Sei sulla pagina 1di 135

Prova Scritta di Elettrotecnica 10 luglio 2001

Civili VO
Nome: _______________ Cognome: ________________ Mtr: _______

I)

1
2
3

II )

III )

Rifasare a cos = 0,95 il carico trifase in figura, equilibrato ed alimentato


con una terna simmetrica di tensioni, sapendo che il valore efficace delle
tensioni concatenate ai morsetti 1, 2, 3 V = 380 V, e che la potenza attiva
e reattiva assorbite dal carico sono:
P = 50 kW, Q = 50 kVAR ( f = 50 Hz)

Assumendo di conoscere i dati di targa di un trasformatore monofase, ricavare i parametri


del circuito equivalente.

Ricavare lespressione delle perdite per correnti parassite in una lastra piana di spessore d
Trascurabile rispetto alle dimensioni della lastra.

10 LUGLIO 2001

3 Trifase
Un sistema trifase costituito da 3 impedenze
zAB = 20
zBC = -j20 zCA = j10
collegate a triangolo, alimentato da una tensione concatenata con valore efficace V = 380 V.
Calcolare la potenza attiva, la potenza reattiva e il fattore di potenza del sistema.

Svolgimento
Per il calcolo delle potenza attiva e reattiva, consideriamo il contributo di ciascuna impedenza:
P = PAB + PBC + PCA
Q = QAB + QBC + QCA

Nel caso in esame:

PAB =

380 2
V2
cos ZAB =
1 = 7220
20
z AB

QAB =

V2
sin ZAB = 0
z AB

PBC =

V2
cos ZBC = 0
z BC

QBC =

380 2
V2
sin ZBC =
( 1) = 7220
20
z BC

PCA =

V2
cos ZCA = 0
zCA

QCA =

380 2
V2
sin ZCA =
1 = 14440
10
zCA

Complessivamente:
P = PAB = 7220 W
Q = QBC + QCA = 7220 VAR
Per il calcolo del fattore di potenza:
tan =

Q
=1
P

1
cos = cos tan 1 (1) = cos =
2
4

13 GIUGNO 2001

Circuito Trifase
I1

R1

I2

R1

I3

R1

XC

XL

R
O

Calcolare la terna delle correnti I 1 , I 2 , I 3


Del circuito in figura, sapendo che la
O terna delle tensioni concatenate ai
morsetti 1,2,3 simmetrica diretta, di
valore efficace U = 400 V e che
R=XL=XC = 10
e R1 = 20
.
Si calcoli la stessa terna di correnti
quando si colleghino direttamente i
due centri stella O e O.

13 GIUGNO 2001

1
2
3

I1

R1

I2

R1

I3

R1

XC

XL

Circuito Trifase
O

Calcolare la terna delle correnti


Del circuito in figura, sapendo che la terna delle
2, I 3
tensioni concatenate ai morsetti 1,2,3I 1, Isimmetrica
diretta, di valore efficace U = 400 V e che
e
R1 = 20
R=XL=XC = 10

.
Si calcoli la stessa terna di correnti quando si
colleghino direttamente i due centri stella O e O.

O
Svolgimento

1
2
3

I1

20

I'1

I2

20

I'2 O

I3

20

j
j
400
; E 2 = E1 e 3 ; E 3 = E1 e
3
2

E1 =

I'3

4
3

Le correnti I 1 , I 2 , I 3 sono equilibrate

I' '2 I' '3

I' '1
-j10

Le tensioni stellate sono:

j
j
20
E 1 400 1
3
; I '2 = I '1 e
; I '3 = I '1 e
I '1 =
=

=
R1
3 20
3

j10 10

4
3

a) Per calcolare I 1 , I 2 , I 3 possiamo riferirci al seguente schema:

E1

I ' '1

10

E2

I ' '2

j10

E3

I ' '3

e calcolare lo spostamento del centro stella:


O

-j10

2
4
j
j

400
3
1 j e
+ j e 3
3 10
= 400 1
V O 'O '' =

1
3
(1 j + j )
10
400
+ 169.1
E1 V O 'O ''
3
I ' '1 =
=
= 40 A
10
R

I ' '2 =

I ' '3 =

V O 'O ''

E1 E 2
E3
+
+
R jxL jxC
=
1
1
1
+
+
R jxL jxC

1
3
+
j j

2
2

E 2 V O 'O ''
jxL

400 1
3
j
+ 169.1
2
3 2
=
= 20 j 5.36 A
j10

E 3 V O 'O ''
jxC

400 1
3
+ j
+ 169.1
2
3 2
=
= 20 + j 5.36 A
j10

1
3 400
=
1 3 = 169.1 V
j + j

2
2
3

La terna I 1 , I 2 , I 3
si calcola
applicando la legge di Kirchoff

13 GIUGNO 2001

I 1 = I '1 + I ' '1 =

20
+ 40 = 51.6 A
3

I 2 = I '2 + I ' '2 =

20 1
3
j
20 j 5.36 = 25.78 j15.36 A
2
3 2

I 3 = I '3 + I ' '3 =

20 1
3
+ j
20 + j 5.36 = 25.78 + j15.36 A
2
3 2

b) In questo caso i due carichi sono in parallelo

1
2
3

I1

20

I'1

I2

20

I'2 O

I3

20

I'3

26 SETTEMBRE 2001

29 GIUGNO 2001

3 Rifasamento Trifase
1

Rifasare a cos = 0,95 il carico trifase in figura, equilibrato ed alimentato


con una terna simmetrica di tensioni, sapendo che il valore efficace delle
tensioni concatenate ai morsetti 1, 2, 3 V = 380 V, e che la potenza attiva
e reattiva assorbite dal carico sono:
P = 50 kW, Q = 50 kVAR ( f = 50 Hz)

2
3

Svolgimento

I L1

2
3

I L2

I1

I C1
I C2

I L3

Con una tensione V = 380 V pi conveniente rifasare con i condensatori


collegati a triangolo. Dopo il rifasamento, il sistema costituito dal Carico
I2
Carico pi la batteria di condensatori deve assorbire le seguenti potenze:
PTOT = P = 50 kW
I3
QTOT = PTOT tan = 50 000 tan(arcos 0,95) = 50 000*0,3287 = 16,4 kVAR
I C3
Quindi, la potenza reattiva assorbita dal banco di condensatori deve essere:
QC = QTOT Q = 16 400 50 000 = 33 600 kVAR capacitivi

C
Poich :

V2
QC = 3
xC

Ma:

xC =

1
C

V 2 3 380 2
xC = 3
=
= 12,89
QC 33 600
C=

1
= 247 F
2 50 12,89

4 FEBBRAIO 2002

3 Trifase
E1

E1
O
E1

4?

4 mH

20 ?

0,2 H

4?

4 mH

20 ?

0,2 H

4?

4 mH

20 ?

0,2 H

O'

?
? e1 ( t ) ? 100 cos( 377 t ) V
?
4?
?
)V
? e2 ( t ) ? 100 cos( 377 t ?
3
?
?
2?
)V
? e3 ( t ) ? 100 cos( 377 ?
?
3

Rifasare il carico a cos ? ? 0.9.


impedenza di linea

CARICO
Svolgimento

? ? 377
x L ? ? L ? 377 ?4 ?10 ? 3 ? 1,51?
xcarico ? ? Lc ? 377 ?0.2 ? 75.4?
La terna alimentant e simmetrica
100
E1 ?
E2 ? ? 2 E1
2

z ? ( 4 ? 1.51 j ) ?
L
z ? ( 20 ? 1.51 j ) ?
C
E3 ? ? E1

Per rifasare il carico, dato il livello basso delle tensioni, occorre collegare una terna di condensato ri
in parallelo al carico collegati a triangolo .
la tensione concatenat a :
V? 3E?

100
? 3
2

(valore efficace)

Il fattore di potenza del carico :


x
75.4
cos ? ? cos( arctg carico ) ? cos( arctg
) ? 0.26
Rcarico
20

3 Trifase

4 FEBBRAIO 2002

3 Trifase
Poich il carico equilibrato le correnti di linea si possono calcolare facendo riferimento ad un
circuito monofase equivalente.
E
100
I1 ? ? 1 ? ?
? 0.26 ? j 0.84 ? 0.88? ? 72.67?
Z L ? Zc
2 ?( 24? ? j 76.91)
100
VC ? E ? Z?L ?I ?
? ?4 ? j1.51???0.26 ? j 0.84 ?? 68.4 ? j 2.97 ? 68.47? 2.484?
2
P ? 3VC I cos ? ? 3 ?68.47 ?0.88 ?0.26 ? 47 W

C?

P(tg? ? tg? ?)

3 ?? ? 3 ?VC

47 ?(3.71 ? 0.48)
? 9.54 ? F
3 ?377(68.47 ? 3) 2

3 Trifase

9 SETTEMBRE 2002

ESERCIZIO 2 - Trifase
+
+ W 1
-

Ic

-j8
C

B
+

W2

j5
-

Ib

10
-

15
N
6

Tre wattmetri W1 , W2 e W3 sono collegati come in


figura.
a) Calcolare le letture dei wattmetri
b) Determinare la potenza attiva totale assorbita
La terna alimentante delle tensioni stellate
simmetrica, di valore efficace pari a 100 V e con
sequenza acb

Ia

W3

P1 = _______ P2 = ________ P3 = ________


Ptot = ______
Svolgimento

V AN = 1000 V

VBN = 100120 V

Ia =

1000
= 6,670 A
15

Ib =

100120
100120
=
= 8,9493,44 A
10 + j 5
11,1826,56

Ic =

100240
100240
=
= 10 66,87 A
6 j8
10 53,13

VCN = 100240 V

Le letture dei tre wattmetri sono:

P1 (W1 ) = V AN I a cos V AN , I a = 100 6,67 cos(0) = 667 W


P2 (W2 ) = VBN I b cos VBN , I b = 100 8,94 cos(26,56) = 799,65 W
P3 (W3 ) = VCN I c cos VCN , I c = 100 10 cos( 53,13) = 600 W

Ptot = P1 + P2 + P3 = 667 + 799,65 + 600 = 2066,65 W

Verifica:

Ptot = 15 I a2 + 10 I b2 + 6 I c2 = 15 6,67 2 + 10 8,94 2 + 6 10 2 = 2067 W

9 SETTEMBRE 2002

ESERCIZIO 3
Studio di un circuito con un trasformatore
I1

-j6

Per il circuito con trasformatore ideale in figura


determinare:
a) La corrente I 1
b) La tensione V o
c) La potenza complessa erogata dal generatore

I2

1:2
120 0

V1

V2

20 V o

I 1 = _________

V o = ________

Svolgimento
Riportando la resistenza secondaria al primario:
I1

4-j6
20

Vg

a)

b)

I1 =

1200 1200
1200
=
=
= 11,0933,69 A
4 j6 + 5
9 j 6 10,82 33,69

1
I 2 = I1 = 5,54533,69
n
Vo = 20 I 2 = 110,9213,69 V

c)

La potenza complessa erogata dal generatore :


S = V g I1* = (1200) (11,09 33,69) = 1330,8 33,69 VA =
= 1107,3 j 738,2 VA

S = __________

9 SETTEMBRE 2002

ESERCIZIO 4
Calcolo di potenza in un circuito con un trasformatore
20

I1

I2

2:1
120 0

V2

V1

10 V o

30

Calcolare la potenza assorbita dal resistore da 10


nel circuito con trasformatore ideale di figura.
P = _______________

Svolgimento
Analisi con le correnti di maglia:
(20 + 30 ) I1 30 I 2 + V1 = 120

V2 + (10 + 30 ) I 2 30 I1 = 0

1
50 I 2 30 I 2+2 V
2

= 120

5 I 2 + 2 V2 = 120

40 I 30 1 I V = 0
2
2
2

55 I 2 = 120

V1 = 2 V2

I = 1 I
1 2 2

I 2 = 2,18 A

5 I 2 2 25 I 2 = 120

25 I 2 = V2
PR =10 = 10 (I 2 )2 = 47,6 W

da cui:

10 LUGLIO 2002

ESERCIZIO 1 - Sistema Trifase


+

+
W'

A
z>

z>
z>

W''
+

I due Wattmetri in inserzione Aron misurano


rispettivamente W' : 60 kW ; W'' : 180 kW.
Determinare il fattore di potenza del carico

cos = __________________

Svolgimento
La potenza attiva pari alla somma delle indicazioni dei due Wattmetri:

P'+P' ' = 240 kW

Poich il sistema simmetrico ed equilibrato, le letture dei Wattmetri permettono di calcolare


anche la potenza reattiva: Q = 3 (P ' ' P') = 3 120 kVAR
da cui:

tan =

3 120
Q
=
= 0,866
240
P

= arctan(0,866) = 40,89

cos = 0,756

10 LUGLIO 2002

ESERCIZIO 2 - Circuito Magnetico


I1

N1

N1 = 1000
a = 16 cm

I2
t

r =

Determinare:
a) Il coefficiente di auto-induzione del solenoide 1 e il
coefficiente di mutua-induzione tra i due circuiti
b) La corrente I1 necessaria a produrre un'induzione al
traferro Bt = 1,2 Wb/m2 con I2 = 0

a
N2 2

N2 = 50
t = 1,5 mm

L1 = ________

M = _________

I1 = __________

Svolgimento
N1I1

N2I2

Rt

a)
=

Rt =

Rt

1 t
1
1,5 10 3
=

= 46,627 10 3
0 S 4 10 7 256 10 4

N1 I 1 N 2 I 2 N1 I 1 N 2 I 2
=

2 Rt
2 Rt
2 Rt

c1 = N1 =

L1 =

N 12
NN
I1 1 2 I 2
2 Rt
2 Rt

N12
1000 2
=
= 10,72 H
2 Rt 2 46,627 10 3

M =

N1 N 2
1000 50
=
= 0,536 H
2 Rt
2 46,627 103

b)
con I2 = 0
NI
= 1 1
2 Rt

= BS

I1 =

BS
1,2 16 2 10 4 2 46,627 103
2 Rt =
= 2,86 A
N1
1000

23 SETTEMBRE 2002

Esercizio n2 Trifase
Due wattmetri in inserzione Aron forniscono le letture P1 = 1560 W e P2 = 2100 W con un carico
trifase equilibrato con collegamento a triangolo. Se la tensione concatenata 220 V, calcolare la
potenza attiva, la potenza reattiva, il fattore di potenza e l'impedenza di fase.
P = _______ Q = ________ cos = ________ zfase = ______
Svolgimento

+
+ P 1
-

PT = P1 + P2 = 1560 + 2100 = 3660 W


z

J z

P
= arctan T
QT

z

P2

+
z = z

z=

QT = 3 (P2 P1 ) = 3 (2100 1560 ) = 935,3 VAR

cos = 0,9689

V
J

V = 220 V

Ma ciascuna impedenza assorbe:


P=

PT
= VJ cos
3

J=

3660 3
= 5,723 A
220 0,9689

L'angolo fra tensione concatenata e corrente di fase


z =

220
= 38,44
5,723
z = 38,4414,33

Esercizio n2

= 14,33

24 GIUGNO 2002

ESERCIZIO 2 - Trifase
Un sistema trifase a 3 fili con tensione concatenata di 208V alimenta 3 impedenze identiche
collegate a triangolo attraverso conduttori di linea aventi un'impedenza pari a
zC = 3030
zC L = 0,8 + j 0,6 Calcolare il valore della tensione vL tra i morsetti del carico
vL = ____________
Svolgimento
zC L

zC L

Vab
Vca b
Vbc
c

zC L

EC *

zC

zC

zC *L

IC*

zC

c
a

zC *

Definiamo il circuito monofase equivalente. Il carico


viene trasformato nel suo equivalente a stella:

208
0 = 1200 V
EC * =
3

V *

zC * =

zC
= 1030
3

zCtot = zC L + zC * = 0,8 + j 0,6 + 10 cos(30) + j sin (30) = 0,8 + j 0,6 + 10


EC *
1200
IC* =
=
= 10,9 30,6 A
Cz tot 1130,6
VC * = zC * IC* = 1030 10,9 30,6 = 109 0,6 V
VCa 'b ' = 109 3 = 189 V

Esercizio 2 - Trifase

3
+ j 5 = 9,46 + j 5,6 = 1130,6
2

24 GIUGNO 2002

ESERCIZIO 3 - Circuito Magnetico


t3

t2
N1

N2

Determinare i coefficienti della mutua- e dell'auto-induzione


tra i due avvolgimenti di figura sapendo che N1 = 124 spire,
N2 = 185 spire, che la sezione del circuito magnetico
costante e vale S = 65 cm2 e che i traferri valgono
rispettivamente: t1 = 0,1 mm , t2 = 0,5 mm , t3 = 0,8 mm.
Si supponga infinita la permeabilit del materiale magnetico.

t1
L11 = _____

L22 = _____ M = _____

Svolgimento

Rt3

Rt 3 1 + Rt 3 2 = N1 I 1

(Rt1 + Rt 2 + Rt 3 ) 2 + Rt 3 1 = N 2 I 2

N1 I 1 Rt 3 2 N1 I1

=
2
1 =
R
R
t
t
3
3

N1 I 1

(Rt1 + Rt 2 + Rt 3 ) 2 + Rt 3 R 2 = N 2 I 2
t3

Rt2
N1 I1 N2 I2
Rt1

(Rt1 + Rt 2 ) 2 = N 2 I 2 N1 I1
2 =
1 =

N1 I 1
N2 I2
+
Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2

R + Rt 2 + Rt 3
N1 I1
N1 I 1
N2I2
N2I2
+

= N 1 I 1 t1

Rt 3
Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2
Rt 3 (Rt1 + Rt 2 ) Rt1 + Rt 2

Rt1 + Rt 2 + Rt 3 N1 N 2 I 2

2
C 1 = N 1 1 = N 1 I 1 R ( R + R ) R + R

t3
t1
t2
t1
t2

2
C 2 = N 2 2 = N 1 N 2 I 1 + N 2 I 2

Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2
Rt1 =

1 t1
= 12242,7
0 S

L1 = 0,366 H

Rt 2 =

M = 0,312 H

C1 = L1 I1 + M I 2

C 2 = M I1 + L2 I 2

1
0,5 10 3

= 61213,4
4 10 7 65 10 4
L2 = 0,466 H

Rt 3 =

1
0,8 10 3

= 97941,5
4 10 7 65 10 4

25 FEBBRAIO 2002

Domanda 2

Dato un circuito trifase simmetrico, con carichi ciclo- simmetrici, determinare le condizioni di
guasto cui devono soddisfare le 3 reti di sequenza, cio determinare il tipo di collegamento delle
tre reti, nellipotesi di corto circuito tra due fasi (dimostrare).

