Sei sulla pagina 1di 48

* Con "Style Magazine" e 3,00; con "Corriere Enigmistica" e 2,00; con "Adriano", "I Nobel della Letteratura", "Valentina",

"I Classici della musica", "Le Guide di Dove" e 10,90; con "English today", "Español 24","Le storie della Bibbia", "Le Garzantine" e 13,90; con "Il Mondo" e 2,50; in Campania con "Campania da bere 2007" e 6,00 . In Sardegna, Trentino, Puglia, Umbria, Friuli e nelle province di Mo, No, Pd, Pr, Re, To, Vb, Vr con la Gazzetta dello Sport e 1,00

F O N D A T O N E L 1 8 7 6
VENERDÌ PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: Albania e 2,00; Argentina $ 2,30; Australia AUD 2,00; Austria e 1,85; Belgio e 1,85; DIREZIONE, REDAZIONE SEDE DI ROMA: Via Tomacelli 160 PREZZI D’ABBONAMENTO ITALIA: cinque numeri anno e 209,10, sei numeri anno e 258,90, sette numeri anno e 309,60. (versamento tramite conto ANNO 132
Brasile R$ 7,00; CZ Kc. 60; Cipro L. 1,20; Croazia HRK 15; Danimarca Kr. 15; Egitto e 2,00; Finlandia e 2,00; Francia e AMMINISTRAZIONE, TIPOGRAFIA Roma 00186 Telefono 06 688281 corrente postale n. 4267). Per informazioni sugli abbonamenti nazionali e per l’estero tel. 02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. N. 82
6 APRILE 2007 1,85; Germania e 1,85; Grecia e 1,60; Irlanda e 2,00; Israele e 2,00; Lituania e 2,00; Lux e 1,85; Malta Mtl. 0,90; Marocco Via Solferino 28 Milano 20121 RCS Pubblicità S.p.A. 001-718-3927477 fax 001-718-3610815). PROMOZIONI: in Sardegna, Trentino, Puglia, Umbria, Friuli e nelle province di Mo, No, Pd, Pr, Re, To, Vb, Vr
e 2,00; Monaco e 1,85; Nigeria e 2,50; Norvegia Kr. 17; Olanda e 1,85; Polonia Pln. 9,00; Portogallo e 1,50; Romania e non acquistabili separati Corsera+Gasport e 0,50+0,50. ARRETRATI: richiedeteli al vostro edicolante oppure ad A.S.E. Agenzia Servizi Editoriali - Tel.
2,00; SK Slov. Sk. 80; Slovenia e 1,60 (SIT 383); Spagna e 1,50; Svezia Kr. 18; CH Fr. 2,80; CH Tic. Fr. 2,70; Tunisia TD Telefono 02 6339 Via Mecenate 91 Milano 20138 02-99.04.99.70 c/c p. n. 36248201. Internet: www.aseweb.it. Il costo di un arretrato è pari al doppio del prezzo di copertina in Italia; il triplo all’estero.
EURO 1,00* 3,30; Turchia e 2,40; UK Lg 1,40; Ungheria Ft. 495; U.S.A. USD 3,00 (N.Y. USD 2,50); Venezuela USD 3,00. Servizio clienti 02 63797510 Telefono 02 5095.1 SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni). Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano. www.corriere.it

Europa culla del terrorismo islamico Tensione dopo gli incidenti di Roma-Manchester. L’Uefa apre un’inchiesta L’amministratore delegato Passera
LA FABBRICA
DEI KAMIKAZE Tifosi picchiati, Londra contro l’Italia Trattativa Telecom
Intesa Sanpaolo:
di MAGDI ALLAM Il governo Blair: vogliamo spiegazioni. Il prefetto Serra: polizia corretta
L’Europa è diventata
la più pericolosa «fabbri-
mento dei modelli di con-
vivenza sociale finora spe-
Il Viminale: «Prima devono essere accertati i fatti». Indagini congiunte pronti a partecipare
ca di kamikaze islamici» rimentati in Europa, quel-
al mondo perché è stata in- lo multiculturalista in MILANO — Corrado Passera in campo
capace di integrare gli im- Gran Bretagna e Olanda e sul riassetto Telecom. L’amministratore
migrati musulmani. L’ac- quello assimilazionista in delegato di Intesa Sanpaolo dopo l’aper-
cusa, pesantissima, è stata Francia, non possiamo tura di At&t a partner italiani: pronti a
partecipare. U Alle pagine 5, 6 e 9
lanciata dagli Stati Uniti, che dar ragione a Cher- De Rosa, Marro, Mucchetti, Rizzo
aprendo un nuovo fronte toff. Sono fatti incontesta-
di scontro con l’Europa bili la diffusione dei ghetti
(ancor più cruciale di quel- etno-confessional-identi-
lo sull’economia, sulla po-
litica e sulla difesa) nel de-
tari; il venir meno del siste-
ma di valori che sostanzia
E Mediobanca studia
terminare il futuro della ci-
viltà occidentale. Perché
l’identità nazionale;
l’esplosione delle tensioni
soluzioni europee
riguarda la sicurezza che e delle violenze tra i musul- di SERGIO BOCCONI
tutela il diritto alla vita e mani e gli autoctoni.
il modello di convivenza Tuttavia ciò che non MILANO — Lo scontro sulla no-
sociale su cui si basa convince è la diagnosi di mina di Guido Rossi alla presiden-
l’identità collettiva. L’ha Chertoff, secondo cui ci za di Telecom sembra prendere un
fatta il ministro della Sicu- sarebbe un rapporto di doppio binario. Mediobanca da un
rezza americano, Michael lato, come azionista di Pirelli, con-
causa ed effetto tra il falli- voca con Generali la direzione del
Chertoff, nell’intervista al mento del modello di con- patto di sindacato della Bicocca
Daily Telegraph in cui con- vivenza sociale e l’afferma- per un chiarimento su strategie e
fessa di temere che un nuo- zione dei terroristi islami- governance. Dall’altro esamina le
vo 11 Settembre negli Sta- ci europei, nonché la tera- manifestazioni di interesse per Te-
ti Uniti potrebbe essere pia che individua la solu- lecom che provengono dall’Euro-
scatenato da terroristi isla- zione nel multiculturali- ROMA — Il governo di Londra: «L’Italia spieghi perché la polizia picchia i tifosi». Sono diventati un caso diplo- pa.
mici suicidi con cittadi- smo. È lo stesso Chertoff matico gli incidenti di mercoledì sera all’Olimpico durante e dopo Roma-Manchester (nelle foto una sequenza).
nanza europea. a contraddirsi quando ipo- Il prefetto Serra difende gli agenti, il Viminale raccomanda di «verificare i fatti», i due Paesi indagano insieme. CONTINUA A PAGINA 5
Ebbene, considerando i tizza, da un lato, una natu- Inchiesta dell’Uefa. U Alle pagine 2, 3 e 44 Di Caro, Santevecchi, Sarzanini e un intervento di Vittorio Grevi
fatti, non si può che dargli ra reattiva al terrorismo
ragione. Non è stata forse islamico europeo e, dall’al-
la «cellula di Amburgo» tro, attribuisce una natu- GIANNELLI Torino, la madre: lo insultavano, nessuno lo ha protetto. Il racconto di una compagna
di Al Qaeda a preparare e ra aggressiva al terrori-

Ragazzo suicida, scuola sotto accusa


dirigere il più clamoroso smo islamico globalizzato
attentato terroristico suici- negando che la guerra in
da della Storia a New Iraq sia la causa che l’ha
York e Washington nel scatenato. Così come
2001? Non sono stati for- Chertoff pecca di ingenui-
se dei cittadini britannici
a inaugurare la figura del
tà immaginando che mi-
gliorando il tenore di vita
Grillini: razzismo antiomosessuale. Fioroni: provo dolore
terrorista suicida islamico e il livello di istruzione si
europeo, facendosi esplo- sradicherà il terrorismo, LE COLPE POLITICA
dere nel caffè Mike’s Pla- perché in realtà la genera-
ce di Tel Aviv il 30 marzo
2003 e nella metropolita-
zione più pericolosa dei
burattinai e dei burattini L’INTOLLERANZA IL COLLOQUIO

na e nel centro di Londra


il 7 luglio 2005? Non è for-
del terrorismo islamico è
formata da individui bene- NON È Cofferati:
se vero che nel corso degli
ultimi 15 anni dall’Euro-
stanti e altamente istruiti.
Infine, ciò che sfugge a UNA RAGAZZATA «No ai salotti
pa sono partiti migliaia di
terroristi islamici, autocto-
Chertoff, è che i modelli
di convivenza sociale in
di MARIA LAURA RODOTÀ della sinistra
ni e immigrati tra cui deci-
ne di kamikaze, per anda-
Europa sono falliti non
perché non si sia permes-
È colpa del bullismo,
o dell’omofobia mai pas-
perdente»
re a fare la loro Jihad in so ai musulmani di affer- sata e oggi di nuovo in di GIAN GUIDO VECCHI
Afghanistan, Algeria, Ce- mare la propria identità, grande e autorevole spol-
cenia, Kashmir, Albania, ma perché non è stato ri- U A pagina 14
vero dopo le polemiche
Bosnia, Kosovo, Israele, chiesto loro di rispettare sui Dico?
Somalia, Marocco, Ye- le regole e di condividere i IL LIBRO DI VIOLANTE
Ha più responsabilità
men e Iraq? Come non valori che sono alla base
preoccuparsi del fatto che della comune identità. Il
la scuola che non sa tene-
re a bada gli studenti, o Micromega
da un sondaggio del Pew difetto è nel fatto che l’Eu-
Global Attitudes Project, ropa, a differenza degli
Duello sul Partito democratico:
certi genitori che non san-
no educare i figli al rispet- TORINO — «Perché me lo hanno trattato così?
e il caso Craxi
della scorsa estate, emer- Stati Uniti, ha una cultu-
ge che un musulmano eu- ra dei diritti ma non dei
to del prossimo? Lui era un essere umano, una persona normale, co- «Riabilitarlo
ropeo su quattro legitti-
ma gli attentati terroristi-
doveri, si è limitata a elar-
gire a piene mani i diritti
Prodi media con Fassino e Parisi E poi, e soprattutto:
mai come ora, negli ulti-
mi decenni, si è parlato
me tutte le altre». Parla Priscilla, la madre di Matteo,
il sedicenne suicidatosi a Torino perché i compagni
è immorale»
lo accusavano di essere gay. Il ministro della Pubbli-
ci suicidi contro i civili senza esigere in cambio U Alle pagine 12, 13 e 44 dell’importanza della fa- ca istruzione Fioroni si dice addolorato, ma Franco
«per difendere l’Islam»? l’ottemperanza dei dove- miglia. Grillini e Vladimir Luxuria lo attaccano. di FABRIZIO RONCONE
Alberti, Fregonara, Galluzzo, Guerzoni
Ugualmente, se conside- ri. e un intervento di Salvatore Vassallo U Alle pagine 10 e 11 U A pagina 15 Guastella
riamo il sostanziale falli- www.corriere.it/allam CONTINUA A PAGINA 10 Jacomella e Schiavazzi

A Bressanone un vetro per dividere i bambini: doveva essere l’istituto della convivenza Meditazione del Papa sulla condizione femminile. Il biblista Ravasi ha preparato i testi del rito

Alto Adige, all’asilo «muro» tra tedeschi e italiani Nella Via Crucis le donne «umiliate e violentate»
di GIUSI FASANO di LUIGI ACCATTOLI
DIALOGHI
BRESSANONE (Bol- CITTÀ DEL VATICA-
zano) — Un «muro» ter- NO — Una Via Crucis che,
rà separati i bambini di LA LEGGE nei testi di monsignor Ra-
lingua tedesca da quelli vasi, trae spunto dal Van-
di lingua italiana. Una IL NULLA gelo per parlare dell’uo-
porticina di vetro in mez- mo moderno: è quella che
zo al divisorio testimo- E LA VOLONTÀ Benedetto XVI guiderà
nierà che l’asilo è uno so- oggi in vista della Pasqua.
lo, ma con due ingressi di CLAUDIO MAGRIS E la nona stazione sarà
diversi. E con personale dedicata alle donne «umi-
e programma didattico Dialogo con il giu- liate, violentate», «sotto-
differenti. rista Natalino Irti. poste a pratiche tribali in-
Eppure il nuovo edifi- Il diritto non può degne», «sole di fronte al-
cio scolastico della zona più richiamarsi, co- la maternità».
di Rosslauf, a Bressano- U Alle pagine 22 e 23
me un tempo, a valo-
ne, nato da una petizio- Alberizzi e Piccolillo
ri universali né alla
ne che aveva raccolto
600 firme, doveva essere
tradizione né a Dio
NTEP l’istituto sperimentale né alla natura. Si
RA fonda soltanto sulla 70 4 0 6
capace di segnare una
RIMA
SUPE

VIETATO In edicola
AI MINORI
svolta verso la conviven- volontà più forte...
18
ANNI za scolastica. U A pagina 47
U A pagina 21 9 771120 498008
2 Primo Piano C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

NESSUNA BRUTALITÀ
SCONTRI A ROMA Ho visto una cosa sola: i tifosi inglesi che disturbavano la polizia. E gli agenti che
IL CASO OLIMPICO tenevano la posizione. Alle nostre forze dell’ordine non può essere imputata brutalità
Clemente Mastella, ministro della Giustizia

Londra: picchiati i nostri tifosi


L’Italia deve dare spiegazioni
Richiesta ufficiale del governo Blair. I giornali inglesi: tutta colpa della polizia
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE la Roma ha segnato e i suoi ra. Per la verità, sul Mail c’è an- agenti inglesi che in base ai
LONDRA — I titoli sui gior- fan hanno cercato di scavalca- che la grande foto di un pacifi- piani antihooligan erano pre-
nali inglesi sono da condanna re e attaccare. A quel punto la co tifoso del Manchester che senti sul posto e ora collabora-
senza appello: «I disordini col- polizia ha caricato la gente del ha in mano un seggiolino divel- no con gli investigatori italia-
pa della polizia», «Roman the Manchester e i primi a trovar- to e lo lancia verso la polizia e ni.
Barbarian», «Una notte di ver- si in mezzo sono stati proprio qualcuno ha ammesso che tra Ma le testimonianze piovu-
gogna». gli anziani e le donne che pri- i 6 mila accorsi a sostenere la te sui siti online dei giornali e
Di fronte allo sdegno della ma erano stati aiutati a spo- squadra inglese 1.500 erano delle tv di qui e la raffica di ac-
stampa e alle proteste dei so- starsi». senza biglietto: un circostan- cuse spedite anche al sito del- Chi era
stenitori del Manchester il sot- A questo punto arrivano le za che non dovrebbe accadere l’ambasciata italiana a Lon-
tosegretario agli Interni Ver-
non Coaker ha detto alla Bbc
testimonianze dei tifosi dei e che fa pensare anche a caren- dra sono tutte di denuncia per
la gestione dell’ordine pubbli-
sugli spalti
Red Devils, che accusano la ze di controllo da parte delle
che le scene dello stadio Olim- polizia di «odiosa brutalità». autorità britanniche. co a Roma. La Bbc ha sentito Il vicepremier
pico viste in televisione «sono C’è chi parla dell’esperienza Da dove erano venuti quei anche uno psicologo dell’Uni- Francesco Rutelli
estremamente preoccupanti più terrificante mai vissuta; 1.500 se dagli aeroporti inglesi versità di Liverpool, esperto con la moglie
e per questo aspettiamo spie- chi ha visto un uomo ferito erano partiti solo tifosi con il di hooliganismo e comporta- Barbara Palombelli
gazioni su quello che è accadu- con una manganellata e poi biglietto? È anche per questo menti della folla che ha fatto
to e sulla risposta della poli- trascinato sulle gradinate con che l’Home Office aspetta di ri- da consulente al ministero del- Il presidente della
zia». Da Londra è partita una la testa che sbatteva per ter- cevere una relazione dagli l’Interno. Il dottor Clifford Roma Franco Sensi
richiesta di infor- Stott era allo
mazioni per stadio mercole- Il sindaco di Roma
l’ambasciata bri- COSì SUI MEDIA dì sera e ha det- Walter Veltroni
tannica a Roma to che la polizia
che sta racco- La stampa britannica italiana non ha Il presidente del Coni
gliendo dichiara- (a sinistra, il sito Bbc. saputo control- Gianni Petrucci
zioni di tifosi in- A destra, quello del lare né la situa-
glesi e testimo- zione né le pro- Massimo D’Alema
Guardian) ha dato ministro degli Esteri
ni. ampio risalto agli prie reazioni:
E di reduci dal- incidenti dell’Olimpico, «Ho visto ufficia-
la battaglia li che non riusci-
Giovanna
condannando Melandri, ministro
pronti a dare la all’unanimità l’operato vano a calmare i
loro versione se loro uomini. Ave- dello Sport
della polizia italiana
ne sono fatti vano piazzato L’ad della Roma
avanti molti. agenti solo nel Rossella Sensi
Non solo tifosi, settore del Man-
ma anche osservatori neutra- LE SCELTE DELL’UEFA chester e lasciato gli steward
li. A partire dagli inviati dei della Roma a guardare i loro ti-
quotidiani che erano sugli fosi». Lo psicologo ha visto i ro-
spalti tra la gente. Dice Bob
McLean del Mail: «La respon-
Sospetto legato all’Europeo 2012: manisti lanciare razzi e provo-
care lo scontro e quando quel-
li del Manchester hanno co-
sabilità dei disordini è al cen-
to per cento degli italiani... i
fan dell’United avevano addi-
indebolire la nostra candidatura minciato a rilanciarli la polizia
se l’è presa solo con loro.
LE REAZIONI
rittura applaudito quelli della «L’errore è stato di schiera-
MILANO — Esiste il forte sospetto
Roma che all’inizio cantavano
il loro inno. Poi, dopo dieci mi-
nuti, si è messa male: dietro di
me c’era troppa gente e la poli-
che, dietro la durissima reazione
degli inglesi per gli incidenti
dell’Olimpico, ci sia il tentativo di
indebolire la candidatura italiana
re la polizia solo per impedire
reazioni dei fan ospiti: in In-
ghilterra avremmo concentra-
to gli sforzi sugli aggressori
che sarebbero stati presi, pro-
I politici che erano in tribuna
«Non accettiamo lezioni
zia ha dovuto aiutare qualche all’organizzazione dell’Europeo cessati e banditi dallo stadio»
anziano e qualche donna a tro- 2012. La decisione della ha concluso l’esperto.
vare posto in una zona meno Federcalcio europea per il torneo Il Manchester United sostie-
assiepata. I romanisti erano a continentale che si giocherà fra ne che la polizia ha usato «un
una ventina di metri dietro cinque anni è stata fissata in

da chi ha l’Heysel sulla coscienza»


eccesso di reazione e ha pic-
una barriera, ma qualcuno si è coincidenza con la riunione chiato indiscriminatamente»
infiltrato e sono stati i nostri ti- dell’Esecutivo, presieduto da Michel Platini (foto) e e si rimette alle indagini del
fosi a riportare l’ordine men- fissato per il 18 aprile a Cardiff. Per la candidatura ministero dell’Interno inglese.
tre gli agenti restavano immo- italiana, sostenuta da una delegazione, che sarà Solo qualcuno ricorda che i ti-
bili. Poi, quando Scholes è sta- guidata in Galles dal ministro Melandri, da Abete, fosi del Manchester, discipli-
to espulso, dalla parte italiana da Matarrese (Lega) e da Pancalli, vice-presidente nati e controllati a casa, erano ROMA — Colpa loro. Che sono arrivati ne non può essere imputata brutalità», dice sec-
è partita una raffica di botti- del Coni e presidente del comitato promotore, il finiti in mezzo ai guai anche «ubriachi», che «da giorni montavano sui loro co il ministro della Giustizia, Clemente Mastel-
glie e stupidamente qualcuno pericolo viene da due soluzioni congiunte: Ucraina- qualche settimana fa a Lilla. giornali una campagna contro Roma», che «si la, mentre dal suo partito Mauro Fabris arriva-
ne ha rilanciate un paio... poi Polonia e Croazia-Ungheria. L’Italia è favorita, ma Guido Santevecchi sono mostrati aggressivi», che sono sempre «i no le parole più dure: «Non accettiamo lezioni
c’è il sospetto che alcune federazioni molto forti soliti, vedi alla voce Heysel», e dunque «ma co- da chi ha sulla coscienza la tragedia dell’Hey-
LE TESTIMONIANZE stiano lavorando per arrivare ad un verdetto LO PSICOLOGO sa protestano, che altro avrebbe potuto fare la sel.
sorprendente: siccome nessuna delle tre polizia se non riportare l’ordine?». Uniti dalla «Da parte della polizia è stata una normale
candidature è soddisfacente, cerchiamo un altro fede romanista, divisi da quella di partito, i poli- azione di prevenzione della violenza, trovo dav-
«Da parte della Paese. In questo caso, l’Inghilterra sarebbe in prima «Ho visto tici presenti ieri sera all’Olimpico parlano la vero fuori luogo le polemiche degli inglesi, e tan-
fila, ben felice di sostituire l’Italia, al pari della stessa lingua, difendono le forze dell’ordine e ri- to più del loro governo: se penso che i nostri ti-
polizia italiana Germania, che può utilizzare gli stadi e l’ottima ufficiali che mandano al Manchester United, all’Ambascia- fosi quando vanno fuori li relegano nei recin-
organizzazione del Mondiale 2006. Forse non è un ta e al governo inglese tutte le critiche di gestio- ti...», aggiunge sdegnato l’udc Mario Baccini.
c’è stata caso che proprio ieri Platini abbia fissato per il 16 non riuscivano ne «violenta» dell’ordine pubblico allo stadio. Oddio, Maurizio Gasparri in verità qualche
aprile l’incontro con il presidente della Federcalcio «All’Olimpico ho visto una cosa sola: i tifosi dubbio ce l’avrebbe: «Non per quello che è suc-
un’odiosa tedesca, Theo Zwanziger, dopo le tensioni legate a calmare inglesi, che non sono il miglior esempio di come cesso dentro lo stadio: ero seduto accanto al vi-
all’elezione del francese al vertice Uefa (26 gennaio). si segue la propria squadra del cuore, che di- ce capo della polizia Manganelli e proprio nel-
brutalità» E l’Italia rischia di restare schiacciata. i loro uomini» sturbavano la polizia. E ho visto la polizia che l’intervallo commentavamo come, oltre agli
teneva la posizione. Alle nostre forze dell’ordi- steward, nello stadio servano anche i poliziot-
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Primo Piano 3
#

RISCHIO ALTISSIMO REAZIONE ECCESSIVA


Il rischio era altissimo, la situazione poteva degenerare. Se le due Difficile per me tornare a Roma. Biasimo l’atteggiamento della polizia
tifoserie fossero entrate in contatto poteva scapparci il morto C’era stato un lancio d’oggetti, ma ho visto una reazione eccessiva
Achille Serra, prefetto di Roma Anders Frisk, l’arbitro ferito due anni fa da una monetina

Il Viminale si difende:
volevano sfondare
così abbiamo caricato
La replica del portavoce di Amato a Londra:
accertare i fatti prima di reagire in certi modi
ROMA — «Accertare i fatti è la co- emente da parte degli inglesi forse na-
sa più importante prima di scatenare sconde altro, per esempio la volontà
reazioni che possono comunque an- di boicottare la candidatura italiana
dare al di là del segno». La nota diffu- agli Europei del 2012».
sa in serata dal Viminale è firmata dal Due settimane fa funzionari della
portavoce di Giuliano Amato. polizia italiana aveva incontrato i col-
Scelta non casuale. Il silenzio del leghi inglesi e messo a punto il piano
ministro dell’Interno marca il disap- per il servizio d’ordine. L’accordo pre-
punto nei confronti del governo ingle- vedeva che i tifosi fossero scortati dal
se, ma mira anche a non alimentare momento dell’arrivo in città sino al-
una polemica che nel pomeriggio ave- l’ingresso nell’Olimpico. E invece, se-
va fatto temere addirittura una crisi condo la questura, negli ultimi due
diplomatica con la presa di posizione giorni a Roma sono arrivati oltre un
dell’ambasciata e le dichiarazioni rila- migliaio di inglesi senza biglietto.
sciate dal sottosegreta- «Fin dalle prime ore di mer-
rio Vernon Coaker. E in- coledì — annota Fulvi — si
fatti nel comunicato si Coppa Uefa sono verificate non meno
assicura che «i funziona- di dieci turbative in varie
ri delle nostre due poli- località della città, tutte
zie stanno collaboran-
do» per capire che cosa
Hooligan dovute all’eccessiva assun-
zione di sostanze alcoliche
sia avvenuto fuori e den-
tro lo stadio.
scatenati da parte dei supporters in-
glesi e risolte senza danni
Il nodo rimane quella
«carica» della polizia
a Siviglia a persone o cose grazie al-
l’intervento misurato delle
partita dopo che i giallo- Prima fuori dallo forze dell’ordine». Allegati
rossi avevano segnato stadio, poi dentro. alla relazione ci sono foto e
il primo gol ed era stata Scontri anche ieri filmati sul comportamen-
fischiata la fine del pri- sera, allo stadio to degli ultrà del Manche-
mo tempo. Nella rela- Sanchez Pizjuan di ster che la Scientifica sta
zione che il questore di Siviglia, per la esaminando e che già oggi
Roma Marcello Fulvi partita di Coppa potrebbero essere resi pub-
ha trasmesso al capo Uefa fra gli blici. Sull’operato dei poli-
della polizia è così giu- spagnoli e gli ziotti il ministro assicura
stificata: «Intorno alle inglesi del di non avere dubbi, anche
VISCO 21.30, dopo la realizza- se adesso bisognerà verifi-
Il viceministro Tottenham. La
zione del gol della Ro- partita è finita 2-1 care la validità dei control-
dell’Economia ti... Ma non ci sembrava stesse accadendo nien- «non ci sto che adesso certa stampa si metta ma, presso il settore ma già al 30’ del li effettuati all’ingresso al-
Vincenzo Visco te di particolarmente grave. E alla fine del ma- ad attaccare la polizia: la responsabilità è tutta Ospiti-Distinti Nord, i primo tempo i lo stadio. Nessuna norma
era tra le autorità tch, anche i dirigenti del Manchester che erano del Manchester, che per giorni ha sobillato i ti- tifosi inglesi, dopo aver tifosi ospiti hanno impone di accertare la «so-
presenti in in tribuna come Bobby Charlton sono andati fosi, puntando il dito su una fantomatica Roma sopraffatto gli stewar- cominciato a brietà» degli spettatori,
via tranquilli, non sembravano arrabbiati». violenta. Devono chiedere scusa». E devono evi- ds ivi dislocati hanno lanciare i sedili del ma poiché si trattava di
tribuna d’onore tentato di raggiungere i una partita di «elevato ri-
per la partitissima Piuttosto, secondo l’ex ministro di An «qualco- tare i politici inglesi, dice Cento aggiungendosi loro settore contro
separatori di vetro per la polizia schio» si poteva impedire
sa in più forse poteva essere fatto fuori dallo al diessino Lolli che parla di «reazioni spropor-
di Champions stadio se è vero che ci sono stati alcuni accoltel- zionate» della politica, di «gettare benzina sul
entrare in contatto con spagnola. E’ l’accesso a chi era ubriaco.
la tifoseria romanista successo dopo il Lo stesso questore sottoli-
lati. Magari c’è stata una certa sottovalutazio- fuoco. Non vorrei che prevalgano le questioni
dell’attigua Curva nea come «poco prima del-
ne dei rischi». sportive, perché sia chia- gol del pareggio
Nord. Mentre gli l’inizio della partita, un
Non parlano ufficial- ro che i rapporti tra i no- del Siviglia. Ma
steward della Curva gruppo di 300 tifosi inglesi
mente il sindaco Veltroni stri governi sono buoni: una cinquantina di
Nord riuscivano a con- in stato di ebbrezza ha ten-
(«L’abbiamo fatto tanto ma qui c’è da giocare una tifosi inglesi si era
tenere i tifosi romani- tato di venire a contatto
nei giorni scorsi, delle partita di ritorno che di-
sti, nel settore Ospiti si
già scontrata con con un altro gruppo di tifo-
botte della polizia non ci venta, questa sì, a rischio
è reso necessario l’inter-
la polizia fuori si romanisti rendendo ne-
occupiamo...», è l’aria incidenti». vento di un contingen-
dallo stadio, prima cessaria l’immediata frap-
che si respira al Campido- Preoccupato pure il te di polizia che, con ra-
del match. posizione di un contingen-
glio) e nemmeno il mini- portavoce di An Andrea pida azione di conteni- te che ha evitato che la si-
stro Melandri, che pro- Ronchi: «Io e mia moglie mento è riuscito a rista- tuazione degenerasse».
prio mercoledì sera ha vi- arrivando allo stadio ab- bilire l’ordine. I tifosi inglesi hanno L’accordo preso con la polizia inglese
sto trasformato in legge biamo notato quanto ag-
lanciato vari oggetti, tra cui numero- e con il Manchester prevedeva che
TIFO il provvedimento an- gressivi fossero i tifosi in-
si seggiolini divelti, contro le forze di tutti i sostenitori — oltre 4.500 perso-
BIPARTISAN ti-violenza negli stadi. LANCIO Seggiolino lanciato contro gli agenti glesi verso i nostri, che in-
polizia ferendo sette agenti e il diri- ne — fossero scortati fino all’Olimpi-
Che il verde Paolo Cento, vece si sono comportati co. Adesso si dovrà dunque stabilire
Mario Baldassarri sottosegretario e difensore storico dei diritti benissimo, come polizia, questore, prefetto, gente del servizio».
perché chi si è sottratto ai controlli
seduto accanto delle tifoserie organizzate, infatti guarda anco- tutti: le nostre forze dell’ordine hanno solo re- Il prefetto Achille Serra va in televi- non è stato fermato.
a Maurizio ra con sospetto: «Tutti a riempirsi la bocca del- spinto gli attacchi dei facinorosi e li hanno isola- sione per assicurare che «la polizia ha Fiorenza Sarzanini
Gasparri le meraviglie del "modello inglese" ed ecco co- ti. Conosco l’ambasciatore inglese, persona agito correttamente», spiega che «il
rischio altissimo era che la situazione
A sinistra, il me finisce... Mercoledì sera è stata la prova pro- squisita e capace, ma stanno sbagliando: do-
I
senatore ulivista
Nicola Latorre
vata che la repressione da sola non basta». Det- vrebbero fare i complimenti alla polizia che ha
to questo «ne ho visti di inglesi arrivare allo sta- impedito incidenti più gravi, e non accendere
dio ubriachi, non è che il divieto di vendita di gli animi in vista della partita di ritorno».
degenerasse perché se le due tifose-
rie fossero entrate in contatto poteva
scapparci il morto». E al Viminale c’è
* L’ NTERVENTO
di Vittorio Grevi
Nelle Opinioni
alcolici abbia funzionato tanto...». E comunque Paola Di Caro chi ipotizza che «una reazione così ve-
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Primo Piano 5
#

TELECOM LE ISTITUZIONI L’amministratore delegato di


Intesa Sanpaolo chiama a raccolta le
I FRANCESI Vincent Bolloré è il capofila dei soci
francesi in Mediobanca che possono contare
LE BANCHE istituzioni finanziarie per entrare in Olimpia anche sul presidente delle Generali, Bernheim

«Telecom, Intesa farà la sua parte»


AL «CORRIERE»

L’AT&T
Rick Moore, il
Passera in campo: una soluzione possibile. Bolloré: tutelare gli interessi italiani numero uno del
settore
MILANO — L’apertura di At&t a partner dare tout-court a una soluzione alternativa acquisizioni della
italiani per il riassetto di Telecom Italia non con partner europei. L’offerta di At&t e CORRADO PASSERA
è passata inosservata. Nemmeno ventiquat- América Móvil non piace: «Un prezzo a bre- At&t, capo del
trore dopo il segnale lanciato da Rick Moo- ve termine che ha un'aria favorevole può na- team che sta
re, capo delegazione degli americani nella
trattativa con Pirelli, Corrado Passera è usci-
scondere disordini nel lungo termine», ha no-
tato Bolloré. Ieri il «Wall Street Journal» ha
Rispettare negoziando con
to allo scoperto. L’amministratore delegato
di Intesa Sanpaolo considera «Telecom Ita-
parlato di una possibile controfferta di Fran-
ce Telecom o Telefonica. Ipotesi plausibile,
tutti gli Pirelli l’ingresso
lia un’azienda di grandissima importanza alla luce del rastrellamento in Borsa: in quat-
interessi in Olimpia, ha
per il nostro Paese. La stabilità del suo azio- tro sedute è passato di mano il 20% del capi-
nariato può contribuire a rafforzarla e a per- tale di Telecom. Da più parti, tuttavia, è sta- spiegato ieri in
metterle di giocare ancora più di oggi un ruo- to ipotizzato che le munizioni possano servi- coinvolti un’intervista di
lo da protagonista nel suo settore». Per que- re per la prossima assemblea. Dopo lo scon-
sto ritiene «possibile lavorare anche con al- tro tra Tronchetti e Mediobanca per l’esclu- essere pronto ad
tre istituzioni finanziarie, per cercare soluzio- sione di Guidi Rossi dalla liste per il rinnovo
ni che rispettino tutti gli interessi coinvolti». del consiglio, sul mercato sta crescendo l’at- accogliere
Un segnale importante quello del banchie- tesa per l’appuntamento del 16 aprile. Ieri partner italiani
re milanese. Che Bolloré ha sottolineato che «Mediobanca e
sembra chiamare a Generali hanno un ruolo fiduciario in Italia» in questa
raccolta il «siste-
ma» per una solu-
e «quello che è successo con la lista del cda è
un primo importante motivo di preoccupa-
operazione. E
L’offerta zione che renda più
italiano il riassetto
zione». Mercoledì la banca d’affari milanese
e il Leone di Trieste hanno chiesto a Tron-
che la società
Telecom
S GLI AMERICANI del gruppo telefoni- chetti la convocazione immediata del diretti-
L’At&t ha fatto co. Certo, la prela- vo del patto Pirelli per avere spiegazioni. Ma Italia non
un’offerta per zione in mano a Me- i tempi tecnici potrebbero far slittare l’incon-
acquistare il 33% diobanca e Genera- tro a dopo l’assemblea. Che a questo punto cambierà
dell’80% di Olimpia li, legate a Pirelli e rischia di diventare il primo terreno su cui re- bandiera
in mano alla Pirelli. Benetton da un pat- golare i conti.
Anche América to parasociale su Federico De Rosa L’amministratore delegato di Intesa Sanpaolo, Corrado Passera
Móvil, la società Telecom, rischia di
messicana di Carlos
Slim ha fatto
un’analoga offerta.
mettere tutti fuori
gioco. Ieri sera, tut-
tavia, Vincent Bol-
I L R ETROSCENA
Entrambe hanno loré, capofila dei so-
valutato le azioni ci francesi di Piaz-
Telecom 2,82 euro.
S LA PIRELLI
La Pirelli ha dato
mandato a Marco
Tronchetti Provera
zetta Cuccia, ha fat-
to notare che «Me-
diobanca e Genera-
li sono grandi istitu-
zioni che cammina-
E Mediobanca studia soluzioni «europee»
di trattare con no mano nella ma- GUIDO ROSSI, L’ADDIO SEGUE DALLA PRIMA rali potranno esercitare nel caso non si ritiri Olimpia per il board Telecom che dovrà esse-
entrambe le no con le altre isti- uno dei due candidati acquirenti o non pro- re nominato dall’assemblea il 16 aprile non fi-
compagnie. At&t, tuzioni italiane». I La banca d’affari guidata da Alberto Nagel venga un’offerta di acquisto sulle azioni da lo- gura il nome del presidente Guido Rossi. Che
attraverso soci della banca Ancora non ha e Renato Pagliaro è titolare del diritto di pre- ro detenute in Telecom Italia. non ha deciso ancora se dimettersi prima del-
un’intervista al d’affari milanese, lazione sul 66% di Olimpia (la holding che de- Il primo binario porta dunque direttamen- l’assise o presiederle. Ai suoi collaboratori
«Corriere» di Rick ha aggiunto, sono deciso di dimettersi tiene il 18% di Telecom) oggetto di offerta da te al piano di sopra, cioè a Pirelli. Come anti- più vicini avrebbe comunque per il momento
Moore, ha fatto «molto attenti al parte dell’americana At&t e dei messicani di cipato mercoledì sera, Piazzetta Cuccia e Ge- assicurato che prenderà questa risoluzione
sapere di essere fatto che l'operazio- e comunque non lo America Movil. Un diritto che il numero uno nerali hanno ieri inviato le richieste di convo- dopo Pasqua.
pronta ad accettare ne sia perfettamen- di Pirelli Marco Tronchetti Provera ha lascia- cazione della direzione del patto della Bicoc- Le «versioni» sulla vicenda divergono e, se
partner italiani nella te chiara e nell'inte- farebbe prima di to anche come segnale di apertura all’istitu- ca. Secondo quanto prescritto dallo statuto, probabilmente la questione Rossi andrà al-
sua cordata. resse italiano». to milanese quando ha firmato con i gruppi a questo punto la riunione deve essere messa l’attenzione degli avvocati, l’episodio segna
Due posizioni, Pasqua internazionali l’accordo per un mese di trat- in calendario entro 15 giorni. La ragione del comunque un solco profondo. Nella riunione
quelle di Passera e tativa in esclusiva. E che Mediobanca e Gene- passo di Mediobanca è nota: nella lista di del patto di consultazione su Telecom fra
Bolloré, che potreb- Olimpia, Mediobanca e Generali che si è te-
bero cambiare di nuovo lo scenario del rias- nuta la settimana scorsa, si sarebbe parlato
setto Telecom. Il lavoro sui dossier non si è (pur non essendocene obbligo) anche della li-
certo fermato dopo l’arrivo di At&t e Améri- sta da presentare in assemblea per il board.
ca Móvil. Anzi. Tra Intesa e gli americani ci Secondo Pirelli, Olimpia avrebbe parlato di
sono stati contatti nei giorni scorsi. Nulla di una sostanziale conferma del management,
concreto ancora. Solo sondaggi per capire le secondo Piazzetta Cuccia la conferma avreb-
reciproche intenzioni. L’obiettivo di mante- be riguardato il vertice. Non si sarebbe quin-
nere in Italia il controllo di Telecom potreb- di fatto in modo esplicito il nome di Rossi,
be anche non passare necessariamente per ma nella versione di Pirelli il management
un’alternativa ad At&t. Sempre che Intesa non includerebbe il presidente, in quella di
non riesca a formare la cordata a cui sta lavo- Piazzetta Cuccia sarebbe implicitamente
rando da tempo per acquistare da Pirelli l’in- compreso nel vertice. Tanto più che Rossi è
tera partecipazione in Olimpia. un presidente con deleghe e nessuno prima
Un riaggiustamento delle quote in aveva messo in discussione la sua conferma.
un’eventuale cordata mista italoamericana, Ecco dunque che Mediobanca non si aspetta-
con banche e Fondazioni in maggioranza, sa- va la sua esclusione. E ha accolto con irrita-
rebbe una delle soluzioni sul tavolo. Così co- zione la lista annunciata all’ultimo momento
me quella che passa per lo scorporo della re- e presentata mercoledì mattina. Da qui la ri-
te e la consegna in mani italiane. Il piano, tut- chiesta di convocazione del patto. Per un
tavia, richiederebbe tempo per essere tra- chiarimento con Marco Tronchetti Provera
dotto in pratica. E di tempo adesso non ce sulla governance e sulle strategie, non ultima
ne è molto. Tra meno di un mese, alla scaden- quella relativa al negoziato con At&t e Ameri-
za del periodo di esclusiva concesso da Pirel- ca Movil. Negoziato che comunque la stessa
li agli americani, la parola passa a Medioban- Piazzetta Cuccia ha approvato nel consiglio
ca e Generali. Le quali sembrerebbero guar- convocato domenica scorsa alle 15 senza pre-
avviso (modalità anch’essa oggetto di critica
da parte della banca d’affari).
CONTROMOSSE Secondo indiscrezioni che non trovano
conferma, la richiesta di convocazione invia-
ta ieri conterrebbe un ordine del giorno piut-
Telefonica prepara un aumento tosto corposo e pesante, segnale che in quel-
la sede Mediobanca vorrebbe pervenire alla

fino a 25 miliardi di euro definizione di un quadro chiaro sulla gestio-


ne di una partecipazione storica, importante
e reciproca (visto che Pirelli è rimasta nel pat-
to di sindacato di Piazzetta Cuccia, mentre
La spagnola Telefonica prepara le Telecom ne è appena uscita).
munizioni per una maxi-operazione? Sull’altro binario, «sotto», in Telecom, Me-
Nel prospetto inviato alla Consob diobanca forte del diritto di prelazione sta-
spagnola con l’ordine del giorno della rebbe esaminando manifestazioni di interes-
prossima assemblea, in programma il se europee. Quali? La riservatezza è assolu-
9 e 10 maggio, la compagnia telefonica ta. Sul mercato circolano i soliti nomi: da Te-
chiede agli azionisti l’approvazione di lefonica e France Telecom a Deutsche Te-
un aumento di capitale, con lekom.
l’emissione di obbligazioni e altri titoli Il quadro nel quale l’istituto, come le altre
a reddito fisso, fino a un massimo di banche, si muove oggi è tutt’altro che defini-
25 miliardi nei prossimi cinque anni. to. Anzi, appare in grande movimento. Secon-
Viene inoltre proposto il pagamento do alcune voci che provengono da Roma, il
di un dividendo straordinario pari a Palazzo rimasto formalmente in silenzio
0,30 euro lordi per azione per il 2006, avrebbe tuttavia inviato agli istituti un se-
in pagamento il 17 maggio, dopo gnale di «predilezione» per una soluzione di
quello ordinario di 0,30 euro per sistema e a maggioranza italiana. Un quadro
azione già versato il 10 novembre però che deve fare i conti con la mancanza di
scorso. Telefonica, scrive il «Financial capitali e con il possibile coinvolgimento dun-
Times», starebbe meditando una que di partner industriali esteri. A patto che
controfferta per Olimpia, perché teme restino in posizione di minoranza.
che un fronte comune América Sergio Bocconi
Móvil-Telecom Italia potrebbe
minare le attività che controlla in
Brasile.
6 Primo Piano C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007

