Sei sulla pagina 1di 9

Ambiente

Cronaca

I volontari di Sea
Shepherd tornano
al Plemmirio
A pagina sette

Scatta loperazione
mare sicuro
della Capitaneria
Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina sette

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
sabato 20 giugno 2015 Anno XXVIIi N. 143 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Cronaca. Il direttore generale dellAsp 8 si associa allassessore

17 salme in obitorio
Gli atti alla Procura

Avviato anche un procedimento disciplinare


LAsp 8 di Siracusa inter-

osservatorio

Siracusa
rimasta
isolata

di Salvatore Maiorca

Siracusa diventata una

citt priva di infrastrutture


e servizi. E senza infrastrutture e servizi non c
sviluppo n lavoro. Di chi
la responsabilit? Senza
ombra di dubbio dellamministrazione comunale e della
politica pi in generale.
Ancora una volta il sindaco
Giancarlo Garozzo e la sua
giunta e i parlamentari sono
chiamati in causa. Ma tacciono. E rimangono assenti.
Ma che ci stanno a fare
attaccati alle loro poltrone? Evidentemente hanno
interesse a starci. Interessi
personali e di clientela?

l sindaco di Priolo, Antonello Rizza, ed il direttore della Centrale Enel


Archimede, Michele Vinci.

A pagina dodici

A pagina cinque

ambiente

Le acque
limpide
di Priolo
I

cronaca

Un corteo
per Eligia
e Giulia

Chiedono Giustizia e ve-

rit. Inneggiano a Eligia e


alla piccola Giulia. Poi il
volo di colombi.
A pagina due

Operazione dei carabinieri

Gravi carenze
Sanzionato
un panificio

citt

viene sulla dichiarazione


dellassessore regionale della Salute Lucia Borsellino
relativamente alla vicenda
delle 17 salme di migranti
prese in custodia dall1 al 6
giugno nella sala mortuaria
del presidio ospedaliero di
Augusta per leffettuazione
delle ispezioni cadaveriche
e delle eventuali autopsie. Il
direttore generale dellAsp
di Siracusa Salvatore Brugaletta.

nche Siracusa avr il servizio Madri di giorno previsto da una legge regionale
del 2003 a sostegno degli
asili nido. Cos, su proposta
di Cetty Vinci, ha stabilito il
consiglio comunale.

A pagina undici

A pagina tre

Addottate
le madri
di giorno

I carabinieri hanno disposto limmediata chiusura di un

panificio, nel cui laboratorio sarebbero state riscontrate


gravi carenze igienico-sanitarie. Sono stati i Carabinieri
della Stazione di Ortigia, unitamente al personale Sian.
A pagina quattro

Tenta di uccidere compagno


della suocera: arrestato
I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno
tratto in arresto per il
reato di tentato omicidio Valerio Bisentini.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
giustizia

Il giudice
Scibilia
trasferito
a Caltagirone

Sicilia 20 giugno 2015, sabato

Dopo quattro anni e mezzo, lascia

la presidenza della sezione penale


del Tribunale di Siracusa la dottoressa Giovanna Scibilia. Ieri mattina il commiato in Corte dAssise
alla presenza del presidente del
Tribunale Antonello Maiorana,
del procuratore capo Francesco
Giordano e dellaggiunto Scavone,

20 giugno 2015, sabato

Il presidente Sullo: Una bella


pagina del Consiglio comunale

dei presidenti delle altre sezioni e di


tutto il personale. Il trasferimento
avverr a partire da luned prossimo. La dottoressa Scibilia va a
ricoprire la carica di presidente
del Tribunale di Caltagirone. Al
suo posto, nella qualit di facente
funzioni, subentra il giudice Giuseppina Storaci.

Una bella pagina di politica comunale, per il valore sociale dell'i-

niziativa e per il dibattito costruttivo sviluppato attorno alla proposta


della collega Cetty Vinci. Lo ha dichiarato il presidente del consiglio
comunale, Leone Sullo, commentando la decisione dell'assise di dare il
disco verde alla stesura di un regolamento sul servizio Madri di giorno.
Anche se si tratta di una legge che risale a diversi anni fa ha detto

C hiedono

Giustizia
e verit. Inneggiano
a Eligia e alla piccola
Giulia. Poi il volo di
colombi e il lancio di
palloncini colorati che
hanno chiuso il corteo
che confluito davanti
al palazzo di Giustizia
di viale Santa Panagia.
Oltre un centinaio di
persone ha raccolto
lappello dei familiari di Eligia Ardita,
linfermiera 35enne

siracusana, scomparsa
in maniera prematura
insieme con la figlioletta che portava in
grembo il 19 gennaio
scorso.
Un corteo che si
mosso dalla via Giarre
per proseguire per viale
Santa Panagia e confluire davanti al Tribunale,
come simbolo di Giustizia e di verit, quelle
che cercano i familiari
di Eligia, cinque mesi

dopo la morte della loro


congiunta. Ad aprire il
corteo padre Aurelio
Russo, che ha tenuto per
mano per tutto il tragitto
i fratelli della vittima.
Al loro fianco tante
persone con le magliette
bianche con la scritta
Giustizia per Elisa e
Giulia, la stessa scritta
riportata su uno striscione in testa al corteo.
Prima di muoversi,
padre Aurelio ha tenuto

Un momento del corteo di ieri sera.

una breve benedizione


e ha lanciato un monito
perch magistratura e
forze dellordine diano
al pi presto una soluzione al giallo della
morte di Eligia Ardita
e della piccola Giulia.
Una folla silenziosa che
ha voluto dare forza alla
richiesta dei familiari di
trovare una risposta al
mistero che fino ad oggi
avvolge la prematura
scomparsa di Eligia.

Devo ringraziare tutte


le persone che hanno
voluto essere al nostro
fianco in questa serata
per noi triste e di profonda commozione ha
detto Tino Ardita, il
padre di Eligia, che fa
ricorso a tutta la forza
interiore per trattenere
le lacrime Siamo scesi
in strada per chiedere
giustizia e soprattutto di
sapere per quale motivo
mia figlia sia morta. Da

Le acque di Marina
di Priolo limpide come
quelle del Plemmirio

za, ed il direttore della Centrale Enel


Archimede, Michele Vinci, hanno
firmato, ieri mattina, il contratto di
comodato duso gratuito per 10 mesi
del terreno che viene adibito ad area
attrezzata per i Camper a Marina
di Priolo. LEnel, infatti, ogni anno,
concede gratuitamente quel terreno
allEnte locale per allargare lofferta
dei servizi nella zona balneare.
Anche questanno, cos, potranno
essere garantire i servizi per i camperisti.
Collaborare con il Comune di
Priolo per le iniziative socialmente
rilevanti costituisce una importante
tappa del nostro piano di relazione

con il territorio sottolinea Michele


Vinci dopo avere firmato il contratto
di comodato Dialoghiamo molto con
il Sindaco Rizza a sostegno del percorso che pubblico e privato devono
intraprendere insieme a sostegno dello
sviluppo sostenibile.
Larea attrezzata per i camper, la
Bau Beach riservata ai cani, i prezzi
contenuti ed assolutamente competitivi
nel rapporto qualit-costo, insieme a
tanto impegno ed amore per la nostra
terra aggiunge Antonello Rizza - sono
le basi sulle quali costruiamo, anno
dopo anno, il successo di Marina di
Priolo. Prendiamo insieme un caff
a Marina di Priolo ribadisce Rizza
perch ciascuno possa constatare di

il presidente Sullo abbiamo posto le condizioni per recuperare il


tempo perduto. Con la loro presenza in aula, le 'madri di giorno'
hanno testimoniato un desiderio di rendersi utili per un sano sviluppo
dell'infanzia e per venire incontro alle esigenze delle famiglie. Sono
temi che abbiamo toccato pi volte in Consiglio verificando con mano
la difficolt dell'Ente nel trovare le risorse sufficienti per gli asili
nido: con questo strumento possiamo offrire una soluzione concreta
e di qualit al problema. Il voto di oggi ha concluso il presidente
Sullo espresso all'unanimit, il miglior viatico per arrivare presto
all'approvazione del regolamento.

Siracusa adotta il servizio


madri di giorno per gli asili nido

Incontro questa mattina con la stampa

Il Sindaco di Priolo, Antonello Riz-

Cronaca di Siracusa

politica. approvato ieri mattina in sede di civico consesso

Un centinaio di persone per Eligia e Giulia

In tanti
in corteo
per chiedere
Verit

Sicilia 3

persona la limpidezza del mare e la


pulizia delle spiagge.
Sabato prossimo, allincontro con la
stampa sar presente anche lex presidente dellIas, Salvatore Raiti, che ha
commissionato lo studio sulle acque
della Penisola Magnisi, i cui risultati
certificano che i dati di Priolo sono sovrapponibili a quelli dellOasi Marina
Protetta del Plemmirio. Uno studio che
risale a sei anni addietro ma che viene
nei fatti confermato dai rilievi eseguiti
costantemente dallufficio dellArpa di
Siracusa. Prelievi costanti di acqua di
mare che allontanano ogni dubbio sulla
limpidezza delle acque del litorale di
Marina di Priolo. Questa mattina un
incontro coi giornalisti.

quando abbiamo ricevuto lesito dellesame


autoptico, ci chiediamo
che cosa sia potuto accadere nellabitazione
di mia figlia quella sera.
So soltanto che labbiamo lasciata serena dopo
avere cenato e dopo
qualche ora ce la siamo
ritrovata cadavere in
ospedale.
Intanto, sono migliaia le
adesioni al blog aperto
da pochi giorni sul
social network, voluto
dagli stessi familiari per
avere conforto ma anche per dare maggiore
vigore alla sete di Giustizia che mostrano ogni
giorno di pi. Il volo di
colombe stato salutato
da un applauso sincero e
spontaneo delle persone
presenti mentre sullo
sfondo rimane il palazzo di Giustizia verso il
quale si ferma lo sguardo di tutti. La famiglia
piange una donna che
stata benvoluta da
tutti. che riuscita anche ad accattivarsi le
simpatie dei pazienti
che venivano ricoverati
allospedale Umberto
primo, alcuni dei quali
sono stati salvati grazie
alla sua perizia e alla sua
dedizione. Una donna
che non meritava di
certo quella fine e che
ha lasciato un grande
esempio per tutti.
R.L.

nche Siracusa avr il


servizio Madri di giorno
previsto da una legge regionale del 2003 a sostegno
degli asili nido. Cos, su
proposta di Cetty Vinci, ha
stabilito il consiglio comunale che ha deciso all'unanimit di redigere un regolamento. Il provvedimento
stato esitato nella seduta
di stamattina, riunita in seconda convocazione, nel
corso della quale sono stati
approvati un atto di indirizzo per l'adesione alla Strada del vino e dei sapori del
Val di Noto e un debito
fuori bilancio per una causa
di lavoro.
L'atto di indirizzo per l'adesione alla Strada del vino e
dei sapori del Val di Noto,
primo firmatario Cosimo
Burti seguito da circa 15
consiglieri comunali di vari
schieramenti, stato il primo affrontato. Siracusa, ha
spiegato Burti, decide di
unirsi ai comuni che costituirono Strada (Pachino, Ispica, Rosolini, Noto,
Avola e Palazzolo Acreide)
assieme ad operatori economici dell'enogastronomia
ed albergatori. La Strada
del vino e dei sapori del Val
di Noto nata nel 2003
ed stata riconosciuta nel
2005. Lo scopo di realizzare un percorso enoturistico secondo un consolidato
modello francese che risale
a 60 anni fa. In Sicilia si
contano 12 strade del vino.

