatico generato dalla nostra mente.
Di solito la resistenza accompagnata da diverse giustificazioni che servono per DARCI RAGIONE e per rendere in
qualche modo SBAGLIATA la parte opposta.
Facciamo un esempio pratico:
un uomo racconta...
Accompagno mio figlio a scuola, vedo del traffico, mi arrabbio ed incomincio a gridare Maledetto traffico, tutte le mattine
la stessa storia, ma mai possibile che in questa citt di #%& non funziona mai niente ? ma mai possibile che le
strade sono piene di rimbambiti che guidano come zombie provocando tutte le mattine incidenti e traffico???
Quellemozione di rabbia, accompagnata da una contrazione delladdome, la resistenza che questo uomo prova.
Secondo la mente di questuomo, le strade dovrebbero essere libere e scorrevoli. Questa limmagine ideale, ossia la
situazione ideale che questuomo vorrebbe vivere ogni mattina. Ma la realt non cos, come lui la vorrebbe, e questo
genera in lui un sentimento di rabbia, di contrazione delladdome, di disapprovazione che solo lui genera e prova in se
stesso.
Ogni resistenza accompagnata da un sentimento di IO HO RAGIONE, IL MONDO HA TORTO. Limmagine ideale
delle strade scorrevoli, viene usata dalla mente di questuomo per sentirsi dalla parte della RAGIONE; e se lui ha
ragione, allora gli altri uomini hanno torto, e cos la mente crea delle prove di colpevolezza (ossia delle giustificazioni):
percio il mondo diventa pieno di persone addormentate che guidano come zombie, la citt diventa invivibile e piena di
disservizi.
Facciamo un altro esempio ?
Una donna racconta....
le diete non funzionano. Sono solo una grande presa per i fondelli, Anche i giornali finalmente lo dicono ! Ma se mi sono
ingrassata non colpa mia, colpa di tutti questi disgraziati che per guadagnare di piu hanno creato frutta, verdura,
carni ed alimenti che hanno piu i valori nutrizionali di una volta. Cos il corpo per assumere tutte le vitamine che gli
servono, mangia di piu e si ingrassa ! Hai capito tu in che mondo alla rovescia viviamo ? Abbiamo milioni di obesi nel
mondo che mangiano cibi privi di giusti nutrienti.
Comunque io mi sono rassegnata, ormai, dopo averle provate tutte, ho detto basta. Ora ti racconto cosa mi succede:
Io la mattina non mangio mai nulla, poi a pranzo mangio un piatto di verdure con la carne, ma la sera... la sera che mi
frega sempre: mi prende un buco nero al posto dello stomaco, per cui mi mangio tutte le peggio schifezze e porcherie
che riesco a trovare per casa. Cio, a cena di solito mi mangio un po di pasta e poi un po di verdura con al massimo un
pezzettino di carne. Il guaio per quando ci mettiamo a guardare la tv. Allinizio mi prende subito una voglia di
sgranocchiare qualcosa. Io dico a me stessa Assolutamente NO, non fare la porca, sei grassa da far schifo, non esiste
proprio, neanche hai fame Rossella, non ci provare proprio che non piaci piu neanche a tuo marito, guarda che poi ti
mette le corna quello l. Guardati la tv in santa pace e falla finita.
Poi io ci provo a guardare la tv, ma purtroppo mi prende unansia sullo stomaco, un nervoso che aumenta sempre di piu
finch scoppio e vado in cucina a prendermi qualcosa di salato o di dolce. Mio marito ed i miei figli ridono sempre... mi
prendono in giro e fanno le scommesse, hai capito ? cronometrano quanto ci metto a scoppiare ed a correre in cucina a
prendermi qualcosa. Ma ti pare ? Ma in quel momento mi sento come drogata, non ce la faccio mica a resistere sai ? LO
DEVO FARE.... e ogni sera faccio sempre il solito giuramento: stasera lultima volta che mangio queste schifezze, da
domani dieta ferrea, anzi no alimentazioni sana e ferrea. e basta.
Poi per, succede unaltra cosa... ed un po mi vergogno.... perch dopo aver finito di sgranocchiare ho ancora fame ed
allora rivado in cucina con una fame da lupi e prendo ogni genere di schifezza che trovo pensando...tanto ormai
andata cos, allora stasera mi abboffo e mi sfondo perch lultima volta, e da domani super dieta ferrea e magari vado
pure a correre cos brucio quello che oggi ho mangiato in eccesso.
Poi il giorno dopo mi sento stanca, non mi v di fare niente...non vado a correre perch non mi v o non ho tempo, e
ricomincio tutto questo ciclo infernale. Mi sento davvero demotivata e senza speranza!",
Questa donna, tralasciando le cattive abitudini alimentati, trova conforto nel cibo. Il cibo la sua valvola di scarico.
Invece di lasciar andare le sue emozioni nocive, le reprime dentro di s. Emozioni di vuoto interiore, insoddisfazione,
infelicit, mancanza damore, mancanza di valorizzazione, ecc. vengono represse o nascoste dentro se stessa. Queste
emozioni tossiche e nocive, trovano prima o poi una valvola di sfogo, in questo caso il cibo. La donna ogni giorno
prova a mangiare poco, prova a reprimere quellimpulso di mangiare schifezze, ma non ci riesce. Quellimpulso a
mangiare, creato dalla mente della donna, viene prima censurato, poi represso, poi sfogato... mangiando.
Le varie giustificazioni che la donna si racconta, servono per farla sentire meglio e meno colpevole.