TELECOM SULLA STAMPA ESTERA

LA MAGGIORANZA
LA RICHIESTA

Il caso a Palazzo Chigi Il leader dell’Idv


chiede un

«Discussione informale» «SEGNALE» «PIROETTE»


dibattito
ufficiale da parte
dell’esecutivo
Ferrero: esame a margine del Consiglio dei ministri L’inglese The Times titola: «La
battaglia su Telecom è il segnale
Scrive l’Economist: lo «show Telecom»,
con i suoi «intrecci politici e finanziari»,
Cresce il partito interventista, Di Pietro all’attacco di un confronto più esteso» promette «nuove piroette e giravolte»

ROMA — Durante la riunio- be parlato brevemente anche re ottenuta sulla rete, quale
HANNO DETTO ne nessuno ne ha parlato an- con Prodi. che sia la proprietà», che quin-
Luigi Zanda che se a margine del Consiglio A chiedere che il governo di non necessariamente deve
Margherita dei ministri più di un compo- passi a una discussione espli- essere pubblica. L’importan-
nente del governo si è intratte- cita della vicenda è il ministro te, conclude Morando, è che
nuto in discussioni sulla vicen- delle Infrastrutture, Antonio ci sia un’Autorità per il setto-
da Telecom. Insomma, la li- Di Pietro, secondo il quale Te- re «capace di fare il proprio
nea ufficiale del presidente lecom «non può essere com- mestiere» ed è quindi «urgen-
del Consiglio resta quella di prata e venduta come una sca- te» la riforma dell’Authority.
non interferire nelle scelte che tola di pomodoro, soprattut- Prudente anche il dalemiano
il mercato farà sull’azienda di to quando la compravendita Nicola Latorre: «Continuo a ri-
telecomunicazioni controlla- è operata da una minoranza tenere che la politica debba ri-
Il mercato è lo ta da Marco Tronchetti Prove- dei proprietari che operano ai «SCOSSA» «OFFERTE» spettare l’autonomia del mer-
strumento che meglio ra e per la quale l’americana danni della maggioranza de- cato. Alla politica spetta il
At&t e la messicana América gli azionisti e del Paese». Per L’inglese Financial Times apre con la Il Wsj annuncia: «France Telecom e compito di definire le regole e
garantisce lo sviluppo. Móvil sono pronte a fare un’of- questo, conclude, è necessa- notizia: «Pirelli scuote il consiglio Telefonica ipotizzano di presentare farle rispettare. Ma bisogna
Ma le regole non ferta. Ma è chiaro che il gover- rio modificare la legge Draghi d’amministrazione di Telecom Italia» due controfferte per il 66% di Olimpia» avere la certezza che le auto-
devono essere fragili, no tutto, così come la maggio- per rafforzare i poteri dei pic- nome decisioni della società
altrimenti è un Far West ranza e l’opposizione, seguo- coli azionisti. Una linea lungo non comportino un ridimen-
no da vicino il caso Telecom, la quale si sta già muovendo attuato un piano di tutela di municazioni, Paolo Gentiloni, con Gentiloni: «La rete deve sionamento di un’azienda
ovviamente ciascuno con le Luigi Zanda (Margherita), questo asset strategico, a par- che riferirà su Telecom merco- restare italiana e vanno tute- strategica». Quanto alla possi-
Nicola Latorre proprie posizioni. E nel centro- che sta preparando un dise- tire dalla rete fissa», mentre il ledì 18 aprile alla commissio- lati i consumatori e i posti di bilità che intervenga Media-
Democratici di sinistra sinistra si rafforza il partito de- gno di legge. leader del partito, Franco ne Lavori pubblici del Senato. lavoro». Più articolata la posi- set di Silvio Berlusconi, Lator-
gli interventisti. Particolar- Scalpita Rifondazione co- Giordano, attacca Tronchetti Sulla linea interventista an- zione del presidente della re taglia corto: «Non mi risul-
mente attivo, ieri, prima e do- munista, che con il capogrup- Provera: «Siamo quasi a Totò che il ministro dell’Ambiente, commissione Bilancio della ta che abbia manifestato un
po il Consiglio, il ministro del- po alla Camera, Gennaro Mi- che vende la fontana di Trevi». Alfonso Pecoraro Scanio, che Camera, il diessino Enrico Mo- interesse. Non è una cosa al-
la Solidarietà, Paolo Ferrero gliore, chiede al governo di rife- Per ora è stata fissata un’au- ieri dopo il Consiglio dei mini- rando, che dice: «La garanzia l’ordine del giorno».
(Rifondazione), che ne avreb- rire in Parlamento, perché «va dizione del ministro delle Co- stri si è intrattenuto proprio per il sistema Italia deve esse- Enrico Marro

La politica rispetti l’autonomia R ETROSCENA


del mercato. Però bisogna che
le autonome decisioni della ROMA — Se fosse per Paolo Ferrero, loro azionisti, fra cui le fondazioni ban-
società non comportino un
ridimensionamento di
un’azienda strategica
Telecom Italia tornerebbe dritta dritta
«sotto il controllo dello Stato». Su que-
sto non ci piove. Come la pensa il mini-
stro «rifondarolo» della Solidarietà so-
Gentiloni e la strategia del governo: carie, e le istituzioni finanziarie. «Non è
un mistero», sottolinea un’autorevole
fonte di Palazzo Chigi, «che a Prodi non
dispiacerebbe affatto se il sistema finan-

Alfonso Pecoraro Scanio


Verdi
ciale, è noto. Ieri non ha perso l’occasio-
ne per ripeterlo, prima del Consiglio dei
ministri, ai suoi colleghi. Ma a Romano
Prodi non ha fatto né caldo né freddo.
La versione ufficiale è che quella paro-
non possiamo girarci dall’altra parte ziario italiano si rendesse protagonista
di un atto di coraggio». Sempre però, ag-
giunge, «che l’operazione si rivelasse
economicamente conveniente».
Il vicepremier Francesco Rutelli, lea-
la, «Telecom», il premier non l’ha nem- VINCINO tata «gravissima». Aggettivo che Genti- der della Margherita, è schierato sulle
meno pronunciata. loni ha discusso per lunghi minuti con stesse posizioni, risponde a chi gli chie-
A Palazzo Chigi, dopo l’esperienza un Prodi infuriato per essere stato av- de di uscire allo scoperto, «allineato su
della catastrofica vicenda andata in vertito «appena mezz’ora prima». Gra- lavorare e non parlare». In sua vece par-
onda a settembre dello scorso anno, con vissima, la preoccupazione, ha spiega- lano altri. Per esempio il deputato Luigi
le dimissioni del consigliere del pre- to il ministro delle Comunicazioni a chi Zanda, che mercoledì è stato con Tron-
mier Angelo Rovati, autore di un pro- lo interpellava sul significato della fra- chetti di una durezza senza precedenti.
Il governo deve fare qualcosa. getto per far rilevare alla Cassa deposi- se, «non per il fatto che Tronchetti vo- Sintomo del fatto che i rutelliani consi-
Tre sono le condizioni: la rete ti e prestiti la rete telefonica fissa, vige glia vendere agli ame- derano l’esito della
deve restare sotto il controllo la consegna del silenzio. Perché nessu- ricani e ai messicani, CAPITALISTI partita molto incerto.
dello Stato, vanno tutelati i no possa anche lontanamente sospetta- ma perché mentre Una sensazione diffu-
consumatori e i posti di lavoro re il governo di interventismo. Ma le fra- l’Enel spende 30 mi- sa anche fra i Demo-
si che si sentono ripetere fra i fedelissi- liardi di euro in Spa- «Perché non ci sono cratici di sinistra, do-
mi di Prodi («il mercato, soltanto il mer- gna per comprare En- ve l’uscita di scena del
Franco Giordano cato deve fare il suo corso») non signifi- desa, non ci sono capi- capitalisti italiani presidente della com-
cano che il premier se ne stia con le ma- talisti italiani che ne pagnia, il giurista Gui-
Rifondazione comunista
ni in mano. vogliano investire che spendano do Rossi, ha generato
«Sarebbe estremamente superficiale quattro e mezzo per non poco sconcerto. E
che di fronte a questa situazione il go- prendere il controllo quattro miliardi?» se pure nel quartier ge-
verno si girasse dall’altra parte per non di Telecom Italia». nerale della Quercia
vedere», ripete ai suoi interlocutori Pao- Una circostanza le bocche sono cucite,
lo Gentiloni, rivendicando «il diritto do- che ha avuto come effetto collaterale c’è comunque chi non esita a ironizzare
vere di esprimere tutta la preoccupazio- quello di provocare, presso molti colla- sull’«ultima beffa» di una privatizzazio-
ne» sua e di Prodi. Preoccupazione: il so- leva vendere la sua partecipazione nel- boratori del premier, un deciso rialzo ne nata male «in un Paese all’avanguar-
Siamo al saldo di una lito sentimento che il ministro delle Co- la compagnia telefonica. E lo ha fatto delle quotazioni del piano Rovati: per- dia della telefonia mobile con quattro
politica di privatizzazione municazioni Paolo Gentiloni, l’uomo in- anche la sera di domenica, quando è ar- formance inutile, perché quel piano è operatori, nessuno dei quali di naziona-
caricato dal presidente del Consiglio di rivata la notizia che erano gli america- da tutti considerato ormai impraticabi- lità italiana: uno inglese, uno egiziano,
francamente sbagliata. gestire questa rogna, non manca di ma- ni di At&t e i messicani di América le. Ma soprattutto ha avuto l’effetto di uno cinese e uno, dulcis in fundo, in ma-
Siamo quasi a Totò che nifestare. Lo ha fatto quando è stato Móvil i candidati all’acquisto. In quel innescare quella che in gergo si chiama no agli americani e ai messicani».
vende la fontana di Trevi chiaro che Marco Tronchetti Provera vo- caso, poi, la «preoccupazione» è diven- «moral suasion». Oggetto: le banche e i Sergio Rizzo

2 RIVISTE
SOLO 5
Direttore Responsabile: Massimo Bacchetti

È IN EDICOLA
il numero di APRILE con la GUIDA ALL’ACQUISTO in allegato

www.euromoto.eu
FATTA DA MOTOCICLISTI PER I MOTOCICLISTI
LE ALTRE RIVISTE DEL GRUPPO TPF: SPOSA Bimbi
CHÈRIE CHÈRIE

Z E R O 11
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Primo Piano 9
#

TELECOM IL LEADER UDC «Facile


criticare ora
L’OPPOSIZIONE Tronchetti Provera»

Il leader

Casini: stop alle banche, dell’Udc Pier


Ferdinando
Casini, in
un’intervista al
«Foglio» in

non creare una nuova Iri


edicola oggi,
entra nel
dibattito sul
destino
dell’ex-mono-

Intervista a «Il Foglio»: Rossi ci risparmi altre prediche polio sulla


telefonia,
Telecom Italia

ROMA — «Tutti vorremmo il cava-


L’ANALISI liere bianco italiano». Questo appello
all’italianità di Telecom Italia è del
leader dell’Udc Pier Ferdinando Casi-
Ecco cosa Piazzetta Cuccia ni. Ma non è senza condizioni. La pri-
ma è che il cavaliere «abbia la conve-
nienza». La seconda è «che questa assai discutibili per Telecom, non MEDIASET Si scaglia contro «gli atteggiamenti

vuole contestare a Pirelli volta tiri fuori i soldi». Riferimento


esplicito, quello dell’ex presidente
della Camera intervistato dal Foglio,
posso certo criticarlo oggi perché
vende la sua quota d’azienda al mi-
gliore offerente». E nemmeno le ri- «Invocano Mediaset
da Soviet della sinistra» anche Forza
Italia, con Massimo Romagnoli, che
chiede un dibattito parlamentare.
al fatto che gli ultimi due passaggi di sparmia a Guido Rossi: «Speriamo Critico pure il presidente della com-
La richiesta di convocazione del patto di sindacato di mano della compagnia telefonica so- che nei prossimi giorni ci risparmi ul- gli stessi che avrebbero missione Attività produttive della Ca-
Pirelli, fatta da Mediobanca e Generali, ha il no stati pagati con un pesantissimo teriori prediche. Francamente non mera, il radicale Daniele Capezzone:
significato di una mozione di sfiducia verso Marco indebitamento. La terza condizione riesco a capire quale ruolo, oltre a voluto cancellarla» «Sento parlare di una soluzione di si-
Tronchetti Provera, che del patto e della stessa Pirelli è è che il cavaliere bianco non sia il si- quello di assistenza spirituale, possa stema contro l’ipotesi At&t. Mi sem-
presidente. Ma non è probabile, al momento, che questa stema bancario. «Sono assolutamen- avere in tutte queste vicende». bra piuttosto una grande ammuc-
mozione possa raccogliere i consensi sufficienti a te contrario, non possiamo passare a E per finire, il leader dell’Udc riser- CAVALIERE BIANCO chiata con una convergenza del bipo-
determinare la revoca dell'incarico. Nel patto un sistema in cui l’Iri viene sostituito va una stoccata al centrosinistra: «È larismo bancario e del bipolarismo
Tronchetti e Moratti hanno il 45%, il fronte dalle banche. È un capitalismo assi- ridicola l’evocazione di Mediaset da politico». Al capitalismo «nazionale»
Mediobanca-Generali-Fonsai-Capitalia il 31,5% e poi, stito in cui tutto viene ridotto al gio- parte di coloro che, se avessero potu- «Sì al cavaliere bianco si rivolge il presidente dell’Antitrust
in mezzo, i Benetton, Ras, Intesa Sanpaolo e Lucchini. co del potere e della politica». to, probabilmente l’avrebbero disin- Antonio Catricalà, perché «senza
E tuttavia la lacerazione resta e genera instabilità Casini non risparmia poi le freccia- tegrata. Forse oggi si comincia a capi- italiano, ma che tiri l’aiuto della politica, trovi la forza per
negli assetti futuri della Pirelli. te a chi critica Marco Tronchetti Pro- re che Mediaset non va guardata solo mantenere in Italia un’azienda così
Il giudizio, al quale Mediobanca e Generali chiamano i vera: «Dovevamo criticarlo ieri, quan- come l’azienda di Berlusconi ma co- fuori i soldi» importante come la Telecom».
soci, ha per oggetto l'esclusione di Guido Rossi dalla do venivano poste in essere strategie me una grande potenzialità italiana». Enr. Ma.
lista di Olimpia per il consiglio di Telecom.
Difficilmente, potrà toccare la trattativa con gli
americani, già autorizzata in tutte le sedi, anche da
Mediobanca e Intesa Sanpaolo, nonostante i loro
contrasti. Nei fatti, la polemica con Tronchetti apre il
problema di come valutare l'investimento di Pirelli in
Telecom Italia.
Con l'offerta americana si arriva al rendiconto finale. I
numeri fondamentali non sono molti. Pirelli ha
investito in Olimpia, la scatola che contiene il 18% di
Telecom, 6 miliardi di euro. Questo capitale ha
maturato nel tempo un costo, mai mitigato da un
dividendo, pari a 1,9 miliardi. Morale, Tronchetti ha
fatto spendere a Pirelli quasi 8 miliardi e ora,
vendendo all'At&t e ad América Móvil, prenderà un po’
più di 3 miliardi. L'incasso finale potrà poi arrivare a
3,8 miliardi perché statunitensi e messicani hanno
offerto a Pirelli anche un'opzione di vendita per l'1,37%
di Telecom direttamente posseduto in Bicocca.
La transazione non è ancora definitiva. Ma è chiaro
che gli americani faranno di tutto per non perdere
l'occasione di assumere il controllo di un cash flow di
12 miliardi l'anno (questa è la cassa generata da
Telecom) investendo, una tantum, poco più di 7
miliardi, tra contanti versati a Pirelli e Benetton e
debiti trovati in Olimpia. E' ragionevole supporre che,
dietro gli acquisti di questi giorni, possa esserci la
mano di Carlos Slim. Certo sarebbe bene se il mercato
fosse informato di eventuali acquisti importanti dei
due pretendenti sul mercato, non foss'altro perché la
soglia del 30%, oltre la quale scatta l'obbligo di Opa,
non è così lontana ed è difficile che la Consob possa
credere alla favola di At&t e América Móvil che
colpiscono unite ma marciano divise.
L'incasso di 3,8 miliardi va valutato sotto due profili:
l'effetto sul bilancio attuale e quello sul capitale
rischiato dai soci. Sul bilancio attuale questo incasso,
farà da toccasana. Il gruppo Pirelli ha 2 miliardi di
debiti finanziari, dei quali 7-800 milioni allocati nelle
società operative. La Bicocca, dunque, potrebbe
azzerare il debito della holding, ricomprarsi dalle
banche il 40% della Pirelli Tyre e disporre di quasi due
miliardi da spendere. Non male.
Sul capitale rischiato il discorso cambia. L'affare
Olimpia-Telecom, considerando il costo del capitale
investito, si chiude in rosso per oltre 4 miliardi di euro.
E questo dato è alla base dell'ancor più seria perdita
subita dalla compagine azionaria dell'aggregato
Pirelli & C.-Pirelli Spa. Tra il 27 luglio 2001, ultimo
giorno pre Telecom, e oggi, questo aggregato ha
bruciato ricchezza dei soci per 5 miliardi di euro. In
questo falò, assume un suo triste rilievo, per l'anima
industrialista del gruppo, la vendita del settore cavi
dal quale erano venute le fortune degli anni Novanta:
vendita forzata dalle esigenze di bilancio e perciò poco
redditizia se si considera che nel 2005 i cavi sono stati
ceduti per un valore di 1,5 miliardi e adesso si
affacciano alla Borsa a un valore tra i 2,2 e i 2,8
miliardi.
Sono dati che fanno male se si considerano i compensi
del top management. Tra il 1999 e oggi, gli 11 massimi
dirigenti hanno preso 811 milioni di euro, una parte
dei quali pagata da Telecom per il doppio servizio. In
vecchie lire, fanno 1.570 miliardi. La parte del leone la
fanno Tronchetti (301 milioni), Giuseppe Morchio (171
milioni) e Carlo Buora (141 milioni), ma anche altri
non hanno di che lamentarsi. Carlo Puri, con i suoi 88
milioni, per esempio. O Giovanni Ferrario, con i suoi
33. In questi compensi hanno un peso particolare
alcune stock option, la cui dinamica ha suscitato
diffuse perplessità. Anche per la loro coincidenza con
il cospicuo premio alla carriera concesso nell'autunno
del 2000 dall'ormai traballante gruppo Gim-Smi, legato
a Pirelli da partecipazioni incrociate, a Luigi Orlando,
che faceva parte del comitato remunerazioni della
Bicocca.
Negli Stati Uniti, Jim Sherwood, fondatore e principale
azionista della Sea Containers, gigante
dell'armamento navale, è stato pregato di lasciare la
carica di chief executive officer dal consiglio di
amministrazione, una volta preso atto dei risultati
deludenti della diversificazione tentata 5 anni prima
nei traghetti che collegano le isole britanniche. In
Italia, dove l'economia di relazione non ha più registi
ma sopravvive, i giochi sono più complicati. E MOD. DG 3012B 642
Tronchetti, nelle ultime settimane, li ha sparigliati a www.dolcegabbana.it
vantaggio di quel che resta della Pirelli.
Massimo Mucchetti
10 Primo Piano C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

LA TRAGEDIA GIUSTIZIA La madre: «Chiedo giustizia per mio


figlio. Lo chiamavano gay, lui soffriva
IL PADRE «È come un fulmine a ciel sereno
Una disgrazia. Era un ragazzo d’oro,
DI TORINO e piangeva. Perché lo hanno trattato così?» e adesso non c’è più, non chiedetemi altro»

Inchiesta sulla morte di Matteo


La madre: ora chiedo giustizia
La Procura interrogherà studenti e insegnanti: «Gli dicevano: sei gay. E giù insulti»
I compagni di classe sconvolti per il suicidio: «Il senso di colpa potrebbe travolgerli»
TORINO — Per dire addio a Mat- ta per ora formalizzata. prima di lanciarsi nel vuoto si sa, mamma quotidianamente e tenera-
teo (è questo il vero nome del sedi- La lettera d’addio di Matteo, così tuttavia, che non contiene rancori mente presente. Ma soprattutto i
cenne che martedì si è ucciso a Tori- come il suo cellulare che contiene o accuse. È soprattutto, come l’han- due fratelli di 17 e 13 anni: «Perdo-
no), mamma, papà e i due fratelli la rubrica con i numeri degli amici, no definita gli inquirenti, «un atto natemi se non resto con voi. Abbia-
vorrebbero portarlo domani al pic- è ancora nelle mani dei carabinieri. d’amore» verso la famiglia, il papà mo passato tutto insieme… ma ora
colo cimitero di Buttigliera d’Asti, Della paginetta scritta dal ragazzo più lontano dopo la separazione, la non ce la faccio più». Anche M., il
là sulle colline, vicino a dov’era na- primogenito, più grande di un anno
to. Mamma Priscilla è disperata, soltanto, liceale, non sa darsi pace,
ma anche ferita, offesa: «Perché me LA LETTERA sfoglia il diario scolastico zeppo so-
lo hanno trattato così? Lui era un lo di compiti, passa la mano sulla
essere umano, una persona norma-
le, come tutte le altre. Era buono e L’addio scrivania che divideva con Matteo.
E ripete: «Non potevo immaginare,
gentile. Perché prenderlo in giro non immaginavo. L’ho visto piange-
con le parolacce, perché dargli del Perdonatemi re, ma non pensavo…». Il padre: «È
gay quando era chiaro che soffriva come un fulmine. Una disgrazia.
e piangeva? Chiedo giustizia per se non resto Era un ragazzo d’oro e adesso non
Matteo, chiedo giustizia per mio fi- con voi — ha c’è più, non chiedetemi altro». Ieri
glio». A distanza di meno di un chi- mattina, nel primo giorno di vacan-
lometro dal piccolo, dignitoso ap- scritto ze pasquali, la preside dell’istituto
partamento dove Priscilla ha cre- per ragionieri Sommeiller, Catteri-
sciuto con fatica i suoi tre ragazzi, Matteo na Cogno, la psicologa della scuola,
fianco a fianco con le famiglie della rivolgendosi le insegnanti, sono andate in visita
buona borghesia torinese dove la- a casa di Matteo. Hanno tentato,
vora a servizio da quando è arrivata ai due fratelli come potevano, di consolare la ma-
dalle Filippine, la Procura della Re-
pubblica di Torino non è sorda alle
di 17 e 13 dre e di spiegarsi: «Ne avevamo par-
lato… non c’è stata violenza. Crede-
sue parole. Il fascicolo di Matteo anni —. vamo che tutto si fosse appianato,
non andrà in archivio, o almeno due settimane fa gli psicologi della
non subito. Un’inchiesta è aperta, Abbiamo scuola sono tornati in classe pro-
tutti i testimoni, dalla madre agli in- passato tutto prio per parlare dei rapporti tra
segnanti ai compagni, verranno compagni, non è emerso nulla di
ascoltati nei prossimi giorni. Anco- insieme, ma grave». E hanno ammesso la loro
ra non ci sono ipotesi di reato a cari-
co di alcuno: l’istigazione al suici-
ora non ce la preoccupazione per gli altri studen-
ti: «Il senso di colpa potrebbe tra-
dio è esclusa, resta l’omessa sorve- faccio più volgerli». Priscilla Moreno li ha ac-
glianza da parte di chi avrebbe po- colti come ospiti, ha ascoltato e of-
tuto fermare gli scherzi che prende- ferto il caffè. Ma alla fine ha ripetu-
vano di mira il giovane suicida, ma to: «Voglio giustizia per mio figlio».
anche questa possibilità non è sta- Vera Schiavazzi

LA MADRE
Priscilla Moreno, di
origini filippine,
mamma di Matteo,
mostra la fotografia
del figlio sedicenne
morto suicida. A
destra la scrivania
e la cameretta
di Matteo (Ansa)

LE COLPE

L’INTOLLERANZA
NON È UNA RAGAZZATA
SEGUE DALLA PRIMA po, i ragazzi non etero si arrangiano da so-
li; i più evoluti/e vanno nei siti e sul telefo-
Ma nessuno, neanche ora, discute seria- no amico dell’Arcigay (e il 35% delle tele-
mente su cosa dovrebbe/potrebbe fare fonate alla Gay Help Line è di studenti
una famiglia (e una scuola e dei coetanei) che lamentano atti di bullismo); altri pro-
quando un ragazzo o una ragazza hanno vano a rimorchiare online oppure live in
comportamenti analizzati o bollati come, certe zone delle loro città, e certo non so-
forse, omosessuali. O quando — anche no attività sicure.
ora, ci vuole coraggio — dicono di essere E certo, l’attuale clima nazionale non aiu-
gay. La storia del sedicenne torinese suici- ta; a sentirsi normali se si è gay o lesbi-
datosi dopo due anni di tormenti a scuo- che. A non sentirsi soli nella propria fami-
la fa venire molti pensieri, e poche soluzio- glia-scuola-paese o città. Al momento,
ni, al momento. per dire, in molte
Non ne hanno molte scuole si lavora atti-
i professori, specie vamente per pro-
se insegnano in scuo- muovere l’educazio-
le difficili; anche se ne alimentare; ma in
le prese in giro dei nessun istituto ci so-
compagni non a nor- no programmi che
ma, sospetti gay op- educhino alla tolle-
pure soprappeso, ranza sessuale, si ri-
vengono troppo facil- schiano proteste e
mente classificate anatemi dei vescovi.
come ragazzate. E E invece servirebbe,
poi, come si fa a so- a risparmiare soffe-
spendere un alunno renze a molti, a inse-
che dice a un altro gnare a molti altri a
«sei come Jona- comportarsi in mo-
than» (uno del Gran- CASA Il palazzo da cui si è gettato il ragazzo do civile, a tutto
de fratello, e anche campo. Servirebbe
la povertà dei referenti culturali deprime, anche alle famiglie, a quelle con figli e fon-
francamente), poi i genitori protestano e date sul matrimonio che tutti vogliono di-
piantano una canizza. Non sembra aver- fendere, a restare unite e a vivere serene
ne la classe di governo; in questo momen- con figli etero e gay. È chiedere troppo?
to gli omosessuali maggiorenni e mino- Forse sì; però bisognerebbe cominciare a
renni sono una seccatura, anche la storia sospendere e bocciare chi fa il bullo coi
tragica di Matteo non sta provocando compagni; e a rispondere a certi adulti,
grandi reazioni. E spesso non ne hanno le
magari politici di primo piano, che fanno
famiglie. La mamma di Matteo si era rivol-
ta inutilmente ai docenti. Altri genitori, i bulli e danno del «malato» ai cittadini
in altre situazioni, quando un figlio o una omosessuali con gran risonanza mediati-
figlia dice di essere gay non si rallegrano ca. Senza aspettare che qualche altro ra-
del tentativo di dialogo; si disperano e/o gazzino si ammazzi, per favore.
lo portano dallo psichiatra. Nel frattem- Maria Laura Rodotà
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Primo Piano 11
#

LE INDAGINI La Procura di Torino sentirà IL MINISTRO Fioroni: «Occorre rispetto MARIA BURANI PROCACCINI «Gravissimo che
i testimoni, la madre, gli insegnanti e i ma anche una doverosa riflessione, un ragazzino si suicidi perché accusato
compagni. Non c’è ancora ipotesi di reato dentro e fuori le mura scolastiche» di essere gay come se fosse una colpa»

L’ASSOCIAZIONE

E i genitori si organizzano
«Così aiutiamo i figli gay»
TORINO — «A dodici anni gli hanno messo la faccia nel
piatto in mensa gridando "sei una checca". A quattordici,
dopo tre mesi di superiori, il suo nome era scritto in tutti i
bagni della scuola con accanto la parola "culo". Lo stesso
anno il più grande dei suoi compagni gli è saltato addosso
mimando un atto sessuale. Nessuno li ha fermati». Di te-
stimonianze come quella di questa madre, Paola M., una
dei 1.200 genitori che ogni anno partecipano ai gruppi di
aiuto, all’Agedo ne hanno ormai raccolte a migliaia. In
quindici anni di lavoro, nelle 25 sedi italiane, una in ogni
grande città o quasi, l’Associazione genitori di omosessua-
li (www.agedo.org) ha lavorato per offrire ai ragazzi che si
scoprono gay e ai loro genitori, ma anche alle scuole e agli
educatori, modelli diversi dallo stereotipo negativo della
«checca». Lo stesso stereotipo che può spingere al suici-

Il ministro: «Provo dolore». Ma Grillini protesta dio, al trasferimento, all’insuccesso scolastico. O, come
avviene nella maggior parte dei casi, a un silenzio e a un
segreto che possono essere altrettanto devastanti. «Quan-
do i ragazzi cominciano a rivelare a se stessi la propria

Il messaggio di Fioroni: una morte che ci interroga tutti. Il deputato dell’Ulivo: bandisca l’omofobia omosessualità, il che avviene in genere tra i 12 e i 14 anni,
l’intera famiglia deve "ristrutturare" i propri modelli per
fare fronte a questa diversità che spesso è vissuta come
un terremoto — spiega
HANNO DETTO
MILANO — «Provo un dolo- perai a quella che si preannun- perché accusato di essere gay Alessandro Galvani, peda- I NUMERI
re profondo come uomo e co- cia la più grande manifestazio- Lo showman come se fosse una colpa, gra- gogista e coordinatore na-
me padre, prima che come mi- ne omofoba della storia del vissimo che questa scuola zionale di Agedo —. Per i fi-
FRANCO GRILLINI nistro. La morte di Matteo ci Paese: il Family day». martoriata non sappia preve- gli, si tratta di dare un no- L’Agedo ha 25
deputato dell’Ulivo interroga tutti, giovani, adul-
ti, educatori, politici, società
Scuola e chiesa, educazione
laica e cultura cattolica, i due
Jonathan: nire le prevaricazioni» accusa
Maria Burani Procaccini (FI).
me a qualcosa che in molti
casi hanno sempre saputo. sedi in Italia e
civile... Occorre rispetto ma
anche una doverosa riflessio-
ne, dentro e fuori le mura sco-
fronti — già surriscaldati dal
dibattito sui Dico — tornano
a intrecciarsi. Per Benedetto
c’è da mettersi «Il ministro — è l’invito di Vla-
dimir Luxuria (Prc) — dovreb-
be dedicare tempo a iniziati-
Per i genitori, di compren-
dere che non basta una ge-
nerica "accettazione", oc-
segue 1.200
lastiche». Giuseppe Fioroni,
ministro della Pubblica istru-
Della Vedova (Forza Italia)
«quello antiomosessuale è un
a piangere ve contro il bullismo omofobi-
co della scuola italiana»; la
corre vivere accanto a una
persona reale, con le sue
casi l’anno
zione, affida a un messaggio pregiudizio fondato e "difendi- sua compagna di partito Titti scelte e la sua storia. Cer-
in prima persona la risposta bile" per una parte cospicua Jonathan, il vincitore della De Simone chiede «una cam- chiamo di accompagnare le famiglie attraverso le tappe
all’appello rivoltogli da tutte della società italiana»; il sotto- quinta edizione del Grande pagna di sensibilizzazione» co- più comuni e più difficili: dirlo ai nonni, ad esempio, con
le parti politiche: la scuola segretario ai Diritti e Pari op- fratello è «costernato» per me «antidoto culturale per tutte le cautele del caso. O fare fronte alla domanda dei
non resti indifferente di fron- portunità Donatella Linguiti la notizia del sedicenne sconfiggere omofobia e discri- vicini di casa che arriva inesorabile intorno ai 25 anni:
te alla morte di Matteo. invita a non abdicare «alle no- suicida. «Sei come minazione». "Quando si sposa tuo figlio?". E così via…».
Questo suicidio ha un Una lunga nota, quella scrit- stre responsabilità come geni- Jonathan, sei un gay, gli Nel suo messaggio, Fioroni Ogni anno Agedo propone alle scuole i suoi corsi. «Non so-
colpevole: il razzismo ta dal ministro, in cui però tori e come adulti, ma anche ripetevano i suoi compagni parla di una scuola «in prima lo manca un modello educativo per i genitori di omoses-
antiomosessuale. non compare la parola usata come istituzioni»; «Fioroni, di scuola. C’è da mettersi a linea nella battaglia contro il suali — continua Galvani — ma le intromissioni negative
Ministro, ti chiedo per insultare il giovane torine- Pollastrini e Bindi concertino piangere, perché dei vuoto», di «dignità di tutti e sono pesanti e continue, dai politici che promuovono la
se: omosessuale. Ed è ciò che una strategia che coinvolga fa- poveretti, probabilmente ciascuno», di «misure discipli- caccia al "culattone" a una didattica che propone soltanto
di dire con chiarezza gli rimprovera Franco Grillini miglie, associazioni, insegnan- involontariamente, hanno nari» che «non potranno mai modelli eterosessuali». E sul totale dei suicidi di giovani
che l’omofobia va (Ulivo). «Questo suicidio ha ti e media» è la richiesta di Al- provocato un gesto tragico sostituirsi a un percorso edu- tra i 14 e i 19 anni avvenuti in Italia nel 2005, almeno il 30%
bandita dalle scuole un colpevole: il razzismo an- bertina Soliani (Ulivo). E se il e questo dramma se lo cativo» che coinvolga «scuola, potrebbero essere collegati alla sofferenza collegata alla
e dalla società tiomosessuale. Da te ci sarem- ministro della Solidarietà so- ricorderanno per tutta la famiglia, mass media, socie- scoperta del proprio orientamento omosessuale. Il dato
mo aspettati una parola chia- ciale Paolo Ferrero parla di vita». Il suo manager, tà». «Abbiamo avviato — chiu- statistico è dell’organizzazione mondiale della sanità, ma
ra». «Ti abbiamo rivolto inter- una vicenda da ricondurre Maurizio Braca, interpreta de — un percorso di riflessio- nulla del genere è stato denunciato. Oggi, dopo la trage-
PAOLO FERRERO rogazioni parlamentari cui «all'inciviltà di una società il suo pensiero: «Jonathan è ne, nella revisione delle Indi- dia di Torino, le mamme dell’Agedo scriveranno al mini-
ministro Solidarietà non è stata data risposta — che tende a beccare il più de- rimasto molto colpito e cazioni Nazionali, sullo scopo stro Giuseppe Fioroni: «Basta col silenzio e con i soprusi.
prosegue (l’ultima ieri, pro- bole», per la capogruppo Ver- assolutamente dispiaciuto della scuola»; una scuola «che Perché i nostri figli siano accettati al pari degli altri occor-
prio sul caso torinese) —. Ti di-Prci al Senato Manuela Pa- di essere stato usato accompagni i ragazzi a costru- re educare, consentire che questo tema smetta di essere
prego di dire con chiarezza lermi la storia di Matteo «do- inopinatamente come ire la propria identità... Non è tabù ed entri in tutte le scuole d’Italia». E Galvani aggiun-
che l’omofobia va bandita dal- vrebbe far riflettere le gerar- strumento di derisione. Ma facile ma è una sfida che dob- ge: «Da quattro mesi chiediamo al ministero di sottoscri-
le scuole e dalla società; che chie ecclesiastiche». hanno usato un’icona biamo vincere tutti insieme. vere un protocollo con noi a costo zero per essere presenti
da domani il tuo ministero av- Ma è sulla scuola che si con- sbagliata: lui è un dandy, Lo dobbiamo ai tanti Matteo in tutte le scuole. Ma non c’è stata ancora risposta».
vierà una decisa campagna centrano gli appelli. «Gravissi- non un gay». della nostra società». V. Sch.
antirazzista; che non parteci- mo che un ragazzino si suicidi Gabriela Jacomella

È una vicenda
U N’ A MICA
da ricondurre
all’inciviltà di una
società che vive
un’incertezza enorme
e tende sempre di più
«Due li conosco: lo perseguitavano. Ora vorrei strangolarli»
a sfogarsi contro TORINO — «Matteo non era co- erano solo un modo vigliacco di bene. Quando sono arrivata non ragazze. Siamo andati qua vicino ci domestiche del quartiere fre-
il più debole me gli altri. Non dava spintoni in dirgli "sei gay", per non farsi capi- conoscevo nessuno, solo C., che ca- a mangiare la pizza a Natale, poi quenta assiduamente la Messa.
corridoio, non gridava. Io non re…». sualmente era compagna di classe di nuovo in gennaio. E un venerdì Molti compagni hanno rotto il
c’ero l’anno scorso, ma quest’an- Come siete diventati amici? di Matteo. Loro erano già amici. e un’altra volta un sabato siamo «cordone sanitario» eretto per pro-
VLADIMIR LUXURIA no siamo subito diventati amici «Ho cambiato scuola perché so- Lui non usciva molto, ma quando stati in via Roma a guardare le ve- teggerli e si sono uniti alla preghie-
deputato Prc perché una sua compagna era con no stata bocciata, non mi trovavo lo faceva era con noi, cinque o sei trine e la gente, ci siamo divertiti. ra. Occhi rossi e pochi commenti
me alle medie. Abbiamo mangiato Non avrei mai pensato che fosse all’uscita: «Era un "perfettino",
la pizza, due volte, e siamo andati così disperato, anche se era più aveva legato poco con noi» sono le
in via Roma a fare le vasche…». gentile di tutti gli altri. Se avessi ammissioni dei maschi. E Maria,
Giusi F., 17 anni, frequenta la se- saputo, avrei cercato di aiutarlo. una delle poche compagne di clas-
conda classe del Sommeiller in E se ci penso vorrei strangolare se con la quale il ragazzo scompar-
una sezione diversa da quella del- quelli che lo hanno offeso». so era in confidenza aggiunge: «Ci
lo studente suicida. Ma ricorda be- Matteo si era mai confidato? era simpatico, era gentile e carino,
nissimo la sua dolcezza e i suoi tor- Aveva detto perché soffriva così per questo eravamo diventati ami-
menti. tanto? ci. E’ una cosa terribile, nessuno
Perché i compagni prendevano «L’ho già detto, non vogliamo poteva pensare a qualcosa del ge-
in giro Matteo? raccontare le sue cose. Ma certo i nere…». Qualcuno racconta perfi-
Il ministro dovrebbe «Non voglio parlare delle sue co- compagni che l’hanno preso in gi- no un «flirt» di Matteo, una ragaz-
dedicare un po’ del se. Non voglio raccontare che cosa ro così sono dei vigliacchi, se la za con la quale si era tenuto la ma-
mi ha detto. Ma la storia di Jona- LA SCUOLA prendono con i più deboli». no durante la festa di Natale, a
suo tempo a than, quella la so anch’io, l’ho sen- Ieri pomeriggio, nella chiesa del- scuola. Ma le compagne di classe
iniziative contro il tita. La usavano per mascherare L’istituto la Crocetta, la parrocchia della To- insistono: «Non era timido, parla-
bullismo omofobico le altre parole. "Ciao Jonathan!", frequentato dal rino bene accanto alla quale vive va con noi. Solo, soffriva per certi
della scuola italiana gli dicevano e magari gli davano ragazzo suicida la famiglia di Matteo, c’è stato il scherzi. E non era uguale agli altri
una pacca sulla spalla. Due li cono- e la preside, Rosario per ricordarlo, con don ragazzi che fanno i prepotenti per
per renderla sco bene. Solo che lui non si chia- Catterina Alessio, il parroco che conosce Pri- sembrare più forti».
davvero inclusiva mava Jonathan e quelle battute Cogno scilla, che molte altre collaboratri- V. Sch.

