Sei sulla pagina 1di 6

GUIDA ALL'UTILIZZO Imax B6

Allora...iniziamo dalla base


Il caricabatterie necessita di un alimentatore che eroghi 12V e 5A
Se ne usate uno a minor voltaggio, il caricabatterie non va
Se ne usate uno a minor amperaggio, pu darsi che vada bene...o male...sono stati
trovati diversi casi
Personalmente non comprerei mai quelli che hanno gi l'alimentatore incorporato
semplicemente perch per aggiustarlo occorre aprire il tutto...io utilizzo un
alimentatore molto simile a quelli per portatili, facilmente reperibile sulla baia
Queste sono le caratteristiche solitamente uguali per tutti i modelli, IMAX, POLIMAX e
cloni
Operating voltage range: dc 11.0 - 18.0 volt
AC to DC adaptor(DC 11.0 - 18.0V/5S)
Max charge power 50 W
Max discharge power 5 W

Charge current range: 0.1 - 5.0 A


Discharge current power: 0.1 - 1.0 A
Current drain for balancing lipo: 300mAh/cell.
E questi sono i video per eseguire le varie operazioni
1 - giro tra il men principale
2 - carica, scarica, ciclo di una ni-mh
3 - carica bilanciata di una lipo
4 - impostare i settaggi
COME CARICARE E SCARICARE LE Ni-MH e Ni-Cd
Si utilizzano 2 metodi
1 caricando con basse correnti
2 sfruttando il DELTA PEAK
Il metodo 1 equivale a caricare le batterie col carichino da 15 euri che danno assieme
alle repliche low cost

Si utilizza la formula che ormai tutti dovrebbero conoscere ovvero


(capacit batteria/corrente di carica)*1.6 per Ni-MH
(capacit batteria/corrente di carica)*1.4 per Ni-Cd
esempio
batteria da 1500 Ni-MH, il carichino eroga 250 mAh
(1500/250)*1.6 = 9.6 ore ovvero 9 ore e 36 minuti
Utilizzando questo metodo meglio caricare con basse correnti, preferibilmente pari a
1/10 1/5 della capacit delle batterie.
E' nescessario, per non rovinare le celle, impostare 2 cose:
a safety timer, CAPACIT BATTERIA/CORRENTI DI CARICA
b CUT OFF, pari alla capacit della batteria
Ho effettuato la prova con una batteria cinesona, 1100 mA, caricata a 200 mAh,
impostato il cutoff a 1200 e il safety timer a 350 min e il delta peak a 20
mv...beh...dopo 330 minuti la batteria si riempita, intervenuto il cutoff...raffica non
molto convincente
Ho provato a farla caricare sempre nello stesso modo ma toglliendo il cutoff e tenendo
il safety timer...sarebbero 9 ore di ricarica, dopo 6 l'ho staccata perch iniziava a
diventare calda...
nuova prova, con carica a 1/10 C, 17 ore e 36 minuti, 1760 mA introdotti, batteria
appena tiepida, raffica decisamente migliorata
direi che in questo caso necessario utilizzare le formule sopra citate, quelle usuali
Entrambi i parametri servono per non rischiare di sovraccaricare troppo le batterie e
tengono conto di un eventuale surriscaldamento delle celle, cio la corrente in eccesso
non viene immagazzinata ma si disperde in calore, ovviamente stressando un po' le
celle, per questo il parametro non deve essere troppo maggiore di quello nominale.
In questo caso io personalmente consiglio di impostare il valore di DELTA PEAK molto
alto, in modo da non farlo intervenire.
Fate partire la carica e siete a posto, non prima per di aver scaricato il pacco batterie
(la procedura descritta pi sotto).
Cos' il DELTA PEAK (DP)
Di default, per le Ni-MH 7 mV, per le Ni-Cd 12mV.
Durante la carica di una batteria, la tensione varia nel tempo. Arrivati alla carica
massima immagazzinabile, si avr un calo di tensione, che dipende dalla corrente di
carica (occhio alle parole che scrivo): maggiore la corrente di carica, maggiore sar