Svolgimento

Si pu collegare in parallelo le reti di sequenza diretta e inversa, e si lascia aperta la rete di


sequenza omopolare.

Domanda 2

26 MARZO 2002

Teoria
I)

Disegnare il circuito equivalente del trasformatore monofase e discutere il significato dei


componenti.

26 MARZO 2002

Trifase
Un sistema trifase stella-triangolo costituito da
una terna di generatori simmetrici la cui la tensione stellata ha
valore efficace E
.
un carico
equilibrato
a
triangolo
costituito
da
3
impedenze
.
Z
.
Sia Z L l impedenza di ciascuno dei conduttori di linea.
Calcolare
1.Le correnti di linea e di fase
2.Le tensioni applicate alle
impedenze di . carico
.
sapendo che E = 120 V, Z L = 1.2 .+ 2.3 j, Z = 90 + 60 j
.
.
A I CA
I La
Z La
a
.

Ea
.

I AB
.

Eb

I BC

Ec
.

I Lc

c
.

I Lb

Z Lc
.

Z Lb

Z&
Essendo Z& = , l' impedenza del carico a stella equivalente
Y
3
Z&
Z& 90 + j 60
Z& = = =
= 30 + j 20
Y
3
3
3
Essendo il carico equilibrato ci si puo' riportare al circuito monofase equivalente
.
La corrente di linea
A
.
I La
a
Z La
.
120
E& a
=
=
= 2.55 j1.82 = 313
. e j 35, 56 A
I
La
.
&
&
Z La + Z 31.2 + j 22.3
.
Ea
Z Ya
da cui
.

I Lb = I La e
Le correnti di fase sono
.

I Lc = I La e

I AB =

I La j 30 313
.
e
e j ( 30 35.56 ) = 1.8 e j 5, 56 A
=
3
3

I BC = I AB e
I CA = I AB e

3
2
3

3
2
3

= 313
. e j155, 56 A
= 313
. e j 275,56 A

= I AB e j120 = 1.8 e j125, 56 A


.

= I AB e j 240 = 1.8 e j 245, 56 A

Le tensioni applicate al carico sono


.

V AB = Z AB I AB = (90 + j 60) 1.8e j 5, 56 = 108 e j 33, 7 1.8e j 5,56 = 195e j 28,14 V


V BC = V AB e
V CA = V AB e

3
2
3

= 195 e j 91,86 V
= 195 e j 211,86V

5 SETTEMBRE 2003

ESERCIZIO 2
Determinare lequivalente Thevenin
ai morsetti A-B del circuito in figura.

40
A

2
1k
H =

10 200S

[h]

60V

Z eq = __________

E eq = __________

SVOLGIMENTO
Calcolo di Zeq: passiviamo il generatore e poniamo un generatore fittizio alluscita.
40

I1
V1

V2

1V

40 I1 = h11 I1 + h12 I1 =

Sostituendo:

quindi:

I2

Z eq =

h12
40 + h11

Z eq =

V2
I2

V1 = h11 I1 + h12V2

I 2 = h21 I1 + h22 V2

I 2 = h21 I1 + h22 I 2 = h22

V2 = 1
V1 = 40 I1

h21h12
40 + h11

V2
h11 + 40
=
= 51.46
I 2 h11h22 h21h12 + 40h22

Calcolo di Eeq:
40

60V

I1

V1

I2

V2 o

E eq = V ABo = V 2 o
B

60 = 40 I1 + V1
V1 = 60 40 I1

I 2 = 0

60 = (h11 + 40)I1 + h12 V2 o


60 40 I1 = h11 I1 + h12 V2 o

h22

0 = h21 I1 + h22 V2 o
I1 = h V2 o
21

h
60 = (h11 + 40) 22 + h12 V 2 o
h21

E eq = V 2 o =

60

h22
(h11 + 40 ) h + h12
21

= 29.69V

5 SETTEMBRE 2003

ESERCIZIO 3
Un trasformatore ideale ha i seguenti valori di targa:
2400 / 120 [V]
- rapporto di trasformazione a vuoto;
9,6 [kVA]
- potenza appartente nominale;
e 50 spire nellavvolgimento secondario.
Calcolare:
1. il rapporto spire
2. il numero di spire primarie
3. i valori di corrente nominale nel primario e secondario.

I1
V1

I2
V2

N1
=
N 2 ________________________
N1 = ___________
I1 = ___________
I 2 = ___________

SVOLGIMENTO
V1 = 2400V
V2 = 120V

Trattandosi di un trasformatore abbassatore:


N
1 V1 2400
=
=
= 20 = 1
n V2 120
N2

S = V1 I1 = V2 I 2 = 9.6 103VA

I2 =

I1
= 20 4 = 80 A
n

N1 = 20 N 2 = 20 50 = 1000

I1 =

9600
= 4A
2400

N1 1000
=
N2
50

6 GIUGNO 2003

1000

I aA a 1

0,2
100 120

ESERCIZIO 3

A
VAB I AC

100
b 1

0,2

100
c 1

I aA = __________

100

0,2
100120

Determinare la corrente di linea I aA , la tensione VAB


e la corrente di fase I AC .
La frequenza di rete di 60 Hz.

VAB = __________
I AC = __________

SVOLGIMENTO

= 2 60 377 rad s
X L = jL = j 2 60 0,2 = j 75,4
zY =

Trasformando il triangolo ABC in una stella:

100 + j 75,4
= 33,33 + j 25,13 = 41,7437,013
3

34,33 + j 25,13

I aA

Il carico equilibrato e si pu fare riferimento


al sistema monofase equivalente

I aA =

100
= 2,4 37
34,33 + j 25,13

La corrente di fase 3 volte pi piccola di quella di linea. Facendo riferimento al diagramma fasoriale:
I bB

I AB
I aA

I BC
I CA

I aA =

2,4
( 37 30) = 1,3856 67 A
3

I cC

Analogamente si calcola la tensione di fase:


30

Ec

VCA
VBC
VAB
Eb

Ea

30

V AB = 3 10030 = 173,230 V

8 GENNAIO 2003

ESERCIZIO 2
Due carichi trifase bilanciati sono alimentati da una linea da 840 V efficaci e 60 Hz..Il carico 1
collegato a stella con (30 + j 40 ) per fase, mentre il carico 2 un motore trifase che
assorbe 48 kW con fattore di potenza 0,8 induttivo. Calcolare:
a)La potenza complessa assorbita dal carico complessivo
b)La potenza, in kVAR, di ciascuno dei tre condensatori tali che, collegati a triangolo in
parallelo al carico complessivo riportano il fattore di potenza allunit
c)La corrente di linea in condizioni di fattore di potenza unitario
Stot = _____________

QC = _____________

I L = _____________

SVOLGIMENTO
Il carico collegato a stella sottoposto ad una tensione di fase pari a:

E=

840
= 485 V
3

Moltiplicando per 3 la potenza di ciascuna fase, si ottiene:


*

E
E2
4852
S1 = 3 E I * = 3 E = 3 2 z = 3 2
(30 + j 40) = 8468,1 + j11260,8
30 + 40 2
z
z

Del motore, assegnata la potenza attiva, mentre quella reattiva si ricava da questa, mediante
il cos:
Q2 = P2 tan (arccos(0,8)) = 36 kVAR
La potenza complessa totale si calcola con il teorema di Boucherot:
SCtot = Ptot + Qtot = SC1 + SC2 = 8,468 + j11,260 + 48 + j 36 = 56,468 + j 47,26 VA

La potenza reattiva complessiva uguale e opposta a quella assorbita dalla batteria di


condensatori che effettua il rifasamento. Poich tutti i carichi sono equilibrati, la potenza
reattiva si distribuisce in parti uguali tra i tre condensatori:

QC =

Qtot 47,26 kVAR


=
= 15,75 kVAR
3
3

La corrente di linea si ricava dallespressione della potenza attiva:

Ptot = 3 V I cos I =

56 468
Ptot
=
= 38,81 A
3 V cos
3 840 1

16 LUGLIO 2003

ESERCIZIO 3
Il circuito indicato in figura rappresenta un sistema trifase costituito da un generatore, una
linea ed un carico, con le proprie impedenze. Il generatore ed il carico sono collegati a stella.
Si richiede il calcolo della potenza complessa al generatore ed al carico.
1200

0,4 + j0,3

0,6 + j0,7

24 + j19

-+

120 120 0,4 + j0,3

0,6 + j0,7

24 + j19

-+

S G = ___________
.

120 240 0,4 + j0,3

0,6 + j0,7

24 + j19

S L = ___________

-+

SVOLGIMENTO
Si tratta di un sistema trifase equilibrato, per cui baster studiare il sistema monofase
equivalente.
1200

0,4 + j0,3

0,6 + j0,7

24 + j19

-+

Ip

V p = 1200

Z = 25 + 20 j = 32,0238,66

Ip =

Vp
.

1200
= 3,75 38,66
32,0238,66

Per cui, nel sistema trifase:


.

SG = 3 V p I p =

Vp
.

= 3 1200 3,75 + 38,66 = 1349,34 + 38,66 = ( 1053,66 j842,93)VA

Limpedenza di carico vale:

Z L = 24 + j19 = 30,6138,37

e la potenza da esso dissipata vale:


S L = 3 I p Z L = 3 14,06 30,6138,66 = 1291,3638,66 = (1012,45 + j801,6 )VA
.

17 SETTEMBRE 2003

ESERCIZIO 3
Un motore trifase pu essere considerato come un carico bilanciato a stella.
Un motore trifase assorbe 5,6k W quando la tensione di linea 220 V e la corrente di
linea 18,2 A.
Determinare il fattore di potenza cos del motore e la sua potenza reattiva.
Determinare inoltre la potenza reattiva necessaria per portare il cos al valore di 0,95.
pf = __________

Q = __________

Q = __________

SVOLGIMENTO
La potenza apparente :

S = 3VL I L = 3 220 18,2 = 6935,13 VA

P = S cos = 5600 W

cos =

Q = S sin = 6935,13 0,59 4092 VAR

5600
P
=
0,81
S 6935,13
Q = 4092 VAR

La potenza reattiva necassaria per il rifasamento a cos = 0,95 :


Q = P [tg ( ) tg ( ')] = 5600 {tg [arccos(0,81)] tg [arccos(0,95)]}
Q = 2184 VAR

sin 0,59

18 FEBBRAIO 2003

i
A

ESERCIZIO 4

l
N
2

Calcolare linduttanza del bipolo AB,


sapendo che: N1=100; N2=150; g=30cm;
l=30cm; la sezione del nucleo di materiale
ferromagnetico costante e pari a S=4cm2.
Si faccia lipotesi di assenza di flussi
dispersi.
Si ipotizzi, inoltre, di lavorare nella zona
lineare della caratteristica del materiale e
che r=1000.

g
Svolgimento

La riluttanza di ciascun tronco di nucleo :


R=

g
l
30 10 2
=
=
= 5,97 10 5 H 1
7
4
0 r s 0 r s 4 10 1000 4 10

Il circuito equivalente :

3R

N1i

N2i
R

3R
2

18 FEBBRAIO 2003

N 1 i 3R

+
2
1 =
6
R
6
R

6 R 1 3R 2 = N 2 i

3 R 1 + 4 R 2 = N 2 i
N i
3R 1 + 2 + 4 R 2 = N 2 i
2
6R
3RN 1i 3
R 2 + 4 R 2 = N 2 i
6R
2
Ni
5
R 2 = N 2 i + 1
2
2

2 =

2 N 2 i N 1i 2
+
5R
2 5R

1 =

N 1i N 2 i
Ni
16 N 1i N 2 i
+
+ 1 =
+
6 R 5 R 10 R 30 R 5R

2 N 2 N1
2 =
+
i
5R 5R

4 N 12 i N 1 N 2 i

=
+
c1
R
5R

2
= N 1 N 2 i + 2 N 2
c 2
5R
5R
ctot = c1 + c 2
L=

ctot 4 N 12 2 N 1 N 2 2 N 22
=
+
+
= 2.96mH
i
15R
5R
5R

24 GIUGN0 2003

I1

ESERCIZIO 2

(8+j6)
N

IN

(15-j20)

22

I2

a) Le 3 correnti di linea e la corrente che percorre il neutro


b) Le potenze Attiva e Reattiva totali assorbite dal carico
c) Il fattore di potenza complessivo del carico

I3

Il circuito in figura alimentato da una terna simmetrica di


tensioni. Il valore nominale delle tensioni concatenate di
380 V. Il centro stella del carico collegato a terra tramite
un conduttore neutro di impedenza trascurabile.
Determinare:

SVOLGIMENTO

Poich il neutro ha impedenza nulla, il centro stella del carico ha lo stesso potenziale del centro
stella dei generatori:

E1

I1 8+j6

E2

I2

E3

I1 =

22

220
E1
=
= 17,6 j13,2
8 + j6 8 + j6

E2 220 120
=
= 5 j8,66
22
22
E3
220120
I3 =
= 8,737 + j1,053
=
15 j 20 15 j 20
I2 =

I3 15-j20

IN

Per continuit, la corrente che attraversa il conduttore di neutro vale:


I N = I1 + I 2 + I 3 = 17,6 j13,2 5 j8,66 8,737 + j1,053 = 3,863 j 20.807

La potenza complessa assorbita dal carico pari alla somma delle potenze relative alle tre fasi:
Stot = E1 I1* + E2 I 2* + E2 I 2*

= 220 (17,6 + j13,2 ) + 220 120 ( 5 + j8,66 ) + 220120 ( 8,737 j1,053) =


= 7233,65 + j1355,236

da cui:

Ptot = 7233,65 W
Qtot = 1355,236 VAR

Il fattore di potenza complessivo del varico viene dedotto dai valori di potenza:

1355,236
cos tot = cos arctan tot = cos arctan
= cos(10,61) = 0,983
P
7233
,
65

tot

28 GENNAIO 2003

ESERCIZIO 2

Determinare i parametri del circuito equivalente del trasformatore monofase che ha i seguenti dati
di targa: Sn = 100 kVA; n=10000/220; PCu% = 1,5%; Vcc% = 5%; P0% = 0,9%; cos 0 = 0,2

I1

I 2'
yC cc

V1

SVOLGIMENTO

IL

zCcc' '
V20

V20'

V2

zC

Parametri del trasformatore:


poich :

I0

PCu %
1,5
Sn =
100 000 = 1500 W
100
100

PCu =
P0 =

P0%
0,9
Sn =
100 000 = 900 W
100
100

Vcc 2 =
I 2n =

Vcc %
5
V20 =
220 = 11 V
100
100

S n 100 000
=
= 454,5 A
V20
220

Potenza dissipata nel rame in condizioni nominali


Potenza dissipata a vuoto

Potenza di corto circuito


Corrente nominale al secondario

Rcc' ' =

PCu
1500
=
= 0,0073 Resistenza di cto cto riportata al secondario
2
I 2 n 454,52

Z cc' ' =

Vcc 2
11
=
= 0,024 Impedenza di cto cto riportata al secondario
I 2 n 454,5

X cc' ' = Z cc' ' 2 Rcc' ' 2 = 0,024 2 0,0732 = 0,023 Reattanza di cto cto al secondario
P0 = G V12n
Y0 =

G=

P0
900
=
= 9 10 6 S
2
V1n 10 000 2

G
9 10 6
=
= 4,5 10 5 S
cos 0
0,2

Bm = Y02 G 2 =

Modulo dell'ammettenza trasversale

(4,5 10 ) (9 10 )
5 2

Conduttanza trasversale

6 2

= 4,4 10 5 S

Y0 = 9 10 6 + j 4,4 10 5 = 4,5 10 5 78,44

Suscettanza trasversale

Ammettenza trasversale

1 GIUGNO 2004

Esercizio N 2 (Elettrici)
Ad una linea trifase senza neutro con tensione concatenata U= 380 V e frequenza f = 50 Hz sono
collegati i seguenti carichi:
a) Carico monofase con P1 = 3 KW ; cos 1 = 0.7 connesso fra la fase a e la fase b;
b) Carico monofase con S 2 = 5 KVA ; cos 2 = 0.65 connesso fra la fase b e la fase c;
c) Carico monofase che assorbe una corrente J 3 = 10 A ; cos 3 = 0.6 connesso tra la fase c e la
fase b.
Calcolare il valore della capacit che si deve impegnare per portare il fattore di potenza
complessivo dellimpianto a 0.8 (ritardo). Definire che tipo di collegamento effettuare per i
condensatori di rifasamento.