CONSIGLIERI TIPOGRAFIA RCS QUOTIDIANI S.P.A. - 40057 Cadriano di Granarolo dell’Emilia (BO) - PREZZI: * Il giovedì, non acquistabili separati, + e 0,33. In Trentino Alto Adige, non acquistabili
4 Maurizio Barracco, Marino Bastianini, 20121 Milano - Via Solferino, 28 Tel. 051.765567 S Tipografia SEDIT Servizi Edito- Corriere della Sera + Corriere Magazine e 1,30 separati: m/m/v/d Corsera + CorTrent. o CorAl-
Flavio Biondi, Vittorio Coda, Tel. 02-6339 riali S.r.l. Via delle Orchidee, 1 Z.I. - 70026 Modu- (Corriere e 1,00 + Corriere Magazine e 0,30 ). A toAd. e 0,75 + e 0,25 ; gio. Corsera + Corriere Ma-
FONDATO NEL 1876 gno (Ba) - Tel. 080-58.57.439 S Società Tipografi- Como e prov., non acquistabili separati: gazine + CorTrent. o CorAltoAd. e 0,75 + e 0,30 +
Paolo Andrea Colombo, DISTRIBUZIONE
ca Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5ª n. 35 m/m/v/d Corsera + Cor. Como e 1,00 (e 0,80 + e e 0,25; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o Co-
Angelo Ferro, Vittorio Gregotti, m-dis Distribuzione Media S.p.A. rAltoAd. e 0,75 + e 0,30 + e 0,25. A Bologna e
DIRETTORE RESPONSABILE © 2007 RCS QUOTIDIANI S.P.A. - Tel. 095-59.13.03 S Centro Stampa Unione Sar- 0,20); gio. Corsera + Corriere Magazine + Cor. Co-
Luigi Pasinetti, Gianfelice Rocca, Via Cazzaniga, 1 - 20132 Milano da S.p.A. - 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo - Tel. mo e 0,80 + e 0,30 + e 0,20 ; sab. Corsera + IoDon- prov. non acquistabili separati: m/m/v/d Corsera
Paolo Mieli Sede legale: Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
Giorgio Valerio 070-60.131 S BEA printing bvba - Maanstraat 13, na + Cor. Como e 0,80 + e 0,30 + e 0,20. In Cam- + CorBo e 1,00 (e 0,25 + e 0,75 ); gio.
Via A. Rizzoli, 2 - Milano EDIZIONI TELETRASMESSE: 2800, Mechelen Belgium S J.R.J. Printing Corpo- pania, Puglia, Matera e prov., non acquistabili Corsera+Corriere Magazine+CorBo e 1,30 (e 0,25
VICEDIRETTORI Registrazione Tribunale di Milano Tipografia RCS Quotidiani S.p.A. 20060 Pessa- ration - 18 Industrial Park Drive - Port Washin- separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del Cor- + e 0,30 + e 0,75 ); sab. Corsera+Io Donna+CorBo
PRESIDENTE n. 139 del 29 giugno 1948 no con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. gton - New York 11050 S CTC Coslada - Avenida Mez. e 0,69 + e 0,31; m/m/v/d Corsera + CorMez. e 1,30 (e 0,25 + e 0,30 + e 0,75).
Pierluigi Battista, Piergaetano Marchetti 02-95.74.35.85 S RCS Produzioni S.p.A. 00169 Ro- de Alemania, 12 - 28820 Coslada (Madrid) S La e 0,69 + e 0,31; gio. Corsera + Corriere Magazine
Dario Di Vico, Responsabile del trattamento dei dati ma - Via Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 Nación - Bouchard 557 - 1106 Buenos Aires S + CorMez. e 0,69 + e 0,30 + e 0,31; sab. Corsera +
Luciano Fontana VICEPRESIDENTE (D. Lgs. 196/2003): Paolo Mieli S SEPAD S.p.A. 35100 Padova - Corso Stati Uniti Torch Publishing Company Pty Ltd - 47 Allin- IoDonna + CorMez. e 0,69 + e 0,30 + e 0,31. In
Angelo Benessia 23 - Tel. 049-87.00.073 S Centro Stampa San Bia- gham Street - Bankstown - NSW 2200 Australia S Veneto, non acquistabili separati: m/m/v/d Cor-
Delegato: Claudio Schirinzi gio S.p.A. - Via al Santuario di N.S. della Guardia, Taiga Gráfica e Editora Ltda - Av. Dr. Alberto sera + CorVen. e 0,67 + e 0,33; gio. Corsera + Cor- ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 5965 del 4-12-2006
Redazione e uffici AMMINISTRATORE DELEGATO privacy.corsera@rcs.it 43pr - 16162 Genova Bolzaneto (GE) - Tel. Jackson Byington N˚ 1808 - Osasco - São Paulo - riere Magazine + CorVen. e 0,67 + e 0,30 + e 0,33; La tiratura di giovedì 5 aprile
Via Solferino, 28 - Milano Antonello Perricone fax 02-62827625 010.723171 S Niber S.r.l. - Via Don G. Minzoni, 54 Brasile sab. Corsera + IoDonna + CorVen. e 0,67 + e 0,30 è stata di 766.036 copie
12 Politica C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007

La sinistra dell’Unione dice «no» alla proposta del responsabile dell’Interno di tornare ai collegi uninominali

le reazioni
Legge elettorale, scontro tra Chiti e Amato alla «bozza»
Il ministro delle Riforme: la politica non è accademia. L’Udeur: ora il Senato federale
ROMA — Romano Prodi, ciato la permanenza dei cosid- na, ha giudicato «allarmante» Ad agitare ulteriormente le re diessino autorizza a segnala- Mentre maggioranza, gover-
nel pomeriggio, insieme alla de- detti listoni elettorali. Un pic- la tesi di Amato: «Sarebbe op- acque le dichiarazioni del sena- re il fatto. Mentre Casini, che no e opposizione litigano fra lo-
legazione dell’Udeur, riceve colo terremoto che ha provoca- portuno se non ci mostrassimo tore dalemiano Nicola Latorre, ha schierato l’Udc sul sistema ro e al loro interno i referenda-
«l’uovo di Mastella». Lo chia- to immediatamente richieste divisi». Prima di recarsi a Palaz- secondo il quale invece Amato tedesco, che a parole non di- ri, coloro che stanno per inizia-
ma così il numero due del parti- di chiarimenti da parte dei pic- zo Chigi si è accodato l’Udeur: ha detto cose condivisibili. spiace a D’Alema, bolla sia il la- re la raccolta delle firme per
to, Mauro Fabris, uscendo da coli partiti della maggioranza. «Prodi chiarisca». E uscendo D’Alema contro Prodi è ormai voro di Chiti, che quello del cen- modificare la legge attuale e in-
Palazzo Chigi e riferendo del I Verdi hanno chiesto «chiari- dal Palazzo Fabris ha portato quasi un slogan di molte crona- trodestra, come «un bel nulla, trodurne una che rafforze-
colloquio con il premier: «Ba- menti» su «parole strabilianti». con sé anche una presunta che, ma «il mi trovo molto d’ac- specchietti per le allodole. Si fa- rebbe bipolarismo e inte-
sta fare del Senato una camera Rifondazione, con Russo Spe- sconfessione di Amato. cordo con Amato» del senato- rà sul serio solo fra sei mesi». grazione politica delle
federale e lasciare inalterato il coalizioni, denunciano
sistema attuale, che alla Came- Giuliano Giovanni Mauro pressioni: «Siamo stati
ra funziona bene».
Sulla carta potrebbe anche
funzionare, ma per tutto il gior-
Amato Russo Spena Fabris oggetto di pressioni poli-
tiche forti perché rinun-
ciassimo a questa inizia-
no il dibattito non segue i sug- tiva», dice il presidente
gerimenti dell’Udeur, piutto- del comitato Giovanni
sto è incentrato sulla bocciatu- Guzzetta, spiegando
ra della bozza Chiti da parte
che «si va avanti, la mac-
del ministro dell’Interno, Giu-
china organizzativa è
liano Amato. L’opposizione ha
pronta per iniziare la rac-
gioco facile nel dire che l’Unio-
colta di firme il 24 aprile».
ne è divisa, che «Amato è il si- La bozza Chiti è La tesi di Amato è L’iniziativa di
smografo della crisi del centro- Da registrare, in matti-
sinistra» (Bondi, Forza Italia). insufficiente, allarmante: col suo Amato non ha nata, anche un ulteriore
segnale di convergenze
Ma anche la maggioranza e il torniamo ai collegi duro attacco alla trovato cenno né parlamentari fra Udc e
governo ne subiscono gli effet-
ti. Per tutti basta citare la ri- uninominali bozza Chiti cerca di riscontro nelle Ds. Bruno Tabacci e Ni-
sposta stizzita del ministro Chi- I lunghissimi elenchi silurare l’accordo parole di Prodi, cola Latorre, all’incon-
ti al collega di governo: «Il con- tro organizzato dalle fonda-
di candidati sono la raggiunto dall’Unione anche perché è ovvio zioni Italianieuropei e For-
fronto accademico piace an-
che a me. Ma la politica è un’al- maggior causa di e, di fatto, così che per il premier il miche, si dicono d’accordo
tra cosa». distacco dei cittadini agevola il cammino punto di riferimento non solo sui lati positivi del
In un’intervista a Repubbli- modello elettorale tede-
ca il ministro dell’Interno ha
dalla politica del referendum è il lavoro di Chiti sco, ma anche di una rifor-
definito il lavoro di Chiti come ma che torni a occuparsi
«bozza preliminare», ha rim- del titolo V (federalismo)
pianto i collegi uninominali del della Costituzione.
sistema in vigore nel 2001, boc- Marco Galluzzo

L’ I NTERVISTA PESSIMISMO

«Accordi

Chiamparino: preferisco il referendum bipartisan sulle


riforme? Conosco La proposta
la politica italiana
La bozza di Vannino imbastardisce tutto e sono pessimista»
«Modificare la Carta»
La «bozza Chiti» non contiene
riferimenti a un modello
elettorale (se non l’ispirazione
ROMA — «Io la bozza Chi- mio. Per tanto così, non vale IL MODELLO TEDESCO E L’UDC ma tedesco-spagnolo, io di-
al sistema regionale) ma fissa
ti non la conosco e mi sem- la pena di fare una nuova leg- rei ok, spostiamo di un an-
bra che sia piuttosto un ten- ge, basterebbe reintrodurre no. Ma farlo così, ora, signifi- alcuni criteri e indica degli
tativo di intesa politica lega- le preferenze o ridurre le cir- Non mi spaventa il cherebbe rinunciare a que- interventi per modificare la
ta alle scadenze elettorali, al- coscrizioni senza far tanto sistema tedesco e non sto scoppiettino senza avere Costituzione
la tenuta del governo e della chiasso». niente in cambio. Se io fossi
maggioranza». Il sindaco di
Torino Sergio Chiamparino,
anche lui nel comitato dei
promotori del referendum
Perché comunque c’è il re-
ferendum...
«Appunto. È inevitabile
che vada avanti: so che pro-
credo che con quel
sistema l’Udc possa
il capo dei referendari farei
questa proposta: rinviamo
tutto ma dateci una bozza
che dia la risposta al proble-
Le regole
elettorale per il quale il pros- vocherebbe una legge imper- fare l’ago della bilancia ma di come superiamo la co- Premio e sbarramento
simo 24 aprile comincerà la fetta ma sarebbe comunque azione a coalizzarsi». Chiti pensa a un proporzionale
raccolta delle firme, è total- un primo passo avanti. E poi Piero Fassino, segretario «corretto» con premio di
mente insoddisfatto del il Parlamento potrebbe ap- der, c’è un senso comune dif- Sartori, che la legge elettora- «Parlo per me: il rinvio sa- del suo partito, invita a non
compromesso di cui si parla portare qualche ulteriore fuso in cui il centro è meno le sia concordata tra chi rap- rebbe possibile ma a condi- cavalcare il referendum, Ru-
maggioranza e soglia di
in questi giorni: «Se è questa correzione. Con la bozza Chi- rilevante di quanto i politolo- presenta la stragrande mag- zione che ci sia una bozza di telli dice che la battaglia re- sbarramento, al superamento
la proposta, bisogna andare ti l’unica differenza con l’at- gi pensano». gioranza degli elettori e gli intesa per un sistema eletto- ferendaria fa male al partito del bicameralismo perfetto e
avanti con il referendum». tuale sistema sarebbe l’indi- In passato lo è stato però. altri si adeguano, chiedendo rale che consenta ai partiti democratico. a un rafforzamento dei poteri
Anche lei come il ministro cazione del premier, che im- Udc, Ccd, Udeur, Mastella, garanzie di tribuna. Ma co- di misurarsi e di fare poi alle- «La legge elettorale non fa del premier
Amato giudica insufficiente bastardirebbe il sistema par- Buttiglione... noscendo la politica italia- anze trasparenti e omoge- i nuovi partiti e il partito de-
la proposta ed è contro il
premio di maggioranza?
«Una proposta che sia si-
mile alla legge delle regiona-
lamentare. Non va».
Dice Augusto Barbera,
del comitato referendario
come lei, che la bozza Chiti
«Han fatto un gran casino,
non politica. Cossiga è stato
determinante per il governo
D’Alema, ma si è visto dove
na, io sono molto pessimi-
sta. Basta che non sia d’ac-
cordo uno dei "trenta" grup-
pi della maggioranza, e il
nee per governare».
Basta una bozza?
«Anche solo di fronte ad
una bozza, non dico neppu-
mocratico è il primo passo
verso un soggetto politico
nuovo: favorire una legge
elettorale che si adegui al si-
L’Unione
li non migliora l’attuale siste- è meglio del sistema tede- è finito, è stato un governo Parlamento si ferma. Pur re una proposta depositata stema politico può far solo «No al referendum»
ma elettorale. Perché non sco. È d’accordo? già minato alla nascita. Non non essendo un referenda- in Parlamento, sarei pronto bene. Il bisogno che avverto, C’è tensione nell’Unione per
abolirebbe la necessità di co- «Non mi spaventa il siste- confondiamo l’Udc e Casini rio come atteggiamento cul- a rinviare. Se ci fosse da par- sia come referendario sia co- la discussione sulla legge
alizzarsi e dunque il potere ma tedesco. Io non credo, co- con la Dc. La governabilità turale mio, penso che il refe- te di un numero di forze poli- me militante del partito de-
di ricatto dei partiti margi- me pensano molti, che con resta il problema». rendum in questa situazio- tiche sufficienti in Parlamen- mocratico sia come cittadi-
elettorale. Dopo una serie di
nali. Anzi avrebbe proprio quel sistema l’Udc possa fa- Con chi si fa la legge eletto- ne sia il male minore». to la disponibilità a ragiona- no, è che la mia domanda bi- riunioni, i partiti di
l’effetto opposto di spingere re l’ago della bilancia, allean- rale? Si può fare a maggio- L’Unione vi chiede di rin- re su un modello alla france- polare si trasformi in gover- maggioranza hanno detto sì
i partiti a unirsi anche tra di- dosi a destra o a sinistra. Al ranza? viare la raccolta delle firme se che sarebbe la cosa mi- nabilità». alla bozza e no al referendum,
versi pur di ottenere il pre- di là delle ambizioni dei lea- «L’ideale è quello che dice di un anno. gliore, o anche su un siste- Gianna Fregonara giudicato «inadeguato»
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Politica 13

Partito democratico, Fassino apre ai socialisti e «chiama» Montezemolo. Ma lui: in pista solo in Ferrari

Congresso, intesa Marini-Rutelli


«Ora la Margherita è plurale»
Meno poteri al leader ma nessuno lo sfiderà. Parisi non firma la sua mozione
ROMA — «Fine del partito statuto. Aumenta il peso del co- di verità» gravide di conse- non scendo in politica — è la re-
personale, ora la Margherita ordinatore Antonello Soro, l’ex guenze politiche: «Al congres- plica di Montezemolo — Scen-
ha un dirigenza plurale». Il mi- Ppi cui toccherà la nomina del- so andrò da semplice iscritto e do in pista».
nistro che lascia il Nazareno l’esecutivo. I poteri del congres- non sottoscrivo la candidatu- Ancora frizioni tra Fassino e
senza nulla dichiarare ufficial- so passano all’assemblea fede- ra di Rutelli perché abbiamo Mussi e pure tra Mussi e D’Ale-
mente consegna, sotto anoni- rale, dove gli ex diccì hanno la idee diverse sulla prospettiva, ma, col segretario che accusa
mato, la rivoluzione al vertice maggioranza. Terza novità, i la democrazia e la natura del il ministro di voler tornare al-
formalizzata da un nervoso uf- rappresentanti dielle negli or- Pd». l’89 prima del crollo del Muro
ficio di presidenza. Non ci sarà gani costituenti del Pd saran- Via Nazionale, sede dei Ds. di Berlino, il ministro che repli-
uno sfidante di Francesco Ru- no nominati non dal leader ma La giornata inizia con l’intervi- ca «è il Pd che torna al ’700» e
telli al congresso di Cinecittà, dalla direzione. «Intesa onore- sta di Piero Fassino all’Espres- poi accusa l’inquilino della Far-
ma l’accordo tra il leader e vole — dichiara chiuso lo scon- so. «Io sono quello che ci lavo- nesina di «cancellare le trac-
Franco Marini (che ha firmato tro il ministro Beppe Fioroni, ra di più al Pd e con più deter- ce» di una lunga storia comu-
la candidatura unica del vice- braccio destro di Marini —. Si è minazione...». È stanco, quel ne, quella della sinistra italia-
premier) ridimensiona drasti- ricostituito il feeling tra Popo- «faticone» del segretario, ma na. E c’è da registrare anche la
camente i poteri del presiden- lari e Rutelli, che non si basa quando Giampaolo Pansa lo frenata della minoranza in Ca-
te. Pace fatta, a caro prezzo e più sulle quote ma su una redi- punzecchia sulla leadership labria, dove delegati e dirigen-
nell’ennesima giornata di pole- stribuzione dei poteri». lui si candida, purché il voto ti della mozione Mussi frenano
miche all’ombra della Quercia, Clima «depresso» rivela chi sia segreto: «Non penso di ave- sulla scissione: «Non vediamo
mentre tra Palazzo Chigi e le c’era, ma anche momenti di re meno titoli di altri e forse ne un progetto politico chiaro».
sedi dei partiti si discute sul- forte tensione. Quando il mini- ho qualcuno in più». Monteze- Che fare, dunque? Allargare
l’opportunità di aprire in extre- stro dei Beni culturali attacca molo alla guida della Cdl? «So il Pd o rassegnarsi alla «fusio-
mis le porte del Pd, come han- Willer Bordon, ideatore del che molti lo sollecitano — ri- ne fredda» tra Ds e Margheri-
no chiesto con forza Parisi, Vel- controcongresso degli ultrà uli- sponde Fassino — E che lui è ta? Appellato da più parti, il
troni, Amato. visti fissato per il 18 aprile e attratto. Ma perché dovrebbe leader dello Sdi Enrico Boselli
Nazareno, sede della Mar- quando Arturo Parisi dice candidarsi contro un centrosi- (che sul tema ha convocato un
gherita. La cura dimagrante quel che pensa su quella «fred- nistra che vuol far crescere congresso straordinario) rin-
imposta a Rutelli è scritta in da sommatoria» che è diventa- l’Italia?». Infatti, giura l’inte- grazia e declina: «Un compro-
tre sostanziali modifiche allo to il Pd e annuncia due «scelte ressato, non si candida: «Io messo storico bonsai è cosa
molto diversa dall’Ulivo di Pro-
di». Amato insiste, dice che col
Castelli contro «Striscia la notizia» 2% non si governa? «Forse non
se n’è accorto, ma io sto cer-
cando di far nascere un partito
«Ficarra e Picone? Due di pessimo gusto» socialista più grande». Il Ds Mi-
gliavacca apre a «tutti i pezzi
MILANO — Il presidente dei senatori leghisti Roberto Castelli della diaspora socialista», ma
critica Striscia la notizia, condotta dai comici Ficarra e Picone, che chiude ai Radicali: «Non voglia-
nella puntata di ieri sera hanno parlato di Bossi e del Carroccio: «Ma mo un cartello elettorale». Pan-
quei due tizi improbabili che danno dei poco intelligenti ai leghisti si nella sogna un Pd «di tipo an-
sono guardati allo specchio? Evidentemente no. È grave però che su glosassone». Pecoraro Scanio
un canale televisivo nazionale, a poco tempo dalle elezioni si tiene alla larga da una forma-
amministrative, si possa permettere di insultare un partito politico. zione «industrialista e conser-
Peraltro con un’azione di pessimo gusto, visto che ci si prende gioco vatrice». E Antonio Di Pietro
di chi ha avuto una malattia. Non voglio augurare il male a nessuno, si autoinvita: «L’Idv ha le carte
ma anzi ai due comici auguro di restare sempre in buona salute». in regola».
Monica Guerzoni

D IETRO LE Q UINTE
Prodi media con Fassino: Arturo è ruvido però costruisce
ROMA — «La rotta è quella giusta, avan- rivaluta e rilancia «lo spirito ulivista», trat- Prodi, che a differenza dell’amico e mini- diffusi, Prodi è convinto che l’unica cosa
ti così, l’incidente è superato». Romano teggiando un processo costituente «aper- stro della Difesa è spesso costretto a robu- da fare sia capitalizzare al massimo il suo
Prodi, che aveva assistito con una punta to» alla società civile, ossigenato da una ste dosi di realismo, ha cercato di spiega- ruolo di «federatore», proponendosi come
di sgomento alla scazzottatura verbale rete di comitati promotori, arricchito dal- re a Fassino che la furia parisiana, anche punto di sintesi tra spinte spesso contrap-
tra Fassino e Parisi sul modo in cui sta na- l’elezione diretta e a scrutinio segreto del se spesso «ruvida», nasce da nobili inten- poste. Ecco allora che, a fronte di un San-
scendo il Partito democratico, ha tirato ie- futuro leader. Un’impostazione, aggiungo- ti, dalla volontà «di costruire qualcosa che tagata che annuncia l’intenzione di non
ri un sospirone di sollievo, leggendo sul- no, che pare in grado di offrire sufficienti sia veramente nuovo nella forma e nei con- partecipare al congresso della Margherita
l’«Unità» le parole con le quali il segretario garanzie d’impermeabilità di fronte al ri- tenuti, che unisca partecipazione popola- e un Parisi che dichiara guerra e Rutelli, il
dei Ds ha tracciato una sorta di road map schio, «sempre incombente», di logiche re e riformismo, configurandosi come uno Professore non esita a far sapere che ai
del nuovo soggetto. «È un percorso nel correntizie e d’apparato. Che ciò basti al strumento di stabilità per il Paese». due congressi ci sarà, «assolutamente sì».
quale ci ritroviamo, anzi, sul quale potrem- «puro e duro» Parisi, è tutto da vedere. Si vedrà. Di certo Prodi appare deciso Anche se dovrà precipitosamente rientra-
mo dire di vantare una sorta di copyright» ad entrare con tutti e due i piedi nella sala re dall’ennesima missione agli angoli del
scherzano, ma non troppo, gli uomini del CONGRESSI parto del Pd. Pur «rispettoso» dei tempi mondo (stavolta Giappone e Corea dal
premier. Che ieri, indossato l’abito del di Ds e Margherita, il Professore marche- Sud, dal 15 al 19 aprile). Ma, come si dice
«Facilitatore», ha incontrato a Palazzo rà con «parole forti» la marcia d’avvicina- tra i suoi, «meglio essere un po’ fusi, ma es-
Chigi, in rapida successione, i due litigan- Mentre Santagata mento ai due congressi. Un impegno al serci...».
ti: prima Parisi (con D’Alema) e poi Fassi- quale si dedicherà durante le feste pa- Francesco Alberti
no. pensa di disertare squali e il cui obiettivo, «lungi dal voler in
La triangolazione avrebbe dato risultati alcun modo interferire nei processi e nelle
L’INTERVENTO
«positivi». Il modo in cui il segretario della
Quercia ha ricalibrato contenuti e percor-
so del nuovo soggetto, hanno subito tenu-
il congresso dei Dl,
il Professore ci sarà
scelte degli alleati», precisano i prodiani,
vuole però offrire «un contributo di rifles-
sione e chiarezza». In un momento così ne-
* di Salvatore Vassallo
Nelle Opinioni
to a sottolineare negli ambienti prodiani, vralgico, tra scissioni annunciate e veleni MEDIATORE Il premier Romano Prodi

Conto Arancio.
Il modo di risparmiare più facile del mondo.
I NUOVI CLIENTI CHE ATTIVANO CONTO ARANCIO ENTRO IL 30/04/2007
PRENDONO, PER I PRIMI 50.000 EURO, IL 4,50% SINO ALLA FINE DELL’ANNO.

MESSAGGIO PUBBLICITARIO. PER I FOGLI INFORMATIVI E PER CONOSCERE IL TASSO BASE ATTUALMENTE IN VIGORE TELEFONA O COLLEGATI:

848.580.660 ingdirect.it
14 Politica C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

LA SCONFITTA DEL ’99


COLLOQUIO VERSO IL VOTO DI MAGGIO
Non sono state IN BILICO
Accordo nella Cdl sui
IL SINDACO affrontate per intero candidati alle
Amministrative. Ma a

E I RAPPORTI le ragioni della Verona, né Alfredo


Meocci (a sinistra),

DIFFICILI sconfitta nella sfida Udc, né Flavio Tosi,


Lega, hanno ancora
con Guazzaloca fatto un passo indietro
CON LA QUERCIA
Comunali, intesa tra Cdl e Udc
IL SINDACO
Sergio
allegramente un documento a sostegno
dell’amministrazione». Il problema, in-
Candidato centrista all’Aquila
Cofferati somma, non è la sinistra radicale, tipo Ri-
fondazione o i Verdi che ancora ieri invo- A Verona resta il nodo Meocci
cavano «candidature alternative» a Cof-
ferati per le amministrative 2009. Né i do-

«A Bologna torna il partito invadente


ROMA — «Abbiamo chiuso tutto, tranne
centi universitari come Stefano Bonaga Verona». Maurizio Gasparri, An,
o Luigi Mariucci, impegnati a preparare comunica il passo avanti per il
un manifesto di intellettuali che vorreb- centrodestra. La Cdl alle amministrative
bero, anche loro, altri candidati. Il sinda- subisce gli scossoni nazionali, ma si
co non fa una piega: «Ognuno è libero di presenta unita, con l’Udc al fianco. E

No ai salotti della sinistra che perde»


esprimere valutazioni e giudizi, purché appare ormai in dirittura d’arrivo per
lo faccia in chiaro». Quello che non va, una definizione delle candidature.
sbuffa, sono i segreti. E l’idea del Partito Alfredo Piacentini, a meno di sorprese,
che fa tutto, «decide il piano regolatore, sarà il candidato del centrodestra a
gli interventi urbanistici, le nomine negli Frosinone. Giorgio Galvagno, già

Cofferati: di nuovo le riunioni segrete? I Ds non portino questi vizi nel Pd enti e nelle aziende in base all’apparte-
nenza e non alla professionalità, perché
solo la fedeltà conta. Ecco: finché sarò
deputato azzurro, sarà il candidato alla
poltrona di primo cittadino di Asti. A
L’Aquila sarà Maurizio Leopardi, Udc, a
sindaco non accadrà mai». rappresentare tutta la Cdl. Passo avanti,
MILANO — Il documento scritto in ghettassero al di là, fino alla nuova for- sulle cause di quell’anchilosi». Quindi, Non è che le cosiddette «sette» abbia- ma non ancora definitivo. E’ lo stesso
gran segreto dagli «ex» del ’99, a quanto mazione». I vizi in questione si riassumo- c’è poco da fare, «bisognerà farlo ades- no interpretato un umore diffuso? Che Gasparri a dire che «restano aperte
si apprende dal sottosuolo politico citta- no in tre parole e un aggettivo: «Le fami- so». ci sia un po’ la nostalgia dei bei tempi an- alcune situazioni locali minori, ma
dino, ha già un titolo che è tutto un pro- glie, i salotti, le riunioni segrete». Ovvero Perché negli ultimi tempi, a Bologna, dati, quando il Pci dettava legge e importanti e se l’Udc continua le
gramma: «Bologna formidabile», come le regole del «Partito autoreferenziale è saltato fuori che un gruppo di diessini, amen? «Ma no. Credo abbiano atteso trattative con poca collaborazione può
un rimpianto dei bei tempi. Meglio non che si sostituisce all’istituzione e decide compresa Silvia Bartolini, lavorava al fa- mesi perché speravano di raccogliere saltare tutto». Mentre in Forza Italia
raccontarlo al sindaco Sergio Cofferati, tutto»: la ricetta che, considera l’ex lea- moso documento che vorrebbe «rilancia- più consensi. E poi nostalgia di che, del- dicono che «l’accordo su Piacentini è
per quanto lo riguarda ne ha già abba- der della Cgil, portò i Ds e la sinistra alla re» l’attività della giunta. Liberissimi di l’invadenza partitica? Del resto qui non chiuso ma condizionato a Verona. Se in
stanza della «sveglia» che la «rossa» Sil- «sconfitta disastrosa» contro Guazzalo- contestare, «ma qui sono andati avanti stiamo parlando di Zangheri, fosse lui Veneto non c’è una schiarita non
via Bartolini, la candidata che fu sconfit- ca, l’impresa di perdere Bologna. «Il pro- per mesi nottetempo, anche durante il avrebbe un senso, ma della Bartolini! Lo- abbiamo chiuso un bel niente».
ta dal centrodestra di Guazzaloca nel fa- blema è che il partito non ha affrontato congresso della federazione ds: sono le ro incarnano la Bologna che perde. Sono Nonostante il passo avanti insomma
migerato ’99, vorrebbe suonare alla sua per intero le ragioni di quella sconfitta. sette, non i partiti, che si riuniscono di quelli che cominciarono a bombardare l’atmosfera non è delle migliori. Sempre
giunta o dei consigli dispensati dall’ex Certo, si è messo di buzzo buono a lavo- nascosto». Tra l’altro, sospira, si tratta Vitali e la sua giunta, come vorrebbero in Forza Italia rimarcano che
segretario della federazione diessina, rare per tornare a vincere, ma la riflessio- per lo più di gente che «al congresso non fare con me adesso, finché il sindaco ri- all’ufficializzazione della candidatura di
Ugo Mazza. «Secondo lui bisognerebbe ne su quanto era successo non è stata ha sollevato obiezioni né presentato do- nunciò a candidarsi e nei Ds cominciò Piacentini «due consiglieri comunali
tornare alla cara, vecchia regola per cui, esaustiva, non si è fermato a ragionare cumenti di sorta, e anzi ha pure votato una guerra ferocissima e mortale, un Udc, quelli che dovrebbero fare salti di
a metà mandato, il sindaco fa il punto conflitto chiuso tra bande indifferenti al- gioia, si sono dimessi». E a Verona,
con il Partito, quello con la "P" maiusco- LE SETTE NOSTALGIE la città e concluso da primarie ridicole». almeno ufficialmente, nè Alfredo Meocci,
la, e il segretario del medesimo tira le Il risultato è noto. «Non c’è nessuna no- in quota Udc, nè Flavio Tosi, Lega,
conclusioni! Dico, si rende conto?». stalgia in città, non c’è tra gli elettori, hanno ancora fatto un passo indietro.
Cofferati riflette calmo e misurato nel
suo ufficio di Palazzo D’Accursio, «le riu-
Alcuni sono andati La città non ha non c’è fra gli iscritti, non c’è neppure
tra i militanti più anziani». Così Cofferati
Essenziale per risolvere lo stallo e
scegliere un nuovo candidato condiviso
nioni delle sette non mi preoccupano, io
sono sereno per definizione», ma qui la
avanti mesi a nostalgie, guarda si mostra sicuro: «Bologna conservatri-
ce? Nooo... È chiaro che ciascuno voglia
da tutti (fra i papabili l’azzurro Mauro
Ferro o il presidente della Fiera, Luigi
faccenda riguarda i Ds di Bologna e, si sa
mai, anche il futuro Partito democrati-
vedersi nottetempo, più avanti di quanto migliorare e vivere in un posto più bello
ed efficiente possibile, ma questa è una
Castelletti). Sembra che occorra una
telefonata di Berlusconi, sia a Tosi che a
co, «ora in tutto questo vedo una cosa città che guarda avanti molto, ma molto Meocci. Ma il Cavaliere non ha ancora
molto bolognese, molto "nostra", per for- come le sette non immaginino più di quanto loro non si immaginino». trovato il tempo di farla.
tuna: ma non vorrei che questi vizi tra- Gian Guido Vecchi
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Politica 15

A PASQUA / Anche più di cento parlamentari dei due poli sfileranno domenica nelle vie di Roma. Bertinotti: battaglia molto importante
ROMA — Crescono di ora in ora le nostro tempo», ha scritto ieri il
adesioni per la marcia contro la pena di
morte che si svolgerà a Roma
domenica, giorno di Pasqua, con
Marcia dei Radicali anti pena di morte, sì da 12 ministri presidente della Camera Fausto
Bertinotti in un messaggio di plauso
per l’iniziativa inviato a Rita
partenza alle ore 10 da piazza del Bernardini, segretaria dei Radicali. Nel
Campidoglio (raduno dalle 9.30) e con mondo, ha ricordato la Comunità di
arrivo previsto per le 12 in piazza San NATALE 2005 PASQUA 2007 Sant’Egidio, sono ancora 68 gli stati nei
Pietro, in coincidenza con l’Angelus di quali vengono eseguite le condanne a
Pasqua di Benedetto XVI. Dodici, fino a Marcia di Natale «per Domenica a Roma morte, con Cina (1.770 esecuzioni
ieri, i ministri del governo Prodi che l’amnistia, per la giustizia marcia contro la pena di ufficiali nel 2005), Iran, Arabia Saudita
hanno aderito all’iniziativa: Emma e per la libertà» a Roma, morte. Dodici i ministri che e Stati Uniti in testa (nei quattro Paesi,
Bonino, Vannino Chiti, Rosy Bindi, organizzata dai Radicali. hanno aderito all’iniziativa: sempre nel 2005, sono state eseguite il
Luigi Nicolais, Arturo Parisi, Paolo Nella foto, Giorgio Emma Bonino, Vannino 94 per cento delle pene capitali). In
Gentiloni, Clemente Mastella, Alfonso Napolitano, Emma Chiti, Rosy Bindi, Luigi occasione della marcia già da domani
Pecoraro Scanio, Antonio Di Pietro, Bonino e Massimo Nicolais, Arturo Parisi, sera a mezzanotte verrà illuminato il
Fabio Mussi, Cesare Damiano e Giulio D’Alema. Al corteo molti Paolo Gentiloni, Clemente Colosseo, monumento simbolo della
Santagata. Con loro anche più di cento leader politici, pochi i Mastella, Alfonso Pecoraro città che da anni si «accende» ogni
parlamentari (di entrambi gli cittadini (400 per la Scanio, Antonio Di Pietro, volta che uno Stato abolisce la pena
schieramenti), rappresentanti di partiti Questura). Pannella Fabio Mussi, Cesare capitale, o quando una pena viene
politici, volti noti dello spettacolo, o polemico con i sindacati Damiano e Giulio Santagata commutata in ergastolo. La marcia in
singoli cittadini come Mina Welby e favore dell’impegno del governo per la
Antonietta Coscioni, mogli dei militanti moratoria dopo il Campidoglio, e prima
radicali scomparsi e a lungo impegnati di Roma (Veltroni è uno dei tanti italiani, la marcia sarà a sostegno all’Assemblea generale delle Nazioni dell’arrivo in Vaticano, attraverserà
nella battaglia per l’eutanasia. Le due sindaci che ha già annunciato la sua dell’iniziativa italiana, in atto da tempo, Unite. Stesso obiettivo per il quale da anche altri luoghi-simbolo del Paese:
donne ieri hanno anche scritto al presenza), promossa dall’associazione che ha l’obiettivo di arrivare in tempi tempo Marco Pannella ha iniziato uno Quirinale, piazza Colonna (Palazzo
ministro degli Esteri Massimo D’Alema «Nessuno tocchi Caino», dal Partito rapidi alla presentazione di una sciopero della fame. Quella per la Chigi), piazza Montecitorio (Camera
per chiedergli di partecipare radicale transnazionale, dalla risoluzione per una moratoria delle moratoria delle esecuzioni capitali «è dei deputati) e Senato.
all’iniziativa. Patrocinata dal Comune Comunità di Sant’Egidio e dai Radicali esecuzioni capitali da presentare una delle battaglie più importanti del E. Sa.