Nel dibattito, Fabio
Rodante ha ricordato che
Siracusa gi capofila del
Distretto turistico del sudest. La citt ha vocazioni
diverse rispetto a quelle del
Val di Noto, ha spiegato,
ma non per quest ragione
la proposta da respingere
a priori. Allora, secondo il
consigliere comunale, l'atto
di indirizzo va inteso come

In foto, seduta del Consiglio comunale.

uno stimolo all'Amministrazione a fare di pi per


la promozione del territorio
con iniziative significate.
Non basta, ha concluso,
dare il logo di Siracusa
all'associazione e parteci-

pare a qualche fiera ma accorrono politiche serie ed


efficaci.
Loredana Spuria ha evidenziato gli effetti positivi che
l'adesione pu avere sulle
imprese locali del settore,

ricordando che ci sono 7


aziende di valore produttrici del vino Dop Moscato di
Siracusa.Gaetano Firenze,
pur non dicendosi contrario
all'atto di indirizzo, ha sottolineato la necessit di fare

efficace promozione sui


mercati e ha auspicato una
collaborazione, finora rimasta solo sulla carta, con le
province vicine per la creazione di una vasta area economica tale da competere
sui mercati internazionali.
Salvatore Castagnino ha ripreso le argomentazioni di
Rodante, auspicando che
non ci si limiti a una semplice adesione ma si programmi un'attivit di promozione
di livello internazionale per
favorire le imprese locali.
Castagnino, inoltre, ha proposto all'aula di votare una
raccomandazione affinch
l'Amministrazione non affidi a soggetti terzi le iniziative svolte nell'ambito della
Strada del vino e dei sapori
del Val di Noto, ma la proposta stata respinta.
D'accordo con l'atto di indirizzo si detto, anche a
nome del gruppo di Siracusa

Burti, Romeo e Casella aderiscono allArea Democratica

Scompare il gruppo Megafono


dallaula Elio Vittorini
Il gruppo del Magafono scompare dal

consiglio comunale di Siracusa. I sottoscritti consiglieri Giuseppe Casella,


Cosimo Burti e Gianluca Romeo hanno dato vita al gruppo Area Democratica. Non una scelta fatta a cuor
leggere, ma lapprodo di un disagio
accumulato nel tempo.
Il Megafono di fatto, a Siracusa, un
soggetto politico inesistente e privo di
un dibattito interno; purtroppo da due
anni chiediamo che sulle scelte per
il comune capoluogo si apra un confronto e si decida una linea politica,
richieste che sono cadute nel vuoto.
Lintento di Area Democratica
quello di portare avanti una politica che ascolta e che sa decidere, una
politica che vuole stare vicino e tra la

gente, che non dimentica i pi deboli


e che non si scorda dei giovani. Quello che vogliamo di portare un modello di politica con lo spirito di comunit che purtroppo spesso manca.
Proprio per questo Area Democratica sar, allinterno del consiglio comunale di Siracusa, parte attiva nelle
scelte e nel percorso amministrativo,
sostenendo la linea programmatica
di maggioranza condivisa in campagna elettorale e portata avanti fino ad
esso dal sindaco Garozzo.
Intanto, i consiglieri comunali Alberto Palestro e Salvo Sorbello dopo la
contrapposizione con toni accesi avvenuta nel consiglio comunale di ieri
mattina si sono prontamente incontrati e, chiarito l'equivoco nato da un

fraintendimento di una frase di Sorbello, Palestro si scusato per il tono


improprio delle sue espressioni e ha
dichiarato che il rapporto di affetto
e di stima decennale nei confronti
dell'amico Sorbello immutato.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 20 giugno 2015, sabato

operazione dei carabinieri e del personale dellasp 8

Gravi carenze
igieniche
Sigilli
a un panificio
I carabinieri hanno disposto lim-

mediata chiusura di un panificio,


nel cui laboratorio sarebbero state riscontrate gravi carenze igienico-sanitarie. Sono stati i Carabinieri della Stazione di Ortigia,
unitamente al personale Sian,
Servizio Igiene Alimenti e Protezione dellAsp 8, ad eseguire
lispezione al termine della quale
hanno deferito in stato di libert
i due titolari di un panificio, sito
nel centro storico del capoluogo.
Dai controlli, gli investigatori
hanno riscontrato evidenti, gravi
e diffuse carenze igienico sanitarie che interessavano i locali de-

In foto, il panificio chiuso.

I militari dellArma hanno ispezionato un


laboratorio sito nel centro storico della citt
stinati al confezionamento degli
alimenti e le apparecchiature in
uso per la loro preparazione e cottura. Vi era anche sporco stratificato, muffe e annerimento delle
pareti, ma anche la conservazione
del lievito madre e del preparato
per la pizza a mezzo contenitori
impropri in pessime condizioni
igieniche. Le principali carenze
riscontrate hanno indotto i militari dellArma e il personale del
servizio dellAsp 8 a ritenerle

gravi a tal punto da far disporre


limmediata chiusura dellattivit
e la comminazione di sanzioni di
importo totale pari a cinquemila
euro per la mancata attuazione del
manuale di autocontrollo haccp.
I controlli dellArma dei Carabinieri proseguiranno per lintera
stagione estiva presso le attivit
commerciali di settore, specie
quelle rivolte al turista, con il
supporto del personale del Sian
e dei militari del Nucleo antiso-

malviventi in azione allalba di ieri in viale Teocrito

Furto con spaccata


in un negozio di Siracusa

A bordo di una Station Wagon

dalla carrozzeria robusta, i malviventi che allalba di ieri mattina


hanno messo a segno un furto
ai danni di un negozio con la
classica tecnica della spaccata.
Il nuovo episodio di criminalit
diffusa avvenuto intorno alle
4 del mattino nel centralissimo
viale Teocrito a Siracusa. I soliti
ignoti hanno preso di mira il
negozio di articoli sportivi. Con
una manovra azzardata, hanno
puntato il retrotreno dellauto
contro la vetrina, mandandola
in frantumi con un colpo deciso.
Una volta aperto il varco, sono
scesi dallautomobile e si sono
precipitati allinterno del negozio
dove hanno fatto man bassa di
articoli sportivi e, soprattutto, di
capi dabbigliamento che si trovavano esposti sia in vetrina sia
negli scaffali, il cui ammontare
ancora da inventariare.
Dopo avere caricato il materiale
sullauto, si sono allontanati a
bordo della stessa vettura, utilizzata come ariete. Il fragore ha
svegliato i residenti del palazzo

soprastante, che hanno fatto


scattare lallarme, segnalando
laccaduto al 113. In brevissimo
tempo sul posto si precipitata
una pattuglia delle unit Volanti,
i cui agenti non hanno potuto,
per, fare altro che constatare

lavvenuto furto, rinvenendo la


vetrina dellesercizio commerciale del tutto in frantumi mentre
dei malviventi erano riusciti a fare
perdere le proprie tracce.
Le indagini sono a cura della
squadra mobile.

Sicilia 5

20 giugno 2015, sabato

fisticazioni, con lobiettivo di


innalzare a ulteriori standard di
sicurezza la tutela alimentare del
consumatore.
Mi compiaccio che i controlli
igienico sanitari avvengano negli
esercizi pubblici e nelle botteghe
artigiane - dice il presidente di
Confesercenti, Arturo Linguanti
ma sarebbe altrettanto utile prestare la stessa attenzione da parte
delle forze dellordine per tutti
quei venditori ambulanti abusivi
e in particolare quei venditori di
pane che vendono i prodotti per le
strade mentre non dato saperne
la provenienza.

Gioielliere
a giudizio
per appropriazione
indebita
Un gioielliere stato rin-

viato a giudizio perch


deve rispondere dei reati di
calunnia e di appropriazione indebita. Il decreto che
dispone il giudizio stato
emesso dal Gup del Tribunale di Siracusa, Patricia
Di Marco nei confronti di
T.P. di 68 anni, originario di
Rosolini.
Parte civile al processo si
costituita la vittima, una
donna siracusana, con il patrocinio dellavvocato Aldo
Ganci. La vicenda risale
al 2010 quando limputato ha denunciato la donna
di avergli sottratto alcuni
oggetti preziosi.
La donna ha per dimostrato che i bracciali e gli altri
gioielli che lorafo diceva
appartenergli, in realt erano suoi. E scattata, quindi,
la successiva contro denuncia da parte della donna,
culminata con il rinvio a
giudizio. Le due parti, quindi, si troveranno di fronte in
Tribunale.

Carabinieri del Nucleo


Operativo e Radiomobile
della Compagnia di Noto
hanno tratto in arresto per
il reato di tentato omicidio
Valerio Bisentini, catanese
di 25 anni, con precedenti
di polizia per reati contro
il patrimonio ed in materia
di sostanze stupefacenti.
Luomo, al culmine di una
discussione con il compagno della suocera, lo ha
colpito violentemente alla
testa con un bastone.
Ieri mattina Bisentini,
la fidanzata, la madre di
questultima, il compagno della suocera e la
loro bambina di un anno
e mezzo, si erano recati a
Pachino per il matrimonio
di parente. Dopo la cerimonia religiosa, i festeggiamenti si sono svolti in
un ristorante nel modicano e si sono protratti fino
a notte fonda.
Finito il ricevimento, i
cinque, a bordo di una
vettura presa a noleggio,
sono ripartiti alla volta di
Catania con Bisentini al
volante. Lungo la strada,
a causa dellabuso di sostanze alcooliche, luomo
ha assunto un comportamento alla guida poco
prudente, tale da spingere
la fidanzata ad invitarlo
ripetutamente a lasciare il

Cronaca di Siracusa

un Catanese arrestato a rosolini

Tenta di uccidere
il compagno
della suocera

In foto, Valerio Bisentini.

volante al compagno della


madre il quale non aveva
bevuto. Ne nasceva una
lite tra la giovane coppia
alla quale prendeva parte
anche la suocera e il di lei
compagno. Giunti allal-

tezza del centro abitato


di Rosolini, Bisentini fermava lautovettura e si allontanava a piedi seguito
dai familiari con cui proseguiva la lite iniziata in
macchina. La situazione

degenerata rapidamente: prima gli insulti, poi


il lancio di qualche pietra
e le minacce. Bisentini,
risalito in macchina da
solo, ha poi iniziava ad
effettuare delle manovre

spericolate in mezzo alla


strada, facendo dei testa
coda a poca distanza dai
familiari, continuando ad
insultare la compagna e la
suocera. Fermatosi nuovamente Bisentini scendeva
dal veicolo con in mano
un pezzo di legno presumibilmente raccolto per
terra poco prima. Gli si facevano incontro la suocera
ed il compagno al fine di
riportare la situazione alla
calma ed allontanarsi dal
paese. In tale frangente
Bisentini, dopo aver spezzato il bastone in due sbattendolo a terra, da distanza ravvicinata lo scagliava
contro il compagno della
suocera colpendolo violentemente alla testa.
Immediatamente
resesi
conto della gravit della
ferita, le due donne hanno
chiamato il 118: giunti sul
posto, i sanitari hanno immediatamente trasportato
luomo presso lOspedale
di Avola. Ivi giunto i medici, riscontrando un grave trauma cranico, hanno
disposto limmediato trasporto del ferito presso
lospedale Garibaldi di
Catania ove lo stesso si
trova tuttora ricoverato in
prognosi riservata.
ICarabinieri hanno fermato Bisentini.

