Sei sulla pagina 1di 72
LINGUA CINESE 1 04-10-2011 Nelltuso comune i carattericinesi sono chiamati ideogrammi. In realt® gli ideogrammi costituiscono citea il 4% degli oltre 40.000 caratteri total IDIALETTI La Cina @ suddivisa in 22 province (Vequivalente delle nostre regioni), ciascuna con un proprio dialett. I dialetti sono ancora molto parlati i Cina, anche tra i giovani. Sono pit diffusi al sud che al nord, anche a ‘causa di un territorio pid! montano e collinoso che quindi crea un maggiore isolamento. Come Italiano si basa sul volgare fiorentino del Trecento, cos? il cinese mandarino (lingua ufficiale della Repubblica Popolare Cinese) trae origine dal dialetto parlato a Pechino, 1° OTTOBRE 1949 ; Nascita della Repubblica Popolare Cinese I primi repertiscrtti in lingua cinese risalgono al 1500 - 1600 a.C. Sono comunque frasi o brevi testi, principalmente di carattere divinatorio, dunque non si pud parlare di testi letterar I caratteri non sono una scrittura fonetica: pud dunque cambiare la pronuncia di un carattere senza ‘che cambi il modo di scriverlo, Nel corso del tempo, infatti, i dialetti si sono modificati molto, ma Ia lingua scrita & uguale da quasi duemila anni, IL CINESE MANDARINO Il cinese mandarino deriva dal ceppo sino-tibetano, e come la altre ligue che ne fanno parte ha tre caratteristiche: ‘© ha una scrittura morfemica e non fonetica (non c'® alfabeto); ‘© una lingua non flessiva (i verbi non hanno coniugazione, nomi o aggettivi non hanno né ‘genere né numero); ‘© una lingua tonale: ogni sillaba viene pronunciata con un tono diverso (sono in pratica dei toni musicali) Tl cinese mandarino ha 4 toni, mentre per esempio il dialetio cantonese ne ha 8 I toni vengono indicati con accenti diversi sulla vocale principale della sillaba, ¢ cambiando il tono cambia il significato, Esempio: 1) Primo tono: ma (mamma) 2) Secondo tono: mé (canapa) 3) Terzo tono: m& (cavallo) 4) Quarto tono: ma (insultare) 0s - 10-2011 ICARATTERT ‘Come gia detto la serittura non & alfabetica, quindi non c® alcuna relazione tre lettura e scrittura. Opgni carattere cortisponde ad una sillaba e ad un morfenta (I'unita minima dotata di significato) Nella lingua wen yan (SCT) ogni sillaba era una parola, Nel cinese parlato, evolutosi nel 1200, invece, molte parole sono bisillabiche (2 caratteri) e alcune hanno 3 0 4 sillabe (sono rare, perlopiti composte 0 derivanti da parole straniere). Nota:Anche se le parole sono bisillabiche, non yuol dire che i caratteri da soli non abbiano significato, Esempio: FAUT vastun tingua teteraria FF vai bianco TA tua parota Se vero che un carattere corrisponde ad una sillaba, non & altrettanto vero che ad ogni sillaba corrisponda un singolo carattere. Ci sono infatti degli omofoni, cioe caratteri diversi che si leggono allo stesso modo, Oggi molte parole hanno due sillabe proprio perché in questo modo gli omofoni si riducono notevolmente, ITRATTI I caratteri cinesi sono formati da 8 tratti semplici punto, tratto orizzontale tratto verticale tratto discendente a destra tuatto discendente sinistra, tratto ribattuto tratto uncinato tratto obliquo Vengono scritti prima caratteri orizzontali e poi quelli verticai ETIMOLOGIA DEI CARATTERT Intorno al I secolo a.C. (durante la dinastia Han) fu scritto il primo grande dizionario etimologico dei arate, lo shus win jit (DR CAFE, In questo dizionario vengono suddivisi caratteriin sei gruppi a seconda delt‘origine: 1 2. 3 ideogrammi: rappresentano delle idee pittogrammi: rappresentano oggetti coneret ‘composti logic: si tratta di caratteri semplici aggregati per formare nuove parole 3.1 Composto logico per ripetizione TR sero PRrosco BE fore 3.2. Composto logo per relazione FI soe A tune AY tuminoso LE aonna LE pace (appresenta una donna soto un eto) 3.2.1 prestito fonetico (falsi sinonimi): il carattere viene preso in prestito da un‘altra parola che si pronuncia nello stesso mado 3.2.2,pseudo sinonimi Esempi "Occhio" e "vedere" un tempo erano seriti con lo stesso carattere, Oggi il carattere che significa "vedere" ® diventato una specie di occhio con delle gambe. FT ccenio SRL vedere 3.2.3. composti semantico-fonetiet: quando due parole diverse si pronunciano ¢ si scrivono allo stesso modo a uno dei due caratteri viene aggiunta una parte che ci aiuta a distinguerle. Esempio: =F capa Foceano Per distinguere questi caratter, al carattere "oceano” & stata aggiunta una parte (radice semantica 0 radicale semantico) che ci indica che quel carattere ha a che fare con Tacqua, Nota: Per cercare un carattere sul dizionario serve sapere da quanti tratti composto, poi bisogna riconoscere i radicali UN ESEMPIO DI FRASE In una frase scritta in cinese Vordine delle parole & essenziale. Soggetio. verbo complemento oggetto BPS DUT 2 tostuci cinese Wo wx a yi Nota: Se la linea orizzontale deve intersecare un altro tratto la scrivo per prima, se lo deve solo toccare Ia scrivo per ultima. 10-10-2011 ALCUNE FRASI Come gid detto, allinterno di una frase la posizione delle parole & essenziale, poiché non essendo il cinese una lingua flessiva, questo & Yunico modo per capire se una certa parola ® un verbo piuttosto che un aggettivo, il soggetto o altro. He A. ee MS FEEL « Nisnisussneng Tusei uno studente I caratere “E (shang) da solo significa "nascore, vivere",Preceduto da un verbo, con cu forma ‘un sostantivo (un'unica parola di due sillabe) indica la persona che si occupa di quella determinata Not hutto cid che determina precede sempre cid che ¢ determinato (come in inglese). Esempio: 3 rossa mela, non mela rossa 4% malamente detto , non detto malamente Per esempio nella fase: << BOF OJ WM ft>>, Wactermina HH. tm una frase dco prima cid che &definito, poi cid che ® meno definite MS GILF © Niviehan Tu servi dei cratteri, Oppure Tu srivi un caratere LA NEGAZIONE La negazione si indica con “> b), Eeco aleuni esempi tt, UK "F S) DUG «rao aeschin ys Linon stadia cinese. EGWLF o Nivowithin 2d Tu non srv dei crates FRASI INTERROGATIVE Per formare delle frasi interrogative, aggiungiamo al fondo della frase la particella interrogativa LE) aa).c a parte questa aggiunta Yordine delle pasoleallinterno della fase non cambia (Questa da sola non ha significato (ha solo una funzione grammaticale): tutti carateri di questo tipo non hanno tono e si promunciano appena Nella divisione classica della grammatica, queste partcelle che da sole so prive di significato sono dette "parole wuote”, distinte dalle "parole piene Tutte le particelle modali si trovano sempre alla fine della frase, ed esprimono appunto la modaliti della frase (interrogativa, esclamativa,..) AH AESAHENG2 ta snisxuéshengma? — Lui guno studente? AE SD GEUY? rasasitm yim? Laisa inese? WARSESIWGR SEDI DGS. son suites sda nese Tabi xué xifiyi. xué xian yo Alinterno di una stessa frase non & necessario ripetere lo stesso soggetto, ® sufficiente precisarlo una volta sola, 11-10-2011 ease gy ALS FE MESIAL. ta ening ening be jit Lui bevespeso alco ue FAY chang , "spesso, di frequente” TAS To ching ching significa, banalmente, “molto spesso”. Ci sono molti altri caratteri che si leggono allo stesso modo, quindi viene ripetuto per evitare dubbi con gli omofoni. In una frase gli avverbi (determinanti verbali) stanno trail soggetto eli verbo, Mentre tra soggetto e verbo si possono mettere tante cose, dopo il verbo c’ solo il complemento oggetto, BREA LF « worintisnsuéni wen au’, to ogg studio tetera Z> jin significa “adessot Fst signitica“giomo" ma anche "cielo" ASA nti signin “ogi eteralmente “il giomo di adesso") FRAST INTERROGATIVE 1. Frasiinterrogative formate per scelta esclusiva Un modo per formare una frase interrogativa é ripetere il verbo prima alla forma positiva poi alla forma negativa. fA LF? ra ies wi han? Li serve dei carater? Risposta positive: {WIR tasienana Risposta negative: LASS FE Ye PRES ESAAED wish sii xuesheng ? Tu sei uno studente? Un altro modo per formare una frase inerrogativa ® aggiungere la forma negativa del verbo al i ib han 23 fondo della frase. ft SLED raxiv viens? La serve de carter? fe GDL ASS 2 rasivina viisis? Lai serve dei caste? Liuso di una forma interrogativa piuttosto che delfaltra & una scelta arbitraria, ma con questa negazione & pit frequente la prima forma, Esiste infatti un altro tipo di negazione che vedremo in seguito. 2. Frasi interrogative formate per scelta alternativa HB XA FE cai shy significa “oppure”, ma solo nelle frasi interrogative. JB enti aa soto significa “ancora, di auovo" Esempio: Una frase del tipo "Leggi una rivista oppure leggi un libro?” in italiano contiene na ripetizione ed 8 quindi poco elegante. In cinese, al contrario, mentre il soggetto pud essere precisato una sola volta, il verbo va sempre ripetuto, anche se & lo stesso. sdB tiv WE REy GE Prima del primo verbo, XLS AL: (hai shi) # messo tra parentesi per ® facoltativo, Molto spesso B. infatti non c% oppure & ridoto al solo AL: (shi) UWF AP ECA SRF? ag gud wén xUé hi shi xig hin zi? Tu studi letteratura cinese o studi caratteri? Ni xué xi FHT ahong significa *mezzo, centro” [48] sus significa *paese,nazione zhong gué significa "paese di mezzo" (la Cina). Per secoli infatti, forse per millenni Ja Cina & stata il centro culturale dell’ Asia ye De at ‘J* Cetteratura) Determinante determinato PRAT INC TB AR ELIZ Jb 52? wine ch mii ssi echo? ‘Voi mangiate tagliatelle 0 (mangiate) riso fritto? 