Sei sulla pagina 1di 5

Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software

http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.

COMUNE DI CASOLA VALSENIO


(Provincia di Ravenna)

Via Roma, 50 – 48010 Casola Valsenio RA


Fax 0546 73909 – Tel. 0546 976530
Email: segreteria@comune.casolavalsenio.ra.it
P.IVA 00470290396 – CF 81002910396

Bilancio 2010: il primo esercizio sociale

Quello del 2010 è il primo bilancio del nostro mandato amministrativo. Contiene tutti gli
elementi di preoccupazione che abbiamo già avuto modo di evidenziare nei mesi scorsi, a
partire dall’assoluta mancanza di attenzione verso i problemi e le difficoltà dei piccoli
Comuni delle aree interne e montane.
E’ disarmante l’insopportabile sperequazione di meccanismi di finanza locale che
premiano le realtà a più alta densità demografica, abitativa e produttiva a danno di quelle a
minore densità demografica. Si incentiva lo sfruttamento del territorio (oneri di
urbanizzazione, tributi sugli immobili, ecc.) a danno della sua tutela con conseguenti rischi
idro-geologici.
Questo primo bilancio però, contiene anche le scelte, o le premesse delle scelte, necessarie
a contrastare il divario sempre più accentuato tra bisogni e capacità di farvi fronte.

Proseguiremo nel processo di razionalizzazione della spesa, già iniziato dalla precedente
amministrazione, con la consapevolezza che i margini di manovra in questo senso sono
sempre più esigui.
Porteremo avanti l’esperienza delle gestioni associate che, nei nostri territori, ha reso
possibile il miglioramento dei servizi e un significativo sostegno economico all’azione
amministrativa.
Tutto questo, però, non è bastato a compensare i minori trasferimenti statali che hanno
fatto sentire le loro conseguenze soprattutto nei Comuni che – per la loro collocazione
territoriale e struttura economica – hanno una minore capacità di autofinanziamento e
che, per dirla altrimenti, dipendono maggiormente dai trasferimenti erariali.

1
Bilancio 2010 – Relazione di giunta
Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software
http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.

Di fronte all’impossibilità di agire sulle entrate, poiché i margini di manovra sono


pressoché esauriti la struttura della spesa è sempre più rigida e non si sa più nulla se,
quando e come verrà introdotto il cosiddetto “federalismo fiscale”, diventa vitale agire su
due leve:
1) la qualificazione e l’allargamento delle gestioni associate (per garantire i
medesimi servizi alla popolazione, ma potendo contare, in prospettiva, su organici
sempre più ridotti);
2) il contenimento e la riduzione della spesa attraverso risparmi sull’energia e la
riorganizzazione e razionalizzazione dei servizi.

Per entrare nel dettaglio ecco i nostri principali obiettivi:


• risparmio energetico: dal 2010 si avranno i primi risultati di contenimento
economico legato all’operazione di risparmio energetico messo in pratica tramite la
E.S.Co. “Senio Energia”;
• contenimento delle tariffe dei servizi a domanda individuale con
l’adeguamento al solo indice Istat al fine di non gravare troppo sui bilanci familiari;
• proseguire nel trasferimento dell’erogazione di alcuni servizi sociali
all’ASP;
• perseguire la razionalizzazione dei servizi attraverso il contributo e la
collaborazione con soggetti pubblici e privati (esempio: la gestione del Cree);
• condividere le risorse umane attraverso le gestioni associate,
considerando l’area faentina per quanto riguarda i servizi sociali e l’Unione dei
Comuni per i servizi in convenzione;
• Internalizzazione della gestione della TOSAP (tassa di occupazione
spazi e aree pubbliche) che, a partire dall’anno 2010, sarà di nuovo gestita
direttamente dal Comune, per creare un migliore servizio al cittadino e, allo stesso
tempo, avere un maggior introito per il bilancio comunale;
• migliori condizioni economiche per le pubbliche affissioni, attraverso il
nuovo affidamento, con il servizio su organizzato su una scala territoriale di 5
Comuni;
• consistente abbattimento dei costi di gestione delle strutture
scolastiche con l’accorpamento della scuola primaria e secondaria di primo grado
in un unico plesso, già iniziato nel 2009 e che andrà a regime nel 2010;

2
Bilancio 2010 – Relazione di giunta
Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software
http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.

• nuovo taglio ai cosiddetti “costi della politica”, con il dimezzamento delle


spese e rimborsi della Giunta comunale;

Queste sono le strategie di azione sulle entrate e sul contenimento delle spese che saranno
messe in campo nell’anno 2010 e saranno accompagnate dalla nostra attenzione nel
reperire il maggior numero possibile di contributi pubblici al fine di continuare a garantire
una ottima qualità dei servizi, e ridurre al minimo il ricorso alla contrazione di mutui per
finanziare la spesa per investimenti.

LA PREVISIONE 2010 nel dettaglio:

L’obiettivo che ci siamo proposti, in linea con il nostro indirizzo politico e amministrativo,
è il mantenimento e la qualificazione della complessità dei servizi rivolti alla popolazione.
In particolare:
• l’istruzione e l’assistenza scolastica con una spesa di €. 400.844,00:
(Scuola materna, elementare, media, assistenza scolastica, trasporto scolastico, centri estivi, mensa);
• l’assistenza sociale con una spesa di €. 368.989,00
(Asilo nido, servizi anziani, servizi socio assistenziali, assistenza sociale e volontariato);
• le attività culturali e la biblioteca con €. 109.412,00
(Biblioteca, centro culturale polivalente G. Spadolini, beni artistici e storici, attività culturali);
• le attività sportive con €. 55.412,00
(piscina, campo sportivo, palestra, altri impianti, manifestazioni sportive);
• la viabilità e l’illuminazione pubblica con €. 122.505,00;
• le attività turistiche con €. 35.643,00;
• il verde pubblico e la tutela ambientale con €. 148.142,00;
• le attività produttive con €. 50.070,00;

Abbiamo poi stabilito di destinare interamente alla spesa in conto capitale i €. 22.000 di
oneri di urbanizzazione che si prevede di introitare nel 2010.
L’entrata da sanzioni è stata quantificata in €. 20.000 (33% di aumento rispetto al 2009,
anno in cui il servizio di polizia municipale era ridotto ad una sola unità).
Il risultato dell’ICI, depurato del gettito sulla prima casa, è stato stimato nella medesima
entità dello scorso anno.

