Sei sulla pagina 1di 5

HOME

Vediamo in questa pagina alcune conbinazioni tra


diversi tipi di cibo e le associazioni pi opportune.

Associazione di cibi proteici con cibi amidacei: la digestione dei


cibi amidacei (cereali e loro derivati: pane, biscotti...) inizia in bocca,
dove la masticazione fa s che la ptialina possa iniziare la digestione
dell'amido trasformandolo in composti zuccherini pi semplici. Quando
il boccone sar degluttito, lo stomaco inizier a secernere un liquido
debolmente acido, permettendo alla ptialina di continuare la sua
azione per altre 2 ore. Differentemente procede la digestione dei
alimenti proteici (carne, formaggi, frutta secca, uova, pesce): durante
la masticazione, che dovr essere altres accurata, in modo da
rompere i legami proteici e facilitare la successiva azione enzimatica,
non inizia nessun processo digestivo, ma sar solo nello stomaco che
un enzima specifico, il pepsinogeno, verr attivato dall'acido cloridrico
del succo gastrico e diventer pepsina e dar inizio alla digestione.
Mangiando nello stesso pasto cereali e proteine, pasta e carne, ad
esempio, si ha una precoce secrezione di succo gastrico acido che
inibisce e iniattiva la ptialina, rendendo difficile e lunga la digestione
dei cereali, determinando fermentazioni e conseguenti gonfiori.
Associazione di differenti cibi proteici: il nostro stomaco in
grado di produrre enzimi digestivi differenti a seconda delle proteine
che deve digerire; ad esempio, il succo gastrico che digerisce la carne
fortemente acido dall'inizio al termine del processo, mentre per
digerire il latte, si acidifica verso la fine. E' quindi indispensabile non
mischiare le proteine tra loro in quanto certi enzimi inibiscono altri e
questo pu determinare il passaggio di parti indigerite nell'intestino
dove fermenta e produce gas.
Associazione di grassi con cibi proteici: le sostanze grasse
inibiscono la secrezione acida dello stomaco e ne rallentano la

motilit; l'associazione di carne e formaggi quindi sinonimo di


rallentamento digestivo.

Alimenti

Associazione
ottimale

Associazion
Associazion
e da
e tollerabile
escludere

uova

carni

piccole
tutti gli ortaggi quantit di
patate

tra loro, coi


cereali e con
i formaggi

pesce

tutti gli altri


c alimenti e la
ol pane e
frutta
amidacei
(biscotti)

latte

formaggio
verdure e ortaggi

tutte le
c proteine e la
frutta
ol pane e
colla zucca

yogurth
frutta acida

coi cereali
legumi

verdure e

altri alimenti
proteici

la frutta e
altri alimenti
proteici

ortaggi

cereali
verdure e

frutta dolce e frutta, pane


alti alimenti
proteici

ortaggi
frutta acida frutta acida o
oleosa (noci,
nocciole, etc)
frutta
semiacida
altra frutta
semiacida

frutta dolce altra frutta dolce

frutta
oleosa

yogurth

tutta l'altra
frutta e altri
alimenti
nelle torte
coi cereali

frutta acida,
verdure, ortaggi

rtaggi e
vedure

tutta l'altra
frutta e altri
alimenti

tra loro e con


o proteine, grassi e
zuccheri(carboidra
ti)

tutta l'altra
frutta e altri
alimenti
altri tipi di
frutta e
limenti
proteici

frutta
(tranne noci,
nocciole, etc)

frutta,
cereali, latte
e formaggi
latte,
zuccheri
formaggio,
(carboidrati) frutta semi
acida e dolce

ortaggi e verdure,
uova, carne
eccetto i legumi

patate
pomodori

verdure,ortaggi,
alimenti proteici,
eccetto latte e
formaggi

suggerimento per un corretto schema alimentare


prima colazione:

frutta fresca di stagione


yogurt

caffe d'orzo o altri infusi


a met mattino importante evitare il
consumo di merendine o panini che
impegnerebbero l'apparato digerente fino
all'ora di pranzo. Una valida alternativa
rappresentata da un frutto...
pranzo
E' di fondamentale importanza un
antipasti di verdure crude, condite
da abbondante olio di oliva e
spolverata da poco sale marino
integrale e erbe aromatiche.
Si prosegue con una porzione
saziante di cereali (pasta, riso..)
conditi con moderazione.
a met pomeriggio si potr integrare con frutta fresca o
secca a seconda dellla stagione e dell'et (soggetti in
crescita beneficeranno di merende pi sostanziose, mentre
gli anziani potranno supplire con un semplice infuso
dolcificato con miele...)
cena
La cena sar riservata al consumo di alimenti
proteici, accompagnati da abbonbante
verdura, alternando proteine animali con altre
di derivazione vegetale: legumi, frutta secca..
Le uova: esse andrebbero cotte alla coque; in
questo modo in 90 minuti circa vengono
digeriti. Se essi sono fritti o sodi i tempi si
raddoppiano.
I formaggi: sono da preferire quelli freschi; la
stagionatura ne aumenta la concentrazione di
grassi e sali; ne deriva che un consumo
eccessivo di formaggi stagionati affatica il
sistema epatico e renale. Preferire:
mozzarella, stracchino, ricotta....