Esiste una soluzione efficace ?


La risposta SI. Quello che non esiste per la bacchetta magica, ossia quel metodo o quella terapia che permette nel
giro di pochi istanti di cambiare il proprio modo di pensare e di agire.
Il Metodo Sedona non una bacchetta magica, ma un valido metodo per accedere alle proprie emozioni, pensieri,
decisioni represse, in modo da portarle alla luce e finalmente lasciarle andare. Lasciare andare significa accettare.
Quando una persona accetta di provare un' emozione poco piacevole, essa viene vissuta e provata cos com. E poich
tutto cio che ha un inizio ha anche una fine, ogni emozione che la persona genera, viene provata dopodich finisce.
Lemozione venuta e se n andata.
Purtroppo per molti di noi si oppongono alle emozioni negative, cercando di bloccarle o di non provarle. In questo modo
tuttavia esse vengono provate piu a lungo. Altri invece cercano di reprimere dentro di s tutto cio che non trovano
gradevole. Dopodich adottano varie strategie per distrarsi da cio che non vogliono provare. Cibo, tv, sesso, droghe,
gioco dazzardo, alcool, stimolanti, antidepressivi, ansiolitci, sport, fare pettegolezzo, diventano tutte strategie per
distrarsi di propri problemi.
Il Metodo Sedona, dal 1952 ad oggi, ha sviluppato vari procedimenti e strumenti per portare a galla cio che reprimiamo
dentro. Una volta a galla, possiamo scegliere se lasciare andare quellemozione nociva, se resisterla o se conservarla
ancora un po!
Il Metodo Sedona v usato con costanza, possibilmente tutti i giorni per almeno 1 ora al giorno. Essendo uno strumento
di auto-consapevolezza, esso ci consente di usarlo sul momento, in ogni occasione, ovunque ci troviamo.
Per alcuni, ad esempio, conoscere nuove persone potrebbe provocare una sensazione di imbarazzo, paura o
nervosismo. Questa emozione sgradevole, di solito viene resistita, repressa, nascosta. Lo facciamo quasi
automaticamente senza pensarci. Per una volta imparato il Metodo Sedona, possiamo avere una nuova ottica:
possiamo permettere a noi stessi di provare sul momento imbarazzo, paura, nervosismo, e possiamo permettere a
queste emozioni di lasciare il nostro corpo senza opposizione e senza resistenza.
In altre parole le possiamo lasciare andare via liberamente, senza che nessuno se ne accorga !
Prendendo labitudine di lasciare andare (invece che di reprimere) le nostre emozioni brutte, man mano che i giorni
passano, noi ci ritroviamo in uno stato crescente di gioia e di felicit. Proviamo amore ed unit per le persone che ci
circondano. Dormiamo meno ore, la mattina usciamo prima di casa per accompagnare i nostri figli, la sera guardiamo la
tv senza dover sgranocchiare qualcosa, la vita ci sorride perch noi sorridiamo per primi al mondo.
Lester Levenson, per 3 mesi consecutivi, continuo a lasciar andare ogni emozione negativa e positiva, diventando
sempre di piu mentamente libero e felice.
Immagina cosa significherebbe per te vivere ogni esperienza della tua vita con armonia e felicit ? Immagina quanta
energia sentiresti di avere ogni giorno. Invece di tornare a casa a fine giornata stressato e distrutto, potresti tornare a
casa instancabile e pieno di energia, pronto a giocare con i tuoi figli ed a dedicarti a tua moglie o alla tua famiglia.
Tutto dipende da te. Quale presente vuoi vivere ? Quello pieno di stress e stanchezza o quello pieno di energia e
felicit ? Solo TU puoi deciderlo, e solo TU potrai realizzarlo.
Il Metodo Sedona ti mostra la strada, ma solo tu potrai percorrerla.
Se non farai niente, resterai dove ti trovi ora, sperando e desiderando un futuro migliore.
Se invece farai il primo passo, poi il secondo e cos via, molto presto la tua vita cambier a 360 gradi.
Il bello del Metodo Sedona, per, che non devi aspettare settimane o mesi per avere risultati. Il Metodo ti permette di
sentirti bene e felice, subito ed ora. Con il Metodo Sedona tu puoi provare in pochi secondi felicit ed un senso di pace
interiore duraturo.