Quali orientamenti intenda esprimere, in Latto parlamentare adottato da alicata


riferimento a quanto esposto in premessa e,

Gallerie non illuminate


Interrogato il Ministro

conseguentemente, quali iniziative voglia


intraprendere, nell'ambito delle proprie
competenze, per porre rimedio all'annosa questione relativa all'illuminazione delle gallerie
dell'autostrada Catania-Siracusa; se intenda
procedere, in tempi celeri, ad una verifica dello
stato di manutenzione e sicurezza di tutte le
gallerie. Questo il senso dellinterrogazione
avanzata dal senatore Bruno Alicata al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il
senatore siracusano prende sunto dai problemi
collegati alla mancanza di illuminazione in
alcune delle otto gallerie che ci sono lungo il
tratto autostradale Siracusa-Catania.
Gli impianti di illuminazione delle gallerie
sono alimentati da pannelli fotovoltaici inseriti
sulle volte di copertura scrive il senatore

Alicata - da mesi e da anni le succitate gallerie,


per i motivi pi svariati, risultano scarsamente
illuminate e avvolte dall'oscurit agli automobilisti in transito in entrambi i sensi di marcia
che affrontano pertanto molteplici insidie, con
rischio della propria e altrui incolumit; le gallerie, al buio o con scarsa illuminazione, sono
considerate dagli agenti di sicurezza stradale
tra i pericoli maggiori per gli automobilisti che
percorrono quel tratto di infrastruttura; infatti,
entrando e uscendo dai tunnel, passando dalla

luce del sole al buio e viceversa, si ha un attimo


di accecamento, che pu risultare fatale;
Da notizie in possesso dell'interrogante,
nell'ultimo biennio, si sono verificati molteplici
incidenti all'interno delle suddette gallerie.
Risulta grave e drammatico: occorrerebbero necessari e celeri interventi di ripristino,
per conferire rinnovata sicurezza all'arteria
stradale in questione ed evitare altres che si
verifichino nuovamente episodi di tal genere
e di tale portata

La

su iniziativa della fabi

servono regole certe e un quadro normativo


di riferimento. Siamo seguendo con
convinzione questo segmento, sempre pi vicino alla professione bancaria
precisa Gaetano Motta, Coordinatore della
Fabi Siracusa. A testimonianza della particolare attenzione che dedichiamo al mondo dei
Consulenti e Promotori finanziari, abbiamo
designato il Collega Giuseppe Amato, componente del Direttivo provinciale della Fabi
Siracusa ad occuparsi specificamente della
materia. I lavori sono stati aperti dalla relazione di Alessio Amadori, Presidente di
ASSONOVA,Associazione Promotori Finanziari, sostenuta dalla FABI, nonch Coordinatore Nazionale Consulenti Finanziari.

categoria dei promotori e consulenti


finanziari, professionisti che svolgono un
compito delicato e strategico nella gestione
di importanti quote del risparmio privato
italiano e non solo, stata chiamata a raccolta dalla FABI, principale sindacato dei
bancari, per un incontro-dibattito , lo scorso
18 giugno, nella splendida cornice di Villa
Politi a Siracusa.
Con questa iniziativa, la FABI di Siracusa
ha cos voluto raccogliere tempestivamente
le istanze e le criticit di un settore in rapida e profonda trasformazione, offrendo una
singolare occasione di dialogo al numeroso
pubblico presente, composto da professionisti bancari e consulenti finanziari . E stata la

Promotori
finanziari
in riunione

prima iniziativa del genere in Italia, alla quale faranno sicuramente seguito altre proposte
analoghe curate in molte Province dalle strutture territoriali della FABI.
Stiamo intercettando i bisogni di una categoria alla quale a nostro avviso

societ 6

20 giugno 2015, sabato

Sicilia 20 giugno 2015, sabato

Bullismo e omofobia
nella due giorni
siracusane
per l'evento organizzato da Arcigay Siracusa
"E se fosse amore?
Arte cultura e relazioni
lgbt".
Si tratta di due giornate
dense di contenuti in
cui si potr riflettere
e confrontarsi su temi
quali bullismo omofobico, relazioni di
coppia, rispetto delle
diversit e sessismo.
"Partendo dal principio
che ogni pregiudizio
non pu che condurre
a chiusura e fraintendimento di intenti,
vorremmo aiutare le
persone a comprendere
cosa si intende realmente quando si parla
di "educazione alla
differenza", rispettare

l'altro in quanto persona, con le sue particolarita". Levento si

terr a luglio a Siracusa


fra gli ospiti dellevento ha confermato

la presenza, il sindaco
di Siracusa Giancarlo
Garozzo che conferma

la vicinanza alla comunit LGBT locale.


"La nostra citt si far
portatrice di uguaglianza anche a livello
nazionale - afferma il
presidente dellArcigay Siracusa Armando
Caravini - grazie agli
ospiti che parteciperanno e che presto comunicheremo ufficialmente.
Spazieremo fra diversi
temi dal campo religioso a quello politico
facendo il punto sul Ddl
Cirinn sulle unioni
civili, fino a discutere
dei rapporti relazionali
e sociali della persona
omosessuale al fine di
far comprendere specie a chi non riesce ad
accettarsi che lomosessualit normalit.

ci lasciA un patrimonio culturale di tutto rispetto a partire dalle sue opere pittoriche

E venuto a mancare ai suoi cari


e alla citt il direttore della Galleria
Roma, il prof. Corrado Brancato

Caro Corrado, il male che Ti ha colpito


era del tipo di quelli che non perdonano. Dico questo per esperienza personale
avendo perduto un familiare per la stessa
ragione. Ciononostante la Tua forte fibra
lo ha combattuto fino a quanto hai potuto.
Il pomeriggio del 17 giugno il Tuo cuore
ha smesso di battere gettando nello sconforto la Tua Rita e i tuoi figli, Andrea ed
Alessandro e i parenti pi stretti oltre agli
amici che Ti conoscevano e stimavano.
Tantissimi amici, conquistati con la Tua
umana generosit e il sorriso che non facevi mancare a nessuno. Corrado la passione
per l'Arte Ti aveva portato negli anni '80
ad aprire uno spazio espositivo con l'amico Franco Bartolo in via Roma che avrebbe preso il nome di Galleria Roma. Dopo
qualche annetto di stasi la Tua splendida
idea prendeva corpo con l'istituzione di
una Associazione culturale denominata
Nuova Galleria Roma con sede in via
della Maestranza. Dal 2011 le attivit

venivano trasferite nei nuovi locali di Piazza San Giuseppe 2/3 dove la Tua preziosa e
indispensabile presenza stata interrotta dal
terribile male che Ti ha allontanato dalla Tua
creatura in forte crescita. Malgrado ci il Tuo
impegno a favore della Galleria continuato
fino all'ultimo nel gestire la comunicazione
on line per informare e mantenere i contatti
con l'esterno aggiornando il sito della Galleria e le sue molteplici attivit di Arte e Cultura con la partecipazione attiva di personalit
del settore.
Di certo, caro Corrado ci lasci un patrimonio culturale di tutto rispetto a partire dalle tue opere pittoriche. La nostra citt dal
punto di vista della visibilit ha avuto molto
dalla Tua Galleria Roma ospitando artisti
di grande spessore e uomini di cultura che
hanno discusso di politica, di arte, di filosofia, di matematica, di storia, di scienze e di
poesia non trascurando le problematiche del
nostro tempo.
Caro Corrado, i Tuoi consigli, la Tua amici-

In foto, il prof. Corrado Brancato.

zia, la Tua disponibilit verso gli altri difficilmente si affievoleranno con il trascorrere
del tempo. La Tua figura di uomo e di Amico sar ricordata dentro e fuori le mura della Galleria dove i tantissimi amici sapranno
onorare la Tua memoria. Ti saluto e Ti auguro un sereno viaggio verso l'aldil dove un
giorno spero di incontrarti e riprendere i nostri discorsi drammaticamente interrotti.
Concetto Gil

Cronaca di Siracusa

La Capitaneria di porto
di Siracusa
attiva da marted il sistema
di controllo
di tutto
il litorale e del
mare della
provincia

LArcigay organizza Levento nel mese di luglio

Fervono i preparativi

Sicilia 7

A fianco, un momento
della conferenza stampa di ieri mattina
in Capitaneria.

Scatta loperazione
Mare sicuro 2015
Tutto

pronto per linizio delloperazione


Mare Sicuro 2015
che, anche questanno,
a partire dal 22 giugno
e fino al 13 settembre,
vedr impegnata la
Capitaneria di Porto di
Siracusa, al comando
del Capitano di Vascello Domenico La Tella.
Nel corso della stagione invernale lattivit di
sensibilizzazione a favore dellutenza in materia di sicurezza della
balneazione e della navigazione stata effettuata sia in occasione
di conferenze a tema
appositamente tenutesi
con lintervento degli
operatori del settore,
sia presso alcuni istituti
scolastici.
Lespletamento delloperazione sar assicurato, lungo tutto il
litorale del Compartimento marittimo che si
estende, come noto, da
Punta Magnisi a Nord
fino alla foce del Pantano Longarini a Sud (nei
pressi di Portopalo), dai
militari imbarcati sulle
dipendenti motovedette, affiancati da due battelli veloci con a bordo
personale abilitato al
salvamento a nuoto,
nonch da pattuglie via
terra.
L impiego medio giornaliero di 20 militari
assicurer il costante
presidio delle coste di
giurisdizione nel pe-

riodo di maggiore fruizione del mare, delle


spiagge e delle fasce
demaniali, nellottica
anzitutto di prevenire
incidenti e di garantire
al contempo la vigilanza continua lungo il
litorale. Inoltre, nelle
zone balneari pi densamente frequentate,
grazie alla consolidata
collaborazione con gli
stabilimenti balneari e
le diverse associazioni
di volontariato presenti
sul territorio, sar possibile prevedere un pi
rapido intervento nella
gestione delle emergenze attraverso limpiego
di volontari abilitati al
salvamento nonch lutilizzo di appositi mezzi, con notevoli vantaggi anche in termini di
prevenzione.
Daltro canto sar curata la collaborazione con
le altre Forze di Polizia,
in vario modo competenti in ambito marittimo, al fine di evitare
sovrapposizioni di mezzi dello Stato impiegati
e favorire piuttosto una
maggiore copertura del
litorale sia a terra che a
mare.
Ci assolve alla duplice finalit di prevenzione delle eventuali
emergenze e maggiore
risposta nei confronti
dellutenza, che frequentemente portata
ad effettuare segnalazioni che spesso esula-

no gli aspetti squisitamente di sicurezza della


balneazione e della navigazione.
Gli obiettivi principali
comuni delle missioni
assegnate agli equipaggi/pattuglie a terra sono
quelli di: assicurare lo
svolgimento in sicurezza delle attivit balneari; porre particolare attenzione nel prevenire
e, quando necessario,
nel reprimere tutti quei
comportamenti
che
possano pregiudicare la
tutela delle vita umana
in mare, in particolare il corretto uso dei
mezzi veloci come le
moto dacqua; vigilare
affinch siano rispettate
le norme che disciplinano la navigazione in
prossimit delle zone
di mare riservate alla
balneazione; verificare
la salubrit e la fruibilit delle zone destinate alle attivit balneari
ponendo
particolare
attenzione alla presenza di eventuali depositi
di rifiuti e/o ogni altra
possibile fonte di inquinamento sia a mare che
a terra, nonch di eventuali occupazioni non
autorizzate del demanio
marittimo.
Anche questanno
stata riproposta dal
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti liniziativa Bollino
Blu, considerato il
successo riscosso nel