LA LETTERA

«Craxi non fu capro espiatorio» L’ATTO DI ACCUSA


DI BETTINO CRAXI
Montecitorio, 3 luglio 1992 Stefania: voi che ripensate tutto
Bettino dovete lasciarlo stare
Micromega critica Violante Caro direttore,
Luciano Violante è ammalato, mi spiace. È
una malattia che Miriam Mafai chiama

Furio Colombo stupito: stimavo Luciano, ora pare Previti «bulimia da ripensamenti». È la malattia
dei post comunisti. È un virus che ha una a
lunghissima incubazione , si manifesta
Il girotondino Pardi: tesi inevitabile, i Ds sono il nuovo Psi dopo 15-20 anni. Il riformismo era
considerato una bestemmia? Ci hanno
ripensato! Anche la socialdemocrazia non
era poi così male e così il mercato e le
ROMA — C’è questa storia le, senatore. «Non solo. C’è imprese private (meglio, però, se
IL PDS, CRAXI E MANI PULITE che Luciano Violante ammet- anche stupore. Vede, questo «illuminate», amiche). La linea della
te di essersi sbagliato su Bet- invito a rivalutare la figura di fermezza sul caso Moro? Fassino e Ingrao
Achille Occhetto tino Craxi. Un capro espiato- Craxi mi appare del tutto in- ci hanno ripensato! I missili Pershing e
12 marzo 1994 rio, scrive nel suo ultimo li- sensato. Eppure, ecco, arriva Cruise? Ci hanno ripensato! L’Unione
bro, sacrificato sull’altare del da una persona che io, lo am- Sovietica? In questo caso, addirittura,
codice penale. Parole inatte- metto, stimavo». Veltroni non ci aveva mai pensato perché
se. Sorprendenti. Davvero al- Cerchi le firme, cerchi i col- lui aderì al Partito comunista per
lora può essere interessante laboratori illustri di Microme- combattere l’Unione Sovietica, pazienza se
andare a sentire cosa ne pen- ga e naturalmente incroci an- i soldi per il suo stipendio da funzionario e
sano quelli di Micromega. Li che il direttore Paolo Flores per le sue campagne elettorali arrivavano
conoscete. E conoscete il lo- d’Arcais. Il quale parlando
ro direttore: Paolo Flores del Violante che ricorda co- Buona parte del finanziamento pubblico ai da Mosca. Il referendum sulla Scala
Mobile? Ci hanno ripensato! Il Craxi
d’Arcais, un filosofo prestato
alla politica, l’inventore con
me «Craxi fece del Psi la pun-
ta di diamante d’un progetto
partiti è irregolare o illegale. Nessun partito è riformista e innovatore? Ci stanno
La denuncia di Craxi, ripensando! Il patrimonio storico ideale del
massimo artefice di Nanni Moretti dei Girotondi, di rinnovamento», rimanda in grado di scagliare la prima pietra. Se questa socialismo italiano? Ci hanno ripensato,
che sulla vicenda di Mani pu- «alle decine di saggi che, sul-
Tangentopoli, per le lite e su Craxi e poi natural- l’argomento, ho scritto». E materia deve essere considerata criminale, molto, così tanto che oggi hanno deciso di
partecipare alla nascita del Partito
presunte tangenti al mente su tutto quello che si- che sono raccolte in un volu-
Pds è un espediente gnificò il craxismo, ha scrit- me, nella cui prefazione si leg- allora gran parte del sistema sarebbe criminale democratico, di un partito a-socialista,
figlio legittimo del compromesso storico
to, e invitato a scrivere, deci- ge: «... non è fascismo, insom- anni ’70 anti-socialista. Però questa è solo
per farci interrogare ne di saggi. In cui la denuncia ma, ma il ventennio populi- una tappa, l'ennesima, magari, chissà, fra
dai magistrati. Ma per diventava riflessione. sta che ci ha portato da Craxi de che... «Conti illegali, capi- dev’essere protetto e caso- 15 anni ci ripensano. Sono ripensamenti
me, quella denuncia, è Se uno voleva sapere cosa a Berlusconi ha significato to? E che non servivano a fi- mai, come nel caso di Craxi, onesti? Sentiti? Onerosi e quindi generosi?
pensasse una certa sinistra per l’Italia un’epoca di spa- nanziare i partiti. Perché riabilitato».
un onore: gli italiani La riflessione che invoca
I comunisti diventati post- comunisti sono
di ciò che stava accadendo ventoso regresso». quelli, che pure erano illega- cambiati? Per chi li conosce, i
hanno capito la nelle aule di giustizia frequen- Ecco, i toni continuano ad li, li gestiva invece Vincenzo Violante c’è, ma non dev’esse-
re quella auspicata. «Lascia- «ripensamenti bulimici» sono la
nostra diversità tate da Craxi, comperava Mi- essere questi. Sentite Marco Balzamo... Cioè noi dovrem- dimostrazione pratica che sono cambiati,
cromega. Si sono esercitati Travaglio, uno che gli atti del- mo riabilitare lo statista che mo stare che Violante è lo
stesso che venne a raccontar- molto e in peggio. Sono cambiati, sono
in molti. Giornalisti, intellet- l’inchiesta Mani pulite li sa aveva i conti segreti all’este- passati dalla doppia verità di Togliatti alle
Massimo D’Alema tuali, economisti, persino at- praticamente a memoria. ro, giusto?». Violante offre ci che i cosiddetti "ragazzi di
Salò", che rastrellavano e fu- mezze verità dei Fassino e dei Violante,
4 agosto 1993 tori. Così ora a Dario Fo, al «Così dovremmo rivaluta- una possibilità di riflessione. dalla tragedia alla farsa. Cari compagni
premio Nobel Dario Fo quasi re Craxi, eh?». È l’invito che «No, è diverso: Violante ci cilavano insieme ai nazisti,
dovevano avere la stessa di- post comunisti, con tutta la comprensione
va via la voce: «Violante dice fa Violante alla sinistra italia- sta dicendo che la politica è per il vostro grave stato di salute, non
gnità dei partigiani...». Infat-
che il cinghialone è innocen- na. «Craxi quello che aveva cosa loro, che i politici non ri- esiste un Craxi innovatore ed un Craxi che
ti, professor Francesco Par-
te? Rimango stordito... sgo- tre conti in Svizzera gestiti spondono al codice penale e «rubava», animato «da una totale
di, lasciamo stare. «Giusto,
mento... sto sognando?». da un suo vecchio compagno che quando uno di loro viene parliamo di quanto inevitabi- indifferenza per la correttezza dell’agire
Al maestro va via la voce, a di scuola?». Travaglio, lei cre- preso con le mani nel sacco le sia il discorso di Violante». politico». Esiste un
Furio Colombo, senatore ds Inevitabile, perché? «Ma per- Craxi riformista e
ed ex direttore dell’Unità, ne DARIO FO MARCO TRAVAGLIO ché loro, perché i Ds sono il
viene una dura, insolita per nuovo Psi». Professore... «È «Post comunisti moderno che, a
differenza del buon
L’anticomunismo di un tipo pacato com’è lui, di così, mi creda. Basta guarda- malati di
Craxi è molto solito. «I discorsi di Violante, «Violante dice che il «E dovremmo rivalutare re al micidiale intreccio politi-
Nenni, capì che per
purtroppo, sono gli stessi co-amministrativo-affaristi- rivalutazioni, su conquistare
profondo. che sento fare, da anni, a per- cinghialone è innocente? quello che aveva tre co con cui governano decine mio padre non
l’autonomia politica e
combattere quella che
Dimentica che il Psi sone come Berlusconi, Del- di province e di regioni. O mi
e il suo segretario, l’Utri, come Previti...». C’è Sto sognando?» conti in Svizzera?» sbaglio?». hanno autorità» Vargas Llosa definisce
la sinistra carnivora,
con le sue pratiche dell’amarezza, nelle sue paro- Fabrizio Roncone occorreva conquistare
tangentizie, hanno l'autonomia finanziaria.
condizionato tutta
IL GIORNALISTA Capì che solo un Partito socialista
autonomo poteva sconfiggere un Partito
la vita economica e

Ma Rinaldi: giusto non criminalizzare i socialisti


comunista italiano conservatore e succube
sociale del Paese, dell’Unione Sovietica. Capì che il Psi non
facendo danni poteva più finanziarsi chiedendo
l’elemosina alla Dc e al Pci, perché in quel
gravissimi modo non avrebbe mai potuto competere
con la Dc e soprattutto con il Pci, che
MILANO — Non tutto il Psi era da munisti farebbero bene, a parere di Violante dimostra che «i comunisti e
sommava il finanziamento illecito delle
Fabio Mussi gettare, «c’erano tanti socialisti di va- Claudio Rinaldi, a guardare dentro gli ex comunisti continuano a sbaglia-
tangenti nazionali (condonato con una
11 ottobre 1993 lore che furono costretti a inchinarsi se stessi e nel loro passato. «Craxi uti- re». Perché «fanno autocoscienza par-
lando di altro, si pongono il problema legge votata all’unanimità dal Parlamento
alla personalità di Bettino Craxi. Era lizzò tutti gli strumenti della politica
se ebbero ragione o no su Craxi», inve- nel 1989) ai soldi sporchi di sangue dei
lui che aveva l’egemonia politica sul- per ottenere il maggior spazio possi-
bile per sé e per il Psi emarginando ce di riflettere «sulle loro grandi colpe Comunisti carnivori dell’Urss, nel mentre,
l’intero partito, plasmato a sua im-
magine e somiglianza e utilizzato in chi non condivideva il suo modo di fa- degli anni ’70». Quali sono queste col- cosa ancora più grave, Berlinguer, privo
maniera spregiudicata nella lottizza- re. Quando diventò segretario nel pe? «Non essere stati all’altezza del- dell’unica strategia che i comunisti hanno
zione selvaggia dello Stato». Claudio \976, aveva l’esplicito obiettivo di ridi- l’eccezionale investitura popolare ot- mai avuto (il compromesso storico), si
Rinaldi, editorialista dell’Espresso, mensionare il peso elettorale dei co- tenuta nelle elezioni ’76, quando ebbe- inventava la questione morale, la più
non condivide i giudizi di Luciano munisti per aumentare il suo, rompe- ro il 34% dei voti. Persero la grande oc- immorale delle questioni politiche. Cari
casione di modernizzarsi, non chiuse- compagni post comunisti, è questo il punto
Violante su Craxi. Secondo Rinaldi, Claudio Rinaldi, 60 re la solidarietà nazionale e ricaccia-
ro con la loro storia peggiore, non si politico, voi non avete alcuna autorità per
Craxi riuscirà a l’ex presidente della Camera politica- anni, editorialista re il Pci all’opposizione. Era ovvio
staccarono definitivamente dall’Unio- rivalutare Craxi, voi non avete alcun diritto
mente «fa benissimo» ad aprire ai so- dell’Espresso e la che i comunisti si difendessero e lo
coinvolgere il Pds cialisti per fare entrare nel Partito de- attaccassero».
ne sovietica restando sempre antia- a dirvi eredi del socialismo riformista
Repubblica mericani, non accettarono il mercato
nelle inchieste sulle mocratico anche questa componen- E allora, l’«ingenuo» tentativo di italiano, perché non dite la verità su Craxi
rimanendo statalisti e per il controllo e, soprattutto, su voi stessi. Non dite la
tangenti? Con tutte te, ma il giornalista è anche convinto pubblico dell’economia».
che si tratti di un’inutile operazione verità perché non potete farlo, perché vi
queste mani di poker, LE COLPE DEGLI EX COMUNISTI Discussioni che, comunque, appaio- costerebbe non un semplice ripensamento
di facciata perché, «nonostante le no sterili all’editorialista dell’Espres-
Craxi finirà per smentite, è in corso una fusione tra ma la negazione di voi stessi, non solo di
so. «La rivalutazione di Craxi si svolge
rovinarsi. Ha troppo due nomenclature, quelle dei Ds e Comunisti ed ex comunisti continuano a tutta all'interno di un certo tipo di pa- ciò che avete fatto, ma di ciò che siete. Per
disprezzo per il resto della Margherita». lazzo. Credo che la gente, compresi i questo siete destinati a non guarire mai e
dell’umanità: pensa Invece di fare il mea culpa sulla de- sbagliare: fanno autocoscienza su Craxi invece militanti dei Ds, la pensi allo stesso ad annegare nel Partito democratico.
monizzazione dell’intero Psi e su Cra- modo di dieci anni fa e non ha nessun Stefania Craxi
che tutti siano come xi «capro espiatorio» di un sistema di riflettere sulle loro grandi colpe degli anni ’70 rimpianto di lui». deputata di Forza Italia
lui, ma non è così politico malato di tangenti, gli ex co- Giuseppe Guastella
16 Esteri C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

Blair: «Nuovi canali di dialogo con l’Iran»


Rientrati in patria i 15 marinai britannici. Cordoglio del premier per i 4 soldati uccisi in Iraq
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE ha raccontato l’inviato di Sky dell’intelligence si chiama de- nejad ha annunciato tra mille il suo commento: quattro solda- nuovo attentato terroristico». Stirrup, invece, accettando di
LONDRA — Sull’aereo che li News che era a bordo. Quando briefing. Vale a dire le doman- sorrisi levantini «il dono pa- ti britannici uccisi in Iraq da E dal punto di vista politico: ripetere la versione dei carcerie-
ha portati da Teheran a Londra qualcuno ha tirato fuori una de dell’MI6 che vuole sapere squale al popolo britannico». una bomba-trappola che ha di- non c’è stata contropartita per ri di Teheran secondo cui aveva-
i 15 militari britannici hanno in- bottiglia di champagne per fe- tutto, a partire dal momento Ma i prigionieri liberati sono strutto il loro carro Warrior. Il la liberazione, ha funzionato la no invaso le acque iraniane, i mi-
dossato divise nuove della Ro- steggiare, un ufficiale ha ricor- della cattura, venerdì 23 marzo, stati preceduti da una notizia premier ha misurato le parole: strategia della fermezza e della litari «hanno fatto esattamente
yal Navy e dei Royal Marines. dato al gruppo che dovevano al rilascio di mercoledì, quando che ha costretto Tony Blair a «Siamo felici per il loro ritorno diplomazia, ha assicurato Blair quello che dovevano fare: sia-
Non si sa che fine abbiano fatto considerarsi militari in servizio. il presidente iraniano Ahmadi- cambiare all’ultimo momento dall’Iran, ma addolorati per il sottolineando che si sono aper- mo orgogliosi di loro». Forse
i completi scuri e goffi che gli Così, appena scesi dall’Air- ti «canali nuovi e interessanti» hanno fatto anche di più: uno
avevano dato i carcerieri irania- bus della British Airways, gli ex di dialogo con gli iraniani. del gruppo ha detto che erano
ni prima di rilasciarli, 13 giorni prigionieri si sono allineati solo Disgelo Ma subito ha anche ripetuto nel Golfo anche per raccogliere
dopo averli catturati nel Golfo un momento sulla pista per far che l’agguato mortale di Basso- informazioni sugli iraniani.
e averli usati come pedine in un felici i fotografi e poi sono stati WASHINGTON — Il segretario di Stato Usa ra ricorda che «ci sono elementi Successo diplomatico di Bla-
gioco di potere con l’Occiden-
te. Forse erano nelle borse spor-
imbarcati su due elicotteri del-
la Marina. Ora sono in una base Forse la Rice Condoleezza Rice potrebbe incontrare il collega
iraniano Manuchehr Mottaki a margine della
del regime iraniano che finan-
ziano, armano e sostengono il
ir o umiliazione mediatica impo-
sta da Ahmadinejad? Una par-
tive, insieme con gli ultimi doni navale nel Sud dell’Inghilterra terrorismo in Iraq». Una situa- te della stampa di Londra sem-
del regime: un oggetto d’artigia-
nato e dolci al pistacchio. I mili-
dove hanno potuto riabbraccia-
re le famiglie, dire con orgoglio
si incontrerà conferenza internazionale sull’Iraq in programma a
maggio. «Abbiamo detto fin dall’inizio che nel caso
di una conferenza ministeriale non intendiamo
zione piena di contraddizioni
dunque. A partire dalle confes-
bra in preda a Sindrome di
Stoccolma. Dimentica che il
tari hanno viaggiato in Busi-
ness Class: ai passeggeri che
avevano un regolare biglietto
che «eravamo partiti come una
squadra e siamo tornati uniti
come una squadra». Ma dopo il
con Mottaki escludere a priori alcuna possibile interazione
diplomatica», ha detto il portavoce Sean
sioni dei prigionieri e dal loro
ringraziamento pubblico a Ah-
madinejad, che secondo il Sun
premier ha riportato a casa i 15
in 13 giorni, mentre gli america-
ni nel 1980 avevano dovuto at-
McCormack. Lo stesso McCormack ha però usato
per quei posti è stato chiesto di sollievo, «il sogno diventato re- toni duri verso il regime iraniano, «che da 30 anni usa (3,3 milioni di copie al giorno) tenderne 444 per riavere gli
spostarsi in Economy. Non ci altà», come hanno detto, è co- la presa di ostaggi come strumento di diplomazia». «disgustano la nazione». Secon- ostaggi dell’ambasciata.
sono state proteste a quanto minciato quello che nel gergo do l’Air Chief Marshall Sir Jock Guido Santevecchi
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Esteri 17
#

Sarebbe il primo messaggio del capo di Al Qaeda dal 2004

Un sito della jihad:


«Presto in onda
video di Bin Laden»
L’annuncio rivelato dal Pentagono
MILANO — I sostenitori di intercettati. Al Qaeda, proprio
Osama e l’intelligence america- con la mediazione di «As
na sono accomunati in queste Sahab», ha messo in piedi una
ore dalla stessa curiosità. Bin catena di comunicazione effi-
Laden sta per apparire con un ciente composta da corrieri di fi-
nuovo video? Probabilmente sì. ducia. Ma non si fida comunque
Il Comando centrale del Penta- e tende ad attribuire agli ameri-
gono (Centcom) ha rivelato cani capacità tecnologiche infi-
che un sito jihadista ne ha an- nite.
nunciato l’imminente diffusio- È interessante riportare, a
ne grazie alla casa di produzio- questo proposito, le affermazio-
L’UOMO DI KHAMENEI ne «As Sahab», il centro che ri- ni di Muhammad Al Hakayma,
lancia i messaggi dei leader qae- un egiziano membro della Ja-
maa Islamya che avrebbe stret-
E il negoziatore del nucleare Larijani disti.
Il video segnerebbe la fine di
una lunga assenza dagli «scher-
to un patto d’alleanza con Al
Qaeda. In una intervista al quo-
tidiano Al Sharq Al Awsat ha ri-

trovò la chiave per sbloccare la trattativa mi» di Bin Laden. L’ultima ap-
parizione risale all’ottobre dal
2004, con un messaggio legato
alle elezioni americane. In quel-
velato che Al Zawahiri da oltre
quattro anni non usa alcun tipo
di telefono né collegamenti In-
ternet. Un comportamento pru-
Ali Ardeshir Larijani non ha una storia di uo- Larijani non ha mai nascosto la sua avversione l’occasione il Califfo del terrore dente adottato fin dal 2001 dal-
mo del dialogo. Eppure la chiave per aprire la nei confronti dei riformisti: «Se i cambiamenti apparve con una scenografia di- lo stesso Osama. Durante l’as-
porta della libertà ai marinai inglesi è stato lui non sono fatti nel segno della religione, della versa da quella tradizionale, tra sedio di Tora Bora, Bin Laden
a procurarla. Fonti inglesi e iraniane conferma- giustizia e della moralità, non possono essere i monti o sotto una roccia. Osa- avrebbe dato il suo satellitare
no che la svolta è venuta dopo una serie di con- definiti riforme». Il senso è che non si devia dal- ma pronunciò un discorso da- ad un militante marocchino pre-
tatti — compresa una telefonata in piena not- la strada indicata dai leader, Khomeini prima vanti ad un podio, simile a quel- sto braccato dagli americani e
te — tra il consigliere diplomatico di Blair, Ni- e Khamenei dopo. Forte degli appoggi, l’alto lo usato dai presidenti statuni- infine catturato.
gel Sheinwald, e Larijani, segretario del Consi- dirigente ha partecipato alle elezioni presiden- tensi. E invece della mimetica G.O.
glio supremo della sicurez- ziali poi vinte da Mahmoud indossava una lunga veste gial-
za nazionale. Un colloquio Ahmadinejad. Larijani si è la e bianca. Da quella data il ca-
accompagnato da missioni rifatto cementando la sua po qaedista si è limitato ad alcu-
segrete — sembra del capo posizione di segretario del ni audio.
dell’intelligence turca — e Consiglio di sicurezza e di Nel messaggio in arrivo — af-
intercessioni della diploma- negoziatore principe per la ferma il sito islamista — Bin La-
zia (Siria, Iraq, Qatar). questione nucleare. Un’al- den dovrebbe rivolgersi ai
Una fitta trama con al cen- tra chiave importante affi- mujahedin in Iraq e Afghani-
tro Larijani. Che ora si ri- data ad un servitore della stan, al popolo palestinese per
propone quale interlocuto- teocrazia. discutere «la scelta della capito-
re a cui rivolgersi per affron- I diplomatici che lo hanno lazione alla quale si è arresa Ha-
tare i dossier che dividono incontrato sono rimasti col- mas». Altri temi il summit ara-
l’Iran dall’Occidente. Co- piti, oltre che dall’abilità a bo di Riad, le «paure» degli Sta-
me spesso accade in Medio muoversi in scenari intrica- ti Uniti e dei loro alleati per la
Oriente sono i falchi a com- ti. Anche se ha spesso usa- nascita del Califfato islamico in
piere i gesti sorprendenti. to le forbici della censura e Iraq. «Dopo una lunga assenza
E Larijani è un falco dal ro- il bavaglio per la stampa, dello sceicco dei mujahedin che
stro duro. Nato nel 1958, di Larijani ha studiato molto ci è mancato molto, così come
origine irachena, ha guida- l’Occidente. Parla in modo ci sono mancati i suoi discorsi,
to per 10 anni la tv della Re- fluente l’inglese, è appassio- è stata lasciata trapelare la noti-
pubblica Islamica. E non nato del filosofo tedesco zia che Osama (Dio lo protegga
ha tradito le attese dei mul- Kant, sembra sapere come e lo preservi, facendo una spina
lah conservatori imponen- giocare le carte giuste con i nella gola del nemico) farà una
do una «islamizzazione» suoi interlocutori. Specie IL RITORNO comparsa», si legge nel sito. Il ri-
dei programmi, censuran- CENSORE quando ha davanti gli euro-
ferimento all’assenza è una ri-
do quelli stranieri, tenendo pei. Larijani vuol dimostra- Nella foto grande, i 15 marinai
e Royal Marines britannici ieri sposta agli interrogativi sulla
sotto controllo l’informa- Ali Larijani, negoziatore sul nucleare: re che la scelta migliore
all’aeroporto londinese di sorte di Bin Laden. In alcuni
zione. Un custode severo, per 10 anni capo della tv pubblica, ha con l’Iran è parlare e prova
avuto in mano le chiavi della censura Heathrow. Appena scesi messaggi il suo vice Al Zawahiri
una sentinella del potere. E a inserire un cuneo nei rap-
non poteva essere diversa- porti Ue-Usa. Sediamoci dall’Airbus della British non lo ha citato indicando inve-
mente, perché Larijani è figlio e genero di ad un tavolo — è la proposta —, alla fine trove- Airways, gli ex prigionieri si ce come guida il mullah Omar.
ayatollah, ha due fratelli in posizioni di presti- remo l’intesa. Per alcuni osservatori è un se- sono allineati sulla pista per Una dimenticanza sottolineata
gio. Non solo. Ha ricoperto la carica di vicemi- gnale da raccogliere, per altri è invece solo un lasciarsi riprendere dai dalla stampa araba che avreb-
nistro dei pasdaran: la vicinanza ai Guardiani trucco di Teheran, destinato a favorire la co- fotografi, e sono stati quindi be indotto Al Zawahiri a fare un
della rivoluzione e le posizioni radicali lo han- struzione della Bomba. Con Ahmadinejad e imbarcati su due elicotteri riferimento al leader nel duro at-
no proiettato in alto. Negli anni ’90, la Guida Larijani che un giorno fanno la faccia cattiva e della Marina. Alla base aerea tacco sferrato contro Hamas.
Khamenei lo ha inserito nel triumvirato di fer- quello dopo offrono dolci ai prigionieri inglesi. di Chivenor, nel Devon, hanno Se davvero Osama è ancora
ro — insieme al numero due dell’intelligence e La Casa Bianca non si fida e sottolinea che riabbracciato le rispettive in vita, la decisione di restare
dei pasdaran — per contrastare il «piano per l’Iran non è cambiato ma intanto Condoleezza famiglie (foto sopra), prima di nell’ombra potrebbe essere le- L’ULTIMO VIDEO
distruggere la cultura» della Repubblica isla- Rice non esclude un incontro con il ministro essere chiamati a rapporto gata tanto alle condizioni di sa-
mica. Fonti dell’opposizione lo hanno associa- iraniano Manucher Mottaki. Larijani è lì che per riferire quanto accaduto lute (fragili) quanto alle regole L’ultima apparizione di Osama,
to ad operazioni clandestine per eliminare al- aspetta, dietro la porta. nelle ultime due settimane di sicurezza. Ogni volta che si prima delle elezioni americane
cuni esuli. G. O. (foto Ansa, Reuters) registra un video e lo si invia al- nell’autunno 2004: era vestito
l’esterno c’è il rischio di essere con un mantello dorato

P AROLE E P OLITICA
La svolta della Camera Usa: «Basta chiamarla guerra al terrore»
Il regolamento, voluto dai democratici, invita ad abbandonare la frase cara a Bush: «Sbagliato unire i vari conflitti»
MILANO — Tutto è nato con una nota vento post 11 settembre decise dalla Ca- In Iraq, in Somalia, nelle Filippine, in (G-SAVE), una correzione legata alla sti», ispirato dal professore Stephen
interna della Commissione Forze armate sa Bianca. I democratici ritengono che Iran, ovunque Al Qaeda o altre organizza- nuova realtà con Al Qaeda sbriciolata in Schwartz per il quale si tratta di «coloro
della Camera americana. Data 27 marzo, usando in modo disinvolto la definizione zioni radicali alzano il loro vessillo. una serie di gruppi minori, animati più che usano la fede nell’Islam per coprire
firma del capo staff Erin Conaton. Da «guerra globale al terrorismo», Bush ab- La stessa amministrazione ha però nel da aspiranti militanti che da «soldati» a una ideologia totalitaria». Ma la vera pa-
questo momento — è il succo — non uti- bia messo insieme la legittima attività di corso degli anni riconosciuto l’esigenza tempo pieno. Un’area grigia dove il crimi- lestra si è rivelata l’Iraq, con la Casa Bian-
lizzate più termini vaghi, a cominciare difesa a iniziative sconsiderate. I repub- di adeguare il vocabolario della propa- nale politico diventa tale solo quando ca e il Pentagono (sotto Donald Rum-
dalla frase «lunga guerra» o «guerra al ter- blicani ribattono sostenendo che il feno- ganda. La «guerra globale al terrorismo» compie l’attacco. sfeld) impegnati a rivedere la definizione
rore». Ogni campagna deve avere la sua meno eversivo è su scala mondiale e dun- (in codice G-WOT) era già diventata «lot- Bush ha alimentato le polemiche tiran- dei guerriglieri. Di volta in volta sono di-
definizione: dunque «guerra in Iraq», que richieda una risposta a tutto campo. ta globale contro l’estremismo violento» do fuori il famoso termine «islamo-fasci- ventati: «malvagi», «elementi del depo-
«guerra in Afghanistan». Basta etichette sto regime», «feddayn Saddam», «jihadi-
troppo generiche che tendono a coprire GUERRA ESTREMISTI sti», «difensori di una causa persa»,
dalla lotta ai talebani alla caccia ai predo- «estremisti islamici», «ribelli», «insorti»,
ni del deserto. L’iniziativa, sostenuta dai «nemici del legittimo governo dell’Iraq».
democratici che hanno il controllo della «Guerra globale al terrorismo» (in codice Altro termine controverso, Poi è sorto il dibattito sugli acronimi. Nei
Commissione, va ben oltre la questione G-Wot), e «guerra al terrore» (nella foto, «islamo-fascisti», diventato: «malvagi», comunicati gli insorti erano i «Fre» (in in-
semantica. E infatti i repubblicani sono il crollo di una Torre l’11 settembre) sono «elementi del deposto regime», glese: ex membri del regime), ma suona-
esplosi, contestando il nuovo vocabola- le espressioni contestate: troppo vaghe «jihadisti», «estremisti», «insorti» va come «Free», ossia libero. E non anda-
rio, sostenendo che in questo modo gli av- va bene per chi aveva servito Saddam.
versari tolgono forza all’azione anti Al In dicembre la discussione si era este-
Qaeda. «Come può l’America combatte- LOTTA GLOBALE MISSIONE sa ai risultati. Dopo aver annunciato
re e vincere una guerra se i democratici «missione compiuta», Bush è passato al
negano persino che abbia luogo?», ha «piano per la vittoria», quindi ad «assolu-
protestato il capo della minoranza John Bush aveva già ripiegato su «lotta Cambia il modo di riferirsi allo stato della tamente, stiamo vincendo», infine «non
Boehner. globale contro l’estremismo violento». missione. Dopo «missione compiuta», si stiamo vincendo, non stiamo perdendo».
Nascondendosi dietro il bisticcio sulle Per la Commissione Forze armate ogni è passati a «piano per la vittoria», fino In Iraq non vedono l’ora di scoprire qua-
parole, i due schieramenti in realtà incro- campagna deve avere la sua definizione a «non stiamo vincendo, né perdendo» le sarà la prossima.
ciano le sciabole sulle strategie di inter- Guido Olimpio
18 Esteri C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

ARMI ALL’ANGOLA
Si è chiuso il processo per pornografia contro l’edizione locale della rivista di Hefner. Gli integralisti: «Ci faremo giustizia da soli»
Il figlio di Mitterrand
Protagonista
Non è finita come tutti si aspettavano. e proteste a giudizio per tangenti
Compreso l’imputato, il direttore di
Playboy Indonesia, prima edizione della A destra, PARIGI — Armi e tangenti:
rivista di Hugh Hefner in un Paese mu- estremisti islamici Christophe Mitterrand, figlio
sulmano. Entrando ieri nell’aula del tri- protestano contro del defunto presidente
bunale di Giacarta, protetto da un cor- francese, e l’ex ministro
done di poliziotti e blindati con cannoni Playboy. Charles Pasqua compariranno
ad acqua, inseguito dagli insulti dei ma- Sotto, il direttore, davanti ai magistrati per il
nifestanti integralisti che gli augurava- Erwin Arnada caso della vendita illecita di
no di finire presto all’inferno, armi all’Angola. Lo scrive il
Erwin Arnada indossava settimanale «Le Point»,
l’espressione di chi si appre- secondo cui il giudice Courroye
sta a ricevere una condanna. ha firmato il rinvio a giudizio
Nel suo caso: i due anni e sei nei confronti di 42 persone.
mesi chiesti dall’accusa lo
scorso 13 marzo per «pubbli-
cazione pornografica» e «at- RICHIESTA DI MEDIAZIONE
tentato alla morale». Arnada,
42 anni, gli occhi bassi, cami-
cia bianca fuori dai pantaloni
secondo l’uso orientale, si è se-
Kiev, Yanukovic
duto di fronte al giudice in at-
tesa della sentenza. Da fuori chiama Vienna
le urla dei manifestanti copri-
vano a tratti la voce del magi- KIEV — Il premier ucraino
strato. Alla fine, il verdetto è Yanukovic ha chiesto la
arrivato. E a sorpresa, ha as- mediazione del cancelliere
solto Arnada: nessuna porno- austriaco nella crisi innescata
grafia, nessun insulto alla mo- dallo scioglimento del
rale islamica. Playboy può Parlamento da parte del
continuare a essere venduto
nelle edicole di tutta l’Indone-
sia, con i suoi 220 milioni di
abitanti, il più popoloso Pae-
se islamico. «I giudici — ha
Islamici sconfitti: Playboy assolto in Indonesia presidente filo-occidentale
Yushcenko. «È illegale tornare
alle urne. Mi rivolgerò a
mediatori internazionali — ha
spiegato Yanukovic —
detto Efran Basyuning, presi-
dente della Corte distrettuale
di Giacarta Sud — ritengono
che le accuse non possono es-
Niente carcere per il direttore Erwin Arnada: «Non è immorale» l’Austria è un Paese neutrale».

VERSO LE PRESIDENZIALI
sere sostenute». Entrando nel dettaglio, nueremo la nostra lotta. La pornografia sere dispersi dalla polizia — non ha mai niente nudi, né seni né altro. Il massimo
il presidente della Corte ha quindi speci-
ficato che «le fotografie mostrate nel cor-
so del processo non rientrano nella cate-
è un crimine morale che distrugge la fe-
de della nazione». Altri hanno minaccia-
to: «Respingiamo questa sentenza. Ci fa-
sfogliato un numero della rivista patina-
ta più celebre del mondo. Perché, in ef-
fetti, Playboy Indonesia, in edicola dal-
che Arnada ha osato: donne — bellissi-
me, peraltro — in bikini. Un limite che di-
verse riviste indonesiane (in vendita sen-
Obama, meno fondi
goria della pornografia».
Arnada, guardato a vista da poliziotti
remo giustizia da soli».
Probabilmente, Bachtiar Ali — come i
l’aprile 2006, ventunesima edizione este-
ra della pubblicazione lanciata nel 1953
za restrizioni) superano senza tanti com-
plimenti. Allora perché questo clamore? ma più sostenitori
in assetto antisommossa, ha ovviamen- manifestanti che subito dopo l’assoluzio- da Hugh Hefner in un’America (allora) Forse, a fare infuriare le correnti più con-
te tirato un sospiro di sollievo, afferman- ne del direttore di Playboy hanno lancia- forse non meno puritana, non ha mai servatrici, comunque minoritarie, è l’ori- WASHINGTON — Nei primi tre
do che «questa sentenza dimostra come to pietre contro le finestre di edifici vici- stampato un’immagine di una modella, gine della rivista e il timore che introdu- mesi dell’anno i principali
in Indonesia la libertà di stampa è rispet- ni al tribunale, rompendole, prima di es- o di un’attrice, senza veli. Insomma: ca gli elementi più chiassosi della cultu- candidati democratici alla Casa
tata». Di diverso avviso le centinaia di so- ra americana. «Presto — ha subito preci- Bianca hanno raccolto 78
stenitori delle associazioni musulmane, IL DIRETTORE L’ACCUSA sato Munarman, un avvocato dell’accu- milioni di dollari. La Clinton e
come il Fronte dei difensori dell’Islam, sa — ripresenteremo la nostra querela. Obama si dividono la fetta
che hanno promosso il processo contro E questa volta staremo bene attenti a de- maggiore, rispettivamente con
la «rivista immorale» e il suo direttore. «Questa sentenza dimostra «Continueremo la lotta. La nunciare non solo Playboy ma anche tut- 26 e 25 milioni. Obama però ha
«Questa è una pillola ben amara — ha te le altre riviste immorali». ricevuto donazioni da oltre
commentato Bachtiar Ali, uno dei lea- che in Indonesia la libertà pornografia è un crimine Una strada in salita, in un’Indonesia 100.000 persone, il doppio di
der del movimento integralista —. Dob- che, nonostante i contrasti, cerca di mo- Hillary: la prova che il senatore
biamo aspettare che le nostre mogli e le di stampa è rispettata» morale che distrugge la fede» strare il suo volto tollerante. nero sta suscitando entusiasmo
nostre figlie vengano stuprate? Conti- Paolo Salom tra la gente comune.

Anche se siamo tedeschi non siamo mai stati quadrati.

Nuova lavabiancheria W1000.

