Sei sulla pagina 1di 14

L’EVOLUZIONE DEL SISTEMA

INFRASTRUTTURALE FERRARESE

Gabriele Andrighetti
Ing. Capo Provincia di Ferrara

INFRASTRUTTURE
INFRASTRUTTURE PER IL TRASPORTO STRADALE: LA MOBILITA’ OGGI E DOMANI
I FLUSSI DI TRAFFICO
• I flussi di traffico nella nostra Provincia sono in costante aumento, con un tasso medio annuo che
sfiora il 2% . Aumento debole ma non trascurabile.
• Ad eccezione di alcuni eventi particolari e alcuni aspetti locali nell’interno e nell’intorno della città
di Ferrara, non vi sono particolari criticità di congestione a livello generale della rete.

LE STRADE
• Occorre comunque un adeguamento del sistema stradale ferrarese:

1. Le strade sono vecchie di oltre 100 anni, realizzate sulla base di un impianto normativo
ormai obsoleto;
2. Hanno sezioni trasversali strettissime, spazi laterali ridotti, geometrie dei tracciati
inadeguate;
3. Non sono idonee a garantire buone condizioni di percorribilità;
4. Sono inadeguate a sopportare il traffico odierno in termini di sicurezza, e in termini di
capacità di smaltire il traffico se si considera lo scenario della mobilità futura.

INFRASTRUTTURE
PROGETTI FINANZIATI E INFRASTRUTTURE GIA’ APERTE AL TRAFFICO

La Provincia di Ferrara, nell’ultimo decennio, ha proposto e finanziato importanti


progetti per adeguare la rete stradale provinciale, al fine di:
– rilanciare il sistema economico-turistico;
– rendere più fluida la circolazione;
– garantire maggiori standard di sicurezza.

In particolare sono state realizzate:


– tangenziale Est;
– circonvallazione di Copparo;
– variante di Portomaggiore;
– Rondonabile (circonvallazione di Vigarano Pieve); in termini di sicurezza e
fluidità queste infrastrutture
– viabilità di collegamento all’Ospedale di Lagosanto; hanno risposto molto bene ad
– viabilità di accesso all’Ospedale di Cona. alcune esigenze di mobilità
prevalentemente locali

INFRASTRUTTURE
LE NUOVE INFRASTRUTTURE STRADALI A MEDIO E LUNGO TERMINE

Ferrara ha una posizione di nodo scambiatore nel sistema dell'area


padana orientale
con relazioni di corridoio sia in senso Est-Ovest che Nord-Sud.
Per portare l’intera rete stradale ferrarese a standard di adeguatezza
accettabili, per ciò che riguarda il traffico di attraversamento
extraprovinciale,
servono ulteriori interventi sulla rete stradale di livello
interprovinciale.
Gli interventi sono programmati secondo due orizzonti temporali,
di medio e lungo periodo.

INFRASTRUTTURE
A medio termine:
• Cispadana Viabilità Provinciale – I° lotto, I° stralcio (da Ferrara a • Lavori di adeguamento della viabilità a Sud-Est di Ferrara (accesso
Poggiorenatico); all’Ospedale di Cona e nuovo svincolo al raccordo Ferrara-mare);
• Completamento della tangenziale Est con l’adeguamento di Via • Variante di Boara;
Raffanello (da Baura alla SP n.2 Via Copparo); • Circonvallazione di Migliarino.
INFRASTRUTTURE
• Viabilità di accesso all’Ospedale di Cona da Nord-Ovest (da Via
Comacchio);
A lungo termine: •SS 16 da Consandolo ad Argenta, II lotto
•E55, autostrada interregionale da Cesena a Mestre •SS 16 da Argenta fino al ponte Bastia, I lotto
•Cispadana Autostrada (da Ferrara al confine con Modena) •Messa in sicurezza del raccordo autostradale FE-mare
•Collegamento alla Cispadana Via Imperiale - SP n.8 Via dell’Uccellino •Tangenziale Ovest di Ferrara
•Collegamento alla Cispadana da Poggiorenatico – Vigarano – Mirabello •Nuovo ponte sul Po ad Ovest di Ferrara per Occhiobello
•Collegamento Bondeno - Cispadana •Circonvallazione di Poggiorenatico, Codigoro, Migliaro,
•Collegamento Cento – Cispadana INFRASTRUTTURE Massafiscaglia, Tresigallo
•Completamento tangenziale Est (da SP n.2 Via Copparo al fiume Po a Ro) •Adeguamento SS 309 come “strada del Parco del Delta”
L’IDROVIA
 In data 2.12.99 è stata approvata una convenzione tra la Regione Emilia Romagna, la
Provincia di Ferrara e l’ARNI per la redazione degli studi e dei progetti necessari all’appalto e
alla realizzazione delle opere per la riqualificazione ed adeguamento dell’idrovia ferrarese al
traffico di natanti di V classe europea.

