Sei sulla pagina 1di 52

Psicosintesi Rivista dell’Istituto di Psicosintesi - Anno XXV n°11 Aprile 2009

in questo numero

Dal dolore alla pace


From pain to peace

Ostacoli alla espansione della coscienza


e loro eliminazione

Il mondo che cambia, il mondo che ci cambia


Lo spirito della sintesi
The world that changes, the world that changes us
The spirit of synthesis

copertina11ok.indd 3 7-04-2009 14:16:15


“Anche il potere dipende direttamente dalla
coscienza. È inutile avere le capacità potenziali
di compiere certe azioni se non sappiamo di
averla.”

“Even the power depends directly on the


conscience.
It’s useless having potential capacities to do
certain actions if we don’t know to have it.”

copertina11ok.indd 4 7-04-2009 14:16:12


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 1

Cari lettori e care lettrici


hi di noi non ha mai sognato una volta nella vita di

C trovarsi in un luogo intimo e privato dove rifugiarsi


lontano dal rumore del mondo per poter ritrovare la
propria nota e contattare le proprie potenzialità?
Quando riusciamo anche solo per pochi attimi ad incontrare la
nostra parte più profonda sentendoci uniti al Tutto, allora siamo
giunti nel nostro giardino segreto dove corpo e spirito si incon-
trano e si apre il seme che è dentro di noi.
Auguro a voi cari lettori di diventare giardinieri del vostro futuro.
Patrizia Bonacina

Dear Readers
ho has never happened to dream to find himself on

W
potentialities?
a private and intimate place where he could take
shelter far away from the noise of the world, just
to touch his own distinctive note and contact his

When we succeed, even for few minutes, in contacting the deepest


side of ourselves, feeling ourselves connected with the Whole, it
means we reached our secret garden where body and soul join and
the seed that lives inside ourselves spreads out.
I wish you, dear readers, to become the gardeners of your future.

psicosintesi n11ok.indd 1 9-04-2009 11:39:17


Sommario
Copertina Leggere è Finestre sul mondo
San Giorgio - oro smaltato, spalancare le Giuliana Pellizzoni pag. 38
Monaco1590 finestre
To read is to open Immagini per
IIa di copertina windows l’anima
Archivio Assagioli - particolare Giuliana Pellizzoni pag. 22 Margherita Fiore pag. 39

Anno XXV nuova serie n° 11 Aprile 2009 Editoriale pag. 1 Le radici del cielo: XXIV Convegno
Rivista dell’Istituto di Psicosintesi Origini e destino Nazionale
AUTOFORMAZIONE, EDUCAZIONE, Dal dolore alla pace The roots in the sky: pag. 40
RAPPORTI INTERPERSONALI
From pain to peace Origins and destiny
E SOCIALI, TERAPIA
Roberto Assagioli pag. 3 Stefano Pelli pag. 26

DIRETTORE RESPONSABILE Frammenti del


Patrizia Bonacina
quotidiano
COMITATO DI REDAZIONE Originali trovati
Margherita Fiore, Lina Malfiore
Silvio Valisa nell’Archivio Assagioli pag. 30

rivista@psicosintesi.it
via Rienza, 2 - 21100 Varese
Amicizia
Giuseppina Vallini pag. 32 Grazie Thanks
RESPONSABILI PER I TESTI IN INGLESE Ostacoli alla pag. 43
Pinuccia Tregua
espansione della
TRADUZIONE TESTI coscienza e loro Lettera del direttore
Achille Cattaneo,Patrizia Cipolla,
Kylie Drew Bartolini,Margherita Fiore, eliminazione Patrizia Bonacina pag. 44
Alberto Gabba,Carolina Salici, Sergio Bartoli pag. 9
Silvia Trolli, Valeria Uga Riceviamo e
COMITATO SCIENTIFICO - Il mondo che Pubblichiamo
Gaetano Russo, Aldo Scarpulla cambia, il mondo Sabrina pag. 45
HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO che ci cambia
Daniele De Paolis, Margherita Fiore, - Lo spirito della Risposta di un
Stefano Pelli, Giuliana Pellizzoni, sintesi lettore a Sabrina
Giuseppina Vallini
- The word that Fiorenzo Ballabio pag. 46
GRAFICA - STAMPA changes, the world
comunicarte - Mozzate - via Tarantelli, 16
www.comunicarte.eu that changes us Wyse
- The spirit of Volontà e libertà pag. 47
synthesis Le naturali
Daniele De Paolis pag. 15 espressioni della 5 per Mille
specie umana pag. 48
Pubblicazione semestrale registrata presso il
Tribunale di Firenze il 28 Luglio 1984 al n° 3248 Luca Sannangelantonio pag. 32
Elenco centri
IIIa di copertina
Ed. Istituto di Psicosintesi
Ente Morale D.P.R. 1 Agosto 1965 n° 1721
50133 Firenze - Via San Domenico 16
Tel. (+39) 055 578026 - Fax (+39) 055 570499
www.psicosintesi.it - istituto@psicosintesi.it

Gli articoli sono pubblicati sotto


l’esclusiva responsabilità degli autori;
le idee sono personali e non impegnano
la Direzione della rivista “Psicosintesi”.
Per l’invio degli scritti si ricordano le seguenti impostazioni:
The opinions expressed are those
File Word - tipo carattere: Arial - Dimensione carattere: 12 - stile: normale - interlinea: singola - num. pag.: max 3
of the authors and are not the
responsibility of the board of directors of
the “Psicosintesi” magazine.

psicosintesi n11ok.indd 2 9-04-2009 11:39:21


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 3

Dal dolore alla pace


From pain to peace
Roberto Assagioli

Lo scritto del Dr. Assagioli fa parte The written of Assagioli belongs to


delle tre introduzioni al libro del figlio the three introduction of the book of
Ilario “Dal dolore alla pace”- Arcobale- his son Ilario “From pain to peace”
no di pensieri- finito di stampare il 28 – Rainbow of thoughts – printed on
maggio 1972 Tipografia “Nuova Era” the 28th of May 1972, Typography
(Vitinia - Roma), ma presumibilmente “Nuova Era” (Vitinia – Roma), but it
appartiene ad un periodo di poco an- is likely to belong to a period before
tecedente il 1951, anno della morte di 1951, when Ilario died.
Ilario.

PARTE PRIMA: LA RICERCA PART ONE: SEARCHING

“Dal dolore alla meditazione” “From pain to meditation”

Si può affermare che dolore e pace sono i due punti estremi It can be said that pain and peace are the two extreme points
della traiettoria che l’uomo percorre nel corso della sua evo- of the trajectory covered by the human being in his internal
luzione interna, da quando comincia ad acquistare una vera development, since he begins to acquire a real self-consciou-
coscienza di se stesso fino a quando giunge ad unirsi in modo sness until he joins willingly with the Universal Life and fits
volenteroso con la Vita universale, ad inserirsi armonicamente harmoniously in the cosmic rhythms.
nei ritmi cosmici. During most of the long pilgrimage to the evolutionary path,
Durante la maggior parte del lungo pellegrinaggio sulla via pain is, to some extent, inevitable. It features useful, va-
evolutiva il dolore è, in qualche misura, inevitabile. Esso ha luable and indeed necessary. Among its manifold functions,
funzioni utili, anzi preziose e necessarie. Tali funzioni sono four of them are ramarkable and particularly beneficial:
molteplici, ma ve ne sono quattro principali e particolarmente 1)In the early stages of human evolution - but to some extent
benefiche: also in subsequent years - pain is the single, or almost
1)Nei primi stadi dell’evoluzione umana – ma in qualche mi- the main, stimulus able to shake passive and lying man
sura anche in quelli successivi – soltanto, o soprattutto, il out from his convenient “routines”, his basic mental and
dolore vale a scuotere l’uomo da un passivo adagiamento, moral laziness, his narrow egocentrism. “Good pain” in
dalle comode “routines”, dalla sua fondamentale pigrizia its numerous and varied forms induces or forces man to
mentale e morale, dal suo ristretto egocentrismo. Il “buon “wake up”, to recruite his latent energies, to exercite his
dolore”, nelle sue numerose e svariate forme, lo induce, lo will and to highlight his “talents”.
obbliga a “svegliarsi”, a suscitare le proprie energie latenti, 2)The second beneficial function of pain is, to say, the rever-
a volere ed a mettere in valore i suoi “talenti”. se of the first: to release man from excessive attachment
2)La seconda funzione benefica del dolore è in un certo senso to things and people, to free man from the slavery due
l’inverso della prima: è quella di svincolare l’uomo da at- to his instincts, his passions, his desires, to prevent him
taccamenti eccessivi a cose e persone; di affrancarlo dalla from making new errors and new faults. Therefore, this is
schiavitù in cui lo tengono i suoi istinti, le sue passioni, a purifying and liberating function.
i suoi desideri; di impedirgli di commettere nuovi errori e 3)The third function of pain, associated with the former, is to

psicosintesi n11ok.indd 3 9-04-2009 11:39:28


4 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

nuove colpe. Questa è dunque una funzione purificatrice e lead man to disciplinate himself, to dominate the instin-
liberatrice. ctive, emotional and mental energy chaotically whirling,
3)La terza funzione del dolore, collegata con la precedente, to order and organize it with the aim to redirect it from a
è quella di indurre l’uomo a disciplinarsi, a dominare le in- destructive to a constructive nature, to transform, to chan-
composte energie istintive, emotive e mentali che si agitano nel, to use it for productive and beneficial activities and
in lui, ad ordinarle ed organizzarle, in modo che esse diven- for high and humanitarian purposes. This work requires an
gano costruttive e non distruttive; a trasformarle, incanalar- energetic and diligent “internal action”, but the wonder-
le, utilizzarle per attività feconde e benefiche, per fini elevati ful results obtained largely offset fatigue. The feeling of
ed umanitari. Ciò richiede un’energica ed assidua “azione ownership, security and power in our own inner realm give
interna”, ma i mirabili risultati che se ne ottengono com- us a deep and lasting satisfaction. Order means harmony
pensano ampiamente della fatica. Il possesso di sé, il senso and beauty.
di sicurezza e di potenza nel proprio reame interiore danno 4)Finally, pain induces and requires recollection, reflection,
profonde e durevoli soddisfazioni. L’ordine significa armonia meditation. Its valuable and necessary task is to call a
e bellezza. time-out from outer life, which we too often lead in such a
4)Infine il dolore induce, obbliga al raccoglimento, alla rifles- scattered and dissipated, superficial and materialistic way.
sione, alla meditazione. Esso ha il prezioso e necessario Pain startles us, makes us “to come back to ourselves”,
compito di richiamarci dalla vita volta all’esterno, dispersa stops our troubled run; makes us to turn our gaze inside
e dissipata, superficiale e materialistica che troppo spesso and up. So we really begin to think, to wander about great
conduciamo. Il dolore ci scuote, ci fa “rientrare in noi stes- problems of life, trying to find justification, to understand
si”, arresta la nostra corsa affannosa; ci fa volgere lo sguardo their meaning, to perceive their purpose and goal. Then we
al di dentro e verso l’alto. Così noi cominciamo veramente begin to create an inner silence, to “interview”, to “pray”,
a pensare, a porre a noi stessi i grandi problemi della vita, to “invoke”. So begins the conversation, the “inner dia-
a cercare di trovarne la giustificazione, di comprenderne il logue” with a Principle, a higher Reality, with our Soul,
significato, di intuirne lo scopo e la meta. Allora cominciamo with God.
a creare il silenzio in noi stessi, a “interrogare”, a “pregare”, We will see later the precious fruits of all that.
ad “invocare”. Allora comincia il colloquio, il “dialogo” in- Regarding pain we need to be cautious and avoid any exalta-
terno con un Principio, una Realtà superiore, con la nostra tion. The recognition of the precious function of pain should
Anima, con Dio. not lead us to overestimate it, to make it a cult, to avoid alle-
Vedremo più oltre quali sono i frutti preziosi di tutto ciò. viating or to impose it upon other people or even themselves,
Riguardo al dolore occorre però fare una riserva e prevenire when this is not really necessary or useful.
eventuali esagerazioni. We can say, somewhat paradoxically, that pain has value in-
Il riconoscimento delle preziose funzioni del dolore non deve sofar as it leads to its elimination, its going beyond. In other
indurci a sopravvalutarlo, a farne un culto, fino a non tentare di words, pain is not an end in itself but a way to produce cer-
alleviarlo o, peggio, ad infliggerlo agli altri o anche a se stessi, tain effects, to teach certain lessons. When these functions
quando ciò non sia veramente necessario o sicuramente utile. has been performed, we can and we must say “thanks” and
Si può dire, un po’ paradossalmente, che il dolore ha valore se then leave pain out resolutely.
ed in quanto porta alla propria eliminazione, al proprio supe- The assessment of pain, in fact, should not make us su-
ramento. spicious and distrustful of joy. Joy has, like pain, high and
In altre parole il dolore non è fine a se stesso, ma un mezzo necessary functions. First, it is “dynamogenic”: his primary
per produrre certi effetti, per insegnare certe lezioni. Quando gift is to awaken and increase our energy, to enable even our
esso ha assolto queste funzioni, possiamo e dobbiamo dirgli organic processes, to raise our vital tone. It really can be
“grazie” e poi lasciarlo indietro risolutamente. considered as an effective therapy.
La valutazione del dolore, infatti, non deve renderci sospettosi Joy drives the fog of depression, releases us from fear and,
e diffidenti della gioia. Questa ha, al pari del dolore, alte e ne- above all, from unhealthy self-pity.
cessarie funzioni. Anzitutto essa è “dinamogena”: il suo primo Second, joy is “communicative”: it pours, radiating benefits
dono è di risvegliare ed accrescere le nostre energie, di attivare on others, creating harmonious and fruitful relationships.
persino il ricambio organico, di elevare il nostro tono vitale. Therefore, joy is far from being something which care: it is a
Essa può considerarsi veramente come un efficace mezzo di real duty to others.
cura.La gioia scaccia le nebbie della depressione, ci libera dal-
la paura e, soprattutto, dalla malsana autocommiserazione.La
gioia poi è “comunicativa”: si effonde, s’irradia sugli altri be-
neficandoli, creando fra noi e loro rapporti armonici e fecondi.
La gioia, quindi, lungi dall’essere qualcosa di cui farsi scrupo-
lo, costituisce un vero e proprio dovere verso gli altri.

psicosintesi n11ok.indd 4 9-04-2009 11:39:28


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 5

PARTE SECONDA: IL RISVEGLIO PART TWO: AWAKENING

“Dalla meditazione alla “From meditation to comprehension”


comprensione “
The first question people who do no longer live superficially,
Il primo tema sul quale si sente spinto a meditare chi non controlled by instincts and emotional and socio-cultural in-
viva più superficialmente, chi non si lasci più dominare dalle fluences, feel impelled to ponder is that of good and evil.
proprie reazioni istintive ed emotive e dai condizionamenti so- The spontaneous attitude of “natural” man is to consider
cio-culturali, è quello del bene e del male. “good” all that brings pleasure and “evil” all that brings suf-
L’atteggiamento spontaneo dell’uomo “naturale” è quello di fering. However, just beginning to reflect, to consider the
considerare “bene” quello che gli arreca piacere e “male” concatenation of causes and effects, man notices how such
quello che gli procura sofferenza. Appena comincia a riflette- an assessment is very often wrong.
re, però, a considerare il concatenamento delle cause e degli He realizes that sometimes an apparent evil has beneficial
effetti, si accorge come quella valutazione sia molto spesso effects; conversely, a momentary good can have very unplea-
sbagliata. sant consequences.
Egli si rende conto che un apparente male ha non di rado ef- Going on and deepening our own reflection, we discover
fetti benefici e che, inversamente, un bene momentaneo può something even more important: namely, that “good” and
avere conseguenze assai spiacevoli. “evil” is not something objective that pertain to facts or ex-
Se poi egli prosegue ed approfondisce la propria riflessione, ternal events, but that their effect depends largely by our at-
scopre un fatto ancora più importante: cioè che “bene” e titude, our assessment, our response. Then, if what happens
“male” non sono qualcosa di oggettivo, inerente a fatti o avve- to us is good or evil depends above all on us.
nimenti esterni, ma che l’effetto di questi dipende in massima This recognition has an important effect, I would say “revo-
parte dal nostro atteggiamento, dalla nostra valutazione, dalle lutionary” in the etymological sense of the word: it moves,
nostre reazioni. Dipende allora soprattutto da noi se quello che “turns over” the core of the problem from outside to inside.
ci accade diviene per noi benefico o malefico. We understand that nothing can really hurt us, if not let by

Piero della Francesca - Pala di Brera, particolare - 1474

psicosintesi n11ok.indd 5 9-04-2009 11:39:28


6 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Questo riconoscimento ha un effetto importantissimo, direi our attitude, and that nothing can really benefit us if we are
anzi “rivoluzionario” nel senso etimologico della parola: esso, unable to give it value and make a wise and proper use of it.
infatti, trasferisce o “rivolge” il centro del problema dall’ester- Thus, we come to a joyful sense of inner freedom, of inde-
no all’interno. pendence from the world, from circumstances, from others.
Noi comprendiamo che nulla può farci veramente male, se noi At the same time, we become aware of our responsibility. We
non lo permettiamo col nostro atteggiamento, e che nulla può can no longer blame others and the fate of being the only,
farci veramente bene se noi non sappiamo metterlo in valore e nor indeed the main, architects of our ills, but we see how
farne un uso saggio ed opportuno. much they depend on our way of thinking, feeling and doing.
In tal modo arriviamo ad un gioioso senso di libertà interna, We understand that our reaction to a fact is mainly due to the
d’indipendenza dal mondo, dalle circostanze, dagli altri. Allo idea that we have about that fact.
stesso tempo ci rendiamo conto della nostra responsabilità. Meditation on the world, life and ourselves leads us also to
Non possiamo più accusare gli altri ed il destino di essere i soli, other important and useful recognitions.
anzi neppure i principali, artefici dei nostri mali, ma vediamo The first is that of a true humbleness and modesty and a
in quanta parte essi dipendano dai nostri modi di pensare, di consequent simplicity of demeanor.
sentire e di agire. Comprendiamo come spesso non reagiamo A careful and dispassionate evaluation reveals how many mi-
ad un fatto, ma all’idea che abbiamo circa quel fatto. stakes and nonsense we have made and continue to make.
Meditare sul mondo, la vita e noi stessi ci porta inoltre ad altri This is very healthy, because it is both the first and necessary
importanti e utili riconoscimenti. step for making fewer and fewer mistakes, and a help to free
Il primo è quello di una vera umiltà e modestia e di una conse- us from our silly presumption, our ridiculous vanity, and to
guente semplicità di contegno. replace our unjustified pride with a wise humbleness. Note

“Le Pleiadi”

Quell’esame attento e spassionato ci rivela quanti errori, quan- that this does not imply a sense of inferiority, equally unfair
te sciocchezze abbiamo commesso e commettiamo di conti- and harmful; indeed, it is fully compatible with a sense of
nuo. Ma ciò è molto salutare, sia perché è il primo e necessario human dignity, since the recognition of our shortcomings is a
passo per non commetterne più, o sempre meno, sia perché ci prerequisite for overcoming them, and does not exclude the
aiuta a liberarci dalle nostre sciocche presunzioni, dalle nostre awareness of our “talents”, of our latent potentialities, of the
ridicole vanità ed a sostituire l’orgoglio ingiustificato con una high destiny we all are called up.
saggia umiltà. Si noti che questa non implica affatto un senso Thus we come to a healthy and justified optimism, a bright
di inferiorità, che può essere altrettanto ingiustificato e danno- hope, an unbreakable faith. These in turn raise and feed our
so; essa anzi è pienamente compatibile con un senso di umana courage (that is to act with the heart) to face our trials and
dignità, poiché il riconoscimento delle proprie manchevolezze fight the battles of life.
è già un inizio di superamento delle stesse, e non esclude la Meditation, releasing us from subjectivism, egoism and pride
consapevolezza dei nostri “talenti”, delle nostre potenzialità creates conditions facilitating the development of two other
latenti, dell’alto destino cui siamo chiamati. groups of quality: goodness, charity and love; wisdom and
Così arriviamo ad un sano e giustificato ottimismo, ad una lu- comprehension.
minosa speranza, ad una fede incrollabile. E queste a loro volta These two groups of skills not only complement, but also