Il Quinto Modo di Arrendersi alla


Presenza-Consapevolezza
di Hale Dwoskin Insegnante del The Secret ed Autore del Metodo
Sedona
Parte del potere del Metodo Sedona che naturale, basato su ci che succede in noi quando viviamo la
vita senza resistenza e auto sabotaggio come la presenza consapevolezza che siamo. A causa di questo,
passo buona parte del mio tempo a studiare ci che qui ed ora in modo da scoprire nuovi modi di
aiutare noi tutti a riconoscere e riposare pi facilmente come la verit di chi siamo.

Il Metodo basato sulla premessa che le emozioni sono solamente emozioni.


Non sono fatti e non sono te, e tu puoi lasciarle andare. Nei nostri ritiri,
passiamo del tempo lavorando per aiutare lun laltro a ricordare che ci che
pensiamo di essere non noi. In altre parole, IO e ME sono solamente
pensieri. Essi non sono ci che siamo. Quando ci riconosciuto, ha una
profonda influenza nel modo in cui la vita vissuta. E molto difficile prendere
seriamente i nostri presunti problemi o aggrapparci ad essi quando realizziamo
che essi non sono, e, infatti, niente , veramente personale.
Riconoscendo Ci Che Tu Non Sei
Molte volte nei ritiri, quando qualcuno osservava per scoprire chi fosse lui o lei
oppure lui o lei si era perso nel suo racconto il falso punto di riferimento
chiamato me ho domandato, In questo momento, se non usi i tuoi ricordi e
la tua memoria, puoi davvero trovare questo me di cui tu stai parlando ?
Devo ancora scoprire qualcuno che trova un me in questo momento. Per
molte persone, questo porta le loro menti ad un completo stop, e loro
rimangono a riposare come la presenza che sono sempre stati. Molte persone,
piuttosto che permettere a loro stessi di rimanere in riposo, si re-identificano
con il falso punto di riferimento chiamato me dopo aver passato un po di
tempo assaporando questo riposo. Molti inoltre trovano che il senso di facilit e
di riposo non li lascia mai completamente, anche quando sembra che la
presenza sta venendo ostruita dal riemergere di questo falso punto di
riferimento chiamato me.
Ad ogni modo, quando esamini la verit di chi sei in questo modo, sappi che
ci che sei mai viene o va, e ci che viene e va non pu essere chi sei per via
della sua stessa natura. Se il falso punto di riferimento riappare, ci non
significa che tu ti sei perso qualcosa; significa solamente che labitudine non
completamente dissolta. Puoi sempre continuare a ricordare a te stesso ci che
veramente qui ora oppure usare uno qualsiasi degli altri strumenti che noi
chiamiamo il Metodo Sedona.
Nella mia esperienza, la presenza-che-tu-sei sempre presente qui ed ora, e
lo sempre stato. Questa presenza lo sfondo sul o nel quale appare tutto ci
che vissuto.
La presenza pu anche essere chiamata conoscenza perch il vuoto

