Sei sulla pagina 1di 55

Conquista te stesso, non il mondo

Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

Conquista te stesso, non il mondo diceva Cartesio attorno al 1600, ed aveva proprio ragione.
Oggi alla conquista di benessere e soddisfazioni perdiamo tanto del nostro tempo alla ricerca di
qualcosa di utopico, che risolva tutti i nostri problemi, come una bacchetta magica, invece tutte
le risposte a quello che cerchiamo sono dentro di noi, tutta lenergia, la calma, la forza e la
conoscenza per affrontare ogni problema della Vita gi dentro di noi. solo ben nascosto,
questo vero. Ma un indagine attenta pu farci capire che siamo noi gli artefici del nostro
destino:
Il destino non questione di fortuna; ma questione di scelte. Non qualcosa che va
aspettato ma piuttosto qualcosa che deve essere raggiunto. William Jennings Bryan. Allora
rimboccati le maniche, inizia a cambiare, inizia a fare quella telefonata che dovevi fare da tanto
tempo, a quello amico che non senti da un po, inizia a fare un po di movimento fisico, ad uscire
e soprattutto a sorridere.
Perch la Vita come uno specchio, ti sorride se la guardi sorridendo e gli altri ti rispettano
se tu impari a rispettare te stesso, diceva un trainer 2000 anni fa ama il prossimo tuo come te
stesso bene, solo imparando che migliorando te stesso, lavorando sulla tua conoscenza
personale, sul tuo sapere, sulle tue difficolt trasmetterai agli altri sicurezza e voglia di vivere.
Chiunque smetta di imparare vecchio, che abbia 20 o 80 anni. Chiunque continua ad
imparare resta giovane. La pi grande cosa nella vita mantenere la propria mente
giovane. Henry Ford. Facile a dirsi, difficile mettere in pratica, e perch? Siamo bravissimi a
dare consigli agli altri su qualsiasi argomento: scuola, lavoro, sport, amici e allora, per una volta
mettiamoci noi nei panni dellamico che vuole un consiglio e aiutamoCI.
Rendiamo questa Vita, la propria, il capolavoro che merita di essere vissuto, e se qualche volta
gli altri non la dovessero pensare come noi e parlare male del nostro operato, continuiamo a
credere nelle nostre idee, continua a lavorare su te stesso Non sono mai state dedicate vie o
piazze a chi criticava, ma solo a chi veniva criticato.

Lottimismo, il sale della vita


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

(Come diventare ottimisti ed entusiasti)


Hai mai provato ad iniziare la giornata pensando alle cose negative che potrebbero succederti?
Prova a farlo, inevitabilmente, Ti accadranno. Se per esempio Ti alzi gi mentalmente stanco
ed immagini che la Tua giornata sar cupa e triste, mi dispiace, ma sono certo che alla fine
della giornata sar stata proprio cos. Se alzandoti pensi gi che sar una giornata pesante e
cominci ad immaginarti che potrebbe venirti anche il mal di testaimmancabilmente, a sera,
Tu avrai il Tuo bel mal di testa evocato e, la Tua giornata sar stata di una pesantezza unica. Noi
esseri umani abbiamo una fantastica abilit: riusciamo ad evocare mentalmente quello che pu
accaderci intorno, guidando il nostro inconscio e indirizzandolo verso un sentiero ben definito.
La maggior parte delle volte, lo facciamo inconsciamente, senza esserne consapevoli (mi
domando cosa saremmo capaci di fare se usassimo questo potere consapevolmente?!), il
problema che indirizziamo tal energia, di solito verso attese pessimistiche che,
immancabilmente, si materializzano.
Devi sapere che il pessimismo attiva la Tua negativit e la negativit stimola il Tuo
inconscio, sino a fare in modo che le cose peggiori che hai immaginato, alla fine, Ti
accadranno. Credimi, a volte basta aspettare solamente poche ore, a volte pochi giorni, per far
in modo che queste aspettative negative diventino, purtroppo, realt. Tutto ci crea un circolo
vizioso: Tu cominci con il solo immaginare le cose brutte o semplicemente negative che
possono accaderti nel corso delle Tue giornate, le cose negative, stimolate dal Tuo inconscio,
presto o tardi cominciano ad accadere, ed ecco che il Tuo cervello comincia a formulare chiss
quali ipotesi deterno sfigato, di sfortuna, dincapacit e quantaltro; cos facendo, il
Tuocervello, prende alla Lettera ogni indicazione che gli dai e, complice il Tuo inconscio,
costruisce il Circolo Vizioso Negativo, dal quale, purtroppo, difficile uscire. Prova a pensarci:
chiss quante volte hai creato da solo, o hai contribuito moltissimo ad ingigantire, il
guaio/problema che Ti successo?!
Domandati una cosa: se tale materializzazione funziona quando ho delle aspettative
pessimistiche, potrebbe funzionare anche quando le mie aspettative sono pi ottimistiche,

quando mi aspetto qualche cosa di buono dalla vita?! In base alla mia personale esperienza,
la risposta . Assolutamente SI. Anzi, oltre ad esserne certo, sono anche in grado di
affermare che gli ottimisti si ammalano di meno. Proprio un paio di settimane fa,
sullautorevole inserto settimanale di Repubblica Salute, si parlava di una ricerca pubblicata su
Health Psychology da un gruppo finlandese, che aveva studiato le personalit di cinquemila
impiegati nel 1997. Alla fine dello studio, nel 2000, i ricercatori hanno stabilito che chi aveva
un profilo ottimista si era, per prima cosa ammalato molto meno, aveva superato meglio
tutti gli eventuali grossi guai che gli erano accorsi nel periodo preso in considerazione (lutti,
malattie gravi di persone amate, separazioni affettive, ed altro ancora) e, soprattutto, era
tornato alla normalit lavorativa molto pi velocemente dei pessimisti. Il concetto di
sfortuna, pertanto ridimensionato da questa ricerca, che mette piuttosto in luce il diverso modo
di affrontare i problemi della vita. Se sei ancora dubbioso, permettimi di farti notare che nel
numero di gennaio 2006 della stessa rivista, lUniversit di Cambridge documentava - in una
ricerca effettuata su di un campione di oltre ventimila persone che chi ha un maggior senso di
padronanza di s mostra una riduzione della mortalit per malattie cardiovascolari.
Insomma, lottimismo il sale della vita (come recita una nota pubblicit del grande Tonino
Guerra), che oltre a permetterti di vivere meglio psicologicamente, Ti aiuta anche a vivere pi in
salute.
Del resto, anche i grandi pensatori del passato affermavano cose simili. Benjamin Franklin
diceva Noi siamo ci che vogliamo essere; il grande Budda predicava Noi siamo quello che
pensiamo. Tutto quello che siamo proviene dai nostri pensieri. Con i nostri pensieri noi
costruiamo il mondo; e se me lo permetti, io aggiungerei .anche noi stessi. Un signore di
nome San Francesco dAssisi diceva: Stai attento a ci che pensi e ci che dici, potrebbe
diventare la profezia della tua vita Frasi e modi diversi per spiegarti lo stesso concetto, e
potrei citarti uninfinit di altre frasi di personaggi famosi. Credimi, la Tua mente
determinante nel raggiungimento del successo o nel fallimento. Aspettati il meglio, ed
probabile che lo otterrai, naturalmente, devi metterci molto impegno e forza di volont. Aspettati
il peggio e sono certo che ci riuscirai, e posso garantirti senza alcuna fatica. Fallo restando con i
piedi ben saldi per terra, evita di pensare che il solo ottimismo possa farti trovare fuori della
porta la tanto desiderata Ferrari. Ti ho chiesto di essere ottimista, mica irresponsabile. Impara a
praticare lottimismo e il pensiero positivo, tutti i giorni e se aggiungi anche impegno nel cercare
di comunicare per capire e coinvolgere le altre persone, sono certo che molto presto, sarai
indirizzato al Successo. Per far questo devi solamente AGIRE CON ENTUSIASMO. In ogni
cosa che farai, in ogni iniziativa che intraprenderai, prima di ogni altra cosa metti sempre
entusiasmo ed ottimismo!
Parti dal presupposto che ogni grande impresa, che ha cambiato la storia dellumanit, ha sempre
avuto un ottimista alla guida. Pensa alle imprese del passato, per esempio a Madre Teresa di
Calcutta: senza il suo ottimismo non sarebbe mai riuscita a costruire ci che ha fatto, a salvare
dalla strada tutti quei poveri. Oppure al grande Thomas Alva Edison: senza di lui e senza il suo

ottimismo oggi, saremo al buio, senza la lampadina. Ad un campione italiano come Alberto
Tomba: senza il suo ottimismo travolgente (nel vero significato letterale del termine) non
sarebbe mai diventato il campione che tutti conosciamo. Anche oggi, ogni grande impresa ha un
ottimista alla guida. Prendi Valentino Rossi: cos giovane, cos ottimista, cos frizzante, cos
campione, con la moto come nella vita. Potrei stare qui, a farti un elenco infinito di persone,
famose o meno, che grazie al loro ottimismo sono riusciti a fare qualche cosa di buono nel corso
della loro vita. Anche se parlando di personaggi famosi potrei sentirmi dire da Te.. bello
sforzo, facile per lui: ha i soldi, famoso ed importante.
Allora permettimi di raccontarti la storia di uno di noi, di Riccardo. Una storia che per me, vale
molto pi di qualsiasi grande impresa. Il mio caro amico Riccardo, nel pieno della vita e della
sua attivit professionale (era professore di disegno a Firenze), rimasto paralizzato e costretto
su di una carrozzina. Nonostante questo, Riccardo un inno alla vita: sempre sorridente, con la
battuta pronta da buon fiorentino, pieno di entusiasmo contagioso. Un vulcano di ottimismo; e
dire, che forse, avrebbe anche qualche ragione per essere incavolato con la vita. Ogni tanto lo
vado a trovare, e devo essere onesto: riesce a ricaricare anche me. Oppure potrei parlarti proprio
di me, che nonostante tutti i problemi che mi sono capitati in passato (e credimi, sono tanti)
sorrido ed affronto le cose con un ottimismo travolgente (quasi simile a quello di Riccardo), al
punto che la mia stessa suocera, si dovuta arrendere e dirmi pi di una volta: beato te,
Giancarlo, che bel carattere che hai. Io mi aspetto il meglio, sempre. Per me e per tutta la mia
famiglia e sono certo, che prima o poi, la semina che ho fatto, mi dar i suoi frutti. In passato ho
gi raccolto, adesso, dopo aver nuovamente seminato ottimismo dentro ed intorno a me, aspetto
con pazienza che le piantine crescano e diventano alberi da frutto. Tu, che cosa hai seminato?
Diceva Marco Aurelio: Come sono i tuoi pensieri, cos sar anche la tua mente, poich lanima
riflette il corso del pensiero. Ti giunga il mio pi cordiale saluto e se hai delle domande da
pormi su questo o altri argomenti, scrivimi ad info@giancarlofornei.com far il possibile per
rispondere personalmente ad ogni email.
A cura di Giancarlo Fornei
Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei

Ma cosa aspetti a chiedere?