2014. Dunque, fino al 30


settembre, nellottica di
razionalizzare i controlli di routine e di evitare
duplicazioni, le forze
di Polizia operanti in
mare verificheranno il
possesso e la regolarit
della documentazione di
bordo necessaria per la
navigazione delle unit
da diporto e la presenza a bordo dei mezzi di
salvataggio e delle dotazioni di sicurezza, al fine
del rilascio del Bollino
Blu da posizionare su
un punto ben visibile
dellunit controllata.
Si rammenta che il diportista tenuto a conservare a bordo loriginale del
verbale delle operazioni compiute per esibirlo
a richiesta degli organi
di vigilanza.
Anche questanno, in ottemperanza ad una specifica Direttiva del Ministro delle Infrastrutture
e dei Trasporti, si proceder alla verifica del possesso e della regolarit
della documentazione di
bordo, nonch della presenza a bordo dei mezzi
di salvataggio e delle
dotazioni di sicurezza,
col successivo rilascio
di un attestato di verifica
e di bollino autoadesivo (Bollino Blu), con il
concorso funzionale delle altre Forze di Polizia
Operanti in mare.
La rilevanza delle funzioni che il Corpo delle
Capitanerie di Porto .

Ritornano
i volonari
di Sea
Shepherd

Tornano i volontari di Sea

Shepherd in difesa del mare


dellAMP del Plemmirio minacciata dai bracconieri del
mare. Stamani una pattuglia di volontari ha visitato
la sede del Consorzio Plemmirio dove hanno potuto
prendere visione del sistema
di videosorveglianza attivo
in uno dei locali ubicati nel
Comprensorio Maniace. Per
il secondo anno consecutivo
Sea Shepherd, in collaborazione con lArea Marina
Protetta del Plemmirio, ha
nuovamente di presidiare
le coste delloasi marina
siracusana collaborando
fattivamente con le autorit
competenti in materia di
controllo.
Anche nellOperazione
Siracusa 2015 pertanto
decine di giovani volontari
che indossano la maglietta
nera col teschio, simbolo
della lotta senza quartiere
a tutela di tutto il mare di
Sea Shepherd realizzeranno il pattugliamento lungo
la costa del Plemmirio,
segnalando prontamente
alle autorit i trasgressori
che minacciano il delicato
ecosistema marino tutelato
per volere del Ministero
dellAmbiente.
In particolare il monitoraggio rivolto alla zona A
sottoposta a tutela integrale
dove ogni attivit di pesca
severamente vietata. Gi
lanno scorso le segnalazioni, e la stessa presenza
sul posto dei volontari, ha
prodotto un sostanziale scoraggiamento dei pescatori di
frodo, alcuni dei quali scoperti in flagranza di reato.
<<Non possiamo afferma il presidente dellArea
Marina Protetta del Plemmirio Sebastiano Romano - che essere soddisfatti
della rinnovata presenza di
Sea Shepherd a supporto
della autorit competenti
in materia di monitoraggio
della nostra costa. Il mare
del Plemmirio proprio per
la sua ricchezza della fauna
ittica sempre nel mirino
dei bracconieri del mare,
qualsiasi aiuto o collaborazione in materia di controllo
del patrimonio marino
bene accetto. In difesa del
mare anche Enzo e Patrizia
Maiorca mentre il Capitano
Paul Watson.

SOCIET 8
La
riapertura straordinaria
dellipogeo
di
piazza Duomo e
la storia del Teatro Greco narrata attraverso le
rappresentazioni
classiche organizzate da oltre
100 anni dalla
Fondazione Inda.
Il sovrintendente
dellIstituto
nazionale
del
dramma
antico, Gioacchino
Lanza Tomasi,
il sovrintendente
reggente ai Beni
culturali Mariella
Musumeci,
Fabio Granata e
Manuel Giliberti,
ideatori delliniziativa insieme a
Monica Centanni, hanno presentato questa mattina
Siracusa.
Alle origini del
Teatro Greco, la
mostra che sar
inaugurata il 24
giugno e rimarr aperta al pubblico fino al 30
settembre 2015.
Un vero e proprio evento che
consentir non
solo di ammirare frammenti
di due anime di
Siracusa, lInda
e il Teatro Greco,
ma anche di poter tornare a visitare lipogeo di
piazza Duomo.
E una iniziativa brillante
ha dichiarato il
sovrintendente
Lanza Tomasi -,
si tratta di una
mostra bellissima che collega la
citt attuale con
quella antica attraverso la figura
di un grandissimo artista come
Duilio Cambellotti e gli spettacoli classici che
richiamano ogni
anno a Siracusa
oltre 100 mila
spettatori.
L e s p o s i z i o n e
prodotta da
Blocco 734, da
unidea di Gra-

Sicilia 20 GIUGNO 2015, SABATO

20 giugno 2015, sabato

Lesposizione
prodotta da
Blocco 734,
da unidea
di Granata,
Centanni e
Giliberti, con
il patrocinio
della Fondazione Inda,
dellassessorato regionale ai
Beni culturali
e del Comune

Alle origini
del Teatro Greco

Allipogeo di piazza Duomo esposizione


dal 24 giugno al 30 settembre 2015

nata, Centanni e
Giliberti, con il
patrocinio della
Fondazione
Inda, dellassessorato regionale
ai Beni culturali
e del Comune. In
mostra ci saranno plastici delle
scenografie, manifesti, bozzetti,
immagini,
costumi di scena e
maschere degli
spettacoli
rappresentati per la
prima volta nel
1914. Un percorso, fatto anche di pannelli
didattici, video
e animazioni, tra
registi, interpreti e personaggi
che hanno fatto la storia non
solo dellIstituto
come lo stesso
Cambellotti ma
anche Ettore Romagnoli e il conte Mario Tommaso Gargallo.
E
unoperazione che ha un

duplice obiettivo
ha detto Fabio
Granata perch non solo un
evento culturale
che ci far tornare alle origini del
pi importante e
primo teatro di
pietra nel mondo
ma unoccasione
che ci consentir
di riaprire un luogo da troppo tempo chiuso. Sono

convinto che oltre a discutere su


come valorizzare
i beni culturali
ci sia bisogno di
segnali concreti. Ci auguriamo
che questa mostra possa essere
uno di questi segnali. A illustrare lallestimento
della mostra
stato Manuel Giliberti, uno degli

ideatori delliniziativa. La nostra volont ha


aggiunto indagare il legame
tra tre elementi:
la citt, il suo teatro e lutilizzo
del teatro stesso
per gli spettacoli. Lesposizione
racconta in tre
momenti la storia
di questi tre elementi affrontan-

do lorigine del
teatro e le sue caratteristiche per
arrivare poi al
1914, quando da
un lato interventi
di grandi archeologici resero il
sito come lo vediamo adesso e
dallaltro venne
allestito il primo
ciclo di rappresentazioni classiche. Dal 1914
in poi Siracusa,
grazie allIstituto nazionale del
dramma antico
che mette insieme due anime,
quella delle ricerca sui testi e
quella della messa in scena teatrale, diventa una
palestra dentro la
quale si cerca di
costruire un modello di rappresentazione.
Un plauso alliniziativa arrivata da Mariella
Musumeci,
sovrintendente
reggente ai Beni
culturali, che ha
definito un valore
aggiunto
lutilizzo dellipogeo di piazza
Duomo, nel cuore di Ortigia, per
ospitare lesposizione. Musumeci
ha poi evidenziato limportanza
della collaborazione tra le istituzioni che stanno
guardando nella
stessa direzione.

Sicilia 9

Da sinistra: Alessandro Cicitta Ispettore


CRU Sicilia UnipolSai, Carmelo Padula
Coordinatore Regionale Fipac, Salvatore Lauria Agente
UnipolSai Siracusa,
Arturo Linguanti
Presidente Confesercenti Siracusa,
Aleardo Benuzzi Responsabile Nazionale Relazione con Organizzazioni Socie
UnipolSai, Salvatore
Failla Direttore Confesercenti, Christian
Danna Coordinatore Provinciale
Lavoro e Politiche
Sociali, Carlo Pilotti
Direzione Vendite
UnipolSai.

Accordo operativo territoriale


tra Confesercenti e UnipolSai
Lo

scorso mercoled presso la sede


di Confesercenti a
Siracusa, si svolto un incontro tra
i massimi vertici
di Confesercenti e
i
Rappresentanti
UnipolSai.
La riunione servita a verificare lo
stato di attuazione
locale della Convenzione Nazionale
in essere tra Confesercenti e Uni-

Svilupperanno nuove sinergie per il sostegno


all'imprenditoria commerciale e turistica

polSai. Verificato
il comune impegno,
rivolto al servizio del mondo del
Commercio e del
Turismo a Siracusa,
si convenuto di intensificare ulteriormente lazione di
sostegno e di risposta ai bisogni delle
varie categorie eco-

nomiche associate a
Confesercenti.
Per fare questo, entrambe le strutture
hanno individuato referenti interni
dedicati in modo
specifico al rapporto con gli Associati
Confesercenti, con
il compito di esprimere tutte le siner-

gie possibili, prevedendo momenti


di attivit condivisa, per attuare, in
modo ancora pi
puntuale e professionale, il servizio di
consulenza Assicurativa e Finanziaria
utile ai Soci Confesercenti. Questo
servizio sar ogget-

to di verifica periodica tra le parti, con


lintento di renderlo
sempre pi efficace e rispondente ai
bisogni degli Associati. Hanno inoltre
ribadito il loro impegno, ad operare
nei confronti delle
Amministrazioni
Locali, per accompagnarle nel sostegno allo sviluppo
del mondo economico Siracusano.

societ

societ

Accordo tra
Confcommercio
e lordine
dei consulenti
del lavoro

Il prossimo luned

22 giugno alle ore


10presso la sala
Manuel Puglisi di
Confcommercio,
via Laurana n. 4,
si sottoscriver
laccordo tra la
Confcommercio
Imprese per lItalia e lOrdine
dei Consulenti del
Lavoro per sviluppare attivit
professionale e
sindacale inerenti
le problematiche
del lavoro. Il presidente di Confcommercio Liberante
Sandro Romano
ed il presidente
dellOrdine dei
Consulenti del Lavoro Antonio Butera, vogliono diffondere un nuovo
metodo di lavoro
che consenta alle
imprese e ai lavoratori e ai professionisti, di trovare
risposte celeri alle
mutevoli esigenze
del mercato del
lavoro.