1 caratere{J(men) da solo non ha significato. Vieneusato solo per formare il plurale di TFA cian) da soto significa “Yaccia", ma anche farina di grano", distinta dalla farina di iso o di soia), mentre AX (téo) da solo significa "lacco, stringa". Quindi le taglatelle, [| AE (ridnto) sono leteralmentedeiTacc i faina di gran” JED (ct) significa tiggre, stando in padlla. La parte sinistral radcae del fuoco, senza i auale questo carattere significa "mints Nota: Il vocabolario cinese ® molto ricco di verbi, molto pid di quello italiano, iL surrisso pipLuratira’ 4} Jaen) 1 sufisso ai ptraita{f (men) pud essere ataccato non solo ai pronomi personali, ma anche ai Esempio: PAE studente student @ indefinite) "FE AP]: studenti @ sicuramente plural) AX 20m fvomii A AM: worn Poiché non & obbligatorio, questo suffisso si aggiunge quando si vuole sottolineare che & un plurale, NON si attacca MAI ai nomi di cose. 12-10-2011 MET TAEERACAA, 2 rumen si yi a sen. Loro sono italiane BE yicvpensicro ans sgrande Flu “profit, uadagno” FEA AI yi ean: trasericionefontin i “Tia Tpronom personal distinguono generee mmero Ne carattere Hf a, inti, ta parted sista 2 radical “donna”, guint signin “ei” enon ui, Con il sulisso di plural, po, vena “oro, ese WEA TLE RE ACAY AMG? ramen syd tren ma? Lore sono italiane? TREAT REAS EEA AD amen shi bi shiyi tren? Loro sono italiane? In questa frase, avendo gid indicato il plurale nel soggetto, non é pitt necessario ribadirlo anche nel complemento oggetto (non & sbagliato, ma superfluo). Wee AAR RE A? ‘Tamen shi yi di li ren hai shi shi f& gus rea? Loro sono italiane o (sono) francesi? BE AA A on aan sey: persona tatiana BEA AI en oa ny: ting ition I VERBI LOCATIVI 1 verbi locativi sono verbi che esprimono un moto (andare, uscire, ..) In italiano sono quasi tutti intransitivi, mentre in cinese sono tutti transitiv, cio’ reggono direttamente il complemento oggett. IL VERBO av He anpare A) PREACH 0 v1 go ven tov Pesta AG veisnora Xing capitate — TE Losing: "Pechinor UIA? PREACHED —mnqava qadsiing? ta aPesino? risposa RAB IC , Hh. Wo bi gd Baijing , w6 gu Shinghii Non vado a Pechino, vado a Shanghai, ‘Ni qh bsijing ma? Tuvala Pechino? E. shang: sopra $ASEnai: mare EH hing hi: "Shanghai" dletteralmente "sul mare"), in rata Shanghai non & sul ‘mare, ma ® un porto sul fiume Huangpu. TL VERBO. LAR vente: A) 11 verbo ti A venice a @ un presto fone, In origin, aft, questo sess caratere significava anche "piantina di riso", ma oggi ha perso questo significat. ORR ERE 5 wiisuesiio, tu vienia suo FBG (xut xitoy significa scuole. Anche ASE xido) pudsignficare seuola, ma si usa poco in quant nella lingua parlata di ogi sono pid usate le parole bsillabiche TL VERBO ZAI (TROVARSIIN, STARE IN) FRLESF EE 5 worai sso. to sono (mi tovo) a seule IL VERBO DAO Fl) ARRIVARE A, ARRIVARE IN) BOW RSVR R CHUGH 0 We mingtin 8 didn dio Diling Eiching._Arrverd domani alle 8.00 allaeroporto i Torino TK teisvolare AL jr: apparecehio, macchina Hy ering: grande spazio aperto FY ming): taminoso” FF] ZK ning tn) "domani® JX. vars Fi aian or dettortogio PB aa): capitate FR ing) : spit, eto HS FR: torino “KHL: seroporto (letteraimente" grande spazio degli apparecchi che volano”) ‘LL complemento di tempo va messo trail soggetto ¢ il verbo, ¢ si va dall'unitA di misura pitt grande a quella pit piccola. Quindi, per esempio, per le date si dita prima l'anno, poi il mese ed infine il giorno, WRRMEAR CH. Ming tia women dio di ling fi jl ching. _- Domani noi arriviamo allaeroporto di Torino. Davanti al soggetto c’é una “casella vuota' in cui si pud mettere qualunque parte della frase, Questa diventerd il punto focale ¢ 'argomento del discorso, Molto spesso in questa posizione cil complemento di tempo in ‘quanto, poiché i verbi non hanno coniugazione, va sempre specificato. IL complemento di tempo pub quindi ‘essere messo in due posizioni: all inizio della frase oppure (ra soggetto e verbo, Nella prima frase si parla di cid che faccio io, mentre nella seconda il punto focale del discorso & quello che suecedera domani 17-10-2011 SALUTI E APPELLATIVI 1 cognome precede sempre l'appellativo. Se non viene detto il cognome, l'appellativo (in questo caso "professore") va al posto del pronome te MK, in caso contrario appellativo ¢ cognome diventano una sorta di vocativo dopo il quale viene ripetitoTintero salto, FEET, VIE 1 sotiosit,srnio! — Buongiorno, professor Mao! Si usa EZ (io) sepuito dal copnome quando ci sirivolge ad una persona pid vecchia, mente si uase/J) (atte) segnito dal nome quando oi sirivolge ad una persona pid giowane. FEAL! zaijiany amivederit FE zaisancora SAL, jian: vedere ‘Nota: COGNOMI E NOMI CINESI Icinesi vengono talvolta chiamati “il popolo dei cento cognomi. Su circa un miliardo e mezzo di persone, infatti, i cognomi sono poco pitt di 100: il cognome quindi non distingue una persona, Alcontrario, i nomi sono moltissimi. Non esiste un vero e proprio repertorio di nomi (come in italiano). Il ‘capofamiglia sceglie infatt il nome del nascituro tra tuti i possibili caratteri, magari facendo riferimento ad un episodio avvenuto durante la gravidanza. In ogni caso & molto importante che il nome sia di buon auspicio, VERBI LOCATIVI TVERBISHANG [7 (SALIRE SU) E XIA [ (SCENDERE DA) BATT F 2% © womens che. Noi scendiamo dala tersimente: dl veicolo BAN LEAKE FAAP ah che: macchina, ato JK 7Fnus oh: reno i use (che da sol soltano quando dal coneso gi chard quale veicolo isa parlando Women shing hud ché Noi saliamo sul reno. m verso cut tH} (uscire Da) Regge come complemeataoggeto i ng dacs ese THT]. (coarmeny : uci dalla porta HLS BE BrGccha yryuan :uscie dl ospedate (essere dimessi verso JINIE eNTRARE IN) FEAL FE can jito sn s entrar i classe FAL sino: nsepnare 2 si: stanza IL VERBO voit aTrRAVERSARE) BGR 6 Go main Atraversre la sada Ly BY: sada ampia in oui passano anche i caval TL VERBO HUT |!| (TORNARE) Il verbo hhui significa "tornare" nel senso di tornare mel Iuogo da cui si partti Per esprimere il senso di tornare in un Iuogo in cui si& gia stati si usa “andare di nuovo" FH] FR 6 tui jia tomate a case FR Gia) "casa, iteso non come eifco ma come il logo in cui ssiede la famiglia, Questo caratererappreseta un maa sotto ad un eto, Nella veechia Cin, infos viveva tut sotto lo stesso tetto, anche gli animali, 18-10-2011 ‘Complemento di tempo. RAN TN EE 1g gi iin hug id Noi tomeremo a casa stasera alle 7.00, Women ji tin Nota: In cinese Vora si esprime contando 12 ore e non 24 Oggi quest'ultimo formato 8 usato solo per gli orari ferroviari,aerei o simili, ma parlando non si usa mai UREA ANG? sega nmin om? vata ono? WREAKED ssgavagoriin? —Vaia too? UREWBIL? oppe PRE L? — dove vain Nig nar? Nigi nati? Risposta: FRAC Blo wogrtin din Vadoa Londra, AE Fy ZEIT erat tosis Lit professor Ma, AU FEE? resisnair Laienier AUER JL? ra cinirr Laidover Risposta: MAZEAL GE BEML © 2s ve sing inching — Ballaeroport di Pecino, SRREMR LAR DG © rnin wo gi Ds Ling ma dng Oggi vado a Torino a fare compere. (leteralmente: a comprare cose.) FR dong: est Plat: ovest SK mti:comprare Emmi: vendere _cambia solo il tono! VERBI IN SERIE Una costruzione con verbi in serie una frase in cui compaiono due verbi con lo stesso soggetto; il primo verbo esprime un moto o spostamento, mentre il secondo spiega la ragione di tale moto. AREA ATSS P EVATINS Jin tin wan shing women gu Zhong Guo fla gun chi fin Questa sera loro vanno a mangiare al ristorante cinese. (letteralmente: Vanno al ristorante cinese a mangiare ‘un pasto) AS RNG E-: stasera destersimente: ogg di sera) h Tearatere [Ff non si trova mai da slo, ma sempre il secondo componente i parle che hanno a che fare con edifici riguardanti alivitd culturali o commercial (ristoranti, musei, biblioteche, ...) WSR TER BHAB ES? Ii in isn xia. qt shi gun kan shai ma? ‘Tu oggi pomeriggio vai in biblioteca a leggere? (letteralmente: guardare libri) S| i: mappe, disegni, piante, Un tempo le mappe erano fatte a mano, quindi preziose, “FE sa bro, documento serito FB sha: eggere(guardare+ libro) Risposta: NBS, FRI ACMEF- Wo No, tomo casa prancace, Bd qd, wi hua ji eh wa fin LZ F shang wit: mattino Bia tan: pranzo F xii wi: pomeriggio 4 TATE shang wit: mezzogiorno I verbi formati da una sola sillaba vogliono sempre il complemento oggetto, ¢ lo si pud omettere solo se & gia stato specificato, OGGETTI VUOTI Per usare intransitivamente i verbi transitivi ("io mangio", “io leggo", ..) si usa un complemento oggetto ‘yuoto, che dunque non specifica 'oggetto dell'azione, ma ha la sola funzione di reggere il verbo. Esempio: Per "mangiare" loggetto vuoto & "pasto", per "leggere" loggetto vuoto & "libro", per "bere" Toggetto vuoto & "acqua", TES 7KK ts shut: "bere acqua", o semplicemente "bere" BRT FAG © woching ching kin sho fo leggo spesso (iri) VERBI DATIVE La struttura della frase &: Soggetto + Verbo + Dativo + Oggetto Fee hh In origine it caraere4¥ (qin) aveva il soo signiticato di “monet iteso non come valuta ma come oggetto di ferro) mentre oggi significa, pit in generale, "soldi" © WO gtitigiin Todo alet dei sold 19-10-2011 WAKE UB BCE BL? ating KE IMA BATH CF Zing Viosht jitio women Zhonggud wénxué, Il professor Zhang insegna a noi letteratura cinese, PAE RS Fs TA) EIT TE BL 5 xuesneg ching ching wen ost wen Gii studenti fanno spesso delle domande al professore, in ni ql nil chi wii fin? Domani dove vai a pranzo? TH cwany :"chiedere EB): Yargomento, tema" LE UNITA DI MISURA In cinese, TUT: sostantivi hanno bisogno di una unta di misura per essere conta BREE AAR 6 woeisayrten sta. to do ati un boo BS vin): os usa per conate di sostantivi che indicano oggetsingoi. Da soo, quando cio’ non 2 un classificatore, significa “origine” TNUMERI myles wm 6 sw of a JX oa wt se tia INUMERI DA 1 A 10 SU BANCONOTE E ASSEGNI wo Bo sf wa bli fil i oR 5 eth I.NUMERIDA 11 19 I numeri da 11 a 19 si costruiscono come una normale somma, resempios “FDU cess 14 (dao da 10 +4 I.NUMERI DA 204.99 Le decine si costruiscono moltiplicando i numeri da 2 a 9 per 10, poi si aggiungono le unit Psempios SF Fioan shi way 35 (dato da 3 #1045) I.NUMERI DA 100 IN POL Questi numeri si costruiscono in modo analogo ai precedenti, con somme e moltiplicazioni ED cea conto “F-¢gian) mitte ZF (wan) diecimila semis 729: CE Sata erst san 7 #100 +2 + 1043) 3009: =F F Laan gian tng ia 3 * 1000 +0-+9) VERBI ATTRIBUTIVE In cinese, tutti gli aggettivi hanno anche valore verbale (per questo sono tradottitalvolta con "essere bell "essere alto”, ..): sono detti verbi attributivi in quanto, appunto, altribuiscono al soggetto una qualita, PEATE © sesghin dnd Gl sade son nto nos ALAS TE © tabigdo. Lui non alto WRATTAE FS FRI % 0 Tamen ching gfoxing Lovo sono estremamente content, 24-10-2011 IL VERBO DATIVO "DIRE" verbo dative complemento di termine WeAMe UR De Ge TIZE Zodtian 18 ghost wo Zhing lioshi zai rdshaguin Teri lei ha detto « me che il professor Zhang era in biblioteca. Anche da solo, il verbo FY (go) significa “dive, informare", mentze Vf (at) da solo significa “informare” mna.anche "lameatas T verbo dative reggel complement di tering, « oti complement ogeto (cin questo ca mpecifico 2 contnito da unintera ase Complemento oggeto: SE MINE PP 4 COMPLEMENTI OGGE' TE VRBO) A Lal x0 TTO COSTITUITI DA UN'INTERA FRASE: ESEMPI. TS gost w mingtian mama hui ji chi win Lui mi ha detto che domani la mamma torna a casa a (mangiate) pranzo. URFUIE IRAE EE AAA. 6 want aio wo shi visti xin Tusa be io sono itatiano FUE cay: “sapere” LET ao) via, trad (anche in senso metaforico) WY FEET AK © tarmann cirmitniio A ei piace mangiare le apliatlle ft FE RAC MSIE or xm uiiA ipiace (bere) lea FE sa "pincero" (verbo), ma anche "felise, goioso” WYMEEE saat: “atte presttofonetica). Caseuno dei due carter, presosingolarmente, ‘non ha praticamente nessun significato; sono usati colo nelle trascrizioni fonetiche. Tutti questi caratteri, usati appunto solo nei prestti fonetici, hanno il radicale della bocea, Iradicale [[pud avere generalmente due significati 4 Indicare un'azione che ha a che fare con la bocca (es.: "mangiare"); 4 Indicare che il carattere che accompagna é usato unicamente per la sua pronuncia ¢ non peril suo significato. COSTRUZIONI NUMERALI NUMERO - CLASSIFICATORE - NOME In cinese ogni sostantivo ha bisogno di un'unit& di misura (i classificatore) per essere contato. SAIL ER sen gong in pinggus Te citi dimele SHE ping: “piamta” (non sitrova MALda solo) ARS gud: "fut" Questa costruzione & usata con tutte le unita di misura ufficiali (metro, chilogrammo, ...) ma anche con quelle “temporanee (bicchiere, sacco, spanna, ..) DUPRE (sive cha bicenien a A differenza delfitaliano, in cinese anche i nomi che designano oggetti singoli vogliono un'unita di misura per essere contati, AS. i clasticatore pe tata cid che & rilegato, fatto a volun “ASB cvivensta) un bro AS 96: classficatore per nomi astratti e nomi comuni di persona. Pud essere usato anche nelle situazioni di dubbio, ma NON METTERE NULLA E SICURAMENTE UN ERRORE GRAVE! AS EEIITE ova ge tosin Un professore va elsifatore per nomi comsni di persona (not pit genie di) LAE ITE oven tosy Un proessore FRaang: cassiticatore per cose larghee sot fogl,tavol, specchi,.) PY HK BE Fang aning muse Due tavoli Quando il mero "2" f parte di una costuzione mumerate si usa PY ing) e MAL —=(). Questa Gistinzione& ped valida solo peril 2, mente gl altri numeri non cambiano ZK tiso : cassificatore per cose lunghe e stete(fiume, bastone, baecheta, ..) FF Fy AF wise maa cingue sade 495 ang: cassifcatore per veicoi ed autoveieol FX BBL FR AP sisting site Sei mnesine 25-10-2011 I CLASSIFICATORI Til) bir: elassifcatore per le opere arte SAP DBE oopite HZ WE tee romani San bén xidoshuo San bi xidoshud Nel primo caso i romanzi sono visti come dei libri (dei volumi), nel secondo come delle opere d'art “at HH RY PAS HELE vipa dian ying) Unfit Anche in questo caso il film visto come un'opera date By HH, dian: “fulmine, eletricita" SU ying “ombra" y FELIZ ain ying: i rill tradizione dele ombre eins) Nota: FEF. tno: am PELE ciantua eteono" FELADL cians: etevisore FT LTE ax ciannaa etetonacet (FT aa roar”) Ri CRA) cassis ingsting See fabbriche, classificatore per imprese o fabbriche JAE nui: classiticatore per edifci e costruzioni di grandi dimensioni. Quando non un classificatore significa "sedersi" 0 "posto a sede J\ PEPE cox 2 80 Ono ee {PF iam sctassificatore per i vest FUFARHB cians Nove vests — ACBL satu: ves in generate ANTEL A vr ge minbio) Una pagnota SRT €L cries mitossoy Un pezzo di pane SFT orpitn mi FEVER cosine FE sat sperzo. JT: "mero hit! 0) Una fetta di pane sso ) Mezzo chilo di pane JAY pia : fetta (inteso come una fetta sottilee tutta dello stesso spessore (no adatto per “una feta ator") TH 2, mianbao : "pane, pagnota’, bo : “invlto" ma anche "bors" o“avvolgere" UNA PLURALITA GENERICA se Indica una pluralita generica (non viene specificato il numero) e pud essere usato con tutti sostantvi. accompagnato solo dal numero I (—yt). Viene considerato un classificatore in quanto occupa la stessa posizione di questi He xi: aleuni, alcune. (OV xe sho) Aleun libri, / De ir — HE) ovrnie rn) atoune persone, / Delle persone ALCUNE ECCEZIONI Ci sono 6 nomi che, a differenza di tutti gli altri, on richiedono alcun classificatore: TZ. a0 giorno" esto". “isn "anno" (A tempo) 2B so :ranno" (ety, FL ye pagina UAL ice "ezione, © anche "eapitlo” sui mana "1 gin :Yora" (delVorologio) o anche "punto", Non vuoleilclassificatore quando significa "ora" Aleuni esempis EDR eonang 12): tniziare la lezione leteralmente: “Sai lalezione”) F Pi cx ta): Finire ta lezione (leteralmente: "Scendere a lezione”) FEZ EAR. ro vatoatecione Wo ishing ke MESA TF © oppure: 225 27 6) caita25 anni, Tari su =A sandian "te ore tre (orari), ASISIY san ge ito "ue ore ZS sito *piceoto" FRY snc: "tempo (aon atmosferco) ASHP sitosh : ora” (4 tempo) TLR waian :*eingu giomi* FILLE JL? ce ore sono? dteralmente: “Adesso quane ore?) Xidnaijtdin? rion: TLLE TL Fa» xine io. sonote ME van rm, eae Hl aan ban: "mezzo, meta” Zl) ke : “quarto d’ora’ JA vires: un quarto dora" ma anche “un breve period’ BEL PIU EY Xidnzi shingwi ji didn érshiwit fen, Adesso sono le 9.25 del mattino, FREES KAZ] oxime nauin wie. Adese son 166.15 APRA EI\RAF 0 sss winstang ba dn bin Le 8:30 di stasera : Dire frasi tipo "Le tre meno un quarto" oppure "Le due e tre quarti" & del tutto indifferent. ", "cambiare” Chi yike sindiin Manca un quarto d’ora alle tre SAA Foo comene F220 WN Kho) Cha érshi fen lid dita. Mancano 20 minuti alle 6, Sono le 6 meno 20. IMESI DELL'ANNO In cinese i nomi dei mesi dell'anno si costruiscono con i numeri da 1 a 12 seguiti da “mese". J] viyue: Gennaio. steralmente: "Uno-mese") “A Bryne : Febbraio FA. sanyue: Maro VA siyue: aprite FLA Woy: Magic 7S] inyue:cingno GF] quyue tatio JA payue: agosto LIA siayut: settembre FJ] shyt: onobre AF siyiyus Novembre JF] shityue : Dicembre Nota: I calendario cinese non é solare, ma lunare. Per questo il capodanno cade sempre in giorni diversi FA as*sotet, "siomo" FF yu sm "Tuna", LA DATA, Si comincia sempre dall'unita di tempo pitt grande, per artivare infine alla pit piccola, I formato della data & quindi: ANNO - MESE - GIORNO Esempio: VEE LE A AA 6 trting ting ja nin shiv asi vi SOOFMET A SA Eo tetingting janis shit enti 2009 “FE 10 F120 Fo texting ing jn nin stigus emai ‘TRE MODI DIVERS! DI SCRIVERE: Il 20 ottobre 2009 (letteralmente: "Due-zero-zero-nove anno Ottobre venti giomo") ATTENZIONE!! FLA jnyue s*Serembre” FLAS FF i 2 yur: "sete mes GF cay stag” GAS Fy ot at yt "sete mes Peri mei sus oli quntcatore 72) 26-10-2011 GLI AVVERBI AS eow sai pochi caratteri che si leggono in due modi diversi tyes tance’ WM REAM , Pete any? Nipéngyou qi kin didnying nl yé qh ma? 11 tuo amico va a vedere un film, (ci) vai anche tu? ti quanti". In italiano & un aggettivo, mentre in cinese & un avverbio, ed & uno dei Nota: Si pud distinguere "tu" da "tuo" solo dalla posizione occupata nella frase, USHEME 2 winsome? Come vat {EYE © URED ries. wine? Bene. Btw? FRAHAELUT . wosenen dio, Anco sto bene PAE Jin AOE BT Xuésheng hé Woshi dou 28itishaguin . Gli studentie il professore sono tutti in biblioteca, Notas La congiunzione ll (ne) NON si usa per congiungere due frasi (con due verbi) ma solo per unire nomi, aggetivi, AE ATH EBA I DG Mingnidn tamen dou gi Zhonggué xuéxi Hany. Tl prossimo anno loro vanno tutti in Cina a studiare cinese, Liavwerbio 7 (dou) riassurne una praia che sta lla su snistra, ma non pr forza il soxgeto HA FASE mingnisn : "il prossime anno PEA — “Sad BL. ‘Xudsheng dou you yi ge hin yicidiin. Tutti gli studenti hanno un dizionario cinese italiano, DLE an ya: abbreviazione ai "WC TF BEA A HF" cxtanya viet yar) Fly: *averet lor: *parota HH] Wotan: aivionari dt parole” : fe: FE qanian; anno scorso” >4F anim: Yquestanno® “FHE dian : "dizionario i carattei", Riporta solo il signficato dei singoli caratteri, ma non quello delle parole compose. IDIMOSTRATIVI aie: "questo" Hla nei: “quello Si usano come in italiano, SEPIA ane tiing ven sia Quest de ir Un dimostrativo vuole sempre dietro di sé una costruzione numerale. 3X Fico shay Questo tibro. NO! Si pud sottintendere il numero solo nel caso in cui sia il numero 1, ma il classificatore c’® SEMPRE, TX ASHicne yiven snay EARP ze ven shay Questo tidro ccs —. FAS VY 2 -EI as wes ost Quei professor. JEAN A, cane erm Questuomo, Questa persona AST SEF (i ohing habe) Quel tavoto WEA AA EAR , BAKE» wisangeren da gadatng, gd iin Quelle tre persone (quei tre uomini) non vanno a Torino, vanno a Milano Km DETERMINANTE E DETERMINATO: LA PARTICE! FRGEYH wo mama): Mia mamma WEIL cr péngyou) 11 suo amico La sua amica Tutti i determinanti stanno a sinistra di cid che 8 determinato. In alcuni casi. perd, il determinante ha bisogno ddiun “gancio" per attaccarsi al determinato: quando ci sono pid determinanti o quando il determinante & Fricne ye shy — HEB ce ie shay Quest tibri (aumer non preisato) Ms : visot 22 tan: orehidea = AK 22 ain “Milano” 1a fae compost da tant caratrinfti,s usa a parcel FR] (ey Questa ha tono neutro in quanto & una parola vuota, ¢ da sole non ha alcun significato, Alla sua destra cil sostantivo che & determinato da cid che la precede, Determinaate—_deteminto AR A TRS Dialing de bswiguin bn dyB. nse Torino sono molto numero FEL vssvanbondante’ YJ wn svcosa FEY quan: “stanza” FED Ti vowaguin : *musco" ALCUNE ECCEZIONI La partictta FfJaon st usa: ‘© nelle cosruzioni numeral ‘con possessvicostinit dai pronomi personal ma sono nei casi in ci il rapport di possesso& sempre valido, con gli aggettivi dimostrativi. vvompios FRHRHE —— we yaning —Tmiei ocei {REE — arate — Sopa Si usa invece per oggetti posseduti temporaneamente, cio’ quando il rapporto di possesso pud essere sciolto. PAE HEY Te] BEL xuesneng de ciditn 1 dizionario dello stdente Nota: Peril rapporto di amicizia, la particella FJ pud essere usata oppure no, a seconda di come & considerate Vamivo K tasrerante Frvessusion KFdawe PEFAF dating dixué Universita deg Stati dTorino MERA AE dating de Dame un’Universita di Torino (Universita degli Studi oppure Politecnico, in generale) iniversita 08-11-2011 be AEA. shenggl :“arrabiarsi" “offendersi" : & FAL sheng: "dae vita’ — Cah "ai" (che respira), “arabbiarsi* DETERMINAZIONE NOMINALE Come gid deito, i determinanti nominali precedono sempre il nome cui si riferiscono, “Tra determinant e determinate pud essere necessario mettre la patictia Ff’ de Chiamando X il determinane ei determina, si possono quindiavere le seen sitazion oxy oxffy Laparicetla Enon si usa quando trai due element ' un rapporto forte, mentre si usa quando tale rapporto& pid labile Wom E Sw FE miis%ogni— Pred "ciaveuno® fh: 2 EOI DL BEAT AAI Gé ge xuésheng you ling bén ci din. Ogni studente ha due dizionari. RGR MEMR LB QUANDO Now USARELA ParTiceLLa FJ Con pronomt personal seguiti da nomi comuni di persona o parti del corpo. ALAA A. ta péngyou suo sco /La su amie URIBE Eb aus: La twa bocea Con materiale + oggetto ARK HEF Matow zinuszi : Tavolo di legno SBE YR ovi ping Botta ai vetro Quando determinante e determinato formano una nuova unita semantica. FRG 4T chongguo yinhing : Banca di Cina FEI I#84T znonggus ying: Le banchecinsi/ Una banca cinese Hf ft qf a ie AEE yin *argento" 4 F hang : “mestire, affare" QUANDO USARE LA PARTICELLA [f'J Con complement di specificazione o di possesso WE CE AY ACHR Lin se de yi: Vest bia - Vest ai colore blu WE tan: bn C0: cotore EHBEAY ACSF: shinght de dinué : Le universt di Shanghai FOAL LIP. «re wei thst de xuésheng., Gli student di questo professore NOE TEL. Hn gdoxing de hdizimen kin diinshi Tbambini felici guardano la televisione. Il determinante pud essere formato da: ‘© sostanti YEE ama: "mamma HFG jie "sorta maggiore* asset 4B SE ABT HER Hen gho de xuésheng d6u di lingid. Tut gi student molto ali gicano a pallacanesto FT as mbantere”,"giocare” ME tan: rcesio" BR its “pata HEBR rangi: patacanesto 4 interefrasi BOTT HY RAT EL Bo woan de sha hen you ys I libro che leggo 8 molto interessante, (I libri che leggo sono molto interessanti.) senza Ff'Jia frase dives BOE VIVA EIB «wo kan sha nen you ys 0 Leggo libri motto interessant LE FRASI RELATIVE In italiano, la costruzione con le frasi relative &: SOSTANTIVO + che + PRASE RELATIVA mentre in cinese diventa: Pash ReLATIVA+ [HJ + sosnanrivo: FRAG WISP A owe strdepinggus . Le mele che mangio BRNZSP AR» wochipinggub to mango le mete BANG FER RAFI Wé cht de pinggu® hen hlochi. Le mele che ho mangiato sono buone LENG, haochi : "buono da mangiare" ap haohé : "buono da bere" HEAT kan : "ett da vedere” IRATE IBA FR AIAG wo kin Zhang tosh gt wo de sha Io leggo il libro che mi ha dato il professor Zhang. Costruzione : To leggo Zhang professore ha dato a me FE) iro oy SET gui: “tare’ AS Sy aE Mee + POLE EAE LEI I? Xuéxi Hany de xuésheng déu zai zhéli ma? ‘Tutti gli studenti che studiano cinese sono qui? Costruzione: Studiano cinese [¥Jstudenti tuti sono qui HE} 09-11-2011 ESERCIZIO: Traduci in cinese: 1) La cena che ha preparato la mamma é molto buona $C md “tare” greparare pranzo, cen, ..) HE mo: "tae” (comps, eserciz,.. 