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Patrizia Salvini


www.permigliorare.com
Hai presente quante cose ci perdiamo solo perch non chiediamo?
Ero di corsa come al solito e la banca chiudeva alle 15,30.
Era la mia prima vacanza senza genitori! Ero maggiorenne, fidanzata e avevo fatto dei lavoretti
tutto lanno per permettermi la mia prima vacanza. Era tuttoquasipronto e mi mancava solo
di ritirare con il bancomat. Dopo poche ore avrei preso il treno e poi il traghetto per la Grecia..
Infilo il bancomat nella fessura, digito velocemente il codice e .
codice errato probabilmente la fretta ripeto la procedura, stavolta con calma codice
errato ma non possibile!
Allora, velocemente, apro lagenda e nella rubrica, vicino ad una fantomatica Anna (idea
brillante eh? Immagino di non essere la sola) leggo il mio codice e ripeto la procedura .
codice errato, siamo spiacenti ma per questioni di sicurezza la sua carta stata bloccata, la
preghiamo di rivolgersi alla sua banca
Non ci posso credere. Non posso certo partire senza i miei sudati soldi e senza il mio bancomat!
Stavolta sono sicura di aver digitato il codice giusto. Non esiste che una stupida macchina mi
faccia saltare le mie vacanze!
Entro nella banca e mi precipito allo sportello dove una svogliata signorina (era quasi lora di
chiusura di un venerd estivo) mi avvisa che le procedure di sicurezza prevedono che al terzo
tentativo errato, la macchina mangi la carta. ho capitole dicoe sono completamente
daccordo, ma vede, io sono sicura del mio codice, e se la mia carta comunque dentro la
macchina, vediamo di chiarire cosa successo cos posso riaverla e partire per la mia vacanza
Per farla breve:
- La signorina non pu farci niente, la carta sarebbe stata spedita alla sede centrale e poi alla mia
banca (la mia banca non aveva il servizio bancomat allora e quindi io stavo affrontando questa
specie di telenovelas in unaltra banca): tempo previsto circa 30 giorni.
- Ma secondo te potevo rinunciare alla mia vacanza? Non esiste! Allora chiedo di parlare con il
suo capo. Un po seccata lei lo chiama e lui mi ripete esattamente le stesse cose.
- Con il mio sorriso migliore chiedo di poter parlare al Direttore della banca facendo presente che
non intendo muovermi di l fino a che non ci posso parlare.
- Dopo 10 minuti, visto che io non mi schiodavo di li, mi accompagnano dal direttore e prima
che anche lui mi ripeta la stessa storia gli dicoguardi capisco benissimo, ma io sono sicura di
chi sono, ecco il mio documento di identit, e altrettanto sicura del mio codice e sinceramente,

cos come sono disposta a pagare se sbaglio io qualcosa, cos credo che anche le banche debbano
comportarsi. Io rivoglio la mia carta o non mi muovo di quisempre sorridendo.
- Il direttore chiama il direttore della mia banca e, visto che ormai ora di chiusura, si accordano
per trovarsi insieme a me e al mio bancomat a bere qualcosa di fresco al bar dietro langolo.
- Siamo al bar e il direttore della mia banca mi riconosce e con procedura speciale mi fa
restituire la mia carta dallaltro direttore e mi confessa che in effetti avrei gi dovuto ricevere la
lettera di cambio codice da parte della banca.
- Visto che la colpa non era miama soprattutto visto che ho chiesto fino a che non ho trovato
la risposta di cui avevo bisognonon solo ho riavuto il mio bancomat e la cola lha pagata il mio
direttore, ma entrambi, i direttori intendo, mi hanno anche chiesto se per caso non stavo cercando
un lavoro, visto che c sempre bisogno di gente determinata ..
Morale della storia? CHIEDI e se non ti rispondono subito, chiedi ancora, e se non ti rispondono,
chiedi a qualcun altro . Chiedi fino a che non trovi la risposta!
Ho notato che a volte, per pigrizia o per timidezza, non chiediamo abbastanza e ci arrendiamo
troppo in fretta.
Ma avete mai pensato a quanto si perde non chiedendo?
Mi capita spesso di vedere persone che non hanno fatto qualcosa perch non sapevano come fare
o come iniziare ....da chi farsi consigliare? A chi chiedere? E cosnon facendo perch non
hanno chiestohanno perso la possibilit di un nuovo lavoro o di una nuova conoscenza o di
sistemare qualcosa di importante.
Il mio personalissimo suggerimento di chiedere:
- chiama qualcuno che ha pi esperienza di te e chiedi consiglio - va in Internet e cerca
- contatta aziende o associazioni che organizzano formazione nel settore
- cerca un libro che tratti largomento (e leggilo!)
- trova la persona che ha la capacit e il potere di risponderti
A volte abbiamo paura di chiedere perch potrebbe essere una domanda stupida! Ma cosa
importa! Se la facciamo alla persona giusta, trover il tempo e il modo di darci una risposta,
anche alla domanda pi semplice. E questo ci permetter di andare avanti con il nostro progetto,
il nostro piano o con ...... la nostra vacanza !
A cura di Patrizia Salvini
www.permigliorare.com

E bene che sia nel tuo cuore


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi

grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

Tanti fra i nostri antenati cantavano canti di libert e sognavano il giorno in cui sarebbero potuti
uscire dalla schiavit, dalla lunga notte dellingiustizia()
E cantavano cos perch avevano un sogno grande e potente; ma molti di loro sono morti senza
vederlo realizzato()
La lotta c sempre. Facciamo dichiarazioni contro la guerra, protestiamo, ma come se con la
testa volessimo abbattere un muro di cemento: sembra che non serva a nessuno.
E molto spesso, mentre si cerca di costruire il tempio della pace, si rimane soli; si resta
scoraggiati; si resta smarriti.
Ebbene, cos la vita. E quel che mi rende felice che attraverso la prospettiva del tempo riesco
a sentire le loro grida: Forse non sar per oggi, forse non sar per domani, ma bene che sia nel
tuo cuore. E bene che tu ci provi.
Magari non riuscirai a vederlo. Il sogno pu anche non realizzarsi, ma comunque un bene che
tu abbia un desiderio da realizzare. E bene che sia nel tuo cuore.
Martin Luther King

Alla ricerca del proprio sogno


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Giovanna Becce


General Manager Max Formisano TCC
www.piuchepuoi.it/maxformisano
Capita spesso che ci si senta presi dalla mediocrit della vita quotidiana, imprigionati nei soliti
schemi di comportamentofinch poi si arriva ad un punto di non ritorno, un tuffo e poi quella
sgradevole sensazione di sconfitta...
Non ha importanza l'origine del malessere, ci si sente sconfitti, falliti, perdenti.
Ci sono molte cose che non si ha il coraggio di cambiare, ci sono molte cose che si pensano ma
che non si dicono perch tanto non interessano a nessuno. Ci sono molte cose che si
vorrebbero ma che non si cerca di prendere perch tanto non le otterr.
Cos ci si accontenta e si accontentano gli altri.
Ma gli altri non c'entrano, solo nostra la responsabilit per non dire, non fare, non ottenere...e
intanto ci si paralizza e non si agisce.
La cosa dolorosa scoprire ogni giorno dei limiti e delle imperfezioni, che non si quello che si
vorrebbe, si dovrebbero accettare forse ma sembra una contraddizione accettare i limiti, questo
non accontentarsi, forse?..... Il limite si sperimenta solo attraverso lesperienza, attraverso essa
conosciamo il mondo e noi stessi. Il segreto sta nel non dire di no allesperienza.
E giusto conoscere i propri limiti, essi spesso ci obbligano a tornare indietro, a noi stessi, e ci
che sembra inizialmente ridimensionare lorizzonte, in realt conduce verso mete pi autentiche
e realizzabili.
...Per scoprire che la paralizzante paura di realizzare i propri sogni impediva di vedere il lato pi
autentico di s stessi, ci che rende ognuno di noi unico e particolare come un nocciolo duro,
con le sue imperfezioni e le sue mille sfumature, ma proprio per questo irripetibile.
Questa consapevolezza ci rende finalmente liberi di lasciar andare emozioni sconosciute, un
nuovo universo da scoprire...
Pian piano cominciamo a fare nuove esperienze, un nuovo taglio di capelli, un nuovo vestito, un
nuovo comportamento, una nuova abitudine. Impercettibili cambiamenti che ci rendono diversi,
raggianti, piccole vittorie che ci fanno battere forte il cuore dalla felicit.
E finalmente una mattina ci si sveglia felici per aver realizzato il proprio sogno: una realt pi
bella di quella immaginata.

Agire pi saggio che parlare


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche

persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

A cura di Giancarlo Fornei


Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Proprio in questi giorni ho tenuto uno dei miei seminari motivazionali in quel di Viareggio, la
bellissima localit turistica nel cuore della Versilia, in Toscana. Ad un certo punto, una giovane e
simpatica signora mi chiede, un po sconsolata: benissimo tutto quello che mi stai raccontando,
ma come faccio a risolvere i miei problemi se ho paura di sbagliare?. Sai che cosa Le ho
risposto.semplicemente, AGISCI.
Io non possiedo la sfera di cristallo e neppure la bacchetta magica, quindi, se ti aspetti che faccia
dei rituali magici e per incanto risolva i problemi, potrei deluderti. Quello che ormai ho imparato
molto bene che la mia mente, ma anche la tua e quella della signora del seminario di Viareggio,
funziona sulla base di credenze: se credo che una cosa potr riuscire a farla, probabilmente mi
riuscir; se credo che quella stessa cosa non sar capace di farla, sicuramente fallir. Non
pensabile il non fare le cose perch abbiamo paura di sbagliare. Sbagliare umano, e
personalmente non conosco nessuno che non abbia mai sbagliato almeno una volta in vita sua.
Io, per esempio, ho sbagliato tante di quelle volte che non le ho pi contate (alcune avevano dei
conti salatissimi), eppure, se non avessi mai tentato e non mi fossi mai buttato nel provare a
fare le cose, probabilmente non avrei mai fatto neppure quel seminario a Viareggio.
Quante volte ti sei fatto scappare unopportunit perch avevi paura di sbagliare? Quante volte ti
sei limitato nellintervenire in una discussione perch avevi il timore di fare la figura dello
sciocco? Quante volte non ti sei fatto avanti perch temevi un rifiuto? Troppe?! Personalmente
tante. Poi ho deciso di smettere di parlare e di cominciare ad agire di pi. Non che da quel
momento i miei problemi si siano risolti per miracolo, ma piano piano, la mia vita migliorata e
finalmente, sono riuscito a fare delle cose che mi piacevano: prima una sola, poi due, poi tre, poi
una un po pi importante, e cos via. I limiti che mi ponevo da solo e che probabilmente ti poni
anche Tu e la gentile signora di prima, erano e sono pericolosi, perch il cervello finisce per
credere a tali comandamenti interiori e inconsciamente, decide al Tuo posto. E lui, il Tuo
cervello, che dice che tanto non ce la farai. Invece, Tu devi reagire, fare come me: buttarti e

provare a fare le cose. Solitamente, chi sbaglia poco perch agisce poco. Ci sono tre tipi di
persone:
quelle che fanno accadere le cose,
quelle che guardano le cose accadere
e quelle che si stupiscono di ci che accade.
A Te quale piacerebbe essere? Scommetto che Ti piacerebbe far parte di quelli che fanno
accadere le coseallora hai un solo modo: PARLARE DI MENO E AGIRE DI PIU.
Ricordati che gli errori sono negativi solamente se Timpediscono di continuare a crescere. Se
hai paura di provare un pensiero nuovo o di tentare una soluzione diversa ad un problema perch
temi di sbagliare, probabilmente, stai commettendo un errore ancora pi grande. Se sciocco
buttarsi a capofitto in una situazione che non conosci, altrettanto sciocco non provare nuove
strade per la paura di sbagliare. Se Vuoi crescere, devi imparare a lamentarti di meno, a parlare di
meno delle cose che potresti o non potresti fare e ad agire di pi. LAzione genera il SUCCESSO
e le persone di SUCCESSO agisco. Naturalmente, ci non significa andare allo sbaraglio nel
mercato della vita; bens imparare a non rimandare le cose continuamente per la paura di
sbagliare.
C un vecchio detto: Sbagliando simpara. Spesso, simpara molto pi dai propri sbagli che
non dai saggi consigli che tutti, dico tutti, sono sempre pronti a dispensarti. Hai una grande
opportunit: decidere cosa farai da GRANDE. Non commettere lerrore di nasconderti per la
paura di sbagliare. Un giorno, forse neanche troppo lontano, potresti pentirti di non aver preso al
volo quellopportunit. Piuttosto, scegli saggiamente e con piena fiducia nelle Tue potenzialit.
Non aver timore di sbagliare, sbagliare umano.limportante e non perseverare.
Credi in quello che sei e sarai quello in cui credi. Il grande Charles Spurgeon diceva: Di
nessuno devi aver paura come di te stesso; il nostro peggior nemico sta dentro di noi.