La perfezione come punto di partenza. L’innovazione come regola. Così Miele crea le sue opere, da sempre. Avvicinatevi al mondo Miele e scoprite la nuova rivoluzionaria W1000. Dove la
solidità dei materiali si sposa con la morbidezza delle linee. Dove la funzionalità si fonde con la bellezza. Non è forse questa l’irraggiungibile quadratura del cerchio? www.mieleitalia.it
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Esteri 19
#

R EPORTAG E dall’Africa

Un uomo chiamato cammello


Nel deserto del Sahara
la fuga di uno schiavo-pastore
«In Mauritania 90 mila persone senza libertà» FAMIGLIA Nel deserto: i dromedari sono allevati per il latte e la carne. Possono stare cinque mesi senza bere

DAL NOSTRO INVIATO dante portò Matallàh alla città farlo non ha dovuto chiedere il sce il presidente di «S.O.S. questo Paese di 3 milioni di abi- il viaggio con i loro direttori. Si-
NOUAKCHOTT — Quanti più vicina. Sindaco e prefetto permesso al padrone come fan- Esclaves». L’ha incontrato tre tanti ci sono ancora 90 mila di dice che gli schiavi ormai so-
anni hai? «Non lo so. Non so di Zouerat dissero che doveva no gli schiavi. La cosa che più sere dopo le elezioni che hanno schiavi. «Nessuno li ha contati no come parenti, che non c’è co-
contare». Come ti chiami? essere uno sbandato, uno l’ha colpito quando è arrivato dato la vittoria a Sidi Abdal- — dice Boubakar —. Ma credo strizione: lui per esempio vene-
«Matallàh». Chi ti ha da- straniero. Certo non uno nel mondo? «Le case». Non ne lahi, le prime elezioni libere nel- siano molti di più». ra come uno zio il vecchio servi-
to questo nome? «Il pa- schiavo. Lo fecero riporta- aveva mai vista una. Vive in una la storia della Mauritania. Ma- La Mauritania ha messo fuo- tore del nonno. Sidi Abdallahi,
drone. Lui dà il nome re indietro, al villaggio capanna alla periferia di tallàh ha votato per la prima rilegge la schiavitù nel 1981, do- il neopresidente, ha detto al
a tutti». Il tuo primo nei dintorni del quale Nouakchott, niente acqua cor- volta, ma non è raro che anche po che in una città del Nord Corriere che in Mauritania la
ricordo? «Mia ma- abitavano i padroni. Ma rente, lavora come domestico gli schiavi qui vadano alle urne: una donna fu venduta al merca- schiavitù non esiste, anche se
dre e mia nonna pic- i militari capirono il truc- presso una famiglia. Il Corriere il padrone ordina per chi vota- to. È successo l’altro ieri, negli permane il retaggio a livello
chiate dal padro- co. Qualcuno avvertì l’as- l’ha incontrato a casa di Bou- re. Nei rapporti delle organizza- anni in cui l’Italia vinceva i economico e sociale che il go-
ne». Quando hai co- sociazione «S.O.S. Escla- bakar Messaoud, 63 anni, un zioni umanitarie come Amne- Mondiali di Spagna. Prima e do- verno promette di combattere.
minciato a lavora- ves». Dalla capitale par- «negro africano» come si defini- sty International si legge che in po quella data, nessuno è mai Il principale alleato del presi-
re? «Appena ho im- tì un’auto. Presero Ma- stato perseguito per possesso dente, Messaoud Boulkheir del
parato a camminare tallàh e lo condussero via MIA MADRE di schiavi. La nostra guida, Si- partito App, ci ha raccontato
badavo agli agnelli. dal padrone, dai cammel- di, documentarista giovane e che gli schiavi esistono ecco-
Poi sono andato con i li-fratelli, da sua madre e aperto, dice che i giornalisti oc-
cammelli». Per quanto? dalla sorella schiave. «Quando ero piccolo mi hanno ceduto a un cidentali vengono in Maurita-
me. «Anche qui nella capitale»,
sostiene Boubakar alla luce fio-
«Per tutta la vita». Dove Due anni dopo, Matallàh nia solo per cercare qualche
dormivi? «Fuori. Nel deser- non è più «un uomo chiamato altro padrone. Non ho più visto mia madre» vecchia storia di schiavi, altri-
ca del salotto: «Non vengono
pagati, non hanno diritti sui fi-
to. A volte nei pozzi secchi». Di- cammello». Si è sposato, e per menti non possono giustificare
cono che il fegato del cammello gli e sulle loro cose. La paura
sia la parte più buona... «Mai più grande, per uno schiavo, è
provata. Mangiavo le cose im- che il padrone non gli dia il per-
pastate con la farina e l’olio che messo di sposarsi».
mi dava il padrone». Sapevi che Non servono catene. «La
la Terra è rotonda? «No». Posse- schiavitù è nella testa». Una ta-
devi qualcosa? «No. La maglia cita consuetudine avvolta nel
che avevo indosso, se si rompe- paternalismo. Non c’è bisogno
va la riparavo con il filo». Quan- di documenti, tutti sanno chi
d’eri piccolo giocavi con i bam- appartiene a chi. «Gli schiavi
bini liberi? «Mai». Tuo padre? spesso sono orgogliosi del loro
«Apparteneva a un altro padro- padrone». Una consuetudine
ne. Lo incrociavo ogni tanto». che si trova «anche tra i neri,
Com’è curare i cammelli? Ma- sebbene nella società dei mau-
tallàh finalmente ride: «Difficile ri (bianchi di lingua araba,
e facile. Un estraneo lo attacca- ndr) sia più rilevante». Pochi
no. Ma a me non facevano del protestano. Boubakar raccon-
male. Mi riconoscevano dal- ta di un caso emblematico: lo
l’odore. Ero uno di loro». schiavo muore, il padrone va a
Il nome vuol dire felicità di prendere le poche cose raggra-
Dio: Matallàh è nato schiavo co- nellate in una vita: una capra,
me sua madre, sotto una tenda un asino, un fucile. Alla moglie
nel deserto della Mauritania non resta nulla, la moglie non
verso il confine con l’Algeria. si rivolge alle autorità, le autori-
Ha una trentina d’anni. Quan- tà chiudono gli occhi. Può acca-
d’era ragazzo il padrone lo ce- dere che il padrone riconosca
dette al fratello, così lui perse uno schiavo come proprio fi-
di vista la madre. Come Zanna glio, e che quest’ultimo alla
Bianca e la lupa Kiche. morte del padre erediti... i suoi
I suoi padroni erano pastori. fratelli schiavi.
Matallàh un giorno è scappa- Malouma Mint Bilal, moglie
to. Non è facile, nel deserto im-
di Boubakar e neo eletta depu-
menso. Chi lo fa spesso viene ri-
tata dell’App, è nata schiava.
preso e punito. O ucciso. Per
È scappata dal villaggio ragaz-
scappare, devi credere che ci
zina, grazie all’istitutore buo-
può essere un altrove dove il
padrone non ti può raggiunge- no di una scuola. Il ministro
re, un altro branco capace di della Giustizia del passato go-
accoglierti. Chi gliel’ha detto a verno di transizione, dice, è fi-
Matallàh? «Dei nomadi venuti glio del suo padrone. «Quando
dal sud. Dissero che non tutti mi ha incrociato in Parlamen-
vivevano come me». E com’è to era imbarazzato, non sape-
riuscito a scappare? «I soldati va se darmi la mano o no». Ma-
un giorno si fermarono sulla louma è chiara: se il presiden-
strada. Per caso, ero lì vicino. te non prenderà misure con-
Mi chiesero dov’era la mia fa- crete contro la schiavitù «usci-
miglia. Mi dissero che potevo remo dal governo». Matallàh
andare con loro». conta i giorni. L’«uomo chia-
Quei soldati erano «harati- mato cammello» ha un sogno:
nes», una parola che in Maurita- che sua madre possa morire
nia indica gli schiavi o i figli di da donna libera.
schiavi liberati. Il loro coman- Michele Farina

La tratta di uomini Nuova democrazia


abolita 200 anni fa e antiche piaghe

Quest’anno si celebrano i In diverse parti del mondo


200 anni dall’abolizione la riduzione in schiavitù è
della tratta degli schiavi, una piaga ancora attuale. In
sancita nel 1807 dal Mauritania, dove si sono
Parlamento della Gran appena svolte le prime
Bretagna, Paese al centro elezioni libere, la schiavitù è
dell’economia schiavista. Si stata messa fuorilegge solo
calcola che nei tre secoli nel 1981. Ma le autorità
precedenti 12 milioni di finora hanno fatto
africani furono condotti in pochissimo per estirparla.
catene oltreoceano partendo Per le associazioni
dalle coste dell’Africa umanitarie ci sono tuttora
Occidentale. La schiavitù almeno 90 mila schiavi:
era già praticata nei regni lavorano senza compenso,
africani, con i mercanti possono essere ceduti, i figli
arabi coinvolti nella tratta. sono proprietà del padrone.
20 Cronache C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007

LA VICENDA
Il Tribunale amministrativo del Lazio ha bocciato la decisione del Csm
Bocciatura
Il Tar dà ragione a Carbone 1 Lo scorso 12
dicembre il
plenum del
Consiglio

Cassazione, alt al concorso superiore della


magistratura ha
bocciato la
candidatura di

Manca il presidente da sei mesi. «Garbuglio inestricabile» Vincenzo


Carbone a primo
presidente della
Cassazione con
ROMA — La guerra continua. E la quando sembrava certo che il Csm vuota ormai da sei mesi e si rischia la
nuova battaglia l’ha vinta lo sconfitto avrebbe nominato Carbone, Giorgio paralisi per chissà quanto altro tem- 12 voti favorevoli
di quella precedente, Vincenzo Car- Napolitano s’era presentato a Palaz- po ancora. Contro la sentenza del e altrettanti
bone, il giudice bocciato dal Consi- zo dei marescialli per presiedere la se- Tar a favore di Carbone, infatti, è più contrari
glio superiore della magistratura per duta del plenum. Ma per lo scarto di che probabile che il Csm ricorra al
la carica di primo presidente della un voto arrivò la bocciatura, con tut- Consiglio di Stato. Chiedendo alme-
Assente
Corte di cassazione. Contro quella de-
cisione Carbone s’è appellato al Tar,
e ieri il tribunale amministrativo del
Lazio gli ha dato ragione bocciando
la bocciatura del Csm. Non solo, ha
te le polemiche che ne sono seguite.
Compresa l’esplicita richiesta dello

IL RICORSO
no di sospendere la sospensione del
concorso decisa ieri. E poi di annulla-
re anche nel merito un verdetto che
— si commentava ieri a caldo nei cor-
ridoi del Consiglio — è entrato nella
2 Il 26 gennaio,
anche su richiesta
del presidente
pure bloccato il nuovo concorso in- valutazione dei fatti, mentre doveva Napolitano,
detto dall’organo di autogoverno per Ora si deciderà fermarsi alle questioni di legittimità. CASSAZIONE Carbone è presidente aggiunto, la seconda carica della Corte Carbone, che è
nominare il capo della Cassazione. Di tutt’altro avviso, ovviamente, Car- presidente
«E così ha festeggiato San Vincen- se ricorrere al bone e i suoi legali, per i quali il Tar fu nominato. Ora il Tar del Lazio lo ha riaperto il concorso per il posto di
aggiunto della
zo», ha commentato scherzosamente ha semplicemente ravvisato un «ec- rimette in gioco parlando di «erro- primo presidente, e proprio questa
il vicepresidente del Csm Mancino Consiglio di Stato cesso di potere» nella bocciatura di neo apprezzamento delle condotte settimana ha ascoltato i tre aspiranti prima sezione
con alcuni colleghi, collegando il no- Carbone. ascritte al ricorrente da parte del con maggiori possibilità: i presidenti della Cassazione,
me di Carbone con il calendario che La vicenda ruota intorno alla reite- Csm»: in pratica ha detto che le con- di sezione Ianniruberto, Corona e Pre- non ha letto la
ieri ricordava San Vincenzo Ferrer. stesso Napolitano che a gennaio, ad rata mancata richiesta di autorizza- siderazioni svolte dalla metà dei stipino. Formalmente alla selezione relazione sullo
Ma la questione, al di là della battuta, aprire l’anno giudiziario non fosse zione all’insegnamento universita- membri del Csm sulla mancata ri- partecipa anche Carbone, che ha ri- stato della
è seria; lo sa bene Mancino, lo sanno Carbone (il quale è attualmente presi- rio da parte del magistrato, venuta chiesta di autorizzazione all’insegna- presentato la propria domanda. Ma i
gli altri componenti del Consiglio e lo dente aggiunto della Cassazione, alla luce attraverso lettere anonime mento (che poi hanno determinato consensi sul suo nome in questi mesi Giustizia che dà
sanno pure al Quirinale, che segue da dunque «reggente» dell’ufficio), ma dopo che il suo nome era stato pro- la bocciatura) erano sbagliate o fuo- di scontro tra lui e il Consiglio sem- inizio all’anno
vicino la questione della mancata no- un altro magistrato. posto all’unanimità per la prestigio- ri luogo; di qui l’annullamento di brano diminuiti; perfino la sua corren- giudiziario
mina del magistrato più alto in grado Questione seria perché la poltrona sa carica. La conseguenza fu che il quella bocciatura. te, Unità per la costituzione, sta valu-
d’Italia. Non a caso, a dicembre, più importante della magistratura è Csm si spaccò a metà e Carbone non Solo che nel frattempo il Consiglio tando la possibilità di non votarlo
Ricorso
Novara, hanno confessato anche l’uomo e la donna arrestati mercoledì per il rapimento di Barbara Vergani
più, visto che tra l’altro due dei tre
concorrenti «alternativi» appartengo-
no anch’essi a Unicost. Ma adesso la
nuova corsa è stata fermata dal Tar.
E se il Consiglio di Stato non dovesse
3 Il Tar del Lazio ha
accolto il ricorso
presentato da

Il sequestro studiato al bar. «Un lavoretto per fare un po’ di soldi» sospendere la decisione di ieri, il Csm
si troverebbe costretto a rivalutare la
posizione del giudice bocciato.
Situazione imbarazzante, oltre che
Carbone contro
la bocciatura
della sua
candidatura e ha
Lettini: ho liberato la ragazza perché mi faceva pena. Il padre: indagate ancora di difficile soluzione, come commen-
ta «con grande amarezza» il consiglie-
re di Unicost Giuseppe Berruti: «A
bloccato il nuovo
concorso per
questo punto il garbuglio giuridico nominare il capo
IL COVO mi sembra assolutamente inestricabi- della Cassazione
le, e soprattutto mi sembra che il ruo- indetto dal Csm,
lo del Csm come detentore sovrano
«All’inizio era stata scelta una casa di Giromini del potere di scegliere il dirigente di che ora potrebbe
a Miasino, poi lui cambiò idea perché era troppo un ufficio giudiziario sia fortemente rivolgersi al
fredda: meglio quella di Sandra» indebolito». Consiglio di Stato
Giovanni Bianconi

venerdì 13 – sabato 14 aprile

LA RAPITA E GLI ARRESTATI


Barbara Vergani con la tuta della polizia scientifica durante il
sopralluogo nel covo della sua breve prigionia. A destra, dall’alto,
gli arrestati: Giuseppe Lettini, Alessandra Cerri e Virgilio Giromini
DAL NOSTRO INVIATO senza avere l’intenzione di rapirla. Poi, quando
PROVARE
NOVARA — Un piano studiato nei dettagli, la vedono uscire dal negozio, si rendono conto
tra dicembre e gennaio. Anche in un bar vicino che è arrivato il momento. «Sono stato io a mi-
PER COMPRARE
alla caserma dei carabinieri di Borgomanero (No- nacciare la Vergani con una pistola, ma prima
vara). «Incontrai Giromini per caso, in un centro avevo tolto il caricatore. L’avevo trovata in un
commerciale, mi parlò di fare un lavoretto per ti- parco a Novara, vicino alla questura. Era sotto
rare su un po’ di soldi. Successivamente ci ve- una panchina, insieme con il silenziatore». Alla
Non mancare
demmo in quel bar e mi spiegò che si trattava di guida della Passat c’è Giromini. Consegnato l’unica, grande, completa,
rapire il figlio di una famiglia facoltosa e tenerlo a l’ostaggio alla Sandra, i due si rivedono domeni-
Miasino, in una casa di sua proprietà». ca mattina, sempre nel covo: «È stata l’ultima opportunità di provare
Così, davanti a una tazzina di caffè, Virgilio Gi- volta che ho visto Giromini. Lo aspettavo la sera
romini e Giuseppe Lettini preparavano quello alle 22, ma lui non si fece vivo». In quelle ore Giro-
tutte insieme le novità
che sarebbe stato il rapimento di Barbara Verga- mini è sotto interrogatorio nella caserma dei ca- della stagione
ni, 24 anni, ultimogenita di Carlo, noto costrutto- rabinieri di Borgomanero. Ci resterà fino a poco
re del Novarese. Un disegno criminale che «Gil» prima delle 23.
Virgilio Giromini aveva messo in cantiere con A casa Cerri, invece, è panico. Racconta il Let-
Alessandra Cerri, già baby sitter dei suoi figli, la tini: «Chiesi alla ragazza se si chiamasse Barba- Alpha Golf Nike
complice-carceriera individuata sin da domeni- ra, lo avevo sentito alla televisione. Giromini la
ca dalla squadra mobile di No- indicava come figlia di Verga- Bang Golf Odyssey
vara. Lettini viene ingaggiato LA PISTOLA ni». Poi la decisione di liberarla: Ben Hogan Ping
in un secondo momento. Lo ha «Andavo e venivo dalla stanza Callaway Ray Cook
raccontato il gessista (il suo me- dove era incatenata, ad un cer-
stiere) ieri notte, nel comando «L’ho trovata in to punto dissi alla Cerri che era Cleveland Rossa
provinciale dei carabinieri di meglio lasciarla andare». Ecco Cobra Silver Diamond
Novara: «All’inizio gli dissi che un parco, sotto le ragioni: «Da un lato avevo Komperdell Slighter Golf
era pazzo, poi cambiai idea per- pensato che Giromini fosse sta-
ché le mie condizioni economi- una panchina» to catturato, dall’altro non sop- Honma Taylor Made
che non sono floride». Mesi di portavo di vedere la ragazza in Maetch Titleist
preparazione, pensando di rapi- quelle condizioni, mi faceva pe- Mizuno Top Flite
re Marco, fratello di Barbara. Il nome del terzo na». La Cerri acconsente. Lettini la carica sulla
complice arriva per rassicurarlo: «Mi parlò di sua auto, una Renault Megane, la fa stendere sul Never Compromise Wilson Staff
Sandra Cerri, che io già conoscevo». sedile posteriore, con le mani legate e ancora in-
Una sera i due vanno a trovare la Cerri, a cappucciata: «L’ho accompagnata in un bosco e
Ghemme: «Giromini disse che aveva cambiato l’ho lasciata vicino a una pianta». Lettini torna a
idea sul luogo di prigionia, la casa di Miasino era casa. Viene a sapere che l’amico Gil è stato arre-
troppo fredda, meglio l’abitazione di Sandra». È stato. Sa che potrebbe toccare anche a lui, ma GARDEN GOLF MILANO 3
Giromini, nella confessione del 4 aprile, a parlare aspetta «perché gli manca il coraggio di costituir- Via Salvo d’Acquisto, 6
invece della preparazione della prigionia. Sono si». Quanto al riscatto: «Non avevamo stabilito le
in due a lavorarci: Giromini porta materasso, cu- parti. Io pensavo di continuare a fare l’artigiano Milano 3 - Basiglio (MI)
scino e una moquette verde prelevati dall’hotel e custodire la mia quota. Giromini avrebbe pen-
Approdo, dove lavora come manutentore; Letti- sato lui a riciclaggio». Ultimo accorgimento: far Apertura ore 10 – 18
ni fora le pareti, fissa i ganci per le catene, mette sparire pistola e silenziatore, sotto un ponte, in INGRESSO LIBERO
dei pannelli per oscurare la finestra. Poi si passa un sacchetto di plastica. I carabinieri l’hanno tro- Ampio parcheggio
alla fase esecutiva. In azione sempre Giromini e vata ieri. Per loro non ci sono più buchi neri. Ma
Bar e ristorante
Lettini. Scartata l’ipotesi di rapire Marco Verga- il papà di Barbara chiede di continuare le indagi-
ni, la banda si concentra su Barbara, considera- ni: «Il cerchio non è ancora chiuso». IL MONDO DEL GOLF - Tel. 02.7788501
to un obiettivo più facile. Cominciano a pedinar- Grazia Maria Mottola
la. Anche sabato 31 marzo sono sulle sue tracce, gmottola@corriere.it
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Cronache 21
#

Polemiche sul nuovo istituto pronto a settembre. Scaparro: «La sola idea di una parete divisoria è inaudita» L’ADDIO DELL’INVESTIGATORE

Muro nell’asilo per separare italiani e tedeschi Mostro di Firenze, Giuttari:


«Altri complici e colpi di scena»
Bressanone: barriera tra i bambini nella «scuola modello di convivenza» PERUGIA — La caccia al mostro di Firenze è finita.
Almeno per Michele Giuttari, il dirigente di polizia
che più di chiunque altro ha legato il suo nome alla
MILANO — Forse faranno co in lingua tedesca e una so è troppo tardi. Non è più lingue. A me sembrerebbe un ricerca dell’autore degli otto duplici omicidi avvenuti
merenda assieme. Magari si scuola materna con una sezio- possibile evitare quella «divi- fatto positivo se la divisione in Toscana tra 1968 e il 1985. L’investigatore, che
incroceranno in mensa. Po- ne in lingua italiana e tre tede- soria con porta in vetro comu- dei canali scolastici non ci fos- recentemente si è dedicato con successo anche alla
La scheda trà perfino capitare che si ri-
trovino in terrazza. Ma fra i
sche. Tutto perfetto. Salvo
quella riga tirata per l’intera
nicante, al fine di definire le
aree di pertinenza della sezio-
se. Ma dobbiamo anche esse-
re attenti a fare le cose con
narrativa, aveva cominciato a lavorare sui misteriosi
delitti del Mostro nel 1995, come dirigente della
squadra mobile di Firenze. Il suo impegno nelle
S L’ISTITUTO corridoi dell’asilo proprio no. lunghezza dell’asilo: «allesti- ne in lingua italiana e delle se- equilibrio. Qui tutte le scuole
La nuova scuola di Perché una paratia li terrà se- mento di una divisoria con zioni in lingua tedesca». Il vi- sono separate. In qualcuna indagini è durato 12 anni. E ieri ha consegnato al pm
Rosslauf, nel parati: da una parte i bambi- porta in vetro comunicante». cesindaco Dario Stablum c’è addirittura un muro a divi- Mignini di Perugia un’informativa sull’omicidio
comune di ni di lingua tedesca, dall’altra «È un sistema di segregazio- l’ha spiegata così, nero su dere italiani da tedeschi, al- Narducci, che segna la sua uscita di scena. Nella
Bressanone (un gli italiani. Un porticina di ve- ne architettonica», si meravi- bianco. Dice che poi «dipen- tro che parete divisoria at- relazione, l’investigatore presuppone la presenza di
ginnasio e una tro in mezzo al divisorio testi- gliò per prima Elda Letrari Ci- derà dalle direzioni delle trezzata come in questo asi- altri possibili complici e non esclude nuovi colpi di
scuola materna), monierà che l’istituto è uno madon, consigliera comunale scuole dell’infanzia gestire di lo...». scena soprattutto in virtù delle nuove tecnologie
doveva diventare un solo, certo. Ma con due gestio- di Alternativa Ecosociale. fatto gli spazi e non creare se- La formula della nuova applicate al campo della genetica che consentiranno
istituto sperimentale ni distinte. E con due ingressi Tecnici e politici presero tem- parazioni artificiose». scuola d’infanzia, valuta Sta- di fare altri accertamenti sul dna del mostro. Tutto
per l’integrazione diversi. E con personale e pro- po. «Mi dissero che avrebbe- Stablum (Margherita) è in blum, «riproduce la realtà al- muove da un fazzoletto già presente nei reperti
multilinguistica gramma didattico differenti. ro valutato le mie obiezioni e politica dal 1964 e di passi toatesina». Nulla di più. «E la probatori, ma dimenticato nel corso degli anni. Era
nell’Alto Adige, Eppure il nuovo edificio che sarebbero state possibili avanti verso convivenza fra porta di vetro si può anche la- stato raccolto sul luogo del delitto degli Scopeti,
come del resto scolastico della zona di Ros- delle modifiche». Invece no. italiani e tedeschi ne ha visti sciarla aperta, nessuno li rim- dove fu uccisa una coppia di francesi, ed era
richiesto in una slauf, a Bressanone, doveva Architetti e carpentieri han- e vissuti tanti. «Il mio parere provererà. A me va bene, deci- macchiato di sangue di un gruppo sanguigno diverso
petizione firmata da essere l’istituto sperimentale no seguito passo dopo passo personale?» chiede. «Io parlo dano loro». da quello dei sospettati e delle due vittime, però
oltre 600 cittadini della svolta, il passo avanti il progetto originario e ades- da italiano, ho figli perfetti bi- Con tanti saluti alle «ragio- uguale a quello raccolto sul luogo del delitto di una
verso la convivenza nevoli aspettative» di chi cre- prostituta nel centro storico di Firenze nel 1983. Un
scolastica fra italia- deva nella svolta multilingue. omicidio fino ad oggi mai attribuito al mostro.
ni e tedeschi. Così In autunno «Un’occasione perduta per fa- M. Ga.
se lo aspettavano i vorire una naturale conviven-
seicento firmatari di za e una proficua collabora-
una petizione a favo- zione che in una struttura co- SUPERENALOTTO
re delle scuole pluri- me quella sarebbe possibile» LOTTO Combinazione vincente
lingue. Così lo avreb- dice Elda Letrari. Adesso lei Estrazione di giovedì 5 aprile
be voluto il partito guarda alla «buona volontà Bari 85 87 60 29 3 2 17 60
«Alternativa Ecoso- delle maestre. E speriamo
ciale» che aveva pro- che la tengano aperta quella Cagliari 69 59 47 67 77 77 85 86
mosso la petizione. porta...».
S SEPARAZIONE E qualche apertura l’avevano «La questione non è la por- Firenze 86 30 7 79 10 21 Numero Jolly
Il progetto del fatta anche gli amministrato- ta aperta o chiusa, trovo che
nuovo edificio ri locali. Tanto da consentire sia inaudita la sola idea di Genova 42 29 4 13 65
scolastico oggi in la partenza di un esperimen- una parete divisoria» taglia
71 Numero Superstar
costruzione (nella to unico da quelle parti: la cre- corto Fulvio Scaparro, esper-
Milano 60 26 77 25 89 Montepremi 3.422.515,24
foto) prevede un azione di una sezione bilin- to di psicopedagogia. «Una Ai 6: nessuno
Napoli 2 15 25 57 28 Jackpot: 42.428.847,96
ginnasio a indirizzo gue in una scuola per l’infan- parete che divide una scuola
Ai 5+1: nessuno
pedagogico in lingua zia gestita da suore e finanzia- materna è una contraddizio- Palermo 17 58 88 52 53 Ai 5: 171.125,77
tedesca e una scuola ta dal Comune. «Siamo sulla ne in termini. Nel 2007 mi Ai 4: 520,93
materna con una strada giusta, finalmente ca- sembra repellente a vista». Roma 77 64 41 81 33
sezione in lingua
italiana e tre
dono i muri anche da noi» ave-
vano esultato i favorevoli agli
Referendum per la «secessione» di Cortina Che in Alto Adige non sia co-
sa rara lui la trova «una giusti- Torino 44 11 28 90 34
Ai 3:
Ai 5 stella:
Ai 4 stella:
12,39
nessuno
nessuno
tedesche separate asili plurilingue, ai quali nel ficazione risibile. Così i bam- Ai 3 stella: 1.239,00
l’una dalle altre frattempo si era aggiunta an-
CORTINA D’AMPEZZO (Belluno) — Un referendum per
bini cresceranno con l’idea
Venezia 21 85 5 83 18 Ai 2 stella: 100,00
separare Cortina d’Ampezzo dal Veneto e annetterla al Trentino Agli 1 stella: 10,00
da una «paratia che la lista «Rinnovamento Alto Adige. I 6.834 elettori di Cortina e di altri due Comuni che questa sia la normalità». Nazionale 71 38 12 54 87 Agli 0 stella: 5,00
attrezzata» e una per Bressanone». minori, che dal ’45 sono in provincia di Belluno, andranno al La «normalità» di un’altra di-
porta di vetro Poi è stato presentato il voto in autunno. Da questa primavera intanto il bilinguismo visione, a Rosslauf, è quasi Giochi e pronostici
nuovo progetto al Rosslauf: italiano-ladino appare già nei cartelli stradali di Cortina (foto) pronta. Si parte a settembre. su www.corriere.it
ginnasio a indirizzo pedagogi- Giusi Fasano

Varata dal governo l’Anvur. Controllerà la qualità degli atenei

Nasce l’Agenzia per valutare le università


Mussi: finisce l’era «più iscritti, più soldi»
ROMA — «Una rivoluzione, credetemi, sa- prese ed enti locali). «Prevediamo di triplica-
rà una vera rivoluzione», dice il ministro Fa- re i fondi, che quest’anno si aggirano attor-
bio Mussi. L’Agenzia nazionale di valutazio- no ai 5 milioni di euro, già dalla prossima Fi-
ne dell’università e della ricerca (Anvur) va- nanziaria».
rata ieri dal consiglio dei ministri, promette Se l’Agenzia sarà autonoma nello sceglie-
di dare un colpo di freno al proliferare di ate- re i criteri del giudizio, «il ministro — conti-
nei e di corsi di laurea improponibili, con il nua Ragone — si aspetterà valutazioni ade-
solo scopo di acchiappare studenti. Finisce guate e credibili. Il principio è far competere
l’era del «più iscritti, più soldi». gli atenei, per cui si è scelto di non seguire la
«Un’innovazione di gran- strada della valutazione dei
de portata — ripete Mussi IL MINISTRO singoli ricercatori, che oltre-
—. Le risorse andranno a chi tutto sono 80 mila, ma di
se le merita». L’Agenzia di spingere le università a fare
valutazione sarà un organi- «E’ una una buona politica di accre-
smo autonomo al cui vertice ditamento, altrimenti si per-
ci saranno sette illustri pro- rivoluzione. Le dono soldi».
fessori, due stranieri nomi- Qui infatti, la grande novi-
nati da agenzie straniere e risorse andranno tà. Chi ottiene ottime valuta-
cinque italiani nominati dal zioni, chi migliora nell’arco
ministro ma scelti unica- a chi le merita» di un determinato periodo
mente sulla base di criteri di tempo, riceverà più soldi
scientifici. Insomma, cinque dallo Stato. Altrimenti, po-
persone «eccellenti», sulle quali anche il Par- trebbe addirittura perderli. Spiega Ragone
lamento dirà la sua. «La logica è: evitare il provincialismo, evita-
«L’Agenzia — spiega il professor Giovanni re il giro dei soliti professori, aprirsi all’este-
Ragone del Miur — sceglierà da sè i criteri di ro. E non commettere errori. Se sbagli, per-
valutazione. Noi gli diciamo che cosa dovrà di i soldi». L’Agenzia avrà anche un altro im-
valutare». E cioè: la qualità didattica, la qua- portantissimo compito: quello di dire sì o no
lità della ricerca, i servizi agli studenti, la ca- all’apertura di nuovi atenei e all’attivazione
pacità di darsi degli obiettivi e di raggiunger- di nuovi corsi di laurea.
li, il contributo al contesto territoriale (im- Mariolina Iossa

TERMINI IMERESE

Sradicato di notte
l’albero Impastato
L’albero dedicato a
Peppino Impastato,
piantato il 27 marzo
scorso a Termini
Imerese (a sinistra la
cerimonia, foto
Giunta), è stato
sradicato nella notte
di ieri e lasciato
appoggiato ad un
muro su cui è stato
scritto: «Viva la
mafia». La polizia (a
destra, foto Lannino)
sta indagando
sull’accaduto
22 Cronache C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007

Stasera la celebrazione. Alla Nona stazione la meditazione scritta da Ravasi sulla condizione femminile IL RITO

Papa, la Via Crucis delle donne


«Con Cristo le umiliate e violentate»
La Pasqua e il richiamo ai sacerdoti: «Quanta sporcizia c’è nella Chiesa»
CITTA’ DEL VATICANO — Nella conforto e al lamento rituale per i mori- alla «prostituta in lacrime», «dalla giova-
«Via Crucis» di questa sera al Colosseo bondi e i condannati a morte» — è forse ne figlia di Giairo all’anziana curva, dal-
— che sarà guidata da Benedetto XVI quella che gli è riuscita meglio. la nobildonna Giovanna di Cusa alla ve-
ed è stata scritta dal biblista Gianfranco Il biblista parte dal ricordo delle don- dova indigente e alle figure femminili del-
Ravasi — vengono ricordate, sullo sfon- ne di cui Gesù «si era spesso circondato» la folla che lo seguiva». Accenna poi al
do dell’incontro di Gesù «con le donne durante la sua vita, «superando conven- «mondo di madri, di figlie e di sorelle»
di Gerusalemme», tutte le figure femmi- zioni e pregiudizi»: dalla vedova di Nain che «si stringe attorno a Gesù fino all’ul-
nili tribolate di oggi e di ogni tempo: vio- tima sua ora», cioè appunto nelle diver-
lentate, «sottoposte a pratiche tribali in- se fasi della «via della croce».
degne», cioè infibulate o variamente ves- L’Ultima Cena Ecco infine il richiamo alle donne do-
sate nella loro sessualità, «sole di fronte lenti d’ogni tempo e luogo: «Accanto a
alla maternità», madri «ebree e palesti-
nesi», vedove, anziane abbandonate.
Ogni anno tocca a un diverso autore
«A tavola Gesù lui noi ora immaginiamo anche tutte le
donne umiliate e violentate, quelle emar-
ginate e sottoposte a pratiche tribali in-
scrivere la «Via Crucis» per il papa e due
anni addietro, per l’ultimo Venerdì San- non mangiò agnello» degne, le donne in crisi e sole di fronte
alla loro maternità, le madri ebree o pale-
to di papa Wojtyla, l’autore era stato Jo- stinesi e quelle di tutte le terre in guerra,
seph Ratzinger, che aveva proposto una le vedove o le anziane dimenticate dai lo-
severa riflessione sul peccato che «sfigu- ro figli».
ra» il volto della Chiesa: «Quanta sporci- Creature dolenti e a un tempo conso-
zia — scrisse tra l’altro — c’è nella Chie- lanti, che insegnano agli uomini la «bel-
sa, e proprio anche tra coloro che, nel sa- lezza» della compassione: «È una lunga
cerdozio, dovrebbero appartenere com- teoria di donne che testimoniano a un
pletamente a lui». mondo arido e impietoso il dono della te-
La parola «sporcizia» riferita al pecca- nerezza e della commozione, come fece-
to dei consacrati è tornata ieri in bocca ro per il figlio di Maria in quella tarda
al papa, durante la messa celebrata in CITTA’ DEL VATICANO — Gesù mattinata gerosolimitana. Esse ci inse-
mattinata nella Basilica di San Pietro: potrebbe aver celebrato la Pasqua ebraica gnano la bellezza dei sentimenti: non ci
«Quando ci accostiamo alla liturgia per — sua «ultima cena» — nel giorno in cui la si deve vergognare se il cuore accelera i
agire nella persona di Cristo — ha detto fissava il calendario degli Esseni, che erano battiti nella compassione, se talora affio-
rivolgendosi ai sacerdoti — ci accorgia- vegetariani e quindi potrebbe aver fatto rano sulle ciglia le lacrime, se si sente il
mo tutti quanto siamo lontani da Lui; una Pasqua «senza agnello»: è un’ipotesi di bisogno di una carezza e di una consola-
quanta sporcizia esiste nella nostra vita. alcuni studiosi che il Papa ha ricordato ieri zione».
Egli solo può donarci il vestito festivo, durante la celebrazione in San Giovanni in La seconda stazione permette a Rava-
renderci degni di presiedere alla sua Laterano, riconoscendole «un alto grado si di dire qualcosa sull’intricante figura
mensa, di stare al suo servizio». di probabilità». L’ipotesi si basa sugli di Giuda, più che mai attuale oggi a se-
Il papa ha scelto per la «Via Crucis» di «scritti di Qumran» scoperti nel 1947 che ci guito della pubblicazione dell’apocrifo
quest’anno un autore creativo: monsi- informano sulla setta degli Esseni. Gesù — «Vangelo di Giuda» e del romanzo di Jef-
gnor Ravasi, biblista di gran nome e pre- ha detto ieri Benedetto XVI — «ha frey Archer appena tradotto in italiano
fetto della Biblioteca Ambrosiana di Mi- celebrato la Pasqua con i suoi discepoli da Mondadori: «Il Vangelo secondo Giu-
lano. Le sue meditazioni sono puntuali probabilmente secondo il calendario di da. Beniamino Iscariota». Ravasi sem-
sia nella lettura delle quattordici «stazio- Qumran — cioè almeno un giorno prima bra fare spazio a un «pentimento» del
ni» evangeliche, sia nella loro attualizza- della Pasqua del Tempio — e l’ha celebrata traditore che potrebbe non essere stato
zione. senza agnello, come la comunità di solo disperazione: «Alla notte succederà
La «nona stazione» — dove Gesù in- Qumran che non riconosceva il Tempio di l’alba, all’oscurità la luce, al tradimento
contra «un gruppo di donne, forse appar- Erode ed era in attesa del nuovo tempio». il pentimento, anche per Giuda».
tenenti a una confraternita dedita al Luigi Accattoli LAVANDA DEI PIEDI Benedetto XVI lava i piedi ai «discepoli», ieri sera, alla messa in Coena Domini
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Cronache 23

LA SVOLTA

La Nona stazione
La Via Crucis è un rito che replica il
percorso di Cristo verso il Golgota: in
Il commento
Benedetto XVI ha affidato le meditazioni per la Via
Crucis a monsignor Gianfranco Ravasi, biblista.
L’Eritrea vieta l’infibulazione
origine il fedele si recava sui luoghi in
cui Gesù ha sofferto. Il rito attuale
risale al Medioevo, con una varietà di
stazioni codificata a inizio del XVII
secolo, in Spagna. Nel 1991 Giovanni
Ecco uno stralcio del commento sulla IX stazione

Accanto a lui immaginiamo tutte le


«Il carcere a chi la pratica»
Paolo II introduce la Via Crucis donne umiliate e violentate, quelle MILANO — L’Eritrea ha annun- no ai Paesi del Corno d’Africa. Più a
ciato di aver messo fuori legge la mu- sud, invece scompare.
biblica, basata su riferimenti evangelici
accurati. Nella IX stazione, l’incontro
emarginate e sottoposte a pratiche tilazione genitale femminile. È un In Eritrea, Etiopia, Somalia e Su-
con le donne di Gerusalemme: «Lo tribali indegne, quelle in crisi passo importante perché il 90‰ del- dan Meridionale viene utilizzato il
seguivano una gran folla di popolo e di le donne eritree ha subìto questa vio- metodo più profondo e selvaggio,
donne che si battevano il petto e
e sole di fronte alla loro maternità, lenza, praticata in molti Paesi del- che prevede il taglio del clitoride,
facevano lamenti su di lui. Ma Gesù le madri ebree o palestinesi e di tutte l’Africa sub-sahariana. Quasi ovun- l’escissione delle grandi labbra e la
disse: "Figlie di Gerusalemme, non que l’Fgm (dall’acronimo inglese Fe- cucitura della vagina, che viene ripe-
piangete su di me, ma piangete su voi
le terre in guerra, le vedove o le male genital mutilation) è bandita tuta dopo ogni parto. Quando le
stesse e sui vostri figli"» (Lc 23, 27-28). anziane dimenticate dai figli... da norme che, però, non vengono ap- bambine sono sottoposte a questa
plicate e, con la scusa che si tratta di terribile operazione (a 6 o 7 anni) ur-
un’usanza antica, radicata nei costu- lano, piangono e si disperano per il

B ARBARA P OLLASTRINI mi e nelle tradizioni,


viene tollerata. Riusci-
rà l’Eritrea ad essere il
dolore. Tra l’altro com-
plicazioni sono sem-
pre in agguato e molte
primo Paese a ridurre delle involontarie pa-
notevolmente, se non Mutilazione zienti muoiono di set-

«Apriamo le scuole la sera per le islamiche» ad abolire, questa ter-


ribile abitudine?
Può essere, perché
ad Asmara governa
S CHE COS’È
L’infibulazione (dal
latino fibula, spilla)
ticemia. Inoltre la pic-
cola fessura lasciata
per far uscire urina e
mestruazioni spesso
una dittatura intransi- è una mutilazione si intasa e provoca la
ROMA — «Contro la strage delle in- E poi? grande maggioranza dei musulmani è gente e spietata che genitale femminile. distruzione dei tessu-
nocenti l’unico antidoto è non avere «Bisogna dare informazioni sui dirit- fatta da persone perbene». sbatte in carcere, spes- Non ha base religiosa ti interni. I parti diven-
più rimozioni e silenzi». Il ministro del- ti. Le donne segregate e oppresse non Sarebbe favorevole a regole più re- so senza motivo, dissi- ma culturale; è tano dolorosissimi e
le Pari Opportunità, Barbara Pollastri- li conoscono, e non sanno a chi rivol- strittive per evitare imam ignoranti denti e disobbedienti. praticata in molte innaturali.
ni, invita a fare presto, «a correre co- gersi. Occorre anche potenziare i nu- anche della Sharia? Niente di più sempli- società tribali Governi e organizza-
me treni» nel riconoscere i diritti di si- meri verdi antiviolenza e l’accoglienza «Sì, servono regole che impediscano ce, dunque, come pre- dell’Africa, del Sud zioni non governative
curezza e di libertà alle donne musul- per le donne minacciate». agli imam di essere predicatori di vede la legge entrata della penisola araba hanno in questi ultimi
mane oppresse da mariti fondamenta- Ma i molti falsi-Imam che invitano a odio. Per questo andrebbero subito in vigore il 31 marzo, e del Sudest asiatico anni lanciato campa-
listi, cone quelle mostrate da Annoze- sottomettere le donne e a picchiarle, approvate leggi già in Parlamento». che vengano gettati in S I NUMERI gne per sensibilizzare
ro. Lei, assicura, un’idea ce l’ha. non richiedono misure più urgenti? Quali? cella madri tradiziona- L’infibulazione le popolazioni, ma i ri-
Quale? «Certo. C’è il tasto della repressio- «Prima di tutto la legge contro la vio- liste o padri all’antica riguarda circa 130 sultati sono stati scar-
«Destinare subito una quota mini- ne. Quell’imam che abbiamo visto ad lenza sessuale, già approvata dal go- che sottopongano la fi- milioni di donne si perché la pratica vie-
ma del "tesoretto" alla violenza contro Annozero predicare in una stanza con verno, che prevede un impegno specifi- glia alla mutilazione. nel mondo e più ne vissuta come un
le donne». Barbara i volantini di al Qaeda merita un atto co contro l’incitazione alla discrimina- La circoncisione di 28 nazioni. In Italia mezzo per evitare rap-
Per fare cosa? Pollastrini, di vigilanza. C’è l’inchiesta della magi- zione verso le donne». femminile non è una è vietata dalla legge porti sessuali precoci
«Occorre un piano. Un progetto con- 59 anni, è stratura. Penso che si potrebbe chiu- E poi? pratica religiosa ed è o comunque fuori dal
certato e di ampio raggio tra governo, ministro per i dere anche domani. E credo che il ri- «Poi ci sono le leggi sulla cittadinan- effettuata indistinta- matrimonio.Gli inte-
enti locali, magistratura, forze dell’or- Diritti e le Pari sultato non possa essere che della za e sulla libertà religiosa che chiede- mente da cristiani e musulmani (in gralisti cristiani e islamici considera-
dine, volontariato laico e cattolico con- Opportunità massima severità. Tuttavia occorre di- ranno la sottoscrizione di una carta di Paesi islamici intransigenti, come no l’Fgm una pratica religiosa tanto
tro le violenze alle donne. Perché, va stinguere». principi compreso quello di pari diritti l’Arabia Saudita, non viene applica- che estremisti legati ad Al Qaeda nel
detto: la piaga non è circoscritta solo Ovvero? fra uomo e donna». ta). È una tradizione «inventata» per novembre 2003 ammazzarono in So-
a quegli ambienti. Basta un dato: in «Non bisogna dimenticare che la A parole aderisce anche chi celebra evitare che durante le invasioni nemi- maliland Annalena Tonelli, che ave-
Italia muoiono più donne tra i 15 e i 50 matrimoni poligamici. che la donne potessero essere violen- va lanciato una campagna per la sua
anni per violenze che per malattie e in- IL MINISTRO «La poligamia è già vietata dal codi- tate e quindi restassero incinte.
abolizione. Annalena era sostenuta
cidenti». ce italiano. Nel pacchetto legislativo La subiscono praticamente (an-
Un piano che agisca su che fronte? «È una strage delle innocenti, ci saranno norme severe anche su que- che se in diversa misura) tutte le don- da imam moderati e progressisti, ma
«Innanzitutto la formazione. Così sto. Ma va varato in fretta». ne che vivono nelle tribù che vanno ciò non è bastato a contenere la furia
potremmo fare ciò che ci chiede destiniamo subito alle donne una quota, E il velo? dall’Atlantico (Senegal, Liberia, Sier- dei fanatici.
Massimo A. Alberizzi
Souad Sbai, rappresentante delle don- «Siamo per il velo voluto. Non obbli- ra Leone) al Golfo di Guinea (Benin,
ne marocchine: aprire le scuole la sera anche minima, del tesoretto» gato». Nigeria, Togo) all’Africa Centrale, fi- malberizzi@corriere.it
per le donne islamiche». Virginia Piccolillo
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Cronache 25

04
IL CAMBIAMENTO
Qualcosa sta cambiando. I sessantottini sono stati genitori orrendi, in quelli di oggi
vedo una più serena accettazione delle responsabilità

Inchiesta Prof in trincea


I problemi della
scuola visti dalla
parte di chi insegna.
«In classe ho ragazzi di mezzo mondo
Anche ai più piccoli.
Con programmi
Il problema? Il razzismo dei genitori»
ministeriali che si Genova, Celeste Barone tra la «erre» di Wei Li e l’odio del piccolo libanese
ispirano ancora te suo cugino era morto su una mina israe-
liana, glielo avevano raccontato i nonni, e

2.790.254
quindi aveva deciso che da grande avreb-
alla maestrina be «odiato» i nemici. «Non è facile, spiega-
re ad un essere umano di sette anni sotto-
dalla penna rossa. posto all’influenza dei grandi che l’odio
non è un lavoro, non è niente». Durante
l’anno arriva sempre il momento in cui il
E con i fondi per Gli iscritti alla scuola medico scolastico impone la tubercolini-
ca, e tocca spiegarlo ai genitori dei cinesi.
primaria, statale e non statale, «Penso che se qualcuno mi filmasse e mi
i mediatori culturali in Italia nell’anno scolastico spedisse su YouTube, spopolerei. Metto
2005-06 Di questi, 560 mila su una faccia da "bacillo di Koch", simulo
che non ci sono erano iscritti al primo anno atroci sofferenze, e solo allora la madre,
preoccupata per la mia salute, mi prende
la mano per farmi capire che va tutto be-
ne. Un gesto di pietà».

