Sei sulla pagina 1di 99

www.maschilefemminile.

it

Sistema BPA:
Bilanciamnto

AMORI TOSSICI E
RELAZIONI TRAPPOLA:
COME LIBERARSI

Dagli amori tossici alle relazioni perfette:


come cambiare o andarsene.
Le relazioni in cui manca il Bilanciamento sono relazioni
trappola. Possono essere di due tipi: rapporti mediocri che
non ti soddisfano pienamente, ma dai quali non sai come

uscire oppure relazioni tormentate che ti rendono infelice e ti


fanno star male, ma ti tengono legato.
Scopri cosa sono, come funzionano, come cambiarle o come
liberartene.

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

INDICE
1. INTRODUZIONEDA LEGGERE!.....................................................................................................................1

PARTE 1: RICONOSCERE LE RELAZIONI TRAPPPOLA

2. COME NASCONO LE RELAZIONI TRAPPOLA: ORIGINI PSICOLOGICHE E SBILANCIAMENTO........7


2.1 Come nascono le relazioni trappola?..............................................................................................7
2.3 Relazioni trappola: stabili o drammatiche..................................................................................11
2.4 Le relazioni trappola e il bilanciamento......................................................................................21
2.5 Cosa significa essere in una relazione trappola?........................................................................25
3. QUANTI TIPI DI RELAZIONE TRAPPOLA ESISTONO?................................................................................35
3.1 I campanelli dallarme: messaggeri ignorati................................................................................35
3.2 Le relazioni trappola comode.........................................................................................................38
3.3 Le relazioni trappola stimolanti......................................................................................................44
4. LE PERSONE CHE INTRAPPOLANO LE PERSONE.......................................................................................53
4.1 Il Dongiovanni.....................................................................................................................................55
4.2 Il Giocatore.........................................................................................................................................57
4.3 Chi non sa amare...............................................................................................................................62
PARTE 2: LIBERARSI DALLA TRAPPOLA
5. PASSI PER LIBERARSI DALLA TRAPPOLA......................................................................................................64
6.IL PRIMO PASSO: UN SALTO DI CONSAPEVOLEZZA...............................................................................66
6.1 Scopri se sei in una relazione trappola .......................................................................................66
6.2 Cambiare la relazione o lasciarla? ..............................................................................................69
6.3 Il diario di bordo ..............................................................................................................................71
7. IL SECONDO PASSO: UN SALTO DI RESPONSABILITA'.........................................................................73
8. IL TERZO PASSO: UN SALTO DI CONVINZIONI .....................................................................................77
8.1 I pensieri che intrappolano .............................................................................................................77
9. IL QUARTO PASSO: UN SALTO DI ALLINEAMENTO ...............................................................................84
10. IL QUINTO PASSO: UN SALTO DI STRATEGIA.......................................................................................90
11. CONCLUSIONE : I 10 PASSI PER USCIRE DALLA TRAPPOLA...............................................................93

Pagina 1

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

1. INTRODUZIONEDA LEGGERE!
Come possibile che lamore ci cambi fino a farci accettare situazioni
inaccettabili?
Come possibile che persone brillanti e passionali restino intrappolate

in

relazioni insulse e spente, anche se molto comode, e non trovino il coraggio di


cambiare?
Come possibile che donne forti e fiere si ritrovino totalmente in balia di
rapporti umilianti da cui non sanno come uscire?
Come possibile che uomini sicuri ed autonomi si ritrovino emotivamente
dipendenti da donne che sembrano ragazzine viziate ed incontentabili?
Come possibile che le persone sprechino tante energie e tanto tempo
restando in relazioni inutili e stagnanti o addirittura dannose e drammatiche,
rinunciando alla possibilit di essere davvero felici?

Questo libro si rivolge a chi curioso di capire perch lamore, a volte, si trasforma
in una trappola da cui non si riesce a liberarsi, ma soprattutto dedicato a chi vuole
uscirne, cambiando il rapporto oppure andandosene.
Questo libro si rivolge a tutti coloro che pensano che lamore non possa essere tutto
qui, che vivono una relazione tutto sommato comoda oppure divertente, per sono
insoddisfatti perch sanno di vivere un rapporto mutilato, ma soprattutto dedicato
a chi vuole imparare a dare una direzione alla propria relazione.
Questo libro dedicato a chi da anni vive in una relazione fatta di fughe e ritorni, di
drammi e passione, di separazioni e riconciliazioni, ma soprattutto dedicato a chi
in cerca equilibrio.

Pagina 2

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questo libro si rivolge a tutti coloro che soffrono perch amano la persona sbagliata
o perch amano in modo sbagliato, ma soprattutto dedicato a chi vuole imparare
ad amare nel modo giusto la persona giusta.
Questo libro, infine, si rivolge a chi, almeno una volta, ha avuto la vita sconvolta da un
amore, ma soprattutto dedicato a chi ha saputo riappropriarsi della propria vita, o
profondamente intenzionato a farlo.
Per anni ho visto - nel mio lavoro - persone intrappolate in relazioni mediocri, anche
se molto comode,

che non le rendevano felici, non le facevano crescere e le

spegnevano poco a poco.