Quante vite hai?


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

A cura di Ba

Si sentono spesso notizie di persone che si ammalano gravemente, o sono vittime di gravi
incidenti, che dichiarano di aver iniziato veramente a vivere solo da quel momento. Iniziano a
vedere il mondo con altri occhi, iniziano a prendere le situazioni da altri punti di vista, tirano
fuori una forza e un'energia inaspettate.
Ora, la notizia scioccante che siamo tutti malati, e la nostra malattia si chiama morte. Arriva
per tutti, nessuno escluso. Che arrivi domani o fra cinquant'anni, se ci pensiamo bene, non ha
molta importanza. A nessuno dato a sapere per quanto tempo rester su questo pianeta, ma a
tutti data la possibilit di fare qualcosa durante quel tempo.
Se sapessi che hai solo un anno di vita, cosa faresti ? Probabilmente cercheresti di cogliere il
meglio di tutto ci che ti circonda, gli affetti, le emozioni, le persone che hai intorno... non
vorresti sprecare il tuo tempo a scervellarti su pensieri e preoccupazioni inutili e dannose. "Sto
morendo caspita, voglio vivere meglio che posso !" Questo diresti, o no ? Un anno o cento, che
differenza c' ?
Perch quindi devi continuare a sprecare il tuo tempo coi rimpianti, con le decisioni che non vuoi
prendere, con le depressioni, le arrabbiature, le recriminazioni ? Quante vite pensi di avere ??
Una !! E solo una ! Quindi inizia a fare oggi quello che domani potresti non avere la possibilit
di fare, inizia a pensare di meno e agire di pi, e se sbaglierai ci riproverai, ma almeno avrai
tentato. "E' meglio pentirti di qualcosa che hai fatto piuttosto che di qualcosa che non hai fatto",
ti pare ? Ovviamente chi volesse travisare queste parole e darsi alla delinquenza perch "vuol
sentire il brivido di svaligiare una banca almeno una volta nella vita" casca male, che nessuno si
azzardi ad usarle come scusa.
Perch diavolo te ne stai l da una settimana a piangerti addosso perch lei non ti ama pi ? O lui
ama un'altra ? O hai perso il lavoro e "non hai la forza? di ricominciare"? E chi ce la dovrebbe
avere questa forza ?? Tua nonna ?? Tua sorella, il tuo vicino di casa ? Loro hanno le loro vite, e
tu hai la tua. Quindi piantala di piangerti addosso che non serve a nulla, non far tornare tua
moglie e non ti porter il pane sulla tavola. Svegliati ! Agisci ! Le "occasioni" si chiamano cos
perch difficilmente si ripresenteranno uguali, quindi se ci tieni a ottenere una tal cosa devi
riconoscere l'occasione e coglierla ! E se ti scappata per motivi non dipendenti da te potrai
provare un'altra volta, non c' nessun bisogno che ti deprimi per non avercela fatta.
Impara ad apprezzare ci che hai e smettila di sprecare il tuo tempo pensando a quello che non
hai.
Abbi il coraggio delle tue azioni, delle tue scelte, prendi le tue decisioni e portale avanti con
grinta. Basta perdere tempo, non ce n' abbastanza.
Il nocciolo duro
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli

altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

dalla confusione alla direzione


A cura di Max Formisano
Presidente e Fondatore della
Max Formisano Training Coaching & Consulting
www.piuchepuoi.it/maxformisano
Il nucleo pi profondo di noi stessi: identit e credenze.
Il principio da cui si parte che pi si consapevoli della propria mappa del mondo meglio
possiamo assumerci la responsabilit delle nostre azioni. Scoprire a fondo la propria mappa per
definirla e avere una direzione nella vita che infonda potere e coerenza. Tutto questo ha a che
fare con la leadership personale.

I sei pilastri
Livelli di cambiamento
Il cambiamento un processo a pi livelli: se vogliamo fare cambiamenti rilevanti, non possiamo
lavorare sulle foglie del nostro comportamento e delle nostre azioni, se prima non lo facciamo
sulla radice, cio sui principi che formano la nostra identit e le credenze per noi fondamentali.
Prendersi la responsabilit della propria vita
La libert di scelta ci data da tutte quelle caratteristiche che ci distinguono come esseri umani
da tutte le altre specie viventi sulla terra. A determinare quella che stata e sar la nostra vita
sono state le decisioni che fino adesso abbiamo scelto di prendere o di non prendere!
Decisivit
Molte persone prendono decisioni ma poi non agiscono. Altre agiscono a caso, senza prima aver
deciso la direzione. Imparare ad usare la decisivit per far fare un salto di qualit alla propria
vita.

I sistemi di credenze e la loro influenza


Comprendere il proprio sistema di credenze serve a rafforzare le decisioni, a capire da dove
nascono i blocchi nella nostra motivazione (autosabotaggi). E ad evitare contrasti con altri
pezzi del nostro sistema. Il problema che se qualcuno convinto di non poter fare qualcosa,
molto probabilmente trover una maniera inconscia per impedire il cambiamento (cos come il
malato che non pensa di poter guarire non fa le cose che servono per stare meglio). Ecco allora
che entra in gioco la congruenza: impegnarsi a livello conscio e inconscio verso un
comportamento/risultato.
Missione
Decidere le proprie priorit in base. alla propria missione. Tutto questo serve a scegliere dove
andare, a conoscere la propria destinazione e muoversi coerentemente verso di essa, evitando
cos di spendere energie e tempo verso falsi obiettivi. In questa maniera, il proprio
comportamento risulter pienamente in armonia con la parte pi intima di noi stessi. Per
realizzare tutto questo ogni partecipante creer la propria missione personale, il faro da seguire
anche nei momenti di difficolt.
Autostima
Quanto crediamo di valere e che effetti ha su di noi questa convinzione? Come rafforzare
lautostima, il nostro centro, il nocciolo duro? Imparare da Forrest Gump, dal Piccolo Principe e
da tanti altri

La parabola del ranocchio


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

C'era una volta una gara .....di ranocchi


L'obiettivo era arrivare in cima a una gran torre.
Si radun molta gente per vedere e fare il tifo per loro.
Cominci la gara.
In realt, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima, e
tutto quello che si ascoltava erano frasi tipo:
"Che pena !!! Non ce la faranno mai!"
I ranocchi cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a cercare di raggiungere la cima
La gente continuava : "... Che pena !!! Non ce la faranno mai!..."
E i ranocchi si stavano dando per vinti tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad
insistere.
Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio che, solo e con grande sforzo, raggiunse alla
fine la cima.
Gli altri volevano sapere come avesse fatto.
Uno degli altri ranocchi si avvicin per chiedergli come avesse fatto a concludere la prova.
Fu cos che scoprirono...
che era sordo !
Morale :
Non ascoltare le persone che hanno la pessima abitudine di essere negative...
derubano le migliori speranze del tuo cuore !
Ricorda sempre il potere che hanno le parole che ascolti o che leggi.
Per cui, preoccupati di essere sempre
POSITIVO !
Ma soprattutto...
Sii sempre sordo quando qualcuno ti dice che non puoi realizzare i tuoi sogni.

Voglio di pi!
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

" Voglio di pi", tre parole magiche per lungo tempo dimenticate ma che ora riecheggiano
costantemente nelle nostre vite.
Compaiono negli striscioni e negli slogan dei manifestanti e ricorrono sovente nei nostri pensieri
riguardo i vari ambiti della nostra vita: quello economico, quello sentimentale e quello delle
amicizie.
Siano benedette queste tre parole: VOGLIO DI PI !
Non significano certo che non dobbiamo essere contenti per ci che abbiamo, al contrario sono il
sintomo che ci stiamo accorgendo che il mondo un' oceano di opportunit ma che spesso ci
siamo avvicinati a quest' oceano impugnando un cucchiaino.
Ma volere di pi cosa significa?
Non puoi pensare di ottenere risultati diversi
continuando a fare, pensare ed agire
nello stesso modo che ti ha portato ad avere
i risultati che stai cercando di cambiare
Evidentemente il fatto di chiedere di pi assume un importanza fondamentale, un grido, una
presa di posizione importante ma, ahim, da solo non basta.
Per avere di pi la prima regola, bene apprenderla, che bisogna dare di pi!
Se qualcuno ti costringer a fare un miglio
tu fanne due con lui
Dal Discorso delle Montagna di Ges
Percorri sempre un metro in pi rispetto a quello che da te ci si aspetti, questo il messaggio
che Ges voleva dare in occasione di quel discorso, che poi un messaggio universale che va al
di l delle credenze e delle religioni.
Probabilmente qualche volta, specie nel campo lavorativo, correremo il rischio di essere additati
perch, sembra, oggi il gioco sia fare il meno possibile per la paga che si ricve.
Ma questo non poi un problema, nessuno ha mai detto che bisogna seguire il branco.
Sforzandoci di essere sempre il meglio di noi stessi, di percorrere sempre un metro in pi rispetto
a quello che da noi ci si aspetti, riempendo gli istanti che viviamo in questo mondo con pi
attenzione, pazienza e comprensione, quel VOGLIO DI PI smetter di essere una frase
buttata al vento e si trasformer in una presa di coscienza forte, una decisione ferma,
indissolubile, e allora si che a quel punto la vita...non potr pi dirci di no...
Se non puoi essere un pino
sulla vetta del mondo
sii un cespuglio nella valle,
ma sii il miglior piccolo cespuglio
sulla sponda del ruscello.
Sii un cespuglio se
non puoi essere un albero.
Se non puoi essere una via maestra

sii un sentiero.
Se non puoi essere il sole
sii una stella;
non con la mole vincerai o fallirai.
Cerca ardentemente di scoprire
a cosa sei chiamato
e poi cerca di essere quello e basta.
Ma qualunque cosa tu sia
sii sempre il meglio.
Martin Luther King

La raccolta di bollini
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay

Denaro coi segreti di aste


online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

[...] Immaginate un impiegato che, prima di andare al lavoro, venga rimproverato dalla moglie
per qualche motivo. Questo gli da modo di collezionare un bollino rosso (di rabbia) ancora prima
di andare a lavorare. Arrivato sul posto di lavoro riscuote subito il suo bollino rosso dicendo con
rabbia alla segretaria: "E' mai possibile che lei non riesca a battere una lettera senza fare errori?".
La segretaria raccoglie il bollino e appena arrivata a casa lo riscuote con suo marito, dicendogli
con astio: "Perch non ha finito di imbiancare la cucina? Guarda che disordine, non sei proprio
capace di fare un lavoro senza sporcare dappertutto!". Il marito, a sua volta, riscuote il bollino
appena ricevuto con il figlio che non ha fatto il compito ed il bimbo, lo riscuote dando una
pedata al cane!
Vi sono diversi modi di raccogliere i bollini, alcuni li riscuotono appena li ricevono ed altri,
invece, aspettano di averne molti, proprio come coloro che prima di riscuotere il premio
riempiono una tessera. Questa similitudine con la tessere vale specialmente per i bollini negativi.
Alcuni, quando hanno riempito la tessera, la riscuotono con piccoli premi:un mal di testa,
facendo cadere qualcosa, sgridando un dipendente davanti a tutti, spargendo sul pavimento
l'intero contenuto di un cassetto o impostando una lettera in una busta sbagliata. Per altri, invece,
il premio piuttosto consistente. Se hanno collezionato molti "bollini grigi", si sentiranno
giustificati quando combineranno un guaio grosso. Potranno, per esempio, far cadere un

computer, procurarsi una ferita, rubare qualcosa della ditta in cui lavorano, licenziare un
dipendente in gamba, stare a casa ammalati, arrivare in ritardo molte volte, e cos via.[]
Se una persona ha collezionato un sufficiente numero di bollini d'oro si sentir giustificata nel
fare qualcosa di buono per se stessa. Pertanto potrebbe riscuotere la sua tessera di bollini
comprandosi qualcosa, godendosi un week-end con gli amici o prendendosi una piacevole
vacanza. Come sempre la grandezza della collezione determina anche la misura del premio. [...]
... cos quando qualcuno cerca di scaricarmi bollini rossi o grigi, non li accetto, visto che cerco di
riempire la mia tessera di bollini d'oro.
Nota: Un grazie particolare a Gabriella per avere ricevuto nella sua mail questa storia e per aver
pensato di inoltrarcela.