Svolgimento
a

Z1

380 V

J3
Z 3

b
Z 2

P1 = 3 KW; cos 1 = 0.7 Q1 = 3060 VAR


P2 = S 2 cos 2 = 5000 0.65 = 3250 W Q2 = S 2 sin 2 = 3800 VAR
P3 = VJ 3 cos 3 = 380 10 0.6 = 2280 W Q3 = VJ 3 sin 3 = 3040 VAR
I carichi sono tutti prevalentemente induttivi quindi il fattore di potenza complessivo in ritardo
PT = P1 + P2 + P3 = 8530W
QT = Q1 + Q2 + Q3 = 9900VAR
tgT = 1.16
T = 49.25
cos T = 0.65
Dobbiamo rifasare a cos T = 0.8 tgT = 0.75
a) Conduttori a triangolo
C =
b) Conduttori a stella
CY =

PT tgT tgT
8530(1.16 0.75)
=
= 25.7 F
2
3U
3 380 2 2 50

8350(1.16 0.75)
P tgT tgT
=
= 76.7 F
2
3E
3 2202 2 50

Il collegamento a triangolo, per i livelli bassi di tensione del sistema, da preferire al


collegamento a stella che necessita valori superiori di capacit

1 GIUGNO 2004

Teoria (Elettrici)
Determinare limpedenza equivalente vista dai morsetti a-b del seguente circuito, nellipotesi che
i trasformatori siano ideali e dimostrare la relazione utilizzata per riportare le grandezze dal
secondario al primario di un trasformatore ideale e viceversa.
a
1:10

25:1

ZC ab

160

Svolgimento
La soluzione si ottiene in due passi
a
25:1

a
1:10
160

n2 = 25

n1 =

1
10

Prima determiniamo limpedenza vista dai morsetti a' b'


ab Z ab' = Rab = n12 160 =

1
160 = 1.6
100

poi riportando Rab ai morsetti a , b


Rab = n22 Rab = 252 1.6 = 100

1 SETTEMBRE 2004

Esercizio N 3 (Elettrici)
Ea

RL

n Eb

RL

z&

Ec

RL

z&

z&Y

z&

z&Y
z&Y

Rn

Calcolare la potenza attiva fornita al carico


stella-triangolo dal generatore trifase
simmetrico, sapendo che:
Ea = 4800 V
z&Y = 2 + j 4
z& = 5 j 2
RL = 2
Rn = 10

Svolgimento
Il carico equilibrato, quindi sul neutro non passa corrente.
Trasformiamo il carico a triangolo in un carico a stella.
z&
= 1,667 j 0,667
3
Costruiamo il circuito monofase equivalente
Ia
RL
z&eq = z&Y // z& Y = 1,62 j 0,018
z& Y =

Ea

z&Y

z& Y

Ia =

4800
Ea
=
132,6 A
RL + z&eq 1,62 j 0,018 + 2

Pa = Re{z&eq } I a = 132,6 2 1,62 = 28,5 kW


2

Poich il circuito simmetrico ed equilibrato, sar:


Ptot = 3Pa = 85,5 kW

1 SETTEMBRE 2004

Esercizio N4 (Elettrici)
1A

Calcolare il flusso magnetico nella barretta


sul fondo della struttura di figura:

0,01 m
0,1 m
0,05 m
N=100

0,01 m

0,01 m

r = 1000
Il flusso confinato nel nucleo magnetico

0,0025 m
0,005 m

0,1 m
0,01 m

Svolgimento
Lunghezza media della U: lU = (0,045x2)+0,09 = 0,18 m
Lunghezza dei traferri: ltraf = 0,005 m
Lunghezza della barretta: lbarr = 0,09 m
Sezioni trasversali:
Ferro: Sf = (0,01)x(0,01) = 0,0001 m2
Traferro: Straf = 0,0001 m2
Per i traferri, per tenere conto degli effetti di bordo, si potrebbe maggiorare un po.
Assumiamole uguali a quelle del ferro.
Riluttanze:
U =

lU
0,18
A s
=
= 1,43 10 5
7
r o S f 10 000 4 10 0,0001
Wb

bar =
traf =

lbar
0,09
A s
=
= 0,715 105
7
r o S f 10 000 4 10 0,0001
Wb
ltraf

o Straf

0,18
A s
= 3,8 107
7
4 10 0,0001
Wb

tot = U + bar + traf traf = 3,8 107


NI
100A s
= 2,51 10 6 Wb
=
A
s

tot 3,8 107


Wb
6

2,51 10
Wb
=
= 2,5110 2 2
B=
Straf
0,0001
m

A s
Wb

5 APRILE 2004

Esercizio N 3
Un carico connesso ad una linea monofase con V = 120V e f = 50 Hz assorbe una potenza
P = 1 kW con cos = 0.75 in anticipo. Si determini:
a) La corrente assorbita dalla linea;
b) Il circuito equivalente serie e parallelo del carico.
I = __________ Rs = _________ Cs = _________ Rp = _________ Cp = ________

Svolgimento
Dai dati del problema si ricava la potenza apparente:
P
103
S 1333
S=
=
= 1333 VA I = =
= 11,11 A
cos 0,75
V 120
Noto cos = 0,75 si ricava = -41,41 negativo perch il carico capacitivo.
Q = P tan ( ) = 103 tan ( 41,41) = 882 VAR
Nel caso di circuito equivalente serie del carico risulta:

Rs =

P
103
=
= 8,1
I 2 11,112

Cs =

1
1
=
= 446 106 F
X s 7,14 2 50

Xs =

Q
882
=
= 7,14
2
I
11,112

da cui deriva:

446 F

8,1

Nel caso di circuito equivalente parallelo del carico risulta:


Rp =

V 2 120 2
= 3 = 14,4
P
10
1

Xp =

V2
120 2
=
= 16,32
Q
882

1
Cp =
=
= 195 10 6 F
X p 16,32 2 50

da cui deriva:
195 F

14,4

5 LUGLIO 2004

Esercizio N 4 (Elettrici)
Di un sistema trifase equilibrato stella-stella sono note le tensioni concatenate dei generatori:


j0
U ab = 10e j6 kV e quelle del carico U AB = 10e kV
 = 1 + j2
Limpedenza di ciascun conduttore di linea e: Z


Limpedenza del neutro e nulla. Calcolare la potenza complessa assorbita dal carico.

Svolgimento

Ea
Eb

Ia


Z
L


Z
C


Z
L

Z C


Z
L

Ib

Ec
Vao = E a =
VAo ' =

Ic

Z C


U ab j30
= 5.77e j24 kV
e
3


U AB j30
= 5.77 103 e j30 kV
e
3


VaA = Vao VAo' == 5.77 103 (e j24 e j30 ) = 5.77 103[(0.91 j0.406) (0.866 j0.5)] =
5.77 103[0.044 j0.094] = 594.31e j64.92
da cui



VaA 594.31e j64.92
Ia =
=
= 265e j1.5 A

Z
1 + j2
L



S carico = Pcarico + jQ carico = 3[ VAo' I *a ] = 3 5.77 103 e j30 265e j1.5 = 4587.15 103 e j31.5 =

(3911.2 + j2396.8) 103


Pcarico = 4587.15kW
Q carico = 2396.8kVAR capacitivi

5 LUGLIO 2004

Teoria (Elettrici)
Ricavare le perdite per correnti parassite in una lastra piana di materiale ferromagnetico.

13 GENNAIO 2004

ESERCIZIO 4
Ricavare le correnti di linea I a , I b , I c
Ea
a

Ia

Ia

A
3

Eb
b

Ib

Ib

j2
j2

Ic

Ic

E b = 220 120
E c = 220120

Ec

E a = 2200

j2

SVOLGIMENTO
Ia , Ib , Ic sono una terna equilibrata mentre Ia , Ib , Ic costituiscono una terna squilibrata a causa
del carico monofase collegata tra i fili di linea a e b
220
= 110 90
j2
I b = 110150
I c = 11030

I a =

( A)

La corrente del bipolo R-C, I AB :


I AB =

3 22030
3 22030
V AB
=
=
= 120,548,4
3 j
3 j
10 18,4

( A)

Applicando Kirchhoff ai nodi A e B si ottiene:


I a = I a + I AB = 110 90 + 120,548,4 = j110 + 80 + j90 = 80 j 20 = 82,5 14
I b = I b I AB = 110150 120,548,8 = 95,26 + j55 80 j 90 = 175,26 j 35 = 178,72168,7
I c = I c = 11030

( A)

15 GIUGNO 2004

Esercizio N 2 (Elettrici)
N2

N1

t3

t2

Determinare i coefficienti della mutua- e dell'auto-induzione


tra i due avvolgimenti di figura sapendo che N1 = 62 spire,
N2 = 150 spire, che la sezione del circuito magnetico
costante e vale S = 6 cm2 e che i traferri valgono
rispettivamente: t1 = 0,1 mm , t2 = 0,3 mm , t3 = 0,5 mm.
Si supponga infinita la permeabilit del materiale magnetico.

t1
L11 = _____

Rt 31 + Rt 3 2 = N1I1

(Rt1 + Rt 2 + Rt 3 ) 2 + Rt 3 1 = N 2 I 2

L22 = _____ M = _____

Svolgimento
Rt3

N1I1 Rt 3 2 N1I1

=
2
1 =
Rt 3
Rt 3

N1I1

= N 2 I 2
(
)
+
+

R
R
R
R
t
t
t
t
1
2
3
2
3
2

R
t3

1
2

Rt2
N1 I1 N2 I2
Rt1

(Rt1 + Rt 2 ) 2 = N 2 I 2 N1I1
2 =
1 =

N1I1
N2I2
+
Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2

R + Rt 2 + Rt 3
N2I2
N1I1
N1I1
N2I2

= N1I1 t1
Rt 3 (Rt1 + Rt 2 ) Rt1 + Rt 2
Rt 3 Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2

Rt1 + Rt 2 + Rt 3
N1 N 2 I 2

2
C1 = N1 1 = N1 I1 R (R + R ) R + R
t3
t1
t2
t1
t2

2
N
N
I
N
I
2 2
C 2 = N 2 2 = 1 2 1 +

Rt1 + Rt 2 Rt1 + Rt 2
Rt1 =

C1 = L1 I1 + M I 2

C 2 = M I1 + L2 I 2

1
0,8 10 3
1 t1
1
0,3 10 3
= 1061033
R
=
397887
=

= 132629 Rt 2 =

t3
0 S
4 10 7 6 10 4
4 10 7 6 10 4

L1 = 1,09 10 2 H M = 1,75 10 2 H L2 = 4,24 10 2 H

17 FEBBRAIO 2004

2 Trifase
Un circuito trifase di sequenza diretta, con tensione concatenata di 120 V (valore efficace), ha un
carico equilibrato collegato a triangolo. Due wattmetri collegati in ARON con le ampermetriche
sui fili 1 e 3 misurano rispettivamente 920 W e 460 W. Determinare l'impedenza del carico
bilanciato collegato a triangolo.
z> = __________________
z> =
__________________
z> =
Svolgimento

I1

P ' = 920 W

P'

V=120 V

J 12

2
3

P''

P = P '+ P' ' = 1380 W = 3 VI cos

z>
z>
z>

P' ' = 460 W

(P' ' P ')

3 =Q

Q = 796,7 VAR capacitivi

Q = 3 VI sin

= arctan

Q
P

in anticipo
6

I=

1380
P
=
= 7,66 A
3 V cos
3 120 0,866

J=

I
= 4,43 A
3

zC =

V
= 27,1
J

zC = 27,1 6

2 Trifase

Esercizio N 3

27 SETTEMBRE 2004

Sapendo che il numero di spire al primario di un trasformatore 3000, quale la corrente al primario
e quale il numero di spire al secondario che fornisce al secondario una corrente di 500 mA alla
tensione di 24 V, sapendo che la tensione di alimentazione al primario 120 V (valori efficaci).

Svolgimento
I1

I2

V1

V1 = 120V
V2 = 24V

n=

120
=5
24

I 2 = 500mA
N1 = 3000

N1
3000
= 5 N2 =
= 600
5
N2

Poich
I1 1
1
= I1 = I 2 = 100mA
I2 n
5

V2

Esercizio N 4

27 SETTEMBRE 2004

Un carico equilibrato collegato a stella con impedenza di fase 40+j25 viene alimentato da
un generatore equilibrato di sequenza diretta e collegato a triangolo con tensione di linea di
210 V. Calcolare le correnti di fase.

Svolgimento
a

Vca

z& y

Vab
b

z& y

z& y
b

z& y = 40 + j 25 = 47.1732
c

Vab = 2100(V )

Vbc

Trasformiamo il generatore a
Van =

Vab
3
a

30 = 121.2 30

Ia
a

Van
n
Vcn

z& y
z& y

Vbn
b

Ia =

Van 121 30
=
= 2.57 62( A)
z& y 47.1732

Le correnti di linea sono


I a = 2.57 62( A)
I b = 2.57 182( A)
I c = 2.5758( A)
Che coincidono con le correnti di
fase

z& y
c

Van

z& y

Domanda per Elettrotecnica 1:


In un circuito RLC serie, quale dei seguenti fattori i qualit d luogo alla curva I = f ( )
con pendenza maggiore alla risonanza?
Giustificare teoricamente
a) Q=20; b) Q=12; c) Q=8; d) Q=4

29 GENNAIO 2004

Esercizio N 3
Sia un trasformatore monofase con potenza nominale Pn = 230 9$, rapporto di trasformazione
Q = V1N / V2N = 230 / 6 9. Nella prova in corto circuito, si alimentato il lato AT con una
tensione V1cc = 20 9 e si rilevata una potenza assorbita pari a P1cc = 10 :. Assumendo
lipotesi che tra le reattanze di dispersione dei due avvolgimenti valga la relazione:
X1d = Q2 X2d determinare
a) Le reattanze di dispersione del primario e del secondario
b) La caduta di tensione interna al trasformatore quando alimenta un carico di impedenza ] / = 0,15 H

37

Svolgimento
Pn = 230 9$ V1n = 230 9
I1n= 230 9$ / 230 9 1 $ (corrente nominale al
primario)
Nella prova in corto circuito si alimenta con la tensione tale da far circolare negli avvolgimenti la
corrente nominale. Questo consente di calcolare il modulo dellimpedenza di corto circuito:

]FF =

91FF 20 V
=
= 20
1A
,1Q

31FF = 51FF ,121

Inoltre:

51FF =

Questo risultato permette di calcolare la reattanza di dispersione:

1FF

10 W
= 10
(1 A )2

FF 512FF = 400 100 = 10 3

Questa la reattanza di dispersione totale, data dalla somma di quella del primario e di quella del
secondario riportata al primario. Dato il legame fra le due,fissato dal problema, si ricava che:

; 1FF = ; 1G + Q ; 2 G = Q ; 2 G + Q ; 2 G = 2Q ; 2 G
2

10 3
; 1FF
=
= 5,89 103
2
2
2Q
2 30,33
= Q 2 ; 2 G = 8,66

; 2G =
; 1G

In presenza di un carico, si pu approssimare il sistema trasformatore + carico con il circuito equivalente


in figura:
]1FF
La corrente che circola nel carico causa una caduta di tensione
,2 Q
nellimpedenza interna del trasformatore. Riportato al
\ P
]/ Q 2
2 Q
primario, il carico viene moltiplicato per Q2:
2

230

] / Q 2 = 0,1537
= 220,42 H
6
911
La corrente di carico , quindi: 2 Q =
= 0,963 H 0, 678
]1FF + ] / Q 2

0 , 646

Da cui si ricava la caduta di tensione nellimpedenza interna:

= FF , 2 = 19,25 H M 0,369

(interessa il modulo)

Questa tensione va riportata al secondario per avere la caduta di tensione ai morsetti del carico:

92 =

9
= 0,502 V
Q

14 FEBBRAIO 2005

Esercizio N 2
R1
I

C
jL

Per il circuito risonante in figura, determinare la pulsazione di


risonanza. Dire inoltre per quali valori dei parametri la
pulsazione di risonanza coincide con quella per la quale si ha
la massima impedenza.

Svolgimento
Le condizioni di risonanza si hanno quando il circuito si comporta come se fosse puramente resistivo.
Per trovare la pulsazione di risonanza scriviamo lespressione dellammettenza vista dal generatore e
imponiamo che la parte immaginaria sia nulla.
1

1
I = V +
+ jC =
R R1 + jL

1 R jL

= V + 21
+ jC =
2 2
R R1 + L

R
L
= V + 2 1 2 2 j 2
C
2 2
R1 + L

R R1 + L

La parte immaginaria dellammettenza al II membro si annulla quando:

L
1 L

= C =
R12
2 2
2
R + L
L C

2
1

Le pulsazioni di risonanza e di massima impedenza coincidono nel caso di circuito risonante


parallelo. Il circuito del problema differisce dal circuito risonante parallelo solo per la presenza del
resistore R1. Quindi, luguaglianza tra le due pulsazioni, di risonanza e di massima impedenza, si
hanno quando:
R1 = 0

13 GIUGNO 2006

E1

z&1

E2

z&1

ESERCIZIO 3 (Elettrici)

z&2
z&2

E3

z&2

z&1

z&
Calcolare la corrente

nel circuito trifase squilibrato di figura.