2) Ogeivado in biblioteca a leegere i iro che ho comprato ier 3) Oggi vado in biblioteca a leggere il libro che tu hai comprato ier 4) Lvestiti nuovi della ma amica cinese, BB san: "nuove" 5) Il dizionario italiano-cinese di tua mamma, 1 PTI AR IEENG, «sama zu de wantin hen biocht »FRREAB HE EOUIERENE « Tintiinw qi tishdguin kin (w3) zuétian mai de sho. » SRB AAA MERSIN » Tintin w6 qi tishiguan kan nf zustian mai de shi 4) PRET) FEU AC HIBACHI 0 ste) zhonggud péngyou de xn yi 5) RYE ELA] SE. mama de Vi Hin ein I GIORNI DELLA SETTIMANA FE nang seta" HJ gi: *periodo ai tempo" SEH] xanga "setiana® {nomi del giomi dela setimana fino a Sabato si formano con EE Jl catnga seguito dai umes da 1 «6 FAS xtnggyt: *Luneat® FES sxinggrer :"Marteai® FASH = xingaisan:Mercotea” FES VY xingais FEMS xinganytvenerai* FEMAZS xangatia “Sabato Per la domenica non si usa il numero 7 ma la parola "giorno" FEMA FD xingana 2 HEA Comggaian: "Domenica" La scelta di una forma piuttosto che T'altra & del tutto arbitraria, jiovedi" IDIMOSTRATIVI TE he / ahi: “questo" (per fas di presentazione) Quando c® un nome ci va anche il eassifieatore: I~ + clasificatore + nome WAGE AS IE IL AG ABA? Lez questo tro 0 deged quis? \Nilkin 2hé bin shi hdishi kan na bin? WRF ILA IEE AAS il ED ‘Ni mai zhé bén shii haishi mai nd bén cidiin 2 Compri questo libro o (compri) quel dizionario? (FR) LAGASGIL) © ve) nina ben itn), compro quello ivionrs) PRIIV ATEIK MENA ACTER wo amico & da me. (Letteralmente: “qui da me.") © Nide péngyou zai zhéli. 11 tuo amico & qui. Ni de péngyou zi w6 zhelt WRBB A AAI LU, HME? Mingtidin w6 qi Mali nali chi wanfin , nl ne? Domani vado a cena da Mali, ¢ tu? Letteralmente: Domani io vado laggit! da Mali a mangiare cena, ¢ tu? ILOCALIZZATORI In cinese i localizzatori sono considerati dei sostantivi. Esempi: “Sul tavolo” : "Sul sopra del tavolo” “IL libro & sul tavolo” : "Il libro & sul sopra del tavolo” se in] HATER E ‘vingwen sh, i Hin eit dou i hud hing Tia cinese i dzionai taane FALE JL 2 xianzijtaian 2 che ore sono? BLE T. HEAD LASSE Ta] SL? rayon ven Han Vi cian ? Lei quanti dizionari italiano -cinese ha? py aA oo — (Sibén) Quattro, RAB DE Risposte 1) —- FDU FE 2 ershist yusn, 24 yuan aot Nota: Nel primo caso lo JL (yuan) é la moneta cinese, mentre la seconda risposta non fa riferimento ad una valuta in particolare, ma semplicemente a quella locale: negli USA sono 24 §, in Italianegli anni '90 sarebbero state 24 £ e via dicendo, © Xiinzai wiidiin bin . Sono le 5.30. Zhe bén sho dudshio gién ? Questo libro quanto costa? © Exshfsi kudi qin. 24 monete. (24 unita) Nota: LA MONETA UFFICIALE CINESE La moneta ufficiale della Repubblica Popolare Cinese + il AF iTi (rénminbi), ossia leteralmente “la valuta del popolo”. Viene chiamato cos + per esempio per esprimere il asso di cambio sui giornali AX BR cenmin :“popoto” FA i: vata” Nella tngua prlata, oppue per sporti prez in un qulunque negoio, si palainvece di JU (yuan Uno JU ft), asohtamente equivalent aun A ER FFE (enmity, s aivide in dieci (indo), eiascuno dei quali & a sua volta divso in diesi 7° (en)-Uno TLtjuan) vale circa 0,11 €. URW & > FF AE? wr devin you duos xuésheng? Nella tua elasse quanti studenti ci sono? EE ban: ease” meso come gruppo di persone AL BE siosh “tase ines come al, AUSILIARI MODALI REL sang “vole” avere intenzione di FWA EAL TE 6 domani vate Peshino FWY ISACHE © Doman’ no intencione ai andare a Pech, Nota:Lausiliare si carica sia della negazione sia dell interrogazione. FR WIAA AB AALTT 0. Doman’ aon to nension di anata Pesan UWA ACE? USWA ABAS BSAC GE? oman ai intensione di andae a Pechino? ARE AACR AAR? AUSILIARI DI POSSIBILITA. PE nen "porrer HY Wray "poe ae, . Si usano in contest diversi. HE. indica una possibilita che dipende dal soggetto, mentre FL] LA indica una possibtts opgetiva (un permesso oun divieto) SRA ERM ES th A Bs ERR Tintin tai mang , ws binéng qitlytiching t zigit (Oggi sono molto impegnato, non posso andare al campo sportivo a giocare a calcio, FR wisn TEE ming : essere impegnato FR AR ming: essere molto impegnao" BBD revive cater" entre" FEL a: pide” FER sit: cleo” "fora BERR a agit "goa calcio" BR gis: patone® "pata FHL TY PAF HAIEY 2 AS TY LA 5 cui sipa tomaze? No Zhelt keyichOuyan ma ? Ba key SHY ung’ FE: tiene HUFL sn: te SREATER TTL 2 AK BLATANT DUA HH? SE ina "poe, "sapere Esprime posibit «di fre qulcosa nel senso di eseme caps oppire no, FI mma pu + anche esprimere un futuro incerto, PRASAD» wotntsous tiny sopatae cine ARES WEVK MEY st yooying mn Smt? BEIK syouyong:“maotare” FLAIR EEABS LEI? 1a nngsian hu bh at? Doman a vera? WRE TB BBD xia yes piovere” PF xia: "soendere Mingtian hui xidytt. Domani potrebbe piovere. yl: "pioggia” IL TEMPO ATMOSFERICO, A (tiana’) ‘Come in italiano, i verbi che indicano il tempo atmosferico (piovere, nevicare, grandinare, ..) sono impersonali Si formano con il verbo [> (xia), "scendere" , seguito da “pioggia", "neve", SRI VUEAEED novia ing + zmeyang ? Oggi che tempo fa? AUSILIARI DI NECESSITA overs” DV Zyinggat:“dovere M7, “4 yingang : “dover BE esprime una necessiti opgetiva (un comando oun dviet), mente VIZ e DM, 4 esprimono una necesstd che dipende dal soggeto @ necessario che io faceia una certa cosa perch® mi seno in dovere Gi farlo o perché un bene, ma non ci sono obblighi oggettvi). Lvso di ILIA o ai DMZ =e det tao axbitcacio, FEF NER BA BERR 0 isin 2 jist byt nba Tbambini in classe non devono chiacchierare DRT ent: partre” Nota: Metto FH. dict al complement di Iuogo pr sttolineare che in quel posto vengono fate cose strane, for dalla norma (come gioeare a caleio in cucina,paltnae in salt.) WES FAS FF WK, BR 2 TAFE BY MIB «ra ntan ba shat, w6 ying bang chats Lei oggi non sta bene, la devo aiutare, 28-11-2011 Correzione esereizi del 23 - 11 - 2011 : 1, RAE HARE) VE MIE E BR. In questa frase la subordinata un‘interrogativa indiretta, BEV weins:-venecia’ EDR pat spares” 2 MEAEB HE , MAE) EM LE? RE BR ADL, MAK AEE 0 Senelaisposta avessimo srito DOAN PEAKE KL Bat pose at ERAS MK AV KA, invece ai “non mi pace prendere 'aereo” avebbe voluto dire “non mi piace andarci (a Roma) in aero” 3. SRM LAER UES GY Be 2 PRD a BORER A) “HEH FA) Foesngnue : “compagn d scuot’ 4, REBATE L 2 CBE BE SHOE TE song: “egalare”, otire" BaF cusngh : nesta" 5. KAR DEW Ja BOF Mario JS ASHE AUSILIARI DI INTENZIONALITA BE ssing:*avereintencone a FE sao :“dovere" ,"volee”(esprime una volont + molto fort) Esprime anche un futuro incerto, WY ERAVAG IE 2E EDIE 6 Mingsisn we ba xitng ki che shingban ‘Domani non ho intenzione di andare al lavoro in macchina, ARNG EAR BES TAG FB 0 sian wansbang w’ yo gig yinyu Questa sera voglio andare ad ascoltare della musica. IWF ting "sentire”,Yascottare" EA AN yinyut : “musica” BOW RBE AHL» womingsian yio qikin didaying Domani vogio andare al cinema, / Domani probabilmente andr® al cinema La scelta di una traduzione piuttosto che F'altra dipende dal contesto, ma in una frase isolata come questa sono giuste entrambe. UA BEFR IPSN, ZG oni yi anshi cyto . Devi prendere le medicine puntualment FAA ans: spuntuatmente” 2A yao “medicine” ORAS BEE VEAUIZ EAR «wiv yao wtonu teh jn shi Non devi dirglielo, (Letteralmente: Non devi informare lui di questo fatto.) EE . AUSILIARE 0 TRANSITIVO Il verbo “EE. pud essere un ausiliare, ma anche un verbo transitivo. transitive BELE—PIETR 0 weytoyt ge pinggus. Voglio una mela, Transitivo BEAST — SER 0 wo biryto yt gepinggus. Non vogtio una mela ausiiare ER BENZ —“SSEFR . woytochiyige pinggus. Voglio mangiare una mela, Per rendere negativa questultima frase uso ABLe non BE y perché altsimenti esprimerebbe un divieto, ausiliare BE ASAE WZ—A7SSEFR «worn sane chiyige pinggus. Non vost mangiare una mela. Alla forma postiva "BE na mot significa, ment alla forma negtiva a il soo signifcato di impor un divieto, WEE BRD 5 / WARS FEY © Doman forse piover Mingtian yao xiawi, / — Mingtian hui xiawa, BE esprime un futuro probabile (molto pit probabile di 2), Di nuovo, perd, non posso formate Ia forma negativa mantenendo il verbo EE perch + esprimerebbe un divieto: uso 2 HARARE Bo mingian babu xidwa, Doman forse aon pioverd LE PARTICELLE MODAL Le particelle modali sono prive di tono e sono parole vuote (prive di significato, hanno solo una funzione grammaticale), Si trovano sempre al fondlo della frase. Finora abbiamo visto: 1) 95) ma: particeta interrogativa 2)/VE ne: particellainterrogativa, sostituisce Tintera domanda. 1A PARTICELLA EsorTATIVA NEL (6a) D - alla frase un tono esortativo, quasi imperativo. Quando nella frase non c' + il soggetto lesortazione include anche chi parla, HEME! zou bat “Andiamo! TALE! cing zu bat “Prego, accomodati”, "Prego, accomodatevi!* ASAE MEL wean bat "Guarda" 1A PARTICELLA DURATIVA WE (ne) Abbiamo gi + visto questa paricella interrogativa, BBE ERASE? woyio qishingke, nine? to devo andar alezione, tu? Essa per + ha anche la funzione di indicare che Tazione espressa dal verbo sta ancora continuando, WE HEHE MVE 5 a smijito ne Lei dorm (sta dormendo) ™ FRE TE sj : “dommire” “FRG G 0 xiaya ne, Piove. (sa piovendo) za parricetta EsctamaTiva hil (a) La pancetta esclamativa fill attoreatesclamazione, dando un ono sorpreso oppure spaientit, a seconda dei contest SLA BRAINS 225 FHL su avo 2 mi ito? No, non ct! Zhudzishing you wéde shiima ? Méiyou a ! (Risposta data con tono seccato, per esempio perché @ stata fatta pit. volte la stessa domanda) taparticetta I (te) Nota: Questo caratere si legge anche lido J, ma in tal caso cambia il suo significato LIF isis: “apie”, Ycomprendere" Indica una situazione nuova per chi parla, oppure un cambiamento rispetto ad un dato di fatto o ad un’abitudine. SRF? FSG TL! xigcue ter nevica (Per esempio mi affaccio alla finesta credendo che ci sia il sole, ma vedo che sta nevicando) ARR KAA LY isn ws mat ctoméi tet Oggi ho comprato le fragole. (Di solito non le compro mai) FHA come: tragote” Ite ELISE 6 Tuten shou. Lei 8 maga, WBIEE To rashowte, ete dimagrta, (Leveratmente: 8 divemata magra) © Sintin xidxu’. Oggi neviea. 