Ho visto anche uomini e donne corrosi da amori tossici fatti da litigi e scuse,
separazioni e riconciliazioni, insulti e appassionate dichiarazioni di amore eterno
amori drammatici da cui per non riuscivano ad allontanarsi.
Io stessa ho vissuto, in alcune fasi della mia vita, alcune relazioni di questo tipo e so
perfettamente quanto sia difficile liberarsene o cambiarle, senza un contributo
esterno: per questo ho scelto di dedicare questo primo libro sul Bilanciamento (uno dei
cardini del sistema BPA) proprio a questo tema e anche perch, quando sei in una
relazione trappola:

Cambiare si pu, ma soprattutto cambiare si deve, per il bene di


entrambi e per ricominciare a vivere

Per queste ragioni, questo libro si compone di due parti: la prima focalizzata sul
Riconoscere le relazioni trappola e la seconda su Liberarsi dalla trappola. Mentre
la prima parte teorica e d dei riferimenti per comprendere queste relazioni e

Pagina 3

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

capire come nascono e si sviluppano, la seconda fornisce strumenti per uscirne o


per cambiare la situazione.
Chi vive in una relazione trappola, quasi sempre consapevole della propria
posizione, ma non la sa leggere con chiarezza e soprattutto non sa cosa fare per
cambiarla.
Non solo: spesso chi vive una relazione di questo tipo si sente anche in colpa o in
difetto per il fatto di non trovare la forza di andarsene o dare una svolta reale.
"Come fai a sopportare tutto questo?"
"Perch non lo/la mandi al diavolo?"
"Ma alla tua dignit non ci pensi?"
"Se io fossi in te, a quest'ora...."
Queste sono le frasi che chi in trappola si sente dire sempre, soprattutto da chi gli
sta vicino e gli vuole bene. Queste sono frasi che nascono da buone intenzioni ma che
fanno sentire in colpa e non colgono la realt della persona intrappolata: certo che
pensa alla sua dignit, certo che non sa nemmeno lei/lui come fa a sopportare la
situazione...Ma il problema non questo: il problema che sa ancora meno come
uscirne!
Chi in trappola si sente in colpa due volte:
1. La prima volta si sente in colpa quando valuta oggettivamente la relazione e
pensa che non lo sta portando da nessuna parte, ma allo stesso momento si
rende conto di non riuscire ad uscirne. Pensa di essere un debole, di non aver
le palle, nei casi pi dolorosi, di aver perso la dignit, di aver perso la
ragione;
2. La seconda volta, quando dopo uno strappo in cui ha cercato di andarsene,
ritorna (fisicamente o mentalmente) e rivaluta tutto, si pente, riconsidera la
situazione, rivede le sue aspettative e si sente in colpa perch ha preteso
Pagina 4

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

troppo o non ha considerato le esigenze del partner, o ha dimenticato che


nessun rapporto perfetto.
Ma non c ragione di sentirsi in colpa per le proprie indecisioni, per i propri
cambiamenti repentini di idea: le relazioni trappola si chiamano cos proprio perch
hanno una fortissima forza dattrazione (di diverso genere in base alla tipologia,
come vedremo fra poco) e questa forza in grado di trattenere allinterno del
rapporto anche la persona pi razionale, pi indipendente, pi equilibrata, pi
autocritica e pi intelligente.
Spesso sono proprio le persone pi abituate ad elaborazioni intellettuali che restano
avviluppate nella rete: la loro abilit logica li trascina in una spirale in cui continuano
ad interrogarsi sui motivi che hanno determinato quella situazione oppure li supporta
nel trovare mille ragioni per giustificare lo status quo, cos com, e quindi impedire il
cambiamento .
La ragione per cui queste relazioni, tossiche per lo sviluppo dellindividuo,
intrappolano le persone, spesso vengono ricondotte a motivazioni superficiali e
fumose: la debolezza di uno dei due partner, la scarsa autostima, un masochismo
inconscio, o un auto-sabotaggio.
Io, personalmente, trovo che queste interpretazioni siano inutili e dannose.
Queste espressioni sono tutte etichette da psicologia spicciola, che non aiutano
la comprensione del fenomeno e, soprattutto, non contribuiscono a trovare
soluzioni utili a chi le sta cercando.
In pi, sostengo che questo approccio sia dannoso perch colpevolizza chi gi vive
una situazione di disagio interiore.
Chi si trova in una relazione trappola, chi vive un amore tossico, non ha bisogno di
sentirsi colpevolizzato, ma piuttosto di avere stimoli esterni che consentano di
accedere alle proprie risorse personali. Si tratta di riallinearsi a se stessi, alle proprie
esigenze e ai propri desideri per poter costruire il tipo di relazione che si desidera,
Pagina 5

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

ovvero quella che nel sistema BPA (www.maschilefemminile.it) viene definita la


relazione ideale.
Quello che faremo nelle prossime pagine, quindi, capire come nascono queste
situazioni per poi trovare le soluzioni pi efficaci.
Seguendo le idee che ritrovi nel sistema BPA, Bilanciamento-PolaritAllineamento, possiamo dire che le relazioni trappola nascono quando in una
relazione manca Bilanciamento e uno o entrambi i partner hanno scarso
Allineamento personale.
Leggere la situazione delle relazioni trappola in questi termini ci offre la chiave di
lettura giusta per cambiare i rapporti sbilanciati: il sistema ci fornisce sia la teoria per
inquadrare la situazione, che gli strumenti pratici per identificare soluzioni.

Pagina 6

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

PARTE 1
RICONOSCERE LE
RELAZIONI TRAPPOLA
- La teoria -

Pagina 7

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

2.