L
a maestra Celeste non è mai riusci-
ta ad accettare la «erre» mancante
di Wei Li. Si è sempre sentita re-
sponsabile, per quel bambino che dopo
cinque anni parlava ancora come i cinesi
165.951
I bambini con cittadinanza
non italiana iscritti alla scuola
Invito con discriminazione
Anche a guardarla dal giardino delle
Elementari, la famiglia non se la passa be-
ne. «I bambini sanno essere crudeli, ma
non conoscono ancora il razzismo. Le loro
famiglie invece sì. Gli stranieri vogliono
fortemente integrarsi, per condividere gli
dei cartoni animati. «Alle Elementari hai primaria nell’anno scolastico stessi giochi degli italiani, scambiarsi le fi-
sempre paura che un tuo fallimento segni 2005-06. Di questi, 158 mila gurine dei Gormiti. Ma quando un alunno
in maniera indelebile un essere umano. ecuadoriano o marocchino sparisce da
Quando escono da qui, non li rivedi più, e
erano iscritti alla scuola statale scuola, e purtroppo capita spesso, i geni-
ti chiedi che ne è stato di loro. Noi siamo tori degli altri tirano un sospiro di sollie-
le fondamenta della casa, quelli che co- vo, qualcuno dice che così il rischio dei pi-

40.136
minciano qualcosa che altri finiranno». docchi diminuisce e non si rende conto
Un giorno ancora lontano, quando fini- che sta pronunciando un’enormità. È un
rà di insegnare, Celeste Barone scenderà razzismo inconsapevole e strisciante. I fi-
negli archivi della De Scalzi-Polacco, la gli accettano il diverso in modo incondizio-
scuola dove lavora da ormai 15 anni, e si nato, mentre i genitori lo fanno solo per
leggerà i registri di quando i bambini «aria- motivi di facciata, di rispettabilità». Non è
ni» entravano dall’ingresso principale e I bambini non italiani iscritti nel passato molto tempo da quando Celeste
quelli ebrei da una porticina sul retro, invi- si trovò appeso alla porta della classe l’in-
sibili agli altri, contabilità separate, le loro 2005-06 nelle scuole primarie vito alla festa di un alunno italiano, scritto
vite documentate solo dagli appositi «regi- della Lombardia, la regione con dalla sua mamma. «Piccolo dettaglio, era
stri della razza ebraica». Ne farà un libro, più bambini stranieri tra gli nominale. Una lista di nomi, non tutti. Tu
forse. iscritti. In Liguria, erano 4.632 sì, tu no. E gli esclusi, ovviamente, erano
stranieri». Non è una peculiarità italiana.
Le radici in Eritrea Ecuadoriani e peruviani si odiano per ra-
Chi è gioni storiche, ma in classe giocano insie-

74.308
Anche la maestra Celeste è stata una me. Le loro madri invece non si parlano, e
Celeste Barone
bambina discriminata. È nata ad Asma- questo silenzio inevitabilmente sgocciola
è nata ad Asmara
ra, figlia di un soldato che a guerra finita sui figli. «Dopo qualche mese, è facile che
da un padre italiano,
decise di restare in Eritrea per fare il foto- un bimbo ti dica che "quando sono grande
un soldato, rimasto
grafo. Quando la famiglia Barone tornò a a quello non gli faccio più amico"».
in Eritrea dopo la
Genova, lei e suo fratello erano chiamati La speranza è nelle nuove generazioni,
guerra per fare
«gli africani» dai compagni di classe. Non
il fotografo. I bambini provenienti da Paesi non di figli, ma di madri e padri. «Da qual-
è un caso, dice, che entrambi siano finiti europei non Ue iscritti alla che anno qualcosa sta cambiando. I ses-
In Africa ha
ad insegnare in istituti che hanno il qua- santottini sono stati mediamente dei geni-
ranta per cento di alunni extracomunita-
frequentato una scuola primaria nel 2005-06. tori orrendi. Disastri familiari, un caos af-
scuola media tenuta Il gruppo più numeroso è quello
ri, lei alle Elementari, lui alla media Don fettivo inenarrabile, i bimbi gestiti come
dalle suore Orsoline.
Milani, la scuola ai bordi dei carrugi del
Rientrata in Italia, dei rumeni, con 22 mila iscritti pacchi postali, impicci viventi da incastra-
centro storico che nel 1998 divenne un gici, solo questo». Il sistema scricchiola Le ex Magistrali non formano, e parecchi re nell’agenda giornaliera, e sempre la pre-
a Genova, si è
simbolo dell’Italia multietnica, quando si dalle fondamenta, anche in una città-pilo- dei giovani insegnanti mancano di passio- tesa che la colpa del disagio dei figli fosse
diplomata alle
scoprì che tra i suoi banchi nove ragazzi ta come Genova. I mediatori culturali, ne e preparazione. Ogni tanto mi capita di altri, del coniuge separato, della società

42.093
magistrali dove ha
su dieci erano stranieri. Fu allora che co- che sono pagati dal Comune, sono stati di andare all’estero per convegni, e vedo ingiusta, mai loro. Nei nuovi genitori, inve-
studiato Lingue e
minciò a funzionare una rete di accoglien- dimezzati negli ultimi anni, e la loro pre- che i colleghi hanno competenze, capaci- ce, vedo una maggiore e più serena accet-
letterature straniere.
za che anche oggi si occupa di distribuire senza si riduce ormai a qualche ora setti- tà e conoscenze didattiche che le nostre tazione delle proprie responsabilità, del-
Ha sempre insegnato
in modo omogeneo gli allievi extracomu- manale. A settembre il ministro Fioroni l’essere famiglia».
alle scuole elementari scuole di formazione si sognano».
nitari nelle varie scuole, per evitare la cre- ha spedito 40 mila euro per le scuole della Celeste ci si è trovata, questo mestiere
L’integrazione, e molto altro ancora, co-
azione di ghetti. Un osservatorio «indiriz- città, e solo in minima parte quei soldi so- non lo ha scelto. Ma alla domanda sul per-
za» le iscrizioni alle primarie, mentre il mincia alle Elementari, l’unico ambiente I bambini africani iscritti alla ché lo fa da oltre trent’anni, spunta fuori
no stati utilizzati per accoglienza e inclu- protetto della scuola italiana, sottoposto
Cras, Centro risorse alunni stranieri, da scuola primaria italiana nel la maestra dalla penna rossa che è in lei,
quasi dieci anni si occupa di formare gli sione dei bambini stranieri. Alla fine si tor- a cambiamenti continui, ma in fondo sem- mischiata a qualcosa di molto personale.
na sempre a loro, alle maestre e alla buo- pre uguale a se stesso. Celeste ha una clas-
2005-06. In testa i marocchini
insegnanti e distribuisce libri nelle diver- «Suonerà un po’ retorico, ma l’unica rispo-
se lingue d’origine. na volontà, una sorta di volontariato non se con sette etnie diverse, un caleidosco- (24.612 iscritti), seguono tunisini sta è questa: sono una signora di mezza
«Basta? Non credo. I programmi mini- obbligatorio ma necessario. «Il problema pio dove si concentrano i problemi che og- (4.920) ed egiziani (2.463) età che non ha mai avuto figli. L’illusione
steriali si ispirano sempre alla poetica del- — dice Celeste Barone — è altrove, nel- gi una maestra si trova davanti. C’è il bim- di lasciare su ognuno di questi bambini
la maestrina con la penna rossa, che è si- l’università che non funziona. A chi vuole bo albanese con madre ancora ragazza una ditata, un’impronta positiva, è co-
curamente un modo di intendere il me- diventare maestro o professore si inse- che non riesce ad imparare una parola munque un modo per guadagnarmi l’eter-
stiere, ma da solo non è più sufficiente. gna di tutto senza fargli imparare d’italiano. A settembre il piccolo libanese nità». Pochi giorni fa, Celeste era sull’auto-
Siamo diventati leggermente più tecnolo- un granché. le ha detto che in esta- bus. Ad una fermata, dai due ingressi del-
la vettura è entrato un gruppo di ragazzi.
L’ALBUM Li ha guardati, mentre facevano casino, in-
sultandosi da un capo all’altro della vettu-
ra. Uno di loro le sembrava di averlo già vi-
sto. Non si è fatta avanti, perché le mae-
stre sono così, hanno paura di disturbare,
hanno la percezione del tempo che passa.
La maestra ha stretto gli occhi, per scruta-
re meglio i lineamenti di uno spilungone ci-
nese. Era Wei Li, senza dubbio. Negli anni,
aveva imparato tante cose, non tutte ne-
cessarie. Urlava, in mezzo agli altri passeg-
geri. Diceva «stronzo», «porca troia». Ma
la «erre», quella, era perfetta.
Marco Imarisio
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Cronache 27

1 La barriera corallina 2 Il deserto di Chihuahua 3 La foresta pluviale 4 L’alto Yangtze 5 Il Rio delle Amazzoni 6 Il mare di Bering
Nel tratto che va Al confine tra Messico della Valdivia Il fiume cinese è il terzo Nel suo bacino vivono Oltre 2 milioni di Km
dal Pacifico ai Caraibi e Stati Uniti d’America Tra Cile e Argentina più lungo del pianeta 30 milioni di persone quadrati d’acqua

Emergenza clima:
ecco i 10 paradisi 7 I ghiacciai

che scompariranno dell’Himalaya


Nepal, Cina e India

Dossier del Wwf. A Bruxelles il rapporto dell’Onu

+4˚
MILANO — Dalla cima dell’Himalaya ai te-
sori sottomarini della barriera corallina, dieci
tra i principali polmoni verdi del Pianeta ri-
schiano di scomparire a causa del riscalda-
mento globale. A lanciare l’allarme è il Wwf, in
un dossier che arriva proprio mentre, a Bru-
xelles, il gruppo intergovernativo dell’Onu 8 Le foreste costiere
presenta il suo nuovo rapporto sui cambia- dell’Africa orientale
menti climatici: venti pagine di cifre e indica- Dal Kenya al Mozambico
zioni che vengono rese note oggi per richiama- L’aumento della temperatura
re l’attenzione del mondo politico sui rischi previsto dalla commissione
della catastrofe climatica. Onu sul clima entro il 2100
La lista dei magnifici del WWf dieci tocca
quasi tutti i continenti. Il pericolo maggiore si
lega al fabbisogno idrico: in lista ci sono il se-
condo e il terzo fiume più lungo del Pianeta, il
Rio delle Amazzoni — il cui bacino ospita 30 10 Il parco
milioni di persone, 40 mila specie vegetali no- di Sundarbans
te e 427 mammiferi — e lo Yantze, che oggi dis-
seta 450 milioni di persone. A rischio scompar- Compreso tra India
sa sono anche il mare di Bering e il Pacifico e Bangladesh, è
settentrionale dell’Alaska — 2,6 milioni di km uno degli ultimi 9 L’ecoregione marina
quadrati di acque da cui arriva oltre il 50 per habitat della tigre dell’Africa orientale
cento del pescato annuale di Stati uniti e Rus- del Bengala Tra Somalia e Sudafrica
sia — e i ghiacciai dell’Himalaya — 33 mila Km
quadrati di ghiaccio che
ogni anno indietreggiano di
10 metri, un serbatoio d’ac- Dal Nepal alle MTV, SPOT-BURLA PER DIFENDERE L’AMBIENTE
qua per 500 milioni di perso- barriere coralline
ne.
Rischia l’estinzione la ti- Rischiano
gre del Bengala: uno dei l’estinzione la tigre
suoi ultimi habitat, la fore-
sta di mangrovie di Sundar- del Bengala e le
«Comprate una villetta in collina: fra 15 anni ci sarà il mare»
bans, tra India e Banglade- tartarughe marine
sh, potrebbe cominciare a ROMA — Un surreale investimento im- mi giorni. Di gente (la maggior parte) duto manco un po’, ha dovuto comun-
essere sommersa nel 2020. mobiliare: «Acquistate ora una bella vil- che voleva prenotare una quota dell’ope- que placare la curiosità di concittadini e
In Africa sono due le zone minacciate, le fore- letta sulle colline di Santarcangelo di Ro- razione «Mare Domani»: «Mi sembra un giornali locali: «Così è la volta buona che
ste della costa orientale (tra Kenya, Tanzania magna a 7 km dal mare e tra 15 anni gra- ottimo investimento». «Sono molto inte- ci attrezziamo anche noi con un bel por-
e Mozambico) e l’ecoregione marina che co- zie all’innalzamento delle acque del- ressato, rispondetemi», «Gran bella to e gli ombrelloni...»
pre 4.600 Km tra Somalia, Kenya, Tanzania, l’Adriatico vi ritroverete con una splendi- idea», «Chiamo dall’Etna, ho delle case Era una burla di quelli di Mtv, però edu-
Mozambico e Sudafrica. A rischio anche il de- da casa sulla spiaggia. Non aspettate, qui, spero che il mare arrivi presto anche cativa. Fa parte del progetto Free Your
serto di Chihuahua, al confine tra Messico e chiamate adesso!», sprona il ruspante te- da noi». Di molti (più accorti) che vista Mind 2007 dedicato proprio all’Ambien-
Usa (il più esteso dell’America settentrionale le-imbonitore (l’attore Paky Arcella). Lo la data hanno pensato ad un pesce te. Da oggi lo spot chiuderà con un mes-
e il più ricco di biodiversità con oltre 3500 spe- spot, guarnito di grafico con le casette e d’aprile prolungato: «Tra 20 anni saran- saggio: «Oltre 45 km quadrati di coste ita-
cie di piante) e la foresta pluviale della Valdi- le onde che lentamente coprono un bel no sommerse pure le villette ah, ah ah». liane rischiano di sparire per sempre. E
via, tra Cile e Argentina: con lei sparirebbe an- tratto di costa romagnola (tra Bellaria, E poi tanti altri che si sono indignati per questo non è un pesce d’aprile». L’idea
che l’alerce, il secondo albero più longevo del Rimini e Riccione), sta andando in onda lo scempio ambientale. «Si tratta di uno era proprio quella di incuriosire e possi-
mondo (3 mila anni di età). dal 1˚aprile su Mtv e La 7. Corredato dal scherzo, vero? Spero di sì altrimenti do- bilmente indignare un pubblico giovane
Tocchiamo quota dieci con la barriera coral- numero verde di una (inesistente) Rete vreste vergognarvi», «Ma come vi è venu- (8 milioni al giorno la media dei contatti
lina, compresa tra il Pacifico e i Caraibi. In ter- Europa Immobiliare a cui risponde una to in mente di mandare una pubblicità su Mtv) sensibile alle tematiche ecologi-
mini di soldi, la sua scomparsa causerebbe un segreteria telefonica. del genere quando poi fate le campagne che e sociali ma non ai messaggi istituzio-
danno pari a 30 miliardi di dollari. In termini Ed è stato, in ogni caso, un successo. Il per un mondo migliore?». Della potenzia- nali. Peccato per l’anonimo volenteroso
di vite umane e specie animali minacciate video è diventato già un cult di You Tube le truffa marina si è occupata pure «Stri- speculatore: «E se volessi fare un mutuo
(compresi coccodrilli, tartarughe, squali e ba- con 9.000 e passa preferenze. Più le oltre scia La Notizia». Il sindaco di Santarcan- di 20 anni?»
lene) il danno sarebbe incalcolabile. 10.000 tra e-mail e telefonate in pochissi- VIDEO Due momenti dello spot gelo, Mauro Vannoni, che non ci ha cre- Giovanna Cavalli
Giulia Ziino

IL SUDOKU DEL CORRIERE ogni giorno idee geniali per i vostri acquisti
DIFFICILE LA SOLUZIONE DEL GIOCO DI IERI Cottura naturale, FACILE ORDINARE
8 6 1 9 2 7 4 5 3
Forno praticissimo che tramite
dietetica, senza grassi per telefono
6 7 5 4 9 4 5 1 3 8 2 6 7
7 2 3 6 4 5 1 9 8
un potente flusso di aria calda assicura
una cottura rapida, uniforme, e salutare
perché rispetta il valore nutrizionale degli
CUOCINELLA
5 8 3 9 2 8 7 3 5 1 6 4 9 alimenti. Si inserisce la spina, si impostano Forno alogeno ventilato
5 3 9 4 7 6 8 1 2 termostato, timer, e inizia la cottura
(non serve preriscaldamento).
9 1 4
3
1
5
6
8
2
7
8
1
9
4
3
9
7
2
5
6
Perfetta chiusura del coperchio
in vetro Pirex temperato
Cuocinella
attivo 7 giorni su 7 dalle 9 alle 21

codice 571-132877
che accorcia i tempi e consente su internet
6 7 4 8 9 2 5 3 1
3 8 6 1 9 2 5 6 3 7 8 4
di controllare la cottura le pietanze.
Per cibi voluminosi (polli, tacchini, INCLUDE www.rcsshopping.com
arrosti), l’anello di prolunga RICETTARIO
in dotazione aumenta del 50%
7 il volume interno. Economica SEMPLICE PAGARE
Una sola regola e portatile, CUOCINELLA
un grande successo è ideale anche per scongelare, in contrassegno
5 8 4 riscaldare, far lievitare gli impasti.
o con carta di credito
Un ottimo allenamento per la Colore bianco - Potenza 1260W
mente e insieme un’occasione per Volume interno 12 litri - Volume anello 6 litri
7 6 rilassarsi davvero. Il Sudoku ha Dimensioni cm 37L x 34H x 33P
Contributo spese di spedizione:
una sola regola: bisogna riempire pagamento contrassegno € 7,80
la griglia in modo che ogni riga, pagamento con carta di credito € 5,90
8 9 3 2 ogni colonna e ogni riquadro
contengano una sola volta i
numeri dall’1 al 9. Scopo del
oggi INFORMATIVA D.LEG.196/2003. I suoi dati saranno trattati
da RCS Quotidiani S.p.A. e Dmail S.r.l. titolari del trattamento,
per dare corso alla sua richiesta. A tale scopo, è indispensabile
2 3 6 4 il conferimento dei dati anagrafici. Previo suo consenso tutti i

5 Puzzles by Pappocom - Trucchi e giochi sul sito www.sudoku.com.


gioco è che lo stesso numero non
si ripeta né in orizzontale né in
verticale né dentro i riquadri.
per voi dati conferiti potranno essere trattati dalle medesime titolari
anche per effettuare procedure statistiche di analisi, per l’invio
di altre vantaggiose offerte e proposte commerciali e indagini
di mercato. Responsabile del trattamento è Dmail S.r.l. I suoi
dati saranno resi disponibili alle seguenti categorie di incaricati

€ 99,00
che li tratteranno per i suddetti fini: addetti al customer servi-
ce, addetti alle attività di marketing, addetti al confezionamen-
to. Lei può in ogni momento e gratuitamente esercitare i dirit-
ti previsti dall’articolo 7 del D.Leg. 196/03 – e cioè conoscere
quali dei suoi dati vengono trattati, farli integrare, modificare o
cancellare per violazione di legge, o opporsi al loro trattamen-
to – scrivendo a Dmail s.r.l. Casella Postale 50069 Sieci (FI).
gestito da D-Mail

comodamente a casa vostra per telefono o con un click


C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
29
#

Piazza Affari: Totale scambi: 4,86 miliardi di euro


ECONOMIA New York: Indici esteri: Cambi: Bot&Cct: ultime aste
S&P/Mib.........................42.463.......................+0,12% All Stars .........................19.015.......................+0,14% Dow Jones ...........12.560,20........+0,24% Londra.........6.397,30 ..+0,51% Amsterdam ...519,29 ..+0,33% 1 euro=............1,3373 dollari.......+0,0021 Bot a 3 mesi .............99,045 ..........3,83%
Mibtel.............................33.106.......................+0,11% Techstar.........................13.182........................-0,16% Nasdaq ...................2.471,34........+0,51% Francoforte .7.099,91 ..+0,37% Madrid ......14.974,90 ..+0,21% 1 euro= ...........159,0000 yen.......+0,3000 Bot a 6 mesi .............98,070 ..........3,92%
Mib 30............................42.366.......................+0,14% Comit...........................2.071,91.......................+0,08% S&P 500 .................1.443,76........+0,30% Parigi ..........5.741,38 ..+0,04% Tokio ........17.491,42 ...-0,30% 1 euro=..........0,6797 sterline.......+0,0030 Bot a 12 mesi ...........96,150 ..........3,95%
Midex .............................45.982........................-0,01% Mediobanca...................120,79.......................+0,05% Nyse Compos.........9.426,57........+0,30% Zurigo..........9.099,08 ..+0,46% Hong Kong 20.209,71 ..+0,24% 1 euro= ............1,6309 fr. sv........+0,0017 Cct a 7 anni.............100,940 ..........4,03%

Via libera dell’assemblea ai conti 2006. L’amministratore delegato: tutti i settori in crescita nel primo trimestre

Fiat taglia il debito, vicina «quota zero»


Montezemolo: il Lingotto è tornato «sano e forte». Marchionne: dividendi costanti anche nei prossimi anni
L’OBIETTIVO LA STRATEGIA
IL LINGOTTO
Liquidità

Già nel 2008


Nuove alleanze

Abbiamo parecchi
2,2
milioni di auto: è
l’obiettivo di vendite
l’indebitamento tavoli aperti, che Fiat Group
della Fiat dovrebbe stiamo lavorando Automobiles ha per
essere vicino a zero.
L'obiettivo 2010 è
e per alcuni di
questi vedremo
il 2007 in Europa.
Entro il 2010 la
«Santo subito»
portare a circa 3 cosa possiamo produzione in Italia Con uno striscione ironico e
crescerà del 50% un pupazzo di Marchionne la
miliardi di euro la fare nei prossimi Flm-Cub ha manifestato

1.151
cassa del gruppo giorni davanti alla sede della Fiat

«UN GRUPPO SANO E FORTE» I vertici Fiat: da sinistra Luca Cordero di Montezemolo, Sergio Marchionne e John Elkann CUSANI
DAL NOSTRO INVIATO milioni di euro
TORINO — Missione com-
piuta. «Quello che vedete oggi
«traguardi sempre più ambi-
ziosi», pur sapendo che sarà
necessario «lavorare con de-
mi per il 2010. Nessun'altra so-
cietà quotata si era spinta a
previsioni così dettagliate. An-
somma nella direzione di una
Fiat sempre più «liquida».
Tanto che Marchionne ha an-
scambio, mentre è sempre in
stand-by l'emissione del bond
annunciato a febbraio, che
l’utile netto
consolidato di Fiat
«Avete fatto 30,
è un gruppo sano, forte, che
torna a fare utili». Luca di
terminazione e umiltà».
Il bilancio 2006, che l'assem-
che se è lo stesso Marchionne
a precisare che si tratta di una
che affermato che il gruppo
potrebbe arrivare a fine 2008
«tecnicamente potrebbe arri-
vare fino a un miliardo di eu-
nel 2006. Il
monte-dividendi è
adesso fate 31»
Montezemolo si presenta agli blea dei soci aveva appena ap- ipotesi teorica, basata però su con un indebitamento quasi ro». Per questa operazione, pe-
azionisti con la soddisfazione provato, si è chiuso con un uti- un criterio concreto, quello di azzerato. Secondo le stime rò, non c’è urgenza. Categori- pari a 275,6 «Avete fatto 30,
di chi sa di aver mantenuto gli le netto di 1,151 miliardi di eu- un pay-out pari al 25% dell'uti- più recenti presentate agli camente esclusa, invece, la milioni: 0,15 euro ora vi chiediamo
impegni. «Questo bilancio - di- ro. Agli azionisti andrà un divi- le consolidato. Come dire che analisti, nel 2009 si dovrebbe quotazione della Ferrari. An- di fare 31». Così
ce il presidente della Fiat - è dendo lordo di 0,155 euro per i tre quarti dei profitti dei pros- raggiungere una liquidità net- zi: il riacquisto della quota ce- alle ordinarie Sergio Cusani,

1,6-1,8
caratterizzato da due novità azione ordinaria, 0,31 euro alle simi anni saranno accantona- ta di 0,7-1 miliardi, che dovreb- duta a suo tempo a Medioban- ex finanziere di
molto importanti: il ritorno privilegiate e 0,31 euro alle ri- ti per nuovi investimenti e il re- be salire a 3 miliardi nel 2010. ca è stato «un grande affare». tangentopoli,
del dividendo e la rivalutazio- sparmio, in pagamento dal 24 sto sarà distribuito. Si va in- In questo quadro si inserisco- Nessuna anticipazione, infine, oggi impegnato
ne del titolo in Borsa, che ha maggio prossimo. Il ritorno al- no le altre decisioni di ieri, a sui risultati dei primi mesi dell' con la Banca della Solidarietà
portato il gruppo a una capita- la remunerazione dopo sei an- LE PARTECIPAZIONI partire dal buy-back, che al 31 esercizio in corso. «Posso però e con la Fiom, si è rivolto ai
lizzazione di 24 miliardi di eu- ni di astinenza è certamente dicembre prevede l'acquisto dire che nel primo trimestre il vertici della Fiat ai quali ha
ro, superiore a quella dei gran- un risultato importante. Ma di azioni proprie fino al 10% fatturato è cresciuto significa- miliardi: è questa la chiesto l’impegno nelle auto
di dell'auto a livello mondia- Sergio Marchionne, l'ammini- Il riacquisto del capitale, investendo 1,4 mi- tivamente in tutti i settori ad «forchetta» di utile eco-compatibili di nuova
le». Forte di questi risultati, il stratore delegato del Lingotto liardi di euro. «Puntiamo sulla eccezione di Comau che sta generazione.
numero uno della holding tori- artefice della svolta, ha già sti- Ferrari? «Un nostra società perché credia- completando la ristrutturazio- netto 2007
nese può ora lanciarsi in nuo- lato un programma di massi- mo nel suo sviluppo», ha osser- ne». Vanno bene tutte le socie- indicata da
ve promesse: un obiettivo di ma che prevede l'ammontare grande affare» vato l'amministratore delega- tà del gruppo, e per l'Iveco lo Marchionne. L’utile
utile operativo superiore ai 2,5 del dividendo da qui al 2010: to. Ma ci sono anche in vista scorso marzo è stato «il mi- della gestione LA CURIOSITÀ
miliardi di euro, proseguendo 30 centesimi per il 2008, 47 cen- Rcs «strategica» possibili acquisizioni e le azio- glior mese della sua storia».
Giacomo Ferrari ordinaria è atteso a
nella «sfida industriale» e con tesimi per il 2009 e 59 centesi- ni potrebbero servire come
2,5-2,7 miliardi In Giappone
LA S CELTA
E Sergio si prepara: tempi ancora difficili, non lascio l’auto 2.000
milioni: i target di
indebitamento di
le vendite volano
Fiat in forte crescita in
Giappone: negli ultimi 12
mesi le vendite della Casa
torinese sono risultate in
aumento del 22,5%, a fronte di
Fiat per il 2007 e il un calo medio del 5%
DAL NOSTRO INVIATO
AL VERTICE ENTRO IL 2010 ministratore delegato, di puntare sempre 2008. Si scenderà accusato dagli altri
TORINO — Nel futuro immediato della più sull'auto. Magari con qualche acquisi- produttori internazionali.
Fiat c'è un «accordo strategico». Sergio zione. «Nelle previsioni fatte non abbiamo progressivamente a Ora il gruppo del Lingotto
«Bisogna dare «Un acquisto Marchionne ne aveva già parlato a inizio an- mai parlato di crescita non organica e quin- «quota zero». Per il esporterà nel Paese del Sol
no a Detroit e il mese scorso a Ginevra, pre- di di acquisizioni. Tuttavia credo che sia 2009 liquidità netta Levante l’intera gamma Alfa
spazio ai giovani» strategico» cisando che la firma potrebbe arrivare en- molto improbabile che tra adesso e il 2010 di 0,7-1 miliardo Romeo e la Nuova Punto.
tro i primi sei mesi dell'anno. Adesso l'am- il gruppo non compri qualcosa per rafforza-
ministratore delegato del Lingotto dice: re la propria posizione strategica. Quindi
«Ci stiamo lavorando. E' una un utilizzo di cassa tra ades-
cosa importante, ci vuole so e allora lo troveremo, al-
tempo». E ricorda sorriden- Piazzetta Cuccia trimenti lo daremo agli azio-
www.milanofinanza.it

CONOSCI do che mancano ancora po-


co meno di tre mesi alla sca-
denza indicata. Naturalmen-
nisti...».
Marchionne tiene soprat-
tutto a sottolineare che

IL DETTO “GALLINA te nulla trapela sulla natura


dell'operazione, salvo che,
ovviamente, riguarderà l'au-
l'eventuale partner sarà fun-
zionale all'obiettivo di «pia-
nificare il nostro futuro ri-
VECCHIA FA to. Siete interessati alla
Chrysler? «Assolutamente
no», risponde Marchionne.
spetto ai concorrenti». Sen-
za dimenticare le esigenze
delle altre attività industria-
OGGI IN EDICOLA
BUON BRODO”? Il quale, quasi a sottolineare
la volontà di «accompagna-
re» direttamente tutte le fa-
«Patto Mediobanca,
li, che nel 2010 saranno tutte
«ai massimi livelli di redditi- +
vità».
si della trattativa, ribadisce
di voler rimanere ancora a soci esteri al 10%»
Un concetto, quest'ulti-
A SOLI €4,00* (ANZICHÉ € 4,70)
VALE PER lungo anche al vertice dell'
auto (attualmente somma «Non è esatto che Dassault
mo, che anche il presidente
Luca di Montezemolo aveva
ribadito in assemblea. «La
*Offerta valida esclusivamente per venerdì 6 Aprile

l'incarico di amministratore (foto) sia uscito dal patto di


LE GALLINE, delegato della holding a Mediobanca», ha spiegato Fiat è tornata a fare quello
che per esperienza, tradizio-
Borsa/I retroscena e le previsioni sui titoli
quello di Fiat Auto). Prima ieri Vincent Bollorè
o poi lascerà ad altri la guida commentando il recente ne e competenza sa fare me-

NON PER della maggiore società ope-


rativa del gruppo, perché, di-
rinnovo del patto di
Piazzetta Cuccia. Bollorè ha
glio: automobili, camion,
trattori, macchine movimen-
to terra. Nelle nostre fabbri-
ce, «occorre dare spazio ai sottolineato che «spetta solo
I FRIGORIFERI. giovani». Ma non è stata sta-
bilita alcuna data. «Più guar-
alla Financiere de Perguet
(controllata da Bolloré, ndr)
che e nei nostri centri di pro-
gettazione e di ricerca c'è un
patrimonio inestimabile di
do al futuro — precisa — più dire chi entra e chi esce»,
metto cautela sul momento cosa che farà entro giugno. conoscenze tecniche e di cre-
Cambiare gli elettrodomestici troppo
vecchi? Solo una delle tante soluzioni del passaggio delle conse- In ogni caso il gruppo C, atività. Questo è il nostro
per usare l’energia in modo gne. Questo perché il merca- che raccoglie i soci esteri di cuore industriale ed è su
intelligente. www.enel.it/ambiente to continua a restare diffici- Mediobanca, «resta al 10% questo che ci siamo concen-
LA VERA RIVOLUZIONE le». con quattro consiglieri». trati».
È NON CAMBIARE IL MONDO. Ribadisce, tuttavia, l'am- G. Fer.
30 Economia C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007
#

Il capo economista Johnson: positiva per il deficit Usa una svalutazione del 5-10% del biglietto verde
1,34
Euro ai massimi da due anni dollari
L’Fmi: meglio il dollaro debole Il valore dell’euro, nuovo
record sul biglietto verde.
È il valore più alto da
oltre due anni