 Il progetto di riqualificazione dell’Idrovia è colto anche come occasione per riordinare la


viabilità al contorno al fine di dare un miglior assetto ai collegamenti est-ovest e per
potenziare ulteriormente la direttrice ciclabile lungo l’asse Darsena-Volano

• 57.000 mq ca. di sponde riqualificati a verde


• 25 km di piste ciclabili e pedonali nel tratto urbano, e altri 120 km di piste ciclabili e pedonali
fino al mare
• 37 piazzole di approdo, delle quali 9 attrezzate anche per il varo nel territorio del Comune di
Ferrara
• 36 piazzole di approdo, delle quali 9 attrezzate anche per il varo da Ferrara a Comacchio
• 7 ettari di aree di rinaturalizzazione
• 2 porti fluviali , uno a Ferrara ed uno a Migliaro
• 1 porto fluvio-marittimo a Comacchio-Portogaribaldi
• 1200 nuovi posti barca
INFRASTRUTTURE ALCUNI DATI SALIENTI
COROGRAFIA
Estensione totale: 70 km circa

Lotto Ponti

2 Lotto
Lotto Arni
1 Lotto Ponte Ostellato

3 Lotto

INFRASTRUTTURE
PRINCIPALI INTERVENTI PER LA FRUIBILITA’ TURISTICA
1. Darsena incrocio tra il Boicelli/Burana
2. Darsena di San Paolo
3. Isola di Final di Rero
4. Darsena di Ostellato
5. Area portuale di Comacchio
6. Approdi diffusi

Darsena di
San Paolo
Isola di
Final di Rero

Portogaribaldi-
Darsena Lido degli Estensi
Boicelli-Burana

Darsena di
Ostellato

INFRASTRUTTURE
I PRINCIPALI INTERVENTI PER LA FRUIBILITA’ COMMERCIALE

1. Canale Boicelli – Porto diffuso


2. Migliaro-nuova zona di interscambio
3. Area Sipro – Comacchio

Canale
Boicelli

Migliaro-nuova
zona di
interscambio

Area Sipro di
Comacchio

INFRASTRUTTURE
IL SISTEMA DEI TRASPORTI SU FERRO: SUBURBANA 1° e 2° lotto

INFRASTRUTTURE
INTERVENTI ATTIVATI

“SUBURBANA FE 1° LOTTO”
Interventi infrastrutturali sulla linea ferroviaria Ferrara-Codigoro per la realizzazione
di un servizio suburbano per la città di Ferrara: 1° stralcio-1°lotto.

 “SUBURBANA FE 2° LOTTO”
Interventi per la definizione del nuovo assetto dei trasporti ferroviari in Comune di
Ferrara e collegamento diretto delle linee Rimini-Ferrara e Suzzara-Ferrara:
1°stralcio-2° lotto.

 Attivazione della linea di trazione elettrica sulla tratta Poggio Rusco-Ferrara

INTERVENTI IN CORSO DI DEFINIZIONE:

 Elettrificazione della tratta ferroviaria Ferrara-(Cona)-Quartesana

INFRASTRUTTURE
SUBURBANA FE 1° LOTTO (lavori da ultimare entro ’08)
PRINCIPALI OPERE PREVISTE:
 Nuove fermate suburbane: TERMINAL SUBURBANA c/o Stazione Ferrara C.le; UNIVERSITA’, BOSCHETTO, S.
BARTOLO, CITTA’ DEL RAGAZZO, POLO OSPEDALIERO CONA;
 Eliminazione Passaggi a Livello: es. Via Ravenna, Via Boschetto, Via San Bartolo, Via Ricciarelli, Via Fiaschetta;
 Realizzazione di opere sostitutive per la viabilità;
 Realizzazione di NUOVE INFRASTRUTTURE di viabilità stradale e ferroviaria in corrispondenza del nuovo
POLO OSPEDALIERO DI CONA;
Sostanziali modifiche agli impianti di segnalamento ed all’armamento ferroviario.
IMPORTO INTERVENTO EURO 16.40 mnl
SUBURBANA FE 2° LOTTO (attivazione 2011)
PRINCIPALI OPERE PREVISTE:
 Nuove fermate suburbane: ALEOTTI, VIA BOLOGNA, RIVANA;
 Eliminazione Passaggi a Livello: Via Bologna e Via Boldrini;
 Raccordo provvisorio c/o Rivana per spostare il traffico della linea Rimini-Ferrara sulla infrastruttura della linea
Ferrara-Codigoro;
 Interramento delle attuali tratte in ambito urbano delle linee Ferrara-Codigoro e Ferrara-Rimini;
Collegamento diretto (bypass della stazione di Ferrara C.le) delle linee Suzzara-Ferrara e Ferrara Rimini.
IMPORTO LAVORI EURO 41.89 mnl

INFRASTRUTTURE
FERMATE SUBURBANA FERRARA

tratta Ferrara-Cona-Quartesana

a
ban
E RO
r o LI
u bu zz A
a D
a lS à na tto l o ag P E
i n i t g e r to l R S
r s ti lo na ch de
O
rm ve t o a s Ba LO ona
Te i o
U n A le V ia
B
Ri
v Bo n tt à
Sa C i PO C Stazione
Quartesana
Stazione
Ferrara C.le

Nuova fermata: Suburbana 1° lotto

Nuova fermata con raddoppio binario: Suburbana 1° lotto

Nuova fermata: Suburbana 2° lotto

Stazioni/Fermate preesistenti

INFRASTRUTTURE