COME

NASCONO

LE

RELAZIONI

TRAPPOLA:

ORIGINI

PSICOLOGICHE E SBILANCIAMENTO

2.1 Come nascono le relazioni trappola?


Perch nascono e si sviluppano le relazioni trappola?
La relazione trappola una relazione disfunzionale che non consente di sviluppare
rapporti soddisfacenti con il partner e che non permette allindividuo di crescere e
svilupparsi come persona, perch lo mantiene legato ad una situazione ferma e
statica.
Chi si dedica allo studio delle relazioni disfunzionali sostiene che esistono 2 ragioni
principali per cui si generano questi tipi di rapporti: una interiore ed una esteriore.
La ragione interiore legata ad una situazione di deprivazione di amore che viene
dallinfanzia: da adulti, quando si incontra una relazione difficile, la si riconosce
come simile a quella vissuta da bambini e si sceglie di restarci dentro per riuscire a
cambiarla, riconquistando simbolicamente, in questa relazione adulta, quellamore
difficile che da piccoli non ci stato possibile ottenere.
La ragione esteriore dipende dal fatto di aver incontrato una persona che,
volutamente cerca di tenerci intrappolati in un gioco che soddisfa dei suoi bisogni e
che cos abile da ostacolare i nostri tentativi di uscita. Ovviamente, a mio parere,
questa ragione deve comunque supportata da ragioni interne, perch nessuno pu
intrappolarci, senza la nostra collaborazione.
Queste due ragioni sono vere? Spiega veramente il motivo per cui si resta intrapplati
in un amore tossico? Non mi interessa!
E ti spiego perch... perch, come accennavo nellintroduzione:

Pagina 8

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Concentrarsi sulle ragioni di un disagio interessante ma non utile: ci


che serve innanzitutto capire se ci si trova in una relazione trappola e poi
capire come uscirne, ovvero individuare precisamente i problemi e poi
focalizzarsi sulla loro soluzione.

Per questa ragione, nelle prossime pagine ci concentreremo proprio su questi due
aspetti:
1. descrivere le relazioni trappola per capire cosa sono, perch sono amori tossici e
se le stiamo vivendo - e questa la parte dedicata alla teoria;
2. capire cosa serve fare per uscirne e liberarsi - e questa la parte pratica.
In ogni caso, non trascureremo queste due idee proposte dagli studiosi: parleremo di
quella che definiscono ragioni esteriori, nel capitolo dedicato alle Persone che
intrappolano le persone ed il resto del libro dedicato alle ragioni interiori.

2.2 Il sistema BPA e le relazioni trappola

Se stai leggendo questo libro, probabilmente hai gi un po di familiarit con il


sistema BPA

e quindi non voglio prendere pi tempo di quello strettamente

necessario per ripeterti ci che sai gi o che puoi leggere altrove.


E per fondamentale richiamare alcuni concetti essenziali del sistema per capire la
natura delle relazioni trappola.
Il Sistema BPA elaborato nellambito www.maschilefemminile.it, un sistema di
interpretazione e sviluppo delle relazioni uomo-donna che si fonda su 3 principi e
sullo sviluppo di una abilit.
Pagina 9

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

I tre principi del sistema sono:


- Il Bilanciamento: lelemento che consente di avere relazioni piene ed
equilibrate. Quando diciamo piene intendiamo dire che soddisfano il maggior
numero possibile di bisogni di sviluppo dellindividuo: quello sessuale, quello
emotivo, quello intellettuale e quello progettuale.
- La Polarit sessuale: lelemento che genera attrazione sessuale fra due
partner. E ci che nella fase di seduzione e conoscenza genera una sorta di
chimica fra due persone e che nel lungo periodo sostiene il rapporto
mantenendo viva la passione fra i partner. E anche lelemento che consente ad
uomini e donne di riallinearsi alla propria essenza ed energia sessuale. Di fatto
aiuta a rinforzare la propria identit sessuale e viverla profondamente

IL SISTEMA BPA

Allineamento

Polarit
Sessuale

Pagina 10

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

- LAllineamento personale: lelemento che garantisce di essere allo stesso tempo


un individuo ed il 50% di una coppia; in altre parole, di essere davvero se
stessi allinterno di una relazione. E ci permette di risolvere il conflitto che
alcuni percepiscono fra lidea di libert e di connessione profonda. E ci che ci
permette di rispettare se stessi e il partner, di definire i propri confini e
tracciare un percorso evolutivo personale in sintonia, e non in contraddizione
con la presenza di un Altro.
Labilit, che completa ed integra il sistema, riguarda la comprensione della
Comunicazione uomo-donna, essenziale per poter interagire al meglio con il partner in
tutte le fasi di un rapporto, dal primo incontro, al corteggiamento, al consolidamento
di un rapporto negli anni, allo sviluppo di se stessi e della coppia.

Le relazione trappola nascono e si sviluppano quando si verificano entrambe le


seguenti due situazioni:
1. La relazione seriamente sbilanciata, ovvero carente rispetto a 2 dei 4
elementi del principio del bilanciamento - aspetto sessuale, emotivo,
intellettuale e progettuale - ma molto soddisfacente rispetto agli altri;
2. Uno o entrambi i partner sono disallineati rispetto al principio di allineamento
personale.
Nelle prossime pagine approfondiremo il legame fra il sistema BPA e le relazioni
trappola, vedendo come la mancanza dei diversi elementi da origine a diverse
tipologie di relazioni trappola.
Le relazioni trappola infatti possono essere molto diverse fra loro: in comune hanno il
fortissimo potere di attrazione allinterno della relazione che le caratterizza.
Prima, per, capiamo meglio le relazioni trappola e in cosa consistono.