La terna di tensioni alimentanti simmetrica con E1 = 1000.

z&1 = 3 + j 4
z&2 = 1 j 2
z& = 5 + j 6
(Suggerimento: utilizzare il teorema di Thevenin)

Svolgimento
Utilizziamo il teorema di Thevenin.
Cominciamo col calcolare la tensione VAB a vuoto.
Trasformiamo il triangolo di impedenze di valore

E1

z&1

I1

E2

I2

E3

I3
V

AB O

z&2 in una stella equivalente

z&2 3
A vuoto il carico equilibrato e

z&1

z&2 3

z&1

z&2 3

I1 =

AB O

E1

quindi

V BO = 0

z&
z&1 + 2
3
z&
z&
3
= 2 I1 = 2
E1
3
3 3 z&1 + z& 2

E 1 z& 2
100 (1 j 2 )
=
= 15 .81 108 .435
3 z&1 + z& 2 9 + j12 + 1 j 2

13 GIUGNO 2006
Per calcolare la

z&eq

di Thevenin, passiviamo il circuito

z&1

z&1

z& eq
B

z&1

z& 2 3

z& 2 3

z& 2 3

z&eq

z& 2 3

z&1

z&eq

z&1

z& 2 3

A
z&
z&1 + 2
3

z&1 +

z& 2
3

z&1

z& 2 3

z& 2
3

z&1

z& 2 3

z&eq

z&1

z&1 +

z& 2
3

z&

z&1 + 2
z&
3 = z& z&1 + z&2 = 1.5834.7 = 1.3 + j 0.9
z&eq = z&1 // 2 +
1
2
3 z&1 + z&2
3

Il circuito equivalente di Thevenin il seguente:

I
V ABO

z&
z&eq

I=

V ABO
15.81 108.435
=
= 1.692 156.04
z&eq + z& 1.3 + j 0.9 + 5 + j 6
E3

E2

E1

11 LUGLIO 2007

Esercizio N 2
4,92 cm

0,87 cm

N = 407

4,24 cm

Determinare linduttanza dellavvolgimento in


figura, nella quale sono descritte le
caratteristiche geometriche del sistema, tenendo
presente che:
le sezioni dei gioghi e delle colonne sono
quadrate,
la permeabilit relativa del mezzo pari a 900
si considerano nulli i flussi dispersi

0,79 cm

Svolgimento

Rc
NI
Rc =

Rg

Rg

Rc
Rg

Rg

Anzitutto costruiamo il circuito elettrico equivalente, secondo


lanalogia magneto-elettrica (fig. a lato).
La tensione del generatore pari alla f.m.m.
Rc dellavvolgimento, pari a NxI As, dove N = 407 spire.
Le riluttanze delle 3 colonne sono tra loro uguali, cos come
sono uguali tra loro le riluttanze dei 4 gioghi. Procediamo al
loro calcolo:

0,0424
= 4,95 105 H -1
4 10- 7 900 0,0087 2

Rg =

0,0246
= 3,49 105 H -1
4 10- 7 900 0,0079 2

Si pu quindi procedere al calcolo della resistenza equivalente vista dal generatore:


Req = Rc + Rg + Rc // (2 Rg + Rc ) + Rg =
= Rc + 2 Rg +

NI

Rc (2 Rg + Rc )

Rc + (2 Rg + Rc )

= 4,95 105 + 2 3,49 105 +

Rc

(
(

)
)

4,95 105 2 3,49 105 + 4,95 105


= 15,42 105 H -1
4,95 105 + 2 3,49 105 + 4,95 105

Il circuito elettrico equivalente si riduce al circuito raffigurato a lato,


per il quale immediato calcolare lintensit di corrente, che
corrisponde al flusso circolante nella colonna di sinistra:
NI
407
=
=
I = 2,64 10 4 I Wb
5
Req 15,42 10

Moltiplicando per il numero N di spire delavvolgimento otteniamo il flusso concatenato:

c = N = 407 2,64 10 4 I = 0 ,107 I Wb


Linduttanza data dal rapporto tra tale flusso concatenato e la corrente I:
L=

c
= 0,107 H
I

20 GIUGNO 2007

Esercizio N 2
Ea

RL

Eb
b

RL

Ec

Z
c

RL
C
Rn

Calcolare la potenza fornita dal generatore trifase al carico stella-triangolo. La terna di


alimentazione e simmetrica diretta con valore efficace pari a 480V;ZC =5-j2 ;
ZC Y = 2+j4 ; RL=2 ; Rn=10 .

20 GIUGNO 2007

SVOLGIMENTO

Il sistema trifase e simmetrico (nelle tensioni) ed equilibrato (nelle correnti). Possiamo


quindi fare riferimento ad un sistema monofase equivalente. A questo scopo possiamo
trasformare il triangolo di impedenze in una stella equivalente.

Z
=
= 1, 667 j 0 ,667
3

Z eq Y

Il circuito monofase equivalente e il seguente:

Ea

I aA

RL

Z eq Y
O

Nota che il filo neutro non e attraversato da corrente ed il centro stella del generatore
coincide con il centro stella del carico.

= Z eq Y // Z Y = 1,62 j 0 , 018 = 1,62 0 ,64


480 0

I aA

Z p = 1,62 j 0,018
O

I aA =
Pcarico

Ea
.

RL + Z p

480
= 132 ,6 0, 28
3,62 j 0 .018

. 2
= 3 e Z p I aA = 3 1,62 (132 ,6 ) 2 = 85 , 45 kW

27 SETTEMBRE 2007

Una linea trifase alimenta un carico equilibrato. Due wattmetri in inserzione Aron
forniscono le seguenti letture: P = 1235W ; P = 654W .
Ricavare il fattore di potenza del carico trifase.
SVOLGIMENTO

P = P + P = 1235 + 654 = 1885 W


Q = 3 (P P) = 1006.32 VAR capacitivi
Q
= 0.53
P
= 28
cos = 0.88 in anticipo
tg =

1
2
Z AC Z BA
s = 1
=
Z AC + Z BA + Z CB 2 + 1 + 1 s + 1
s s
Z BA Z CB
1 s 1 s
1
ZB =
=
=
Z AC + Z BA + Z CB 2 + 1 s + 1 s 2 s(s + 1)
ZA =

ZC =

Z BA Z CB
1
= ZA =
Z AC + Z BA + Z CB
s +1

serie di ZB e R 1 Z B ' = Z B + 1 =
|| di Z B ' e Z C Y p =

1
1
2s(s + 1)
2s 2 + 4 s + 1
+
= s +1+ 2
= (s + 1) 2
2 s + 2s + 1
2s + 2 s + 1
ZC Z B'

serie di Zp e Z A Z = Z p + Z A =

Y21 =

2 s 2 + 2s + 1

(s + 1)(2 s 2 + 4s + 1)

1
4s 2 + 6s + 2
2(2s + 1)
=
=
s + 1 (s + 1) 2s 2 + 4 s + 1 2 s 2 + 4s + 1

1
2s 2 + 4 s + 1
;
=
Z
2(2 s + 1)

Y11 = Y =

I2 =

2 s 2 + 2s + 1
1
+1 =
2s (s + 1)
2s(s + 1)

2s 2 + 2s + 1
2s 2 + 2s + 1
Z B'
2s (s + 1)
I1 = 2
I1
I1 = 2
2 s + 2s + 1
1
2s + 4s + 1
Z B' + ZC
+
2s (s + 1)
s +1

I2
V1 V

2 =0

2 s 2 + 2 s + 1 I1
2s 2 + 2s + 1
2s 2 + 2s + 1 2 s 2 + 4s + 1
2s 2 + 2 s + 1
= 2
Y11 = 2
=
2 s 2 + 4s + 1 V1
2s + 4s + 1
2s + 4s + 1 2(2s + 1)
2(2 s + 1)

2s 2 + 4 s + 1
2s 2 + 2 s + 1

2(2 s + 1)
2(2 s + 1)
Y =

2 s 2 + 2s + 1 2 s 2 + 4s + 1

2(2s + 1)
2(2s + 1)

Vedere compito del 29 Gennaio 2004 per uno svolgimento alternativo che sfrutta le propriet dei
doppi bipoli in parallelo.

11 SETTEMBRE 2007
Esercizio N 2
Una linea trifase alimenta, con un sistema simmetrico diretto di tensioni, con valore efficace delle
tensioni concatenate pari a 380 V, un carico trifase equilibrato ohmico-induttivo con
potenza attiva pari a 5kW e fattore di potenza pari a 0.8. Determinare:
a)

Le indicazioni dei due wattmetri in inserzione Aron;

b)

Successivamente si collega in parallelo al precedente un secondo carico ohmicocapacitivo e le indicazioni dei due wattmetri diventano: P= 5500W e P=2500W.
Calcolare il fattore di potenza del secondo carico e la corrente di linea.
IL

C1
P

C2
SVOLGIMENTO

a)
Poiche '

Pc1 = P '+ P "


ed

Q c1 =

3 ( P " P ' )

essendo

Pc1 = 5000 W

Q c1 = Pc1 tan( c ) = 3750 VAR


1

sar
P '+ P " = 5000
P " P ' = 3750

3
P " = 3582 . 5W
P ' = 1417 . 5W

P ' = 5000 P "

P " 5000 + P " = 3750

11 SETTEMBRE 2007

b)
Dopo l' inserzione del secondo carico le misure sono :
P ' = 5500 W P " = 2500 W
da cui, per il teorema di Boucherot
P '+ P " = Pc1 + Pc 2 Pc 2 = 5500 + 2500 5000 = 3000 W
3 ( P " P ' ) = Q c1 + Q c2 Q c2 =

3 ( P " P ' ) Q c1 =

3 ( 2500 5500 ) 3750 =

= 8946 . 15VAR
Inoltre :
PT = Pc1 + Pc 2 = 5000 + 3000 = 8000 W
QT = Q c1 + Q c 2 = 3750 8946 .15 = 5196 .15VAR
Il fattore di potenza del nuovo carico
Qc 2
) = 0 .318
cos c 2 = cos(arctan
Pc2
Per calcolare la corrente di linea sar :
PT =

3VI L cos T

cos T = cos(arctan
IL =

QT
) = 0 . 84
PT

PT
=
3V cos T

8000
= 14 . 5 A
3 380 0 . 84

Prova Scritta di Elettrotecnica 1 10 Settembre 2007 Ing. Elettronica


Nome: _______________ Cognome: ________________ Mtr: _______

cos(t )

Ricavare la tensione di uscita vo (t )


in regime sinusoidale, sapendo che
R = 1k, C = 1F ed = 200

R
R

vo (t )

Nel circuito di figura ricavare la tensione vR(t) a regime.

0.1mF

sin (103 t )

vR (t )

10mH

10

12V

14 LUGLIO 2008

Esercizio N 2
t1
Il circuito magnetico realizzato con materiale
di permeabilit infinita, immerso in aria ed ha
sezione S=160cm2 costante. I traferri hanno
dimensioni t1=3mm e t2=6mm.
Determinare il coefficiente di mutua induzione
tra lavvolgimento di N1=100 spire e quello di
N2=250 spire.

t2

I2

N2

t2

t1

N1
Svolgimento

I1

Il circuito elettrico equivalente :

2
1 t1
1
3 10 3
1 =
=

= 149208 H -1
7
4
0 S 4 10 160 10

N2I2

1
3

2 =

1 t2
1
6 10 3
=

= 298416 H -1
7
4
0 S 4 10 160 10

N1I1
Scriviamo le equazioni alle 3 maglie:

2 1 N 2 I 2
(1 + 2 ) (1 + 2 )
( + ) 2( + ) ( + ) = 0
2
1
2
1
2 2
1

2
(1 + 2 ) (1 + 2 ) 3 N1 I1

2
(1 + 2 ) (1 + 2 )
= (1 + 2 ) 2(1 + 2 ) (1 + 2 ) = 3.7882 1016
2
(1 + 2 ) (1 + 2 )

14 LUGLIO 2008

N2I2
0

N I
1 = 1 1

2
(1 + 2 )
2(1 + 2 ) (1 + 2 )
(1 + 2 ) (1 + 2 )

N 2 I 2 2(1 + 2 ) 2 (1 + 2 ) 2 + N1 I1 (1 + 2 ) 2 2 2 (1 + 2 )
1 =

Poich

c1 = L1 I1 + MI 2

c 2 = L2 I 2 + MI1

con c2 = N 21

sar:

c2

N 22 I 2 (1 + 2 ) N1 N 2 I1 (1 + 2 ) 2 2 (1 + 2 )
= N 2 1 =
+

da cui:

N N ( + 2 ) 2(1 + 2 )
= 0.046 H = 40.6 mH
M= 1 2 1

16 GENNAIO 2008

Esercizio N 2

P1
Q1

P2

P1=10 kW
Q1=6 kVAR
P2=2 kW

Q2

Il circuito e alimentato da una terna diretta di tensioni concatenate simmetriche di valore efficace
pari a 380 V. Si calcoli:
a)
Il valore efficace delle correnti di linea quando Q2= 1 k VAR;
b)
Il valore di Q2 per il quale il generatore vede un carico puramente resistivo, e le correnti di
linea in tali condizioni.
Soluzione:

a)
Ptot = P1 + P2 = 12 kW
Qtot = Q1 + Q2 = 7 kVAR

tot = arctan

Qtot
7
= arctan = 30,26 cos tot = 0,86
Ptot
12

Ptot = 3VI cos tot I =

Ptot
12000
=
= 21,2 A
3V cos tot
3 380 0,86

b)
Q2 = Q1 = 6 kVARcapacitivi
cos tot = 1
I=

Ptot
12000
=
= 18,2 A
3V cos tot
3 380 1

20 FEBBRAIO 2008

ESERCIZIO 2

Dato un trasformatore monofase che ha i seguenti dati di targa:


Sn = 100 kVA; n=10000/220; PCu% = 1,5%; Vcc% = 5%; P0% = 0,9%; cos 0 = 0,2
determinare i parametri del seguente circuito equivalente:

yC 0

zCcc' '

20 FEBBRAIO 2008

SVOLGIMENTO

I1
yC cc

V1

I 2'

zCcc' '
V20

V20'

Parametri del trasformatore

V2

I0

1,5
PCu %
Sn =
100 000 = 1500 W
100
100
P
0,9
P0 = 0% S n =
100 000 = 900 W
100
100
5
V
220 = 11 V
Vcc 2 = cc % V20 =
100
100
S
100 000
= 455 A
I 2n = n =
220
V20
PCu =

Rcc' ' =

PCu 1500
=
= 0,007
I 22n 4552

Z cc' ' =

11
Vcc 2
=
= 0,024
I 2 n 455

Y0 =

G=

900
P0
=
= 9 10 6 S
2
2
V1n 10 000

G
9 10 6
=
= 4,5 10 5 S
cos 0
0,2

Potenza dissipata a vuoto


Tensione di corto circuito
Corrente nominale al secondario
Resistenza di cto cto riportata al
secondario

X cc' ' = Z cc' ' 2 Rcc' ' 2 = 0,024 2 0,007 2 = 0,023


P0 = G V12n

Potenza dissipata nel rame in condizioni


nominali

) (

Impedenza di cto cto riportata al


secondario
Reattanza di cto cto al
secondario
Conduttanza
trasversale
Modulo dell'ammettenza
trasversale

2
2
Bm = Y02 G 2 = 4,5 10 5 9 10 6 = 4,4 10 5 S Suscettanza trasversale
YC0 = 9 10 6 + j 4,4 10 5 = 4,5 10 5 78,44
Ammettenza trasversale

2 LUGLIO 2010

Elettrici

2
3
j 6

j 4
j 4

j 6

j 6

j 4

Calcolare il fattore di potenza del carico trifase. La terna alimentante simmetrica diretta
SVOLGIMENTO
Abbiamo due carichi a stella collegati tra loro in parallelo.
Il carico equivalente una stella di impedenze di valore :
(4 + j 6) (6 + j 4) = 3,66745
Z& eq =
10 + j10
cos = 0,707

3 FEBBRAIO 2010

Esercizio N 2
Calcolare la potenza complessa, la potenza attiva e la potenza reattiva erogate dal generatore
di corrente del circuito RLC serie in figure, con R=10 , L=10mH, C= 50F.

i0 (t ) = 20 cos(1000t ) A

Svolgimento
g

S&gen = S&R + S&L + S&C


1
S&R = RI 02 + j 0
2
1
S&L = 0 + j LI 02
2
1 1 2
S&C = 0 + j
I0
2 C
1
1 1
S&gen = I 02 R + j (L
) = 202 [10 + j (10 20)] = 2000 j 2000
2
C 2
Pgen = 2kW
Qgen = 2kVARcapacitivi

3 FEBBRAIO 2010

Esercizio per Elettrici

Calcolare il coefficiente di autoinduzione del


bipolo A-B nellipotesi di trascurare le
riluttanze dei tratti in ferro e i flussi dispersi.
La lunghezza t del traferro pari a 1 mm, la
sezione trasversale del nucleo ferromagnetico
S e pari a 4 cm2, N1=100 e N2=200.