29-11-2011 LA PARTICELLA a (le) : ALCUNE FRASI. AIAG © Tabing. Lui mata. LIFT L © tubing, Lui sig ammatao, FALE)» xitnzti ba ait, Sono te 8 SUE) tf © — Xianzai ba dian le. Sono gia le 8. as © Bu xidydi, Non piove. J So Ba sidyttt. Non piove pit FEAT «erent! avec un cliente! Deto per eserpio da una conamest,rivola ad una college alngress di un negzio BM cron “tint”, visatore”, “oot” WELT! contin tt a tavolt BRAE T ! wo zoutet Me ne vato! STARE PER.. Combinando BE (usat col signiticato di fuaro) con J al fondo delaras si otene “sae per BE TL yao nto RBZ... P eaisao ote: stare pee RR sai "vetocemente”(aggettivo, verbo atsibutivo o avverbio) Nota: FRE nica una maggiore imminenca vispetto a Be PERK , KA BEFF T ! vient in tena it weno ta per parce! Kuai lai , hudché yao kai le! AR eongsian:Ynvemo" BER BY So vao xia yt, Sta per piover PREENZ T ! kai yao ch ante 2 quasi pronto! (Stiamo per metteriatavola) ASPETTO DEL VERBO In cinese non ci sono i tempi verbali, dunque il verbo non fornisce alcuna indicazione su quando si svolge arione. Tale indicazione pu + essere data con “ieri", “domani", Wverno sta per arrivare, Esistono poi alcune particelle che segnalano l'aspetto del verbo, ossia la fase in cui si trova la fase descritta dal verbo (in atto in questo preciso momento, conclusa, in atto in un periodo di tempo che include questo momento, ...) ‘Nota: In italiano i tempi verbali esprimono anche l'aspetto del verbo Esempio:Mangiava. / Mangid In cinese invece questi due concetti sono slegati, cio - le particelle aspettive indicano in quale fase si trova azione ma non la collocano nel tempo. i sono tre partielle aspettive fondamentali y Ste HL gue 3) AFzme Sone parcel mote e quindi prive di tono Nota: La paella J” pud essere sia mode (ed in questo caso ta al fondo dela se sia aspettiva (¢allora si trova subito dopo il verbo). Se il verbo non ha il complemento oggetto la distinzione trala de funzioni di J non molto evident, ma comsngue led radzionisatebbero sostniamente gta LA PARTICELLA ASPETTIVA J. (le) Indica laspetto perfettivo del verbo, cio + mi dice che l'azione espressa dal verbo + conclusa, atualizzata (aon + molto lootano da signicato dela paticelamodsle J) ‘In una frase indipendente, senza contesto, un'azione conclusa viene tradotta in italiano con un verbo al ppassato, Ma un'azione conclusa pud anche appartenere al futuro, in frasi tipo "Quando avrd finito di mangiare andrd al cinema’ BRS — FFE FR owe maiyjinpinggus. Compro mezzo chit i mele Questa stessa frase pud appartenere tanto al passato, quanto al presente quanto al futuro. WER ERS — FP SPR 0 trio comprato mezzo chil mee Zudtian w0mai yijin pinggud Qui Tindcazione sul pasato data, bnalmente, da HER, BSE LFF ER © womat te yitn pingeus. Ho comprato mezzo chilo di mee In questo caso l'azione si@ sicuramente svolta nel passato, senza tuttavia specificare quando ho comprato Ie mele. TB wan scodeta clasfcatore Indica in generale un conentore: "Un bicchiere dilate”, “una ciotla di BUC BUS BL. wee jwn cho fin. Mangio una ciotola di riso fritto BOM TL BED woot Come git deta, in una fase indipendente il verbo seguito da_[”& tadotto in italiano con il tempo fan cho fan. Ho mangiato una ciotola di iso frito, passato. Per poterusare Ia particellaaspetiva J oggeto del verbo deve esere ben defini: non pub essere un opgeto vito, TZ © wa chi fin, 1 mangio(oxgetto uot) BANE I Blo wo enrte in Dopo aver mangiato, La frase non sta in piedi da sola, ¢ci si aspetia che continui) Lapatctla aspetiva J pub quind craze una sequenza temporal subortinando u‘azione al lia In questo casi prime verbo & suite da. J secondo no: second aioe pot elizzate slo dopo che i sara concas a prima avverbio dl congiunclone,cllegat du verb BUC T Wh BAHL. wi Dopo mangiato vado al cinema, chile fan jit qu kan dianying, Cuesta fase pud essere collocata tanto nel pasato, quanto nel presente one futuro. La partcela spre slant un rapportodianterirta dela prima azione rispet alla second Quando finit di mangiate andai al cinema, Oppure Quando avrd finito di mangiare andrd al cinema. BIT Ire Wo mii le yi jin pinggud jit hut jia Oppure: ‘Comprato mezzo chilo di mele, romnai a casa, Comprato mezzo chilo di mele, rornerd a casa [5] AK © comprato mezzo chito di mele, ome a casa Nota: Non ci sono regole molto rigid per sapere quando usire Je quando no, ma ci sono aluni cas in cui VA USATO PER FORZA e alt in oi NON DEVE ESSERE USATO. FRM LURE FLY «nto mangle vad a ines BENZ TA ZB EDR 6 soto dopo aver nto manga vo secon QuaNpo Non usare JO Quando l'azione @ gia collocata nel passato e l'oggetto non @ definito FR ERIE RR 0 tei to compras delle mee Zudtian womai pinggus. Per deserivere azioni abituali. HAE RRE Nota:Se una frase come questa non. + inserita in un contesto il verbo viene tradotto al presente, © Taméi tin ba dian shang ké . Lui ogni giomo va a lezione alle 8 Con i verbi di stato (per definizione uno stato dura nel tempo, non si conclude). BR RATE IEC HEBE 5 wvtnta ae jit Lo so, (letteralmente : "To so questa faccenda") / Lo sapevo. / L’ho saputo, Nelle frasi relative. Quest'ultima regola non & sempre vera, ma nelle frasi che vedremo quest'anno di sicuro lo @ sempre. RSE AY ER BLAIS, «wo mt de pinggus nen hoes Le mele che ho comprato sono molto buone. QuaNvousarE J In una frase indipendente con oggetto definito, nel caso in cui non ci sia nessun altro elemento che eollochi 1¢ nel passato (azione conclusa) FREI LS ARF © wont te sin in sha, Ho compat ei In presenza di due verbi, quando la seconda azione si realizza solo dopola conclusione della prima. verbo seguito da _[” & quello che deserive la prima azione. WEI TL FERAL. tama tesrangrntn Dopo aver comprato i libri lei va subito a mangiare. WRIT EA BEML. ra maite scsi gicttin Lei va a mangiate solo dopo aver comprato i libri NEGAREIVERBISEGUITIDA J. I verbiseguitida J” noni negano eon AS ,macon VE mip oppure VLA cnsiyou) nella frase negativa J scompar. Si capsceche alla forma postva cera [dal diverso tipo di negazone RET ITER. FUR K—ITAER BARR TER 6 FRASI INTERROGATIVE Conta partite Hat fondo deta frase. Nelle prime due asic J elle alte due no PRT — FE FEIEY ? comps mezzo cio mee? WRIT — FERN? a compat mezzo cio mee? Per scltaeslusva, URE LL — FEAR? ts comprato mezzo cio mete? LA PARTICELLA asperriva WL (guo) Laparicelaaspetva IL. indica che Yavione concusa (el pasat)e che & ensierata come unfesperienza prior. FIZ ETH EC woots wormongeustin Ho mangiato cibo cinese. (Lo dico se per esempio era la prima volta che lo assaggiavo) RHEL HH FB? a gu0 hinggus ma? eimai stato in Cin? 30-11-2011 PARTICELLE ASPETTUALI (ASPET Nel verbo non ei sono indicazioni morfologiche sul tempo. Le particelle aspettuali ci dicono in che fase si ‘trova l'azione ma non la collocano nel tempo. Sono parole vuote (quindi atone). Stanno alla destra del verbo e non possono mai essere separate da questo. T aspetopertetivo IL. asptio esperienzinle (RAG ILI ALB? tan uo ahebin sha? Hai eto questo libro? BA WAC TE wo ai guo weiing Sono stato @ Pechino. (Forse non ci ero mai stato o comungue + un'esperienza fuori dal normale) BREWALT . wo ate veiing Sono andato a Pechino, (Non. unvoccasione particolare, per esempio perch « ci vado spesso per lavoro) Pernegae una fate in cui verbo eguito da LY wo 2, mn TL inane aterensa ai J) FILA HL. wormei gt guo-Zhsnggus. Non sono ma stato in Cina RB ARF , MABE AA. Wo mi yng guo Kutz, ging nf jito w6 zinmeyong Non ho mai wat le bacchets pe favor insegnam aust RAAF BBE. Wo bi hui yong kuaizi , ging ni jido wé zénme yong Non so usaze le bacchette, per favore insegnami ad usarle INTERROGAZIONE PER SCELTA ESCLUSIVA : DUE ESEMPI WEE ILIA G Fy 7 wig evo mei gd guo Ludma? Sei mai stato a Roma? VEST LH FY wi ai teméi qutwsmar sei stato a Roma? TEE. cohengeaiy ELA PARTICELLA ASPETTIVA v4 IE TE aw La panicella aspetiva Aq" (2he) indica Taspeto durativo del verbo: Iazione& in corso, Questo stesso carattre ha anche alte llture, ma cambia il signficato TEZE (enengatiy indica taspeto punuate del verbo: Tazione & in ato nel preciso istante incu i pala tua cid non significa necessaiamentené che fosse gi in ato prmia néchecontinerd anche dopo BEALE 6 we nid zhe, Sono sod, BRIE LEAK «wo zhingzai zu, Mi sedo (adesso) Nota: In italiano solo alcuni verbi distinguono 'aspetto durativo dall'aspetto puntuale (come nell'esempio appena visto), mentre in cinese tutti verbi hanno questa distinzione. WEEE AGAR © ta chuin ae days « Let indoss i eappot. (ce ha gt adsso) WE TEZE AAR 0 te ahengzaichutn dayt « Leiindossail cappotto. lo staindossando ora) ‘Nota: La prima frase descrive uno stato, mentre la seconda deserive un’azione. BE hua indossare AAR dayt; “eapporto* AERA YF ARETE © chuan ane diy de nibs tn ptoliang La bambina che indossa il cappotto (con addosso il cappotto) ~ molto bella TE FE KAR KK F AGES «angi chan cay de nhc i pidoiang La bambina che sta indoscando il cappotto - motto bella FEE pinotiang : veto at IAF tic :"bambina” “rogazcine” WH WEE eoniang :*ragazea FAL sansa; “bambino” , “ragazzino® NEGAREI VERBI ACCOMPAGNATIDA 4 ODA iFZE. In cntrambii casi il verbo & negato da YSE, ma laparticella aspettiva $F rimane mentre Yawerbio TF 4E FRHLAT » — wopto te, cone FR VL HD AT 2 womsi pio se. Non como FR TEE BE. woshengai po, io comand (es0) FRC «wo méi po. Non to coment Nota: Anche quando il verbo & seguito da J” lanegazione 28, e J” scompare. In una frase il cui il verbo ® negato da 732, dunque, senza un contesto & impossibile sapere se alla forma affermativa il verbo era seguitoda J’ opreceduto da IT-7E, Nell'ultimo di questi esempi non c’® il complemento oggetto in ‘quanto il verbo fd - intransitivo, ma solitamente dal contesto + sempre chiaro se alla forma affermativa cera AF oppure ETE, in quanto nei due casi la frase avrebbe due significa diversi FEAR ARAL: , TEZEFF SS WE 6 ximnzai nen mang, dengezai kthune In questo momento @ molto impegnato, @ in riunione. spess i veri precedida LE GE: vogtiono HVE. at fondo deta fase: a presnza di questa partcella indica che l’azione continuera. U'esempio, probabilmente la