Sei sulla pagina 1di 5

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

Ufficio Scolastico Regionale per la Campania


Direzione Didattica 1° Circolo
80069 Vico Equense (NA)
Cod.fisc. 82011000633 – Cod. mecc. NAEE198002
Sede: via Sconduci, 12 – Tel/Fax: 0818015730
E-mail: NAEE198002@istruzione.it

REGOLAMENTO DI CIRCOLO PER L’AMMISSIONE DELLE ISCRIZIONI


ALLA SCUOLA DELL’INFANZIA- PRIMARIA –

Il Consiglio d’Istituto nella seduta del 01/02/2010

Vista la Circolare n.4 del 15 gennaio 2010

approva il seguente regolamento per l’ammissione alla frequenza della Scuola dell’Infanzia e
Primaria.

Il presente regolamento viene allegato al Regolamento di Circolo di cui va a far parte integrante.

SCUOLA INFANZIA

A. Le nuove domande di iscrizione alla Scuola dell’Infanzia statale, pervenute entro i termini stabiliti,
saranno accolte compatibilmente con la disponibilità di posti, secondo la normativa vigente. I bambini
ammessi hanno diritto alla frequenza fino al passaggio alla Scuola Primaria, previa riconferma annuale
dell’iscrizione da effettuarsi entro i termini di iscrizione, utilizzando l’apposito modulo consegnato dal
personale scolastico.

A1 Chiuse le iscrizioni alla data comunicata ogni anno con apposita circolare, qualora le domande di
iscrizione superino la disponibilità dei posti, le ammissioni dei bambini vengono regolate da una graduatoria,
redatta dall’Ufficio di segreteria, sulla base dei seguenti criteri.

B. CRITERI
a) bambini residenti nel bacino di utenza del Circolo
b) Bambini residenti nel comune di Vico Equense
c) bambini residenti altrove

Nell’ambito delle precedenze indicate si prenderanno in considerazione i seguenti elementi in


ordine prioritario:

1. Bambini diversamente abili, purchè non iscritti tardivamente


2. Casi sociali ( da documentare in via riservata al Dirigente Scolastico), purchè non iscritti
tardivamente
3. Famiglie monoparentali (nucleo famigliare incompleto in cui manca effettivamente la figura materna o
paterna in caso di decesso, separazione legale o provvedimento del Tribunale di affidamento del figlio
ad un solo genitore, divorzio, ragazza madre/ragazzo padre in quanto il bambino è riconosciuto da un
solo genitore). La residenza non è considerata elemento sufficiente a documentare la situazione di
famiglia monoparentale: occorre comprovare l’effettiva mancanza di una delle figure genitoriali.
4. Bambini con genitori invalidi o affetti da malattie gravi certificate.
5. Bambini i cui genitori risultano entrambi lavoratori
6. Bambini con fratelli che, nell’anno per cui si richiede l’iscrizione, frequentano contemporaneamente la
scuola dell’infanzia prescelta
7. Bambini che risiedono nel Comune di Vico Equense
8. Bambini che pur non avendo la residenza abitano nel Comune di Vico Equense
9. Alunni anticipatari che risiedono nel bacino d’utenza del Circolo
10. Alunni anticipatari
A parità delle precedenti condizioni, viene applicato il seguente criterio di priorità: ordine decrescente di
età in considerazione del mese di nascita. In caso di stesso mese di nascita viene applicata la seguente
modalità: sorteggio.

Qualsiasi certificazioni sarà trattata dalla Scuola come dato sensibile, nel rispetto delle norme sulla privacy.

C.. A seguito dei controlli comparativi effettuati dal nostro Ufficio, qualora si riscontrino casi di doppia
iscrizione (il genitore ha presentato domanda d’iscrizione a più scuole dell’Infanzia), effettuate le opportune
verifiche presso le famiglie interessate, si provvederà ad annullare l’iscrizione alla Scuola dell’Infanzia
statale.

D. Scaduto il termine di presentazione delle domande con data da stabilirsi annualmente, viene pubblicata
all’Albo del Circolo e sul sito della scuola la lista degli iscritti ammessi alla frequenza della Scuola
dell’Infanzia statale.

E. Le domande presentate entro i termini d’iscrizione, ma eccedenti la disponibilità di posti e pertanto non
incluse nella graduatoria così come precisato al punto A1, costituiscono una specifica lista d’attesa la cui
graduatoria è formulata in base agli stessi criteri esplicitati al punto B. La lista d’attesa, pubblicata all’Albo
del Circolo contestualmente alla lista degli iscritti ammessi, ha valore per l’intera durata dell’anno per il
quale si richiede l’iscrizione.

F. Eventuali osservazioni o reclami in merito alle graduatorie pubblicate possono essere presentati in forma
scritta entro 10 giorni dalla data di pubblicazione all’Albo. Il ricorso sarà valutato da un’apposita
Commissione .Entro ulteriori 10 giorni la Commissione si pronuncia sulle osservazioni e in caso di
accoglimento del ricorso, si procede alla pubblicazione della graduatoria definitiva consultabile all’Albo
della Sede Centrale, dando comunicazione scritta ai genitori interessati (ricorrenti ed eventuali perdenti
posto).