N1

N2

Svolgimento
Il circuito elettrico equivalente al circuito magnetico il seguente:

Rt
N1I

Rt =

Rt

3
Rt

N2 I

N1 I
21
Rt

N 2 I = Rt 1 + 2 Rt (

t
1
10 3
=

= 1.989 10 6 H 1
S 4 10 7 4 10 4

N1 I = Rt 1 + Rt 3

N 2 I = Rt 3 + Rt 2
= +
3
1
2

N1 I = Rt 1 + Rt (1 + 2 ) = 2 Rt 1 + Rt 2

N 2 I = Rt (1 + 2 ) + Rt 2 = Rt 1 + 2 Rt 2
2 =

N1 I
2 N1 I N 2 I
21 ) 1 =
Rt
3Rt

3 FEBBRAIO 2010

2 =

N1 I
2N N2
2 N 2 N1
)I =
I
2( 1
Rt
3Rt
3Rt

Il flusso concatenato con lavvolgimento A-B :

c = N11 + N 2 2 =

2 N 12 N1 N 2 + 2 N 22 N1 N 2
3Rt

I=

2 N 12 + 2 N 22 2 N1 N 2

2
2
c 2 N 1 + N 2 N1 N 2 2 30000
L=
= 10mH
H
=
=
I
3
Rt
3 1.989 106

3Rt

7 SETTEMBRE 2010

Elettrici
1mm

1mm

N2

N3

N1

i
3mm
S

1mm

1mm

Trascurando le riluttanze dei tratti in ferro, determinare il coefficiente di autoinduzione


dellavvolgimento. La sezione trasversale S del circuito magnetico 16 cm2, N1=N3=30, N2=10.
SVOLGIMENTO

N1i

N 2i

N 3i

5 3 1 ( N1 N 2 )i 20i
3 5 = ( N N )i = 20i

2 3

2
20i 3
20i 5 100 60
5i
=
i=
2
(25 9)
16
2
2 = 1
1 =

l
1
1 10 3
=
=

= 4.97 105 H 1
7
4
0 S 4 10 16 10
1

7 SETTEMBRE 2010

c = N11 N 2 (1 + 2 ) + N 3 2 =
L=

c 100
100
=
=
= 0.2mH
i
4.97 105

30 5
5i 30 5 150 50 100
i 10 +
i=
i=
i
2

14 GIUGNO 2010

Elettrici
1
PT

V
2

cosT

PM, QM

Determinare la lettura del wattmetro nella rete trifase simmetrica che alimenta un carico trifase
equilibrato T e un carico monofase M. Siano V= 400 V; PT= 15kW; cosT= 0,7 rit.; PM=3kW;
QM=-1kVAR
SVOLGIMENTO

Il wattmetro legge :

W e V32 I 3*

S li
Scegliamo
come riferiment
if i
o il fasore
f
E3 =

400
0
3

V32 = 400 30
I 3T =

PT
15000
=
= 30,9 A
3V cos T
3 400 0,7

T = ar cos((0,7) = 45,57(rit
i .))
I 3T = 30,9 45,57 = 21,6 j 22,1

30
I 3T

E3
45,57

V32

14 GIUGNO 2010

Carico monofase :
Q
1000
M = arctan M = arctan
= 18,43ant.
PM
3000
cos M = 0,95ant.
IM =

PM
3000
=
= 7,9 A
V32 cos M 400 0,95

I = V M = 30 (18,43) = 11,57
M

32

I M = 7,9 11,57 = 7,7 j1,6


I 3 = I 3T + I M = 29,3 j 23,7 = 37,68 38,97

W e{400 30 37,68 + 38,97} = 14888W

30

11,57

E3
IM
V32

15 GENNAIO 2010

Esercizio per Elettrici


Rifasare a cos=1 il carico U1+U2 con un banco di condensatori a triangolo. Determinare la
capacit C dei condensatori. I carichi sono alimentati da una terna simmetrica diretta di tensioni
con valore efficace della tensione concatenata pari a 380 V alla frequenza di 50 Hz.

P2 = 3kW ; cos 2 = 0.8(rit )

U2

50
100mH

50

100mH 100mH

U1

Svolgimento
2

380

2
E
3

= 4,596kVAR
Q1 = 3
=3
2 50 100 10 3
XL
380 2
V2
=2
= 5,776kW
P1 = 2
50
R
P2 = 3kW
Q2 = P2 tg 2 = 3 tg (ar cos 0.8) = 2,25kVAR
Ptot = P1 + P2 = 8.776kW
Qtot = Q1 + Q2 = 6.846kVAR

tot = arctan(
C =

Qtot
) = 37,96; cos tot = 0,788
Ptot

Ptot tgtot
8776 tg 37,96
=
= 50,3F
2
3V
3 2 50 380 2

19 LUGLIO 2010

Elettrici
l

i2
N1
N2

i1
S

Determinare i coefficienti di auto e mutua induzione dei due avvolgimenti, nellipotesi che il
nucleo di materiale ferromagnetico di permeabilit sia un tubo di flusso.
SVOLGIMENTO

1
N1i1

2 =

N 2i2

N1i1 = (1 + 3 )1 + 3 2
N i + 3
2 = 1 1 1

3
3
N 2i2 = 31 + ( 2 + 3 ) 2
+ 3
( + 3 )( 2 + 3 )
N 2i2 = 2
N1i1 1
1 + 3 1
3
3
N 2i2

1 = 3 =

2 + 3
2 (1 + 3 )( 2 + 3 )
1
N1i1 = 3
3
3

1 l

1 3l

19 LUGLIO 2010

2 + 3
+ 23 + 13
N1i1 N 2i2 = 1 2
1
3
3
1 =

2 + 3
3
N1i1
N 2i2
1 2 + 23 + 13
1 2 + 23 + 13
1 4l

1 3l

S
1 =
N1i1
N 2i2
1 l2
1 l2
(9 + 3 + 3)
15
2 S2
2 S2
4S
S
1 =
N1i1
N 2i2
15l
5l
1 6l

N1i1 1 + 3
8S
2 S
S
S
S
S
2 =

N1i1
N1i1 21 =
N1i1
N1i1 +
N 2i2
1 =
1 =
1 3l
3
l
l
l
l
3l
3
3
15
5
3

S
S
2 S
2 =
N1i1
N 2i2
5l
5l

4SN12
SN1 N 2
i1
i2

=
c1
15l
5l

2
c 2 = SN1 N 2 i1 + 2SN 2 i2

5l
5l
2
4 SN1
2 SN 22
SN1 N 2
;M =
L1 =
; L2 =
15l
5l
5l

22 FEBBRAIO 2010

Esercizio per Elettrici

j5

J1

208130V

2080V

J4
c

j5

b
208 110V

j 40

50

J2
B

J3
j30

j5

Nel circuito trifase simmetrico e squillibrato determinare la corrente di linea IbB e la corrente di fase IBC

Svolgimento
I ab = J 1; I bB = J 2 ; I BC = J 3
(2 + j5 j 40 + 2 + j5)

(2 + j5)

j 40
(4 j30)
(2 + j5)

j 40

(2 + j5)

(54 + j10)
50

(2 + j5)

(2 + j5 + 50 + 2 + j5)
50

J 1 20810 208 110


50
20810
J 2 =

(50 + j30 j 40) J 3


0

j 40

j 40 J 1 208130 133.7 + j159.346



50 J 2 = 208190 = 204.84 j36.19

(50 j10) J 3 0
0

J 2 = I bB = 8.9249 + j1.8181 = 9.108168.486


J 3 = I BC = 5.4542 + j 0.7208 = 5.5016179.24

22 SETTEMBRE 2010

Elettrici
Ea

RL

Eb
b

RL

Z
c

Ec

RL

C
Rn
Calcolare la ppotenza fornita dal ggeneratore trifase al carico stella-triangolo.
g
La terna
di alimentazione e simmetrica diretta con valore efficace pari a 480V; Z=5-j2 ;
Y=2+j4 ; RL=2 ; Rn=10 .
SVOLGIMENTO

Il sistema trifase e simmetrico (nelle tensioni) ed equilibrato (nelle correnti). Possiamo


quindi fare riferimento ad un sistema monofase equivalente. A questo scopo possiamo
trasformare il triangolo di impedenze in una stella equivalente.

Z eq Y

Z
=
= 1,667 j 0 ,667
3

Il circuito monofase equivalente e il seguente:

Ea

I aA

RL

Eb
O

Z eq Y
O

22 SETTEMBRE 2010

Nota che il filo neutro non e attraversato da corrente ed il centro stella del generatore
coincide con il centro stella del carico.

= Z eqq Y // Z Y = 1, 62 j 0 , 018 = 1, 62 0 , 64
480 0

I aA

Zp=1,62-j0,018

Eb
O

I aA =
Pcarico

Ea
.

RL + Z p

480
= 132 ,6 0, 28
3,62 j 0 .018

. 2
= 3 e Z p I aA = 3 1,62 (132 ,6 ) 2 = 85 , 45 kW

6 GIUGNO 2011

Elettrici

i1

Assumendo che tutti i traferri


abbiano riluttanza pari a R0
e che la riluttanza dei tratti in ferro
sia trascurabile, determinare I
coefficienti di auto e mutua
induzione dei due avvolgimenti

2N

i2
SVOLGIMENTO

Il circuito elettrico equivalente il seguente:

NI1

201 0 2 = NI1 NI 2

20 2 01 = 3NI 2
2 =

3NI 2 + 01
20

201 0
NI2

2NI 2

201

3NI 2 + 01
= NI1 NI 2
20

3NI 2 01

= NI1 NI 2
2
2

3
3NI 2
NI
01 = NI1 NI 2 +
= NI1 + 2
2
2
2
2 NI1 2 NI 2
2 NI1 NI 2
1 =
+
1 =
+
30 3 20
30 30
3NI 2 1 2 NI1 NI 2 3NI 2 1 NI 2 1 NI1 1 NI1 10 NI 2
=
+
+
+
+
=
+
20 2 30 30 20 6 0 3 0 3 0 6 0
2 NI1 NI 2

1 = 3 + 3
0
0

1 NI1 10 NI 2
2 =
+

3 0 6 0

2 =

6 GIUGNO 2011

2 N 2 I1 N 2 I 2
c1 = N1 =
+
30
30
1 NI1 10 NI 2 2 N 2 I1 10 N 2 I 2
c 2 = 2 N 2 + N ( 2 1 )
+
=
+
+ N ( 2 1 )
3 0 6 0
30
30
2 1 =

NI1 4 NI 2
+
30 30

2 N 2 I1 10 N 2 I 2 N 2 I1 4 N 2 I 2 N 2 I1 14 N 2 I 2
c2 =

=
+
+
+
30
30
30
30
30
30

2N 2
L1 =

N2
2N 2
30

I1 +
I2
c1 =
14 N 2
30
30

=
L

2
2
2
30
c 2 = N I1 + 14 N I 2

N2
30
30
=
M

30

7 FEBBRAIO 2011

Elettrici
Assumendo
d che
h tuttii i traferri
f i
abbiano riluttanza uguale ad R0
e che le riluttanze dei tratti in
ferro
siano
trascurabili,
determinare i coefficienti di
auto e mutua induzione dei due
avvolgimenti.

i1

N1

i2

N2

SVOLGIMENTO

Il circuito elettrico equivalente il seguente:

3
20

3 =

N1I1
20

4 =

N2 I 2
20

N2 I2

N1I1

5 = 1 3 = 1

4
20

N1I1
20

N1I1 N 2 I 2 = 01 0

N1I1
20

1 =

N1I1 N1I1 N 2 I 2 3N1I1 N 2 I 2


+

0 20 0
0
20

2 =

N2 I 2
NI
N I 3N I N I
N I 3N I N I
1 + 1 1 = 2 2 1 1 + 2 2 + 1 1 = 2 2 1 1
20
20 20 20
0
20
20
0

N1I1 = 203
N I = 2
0 4
2 2
N1I1 N 2 I 2 = 05
= +
3
5
1
2 = 4 5

7 FEBBRAIO 2011

c1 =

3N12 I1 N1 N 2 I 2

20
0

3N 22 I 2 N1 N 2 I1

c 2 =
20
0
3N12
3N 22
NN
; L2 =
L1 =
;M = 1 2
0
20
20

7 LUGLIO 2011

Elettrici

i2

i1

i1

N2

N1

N1

Le riluttanze dei traferri sono uguali ad R0 ,


mentre trascurabile la riluttanza dei tratti
in ferro.
Determinare i coefficienti di auto e mutua
induzione dei due avvolgimenti.
avvolgimenti

Svolgimento
g
Il circuito elettrico equivalente il seguente:

20

201 = N1I1 + N 2 I 2

20 2 = N1I1 + N 2 I 2

20

N2I2

N1I1 + N 2 I 2

1 =
20

= N1I1 + N 2 I 2
2
20

N1I1

N1I1

N I
NN I
N I
NN I
c1 = N11 + N1 2 = 1 1 + 1 2 2 + 1 1 + 1 2 2
2 0
2 0
2 0
2 0
2

c2

NN I
N I
NN I
N I
= N 2 (1 + 2 ) = 1 2 1 + 2 2 + 1 2 1 + 2 2
2 0
2 0
2 0
2 0

N1
L1 =
2

0
N1
N1 N 2

I1 +
I2
c1 =
2

N2
0
0

L2 =

2
0
N
N
N
= 1 2 I + 2 I

c2
1
2
N1 N 2

0
0
M =
0

12 SETTEMBRE 2011

Elettrici
Determinare i valori efficaci delle tre correnti di linea. Tracciare il diagramma fasoriale.
I1

I2

V
cos

I3

V = 400V (valore efficace)


P = 10kW
cos = 1
X = 20

Svolgimento
I '1

I1
I2

I 12

I '2

I '3

V
cos

I3

La terna : I '1 , I '2 , I '3 una terna equilibrata, essendo il carico trifase equilibrato. Non
altrettanto si pu dire della terna delle correnti di linea I 1 , I 2 , I 3 a causa del carico
monofase collegato tra le due fasi.
Il valore efficace delle correnti I ' :
P
10 10 3
I'=
=
= 14,43 A
3V cos
3 400 1

Prendendo come riferimento la tensione concatenata V 12 ed essendo cos , = 0 la terna


delle correnti I ' sar sfasata di 30 in ritardo rispetto alla terna delle tensioni concatenate.

I '1 = 14 , 43 30 = 12 , 5 j 7 , 2 ;
I ' 2 = 14 , 43 150 = 12 , 5 j 7 , 2 ;
I ' 3 = 14 , 43 90 = j14 , 43
La corrente I 12 sar:

V 12 400
=
= j 20
jX
j 20
da cui :
I 12 =

I 1 = I '1 + I 12 = 12,5 j 7,2 j 20 = 12,5 j 27,2 = 29,93 65,31


I 2 = I '2 I 12 = 12,5 j 7,2 + j 20 = 12,5 + j12,9 = 17,89134,32
I 3 = I '3 = j14,43

12 SETTEMBRE 2011

Diagramma fasoriale
V 31

I2

I '3 = I 3

V 12

I '1
I '2

I 12

V 23
I1

18 NOVEMBRE 2011

Elettrici
Il sistema trifase in figura simmetrico ed equilibrato
equilibrato. La terna di tensioni di alimentazione
diretta. Le indicazioni degli strumenti forniscono:

W1 500W ; W2 2500W ; W3 100W ; W4 400W ; V = 400V


Determinare la tipologia dei due carichi, le correnti assorbite dai due carichi, e le correnti di
linea.

W1

W3

V
+

+
W4

Carico
1

W2
Carico
2

Svolgimento
I wattmetri inseriti in Aron forniscono i seguenti valori delle potenze attiva e reattiva assorbite dal
carico 1:

P1 = W3 + W 4 = 500 W
Q1 = 3 (W3 W 4 ) = 519 ,6VAR
cos 1 = cos(arctg
S1 =

Q1
) = cos46,10 = 0,69 ant.
P1

Carico ohmico - capacitivo

P 21 + Q 21 = 500 2 + 519 ,6 2 = 721,1VA

S1
721,1
=
= 1,04 A
3V
3 400
prendendo V12 come riferiment o, I1A sfasata di 46,10 rispetto ad E 1 a sua volta
I1 =

sfasata di 30 in ritardo rispetto a V12


I 1 A = 1,04 16 ,10

I 1 B = 1,04 103 .9
I = 1,04 + 136 ,1
1C

terna diretta

Per il complesso dei carichi 1+2 risulta:

18 NOVEMBRE 2011

PT = W1 + W 2 = 3000 W
QT = 3 (W 2 W1 ) = 3464 ,10VAR
cos T = cos(arctg
ST =

QT
) = cos49,11 = 0,65 rit.
PT

Carico ohmico - induttivo

PT2 + QT2 = 4582 ,6VA

ST
4582 ,6
=
= 6,61 A
3V
3 400
P2 = PT P1 = 3000 500 = 2500 W
IT =

Q 2 = QT Q1 = 3464 ,10 ( 519 ,6 ) = 3983 ,7VAR


cos 2 = cos(arctg
S2 =

3983 ,7
) = cos57,9 = 0,532 rit.
2500

P22 + Q 22 = 4703 , 2VA

S2
4703 , 2
=
= 6,79 A
3V
3 400
Il carico 2 di tipo ohmico - induttivo
I2 =

I 2A sfasata di 57,9 in ritardo rispetto ad E 1 quindi ha fase 57,9 + 30


I 2 A = 6,79 87 ,9

I 2 B = 6,79 207 ,9
I = 6,79 + 32 ,1
2C

terna diretta

La corrente di linea ha valore efficace I T = 6,61A ed sfasata di 49,11 in ritardo rispetto ad E 1


I TA = 6,61 79 ,11

I TB = 6,61 199 ,11


I = 6,61 + 40 ,89
TC

terna diretta

21 GIUGNO 2011

Elettrici
Rifasare a cos=1 il carico U1+U2 con un banco di condensatori a triangolo. Determinare la
capacit C dei condensatori. I carichi sono alimentati da una terna simmetrica diretta di tensioni
con valore efficace della tensione concatenata pari a 380 V alla frequenza di 50 Hz.