pensante che permette a tutto di essere vissuto. Questa conoscenza che


siamo associata in modo ravvicinato con il pensare. Il pensare, quando
colorato dalla convinzione nel falso punto di riferimento chiamato me
limitato, ma mentre quello si dissolve, ci che viene rivelato la conoscenza
diretta che sempre qui ed ora. Il pensare quindi diviene pi calmo e pi
allineato con la nostra naturale conoscenza. Questa brilla attraverso la mente
sotto forma di ragione chiara e di un intuitivo conoscere ed infonde il corpo con
un senso di energia e di vitalit.
Di volta in volta aggiungo, Se non c nessun me in questo momento,
possibile che non ce ne sia mai stato uno? E Cosa c qui ed ora?
Ecco come puoi esplorare tutto ci in relazione con i tuoi sentimenti e
problemi.
Quando ti senti perso in una emozione oppure in un racconto del passato
oppure semplicemente vorresti vedere attraverso lillusione del me, domanda
a te stesso: Di chi questa emozione, pensiero o racconto ?
Se sei identificato con il falso centro, la risposta sar mio. Se non sei
identificato con il falso senso di me, cosa che potrebbe succedere in ogni
momento, potrebbe esserci una esperienza di nessuno e di nessuna cosa
prendersi consegna o di rivendicare possesso di ci che viene vissuto. Se ci
succede, semplicemente riposa come quello e sappi che nessuna ulteriore
domanda necessaria.
Se la risposta mio, allora domandati: In questo momento, se non vai
dentro i ricordi della memoria, puoi davvero trovare questo me?
Puoi anche farlo seguire con, Se non c alcun me in questo momento,
possibile che non ce ne sia mai stato uno ?
Permetti A Te Stesso di Notare Anche Ci Che E Qui Ora.
Tu puoi domandare a te stesso: Cosa davvero qui ora? Continua a
domandarti questa semplice domanda finch noti che tutte le domande
generate dalla mente si dissolvono. Poi controlla per vedere se sia possibile che
lEssere o la presenza della consapevolezza che pi ovvia in questo momento
sempre stata qui. Nella mia esperienza, ci che siamo sempre presente,
anche se qualche volta ignorato.

Puoi anche domandarti Tu, Sei? E semplicemente riposare come risposta a


quella semplice domanda. Poi domanda a te stesso Potresti permettere a te
stesso che ci sia abbastanza ? Continua a farti queste domande finch
scopri che la mente non sente pi la necessit di domandare e tu sei a riposo
come ci che sei.
Permetti questo di succedere naturalmente senza forzarlo, e fallo dalla tua
esperienza diretta invece di farlo dalla memoria o da ci che tu pensi debba