Pagina 11

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

2.3 Relazioni trappola: stabili o drammatiche


Perch le chiamiamo relazioni trappola?
Perch sono rapporti che impediscono ad entrambi i partner di svilupparsi come
persone, sono dannosi per lequilibrio dellindividuo, ma hanno un fortissimo
potenziale dattrazione che rende estremamente difficile allontanarsene.
Esistono due tipi di relazioni trappola: quelle Stabili e quelle Drammatiche: entrambe
le relazioni, come dicevamo, sono caratterizzate dalla carenza di due elementi di
quelli previsti dal principio del bilanciamento, ma questa carenza da origine a due
fenomeni diversi.

Esistono 2 tipi di relazioni trappola:


*

Le relazioni STABILI: in cui uno o entrambi i partner si adagiano in

relazioni insoddisfacenti, e svuotate ma cos comode" da rendere difficile


luscita e la realizzazione di un vero rapporto;
* Le relazioni DRAMMATICHE: caratterizzate da rapporti di potere sbilanciati
a favore di uno dei due partner, da continui litigi e riconciliazioni, fughe e
ritorni, passioni viscerali, solitamente unilaterali.

Le relazioni trappola Stabili sono relazioni nelle quali i due partner si sono adagiati
in relazioni comode ma insoddisfacenti: uno o entrambi sentono che nella relazione
manca qualcosa, si chiedono se davvero lamore tutto li, sentono di non vivere un
vero rapporto, ma allo stesso tempo trovano alcuni aspetti della relazione molto
piacevoli: il sesso o lintesa intellettuale, o lintimit emotiva che si creata, ecc.

Pagina 12

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questa piacevolezza crea una sorta di assuefazione, che rende sempre pi difficile
uscire dalla relazione insoddisfacente per cercare un rapporto vero, completo, intenso
e profondo. Sono relazioni la cui tossicit pi difficile da riconoscere, perch
coperta dalla tranquillit che le caratterizza, ma ricorda che spesso uccide di pi il
monossido di carbonio che un incendio. In altre parole un fuoco che brucia male
uccide tanto quanto un fuoco che divampa fuori controllo.
Sono rapporti caratterizzati da rapporti di potere fra i due partner spesso
equilibrati, anche se esistono anche situazioni in cui uno dei due ha un potere
significativo sullaltro: in questo caso per, spesso esercitato in modo rispettoso.
Questo tipo di relazione assume le facce pi disparate: pu essere la classica
relazione che nasce fra i banchi di scuola e continua solo per abitudine, piuttosto che
una relazione basata su supporto emotivo e sesso, ma senza alcuna progettualit
comune, o incontro di due anime gemelle spirituali o intellettuali.

Quando penso a questo tipo di relazioni penso al matrimonio di Fabio: un mio


compagno di universit, un po pi grande di me, con cui ho preparato alcuni esami
pi impegnativi e che, abitando nella mia citt ho perso e re-incontrato svariate volte
nel corso degli anni.
AllUniversit era un ragazzo molto dinamico, con mille interessi e molte ragazze.
Proprio allUniversit aveva avviato una relazione, durata poi 4 anni, con una nostra
comune amica: una ragazza molto solare, brillante e piena di energia, che condivideva
con lui la passione per il cinema e lattivit politica. In quel periodo, lo ricordo molto
felice: mi diceva spesso che lei era la donna della sua vita e che le altre non lo
interessavano pi perch non cera niente di meglio che passare il tempo con lei.
Poi i diversi casi della vita li hanno allontanati e lui dopo qualche tempo ha cominciato
a frequentare una ragazza piacevole, ma tutta diversa: tranquilla, carina, dolce, e
sempre a sua disposizione per ogni esigenza pratica, dal comprargli le camice, al
trovargli la casa in affitto in cui andare a vivere.

Pagina 13

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Col tempo aveva conosciuto i suoi genitori, i suoi amici ed era diventato un membro
della famiglia che aveva anche cominciato a frequentare regolarmente.
Ci siamo persi e poi ritrovati ad una festa quando lui aveva 39 anni: in quelloccasione,
mi raccont di averla frequentata per 8 anni e che, lei pur essendo nettamente pi
giovane di lui, da un po di tempo, aveva cominciato a fargli pressioni per sposarsi. Lui
aveva temporeggiato, ma in quel momento, alla soglia dei 40 anni, cominciava a
pensare che fosse ora di mettere la testa a posto e farsi una famiglia, come gran parte
dei suoi amici.
Scegliere lei gli sembrava la soluzione pi scontata: dopo 8 anni di fidanzamento non
vedeva che altro fare.
Quando lho rivisto, dopo un anno, le aveva promesso che si sarebbero sposati a
giugno dellanno successivo.
In realt, quando ci pensava, rabbrividiva: lei gli piace, ma allidea di dover condividere
gli stessi spazi giorno dopo giorno, di dover andare sempre in vacanza insieme, di
dover distogliere parte dellenergia che dedica al lavoro per la famiglia, lo faceva sentire
intrappolato. Allo stesso tempo, non riusciva nemmeno a concepire un futuro diverso
da un futuro con lei.
Era "comodamente" intrappolato.
Laltra tipologia quella delle relazioni Drammatiche: in questo caso la definizione
di amori tossici particolarmente calzante. In questo caso, non parlerei di
piacevolezza della relazione quanto di una sorta di attrazione fatale, una passione
viscerale che unisce due partner e che allo stesso tempo li brucia. A volte sono
relazioni paritarie, ma pi spesso, sono relazioni basate su rapporti di potere
squilibrati: uno dei due partner esercita un formidabile potere di attrazione sullaltro,
che emotivamente, intellettualmente o sessualmente succube. Spesso questo partner
pi debole vive il rapporto in modo spesso umiliante o frustrante, ed altre volte
esaltante: nonostante la sofferenza, per, ma non riesce a staccarsene.