P2 = 3kW ; cos 2 = 0.8( rit )

U2

50
100mH

50

100mH 100 mH

U1

Svolgimento
2

380

2
E
3

=3
= 4,596kVAR
Q1 = 3
2 50 100 103
XL
V2
3802
P1 = 2
=2
= 5,776kW
R
50
P2 = 3kW
Q2 = P2 tg 2 = 3 tg (ar cos 0.8) = 2,25kVAR
Ptot = P1 + P2 = 8.776kW
Qtot = Q1 + Q2 = 6.846kVAR

tot = arctan(
C =

Qtot
) = 37,96; cos tot = 0,788
Ptot

Ptot tgtot
8776 tg 37,96
=
= 50,3F
3V 2
3 2 50 3802

24 GENNAIO 2011

Elettrici

EA

Ia

A
Z&CA

Z& AB

EB

Ib

B
Z& BC

EC

Ic

Calcolare: 1) le correnti di linea; 2) la potenza assorbita dal carico; 3) la potenza complessa erogata
dal generatore. Siano:

Z& AB = j10; Z& BC = 20; Z&CA = j5; EA = 4400; EB = 440 120; EB = 440120

SVOLGIMENTO

EA

Ia

EB

Z&CA

Z& AB

J1
Ib

J3
C

B
Z& BC

J2

EC

Ic

Applicando il metodo delle correnti cicliche:

j10 J1 4400 440 120


0
j10
0
J = 440 120 440120
20
20

j10 20 20 + j5 J 3
0

24 GENNAIO 2011

Risolvendo il sistema:

1
3
4400 440 120 = 440(1 + + j ) = 440(1.5 + j 0.866)
2
2
1
3 1
3
440 120 440120 = 440( j
+ j ) = 440( j1.732)
2
2 2
2
j10
0
4400 440 120
0
20 440 120 440120
j10 20
0
7.62 105 + j1.32 105
J3 =
=
= 152.4260
j10
j10
0
1000
20
0
20
j10 20 20 + j5
Analogamente:

J1 = 13230 A
J 2 = 120.9350.94 A
I a = J1 = 13230 A
I b = J 2 J1 = 47.23143.8 A
I c = J 2 = 120.93 129.06 A
La potenza attiva assorbita dal carico quella assorbita dallunico resistore:

Pcarico = 20 (J 2 J 3 ) = 20 j38.1 = 29.03kW


2

La potenza complessa erogata dal generatore sar:


2
2
2
S& = 20 (J 2 J 3 ) + j10 (J1 J 3 ) j5 (J 3 ) = 29.03 103 + j10(76.21) 2 j5(152.42) 2 =

= 29.003 + j (58.08 116.16)kVA = 29.03 j58.08kVA

27 SETTEMBRE 2011

Elettrici
Un trasformatore monofase di potenza nominale Sn=100kVA
=100kVA, rapporto di trasformazione
n=5000/230 stato sottoposto alle prove a vuoto ed in corto circuito che hanno fornito i
seguenti risultati:
Vcc % = 4,8%; I 0 % = 5%; P0 % = 0,4%.

E inoltre noto che il valore della resistenza primaria R1=2,56 , e che la resistenza e la
reattanza secondarie riportate al primario sono uguali a quelle primarie rispettivamente.
Determinare:
i
a) I parametri del circuito equivalente;
b) Le perdite totali del trasformatore quando esso lavora a tensione e corrente nominali;
c) Le stese perdite quando esso lavora a tensione nominale con corrente pari al 75% della
corrente nominale.

Svolgimento
S n 100 103
V %
4,8
a) I1n =
=
= 20 A; V1cc = cc V1n =
5000 = 240V
V1n
5000
100
100
Z 'cc =
X cc' =

V1cc 240
=
= 12; Rcc' = R1 + n 2 R2 = 2 R1 = 5,12
I1n
20

(Z ) (R )
' 2
cc

' 2
cc

= 122 5,122 = 10,85

Rcc'
R2'
2,56
R =
= 5,4m
= 2,56 R2 = 2 =
2
2
n
5000

230
X cc'
X d' 2 X d 1
X d1 =
= 5,425 X d 2 = 2 = 2 = 11,48m
n
2
n
P%
0,4
P0 = 0 S n =
100 103 = 400W
100
100
I %
5
I 0 = 0 I1n =
20 = 1A
100
100
I
1
Y&0 = G + jB Y0 = 0 =
= 200 106 S = 200S
V1n 5000
'
2

P0 = G (V1n ) G =
2

P0
400
=
= 16 106 S = 16S
2
2
(V1n ) 5000

B = Y02 G 2 = 199,36 106 S = 199,36S

27 SETTEMBRE 2011

Circuito equivalente

X d1 = 5,425

R1 = 2,56

G = 16S

R2 = 5,4m

B = 199,36S

b) A tensione e corrente nominali


PTOT = Pfe + Pcu P0 + Pcc
Pcc = Rcc' I12n = 5,12 20 2 = 2048W
PTOT = 400 + 2048 = 2,448kW
c) A tensione nominale e corrente al 75% della nominale
Pfe = P0
Pcc = Rcc' (0,75 I1n ) = 5,12 (0,75 20) = 1,152kW
2

PTOT = 400 + 1152 = 1552W = 1,552kW


k

X d 2 = 11,48

10 SETTEMBRE 2012

Elettrici
+

W1
Determinare la lettura dei due wattmetri
Z&

240 60V

Z& = 10 + j 30
Z&

Z&

240 120V
+

W2
+

S l i
Svolgimento
t
Z& = 10 + j 30 = 31.6271.57
1

V12
240 60
=
= 7.59 131.57 = 5.036 j 5.6784
Z& 31.6271.57
V
240 120
= 7.59 191.57 = 7.436 + j1.522
I b = 32 =
Z& 31.6271.57
V V
240 120 240 60
I c = 32 12 =
= 7.59108.43 =
Z&
31.6271.57
= 2.399 + j 7.2
Ia =

I1
Z&

V12

Ia

Z&

Z&

V332

Ic

Ib
I2

I1 = I a I c = 2.637 j12.8784 = 13.146 101.57


I 2 = I b + I c = 9.835 + j8.722 = 13.146138.43

W1 V12 I1 cos(V12 I1 ) = 240 13.146 cos(41.57) = 2360.43W

W2 V32 I 2 cos(V32 I 2 ) = 240 13.146 cos(101.57) = 632.8W

I2

101.57
41.57

I1
V32

V12

11 GENNAIO 2012

Elettrici

La sezione S dei gioghi e delle colonne


laterali pari a 10 cm2, mentre la sezione
della colonna centrale 2,5 volte S, l= 30
cm, t= 2mm e N=100. Nellipotesi di
trascurare gli effetti di bordo al traferro,
determinare il valore efficace della
correte I affinch il valore efficace
dellinduzione
dell
induzione al traferro sia Bt=1T.
=1T Il
materiale di cui costituito il nucleo
acciaio fuso (la caratteristica di
magnetizzazione riportata in figura).

2l
2,00
1,80
1,60
1,40

B (T)

1 20
1,20
1,00
0,80
0,60
0,40
0,20
0,00
0

1000

2000

3000

4000

5000
H (A/m)

6000

7000

8000

9000

Caratteristica di magnetizzazione dellacciaio fuso

Svolgimento
t = Bt S = 110 10 4 Wb
nella colonna di destra sar 2 = t
E t d nella
Entrando
ll caratteris
tt i tica
ti del
d l ferro
f
i corrispond
in
i
denza a B2 = 1T sii ricava
i
H 2 = 400 A / m
Il campo nel traferro sar : H t =

Bt

1
= 7,96 105 A / m
4 10 7

10000

11 GENNAIO 2012

2
t

NI

2l

2,00
1,80
1,60
1,40

B (T)

1,20
1,00
0,80
0,60
0,40
0,20
0,00
0

1000

2000

H 2 H1
Inoltre:

H3

3000

4000

5000
H (A/m)

6000

2 2 = H 2 ( 3l t)
3 3 = H3 3l
1 1 = H1 l
t 2 = t t = Ht t
NI = 1 1 + 3 3 = H1 l + H3 3l (maglia sx)

(maglia esterna)
H 2 (3l t ) + Ht t = H3 3l
= +
2
3
1

7000

8000

9000

10000

11 GENNAIO 2012

Dallaseconda:

H 2 (3l t ) + Ht t 400 3 30102 2 103 + 7,96105 2 103


H3 =
=
= 2168A / m
3l
3 30102
Entrando nella curva caratteristica del materiale:
B3 1,52T
3 = B3S = 1,5210104 = 15,2 104Wb / m2
1 = 2 + 3 = 10104 + 15,27 104 = 25,2 104Wb / m2
1
25,4 104
B1 =
=
= 1,008T
2,5 S 2,5 10104
Entrando nella curva caratteristica del materiale:
H1 = 400
P i h :
Poich
H1 l + H3 3l 400 30102 + 2168 3 30102
NI = H1 l + H3 3l I =
=
= 20,7 A
N
100

11 GIUGNO 2012

Per Elettrici
+

R
+

P2
cos2

C
R
P1 = 1500W

P1,Q1

Q1 = 1000VAR
P2 = 2425W

La terna alimentante simmetrica diretta e i carichi sono


equilibrati. Determinare la misura del wattmetro sapendo
che lamperometro fornisce 5 A.

cos2 = 0.7(rit)
R = 10

Svolgimento:

A'

'
AC

B'

R
+

Ex

Ix

I 2B
I1B

V
C

C'

E 'B

EB

P1,Q1

'
'
I x cos VAC
Ix
La lettura del wattmetro fornisce: W VAC

P2 = 3V I 2 B cos 2 V =

P2
2425
=
= 400 V
3I 2 B cos 2
3 5 0,7

V
400
=
= 231 (V ) assumiamol a come riferimento
3
3
E B = 2310
EB =

P2
cos2

11 GIUGNO 2012

I 2 B = 5 45.57 = 3.5 j 3.57

1 = arctan
I1 =

Q1
1000
= arctan
= 33.69 cos 1 = 0.83 ( anticipo )
P1
1500

1500
P1
=
= 2 .6
3V cos 1
3 400 0,83

I1B = 2.633.69 = 2.16 + j1.44


I x = I1B + I 2 B = 2.16 + j1.44 + 3.5 j 3.57 = 5.66 j 2.13 = 6.05 20.62
E x = R I x = 56.6 j 21.3 = 60.5 20.62
E B' = E B + E x = 231 + 56.6 j 21.3 = 287.6 j 21.3 = 288.4 4.24
V AB' = 3E B' e j 90 = 36.93 + j 498.13 = 499.585.76
V AB'

85.76

EB

20.62
Ix
Il wattmetro legge:

'
W V AB
I x cos V AB' I x = 499.5 6.05 cos(85.76 + 20.62 ) = 499.5 6.05 cos(106.38) = 852W

15 FEBBRAIO 2012

Elettrici
1

It
C

V
C

I1

P1,Q1
Determinare:
1. La capacit di ogni condensatore;
2. Le correnti di linea e di fase dei condensatori;
3. La corrente totale It

f = 50 Hz
I1 = 20 A (val. efficace)
P1 = 10 kW
Q1 = 10 kVAR
QC = 10 kVAR

Svolgimento
cos 1 = cos(arctg (

Q1

)) = cos( ) = 0.707
4
P1

poich P = 3 V I1 cos 1
la tensione concatenata sar pari a :
P
V=
= 408.25V
3 I1 cos 1
Nel caso di collegamento dei condensatori a triangolo la potenza reattiva erogata :
Qc
10000
=
= 63.66 F
3 V 2 3 2 50 408.252
= C V = 2 50 63.66 10 6 408.25 = 8.16 A

Qc = 3 C V 2 C =
I c , fase

I c ,linea = 3 I c , fase = 14.14 A


Poich la batteria di condesatori rifasa completamente il carico, sar :
P
10000
PT = P1 = 3 I t V I t = T =
= 14.14 A
3 V
3 408,25

18 LUGLIO 2012

Elettrici
Le prove a vuoto e in corto circuito effettuate su di un trasformatore monofase con Sn=10kVA,
V1n=2200V; V20=220V, hanno dato i seguenti risultati:
Prova a vuoto: I20=2,5A; P20=100W
Prova in corto circuito: V1cc=150V; P1cc=215W
Determinare il circuito equivalente del trasformatore riferito al primario.

S olgimento
Svolgimento
Dalla prova a vuoto:
G20 =
Y20 =

P20 100
=
= 2,07mS
V202 220 2

I 20 2,5
=
= 11,36mS
V20 220

Bm 20 = Y202 G202 = 11,36 2 2,07 2 mS = 11,17 mS


n=

V1n 2200
=
= 10
V20
220

G0 =

G20
B
Y
= 20,7 S ; Bm = m220 = 111,7 S ; Y0 = 202 = 113,6 S
2
n
n
n

Dalla Prova in corto circuito


I10 =

S1n 10 103
=
= 4,5 A
2200
V1n

Rcc' =

P1cc 215
=
= 10,62
I12n 4,52

Z cc' =

V1cc 150
=
= 33,33
I1n
4,5

X cc' = Z cc'2 Rcc'2 = 33,332 10,62 2 = 31,6


Rcc'

X cc'
10 : 1

G0

Bm

24 APRILE 2012

Nel circuito in figura il voltmetro indica 400 V e i due wattmetri segnano rispettivamente W1=14,33
kW e W2=5.67kW.
W2 5 67kW Il carico
i costituito
tit it da
d un motore
t
trifase.
t if
Sapendo che f=50Hz, determinare:
a) La sequenza ciclica (diretta o inversa)
b) La potenza assorbita dal motore, la corrente e il fattore di potenza;
c) La capacit di una batteria di condensatori collegati a triangolo che rifasi il carico a cos=0.95
Svolgimento:
a)

Il motore un carico ohmico-induttivo. Poich il wattmetro W1 fornisce lindicazione


maggiore, P2-P1<0 solo se la sequenza ciclica inversa.

b ) La potenza assorbita dal motore :


P = W1 + W2 = 14,33 + 5,67 = 20 kW
Q = 3 (W2 W1 ) = 15kW valgono
l
l consideraz
le
id
i i precedenti
ioni
d i
Q
cos = arctg ( ) = 0.8 = 36.87
P
P
20 10 3
I=
=
= 36.08 A
3V cos
3 400 0.8

c)
P (tg tg ' ) 20 10 3 (tg (36 .08 ) tg (arccos( 0.95 )))
=
C =
=
2
2
V
2 50 400
C = 167 .64 F

24 APRILE 2012

N 1 = 100 spire
N 2 = 50 spire

i1

lunghezza media l = 1m

N1

S = 100 cm 2

N2

i2

Nellipotesi che il flusso disperso sia nullo e che la riluttanza del nucleo sia costante (con =2000)
determinare:
a) I coefficienti di auto e mutua induzione;
b) Il valore del flusso allinterno del ferro quando i due avvolgimenti sono attraversati dalla
corrente continua di 10 A nel verso indicato in figura;
c) Lenergia immagazzinata nel campo magnetico;
d) Il valore efficace della tensione che si stabilisce alle estremit dei due avvolgimenti se le
correnti di valore efficace 10 A, hanno un andamento sinusoidale con frequenza 50 Hz.