essere vissuto. Inoltre, sappi che questa non veramente una tecnica, ma un
guardare diretto attraverso lillusione della separazione verso la sempre
presente presenza che sta brillando come lamore e la bellezza che tu sei.
Il punto della situazione che quanto tu guardi con una mente e cuore aperto
verso ci che davvero vissuto qui ed ora, due cose diventano ovvie: Primo,
che il me separato con la sua storia di sofferenza non , e ci che qui
semplicemente lEssere presenza- consapevolezza il vuoto che conosce che
permette a tutto di essere vissuto.
Questo come tagliare la testa al tuo problema; e se lo fai con una mente e
cuore aperto meglio che puoi, scoprirai che non solo causa la tua sofferenza sul
momento di essere rilasciata, ma causer grossi pezzi, se non a tutti, del tuo
attaccamento verso la sofferenza di dissolversi.
Per esplorare pi a fondo il Metodo Sedona, guarda il video gratuito oppure
ordina Il Programma Completo su 20 Cd. Se stai gi lavorando con il Metodo
Sedona o se semplicemente vuoi incominciare are already working with The
Sedona Method or you simply want to start with the fast track to living
presence listen to The Inner Circle or Join us on one of our Retreats.

Cinque Modi per Lasciar Andare Un Emozione

con il Metodo Sedona


1.

Decidere di mollare lemozione (procedimento di base)

2.

Dare Il Benvenuto o Permettere lemozione

3.

Immergersi nel Nucleo dellemozione

4.

Rilascio olistico

5.

La Quinta Via

Ci sono cinque modi per lasciar andare ogni emozione sgradita e tutti conducono allo stesso identico
risultato: liberano la tua naturale abilit a lasciar andare ogni emozione immediatamente per permettere
allenergia soppressa nel subconscio di essere dissipata. Il primo ed il quinto modo sono descritti in
pagine a parte.
Decidere di Mollarla
Prendi in mano una penna. Immagina che essa rappresenti unemozione collegata ad un tuo ricordo.
Stringi la penna. Quella sensazione di contrazione nella tua mano simile alla contrazione provata in
mezzo allo stomaco o in mezzo al petto. Dopo un po che stringi la penna, la sensazione diviene
spiacevole ma anche familiare. Tu ti abitui ad essa e vivi la tua vita non accorgendoti che stai
trattenendo dentro di te quellemozione.
Ora, apri la mano (palmo volto verso lalto). Fai rotolare avanti ed indietro la penna. Nota che essa non
attaccata alla tua mano: anche le tue emozioni non sono attaccate a nessuna parte del tuo corpo.
Semplicemente appaiono in mezzo al petto / in mezzo allo stomaco per poi andarsene.
Siamo noi che ci scordiamo che stiamo trattenendo / bloccando le nostre emozioni: infatti, voltando il
palmo della tua mano verso il pavimento, la penna cadr per terra. Allo stesso modo, quando tu decidi di
lasciar andare lemozione, essa svanisce nel nulla.
Ecco cosa intendiamo per lasciar andare unemozione: decidiamo di farlo e poi lo facciamo.
Dare il benvenuto o Accogliere un Emozione
Rimanendo con la stessa analogia della mano e della penna: se cammini tutto il giorno con la tua mano
aperta, la penna potrebbe rimanere attaccata a te ? Sarebbe molto improbabile. Infatti quando accogli o
dai il benvenuto ad ogni emozione, Tu apri la tua consapevolezza e ci permette alle tue emozioni di
dissiparsi come le nuvole che passano sul cielo: arrivano e se ne vanno.
Immergersi nel Nucleo dell Emozione
Se prendi la penna e la metti sotto la lente di un microscopio elettronico, man mano che ingrandisci la
visione, noterai che la material che la compone ha degli spazi tra le varie molecole ed atomi. Cotinuando
ad ingrandire, noterai che esistono degli spazi sempre pi grandi tra gli elettroni ed il nucleo centrale
dellatomo. Allo stesso modo, quando ti immergi verso il nucleo di unemozione, noterai che la turbolenza
presente solamente sulla superficie: il centro vuoto e non c nulla.
Diventando sempre pi esperto con il procedimento del lasciar andare, scoprirai che anche le emozioni
pi profonde sono sulla superficie. Nel nucleo sono vuote, in silenzio, in pace. Infatti anche le emozioni
pi estreme hanno sostanza quanto una bolla di sapone: e se tocchi la bolla con un dito, essa scoppia. E
ci esattamente ci che succede quando tu ti immergi verso il nucleo centrale di un emozione qualsiasi.
Rilascio Olistico
Metti la tua attenzione sulla penna che tieni in mano. Essa definita attraverso gli opposti : infatti tu puoi
percepirla grazie allo spazio che la circonda. Senza lo spazio vuoto intorno alla penna, essa non sarebbe
distinguibile dalla tua mano. I problemi emotivi e le emozioni in generale, sono definiti grazie a due
opposti: se c il buono c il cattivo, Se c lamore c lodio, se c la felicit c anche linfelicit, se c
il nervosismo c la calma. Di solito cerchiamo di aggrapparci o di respingere una delle due polarit. Ma
quando tu accogli entrambe le polarit opposte (+ e- ), esse si annullano a vicenda, ed una volta dissolte
tu sperimenti lo spazio vuoto che permette a tutto di essere sperimentato vedremo come nella Quinta
Via