Pagina 14

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Sono rapporti drammatici perch costellati di fughe e ritorni, litigi e riconciliazioni


appassionate.
Quando uno dei due partner si allontana, solitamente laltro lo cerca (sia il dominante
che il dominato) e quindi ogni tentativo di uscita dalla relazione si risolve con un
ritorno nella trappola.
Questi ritorni possono avvenire a distanza di qualche giorno o anche di mesi, ma il
punto che il legame fra i due difficilissimo da recidere.
Spesso si scambiano questi teatrini per amore, e ogni ritorno viene interpretato come
un nuovo inizio, mentre poi si dimostra essere una ennesima riproposizione dello stesso
schema.
Proprio questa continua ripetizione di uno schema, fa si che le relazioni drammatiche
risucchino davvero molta energia e spesso rendono quasi impossibile dedicarsi ad
altro e soprattutto a se stessi.
Spesso il partner dominato spende moltissime energie nel tentativo di comprendere, di
darsi delle spiegazioni alla situazione, di capire come convivere col rapporto o come
uscirne. Si chiede cosa giusto, dove il limite, quali aspettative sono sensate. Cerca
di spiegarsi quali meccanismi lo trattengano in trappola e tiene duro grazie agli
intervalli piacevoli fra due momenti di crisi.
Gli allontanamenti sono spesso dettati da improvvisi sussulti di dignit del partner pi
debole e sono seguiti da ritorni che spesso scattano in seguito a richieste appassionate
della parte pi forte.
Il partner che si allontanato si illude che sia accaduto qualcosa che cambier la
situazione definitivamente, oppure si fa intenerire dalle parole dellaltro o, ancora, si
sente in colpa per la sofferenza che pensa di aver causato nel partner o trova
giustificazioni per la situazione. Per questi motivi, decide di tornare e solitamente
seguono alcuni giorni idilliaci, in cui si fa la pace fra le lenzuola o con lunghe sessioni
di coccole e dolcezze che, ovviamente, restano una brevissima parentesi in un
rapporto che continuer ad essere quello di prima. Questo perch:

Pagina 15

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

I rapporti trappola non cambiano spontaneamente: essendo rapporti


in cui manca il Bilanciamento e lAllineamento, per cambiarli
necessario ristabilire questi due principi nella persona e nella coppia.

Non dimentichiamoci che ogni relazione ha due protagonisti e non uno solo: pu quindi
capitare che una relazione trappola sia drammatica per uno e stabile per laltro.
Come pu accadere?
Quando una relazione una trappola lo per entrambi i partner, anche se capita
che solo uno dei due ne sia consapevole. Si tratta per di una trappola vissuta
diversamente dai due.
Non di rado la relazione trappola, pur essendo tossica per entrambi, ha una valenza
drammatica per il partner pi debole e una valenza stabile per quello pi forte:
mentre uno si agita, scappa e ritorna, si contorce nello sforzo intellettuale ed emotivo
di comprendere la situazione e cambiarla, laltro partner (quello dominante) non
preoccupato da questi va e vieni perch sa di esercitare un potere forte.
Sa che laltro bene o male torner, anche se favorire il ritorno richiede comunque al
partner dominante alcuni sforzi, che alle volte includono pianti e suppliche teatrali.
Questa dinamica per non vissuta in modo drammatico dal partner dominante,
perch il finale dato per scontato: laltro torner e ricomincer la relazione.
Chi domina, quindi vive la relazione con meno coinvolgimento emotivo e questo ne
stempera la drammaticit: la vive come un gioco simile a quello che comunemente
chiamiamo del gatto col topo.
Guardando un gatto che insegue un topo, infatti si nota proprio questa dinamica: una
volta preso lanimaletto, il felino lo illude che tutto andr bene, lasciandolo scappare,
per poi riacchiapparlo dopo pochi minuti; questo gioco pu andare avanti per molti
minuti ed ovviamente drammatico per il topo, ma non lo altrettanto per il gatto.

Pagina 16

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Il gatto, infatti, tranquillo al punto da lasciar scappare il topo sapendo che,


comunque vada, sar in grado di riprenderlo: il gioco sta proprio li, nel
movimento e nel pathos generato da questi allontanamenti e riavvicinamenti.
La relazione trappola, quindi intrappola anche il partner dominante, ma per
quest'ultimo si tratta una trappola comoda: anche lui spesso fa fatica ad uscirne,
perch il rapporto soddisfa alcuni suoi bisogni profondi, ed questo il motivo per cui
quando il partner succube si allontana, chiama ed insiste per favorire un ritorno.
Dico che si tratta di una trappola per entrambi perch in una relazione dove
manca il Bilanciamento nessuno dei due partner pu crescere: entrambi, infatti,
mantenendo in vita un rapporto sbilanciato, scelgono di provarsi di una relazione
vera, o con lo stesso partner o con una terza persona.
Ma di questo parleremo nel dettaglio pi avanti nella sezione Le persone che
intrappolano le persone.