24 APRILE 2012
Svolgimento:

N1I1

N2I2

A)
R=

0r S

4 10

1
= 3 .98 10 4 H 1
4
2000 100 10

N 1 I1 N 2 I 2 N 1
N
I1 2 I 2
=
R
R
R
2
N
N N
1C = N 1 = 1 I 1 1 2 I 2
R
R
N 22
N N
1C = N 2 =
I 2 1 2 I1
R
R
N 12
100 2
L1 =
=
= 0 .25 H
R
3 .98 10 4
N 22
50 2
L2 =
=
= 0 .063 H
R
3 .98 10 4
N N
100 50
M = 1 2 =
= 0 .126 H
R
3 .98 10 4
B)
N I N 2 I 2 100 10 50 10
= 12 .6 mWb
= 1 1
=
3 .98 10 4
R
C)
1
1
1
1
Wm = L1 I 1 + L 2 I 2 MI 1 I 2 = 0 .25 10 + L 2 I 2 0 .126 I 1 I 2
2
2
2
2
D)
=

v1 = N 1 = 2 f N 1 = 395 .84V

v1 = N 2 = 2 f N 2 = 197 .92V

24 APRILE 2012

I dati di targa di un trasformatore monofase sono i seguenti:


Sn=100kVA
n=V1n/V20=5000/230
II0%=5%
% 5%
P0%=0.4%
Vcc=4.8%
Pcc=2050W
Determinare i parametri del circuito equivalente.(preesame solo fin qui)
Supponendo che il trasformatore, alimentato a tensione nominale, alimenti un carico che assorbe la
corrente nominale con cosc=0.8 in ritardo, determinare la tensione al carico e la tensione al
primario.
Svolgimento:

P0 %
0 .4
Sn =
100 10 3 = 400 W
100
100
P
400
= 16 S
G = 02 =
5000 2
V1n
P0 =

I0 %
I0 % Sn
5 100 10 3
I0 =
I 1n =

= 1A
100
100 V1n 100
5000
I
1
Y&0 = 0 =
= 200 S
V1n 5000
2
B = Y&0 G 2 =

( 200 10 6 ) 2 (16 10 6 ) 2 = 199 .36 S

Pcc = R cc' I 12n R cc' =

Pcc 2050
=
= 5 .125
20 2
I 12n

V1cc %
V1n = 240 V
100
V
240
= 1cc =
= 12
I 1n
20

V1cc =
Z& cc'

X cc' =

2
2
Z& cc' R cc' = (12 ) 2 ( 5 .125 ) 2 = 10 .85

24 APRILE 2012

Z& c = R + jR tg = R (1 + j 0.75)
5000
20 = 437.78 A
230
poich il carico assorbe la corrente nominale
I 2 n = n I1n =

X cc'
Rcc'
''
&
Z cc = 2 + j 2 = 10.84 + j 22.96m
n
n
l relazione
la
l i
t i moduli
tra
d li porta
t a:
I 2n =

V1'n'
( Z cc'' ) 2 + ( Z c ) 2

437.78 =

V1n

n
=
( Rcc'' + R) 2 + ( X cc'' + 0.75 R) 2
230

(10.8 10 3 + R) 2 + (22.96 10 3 + 0.75 R) 2

0.52 = (10.8 10 3 + R) 2 + (22.96 10 3 + 0.75 R) 2 =


0.276 = (10.8 10 3 + R) 2 + (22.96 10 3 + 0.75 R ) 2 =
0.276 = 116.64 10 6 + 21.6 10 3 R + R 2 + 527.16 10 6 + 0.5625 R 2 + 34.44 10 3 R
1.5625 R 2 + 56.04 10 3 R 0.275 = 0
56.04 10 3 + (56.04 10 3 ) 2 + 1.72
R=
= 0.408
3.125
X = 0.75 R = 0.306
V2 = R 2 + X 2 I 2 n = 223.27V

24 APRILE 2012

Ztot = Zcc'' + Zc =10.8103 + j22.96103 + 0.408+ j0.306=


0.329
) = 38.14
0.419
I2n = 437.7838.14 A = 344.32 j270.37

Ztot = 0.419+ j0.329tot = arctg(

portando lammettenza dal primario al secondario

I1''n = I 2 n + I 0'' = I 2 n + n I 0 = I 2 n + n I 0 (cos 0 j sin 0 )


199.36
) = 85.41 in ritardo
16
5000
I1''n = 344.32 j 270.37 +
1 (0.08 j 0.997) =
230
I1''n = 344.32 j 270.37 + 1.74 j 21.67 = 346.06 j 292.04 = 452.82 40.16
B
G

0 = arctg ( ) = arctg (

I1n =

1 ''
I1n = 20.83 40.16
n

26 GIUGNO 2012

Elettrici

I
N

La sezione S dei gioghi e delle colonne


laterali pari a 10 cm2, mentre la sezione
della colonna centrale 2,5 volte S, l= 30
cm, t= 2mm e N=100. Nellipotesi di
trascurare gli effetti di bordo al
traferro, determinare il valore efficace
della correte I affinch il valore efficace
dellinduzione
dell
induzione al traferro sia Bt=1T.
=1T Il
materiale di cui costituito il nucleo
acciaio fuso (la caratteristica di
magnetizzazione riportata in figura).

2l
2,00
1,80
1,60
1,40

B (T)

1 20
1,20
1,00
0,80
0,60
0,40
0,20
0,00
0

1000

2000

3000

4000

5000

6000

7000

8000

9000

H (A/m)
(A/ )

Caratteristica di magnetizzazione dellacciaio fuso

Svolgimento
t = Bt S = 110 10 4 Wb
nella colonna di destra sar 2 = t
E t d nella
Entrando
ll caratteris
tt i tica
ti del
d l ferro
f
i corrispond
in
i
denza a B2 = 1T sii ricava
i
H 2 = 400 A / m
Il campo nel traferro sar : H t =

Bt

1
= 7,96 105 A / m
4 10 7

10000

26 GIUGNO 2012

2
t

NI

2l

2,00
1,80
1,60
1,40

B (T))

1,20
1,00
0,80
0,60
0,40
0,20
0,00
0

1000

2000

H 2 H1
Inoltre:

H3

3000

4000

5000

6000

H (A/m)

2 2 = H 2 ( 3l t)
3 3 = H3 3l
1 1 = H1 l
t 2 = t t = Ht t
NI = 1 1 + 3 3 = H1 l + H3 3l (maglia sx)

(maglia esterna)
H 2 (3l t ) + Ht t = H3 3l
= +
2
3
1

7000

8000

9000

10000

26 GIUGNO 2012

Dallaseconda:

H 2 (3l t ) + Ht t 400 3 30102 2 103 + 7,96105 2 103


H3 =
=
= 2168A / m
3l
3 30102
Entrando nella curva caratteristica del materiale:
B3 1,52T
3 = B3S = 1,5210104 = 15,2 104Wb / m2
1 = 2 + 3 = 10104 + 15,27 104 = 25,2 104Wb / m2
1
25,4 104
B1 =
=
= 1,008T
2,5 S 2,5 10104
Entrando nella curva caratteristica del materiale:
H1 = 400
P i h :
Poich
H1 l + H3 3l 400 30102 + 2168 3 30102
NI = H1 l + H3 3l I =
=
= 20,7 A
N
100

10 SETTEMBRE 2012

Elettrici
+

W1
Determinare la lettura dei due wattmetri
Z&

240 60V

Z& = 10 + j 30
Z&

Z&

240 120V
+

W2
+

S l i
Svolgimento
t
Z& = 10 + j 30 = 31.6271.57
1

V12
240 60
=
= 7.59 131.57 = 5.036 j 5.6784
Z& 31.6271.57
V
240 120
= 7.59 191.57 = 7.436 + j1.522
I b = 32 =
Z& 31.6271.57
V V
240 120 240 60
I c = 32 12 =
= 7.59108.43 =
Z&
31.6271.57
= 2.399 + j 7.2
Ia =

I1
Z&

V12

Ia

Z&

Z&

V332

Ic

Ib
I2

I1 = I a I c = 2.637 j12.8784 = 13.146 101.57


I 2 = I b + I c = 9.835 + j8.722 = 13.146138.43

W1 V12 I1 cos(V12 I1 ) = 240 13.146 cos(41.57) = 2360.43W

W2 V32 I 2 cos(V32 I 2 ) = 240 13.146 cos(101.57) = 632.8W

I2

101.57
41.57

I1
V32

V12

11 GIUGNO 2012

Per Elettrici
+

R
+

P2
cos2

C
R
P1 = 1500W

P1,Q1

Q1 = 1000VAR
P2 = 2425W

La terna alimentante simmetrica diretta e i carichi sono


equilibrati. Determinare la misura del wattmetro sapendo
che lamperometro fornisce 5 A.

cos2 = 0.7(rit)
R = 10

Svolgimento:

A'

'
AC

B'

R
+

Ex

Ix

I 2B
I1B

V
C

C'

E 'B

EB

P1,Q1

'
'
I x cos VAC
Ix
La lettura del wattmetro fornisce: W VAC

P2 = 3V I 2 B cos 2 V =

P2
2425
=
= 400 V
3I 2 B cos 2
3 5 0,7

V
400
=
= 231 (V ) assumiamol a come riferimento
3
3
E B = 2310
EB =

P2
cos2

11 GIUGNO 2012

I 2 B = 5 45.57 = 3.5 j 3.57

1 = arctan
I1 =

Q1
1000
= arctan
= 33.69 cos 1 = 0.83 ( anticipo )
P1
1500

1500
P1
=
= 2 .6
3V cos 1
3 400 0,83

I1B = 2.633.69 = 2.16 + j1.44


I x = I1B + I 2 B = 2.16 + j1.44 + 3.5 j 3.57 = 5.66 j 2.13 = 6.05 20.62
E x = R I x = 56.6 j 21.3 = 60.5 20.62
E B' = E B + E x = 231 + 56.6 j 21.3 = 287.6 j 21.3 = 288.4 4.24
V AB' = 3E B' e j 90 = 36.93 + j 498.13 = 499.585.76
V AB'

85.76

EB

20.62
Ix
Il wattmetro legge:

'
W V AB
I x cos V AB' I x = 499.5 6.05 cos(85.76 + 20.62 ) = 499.5 6.05 cos(106.38) = 852W

1 LUGLIO 2013
Elettrotecnica 2

Esercizio Elettrici

Il circuito trifase di sequenza diretta, con tensione concatenata di 220 V (valore efficace),
q
collegato
g
a triangolo.
g
Due wattmetri collegati
g in ARON misurano
alimenta un carico equilibrato
rispettivamente P=1200 W e P=600 W. Determinare l'impedenza del carico bilanciato
collegato a triangolo.

P'

V=220 V

J 12

z
z

z
3

P''

Svolgimento
g

P ' 1200 W ; P' ' 600 W


P P' P' ' 1800 W 3 VI cos

P' ' P'

3 Q Q 1039,2 VAR capacitivi

Q 3 VI sin
Q
arctan
30 in anticipo
P
P
1800
I

5,45A
3 V cos
3 220 0,866
I
J
3,15 A
3
V
z 69,84
J
z 69,84 6

Esercizio Elettrici

5 SETTEMBRE 2013

Trascurando le riluttanze dei tratti in ferro, determinare il coefficiente di autoinduzione L


dellavvolgimento, sapendo che:
N1=N3=30
N2=10
S=16 cm2

Svolgimento
R1

t1
10 3

4.97 105 H 1
o S 4 107 16 104

R2 3 R1 14.91105 H 1

10 I
30 I

5R1 3R1 1 20 I
3R 5R 20 I

1
1
2

20 I 3R1
20 I
5R1 100 R1 I 60 R1 I 40 I
5I

2
2

25R1 9 R1
16 R1
2 R1
5R1 20 I
3R 20 I
1
40 I 5I
2

16 R1 2 R1
c N1 1 N 2 ( 1 2 ) N 3 2
c 30

100
5I
5I
5I 100 I
10( ) 30

L c
0.2mH
2 R1
2 R1
R1
R1
I
R1

30 I

Esercizio N 2 (Elettrici)

11 APRILE 2013

Determinare la lettura del wattmetro sapendo che: la lettura dellamperometro e pari a 5 A;


P2=2425W; cos 2= 0.7 (rit); P1=1500 W; Q1=-1000 VAR; R = 10. Il sistema simmetrico ed
equilibrato.

R
1

P2

cos2

P1

Q1

Svolgimento

I1"

I1

I 2"

I2

W
VR 2

P2
cos2

I3"

I3

I1'

R
P1

I 2'

Q1

I3'

11 APRILE 2013
Nota la lettura dellamperometro si ricava il valore efficace della tensione concatenata sul carico:

V2 =

P2
2425
=
= 400V
3I 2 cos2
3 5 0.7

La stessa tensioneconcatenata si ha sul carico1, da cui


P1
I 2' =
3V cos1

1 = a tan

Q1
= 33.7 (anticipo)
P1

1500
= 2.6 A
3 400 0.83
Prendendocomeriferimento la tensionestellatadella fase 2 si ha :
I 2' =

I 2' = 2.633.7
ed essendo:
2 = ar cos(0.7) = 45.6

I 2'
E2

I 2" = 5 45.6

I 2"
La correnteI2 che attraversal' amperometrica del wattmetroe':
I 2 = I 2' + I 2" = 2.633.7 + 5 45.6 = 5.66 j 2.13 = 5.99 20.62
La cadutadi tensionesulla resistenzaR e':
VR 2 = R I 2 = 10 5.99 20.62 = 59.9 20.62 = 56.6 j 21.3
La tensionestellatanellasezione1- 2 - 3 e':
400
E2* = E2 + ER2 =
+ 56.6 j 21.3 = 287.54 j 21.3 = 288.33 4.24
3
La V13 e' sfasatain anticipodi 90 rispettoad E2* da cui :
V13 = 3E2* e j 90 = 499.485.76
Angolo(V13I 2 ) = 85.76 + 20.62 = 106.38
La letturadel wattmetroe':
W = V13I 2 cos(Angolo(V13I 2 )) = 499.4 5.99 cos(106.38) = 843.59 W

13 GIUGNO 2013
Elettrotecnica 2

Esercizio Elettrici

Trascurando le riluttanze dei tratti in ferro, calcolare il flusso nella colonna A-B del circuito
magnetico.
N1=30
N2=40
I1=2
I2=3
S=10 cm2

0.5 mm

0.5 mm
1mm

1mm

0.5 mm

0.5 mm

Svolgimento

t1
1 10 3
5
1
Rt1

7
.
96

10
H
0 S 4 10 7 10 10 4
Rt 2

Rt1
2

N1 I1

3.98 10 5 H 1

Rt1

Rt1

2
2

Rt1

Rt1

Rt1

Rt1

N2I2

13 GIUGNO 2013
0
Rt1 0
0 2R
Rt1
t1

0 Rt1 2 Rt1

1 N1I1

N I
1 1

2
3 N1I1 N 2 I 2

0
Rt1 60
0 60 R
t1

0 180 2 Rt1 Rt1 (120Rt1 180Rt1 ) 60Rt21 20


20

0.0253mWb
2
2
2
3
0
Rt1 (4 Rt1 Rt1 )
3Rt1
Rt1 7.9 105
Rt1 0
0 2R
Rt1
t1

0 Rt1 2 Rt1

13 NOVEMBRE 2013

Esercizio Elettrici
Determinare i parametri del circuito equivalente del trasformatore monofase che ha i seguenti dati
di targa: Sn = 100 kVA; n=10000/220; PCu% = 1,5%; Vcc% = 5%; P0% = 0,9%; cos
SVOLGIMENTO

I 2'

I1

IL

zcc' '
y0

V1

V20

V20'

V2

Parametri del trasformatore:


poich :

I0

PCu%
1,5
Potenza dissipata nel rame in condizioni nominali
Sn
100000 1500 W
100
100
P
0,9
P0 0% Sn
100000 900 W
Potenza dissipata a vuoto
100
100
V
5
Vcc2 cc% V20
220 11V
100
100
Potenza di corto circuito
Sn
100000
I 2n

263A Corrente nominale al secondario


3 V20
3 220
PCu

Rcc' '

PCu 1500

0,0217
I 22n 2632

Zcc' '

Vcc2 11

0,042
I 2n 263

Resistenza di cto cto riportata al secondario


Impedenza di cto cto riportata al secondario

X cc' ' Zcc' ' 2 Rcc' ' 2 0,0422 0,0222 0,036


P0 G V12n G
Y0

P0
900

9 106 S
2
2
V1n 10000

G
9 106

4,5 105 S
cos0
0,2

Reattanza di cto cto al secondario

Conduttanza trasversale
Modulo dell'ammettenza trasversale

Bm Y02 G2 4,5 105 9 106 4,4 105 S


Y 9 106 j 4,4 105 4,5 105 78,44
0

Suscettanza trasversale

Ammettenza trasversale

15 GENNAIO 2013

Esercizio Elettrici
1A

Calcolare il flusso magnetico nella barretta


sul fondo della struttura di figura:

0,01 m
0,1 m
0,05 m
N=100

0,01 m

0,01 m
0 0025 m
0,0025
0,005 m

0,1 m

r = 10000
Il flusso confinato nel nucleo magnetico.
Il materiale magnetico non saturo.