Il miracolo sei tu
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

Miliardi di persone popolano questo mondo, ognuno con le sue abitudini, i suoi modi di fare,
ognuno con le sue storie, le sue teorie.
E tu, diverso da tutti gli altri, nessuno ha il tuo viso, le tue mani, nessuno le muove come te.
Nessuno ha il tuo stesso sorriso, le tue braccia, nessun'altro al mondo parla come te.
Tu, individuo unico al mondo, unico nella tua unicit.
Tu e la tua storia personale.
Ci pensi? Sei stato un piccolo embrione che ha preso lentamente forma nel grembo di tua madre,
una cellula che si unisce a un'altra e poi a un'altra ancora formando lentamente ogni organo, ogni
parte del corpo, ogni pi piccola parte di tutta la tua essenza.
Fino a quando quel giorno hai deciso di lasciare il grembo materno e venire al mondo: tu, da una
piccola cellula, in quel momento protagonista, miracolo della natura, vita.
Ma il miracolo non si fermato, continuato per tutto il tempo che ti ha portato ad essere qui in
questo momento, con le tue esperienze, le emozioni, con i tuoi problemi, le tue gioie.
E quel miracolo si ripete ogni giorno, con la tua storia fatta di successi, insuccessi, fatta di

speranze, forse sopite, di sogni, forse sbiaditi, ma pronti ad essere risvegliati in qualsiasi
momento, anche adesso, si, proprio adesso, a te la scelta.
Perch fermare il miracolo al momento del parto?
Ricordi? Embrione, cellula, organi, mani, viso, corpo...vita.
Quella vita sei tu, quel miracolo sei tu!
A cura di Italo Pentimalli
www.piuchepuoi.it

Non arrenderti MAI


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Giancarlo Fornei


Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Imprenditori distrutti, ma poi di nuovo alla ribalta: alla base di grandi affermazioni ci sono
spesso sonore sconfitte. Perch un fallimento pu anche trasformarsi in un incentivo per chi lha
subito. Limportante prendere linsuccesso per il verso giusto..e non arrendersi mai. Sai cosa
diceva Henry Ford? Chi ha paura di fallire limita le sue attivit. Il fallimento non che
lopportunit di riprovare pi intelligentemente.
Permettimi di raccontarti la storia di Anthony Robbins, lautore di molti best-seller tra i quali
Come ottenere il meglio da s e dagli altri, attualmente loratore motivazionale pi richiesto
nel mondo: negli ultimi ventanni ha condotto seminari in 61 Nazioni diverse. Ha personalmente
allenato mentalmente il tennista Andr Agasi, multinazionali come lIBM, le Forze Armate
USA e lex Presidente Bill Clinton.
Anthony nato nel 1960 a Glendora, in California. La sua vita non stata facile, anzi,
costellata di successi e fallimenti continui. Leggendo la sua biografia ho scoperto che gi a
ventanni i suoi guadagni erano altissimi. Tuttavia, proprio nel momento del massimo splendore,
Anthony Robbins cadde e tocc il fondo. La biografia racconta che dopo che Tony ebbe
raggiunto il successo, i suoi amici cominciarono a risentirsene: non gradivano che avesse pi

successo di loro e di conseguenza, Robbins cominci a dubitare di se stesso. La solitudine e, col


tempo, la depressione, portarono Anthony Robbins sullorlo del fallimento totale: passava le sue
giornate a guardare le soap-opera cercando di fuggire dalla realt. Smise di credere in se
stesso, in pochi mesi divenne obeso, depresso e senza speranza. Le sofferenze lo portarono a
chiudersi in se. Fu solo quando un amico (un vero amico) lo and a trovare che cominci a
voltare pagina. Per raggiungere la felicit, Tony decise che sarebbe diventato nuovamente
appassionato ed entusiasta verso la vita. Egli cap che se avesse affrontato sempre la vita
con quegli stati mentali, allora avrebbe potuto far emergere il meglio di se stesso.
Anthony Robbins non uneccezione, lui c riuscito, cos come molte altre persone di mia
conoscenza. Molto spesso, alla base di grandi successi ci sono ripetute sconfitte. E non pensare
che ci accade solo in America: anche in Italia ci sono storie illustri di persone diventate famose
o che in ogni caso hanno raggiunto i propri obiettivi, dopo una sconfitta o un fallimento.
In molti altri casi, purtroppo, linizio di una vera e propria sventura si rivelato tragico: prima il
fallimento, poi la frustrazione e la vergogna, quindi la depressione, linsicurezza paralizzante, la
mancanza denergie e, infine, gli sfoghi alternativi quali lalcolismo, la droga, il suicidio. Vorrei
farti notare che niente, ma proprio niente, e in grado di condizionare il Tuo futuro pi di Te
stesso. Anche di fronte al pi tragico evento (purtroppo posso parlare con cognizione di causa:
nel novembre del 1999 sono stato colpito da ischemia cerebrale, ma non ho mai perso la
speranza e la voglia di lottare per raggiungere i miei obiettivi), la Tua vita futura pu ugualmente
darti dei successi e della felicit. Tu non arrenderti mai, neppure dopo una sventura
imprenditoriale, dopo una disgrazia fisica, dopo un matrimonio andato in frantumi, dopo la
perdita di una persona molto cara, dopo un licenziamento inaspettato, dopo lesame della tua vita
non riuscito, ecc.
Il modo in cui valuti le cose e giudichi gli eventi nasce dalle Tue convinzioni e pregiudizi. A tutti
pu accadere di subire, per colpa propria o altrui, un evento negativo o addirittura disastroso, ma
quello che Ti accadr a seguito dellevento non determinato dallo stesso, ma da come lo
percepisci; mutando il Tuo atteggiamento di fronte allevento, puoi radicalmente cambiare i suoi
effetti, trasformandoli da negativi in positivi, o quantomeno, attenuarli.
Eccoti cinque consigli utili, da applicare subito:

1) Quel che accaduto non si pu mutare. Dallesame di maturit fallito alla perdita
del posto di lavoro: se gi accaduto, non puoi pi farci nulla. Comprendere a fondo
questa realt significa posizionarsi mentalmente verso il futuro, senza perdere tempo in
recriminazioni inutili, che non Ti porteranno alcuna soluzione (conosci il
proverbio.mai piangere sul latte versato?!);

2) Perch successo? Cerca di capire cosa sia successo veramente: attribuire a cause
errate un evento lo rende doppiamente pericoloso, ed probabile che Ti capiti di nuovo.
Saper invece distinguere le cause con obiettivit, onest e serenit di giudizio, significa
rendere prezioso anche levento pi nero (ho imparato moltissimo anche e soprattutto, da
errori);

3) Come evitare che accada di nuovo. Errare umano, perseverare diabolico. Gli
errori li commettono tutti quelli che tentano, e non sono mai da condannare (per non
sbagliare mai c un solo modo.. non fare assolutamente nulla). Ma gli errori ripetuti
sono imperdonabili, e a volte causano la rovina delle persone. Per cui, prima di iniziare
qualcosa di nuovo, rifletti bene sugli errori commessi in precedenza e metti per iscritto
che cosa non devi pi fare per evitare nuovamente situazioni difficili;

4) Che cosa c di buono in questo? LAmericas Cup la pi prestigiosa gara di barche


a vela del mondo: per ben 138 anni stata sempre vinta da equipaggi americani. Dennis
Conner era il capitano della barca statunitense che nel 1983 perse per primo la coppa per
opera degli australiani. Che cosa c di buono in questo? Cominci a chiedersi Conner; se
lo chiese tante di quelle volte che dedic i successivi quattro anni alla costruzione della
famosa Stars & Stripes con cui si riprese la coppa. Ricordati che in ogni evento c
sempre qualcosa di buono. Sta a Te scoprire che cosa;

5) E ora che ho imparato, ci riprovo. Dalla lezione allazione. Levento, o il problema


del giorno, serve ad imparare e stimolare Te stesso; poi per, devi agire. Subito, senza
perdere tempo in lacrime o preoccupazioni. Se avevi una buona motivazione ad agire
prima dellaccaduto, tanto pi devi averla ora. Non aspettare, non indugiare: agisci. Come
diceva William Shakespeare: I nostri dubbi sono traditori e spesso per la paura di
sbagliare ci fanno perdere il bene che potremmo ottenere.

Chi stato sullaltare anche un solo giorno sa bene quanto sia duro tornare nella polvere che si
credeva ormai dimenticata. Credimi: in quarantanni di vita ho toccato il cielo con un dito tante
volte e in molte altre sono uscito sconfitto; ma non mi sono mai arreso e non mi sono mai sentito
un fallito. Oggi sono uno stimato formatore, che ha la fortuna di fare un lavoro che gli piace, che
gli permette di entrare in contatto con tantissima gente: imprenditori adulti e giovani studenti
delle superiori. Ho una splendida famiglia e la vita mi sorride, ma ci sono tantissime cose che
non sono ancora riuscito a fare, e nonostante tutte le avversit del mondo, continuo a ripetere a
me stesso e soprattutto, aglaltri, Con te o senza di te.io l, ci arrivo. Io ci credo, e Tu?!
Spero di essere stato in grado di farti comprendere che nella vita non bisogna mollare mai; se hai
delle domande da pormi o degli argomenti particolari da suggerire, scrivimi a
giancarlo@giancarlofornei.com
Alla prossima.
A cura di Giancarlo Fornei
Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei

Anche tu puoi scegliere


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Giancarlo Fornei


Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Spesso, le persone hanno paura, hanno timore di fare una scelta. Tentennano, abbozzano una
decisione e poi lasciano correre, rimandandola a chiss quando. A volte, vanno avanti per giorni
e giorni, senza avere il coraggio di scegliere. Restano l, nellattesa, come se il non scegliere
possa preservarli da chiss quali errori. Ma proprio non scegliendo nulla, rimandando
continuamente, che si commette lerrore maggiore.
Come essere umano ho un dono: il grande potere di scegliere. Un dono che fortunatamente
anche tu hai; tutti voi che state leggendo, avete. Ci che io sono, ci che tu sei, il risultato di
tante scelte fatte nel corso della propria vita. Ogni scelta fatta possiamo paragonarla ad un
mattone: mattone dopo mattone costruisci la tua vita. Ogni azione che hai compiuto, ogni parola
che hai detto, ogni decisione che hai preso diventa una parte di te. Anche le non scelte fanno
parte di te. Scegliere non facile. Personalmente non conosco nessuno che abbia sempre fatto le
scelte giuste. Scegliendo si pu anche sbagliare, ma non scegliendo come se rimettessimo la
nostra vita nelle mani di qualcun altro. Ci sono scelte facili ed altre difficili, ma sei sempre tu che
devi prenderle. Alcune potranno sembrarti obbligate, oppure molto scomode, ma anche in quel
caso, dipendono sempre da te. Sei sempre tu che scegli o non scegli di fare una cosa.
Dare la colpa al destino, prendersela con loroscopo, con le opportunit che non arrivano oppure,
peggio ancora, con le persone che ti sono vicino, non serve a nulla. Anche Tu puoi scegliere ed
giusto farlo; assumendosi poi, le responsabilit di quelle scelte (o non scelte), senza farle
ricadere su altri. Sono rare le occasioni in cui non hai assolutamente possibilit di scelta. Penso,
ad esempio, ad una persona malata: probabilmente non ha scelto lei di esserlo. Ma anche in
questi casi, abbiamo il potere di scegliere come dobbiamo reagire alla malattia.
Gi eri scettico appena hai cominciato a leggere larticolo, sono convinto che a questo punto
starai pensando che troppo facile parlare da fuori, bisogna trovarcisi nella malattia. Ho letto
bene nel tuo pensiero? Allora sappi che chi ti scrive, nel 1999 stato colpito da ischemia
cerebrale. Pensi che io abbia scelto di essere aggredito da un embolo vagante? Forse si, o forse
no. Di sicuro ho scelto come reagire alla malattia e il mio pensare in positivo e credere
continuamente che ce l'avrei fatta mi hanno, con certezza, aiutato a riprendermi. Ma se ci
non bastasse, ho scelto anche di non fermarmi di fronte alla semplice presa di coscienza del
fatto ormai avvenuto, ma mi sono domandato: perch? Perch a 37 anni una persona che non
beve, non fuma, molto attiva fisicamente e senza vizi particolari colpita da una patologia cos
particolare? Tutti i medici che avevo interpellato (tranne uno) parlavano di un fattore legato a

problemi neurologici, invece, proprio lultimo (una dottoressa di Pisa) ha scoperto che ho una
mutazione genetica, la quale mi riduce lapporto di acido folico e mi crea dei gravi scompensi,
facendomi salire alle stelle lomocisteina.
Ma non mi sono fermato l. Ho nuovamente scelto di sapere e conoscere cosa fosse quella
strana mutazione. Non mi sono limitato a prendere le pasticche di acido folico che mi hanno
prescritto ma con Paola, mia moglie, abbiamo letto e riletto, sino a documentarci moltissimo
sulle abitudini alimentari, riuscendo a modificare completamente il nostro regime di
alimentazione. Oggi, io e tutti i componenti della mia famiglia seguiamo un regime di
alimentazione sana. Con il risultato che mangiamo meglio, di tutto, molta pi frutta e verdura di
prima. Naturalmente sono sotto cura farmacologica per tenere il sangue fluido ed evitare il
formarsi di grumi, ma ti assicuro che la nuova dieta alimentare risultata determinante nella fase
preventiva. Come vedi ho scelto di nuovo e tutto ci ha determinato un miglioramento totale
nella mia vita (e nelle persone che mi sono accanto).
Ti ho raccontato questa storia, la mia storia, con la speranza di farti capire che a volte, scegliendo
si pu anche sbagliare, ma non scegliendo nulla si commette un errore ancora pi grande. Ogni
volta che credi di non aver nessuna scelta o nessun potere sulle tue esperienze di vita, neghi la
cosa pi importante di cui disponi: il potere di scegliere. Hai molte pi probabilit di scelta di
quanto tu possa pensare. Hai molto pi potere sulla tua vita di quanto tu possa
immaginare. Puoi cambiare la tua vita e addirittura la persona che sei grazie al tuo potere
di scelta. Puoi usarlo scegliendoti per compagni dei pensieri negativi e continuando a credere di
non essere capace di far nulla oppure, puoi cominciare a pensare di essere in grado di cambiare la
tua vita in meglio, agendo subito per dare immediatamente corpo ai tuoi pensieri positivi. Anche
Tu puoi scegliere, fallo. Il grande Og Mandino diceva: Usa saggiamente il tuo potere di
scelta.
Ti giunga il mio pi cordiale saluto e se hai delle domande da pormi su questo o altri argomenti
particolari, scrivimi a giancarlo@giancarlofornei.com far il possibile per rispondere
personalmente ad ogni mail. Alla prossima.
A cura di Giancarlo Fornei
Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Straordinario
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Cristina Pelaia


SRT SelfDevelopment Resource Training
www.vivitestesso.com
La maggior parte delle persone convinta di essere gi arrivata, di saper gi tutto e che la cosa
pi saggia nella vita accontentarsi.
Ma c unalternativa allaccontentarsi?
Forse potrebbe essere lo scoprire la forza che in noi e quanto soddisfacente il valore della
conquista.
La tua sfida quella della tua trasformazione.
Tu puoi essere lo straordinario allenatore della tua straordinaria vita.
Viviamo in uno standard di normalit, ma proprio per questo hai la possibilit di emergere, di
essere una persona eccellente, una persona che ha deciso di mettere se stesso alla prova, di
superare i propri limiti per ottenere ci che vuole, pu e deve realmente ottenere.
E' questo che fa la differenza!
Vuoi essere un protagonista o uno spettatore della tua vita?
Tu sei il vero protagonista:
della tua vita
dei tuoi successi
dei tuoi problemi
Vincere un'abitudine,
purtroppo lo anche perdere.
Vincent Lombardi
Vivi ogni giorno la vita che ti sei conquistato e le sensazioni che essa ti da.
Livelli straordinari per persone straordinarie: il potere dentro!

Non aver paura di volare


Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche

persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

A cura di Giancarlo Fornei


Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Ho il piacere di insegnare comunicazione in alcuni Istituti Superiori Pubblici della Provincia di
Massa Carrara e pertanto, sono ripetutamente a contato con i ragazzi che vanno dai 17 ai 20 anni.
Ascoltandoli, ho scoperto che pochi di loro hanno i famosi sogni nel cassetto o immaginano
come sar il loro futuro. La maggior parte non ha stimoli particolari e non riesce ad usare la leva
dellimmaginazione per vedersi proiettati nel futuro, sia esso il mondo del lavoro, la sfera
sociale o quella privata. Ci mi ha fatto riflettere e mi ha portato a scrivere questarticolo.
Parto da una considerazione che si insediata in me da molti anni, ormai. Avere una mente
fervida e creativa importante, perch ci permette di sognare ed immaginare continuamente
obiettivi da perseguire e da raggiungere. Personalmente, mi sono immaginato pi di una volta
ricco e famoso. Oppure eroe, e nello specifico poliziotto, che salvava la vita di altre persone. Chi
di Voi non ha mai immaginato momenti felici e particolarmente importanti per la propria vita?
Devo essere onesto: non sono diventato ricco e neppure famoso, e non ho mai intrapreso la
carriera di poliziotto. Per, limmaginazione mi servita per capire una cosa fondamentale della
vita: che se mi accadevano le cose negative che spesso immaginavo quando ero
preoccupato per il mio futuro.potevano accadermi anche le cose belle che riuscivo ad
immaginare pensando in positivo.
La mente umana uno strumento creativo. Pu creare modelli negativi e limitanti che si ripetono
con regolarit allarmante, oppure nuove opportunit positive. La maggior parte delle persone non
sa usare il potere della loro mente e si limita solamente a desiderare delle cose, senza spingersi
oltre. Voi, invece, dovete sforzarvi di usare la Vostra mente non soltanto per immaginare cose e
obiettivi da raggiungere, ma anche per focalizzarli meglio e sentirli parte di Voi. Se imparate
ad usare la Vostra immaginazione in modo positivo, con convinzione e determinazione, potete
davvero riuscire a ottenere ci che volete

Vedo gi le Vostre facce meravigliate, per non dire velate da ilarit. Lo so. Non facile accettare
un certo modo di pensare, per permettetemi di farvi notare che pochi di Voi hanno la fortuna di
fare nella vita ci che hanno sempre sognato, molti sono quelli che invece lo possono solamente
immaginare. Che si aggrappano ai sogni e allimmaginazione per evadere dalla monotonia
della vita quotidiana.
Io non sono un grande esperto di Programmazione Neuro Linguistica (le poche cose che conosco
le ho imparate da autodidatta), ma ho appreso che il potere della mente immenso. Attraverso le
sensazioni neurologiche (visive, auditive e cinestesico emozionali) le nostre semplici
immaginazioni possono diventare reali. Ci in cui crediamo fortemente ha maggiori
probabilit di realizzarsi. Crearci un futuro cupo e triste, oppure vincente.dipende solamente
da noi. Dal nostro modo di pensare, di immaginare le cose, di sognarle.
Se non avete mai sognato.cominciate subito a farlo; se lo fate ginon smettete mai. Non
abbiate mai paura di volare con la Vostra immaginazione, ma ricordate: se la usate per creare
visioni negative e distruttive, nella Vostra vita accadranno sempre cose spiacevoli. Se invece
applicate la Vostra immaginazione in modo positivo, la Vostra vita comincer subito a migliorare.
La prossima volta che volete sognare sul Vostro futuro, cercate di visualizzare con forza quello
che desiderate veramente. Forse, sar pi facile raggiungerlo.
Termino con una massima di Edmund Spenser: E la mente che ti fa essere buono o cattivo,
che ti rende misero o felice, ricco o povero.
Vi giunga il mio pi cordiale saluto e se avete delle domande da pormi su questo o altri
argomenti particolari, scrivetemi a giancarlo@giancarlofornei.com far il possibile per
rispondere personalmente ad ogni mail. Alla prossima

L'entusiasmo
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Fare Soldi Online