Un esempio di relazione trappola drammatica quella di Alessandra con Paolo: aveva


35 anni, quando l'ho conosciuta. Il caso veramente estremo, ma lo uso per far
comprendere il livello di tensione a cui si pu arrivare in questi rapporti.
Alessandra aveva conosciuto il suo partner in vacanza ed era stato subito amore: 10
giorni scintillanti e bellissimi che l'avevano convinta che fosse l'uomo della sua vita. Le
centinaia di kilometri che li avrebbero separati, al ritorno a casa, non la spaventava ed
anche lui sembrava non curarsene, infatti 5 giorni dopo il rientro lui era gi andato a
trovarla a casa sua.
Lei non poteva credere che lui fosse cos interessato a lei ed era convinta che quella
visita sarebbe stato l'inizio di una bellissima relazione: ma in realt la aspettavano 3 anni
di situazioni piene di tensione e sofferenza. Gi dal primo incontro si cap che qualcosa
non funzionava: il giorno prima della partenza lui l'aveva chiamata dicendo che aveva
impegni non ben precisati, che non era certo di andare e che magari ne avrebbero

Pagina 17

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

riparlato dopo un paio di mesi. Alle sue domande di chiarimento su che problema ci
fosse lui si rifiut di rispondere, e alla sua timida proposta di andare lei a trovarlo per
non far passare due mesi lui le attacc il telefono in faccia. I suoi tentativi di contatto
per capire quale fosse il problema che lo aveva fatto reagire in questo modo fallirono: il
telefono era sempre chiuso. Dopo una notte insonne Alessandra ricevette una
telefonata alle 7 che annunciava l' arrivo di Paolo in giornata, come se niente fosse.
Il weekend fu bellissimo, lui divertente e dolcissimo, ma le ultime ore furono
drammatiche: lui si infuri con Alessandra senza spiegarle il perch, si chiuse in un
mutismo inspiegabile, da cui usci solo per annunciare che anticipava la partenza di due
ore, rifiutandosi di spiegarne il motivo. Questo fu l'antipasto di anni caratterizzati da un
rapporto incomprensibile per Alessandra in cui si alternavano momento bellissimi e
momenti tragici fatti di lacrime, telefonate interrotte senza spiegazione, visite cancellate
improvvisamente, o crisi scatenate a 24 ore dall'incontro previsto che poi
determinavano incontri che anzich essere momenti felici diventavano giorni di
tensione, in cui si alternavano momenti dolcissimi e litigi violenti che arrivavano fino a
scontri fisici veri e propri. In tutto questo per Paolo, a parte di momenti di scontro
fisico, manteneva un distacco ed una tranquillit incomprensibili. Per tutto il primo
anno Alessandra era totalmente succube di Paolo ed era terrorizzata di dire la cosa
sbagliata o fare la cosa sbagliata che avrebbero scatenato le sue reazioni incomprensibili
e lui la trattava in modo umiliante; lei non riusciva a pensare ad altro: ogni giorno si
arrovellava per capire questa situazione incomprensibile. Dopo un anno, avendo
scoperto un tradimento di Paolo, Alessandra trov la forza di andarsene ed allora il
rapporto cambi improvvisamente. Paolo divent dolce e supplic Alessandra di
tornare: lei ovviamente lo fece e l'anno successivo fu un'alternanza di litigi e
dichiarazioni d'amore di Paolo, con tanto di proposte di convivenza che per non si
concretizzarono mai perch ogni 2 mesi succedeva qualcosa: lui ricominciava a vedere
la sua ex, poi la lasciava e ritornava l'amore con Alessandra, poi diventava dolcissimo
ma negava ad Alessandra rapporti fisici, poi ricominciavano i rapporti fisici ma lui
accusava lei di non stimarlo e non considerarlo, il tutto per era caratterizzato da
Pagina 18

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

continue dichiarazioni di amore di Paolo e richieste di considerare il matrimonio.


Alessandra non era pi succube in modo evidente, in quanto reagiva alle provocazioni
di Paolo e non era pi terrorizzata di dire o fare cose sbagliate, ma di fatto continuava
ad esserlo non riuscendo a"staccare la spina" di una relazione che la faceva stare male,
danneggiando anche la sua salute: lo stress le faceva perdere ciocche di capelli e
sviluppare problemi dermatologici.
Il terzo ed ultimo anno fu ancora diverso: Alessandra, stanca della situazione lasci
Paolo, ma i due continuarono a vedersi a fasi alterne: pur frequentando altre persone,
entrambi si cercavano e si respingevano, alternando litigi e riconciliazioni di durata
sempre pi breve.

Alessandra, pur vedendo altre persone continuava ad essere

"monopolizzata" dal pensiero di Paolo: io la conobbi proprio in quel periodo e ricordo


che mi diceva che anche mentre aveva rapporti intimi con gli altri pensava sempre a lui.
Alla fine, grazie ad una presa di coscienza del proprio valore ed una progressiva
emancipazione, Alessandra trov un nuovo rapporto molto bello ed intenso e tronc
definitivamente questa relazione drammatica con Paolo.
Come dicevamo prima, solo attraverso un recupero di allineamento stato possibile
uscire da questo amore tossico.
Certamente le relazioni trappola drammatiche generano pi pathos e sono pi
coinvolgenti, ma in ogni caso, sia per le relazioni Stabili che quelle Drammatiche,
come se la relazione diventasse il polo magnetico che orienta le scelte ed i
comportamenti dellindividuo.
Si tratta per di relazioni che assorbono energia e non ne rilasciano: sono relazioni
che non fanno crescere lindividuo, ma anzi, gli impediscono di svilupparsi come
persona, in quanto il flusso di energia creativa della coppia totalmente bloccato e
la sua stagnazione intossica i partner. La relazione non cresce, contemporaneamente
rallenta la realizzazione di obiettivi al di fuori della coppia: sottrae energie alla
professione, ai figli, alle proprie passioni, e speso impedisce di godere pienamente
dei momenti di relax e divertimento.