0,01 m

Svolgimento
Lunghezza media della U: lU = (0,045x2)+0,09 = 0,18 m
Lunghezza dei traferri: ltraff = 0,0025x2
0 0025x2= 0,005
0 005 m
Lunghezza della barretta: lbarr = 0,09 m
Sezioni trasversali:
Ferro: Sf = (0,01)x(0,01) = 0,0001 m2
Traferro: Straf = 0,0001 m2
Per i traferri, per tenere conto degli effetti di bordo, si potrebbe maggiorare un po.
Assumiamole uguali a quelle del ferro.
Riluttanze:
U

lU

r o S f

bar
traf

0,18
A s
1,43 105
7
10 000 4 10 0,0001
Wb

0,09
lbar
A s

0,716 105
7
r o S f 10 000 4 10 0,0001
Wb
ltraf

o Straf

0,005
A s
3,98 107
7
4 10 0,0001
Wb

tot U bar traf 4 107

A s
Wb

NI
100A s

2,5 10 6 Wb
tot 4 107 A s
Wb

2,5 10 6
Wb
B

2,5 10 2 2
Straf
0,0001
m

21 FEBBRAIO 2013

Elettrici
t1

t2

t3

S
t4

t5

t1 = t5 = 2 mm
t2 = t4 = 4 mm
t3 = 6 mm
N1= 360
N2= 420
S = 200 cm2
I1= I2 = 1A
Sapendo che il materiale del nucleo magnetico ha permeabilit infinita, determinare :
Il flusso in ciascuna colonna del circuito
Lenergia immagazzinata nel circuito

Svolgimento

t1
2 10 3
1
Rt1 Rt5

79
.
58
kH
0 S 4 10 7 200 10 4
Rt 2 Rt 4 2 Rt1 159 .16 kH 1
Rt3 3 Rt1 238 .74 kH 1
A

N1 I 1

Rt1
1

2 Rt1

C 2 Rt1 B

3Rt1 2

Rt1

N2I2

21 FEBBRAIO 2013

6Rt1 3Rt1 1 N1I1


3R 6R N I
t1
2 2 2
t1
6Rt11 3Rt1 2 N1I1

3Rt11 6Rt1 2 N 2 I 2
1

N1I1 2

6Rt1 2

N 2 I 2 1 N 2 I 2 1 N1I1 2

(
)
6Rt1 2
6Rt1 2 6Rt1 2

2 N 2 I 2 1 N1I1

0.67mWb
9 Rt1 9 Rt1

N1I1 1 2 N 2 I 2 1 N1I1 2 N1I1 1 N 2 I 2


(

0.42mWb
)
6Rt1 2 9 Rt1 9 Rt1
9 Rt1 9 Rt1

A 1

B 2

1.02mWb
1
2
C
2 N12 I1 1 N1 N 2 I 2
1c N1 1

9 Rt1 9 Rt1
2 N 22 I 2 1 N 2 N1I1
2c N 2 2

9 Rt1 9 Rt1
2 N12
L1
0.36H
9 Rt1
2 N 22
L2
0.49H
9 Rt1
M

1 N 2 N1
0.21H
9 Rt1

1
1
1
W L1I12 L2 I 22 M I1I 2 0.18 0.245 0.105 0.32J
2
2
2

22 LUGLIO 2013
Elettrotecnica 2

Esercizio Elettrici

1
2
3

I'

I"

PA , Q A

V
XC XC
PB , QB

XC

Il circuito alimentato
da una terna simmetrica
diretta di tensioni.
La corrente I, quando
connesso il solo carico
A pari a 31,4 A.
I due wattmetri in
inserzione Aron
misurano W13=6,9
=6 9 kW,
kW
W23=3,4kW.

In tali condizioni si calcoli:


a) Il valore V della tensione concatenata.
Collegando il carico B in parallelo al carico A le indicazioni dei wattmetri diventano W13=9,6 kW,
W23=4,4kW. In tali condizioni si calcolino:
b) Il ffattore di potenza ddeii carichi
i hi A e B
c) La corrente totale di linea I.
Infine si colleghi in parallelo ai due carichi una batteria di condensatori che forniscono una potenza
reattiva pari a 4,8 kVAR. In tali condizioni si determinino:
d) Le nuove indicazioni dei due wattmetri
e) Il nuovo valore di corrente complessivamente assorbita I.
S l i
Svolgimento
t
a) Nella prima condizione:
PA W13 W23 10,3kW
QA 3 W13 W23 6,06kVAr

Q
cos A cos tan 1 A 0,86
PA

A 30,48
Poich : PA 3VI cos A V

10,3 103
PA

220,21V
3I cos A
3 31,4 0,86

b) Collegando in parallelo il carico B :


PAB W '13 W '23 9,6 4,4 kW 14kW
QAB 3 W '13 W '23 9kVAr
9

cos AB cos tan 1 0,84


14

AB 32,73

PB PAB PA 14 10,3 3,7 kW


QB QAB QA 9 6,06 2,94kVAr
2,94

cos B cos tan 1


0,78
3,7

22 LUGLIO 2013

c) la corrente totale I' sar :


PAB
14000
I'

43,7 A
3V cos AB
3 220,21 0,84
d ) dopo il rifasamento sar :
PTOT PAB 14000kW
QTOT QAB Qcapacit 9 4,84 4,16kVAr
4,16

cos TOT cos tan 1


0,959
14

da cui :
W13 W23 14000
W13 8,2kW

W W 4,16k 2400
W23 5,8kW
23
13
3
PTOT
14000
e) I '

38,3 A
3V cos TOT
3 220,21 0,959

24 SETTEMBRE 2013

Elettrici
Il sistema trifase in figura simmetrico ed equilibrato. La terna di tensioni di alimentazione
diretta. Le indicazioni degli strumenti forniscono:

W1 500W ; W2 2500W ; W3 100W ; W4 400W ; V 400V


Determinare la tipologia dei due carichi, le correnti assorbite dai due carichi, e le correnti di
linea.

W1

W3

W4

Carico
1

W2
Carico
2

Svolgimento
I wattmetri inseriti in Aron forniscono i seguenti valori delle potenze attiva e reattiva assorbite dal
carico 1:

P1 W3 W 4 500 W
Q1 3 (W3 W 4 ) 519 ,6VAR
cos 1 cos(arctg
S1

Q1
) cos46,10 0,69 ant.
P1

Carico ohmico - capacitivo

P 21 Q 21 500 2 519 ,6 2 721,1VA

S1
721,1

1,04 A
3V
3 400
prendendo V12 come riferiment o, I1A sfasata di 46,10 rispetto ad E 1 a sua volta
I1

sfasata di 30 in ritardo rispetto a V12


I 1 A 1,04 16 ,10

I 1 B 1,04 103 .9
I 1,04 136 ,1
1C

terna diretta

Per il complesso dei carichi 1+2 risulta:

24 SETTEMBRE 2013

PT W1 W 2 3000 W
QT 3 (W 2 W1 ) 3464 ,10VAR
cos T cos(arctg
ST

QT
) cos49,11 0,65 rit.
PT

Carico ohmico - induttivo

PT2 QT2 4582 ,6VA

ST
4582 ,6

6,61 A
3V
3 400
P2 PT P1 3000 500 2500 W
IT

Q 2 QT Q1 3464 ,10 ( 519 ,6 ) 3983 ,7VAR


cos 2 cos(arctg
S2

3983 ,7
) cos57,9 0,532 rit.
2500

P22 Q 22 4703 , 2VA

S2
4703 , 2

6,79 A
3V
3 400
Il carico 2 di tipo ohmico - induttivo
I2

I 2A sfasata di 57,9 in ritardo rispetto ad E 1 quindi ha fase 57,9 30


I 2 A 6,79 87 ,9

I 2 B 6,79 207 ,9
I 6,79 32 ,1
2C

terna diretta

La corrente di linea ha valore efficace I T 6,61A ed sfasata di 49,11 in ritardo rispetto ad E 1


I TA 6,61 79 ,11

I TB 6,61 199 ,11


I 6,61 40 ,89
TC

terna diretta

25 SETTEMBRE 2012

Elettrici
E A = 120e j 0

z&L

EB

z&L

EC

z&L

8 + j 4
V
8 + j 4

Il circuito trifase in figura


simmetrico ed equilibrato.
Determinare il valore
dellimpedenza di linea z& L
sapendo che: V = 110e j1,5

8 + j 4

Svolgimento
Essendo il circuito simmetrico ed equilibrato, si pu fare riferimento al circuito monofase
equivalente:

z& L

EA

IA

8 + j4

E A = z& L I A + V

V = (8 + j 4) I A
110 1.5 110 1.5
IA =
=
= 12 .298 28 .06
8 + j4
80 26 .56

120 e j 0 = z& L I A + 110 e j1.5


120 e j 0 110 e j1.5 120 109 .96 + j 2.88
10 .04 + j 2.88
=
=
=
12 .298 28 .06
12 .298 28 .06
12 .298 28 .06
10 .445 16 .01
= 0.8493 44 .07 = 0.61 + j 0.59
=
12 .298 28 .06
z& L =

31 GENNAIO 2013

Esercizio Elettrici
1

P2 = 3kW

2
3

U2

C C

50

cos 2 = 0.8(rit )

50

100mH 100mH 100mH

U1
Rifasare a cos=1 il carico U1+U2 con un banco di condensatori a triangolo. I carichi sono alimentati
da una terna trifase ((in regime
g
sinusoidale)) simmetrica diretta di tensioni con valore efficace della
tensione concatenata pari a 380 V alla frequenza di 50Hz.

Svolgimento
Q2 = P2 tan 2 = 3 10 3 tan(cos 1 0.8) = 3 10 3 0.75 = 2.25kVAR
Carico U1
V2
380 2
P1 = 2
= 2
= 5776W
50
50
V
E=
= 219.4V
3
I tre induttori sono collegati a stella e costituiscono un carico equilibrato
E2
219.4 2
Q1 = 3
= 3
= 4596,39VAR
XL
2 50 100 10 3
Ptot = P1 + P2 = 5776 + 3000 = 8776W
Qtot
t t = Q1 + Q2 = 4596.39 + 2250 = 6846.39VAR

tot = tan 1
C =

Qtot
= 37.96
Ptot

Ptot tan tot


8776 0.78
=
= 50.3F
2
3 V
3 2 50 380 2

13 GIUGNO 2013
Elettrotecnica 2

Esercizio 1

Il circuito trifase alimentato con una terna trifase simmetrica diretta di tensioni.
Determinare i valori istantanei delle correnti di linea i1, i2, e i3 sapendo che:
i1= 25cos(314t)
z=10+j10
P1=1kW, Q1=1kVAR
R=10
Infine, ricavare la lettura del wattmetro.
i1

i1

P1

i1
i2

Q1
i3

3
z

Svolgimento
I1' 5 0 A
il carico totale costituito dal carico C1 e dalle resistenze di linea assorbe :
2

Ptot P1 3RI1' 1000 3 10 52 1750W


Qtot Q1 1000VAR

tot arctg (

Qtot
) 29.74
Ptot

Stot Ptot Qtot 1750 2 1000 2 2015.56VA


2

Stot 3EI1' E

Stot 2015 .56

134.37V
3I1'
35

E 134.37 29.74
E 134.37 29.74

9.515.26 9.16 j 2.5


45
z
10 2
I1 I1' I1" 5 9.16 j 2.5 14.16 j 2.5 14.3810
I1"

i1 2 14.38 cos( 314t 10)


i2 2 14.38 cos( 314t 130)
i3 2 14.38 cos( 314t 110)

13 GIUGNO 2013

La corrente I 2 che attraversa l' amperometrica del wattmetro e' :


I 2 14.38130
La lettura del wattmetro e' :
W V13 I 2 cos( Angolo(V13 I 2 )) 232.42 14.38 cos(130) 2148.32W
E1 134.37 29.74 134.3730
E2 134.3790.26 134.3790
E3 134.37149.74 134.37150
V13 E1 E3 134.3730 134.37150 116.37 j 67.18 116.37 j 67.18 232.42 0

13 GIUGNO 2013
Elettrotecnica 2

Esercizio 2

Trascurando le riluttanze dei tratti in ferro, calcolare il flusso nella colonna A-B del circuito
magnetico.
N1=30
N2=40
I1=2
I2=3
S=10 cm2

0.5 mm

0.5 mm
1mm

1mm

0.5 mm

0.5 mm

Svolgimento

t1
1 10 3
5
1
Rt1

7
.
96

10
H
0 S 4 10 7 10 10 4
Rt 2

Rt1
2

N1 I1

3.98 10 5 H 1

Rt1

Rt1

2
2

Rt1

Rt1

Rt1

Rt1

N2I2

13 GIUGNO 2013
0 1 N1I1
Rt1 0
0 2R
Rt1 2 N1I1
t1

0 Rt1 2 Rt1 3 N1I1 N 2 I 2


0
Rt1 60
0 60 R
t1

0 180 2 Rt1 Rt1 (120Rt1 180Rt1 ) 60Rt21 20


20
2

0.0253mWb
2
2
3
0
Rt1 (4 Rt1 Rt1 )
3Rt1
Rt1 7.9 105
Rt1 0
0 2R
Rt1
t1

0 Rt1 2 Rt1

Esercizio Elettrici
14 GENNAIO 2014

I1

Trascurando la riluttanza del ferro, calcolare


i coefficienti di auto e mutua induzione dei
due avvolgimenti accoppiati.
2
La sezione del circuito magnetico S=6cm2,
=1mm, N1=100 e N2=200

I2

N1

N2

SVOLGIMENTO
R

N1I1

N2I2 2

2R

1
1
103

13.26 105
0 S 4 107 6 104

2 R 2 R 1 N1I1 N 2 I 2

2 R 6 R N I

2
1 1

N1I1 N 2 I 2 2 R
NI
6 R 4 N1I1 6 N 2 I 2
1
3
1 1

N1I1
N2I2
1
2
8R
8R
2R
4R
2 R N1I1 N 2 I 2
2 R
N1I1 2 N 2 I 2
1
N2 I2
2

2
8R
8R
4R
1 2
3
1
1 2
1
N1 I1
N1 N 2 I 2
N1 N 2 I 2
N1 I1
N1 N 2 I 2
1C N1 (1 2 )
2R
4R
4R
2R
2R
1
3 2
N1 N 2 I1
N2 I2
2C N 2 (1 )
2R
4R
N2
1002
L1 1
3.77 mH
2 R 2 13.26 105
3 N 22
3 2002
L2

22.62mH
4 R 4 13.26 105
NN
100 200
M 1 2
7.54mH
2R
2 13.26 105

18 FEBBRAIO 2014

Elettrici

i2

i1

i1

N2

N1

N1

Trascurando la riluttanza del ferro, calcolare


i coefficienti di auto e mutua induzione dei
due avvolgimenti sapendo che la sezione del
circuito magnetico 6 cm2, la lunghezza dei
traferri e t=1mm, N1=100, N2=300

Svolgimento
Il circuito elettrico equivalente il seguente:

20

N1 I1 N 2 I 2

1
20

2 N1 I1 N 2 I 2

20

N1 I1

N1 I1

0 S

13,26 105 H 1

201 N1 I1 N 2 I 2

20 2 N1 I1 N 2 I 2

20

N2 I2

N I NN I
N I NN I
c1 N11 N1 2 1 1 1 2 2 1 1 1 2 2
20
20
20
20
2

NN I N I
NN I N I
c 2 N 2 1 2 1 2 1 2 2 1 2 1 2 2
20
20
20
20
2
2

N1

100
L1
2
L1 13,26 105 7,54mH

N1
N1 N 2
0

I1
I2

2
c1
3002
N2

0
0

L2
67,86mH
L2

2
5
13
,
26
10

N
N
N
0
1 2 I 2 I

c2
1
2
M N1 N 2
M 100 300 22,62mH

0
0

13,26 105
0

23 APRILE 2014

Elettrici
d

Il ferro sta lavorando in regione lineare


della caratteristica di magnetizzazione.
Determinare il coefficiente di
autoinduzione dellavvolgimento di N spire
sapendo che:

d
N=150

d 50cm
I

S fe 200cm 2

rfe 1000

Sf

Svolgimento
d

0 rfe S fe

0,5
198,94 103 H 1
7
4
1000 4 10 20 10

4d

d
d

d
d

eq

3d

3d

2 2d // 3d // 3d 4d 2
36 2
d
5

3d

NI

4d

4d

12
d 3d
5
NI
3 NI

d eq 16 d

62 d
// 3d 4d
5d

36
16
d 4d d
27
3

3 N 2I

16 d

c
3 N2
3
1502
L

21,21 mH
I
16 d 16 198,94 103

NI

30 GENNAIO 2014

Esercizio N 2 (Elettrici)
La terna alimentante simmetrica diretta, con valore efficace pari a 380 V. P=10kW;
Q=7kVAR; R=1k; f=50Hz.
1) Valutare lindicazione dellamperometro; 2) valutare le indicazioni dei due wattmetri; 3)
rifasare a cosf=0.9 alla sezione 1-2-3.

Wa

V
2

Wb
R

R
R
Svolgimento

1) La totale potenza attiva assorbita alla sezione 1-2-3 la somma delle potenze attive assorbite
dal carico trifase e dalle 3 resistenze (teorema di Boucherot)

V2
380 2
PR 3 3
0.43kW
R
1000
Ptot 10.43kW
Qtot Q 7kVAR
2
Stot Ptot jQtot Stot Ptot2 Qtot
10.432 7 2 12.56kVA

Stot 12.56 103


I

19.08 A
3V
3 380
2) I due wattmetri sono inseriti in Aron:

Wa Wb Ptot
Wa Wb Ptot
W 3.20kW

a
W W Qtot
3
a
Wb 4.04 10 Wa Wb 7.23kVAR
b
3

30 GENNAIO 2014

3) Il fattore di potenza del carico totale visto alla sezione 1-2-3 :

cos cos(arctg

Qtot
) 0.83
Ptot

occorre rifasare a cos ' 0.9


QC Ptot (tg tg ' ) 10.43(tg 33.9 tg 25.84) 1.95kVAR capacitivi
Dato il livello di tensione, occorre rifasare con un triango lo di condensatori del valore :
C

QC
1.95 103

14.33F
3V 2 6f 380 2