psicosintesi n11ok.indd 6 9-04-2009 11:39:29


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 7

suscitano e alimentano il coraggio (vale a dire l’agire col cuore) arouse and evoke each other. In facts, goodness and love,
per affrontare le prove e combattere le battaglie della vita. opening our minds to the others and consequently others’
La meditazione, affrancandoci dal soggettivismo, dall’egoismo, mind to our own, make us able to read them, to approach,
dall’orgoglio, crea le condizioni favorevoli per lo sviluppo di rather, to penetrate them, to unite, to merge each other.
due altri gruppi di qualità: la bontà, la carità e l’amore; la The sythesis of theese skills is a loving comprehension that
saggezza e la comprensione. is the magic key to open every heart, the irresistible way to
Questi due gruppi di doti, non solo si completano, ma anche dissipate misunderstandings, antipathy and hostility, to esta-
si suscitano ed evocano a vicenda. Infatti, la bontà e l’amore, blish right human relations in every field of social life, from
aprendo il nostro animo a quello degli altri ed aprendo per our family to whole mankind.
conseguenza quello degli altri al nostro, ci permette di leggere
in loro, di accostarci, anzi di penetrare in loro, fino ad unirci, a PART THREE: THE GOAL
fonderci gli uni con gli altri.
La loro sintesi costituisce quella comprensione amorevole che “From comprehension to peace”
è la chiave magica per aprire ogni cuore, il mezzo irresistibi-
le per dissipare malintesi, antipatie, ostilità, per stabilire retti Wise and loving comprehension has a supreme value, and
rapporti umani in ogni campo della vita consociata, dalla fami- give numerous and precious spiritual gifts to those willing to
glia all’intera umanità. receive and use them.
Comprehension is primarily a right “sense of proportion”,
PARTE TERZA: LA META showing us events and people in a proper perspective, whe-
reas usually our short-sighted egocentrism makes them ap-
“Dalla comprensione alla pace” pear disproportioned and distorted.
We feel as great things those affecting or closely concerning
La comprensione saggia ed amorevole ha un valore supremo, us, even if minimal, while things away, though important and
e largisce numerosi e preziosi doni spirituali a coloro che sono truly great, are not seen, or seen in a vague and nebulous
disposti a riceverli ed utilizzarli. way.
La comprensione dà innanzitutto un giusto “senso delle pro- Since “comedy” and “ridiculous” are produced mainly by
porzioni”, ci fa vedere gli eventi e gli uomini in una giusta those disproportions and errors of perspective, the com-
prospettiva, mentre di solito il nostro egocentrismo e la nostra prehension that makes us to see them give us the divine gift
miopia ce li fanno apparire sproporzionati e deformati. of humour.
Le cose che ci toccano o c’interessano da vicino ci sembrano Loving comprehension is the indispensable basis for another
grandi anche se sono minime, mentre le cose lontane, anche among the highest gifts that man can receive and give: frien-
se importanti e veramente grandi, non sono da noi scorte, o lo dship. This should not and can not be blind, as what we
sono soltanto in modo vago e nebuloso. usually call “love” too often is. A real friend is one who sees
Poiché la “comicità” e il “ridicolo” sono prodotti soprattut- no illusions about the shortcomings, though serious, of the
to da quelle sproporzioni e da quegli errori di prospettiva, la personality of his friend, but sees at the same time his qua-
comprensione che ce li fa scorgere ci dà così il divino dono lity, the seeds of goodness inherent in him, his potential; a
dell’umorismo. real friend does not let himself away from the first features,
La comprensione amorevole costituisce la base necessaria but “ tips” on the second ones, helping them to come out,
per un altro dei più alti doni che può ricevere e dare l’uomo: elicitating and evoking them.
l’amicizia. Questa non deve e non può essere cieca, come lo è Reciprocal understanding is necessary to establish a harmo-
troppo spesso ciò che si suole chiamare “amore”. Veramente nious and fruitful cooperation in every field between indivi-
amico è colui che vede senza illusioni le manchevolezze, an- duals and between groups.
che gravi, della personalità del proprio amico, ma che scorge In addition to creating right human relations, comprehen-
nello stesso tempo le sue qualità, i germi di bene insiti in lui, sion facilitates a correct relationship between us and life,
le sue potenzialità e, non lasciandosi allontanare dalle prime, universe, God.
“punta” sulle seconde, le aiuta a manifestarsi, le suscita e le Removing illusions and blind spots that veil or hide the tru-
evoca. th, comprehension helps us to “see clearly”, to perceive the
La comprensione reciproca è necessaria per stabilire un’armo- truth, to penetrate the wonderful reality, the Spirit animating
nica e feconda cooperazione in ogni campo, fra gli individui e the universe behind its deceptive appearances.
fra i gruppi. So, we come to discover the great law of justice and balance
Oltre a creare giusti rapporti umani, la comprensione facilita that regulates each manifestation of life. It is the law of cau-
giusti rapporti fra noi e la vita, fra noi e l’universo, fra noi se and effect, recognized as operating in the physical world,
e Dio. which also operates in the psychological and moral world, in
Eliminando le illusioni e gli accecamenti che ci velano o na- the human world.
scondono la realtà, la comprensione ci aiuta a “vedere chiaro”, Really, it would be absurd that there was a link of cause and
a percepire la verità, a penetrare, dietro le ingannevoli apparen- effect, that is of “justice”, in the material world and not in

psicosintesi n11ok.indd 7 9-04-2009 11:39:30


8 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

ze, la meravigliosa realtà, lo Spirito animatore dell’universo. the moral one. Nevertheless, that law should not be regarded
In tal modo arriviamo a scoprire la grande legge di giustizia e as something that binds, imprisons, or terminates us in an
di equilibrio che regola la vita in ogni sua manifestazione. E’ inflexible fate; indeed, if well understood and used, it helps
la legge di causa ed effetto, riconosciuta operante nel mondo us to release the bonds created by our ignorance and our
fisico, la quale opera anche nel mondo psicologico e morale, errors, it indicates the path and offers us the means to win
nel mondo umano. our freedom.
Infatti, sarebbe assurdo che esistesse rapporto di causa ed ef- An example may help us to understand the nature of this
fetto, cioè di “giustizia”, nel mondo materiale e non in quello “freedom in the law”. With aviation, man has gained the
morale. Tuttavia tale legge non va considerata come qualcosa power to move freely in the air, but not withdrawing or viola-
che ci lega, ci vincola o ci chiude in un inflessibile destino; ting the law of gravity, rather using it cleverly so that, while
essa, anzi, ben compresa ed usata, ci aiuta a svincolarci dai obeying it, he dominates it. The same can be done in the
legami creati dalla nostra ignoranza e dai nostri errori, c’indica psychological and moral realm.
la via e ci offre i mezzi per conquistare la nostra libertà. Even the great mystery of death and immortality can be enli-
Un esempio può aiutarci a ben comprendere la natura di que- ghtened by the spiritual understanding. It dispels the mate-
sta “libertà nella legge”. rialistic illusion that the dissolvement of the physical body is
L’uomo mediante l’aviazione ha conquistato il potere di muo- an “end” for the man, and it helps us to discover in ourselves
versi liberamente nell’aria, ma non l’ha fatto abrogando o vio- what can not perish, what remains in the world of reality.
lando la legge di gravità, bensì utilizzandola abilmente in modo We thus come to a higher and wider understanding, to the
che, mentre le obbedisce, la domina. Lo stesso si può fare nel revelation that the universe is really a “cosmos”, that is - in
campo psicologico e morale. the etymological sense - order, harmony, beauty.
Anche il grande mistero della morte e della immortalità può Essential beauty is not only in the forms, it is in fact “cohe-
venire chiarito dalla comprensione spirituale. Essa dissipa rence” and “harmony” between beings, phenomena, events.
l’illusione materialistica che il dissolversi del corpo fisico co- Beauty, Truth and Goodness converge on the top, merge into
stituisca una “fine” per l’uomo; essa aiuta l’uomo a scoprire a synthesis, in the supreme Unity (which is precisely Tri -
in sé ciò che non può perire, ciò che permane nel mondo Unity).
della realtà. Formal beauty is the “reflection” in the outer life of this prin-
Si arriva così alla comprensione più alta e più vasta, alla rive- ciple of harmony, and the true “art” is the human expression
lazione che l’universo è realmente un “cosmo”, vale a dire – in of this beauty immanent in the universe.
senso etimologico – ordine, armonia, bellezza. Peace is the inevitable effect of comprehension in man’s
La bellezza essenziale non è soltanto relativa alle forme, è ap- soul, it is the conscious realization of universal harmony.
punto “coerenza” e “rapporto armonico” fra gli esseri, i feno- Gradually, an increasing number of people will build this
meni, gli eventi. inner PEACE and this will create the sound and safe condi-
All’apice, Bellezza, Verità e Bontà convergono, si fondono in tions for the elimination of conflicts, struggles, wars, for the
una sintesi, nella suprema Unità (che è, appunto, Tri - Unità). establishment of a shared and external peace in the world.<
La bellezza formale è il “riflesso” nella vita manifesta di questo
principio d’armonia, e l’”arte” vera è l’espressione umana di
questa bellezza immanente nell’universo.
La pace è l’effetto, immancabile nell’animo dell’uomo, del-
la comprensione, è la realizzazione cosciente dell’universale
armonia.
Via via che un numero crescente di uomini acquisterà que-
sta PACE interna, saranno create le condizioni, le sole
salde e sicure, per l’eliminazione dei contrasti, delle lot-
te, delle guerre, per l’instaurazione della pace collettiva
ed esterna nel mondo. <

Scritto autografo di Roberto Assagioli

psicosintesi n11ok.indd 8 9-04-2009 11:39:30


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 9

Ostacoli alla espansione


della coscienza
e loro eliminazione
Lezione X° - 1972
Sergio Bartoli

In questo scritto faremo un da inserire tra quello colletti- in particolare di quelli che co- e nei vari periodi della vita.
accenno ai molti ostacoli vo di Jung e quello personale munemente sono inclusi nel Prenderemo brevemente in
che, come pesi o zavorre, di Freud. gruppo delle nevrosi. esame ogni singolo gruppo di
come corde o attaccamenti, Giungendo a fattori più attua- È un periodo estremamente fattori.
rendono l’espansione della li, troviamo un terzo gruppo delicato dello sviluppo psi- A livello fisico l’ostacolo
coscienza difficoltoso ed a d’influssi, quelli pre-natali. chico per l’importanza che gli maggiore è rappresentato
volte perfino irrealizzabile. Essi si riferiscono all’ormai stimoli esterni avranno nella dall’identificazione con il
Partiamo dalla considerazione accertata influenza sull’ap- formazione della psiche del- corpo fisico che può essere
iniziale dell’uomo inteso qua- parato psichico del feto delle l’individuo. parziale o totale. Gli ostacoli
le insieme bio-psico-spirituale impressioni trasmesse dalla Esiste, infine, un quinto fatto- a tale livello spesso si limi-
per analizzare quanti e quali madre nel periodo di gesta- re costituente l’essere umano tano ad un’eccessiva impor-
fattori costituiscono l’entità zione, e spesso rappresentano rappresentato dal suo nucleo tanza attribuita alla funzione
uomo e come questi rappre- insospettati nuclei eziopato- energetico o Sé, che ne costi- del corpo, sia sotto l’aspetto
sentino un bagaglio a volte genetici di molti complessi tuisce la parte dinamicamen- estetico sia sotto quello della
molto pesante da portare. psichici operanti nell’adulto. te più essenziale e vitale. salute. Basta citare le crisi di
Un primo gruppo d’elementi Ogni psicoterapeuta ha, in- Possiamo e questo punto disperazione che colpiscono
che pesano sull’essere umano fatti, constatato nella pratica considerare la psiche umana molte donne quando, sfiorita
é quello che possiamo defini- professionale come spesso il nel suo insieme come l’incon- la bellezza, non riescono più
re “storico”, vale a dire lega- rifiuto inconscio della gravi- tro tra l’inconscio collettivo, a dare alcun senso alla vita, o
to al cammino percorso dalla danza da parte della madre quello personale e quello su- gli stati di estremo sconforto
razza umana dal suo apparire rappresenti l’esperienza ini- periore d’Assagioli illuminato che coinvolgono uomini mala-
fino ad oggi e che rappresenta ziale di un successivo com- dalla realtà immanente – tra- ti fisicamente fino a condurli
l’inconscio collettivo conce- plesso di rifiuto da parte del scendente del Sé. al suicidio.
pito da Jung. Esso è sempre figlio. La risultante di tale incon- Gli ostacoli emotivi ed impul-
operante attraverso retaggi Il quarto grande gruppo di ele- tro è rappresentata dall’Io o sivi trovano origine in svariati
ancestrali, definiti archetipi, menti che influenzano l’uomo Autocoscienza, ed il compito fattori: gli istinti, i condizio-
che sono vere e proprie entità è quello che si ricollega agli esistenziale può essere sin- namenti, i complessi, le iden-
psichiche collettive. influssi post-natali: l’educa- tetizzato nella progressiva tificazioni nelle varie funzioni
Un secondo gruppo d’elemen- zione familiare, quella scola- identificazione dell’Io con che di volta in volta l’uomo è
ti è quello dell’eredità fami- stica, quella religiosa, oggetto il Sé, realizzabile attraverso chiamato a svolgere.
liare che opera sull’uomo un di studio approfondito successive espansioni di co- Gli istinti sono pulsioni con-
condizionamento genetico. da parte della psicologia del- scienza. naturate nell’uomo e devono
Esso appare in modo eviden- l’età evolutiva. Gli ostacoli a tale compito pertanto essere accettate co-
te, a livello biologico, con le Questi influssi coprono tutto possono essere schematica- me “realtà”, ma l’eccessiva
cosiddette malattie ereditarie il periodo di preparazione alla mente suddivisi in fisici, emo- ed incontrollata gratificazione
ed è sempre presente anche vita individuale e spesso rap- tivi, immaginativi, mentali, degli stessi, fino a farne dei
a livello psichico, è stato de- presentano il nucleo iniziale volitivi, ambientali. simboli di vita, può significa-
finito “inconscio familiare”, di molti disturbi psichici ed Variano secondo gli individui re una regressione della vita

psicosintesi n11ok.indd 9 9-04-2009 11:39:30


10 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

stessa al solo livello anima- rotocalchi, spettacoli e varie abdicato definitivamente al- suo scritto “Conquiste spiri-
le. fantasie, e le pseudo – eva- la propria capacità di volere: tuali e disturbi psichici” 1.
Non sottoporli alla libera sioni mediante l’uso di alcol segue ciò che la società gli Il collettivo garantisce formal-
decisione dell’autocontrollo o di droghe con la speranza ha indicato e spesso per tutta mente più dell’individuale, e
diventerebbe quindi un as- di poter penetrare in illusori la vita non si chiede se que- qualsiasi scelta che non ade-
surdo, anche in considera- paradisi artificiali. sto corrisponda realmente al risce ad un convincimento di
zione degli stimoli innaturali Spesso poi l’uomo attuale compito esistenziale. massa o, peggio, contrasta
cui tali istinti sono sottoposti si accontenta d’identificarsi Altre volte assistiamo al caso con esso, mette in crisi il pre-
nella società attuale per fini con i vari idoli che di volta d’uomini estremamente voli- cario equilibrio dell’Io indivi-
economici (vedi la pubblicità in volta la società gli propone tivi la cui volontà, intesa però duale, e per essere accettato
dei prodotti alimentari e la vivendo quasi per “procura” nel senso adleriano di volon- presuppone un precedente
pornografia). ed eludendo una vera ricer- tà di potenza, è impegnata decondizionamento.
D’altra parte i condiziona- ca esistenziale, per rifugiarsi esclusivamente nelle conqui- Giova qui ripetere, special-
menti, che possono essere de- nell’irreale, o nella realtà al- ste materiali. Essi riusciranno mente ai giovani, il concetto
finiti maschere imposte dalla trui, dimenticando così che le ad essere i cosiddetti uomini così ben espresso da Fromm
realtà, impediscono spesso di vere risposte sono dentro di di successo nel mondo eco- che nel momento stesso in
orientarsi liberamente nelle noi e non fuori. nomico, ma non arriveranno cui ci proponiamo la “libertà
scelte della vita, tendendoci A livello mentale gli ostacoli mai a colmare la loro sete da” dobbiamo aver ben chiaro
schiavi di suggestioni prece- maggiori derivano dai falsi di potenza perché tutte le l’uso che ne faremo per rag-
denti. Lo stesso avviene per i ideali che ci sono comune- conquiste non riusciranno a giungere delle nuove mete,
complessi, vere sub-persona- mente proposti da un certo garantire loro una stabile si- quindi si propone l’importan-
lità, operanti nostro malgrado, tipo d’educazione e cultura. curezza che solo la conquista za della “libertà per”.
che ci fanno rincorrere fanta- Essi c’impediscono di sco- di noi stessi può dare. Abbiamo affrontato finora gli
smi per un’intera vita. prire i veri significati della Infatti la volontà individuale, ostacoli che l’individuo trova
Anche le identificazioni nelle vita, assumendo spesso, per mal diretta e canalizzata ver- dentro di sé, ma lo stesso in-
varie funzioni cui adempiamo esempio a livello religioso e so falsi ideali, non consente dividuo opera in collettività
di volta in volta sia nell’am- scientifico, valore dogmatico all’individuo di operare delle e viene perciò coinvolto da
biente professionale sia in e quindi limitante, in net- scelte libere, le sole che gli fattori che possiamo generi-
quello familiare, rappresen- to contrasto con il metodo consentirebbero di scoprire il camente definire ambientali.
tano spesso degli ostacoli “scientifico sperimentale”. suo vero “Io”. Tra questi, quelli familiari so-
ad una più ampia presa di Altre volte alcuni ideali che Dobbiamo anche accennare no di primaria importanza nel
coscienza dei significati del- dovrebbero rappresentare del- ad una “non volontà” o ad primo periodo della vita, ma
l’esistenza. le mete transitorie nella no- una “controvolontà” alla pro- talvolta persistono e si prolun-
Troviamo spesso uomini e stra realizzazione, rimangono pria realizzazione, definita il gano fino al termine di essa.
donne che riferiscono inte- gli unici obiettivi ancorandoci “rifiuto del sublime”, che si I più comuni sono quelli defi-
ramente il senso della vita sempre più ad un mondo di riferisce al timore di parecchi nibili come ricatti d’autorità,
alla funzione paterna o ma- falsi significati. esseri umani di aprirsi ad una di riconoscenza ed affetto.
terna e che, una volta cessa- Ai giovani d’oggi, infatti, ven- nuova dimensione del mon- Intendiamo alludere all’atteg-
ta per ragioni d’età, cercano gono passati per buoni ed as- do interno che, se accettata, giamento d’intransigenza di
di prolungarla attraverso la soluti ideali egoistici e limita- metterebbe in crisi tutto il si- parecchi genitori nei confronti
cura dei nipoti. Lo stesso si ti, ed essi, una volta scoperto stema di valori fino ad allora dei figli, i cui problemi sono
può affermare per quegli sta- il “falso”, dopo averli riget- ritenuto valido, ed imporrebbe affrontati e risolti da un pun-
ti depressivi, oggi chiamati tati non sanno più trovare la nel contempo una maggiore to di vista egocentrico, quasi
nevrosi del pensionato, in strada per crearne di nuovi, responsabilizzazione verso se che questi non fossero delle
cui cadono la maggior parte poiché nessuno insegna loro stessi e verso gli altri. entità nuove da comprendere
degli uomini che, trascorsa a ricercare le verità assolute Altre volte appare evidente la e rispettare. Si commettono
la vita totalmente identificati dentro se stessi. preoccupazione di “perdere così degli errori che la psi-
nella funzione professionale, Passando ad analizzare gli la testa” e di cadere nell’alie- cologia definisce proiezioni
una volta posti a riposo non ostacoli “volitivi” che si frap- nazione addentrandosi nella ed identificazioni. Essi sono
intravedono alcuna ragione di pongono all’espansione di scoperta del proprio incon- imposti attraverso l’autorità e
sopravvivenza. coscienza, incontriamo quello scio, perché può accadere creano dei notevoli ostacoli al
Abbiamo accennato ad osta- stato che viene dall’abitudine che improvvise ed impreviste processo d’individualizzazio-
coli immaginativi per riferirci a lasciarsi vivere. Nella mag- espansioni di coscienza pos- ne e dia autorealizzazione di
a tutti quegli stati di pseu- gior parte dei casi è la volontà sano produrre disorientamenti parecchi giovani. Dove falli-
do-appagamento attraverso di massa che indica la via da psichici, come è stato messo sce l’autorità spesso si ricorre
l’immaginazione stimolata da seguire e l’uomo sembra aver in evidenza da Assagioli in un al ricatto di riconoscenza per

psicosintesi n11ok.indd 10 9-04-2009 11:39:31


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 11

cui il figlio deve essere grato è attraverso l’autorità di una considerato lo strumento di degli istinti.
ai genitori di tutto quel cha forma precostituita d’econo- conoscenza del mondo ester- Soddisfare in maniera incon-
ricevuto e come prima cosa mia che la società opera la no attraverso i cinque sensi. trollata, e successivamen-
del cosiddetto dono della vita. sua repressione nei confronti La prima fase dell’esercizio te incontrollabile, l’aspetto
Paradossalmente, proprio con del singolo, ostacolandolo nel di disidentificazione alle- istintivo dell’uomo signifi-
quest’affermazione tali geni- processo d’individualizzazione na al distacco del nostro Io cherebbe regredire ai primor-
tori denunciano clamorosa- e trasformandolo in semplice dall’apparato biologico che di della vita sulla terra in cui
mente di non aver compreso, elemento di sopravvivenza lo riveste, pur accettandone l’istinto all’autoaffermazione
essi per primi, il significato biologica o in strumento di l’importanza per i fini che gli comportava l’uccisione del
stesso della vita. E anche produttività tecnologica. competono. nemico e l’istinto sessuale la
quando i figli riescono a supe- Con queste premesse, è evi- A livello emotivo è opportuno violenza sulla preda. Occorre
rare questi ostacoli si portano dente che il compito di espan- ricordare che l’aspetto più anche notare che se nel regno
spesso dietro un ingiustifica- dere la propria coscienza do- qualificante dell’uomo è rap- animale l’istinto appartiene
to complesso di colpa. Altre a tutta la razza, e viene re-
volte il ricatto dei genitori è golato da cicli collettivi, nel
basato sull’affetto e pertanto regno umano la vita è legata
sulla gran sofferenza, provo- a scelte individuali effettua-
cata loro dai figli, per quella te tra le molteplici e spesso
dannata voglia di “far di te- contraddittorie pulsioni che si
sta loro”! Questa ricorrente agitano nell’uomo.
espressione è da meditare. La seconda fase dell’eserci-
Fortunatamente i giovani di zio di disidentificazione, in
oggi tendono ad irrobustirsi cui ci si allena a distaccarci
precocemente a livello psico- dalle nostre sensazioni e dal-
logico e a superare più facil- le nostre emozioni, e perciò
mente di una volta questi osta- a controllarle, e le varie tec-
coli, anche se spesso questi niche di trasmutazione e di
errati atteggiamenti di pseudo sublimazione delle energie
– affetto familiare provocano psichiche, rappresentano del-
insanabili contrasti tra le parti le valide armi per la conquista
e sono i soli responsabili di dell’autocontrollo.
tante affrettate ed eccessive A livello immaginativo è im-
reazioni dei giovani che, per portante ricordare che l’im-
sfuggire ad un ambiente fru- maginazione è una qualità
strante ed oppressivo, cadono psicologica che può essere
preda dei miraggi di pseudo usata sapientemente per
– realizzazioni attraverso la creare la realtà e non solo per
droga, l’alcol, la sfrenata o compensarla. La Psicosintesi
pervertita sessualità. ha, infatti, strutturato parec-
Oltre a ciò, tutti conosciamo chie tecniche basate sull’im-
quali siano i danni provocati maginazione guidata (visua-
da quello che Assagioli defi- lizzazione, rêveries e così via)
nisce “smog psichico”, l’in- valide per stimolare l’autorea-
C. Jamnitzer - J. Ritter - J Hauer
sieme di tutte le suggestioni, lizzazione, basate sulle leggi
Ercole che regge il mondo, Norimberga 1620
occulte o no, sapientemente della psicodinamica per cui
diluite e ripetute attraverso i ogni immagine contiene in sé
mezzi d’informazione di mas- po averla liberata, è tutt’altro presentato dall’autocontrol- un elemento motore.
sa, che indirizzano l’uomo che facile. Quali i rimedi che lo (che non va confuso con Occupandoci del livello men-
verso mete ed interessi che la Psicosintesi propone? l’autocensura) per cui la vita tale è opportuno ricordare co-
non gli sono esistenzialmente Distinguiamoli in individuali emotiva dell’individuo, in- me la mente sia uno strumen-
congeniali, ma che divengo- e collettivi ed esaminiamo cludendo gli istinti primari, to a disposizione dell’uomo e
no per lui condizionanti. Da brevemente i primi. deve essere posta sotto il suo pertanto vada “usata” e non
tali condizionamenti, solo A livello fisico la prima ne- libero controllo, rifiutando di “subita”. L’atteggiamento
in alcuni casi ed a prezzo cessità è di ridimensionare cadere nell’equivoco, parzial- comune è quello che afferma
d’enormi sforzi, esso riusci- l’importanza del corpo, che mente creato dalla psicoana- che l’uomo non può fare nul-
rà a liberarsi. Spesse volte deve principalmente essere lisi freudiana, della sacralità la di fronte ai propri pensieri