L’economia Ue corre, i mercati puntano su un rialzo al 4% dei tassi Bce


MILANO — In un mercato che il dollaro debba indebo- di economisti, che da mesi Johnson, ha scartato il ri- 5-10
per cento
dei cambi poco movimenta- lirsi ancora per ridurre l’enor- predicano un ulteriore de- schio di recessione per gli
to, alla vigilia del ponte pa- me disavanzo corrente. E prezzamento del biglietto Stati Uniti («sono in correzio-
squale, l’euro segna un nuo- questo ha pesato più del da- verde, si è aggiunto anche il ne di metà ciclo, si riprende-
vo record sul dollaro, toccan- to sulle richieste di sussidi di Fondo monetario internazio- ranno»), mentre prospettive
do il valore più alto da oltre disoccupazione, che nella nale. Nella conferenza stam- per il resto del mondo appa-
due anni, a 1,3442. E si raffor- settimana conclusa il 31 mar- pa sul World Economic Ou- iono «piuttosto positive». La percentuale di
za anche sullo yen (159,39), zo sono saliti a 321 mila, ri- tlook, che sarà presentato uf- Ma i tecnici dell’istituto han- svalutazione del dollaro
sul franco svizzero (1,6319, il spetto alle 310 mila della set- ficialmente la prossima setti- no anche auspicato un de- sufficiente a ridurre gli
massimo dall’ottobre 1998) timana precedente, superan- mana a Washington, il capo prezzamento del dollaro, squilibri globali
e sulla sterlina, tornando so- do le previsioni. Ieri al coro economista del Fmi, Simon spiegando come una svaluta-
pra la soglia di 0,68 dopo che zione del 5-10% della valuta
la Bank of England ha deciso
di lasciare invariati i tassi al
5,25%, deludendo quanti
scommettevano sul contra-
EAST-ASIA REPORT
americana in termini reali ba-
sterebbe a fare calare di un
punto l’incidenza del deficit
delle partite correnti sul Pil,
0,9
rio.
A spingere la nuova corsa
della moneta unica non ci so-
no veri motivi, se non il senti-
mento sempre più diffuso
contribuendo anche a ridur-
re gli squilibri globali.
Indicazioni maggiori sullo
stato di salute dell’economia
americana, e quindi sulle
per cento
L’incremento mensile
che l’economia europea con- prossime mosse della Fede-
tinua a correre, favorendo ral Reserve, arriveranno oggi
della produzione
una nuova stretta monetaria dai dati sull’occupazione. Ri- industriale tedesca
della Banca centrale euro- sultati deludenti rafforzereb- Il presidente della Bce, Jean Claude Trichet a febbraio
pea. A confermare la buona bero probabilmente le atte-
salute dell’Europa sono stati se per un taglio dei tassi del-
ieri i dati preliminari della
produzione industriale tede-
E la Banca mondiale avverte Cina e India la Fed. In controtendenza,
quindi, con le aspettative in
ALTA VELOCITA’
sca relativi a febbraio, supe-
riori alle attese, con un au-
mento dello 0,9% rispetto al
«Povertà e inquinamento, crescita a rischio» Eurolandia, dove il presiden-
te Jean-Claude Trichet ha la-
sciato intendere che c’è an-
Di Pietro: «Tav, via libera a 9 miliardi»
mese precedente e del 7,7% (giu. fer.) La Banca mondiale conferma la stima sulla crescita cora spazio intervenire.
su base annua. Se la locomo- dell'economia cinese per il 2007 a +9,6% e per il 2008 a +8,7%. L’ipotesi di un nuovo rialzo Via libera da parte del Cipe a un pacchetto in particolare di tutte le infrastrutture
tiva tedesca tira, fa da traino L'organizzazione guidata da Paul Wolfowitz continua a vedere al 4% preoccupa, però, la di interventi per le infrastrutture ferroviarie. A dimostrazione del fatto che il
anche al resto d’Europa, a co- per il Paese una crescita elevata, con un ritmo stabile e anche Confindustria europea. «Se ferroviarie da 9 miliardi di euro: lo ha governo faccia attenzione a tutto ciò che è
minciare da Francia e Italia, l’inflazione, salita a marzo del 2,7%, non desta preoccupazioni, dovesse superare quella so- confermato il ministro per le rotaia al fine di ridurre la circolazione su
suoi principali partner com- come è emerso nel corso della presentazione del World bank's glia, entreremmo in un altro Infrastrutture, Antonio Di Pietro, al gomma, così come previsto dal
merciali. E questo contribui- East Asia regional update. L’allarme, adesso che le tigri asiatiche mondo. Si tratterebbe di un termine del consiglio dei Ministri. E il programma del centrosinistra». Il ministro
sce a rafforzare l’idea di un celebrano la ripresa, è rappresentato però dalle «nuove sfide che passo di alto valore simboli- sottosegretario alla presidenza del ha spiegato che quello approvato «è il
nuovo rialzo dei tassi di inte- incombono». Tra queste ci sono l’aggravarsi del divario di redditi co e la nostra comprensione Consiglio, Enrico Letta, sottolinea: «Il quarto addendum dell’accordo con le
resse da parte della Bce en- tra ricchi e nuova classe media da una parte, e i poveri, arriverebbe al limite, perché governo rilancia gli investimenti sulla ferrovie: cioè un elenco di opere che sarà
tro giugno, dopo il ritocco al- prevalentemente nelle aree rurali, dall’altra; i giganteschi avanzi la situazione potrebbe diven- Tav». fornito successivamente, per 900 milioni, e
l’attuale 3,75%, il settimo dal- del commercio con l’estero e l’inquinamento. Sfide che, «se non tare pericolosa», ha avverti- «Le decisioni di stamattina — ha spiegato per la manutenzione ordinaria. Più un
la fine del 2005. gestite in maniera appropriata, potrebbero far rallentare e perfino to il presidente Ernest-Antoi- Di Pietro — riguardano un pacchetto di miliardo e 215 milioni per investimenti a
Oltre Atlantico predomi- deragliare la crescita», si legge. ne Selliere. oltre 9 miliardi nel suo complesso. Si tratta valere su opere ancora da avviare».
na, invece, la convinzione Giuliana Ferraino
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Economia 31
#

IL CASO
Il VERTICE
sul rinnovo «Fannulloni» al ministero
Mercoledì sera c’è
stato un vertice
riservato dei tre
Convegno finisce sotto accusa
segretari confederali
con il ministro
Padoa-Schioppa e il
sottosegretario Letta
I sindacati: organizzatori via
MILANO — È tra i temi caldi della legislatura. Ma è
bastato che «licenziare i fannulloni», la frase diventata
una sorta di slogan (con cui Pietro Ichino ha portato al-

Statali verso il contratto l’attenzione il delicato tema del pubblico impiego) fosse
inserita nel titolo di una tavola rotonda organizzata dal-
la Scuola superiore dell’Amministrazione dell’Interno,
per scatenare le ire dei sindacati. Tanto da chiedere la
testa del «responsabile» di tale «affronto», per l’appunto

con aumenti di 100 euro


il direttore della scuola. I fatti: il prefetto Mauro Zampi-
ni, a capo dell’istituto, ha organizzato per il 17 aprile
l’incontro: «Tra decreti Bassanini, "licenziare i fannullo-
ni", memorandum Governo-Sindacati: quale via per
una pubblica amministrazione finalmente efficiente?» I

L’incontro definitivo oggi a Palazzo Chigi CONTRATTO PER GLI STATALI Il ministro Luigi Nicolais
relatori: dal ministro per le Riforme e l’innovazione del-
la pubblica amministrazione, Luigi Nicolais a Franco
Bassanini (presidente Astrid), dagli onorevoli Bruno
Tabacci e Gianclaudio Bres-
LA PROTESTA
ROMA — Salvo improba-
bili sorprese oggi dovrebbe
essere sbloccato il rinnovo
101 euro dum e intesa sui contratti
verranno sottoscritti que-
sta mattina a Palazzo Chigi
il ministro dell’Economia,
Tommaso Padoa-Schiop-
pa. Al termine si è deciso di
go, Paolo Nerozzi (Cgil),
Gianni Baratta (Cisl) e Pao-
lo Pirani (Uil), e dei segreta-
sa al professor Filippo Satta.
Moderatore: Mauro Zampini.
Ai sindacati del ministero
del contratto per i dipen- La richiesta dei sindacati per tra il governo e i sindacati. far slittare di un giorno la ri dei sindacati del pubbli- «Incontro inutile non è piaciuto che alla tavola
denti pubblici. L’aumento il contratto degli statali La situazione si è sblocca- convocazione a Palazzo co impiego. rotonda non sia stato invita-
medio per il biennio ta tra mercoledì e ieri. Mer- Chigi in modo da dedicare «Se firmeremo l’accordo e offensivo, il to tra i relatori nessun rappre-
2006-2007 sarà di circa 100 coledì sera c’è stato un ver- la giornata di ieri alla solu- — dice Pirani — finalmente sentante della segreteria con-
direttore
euro per i ministeriali. I sin-
dacati dicono «almeno 101
euro», il ministero dell’Eco-
1,7 miliardi tice riservato tra i segretari
generali di Cgil, Cisl e Uil,
Guglielmo Epifani, Raffae-
zione degli ultimi problemi
e alla preparazione delle
bozze d’intesa. La questio-
potremo avviare le trattati-
ve per il rinnovo dei contrat-
ti in tutti i comparti». È evi- Zampini deve
federale «artefice con il gover-
no del memorandum sul pub-
blico impiego». Ma ancora
nomia preferisce parlare di La somma per il contratto, le Bonanni e Luigi Angelet- ne è passata nelle mani dei dente che lo sblocco della peggio il titolo, quel «licenzia-
un incremento del 4,46%, nella prossima Finanziaria ti e il sottosegretario alla segretari confederali con la vertenza favorirà il dialogo andare via» re i fannulloni» anche se tra
che sarebbe pari a 98-99 eu- presidenza, Enrico Letta, e delega sul pubblico impie- anche sugli altri tavoli di virgolette, è stato giudicato
ro. I soldi, comprensivi de- trattativa aperti fra gover- «provocatorio», anzi «offensi-
gli arretrati a partire da no e parti sociali e in parti- vo», perché collegherebbe «l’inefficienza della pubblica
gennaio 2007, verranno ero- RETROMARCIA colare su quello delle rifor- amministrazione unicamente a presunti fannulloni», ol-
gati nel 2008, probabilmen- me dello Stato sociale, pen- tretutto in un convegno organizzato il giorno dopo del
te da gennaio.
Le risorse necessarie, in
tutto 1,7 miliardi, saranno
Le scuse di Cgil, Cisl e Uil a Padoa-Schioppa sioni comprese. L’accordo
dovrebbe essere firmato an-
che dall’Ugl mentre resta-
no in posizione critica i sin-
possibile sciopero generale del pubblico impiego per il
mancato rinnovo contrattuale. I rappresentanti sinda-
cali hanno quindi preso in mano carta e penna e hanno
scritto una lettera aperta al ministro dell’Interno Giulia-
infatti stanziate con la Fi- «Le organizzazioni sindacali Cgil-Cisl-Uil dacati di base. «Se le risor- no Amato (da cui dipende la nomina del direttore) de-
nanziaria 2008 e dovranno ritengono necessario ripristinare un se per il rinnovo dei contrat- nunciando l’operazione «denigratoria» e chiedendo la
essere reperite con rispar- clima di sereno e franco confronto con il ti saranno 1,7 miliardi, per rimozione di Zampini. «La sua permanenza è incompati-
mi ottenuti all’interno del- responsabile politico del Mef, noi non sono sufficienti», di- bile con l’incarico — spiega Paolo Bonomo, firmatario
la stessa pubblica ammini- rammaricandosi per alcune ce Paola Palmieri delle Cisl —. Spiace che il direttore di una scuola di formazio-
strazione. A tal fine oggi manifestazioni e esternazioni che nella Rdb-Cub. Resterà da vede- ne pubblica abbia deciso di destinare parte delle già in-
verrà firmato anche il me- polemica tra le parti sono andate ben al re se, oltre agli aumenti do- sufficienti risorse per organizzare un convegno inutile e
morandum per la moderniz- di là dei limiti che bisogna comunque vuti, col nuovo contratto ar- offensivo. Noi ci saremo ma a protestare». Intanto Zam-
zazione della p.a. già rag- tenere». Così i sindacati nella lettera di riveranno anche le misure pini, su consiglio del ministro Amato, ha invitato tra i
giunto nei mesi scorsi tra il scuse inviata ieri al ministro Tommaso per rendere più efficiente la relatori il segretario confederale Paolo Nerozzi. Ma i sin-
ministro dell’Innovazione, Padoa-Schioppa, dopo le critiche gestione del personale e il dacalisti del ministero per l’11 aprile hanno già indetto
Luigi Nicolais, e i sindacati avanzate allo stesso titolare funzionamento dei servizi una riunione per decidere le «forme di protesta».
e ora esteso anche a Regio- dell’Economia. pubblici. Antonia Jacchia
ni ed enti locali. Memoran- Enrico Marro
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Economia 33

FOCUS Per l’operazione del ’99 Gnutti era già stato condannato dal giudice di Brescia a 4 mesi, convertiti in 4.560 euro
panorama
Motori - 1
Google, ai fondatori
salario da 1 dollaro
Consob,maxi-multaaLonatiperinsider AWallStreetlacaricadei fondi
Dopo Blackstone arriva Apollo?
A Googleplex, la fanta-
stica sede di Moun-
Prima sanzione milionaria sull’acquisto di titoli Cmi grazie alle nuove regole Si intensificano a Wall Street le voci
tain View, fioccano sala- sulla possibilità che, dopo
ri d’oro. Dipendenti e ri- Blackstone, anche un altro fondo di
cercatori del primo moto- L’Authority private equity, Apollo Management,
re di ricerca, è noto, sono
La vicenda 1,5 sbarchi in Borsa. Le indiscrezioni,
coccolati, in vario modo.
Una strategia che cambia
al vertice. Per il terzo an- S 1999 milioni, la multa
Damaggioaddio rilanciate dal Wall Street Journal,
puntano sulla quotazione del 10% del
capitale, per 1,5 miliardi di dollari. Il
no consecutivo, i due fon-
datori, Larry Page e Ser-
Tra febbraio e marzo
Lonati, su informazione
della Consob a
Lonati in base
albilancio di carta numero uno Leon Black, che
possiede più del 50% del gruppo,
gey Brin e l’amministrato- di Gnutti, acquista 320 guadagnerebbe oltre 750 milioni.
re delegato Eric Schmidt
(gli stessi ai quali fanno
mila azioni Cmi
S 2000
alle norme sulla
«market abuse»
Sarà teletrasmesso OPA FASTWEB, OK CONSOB. Dopo la
capo i due terzi dei diritti Addio al bilancio di carta Borsa, anche Consob ha dato il via
di voto di un gruppo che La Consob trasmette i libera all’Opa, dal 10 aprile al 15
documenti alla procura di e ai faldoni che ogni anno,
a tre anni dal debutto ca- tra allegati e relazioni maggio, di Swisscom su Fastweb.
pitalizza 109 miliardi di Brescia e il tribunale
arriva a una sentenza nel semestrali e trimestrali, le
dollari ) si sono visti attri-
buire un «salario» da un giugno del 2002. Ricorso
di Gnutti e Lonati
3,2 aziende quotate dovevano
spedire alla Consob. Dal
ITALCEMENTI: ARRIVANO FERRERO,
MARCEGAGLIA E
dollaro ciascuno. 16 gennaio l’authority SECCHI. Italmobiliare
S 2005 milioni, la utilizzerà il sistema di proporrà Pietro
Sentenza di secondo somma ricezione elettronica per Ferrero, Emma

FOCUS grado per Gnutti. Ma nel


frattempo la direttiva sul
market abuse sposta il
caso Lonati alla Consob
sequestrata a
Lonati
equivalente al
via telematica
(teleraccolta) dei
documenti contabili delle
società quotate. «La
Marcegaglia (foto) e
Carlo Secchi come
nuovi componenti del
consiglio di
Motori - 2 LA MULTA Ettore Lonati con, a destra, Emilio Gnutti alla Mille Miglia
profitto illecito nuova procedura,
finalizzata ad agevolare e
Italcementi
all’assemblea del 18
Ford in crisi, MILANO — Multa record della Con- Per Lonati invece, attuale ammini- Il tempo ha dunque giocato un ruolo
semplificare la
trasmissione dei
aprile. Lo si apprende
da una nota del gruppo.
ma stipendi record sob da 1,5 milioni, confisca dei profitti
illeciti pari ad altri 3,197 milioni e inter-
stratore delegato e vicepresidente di
Hopa, che aveva ricevuto e utilizzato
determinate nella vicenda. Dopo aver
rilevato l’andamento anomalo delle
documenti, entra in vigore
il 16 aprile prossimo. Dal ACCORDO POSTE-VODAFONE. Poste ha
dizione dalle cariche sociali per sei me- quell’informazione per acquistare 320 azioni della Cmi in un momento in cui siglato con Vodafone l’accordo per
N on tutti i motori sono
uguali. Quelli di Ford
hanno avuto problemi e il
si. Alla fine è andata molto peggio a Et-
tore Lonati che a Emilio Gnutti sulla
mila azioni della Cmi, è scattata la nuo-
va normativa sul market abuse. Il suo
il gruppo era in corso di ristrutturazio-
ne e doveva essere ceduto in parte alla
16 al 30 aprile l'invio è
possibile sia su supporto
cartaceo sia per via
entrare nella telefonia mobile. Ma
l’Antitrust ha respinto gli impegni
risultato è stato un «rosso» vicenda dell’insider trading sui titoli è il primo caso di sanzione della Con- G. P. Finanziaria e alla Hopa, nel 2000 informatica; a partire dal della compagnia per chiudere
di 12,6 miliardi di dollari a Cmi, società allora del gruppo Falck, sob per insider trading da quando nel la Consob aveva trasmesso gli incarta- primo maggio, invece, la l’istruttoria sull’operatore virtuale.
fine 2006. Nello stesso eser- che risale al ’99. 2005 è stata recepita la normativa euro- menti alla Procura di Brescia. Contro trasmissione dovrà
cizio il «risanatore» Alan Il finanziere bresciano, che al tempo pea che ha permesso anche di poten- la sentenza di primo grado del giugno avvenire unicamente CDP, SALE L’UTILE. Cassa Depositi e
Mulally, strappato (è il ca- era l’amministratore delegato di Hopa ziare gli strumenti dell’authority. Gli 2002, Gnutti e Lonati avevano presen- attraverso il sistema di Prestiti ha chiuso il 2006 con un utile
so di dire «a caro prezzo») e che avendo passato l’informazione a stessi utilizzati, in un caso diverso di tato ricorso in appello. Si arriva così al- teleraccolta» ha spiegato di 2.053 milioni (+25%).
alla Boeing, ha percepito Lonati aveva compiuto il passaggio ri- presunte manipolazione delle informa- la primavera del 2005. Gnutti e Lonati la Consob. Il formato
un compenso da 28 milioni tenuto più grave per il mercato, era già zioni sul mercato, per la vicenda entrano nel registro degli indagati con adottato da Consob è SIA-SSB, FUSIONE AL VIA. Sia e Ssb
di dollari (11 per aver la- stato condannato a quattro mesi di re- Ifil-Exor. Danilo Coppola e Stefano Ricucci an- quello già in uso presso il firmeranno entro aprile il merger. Ieri
sciato la compagnia, 7,5 di clusione e 120 mila euro di multa in che per la vicenda Antonveneta. Arri- Registro delle imprese ai il via libera condizionato Antitrust.
bonus, 666 mila di «sala- Cassazione lo scorso luglio. Ma i quat- IL MARKET ABUSE va la sentenza di secondo grado sul ca- fini della pubblicità legale
rio», più indennità varie). tro mesi erano stati sostituiti già in se- so Cmi per il finanziere bresciano, ma dei bilanci, riducendo con CHECK BOX, 1.321 ADESIONI. 1.321
Mulally è arrivato a settem- condo grado con una sanzione di 4.560 nel frattempo le nuove regole sul ciò i costi di utilizzo del adesioni per «Check Box», il piano
bre. Niente esagerazioni in- euro. Senza contare che in ogni caso La normativa sul market market abuse depotenziano l’insider sistema. L'integrità delle Isvap per ridurre le tariffe Rc auto.
vece per Bill Ford, nipote avrebbe beneficiato dell’indulto che trading secondario, quello di chi riceve informazioni e
del fondatore Henry. Lo sti- ha inglobato nel 2006 anche i reati fi- abuse ha potenziato gli le informazioni, e così le carte su Lona- l'autenticità dei documenti UBI, BAZOLI IN CONSIGLIO. Nel
pendio è diminuito: da 13,3 nanziari. Insomma, a conti fatti Gnut- ti tornano alla Consob che ieri ha chiu- sono garantite dalla firma consiglio di sorveglianza di Ubi
a 10,5 milioni. ti aveva dovuto pagare poco più di 120 strumenti dell’authority so la vicenda con la maximulta. digitale. Banca entrano Giovanni Bazoli e
mila euro. Massimo Sideri Alberto Folonari.

Il raider Usa: pronti a rilevare il gruppo. Aveva già tentato dodici anni fa Fiat S.p.A.
Sede in Torino, via Nizza 250

Chrysler, si fa avanti Kerkorian Capitale Euro 6.377.262.975


Registro delle Imprese
Ufficio di Torino C.F. 00469580013
Avviso di pubblicazione del Prospetto
Con Tracinda offre 4,5 miliardi Dividendo esercizio 2006
Dal 24 maggio 2007 sarà in pagamento (data stacco in Borsa
di Base relativo al programma di
sollecitazione e/o quotazione dei
21 maggio 2007) il dividendo di lordi Euro 0,155 per azione
“Twin Win su indici azionari” emessi
MILANO — Kirk Kerkorian taglia la stra- pronto a offrire 22,8 miliardi di dollari.
da ai fondi di private equity e a Magna Inter- L'operazione avverrebbe con il braccio ordinaria, Euro 0,31 per azione privilegiata e Euro 0,93 per da Nomura Bank International plc,
national e si candida a rilevare, per 4,5 mi- operativo Tracinda, mentre il suo consulen- azione di risparmio (di cui Euro 0,62 relativi ai due esercizi ai sensi dell’art. 8 comma 2 della
liardi di dollari, Chrysler Group. La mossa a te di fiducia del settore auto, Jerry York (ex
sorpresa, anticipata ieri dal «Wall Street capo della finanza di Ibm e Chrysler), scrive
precedenti, come previsto dallo Statuto), a fronte della Delibera Consob 11971/1999
cedola n. 11, tramite gli intermediari aderenti al sistema di
Journal online», arriva a ridosso dell’annun- nella lettera per conto di Kerkorian di «esse-
gestione accentrata presso la Monte Titoli S.p.A..
cio ufficiale del numero uno di DaimlerChry- re molto familiare» con il settore, sia per la Si rende noto che in data 6 aprile 2007 il Prospetto di Base relativo
sler, Dieter Zetsche, che il gruppo america- sua lunga esperienza nel settore automoti- Bilancio per l’esercizio 2006 al programma di sollecitazione e/o quotazione dei “Twin Win su
no è in vendita. Fino a ieri i candidati, non ve, sia perché la holding ha indossato i pan- indici azionari” emessi da Nomura Bank International plc è stato
ufficiali, erano, oltre a Magna ni di azionista di maggioranza I bilanci d’esercizio e consolidato al 31 dicembre 2006, le reso pubblico mediante deposito presso la Consob. Tale documen-
International, i due fondi di pri- di Chrysler per «oltre un decen- relazioni e la documentazione inerente l’assemblea tenutasi il to è stato reso disponibile al pubblico, ai sensi dell’art. 8 della
vate equity Cerberus e Black- nio». Dopo la necessaria ristrut- Delibera Consob 11971/1999, in forma elettronica sul sito web:
5 aprile 2007, depositati ai sensi e nei termini di legge presso www.altrus.it.
stone. Ora si fa avanti il miliar- turazione, York prefigura per la sede sociale nonché presso la Borsa Italiana S.p.A., saranno
dario ultraottantenne che già Chrysler un futuro che «non
dieci anni fa cercò di strappare può che essere stand-alone».
consegnati a chiunque ne farà richiesta e sono consultabili Una copia del suindicato documento in forma stampata potrà esse-
nel sito Internet della Società re ottenuta dal pubblico presso la sede legale dell’Emittente in
Chrysler all’allora capo di Dai- Intanto sono già stati deposita- 1 St. Martin’s-le-Grand, Londra EC1A 4NP, Regno Unito, durante il
mlerBenz, Jurgen Schrempp. ti 100 milioni di dollari per po- www.fiatgroup.com. normale orario lavorativo in qualunque giorno settimanale (ad ecce-
In una lettera a Zetsche, Ke- ter accedere «alla due diligence zione dei giorni festivi).
rkorian dice di voler coinvolge- in buona fede», con la prospetti- E-mail: serviziotitoli@fiatgroup.com
re nell'iniziativa anche i potenti va di poter chiudere l'operazio- Data 6 aprile 2007
sindacati della Uaw (United IL FINANZIERE ne in 60 giorni. Numero Verde: 800-804027
Auto Workers) per i nodi sui co- Il quartiere generale tedesco
sti sanitari e pensionistici e i Nel ’95 Kirk Kerkorian ha confermato in serata la mos-
fondi private equity nella con- era pronto a pagare sa del finanziere proprietario
vinzione che la divisione Usa oltre 22 miliardi di Mgm, hotel-casinò di Las Ve-
del quinto produttore di auto per la Chrysler gas. Zetsche, durante l'assem-
al mondo abbia tutte le carte blea dei soci di DaimlerChry- Eni S.p.A.
per «tornare a pieni giri». Anche per Kerko- sler a Stoccarda, aveva accennato mercole-
Sede sociale: Roma, Piazzale Enrico Mattei, 1
rian si tratterebbe di un ritorno. Lo scorso dì scorso ai negoziati con alcuni potenziali Capitale sociale: € 4.005.358.876,00 i.v.
anno aveva messo la parola fine all'avventu- partner che hanno manifestato interesse, ri- Registro Imprese di Roma, Codice Fiscale 00484960588
ra in General Motors, con la vendita delle ul- badendo tuttavia che tutte le opzioni «sono
time azioni in portafoglio (dal massimo del aperte» per mantenere libertà di manovra e
BILANCIO D’ESERCIZIO Partita IVA 00905811006 - R.E.A. Roma n. 756453

10%) per il disaccordo con il management maggiore flessibilità in un’operazione che fa Si rende noto che l’Assemblea ordinaria della Società in
Annuncio ai sensi dell’art. 84
dopo il mancato accordo con la Renault-Nis- compiere al gigante tedesco un salto indie- data 5 aprile 2007 ha approvato il bilancio d’esercizio al
della Delibera Consob n. 11971/1999
san di Carlos Ghosn. Ora Kerkorian torna tro di 9 anni. 31/12/2006 e che, pertanto, a decorrere dalla data odierna
su Chrysler, per la quale nel 1995 si diceva R. Fi. è a disposizione, presso la Sede sociale in Milano, Via Si informano gli Azionisti che in data 5 aprile 2007 risultano depositati per
l’iscrizione presso il Registro delle Imprese di Roma, i progetti di fusione in Eni
Cernaia n. 8/10, nonchè presso la Borsa Italiana S.p.A., la S.p.A. di AgipFuel S.p.A., Napoletana Gas Clienti S.p.A. e Siciliana Gas Clienti S.p.A.,
società con unico socio, soggette alla direzione e al coordinamento di Eni S.p.A..
COMMISSARI STRAORDINARI documentazione prevista dall’art. 77 della delibera Consob
n. 11971/99, ad eccezione del verbale della suddetta Si comunica inoltre che, ai sensi dell’art. 23.2 dello Statuto di Eni S.p.A., le decisioni
di fusione saranno assunte dal Consiglio di Amministrazione di Eni S.p.A..
Assemblea che sarà disponibile entro il 19 aprile p.v..
Berlusconi: Resca silurato dalla politica Milano, 6 aprile 2007
La documentazione relativa alle citate operazioni di fusione è depositata presso la
sede della società in Roma, Piazzale Enrico Mattei, 1, e la Borsa Italiana S.p.A.
(www.borsaitaliana.it). È inoltre disponibile sul sito www.eni.it e potrà essere
chiesta all’indirizzo e-mail segreteriasocietaria.azionisti@eni.it oppure al Numero
INTESA MEDIOCREDITO S.p.A. aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi – iscritta Verde per gli Azionisti 800 94 09 24 per chi chiama dall’Italia e 800 11 22 34 56
La sostituzione del commissario sostituzione. Una sostituzione che, però, all’Albo delle Banche – società unipersonale, soggetta all’attività di direzione e coordinamento di
Intesa Sanpaolo S.p.A. ed appartenente al Gruppo Intesa Sanpaolo, iscritto all’Albo dei Gruppi
per chi chiama dall’estero.
straordinario Cirio Mario Resca con l’ex non è arrivata da sola, ma fa parte di un bancari – sede sociale: Milano, Via Cernaia n. 8/10; capitale sociale: Euro 500.000.000; iscritta al
Registro delle Imprese di Milano: numero di iscrizione, codice fiscale e partita IVA 13300400150
presidente Covip Lucio Francario scatena decreto che ha dimezzato i commissari.
la reazione, con una nota ufficiale, di Silvio Decisamente critico, oltre a Berlusconi,
Berlusconi. «Prendo atto che la logica dei anche lo stesso Resca, secondo cui ha Ministero per i Beni e le Attività Culturali
partiti di governo ha colpito anche Resca», prevalso lo spoil system. «Dopo quattro Soprintendenza per i Beni Architettonici ed il Paesaggio e per il Patrimonio Storico Artistico e Etnoantropologico di Napoli e Provincia. Piazza del Plebiscito, 1 80132 Napoli
Avviso di Rettifica e Proroga Termini Bando di Procedura Aperta
si legge nella dichiarazione di Berlusconi, anni di lavoro mi sarebbe piaciuto Oggetto: Napoli Chiesa di S. Giovanni Maggiore - Restauro e Rifunzionalizzazione
che ha definito «splendido» il lavoro del ricevere almeno una telefonata da Al punto 5 Soggetti ammessi alla gara del bando pubblicato sulla G.U.R.I. 5° Serie Speciale n.30 del 12.3.2007 si intendono eliminare le diciture di cui alla lettera b rela-
tivamente ai seguenti requisiti “ di aver iniziato ed ultimato nell’ultimo quinquennio almeno un lavoro finanziato dalla Comunità Europea” e presenza all’interno dell’orga-
manager, aggiungendo che «soltanto la Bersani», ha detto, adesso arriva «un nome nico aziendale da almeno 5 anni di un Architetto o Ingegnere iscritto all’Albo ed abilitato all’esercizio della professione da almeno 10 anni, da comprovare mediante auto-
logica del potere può spiegarne» la della sinistra». certificazione dello stesso, corredato da copia conforme della tessera di iscrizione all’Albo o da copia conforme del libro matricola aziendale. I termini di cui al punto 7.1 e
7.4 del bando di gara e del 1° capoverso del disciplinare di gara sono rispettivamente prorogati alle ore 12.00 del giorno 7.5.2007 ed alle ore 9.30 del 10.5.2007.
Il Soprintendente Arch. Enrico Guglielmo
36 Economia/Mercati Finanziari C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007

LA GIORNATA di Paola Pica I FONDI SU CORRIERE.IT PIAZZA AFFARI & DINTORNI


Le quotazioni di tutti i fondi di investimento e delle Sicav QUANTITA’ SCAMBIATE - Azioni scambiate 1.265.438.491 (prec.
Tutta in rialzo la settimana breve. Per Zuccoli fusione vicina, corre Aem si possono trovare ogni giorno nella sezione Economia e
Finanza del sito Internet del Corriere della Sera:
1.757.188.207), controv. euro 4.862.117.986 (6.774.223.693).
INDICI SETTORIALI MIB - Finanziari 3.163 (+0,09%), Assicurazioni 2.231
www.corriere.it.
Ancora una seduta nel segno Marco Tronchetti Provera e Mediobanca lasciato sul campo l’1,65% anche a causa La domenica sul Corriere della Sera usciranno due nuove (+0,22%), Banche 4.094 (+0,05%), Fin. di part. 2.966 (+0,24%), Fin. div.
di Telecom per Piazza Affari ha sollecitato l’interesse del mercato per i di un downgrade diffuso dagli analisti di pagine tutte dedicate a questi mercati: verrà presentato un 8.936 (-0,78%), Immob. 4.620 (+0,09%); Industriali 2.586 (+0,12%), Alimen-
che chiude la settimana breve piani alti della scuderia spingendo Pirelli Deutsche Bank. Ancora in rialzo Enel bilancio settimanale delle quotazioni con un'approfondita tari 1.056 (+0,19), Auto 995 (-0,20%), Costruzioni 4.135 (-0,41%); Servizi
analisi dei gestori, i fondi con le maggiori performance e i 4.597 (-0,04%), Distribuzione 1.896 (+0,21%); Media 2.109 (-0,05%), Min.
con il quarto (e modesto) (+1,02%). Ancora sul fronte (+0,61% a 8,27) con Eni (+0,58% a 24,27) consigli per gli investimenti più sicuri.
rialzo consecutivo, prima telecomunicazioni, Fastweb ha perso lo dopo l'aggiudicazione di alcuni beni della metall. 3.251 (+0,25%); Servizi pubb. utilità 4.617 (+0,04%).
della lunga pausa di Pasqua 0,98% a 47,59 euro, avvicinandosi ai 47 russa Yukos. Bene le ex municipalizzate MERCATO EXPANDI - Indice Caboto Banca Intesa 233,61 (-0,25%); Indice MEX
con il mercato chiuso fino a martedì 10 euro offerti dalla svizzera Swisscom. Aem (+1,31% a 2,85), miglior titolo dello FUTURES SU S&P/MIB 12.578,00 (-0,28%). Quot.: Ant. Pellettieri 9,75 (9,85); Apulia Prontop 2,08 (2,06);
aprile. L’indice Mibtel ha segnato un Quest’ultima ha ricevuto ieri il nulla osta S&P/MIB, e Asm (+0,41% a 5,08) sulla 5 aprile Arkimedica 1,92 (1,88); Aut. Meridionali 33,40 (inv.); B.P.E. Romagna 19,30
progresso dello 0,11% a 33.106 punti, lo della Consob all’offerta sulla società scorta dell’ottimismo sui tempi della Scadenza Open interest Volumi Mass. Min. Closing (19,47); B.P.E. Romagna 1/12/2006 18,85 (18,80); B. P. Sondrio 15,89 (15,97); Bian-
S&P/MIB dello 0,12% a quota 42.463 italiana che inizierà martedì prossimo, 10 fusione mostrata dal presidente della camano 2,98 (2,87); Bioera 10,69 (10,68); Borgosesia 1,64 (inv.); Borgosesia r nc
punti. Gli scambi sono complessivamente aprile. società milanese, Giuliano Zuccoli. S&P/Mib - Marzo 2008 . . . . . . . . . . . . .— — — — 40.085 2,22 (2,26); Caleffi 3,70 (inv.); CIA 0,48 (inv.); Cogeme Set 5,18 (5,13); FNM 1,33
S&P/Mib - Giugno 2007 . . . . . . . . . .19.492 9.806 41.740 41.560 41.652 (1,32); Greenvision 18,39 (17,96); Innotech 0,80 (0,81); Kerself 6,80 (inv.); Mondo
risultati inferiori ai 5 miliardi di Fiat ha chiuso quasi invariata nel giorno In ordine sparso, le Buzzi Unicem hanno S&P/Mib - Settembre 2007 . . . . . . . . .310 34 41.870 41.710 41.787
controvalore ma sono rimasti molto dell’assemblea degli azionisti, con mostrato la peggior performance dello S&P/Mib - Dicembre 2007 . . . . . . . . . . .10 — — — 41.908 HE 3,04 (3,11); Monti Ascensori 3,72 (3,67); Noemalife 9,40 (9,50); Pierrel 9,78
intensi sulle Telecom (+0,62% a 2,42 euro, l’amministratore delegato Sergio S&P/MIB, con un ribasso dell’1,74%, VOLUMI S&P/MIB . . . . . . . . . . . . . . . . .— 9.840 — — — (9,86); RDM Realty 3,77 (3,72); Rgi 19,80 (19,01); Servizi Italia 8,00 (8,20); Sicc 0,89
livello che rappresenta anche i massimi da Marchionne che ha annunciato mentre Montefibre ha preso il volo Mini S&P/Mib - Marzo 2008 . . . . . . . .271 28 41.845 41.705 41.787 (inv.); Tamburi 2,14 (2,16); Toscana Finanza 4,21 (4,12); Valsoia 6,09 (6,04).
un anno) della quale è passato di mano un l’azzeramento del debito nel 2008. chiudendo in rialzo del 10,95%, seguita da Mini S&P/Mib - Dicembre 2007 . . . .2.947 2.993 41.740 41.565 41.652 CALENDARIO DI APRILE - Scadenza futures su azioni e opzioni 20. Borsa chiu-
altro 4% del capitale, mentre lo scontro tra Tra gli altri temi d’interesse, Alitalia ha Enertad (+5,35%) e Geox (+2,45%). VOLUMI MINIS&P/MIB . . . . . . . . . . . . .— 3.021 — — — sa nei giorni 1, 6, 7, 8, 9, 14, 15, 21, 22, 28, 29.