riunione proseguira per un po’ Lawerbio LEE. si pud wovare anche accoppiato con HJ FRY (BR, per indicare che Faione della principale si svolge in contemporanea con un'altra o che viene interrotta da questa. WER BET HATA ASIN BRIE FE [NT g8i w6 da didnhua de shihou wé zhéngzai shui jido ne. Quando mi hai telefonato stavo dormendo. Nota: 1 AYE at fondo da alla frase un tono quasi polemico (se non mi avessi elefonato ave continuato a dommire). indica due aionicontemporane: La prima (seuita da 4 italiano col gerundio) deserive il modo in cui si svolge I’azione della principale. WEE AG GAB: «1a shan he kan sha. Legge stando in pie YA aman: "stare in pied BHI AE YT EF AR © wo pio zhe ting yinyud. Ascolto la musica corendo, FRG AGE AR Hd «wo ung te yinyut po. Como ascltando la mic, FLAG AS ALA Fo ei smut crater ines! gurdando la television ‘Ta kan zhe dianshj xuexi Hanzi Quando ci sono due veri, In questa frase (cos + come nella precedente) ci sono due verbi dazione. Il verbo della frase subordinata deserve il modo in cui si svolgeTazione della principale in fase indipendente, 7EF indica uno stato BREE «Wo shin she Soin pict BAL AF «wa zd zhe, Sono seduta, HES AF HAMID. iang shang gud zhe yi fa hua, Sulla parete&appeso un dipino FHM ging: “parete” EE gun: vappendere | fa: “classficatore peri quads’ [Hllnua “quadro” ,"ipinto® SEF LIBOEA © chor shang fang zhe sha. Tbr son appoggiat sul tavoto TB sa0g:* IBS RB AA HK Na ge chuiin she ylyt de nihéizi shi w6 didi de nipéngyou Quella ragazza con addosso Timpermeabile - la ragazza di mio fratello minore F SUBS KF EB BT HB Chuan zhe ylyT de ma ge nhdizi shi wo didi de niipéngyou (dela ragazza con addoseoFimpermeaile + aragazea di mio tll minre Entrambe queste frasi sono grammaticalmente corrette, ma Ja prima forma ¢ molto pit usata, BIAS TE CE 9 BEAR HS KF EBS HST Bo Na ge zhéngzdii chuiin yoy de niibdizi shi w0 d + i de nipéngyou Quella ragazza che sta indossando limpermeabile - la ragazza di mio fratello minore. ESERCIZIO: Traduei in cinese per il 5 - 12- 11. 1) Non sono mai stato a Parigi. Vorrei andarci il mese prossimo in aereo con i miei amici 2) Hai lett il libro che ti ha regalato il professor Zhang? Non ancora. BE song :epalare” 3) Mi hai telefonato mentre facevo lezione di letteratura cinese, 4) Non sono mai stata da Mario, Casa sua @ vicina all'Universita 0s - 12-2011 Correzione fea re a0 11-2011: PRAM ER , AEA BRIM AE KMS CRM SU ee a FA JA" avote net patlato non ca , ma nll srito sempre WATT KREIS MIB? OT EEA Niki le Zing Wosh ng ode sh? ) Hi méi Kn, b) Hai meiyu Nella sisposta) la negazione 81SE_, entre nella isposta b) 215E 49 «Qui lanegarione frmata da due sillabe ei verbo scompare. Nel paslto si pudsentize anche sispondere solo "JASTSE" tai mip Se messo alla fine della rase,it J diventa modal el frase cambia significa URI EIIS AR HIB I? weean zhang ios sing at de sha te? Leggi finalmente il libro che ti ha regalato il professor Zhang? Ace posi fome dela domanda sono: RS FL... WE THe ? oy PRET BRET FL TB I} RIE ZE EP CAR [Ni g8i w0 da didmhua de shihou w® zhéngzai shing Zhonggud wénxué ké 4 RAE Mario Hy BH , HM) ASA ALES Pwo mei qi gue Mario nal ,t (de) ji If daxue jin ma? Oppure: BIEL Mario WH , HMR A RAIL? Wo méi qi guo Mario mali, ta (de) ia li dixue jin bi jin? COMPLEMENTI VERBALI Finora, dopo il verbo abbiamo sempre messo solo il complemento oggetto, mentre tutti gli altri ‘complementi stanno tra soggetto e verbo, Tcomplementi verbali, invece, stanno dopo il verbo e ne completano il significato: bisogna quindi spostare il complemento oggetto in quanto dopo il verbo c’ + soltanto un posto libero. ‘Nota: Spostiamo il complemento oggetto e non i complementi verbali in quanto questi ultimi sono molto legati al verbo, COMPLEMENTO DI DURATA Indica quanto dura I'azione espressa dal verbo, ‘Nota: Il complemento di durata NON + il complemento di tempo!! DURATA DETERMINATA E DURATA CONTINUATA Si parla di durata determinata quando I'azione + conclusa. Aspettivo complement di durata FAR IC HLSE T —AE 6 ta studio gui per un anno a non studi pid) Ta zai zhall xué le ign Lapartcella MODALE J”, combinata con un complemento di durata, indica una durata continuata (azione non & ancora conclusa) complement di durata — modale FREEIE LY AE Yo sudo qui da un anno, (@ sta continuando) Wo zai zhell xué yinidn le Aspettivo modale FRE fF AE Lo wo aii att woe teyrniante Ho studiato qui per un anno, (Lanno di studio & concluso, ma riprenderd a studiare) ‘complemento di tempo A AAP FI PU ESRC LZ SY CHE 2 Lai stata cinese gui dal 4 Otobre ‘Ta céng Shi yué sihdo zai zhélt xuéxi Hnytt ‘Anche in questa frase @ sottintesa una durata dell’azione, ma essa @ espressa prendendo come inizio un punto preciso nel tempo: uso quindi il complemento di tempo ¢ non il complemento di durata. ‘Come tutti i gruppi preposizionali il complemento di tempo si colloca tra soggetto verbo. EAP A DOS Pa HEI EO Tacéng Shiutslbio lash ell auéa ny. Lui ha comincito a studarecinese qui il 4 Otobre FAP HE ais: “cominciase 5 mo: *numero’ (FT ai: giorno") COME SPOSTARE IL COMPLEMENTO OGGETTO Tn posizione di tema. Win , FRAEIe ET — Hanyii, wé zai zhéli xué le yinién Fo Ieinese , "ho studiato qui per un anno, Con la COPIA DEL VERB 0. FRAEIX HLS (F]) WL] TE otto stdiato cinese qui per un anno, Wo zai hat xu (x) Hy xxi le yTnin La copia del verbo si pu + use tanto con la dutta deteriinta quanto con la duratacontinuata Nota: Quando il verbo principale » composto da dvesillabe, la sua copia pu » essere costa anche solo dalla prima di ese Vediamo ora altre due possibili costruzioni, ma una pu + essere usata solo con la durata determinata ‘mentre l’altra ve bene solo con la durata continuata: Tl complemento di durata diventa determinante del complemento oggetto (solo con la DURATA DETERMINATA) FRFE LE HLT — FEA 0 Ho stir cinese qui per un anno Wo zai 2helt xué le yi nian de Hanyt, Tl complemento oggetto e il complemento di durata vengono collocati dopo il verbo uno di seguito all'altro (solo con la DURATA CONTINUATA) FRAEIX LE TUR —AE « stdiocinese guid un ano, Wo zai zhell xué le Hanyii yi nién 06-12-2011 REE EMRK SF AMIN TL) Le fH. Wo baba zAi nd jia dixué houbian de gongchang gong7ud le san nién Mio padre ha lavorato in quella fabbrica dictro all'Universit - per tre anni. (non ci lavora pit) REGEMAKF AUNT) TSE. Wo bib zi ni ud hubian de gbngehinggongzud sin nid le Mio pe lavorain quella fabbrica deo allUnivest = date ann, ei lavora ancora) REGEMAKSZ SUNT) CATE T= Wo baba zai na jis daxué houbian de gonggchang yljing gongzué le sin nian le Mio pactre ha gi + lavorato in quella fabbrica dietro all'Universit + per tre anni, (¢ ci lavora ancora) YA 7 GE ying "gia" frase oggetiva PRR (xt 2003 AEFP ALE HERAT AE. WW zhdao nba cng lng ing sn nin isi Zhonggusyinhing ging Toso che to pare lvora nella Banca di Cina dal 203, WEE ro cri COMPLEMENTI VERBALI: COME SPOSTARE IL COMPLEMENTO OGGE ota: AA, apreil grupo preposzionae, LA COPIA DEL VERBO Copia. principale MBAS TAN ANI «aia tet per pit ai unvora “Talkin sb Kn eg 6 xaos “ASB yi ge dus: "pit di uno" n generate: ... YZ. ge dus : "pi di." ADB xitoshi : "ora" (intesa come tempo, 60 minuti) Copia _ principale [LE BE—PE AT Lo woitesge a pit unto Ta kan shi kn yi ge dud xito shi le (Questa costruzione va bene anche con altri complementi verbali, non solo con la durata, La prima occorrenza del verbo + la copia, ¢ regge SEMPRE E SOLO il complemento oggetto, Il verbo principale ~ il secondo, e regge tutti gli altri complementi (Iuogo, compagnia, ... IL COMPLEMENTO DI DURATA COME DETERMINANTE DEL COMPLEMENTO OGGETTO aspettivo MHA SASS ZL IS 2 Ha tea per pit utora ‘Ta kan le yi ge duo vo de sbi. (Questa frase pu + anche essere continuata: Mee LAS DI UA A Ba Ta kin e yt ge duo xitoshi de sha id gomgyui sib Ha lett per pi «ai unora poi andato a passeggiare al parco, Bcang : *pubbiico" PE yuin: "siardinot ZS FE gongyusn :"parco" Quando il complemento oggetto «un pronome personae, la cosnizione usata in questukima frase non funciona, mentte la copia del verbo funziona sempre. BORE TL AEA MY tio aspetato perp «di mezzora Wo déng nl dng le ban ge xiBoshi Costruendo il complemento di durata come determinante del complemento oggetto questa frase sarebbe stata: *BRAE TEDL ATER © wo ding te bin ge xidoshl de ni QUESTA FRASE & SBAGLIATA perché i pronomi personali hanno uno statuto pi debole rispetto ai nomi, ‘dunque non possono reggere un determinante. La frase corretta allora & BGT AREAS SIL 6 wo aang earbin ge xitosht I COMPARATIVI Vediamo i comparativi di maggioranza e di uguaglianza: quello di minoranza + molto meno usato, I primo termine di paragone (X) & il soggetto, mente il secondo (Y)& introdotto dalla preposizione LU, (bi), Come tutte le preposizioni, anche EX deriva da un verbo, e significa “comparare” x EL vverbo FBLC ERIE 2 Tatiws g80. Lait pid ato di me Nota: Nella frase cinese non cil corrispondente dellitaliano "pi + poich « gli aggettivi cinesi hanno un insito valore comparativo, tanto che quando tale valore comparativo non @ richiesto sono accompagnati da 4 avverbi come [x (hin), Inoltre gli aggettivi cinesi traducono anche il verbo "essere" italiano (nella fase E cinese non cE). VRE wi io? Quan anni bai? Letteralmente questa frase significa "Quanto sei grande”, ma si pud riferire solo alle Risposta: FR JF 9 we shia sul Ho 18 anni Oppure: ‘complemento di estensione BOP IVF LCRA 7 5 Ho 18 ani, sono pi» grande lei di due ann Wo shiba sui , BT tadaliang sui 11 complemento di estensione esprime la quamtit + della differenza (ce ne sono diversi tipi, ma non lo studiamo con i comparativi). Questo + un complemento verbale, quindi sta dopo il verbo, ‘primo temine secondo termine FBS AE ERS (GRAB) i VBDK. Na ge xuésheng bI zhé ge (xuésheng) gio ba limt. Quello studente + pi + alto di questo di 8 centimetri, JEEOK tira: "consimetro® ECR BEY rep mogine so AE ECE TG» tevin eso Liuso delt'una o del'altra forma & indifferente, Non possiamo perd usare 4[& (hn) nei comparativi per rendere il "molto" in quanto serve per eliminare il valore comparativo degli aggettivi, WEAR ECFA » tat div gio. Lei non & pid alt di me Tntaliano una frase come questa significa che "io sono pi - alta di ei" e non il contrario, In cinese,invece, non sifaalcuna supposizione su chi sia pi alto di ch, ma si nega semplicementeil fatto che le due persone siano alte uguai. COMPLEMENTO DI UGUAGLIANZA Nel complemento di uguaglianza il secondo termine di paragone @ introdotto da Fll(né) o da EAL (gen) e seguito da FF (yt yang), “RF yi yang : "essere uguale" (verbo atributiv) ,"ugualmente" (avverbio) Avil / Filswe FE ABuguale aB AAI / Bibs B+ Ff verbo attibutivo Lai + molto pi - alto di me, AS ugualmente ....rispetto