psicosintesi n11ok.indd 11 9-04-2009 11:39:31


12 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

in quanto essi arrivano nella tori e figli in cui l’accettazione A livello collettivo occorre ri- re con successo con gli altri,
mente e basta! reciproca esprime una libera proporre una radicale trasfor- riducendosi pertanto l’ap-
Sarebbe come dire di non scelta di liberi individui. mazione dell’attuale sistema prendimento ad un continuo
poter fare niente se la nostra Per gli ostacoli che la pressio- educativo ed un nuovo tipo di allenamento della memoria
automobile investe pedoni o ne psicologica della società cultura che siano i presuppo- che gli permetta di ritenere
sfonda negozi, dimenticando- propone a tutti noi, si dovreb- sti per una nuova società. tutte le notizie e le conquiste
ci che ogni auto per essere be attuare un’accurata igiene Parlando dell’educazione, del passato e lo prepari in fu-
usata necessita di un autista psichica selezionando le in- un’osservazione preliminare turo a formulare nuove idee
attento ed esperto che sappia formazioni e le suggestioni ed è che l’uomo è “ciò che pen- e nuove conclusioni. Diventa
guidare in ogni momento e in operando delle scelte indivi- sa”. Analizziamo come finora così un adulto che rappresen-
ogni circostanza. A maggior duali senza farci plagiare dai è stata attuata l’educazione. ta una forza e non un intralcio
ragione, la stessa necessità condizionamenti di massa. Possiamo affermare che è sta- commerciale nell’attuale so-
s’impone a livello di vita in- cietà consumistica.
dividuale in cui ogni compo- La nuova educazione, invece,
nente psicologica deve essere Sergio Bartoli, medico e psicoterapeuta, è nato a Roma dovrà principalmente tendere
posta sotto il controllo diretto il 27 giugno 1929. Stretto collaboratore di Roberto alla creazione di personalità
e costante dell’Io che di volta Assagioli fi n dagli inizi degli anni Sessanta, ha aperto sagge ed armoniche, cioè in
in volta la dirigerà nella dire- a Roma il primo centro dell’Istituto da lui diretto per grado di controllarsi e che ab-
zione voluta. molti anni. Sempre a Roma ha organizzato il primo biamo come scopo principale
La “meditazione psicologica” Congresso Internazionale di Psicosintesi. Dopo la mor- quello di collaborare in pace
proposta dalla Psicosintesi è te di Assagioli, nel 1974, ha partecipato intensamente con tutti gli altri esseri uma-
un valido allenamento all’uso alla vita dell’Istituto, promuovendo la nascita di vari ni. La ricerca scientifica dovrà
corretto della nostra mente. centri di Psicosintesi sul territorio italiano. All’inizio spostare i propri obiettivi dal
A livello della volontà dobbia- degli anni Settanta, insieme ad alcuni colleghi, ha mondo dei fenomeni a quello
mo precisare che questa è la fondato la S.I.P.T. (Società Italiana di Psicosintesi dei significati.
principale delle componenti Terapeutica) ed ha formato, in qualità di didatta, un Si dovrà comprendere che,
psicologiche che ci permette vasto numero di medici e psicologi alla psicoterapia, come la mente utilizza il cer-
di attuare delle “libere scelte professione che per lunghi anni ha portato avanti con vello come mediatore orga-
individuali”, e come tale va particolare talento. nico dei suoi propositi, può
esercitata ed allenata come e Nel 1979 ha fondato a Città della Pieve, in Umbria, a sua volta essere utilizzata
più di qualsiasi altra attitudi- la “Comunità di Psicosintesi”, divenuta in seguito come organo recettore di im-
ne dell’uomo, rappresentan- “Comunità di Etica Vivente”, dove ha condotto in- pulsi superiori. Questo potrà
done la qualità più specifica- stan-cabilmente gruppi di meditazione e di crescita avvenire attraverso la stimola-
mente umana che permette spiritua-le fi no alla sua morte avvenuta il 16 gennaio zione e lo sviluppo metodico
si realizzare la nostra vera 2009. dell’intuizione, componente
essenza. psicologica spesso trascura-
Per quanto riguarda gli osta- “Credo che il gruppo sia la struttura futura, credo ta.
coli creati dall’ambiente, due che la nostra coscienza debba diventare coscienza di Un nuovo tipo di educazione
sono i suggerimenti principa- gruppo”. S. Bartoli1 dovrà inoltre sviluppare la vo-
li per superarli. Quando si lontà, intesa come proposito
creano morbosi attaccamenti 1) Paola Giovetti – “Roberto Assagioli” individuale, i cui requisiti
dei genitori nei confronti dei Edizioni Mediterranee, pag. 82. fondamentali sono la realiz-
figli, questi ultimi devono cer- zazione del bello, del giusto
care di operare un graduale e del buono. Dovrà tendere
distacco emotivo dai primi, Per far questo appare eviden- ta l’arte di sintetizzare tutto a sincronizzare il ritmo del-
difendendosi al tempo stes- te la necessità di aumentare ciò che il pensiero umano ha la vita individuale su quello
so dai loro “strali affettivi”. il nostro “spazio interno” per- prodotto nel passato e per- universale, abbandonando
Debbono cioè operare il ta- ché la vera libertà è un’espe- tanto è stata costantemente l’affannosa ed insensata pro-
glio del cordone ombelicale rienza personale e va vissuta “rivolta all’indietro”. duttività consumistica che
psicologico che lega l’uomo prima di tutto dentro di noi. L’educazione del bambino sta travolgendo tutto il genere
alla sua matrice e che, non D’altra parte il tipo di vita at- consiste principalmente nel- umano. Si dovrà, in conclu-
interrotto in tempo, rischia di tuale ci ripropone la necessità l’organizzare la sua mente in sione, considerare l’educazio-
soffocare il nuovo nato. di creare un giusto equilibrio modo tale da poter assimila- ne il periodo di preparazione
Questo distacco dovrebbe tra estroversione ed intro- re tutte le informazioni che del giovane ad un futuro ed
inoltre favorire un nuovo tipo versione del nostro apparato l’umanità ha creduto vere, intelligente inserimento nel-
di rapporto paritetico tra geni- psichico. per permettergli di compete- le condizioni ambientali già

psicosintesi n11ok.indd 12 9-04-2009 11:39:34


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 13

esistenti e non già un periodo creare le fondamenta di un ed alla collaborazione verso sfruttamento e sull’aggressio-
d’apprendimento che lo renda nuovo sistema, possibilmen- tutti e tutto, cercando di eli- ne, come avviene attualmen-
successivamente un buon cit- te superiore al precedente, minarne lo spirito competitivo te. Sia a livello individuale sia
tadino e un buon genitore. e deve avere come finalità e di sopraffazione. internazionale. Dovrà essere
Elemento indispensabile per primaria l’unione di tutti gli Ad un primo periodo d’ap- basata sul concetto che ogni
far ciò sarà la creazione in- esseri umani. Per arrivare a prendimento delle informa- individuo va rispettato come
torno al bambino di una si- questo nuovo tipo di cultura zioni, seguirà un periodo di tale e non strumentalizzato
tuazione d’amore altruistico, dovremo partire da alcune comprensione in cui si stimo- da un sistema che finisce per
non limitato cioè a gruppi fa- premesse indispensabili. La lerà l’allievo all’interpretazio- annullarlo nel suo significato
miliari e sociali. La creazione prima è che tutti i libri di te- ne dei significati che stanno esistenziale.
di un’atmosfera di pazienza sto siano scritti in termini di dietro gli eventi. Seguirà poi Per giungere a ciò, l’uomo
e di tolleranza verso tutti gli giusti rapporti tra gli uomini e il periodo della sintesi, cioè dovrà essere aiutato ad uscir
altri che predisponga più alla fuori del suo assurdo egoi-
collaborazione che non alla smo insegnandogli, fin da
competitività e alla critica. Sergio Bartoli, doctor and psychotherapist, was born in bambino, a preoccuparsi più
La creazione di un’atmosfera Rome on June 27,1929. Since the very beginning of the del bene degli altri che del
di graduale responsabilizza- ‘60s, he tightly cooperated with Roberto Assagioli and proprio, anche se tutto ciò
zione e non di arrivismo e opened the fi rst Centre of the Istituto di Psicosintesi appare utopistico allo stato
sudditanza. (Institute of Psychosynthesis) in Rome for which he was attuale delle cose, essendo
Si dovranno dare ai bambini responsible for a long period of time. Here he organized l’odierna educazione un in-
più spiegazioni possibili di the fi rst International Congress of Psychosynthesis. sieme d’insegnamenti che
tutte le motivazioni che sono When Assagioli died in 1974, for a long time he went mirano a fini strettamente
dietro agli eventi, per aiutarli on to give his contribution and support to the life of the egoistici. È l’unica strada da
ad arrivare alla comprensione Institute, by promoting the foundation of a number of seguire se vogliamo uscire
e non all’accettazione dogma- centres of Psichosynthesis all along Italy. Early in the dalla pericolosa china che
tica degli stessi. ‘70s, together with other colleagues, he founded the può portare alla distruzione
Analizziamo ora quella che S.I.P.T (Italian Society of Therapeutical Psychosynthesis) di tutto ciò che l’uomo ha
dovrà essere la nuova cultu- and trained, as a teacher, a large number of doctors and faticosamente raggiunto fi-
ra. psychologists on psychothe-rapy. He performed such ac- no ad oggi. Per cominciare
Distinguiamo i valori legati tivity for a long time with noti-ceable talent. In 1979, in basterà ricordare che la vita
alla civiltà e quelli legati alla Città della Pieve, Umbria, , he founded the “Comunità che pulsa in ciascuno di noi
cultura vera e propria. di Psicosintesi” (Psychosyntesis Community) that, sub- è la stessa energia presente in
I primi riguardano le masse sequently, has been named “Comunità di Etica Vivente” tutti i regni, in tutti i pianeti,
e la coscienza della specie ( Community of Living Ethics . He untiringly managed in tutti i sistemi solari, e che
e rappresentano le reazioni groups of meditation and spiritual growth up to his dea- perciò è indispensabile creare
umane ad un determinato th, that occurred last January 16, 2009. una sintesi tra il particolare
periodo storico. I secondi e l’universale per afferrare il
riguardano l’individuo e rap- “I do believe that the Group is the future structure, I do significato dell’unità di fron-
presentano l’interpretazione believe that our conscience has to become conscience te alla totalità e per armo-
del mondo oggettivo da parte of Group”. S. Bartoli nizzare il piano esistenziale
dello stesso. individuale in finalità sempre
La funzione della scuola maggiori secondo il presta-
dovrà essere di custodire la bilito piano cosmico. Tutto
civiltà attraverso gli insegna- ciò porterà la società futura
menti della scuola primaria e non secondo glia attuali punti della scoperta di come il par- ad espandere globalmente la
la cultura attraverso gli inse- di vista nazionalistici e sepa- ticolare si adatta al generale propria coscienza e la rende-
gnamenti della scuola secon- rativi. Essi dovranno, prima e in esso avverrà la trasforma- rà finalmente sensibile ai veri
daria. di tutto, insegnare il valore zione del pensiero individuale problemi dell’esistenza, non
A livello universitario dovrà inestimabile dell’individuo in termini mondiali. limitandone l’impegno al solo
aprire la strada alla ricerca ed il rapporto che lega l’indi- Tutto questo sarà l’indispensa- miglioramento delle condizio-
scientifica, superando quan- viduo stesso a tutto il cosmo. bile preparazione ad un nuovo ni materiali di vita dell’uomo.
to già fatto ed indirizzandola Dovranno quindi sottolineare tipo di società che dovrà esse- Vivere, infatti, non è soprav-
principalmente nel campo la responsabilità dell’uomo re basata sulla giusta organiz- vivere.
dei significati. La vera cultu- verso tutto ciò che lo circon- zazione e sulla collaborazione Tutto questo discorso ci ri-
ra deve interpretare le cose da nei vari regni di natura, e di ciascun popolo e fra tutti porta agli interrogativi fonda-
migliori del passato solo per dovranno stimolarlo all’amore i popoli, piuttosto che sullo mentali dell’esistenza ai quali

psicosintesi n11ok.indd 13 9-04-2009 11:39:35


14 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

non abbiamo ancora trovato


risposta e cui dovremo inevi-
tabilmente rispondere.
Possiamo concludere con
una frase orientale che af-
ferma: “Occorre liberarci da
noi stessi per conquistare noi
stessi”. < 1) R. Assagioli
Lo sviluppo transpersonale
Ed. Astrolabio

Obstacles to the from false ideals that a cer-


tain kind of education and
naged in order to create
the reality and not only to
expansion of the culture suggest to us. In the
field of will , the major ob-
compensate it.
The mind too, it is appro-
conscience stacle to the expansion of
the conscience come from
priate to r emember how
is a tool at the man dispo-
the habit of “let us live”. sal and, therefore, “used”
An oriental statement natal constraints (family, This is a kind of obstacle and not “suffered”.
says: “ It is necessary to scolastic, religious educa- that the individual finds At level of will, this is the
get rid from ourselves in tion) at finally the energe- within himself but, as the main psychological com-
order to conquer oursel- tic element, the I and the same individual lives in a ponent that allows us to
ves” Self . collectivity, he is involved put in action “free indivi-
This dense article goes The human psyche may in environmental factors as dual choices” and it must
back over all the ob- be considered the mee- family ( authority, gratitude be exercised and trained
stacles to the expansion ting among the collective, and affection blackmails) more than any other man
of the conscience and the personal and the supe- or simply, being submer- attitudes.As far as exter-
what Psychosynthesis rior unconsciuos, the Self. ged by what Assagioli calls nal obstacles are concer-
suggests as support to The result of such meeting the “psychical smog”, that ned, an accurate psychi-
overcome these ballasts is represented by a Selfcon- is the whole of all the sug- cal hygiene might be put
which represent a very sciuosness or I and the esi- gestions of the mass me- in action by making a se-
heavy luggage to be car- stential task may be syn- dia, often he is addressed lection between informa-
ried on. thetized as a progressive towards goals and intere- tion and suggestions, and
Strong constraints appear identification between I sts tha are not existentially by increasing our “inter-
along the way of the hu- and Self. connected to him. nal space”.
man being we can sche- It is a journey full of ob- What solutions Psychosyn- The life pulsates inside all
matize into five groups: stacles that vary according tesis propose? At physical of us and it is the same
“historical” constrain- to individuals and various level, the first necessity is energy that is present in
ts, that is related to the periods of their life. to see in the right perspec- all kingdoms, planets and
journey of the human ra- You can find obstacles at tive the importance of the solar systems. Therefore,
ce from its appearance physical level represented body. At emotional level, it is vital to create a syn-
up today (Collective Un- by a partial or total iden- the most qualifying aspect thesis between the par-
conscious); family/gene- tification with the physical of the man is represented ticular and the universal
tic constraints; pre-natal body; at emotional level, by the self-control (that is in order to grasp the mea-
constraints that influen- identification in roles and not self-censure). Further, ning of the unity in front
ced the psychical appara- functions that the man it underlines the importan- of the totality, just to har-
tus of the fetus during the must performs. At mental ce of the imagination func- monize the individual and
period of gestation; post- level major obstacles come tion that can be wisely ma- the cosmic plans.

psicosintesi n11ok.indd 14 9-04-2009 11:39:35


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 15

La redazione ha deciso di pubblicare


due articoli dello stesso autore in
quanto idealmente collegati.

• Il mondo che cambia,


il mondo che ci cambia
• Lo spirito della sintesi
The editing has decided to public
two articles of the same author
because ideally connected.

• The world that changes,


the world that changes us
• The spirit of synthesis
Daniele De Paolis

IL MONDO CHE CAMBIA, THE WORLD THAT CHANGES,


IL MONDO CHE CI CAMBIA THE WORLD THAT CHANGES US

Da qualche anno sempre più spesso mi capita di interro- More and more often, I happen to wonder about the time we
garmi sui tempi che viviamo e, con gli anni che passano, live in, and, with the passing years, to catch more and more
di cogliere sempre maggiori differenze tra le caratteristiche differences between today’s and yesterday’s peculiarities. I
dell’oggi rispetto a ieri. Cerco di farlo non con la nostalgia try to avoid feeling nostalgia for the past, for the “little old
del passato, quasi del “piccolo mondo antico” ma, da psico- world”, but, as a psychosynthetist, on the one side I try to
sintetista, da un lato cerco di collaborare con l’inevitabile, cooperate with what is inevitable, on the other I try to seize
dall’altro mi sforzo di cogliere il valore del nuovo e delle the value of what’s new and the challenges of our time.
sfide del nostro tempo. I grouped such challenges as follows:
Sfide che ho raggruppato, a modo mio, così: MULTIETNYC SOCIETY (racial problems, confronting with
1) SOCIETA’ MULTIETNICA (problemi razziali, confronto diversity, difficulties in integration, etc.)
con la diversità, difficoltà di integrazione etc.). SCENARIOS OF WAR AND TERRORISM (the spectre of
2) SCENARI DI GUERRA E TERRORISMO (spettro della chemical and bacteriological war, the “psychosis” of terrorist

psicosintesi n11ok.indd 15 9-04-2009 11:39:39


16 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

guerra chimica e batteriologica, “psicosi” degli attentati, attacks, the destruction of strong individual and collective
distruzione di simboli a forte identificazione individuale symbols).
e collettiva). ALARM ABOUT CLIMATE (greenhouse effect, the hole in
3) ALLARME CLIMATICO (Effetto serra, buco nell’ozono, the ozone layer, rapid melting of glaciers, warming and de-
scioglimento rapido dei ghiacciai, riscaldamento e con- sertification of the planet, etc.) To this, we must add the
seguente desertificazione del pianeta, etc.). A ciò è da increasingly large EXTINCTION of animal species, due to
aggiungere l’ ESTINZIONE sempre più ampia di specie the changing of ecological niches.
animali per il mutamento delle nicchie ecologiche. NEW STRAINS OF SERIOUS DISEASES up to the nightmare
4) NUOVI CEPPI DI GRAVI MALATTIE fino all’incubo delle of the “pandemiae” (from “old” AIDS, to mad cow, to SARS,
“pandemie” (dalla “vecchia” AIDS, alla Mucca pazza, to mention only those who have been made known)
alla SARS, per non parlare che di quelle rese note). BIO-ETHICS (more and more extreme experiments in genetic
5) BIO-ETICA (esperimenti di ingegneria genetica sempre engineering, cloning, creation of life in laboratory, etc.)
più estremi; clonazione e creazione della vita in labo- EUTHANASIA (political-religious debates and disputes
ratorio, etc.). about “switching off” life-supporting systems to persons in
6) EUTANASIA (dibattiti e irreversible coma, the so-called
scontri politico-religiosi “biological will”, etc.)
sullo “staccare la spina” a TRANSGENIC FOODS, the fa-
persone in coma irreversi- mous GMO foods and chemi-
bile; il “testamento biolo- cally altered foods. The latest
gico” etc.). arrived is Chinese milk.
7) CIBI TRANSGENICI, i fa- GLOBALIZATION in contrast
mosi alimenti OGM e ci- with “localization” and the ef-
bi chimicamente alterati. fects of the “global village”.
L’ultimo arrivato è il latte REAL TIME COMMUNICATION
cinese. stealing the possibility of “as-
8) GLOBALIZZAZIONE in similating” events (it is like
contrasto con la “localiz- continuously eating with not
zazione” e gli effetti del enough time to digest).
“villaggio globale”. Increasingly bold
9) C O M U N I C A Z I O N E I N INTERPLANETARY
TEMPO REALE che toglie MISSIONS.
la possibilità di “assimila- HEAD-SPINNING PROGRESS
re” gli eventi (è come un OF QUANTUM PHYSICS, re-
mangiare in continuazione sponsible for a “paradigm
senza il tempo per digeri- shift” since the early decades
re). of the last century.
10)MISSIONI INTERPLANETARIE GEOMETRIC PROGRESSION
sempre più audaci. IN THE ADVANCEMENT OF
11)PROGRESSI TECHNOLOGY (computers,
VORTICOSI DELLA mobile phones, increasingly
FISICA QUANTISTICA sophisticated devices, etc.)
già responsabili di un “ causing ambivalent effects:
cambiamento di paradig- improvement in the quality of
ma” a partire dai primi a
Sacro Monte di Varese, X cappella, life and dependence (se.g. in
decenni del secolo scorso. XVII secolo, particolare case of blackout: we have lost
12)A V A N Z A M E N T O I N not only the habit, but also the
PROGRESSIONE ability to live and sometimes
GEOMETRICA DELLA TECNOLOGIA (computer, cellu- survive without our technological machines).
lari, apparecchiature sempre più sofisticate etc.) che CRASH OF STOCK EXCHANGES AND INSTABILITY OF
provoca effetti ambivalenti: miglioramento della qualità ECONOMIES.
della vita e dipendenza (vedi i casi di black out: abbia-
mo perso non solo l’abitudine ma anche la capacità di Because of all this, ours became the era of:
vivere e talvolta sopravvivere senza le nostre macchine
tecnologiche). INDIFFERENCE (anaesthesia of feelings caused by the con-
13)CROLLO DELLE BORSE E INSTABILITA’ DELLE tinuous passing from distressing to trivial news, mundane
ECONOMIE. news, as is particularly the case with television: hence an