BORSA ITALIANA a cura dell’agenzia giornalistica radiocor quotazioni in diretta telefonando al n. 899.000.394 (a sinistra di ogni titolo il codice di riferimento)

☎ Nome titolo Prezzo Prezzo Prezzo Var. Var.% Quantità Min. Mass. Ultimo Capitaliz ☎ Nome titolo Prezzo Prezzo Prezzo Var. Var.% Quantità Min. Mass. Ultimo Capitaliz ☎ Nome titolo Prezzo Prezzo Prezzo Var. Var.% Quantità Min. Mass. Ultimo Capitaliz
Uff. Rif After Hour Rif. 02-01-2007 trattate Anno Anno div. (milioni) Uff. Rif After Hour Rif. 02-01-2007 trattate Anno Anno div. (milioni) Uff. Rif After Hour Rif. 02-01-2007 trattate Anno Anno div. (milioni)
(euro) (euro) (euro) (in %) (migliaia) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (in %) (migliaia) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (euro) (in %) (migliaia) (euro) (euro) (euro) (euro)

A 0512 Acea . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .15,060 15,077 — +0,65 +2,2 295,9 12,723 15,060 0,470 3207,3 0503 Filatura di Pollone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,339 1,329 — -1,04 +46,6 207,7 0,912 1,476 0,050 14,3 0207 Lottomatica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30,660 30,550 — +0,56 -3,2 1.028,3 28,510 33,780 1,300 4645,4
0357 Acegas-Aps . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,583 9,550 — -0,23 +11,8 17,2 8,447 9,583 0,320 525,5 0377 Finarte Casa Aste . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,763 0,740 — -1,35 +23,3 2.167,3 0,606 0,763 0,036 38,2 0344 Luxottica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24,140 24,130 — -0,17 +2,9 507,8 22,980 24,880 0,290 11113,6
0094 Acotel Group t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .46,100 46,350 — +0,56 +148,3 20,9 18,557 47,940 0,400 192,2 0259 Finmeccanica . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23,030 22,890 — -0,30 +10,8 2.788,9 20,590 23,590 0,500 9787,0
M 0163 Maffei . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,009 3,010 — +0,07 +16,4 74,9 2,508 3,009 0,051 90,3
0080 Acque Potabili Torino . . . . . . . . . . . . . . . . . .17,680 17,680 — -0,67 +10,5 0,1 16,000 20,960 0,100 89,3 0038 FMR Art'e' . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,099 11,023 — -2,01 +40,5 20,6 7,898 11,302 0,400 39,7
0458 Acquedotto Nicolay . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,007 4,010 — +0,30 +5,0 14,3 3,816 4,369 0,088 307,3 0243 Fondiaria-Sai . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .35,640 35,560 — -0,22 -2,4 486,6 32,920 36,580 0,950 4461,1 0245 Management e Capit. . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,925 0,926 — -0,43 +0,1 54,2 0,905 0,954 — 504,4
0566 Acsm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,391 2,383 — -0,50 -3,9 34,6 2,314 2,487 0,070 112,1 0244 Fondiaria-Sai r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .27,960 28,030 — +1,19 +2,4 117,9 25,350 27,960 1,002 1211,0 0096 Marazzi Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,843 10,864 — -0,79 +13,0 55,4 9,234 10,901 0,200 1108,5
0124 Actelios * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,764 8,785 — -0,87 +1,8 200,8 7,958 8,951 — 593,1 0218 Fondiaria-Sai w02/08 . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,028 8,148 — +0,27 -4,8 3,0 7,686 8,624 — — 0513 Marcolin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,246 2,252 — +2,41 +9,0 52,6 2,060 2,412 0,029 139,6
0060 AdF - Aeroporti di Firenze . . . . . . . . . . . . . .18,688 18,850 — -0,02 -4,5 0,8 18,088 20,830 0,140 168,8 0077 Fullsix . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,207 9,199 — -0,25 +12,5 11,0 8,184 9,930 — 102,7 0068 Mariella Burani Fashion Group * . . . . . . . .23,610 23,630 — -0,71 +16,7 68,7 19,736 24,060 0,130 706,1
0005 Aedes * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,992 7,011 — +1,40 +12,4 191,6 6,189 7,059 0,180 706,0 0019 Marr * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,392 8,349 — -0,10 +16,2 157,7 7,044 8,453 0,327 556,4
0621 Aem . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,843 2,856 — +1,31 +11,4 10.290,9 2,453 2,843 0,056 5117,5 G 0369 Gabetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,503 3,502 — -0,43 -9,0 9,7 3,463 4,130 0,070 112,1 0170 Marzotto . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,626 3,642 — +2,36 +6,9 190,9 3,339 3,626 0,080 256,4
0105 Aicon * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,618 4,609 — -1,07 — 4.961,3 4,618 4,763 — 503,4 0461 Garboli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — — 0171 Marzotto r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — —
0081 Aisoftware . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,460 2,467 — -1,63 +180,2 676,7 0,878 3,463 — 83,5 0332 Gas Plus . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,390 8,361 — -0,61 -9,3 57,8 7,909 9,246 — 376,7 0172 Marzotto r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,580 3,645 — +4,62 +7,2 31,5 3,270 3,580 0,140 8,9
0434 Alerion . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,818 0,816 — +5,14 +71,7 17.792,4 0,467 0,818 0,005 327,1 0607 Gefran t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,487 5,510 — +0,75 +12,4 16,8 4,880 5,563 0,240 79,0 0543 Mediaset . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,238 8,219 — -0,36 -9,8 4.043,3 8,056 9,501 0,430 9731,0
0009 Alitalia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,006 1,011 — -1,65 -6,9 33.348,1 0,921 1,132 0,041 1395,0 0129 Gemina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,296 3,300 — +1,26 -1,8 621,8 3,026 3,624 0,020 1201,3 0173 Mediobanca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,719 16,704 — -0,49 -7,5 2.105,5 16,044 18,357 0,580 13668,8
0012 Alleanza Assicurazioni . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,791 9,793 — +0,56 -3,7 5.845,2 9,336 10,268 0,455 8288,3 0130 Gemina r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,920 2,920 — -2,60 -2,7 2,0 2,800 3,113 0,050 11,0 0539 Mediolanum . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,185 6,189 — +0,57 -0,5 2.801,3 5,811 6,769 0,115 4507,9
0049 Amplifon . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,088 7,055 — -0,91 +9,3 479,3 6,387 7,225 0,300 1406,2 0131 Generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .32,350 32,370 — -0,28 -3,9 3.576,7 30,290 34,250 0,540 41352,5 0348 Meliorbanca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,322 4,319 — -0,25 +13,7 156,3 3,723 4,332 0,130 545,7
0059 Anima . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,996 3,971 — -0,13 +7,2 238,8 3,376 4,074 0,125 419,6 0006 Geox spa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .13,529 13,648 — +2,45 +13,7 451,0 11,853 13,529 0,085 3501,9 0175 Milano Ass . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,715 6,701 — +0,60 +8,3 1.260,0 6,119 6,737 0,280 2964,4
0212 Ansaldo Sts * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,021 10,107 — -0,01 +11,4 549,5 8,786 10,195 — 1002,1 0330 Gewiss . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,508 6,516 — -0,43 +11,2 22,5 5,778 6,647 0,080 781,0 0176 Milano Ass r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,650 6,671 — +1,26 +8,6 153,2 6,115 6,689 0,300 204,4
0035 Ascopiave * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,115 2,119 — -0,24 -4,2 499,9 2,006 2,207 — 493,5 0622 Grandi Viaggi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,706 2,718 — +0,93 -2,1 21,8 2,609 2,891 0,020 121,8 0128 Milano Ass w 05 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,709 0,719 — +4,04 +13,6 1.436,3 0,604 0,829 — —
0157 Asm . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,087 5,083 — +0,41 +22,0 1.017,7 4,082 5,087 0,025 3938,9 0025 Granitifiandre * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,554 8,520 — -0,01 +3,5 26,2 8,161 8,858 0,120 315,3 0494 Mirato * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,144 9,118 — -0,13 +4,1 5,1 8,659 9,386 0,270 157,3
0146 Astaldi * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,596 7,617 — +1,44 +34,1 341,5 5,531 7,596 0,085 747,6 0510 Gruppo Coin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,944 5,902 — +0,08 +37,0 526,3 4,340 5,950 — 785,4 0178 Mittel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,561 6,558 — +0,21 +15,2 36,6 5,615 6,927 0,240 433,0
0574 Autogrill . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .14,417 14,421 — +0,02 +2,7 1.243,6 13,369 14,597 0,240 3667,7 0055 Guala Cl. * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,431 5,445 — +0,28 +15,8 218,9 4,671 5,477 — 367,3 0014 Mondadori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,845 7,830 — +0,27 -1,4 793,9 7,739 8,652 0,600 2035,2
0020 Autostrada To-Mi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18,630 18,603 — -1,67 +6,5 221,1 17,485 19,988 0,300 1639,4 0046 Mondo Tv * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .20,120 20,070 — -0,99 -8,6 13,5 18,810 23,080 0,350 88,6
H 0251 Hera . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,295 3,296 — -1,02 -0,5 2.333,6 2,917 3,370 0,070 3350,2 0095 Monrif . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,187 1,192 — +0,17 -8,4 104,1 1,115 1,296 0,024 178,1
0338 Autostrade . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23,780 23,850 — +0,38 +8,4 2.193,7 21,760 24,080 0,310 13595,3
0398 Azimut . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,115 11,139 — +0,43 +6,9 298,9 9,784 11,237 0,100 1608,9 0500 Monte Paschi Siena . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,697 4,720 — -0,15 -4,9 5.631,4 4,629 5,165 0,130 11500,6
I 0010 I.Net t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .53,080 53,140 — -0,32 +17,7 11,2 45,080 54,900 2,000 217,6 0184 Montefibre . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,886 0,888 — +10,95 +73,0 16.047,1 0,463 0,886 0,030 115,2
B 0506 Banca Carige . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,722 3,716 — -0,48 +1,7 1.009,4 3,395 3,753 0,075 4518,9 0139 Ifi p . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .27,040 27,040 — +0,15 +16,4 84,1 22,860 27,180 0,630 2076,7 0185 Montefibre r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,838 0,849 — +9,54 +72,4 2.892,0 0,484 0,844 0,050 21,8
0280 Banca Carige r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,081 4,041 — -1,32 -0,5 2,9 3,948 4,115 0,095 715,6 0140 Ifil . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,362 7,344 — -0,23 +15,9 1.906,0 6,215 7,378 0,080 7646,3
0141 Ifil r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,975 6,999 — +1,39 +20,6 209,9 5,718 6,991 0,101 260,7 N 0354 Navigazione Montanari * . . . . . . . . . . . .4,019 4,018 — +0,60 +5,7 303,0 3,496 4,019 0,095 493,8
0065 Banca Cr Firenze . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,472 5,487 — +0,07 +27,4 1.734,7 4,250 5,556 0,052 4529,2
0292 Banca Finnat * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,009 1,009 — -0,10 -1,3 271,9 0,996 1,116 0,013 366,1 0036 Igd-Imm.Gr.Distribuzione * . . . . . . . . . . . . . .4,216 4,238 — +1,27 +12,4 209,9 3,704 4,314 0,022 1190,0 0111 Negri Bossi * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,079 1,069 — +2,20 -1,6 1.553,5 0,966 1,131 0,040 47,5
0197 Banca Generali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,666 10,722 — +0,55 +10,5 137,6 9,655 11,870 — 1187,3 0515 Ima * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .14,100 14,179 — +0,86 +24,9 39,3 11,138 14,214 0,400 509,0 0316 Negri Bossi w10 * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,592 0,597 — +4,24 -12,0 152,9 0,534 0,699 — —
0268 Banca Ifis * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,833 9,931 — +1,33 -2,7 47,7 9,770 11,004 0,240 284,3 0126 Imm. Lombarda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,230 0,231 — +0,83 +6,4 16.737,3 0,208 0,239 — 943,4 0236 Nice * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,126 6,131 — +0,18 -6,6 102,5 5,910 6,772 — 710,6
0263 Banca Ifis w08 * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,147 4,197 — +2,52 -10,4 6,7 4,094 4,990 — — 0001 Immsi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,513 2,524 — +1,53 +18,5 4.521,8 1,969 2,513 0,030 862,5
0075 Impregilo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,522 5,521 — -0,14 +31,5 2.497,8 4,143 5,522 0,030 2204,8 O 0529 Olidata . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,379 2,361 — -0,38 +164,0 261,6 0,901 3,307 0,044 80,9
0397 Banca Intermobiliare . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,132 8,209 — +1,36 -2,7 65,6 7,857 8,649 0,250 1264,0
0050 Banca Italease . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .49,970 50,450 — +0,12 +10,3 844,6 44,620 57,240 0,490 4573,6 0076 Impregilo r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,708 6,680 — -1,74 +5,3 6,0 5,852 6,778 0,040 10,8 0147 Omnia Network * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,471 4,465 — -0,27 — 54,9 4,451 4,831 — 115,9
0474 Banca Popolare Etruria e Lazio * . . . . . . .15,904 15,953 — +1,14 +1,7 391,3 14,583 16,556 0,220 857,8 0174 Indesit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,202 16,151 — -1,11 +30,2 109,9 12,146 16,326 0,361 1837,6
0593 Banca Popolare di Intra * . . . . . . . . . . . . . .12,348 12,300 — -1,08 -11,4 73,6 12,348 14,486 0,200 695,1 0336 Indesit r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,086 16,009 — -0,93 +25,0 1,2 12,642 16,169 0,379 8,2 P 0526 Pagnossin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — —
0472 Banca Popolare di Milano . . . . . . . . . . . . . .11,707 11,716 — -0,21 -12,7 1.866,5 11,058 13,895 0,150 4858,8 0290 Intek . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,983 0,989 — +1,16 +22,7 2.399,4 0,793 0,983 0,085 341,8 0013 Panariagroup Ind. Ceramiche * . . . . . . . . . .7,101 7,019 — -0,99 +13,5 37,0 6,245 7,276 0,190 322,1
0548 Banca Popolare di Spoleto . . . . . . . . . . . . .11,557 11,644 — +0,12 -6,0 7,6 11,063 12,291 0,400 252,9 0122 Intek r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,270 1,273 — +0,39 — 52,4 1,255 1,275 — 19,3 0110 Parmalat . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,191 3,194 — +0,25 -5,8 3.114,4 3,120 3,449 — 5259,8
0617 Banca Popolare Italiana . . . . . . . . . . . . . . .11,715 11,715 — -0,06 +7,4 2.970,9 10,910 12,031 0,275 7993,9 0554 Interpump * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,686 8,671 — +1,86 +26,3 465,9 6,875 8,686 0,150 694,2 0109 Parmalat w15 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,174 2,167 — -0,14 -9,0 41,6 2,116 2,464 — —
0143 Banca Popolare Verona-Novara . . . . . . . .23,290 23,310 — +0,13 +6,2 2.013,5 21,910 24,330 0,700 8741,4 0186 Intesa Sanpaolo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,762 5,750 — -0,09 -1,1 44.116,6 5,250 5,948 0,220 68274,6 0534 Permasteelisa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .19,004 18,945 — +0,41 +32,3 40,5 14,368 19,574 0,300 524,5
0533 Banca Profilo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,636 2,642 — -0,30 +8,8 259,1 2,390 2,700 0,147 330,2 0187 Intesa Sanpaolo rnc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,686 5,681 — -0,11 +0,9 1.686,2 5,150 5,784 0,231 5302,1 0180 Piaggio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,864 3,863 — +0,34 +23,1 1.506,9 3,073 3,878 — 1530,3
0542 Banco Bilbao Vizcaya . . . . . . . . . . . . . . . . .18,808 18,784 — -0,14 +1,2 0,2 17,465 20,100 0,132 — 0361 Invest e Sviluppo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,247 0,249 — +7,23 +4,6 28.023,0 0,200 0,247 0,036 59,7 0206 Pininfarina . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .26,310 26,350 — +0,15 +5,1 3,0 24,750 26,700 0,340 245,1
0514 Banco Desio e Brianza . . . . . . . . . . . . . . . . .9,674 9,659 — -0,32 +11,5 97,8 8,094 9,779 0,083 1131,9 0017 Ipi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,610 6,560 — -1,03 -16,9 7,4 6,093 8,087 0,500 269,6 0208 Pirelli & C . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,895 0,890 — +1,02 +17,8 102.889,7 0,759 0,917 0,021 4683,1
0349 Banco Desio e Brianza r nc . . . . . . . . . . . . .8,643 8,668 — +0,46 +20,0 5,8 7,203 9,073 0,100 114,1 0555 Irce * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,079 3,090 — +0,55 +5,4 19,3 2,885 3,158 0,020 86,6 0209 Pirelli & C r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,817 0,813 — -0,27 +13,6 657,8 0,719 0,827 0,036 110,2
0029 Banco di Sardegna r nc . . . . . . . . . . . . . . .20,620 20,510 — +0,34 +8,7 6,4 18,955 21,020 0,500 136,1 0151 Pirelli & C. Real Estate . . . . . . . . . . . . . . . . .57,490 57,490 — — +9,3 104,2 51,190 58,410 1,900 2448,9
0537 Banco Santander Cent. Hispano . . . . . . . .13,754 13,749 — -0,11 -4,7 5,1 13,024 14,664 0,138 — 0567 Poligr. S.Faustino * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .27,890 27,780 — -0,04 -0,7 5,5 26,900 30,100 0,362 33,3
0582 Basicnet . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,295 1,290 — -2,64 +38,7 2.179,5 0,930 1,321 0,093 79,0 0213 Poligrafici Editoriale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,567 1,568 — +0,45 +8,0 132,4 1,451 1,719 0,024 206,8
0033 Bastogi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,299 0,300 — +0,94 +11,6 778,1 0,250 0,320 — 202,0 0183 Poltrona Frau . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,794 2,794 — -0,46 -6,1 183,1 2,656 3,090 — 391,2
0325 BB Biotech t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .59,640 59,540 — -0,65 +3,1 1,9 54,240 60,930 2,000 — 0219 Polynt * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,606 2,635 — +1,58 +1,4 462,2 2,195 2,643 — 268,9
0610 Beghelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,243 1,229 — +3,63 +131,5 14.471,6 0,537 1,261 0,026 248,6 0616 Pop Italia w10 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,537 2,544 — -0,08 +39,8 339,8 1,815 2,843 — —
0037 Benetton Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,984 11,966 — -0,75 -18,7 428,2 11,941 14,792 0,340 2189,2 0350 Premafin Fin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,476 2,475 — +0,28 -1,1 371,1 2,286 2,571 0,012 1016,0
0569 Beni Stabili . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,248 1,246 — -0,72 +0,7 6.873,8 1,190 1,424 0,024 2140,8 0465 Premuda . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,570 1,567 — -0,32 -0,8 118,0 1,436 1,585 0,060 221,0
0048 Biesse * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23,060 23,110 — +0,04 +48,1 70,5 15,372 23,260 0,180 631,7 0558 Prima Industrie * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .38,350 38,520 — +1,56 +70,6 28,1 22,300 42,570 0,280 176,4
Tel 02 34981340

0040 Boero Bartolomeo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .25,000 25,000 — — +53,9 0,1 15,700 25,000 0,400 108,5 R 0342 Ratti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,680 0,681 — -1,66 +19,9 337,5 0,563 0,703 0,052 35,4
0092 Bolzoni * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,940 4,935 — -0,76 +21,9 23,3 3,970 5,072 — 126,9
0564 Rcs MediaGroup . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,100 4,086 — +0,34 +7,2 816,4 3,750 4,332 0,110 3003,9
0041 Bonifiche Ferraresi . . . . . . . . . . . . . . . . . . .37,480 37,280 — -0,67 -1,5 3,0 35,940 38,740 0,130 210,8
0565 Rcs MediaGroup r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,125 3,132 — +0,61 -1,8 108,2 3,077 3,371 0,130 91,7
0516 Brembo * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,238 10,269 — +1,21 +6,3 152,5 9,486 10,300 0,210 683,7
0221 Recordati * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,103 6,093 — +0,78 +5,3 347,6 5,749 6,346 0,138 1259,7
0045 Brioschi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,564 0,564 — -0,37 +21,8 3.433,1 0,454 0,588 0,004 406,8
0238 Reno De Medici * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,609 0,604 — -1,34 +16,0 824,8 0,525 0,658 0,017 163,8
0518 Bulgari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,857 10,867 — -0,07 -0,1 1.414,0 10,650 11,478 0,250 3252,5
0239 Reno De Medici r * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — —
0102 Buongiorno t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,593 3,587 — -0,53 -8,8 284,5 3,421 4,010 — 322,8
0345 Reply t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .25,440 25,400 — +0,47 +28,4 7,5 19,759 25,440 0,200 227,1
0556 Buzzi Unicem . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23,170 23,100 — -1,74 +7,6 644,7 21,120 23,720 0,320 3821,3
0085 Retelit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,428 0,427 — -0,79 -5,6 2.653,2 0,375 0,459 — 180,3
0557 Buzzi Unicem rnc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,925 16,878 — -0,98 +15,5 88,6 14,519 16,974 0,344 687,5
0549 Ricchetti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,763 1,764 — +0,46 +15,2 195,2 1,530 1,783 0,040 94,4
C 0327 Cad It t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12,240 12,194 — +0,50 +33,0 98,0 9,127 12,256 0,180 109,9 0447 Richard Ginori 1735 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — —
0066 Cairo Comm. * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .40,460 40,760 — +0,89 -7,3 9,8 39,870 50,560 2,500 317,0 0228 Risanamento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,866 7,825 — -0,09 -4,3 364,3 7,416 8,808 0,103 2157,9
0306 Caltagirone . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,793 8,831 — +0,35 +10,3 48,9 7,969 8,856 0,100 952,2 0028 Roma A. S. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,697 0,685 — -0,32 +5,4 1.021,5 0,578 0,697 — 92,4
0058 Caltagirone Editore . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,255 6,225 — -0,67 -1,3 112,0 6,173 6,599 0,300 781,9 0528 Roncadin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,212 0,213 — +0,95 +23,6 13.733,3 0,172 0,223 0,041 155,8
0307 Caltagirone r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,790 8,790 — +0,11 +11,2 0,1 7,905 8,790 0,120 8,0 0199 Roncadin w07 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,092 0,091 — -3,40 +33,0 952,6 0,069 0,116 — —
0056 Cam-Fin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,795 1,785 — -0,06 +24,7 1.954,7 1,440 1,843 0,030 660,0 S 0590 Sabaf * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28,570 28,670 — -0,03 +10,2 3,5 24,960 28,960 1,000 329,5
0061 Campari . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,532 7,531 — +0,41 -0,5 431,5 7,399 8,168 0,100 2187,3
0579 Sadi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,666 2,678 — +1,13 +13,2 24,5 2,294 3,183 0,150 27,5
0032 Capitalia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,920 6,909 — +0,19 -4,4 28.276,4 6,253 7,243 0,200 17967,0
0505 Saes Getters r t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24,660 24,650 — -0,12 +6,0 4,2 22,710 27,470 1,316 184,0
0527 Carraro . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,727 7,689 — -2,05 +82,5 450,8 4,130 7,727 0,125 324,5
0481 Saes Getters t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .28,930 28,990 — +0,07 -0,6 12,4 26,820 32,530 1,300 441,8
0333 Cattolica Assicurazioni . . . . . . . . . . . . . . . .46,840 46,840 — -0,19 +3,8 58,1 43,770 48,070 1,500 2219,8
0091 Safilo Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,352 4,362 — +2,30 -3,5 997,8 4,240 4,789 — 1233,2
0053 Cdc t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,175 6,164 — -0,18 -6,9 73,0 5,354 6,813 0,560 75,7
0247 Saipem . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .22,230 22,190 — — +11,3 2.958,5 18,317 22,230 0,190 9809,0
0312 Cell Therap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,196 1,196 — — -12,8 469,0 1,113 1,385 — —
0248 Saipem r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .22,430 22,430 — — +13,8 0,0 19,100 22,430 0,220 3,6
0580 Cembre * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,732 8,755 — +0,81 +39,3 44,0 6,269 10,328 0,150 148,4
0222 Saras . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,254 4,246 — -0,14 +4,5 1.951,5 3,885 4,413 — 4045,6
0067 Cementir * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,776 9,848 — +0,04 +41,8 297,2 6,778 9,865 0,085 1555,6
0008 Save . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .26,810 26,640 — +0,23 +6,2 11,5 24,700 28,310 0,310 741,8
0329 Centrale Latte Torino * . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,702 4,637 — +1,02 +6,4 95,1 4,343 4,915 0,050 47,0
0253 Schiapparelli . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,050 0,049 — -0,40 +5,9 14.199,2 0,047 0,051 0,016 30,6
0042 Chl . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,949 0,934 — -0,30 +11,9 3.345,4 0,779 0,987 — 123,6
0256 Seat Pagine Gialle . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,462 0,462 — -0,22 -0,2 13.872,3 0,454 0,490 0,005 3790,3
0087 Ciccolella . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,714 6,684 — -1,27 +177,4 105,2 2,420 7,889 0,052 80,6
0257 Seat Pagine Gialle r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,421 0,421 — -0,14 +8,1 317,4 0,386 0,443 0,010 57,3
0070 Cir . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,019 3,014 — -0,92 +18,3 1.284,9 2,551 3,102 0,050 2363,2
0123 Sias . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,929 11,991 — -0,05 +5,5 347,8 11,284 12,073 0,550 1520,9
0317 Class Editori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,493 2,476 — -1,08 +74,6 475,6 1,428 2,805 0,010 232,3
0273 Sirti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,556 2,578 — +2,63 +20,1 625,3 2,129 2,593 1,000 567,4
0027 Cobra * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,424 9,507 — -0,05 +24,0 41,9 7,395 9,852 — 197,9
0073 Cofide . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,291
0100 Credem . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12,064
1,293
12,093


-0,08 +16,3
+1,94 +10,6
1.836,1
723,6
1,110
10,908
1,311
12,303
0,015 928,5
0,500 3395,7
LINGFIELD 0267 Smurfit Sisa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,438
0297 Snai . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,320
2,438
7,325


+1,58
-0,41
-6,3
+11,4
3,0
384,1
2,350
6,202
2,650
7,689
0,010
0,039
150,2
855,2
0115 Snam Rete Gas . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,841 4,858 — — +11,6 5.647,1 4,272 4,891 0,170 9469,4
0508 Credito Artigiano . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,017
0452 Credito Bergamasco . . . . . . . . . . . . . . . . . .37,150
4,006
37,010


-1,33 +7,9
-0,32 +21,8
137,0
19,7
3,563
30,490
4,069
37,150
0,124 572,0
0,950 2293,2
Leather & Linen Lined, Leather Matrix Sole 0271 Snia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,169 0,169 — +0,66 -1,7 3.986,9 0,147 0,185 0,049 117,5
0272 Snia w10 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,071 0,072 — +0,70 -13,4 1.761,2 0,071 0,084 — —
0454 Credito Valtellinese . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12,830 12,807 — +0,29 +4,2 394,8 12,153 13,128 0,400 1167,2
0278 So.Pa.F . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,721 0,723 — +0,39 -2,2 975,2 0,676 0,757 0,062 304,2
0478 Cremonini * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,711 2,729 — +1,07 +12,0 200,4 2,420 2,833 0,226 384,5 London 108-110 Jermyn Street 0190 Socotherm * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,433 11,512 — +1,09 -9,9 75,5 11,091 12,721 0,080 440,7
0522 Crespi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,102 1,107 — +2,03 +21,3 226,3 0,908 1,160 0,035 66,1 Milano Via Sant’Andrea, 11 - Roma Via dei Condotti, 57 - St. Moritz Palace Arcade, Via Serlas 24 0276 Sogefi * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,967 7,056 — +1,20 +18,4 69,2 5,739 7,158 0,175 790,8
0570 Csp Intern. Ind. Calze . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,014 2,014 — +0,10 +44,4 129,4 1,328 2,073 0,050 67,0
0618 Sol . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,384 5,370 — -0,30 +13,3 41,2 4,729 5,457 0,067 488,3
D 0047 Dada t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,953 17,024 — +0,32 +2,9 12,5 16,384 18,526 — 272,9 0315 Sorin . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,622 1,642 — +1,36 -3,6 2.725,3 1,555 1,714 — 761,3
0089 Danieli & C . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17,262 17,324 — -0,29 +11,1 98,1 13,237 17,760 0,080 705,7 0283 Stefanel * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,321 3,311 — -0,33 +7,6 53,2 3,085 3,794 0,040 180,0
0090 Danieli & C r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,786 11,747 — +0,47 +21,5 167,2 8,446 11,861 0,101 476,4 0550 Stefanel r * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .n.r. — — — — — — — — —
0103 Data Service . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,882 5,827 — — +11,3 — 5,189 6,238 0,520 29,5 0596 StMicroelectronics . . . . . . . . . . . . . . . . . . .14,829 14,829 — +0,03 +5,1 5.205,5 13,836 15,240 0,120 —
0018 Datalogic t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,612 6,582 — +1,29 -1,9 353,5 6,144 6,944 0,220 420,9 0339 Iride . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,697 2,702 — -0,81 +8,7 1.327,6 2,322 2,697 0,033 1969,5 T 0620 Targetti * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,334 6,321 — +1,69 +13,6 19,5 5,512 6,334 0,140 119,6
0072 De' Longhi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,823 4,812 — -1,43 +9,5 69,1 4,230 4,893 0,020 721,0 0293 Iride w 08 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,810 0,815 — -0,40 +5,0 291,7 0,700 0,810 — —
0031 Tas t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24,200 24,080 — -1,27 +10,7 5,1 21,670 27,240 1,750 42,9
0003 Dea Capital * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,360 3,371 — +0,96 +4,5 244,5 2,934 3,422 — 343,3 0301 Isagro * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,551 7,548 — -0,03 -0,9 42,4 7,403 8,634 0,300 132,5
0193 Telecom It . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,427 2,423 — +0,62 +5,2 506.097,0 2,108 2,430 0,140 32475,1
0326 Digital Bros t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,737 6,746 — -0,27 +70,0 67,5 3,963 7,186 0,080 95,1 0578 It Holding . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,463 1,465 — +0,41 -6,0 156,7 1,422 1,594 0,026 359,7
0647 Telecom It Media . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,344 0,343 — -0,26 -4,2 9.090,3 0,323 0,364 0,164 1134,9
0351 Dmail Group * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .12,314 12,294 — -0,85 +19,3 27,0 9,491 13,681 0,100 94,2 0054 IT Way t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,729 7,724 — -0,73 +6,6 25,1 6,932 8,175 0,100 34,1
0648 Telecom It Media r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,339 0,339 — -0,29 -2,1 78,5 0,317 0,346 0,168 18,6
0359 Dmt t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .74,220 74,130 — -0,56 +38,5 60,5 52,880 74,280 — 837,3 0148 Italcementi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .23,250 23,270 — -0,60 +7,2 615,5 21,510 24,130 0,330 4118,0
0260 Telecom It r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,961 1,949 — -0,36 +1,6 93.546,7 1,812 2,026 0,151 11817,2
0232 Ducati * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,374 1,367 — -1,44 +50,3 5.802,9 0,849 1,374 — 440,6 0149 Italcementi r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .15,157 15,231 — -1,08 +12,8 177,3 13,405 15,734 0,360 1598,0
0194 Tenaris . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17,240 17,280 — +0,23 -10,0 2.402,8 15,631 19,376 0,173 —
0152 Italmobiliare . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .90,950 90,840 — +0,41 +12,6 35,8 79,220 90,950 1,270 2017,5
E 0274 Edison . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,235 2,220 — -0,31 +7,7 2.211,1 2,026 2,281 0,038 10464,5 0360 Terna . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,794 2,795 — -0,32 +7,6 5.497,3 2,510 2,794 0,130 5588,0
0153 Italmobiliare r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .75,170 74,820 — -1,06 +15,6 34,0 64,050 75,870 1,348 1228,5
0275 Edison r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,342 2,339 — +0,65 +3,2 101,9 2,138 2,549 0,218 259,0 0553 Tiscali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,807 2,807 — -0,28 +10,4 2.632,4 2,424 2,836 — 1191,3
0249 Edison w07 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,299 1,289 — +0,70 -1,7 8,5 1,130 1,365 — — J 0154 Jolly Hotels * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .25,030 25,100 — +0,56 +1,0 86,8 24,710 25,030 0,050 500,6 0331 Tod's . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .66,990 67,250 — +1,48 +8,3 137,5 61,830 68,080 1,000 2036,6
0138 Eems * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,460 6,401 — +1,60 +11,0 1.258,6 5,540 6,480 — 272,2 0116 Juventus FC * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,880 1,884 — -0,05 +5,2 112,5 1,767 1,944 0,012 227,4 0511 Trevi Finanziaria Ind. . . . . . . . . . . . . . . . . . .10,566 10,669 — +1,52 +9,6 211,2 9,258 11,261 0,025 676,2
0346 El.En. t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .34,640 34,530 — +1,50 +24,9 102,8 27,720 34,760 0,550 164,1 0302 Trevisan * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,636 6,617 — -0,21 +103,9 143,0 3,228 7,161 0,070 181,1
0188 Elica * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,982 4,977 — -0,78 -11,3 100,0 4,701 6,634 — 315,5 K 0358 Kaitech . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,480 0,488 — +3,99 +19,8 3.139,7 0,401 0,510 — 42,9 0063 Txt e-solution t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .19,535 19,500 — +0,20 +4,4 4,6 18,000 20,930 0,400 51,2
0613 Emak * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,369 6,388 — +0,54 +31,6 18,3 4,841 6,369 0,150 176,1 0269 KME Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,661 0,662 — +3,15 +13,6 5.773,9 0,530 0,661 0,023 458,0 U 0287 Ubi Banca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .21,820
0270 KME Group r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,756 0,754 — +2,06 +33,4 942,0 0,533 0,756 0,041 43,2 21,750 — -0,37 +4,4 3.808,3 20,440 22,410 0,750 13946,2
0575 Enel . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,264 8,279 — +0,61 +5,0 27.020,4 7,689 8,364 0,630 51080,7
0334 KME Group w09 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,407 0,409 — +1,97 +1,4 295,9 0,363 0,409 — — 0201 Uni Land . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,579 0,580 — +0,26 -10,8 807,2 0,533 0,689 0,005 565,8
0057 Enertad (ex Cmi) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,608 4,742 — +5,35 +27,6 598,6 3,567 4,608 0,021 437,2
0082 UniCredit . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,118 7,128 — +0,11 +5,4 42.521,3 6,550 7,373 0,220 74192,5
0347 Engineering t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .35,080 34,990 — -0,62 +3,4 2,1 33,920 38,890 0,360 438,5
L 0099 L'Espresso . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,990 3,984 — -0,42 -4,2 1.001,8 3,840 4,251 0,145 1733,0 0083 UniCredit r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .7,345 7,334 — -0,58 +11,0 40,1 6,617 7,478 0,235 159,4
0525 Eni . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .24,210 24,270 — +0,58 -5,8 11.141,1 22,940 25,710 0,600 96969,7
0524 La Doria * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,583 2,533 — +5,76 +8,7 618,8 2,316 2,583 0,040 80,1 0352 Unipol . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,923 2,926 — -0,10 +6,4 2.339,7 2,746 3,083 0,120 4269,1
0576 Erg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .21,110 21,330 — +1,47 +20,4 2.329,8 16,196 21,110 0,400 3173,3
0464 La Gaiana . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1,682 1,688 — +0,18 -3,4 10,3 1,647 1,804 0,100 90,6 0303 Unipol p . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,750 2,753 — +0,11 +11,3 2.286,8 2,471 2,769 0,125 2474,0
0619 Ergo Previdenza . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .5,383 5,432 — +3,11 +6,8 467,9 5,021 6,285 0,174 484,5
0104 Esprinet t* . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .16,280 16,321 — +0,47 +14,2 122,2 14,259 16,624 0,110 853,1 0062 Lavorwash . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .2,806 2,763 — -1,99 +37,3 48,3 2,005 3,346 0,020 37,4 V 0106 Valentino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .30,490 30,560 — +0,39 -1,3 51,0 30,110 33,010 0,500 2259,5
0052 Euphon . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9,138 9,098 — +2,85 +25,6 195,4 7,095 9,138 0,600 84,8 0594 Lazio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,410 0,410 — — +0,7 24,4 0,385 0,416 — 27,8
0159 Linificio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,132 3,136 — -0,70 +0,3 22,6 3,113 3,318 0,250 86,6 0530 Vemer Siber Group . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,679 0,676 — +0,21 +13,3 699,8 0,597 0,783 0,052 66,2
0084 Eurofly . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,794 3,796 — -0,18 -19,7 63,3 3,647 4,725 — 50,7 0024 Viaggi del Ventaglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,854 0,850 — -0,57 -12,4 736,4 0,783 0,978 0,070 73,8
0088 Eurotech * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,813 8,738 — -1,74 -3,8 439,3 7,661 9,305 — 308,5 0308 Vianini Industria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,681 3,681 — +1,29 +10,7 50,5 3,160 3,681 0,030 110,8
0011 Eutelia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .6,122 6,116 — +0,43 +1,2 59,0 5,717 6,639 — 400,5 0309 Vianini Lavori . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11,769 11,860 — +1,79 +24,3 63,6 9,362 11,774 0,150 515,5
LE QUOTAZIONI AL TELEFONO:
F 0004 Fastweb . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .47,740 Per essere sempre aggiornati sulle quotazioni delle azioni e dei fondi di investimento (i codici sono riportati a fianco di 0310 Vittoria Assicurazioni * . . . . . . . . . . . . . . . .12,465 12,520 — +1,87 +1,7 42,7 11,877 12,665 0,150 379,6
47,590 — -0,98 +8,4 654,6 39,560 48,450 3,770 3795,7
0112 Fiat . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .19,176 19,116 — +0,01 +30,5 21.219,0 14,444 19,323 0,310 20944,9 ciascun titolo) e i cambi delle valute è possibile telefonare al numero 899.000.394: azioni, fondi e valute, rapidamente con W 0133 Warr Intek 08 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .0,292 0,291 — +0,38 — 873,5 0,289 0,302 — —
0113 Fiat p . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .17,272 17,044 — -0,81 +40,5 4.389,5 12,111 17,272 0,310 1784,1 i codici; 899.000.395 Servizio Esteso, con le blue chips e gli indici. I servizi, forniti da Rcs Quotidiani S.p.A. in collabo-
0114 Fiat r . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18,418 18,398 — +0,71 +31,4 1.751,2 13,891 18,418 0,465 1471,8 razione con Agenzia Radiocor, sono attivi 24 ore su 24 e aggiornati in tempo reale. Il costo è di 1 Euro/minuto Iva esclusa Z 0314 Zucchi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3,746 3,766 — -0,89 +24,8 26,8 3,001 3,866 0,030 91,3
0335 Fidia * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .15,708 15,761 — -1,50 +184,9 385,6 5,443 19,463 0,140 73,8 da rete fissa, di 1,30 Euro/minuto + Iva da cellulare Tim e di 1,55 Euro/minuto + Iva da cellulare Vodafone e Wind. 0340 Zucchi r nc . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .4,054 4,050 — -1,22 +16,7 1,0 3,420 4,113 0,280 13,9
0211 Fiera Milano * . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .8,789 8,740 — -1,86 -1,0 63,5 8,789 9,952 0,300 297,9 * Titolo appartenente al segmento Star. t* Titolo appartenente al segmento TechSTAR.
C ORRIERE DELLA S ERA U V ENERDÌ 6 A PRILE 2007 Economia/Mercati Finanziari 37

OBBLIGAZIONI BORSE ESTERE Sulle piazze di Amsterdam, Francoforte, Madrid, Parigi e Vienna valori espressi in euro. New York (dollari). Londra (pence). Zurigo (franchi svizzeri) TITOLI DI STATO
Titolo Quot. Quot. Rend.eff. Titolo Quot. Quot. Rend.eff. indici Air Liquide . . . . . . . . . . . .185,24 +0,25 American Express . . . . . . .55,96 -0,62 Marvell Tech Gp . . . . . . . .17,18 +1,96 Royal Bk of Scot . . . . . .1994,31 +0,12 Titolo Ced. Quot.
05-04 Prec. netto % 05-04 Prec. netto %
MERCATI 05-04 var.% Alcatel-Lucent . . . . . . . . . . .9,19 -1,18 Apple Comp Inc . . . . . . . . .94,68 +0,43 McDonald's . . . . . . . . . . . .45,78 +1,22 Sainsbury (J) . . . . . . . . . .561,51 +0,09 Rend. eff.
Amsterdam (Aex) . . . . . .519,29 +0,33 Alstom . . . . . . . . . . . . . . .100,75 +1,00 At&T . . . . . . . . . . . . . . . . . .39,27 +0,10 McGraw Hill . . . . . . . . . . .61,68 -0,10 Scapa Group . . . . . . . . . . .23,66 -2,43
Bca Carige /14 133 . . . . . . . . . . . . . . .96,50 96,50 3,62 Imi-07 Zc 1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .98,06 97,96 3,67 Arcelor . . . . . . . . . . . . . . . .55,00 +0,24 At&T Pines 41 . . . . . . . . . .25,27 -0,24 Merck & Co . . . . . . . . . . . .45,54 +0,37 Schroders Plc . . . . . . . .1300,55 +0,58
05-04 netto %
Bca Carige /14 134 . . . . . . . . . . . . . . .99,31 99,31 3,61 Interbanca-97/07 Zc . . . . . . . . . . . . .99,72 99,72 n.r. Brent Index . . . . . . . . . . . .70,56 +1,51 Btp 97-01/07/07 3,375% 100,62 3,02
Bruxelles-Bel 20 . . . . . .4553,63 -0,11 AvenirTelecom . . . . . . . . . . .2,49 -1,19 Avon Prods Inc . . . . . . . . .38,66 +0,29 Meridian Gold . . . . . . . . . .27,33 +0,48 Shanks Group . . . . . . . . .269,20 -0,48
Bca Carige /19 132 . . . . . . . . . . . . . .100,00 99,99 3,50 Interbanca/07 285 Zc . . . . . . . . . . . . .99,83 99,83 0,38 Axa-Uap . . . . . . . . . . . . . . .32,42 -0,06 Bank of America . . . . . . . .50,85 -0,08 Merrill Lynch . . . . . . . . . . .86,08 +0,87 Spring Group . . . . . . . . . . .60,00 -0,83 Btp 97-01/11/07 3,000% 101,06 3,27
Bca Fideuram 99/09 t . . . . . . . . . . . .101,70 101,63 3,35 Interbanca/13 351 Ca . . . . . . . . . . .103,67 104,01 n.s. DJ Stoxx Euro . . . . . . . . .417,12 +0,17
DJ Stoxx Euro50 . . . . . .4271,54 +0,23 Bic . . . . . . . . . . . . . . . . . . .54,38 +0,15 Bank of New York . . . . . . .40,81 +0,20 Microsoft . . . . . . . . . . . . . .28,55 +0,18 Telent . . . . . . . . . . . . . . . .474,01 -0,73 Btp 02-15/10/07 2,500% 100,49 3,38
Bca Roma-08 261 Zc . . . . . . . . . . . . .95,99 95,92 3,25 Interbanca/19 362 Up . . . . . . . . . . .100,52 100,52 4,29 Bnp . . . . . . . . . . . . . . . . . . .80,09 +0,89 Bausch & Lomb . . . . . . . . .52,22 +0,89 Molex . . . . . . . . . . . . . . . . .28,69 -0,31 Unilever Plc . . . . . . . . . .1534,29 +0,15
Bei /19 Eu. St. B. . . . . . . . . . . . . . . . .81,82 81,76 4,04 Interbanca/21 359 Cr . . . . . . . . . . . . .83,42 83,42 n.s. DJ Stoxx UE . . . . . . . . . . .380,26 +0,07 Btp 04-01/06/07 1,500% 99,88 3,48
DJ Stoxx UE50 . . . . . . . .3