Sei sulla pagina 1di 27

FRANCESCO PEZZATO

COMUNICAZIONE e
DISOBBEDIENZA CIVILE

VF

MOTIVAZIONI
La mia tesina vuole essere un'analisi della comunicazione, e del rapporto che intercorre con quella
forma di protesta che la disobbedienza civile; e dell'evoluzione di questo sodalizio nella storia,
prevalentemente del secolo scorso. Questo per capire se una forma di protesta non violenta, anzi La
forma di protesta non violenta, abbia nella moderna societ massificata un'efficacia maggiore o
minore rispetto al passato.
Questa ricerca viene da una parte da una riflessione sul ruolo della comunicazione nella societ
attuale, e sui cambiamenti che relazioni in tempo reale a grandi distanze hanno portato al nostro
modo di vivere. Daltro canto, la decisione di concentrarsi sulla Disobbedienza civile viene
dall'attualit locale, con le recenti occupazioni giovanili di spazi abbandonati; azioni queste
ovviamente contro alla legge, ma a favore della comunit, dal momento che riconsegnano spazi in
degrado, e che quindi evidenziano il paradosso di una legge che punisce un'azione volta, in fin dei
conti, alla difesa del bene pubblico. Ma anche i casi di militari che si rifiutano di sparare sulla folla,
frequenti nel Medio Oriente, e la recente onda verde sono stati spunti importanti per questa
riflessione.

COMUNICAZIONE A CONTATTO DIRETTO


Senza ricondivisione

Con ricondivisione

T0

T1

T2

T0

T1

T2

COMUNICAZIONE A CONTATTO DIRETTO


Senza
ricondivisione
Senza
ricondivisione
N

TT00

Con ricondivisione
Con
ricondivisione

2N

TT1

T2T

T0T0

TT11

TT2

COMUNICAZIONE A CONTATTO DIRETTO


Senza ricondivisione
N

T0

2N

T1

Con ricondivisione
3N

T2

T0

N2

T1

T2

COMUNICAZIONE A CONTATTO DIRETTO


N*T

PERSONE RAGGIUNTE:

NT

N. persone

N. persone

PERSONE RAGGIUNTE:

Tempo

Tempo

COMUNICAZIONE TRAMITE MASS MEDIA


Consideriamo la situazione prima della diffusione del web

COMUNICAZIONE TRAMITE MASS MEDIA


Consideriamo la situazione prima della diffusione del web
Inizio lineare

COMUNICAZIONE TRAMITE MASS MEDIA


Consideriamo la situazione prima della diffusione del web
Inizio lineare
La ricondivisione avviene solo su base locale -> non pi attraverso
canale televisivo!
Fase a crescita esponenziale dopo un certo tempo t

COMUNICAZIONE TRAMITE MASS MEDIA


0 < <
N=numero informatori n= persone raggiunte da ogni informatore
>
Oltre alla crescita pi rapida, bisogna
considerare la maggior diffusione iniziale
della televisione. Ad esempio, gli spettatori
(nellarco di una giornata) del telegiornale
medio sono circa 222301 conto i circa
2220 lettori del quotidiano medio2.

N.persone

Diffusione =

Tempo
1

DATI AUDITEL (1 GENNAIO-16 MARZO 2012)


FIEG
(GENNAIO-MAGGIO 2011)

2 DATI

COMUNICAZIONE TRAMITE IL WEB


Per comunicazione tramite il web intendiamo quella che si compie attraverso i social network. Consideriamo
un nucleo N di informatori primari. Degli informati, una certo numero n ricondivide, unaltra parte m no.

COMUNICAZIONE TRAMITE IL WEB


Per comunicazione tramite il web intendiamo quella che si compie attraverso i social network. Consideriamo
un nucleo N di informatori primari. Degli informati, una certo numero n ricondivide, unaltra parte m no.
Guardando al grafico (in cui N=1, n=2, m=1) :
Per T=0 abbiamo N*n0+Nm*0=1
Per T=1
N*n1+Nm*1=3
Per T=2
N*n2+Nm*2=6
5

COMUNICAZIONE TRAMITE IL WEB


Per comunicazione tramite il web intendiamo quella che si compie attraverso i social network. Consideriamo
un nucleo N di informatori primari. Degli informati, una certo numero n ricondivide, unaltra parte m no.

N. Persone

Guardando al grafico (in cui N=1, n=2, m=1) :


Per T=0 abbiamo N*n0+Nm*0=1
Per T=1
N*n1+Nm*1=3
Per T=2
N*n2+Nm*2=6
Possiamo ricavare quindi la legge: Diffusione= +

Tempo

CONFRONTO

Diretto

tv

web

DISOBBEDIENZA CIVILE
Nellantichit
Socrate e lobbedienza civile (H.Arendt)

DISOBBEDIENZA CIVILE
Nellantichit
Socrate e lobbedienza civile (H.Arendt)
Tacito e lAgricola

DISOBBEDIENZA CIVILE
Nellantichit
Socrate e lobbedienza civile (H.Arendt)
Tacito e lAgricola

Thomas Becket e Eliot

Nel mondo antico la mancanza di comunicazioni rapide impedisce una disobbedienza efficace.

La situazione cambia solo con la rivoluzione nel mondo delle informazioni del Ventesimo Secolo.

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione
-Limitata efficacia, conseguenza di una limitata possibilit di comunicare

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione
-Limitata efficacia, conseguenza di una limitata possibilit di comunicare

-Comunicazione a contatto diretto

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione
-Limitata efficacia, conseguenza di una limitata possibilit di comunicare

-Comunicazione a contatto diretto


Il movimento hippie e la guerra in Vietnam
-Importanza della televisione (prima guerra televisiva, McLuhan)

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione
-Limitata efficacia, conseguenza di una limitata possibilit di comunicare

-Comunicazione a contatto diretto


Il movimento hippie e la guerra in Vietnam
-Importanza della televisione (prima guerra televisiva, McLuhan)

-Efficacia (data anche dalla televisione)

DISOBBEDIENZA CIVILE
Novecento La rosa bianca
-Contesto storico , e effetti sulla comunicazione
-Limitata efficacia, conseguenza di una limitata possibilit di comunicare

-Comunicazione a contatto diretto


Il movimento hippie e la guerra in Vietnam
-Importanza della televisione (prima guerra televisiva, McLuhan)

-Efficacia (data anche dalla televisione)


-Modello televisivo

DISOBBEDIENZA CIVILE
La Primavera araba
-Il contesto politico

DISOBBEDIENZA CIVILE
La Primavera araba
-Il contesto politico
-Limportanza del web (ma non solo), specialmente nelle prime battute

DISOBBEDIENZA CIVILE
La Primavera araba
-Il contesto politico
-Limportanza del web (ma non solo), specialmente nelle prime battute

-Efficacia del movimento.

CONCLUSIONI
Data la sempre maggiore rapidit delle comunicazioni possiamo aspettarci una sempre maggiore
efficacia della protesta non violenta, e della Disobbedienza Civile in particolare.