Pagina 19

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Il rapporto non rende felici, ma allo stesso tempo impedisce di uscire dalla relazione
per cercare con altre persone quella felicit che manca.
Le relazioni trappola creano delle catene invisibili, difficili da spezzare, anche perch
spesso non vengono riconosciute come catene.
Lobiettivo di questo libro quindi, non solo quello di spiegare come nascono e si
sviluppano tali rapporti, ma anche quello di dare gli strumenti per:
1. Innanzitutto capire di trovarsi in una relazione trappola
2. Capire se il caso di restarci e cambiarla o se necessario fare lo strappo
essenziale per uscirne;
3. Se si decide di restare e cambiare, imparar come farlo;
4. Se si decide di uscirne, imparare a neutralizzare persone e situazioni che ci
intrappolano (anche se a breve vedremo che non del tutto corretto
affermare che lazione di intrappolamento sostenuto da fattori esterni).
Ma per raggiungere questo obiettivo dobbiamo prima ritornare al sistema BPA, ed
in particolare al principio di Bilanciamento che definisce le relazioni trappola.
Come dicevamo infatti, i rapporti trappola non cambiano spontaneamente: essendo
rapporti in cui manca il Bilanciamento e lAllineamento, per cambiarli necessario
ristabilire questi due principi nella persona e nella coppia.

Pagina 20

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

2.4 Le relazioni trappola e il bilanciamento


Ti sar capitato certo di parlare con persone che descrivono le loro relazioni nel
seguente modo:
Non abbiamo niente in comune, faccio fatica a pensare di costruire qualcosa con lui, ma
mi riempie di coccole e quando sta con me, io sto bene;
Non potrei mai passare il resto della mia vita con lei, e non mi sento capito, ma
davvero bella ed il sesso va benissimo;
E freddo, sia emotivamente che fisicamente, ma ci piacciono le stesse cose ed abbiamo
cos tanto in comune.

Lidea sottostante a queste frasi una convinzione, ovvero che la mancanza di un


elemento in una relazione si possa compensare con una sovrabbondanza di un
altro: questo difficilmente funziona!
Se nel preparare limpasto per un dolce ti accorgi di non avere le uova, non pensi di
compensare mettendo pi farina, giusto? E allora, allo stesso modo, in una relazione,
non dovrebbe essere normale accettare delle forme di compensazione per sostituire
ci che ci manca.
I motivi per cui le persone accettano queste forme di compensazione sono molte:
paura di non essere allaltezza, lidea che non si pu avere tutto ed altre
convinzioni che ci portiamo dallinfanzia, o da esperienze negative precedenti: le
vedremo nei prossimi capitoli.

La mancanza di un elemento in una relazione NON si pu


compensare con la sovrabbondanza di un altro!

Pagina 21

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Secondo il principio del Bilanciamento invece, una relazione ideale, destinata a


durare nel tempo e a garantire appagamento a chi ne fa parte, si basa sulla
presenza bilanciata di 4 elementi (o livelli) che sono tutti essenziali e, quindi,
irrinunciabili.
Sono 4 elementi che corrispondono ai 4 bisogni fondamentali che lindividuo cerca di
soddisfare allinterno di una relazione:
- quello emotivo;

- quello intellettuale;
- quello sessuale;

- quello progettuale.
Prima di entrare nel merito devo fare una premessa di grande importanza.
Quando parlo di presenza di questi elementi, non intendo necessariamente una
presenza ad alti livelli, ma ad un livello sufficiente a soddisfare le aspettative dei
partner.
Quindi, non intendo dire che gli elementi devono necessariamente essere presenti
rispetto ad una quantit o qualit standard, ma che devono essere presenti ad un
livello sufficiente a soddisfare le esigenze di chi vive il rapporto.
Un esempio per tutti: se due partner fanno una scelta consapevole di astensione
sessuale, la mancanza di attivit sessuale non pi un problema della coppia.
Io francamente credo che in situazione normali (persone adulte e sane), tutti i livelli
siano essenziali per un individuo, ma non mi interessa approfondire ora questo
discorso.
Il livello emotivo di una relazione quello che riguarda la soddisfazione del tuo
bisogno di amore, di connessione con laltro, di supporto, di reciproca comprensione,
di intimit emotiva.

Pagina 22

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Hai mai vissuto una relazione in cui ti sentivi totalmente compreso ed accettato
dallaltro, sentivi di poter condividere i tuoi pensieri e le tue emozioni, sentivi di
essere protetto dal tuo partner ed allo stesso tempo desideravi proteggerlo?
Ecco quella era una relazione in cui il tuo bisogno emotivo era totalmente appagato.
Questo non ha necessariamente a che vedere con altre dimensioni della relazione:
puoi sentirsi emotivamente appagato da una persona per cui non provi attrazione
fisica o con cui non condividi alcun interesse.