3
Bilancio 2010 – Relazione di giunta
Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software
http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.

Per il mantenimento dei servizi sociali abbiamo previsto una spesa uniforme all’anno
precedente, ma senza poter contare su un aumento altrettanto consistente dei
trasferimenti.
Per quanto riguarda il personale, continua l’impegno per la razionalizzazione e il governo
della spesa, proprio a partire dalle opportunità create con l’istituzione delle gestioni
associate.
Le tariffe dei servizi a domanda individuale sono state adeguate entro i limiti del tasso di
inflazione registrato nel 2009 pari allo 0,8%.
Per quanto riguarda i servizi sanitari e socio-sanitari, siamo pianamente soddisfatti del
risultato ottenuto con il trasferimento all’ASP dell’assistenza domiciliare rivolta agli
anziani.

GLI INVESTIMENTI

Per sostenere lo sviluppo e la crescita dell’economia locale è essenziale un’ adeguata


capacità di investimento del Comune e degli Enti locali.
Allo stesso tempo è indispensabile non aggravare il peso della spesa corrente in mancanza
di una adeguata capacità di autofinanziamento. E’ dunque inevitabile mettere ogni
impegno per realizzare investimenti con soluzioni finanziare che riducano al minimo il
diretto indebitamento del Comune.
Pur tuttavia, malgrado le difficoltà e le limitazioni, e grazie alle opportunità di
finanziamento di provenienza regionale, statale e europea che abbiamo saputo intercettare,
potremo mettere in cantiere nel 2010 una mole di investimenti significativa, con la
dichiarata volontà di fare la nostra parte per contrastare la crisi economica e corroborare,
anche attraverso questa leva, il sistema economico e produttivo:
• Con i Fondi strutturali dell’Unione europea (POR-FESR) si realizzerà il restauro e
consolidamento della Chiesa di Sopra (€. 130.000,00) e – per farne il “portale di
accesso al Parco della Vena del Gesso Romagnola” - la riorganizzazione e il
potenziamento del Giardino delle Erbe (€ 250.000,00);
• Con il Programma regionale di sviluppo rurale (Asse 3) interverremo sugli immobili
della Mengotta (in accordo con la Fondazione Casa di Oriani) per realizzarvi una
struttura ricettiva per la vendita e divulgazione delle produzioni tipiche integrata
con il Giardino delle Erbe, il Cardello e il Parco della Vena del Gesso Romagnola;

4
Bilancio 2010 – Relazione di giunta
Generated by Foxit PDF Creator © Foxit Software
http://www.foxitsoftware.com For evaluation only.

• Amplieremo il Cimitero di Baffadi e costruiremo nuovi loculi nello stesso cimitero di


Baffadi e in quello di Zattaglia;
• Proseguiranno gli investimenti – attraverso la società partecipata di “Senio Energia”
e senza oneri per il Comune - per nuovi impianti di produzione di energia attraverso
lo sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili, in particolare con la messa in
funzione di tre pale eoliche (€ 1.800.000,00), e la realizzazione di impianti per la
produzione di calore con il legno cippato (Asse 3 del PRSR);
• La trasformazione della ex scuola media in Casa delle Associazioni, che abbiamo
candidato a finanziamenti provinciali e regionali a ciò dedicati;
• La sistemazione delle aree esterne alle scuole e del parco giochi per una migliore
fruibilità degli spazi con una maggiore sicurezza;
• Nell’anno 2010 si prevede l’accensione di un solo mutuo che sarà destinato
all’informatica, ovvero alla meccanizzazione dei servizi al fine di renderli ancor più
efficienti.

Infine, altre possibilità di investimento nel corso del 2010 potranno essere attivate se,
come auspicato anche dal Consiglio comunale, verranno sbloccati i fondi FAS, per i quali –
in accordo con le forze economiche e sociali – abbiamo concordato a livello provinciale e in
accordo con gli altri Comuni dell’Unione, l’adeguamento e il potenziamento della viabilità
rurale a ridosso e a servizio del Parco Regionale della vena del Gesso Romagnola; la
realizzazione di altri impianti fotovoltaici e per lo sfruttamento di energie rinnovabili; il
superamento del “divario digitale” con l’estensione della banda larga via radio, alle aree a
sud di Casola Valsenio non raggiunte dal servizio.
Tramite Hera, inizierà nel corso del 2010 la progettazione e la valutazione ambientale del
bacino sul fiume Senio per la realizzazione di un invaso da 400.000 m3.
Nel 2010, poi, insieme a Società di Area, e senza oneri per il Comune, contiamo di
concretizzare alcuni programmi europei, finanziati al 100%, per la promozione turistica
dell’area collinare di Terre di Faenza e del Parco Regionale della Vena del Gesso
Romagnola.

Casola Valsenio, 12 Febbraio 2010

La Giunta comunale

5
Bilancio 2010 – Relazione di giunta