G. Le domande pervenute dopo la scadenza dei termini d’iscrizione, costituiscono specifico elenco(II lista
d’attesa) che verrà utilizzato a completamento delle richieste in lista d’attesa individuate al punto E. In caso
di più domande, il criterio di costituzione dell’elenco sarà la data di presentazione delle domande stesse.

H. La richiesta di iscrizione di bambini diversamente abili, pervenuta dopo la scadenza dei termini
d’iscrizione, potrà essere accolta a condizione che non venga superato il numero di alunni per sezione
previsto dalla normativa vigente.

I. Nel caso di assenza continuativa superiore a 30 giorni e quindi in caso di non frequenza dell’alunno
iscritto, si procederà ad opportuni controlli. Verificate le motivazioni delle assenze, qualora le assenze
risultino ingiustificate, si provvederà all’annullamento dell’iscrizione del bambino con motivato
provvedimento del Dirigente Scolastico. Il posto verrà assegnato al primo in lista d’attesa.
Gli eventuali ritiri dalla frequenza devono essere tempestivamente comunicati per iscritto dai
genitori in Direzione. I suddetti ritiri verranno inoltrati in Comune con la data del protocollo del
giorno in cui è stato effettuato il ritiro. Non sono ammesse altre forme (verbali o telefoniche) di
ritiro. In caso di malattia prolungata, il certificato medico dovrà essere tempestivamente presentato
in direzione. Potranno essere considerati validi altri motivi previa comunicazione scritta al
Dirigente Scolastico che li valuterà singolarmente.

L. Le richieste di iscrizione per i bambini i cui genitori non sono residenti nel Comune dei plessi del Circolo
costituiscono una specifica graduatoria (III lista). Le domande potranno essere accolte solo dopo
l’esaurimento delle liste d’attesa di cui ai punti precedenti. In caso di accettazione della domanda si
applicano i medesimi criteri espressi in ordine di priorità al punto B.
M. I bambini inseriti nelle liste d’attesa, qualora non trovassero posto avranno, l’anno successivo, la
precedenza sui nuovi iscritti (a patto che non abbiano frequentato nessuna scuola statale).

O.L’Amministrazione statale effettua, attraverso gli strumenti di cui dispone, accertamenti tesi a
verificare l’attendibilità della documentazione o delle autocertificazioni allegate alla domanda di
iscrizione, nel rispetto delle norme sul diritto di accesso agli atti e sulla privacy.
In caso di successive disposizioni legislative, che comportassero variazioni o integrazioni rispetto al presente
Regolamento, si procederà a una verifica della nuova situazione e alle opportune modifiche.

P. Tutti i requisiti previsti dal presente regolamento devono essere posseduti entro il termine
definito dal Ministero per la chiusura delle iscrizioni. Per quanto attiene al requisito della residenza,
in caso di trasferimento in corso, dovrà essere presentata la ricevuta rilasciata dal Comune attestante
l’avvenuta richiesta.

Q. In caso di attestazione formale di domicilio del genitore da parte dell’Ente Locale o da


documenti legali,questo requisito viene collocato dopo quello della residenza al fine di privilegiare
chi lo possiede rispetto alla non residenza, rimanendo invariato il resto del punteggio.

R Le richieste per i bambini che compiono 3 anni dopo il 31/12 dell’a.s. di riferimento sono
vincolate alle istruzioni che verranno diramate con la CM concernente le iscrizioni.

S. CRITERI AMMISSIONE ANTICIPATARI SCUOLA INFANZIA

• disponibilità di posti (nelle sezioni di scuola dell’infanzia il numero massimo di alunni è


26, elevabile a 28/29 se non è possibile sdoppiare la sezione. In presenza di un alunno
disabile con certificazione, esistente o in via di compilazione, da parte della ASL
competente per territorio, il numero massimo scende a 22 alunni)
• Inesistenza o esaurimento di eventuali liste di attesa di alunni in età regolare
• disponibilità di locali e attrezzature idonee a rispondere alle specifiche esigenze dei
bambini di età inferiore a tre anni;
• sufficiente autonomia relativamente all’uso dei servizi igienici
• bambini residenti nel bacino di utenza del Circolo
• bambini residenti nello stesso comune dove si trova il plesso scolastico richiesto.

Nell’ambito dei criteri sopra indicati si prenderanno in considerazione i seguenti elementi in


ordine prioritario di precedenza:

1. bambini diversamente abili con certificazione, esistente o in via di compilazione, da parte


della ASL competente per territorio,, purchè non iscritti tardivamente;
2. casi di particolare rilevanza sociale in relazione alla tutela dei diritti dell’infanzia ( da
documentare in via riservata al Dirigente Scolastico), purchè non iscritti tardivamente;
3. frequenza di fratelli nel plesso richiesto;
4. necessità di lavoro dei genitori con particolare riferimento al lavoro di entrambi e alla sede
del lavoro stesso.