Il Quinto Modo di Lasciar Andare

La Quinta Via semplicemente una modalit per riconoscere che Tu non sei il pensiero o il suo
contenuto, n sei unemozione. Tu sei ci che consapevole di essere consapevole di quel pensiero, di
quel contenuto, di quell emozione, di quel corpo, di quellambiente che ti circonda.
Chiudi gli occhi e visualizza la penna. Se i tuoi occhi sono chiusi, come fai a visualizzare quella penna o
qualsiasi altro ricordo che ti viene in mente ? Chi guarda quellimmagine mentale ? Chi consapevole in
questo momento, di quella penna ? Se pensi che sia unarea del tuo cervello, riesci a trovare lesatta
cellula o neurone incaricata di guardare, pensare, percepire, essere consapevole ?
Nella mia esperienza, neanche la scienza fino ad oggi ci mai riuscita. Ci, ad ogni modo, non
importante. Quel senso di essere presente qui ed ora sempre integro, completo, inalterato prima,
durante e dopo ogni avvenimento.
Tu sei ci. Non sei un pensiero, non sei unemozione, ma sei ci che consapevole di ogni pensiero ed
emozione che appare dentro o intorno ci che sei.

IL MINI CORSO GRATUITO DEL


METODO SEDONA
Iniziare a rilasciare davvero molto semplice: segui i seguenti passi in modo consecutivo, seguendo il
loro ordine in modo da avere una buona comprensione del procedimento di base e di come lasciare
andare ogni senso di limitazione personale o di emozione limitante.
Passo 0. (opzionale) Puoi ordinare il corso in lingua inglese dal sito Sedona.com. Il corso composto da
20 CD e da un manuale pieno di esercizi, procedimenti e procedure per lasciare andare ogni emozione o
convinzione limitante che ti impedisce e ti ostacola nell avere maggior abbondanza e ricchezza, maggior
salute e benessere psico-fisico, migliori relazioni in tutti i campi !
Passo 1. Leggi larticolo sul Procedimento di Base
Passo 2. Leggi larticolo sui Quattro modi di Rilasciare
Passo 3. Leggi larticolo sul Quinto modo di Rilasciare
Passo 4. Scarica e leggi la traduzione del Primo Capitolo del Metodo Sedona di Hale Dwoskin
Passo 5. Compila il form per ricevere il video corso gratuito. Ho creato un insieme di piccoli video
incentrati su aree diverse o problemi frequenti che affliggono le persone: soldi, salute, ansia, relazioni,
senso di blocco o di resistenza verso la vita. Ti guider a rilasciare il tuo problema fino a provare
sollievo.
Passo 6. Amplia il tuo senso di benessere e di libert attraverso una sessione gratuita telefonica di
coaching. Lavorer con te per 45 minuti trattando ci che desideri. Risponder ad ogni domanda e ad
ogni tuo dubbio. Se vuoi avere una sessione dimostrativa gratuita, assicurati di aver studiato ogni passo
precedente della lista prima di contattarmi via email.