Gioved scorso il Gal Natiblei al cluster Biomediterraneo Expo 2015

La granita siciliana e lo chef


Carmelo Chiaramonte
protagonisti della giornata

Giornata

ricca di appuntamenti al cluster


Biomediterraneo ad Expo 2015. La mattinata si aperta con la dimostrazione della lavorazione tradizionale della granita di
limone e con il racconto delle niviere, le
strutture scavate nella roccia tipiche degli
Iblei, curato dal Consorzio Chiaramonte. Alla troupe del programma televisivo
Mezzogiorno italiano, in onda su Raiuno
e condotto da Federico Quaranta che sta
dedicando una finestra quotidiana ad Expo
2015, stata mostrata la tecnica originale.
Un contenitore con dentro acqua, succo di
limone e zucchero, veniva immerso allinterno di una vaschetta piena di ghiaccio e
qui il gelataio iniziava una fase di mescolatura che si sarebbe conclusa, dopo pi di
mezzora, con la solidificazione del conte-

nuto. Si narra che la preparazione avvenisse


nelle case dei nobili, sotto gli sguardi sorpresi degli ospiti, affascinati dalla metamorfosi
dellacqua in delizioso sorbetto.
Nel pomeriggio lo chef Carmelo Chiaramonte ha incuriosito il pubblico con uno show
cooking dedicato ai colori e ai sapori degli
iblei. Assaggi al cucchiaio di miele di timo
e di olio extravergine di tonda iblea. E poi
olive nere al forno, olio accompagnato da
un aceto di Marsala stravecchio (che lo chef
modicano definisce uno scherzo da cuoco,
una maionese apparente). Una pastasciutta
condita con un cacio davvero insolito: torrone e capperi. E per finire cipolla di Giarratana cruda con confettura di rose. Chiaramonte, eclettico in cucina e nella narrazione dei
sapori mediterranei, ha dedicato parte dello

In foto, lo chef Carmelo Chiaramonte.


show allo scorzone, il tartufo degli Iblei.
Riscoperto per caso una decina di anni fa
nei boschi di Palazzolo Acreide, ma citato
nel Gattopardo di Tomasi di Lampedusa e in
uno scioglilingua raccolto da Serafino Amabile Guastella. Chiaramonte stato ospite di
da Expo talk, il format della Rai in onda sul
canale 99 del digitale terrestre, sul satellite
Eutelsat e sul sito web Expo2015.org.

societ 10

La

Sicilia 20 giugno 2015, sabato

Catania: Lotta alla mafia, sequestrati


beni per circa cinque milioni di euro

Questura
ed il Comando Provinciale
della Guardia
di Finanza di
Catania, questi
ultimi su delega della locale
Procura
della Repubblica,
hanno dato esecuzione ad un
provvedimento
di sequestro di
numerosi beni,
emesso
dalla
Sezione Misure
di
Prevenzione del locale
Tribunale, nei
confronti
di
Salvatore
Lo
Miglio, pluripregiudicato
cinquantaquattrenne, arrestato da ultimo nel
febbraio 2014,
nellambito
delloperazione denominata
Money Lender,
eseguita da personale della locale
Squadra
Mobile
congiuntamente al Nucleo di Polizia
Tributaria della
Guardia di Finanza, in quanto ritenuto appartenente, con
altri 30 soggetti, a unassociazione criminale
dedita allusura
e allestorsione,
con laggravante di aver favorito le due famiglie mafiose
catanesi Laudani e Santapaola.
Ed proprio
in relazione a
tale ultima circostanza
che,
da una parte la
locale Procura

Operazione portata a termine dalla Polizia di Stato


e della Guardia di Finanza della citt etnea
della Repubblica, delegando
al riguardo la
Guardia di Finanza e dallaltra, la Questura

patrimonio
posseduto e del
tenore di vita
con i redditi dichiarati.
Le
investiga-

illecitamente accumulati
dal Lo Miglio
Salvatore e di
proporne alla
competente

sequestro sottolineando, da
un lato, la forte
sproporzione
tra i redditi dichiarati ai fini

Ad oggi, infatti,
la norma prevede
la suddivisione
del Paese in aree
in relazione alla
percentuale di
montuosit
ed in funzione
di queste stato
stabilito un criterio di esenzione

In foto, Salvatore Lo Miglio

di Catania, autonomamente, su incipit


del Questore,
hanno
condotto indagini
patrimoniali
nei
confronti
del citato Lo
Miglio e del
suo nucleo familiare
volte
a verificare la
coerenza
del

zioni condotte anche attraverso lutilizzo


di
sofisticati
software
per
lanalisi di tutte
le informazioni
disponibili nelle banche dati
hanno consentito di individuare numerosi beni mobili
e
immobili

A.G. il sequestro. Il tribunale Misure di


Prevenzione
nel condividere la proposta formulata
dalla Procura
Distrettuale di
Catania e dalla
locale Questura ha motivato il provvedimento
di

fiscali, pari a
circa
40.000
euro annui, e il
valore dei beni
acquisiti, con
investimenti di
oltre 200.000
euro per anno,
e, dallaltro, la
pericolosit sociale del prevenuto.
E stato cos disposto il seque-

stro di significative quote di 3


societ intestate al proposto
(Brucalo S.r.l.
- Generazione
Spontanea S.r.l.
- C.r.m.l. S.r.l.)
operanti
nel
settore della ristorazione, delle assicurazioni
e nella gestione
di sale giochi.
Il sequestro ha
altres riguardato ventidue
immobili, per
lo pi concentrati nel territorio catanese
e a Letojanni
(ME), compresa una lussuosa
villa sita a San
Giovanni
La
Punta (CT), 3
automezzi, oltrech titoli e
conti
correnti
bancari e postali intestati al
Lo Miglio ed ai
suoi familiari.
Tra gli immobili sequestrati
vi anche un
edificio sito in
Misterbianco
(CT), composto
da 28 appartamenti (di cui
14 gi venduti
nel corso degli
anni), che era
stato intestato
alla madre ultraottantenne
del Lo Miglio,
ma gestito da
questultimo
in forza di una
specifica procura. Il patrimonio oggetto
di sequestro ha
un controvalore
complessivo
valutabile
in circa cinque
milioni di Euro.

20 giugno 2015, sabato

Riguarda la triste vicenda dei 17 morti clandestini

Crocetta e la Borsellino non possono


permettersi di speculare sui morti di Augusta
Ci che hanno dichiarato lAssessore della Salute, Lucia
Borsellino, e il Presidente della Regione insopportabile

Nessuno

pu permettersi di fare speculazione


sulla vita degli uomini e
nessuno, nel contempo,
pu permettersi di speculare sul lavoro dei medici
e sanitari delOspedale di
Augusta - esordisce cos
in una nota lon. Vincenzo Vinciullo -. Ci che
hanno dichiarato lAssessore della Salute, Lucia
Borsellino, e il Presidente
della Regione insopportabile! Fare speculazione e
demagogia sulla pelle dei
lavoratori veramente il
peggio a cui possiamo assistere.
Una situazione gravissima dove medici e non
medici, da mesi, sono sottoposti ad uno sforzo terribile per venire incontro
alle necessit di migliaia
di extracomunitari che
sbarcano nella nostra provincia - asserisce Vinciullo
-. La generosit di centinaia, di rappresentanti
delle forze dellordine ,di
volontari e di dipendenti
dellASP di Siracusa che,
incuranti dellorario e

dei giorni di lavoro, sono


stati pronti ad accogliere
migliaia di sfortunati che
avevano bisogno di aiuto
stata infangata e cancellata
dalle parole insopportabili
dellAssessore Borsellino
e del Presidente della Regione, a cui consiglio vivamente di dimettersi, dal
momento che non sono pi
nelle condizioni di tutela-

re i propri uomini. Cosa


avrebbero dovuto fare i
medici dellOspedale di
Augusta?
Buttare sulla pubblica
piazza i 17 cadaveri? Opporsi a un ordine della Magistratura e della Prefettura? Non adeguarsi alla
volont della magistratura
che non aveva altra scelta
se non quella di ordinare il

ricovero entro una struttura ospedaliera di 17 morti


gi arrivati comunque in
stato di putrefazione? Perch anzich aprire la bocca
a sproposito, non riflettono un attimino e provano
a difendere la dignit del
personale e della struttura
ospedaliera, pur fatiscente,
di Augusta? Forse che negli ultimi 7 anni sono stato

Sicilia 11

societ

io il responsabile della sanit in Sicilia e non lAssessore Borsellino che


stato il Direttore Generale
col Governo Lombardo e
ora lAssessore della Salute nel Governo Crocetta?
La Borsellino e Crocetta, ha proseguito lOn.
Vinciullo, abbiano il coraggio, come faccio io da
mesi, di attaccare il Presidente del Consiglio dei
Ministri, quello degli Interni, quello della Difesa,
perch hanno trasformato
il Porto Commerciale di
Augusta in un grande hub
solo per sbarchi di extracomunitari.
Cosa nasconde questo
astio e questa aggressione
nei confronti dei proprio
dipendenti? Perch non
si fa chiarezza sul comportamenti degli uomini e
delle donne prima di usare
parole cos barbare e rozze?
Io sfido la Lucia Borsellino e Crocetta, alla mia
presenza, a verificare ci
che stanno dicendo, ci
che successo.
Le parole in libert, ha
concluso lon. Vinciullo,
quando offendono diventano pietre e le pietre
lasciano ferite che non si
riescono a rimarginare.
E facile scaricare sui pi
deboli le proprie incapacit, troppo facile! Per
questo io grido con forza:
togliete le mani dal personale dellASP di Siracusa
che ha, in questa occasione, una sola responsabilit, cio quello di aver fatto il proprio dovere.