questo calo di tensione, che si chiama proprio DELTA PEAK, ovvero variazione di
picco (italianizzato).
Guardando infatti un grafico di carica di una batteria, si vedr una curva che si alza
durante la carica, e che a fine carica si abbassa un po'.
Per molte batterie sia NiCd che NiMH, il valore di DP un dato che viene fornito dal
produttore, assieme alla corrente di carica con cui viene misurato, non lo stesso per
tutte, per le NiCd pi accentuato.
Esempio
G&P 3300 mA 9,6 Ni-MH
Charging Condition : 330mA for 16 hrs at 20C (rientriamo nel primo caso, carica a
1/10 C)
Fast charge: 1650mA to 3300mA (0.5C to 1C)
with charge termination control
Recommended control parameter :
-V 0-5mV
dT/dt 0.8C/min (0.5C to 0.9C)
0.8-1C/min (1C)
TCO 40-45C
Timer 105% nominal input
(Secondary)
Quindi, analizzando, vedremo che utilizzando una corrente di carica compresa tra
1650mA e 3300mA (0.5C to 1C) il DP da settare sar 0-5mV, la temperatura del pacco
non dovr superare i 45C e si dovr impostare il SAFETY TIMER a 105%.
Si dice che le NiMH non abbiano effetto memoria...ce l'hanno, ma minore rispetto alle
sorelline datate NiCd. Io consiglio SEMPRE di scaricarle prime di ricaricarle.
Questo per sfruttare al meglio entrambi i tipi di carica che ho citato.
Anche la scarica deve essere fatta in un certo modo, e anche in questo caso le
informazioni vengono riportate dal costruttore.
Sempre utilizzando le sopracitate batterie, leggendo tra le specifiche si trova che
scaricando a 30A/h fino a 0.8V per cella si possono tirare fuori tutti e 3300 i mA che la
batteria pu dare. Si trova anche che utilizzando correnti pi modeste, ma fermandosi
a 1V per cella si tireranno fuori 3100 mA. Cosa si evince? Beh, innanzitutto NON
SCARICARE MAI SOTTO I 0.8V/cella, tipicamente meglio 1V.
Correnti alte o basse, in questo caso poco importa, il risultato sar pressoch il
medesimo.

Una volta scaricate in questo modo, facendo un ciclo di carica si potr sfruttare tutta
la capacit delle batterie.
Ora, se non le avete scaricate completamente, consiglio di usare la ricarica utilizzando
il DELTA PEAK e magari con correnti importanti.

Considerazioni per la carica utilizzando il DELTA PEAK


1 - se non si hanno i dati del costruttore, impostare il DP su DEFAULT
2 - se il DP impostato sar tropo basso, la carica verr fermata troppo presto
3 - se troppo alto, c' il rischio di un sovraccarico, con la conseguenza che le celle
potrebbero deteriorarsi a lungo andare
4 - le celle vecchie o molto utilizzate potrebbero creare false cadute di tensione, quindi
se il valore di DP basso il caricabatterie potrebbe staccare la corrente troppo presto
addirittura in mezzo alla carica
5 -fare delle prove scaricando e caricando la batteria, fino a trovare un valore decente
di DP
6 - il tempo di ricarica non sar determinato dalla formula solita
(capacit/corrente*1,6)
ma solo da (capacit/corrente) visto che un CB ad impulsi

LIPO-LIFE-LIION
Negli ultimi anni queste batterie hanno preso piede nel softair perch hanno pesi pi
contenuti r prestazioni migliori rispetto alle precedenti Ni-xx
Ma occorre caricarle nel modo corretto per non incorrere in spiacevoli inconvenienti
(rigonfiamenti per esempio)

Nel B6 e cloni c' la possibilit di caricare tutte e tre le batterie a base di Litio. (per
selezionare, guardare il video 4, relativo ai settaggi).
Io prendo in considerazione la carica, scarica e messa a riposo delle LIPO
Dopo esserci accertati che nei settaggi selezionata la cella LIPO, entrare nel men
appposito (video 3).
Troveremo i seguenti men:
CHARGE (carica) - BALANCE (bilanciamento)- FAST CHARGE (carica veloce) - STORAGE
(messa in "sicurezza") - DISCHARGE (scarica)
CHARGE

basta attaccare il connettore con cui attaccate la batteria alla replica, il B6 inizier a
caricare senza bilanciare le celle
BALANCE
necessario attaccare entrambi gli spinotti, quello di carica e quello di bilanciamento,
il B6 far una carica bilanciata delle celle

