Sei sulla pagina 1di 2

ELEMENTI DI QUALIFICAZIONE • Predisporre strumentazioni idonee per

PREMESSA rilevare informazioni valide e attendibili su quanto


Le scuole del Terzo Circolo si dichiarano: DELL’OFFERTA FORMATIVA
appreso dagli alunni
-Sensibili al dibattito culturale e pedagogico;
Continuità fra Scuola dell’Infanzia
-Attente al benessere degli alunni e del personale • Rendere chiari ed espliciti gli esiti di
e Scuola Primaria
scolastico; apprendimento degli alunni
E’ sostenuta da un raccordo operativo tra i due
-Aperte al territorio;
gradi di scuola , con passaggio di informazioni ,
-Coscienti dei fenomeni che caratterizzano la LINEE EDUCATIVE PORTANTI
visite in situazione , confronto sulle
società attuale; Educazione all’intercultura e alla solidarietà
programmazioni e definizioni di criteri per la
Intendono quindi porre particolare attenzione ai Comprende tutte le attività condotte anche in
formazione delle classi prime .
seguenti aspetti educativi e didattici : collaborazione con altri Enti e Associazioni
Integrazione di alunni disabili e in difficoltà di
 Proposta di un curricolo scolastico attento locali,nazionali e internazionali finalizzati a
apprendimento
alle esigenze dei singoli alunni; conoscere e valorizzare culture diverse oltre
Il Terzo Circolo pone particolare attenzione agli
all’acquisizione dei valori di pluralismo ,
alunni diversamente abili , accoglie tutti gli alunni
 Unitarietà del sapere superando la rigida differenza , confronto.
senza alcuna distinzione di capacità o di abilità
divisione in discipline; Educazione alla salute ed ambientale
comunicativa, psicofisica e relazionale .
Attività che prevedono il progressivo
All’interno del Circolo sono attive due sezioni a
 Percorsi didattici atti a promuovere un avvicinamento alle tematiche della salute,del
Didattica Potenziata , uniche in provincia di Lodi ,
insieme di competenze uguali per tutti e benessere, dello star bene con se stessi e con
funzionali alla frequenza scolastica di alunni
accertabili; gli altri, della cura dell’ambiente e lo
diversamente abili gravissimi.
studio del Territorio in collaborazione con vari
Insegnamento delle lingue straniere
 Specificità della scuola dell’infanzia ,primo Enti e Associazioni :WWF, Parco Adda
In tutte le classi del Circolo , a partire dall’ultimo
gradino della scuola di base; Sud ,Legambiente , CREA, Provincia.
anno della scuola dell’infanzia ,si insegna l’inglese.
Educazione alla creatività
Il Circolo promuove attività formative e di scambio
 Formazione interculturale per promuovere Prevede attività che promuovono lo sviluppo
interculturale con scuole di altri paesi europei.
la convivenza democratica; della comunicazione attraverso i linguaggi non
Multimedialità e didattica
verbali,lo sviluppo di capacità espressive e
Nelle diverse scuole del Circolo sono stati allestiti
 Diffusione delle tecnologie; creative attraverso la drammatizzazione, il
Laboratori Multimediali per la sperimentazione e il
coro,la danza ,la manualità e l’arte. In
supporto all’attività didattica.
 Atteggiamento educativo non autoritario Verifiche dell’apprendimento particolare tutte le classi da quest'anno
ma fermo e coerente nella proposta di modelli; I Docenti del Terzo Circolo si impegnano a : seguono un percorso di Educazione
• Adottare una pratica valutativa che sia Musicale.
 Collaborazione con le famiglie e con altre
parte integrante dell’azione formativa
agenzie educative presenti sul territorio.
Direzione
 Dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 16.30
Sport e Scuola
Comprende progetti tesi a praticare attività  Due insegnanti per classe ,più eventuali
sportiva di gruppo come momento di specialisti
formazione sociale e civile oltre a favorire lo
sviluppo di abilità inerenti gli sport di squadra,
atletica e nuoto.
Nei plessi “Arcobaleno” , “Pezzani”e “Ada
Negri “ possibilità di pre e post scuola
Didattica
Terzo Circolo
Altre attività culturali dalle 7.30 alle 8.25 e dalle 16.30 alle 18.00
Le scuole del Terzo Circolo oltre ai progetti .
relativi a precise tematiche programmano I servizi di pre e post scuola e il trasporto

Lodi
sistematicamente uscite didattiche , visite alunni sono forniti dalle Amministrazioni
guidate , viaggi d’istruzione , Progetto “Scuola Comunali .
Natura “. Inoltre ,in collaborazione con il
Consiglio di Circolo , vengono saltuariamente
organizzati incontri , dibattiti ,giornate e REGOLAMENTO DEL SERVIZIO
corsi di formazione sui principali problemi di La scuola è una comunità e , come tale è
attualità culturale ,sociale ,educativa , rivolte regolata da norme che consentono la
sia a docenti che genitori. convivenza democratica ,l’efficacia e la
funzionalità del servizio.
ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA Cortesia ,rispetto dei ruoli ,degli orari di
lavoro , dei tempi ,degli ambienti ,dei
Le due Scuole dell’Infanzia sono organizzate materiali ne sono i fondamenti.
prevalentemente per sezioni omogenee per età
e offrono un servizio così articolato : ORARIO RICEVIMENTO SEGRETERIA

 Tempo scuola ordinario dalle 8.00 alle Lunedì 11.00 / 13.00

chi siamo... llaborazione


16.00 Martedì 15:00 / 17.00
Mercoledì 11.00 / 13.00
 Possibilità di pre e post scuola 7.30 / 8.00 Giovedì 15:00 / 17.00 o la c _____
– 16.00 / 18.00 Venerdì 11.00 / 13.00 Con _
di__
Sabato chiuso ( aperto per le iscri-
Le Scuole Primarie sono articolate secondo il

dove andiamo...
zioni il 6 – 20 – 27 febbraio ore 9-12:00)
modello del Tempo Pieno:
www.terzocircolo.lo.it