a B./ A & tanto ..... quanto B REFER IN UE FRAME (EAR) IVI FE. Zhe jian maoyl de yanse gn na jian (maoyl) de yanse ylyang I colore di questo maglione & uguale al colore di quello, EA maoyi:“magtons” — IU Eyanse:“colore” BRAUER FETE © wo nent yiyang go . Son avo come te FRAY AFF] 0 wo ns or ba yiying p80 Non sono ato come te Noti non si fa aleuna supposizione su chi sia pi + alto di chi, ma si nega semplicemente il fatto che le due persone siano alte uguali, BORA RTA © Wo méi you nt glo . Non sono alto come fe, (nel senso che sono pi basso) MEN ERK SY (LF) RADA Nii deh gn Zhang los xié de (hin) bi du yang Non ttt crater che srivi tu sono uguai a quelli che srive il professor Zhang MELEE SY (LF) MAF Ni xié de hanzi gén Zhan g ldoshi xié de (hanzi) dou bi yiyang Taratter che civ tu sono uti diversi da quell che scive il professor Zhang. In italiano una frase come questa significa che "tu sei pi + alto di me” e non il contrario, In cinese, 07-12-2011 I DETERMINANTI VERBALI : GLI AVVERBI Nota : AVVERBI PURT Aleuni caratteri sono detti avverbi puri in quanto hanno unicamente la funzione di avverbio, come per csenpio HTD, WK, AE, WE, A... Tutti gi avveri stano a snistadel verbo, in accordo con Ia solitaregola secondo eu ci + che determina precede ci + che + determinato, Anche i verbi attributivi possono svolgere la funzione di avverbio (come alcuni aggettiv in italiano). BOK , KZEBZIF T 3 view in seta it weno sa per parte, Kuai Iai, budcheyo kai le ! Come gid visto, i determinanti nominali con pit di due caratteri si attaccano al nome tramite la particella siruturale FF’) (de). Peri determinant verbal siusainvece HH, ey [due caratteri hanno la stessa pronuncia, dunque la differenza si vede scrivendo ma non si sente nella lingua parlata, Fino agli anni ‘30 - 40 era indifferente Iso dell'una o dellaltra per i determinant, nominali verbali che fossero, Tale differenziazione « stata introdotta su imitazione delle lingue occidental, in seguito allintroduzione dello studio della linguistica ¢ della grammatica dall'occidente. IRE UA EEHBMEAS WALI ER 0 Lei con motailgenza prepara la erione a doman Tahén rénchen de zhinbai mingtian de ke YEAR chants preparare” VA enchen : “essere serio", "essere diligent” (verbo aibutivo) Laparicetia HE, quind, unisce it determinante verbale al verbo Anche gli avvecbi puri precedono detamenteil verbo, ma non hanno bisogne di alcun gancio, anche perch® non porebberoavevre nessun alo significato,Troviamo quindi $1, quando tavverbio & cosiuito dan verbo atibutivo usato in funzioneavverbiae, Se i determinant formato da 1 carattere non metto SH, se & formato da 2 caratri poss segliere se usare Hl} o no, con pit i due carater devo sare HH, per forza PK FAN TD TMH EZ Da 5 oambinivaono a parcoe fetic Haizimen glogioxingxing de qu. gdngyuan Nota: In cinese + piuttosto frequente raddoppiare le parole, specie con i verbi o con i verbi altributivi: cost facendo se ne intensifica il significato. rey “lee TENS mannan: ‘piano piano" $5 FAY chingehéng : “molto spesso" Quando a parola + costiita da due silabe non raddoppo intra parola ma un carattere alla vot, TEV TIPE IN moto content" aon dco UI TIS) Raddoppiando un aggettivo si intensifica la qualit » ma raddoppiando un verbo questo assume il significato i"... un po”, svolgere I'azione per un breve petiodo.. VRB AT ME nan bo Guarda un po MBS AK. wishish bat Prova un po! Kom: provare COMPLEMENTO DI GRADO Ticomplemento di grado + un complemento verbale, dunque segue il verbo. avverbio FELL CHIE » tanta taaide plo. Lai coe velocemente complemento di grado HEBERT. Ta piode hen ii. Lui corre velocemente Nella prima frase il verbo principale « al fondo della frase ed preceduto da un determinante verbale (costruzione gi vista) Nella seconda frase, invece, il verbo principale si trova subito dopo il soggetto ed & seguito dal complemento di grado. ‘Tra le due costruzioni (entramibe corrette) la seconda. - molto pi - sata, 4 45F+ (de) & una particela struturale che lega il verbo al complemento di grado. Questultimo ei dice, appunto, a quale grado (in che modo) si svolgeVazione y La panicella 46 deve assolutamente stare ataccata al verbo cui il complemento di prado sirifeisce A U1 complemento di grado 8 ttt cid che segue {xf e pud essere costituito da un verbo atibutivo o anche daunintra fase. RENAE ABRIL , KRIEGER. W bbe debingongsh Ijin yun, niin de hn 280 Liufcio do pate = Ionian da css, ogni gtomo si alza mit presto FRA sssisn Yop sioma® TNE vingongshi Yt” FEEK satersi dat eto" Copia _verbo principale fH NS PACS FEAF REET oi canta motto dene Ta ching gé chang de fichang haoting, HEY chang : “cantare” (il suo oggetto wuoto 28K ge : Yeanzone") AEE teiching : "molto, estremamente" GENT nsoring : "ello da senire" WG ILS FUE «wise in sie dehentto. Tu sriv i carats AB IGIRAG ABLE T 5 rarods ining aowbing te. Piange al punto da avere gi occhi ttt ross cinesi molto bene. FR ka :piangere FR HAY yanjing: “occhi” ZT. ong : "rosso" Quando ci sono sia il omplemento oggeto sia il complemento di grado devo PER FORZA usare la copia del verbo. Nelle frasiviste fin qui il complemento di grado 8 costtito semplicemente da verbi attributivi, mente in questultima + costtuito da umvintera frase complemento di grado HE AS MLMTABZL Fo piange at punto da aver gi och sat os frasi tipo questa devo per forza usare il complemento di grado, non posso costruirla con il complemento di modo. = LA NEGAZIONE E LA DOMANDA CON UN COMPLEMENTO DI GRADO AEF PE ARR 6 anon come vlocementeLeteramente "Lai cote non veloements”) ‘Tapio de bi kuai La negazione sta allinterno del complemento di grado perché devo negare solo il fatto, in questo esempio, che ui coravelocemente, Se mettessimo 77S davani 2. negheremmo il ato che Icom, dunque non possiamo graduare Iazione tH BEF TEM? 1a pode kui ma? Lui come velocemente? tH BEL FS ERAS PR? 1a pti de ku bi ku? Lu come velocemente? Costruisco quindi Tinterrogativa sul complemento di grado ¢ non sul verbo principale: non chiedo se lui corre oppure no, ma chiedo se + veloce o meno. IL COMPLEMENTO DI GRADO NEI COMPARATIVI DI MAGGIORANZA E DI UGUAGLIANZA ELBE ER © tani tats. Late pit veloe me => FR BFE ER . rantwe pio detuai. Li come pit velocemente dime. HEYA LI BR taptodebrwé taal. Lai come pid vetocemente di me URE LEU BEFEREE » tachanggebint ching de bio. Lei canta meglio dite OE AKER, a LES WF © Ta chinggt ching de bint ho. Le canta meglio de 1 secondo termine di paragone pud precedere il verbo principale oppure stare dentro al complemento di grado. Nella costruzione con la copia del verbo, quindi, precede LA SECONDA occorrenza del verbo (la prima é la copia) THE AK CEPR AS BE UY. Ta chang gé bi ni chang de géng ho. Lei canta molto meglio di te. TIE HK LEAR FS IE UY Ta ching gé bi niching de héi a Lei canta molto meglio dite. 4K ei comparativi non pssousare ABE per die "molto in quanto a la fanrone di siminarei aloe compact dep aggetii «aon posto nese opie Tagg, sequins BE (a pity o KES (ancora FRAIL FE FER © wonent pio de ying lati. to como veloce quanto FRHU IS FUL FER © opto denemiyinang katt. to coro veloce quant. RBA LAR MEETS 0 suntigta «moto beta (+ una ase at ‘Taniler zhiing de hén pidoliang 2. ae TK shang: Yeresoere’ TEES: pitotiang: "bello =" I-78 t= AUATASAE SWZ. raiment impesnao che ha dmentisat i mangare Ta mang de wang le chifan TER wang : "dimentcar” SUPERLATIVO ASSOLUTO FULTS TEE va mits de hen Li & impegnatissieo , Questo prtcolare complemento di grado & formato slo da un avverbio (ABE), Pub sepuie solo vebi auuibuvi ed Fequivalete del supelatvassoluto, Psso anche cost i upelatvo aslo come venue MENA Loramie) -te. oie mpepnatssine BCL s-estemamenie™, ino alfestemo" Esercizio: Traduei in cinese peril 12 - 12 - 2011: 1 Teri sera con chi sei andato al cinema? Con Maria, + quella ragazza col maglione rosso. 2, Questa seatola di libri pesa tre chili pi» di quella FEL xiang "sata" zhong : "pesare” , "pesante” 3, Ieri sera vi abbiamo aspettati per mezz'ora davanti all'internet caf + ce ne siamo andati quando ha iniziato a piovere. PR TEL wang; vimernet cafe" PP) wang "rete" ME ba tascrizione fonetica di "bar" 4. professon Zhang. + di Shanghai, la sua pronuncia non + chiara come quella del professor Wang. BFF sayin: spronunci FEAR cineca shir aint FIZ same : cos “ataesat" : 12-12-2011 AER ERB: Je Hay? PRP Maria Je, (ith) FEA F BA EEKN AEF ‘Zuétian wanshang ni gn shui qi kin didnying ? Wé gén Maria qi, (12) shi nd ge chuan zhe hongsé de niihdizi APPA UCMS BEAT Zh ge shi xing Bnd ge zhong si gon oponce: EFAS LE ABFA EE = ZA IT ‘Zhe xiang shO bI nd xiang zhong san gOngy. Nel pri cao ctasicaore® , mente nel secondo 241 s PEK BEE BOT CE PAS TIMI TABI FEST FARSI the, Bea TBA TL Zustian wanshang women zai wangba ding le nlmen dng le ban ge xidoshi. Kaishl xiayi de shihou , women jit zu le, Oppure: We ATE BATE PAE BIS SATIS TABS I. Fra RRS AOIN te, Be Ara Zu6tian wAnshang women zai wingba gidnbian déng le nimen déng le bin ge xitioshi, CHEE EEA ALY Re PBT E TIE IB WHE . ‘Zhang, \SoshT shT Shanghai rén , ta de fayin méiyou Wang laoshi de (fayin) name qingchu. PFA acts soconta trie di paragon oe comparative minora 5 PRAT FD AC ET CBT Bt IE Ue Soper meee péngyou shud Yingyti bi wémen shud de hai so, PRAT ACEI HEAT LETC Ni de ZhOnggué péngyou shud Yingyti shud de bi wamen hai bio. UN ALTRO COMPLEMENTO VERBALE: I VERBI RISULTATIVI I verbi risultativi sono complementi verbali, quindi stanno alla destra del verbo principale, Nella frase ci sono quindi due verbi uno di seguito all'altro: 1 primo 2 il verbo principale, ¢ pu + essere qualsiasi verbo, d'azione o anche attributivo, I secondo & il verbo risultativo. Indica il risultato a cui porta l'azione espressa dal verbo principale, ‘ed anch'esso pu + essere sia un verbo dazione sia un verbo attributivo, Questa ® una costruzione molto usata in cinese, ed @ molto utile perché permette di descrivere l'azione in ‘modo pitt minuzioso rispetto a quanto si faccia in italiano, TE wan: "finire" Principale _risultativo ft, FE RAVER vita tnt ai stati a ezion i og ‘Ta xué wan jintian de ke MATTE T ABARAT o aia tito a tegger ust romanen "Takin we btn xiloshs ee? SAE ADE eT PR LT Thx le nin de Hiny e ngangnfshutde hak Liha stat cies per un ano, apse quel he dc ah SENDER ME eS LS Ta xs le nin de Hany Kndng nisi de Hin Leia stat cies er un ano, apse (legge) case che sx IVF ing: scotare YE ang rapt B B WF THEE ng aang: spite asottands) FE VEL tan aang; “apte"Geggendo PETE TL WS? ss cngaing te ma Hai cai? TET. diner. to capito fan sonst) WCAG TE © eitan ang. won capisco. egeendo WATER © mei youkin ding. Non caso. desgendo) IDE ASE! ing ang Non eso asap! asoltand) Alltri esempi di costruzioni con verbi risultativi. RIABE