psicosintesi n11ok.indd 16 9-04-2009 11:39:40


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 17

A causa di tutto ciò la nostra è diventata l’epoca: “emotional illiteracy”, “alexitimia” in technical terms).
1) DELL’ INDIFFERENZA Anestesia del sentire attraverso UNCERTAINTY (we lack the points of reference of the now
il continuo passare da notizie angosciose a notizie futili, distant “little ancient world” and we have not yet reached
mondane, come avviene soprattutto col mezzo televisivo: what’s really important: interior certainty. Hence the escala-
da qui un “analfabetismo emotivo”, in termini tecnici tion in anxiety disorders and panic attacks that push people
“alexitimia. to increasingly resort to psychological and psychopharma-
2) DELL’ INCERTEZZA Mancano i punti di riferimento di cologic care.)
quell’ormai lontanissimo “piccolo mondo antico” e non UNREALITY, with “virtual reality”, especially Internet, taking
si è raggiunta l’unica importante certezza, quella interio- more and more space.
re. Da qui l’incremento dei disturbi d’ansia e da attacco TRIVIALITY and SUPERFICIALITY testified for, above all, by
di panico che spingono sempre più le persone a ricorrere too much “junk TV” and “idiotizing” programs.
a cure psicologiche e psicofarmacologiche. OMOLOGATION as debasement of the originality of each
3) DELL’ IRREALTA’, con il prendere sempre più spazio da of us and as wrong answer to the feeling of uncertainty,
parte della “realtà virtuale”, soprattutto con Internet. confusion, loss, disorientation.
4) DELLA BANALITA’ e della SUPERFICIALITA’ testimo- SLEEP OF CONSCIENCE: we make an increasing use of
niate soprattutto da troppa “TV spazzatura” e program- mechanisms for the removal of feelings and the denial of
mi “idiotizzanti”. events.
5) DELL’OMOLOGAZIONE come avvilimento dell’originalità “PSYCHOLOGICAL MODERNISM” as our age is named by
di ciascuno e come errata risposta al senso di incertezza Thomas Moore, who states in his book “Care of the Soul”,
e alla confusione, allo smarrimento, al disorientamen- that “in modern life, where there is almost no time left to
to. think, it is assumed that for the psyche there are spare parts,
6) DEL SONNO DELLA COSCIENZA: sempre più si fa a user manual and efficient mechanics called therapists.”
ricorso a meccanismi di rimozione dei sentimenti e di
negazione degli avvenimenti.
7) DEL “MODERNISMO PSICOLOGICO” , come chiama la But our time is primarily a TIME OF CRISIS, a time when it
nostra epoca Thomas Moore 1, affermando, nel suo libro is sold as “well-being” what is at best a dearly paid “well-
“La cura dell’anima”, che “nella vita moderna, dove non having”. An era in which, as claimed by M. Benasayag and G.
c’è quasi più tempo per riflettere, si presume che per Schmit in their book “Les passions tristes” (2003), “crisis
la psiche ci siano dei pezzi di ricambio, un manuale di is no longer the exception to the rule, but the rule itself of
istruzioni e meccanici efficienti chiamati terapeuti”. our society.”
Today, an increasing number of people experiences a sense of
Ma la nostra è soprattutto un’ EPOCA DI CRISI, un’ epoca emptiness, a lack of meaning, a vague sense of depression,
in cui si spaccia per “benessere” quello che è tutt’al più disillusionment about marriage, family and interpersonal
un “ben-avere” pagato a caro prezzo. Un’epoca in cui, relationships, loss of values, strong desire for achievement,
come affermano M. Benasayag e G. Schmit 2 “la crisi non hunger for spirituality.
è più l’eccezione alla regola, ma essa stessa regola della
nostra società”. A whole set of defence mechanisms is necessary for survival:
Oggi, un numero sempre maggiore di persone sperimenta denial, removal, reactive forming (up to blind optimism),
senso di vuoto, mancanza di significato, vago senso di de- idealization-demonization, displacement (phobias and ri-
pressione, disillusione riguardo a matrimonio, famiglia e tuals), turning to “magic”.
rapporti interpersonali, perdita di valori, forte desiderio di These defences, intensifying and chronicizing, give rise to
realizzazione, fame di spiritualità. symptoms such as depression (and growing pessimism), pa-
Tutta una serie di meccanismi di difesa si rende necessaria nic attacks (waves of anxiety and fear run through collective
per la sopravvivenza: negazione, rimozione, formazione reat- unconscious), reactive psychosis, obsessions and phobias,
tiva (fino all’ottimismo cieco), idealizzazione-demonizzazio- addiction, infantilism, regression; disorders of identity, sense
ne, spostamento (fobie e rituali), ricorso al “magico”. of resignation, futility, frustration.
Tali difese, intensificandosi e cronicizzandosi, danno luogo a
sintomi quali: depressione (e dilagante pessimismo); attac- Yet, moments of crisis are tremendous opportunities for
chi di panico (ondate di ansia e paura percorrono l’inconscio growth and the above said challenges, if accepted, turn into
collettivo); psicosi reattive; fobie e ossessioni; dipendenza, evolutionary accelerators and drivers of, especially inner,
infantilismo, regressione; disturbi dell’identità; senso di change.
rassegnazione, inutilità, frustrazione.
Ma i momenti di crisi sono formidabili opportunità di cresci- Viktor Frankl, speaking of his “Will to meaning”, said:
ta e le sopraccennate sfide, se consapevolmente raccolte, si “Neuroses are not necessarily rooted in a complex of
traducono in acceleratori evolutivi, fattori di cambiamento Oedipus (Freud), or in a feeling of inferiority (Adler). They
soprattutto interiore. may also have their origin in a spiritual problem, in a moral

psicosintesi n11ok.indd 17 9-04-2009 11:39:43


18 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Già Viktor Frankl, parlando della sua “Volontà di significa- conflict or in an existential crisis. Psychoanalysis has shown
to”3, diceva: “Le nevrosi non si radicano necessariamente a tendency to pleasure, individual psychology a tendency to
in un complesso di Edipo (Freud), o in un sentimento di assertion (will to power), but the will to meaning is much
inferiorità (Adler). Esse possono anche avere la loro ori- more deeply rooted in man; man tries to give to his life the
gine in un problema spirituale, in un conflitto morale o in greatest possible fullness of meanings”.
una crisi esistenziale. La psicoanalisi ha messo in luce la
tendenza al piacere, la psicologia individuale la tendenza a These concepts have been taken into consideration again,
farsi valere (volontà di potenza), ma la volontà di significa- after dozens of years, by James Hillman and Thomas Moore:
to si radica molto più profondamente nell’uomo, l’uomo si “The great disease of our time - Moore writes - is the loss of
sforza di dare alla sua vita la più grande pienezza possibile soul. When the soul is neglected, it not only abandons us; it
di significati”. reappears symptomatically in obsessions, in dependencies of
Questi concetti sono stati ripresi, a distanza di decine di any kind, in the forms of violence and loss of meaning.”
anni, da James Hillman e da Thomas Moore1:“La grande
malattia del nostro tempo – scrive Moore - .è la perdita Of course existential frustration has always existed, but in
d’anima. Quando l’anima è trascurata, non si limita ad the past people who suffered of it did not go to a doctor,
abbandonarci; essa ricompare in modo sintomatico nelle but to a priest.
ossessioni, nelle dipendenze di ogni genere, nelle forme di
violenza e nella perdita di significato”. However, confusion has a value because it forces us to ask
Certamente la frustrazione esistenziale è sempre esistita, ourselves questions (according to Buber we all should ask
ma nel passato gli uomini che ne soffrivano non andavano to ourselves “Where am I in my life?”) Above all, the usual,
a cercare il medico, bensì il sacerdote. famous questions: Where did I come from? Who am I? Where
Tuttavia il disorientamento ha valore perché ci costringe am I going? What is the meaning of life?
a interrogarci, porci do- In fact, the less we know
mande “dove sono nel- the aim to give to our
la mia vita?” dovrebbe life, the more we acce-
chiedersi ciascuno di lerate our pace: “I have
noi secondo Buber 4 . no idea where I’m going
Soprattutto a porci le to, but I try to get there
solite, famose doman- as soon as possible.”
de: da dove vengo? chi
sono? dove vado? che Disorientation also for-
senso ha la vita? ces us to “re-target”, it
Infatti, quanto meno requires a “re-orienta-
l’uomo sa che scopo tion”: this is the main
dare alla sua vita, tanto point.
più ne accelera il ritmo: “non ho alcuna idea di dove sto It is the value of crises, the value inherent in every crisis,
andando, ma cerco di arrivarci il prima possibile!”. which precisely forces us to question ourselves, to review our
Il disorientamento ci costringe, altresì, a “ri-finalizzare”, own scale of values, our scale of priorities, and to analyze
esige un “ri-orientamento”: questo è il punto principale. our choices and motivations. It is a question of stopping
E’ il valore della crisi, il valore insito in ogni crisi per cui and “taking stock” of the situation, as suggested by Rudolf
appunto la persona si interroga, revisiona la propria scala dei Steiner: “Get moments of inner calm, and in those moments
valori, la scala delle priorità e analizza scelte e motivazioni. learn how to distinguish the essential from the non-essen-
E’ in fondo un fermarsi e “fare il punto”, come suggerisce tial.”
Rudolf Steiner5: “Procurati momenti di calma interiore, e And “essential” does not mean “little” but is what attains
in quei momenti impara a distinguere l’essenziale dal non to the essence, to our deep self.
essenziale”. In an almost similar way Anthony De Mello suggests this
Ed “essenziale” è non il poco ma ciò che attiene all’essenza, meditation: “I imagine I retire to a lonely place for a moment
al nostro io profondo. of loneliness, because then I see things as they really are.
In maniera pressoché analoga Anthony De Mello6 propone What are the trivial things of life that the lack of solitude
questa meditazione: “Immagino di ritirarmi in un posto soli- has unduly magnified? To what really great things I dedicate
tario per regalarmi un momento di solitudine, perché quello too little time?”
è il tempo in cui vedo le cose come sono. Quali sono le
cose insignificanti della vita che la mancanza di solitudine Our true being is absent from the stage of life. In its place
ha indebitamente ingrandito? Quali sono le cose realmente a false self has been creating, an existential replicant or a
grandi alle quali dedico troppo poco tempo?”. “photocopy” that identifies itself in the conventional rituals we
Il nostro vero essere è il grande assente sulla scena della receive through TV, press, media, Internet, etc. We have abdi-

psicosintesi n11ok.indd 18 9-04-2009 11:39:43


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 19

vita. Al suo posto si è venuto costituendo un falso sé, un cated our specific note and our genuine feelings, and almost
replicante esistenziale o una “fotocopia” che si riconosce always the things we want are not our true aspirations.
nei rituali convenzionali che ci arrivano tramite TV, stampa, A common denominator in all kinds of uneasiness is the
mass media, Internet etc. lack of synthesis, that means being upset, divided, a variety
Abbiamo abdicato alla nostra nota specifica e al nostro au- without a unifying centre.
tentico sentire e quasi sempre le cose che desideriamo non The instrument for transforming the fatigue of living in evo-
sono le nostre vere aspirazioni. lutionary fatigue is will, a will to synthesis, a creative will,
Un denominatore comune in tutti i tipi di disagio è la man- a will to meaning (in the words of Frankl).
canza di sintesi (vedi articolo che segue) cioè l’essere scom-
posti, l’essere divisi, l’essere una molteplicità che non ha Why does a crisis of values create discomfort? Because
un centro unificatore. values act as unifying centres and promote synthesis, in-
Lo strumento per trasformare la fatica del vivere in fatica tegration, harmony. Why does faith, any true faith, create
evolutiva è la volontà. Una volontà di sintesi, una volontà well-being, drive out of discomfort? Because, indeed, it acts
creativa, una volontà di significato (per dirla con Frankl). as an element of synthesis. The same could be said of an
Perché una crisi di valori crea malessere? Perché un valore ideal: “The real makes us to live, the ideal makes us to exist.
funge da centro unificante e favorisce la sintesi, l’integra- What’s the difference? Animals live, only men exist.”
zione, l’armonia. Perché la fede, qualunque vera fede, crea
benessere, fa uscire dal disagio? Perché, appunto, funge da Existential discomfort has always existed, but that’s not the
elemento di sintesi. E lo stesso potremmo dire di un idea- question.... indeed discomfort is often a stimulus, is a piece
le: “ Col reale si vive, con l’ideale si esiste. La differenza? of “gymnastics equipment” in the gymnasium of life, is an
L’animale vive, solo l’uomo esiste”. accelerator of evolution. We live our lives among challenges,
Il disagio esistenziale è sempre esistito, ma non è que- “provocations” and “vocations” and the problem is that
sto il problema.... anzi there is too much nar-
il disagio è spesso un cissism, a narcissism
elemento di sprone, è so widespread that it is
un “attrezzo ginnico” not labelled as patholo-
nella palestra della vita, gical. Even those who
è un acceleratore evolu- aspire to self-fulfilment
tivo. Viviamo la vita tra are likely to be too focu-
sfide, “provocazioni” e sed on themselves.
“vocazioni” e il pro- According to V. Frankl,
blema è che c’è troppo achieving self-fulfil-
narcisismo, un narcisi- ment is a false perspec-
smo così diffuso da non tive. In fact he writes:
essere etichettato come “The meaning to give
patologico. Anche la persona che aspira all’autorealizzazio- to our lives does not lie in achieving satisfaction and self-
ne rischia di essere troppo centrata su se stessa. fulfilment, even though in our days these expressions have
Secondo V. Frankl il raggiungimento dell’autorealizzazione become slogans; on the contrary, man is not made for sa-
è da intendersi come falsa prospettiva. Egli scrive infatti: tisfaction and fulfilment! If this is true - that contentment
“Il significato da dare alla nostra vita non risiede nell’ap- and self-fulfilment have a place in human life - they can
pagamento e nella realizzazione di se stesso, anche se ai only be achieved “per effectum”, not “per intentionem”.
nostri giorni queste espressioni sono divenute degli slogan; Only to the extent that we donate ourselves, that we devote
al contrario l’uomo non è fatto per appagarsi e realizzarsi! ourselves to the world, to the tasks and needs that from
Se è vero questo – che l’appagamento e l’autorealizzazione it challenge us in our lives..... we shall realize and satisfy
hanno un posto nella vita umana – essi non possono essere ourselves.” This concept is effectively expressed by Martin
conseguiti se non “per effectum”, e non invece “per intentio- Buber in his book “Der Weg des Menschen (The Journey of
nem”. Solamente nella misura in cui ci diamo, ci doniamo, Man)”: “When rabbi Hajim Zans married his son with the
ci mettiamo a disposizione del mondo, dei compiti e delle daughter of rabbi Eleazar, the day after the wedding he went
esigenze che a partire da esso ci interpellano nella nostra to the father of the bride and said: ‘O father-in-law, we are a
vita..... noi ci appagheremo e realizzeremo ugualmente noi family, now we are so close that I can tell you what haunts
stessi”. Concetto, questo, espresso efficacemente da Martin my heart. You see I have white hair and beard and I have
Buber nel suo libro “Il cammino dell’uomo”: “Quando rabbi not yet done penance!’ ‘Ah, father-in-law - rabbi Eleazar
Hajim di Zans ebbe unito in matrimonio suo figlio con la answered - you only think of yourself. Forget about yourself
figlia di rabbi Eleazaro, il giorno dopo le nozze si recò dal and think of the World.”
padre della sposa e gli disse: ‘ O suocero, eccoci parenti,
ormai siamo così intimi che vi posso dire ciò che mi tor- It is important to transform the lamentations about the evils

psicosintesi n11ok.indd 19 9-04-2009 11:39:44


20 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

menta il cuore. Vedete: ho barba e capelli bianchi e non ho of our time (a custom that dates back to the dawn of time)
ancora fatto penitenza!’. ‘Ah, suocero – gli rispose rabbi into an assumption of responsibility towards life and to talk
Eleazaro – voi pensate solo a voi stesso. Dimenticatevi di about the value of crises rather than talking about a crisis
voi e pensate al mondo!’ “. of values.
E’ importante trasformare le lamentazioni sui mali della Roberto Assagioli used to say: “Do not look for faults, but
nostra epoca (prassi che risale alla notte dei tempi) in for remedies: anybody is capable to complain.”
un’assunzione di responsabilità nei confronti della vita, e
piuttosto che parlare di crisi di valori, parlare del valore Psychosynthesis urges us to find our way again and shows us
della crisi. how to advance on a journey that starts from self-knowledge,
Roberto Assagioli7 diceva: “Non trovare difetti, cerca rimedi: passes through the mastery of our psychic functions and
di lamentarci siamo capaci tutti!”. finally achieves change, which means expressing ourselves
La Psicosintesi ci esorta a ritrovare la strada e ci indica come and “becoming what we are”. It is a trip “from here to here”,
procedere in un cammino che parte dalla conoscenza di sé, to “dig up the treasure from under the home stove” as told
passa attraverso la padronanza delle proprie funzioni psichi- in an old Chassidic story.
che per giungere al cambiamento, che significa soprattutto
esprimere se stessi e “diventare ciò che si è”. Si tratta, In the language of psychosynthesis it can be expressed like
allora, di un “viaggio da qui a qui”, per “disseppellire il this: as long as we are driven by our many parts, we are con-
tesoro sotto la stufa di casa nostra” come recita un vecchio fused, disoriented, contradictory, volatile, hesitant as shown
racconto chassidico. by the story of the 10 madmen who crossed a river: they are
Nel linguaggio della Psicosintesi possiamo dirlo così: finché desperate because whoever counts how many of them have
siamo vissuti dalle nostre molteplici parti, siamo confusi, come to the opposite bank, only counts nine. What about
disorientati, contraddittori, volubili, tentennanti come ben the tenth, did he perhaps drown? In reality each counted
dimostra la storiella dei 10 matti che hanno attraversato un the others but omitted himself. A similar story is reported
fiume: essi si disperano perché chiunque inizia a contare by Buber when he tells of the Golem, a kind of village idiot
quanti sono approdati alla riva opposta ne conta 9. E il de- who, every morning, could not find his clothes. He decided
cimo, è forse annegato!? In realtà ciascuno contava gli altri to write down on a sheet of paper the place where he laid his
ma ometteva se stesso. Una storiella simile è riferita ancora clothes; when he woke up in the morning, he took the list
una volta da Buber quando parla del Golem, una sorta di and started putting on all his clothes, yet a doubt assailed
scemo del villaggio che ogni mattina non riusciva a trovare i him; he asked himself: and I, where am I?
vestiti. Decise allora di annotarsi su un foglio il posto in cui
metteva i suoi abiti per cui, la mattina al risveglio, presa la Reorienting ourselves first of all means that we have to aim
lista cominciò a indossare tutti i suoi panni ma un dubbio the compass in the direction of our inner life, or even that
comunque lo prese; si chiese: ed io, dove sono? we have to look for the compass within ourselves; to listen
Riorientarsi significa in primo luogo che dobbiamo puntare to our inner guidance, to the faint message of the soul,
la bussola nella direzione della nostra interiorità, o anche sometimes just a whisper, rather than to external events. <
cercare la bussola dentro di noi; metterci in ascolto delle
indicazioni interiori, del tenue messaggio dell’anima, un
sussurro talvolta, piuttosto che degli eventi esteriori.
Essere quindi guidati dall’interno. <

1) Thomas Moore “La cura del’anima. Comprendere e valorizzare ogni esperienza della vita quotidiana” Ed. Frassinelli
2) M.Benasayag e G.Schmit “L’epoca delle passioni tristi” Ed. Universale Economica Feltrinelli
3) Viktor Frankl “ Alla ricerca di un significato della vita. I fondamenti spiritualistici della logoterapia” Ed. Ricerche Mursia
4) Martin Buber “Il cammino dell’uomo” Ed. Qiqajon Comunità d Bose
5) Rudolf Steiner “ L’iniziazione” Biblioteca Antroposofica Milano
6) Anthony de Mello “ Alle sorgenti . Esercizi spirituali, oggi”. Ed. Paoline
7) Roberto Assagioli “ L’Atto di Volontà” Ed. Astrolabio

psicosintesi n11ok.indd 20 9-04-2009 11:39:44


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 21

LO SPIRITO DELLA SINTESI THE SPIRIT OF SYNTHESIS

Dal punto di vista macrocosmico la tendenza alla sintesi From the macrocosmic point of view, the trend towards syn-
è un principio universale; dal punto di vista psicologico la thesis is a universal principle; from a psychological point of
riflessione più importante è che ogni malessere è mancanza view, the most important consideration is that any discomfort
di sintesi, è disarmonia. is a lack of synthesis, is disharmony.
In senso ampio con la parola sintesi ci riferiamo anche ad In a broad sense, with the word synthesis we also refer to
armonia, equilibrio, integrazione, ordine, accordo, sintonia, harmony, balance, integration, order, agreement, harmony,
sintropia, sinergia, ritmo e ancora: bellezza, accettazione, sintropy, synergy, rhythm and also: beauty, acceptance, sim-
semplificazione, naturalezza, amore.... evochiamo musica, plicity, naturalness, love.... we evoke music, the celestial
sfere celesti, sistema solare, atomo, architettura, manda- spheres, the solar system, the atom, architecture, manda-
la....e ancora personalità armonizzata, vita, opere d’arte, la.... and also harmonized personality, life, art, dance and
danza etc. so on.
Ogni malessere, dicevo, è disarmonia quindi assenza di Any discomfort, as I said, is disharmony and therefore a lack
sintesi e, al contrario, sintesi è percezione e sensazione of synthesis and, on the opposite, synthesis is perception
di benessere. and feeling of comfort.
La nostra personalità si forma seguendo un preciso movi- Our personality grows following a precise motion of analysis
mento di analisi e sintesi, un processo che vede necessaria- and synthesis, a process that necessarily alternates these
mente avvicendarsi questi due momenti che rappresentano two moments, which represent “existential metabolism”.
il “metabolismo esistenziale”. Tale processo avviene a tutti This process takes place at all levels: physical, emotional,
i livelli: fisico, emotivo, mentale e spirituale. mental and spiritual.
C’è costantemente una scomposizione (analisi) e una ri- A breakdown (analysis) and a reconstruction (synthesis)
composizione (sintesi) nel nostro vivere che si arricchisce constantly occur in our life, that is sometimes enriched by
talvolta di nuovi elementi (nascite) e viene privato talvolta new elements (births) and is sometimes deprived of others
di altri (morti). E ogni volta ci troviamo di fronte al compito (deaths). And, every time, we face the task of creating a
di creare la nuova sintesi. new synthesis.
Assagioli ha parlato a buona ragione di sintesi “parziali” Assagioli spoke with good reason of “partial” syntheses,
e questo per almeno due motivi: intanto è difficilissimo for at least two motives: firstly it is very difficult to create
creare sintesi assolute, poi il nostro procedere evolutivo absolute syntheses, secondly our evolutive progress, with
per quanto riguarda la sua infinitezza è necessariamente respect to its infinite quality, is necessarily relative and
sempre relativo e quindi parziale. therefore partial.
Questo possiamo constatarlo, in psicologia, nel costituirsi In psychology, we can see this in the forming of our sense
del nostro sentimento di identità che evidentemente cambia of identity; this obviously changes in the course of our sea-
nel corso delle nostre stagioni e non potrebbe essere che sons and can only be that way: growing is achieving more
così: crescere è realizzare sintesi più ampie, inclusive. extensive, more inclusive syntheses.
Ci sono passaggi in cui è particolarmente difficile e com- Passages occur in which it is particularly difficult and com-
plesso realizzare una sintesi e questi passaggi li chiamiamo plex to achieve a synthesis; we call these steps “crises”.
“crisi”. Our life is scattered with crises, that to us all look like
La nostra vita è costellata di crisi che somigliano, per tutti inevitable, existential appointments: for instance birth, ado-
noi, a veri e propri appuntamenti esistenziali ineluttabili: lescence, retirement, etc. Other crises are caused by acci-
vedi la nascita, l’adolescenza, il pensionamento etc. Altre dental, commonly experienced events, like losses, caused
sono causate da eventi accidentali, ma anche questi di by a bereavement or by the termination of an employment,
esperienza comune, come le perdite siano esse causate da by a disease or by an infirmity.
un lutto o dalla cessazione di un lavoro, o dal sopraggiun- In any case, every crisis is an opportunity for growth. An
gere di una malattia o infermità. opportunity is not a certainty, and it is up to us to reach the
Ma ogni crisi è un’opportunità di crescita. Un’opportunità new synthesis, the new balance, to integrate new with old,
non una certezza, e dipende se sapremo pervenire alla nuo- known with unknown.
va sintesi, al nuovo equilibrio, se sapremo integrare il nuovo Synthesis is intimately linked with creativity, because throu-
col vecchio, il conosciuto con lo sconosciuto. gh synthesis we give life to something that did not exist
La sintesi è intimamente connessa con la creatività perché before, and that, as they say, is not the mere sum of the
con la sintesi si pone in essere qualcosa che non esisteva parts.
prima e che, come si dice, non è la semplice sommatoria In the practice of psychosynthetic psychotherapy, synthesis
delle parti. is both “goal” and “mean”. <
Nella pratica della psicoterapia psicosintetica la sintesi è
“meta” e “mezzo”. <

psicosintesi n11ok.indd 21 9-04-2009 11:39:44


22 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Leggere è
spalancare finestre
To read is
to open windows
Giuliana Pellizzoni

Perché leggere? Why read?