Sospeso il direttore medico del presidio ospedaliero di Augusta

Vicenda 17 salme di migranti ad Augusta,


lAsp8 assume esemplari provvedimenti

LAsp

8 di Siracusa interviene sulla dichiarazione dellassessore regionale della


Salute Lucia Borsellino relativamente alla
vicenda delle 17 salme di migranti prese in
custodia dall1 al 6 giugno nella sala mortuaria del presidio ospedaliero di Augusta
per leffettuazione delle ispezioni cadaveriche e delle eventuali autopsie. Il direttore generale dellAsp di Siracusa Salvatore
Brugaletta dichiara di condividere pienamente la posizione assunta dallassessore.
Ho appreso delle esatte modalit con cui
sono state custodite queste salme soltanto
in occasione di una conferenza di servizio
tenuta dallassessorato regionale della Salute dichiara il direttore generale Salvatore
Brugaletta -. Ho pertanto avviato immediatamente degli accertamenti interni in esito
ai quali stato appurato che dette salme
sono state sottoposte a ispezione cadaverica allospedale di Augusta l1 giugno 2015
e successivamente, espletate le procedure
di legge per lacquisizione delle necessarie
autorizzazioni, sono state trasportate pres-

so i cimiteri individuati dalle autorit competenti tra la data del 5 e quella del 6 di giugno.
Sono emerse responsabilit riguardanti la
mancata vigilanza da parte del personale del
presidio ospedaliero di Augusta, che avrebbe
dovuto garantire il rispetto dei principi di decoro e di dignit delle salme nel corso delle
operazioni condotte dalla ditta di onoranze
funebri appositamente incaricata. Pertanto
ho trasmesso gli atti alla Procura della Repubblica per laccertamento degli eventuali
reati commessi, ho avviato un procedimento
disciplinare nei confronti del direttore medico del presidio ospedaliero di Augusta che
stato cautelativamente sospeso dallattivit
di servizio ed ho provvisoriamente disposto
linagibilit della sala mortuaria. Episodi del
genere non sono tollerabili prosegue Brugaletta e questa direzione assumer ogni
altro provvedimento ritenuto necessario per
garantire il decoro e la dignit delle salme di
qualunque nazionalit ed etnia. Spiace rilevare che lisolato episodio legato alla negligenza del singolo finisca con loffuscare il

In foto, Salvatore Brugaletta.

grande impegno profuso dallintera Azienda


sanitaria di Siracusa nellassistenza sanitaria agli sbarchi di migliaia e migliaia di migranti in assoluta carenza di risorse, avendo
sostenuto ad oggi il peso di circa la met
degli sbarchi avvenuti nellintero territorio
regionale siciliano distinguendosi per senso
di umanit e di solidariet mostrato nei confronti degli stessi migranti.

attualit 12

20 giugno 2015, sabato

Sicilia 20 giugno 2015, sabato

LOSSERVATORIO

Il sindaco Garozzo ancora una volta chiamato in causa

Siracusa rimane sempre isolata


senza infrastrutture n servizi

E in queste condizioni non ci sono n lavoro n sviluppo

di Salvatore Maiorca

Siracusa

diventata
una citt priva di infrastrutture e servizi.
E senza infrastrutture
e servizi non c sviluppo n lavoro. Di
chi la responsabilit?
Senza ombra di dubbio
dellamministrazione
comunale e della politica pi in generale.
Ancora una volta il
sindaco Giancarlo Garozzo e la sua giunta
e i parlamentari sono
chiamati in causa. Ma
tacciono. E rimangono assenti. Ma che ci
stanno a fare attaccati
alle loro poltrone? Evidentemente hanno interesse a starci. Interessi
personali e di clientela?
Linterrogativo attende
una risposta.
Cominciamo dai collegamenti aerei, sui
quali ha richiamato
lattenzione il deputato regionale Giuseppe
Gennuso. A parte i prezzi proibitivi dei voli va
pure ricordato che non

societ

Se

esiste un servizio pubblico di collegamento


fra Siracusa e laeroporto Fontanarossa di
Catania.
Per laeroporto di Comiso il solo collegamento
disponibile affidato
allarcaica ferrovia e
allarcaica strada statale
115. Manco a parlarne.
Del collegamento
ferroviario BicoccaFontanarossa si era
occupato tempo fa il
deputato regionale Bruno Marziano. Poi il
nulla. Assenti gli altri
parlamentari. Assente
il sindaco.
Ferrovia. La proposta di
costruire un chilometro
(appena un chilometro)
di binario tra la stazione
di Bicocca e laeroporto
Fontanarossa caduta

porterebbe laeroporto a
centro citt, visto che a
centro citt c la nostra
sonnacchiosa stazione
centrale. E sarebbero
anche opportunit di
lavoro. Invece no: per
laeroporto ognuno usi
la propria macchina.

laria e si moltiplicano
i rischi!
Finito nel dimenticatoio
il progetto di velocizzazione della tratta
Siracusa-Catania. Che
non era poi gran che:
soltanto lattenuazione
di qualche curva. Nem-

Che importa se singolfano le strade, sinquina

meno questo. Un solo


treno diretto al giorno

Sindaco e giunta che ci stanno a fare? Evidentemente hanno interesse a starci. Interessi personali
e di clientela? Linterrogativo attende una risposta
nel nulla. Quel chilometro di binario ci

per Milano, solo tre per


Roma.
Collegamento diretto con Palermo: zero.
Trenitalia per la tratta
Catania-Palermo ha
rispolverato i treni Pendolino istituendo sette
corse per 2400 posti
al giorno. Per Siracusa
zero.
Daltra parte per Catania il sindaco Enzo
Bianco ha esercitato
pressioni su Trenitalia
subito dopo la chiusura dellautostrada
per Palermo. Invece
il sindaco di Siracusa,
Giancarlo Garozzo,
assente e silente. Risultato: Siracusa tagliata
fuori.
Intanto la bretella sostitutiva del viadotto
Imera chiss quando
si far. E chiss quando il nuovo viadotto.
Per non parlare della
revisione degli altri
viadotti dellautostrada
Palermo-Catania.
La stazione Fontane Bianche, anche
questanno, rimane sen-

Oggi alle 17,30 nella biblioteca del convento dei Cappuccini

si seguir linsegnamento di Don


Luigi Sturzo governare bene sar
possibile. E sar
possibile
passare dal populismo al
popolarismo.
Se
ne parler oggi, alle
17,30, nella biblioteca del convento
dei Cappuccini per
la presentazione del
libro di Giovanni
Palladino intitolato
proprio Governare
bene sar possibile.
Sottotitolo: Come
passare dal populismo al popolarismo. Relatore sar
leconomista Marco
Vitale, gi docente
alla Bocconi e in altre universit. Moderatore Luca Novara,
presidente dellIstituto San Metodio.

Governare bene sar possibile


sulle orme di don Luigi Sturzo

Sar presentato il nuovo libro di Giovanni Palladino

Sopra Don Luigi Sturzo. A destra Bruno Maltese

Cassibile-Rosolini, il
cantiere per il prolungamento RosoliniModica, come diceva
un vecchio marinaio
siracusano, va avanti
adagio, quasi indietro:
qualche operaio, qualche macchina qua e l;
nientaltro. Ed entro il
prossimo 31 dicembre
questi lavori vanno
completati. O si perder
la quota di cofinanziamento europeo. E poi?
C di pi. Lo svincolo
Maremonti, completato
da qualche settimana,
rimane ancora chiuso.
E il deputato regionale

Vincenzo Vinciullo,
presidente della commissione Bilancio e
e programmazione,
allArs, torna a sollecitarne lapertura.
Gi lanno scorso ricorda Vinciullo - il CAS
(Consorzio autostrade
siciliane, ndr.) aveva
garantito lapertura per
giugno del 2014. E
passato ormai un anno.
Si sono dimostrate bugiarde le dichiarazioni
del CAS. Ma oggi i
lavori sono ultimati.
Ho chiesto al prefetto di
intervenire, ho chiesto
allassessore regionale

Da sinistra il sindaco Garozzo, assente per i problemi della citt,


il ponte sul fiume Cassibile e il cantiere della Rosolini-Modica

La conferenza organizzata dalla sezione provinciale del


Centro internazionale di studi Don Luigi
Sturzo, presieduta
da Bruno Maltese.
Giovanni Palladino,
economista anchegli, stato presidente
nazionale del Centro
dal 1995 al 2011. Gli
succeduto Gaspare
Sturzo, discendente
collaterale del sacerdote di Caltagirone.
Don Luigi Sturzo
nacque a Caltagirone il 26 novembre
1871. Il 19 maggio
del 1894 fu ordinato sacerdote. Nello
stesso anno s'iscrisse all'Universit La
Sapienza di Roma e
all'Accademia di San
Tommaso d'Aquino.
Nel 1896 siscrisse
alla Pontificia Universit Gregoriana
di Roma. E ottenne

la laurea in Teologia.
Mentre si preparava
alle lauree insegn
al seminario di Caltagirone
filosofia,
sociologia,
diritto
pubblico ecclesiastico, italiano e canto
sacro.
Nel 1897 istitu a
Caltagirone una Cassa rurale dedicata a
San Giacomo e una
mutua cooperativa.
Fond anche il giornale di orientamento
politico-sociale La
croce di Costantino.
Don Sturzo fu particolarmente attento
ai problemi dell'Italia meridionale, del
mondo
contadino
in particolare. Nel
1905 venne eletto
pro-sindaco di Caltagirone. E mantenne la carica fino al
1920. Nel 1912 divenne vicepresidente dell'Associazione

nazionale Comuni
d'Italia. Nonostante
il Non expedit ( non
conviene), la disposizione di papa Pio
IX che nel 1868 aveva dichiarato inaccettabile per i cattolici italiani partecipare

delle Infrastrutture di richiamare ai propri compiti istituzionali i vertici


del CAS, lautamente
pagati con i soldi dei
cittadini. Al presidente
Crocetta chiedo di commissariare il CAS, che
solo uno strumento di
ritardi abissali, sprechi
senza fine e cattiva gestione delle risorse che
ha avuto in gestione.
Dellautostrada Ragusa-Catania non si parla
pi. A parte qualche
comunicato sindacale.
Di tanto in tanto.
Chiuso al traffico rimane anche il ponte della
statale 115 sul fiume
Cassibile. E su questaltra vicenda si fa sentire,
oltre al deputato regionale Enzo Vinciullo,
soltanto Alessandro
Spadaro, coordinatore

alle elezioni politiche del Regno d'Italia e, per estensione,


all'intera vita politica
italiana. La norma
papale fu abrogata
da Papa Benedetto
XV nel 1919. E nel
1919 don Sturzo

attualit

provinciale di Fratelli
d'Italia An: Cassibile
e Fontane Bianche sono
sepolte e abbandonate.
Si riapra immediatamente il ponte sul fiume
Cassibile e si completi
la rotatoria.
inconcepibile afferma Spadaro - lignavia
dellamministrazione
comunale che non interviene sulla vicenda.
Facendosi scudo di
responsabilit altrui
(Anas) non agisce in
difesa del proprio territorio e dellinteresse
collettivo. Dal 22 settembre scorso il ponte
sul fiume di Cassibile
chiuso. E lamministrazione dorme. ontemporaneamente con
i lavori per la rotatoria
di via Lido Sacramento, allaltezza della

localit Due colonne,


sono iniziati i lavori
per una rotatoria sulla
strada di accesso che
dalla statale 115 porta
a Fontane Bianche.
Questi lavori sono fermi da oltre un mese
e rendono desolante
lingresso a quella che
fu la zona balneare per
eccellenza di Siracusa.
Chiunque arrivi allo
svincolo si trova dinanzi
una visione da cantiere
abbandonato: strada
interrotta, polvere e
nessuna segnaletica!
Il calo del fatturato
delle attivit turistiche
e commerciali di Cassibile e Fontane Bianche
sottolinea Spadaro
- di tutta evidenza. Il
ponte chiuso e la rotatoria incompleta sono
la causa di questo stato
di crisi. Bisogna immediatamente riaprire
al traffico veicolare.
una priorit.
A questo afferma
inoltre il coordinatore
di Fratelli dItalia - si
aggiunga che ancora a
met giugno non c
nessuna miglioria rispetto al passato; anzi,
con il passare del tempo,
quelle che erano delle
buche sullasfalto oggi
sono veri crateri. Buio,
desolazione. I proprietari deglimmobili sono
costretti al pagamento
delle tasse senza avere
nessuna possibilit di
mettere a reddito i propri beni e non riescono
a mantenere in buone
condizioni le proprie

case.
Nessun servizio pubblico. Dove sono i bus
navetta? Quali servizi
possono essere offerti ai
turisti che soggiornano
nelle strutture ricettive
del comprensorio a
fronte del pagamento
della tassa di soggiorno?
scandalosa la propaganda sulla politica
dei solarium cittadini
(leggi Ortigia, e soltanto
Ortigia! Ndr.) e lassoluta disattenzione sulla
cura di Fontane Bianche
e delle zone balneari.
Le strutture ricettive,
- conclude Alessandro
Spadaro - non avendo
la capacit persuasiva, quasi ipnotizzante,
dellamministrazione
comunale che riesce
solo a mistificare la
realt, sopperiscono,
di fronte allevidente
assenza di servizi pubblici, a proprie spese
per rendere meno disagevole il soggiorno dei
propri ospiti. I ristoratori, i commercianti e gli
albergatori hanno pi
volte denunciato lassenza dellamministrazione comunale che si
dimostrata sorda. Vox
clamantis in deserto.
Ancora una volta il
sindaco Giancarlo Garozzo e la sua giunta
sono chiamati in causa.
Ma tacciono. E rimangono assenti. Ma che ci
stanno a fare? Evidentemente hanno interesse a
starci. Interessi personali e di clientela? Linterrogativo si ripropone. E

fond il Partito Popolare Italiano (del


quale divenne segretario politico fino al
1923). Il 18 gennaio 1919 don Sturzo
lanci "l'Appello ai
Liberi e Forti", carta
istitutiva del Partito