FAST CHARGE
Il caricabatterie fa un check con una corrente pari a 1/10 o 1/5 di quella impostata

STORAGE
Se non usate la lipo per un po' di tempo, opportuno usare questa funzione. Porta la
larica della lipo a 3.8V per cella, cos facendo evita che scenda (per problemi di
autoscarica) sotto la tensione minima, ma evita di far mettere via celle a pieno carico

DISCHARGE
scarica, porta a 3V per cella, tensione minima al di sotto della quale necessario
operare alla rianimazione del pacco batteria. E' necessario, dopo questa operazione (a
dir la verit inutile) caricare almeno a STORAGE le celle.
settare voltaggi carica batteria IMAX B6 , TURNIGY ACC6 E SIMILARI.
allora in pochi sanno che i nostri amati carica batterie digitali non hanno il voltaggio
calibrato di fabrica, ma bisogna settarselo dasoli, i pro sono un miglior bilanciamento
delle celle, una maggiore sicurezza nella carica e una durata pi lunga delle batterie.
INIZIAMO
allora sul pannello dell'imax b6/ Turnigy aac6 e similari ci sono 4 pulsanti, li ho contati
partendo da sinistra.
ho deciso di fare un elenco per far comprendere meglio questa procedura a tutti

1 tenere premuto il 2 e il 4 pulsante ( a connettore staccato)


2 inserire il connettore tenendo premuti i pulsanti di prima
3 aspettare che il CB si avvii ed entri nel men dei settaggi dei volt
4 adesso avremo un "tester" alla seconda cifra decimale sul lato destro in alto sullo
schermino ed un contatore in alto a sinistra che va da + 20 a - 20
5 colleghiamo la nostra bella lipo

6 a questo punto il contatore di destra ci indicher un voltaggio


7 prendiamo il nostro tester (quello da elettricista), settiamolo su 50 o 20 V DC
l'importante che ci siano solo 2 cifre dopo la virgola.
8 misuriamo a che voltaggio si trova la batteria
9 annotiamo il risultato su di un foglietto
10 ricolleghiamo la batteria al CB.
11 adesso confrontiamo quanti centivolt mancano per avere il risultato uguale a quello
del tester da eletticista.
12 se il CB ci indica un valore pi alto di qullo del tester dovremo togliere volt, ovvero
sommare - X ( x sta per il numero di centivolt che dobbiamo levare per arrivare al
valore del tester).
se invece il valore che leggiamo pi basso dovremo aggiungere un valore X per
portare la rilevazione del nostro CB pari a quella del tester.
facendo cosi io carico le mie lipo a 4.19V per cella esattamente 1/100 di volt sotto il
massimo consentito.
ci si guadagna in durata della batteria e in equilibrazione delle celle, in pi non
rischiamo di mandarle sopra voltaggio.
ecco una descrizione delle possibili cariche/ scarice possibili su i nostri caricabatterie
digitali
la carica bilanciata va fatta sempre sempre
CHARGE= carica bilanciata normale
FAST CHARGE= carica non bilanciata
BLANCE =sembra uguale alla funzione "CHARGE",infatti tende a portare a carica
completa le batterie, comunque credo che sia meglio usare la funzione "CHARGE" per
caricare

DISCARGE= serve per scaricare la batteria, la quale viene scaricata sopra la soglia dei
3 V ammessi per la lipo, se dopo averla scaricata la carichiamo inbasso a destra
troveremo un contatore che ci indica la quantit di milliamper che ha immagazzinato
la batteria ( cosi da sapere precisamente quale la sua capacit)

STORAGE = serve quando si devono riporre le lipo per periodi lunghi as esempio un
mese, questa funzione carica / scarica le lipo all'80% della loro capacit massima,
questo fa si che la lipo non si rovini nel tempo.