Perché leggendo si spalancano finestre sul mondo e sui mondi: Because reading means to open windows on the world: this
questa è davvero forse l’unica ragione per cui vale la pena di is perhaps the only reason which makes it worthwhile to read,
leggere, e leggere tanto. Perché ogni volta che noi leggiamo ci si and read a lot. Because every time we read, a window opens
spalanca dinanzi una finestra, e da questa finestra noi possiamo up, and from this window we can see a world maybe already
vedere un mondo, magari già abbastanza noto, oppure totalmente known, or totally unknown. There appears to us external
sconosciuto. worlds (geographic, historic, sociologic, scientific), and in-
Ci appaiono mondi esteriori (geografici, storici, sociologici, scien- ternal worlds (philosophic, psychologic, spiritual, artistic).
tifici) e mondi interiori (filosofici, psicologici, spirituali, artistici). These worlds, reading, touch each other and overlap one
Questi mondi, leggendo, si toccano, si sovrappongono, si trasfi- with the other.
gurano l’uno nell’altro. We should read because our vocabulary not only from a lin-
Dovremmo leggere perchè il nostro vocabolario, non solo dal punto guistic point of view inflates and expands, but also because
di vista linguistico, si gonfia e si espande, ovvero il vocabolario the vocabulary of life enriches us in a profoundly substantial
della vita si arricchisce in modo profondo, sostanziale. way. In the end reading enriches our being, and it does so
Leggere, alla fine, arricchisce il nostro essere, e lo fa in modo in an unexpected way, without clamour, without filling us up
inaspettato, senza clamori, senza riempirci d’oggetti inutili, senza with useless objects, without forcing us to bank our treasure,
costringerci a porre il nostro tesoro in nessuna banca, cercando it only makes us search for a space of silence and stupor.
solamente in noi uno spazio di silenzio e di stupore. Because reading permits us to encounter another person
Perché la lettura ci permette di incontrare un’altra persona, un’al- another mind, another heart, other thoughts. By reading one
tra mente, un altro cuore, altri pensieri. cultivates without doubt psychosynthetic qualities: above all
Leggendo si coltivano qualità senz’altro psicosintetiche: prima fra patience and constancy. Because reading is tiring, one needs
tutte la pazienza e la costanza. Perché leggere è faticoso, perché patience and constance to follow a course that the author
servono pazienza e costanza per seguire il percorso che l’autore ha has prepared for us readers and we are invited to follow his
preparato per noi lettori e che c’invita a seguire coi suoi tempi e “tempo” and his way of writing that, in a mysterious alchemy,
i suoi modi di scrittura che, in un’alchimia misteriosa, si devono has to fuse with our ways and rhythm of reading. Another
fondere con i nostri modi e i nostri tempi di lettura. precious quality that we learn is to train our hearing, because
Altra preziosa qualità che impariamo ad allenare è l’ascolto: per- one can, reading, put in front of us our “I” in order to listen
ché non si può, leggendo, mettere davanti il proprio io, ma è ne- attentively to that which the author proposes.
cessario ascoltare, con attenzione, ciò che lo scrittore propone. By reading we can ask questions, interrogate ourselves on
Leggendo facciamo delle domande, interroghiamo noi stessi che what we are reading and, through these questions we also
stiamo leggendo e, tramite queste domande, anche l’autore che interrogate the author who is presenting his thoughts and
ci sta presentando i suoi pensieri e sentimenti. E di domanda in emotions. And from question to question we receive replies,

psicosintesi n11ok.indd 22 9-04-2009 11:39:45


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 23

domanda ci diamo anche delle risposte: risposte ai nostri que- replies to our most intimate queries that we discover through
siti più intimi, che riscopriamo tra le pagine del libro che ci sta the pages that are in front of us, and replies to what the
dinanzi, e risposte ai quesiti posti dall’autore, magari scoprendo author is asking—perhaps discovering different questions
che queste risposte sono differenti da quelle che, più avanti, from those that the author has formulated. By reading we
vengono formulare dallo scrittore stesso. can make hypotheses, we can imagine.
Leggendo possiamo fare ipotesi, possiamo immaginare. We well know that reading is an unconfined space in whi-
Ben sappiamo che la lettura è uno spazio sconfinato in cui la ch our imagination weaves alternative spells to those of the
nostra immaginazione tesse trame alternative a quelle dell’autore, author, outlines and invests characters, formulates different
tratteggia e veste personaggi, formula intrecci alternativi, propone storylines, unites and divides destinies already decided by
finali differenti, unisce e divide i destini, già pensati dall’autore, the author, according to ways that are only ours. By reading
secondo percorsi soltanto nostri. Leggendo possiamo amare un we can love or hate a character, be passionate about the
personaggio o detestarlo, appassionarci alla tematica proposta o subject proposed, or be bored, hearing the language utilized

“ Arcobaleno a Penasca” - Varese

sbadigliare annoiati, sentire il linguaggio utilizzato come parte as part of our being or remain indifferent in front of a world
del nostro essere o rimanere smarriti di fronte ad un mondo che that we cannot penetrate. Who reads not only becomes aware
non riusciamo a penetrare. of more things (an accessory motive), but is more prepared
Chi legge non solo conosce più cose, banalmente (motivo, que- to affront situations, has travelled further and more deeply
sto, accessorio), ma è più preparato ad affrontare situazioni, ha than others, has educated patience, constance and the art
viaggiato più a lungo e più profondamente d’altri, ha educato la of listening.
pazienza, la costanza e l’ascolto. Who reads knows how to forget the small daily difficulties in
Chi legge sa dimenticare le piccole quotidianità contingenti per order to emerge themselves in an alternative world, that is not
immergersi in un mondo alternativo, che non per questo si pone an escape from reality, but an extension of the possibilities
come “fuga” dalla realtà, ma come estensione delle possibilità of the real. Who reads exercises concentration. Interrogates

psicosintesi n11ok.indd 23 9-04-2009 11:39:46


24 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

del reale. oneself. Asks questions. Proposes solutions. Makes hypothe-


Chi legge ha allenato la concentrazione. Sa interrogarsi. Fa do- ses. Imagines, dreams, creates.
mande. Propone soluzioni. Fa ipotesi. Immagina, sogna e crea. Don’t be surprised by this assertion. Reading is never a
Non ci stupisca quest’ultima asserzione. La lettura non è mai passive activity.
un’attività passiva. Through the liberal exercise of all the abovementioned acti-
Attraverso l’esercizio, il libero esercizio, di tutte le attività sud- vities every time we read a book we recreate it together with
dette, ogni volta che noi leggiamo un libro lo ricreiamo insieme the author. Every time that a book is read on the face of the
all’autore. Ogni volta che un libro viene letto sulla faccia della earth, all the world gravitates around the author; by virtue of
Terra, tutto il mondo che gravitava attorno all’autore, in virtù reading we continue to live or relive a new life which becomes
della nostra lettura continua a vivere, anzi rivive di vita nuova, si alight with a new flame.
accende di nuovo fuoco. At this point the reader will be convinced of the goodness,
Il lettore sarà a questo punto senz’altro convinto della bontà, della beauty and utility in reading, even if he had had previous
bellezza e dell’utilità del leggere, caso mai avesse avuto dei dubbi doubts. But he will be even more surprised to learn that he
in proposito. Ma sarà ancor più sorpreso nell’apprendere che può can take advantage of the specific “Rights of the reader”.
vantare degli specifici “diritti di lettura”. Following Daniel Pennac in his text Come un romanzo, we find
Seguendo Daniel Pennac attraverso il suo testo “Come un ro- ten resounding rights for the reader, that is ten possibilities
manzo”, troviamo indicati 10 strepitosi diritti del lettore, ovvero to read, that at a first glance may surprise us. Particularly
dieci possibilità di lettura, che a tutta prima ci possono anche the first rule which is actually the right not to read.
lasciare stupiti. Anche perché il primo di questi diritti è proprio
il diritto di non leggere. 1) The right not to read
The act of writing is a act of freedom. Also reading is an act
1) Il diritto di non leggere of freedom. So the liberty to write has to contemplate also
L’atto dello scrivere è un atto libero. Anche leggere deve essere the liberty to not read. One cannot turn the verb to read into
un atto libero. Pertanto la libertà di scrivere contempla anche an affirmation. Reading is not a moral obligation because one
la libertà di non leggere. Non si può coniugare il verbo leggere has to read for love, for desire, for passion, never by force.
all’imperativo. La lettura non è un obbligo morale, perché si deve One can however suggest, sow “seeds” that step by step,
leggere per amore, per desiderio, per passione, mai per obbligo. can induce one to read.
Si può però consigliare, seminare “sassolini” che, passo dopo
passo, possono portare l’altro all’incontro con la lettura. 2) The right to jump pages
Reading is a liberal exercise in the pleasure of discovery. We
2) Il diritto di saltare le pagine can therefore jump pages to avoid that others make reduc-
Leggere è una libera scelta, un esercizio del piacere della scoper- tions, changes, revisions for us without significance, assuming
ta. Quindi possiamo saltar le pagine per evitare che altri facciano the duty to “think” for the reader. The boredom that we im-
per noi delle riduzioni, delle revisioni, dei compendi senza signi- pose on ourselves in not jumping pages is undermined by the
ficato, assumendosi il compito di “pensare” in vece del lettore. category of pleasure, just like the possibility of jumping pages
La noia che imponiamo a noi stessi nel non saltare pagine è is capacity to enjoy what we desire without impositions.
scalzata dalla categoria del piacere, così come la possibilità di
saltare le pagine è capacità di godere di quanto desideriamo 3) The right not to finish a book
senza imposizioni. There are thousand reasons to abandon a book before finishing
it: the sensation to have already read it, the text is boring,
3) Il diritto di non finire un libro our dissent in respect to the theme, a style we don’t like, the
Abbiamo mille ragioni per abbandonare un libro prima di averlo obligation to read, we get distracted, we are in love and we
terminato: la sensazione di averlo già letto, la noia di quel testo, cannot follow the lines, because we are sad and the story an-
il dissenso rispetto le tesi dell’autore, uno stile che non ci piace, guishes us …and not least the sensation that the text is “too
l’obbligo alla lettura, la distrazione, perché siamo innamorati e much” in that precise moment and we have to put down the
non riusciamo a seguire le pagine, perché siamo tristi e quella book and pick it up at a more appropriate time. Let us leave
storia ci angoscia... non ultima la sensazione che il testo sia “trop- the passion and pleasure to guide us in our choice, discover
po” in quel momento e si debba lasciare il libro per riprenderlo what we like but also why and what we don’t like.
in altro momento più propizio. Lasciamo che sia la passione e
il piacere a guidarci nella scelta, scopriremo cosa ci piace, ma 4)The right to reread
anche cosa e perché qualcosa non ci piace. Rereading is always possible. It means to pick up where we
did not understand, where we had refused initially, where we
4) Il diritto di rileggere had found it boring. Reread means to verify, savour, taste the
Rileggere è sempre possibile. Vuol dire riprendere quello che non pleasure of repetition like a child who asks a hundred times
avevamo capito, quello che ci aveva respinto inizialmente, quello that he be read the same fairy story. Reread so that every
che avevamo trovato noioso. Rileggere vuol dire verificare, riassa- time one is enchanted by the same emotion, by the same

psicosintesi n11ok.indd 24 9-04-2009 11:39:48


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 25

porare, gustare il piacere della ripetizione come il bambino che thoughts, by the same discovery that one day, a window was
chiede cento volte che gli venga letta la stessa favola. Rileggere opened onto an extraordinary world.
per essere ogni volta incantati dalla stessa emozione, dallo stesso
pensiero, dalla stessa scoperta che, un giorno, ci ha spalancato 5) The right to read anything
una finestra su un mondo straordinario. There exists an industrial type of literature that repeats topics,
subjects and plots, the sort of literature that we could define
5) Il diritto di leggere qualsiasi cosa “bad”, bad because it is a simplified opera, prepackaged,
Esiste una letteratura di tipo industriale che ripete temi, perso- derived from pre-established formulas. This type of literature
naggi ed intrecci, letteratura che potremmo a suo modo definire does not permit us to open any window on the world, but it
“cattiva”, cattiva perché opera di semplificazione, opera precon- constrains us to live in a courtyard in which we are well aware
fezionata, fatta di formule prestabilite. Questa letteratura non ci of all the shadows and lights. But there is also good litera-
permette di aprire nessuna finestra sui mondi, ma ci costringe a ture, made of complexities, that is of truth, truths that are
vivere in un cortile di cui conosciamo già tutte le ombre e tutte distilled from the mind and heart of the author. It is useless
le luci. Ma c’è anche buona letteratura, fatta di complessità, and dangerous to prohibit the reading of the first type. It is
ovvero di verità, verità distillate dalla mente e dal cuore dell’au- wise to leave traces because one finds the second type on
tore. Inutile, e dannoso, proibire la lettura della prima. Saggio our path. Slowly we will look for a style, a story, contents,
lasciare delle tracce perché si trovi la seconda sul cammino di we will search for companions of “being” and no more only
ciascuno. Pian piano cercheremo uno stile, una storia, dei con- play companions. We will have found books and authors, the
tenuti, cercheremo compagni di “essere” e non più, solamente, famous “friends of the heart”.
compagni di giochi. Avremo trovato libri e autori, i famosi “amici
del cuore”. 6) The right to bovarism
This is the first stage of being a reader, the adolescent phase,
6) Il diritto al bovarismo where one is completely in love with what one reads: total
Questo è il primo stato di lettori, la fase “adolescenziale” del identification, vibrating nerves, accelerating heart rate, ste-
leggere, ove ci si innamora totalmente di quanto si è letto: identifi- reotypes that enthral us so that we are not able to discover
cazione totale, nervi che vibrano, cuore che si accende, stereotipi who they are really. It is the right to total and enclosing
che ci avvincono fino a quando non riusciremo a scoprirli per ciò reading, done at night under the blankets by the light of a
che sono. E’ il diritto alla lettura totale e inglobante, fatta di notte torch.
sotto le coperte con la pila accesa.
7) The right to read anywhere
7) Il diritto di leggere ovunque Who has not read in the most unthinkable places? Who
E chi non ha letto nei luoghi più impensati?! E chi non tiene un doesn’t keep a little book hidden in their bag or deep down
libricino nascosto nella sua borsetta o nel profondo della sua in their pocket ?
tasca?!
8) The right to take a peek
8) Il diritto di spizzicare This is the splendid liberty to pick up a volume by chance in
E’ la splendida libertà che ci concediamo di prendere un volume the library, to open it for a glance and enjoy reading what is
a caso della nostra biblioteca, di aprirlo per un istante e godere under our eyes in that moment.
di ciò che capita sotto i nostri occhi in quel momento.
9) The right to read aloud
9) Il diritto di leggere a voce alta A magnificent right that is exercised rarely unfortunately. One
Un magnifico diritto che viene esercitato raramente, purtroppo. reads aloud for the beauty and wonder of the words being
Si legge a voce alta per la bellezza e la meraviglia della parola pronounced, the sonority of the sound so that the words come
pronunciata, per la sonorità del suono, perché le parole pronun- alive as thought they are flesh and blood, and the intelligence
ciate vivono veramente, come fossero di carne e sangue, perché of the text passes through the sound of the words from which
l’intelligenza del testo passa attraverso il suono delle parole da derives their significance (yes, because the significance is
cui scaturisce il loro significato (sì, perché il significato si pro- pronounced !). Because in the end reading is a magic act
nuncia!). Perché, alla fine, leggere è un atto magico e le parole and the words are spells for those who listen.
pronunciate sono incantesimi per chi ascolta.
10) The right to remain silent
10) Il diritto di tacere No one can ask us to account for the intimacy that is esta-
Nessuno può chiederci conto dell’intimità che s’instaura nel- blished in reading or writing. The liberty to read and write
la lettura e neppure nella scrittura. La libertà di scrivere e di also implies the liberty to remain silent. The relationship
leggere è sottesa dalla libertà di tacere. La relazione tra me e between oneself and the author is at times inexpressible
l’autore, a volte, é indicibile e il rispetto di questo silenzio è ga- and the respect for this silence is guaranteed by the liber-
ranzia della libertà di essere. < ty of being oneself. <

psicosintesi n11ok.indd 25 9-04-2009 11:39:48


26 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Le radici del cielo:


origini e destino
The roots in the sky:
origins and destiny
Stefano Pelli

Il tema del patrimonio, insieme a quello degli archetipi, si fa sem- The theme of heritage, together to that of archetypes, is
pre più attraente e stimolante nel momento storico che viviamo. getting more and more attracting and stimulating in the hy-
La quasi totale scomparsa dalla nostra società di momenti rituali storical moment we are living.
che diano senso al nostro “qui e ora” o, meglio, la scomparsa di The almost totally loss of ritual events that can give sense
riti di passaggio che abbiano la capacità di consegnare in senso to our “ here and now” or , to better say, the loss of ritual
evolutivo ruoli e significati identitari, atti a celebrare una qualche passages that can have the ability to give in an evolutive sense
promessa di futuro, è il segno di un cambiamento che invece sem- rules and identity meanings, to celebrate some promises of
bra volerci uniformare, omologare e spesso addirittura schiacciare future, is the sign of a change that seems to make us all
nell’unico ruolo “bifronte” di consumatori e….. consumati. the same and smash in only one bifront rule of consumers
Ecco allora che il pater si riaffaccia proprio nel momento della and… consumed.
rinnovata necessità personale e collettiva di ereditare, di ricevere Here comes then the “pater” just in the moment in whi-
in dote tutti quei beni culturali, sociali e spirituali che concorrono ch comes the personal and general necessity to inherit, to
a formare il modello iniziale archetipico, il patrimonio appunto, have the gift all those cultural gifts, social and spirituals
dal quale derivano tutte le “cose sensibili” (o anche “oggetti dei that form the initial archetypical model, the “heritage”, from
sensi” come il suono, l’odore, la forma, il tatto, il sapore, secondo which come all the “ sensible things” ( or “ objects of
la Bhagavad-Gita), che appaiono quindi come semplici copie, sense” such as sound, smell, form, touch ,taste as it is said
come ci narra già la filosofia tardo ellenica di Platone. in the Bhagavad-Gita), that appear as simple copies, as the
Mai come oggi la sfida creativa dell’Umanità verso il futuro ha Platone’s philosophy tells.
bisogno di nutrirsi di significato, di una Realtà più reale di tutte Never as today the creative challenge of Umanity towards
le cose, di tutte le merci, di tutti i modelli che riducono a “cosa” the future needs to have meanings, of a Reality more real
l’individuo. than all the things , all the goods, all the models that makes
Per questo il tema del patrimonio si ripropone come inizio ma the individual a thing.
anche come fine, finalità all’interno del ciclico procedere del- For this reason the theme of “heritage” suggest a beginning
l’esistenza umana: ciò da cui si proviene e quindi da riscoprire but also an end, the meaning inside a cyclic path of the hu-
procedendo a ritroso verso le origini, e ciò a cui si tende, cioè da man existence: from which everything comes and therefore
ricercare nello svolgersi del nostro destino umano e personale. to discover going back to the origins, and thing to which we
Come ci ricorda il saggio Lao-tzu: “Il figlio ha bisogno del padre go to, that is to find out unfolding our human and personal
per avere accesso alla sua fonte, e il padre ha bisogno del figlio destiny.
per avere accesso al futuro e all’infinito” (da: Il libro degli inse- As Lao- tzu reminds us: “ The son needs the father to have
gnamenti di Lao-tzu, Thomas Cleary, Edizioni Mondadori). access to his font, and the father needs his son to have access
Dal punto di vista psicologico è Jung, per primo, a dirci che: “le to the future and infinite” ( from: The book of teaching of
nostre anime, come i nostri corpi, sono composte di elementi Lao-tzu, Thomas Cleary, Mondadori Ed.).
individuali che erano già presenti nella catena dei nostri antenati. From a psicologycal point of view Jung first said that: “our
La “novità” della psiche individuale è una combinazione variata souls, as our bodies, are made of individual elements which