Popolare Italiano.
Avversario del fascismo, don Sturzo fu costretto ad
emigrare. Si rifugi
prima a Londra, poi
Parigi, infine a New
York.
Dopo lo sbarco alleato in Sicilia nel
luglio 1943 riprese i contatti con gli
esponenti cattolici
siciliani, come Giuseppe Alessi, Gaspare Ambrosini e
Salvatore Aldisio,
e fu tra i sostenitori della concessione dell'autonomia
speciale alla Sicilia.
Ma non ader formalmente alla Democrazia Cristiana e
non svolse un ruolo
dominante nella scena politica italiana,
preferendo accettare nell'agosto 1947
la nomina dell'Assemblea regionale

siciliana che lo elesse giudice dell'Alta


Corte per la Regione
siciliana.
Rimase
giudice
dell'Alta Corte fino
al 17 settembre
1952, quando fu
nominato senatore
a vita dal presidente della Repubblica Luigi Einaudi.
Sturzo accett la
nomina, aderendo al
gruppo misto, solo
dopo aver ricevuto la
dispensa da papa Pio
XII. Mor a Roma l'8
agosto 1959 all'et
di ottantasette anni.
Avvers
sempre
leccesso di statalismo e partitismo. E
diede vita al popolarismo, una moderna
interpretazione della
dottrina sociale della
Chiesa, ma sempre
nel nome della centralit della persona.
s. m.

Niente collegamento ferroviario diretto per Palermo. Stazione Fontane Bianche senza pensilina
n illuminazione. Cantiere fantasma sul tronco
Rosolini-Modica. Dellautostrada Ragusa-Catania non si parla pi. Gallerie al buio sulla
Siracusa-Catania. Ponte Cassibile ancora chiuso
za illuminazione e senza
pensilina. Segno di
grande civilt di signora
Trenitalia nei confronti
della bistrattata utenza.
Restano chiuse tante
altre stazioni, sia sulla
tratta per Catania che su
quella per Ragusa.
Sullautostrada Catania-Siracusa le gallerie
sono sempre al buio. E
restano inutili le sollecitazioni rivolte allAnas.
Sulla cosiddetta autostrada Siracusa-Gela,
a parte il dissesto del
fondo e glinnumerevoli
restringimenti e cambi
di corsia del tronco

Sicilia 13

Cultura 14

Sicilia 20 GIUGNO 2015, SABATO

Dario Vergassola e Antonio Pascale


a Letti di notte 2015

Domani a partire dalle


ore 18:30, nella splendida cornice di piazza
Minerva nellisola di
Ortigia a Siracusa, si
svolger Letti di notte 2015, la festa della
lettura della citt di
Siracusa.
Levento di Siracusa
organizzato da Luisa Fiandaca e Angelo
Orlando Meloni con il
patrocinio del Comune
di Siracusa e dellAssessorato Regionale
dei Beni culturali e
dellIdentit siciliana.
Ospiti principali della
manifestazione saranno Dario Vergassola,
comico e cantautore
fresco di esordio letterario che si racconter
e racconter al pubblico il suo primo romanzo: La ballata delle
acciughe, pubblicato
da Mondadori Electa
nel 2014 e Antonio Pascale, che presenter il
nuovo libro Non scendete a Napoli. Controguida appassionata
della citt, pubblicato
da Rizzoli.
Pascale sar protagonista di un illuminante e
divertito monologo sui
luoghi comuni della
napoletanit scandito
da video proiezioni e
interventi dellautore.
Moderati da Giuseppe
Lorenti e con le incursioni dellattore Luigi
Tabita, Letti di Notte
avr il piacere di ospitare Federico Baccomo detto Duchesne e
Paola Soriga, esponenti di spicco dellultima ondata di narratori
italiani e il siracusano
Stefano Amato fresco
di stampa con il nuovo romanzo Bastaddi
per Marcos Y Marcos. Un momento di
riflessione, di approfondimento ma anche
divertimento e leggerezza - dichiara Luisa
Fiandaca invito tutti
a partecipare alla grande festa della lettura e
del libro. Una serata
per tutti, allaperto, per
ascoltare e lasciarsi
trasportare da alcuni
degli scrittori pi interessanti del panora-

La festa della letteratura con Stefano Amato,


Federico Baccomo e Paola Soriga

ma nazionale. Con
questa manifestazione
- prosegue Angelo Orlando Meloni - e con
questi autori abbiamo
cercato anche di rappresentare il cammi-

Vergassola, infine, lo
conoscete tutti, e se c'
qualcuno che incredibilmente non lo conosce, lo conoscer domenica in questa veste
di scrittore, sempre

divertente e malinconica ambientata nella


provincia italiana. Le
vicende hanno luogo
nella periferia di La
Spezia al bar Pavone, i cui frequentatori

sentimento; Questo
il paese che non amo.
Trent'anni nellItalia
senza stile. Il suo ultimo libro Non scendete a Napoli. Controguida appassionata

Domenica 21
giugno dalle
18:30 in Piazza
Minerva
con il patrocinio del Comune
di Siracusa e
dellAssessorato
Regionale Beni
Culturali
In foto, Dario Vergassola
no di una citt come
Siracusa che, oggettivamente, dopo decenni di chiusura si sta
aprendo al mondo.
Siracusa si apre, si
mostra, agisce, ospita,
parla e scrive. Scrive bene come Stefano
Amato, il nostro autore pi famoso, appena
pubblicato da Marcos
y Marcos e come i nostri altri ospiti, che
abbiamo scelto con
cura per cercare di fare
un'istantanea colorita
ed efficace della narrativa contemporanea.
Paola Soriga, sarda,
isolana come noi, e
Federico
Baccomo
"Duchesne" sono due
tra le voci pi interessanti degli ultimi anni,
per chi non li ha ancora conosciuti saranno
una gran bella scoperta. Antonio Pascale
semplicemente uno
dei pi acuti scrittori
(e giornalisti e intellettuali) degli ultimi anni.
I suoi interventi sono
sempre indimenticabili, anche domenica
vi sorprender. Dario

ironico e arguto come


pochi".
Note biografiche
Dario Vergassola un
comico e cantautore
italiano. Volto televisivo notissimo per la
sue partecipazioni a
Zelig, al Maurizio
Costanzo Show, a
Parla con me al fianco di Serena Dandini,
a Quelli che il calcio, a Buldozzer, a
In onda, a Kilimangiaro, da anni anche
speaker radiofonico di
successo con Rai RadioDue, e ricordiamo
le trasmissioni Radiorisate, Psicofaro, Vasco de Gama
e Il giorno della marmotta. Ha inciso dischi, recitato al cinema
e a teatro, collaborato
con Max, Left e
Il Venerd di Repubblica.
La ballata delle acciughe, pubblicato da
Mondadori Electa nel
2014, il suo primo
romanzo.
Dario
Vergassola
racconta una storia

nulla hanno da invidiare al bar di Guerre


Stellari e creano un
microcosmo dove si
riflettono tutti i pregi
e i difetti dellumanit, una giostra di personaggi strani, buffi, a
volte ridicoli ma anche
molto realistici, pieni di paure, piccole e
grandi manie, problemi quotidiani ed esistenziali.
Antonio
Pascale,
giornalista e scrittore. Scrive per il teatro
e la radio. Collabora
con il Mattino, lo
Straniero, Limes
e Il post. stato
lintellettuale di servizio delle Invasioni
barbariche di Daria
Bignardi. Tra le sue
opere ricordiamo La
citt distratta (Premio
Onofri, Premio Elsa
Morante-isola di Arturo); La manutenzione
degli affetti (Premio
Lo Straniero, Ostia,
Premio Chiara, Premio Napoli, cinquina
Premio
Viareggio);
Passa la bellezza; S
fatta ora; Scienza e

della citt, pubblicato


da Rizzoli.
Esiste una citt pi
raccontata di Napoli?
Probabilmente no. Un
libro mai indulgente
ma sempre giocato
sul filo del paradosso,
dellironia, del rovesciamento, in cui Antonio Pascale rivolge
il suo odi et amo alla
citt in cui nato.
Paola Soriga nata
a Uta, in provincia di
Cagliari. Ha studiato letteratura a Pavia,
Barcellona e Roma,
dove adesso vive e lavora. Dopo l'esordio
di Dove finisce Roma
(Einaudi Stile Libero,
2012), tradotto in diverse lingue, ha partecipato allantologia
benefica Sei per la Sardegna (sempre per Einaudi, con Francesco
Abate, Alessandro De
Roma, Marcello Fois,
Salvatore Mannuzzu
e Michela Murgia). Il
suo ultimo romanzo
La stagione che verr
(Einaudi Stile Libero).
Federico Baccomo
detto Duchesne, nome

di spicco tra i protagonisti dellultima stagione della narrativa


italiana, ha esordito
nel 2009 con Studio
illegale, un romanzo
di enorme success. La
sua ultima opera si intitola Peepshow ed
stata pubblicata, come
le precedenti, da Marsilio.
Stefano Amato, nato
e vive a Siracusa, dove
lavora part time in una
libreria. Ha collaborato
con Linus, Maltese
narrazioni, Doppiozero, Colla, FaM
e con una decina di
altre riviste. Il suo ultimo libro Bastaddi,
pubblicato da Marcos
y Marcos. Avete presente Bastardi senza
gloria, di quel genio di
Tarantino? Otto uomini feroci e selvatici, caricati a odio puro, minano alle fondamenta
il dominio nazista.
Giuseppe Lorenti dal
2012 conduce su Radio Lab la trasmissione
Il Circolo Pickwick,
contaminazioni e connessioni letterarie.
Ha ideato la rassegna Leggo. Presente Indicativo, giunta
questanno alla terza
edizione, in collaborazione con le maggiori
case editrice italiane
(Einaudi, Feltrinelli,
Adelphi). Da pi di
dieci anni collabora
con le pagine culturali
de La Sicilia.
Luigi Tabita, attore
diplomato alla Scuola dArte Drammatica
U. Spadaro del Teatro Stabile di Catania,
debutta appena ventenne con Leo Gullotta
in uno spettacolo dal
titolo Fantasmi sulla
vita di Pirandello. Da
allora ha affrontato in
teatro vari generi, dalla
commedia alla tragedia al musical,
con nomi di spicco
del teatro italiano e
internazionale, e ha lavorato in tv in alcune
fiction di grande successo, tra cui ricordiamo la pi celebre, la sicilianissima Il giovane
Montalbano.