A parità delle precedenti condizioni, viene applicato il seguente criterio di priorità: ordine decrescente di
età in considerazione del mese di nascita. In caso di stesso mese di nascita viene applicata la seguente
modalità: sorteggio
Tempi:
• I bambini anticipatari saranno accolti a partire da settembre 2010, purchè si tratti di
bambini che abbiano raggiunto per quella data sufficiente autonomia relativamente
all’uso dei servizi igienici

CRITERI PER L’AMMISSIONE ALLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA


PRIMARIA.

Il consiglio di Circolo
• Ribadendo che la Scuola Primaria fa parte dell’istruzione obbligatoria e che la
scuola è
obbligata a accogliere tutti gli alunni che si iscrivono;
• Vista la C.M. n. 3 del 15 gennaio 2010 “Iscrizioni alle scuole dell’infanzia e
alle classi delle
scuole di ogni ordine e grado relative all’anno scolastico 2010 – 2011”
delibera
I seguenti criteri per l’ammissione alle classi Prime della scuola Primaria

• NATI dal 01/01/2004 al 31/12/2004 (con precedenza in quanto obbligati)


• NATI dal 01/01/2005 al 30/04/2005 (con possibilità di iscrizione).

d) bambini provenienti da scuole dell’Infanzia del Circolo


e) bambini residenti nel bacino di utenza del Circolo
f) bambini residenti altrove

Per residenza s’intende la residenza anagrafica nel Comune riferita al bambino ed ad almeno un
genitore.

Nell’ambito delle precedenze indicate si prenderanno in considerazione i seguenti elementi:

A- Alunni residenti nel bacino d’utenza del Circolo e del


comune
1. Alunno/a portatore di handicap residente nel bacino di utenza della
nostra scuola;

2. Alunno/a con un solo genitore responsabile della patria potestà residente


nel bacino della
scuola in cui è stato iscritto (Famiglie monoparentali con nucleo
famigliare incompleto in cui manca effettivamente la figura materna o
paterna in caso di decesso, separazione legale o provvedimento del
Tribunale di affidamento del figlio ad un solo genitore, divorzio, ragazza
madre/ragazzo padre in quanto il bambino è riconosciuto da un solo
genitore).;
3. Casi di grave disagio socio-ambientale
4. Bambini con genitori invalidi o affetti da malattie gravi certificate
5. Alunno residente nel bacino di utenza della scuola con fratello/sorella
frequentante, nell’a.s. 2010 – 2011, la stessa scuola primaria in cui è
stato iscritto;
6. Figli di dipendenti che lavorano nel Circolo (elementare,materna
segreteria)
7. Alunno residente nel bacino di utenza della nostra scuola;
8. alunno non residente nel bacino di utenza della scuola con fratello/sorella
frequentante, nell’a.s 2010 – 2011, la stessa scuola primaria in cui è
stato iscritto;
9. alunno non residente nel bacino di utenza del Circolo.

10. Alunni anticipatari che soddisfino i criteri della lettera a e b. e che


abbiano frequentato con costanza la scuola dell’Infanzia

B. Alunni non residenti nel comune


1. Alunno/a portatore di handicap;
2. Alunno/a con un solo genitore responsabile della patria potestà
3. Alunno con fratello/sorella frequentante, nell’a.s 2010 – 2011, la
stessa scuola primaria in cui è stato iscritto;
4. Alunni anticipatari ;

In caso di parità di precedenza sarà effettuato il sorteggio alla presenza del


dirigente scolastico, dei
genitori e del presidente del consiglio di Circolo o suo delegato.
Le domande che perverranno successivamente al periodo d’iscrizione verranno accolte in relazione
alla disponibilità dei posti, secondo l’ordine cronologico di presentazione.

CRITERI AMMISSIONE ANTICIPATARI SCUOLA PRIMARIA

• disponibilità di posti
• bambini provenienti da scuole dell’Infanzia del Circolo
• bambini che abbiano frequentato con costanza la scuola dell’Infanzia
• bambini residenti nel bacino di utenza del Circolo.

Nell’ambito delle precedenze indicate si prenderanno in considerazione in ordine prioritario i


seguenti elementi:

1. bambini diversamente abili con certificazione, esistente o in via di compilazione, da


parte della ASL competente per territorio,, purchè non iscritti tardivamente;
2. casi di particolare rilevanza sociale in relazione alla tutela dei diritti dell’infanzia
( da documentare in via riservata al Dirigente Scolastico), purchè non iscritti
tardivamente;
3. frequenza di fratelli nel plesso richiesto;
4. necessità di lavoro dei genitori con particolare riferimento al lavoro di entrambi e
alla sede del lavoro stesso

Il presidente del Consiglio di Circolo Il dirigente scolastico


Dott. Giovanni Russo Dott.ssa Debora Adrianopoli