Sei sulla pagina 1di 16

IMMOBILIZZAZIONI

IMMATERIALI
Corso di ragioneria generale ed applicata
Prof. Paolo Congiu
A. A. 2011 - 2012
1

ART. 2424 C.C.


1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.

Costi di impianto e ampliamento;


costi di ricerca, sviluppo e pubblicit;
diritti di brevetto industriale e di utilizzazione delle opere
dellingegno;
concessioni, licenze, marchi e diritti simili;
avviamento;
immobilizzazioni in corso e acconti;
altre.

Sono fattori intangibili di durata economica pluriennale.


2

Possiamo distinguere:
costi capitalizzati (costi di impianto e ampliamento, costi di

ricerca, sviluppo e pubblicit);


beni immateriali (diritti di brevetto industriale e di

utilizzazione delle opere dellingegno, concessioni, licenze,


marchi e diritti simili);
avviamento;
costi sostenuti per beni immateriali in corso di produzione.

BENI IMMATERIALI:
caratterizzati da significativi investimenti, che
permettono benefici economici differenziali;

rappresentati da diritti giuridicamente tutelati;

trasferibili in modo autonomo.

Esempi: marchi, brevetti, know-how.

COSTI CAPITALIZZATI:
Di utilit pluriennale, ma privi di alcuni dei requisiti di cui
sopra in particolare del valore di scambio.
Hanno cio utilit futura solo se inseriti in quella azienda.
Esempi: spese di impianto ed ampliamento, costi di ricerca,
sviluppo, pubblicit e propaganda.
AVVIAMENTO
peculiari

ha caratteristiche economiche del tutto

BENI IMMATERIALI
Diritti brevetto industriale e utilizzazione opere dellingegno:
acquisto brevetti da terzi;
capitalizzazione costi per realizzazioni brevetti o processi
utilizzabili;
know-how;
software acquisito in propriet

software di base software applicativo

fa parte del computer


acquisto con contratti di
propriet
N.B. Software in licenza duso voce B.I.4

sviluppo o in

Know-how:
prodotto in azienda
assimilabile a spese di R & S;
cedibile
analogo ai brevetti;
acquistato da terzi

concessioni, licenze ecc.

Licenze:
pagate dallimprenditore per gestire lattivit (es. franchising).

Concessioni:
per lutilizzo di cave, miniere, suolo demaniale, costiero;
per lesercizio di linee di trasporto.

COSTI PLURIENNALI
Spese dimpianto: sostenute in fase pre-aziendale o di
impianto.
Comprendono:
costi per consulenze preparatorie (avvocati, commercialisti,
psicologi, piano di mktg );
spese costituzione societ (parcella notaio, adempimenti
connessi);
stampa certificati azionari (nelle s.p.a.).

Spese di ampliamento:
hanno la stessa natura delle spese dimpianto ma sono
sostenute in fase di ampliamento della struttura produttiva (ad
es. passaggio da s.r.l. ad s.p.a.).
Criterio generale di capitalizzazione:
possibile correlazione con ricavi futuri;
capacit di sopportare le quote di amm/to negli esercizi
futuri.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Art. 2426 c.c.
5) Costi dimpianto, ampliamento, R & S, pubblicit ad utilit

pluriennale:
possono essere iscritti nellattivo con il consenso del
collegio sindacale;
devono essere ammortizzati entro un massimo di 5 anni;
finch lammortamento non completo, si possono
distribuire dividendi solo se esistono riserve disponibili
dei costi non ancora ammortizzati.

10

6) Lavviamento pu essere iscritto nellattivo con il consenso

del collegio sindacale:


se

acquisito a titolo oneroso;

nei

limiti del costo sostenuto;

deve

essere ammortizzato entro 5 anni;

possibile un ammortamento sistematico in un periodo


> 5 anni purch non superi la durata di utilizzazione
dellattivo e sia data adeguata motivazione in nota
integrativa.
11

Per le altre immobilizzazioni immateriali valgono i criteri


generali:
iscrizione

al costo;
ammortamento sistematico in relazione alla residua
possibilit di utilizzo
(brevetti legge; altre
legge o contratto).
In generale, tutti i costi pluriennali vanno capitalizzati se:
hanno utilit futura;
sono recuperabili tramite i ricavi dei futuri esercizi.

12

STUDI E RICERCHE
RICERCA DI BASE

costi di periodo (a C/E).

I costi di R & S attinenti a singoli progetti possono essere


capitalizzati se:
il processo/prodotto definito, identificabile e misurabile,
tecnicamente fattibile;
limporto capitalizzato recuperabile tramite i ricavi
futuri derivanti dal progetto;
lammortamento sistematico, preferibilmente a quote
costanti (da rivedere ogni anno per conferma della
congruit).
13

SPESE DI PUBBLICIT
Sono capitalizzabili campagne eccezionali (nuovi prodotti,
mercati) con fondate aspettative di recupero (prudenza).
NOTA INTEGRATIVA
1) Criteri di valutazione.
2)
Movimenti delle immobilizzazioni
3)
- Composizione delle voci costi di impianto e
ampliamento e costi di R & S e pubblicit;
- Ragioni delliscrizione nellattivo;
- Criteri di ammortamento.
3bis) Misura e motivazioni delle riduzioni di valore applicate
alle immobilizzazioni materiali ed immateriali
14

NORMATIVA FISCALE
Art. 103 TUIR
1) Amm.to costo diritti di utilizzazione opere dellingegno, brevetti,

know-how ecc.: deducibile in misura non superiore ad 1/2 del


costo (amm.to in almeno 2 anni).
2) Amm.to costo concessioni e altri diritti: deducibile secondo legge

o contratto.
3) Amm.to marchi e avviamento

almeno 18 anni.

Se piano civilistico da quello fiscale imputare amm/to civilistico,


ed effettuare le opportune riprese fiscali in dichiarazione dei redditi.
15

Art. 108 TUIR

1) Studi e ricerche: sono deducibili nellesercizio in cui sono

state sostenute o in quote costanti entro max 5 anni.


2) Spese di pubblicit e propaganda: vanno a costo desercizio

oppure sono deducibili in quote costanti in 5 anni.


3) Altri costi pluriennali deducibili secondo quota civilistica

(per nuove imprese a partire dallanno dei primi ricavi).

16