La pallanuoto aretusea
si prepara per
il prossimo campionato

20 giugno 2015, sabato

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Oggi conferenza stampa della 7 Scogli alle 12.00 presso la Cittadella dello Sport
alla presenza del Dott. Marco Capillo e di tutta la dirigenza

eanche il tempo
di chiudere la stagione, metabolizzare un risultato
molto importante,
quello conseguito
dalle due societ
aretuse,
lOrtigia e la 7 Scogli
con la finale play
off per la prima e
la salvezza per i
ragazzi del presidente Capillo che
iniziano le polemiche e , cosa
pi importante, la
programmazione
per il prossimo
campionato
di
A2 di pallanuoto
maschile.
Parte
il
Circolo Canottieri 7 Scogli
con la conferen-

za stampa che si
terr oggi
alle
ore 12 presso la
sala stampa della
Cittadella
dello
Sport alla presenza del Presidente del sodalizio
aretuseo,
Dott.
Marco
Capillo,
e della dirigenza
7 Scogli al completo. Polemica
in questi giorni
in casa Capillo
per la gestione
della
Cittadella
dello Sport e della palestra Acradina che passer da un nuovo
avviso pubblico.
Una
decisione
che ha mandato
su tutte le furie il

presidente della 7
Scogli, societ di
pallanuoto, a cui
stata affidata la
gestore degli impianti. Ci aspettavamo una proroga alla luce di
quanto abbiamo
fatto e dei meriti
che la stessa amministrazione ci
ha riconosciuto,
spiega
Capillo.
Era un impianto fatiscente, gli
abbiamo
ridato
lustro mettendolo a norma. Sono
esterrefatto
del
poco credito che
presso lAmministrazione ha avuto
lenorme lavoro
effettuato dalla 7

Scogli per il bene


dello sport. Sono
ancora pi colpito dal contenuto
del nuovo bando
che adesso riporta
un valore del servizio di gestione
di Euro 150.000
quando
invece
nel
precedente
bando, dove erano previsti anche
dei lavori, ora
non previsti, era
indicato in un ammontare di Euro
200.000.
Oggi durante la
conferenza stam-

pa, il presidente della societ


sportiva chiarir
ulteriormente la
posizione
della
7 Scogli ed un
eventuale richiesta di risarcimento danni allamministrazione
comunale.
In casa biancoverde ci sono
momenti di attesa, prima di progettare il futuro.
Dopo la sconfitta
in finale contro il
Trieste, ci sarebbe
buone novelle

che
potrebbero
riaprire le porte
dellA1 ai biancoverdi. I rumors di
questi giorni, danno certa la notizia
che in federazione stia circolando
la voce di allargare le squadre in
A1 dalle dodici
attuali a quattordici. Se cos fosse
lOrtigia con un
poco di fortuna,
potrebbe rientrare
dalla finestra e
giocare tra le big
dItalia.
Salvatore Cavallaro

Basket, lAretusa con Pietruska Basket, a Carlentini torna


al Torneo del Mediterraneo
lo Streetball Challenge

Soddisfazione in casa Aretusa per

la convocazione del giovane atleta


aretuseo Pietruska Patrik da parte
del Comitato Regionale Sicilia per
il raduno dell'annata 2001 di preparazione al Torneo del Mediterraneo che si svolger a Messina il 22
giugno 2015.

A Carlentini torna il Carlentini Streetball Challenge, il torneo 3vs3 pi grande della provincia
Torna il prestigioso torneo di basket
3vs3 streetball , a colorare lestate Carlentinese. La formula vincente degli
scorsi anni pare non mutare, con una
giornata a luglio dedicata a tutti gli appassionati di basket outdoor in quella
che stata soprannominata la Streetball Arena. Per questanno la data
scelta l' 11 luglio 2015. Nel Piazzale
del mercato rionale si terr la settima
edizione di questo torneo. Un evento
che non si limita al solo torneo di basket ma che cercher di coinvolgere
altre attrazioni speciali e stand artigianali e non. Il Carlentini Streetball Challenge un torneo ormai radicato nel
territorio e viene apprezzato anche dai
fans di lunga data, presenta inoltre numeri unici nella province di Siracusa e
Catania, sia in termini di giocatori che
di pubblico. Lorganizzazione a cura
dell'a.s.d. Bulldogs Basket Carlentini,
ormai esperti nella realizzazione di un
evento che non ha mai tradito le aspettative. Grande festa dunque , una giornata di sano divertimento dove per tutto
il pomeriggio il Piazzale verr riempito

di musica, sport e altro. Alla sera festa


finale per la chiusura del torneo con altra musica a Carlentini nella Streetball
Arena. Un evento che destinato a lasciare il segno, ancora una volta, con un
trend crescente davvero notevole durante questi anni.
Le categorie partecipanti allo Streetball
sono Over 16 Mashile e Over 18 femminile e ogni squadra dovr essere composta da un max di 4 atleti/e. Sul sito
www.streetballchallenge.it possibile
trovare ogni informazione relativi a regolamenti, news, contatti, informazioni
utili, foto, video dellevento ed iscrizione che chiudera alle 12 del 9 luglio.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 20 giugno

2015, sabato

Fabrio Santoro:
Preparare tecnicamente questi due ragazzi
stato complicato perch
nessuno di loro
parlava l'italiano, all fine Elias
e Muhamed
sono entrati
nella dinamica
della barca

Vela, lOttovolante in viaggio verso Barcellona


per i campionati mondiali ORC
E

partita lavventura dellimbarcazione aretusea Ottovalante


che dal 27 giugno
sar
impegnata
per i Campionati mondiali di
Vela- ORC World
Championship
2015 che si svolger a Barcellona.
Il Team Velico Ottovolante (ASD)
nasce nellottobre
2005 dalliniziativa di un gruppo
di amici legati
dalla passione per
il mare e per lo
sport. Il circolo

regate inshore ed
offshore (4 sulle boe e 1 regata
lunga). La flotta
divisa in tre classi,
ognuna delle quali avr il proprio
Campione
del
Mondo ORC. 105
le
imbarcazioni
registrate.
Prima della partenza dal porto di
Siracusa
lequipaggio di Ottovolante ha ricevuto
una bandiera, of-

ferta da ciascuno
degli Enti, delle
associazioni, dagli sponsor che
hanno consentito
che questa Traversata si realizzasse. Otto in tutto le
bandiere. Quella
italiana stata
consegnata
dal
comandante della Capitaneria di
Porto di Siracusa,
Capitano di Vascello Domenico
La Tella, quella

della Regione siciliana,


dallassessore regionale
alle Infrastrutture e ai Trasporti,
Giovanni Pizzo,
ed ancora la bandiera del Comune
di Siracusa consegnata dal sindaco
Giancarlo Garozzo a Muhamed Sabaly, che il 28 settembre del 2013
sbarc
proprio
a
Siracusa.uhamed Sabaly, Elias
Orjin, e Giuseppe
Monaco. A bordo
anche uno skipper
donna, Angelica
Gimondo.

Faro sono arrivate grandi soddisfazioni, infatti


i nostri campioni
ha detto soddisfatto ed orgoglioso il presidente
Spadaro - hanno
riportato
ottimi
risultati, il bottino finale conta 6
medaglie doro e
2 di argento, cos
ripartite:
Ivan
Messina 3 volte

campione dItalia
nei 100, 200 e 400
metri in carrozzina, Fabio Fiumara
tre ori rispettivamente nel getto
del peso, lancio
del giavellotto e
disco, mentre Maria Rosaria Longo
si piazzata due
volte seconda nel
giavellotto e nel
disco. Il Vice
Presidente Nino
Petraliti, che ha
accompagnato la
squadra, si detto
ampiamente soddisfatto per i risul-

tati ottenuti. Un
grazie dice - va
alla nostra allenatrice Francesca Zito, che
con questi risultati raccoglie i
frutti di un duro
lavoro di preparazione
svolto
nellarco della
stagione sportiva. Bravi ragazzi
continuate cos,
ora godetevi un
meritato
riposo, arrivederci a
settembre con i
prossimi impegni agonistici.

Partita dal Porto di Siracusa lo scorso 15 Luglio, l'imbarcazione


aretusea in viaggio con destinazione Barcellona
di
appartenenza
il Circolo velico Ribellino di
Siracusa. Lequipaggio formato
dal
comandante
Fabio Santoro ed
ancora da Moreno
Boldini, Maurizio
Mancuso, Dario
D'Asaro, Michele Gallo, Gaetano
Gibilisco, Muhamed Sabaly, Elias
Orjin, e Giuseppe
Monaco
affronter sei giorni di

Atletica, ai Campionati Italiani Paralimpici sei oro


e due argenti per l'ASD "Il Faro" di Augusta
A

ncora protagonisti gli atleti della Asd Il


Faro del presidente Giovanni
Spadaro questa
volta a Grosseto dove si sono
svolti i Campionati Italiani Paralimpici Assoluti
di Atletica Leggera. La societ
megarese ha conquistato 6 ori e 2

argenti. Limportante appuntamento agonistico ha


visto la partecipazione di numerosi
campioni paralimpici
provenienti
da tutto il Mondo,
visto che la manifestazione ospitava anche una tappa
dellIPC Athletics
Grand Prix. Anche questanno per
lAssociazione Il

Equitazione
in scena
il Premio
Fluorite
Si

apre con
unattesa sfida
la condizionata sulla veloce
distanza 1100
metri di pista
sabbia riservata a cavalli di
tre anni e oltre.
I papabili, che
si
contenderanno il Premio Fluorite,
sono Abrazzo
Dales e Mac
Lir. Siamo alla
terza delle sei
corse previste
oggi dalle ore
16.30
allIppodromo del
Mediterraneo
di Siracusa. A
questi due affidabili esperti di sabbia e
sprint, si affiancano
Sicilian Legend
che vanta ottimi trascorsi e
Class Life che
prover a fare
landatura giusta per le sue
possibilit.
Nellhandicap
discendente, previsto in
seno alla quinta prova, scende di categoria
invece il gravato Celtimar.
Dovr affrontare i 1500 metri della pista
grande con in
sella 64.5 kg
di perizia. Il
Premio Flexa,
per,schiera
anche
lintramontabile
Ashiky reduce da vittoria,
Copreopasso
in progresso e
impegnato su
pista grande a
lui pi congeniale e Grey
Bet che ha sfoderato allultima
uscita
una bellissima
condizione.
Sopresa Stam.