Guadagnare Denaro su
Internet e Creare Rendite

Guadagna Ebay
Denaro coi segreti di aste
online e powerseller

Soldi con Google


La formula segreta per
essere primi su Google

Vincere in Borsa
Segreti per Investire con il
Trading online

Web Marketing
Fare soldi, vendere e
persuadere su Internet

Negoziazione
Aumentare vendite e
guadagni mensili

Persuasione
Modelli ipnotici e tecniche
persuasive

Comunicazione
Strategie per migliorare
tutte le tue relazioni

Motivazione
Motivare te stesso e gli
altri con la PNL

PNL
I segreti e i trucchi dei pi
grandi geni

Seduzione
Tecniche di Seduzione
rapida per ogni sesso

Lettura Veloce
Triplicare la tua velocit di
lettura e la memoria

A cura di Giancarlo Fornei


Formatore & Personal Coach
www.piuchepuoi.it/giancarlofornei
Avete mai provato a capire quale sia il segreto delle persone di successo? Che cosa abbiano in
pi dei comuni mortali? Vi mai capitato di chiedervi perch al tal dei tali va tutto bene e a
Voi no? Io ci ho provato, ed ho scoperto che a parte un pizzico di fortuna e doti personali (che in
ogni caso non bastano), tutte queste persone hanno una cosa in comune: agiscono con
entusiasmo. In ogni cosa che fanno, in ogni iniziativa che intraprendono - prima di ogni altra
cosa - mettono entusiasmo! Sono talmente convinti della validit delle loro idee che riescono a
coinvolgere e motivare anche gli altri. Ho visto personalmente come progetti apparentemente
senza molte attese, ma sostenuti da un grande entusiasmo, siano giunti pur con fatica, al successo
finale. Sono convinto che lentusiasmo contribuisca in maniera decisiva alla fortuna di chi si
dedicato ad unattivit in cui necessiti il contatto umano. Essere competenti non basta: lazione
ci che produce risultati. E lazione generata dallentusiasmo che mettiamo nelle fare le
cose.
Dico sempre alle persone che partecipano ai miei seminari Con te o senza di te, io l ci
arrivo. Intendo affermare che se credete ciecamente in una cosa, la desiderate ardentemente e
accompagnate questo desiderio con il fuoco dellentusiasmo..nulla Vi precluso. Forse
cimpiegherete unanno, due o ancor di pi, ma alla fine ne sono convinto - ce la farete.
Ma lentusiasmo qualcosa che si pu acquisire o nato con noi? Qualcuno, certamente, ci sar
nato, ma fuori dubbio che LENTUSIASMO LO SI POSSA ACQUISIRE! Io stesso,
quandero giovane, non ero un grande entusiasta, avevo alti e bassi (pi bassi che alti), come
capita a molti di Voi. Andava tutto male. Glinsuccessi non erano colpa mia, ma deglaltri.
Insomma: la negativit era talmente radicata in me che attiravo la jella da solo.
Poi, pi di 16 anni fa, lincontro in treno con la persona che ha cambiato la mia vita. Mi ha spinto
a leggere, dapprima con semplice curiosit in seguito con vero interesse, libri di positivit. Autori
come Frank Bettger, Norman Vincent Peale, Dale Carnagie, Anthony Robbins, Og
Mandino, Napoleon Hill, ecc. Allinizio non vi nascondo che ero scettico, molto scettico. Tutti
quei libri che parlavano di entusiasmo, positivit, ottimismo, mi confondevano ancora di pi:
come potevo cambiare cos radicalmente come essi sostenevano? Poi, conscio del fatto che non
avevo nulla da perdere, decisi che valeva la pena provare a seguire quegli strani, ma al tempo
stesso, banali consigli. Da allora non ho pi smesso di essere entusiasta, lo sono in tutte le
iniziative che intraprendo: sia professionali sia personali.
L'entusiasmo Vi aiuter a vincere le prove, a superare le incertezze e Vi permetter di ottenere un
maggior successo nella vita come negli affari. Siate entusiasti in ogni cosa che fate, in ogni
iniziativa che intraprendete. Alzatevi entusiasti delle cose che potrete realizzare nella giornata.
Siate sempre entusiasti, non stancatevi neppure di fronte agli insuccessi (che purtroppo saranno
tanti). Sforzatevi di essere entusiasti, sempre, e nel giro di poco tempo otterrete risultati
sorprendenti.
Qual' la tua visione del futuro?

Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Cristina Pelaia


SRT SelfDevelopment Resource Training
www.vivitestesso.com
Veramente padrone di s e veramente felice
chi ogni giorno pu dire: "Ho vissuto".
Orazio
QUAL'E' LA TUA VISIONE DEL FUTURO?

Quale pensi sia la distanza che ti separa da ci che desideri avere o "essere"?
Le giustificazioni, le scuse, la storia che ti racconti sono il principale muro tra ci che sei e ci
che vorresti essere.
Con un p di onest con se stessi si fanno grandi cambiamenti.
Noi siamo portati a fare ci che noi abbiamo deciso di essere portati a fare.
Come vedi le difficolt? Sono proprio le difficolt che permettono il magico fenomeno della
crescita.
Qualsiasi cosa che ti fa paura, devi guardarla negli occhi e trasformarla nella maniera pi
potenziante in modo che ti spinga all'azione.
Tu puoi cambiare qualsiasi cosa, ci che ti separa il tuo livello d'impegno e di immaginazione e
quanto tu credi in te stesso.

QUALE TIPOLOGIA DI PERSONA VUOI ESSERE?

La persona che aspetta le opportunit o quella che le fa accadere?


Quella che sa rendere l'impossibile in possibile, l'invisibile in visibile.
Quella che vede gli ostacoli al raggiungimento dei suoi obiettivi come un "percorso necessario",
un'occasione di crescita.

Il vero vantaggio di ottenere degli obiettivi quello che fa di te il raggiungerli.


Ti permette di sentire la bellezza, la magia di migliorarsi, di affrontare la competizione con te
stesso.
Quando la determinazione e motivazione forte, la strategia la troviamo o la creiamo.
L'unico limite a quanto in alto possiamo andare quanto crediamo di poter salire.
Quella che stai vivendo la tua realt?
Come sarebbe la tua vita se sapessi realmente che sono i tuoi pensieri a creare il tuo mondo?
Come diventeresti se superassi le tue limitazioni e tutto ci che ti trattiene dall'andare oltre la tua
zona di comfort e diventare chi realmente sei?
Il tuo un atteggiamento mentale da vincente o da perdente? Noi abbiamo un grande potere sul
nostro destino.
La pi alta forma di coraggio
il coraggio di creare.
Rollo May
Quel che abbiamo alle spalle
e quel che abbiamo davanti
sono piccole cose se paragonate
a ci che abbiamo dentro.
Ralph Waldo Emerson
Matrix
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

A cura di Patrizia Salvini


www.permigliorare.com
Matrix: chi ha tifato per Neo?

Tutti, dai ammettiamolo, tutti! Anche quelli rosi dallinvidia per il cappottone di pelle nera.
Vi ricordate quando deve scegliere fra la pillola per rimanere nella realt e quella per
conoscere davvero la realt? E noi spettatori, tutti li a tifare per la pillola della verit.
E, giustamente, Neo la prende, e ben gli colga, visto che cos, a parte i reumi per lo stress fisico
di comprimersi in un cavo del telefono, pu scoprire le capacit straordinarie che ha gi dentro di
s ma che non conosceva; pu capire e conoscere; pu scegliere e combattere per una giusta
causa, e, nel frattempo, pu anche trovare lamore (che non cosa da poco tra una telefonata e
laltra).
E questo cosa centra con il migliorare se stessi? Tranquilli, non sono certo io quella che pu
permettersi di suggerirvi di credere in voi stessi e nelle vostre immense capacit al punto tale da
farsi sparare da un amico e developparsi indietro evitando le pallottole. Mi viene un attacco di
sciatica solo a pensarci.
Ma una cosa vorrei che facessimo tutti insieme: chiediamoci perch nei film tifiamo sempre per
leroe, per il coraggioso, per chi osa andare al di la di limiti e pregiudizi, per chi sbaglia ma si
rialza e combatte ancora, per chi ha un ideale e lo persegue nonostante tutto e tutti, per chi esce
dagli schemi, per chi trasforma una vita banale in una vita speciale .
Nei film.
Poi, una volta usciti dalla sala cinematografica, quando si tratta del film pi importante di tutti, il
nostro, quello della nostra vita, ci trasformiamo in persone realiste e non solo ci
accontentiamo, ma ci diciamo anche che una cosa un film, unaltra la vita di tutti i giorni,
quella dove abbiamo dei doveri da rispettare e delle regole da seguire e non c pi nemmeno il
tempo per chiederci se il nostro film ci piace.
Qualcuno ha detto che ognuno di noi il regista della propria vita.
Allora perch non proviamo a sederci comodi e a guardare la nostra storia da registi?
Ovviamente non possiamo cambiare il passato, se stato un brutto film, pazienza.
Quanti registi famosi hanno fatto delle vere schifezze e poi dei veri capolavori?
Possiamo invece intervenire sul film di oggi e sulla produzione di domani.
Un taglio qui, un po pi di luce l, una scena nuova che si pu inserire
E che film vogliamo farne? Vi propongo un paio di scelte.

La valle delle lacrime.


Il protagonista: Gianni vive in una grande citt, piena di traffico e di auto parcheggiate in doppia
fila. Un giorno come un altro esce dal bar dove ha trangugiato il solito caff prima di andare in

ufficio e si trova proprio lauto bloccata da una Porsche in terza fila.


E gi nervoso che luned, e adesso questo? Incomincia a strombazzare e dal palazzo di fronte,
di corsa, arriva un ragazzo con un bel sorriso che gli chiede scusa e gli offre la colazione, per
farsi perdonare. Gianni, che ha 40 anni e che allet del ragazzo andava in giro in Panda, lo
guarda serissimo e gli dice che non ha tempo per le stre che gi in ritardo.
Il ragazzo sposta subito la sua bella macchina e Gianni se ne va sgommando sulla sua Fiesta.
Arriva in ufficio e, come al solito, un sottile senso di nausea lo avvolge: sulla scrivania le
pratiche che si accumulano, il collega che in malattia, il capoufficio che si sta gi lamentando
che non si pu andare avanti cos.
Alla pausa pranzo Gianni al tavolo in mensa con alcuni colleghi e gli racconta la storia del
ragazzo della Porschee pensate che sorrideva anche, proprio vero che piove sempre sul
bagnato, quello il solito figlio di pap che nato con la camicia, e crede che il mondo sia suo
e il collega (quello che arriva sempre in ritardo perch divorziato e deve portare i figli a scuola)
commentama che figlio di pap, quello probabilmente era andato a rifornirsi, cosa ci fa uno a
20 anni con la Porsche? Quello spaccia te lo dico ioe laltro collega intervienema lascia
stare che a me stamattina la macchina nemmeno partita, la solita sfiga!Insieme poi mettono
gi il toto-sistema da giocare, fosse che fosse la volta buona che si fa il botto, si vince un
miliardo e si cambia vita. Arrivano finalmente le 18 (nei film si pu sfumare e riprendere anche
dopo anni, quindi non sappiamo se sono le 18 dello stesso giorno o dello stesso giorno, tre anni
dopo), Gianni esce dallufficio e si ferma nel supermercato sottocasa a fare la spesa.
La moglie lha chiamato dalla piscina dove il figlio sta facendo il corso di nuoto organizzato
dalla scuola, e gli ha dettato la lista.
Arrivato a casa, dopo una cena veloce, ricomincia la solita lotta per il telecomando. Alla fine
vince Gianni, ma il figlio si ritira nella sua camera sbattendo la porta e sua moglie lo rimprovera,
dice che dovrebbe parlare di pi, sia con il figlio che con lei.
Ma cosa pretendono tutti da lui? Possibile che non si possa stare in pace nemmeno a casa
propria? E pensare che da giovane avrebbe voluto fare il giornalista. Adesso sarebbe in giro per il
mondo. Dovrebbe avere ancora, da qualche parte, quei pezzi che aveva pubblicato sul giornale
del liceo.
Poi invece ha fatto economia e commercio, ha trovato un posto fisso e rinunciato al suo sogno.
Daltra parte bisogna essere realisti e prendersi le proprie responsabilit. Adesso c il mutuo
della casa, la scuola del figlio per, se il destino volesse fargli vincere la lotteria, eh allora
sarebbe tutta unaltra storia. La scena sfuma su Gianni che, il giorno dopo, impreca contro la
coda in tangenziale .