psicosintesi n11ok.indd 26 9-04-2009 11:39:49


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 27

all’infinito di componenti antichissime”. were already present in our ancestor. The “innovation” in the
E ancora aggiunge: “Quanto meno capiamo che cosa cercavano i individual psyche is the infinite combination of very ancient
nostri padri e i nostri antenati, tanto meno capiamo noi stessi, e components.”
ci adoperiamo con tutte le nostre forze per privare sempre di più And he adds: “The less we understand what our fathers and
l’individuo delle sue radici e dei suoi istinti, così che diventa una ancestor were looking for, the less we understand oursel-
particella della massa, e segue solo ciò che Nietzsche chiama “lo ves, and we try so much to take roots and istints from the
spirito di gravità” (da Carl Gustav Jung – Ricordi, sogni, riflessioni individual, so that becomes a part of a mass, and follows
raccolti ed editi da Aniela Jaffè). only what Nietzsche calls “the spirit of gravity” ( from Carl
Qui è evidente la concezione evoluzionistica di Jung, in qualche Gustav Jung-“ Memories, dreams, meditations” collected by
modo da “geologia psichica”, che affida alla storia individuale, Aniela Jaffe).
familiare, dei gruppi, delle etnie, della specie (…) i contenuti
dell’“anima ancestrale” dell’uomo. We can see here Jung’s evolutionistic theory, in a sort of
Ma è Roberto Assagioli a proporci un nuovo approccio, sia con- “psychic geology” that entrust to individual, familiar, of
cettuale sia di pratica sperimentale, quando nella relazione fra la groups, of etnies, of species (…)history the contents of “an-
sfera della Volontà individuale e quella della Volontà Universale, cestral animus” of man.
sottolinea l’aspetto analogico, cioè l’approccio per analogia che But Roberto Assagioli gives us a new conceptual and practical
si basa sull’unità essenziale di tutti gli aspetti della Realtà, dal approach, when he underlines the analogical aspect in the
più piccolo aspetto al più grande, approfondendo e superando relation between the individual Will and the universal Will,
proprio quello che Jung aveva cominciato ad osservare: la natura that is the analogical approach based on the unit of the
spirituale del Sé, liberata però dai contenuti “storici” e archetipici all the aspects of Reality, from the smallest to the biggest,
dell’inconscio. deepening and going over just what Jung started observing:
Dice Assagioli: “l’uomo può rendersi conto intuitivamente della Spiritual nature of Sé, set free though from the “hystorical”
sua identità essenziale con la Realtà suprema (…), ma questo and archetypical contents of inconscious.
non significa che la mente dell’uomo possa afferrare la meraviglia Assagioli says: “man can by intuition understand his essen-
e i misteri della manifestazione tial identity with the prime
cosmica. Soltanto attraverso una Miniatura - “pianta di vite” - Siria, 1229 Reality(…) but this doesn’t
serie di espansioni di coscien- mean that human mind can
za, soltanto raggiungendo stati catch the amazement and
di percezione sempre più alti, misteries of cosmic manife-
l’uomo può fare gradualmente station. Man can gradually
l’esperienza di alcuni di questi make the experience of some
affascinanti misteri” (da L’atto of these fascinating miste-
di volontà, pag. 95 Roberto ries only through a series of
Assagioli, Edizioni Astrolabio). expansions of consciousness
Forse è proprio per questo che reaching higher and higher
l’uomo, fin dall’alba della sua levels of perception.
storia, ha ricercato nei simboli May be this is the reason why
la via per “mettere insieme” (da man , from the beginning of
symballein, di origine indoeuro- his history, has looked in sym-
pea) vari contenuti e significati bols the way “to put together”(
del proprio essere, e quindi an- from symballein indoeuropean
che del proprio essere in relazio- origin) some contents and
ne con la Realtà suprema, per meanings of his own being,
tendere così alla loro riunifica- and therefore of being in re-
zione. lation with prime Reality, to go
Uno dei simboli archetipici più towards their reunification.
forti, più evocativi, è certamen- One of the strongest archetypi-
te quello dell’albero cosmico, cal symbol, more evocative, is
in quanto rappresentativo di the cosmic tree, because re-
una totalità. Mediante i suoi presents the totality. With its
tre elementi costitutivi (radici, three elements ( roots, stem,
fusto e rami), diventa immagi- branches),becomes the image
ne d’unione del mondo di sotto, of union of under world, mid-
del mondo di mezzo e del mondo dle world and above world,
di sopra, il cielo. Nello stesso the sky.
modo rappresenta la totalità dal In the same way it represents
punto di vista temporale, con il the totality from a temporal
fusto in quanto realtà presente, point of view, with the stem
le radici che sprofondano fino al that is real and visible,, the

psicosintesi n11ok.indd 27 9-04-2009 11:39:49


28 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

cuore della terra e rappresentano un’origine, il passato, e i rami roots that go underneath to the hearth of earth and represent
infine che si espandono verso il cielo e rappresentano il divenire, the past and branches that go towards the sky and represent
lo svilupparsi. A quest’immagine potremmo aggiungere anche the things to come , the development.
quella del collegamento fra il mondo minerale del sottosuolo,
quello animale fra terra e cielo, e quello aereo o spirituale. We could also add to this image the one about the connec-
La sovrapposizione dell’ovoide assagioliano all’immagine dell’al- tion between the mineral world of underground, the animal
bero tripartito è immediata, anche perché l’albero rappresenta in between hearth and sky, and the spiritual one.
modo semplice la profonda e misteriosa capacità di trasformazione The comparison between the tree and the assagiolian ovoid is
dell’esistente: assume i succhi e i minerali della terra dal basso e immediate, because the tree represents in a simple way the
la luce e l’ossigeno dall’alto, trasformando tutto nella sua stessa deep and mysterious capacity of transforming the existence:
vita che porta poi i frutti in base alla sua propria natura e specie. it assumes minerals and juices from land and light and
Diviene così il simbolo del ciclo di trasformazione cosmica tra mor- oxygen from above, transforming everything in the same life
te e vita, in un processo continuo di rinnovamento e rinascita. that brings fruits according to nature and species. It becomes
L’albero, posto fra la terra e il cielo, è anche considerato l’asse therefore the symbol of the cycle of cosmic transformation
del mondo, con questo suo carattere centrale. between death and life, in a continuos proceedings of renewal
L’albero assiale è piantato al centro dello spazio dove si svolge la and rebirth.
Danza del Sole presso il popolo dei Sioux: il wagachun o “albero The tree, between earth and sky, is also considered the “ axis
frusciante” (il pioppo) rappresenta infatti il cammino del popolo of world”, with its central character.
che dalla terra si rivolge a “toccare il cielo”, ramificando sopra The axial tree is planted in the middle of the place where the
il tetto del mondo, come fra l’altro è anche rappresentato nella Dance of the Sun takes place by the Sioux : the “wagachun”
tradizione Vedica delle Scritture Indù. or “ whispering tree” represents the path of people who turn
Quindi l’albero come simbolo della conoscenza del mistero della to” touch the sky”, branching over the roof of the world, as
vita e dell’uomo, del suo cammino spirituale, del suo continuo it is also represented in the Vedic tradition of Indu writings.
oscillare fra origini e destino. Therefore the tree as a symbol of knowledge of mistery of
Da qui l’esigenza di capire il significato “nascosto” dell’albero, life and man, of his spiritual path, of his continous swinging
poiché l’uomo è dotato del bisogno di conoscere cosa sia la vita. between origins and destiny.
Così, se consideriamo l’albero come mistero possiamo avvicinarci From here the need to know the “hidden meaning” of tree,
al mistero della vita. because man needs to know what life is. Therefore if we
Platone c’invita a capire il “mistero” cambiando il punto di vista, consider the tree as a mistery we can also approach the
rappresentando simbolicamente l’uomo come un albero rovesciato, mistery of life.
con le radici che tendono al cielo e i rami verso la terra. Platone invites us to understand the mistery changing our
Anche nella Bhagavad-Gita, nel 1° verso del capitolo 15 (“La point of view, representing man as an upside-down tree, with
Persona Suprema”), il Signore Beato dice: “Esiste un albero ba- the roots toward the sky and branches towards land.
niano (il fico baniano dell’India) le cui radici si dirigono verso In the Bhagavad-Gita, first rhyme of chapter 15( The supreme
l’alto e i rami verso il basso; le sue foglie sono gli inni vedici. Chi Person), the Blessed Lord says: there is a “banian tree” that
lo conosce, conosce i Veda (Scritture)” (da La Bhagavad-Gita così has roots towards the sky and branches towards the land; its
com’è, Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada, leaves are the Vedic hymns. Who knows it, knows the Veda.
The Bhaktivedanta Book Trust). Vedic hymns have the intent to elevate men , their consciou-
Gli inni Vedici hanno dunque lo scopo di elevare gli uomini, la loro sness, from the roots of materialistic existence to a higher
coscienza, dalla radice dell’esistenza materiale verso l’alto. level.
Le radici hanno, infatti, origine dal pianeta più evoluto dell’Uni- Roots have in fact origin from the most evolved planet of the
verso, quello di Brahma. Ciò significa che la radice dell’esistenza Univers, Brahma’s planet. This means that the root of mate-
materiale si dirama dal pianeta più alto verso tutto l’Universo, con rial existence branches from the highest planet towards all
innumerevoli rami che rappresentano i diversi sistemi planetari. Universe, with several branches that represents the different
Le radici sono il principio della manifestazione e i rami la mani- planetar systems.. Roots are the beginning of manifestation
festazione in sviluppo. and branches are manifestation of developing.
I frutti di quest’albero rappresentano i risultati delle attività com- The fruits of this tree represent the results of activities like
piute quali la religiosità, lo sviluppo economico, il piacere dei sensi religiosity, economic development, pleasure of senses and
e la liberazione dai falsi modelli e dalle identificazioni. liberation from false models and identifications.
Ma il fatto è che l’unico albero con i rami in basso e le radici in But the matter is that the only tree with roots above and
alto che possiamo percepire come esistente, in questo mondo, branches under, in this world, is the one close to water in
è quello che sta vicino ad una distesa d’acqua nella quale si which it reflects itself: a simple reflection of the authentic
specchia: semplice riflesso di quello vero, autentico, presente one that is present in the spiritual world only.
solo nel mondo spirituale. If Brahma is the root, then it means that is at the point of
Se Brahma è dunque la radice, allora significa che si trova all’esat- conjuction of the reflected tree with the Real, spiritual one.
ta congiunzione dell’albero riflesso con quello Reale, spirituale. So the spiritual and material world make a circle that has
Ne consegue che il mondo spirituale e quello materiale formano un Brahma as a center: 180° embraces the material world and
cerchio che ha Brahma come centro: 180° del cerchio abbracciano the other 180° the spiritual one.

psicosintesi n11ok.indd 28 9-04-2009 11:39:52


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 29

il mondo materiale, e gli altri 180° il mondo spirituale. They reflect symmetrically.
Entrambi coincidono puntualmente uno con l’altro, si rispecchiano But the material world in which we live is temporary, because
simmetricamente. each reflex is short-lived, sometimes it comes out some others
Tuttavia il mondo materiale in cui viviamo è temporaneo, perché not. The origin of reflex is eternal.
ogni riflesso non può che essere effimero, talvolta manifestato e The only way to understand this deceptive reflex of reality
talvolta no. L’origine del riflesso è eterna. seems to be to look for the origin of the material tree going
L’unico modo per capire questo riflesso ingannevole della realtà through the search of the identity of our father, and of his
sembra essere, allora, quello di ricercare l’origine dell’albero ma- father and so on to reach trough ancestor to Brahma himself
teriale, passando attraverso la ricerca dell’identità di nostro padre, who comes from Visna. In this way we’ll arrive to God, the
e poi di suo padre, per risalire, attraverso gli antenati, fino allo Supreme Person, who is the end and aim of every search.
stesso Brahma, a sua volta generato da Visnu. Così si arriverà a A journey towards origin discovering our hystorical and per-
Dio, la Persona Suprema, che è fine e finalità d’ogni ricerca. sonal heritage to reach the center of the circle, to the divine
Un viaggio verso l’origine, dunque, riscoprendo il nostro patrimonio root of our Being, just in the point of conjuction between the
storico, personale, per giungere al centro del cerchio, alla radice material and spiritual world. The point where it is possible to
divina del nostro Essere, proprio nel punto di congiunzione tra affirm totally our yes to life, our yes to recognize and accept
mondo materiale e mondo spirituale. Il punto dove è possibile in our origin also our Destiny.
affermare pienamente il nostro sì alla Vita, il nostro sì a riconoscere Jung said, talking about a clarifying dream he made, “This
ed accettare nelle nostre origini anche il nostro Destino. dream was connected to a sense of finality: I saw in it my
Ancora Jung, parlando di un suo sogno “di svolta”, riferisce: goal. We cannot go beyond the center. The center is the
“Questo sogno era connesso ad un senso di finalità: in esso vede- point of arrival and everything goes towards it. Thanks to this
vo rivelata la mia meta. Non si può andare al di là del centro. Il dream I understood that SE’ is the beginning and archetype
centro è la meta, e tutto si dirige verso il centro. Grazie a questo of orientining and of meaning. Here is the healing function.
sogno capii che il Sé è il principio e l’archetipo dell’orientamento To recognize it was the the first intuition of my personal
e del significato. In ciò sta la sua funzione guaritrice. Il ricono- myth”.
scerlo per me voleva dire avere una prima intuizione del mio mito Thinking about this Se’, from Jung’s thoughts, as an ar-
personale”. chetype which gives orientation and meaning to the perso-
Questa allusione di Jung al Sé come archetipo che orienta e dà nal nucleus of identity makes us see the higher thought of
significato al nucleo personale dell’identità, ci fa riflettere sul Roberto Assagioli who made an hypothesis about an individual
cambio di passo, o meglio, sul salto di livello che Roberto Assagioli and universal at the same time Sè ,pure energy without
propone quando ipotizza un Sé originario, pura energia priva di contents. This spiritual energy, immanent and transcendent,
contenuti, individuale e universale ad un tempo. La dimensione has the capacity to promote the evolution of consciences, in
immanente - trascendente di quest’energia spirituale ha la capa- sinthony with an universal project.
cità di magnetizzare e di promuovere l’evoluzione delle coscienze, In Psycosithesis the theory of ideal model in the path of each
in sintonia con il progetto evolutivo universale. human being, going beyond the concept of Jung about “Sè
Per questo il processo d’individuazione, di svelamento del “mo- archetype of archetypes” is the occasion to behave with all
dello ideale” nel piano della nostra Psicosintesi, quindi all’inter- our possibilities and capacities, to let the original Sè to reveal
no del cammino esistenziale d’ogni essere umano, superando il itself in the light of consciousness.
concetto junghiano di “Sé archetipo degli archetipi”, è in fondo We’ll discover the origin and destiny of our personal tree,
l’occasione di agire intenzionalmente con tutte le nostre possi- together with its fruits and nature and species, practising in
bilità e capacità, per consentire al Sé originario di rivelarsi alla leaving behind our false models, with the times and modali-
luce della coscienza. ties we’ll accept and experiment in our lives. <
E’ nell’allenamento a liberarsi dai falsi modelli, nei tempi, nei
modi e nelle proporzioni che ci sarà dato di accogliere e di speri-
mentare creativamente nel corso della nostra vita, che sarà pos-
sibile scoprire l’origine e il destino del nostro albero personale,
insieme ai suoi frutti e alla sua propria natura e specie. <

Bibliografia

Aniela Jaffé, “Carl Gustav Jung – Ricordi Sogni Riflessioni”, BUR


Carl Gustav Jung, “Il problema dell’inconscio nella psicologia moderna”, Einaudi
Roberto Assagioli, “L’atto di volontà”, Astrolabio
Sua Divina Grazia
A.C.Bhaktivedanta Swami Prabhupada, “La Bhagavad-Gita così com’è”, The Bhaktivedanta Book Trust
Thomas Cleary, “Il libro degli insegnamenti di Lao-tzu”, Mondadori

psicosintesi n11ok.indd 29 9-04-2009 11:39:52


30 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 PERCORSI

Frammenti
del quotidiano*

psicosintesi n11ok.indd 30 9-04-2009 11:39:52


IN SINTONIA Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 31

*Originalitrovati
nell’Archivio
* Assagioli

psicosintesi n11ok.indd 31 9-04-2009 11:39:54


32 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 VIVERE LA PSICOSINTESI:

Amicizia

Giuseppina Vallini

Molte volte mi sono ritrovata a me l’amicizia è un sentimento l’amicizia e la si assolutizza: si rende conto che, col passa-
riflettere sul significato di que- profondo, nato probabilmente la relazione è intensa, totale, re degli anni, cambiano anche
sta parola ed ho trovato molto con me anche se inconsapevol- caratterizzata da affettività, da gli amici, cambia il concetto
rispondente il detto “chi trova mente. E’ ovviamente un senti- simpatia, da solidarietà, da af- di amicizia. Quando i dove-
un amico trova un tesoro”. mento diverso nelle varie tappe finità di gusti, di abitudini, di ri familiari non sono più così
In tutta sincerità posso ritener- della nostra vita. Nell’infanzia interesse; ci si confidano sen- pressanti come nel passato e
mi sotto questo aspetto molto c’è maggiormente l’esigenza timenti, pensieri, paure, aspi- l’attività lavorativa è diminui-
ricca, in quanto, fin dove arri- di partecipare insieme ai gio- razioni con reciproca fiducia. ta, aumenta l’importanza del-
va il mio ricordo, posso vedere chi. Nell’adolescenza si scopre Proseguendo nel cammino, ci l’amicizia vera. Si considera la
il mio cammino cosparso di vita con un’ottica diversa e c’è
“tesori” rari ed oggi, con sod- Benedetto Antelami - Battistero di Parma più tempo per lavorare su noi
disfazione, mi ritrovo con uno Settembre, particolare - 1196 stessi per progredire ed è sicu-
scrigno ben fornito. ramente di aiuto prezioso avere
L’amicizia, come l’amore, ci vicino un amico vero. L’amicizia
accompagna per tutta la nostra non solo dimezza pene e dolori
esistenza anche se cambiano i ma vengono raddoppiate gioie
modi di percepirla. L’amore e e speranza.
l’amicizia sono due parole che Questo sentimento è prezioso
hanno la stessa radice AM e vale come una pianta delicata che
proprio la pena di soffermarsi su va molto curata, concimata, al
questa combinazione per capire fine di irrobustirla perché pos-
meglio come questi due termini sa diventare un bell’albero che
non possono essere disgiunti. cresca in tranquillità.
L’amicizia è il più bel dono tra L’amicizia non si prefigge di
spiriti affini e non conta chi si è raggiungere scopi, non vuole
e da dove si viene. E’ un legame ottenere nulla; è libera dall’an-
speciale che unisce due perso- sia del risultato per cui è molto
ne. E’ come una carezza di cui più libera dell’amore. Questo
non si può fare a meno. Tutti infatti, nelle sue espressioni più
noi abbiamo bisogno di ami- intense della passione (rapporto
ci veri, proprio come un fiore di coppia, ad esempio) e dell’af-
che necessita della pioggia per fettività (rapporto genitori-figli)
aprirsi e mostrare a pieno la sua tende a creare legami, a condi-
bellezza. I veri amici si possono zionare, a togliere la libertà.
incontrare ovunque, compaiono Nell’amicizia, invece, non vi è
nella vita di ciascuno di noi e ne nulla che costringe a qualcosa,
condividono a tratti l’esisten- non vi è la passione dell’amore
za. Possono allontanarsi, ma che lega o lacera, che crea o
lasciano per sempre le loro im- distrugge, non c’è possessività.
pronte sulla nostra anima. Per Questa passione viene indirizza-

psicosintesi n11ok.indd 32 9-04-2009 11:39:56


I SOCI RACCONTANO Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 33

ta verso i canali della simpatia, e di mente, ma non per questo me in silenzio. Stare in silenzio sostituendole con quotidiani
della cordialità, viene raffinata, essere meno legati. L’essenziale facilita l’ascolto della propria pensieri benevoli e apprezzando
diventa più pura, viene innal- è rispettarsi anche nelle cose voce interiore per sapere chi quanto di buono l’altro gli sa e
zata di livello, tramutata in un su cui non si è d’accordo ed veramente siamo. Per conclu- gli può offrire. Non sarebbe pe-
sentire insieme, in una com- essere presenti sia nella buona dere direi che l’amicizia è un rò un vero e leale amico se non
prensione amorevole. che nella cattiva sorte. I veri vero tesoro da tenere ben con- indicasse con sincerità anche
La parola IO non si utilizza più. amici amano godere insieme servato; c’è solo da stare ben gli aspetti meno positivi che
E’ solo il tu e il noi che hanno i momenti preziosi che la vita attenti affinché non si trasformi talvolta l’amico può presentare,
significato. Non c’è più attra- riserva loro, come le piccole in dipendenza, debolezza, ipo- ben sapendo di non suscitare
zione, ma affinità, ripartizione cose quotidiane per cui vale la crisia. Occorre essere pronti con permalosità in quanto queste
di esperienza, di stati d’animo. pena di vivere ogni giorno, ed attenzione e disponibilità e nei critiche costruttive sono rivolte
Si è sostanzialmente sulla stes- è anche importante osservare momenti più opportuni ad aiu- con affetto e non con malevo-
sa lunghezza d’onda. E’ bello ciò che ci circonda attraverso tare, a cogliere ogni occasione lenza, nell’intento di dargli un
spartirsi ciò che si sa, ciò che gli occhi di un amico perché per dimostrarsi amichevoli, non valido aiuto per la sua crescita
si ama, ad esempio assaporare così si possono scorgere molte solo nelle grandi occasioni, ma esistenziale. <
insieme la bellezza di un tra- più cose meravigliose che for- anche e principalmente nelle
monto, il profumo di un fiore, se non si saprebbero vedere da piccole vicende quotidiane. Il
l’ascolto di una musica e tutto soli; non bisogna però neppu- vero amico osserva molto ed ha
ciò che suscita un sentimento re smettere di guardare con i la capacità di intuire ciò che è
di profonda intimità. Parlarsi, propri occhi ed ascoltare con il utile all’anima, più che al cor-
capirsi al di là delle parole, vuol proprio cuore. po dell’altro; abolisce le criti-
dire scoprirsi diversi di aspetto E’ bello inoltre saper stare insie- che distruttive e le maldicenze