I! were st tet Sto morendo di caldo! BAN se s"catdo” essere aldo" "averecaldo” 9G sis *morire*, "morte" BABE I! woreng st tet sto morendo i fred! BK BBE L | wore’ ste! sono stanco da moire! Bei s-sanco" VBE TL cisite! sono anabbiatssimo! (Leteralment: Yarrabbiato da morite") TA RFT FA-F 4 «Per favore putisci bene, (Letteralment: "plisi in modo che sia pulito") Qing ni disto ganjing FT Faso :putr 1$ eanjng “puto” Jil, iam: “vedere. Veneusato anche come risltativo ditt i verbi che indiano una prcezione Frinsepuaiae’ FIR, sanan:“vetee WE ngs vasota” WF, sgn: sei HERI LARUE T AAT EBA. ‘Zu6tian wnshang w6 tngjiin le tamen zai pingbian changge. Teri sera ho sentito loro accanto che cantavano. MANZE HF ERAT WILL, PRL TBAT IL)? MALI zai Zhonggué yinhng qidnbian , nlkanjian le méiySu (kinjidin) ? MaLi + davanti alla Banca di Cina, la vedi o no? Oppure: Ma Li era davanti alla Banca di Cina, Thai vista o no? 13-12-2011 VERBI RISULTATIVI FMT TEE IVE NITE , USED wo mei singtongtiostishus de hua nt ne? Non ho capito quello che ha detto il professore, ¢ tu? PLEO HL UE ATE , ASHE wo mei smgian toshishus de hua nt ne? Non ho sentito quello che ha detto il professore, ¢ tu? BOL EM BEI TE , ARE? wes msi ng tiosrshua de a nt ne? Non ho ascoltato quello che ha detto il professore, e tu? IE Aa ETH HH os EP SE BUI AS Zudtiin 18 zai shizhOngxin de shingdiin mai dao zhé bén shi Teri nel negozio del centro lei + riuscita a comprare questo libro, (per esempio un libro vecchio o difficile da wovare) FB JRE singin ogoro®,oep BGT PRAIA HITE Ho trovato le chiavi della macchina solo dopo averle cercate per un bel pezzo (Letteralmente : "per mezza giomata") FR arto: -crearer RB) ansoato : trove (crear cone postive) FY pabeyoas svoriowr FHS HAA RW CAML IE T Wo plodio jiich’ng céi fixiin pido yijing dou maiwén le Solo dopo essere corso fino al teatro ho scoperto che i bigliett erano gi + stati tutti vendut Jill SG jucrang :earo" BEIM, sian scope” BE pito :"oiglieto" SFE TL mnriwén te: Yerano stati vend verbo passvo, mas capise solo dal Ae Nota: 1) F248 chipido : "bighotto del treno / ram / pullman" 2» BILE pita: ite deter" Sih Nota: 1) 48 7G pitoliang : "bello" i 2) 43s pido : "galleggiare" Bae BE ta : “essere capace’ SPSZ eu: “imparare” (studiare, e per risutato essere capaci) AAR ELT AN AR (ER YWIK © canisn wa zai baibian shing le yi g& yud de youying kédinshi méi xuchul youyéng Leannoscoso al mate ho fequentato un mese di ezione a nto, ma non ho imparao a note YEE a: mare ites come dstesn ci acqua) FE-IZD. aan: mare Ginteso come tuogo) Vik ‘youyéng : "nuoto” , "nuotare” {FAL canst: “ma (anche soto {Fl dan y £E a risultativo WR LE CE IB JL 2 ret att nae tu dove aii FEC AEE. FREEACER © vio arecian Wo zhi ai Being. Wo zhi Bing complemento di stato in luogo FRLEAE SUE I AF 0 oat a Pctino per un anno Wo zai Beijing zhi yi nidn PRAISE HEIL HINT BGO 36 18 KE 7k ELBE BE Women i babi desihou w5 dl hen xthush 2 sh io yf do Quando anda mae a io Fatlin piace nto are nelfacqua sale. +» nellaequ) PRATT SS RIL I ES BG OB 6 1 EE RDG TE AK EE Women gh haibian de shihou w6 didi hén xIhuan tido zai shulli Quando andiamo al mate al mio fratellino piace molto saltare nell'acqua. (dalla spiaggia salta © finisce nell'acqua) FHA CELT Ao wo sini ménktu, Sono in pod sila prs FF BORE AB 6 rhusa hing ting tesa Sul tavolo sono appoggiati i libri. L'INDICATORE DEL PAZIENTE (COMPLEMENTO OGGETTO) 11 vs preposizion che introduce il complemento oggeto quando questo si tova tra soggetto e verbo, RBIE RESELL cesta mess su oto ‘Taba shi fing zAi zhubzi shang. Questa stessa frase pud essere costruita anche dislocando il complemento oggetto in posizione di tema, ma assume un'enfasi diversa, AA EBERLE © tir ti tha mess sul toot. 14-12-2011 BK 2A AE PAR EAD Ti] SL wo pita nt de cin. 1 dato au ilo dizionario. PEA Tr] SR , BE ZEAL TY side cin gies te! tuo dizionario tho dato aut FE FE UR AY Ha] BRB A oH at tat wo aisionao Wo ba nl de cidian g&i ta ZE. come verno risuitativo Cuando ® un verbo sistativo, LE. 2 sempre seguio dun hog 8 Oe 40 BK AS HR Be He ER HA. {ing nt baw de yang fing w6 de bo limitn. Per favore met me occa nla mia bossa HABE yanjing: Yocchiti" JB cheng :“éiveotae” Ussto come intativ di vebi che implicano una tasformazione ABI any trdume® anche in senso metafrico) 3X TB 7b UES We AD PE EK ALB Zhe bu xidoshud hii méi finyi chéng Yidali yi. Questo romanzo non + ancora stato tradotto in italiano. POAC DT, wo tiny sme bi xidoshus Teaduco questo somanzo SEB) HEB I AAI Zhe bi xidoshus w8 fAnyi chéng Yidali yi, Questo romanzo lo traduco in italiano, Anche quando il significato di "tradurre" @ metaforico (tradurre in poesia, tradurre in musica, ..) la ccostruzione della frase rimane identica, FP ai: risutativo, “separare cose che prima erano unite" HRA ITER. Qing xuéshengmen da kai yifi sh. Per favore gli studenti aprano il libro di grammatica. FAVE yar: rammaic, sna TEPRFT FECTED © ing nt ana showy. Per favor accent la ado WSC EE AL srouyr:easion FT FP anes: "apie, scendre FEHB SE FE To si doumsi wane ib sono sai vend tt Nella frase non ci sono elementi che indichino che il verbo. passivo, ma in questo caso & ovvio. In altri casi, perd non & cosi L'INDICATORE DEL COMPLEMENTO D’AGENTE WE vei sinoduce i complemento agente, unque indica i passive 5 BK Mario SE FE To shavit Mario mikw7 te libri sono stati venduti da Mario, Quando il complemento agente non c, AK. pu + anche precedere da sol il verbo come indicator dla forma passiva Fh BE SE FE Lost beimat wan tei sono sai vend Nota: BK indicator di passivoy {l"] (sutisso di plrait «non sono obbligatri, sono enfatic. 15 ABE ABT Lo stoi soute rie soo sa bat ABT sou: "abae" RTT SA BEANE To austosso® sao mania dl cane Na kuai goitou bei gou chile ne BE BER FR Loca tinesta stn apra da un soto (vent, CChusnghu bei chur kai le TK car sof "sti MS ALTRI DUE INDICATORI DELLA FORMA PASSIVA LE sang :*permettere", indicatore di passivo IL ja :“ehiamare" indicatore di passivo Usate un indiatoreputosto che Tal + indent PEAT BEAST AUT TL wenn sts ae io main BTU TALEABIT IL 5 women shus doh ings ain Cid che abbiamo detto & stato sentito da lui Esercizio: Traduci in cinese per il 19-12-2011 1) Ho abitato per un anno a Shanghai ma non ho imparato il cinese. eA “FZ wvdbni: "imparare" 2) Solo dopo aver finito i compiti andr + al cinema con Mario, 3) eri notte ho sentito Paolo chiacchierare sotto la nostra fnestra 4) Metti questi soldi nella borsetta della mamma, [-EL ED, shout; "borseta da donna" 5) Speravo di andare al concerto domani sera ma i biglietti sono gi + esauriti Ais A avang:*sperre” EY ARE yrnyaat: once" 19-12-2011 RHE EAE AE, DEBRA VUE. » RUE EME MLA i AB Mario — #2 HLS BE 6 Wo zudwan zudyé yihud edi gn Mario yiql qi dianyingyuan o Me AME EBT WLPaolo ZEBRA HF FIR HR. Zain rnshng wi tngiin Pano i w de chungha xi tin tin OnPute WEIR LIROG ILPaolo ERY BIR Zuotidn wanshang wo tingjian Paolo zai wé de chudnghu xia lidotian, PRA sata parse YOR nn ence” WDA lidotian : “spettegolare” , “fare gossip" RH yell: "di notte" , "nella notte" Nota: PERIGEE aiventa tavern HE EG ATR UBE. aivesaavora HK, 0 TOE BRUSH Fe FF HED sroutoo :brseta da domat FF ED vaio: zainor FF vai: sien Con verbi come spostare, mettere, .. il luogo in cui loggetto viene spostato + costruito come risultato dellazione, quindi + messo dopo il verbo. Il complemento oggetto viene dunque anticipate, 9 FORA AME SUT REE CAMBS IE To Wo xiang mingtian wanshang qi ting yinyuthui dinshi pido dou maiwén le. OPPURE: Fei BW AKMREAE MT RARE CAMBS 5 T Wo xiwing mingtian wanshang qi ting yinyuehui ay pido dou maiwén le, he VERBI DIREZIONALI (pag. 147) X-Y-Z I verb ditezionali seguono il verbo principal, ed esprimono,appunt,diezionee verso dell'aione X : verbo principale (d’azione) Y : direzione, Solo 8 verbi possono occupare questo posto: HUE qiny, HH (cha), F cxiay E, hang), FL ug EL ceuoy FP ain, BZ qo 1: verso. Solo due vebi, Jz e IK. I primo indica un allontanamento risptto a chi para i secondo un avvicinamento, AULBELISESK 5 ta pion tai enacomendo, Io sono deo) #ULBRLBEDS 5 1a pi jing, Lai ena comendo, lo sono fu HRTURE ET tai ijn. ensata ua fatal, BUYER sie rene BOW WAL EEE. sano Wo méi kanjian t8 70u jinlai Non & necessario che in una frase siano presenti tutti e tre i verbi: si pu + avere anche solo XZ, XY 0 YZ. zx Z AK GE HE GE Zo cosemecte vac viene You rén zbuldi zougi. (Letteralmente: viene e va) FREFF LI © iene a quota, Lamacchin viene verso di me MUL AS FE BE MBL AEEC Lo tsinon’ incase 2 uso a diverts Ta bi zai ji, t& choqu want WER BATIE TE ERASE tie BPS, AK Zudtian women zhéngzai shingk? de shihdu chuanghu kai zhe , yOu yi gt hiddié fi jin jidoshi Ist Teri mentre eravamo a lezione la finestra era aperta e una farfalla + volata in class. BL ZB comriemenro oacerr0 tocanwvo, sateail verbo ¥ eit verbo Z Tcomplement oggti non loca son logget de vehi X FR 2 = HF 17 Heo tospediowe ievere. Woii sin fngxingh BF “specie” CLAIR, PATTON Pee LEDS HEE Yijing hén wiin , hdizimen nimen kuadipio shing l6u qi shuifjido E gia tardi, bambini andate al piano di sopra a dormire 1 complemento oggetto, sia ess0 locativo o no, sta SEMPRE prima del verbo Z, X ¥ Oggetto Locativo Z X Oggetto non Locativo ¥ Z FRR MRT LAL ISAS ATE SS «ri sestisen gust romanzo Wo g&i nl daihui na bén xitoshud qa FREE HSAS A PADS 01 pono quel omsanza, Wo ge din Ben xidshos gh ate te TAF TED anus resi” THY ant *portare ft A 4h at HLTA SEH — FS 1 OR Ta céng chOuti limidn néchu yf fengxin léi. Lui ha tirato fuori da dentro al cassetto una lettera, FAVE crs: rcssenor SE LH) oder ef 1 verbi direzionali possono avere anche un uso figurato, metaforico, PRAT TE ESE 5 cng nimen zhingitai Per favore alzatevi in pied FPS 2 FR FD RLIK AN FIR «rer aor ncaa questo lie Qing géi ws baogi zhé bén shi léi BIER sani: "ncaa, "impacchetae* FU NSA RI RIGA? weisneome ni gt nies i a te? Percht quel bambino improvvsamente si & mess a piangetc? HBR quai presedto da un verbo): “ominciae a “meters at BE PR enim: improvisamente” FABRA S RATER 0 wo wisng gain ba 2 Mi venuto in mente (Mi sono ricordata) che Tui oggi non @ a casa, REFER sang qi: ricorars, ari venir in mete! TL COMPLEMENTO POTENZIALE iLcomplement potencile espresso da FEF sepuito da un verbo rsatvo ( potezal WF FEB IE 2 ring ceding ma? Riscite a apie? WF AEE VM 2 rane de jdm ma? Rist asi? HEF MTY? nde gh ma? Si riesce ad emace? BK KB — AX Fic wai cio yr en sna to comprato un ibs FR SK 4S Bl) — AS AF osono asc comprar un ibo Wo mai de dio yi bén sha FART BDA ARIK FIA Wo xing le ban ge tian danshi xing bit giléi na wei niihdizi de mingzi ‘Cho pensato per un bel po! (Lett: Per mezza giomata) ma non sono riuscita a farmi venire in mente il nome di quella ragazza, BAF ning: “nome”