La valle dei sogni


Il protagonista: Gianni vive in una grande citt, piena di traffico e di auto parcheggiate in doppia
fila. Un giorno come un altro esce dal bar dove ha trangugiato il solito caff prima di andare in
ufficio e si trova proprio lauto bloccata da una Porsche in terza fila.
E gi nervoso che luned, e adesso questo?
Incomincia a strombazzare e dal palazzo di fronte, di corsa, arriva un ragazzo con un bel sorriso

che gli chiede scusa e gli offre la colazione, per farsi perdonare. Gianni, che ha 40 anni e che
allet del ragazzo andava in giro in Panda, lo guarda chiedendosi cosa ha di speciale sto tipo per
essere cos sorridente il luned mattina, a parte la Porsche. E decide di chiederglielo.
Fanno colazione insieme e il ragazzo, che sprizza entusiasmo ed energia da tutti i pori, gli
confessa che ha lasciato lauto in terza fila perch doveva solo fare una commissione
velocissima: lasciare un documento allufficio brevetti per la sua terza invenzione. Gli racconta
che un appassionato di computer e di Internet e che i suoi primi 2 brevetti gi lo hanno reso
indipendente economicamente, ma che non riesce a fermarsi, ha cos tante idee ancora da
realizzare.
Presto lentusiasmo del ragazzo coinvolge anche Gianni che gli confessa che il suo lavoro da
impiegato non che lo soddisfi proprio, che lui da giovane voleva fare il giornalista, ed era
bravino anche.
Il ragazzo osserva Gianni e gli chiedema stai scherzando vero? Ma davvero? Ma allora
dobbiamo vederci assolutamente perch io ho un sacco di idee, ma proprio non so scrivere bene.
Ho bisogno di qualcuno che collabori con me, che mi ascolti e che gestisca la comunicazione
delle mie invenzioni.
Perch inutile mettere a punto qualcosa di innovativo se non sei in grado di comunicarlo al
mondo. Potremmo metterci insieme, io ci metto le idee e tu le comunichi. Dai vediamoci stasera
Gianni allibito, ma sente dentro di se una energia nuova, forse arrivato il momento di fare
qualcosa di diverso, di dare una svolta alla sua vita.
Arriva in ufficio un po in ritardo, ma invece di mettersi subito sulla difensiva con il capoufficio,
gli fa un bel sorriso, gli chiede scusa e gli promette che non succeder pi. Sulla sua scrivania le
pratiche accumulate dalla settimana precedente sembrano pi leggere e infatti riesce a chiuderne
pi del solito. Durante la pausa pranzo si ritrova con i soliti colleghi e gli racconta con
entusiasmo dellincontro col ragazzo.
Ma i colleghi, invece di condividere la sua gioia, gli diconoe si, adesso vedi che quello
langelo piovuto dal cielo, ma dai Gianni, quello il solito figlio di pap che nato con la
camicia, e crede che il mondo sia suoe laltro collega aggiungema che figlio di pap, quello
probabilmente era andato a rifornirsi, cosa ci fa uno a 20 anni con la Porsche? Quello spaccia te
lo dico io, stai attento a non farti coinvolgere in cose strane che se ne sentono tante in giroe
laltro collega intervienema sai che proprio laltro giorno ho letto che bisogna stare molto
attenti con Internet, che ci sono un sacco di truffe in giro!Poi tirano fuori il toto-sistema e gli
dicono di tornare con i piedi per terra, di essere realista e di tirar fuori una buona idea per la
schedina, piuttosto.
Ma Gianni ha deciso che ha gi rinunciato a troppi sogni, e stavolta non si fa condizionare. La
sera stessa si vede con il ragazzo e incominciano a mettere gi i primi accordi del progetto. La
scena sfuma su Gianni che, un anno dopo, sta cercando un parcheggio per la sua Porsche ..
Ah, mi sono dimenticata di dire che il budget di spesa per la produzione del film lo stesso! Si
perch il nostro tempo la moneta in ballo.
E 24 ore al giorno sono 24 ore sia per chi si piange addosso e continua per la sua strada lastricata

di sempre la stessa storia, sono sfortunato, qualunque cosa faccia tanto lo stesso, io ci ho
provato, troppo difficilesia per chi, invece, decide di cambiare rotta e di usare le stesse 24
ore per fare, della propria vita, un film da premio Oscar
E allora che facciamo?
Intanto cominciamo a scegliere che film vogliamo. Poi, per la sceneggiatura, scriviamo tutto
quello che vogliamo realizzare davvero nella nostra vita, oggi, domani, il mese prossimo e gli
anni prossimi. Il materiale per la scenografia intorno a noi, a portata di mano.
Sia i fazzolettini di carta e il Malox.
Sia libri, corsi, articoli, consigli, opportunit
a portata di mano, basta decidere quale pillola prendere.
A cura di Patrizia Salvini

Crescita Finanziaria

Salute & Benessere

Newsletter
Nome (solo nome):

E-Mail:

In Evidenza

Corsi Pnl

AdWords Vincente

Top 100 Libri

Navigazione: Torna Indietro

Il Buddha d'oro
Percorsi Consigliati

Manuali Gratis

Video

Libri

Corsi

Testi e Articoli

Nell'autunno del 1988 Jack Canfield fu invitato a tenere una conferenza sull'amor proprio e
sull'efficienza massima in un convegno ad Hong Kong.
Ci che lo colp maggiormente delle cose viste durante questo viaggio fu il tempio di Budda a
Bangkok, un tempio molto piccolo che custodisce la statua di un Budda d'oro alto pi di tre
metri, del peso di oltre due tonnellate e mezza, valutato 196 milioni di dollari!
"Era una visione che incuteva timore: - commenta Canfield - un Budda d'oro massiccio dall'aria
gentile ma imponente che ci sorrideva dall'alto".
Accanto alla statua c'era una bacheca in cui era riportata la sua storia:
Nel 1957 alcuni monaci di un monastero dovevano trasferire un Budda d'argilla dal loro tempio a
una nuova sede. Il monastero doveva essere trasferito per far posto alla costruzione di una
superstrada attraverso Bangkok.
Quando la gru cominci a sollevare l'idolo gigantesco, il peso era cos formidabile che la statua
cominci ad incrinarsi.

Per di pi cominci a piovere.


Il monaco superiore, preoccupato di non danneggiare il sacro Budda, decise di rimettere a terra la
statua e di ricoprirla con un grande telone per proteggerla dalla pioggia.
Pi tardi, quella sera, il monaco superiore and a controllare il Budda. Accese la torcia elettrica
sotto il telone per vedere se il Budda era asciutto. Quando la luce raggiunse l'incrinatura, il
monaco not uno strano riflesso. Guardando meglio, si chiese se non potesse esservi qualcosa
sotto l'argilla. A mano a mano che venivano via i pezzi d'argilla, il bagliore si faceva pi vivido e
pi esteso.
Trascorsero molte ore di lavoro prima che il monaco si trovasse faccia a faccia con lo
straordinario Budda in oro massiccio.
Gli storici ritengono che diverse centinaia di anni prima della scoperta del monaco l'esercito
birmano stesse per invadere la Thailandia (allora chiamata Siam). I monaci siamesi, rendendosi
conto che il loro Paese sarebbe stato ben presto attaccato, coprirono il prezioso Budda d'oro con
uno strato esterno d'argilla per impedire che il loro tesoro venisse trafugato dai birmani.
Purtroppo, a quanto pare, i birmani massacrarono tutti i monaci siamesi e il loro segreto ben
custodito dal Budda d'oro rimase intatto fino a quel giorno fatale del 1957.
Tornando a casa - scrive Canfield - in aereo cominciai a pensare fra me: tutti siamo come il
Budda d'argilla, coperti da una crosta di durezza costituita dalla paura, oppure sotto ciascuno di
noi vi un "Budda d'oro" o un "Cristo d'oro" o "un'essenza d'oro" che il nostro vero Io.
A un certo punto della nostra vita, fra i due e i nove anni d'et, cominciamo a coprire la nostra
"essenza d'oro", il nostro io naturale. Pi o meno come il monaco, con martello e scalpello, il
nostro compito ora di scoprire la nostra vera essenza.
(tratto da Brodo caldo per l'anima vol 1)
Perch non porre tra gli obiettivi del nuovo anno scoprire il tesoro racchiuso dentro di te!
Se cominciamo ad entrare dentro noi stessi, a guardarci con affetto e stima, a capire chi siamo
veramente quanto poco diamo e quanto invece potremmo dare a noi stessi ed agli altri se solo ne
saremo consapevoli, avremmo probabilmente una visione diversa di noi stessi ed un modo
diverso di affrontare la vita.
Una forza ed una sicurezza in pi che acquisisci quando sei congruente nelle tue azioni col tuo
"IO" vero, interiore.
Lasciate che vi chieda: avete della vostra vita una missione e una visione?

Missione
La missione rappresenta la ragione per la quale siamo al mondo, quello scopo supremo che
siamo sulla terra per raggiungere.
La missione qualcosa di grande, importante, ispiratore ed molto spesso legata ai valori che

riteniamo importanti nella nostra vita.


Prenditi un po di tempo e cerca di identificare qual' la tua Missione, quali sono le cose in cui
credi che vorresti siano un "MUST" nella tua vita, che ti darebbero la forza di affrontare anche le
situazioni pi difficili, scoprirai molti lati della tua personalit e sentirai una spinta per agire
nella giusta direzione.
Raccoglile in poche righe e scrivile per rileggerle ogni volta che ne sentirai il bisogno, ma
principalmente imprimile nella tua mente.

Visione
Mentre la missione relativa al nostro scopo di vita o allo scopo del nostro lavoro, la visione
fornisce la direzione verso la nostra destinazione finale.
Per scoprire la tua visione, immagina di essere alla fine della tua carriera, mentre guardi indietro
e torni indietro di anni.
Chiediti: "Cosa volevo raggiungere?", "Dove volevo arrivare?", "Che viaggio avrei dovuto
intraprendere dati i talenti e le abilit che ho?
Immagina vividamente la persona che volevi e vorresti essere, questa sicuramente la persona
che realmente sei.
Con questi due potentissimi strumenti in mano puoi iniziare il tuo percorso di scoperta del tuo
"Budda d'Oro".
Non c' fretta, hai impiegato tanti anni a costruire la copertura d'argilla ora puoi prenderti tutto il
tempo che occorre per riportarlo alla luce in tutto il suo splendore.
Immagina e senti quanto importante e quanto cambierebbe la tua vita se tu fossi pienamente
consapevole delle qualit che hai e della persona che realmente sei!
"Non mai troppo tardi per essere ci che vorresti essere.". Gorge Eliot
" Immerso dentro l'uomo abita quel potere addormentato; potere che lo stupirebbe, che egli non
ha mai sognato di possedere; forza che rivoluzionerebbe la sua vita se svegliata e messa in
azione" ( Orison Sweet Marden )
"Non si pu insegnare qualche cosa ad un uomo. Puoi solo aiutarlo a scoprirla dentro di s"
(Galileo Galilei)
"Vivi la vita che ti sei conquistato e le sensazioni che essa ti da" (Cristina Pelaia)
A cura di Cristina Pelaia
SUPERARE LO SCORAGGIAMENTO
(di Anonimo)

La grande auto di lusso si ferm davanti alla piccola scrivania all'ingresso del cimitero e
l'autista, in uniforme, si rivolse al custode: "Pu seguirmi, per favore?
La mia signora malata e non pu camminare" - gli spieg - Potrebbe avere la bont di
venire a parlare con lei?"
Una signora anziana, i cui occhi non potevano nascondere la profonda sofferenza, attendeva
in macchina.
- "Sono la signora Adams" - gli disse - "Negli ultimi due anni le ho inviato cinque dollari alla
settimana..."
- "Per i fiori!" - ricord il custode.
- "Esattamente. Affinch fossero collocati sulla tomba di mio figlio".
- "Oggi sono venuta - disse un po' costernata - perch i medici mi hanno detto che non mi
rimane molto da vivere, quindi sono qui per un'ultima visita e per ringraziarla".
Il custode ebbe un momento di entusiasmo, ma poi le disse con delicatezza: "Sa, mia
signora, ho sempre rimpianto il fatto che continuasse a inviare dei soldi per i
fiori".
- "Cosa?" - Domand la signora.
- "E' che ... lo sa, signora,...i fiori durano cos poco tempo ...e alla fine qui nessuno li
vede..."
- "Sa quello che sta dicendo?" - ribatt la signora Adams.
- "S, s signora. Faccio parte di un'associazione di volontariato, i cui membri visitano gli
ospedali e le case di cura. L s che mancano i fiori...I ricoverati
potrebbero vederli e apprezzare il loro profumo".
La donna rimase in silenzio per alcuni istanti. Poi, senza dire nulla, fece cenno al suo autista
di partire.
Mesi dopo, il custode fu sorpreso da un'altra visita. Doppiamente sorpreso perch, questa
volta, era proprio la signora Adams che veniva a trovarlo guidando lei stessa l'auto.
- "Ora porto io stessa i fiori ai malati" - gli spieg con un amabile sorriso - "Aveva ragione, i
malati si sentono felici e mi fanno sentire felice. I medici non sanno il motivo della mia
guarigione, ma io lo so. E' che ho trovato dei motivi per vivere. Non ho dimenticato mio
figlio, al contrario, dono i fiori a nome suo e ci mi d forza".
La signora Adams scopr ci che la maggior parte di noi dimentica. Aiutando gli altri
aiutiamo noi stessi. Certo! La scelta sempre nostra...