About Friendship is the most


beautiful gift between si-
In effect it needs care
and devotion, sincerity
friendship milar souls.
It is a caress we couldn’t
and respect; it is a fee-
ling as precious as it is
do without. delicate, it can leave
It doesn’t work to rea- us as hurt or deceived
ch any peculiar aim, it as totally fulfilled.
doesn’t want to obtain As time goes by,
any goal, it is free from Friendship becomes
anxiety of the result, and an absolutely neces-
for this reason it is gifted sary good, and, if we
with much more freedom know how to cultivate
than Love. it, it will go on war-
In Friendship there is no ming our day.
attraction, but affinity,
a sharing of experien-
ces and moods. Our real
friends can be our trip
companions even for a
short period of our life,
but nothing will take away
from ourselves the depth
of this experience.
We can suppose that
Friendship is less deman-
ding than other kinds of
bonds.

psicosintesi n11ok.indd 33 9-04-2009 11:39:58


34 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 L’ARCHIVIO

Volontà e libertà
Le naturali espressioni
della specie umana
IV Lezione - 1967
Luce Sannangelantonio

In questa lezione cercherò livello corticale, la guida pure un notevole valore, avrà poi nell’essere uma-
di mostrare i collegamenti delle funzioni istintive ma dal punto di vista del- no il suo culmine. Parlo,
esistenti tra volontà e liber- di derivazione animale. la formazione del sistema s’intende, dell’uomo sano
tà da una parte, e i mecca- Tra parentesi voglio chiari- nervoso, un valore minore. e normalmente sviluppato.
nismi cerebrali dall’altra. re che per struttura intendo La prole umana, si sa, è L’animale, quindi, alla na-
Il cervello umano si diffe- il dato anatomico, statico, inetta, vale a dire che al- scita ha già precostituita
renzia da quello animale mentre per strutturazione la nascita non ha capacità tutta la struttura nervosa
per il “quantum” di liber- la funzione dinamica che sensoriali definite e auto- che lo porterà nelle condi-
tà in esso inscritto. Il cer- elabora la forma mentis. sufficienti come nell’ani- zioni di essere autonomo
vello dell’uomo è inferiore In questa differenza ana- male. Noi vediamo, per in fretta, mentre nell’uo-
a quello dell’animale per tomica e funzionale di esempio, che un pulcino mo la cosa è differente: il
quanto riguarda la cosid- livelli sta la responsabi- nato da poco ha la possibi- sistema nervoso alla nasci-
detta “saggezza istintua- lità degli atti umani, che lità di agire come un esse- ta è ancora in formazione,
le”, poiché l’animale è do- possiedono un certo gra- re già strutturalmente for- esso è una “cera vergine”,
tato di un cervello istintivo do di libertà, poiché sono mato dal punto di vista del sulla quale s’imprime-
– primitivo ben più ampio comportamenti persona- sistema nervoso afferente, ranno le impronte delle
(corrispondente al rinen- lizzati, tipici come sono centrale ed efferente, in esperienze che lo faranno
cefalo - diencefalo) sul della natura dell’uomo. altri termini gli stimoli un essere autocosciente.
quale poggia tutto il com- Senza questa libertà la sensoriali sono portati al Se il sistema nervoso fos-
plesso meccanismo delle psiche si disumanizza, cervello, qui sono elabo- se già strutturato, l’indivi-
auto – regolazioni, del chi- poiché la capacità del rati, si producono delle duo avrebbe una struttura
mismo, degli automatismi cervello umano è sintesi risposte adattative che cerebrale che non potreb-
bio - fisiologici. Questi cerebrale personalizzante. sono inviate alle strutture be, o molto poco, ricevere
meccanismo automati- Per intendere bene i mec- periferiche come rispo- le impronte ambientali e
ci coordinano il corretto canismi cerebrali della sta coerente allo stimolo. culturali (uso questo ter-
comportamento, vale a volontà e della libertà, Possiamo anche notare mine in senso antropolo-
dire conforme alla natura dobbiamo per un momen- che, più si sale nella sca- gico) che lo rendono un
dell’animale, nel soddisfa- to riandare al periodo im- la evolutiva, meno l’indi- essere umano, vale a dire
re i suoi bisogni specifici. mediatamente precedente viduo appena nato ha la un essere sociale ed indi-
Il cervello umano è net- alla nascita, ed a quelli capacità di funzionare viduale insieme, e que-
tamente superiore a perinatale e della pri- autonomamente dalla sto, unitamente all’am-
quello animale per l’alta missima infanzia (fino ai madre; questo perché più biente che ha collaborato
complessificazione del- cinque anni) che rappre- si sale e più nell’animale a formarlo, forgia il suo
le sue strutture e delle sentano le fasi più impor- aumentano quelle carat- destino come persona.
interrelazioni strutturali tanti della vita, anche se teristiche che precedono Le possibilità formative
alle quali si demanda, a i periodi successivi hanno l’alba di una libertà che esterne, però, non so-

psicosintesi n11ok.indd 34 9-04-2009 11:40:01


DELLA MEMORIA Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 35

no illimitate poiché, dal le impronte che sono sua salute mentale, con il L’uomo porta inscritta
momento in cui le strut- date, in sintonia con le conseguente effetto sul fi- nel suo cervello la norma
ture nervose si sono ben leggi biologiche e psi- sico, e della sua patologia. morale, che non è gretto
costruite, sarà l’indivi- chiche oppure contro le Affermo che in gran parte moralismo personalistico
duo stesso autocoscien- leggi proprie della natura egli ne è l’autore, poiché o ristretto ai gruppi so-
te a volersi costruire. umana, producendo in un la libertà di cui parlo non ciali cui appartiene, ma
Quest’osservazione caso l’armonia di corpo e è totale, bensì parziale, è legge universale che
ci permette due im- psiche e nell’altro caso legata com’è al chimismo lo inserisce nell’armo-
portanti osservazioni. disfunzione e malattia. e agli automatismi che nia del più vasto cosmo.
La prima pone l’accento La seconda osservazione nell’animale costituiscono Tale legge si esprime so-
sulla responsabilità della riguarda il fatto che l’es- gli istinti, e che nell’uomo lo utilizzando la capacità
famiglia e della società, sere umano, giacché è egli invece hanno sì un loro cerebrale corticale che
in una parola di quei fat- stesso che guida le sue peso, che però non giunge egli possiede in misura
tori ambientali che con- azioni, è l’autore in gran ad essere determinante, maggiore dell’animale
tribuiscono alla salute o parte del suo benessere o poiché l’uomo è un es- (cui consegue una mino-
alla malattia, mediante del suo malessere, della sere auto – determinato. re ampiezza delle funzioni

B. Luini - “La vergine in trono”, particolare - 1523 - Basilica di San Magno - Legnano

psicosintesi n11ok.indd 35 9-04-2009 11:40:02


36 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 L’ARCHIVIO

istintive), ma soprattutto su coloro che hanno le dell’uomo tra loro, sia


usando quello che potrem- caratteristiche innate e all’armonia inter – per-
mo definire il “super cer- coltivate per soddisfarlo. sonale, dell’uomo con gli
vello umano” su cui tanto L’uomo d’oggi ha più che altri, individui, gruppi,
hanno posto l’accento, per mai bisogno di essere aiu- mondo esterno, cosmo
esempio, il biologo Jean tato a realizzare se stesso che sia. Al livello cere-
Rostand e i neurofisiologi. attraverso tecniche adatte brale viene a svilupparsi
Si tratta di quella zona a potenziare le qualità in- la funzione propria della
cerebrale che solo l’esse- trinseche alla natura uma- famosa zona prefrontale,
re umano ha sviluppato, na che vanno risvegliate. sede delle manifesta-
nella corteccia prefronta- Le tecniche della zioni dell’autodominio,
le su cui agiscono alcuni Psicosintesi non trascura- in pratica della volontà
psicofarmaci che, come no, anzi pongono l’accen- e della libertà umane.
una “lobotomia” chimi- to sul valore della volon- A livello psichico viene
ca, rendono l’uomo tran- tà, per questo mirano allo a completarsi la natura
quillo. Ed è questa zona sviluppo di essa e là dove della persona sana che
prefrontale che l’uomo è già marcata, ne convo- si attua secondo volontà
accetta o rifiuta quando, gliano la forza verso un e libertà nella pienez-
ascoltando la voce della utilizzo equilibrato. Tali za della sua verticalità.
norma morale interna, si tecniche sono in armonia Questa “ascesa” porta
armonizza con la legge con la fisiologia cerebrale poi a ciò che lo psico-
equilibrante dei valori umana che, come abbia- logo Maslow definisce
morali universali, o inve- mo detto, nello svolgersi “esperienza della vetta”2.
ce, disobbedendo a tale della spirale evolutiva ha L’essere umano sano,
norma, si disumanizza. inserito nel suo cervello non nevrotico, ha in sé
Il destino dell’uomo è di l’impronta differenzia- la tendenza naturale
divenire padrone di se ta del suo destino che è allo sviluppo integra-
stesso, cosciente strumen- d’autocoscienza e volon- le che giunge fino alle
to d’evoluzione, per la pro- tà. La differenziazione è esperienze più alte. <
pria specie e per le altre. armonica compartecipa-
Viviamo in un meraviglio- zione all’unicità del com-
so momento della storia plesso vita, che non è mai
umana, un momento d’ac- uniforme. Occorre sotto-
celerazione evolutiva, il lineare che la parola vo-
che però porta al fatto che lontà, per la Psicosintesi,
il tranquillo sviluppo delle ha un significato diffe-
caratteristiche fisio – psi- rente da quello corrente1.
co – spirituali dell’uomo Bisogna anche rendersi
possono risentirne e por- conto che le tecniche at-
tare a risposte anomale o te a risvegliare il “potere”
disumanizzanti. L’uomo della volontà non sono ba-
d’oggi ha un gran bisogno sate sullo sforzo, ma sulla
di essere aiutato a realiz- comprensione della fisio-
zare se stesso attraverso logia della volontà, che
quei metodi che sono necessita sì di costanza,
scaturiti dalle profondità ma non tesa, oserei di-
stesse della specie per re “costanza riposante”.
affiorare in individui che Sono tecniche di risveglio
ne hanno raccolto i semi. e guida della volontà, non
Determinati uomini e me- solo quelle specificamen-
todi, in altre parole, non te chiamate in causa, ma,
nascono a caso, ma rap- sia direttamente sia indi-
presentano la risposta al rettamente, tutte quante.
richiamo delle esigenze di Esse mirano sia all’armo- 1) R. Assagioli, L’atto di volontà – Astrolabio
quel particolare momento nizzazione intra – perso- 2) A. Maslow, Verso una psicologia dell’essere
evolutivo che si polarizza nale, delle diverse parti Ubaldini Editore

psicosintesi n11ok.indd 36 9-04-2009 11:40:03


DELLA MEMORIA Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 37

Will and freedom


The natural expressions
of the human species

The human brain differs from will impress the prints


the animal one for the “quan- of the experiences that
tum” of freedom that is en- will make him a self-con-
scribed in it. scious being.
Authomatic mechanisms On such reality, it is graf-
coordinate the right beha- ted the responsibility for
viour of the animal, suitable the family, the society
to satisfy its specific needs. and those environmental
On the contrary, the human factors which give a con-
brain is strongly superior to tribution to his health or
the animal one due to the sickness.
high complexity of its struc- The human being leads
tures. his actions by himself
In the anatomic and functio- and, therefore, is the co-
nal differences, we find the author of his wellbeing or
responsibility of the human uneasiness.
actions, which have a certain According to the author,
degree of freedom. Without the man has impressed in
such freedom, psyche is his brain the moral norm,
inhuman. that it is not a mean
The more we go up the evo- moralism, but an univer-
lutive scale, the less the just sal law that puts him in
born being has the capacity harmony with the whole
to work in an autonomous cosmos.
way from the mother. The destiny of the man
As a matter of fact, since its is to become master of
birth the animal has already himself, conscious tool
pre-composed its whole ner- of evolution for his own
vous structure that will bring species and for the other
it to be autonomous. On the ones.
contrary, the man has more
“virgin wax” on which he

psicosintesi n11ok.indd 37 9-04-2009 11:40:03


38 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Leggere è spalancare
finestre sul mondo.
Contemplare
mondi interiori ed
Finestre
sul mondo
esplorare continenti
incontaminati.
Leggere è dipanare
quelle trame che chi
scrive ha intessuto.
Leggere è dialogare
con tutte le voci del
Giuliana Pellizzoni
mondo.
Leggiamo insieme.

INCAMMINARSI... Gianluca Magi, La via dell’umorismo: 101 burle spirituali


Ed. Il punto d’incontro, 2008

In certi momenti è necessaria la leggerezza. Leggerezza nell’affrontare le mille insidie della vita, gli ostacoli, le sfide.
Leggerezza che ci permette, anche nelle situazioni di conflitto, di non prenderci troppo sul serio, imparando a ridere e a
considerare ciò che ci accade nelle giuste proporzioni.
Questo piccolo libro presenta un centinaio di “storielle” lievi, ma penetranti, che si propongono come “via alla conoscenza”,
come “invito a una innocente gioia di vivere”, propria dei fanciulli. Come si legge nella prefazione: “Si diffonde sempre
più l’idea di quanto l’umorismo, col suo potere metaforico e nutritivo, possa essere d’aiuto nel curare e nel mobilitare le
risorse positive della persona”: in tal modo “il sorriso rigeneratore che ne consegue oltre ad allentare le tensioni emotive,
fa balenare un lampo di illuminazione intuitiva sui nostri stati psicologici e sulla nostra natura esistenziale”.

...CONOSCERE... Alberto Alberti, Psicosintesi: una cura per l’anima


Ed. L’uomo, 2008
Se, come si legge nella prefazione al libro, consideriamo l’uomo “come un soggetto attratto dai valori e orientato verso
l’attuazione di sé e della propria identità autentica e profonda (Sé)”, allora risulta possibile definire anche un percorso
di autorealizzazione, un percorso che colleghi l’io al Sé, un percorso che in questo saggio è descritto secondo il modello
assagioliano della Psicosintesi. La vicenda umana è un cammino: un cammino costellato di cadute, e conseguente do-
lore, di sforzi per rialzarsi e proseguire la strada, di vittorie, ma anche di arresti, generati dal troppo dolore. E in questo
fermarsi l’uomo si costruisce la propria prigione che all’inizio viene scambiata per una nicchia di protezione e quindi si
rivela come “l’organizzazione difensiva del suo non-procedere”.
Ecco che allora “l’intervento terapeutico si inserisce nello spazio-tempo della caduta, per favorire un cambiamento in
senso evolutivo, e far riprendere al paziente il suo procedere esistenziale”. Il libro si rivolge pertanto al terapeuta che
intervenendo sulla “lacerazione primaria” opera, con fiducia, comprensione e amore, un lavoro di “ricucitura spirituale”,
di riunificazione tra personalità e anima, riducendo le dicotomie interne e facendo procedere l’uomo verso la sintesi.

...PARTIRE... Roberto Assagioli, Il mondo interiore - scritti teosofici 1918-1962


Ed. ETI, 2008 a cura di William Esposito
“Quando il dottor Esposito mi ha consegnato il manoscritto de Il mondo interiore per farne la prefazione, mi è sembrato di prendere tra
le mani un pacco luminoso, pieno di luce e di trascendenza”. Così si apre la prefazione, firmata Bruno Caldironi, di questo prezioso
volume, curato da William Esposito, che offre il recupero integrale, nonché la piena valorizzazione, degli studi teosofici di Roberto
Assagioli, pubblicati tra l’inizio del ‘900 e il 1962. Una luce che si esprime sia nell’opera psicologica e psicanalitica di Assagioli, sia
nelle sue note più spiccatamente “spirituali” a nome Considerator. Una luce che colpisce il lettore che cerca conforto alle sue soffe-
renze personali accompagnandolo sul cammino della guarigione, inteso come il ristabilirsi dell’armonia tra le sue dimensioni fisica,
emotiva, mentale e spirituale. Una luce che colpisce il lettore impegnato sull’arduo cammino che porta dall’io al Sé, dal piano di
coscienza ordinario alle esperienze transpersonali. Una luce che, alla fine, si accompagna alla gioia e alla letizia, a quella leggerezza
del vivere e dell’essere che da più parti sono state considerate tratti salienti e “viventi” di Assagioli, poiché, come ebbe a dire in uno
dei suoi scritti: “...dopo la nuova fase di tenebra, di travaglio, d’intima pena, costituita dalla misteriosa ‘notte oscura dell’anima’,
viene la meta gloriosa, la trasfigurazione dell’anima in Dio, l’unione cosciente dello spirito individuale con lo Spirito universale”.

psicosintesi n11ok.indd 38 9-04-2009 11:40:05


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 39

Immagini per l’anima I film


evocano
vissuti,
coinvolgono
“Dio è coscienza. È persino l’ateismo dell’ateo” e lasciano
Mahtma Gandhi tracce
dentro di
Tema delle proposte: La sfida della spiritualità noi.
in un mondo che cambia

Margherita Fiore

Il cielo sopra Berlino


regia di Wim Wenders – Germania 1987

Nei nostri cieli volano gli uccelli, volano gli aerei, perché non dovrebbero volare anche gli angeli?
I protagonisti di questo film sono appunto due angeli, Damiel e Cassiel che, in una Berlino antecedente alla caduta
del Muro, seguono le vite degli uomini, leggono nei loro pensieri senza essere visti. Gli angeli intuiscono i sentimenti
ma non possono viverli. Sono profondamente amorevoli e non possono che essere così perché non concepiscono
l’alterità. Perché Berlino? “Berlino è divisa come il nostro mondo, è scissa come il nostro tempo, è separata come lo
sono uomini e donne, giovani e anziani, poveri e ricchi, è frantumata come ciascuna nostra esperienza (...). Il cielo,
oltre al passato ovviamente è l’unico elemento comune alle due città. Quasi a dire: ‘Solo il cielo sa…’ se ci sarà un futuro
comune ad entrambe”. L’idea di separazione dalla quale parte il regista, come esprimono le sue parole, viene superata da un’idea di umanità
legata al quotidiano: la miglior cosa che si possa trovare è il “gusto” delle cose e dei gesti della vita di ogni giorno come prendere un caffè
o fregarsi le mani quando fa freddo. Questo “sentire” che gli esseri spirituali non percepiscono, che ti fa essere in contatto con le cose è
la vera spiritualità del film. Una fiaba dei nostri giorni che, come ogni fiaba può aprirci la mente ad una visione diversa delle cose.

La leggenda del santo bevitore


regia di Ermanno Olmi – Germania 1988

Ricoprendosi di giornali per proteggersi dal freddo della notte, vive sotto i ponti di Parigi un barbone ancora giovane.
E’ un ex-minatore, espulso dal suo paese per un fatto di sangue. E’ un alcolista, ma sembra ci sia qualcosa di più
dietro a quel desiderio di bere. Un distinto signore un giorno gli offre duecento franchi: sostiene di avere un grosso
debito con Santa Teresa di Lisieux e prega insistentemente il barbone di aiutarlo ad assolverlo. Dovrà restituire
la somma nella chiesa di Santa Maria di Batignolles, dove c’è una statua di Santa Teresa. Il barbone accetta e
cerca di tenere fede all’impegno. E’ l’impegno che ciascuno di noi ha nei confronti della propria vita, una sorta di
riscatto e di compensazione degli errori passati, un viaggio verso una purezza che liberi dalle colpe commesse. Un
ricco susseguirsi di eventi che non è altro che il simbolo della vita di ciascuno di noi, il cammino simbolico che
fa la coscienza per ricongiungersi al Sé, distratta da mille occasioni che allontanano dall’obiettivo principale ma comunque in continuo
procedere, lento, verso il fine ultimo. Un film molto evocativo, anche se non il migliore di Olmi, quello che più di altri parla di lui.