IL VOLO DELL'AQUILA
(Leggenda Indiana)

Si racconta che laquila viva fino a 70 anni, ma perch ci accada, intorno ai 40 anni, deve
prendere una decisione seria e difficile.
A questa et i suoi artigli sono lunghi e flessibili, e non riescono pi ad afferrare le prede di
cui si nutre. Il suo becco, allungato ed appuntito, si incurva. Le ali, invecchiate ed
appesantite dalle penne assai ingrossate, puntano contro il petto. Volare ormai difficile.
Ora laquila ha solo due alternative: o si lascia morire, o affronta un doloroso processo di
rinnovamento, lungo ben 150 giorni.
Voler allora in cima ad una montagna, si ritirer su un nido inaccessibile, addossato ad una
parete rocciosa, un luogo da cui potr fare ritorno con un volo piano e sicuro.
Trovato questo luogo, laquila comincer a sbattere il becco sulla parete fino a staccarlo,
affrontando con coraggio il dolore di tale operazione.
Passate alcune settimane, le ricrescer un nuovo becco. Con questo, strapper uno ad uno,
incurante del dolore, i vecchi artigli. Quando ricresceranno i nuovi artigli, con questi e con il
becco, strapper dal suo corpo tutte le penne, una ad una.
Quando rinasceranno le nuove penne essa, nuova aquila rinata, si lancer sicura nel volo di
rinnovamento e ricomincer a vivere per altri trent'anni.
(...) La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non adatta al volo, ma lui
non lo sa e vola lo stesso! (I. Sikorsky)

QUANDO HO COMINCIATO AD AMARMI DAVVERO


(di Kim e Alison McMillen)

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che la sofferenza e il dolore
emozionali sono solo un avvertimento che mi dice di non vivere contro la mia verit. Oggi so
che questo si chiama AUTENTICITA
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito com imbarazzante aver voluto
imporre a qualcuno i miei desideri, pur sapendo che i tempi non erano maturi e la persona
non era pronta, anche se quella persona ero io. Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER
SE STESSI.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di desiderare unaltra vita e mi sono


accorto che tutto ci che mi circonda un invito a crescere. Oggi so che
questo si chiama MATURITA.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho capito di trovarmi sempre ed in ogni
occasione al posto giusto nel momento giusto e che tutto quello che succede va bene. Da
allora ho potuto stare tranquillo. Oggi so che questo si chiama RISPETTO PER SE STESSI.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di privarmi del mio tempo libero e di
concepire progetti grandiosi per il futuro. Oggi faccio solo ci che mi procura gioia e
divertimento, ci che amo e che mi fa ridere, a modo mio e con i miei ritmi. Oggi so che
questo si chiama SINCERITA.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono liberato di tutto ci che non mi faceva
del bene: cibi, persone, cose, situazioni e da tutto ci che mi tirava verso il basso
allontanandomi da me stesso, allinizio lo chiamavo sano egoismo, ma oggi so che questo
AMORE DI SE'
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, ho smesso di voler avere sempre ragione. E cosi
ho commesso meno errori. Oggi mi sono reso conto che questo si chiama SEMPLICITA.

Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono rifiutato di vivere nel passato e di


preoccuparmi del mio futuro.
Ora vivo di pi nel momento presente, in cui TUTTO ha un luogo.
E la mia condizione di vita quotidiana e la chiamo PERFEZIONE.
Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono reso conto che il mio pensiero pu
rendermi miserabile e malato. Ma quando ho chiamato a raccolta le energie del mio cuore,
lintelletto diventato un compagno importante. Oggi a questa unione do il nome di
SAGGEZZA DEL CUORE.
Non dobbiamo continuare a temere i contrasti, i conflitti e i problemi con noi stessi e con gli
altri perch perfino le stelle, a volte, si scontrano fra loro dando
origine a nuovi mondi. Oggi so che QUESTO LA VITA!

FIUME E L'OCEANO
(di Osho Rajneesh)

Dicono che persino un fiume prima di riversarsi nelloceano, tremi di paura. Guarda
all'indietro per tutto il suo percorso le cime, le montagne, la lunga strada sinuosa attraverso
le foreste e attraverso i villaggi e vede davanti a s, un oceano cos vasto, che entrarci

dentro, sarebbe come sparire per sempre.


Per non c' verso, il fiume non pu tornare indietro. Nessuno pu farlo. Tornare indietro
impossibile nell'esistenza. Puoi solo andare avanti.
Il fiume deve rischiare ed entrare nell'oceano. E soltanto quando entra nelloceano, la sua
paura sparisce. Perch solo allora, il fiume capisce che non si tratta di
sparire nelloceano, ma di trasformarsi in oceano.
Da un lato c' la sparizione e dall'altro c' la rinascita. Noi siamo cos. Possiamo andare
avanti e rischiare. Coraggio! Avanza deciso e trasformati in Oceano!

Se non puoi, devi. E se devi, puoi


(Anthony Robbins)

Se poniamo a confronto il fiume e la roccia,


il fiume vince sempre non grazie alla sua forza ma alla sua perseveranza
(Buddha Gautama)

La vita il 10% ci che ti accade e x il 90% come tu reagisci


alle cose che ti accadono
(John Maxwell)

I due giorni pi importanti nella tua vita sono il giorno in cui nasci e il giorno
in cui scopri il perch sei nato
(Mark Twain)

Se una voce dentro di te continua a ripeterti non sarai mai in grado di dipingere,
allora dedicati alla pittura con tutto te stesso, e vedrai che quella voce
sar messa a tacere.
(Vincent Van Gogh)

Ogni volta che ti viene chiesto se puoi fare un lavoro, rispondi: Certo che posso!
Poi datti da fare e scopri come farlo.
(Theodore Roosevelt)

Ci sono solo due giorni allanno in cui non puoi fare niente: uno si chiama ieri,
laltro si chiama domani, perci oggi il giorno giusto per amare, credere, fare e,
principalmente, vivere

(Dalai Lama)

Se tu parli agli animali loro anche ti parleranno, cos vi conoscerete.


Se non parli agli animali, non li conoscerai mai.
E ci che non conosci lo temerai sempre.
Ci che si teme, si distrugge.
(Antico proverbio indiano)

Il mondo nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare


e di correre il rischio di vivere i propri sogni
(Paulo Coelho)

SII IL MEGLIO DI QUALSIASI COSA TUA SIA


(di Martin Luther King)

Quando scoprirai quel che vuoi essere nella tua vita,


fa' in modo di farlo come se l'Onnipotente t'avesse chiamato
in questo particolare momento della storia per farlo.
Non far soltanto in modo di fare un buon lavoro.
Fa' in modo di fare un tale lavoro che i viventi, i trapassati
e i non ancora nati non possano far di meglio.

Se ti capita in sorte d'essere uno spazzino,


spazza le strade come Michelangelo dipingeva quadri,
spazza le strade come Beethoven componeva musica,
spazza le strade come Leontyne Price cantava all'opera,
spazza le strade come Shakespeare scriveva poemi.
Spazza le strade cos bene che tutti in Paradiso e in terra
debbano fare una pausa e dire:
Qui visse un grande spazzino che fece davvero bene il suo lavoro.
Se non puoi essere un pino sulla cima della collina,
sii una saggina nella valle,
ma sii la migliore piccola saggina
sul crinale della collina.

PROMETTI A TE STESSO
(di Christian L. Larson)

Prometti a te stesso di infondere bont bellezza amore


ad ogni persona che incontri;
di far sentire a tutti i tuoi amici
che c qualcosa di grande in loro;
di guardare al lato bello di ogni cosa e
di lottare perch il tuo ottimismo diventi realt.
Prometti a te stesso di pensare solo al meglio
di lavorare solo per il meglio; di aspettarti solo il meglio
di essere entusiasta del successo degli altri come lo sei del tuo.
Prometti a te stesso di dimenticare gli errori del passato
per guardare a quanto di grande puoi fare in futuro
di essere sereno in ogni circostanza e
di regalare un sorriso ad ogni creatura che incontri;
di dedicare cos tanto tempo a migliorare il tuo carattere
da non aver tempo per criticare gli altri.

Prometti a te stesso di essere troppo nobile per lira


troppo forte per la paura
troppo felice per lasciarti vincere dal dolore.

I RISCHI
(da: "Vivere, Amare, Capirsi" di Leo Buscaglia - Mondadori)

ridere c' il rischio di apparire sciocchi;

A piangere c' il rischio di essere chiamati sentimentali;


A stabilire un contatto con un altro c' il rischio di farsi coinvolgere;
A mostrare i propri sentimenti c' il rischio di mostrare il vostro vero io;
A esporre le vostre idee e i vostri sogni c' il rischio d'essere chiamati ingenui;
Ad amare c' il rischio di non essere corrisposti;
A vivere c' il rischio di morire;
A sperare c' il rischio della disperazione e
A tentare c' il rischio del fallimento.

Ma bisogna correre i rischi, perch il rischio pi grande nella vita quello di non rischiare
nulla.
La persona che non rischia nulla, non nulla e non diviene nulla. Pu evitare la sofferenza e
l'angoscia, ma non pu imparare a sentire e cambiare e progredire e amare e vivere.
Incatenata alle sue certezze, schiava.
Ha rinunciato alla libert.

Solo la persona che rischia veramente libera.

(traduzione di Roberta Rambelli Pollini)

L'UMANIT HA BISOGNO DI TE
(di Michel Quoist)

Se la nota dicesse:
"Non una nota che fa una musica ..."
Non ci sarebbero le sinfonie!
Se la parola dicesse:
"Non una parola che pu fare una pagina ..."
Non ci sarebbero i libri!
Se la pietra dicesse:
"Non una pietra che pu alzare un muro ..."
Non ci sarebbero le case!
Se la goccia d'acqua dicesse:
"Non una goccia d'acqua che pu fare il fiume ..."
Non ci sarebbe l'oceano!
Se il chicco di grano dicesse:
Non un chicco di grano che pu seminare il campo ..."
Non ci sarebbe la messe!

Se l'uomo dicesse:
"Non un gesto d'amore che pu salvare l'umanit ... "
Non ci sarebbero mai n giustizia n pace, n dignit n felicit nella terra degli uomini.
Come la sinfonia ha bisogno di ogni nota,
Come il libro ha bisogno di ogni parola,
Come la casa ha bisogno di ogni pietra,
Come l'oceano ha bisogno di ogni goccia d'acqua,
Come la messe ha bisogno di ogni chicco di grano,
L'umanit intera ha bisogno di te, l, dove sei, unico, e dunque insostituibile!

(traduzione dal francese di G. Carro 2006)