L’uomo dei sogni


regia di Phil Alden Robison – USA 1989

E’ un piccolo film, L’uomo dei sogni, ma di grande sostanza. Il titolo originale “Field of dreams” rende
meglio l’idea centrale della pellicola: un campo di mais sperduto nell’Iowa, un uomo con un’infanzia sof-
ferta, una voce che fa una promessa. Obbedire alla “voce” può sembrare privo di logica, ma il protagonista
“sente” che è giusto farlo. Perché farlo lo porterà nel suo passato, in un passato di assenze e cose non
dette, così che le ferite vengano lenite, così che si possa guarire e andare avanti. Il film degli anni 80,
non ha avuto molto successo all’epoca che era forse troppo sicura e esteriore, spietata e disincantata.
Può essere meglio capito ora, con le sue struggenti malinconie, la sua dolcezza e tenerezza, in anni
in cui ci si comincia a domandare se il valore della memoria, dei sogni e di una fede personale non siano le uniche
possibilità rimaste per uscire dalla crisi.

psicosintesi n11ok.indd 39 9-04-2009 11:40:11


40 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 PERCORSI

psicosintesi n11ok.indd 40 9-04-2009 11:40:17


IN SINTONIA Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 41

XXIV Nazionale

psicosintesi n11ok.indd 41 9-04-2009 11:40:18


42 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 PERCORSI

Convegno
XXIV Nazionale

psicosintesi n11ok.indd 42 9-04-2009 11:40:20


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 43

Grazie Thanks
Dopo aver continuamente e in modo mo- In the previous issues of the Magazine, the
notono chiesto sui precedenti numeri della Rivista Editorial Staff repeatedly asked for help and collabo-
aiuto e collaborazione, per una volta come Redazione ration. For once we do not ask, but warmly express our
non chiediamo, ma bensì ringraziamo tutti coloro che gratitude to all those who have offered their help.
hanno offerto il loro aiuto. In the first place, we thank our contributors, i.e. all the
Ringraziamo innanzitutto i collaboratori vale a dire authors of the articles and the surveys, whose commit-
tutti gli autori degli articoli e delle rubriche senza il ment makes it possible for the magazine to exist.
cui contributo la rivista non esisterebbe.
In the second place, we express our thanks
In secondo luogo ringraziamo i traduttori che to the translators, who, in a spirit of service, have
si sono accollati l’oneroso compito delle traduzioni in taken upon themselves the onerous task of the tran-
spirito di servizio. slations.
In particolare, vogliamo ringraziare con affet- In particular, we say a heartfelt thankyou to
to Ketia Alexandre, responsabile delle traduzioni, che Ketia Alexandre, the responsible for the translations,
ci lascia e dare il benvenuto a Pinuccia Tregua che who leaves us, and we welcome Pinuccia Tregua, who
subentra nella responsabilità. Un grazie speciale con takes over this responsibility. We express special, gra-
gratitudine al Comitato Scientifico che con attenzione teful thanks to the Scientific Committee, which care-
e rispetto ci conduce nel difficile impegno di interve- fully and respectfully guides us in the difficult task of
nire sugli elaborati dei collaboratori. intervening in the contributors’ works.
Grazie a tutti. Thanks to all.
La Redazione The Editorial Staff

Per tutti coloro i quali volessero partecipare


alla sua realizzazione, la rivista di Psicosintesi
necessita di un contributo in termini di articoli,
racconti, biografie di personaggi famosi, miti,
simboli, interviste, attività dei centri e recensioni
di libri, film, mostre, eventi culturali: il tutto visto
nell’ottica psicosintetica.
Dal momento poi che, com’è noto, la rivista viene
inviata anche all’estero, chiediamo la partecipazione
di persone disponibili a tradurre gli articoli in
inglese.
Gli articoli saranno letti e selezionati dal comitato
scientifico dell’istituto e non verranno restituiti.
Inoltre potrebbero essere apportate modifiche a
cura del comitato di redazione.

In order to be propositive, the Psicosintesi


magazine needs your contribute in terms of articles
or subjects to develop, such as symbols, myths,
tales, biographies, interviews, Centres’ activities
and reviews of books, films, exhibitions, shows,
actuality: all in Psychosynthesis terms.
Also, being sent abroad, the Magazine needs
participation of readers willing to translate the
articles into English.
Articles will be read and selected by the Institute’s
Scientific Committee and Board of Directors and will
not be returned.

psicosintesi n11ok.indd 43 9-04-2009 11:40:22


44 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Lettera del Direttore Letter of the Director

.it
icosintesi
rivista@ps
Caro Lettore, Dear reader,

in riferimento alla sua Lettera Referring to your letter to the


al Direttore inserita nella rivista Director on the n. 10 Review, I
n.10, con piacere ho letto il Suo read with pleasure about your
pensiero, e l’ho confrontato con opinion. I compared it with the
la meditazione offertaci da Wood mediation given by Wood and
alla fine del XIX secolo e pubblicata sulla rivista the end of the XIX Century and published on
di Psicosintesi n.9 dell’Aprile 2008. the n. 9 Psychosyntesis Review, April 2008.
Reputo che lei abbia fatto bene a sottolineare I appreciated you emphasized the double read-
la duplice lettura della realtà e condivido la ing of the reality and I share your opinion about
sua impressione che l’Autore non abbia dato the author, who didn’t give to our minds the op-
possibilità alla mente di esprimere i suoi dubbi: portunity of challenging his doubts: questions
dubbi che poi possono condurci alla Fede dopo that may guide us to the Faith after a fruitful
feconda riflessione. meditation.
Sembra, se posso dirlo, si sia spaventato di un He seems to be scared of an aptitude and a pe-
talento e di una peculiarità che è parte integran- culiarity which is a main part of Human Nature,
te della natura umana, faticando ad accettarla e with a big effort to accept and integrate it.
ad integrarla. I share your point of view, dear Silvio, but no
Condivido quindi il suo punto di vista, caro reader felt himself involved in opening his
Silvio, ma nessun lettore si è sentito sollecitato mind, so that I take the chance to remind other
ad esprimere il proprio pensiero per cui colgo attentive and “doubtful” readers that the re-
l’occasione per ricordare ad altri lettori attenti quest of a writing is always welcome and longed
e “dubbiosi” che l’invito a scriverci è sempre for.
valido ed auspicato. It is my pleasure to communicate that we are
Con piacere posso comunicare che siamo in allowed to know – through a random access to
grado di sapere - tramite un contatore di accessi the site web – the number of people reading
al sito - il numero di persone che leggono la the Review, a number which counts now several
rivista, numero che ammonta ormai ad alcune thousands people.
migliaia.Gli accessi avvengono da Nazioni di tut- Accesses take place from Nations all over the
to il mondo e il contributo di tutti è sicuramente World and the share of everyone is surely pre-
prezioso e peculiare. cious and peculiar.

Patrizia Bonacina

psicosintesi n11ok.indd 44 9-04-2009 11:40:22


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 45

Riceviamo e Pubblichiamo
Cari Collaboratori della Dear Collaborators to the Psicosintesi
Rivista Psicosintesi osintesi .it Magazine,
ri vista@psic

Sono da poco diventata una lettrice della A short time ago I became a reader of the
rivista Psicosintesi di cui sono venuta “Psicosintesi” Magazine, thanks to the
a conoscenza grazie al grande interesse huge interest I have towards the teachings
che nutro nei confronti dell’insegnamento that Doctor Assagioli left to us.
lasciatoci dal dottor Assagioli. Since some years, I have been involved in
Da alcuni anni mi dedico alla lettura dei reading Buddhist texts, included those
testi buddisti, inclusi tutti gli insegna- teachings left by great masters.This is
menti trasmessi dai grandi maestri ed è the main reason why I decided to write
proprio in merito a questo che ho deciso di to you and to kindly ask some explanations
scrivervi e di chiedervi gentilmente alcune spiegazioni circa about the article published on the n. 7 of April 2007 of your
l’articolo da voi pubblicato sulla rivista n.7 dell’aprile 2007 Magazine under the title
dal titolo “Buddismo e Psicosintesi - Presenza nella Realtà” di “ Buddhism abd Psycosynthesis – Presence in the reality” by
Francesca Cipriani Girelli e Marco Montanari. Francesca Cipriani Girelli and Marco Montanari.
Questo articolo, dopo un pensiero di Osho, comincia così: After a thought of Osho, the article says: “Two worlds exist
“Per il Buddismo esistono due mondi: il mondo della mente for the Buddhism: the world of the mind and the world of the
e il mondo della realtà. Il mondo della realtà è reale mentre il reality. The world of the reality is real while the world of the
modo della mente non è reale”. mind is not real”.
Contrariamente il Dramma-pada dice: On the contrary, Dramma-pada says that.
Gli elementi della realtà hanno la mente come principio, The elements of the reality have the mind as principle, have
hanno la mente come elemento essenziale e sono costituiti di the mind as essential element and are made up by mind.
mente. Chi parli oppure operi con mente corrotta lui segue la Those who speak or act with corrupted mind, they follow the
sventura come la ruota segue il piede dell’animale che traina misfortune exactly as the wheel follows the foot of the animal
il vicolo. that drags the wagon. The elements of the reality have the
“Gli elementi della realtà hanno la mente come principio, mind as principle, have the mind as essential element and are
hanno la mente come elemento essenziale e sono costituiti di made up by mind. Those who speak or act with serene mind,
mente. Chi parli oppure operi con mente serena, lui segue la they follow the happiness as a shadow that does not go away.
felicità come ombra che non si diparte”. Further, the article goes on with explanations in conflict with
L’articolo prosegue poi con spiegazioni in contrasto con il pen- the initial thought. For example,
siero iniziale, come ad esempio: “Assagioli talks about an Ego, a centre of pure selfconscious-
“Assagioli parla di un Io, di un centro di pura autocoscienza e ness and will from which it is possible to know, own and
volontà da cui è possibile conoscere, possedere e trasformare transform the suffering and manage all our functions. If we
la sofferenza e gestire tutte le nostre funzioni. Se concen- concentrate our attention on thought, we can observe how it
triamo l’attenzione sul pensiero si osserva come esso nasce, rises, grows and dies, how it is impermanent and how
cresce e muore, come esso è impermanente e come i suoi its ghosts ar real ....”
fantasmi sono reali…” An again: “ The Buddhist practice stimulates to realize five
E poi ancora: “La pratica buddista stimola a realizzare cinque powers of which we are already in possess but we do not make
poteri di cui siamo già dotati ma che non usiamo: use:
Il controllo della mente The mind control
La presenza nella realtà The presence in the reality
La consapevolezza del cambiamento The consciousness of change
Il non attaccamento The not-affection
L’amore universale” The universal love.”
Chiedo: non è forse l’attenzione un’attività della mente? I am asking to myself: maybe the attention could be an activ-
I cinque poteri menzionati nella pratica buddista non sono ity of the mind?
tutti aspetti che richiedono l’uso della mente? Are not the five powers above mentioned in the Buddist prac-
Se, come viene espresso nel pensiero iniziale, diamo alla men- tice all aspects that need the use of the mind?
te solo una connotazione “illusoria”, di “non realtà”, come As quoted in the initial thought, if we give to the mind only an
possiamo utilizzare la mente ed il pensiero, in base all’articolo “illusory” and “not real”character, how can we make use of
in questione, sapendo a priori che il mondo non è reale? mind and thought – according to the article – knowing a priori
Evidentemente non riesco a cogliere quello che l’autore ha that the world is not real?
voluto esprimere con il suo pensiero iniziale, sarei quindi As a matter of fact, I am not able to grasp what the author
interessata ad avere qualche spiegazione. Nella speranza che wished to express with his initial thought. Therefore, I am
questo sia possibile vi porgo i miei più cari saluti quite interested in having some additional explanations.
Hoping to ear from you about this subject,
Sabrina I remain.

psicosintesi n11ok.indd 45 9-04-2009 11:40:24


46 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

Risposta di un lettore One reader answer


a Sabrina to Sabrina
Rompere il velo dell’illusione mentale Breaking the veil of the menthal illusion
per vedere la realtà. in order to grasp the reality

Lo stato di non-mente è una dimensione che supera The condition of non-mind is a dimension that surpas-
quella mentale e si apre a una conoscenza immediata ses the menthal one and open to an immediate kowled-
che non necessita di ragionamenti e di definizioni. ge that does not need reasonings and definitions.
La mente non è uno strumento per conoscere la realtà, The mind is not a tool to know the reality, but an organ
ma un organo che definisce la realtà nel tentativo di that defines the reality when trying to understand it.
comprenderla. Il pensiero interpreta la realtà nel mo- The thought interprets the reality at the moment of
mento della percezione, così sentire, vedere o toccare perception. In this way, listening, seeing or touching
diventano operazioni mentali, scelte dipendenti al become menthal operations, choices dipendent to the
giudizio mentale che opera distinzioni definendo alcune menthal judgement that makes distinctions in defining
cose buone altre cattive, alcune desiderabili something good and something bad, something desira-
altre da rifiutare. ble and something to be rejected.
Le forze giudicate inaccettabili vengono confinate nel The forces judged non acceptable are confined in the
subcosciente mentre quelle belle vengono poste nella sub-conscious; those good are located in the dimension
dimensione dell’ultracosciente, allontanando così l’indi- of the ultra-conscious. In this way, the individual is sent
viduo da tutte le energie da quegli aspetti della natura away from all energies, all the aspects of the nature
che la mente non riesce a comprendere that the mind is unable to understand and – conse-
e che di conseguenza teme. quently – fears.
Per colpa di queste operazioni di rimozione, l’individuo Due to these operations of remotion, the individual
nega aspetti di sé e diventa uno spazio vuoto definito rejects aspects of himself and becomes an empty space
dai propri limiti, dai propri inaccettabili e inarrivabili. defined by his own limits, his unaccepable and unattai-
Rifiutando molti aspetti dell’esistenza nega se stesso e nable ones.
rinuncia al potere che si trova proprio negli aspetti che Rejecting many aspects of the existence, he rejects hi-
la mente ha rifiutato. Prigioniero delle rimozioni senso- mself and renounces to the power that is inherent in the
rie messe in atto dalla sua morale percettiva inconscia, aspects that the mind refuses. Prisoner of the sensorial
l’uomo non vive realmente ma pensa di vivere. repressions put in action by his perceptive unconsciuos
La mente attuale dell’uomo, sempre intenta a rimanere moral, the man does not really live but believes to live.
aggrappata alle proprie sicurezze rende l’individuo suc- The actual mind of the man, always absorbed in staying
cube della vita anziché suo maestro e padrone. clinged to its certainties, makes the individual a slave
L’uomo attuale vive nella propria mente pensante, of the life instead of master and owner.
identificandosi con essa ha posto il centro della propria The actual man lives in his own thinking mind. He iden-
coscienza nel cervello mettendo questo a capo di tutti tifies with it and puts the centre of his own conscience
gli organi del proprio corpo e iscrivendo nel suo stesso in the brain, putting it as master of all the organs of his
corpo quei rapporti di potere che costituiscono la strut- body and inserting his own body into the power relation-
tura portante della società attuale. ships that are the supporting structure of the current
Occorre stabilire il centro dell’individuo nel cuore così society.
che ogni centro vitale ritorna libero di risvegliarsi otte- It is necessary to put the centre of the individual in the
nendo così l’attivazione di tutte le potenzialità umane heart; in this way all vital centres become free to wake
ancora sconosciute. up, activating all human potentialities still unknown.
Quando l’Io è centrato nella mente è preda di una When the Ego is focussed in the mind, it is prey to an
morale inconscia che lo lega alla lotta tra gli opposti, unconscious moral that binds him to the fight among
quando è centrato nel cuore tutto il potenziale umano opposites. When it is focussed in the heart, all the hu-
viene posto al servizio dell’evoluzione. man potential is at the service of the evolution.
Per questo, anche se impropriamente, si può dire che il For this reason – even if in an unproper way – we can
mondo della mente non è reale, la speranza è quella di say that the world of the mind is not real. The hope is
poter filtrare prima col cuore ogni percezione ad evitare to be able to filter all perceptions with the heart in order
di immagazzinare nel nostro cosciente errati dogmi. to avoid to store wrong dogmas in our conscience.

Fiorenzo Ballabio

psicosintesi n11ok.indd 46 9-04-2009 11:40:25


Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009 47

Associazione Wyse Italia


WORLD YOUTH SERVICE and ENTERPRISE
Associazione di volontariato iscr. Registro Regionale Volontariato
Determ. n.107531 del 26.11.97
Via dei campi n.4
40050 Loiano (BO)
+39-051-928368

WYSE è un’Associazione senza scopo di lucro associata al- WYSE INTERNATIONAL YOUTH PROGRAMMES and
l’ONU come ONG. ELDERS PROGRAMME “Working with Wisdom”

WYSE sta cercando di realizzare un sogno di Roberto Assagioli WYSE is a non-profit organization associated to the U.N.
: trovare e sostenere giovani di tutto il mondo dotati di visione as an N.G.O.
e consapevolezza e ispirati ad adoperarsi per migliorare la WYSE is actualizing a dream of Roberto Assagioli : to find
vita sul pianeta. and support young people from all over the world who have
In questa prospettiva WYSE organizza in Italia un PROGRAMMA vision and awareness and feel inspired to work towards a
INTERNAZIONALE (Lucca) dal 18 al 31 luglio 2009 ( età better world.
18-32) e uno per giovani fra i 16 e i 18 anni in agosto Within that perspective, WYSE organizes an International
2009, luogo da definire.Entrambi i programmi sono condotti Youth Programme in Italy (Lucca) from 18th to 31st July
da un’équipe internazionale di formatori anch’essi provenienti 2009 ( for ages 18-32) and a Programme for 16-18 years
da diversi Paesi e culture e si svolgono in lingua inglese. old which will take place in August (venue to be defined).
Both programmes will be led by an international team of
PER PERMETTERE LA PARTECIPAZIONE ANCHE A GIOVANI experienced trainers from all over the world.
PROVENIENTI DA PAESI SVANTAGGIATI WYSE HA APERTO For information and applications contact WYSE
UN FONDO BORSE DI STUDIO a cui tutte le persone che INTERNATIONAL Tel 0044 (0)2073727184
desiderano sostenere questa iniziativa possono contribui- e-mail info@wyse-italia.org or look up the web site
re inviando la loro donazione a Associazione WYSE ITALIA HYPERLINK “http://www.wyse-ngo.org/”www.wyse-ngo.org
Emilbanca Filiale Bologna San Ruffillo IN ORDER TO HAVE PARTICIPANTS FROM DISADVANTAGED
IBAN IT93 K070 7202 4010 0800 0094 251 COUNTRIES WYSE HAS SET UP A BURSARY FUND TO
Le donazioni sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi WHICH ALL THOSE INTERESTED IN SUPPORTING THIS
INITIATIVE ARE INVITED TO CONTRIBUTE by
Oltre ai due programmi per giovani WYSE organizza un RITIRO sponsoring a participant from a disadvantaged country or
PER ADULTI OLTRE I 50 ANNI che avrà come tema : sending their donation to Associazione WYSE ITALIA
LAVORARE CON LA SAGGEZZA E DANZARE CON LA MORTE Emilbanca Filiale Bologna San Ruffillo EUR IBAN IT93
e si svolgerà presso La Casa Marcellina sulle colline di Bologna K070 7202 4010 0800 0094 251
dal 23 AL 30 settembre 2009 basato sugli stessi principi BIC-SWIFT ICRAITRRTS0(zero).
che ispirano il lavoro coi giovani e volto a collegare le due Besides the two youth programmes WYSE also organizes a
generazioni in un progetto di bene per il pianeta. Anche retreat for adults over 50 based on the same principles and ai-
questo programma sarà in lingua inglese e sarà condotto da ming to give meaning to the second part of life and to connect
una équipe internazionale. the elder and the younger generations . Its theme will be:
WORKING WITH WISDOM AND DANCING WITH DEATH -
Bologna, Italy, September 23-30 2009.

Per informazioni e iscrizioni rivolgersi a WYSE Italia For information : info@wyse-italia.org


e-mail:info@wyse-italia.org Tel 0039 051 928368 o consul- www.wyse-ngo.org/elders
tare i siti HYPERLINK “http://www.wyse-italia.org/”www.wy-
se-italia.org e HYPERLINK “http://www.wyse-ngo.org/”www.
wyse-ngo.org/elders

psicosintesi n11ok.indd 47 9-04-2009 11:40:26


48 Psicosintesi < n. 11 Aprile 2009

psicosintesi n11ok.indd 48 9-04-2009 11:40:28


ISTITUTO DI PSICOSINTESI
(Ente Morale, D.P.R. n. 1721/1965)
Via San Domenico, 16 - 50133 Firenze
www.psicosintesi.it e-mail:istituto@psicosintesi.it

CENTRO DI ANCONA Via Palestro n. 46 - 60124 ANCONA


direttore Giuliana D’Ambrosio tel/fax 071 200813 - e-mail: ancona@psicosintesi.it

CENTRO DI AVELLINO Piazza Libertà n.63 - 83100 AVELLINO


direttore Teresa Anzuoni tel 0825 679622 - e-mail: avellino@psicosintesi.it

CENTRO DI BARI Viale Cavour n. 59 - 70037 RUVO DI PUGLIA


direttore Patrizio Chicco tel 080 757266 334 390006 - e-mail: bari@psicosintesi.it

CENTRO DI BOLOGNA Via San Gervasio n. 4 - 40121 BOLOGNA


direttore Francesca Cipriani Cirelli tel/fax 051 521656 - e-mail: bologna@psicosintesi.it

CENTRO DI BOLZANO Via Portici n. 70 - 39100 BOLZANO


direttore Mariella Pittertschatsher tel/fax 0471 972241 - e-mail: bolzano@psicosintesi.it

CENTRO DI CATANIA Via Morosoli n. 10/A - 95124 CATANIA


direttore Aldo Scarpulla tel/fax 095 7159220 - e-mail: catania@psicosintesi.it

CENTRO DI FIRENZE Via San Domenico n. 16 - 50133 FIRENZE


direttore Elena Morbidelli tel/fax 055 574667 - e-mail: firenze@psicosintesi.it

CENTRO DI GROSSETO Strada Ginori n. 23 - 58100 GROSSETO


direttore Steano Pelli tel/fax 0564 22898 - e-mail: grosseto@psicosintesi.it

CENTRO DI MILANO, Via B. Eustachi n. 45 - 20129 MILANO


direttore Vincenzo Liguori tel/fax 02 29532454 - e-mail: milano@psicosintesi.it

CENTRO DI NAPOLI Via Michelangelo Schipa n. 44 - 80122 NAPOLI


direttore Adele Amatruda tel 331 6278326 - e-mail: napoli@psicosintesi.it

CENTRO DI PADOVA Via Scardeone n. 24 - 35128 PADOVA


direttore Cinzia Ghidini tel/fax 049 8071611 - e-mail: padova@psicosintesi.it

CENTRO DI PALERMO Via Sardegna n. 76 - 90144 PALERMO


direttore Vittoria Randazzo tel/fax 091 525777 - e-mail: palermo@psicosintesi.it

CENTRO DI ROMA Via B. Buozzi n. 17/19, pal. A2, int. 4 - 00197 ROMA
direttore Lucilla Porro tel/fax 06 80692272 - e-mail: roma@psicosintesi.it

CENTRO DI TERNI via F. Parrabbi n. 15 - 05100 TERNI


direttore Daniele De Paolis tel/fax 0744 431910 - e-mail: terni@psicosintesi.it

CENTRO DI VARESE Via Rienza n. 2 - 21100 VARESE


direttore Luce Ramorino tel/fax 0332 333211 - e-mail: varese@psicosintesi.it

ISTITUTO DI PSICOSINTESI - QUOTA ASSOCIATIVA ANNO 2009 € 60,00

Elenco dei centri al 1 Gennaio 2009

copertina11ok.indd 5 7-04-2009 14:16:08


copertina11ok.indd 2 7-04-2009 14:16:40