IL PRINCIPIO DI BILANCIAMENTO

Livello
sessuale

Livello
emotivo

Livello

intellettuale

Acqua

Fuoco

Aria

Terra
Livello
progettuale

Pagina 23

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Il livello intellettuale riguarda la condivisione di interessi, di passioni, di forme di


divertimento, di visioni del mondo, di valori.
Il termine intellettuale va interpretato in senso molto ampio: quando siamo
nellambito del principio di Bilanciamento, per livello intellettuale intendiamo tutto ci
che lega due persone a livello mentale, non emotivo e non sessuale. Pu anche essere
il fatto di condividere la passione per i viaggi, per una squadra di calcio, per un
hobby, o avere un interesse professionale simile. Quando due persone condividono
interessi, livello culturale, stili di vita, convinzioni e valori, gusti, hobby e passioni il
rapporto ne viene molto rafforzato.
Laffinit intellettuale, ha anche molto a che fare con lidea di divertimento ed, infatti,
si pu misurare anche in relazione al fatto che due partner sappiano divertirsi quando
stanno insieme: c soddisfazione del bisogno intellettuale anche quando si desidera
fare insieme le stesse cose, quando ci si diverte insieme anche senza fare qualcosa di
speciale, quando il partner un po come il tuo migliore amico, quello con cui vuoi
condividere esperienze.
Il bisogno di comunanza intellettuale si soddisfa anche quando due partner
condividono dei valori e sono accumunati da un ideale politico, civile, spirituale, o
religioso. Non parlo, invece, del fatto di condividere una missione perch questo fa
pi parte del livello progettuale, come vedremo pi avanti.

Il livello sessuale non ha bisogno di particolari spiegazioni: ovviamente fa


riferimento al livello di appagamento sessuale che offre un rapporto. Importante
capire che tale appagamento no deve essere inteso solo da un punto di vista fisico,
ma anche mentale. Quanto pi c intesa fisica e sintonia nel concepire il sesso, quanto
pi la vita di coppia ha intensit e tenuta. Non si tratta banalmente di calcolare
lintesa in modo quantitativo (numero o durata dei rapporti sessuali), quanto della
qualit della relazione sessuale fra due persone, che si pu esprimere con le modalit
pi varie e disparate. Ci sono relazioni molto appaganti dal punto di vista sessuale
Pagina 24

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

che prevedono pochi contatti fisici classici ma sono caratterizzati da una alta
tensione sessuale mentale fra i due partner, e altre in cui la componente fisica
prevalente. Ci sono rapporti in cui la sessualit si esprime con grande intensit
emotiva ed altri in cui espressa in modo morbido e rilassante.
Mi capitato, a volte, di parlare con persone che temevano di vivere una relazione
non valida dal punto di vista sessuale perch la paragonavano con le proprie
esperienze precedenti e notavano la diversit rispetto al passato. In realt, in questo
ambito non sono validi i confronti: la domanda vera se la sensazione che si vive
allinterno di un rapporto positiva e soddisfacente. Se lo , non importa che la
relazione segua o meno degli standard pi o meno condivisi dagli altri.

Infine, il livello progettuale riguarda lesistenza allinterno di una coppia di un


progetto di vita. Parliamo sia del tradizionale progetto legato alla creazione di una
famiglia, ma non necessariamente solo di questo. Pu essere un obbiettivo comune, un
sogno o unaspirazione, unattivit professionale sviluppata in due insomma tutto ci
che rappresenta un elemento di unione dei due partner nei confronti dellesterno:
un esempio di progettualit alternativa quello di una mia coppia di amici senza figli
che, estate dopo estate, sta portando avanti il progetto di fare insieme il giro del
mondo nel corso degli anni vissuti insieme.
Il livello progettuale importante perch cementa ununione e permette alla coppia di
passare tempo insieme senza rinchiudersi al proprio interno, ma proiettandosi nel
mondo e quindi vivendo il tempo insieme in modo non claustrofobico, ma aperto a
stimoli e relazioni esterne.
Ognuno di questi livelli ha una corrispondenza con uno dei quattro elementi di cui,
secondo alcune tradizioni del pensiero umano, si compone la realt: fuoco (la passione
e il desiderio), aria (il pensiero e il divertimento), acqua (le emozioni e le sensazioni) e
terra (la solidit e la progettualit).

Pagina 25

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Anche se estremamente interessante, e profondo, non entrer qui nei dettagli di


questo tema perch ne avrai gi sentito parlare nel corso base sul sistema BPA o,
pi diffusamente, se hai partecipato ad uno dei corsi dal vivo che tengo nellambito
del progetto www.maschilefemminile.it. Lo stesso discorso vale per le modalit di
misurazione del bilanciamento rispetto ai diversi elementi.
Ci che conta sottolineare, ai nostri fini che:
questi sono i quattro livelli o bisogni che ogni adulto cerca di soddisfare attraverso
una relazione: quando uno di questi elementi non presente ad un livello
sufficiente da soddisfare, almeno a livello base, le tue esigenze cominciano i
problemi. Quando invece questi quattro elementi sono presenti ad un livello che
soddisfa entrambi i partner parliamo di bilanciamento.
Ma, in quali modi pu essere sbilanciata una relazione?
Quanti tipi di relazioni trappola esistono e da che tipo di sbilanciamento derivano?
La tua una relazione trappola?
Lo scopriremo insieme nei prossimi capitoli...

Pagina 26

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

2.5 Cosa significa essere in una relazione trappola?


Nei miei corsi uso spesso la metafora del tavolo per spiegare come funzionano le
relazioni ideali e le relazioni trappola perch credo che, anche se poco fantasioso e
raffinato, sia molto chiaro.
Immagina un tavolo con 4 gambe: il tavolo la relazione e le gambe rappresentano
ognuna uno dei 4 bisogni soddisfatti.
Cosa

succede quando una o pi gambe del tavolo non ci sono, o vengono a

mancare?
Se pensi di togliere le gambe ad una ad una, ad ogni supporto che levi, ovviamente,
il tavolo diventa meno stabile: con 4 perfetto, con 3 gambe pu reggersi almeno
che non appoggi un peso, con 2 forse sta in piedi ma non puoi usarlo per fare nulla,
con uno non un tavolo, ma dei pezzi di legno sul pavimento.
Volendo schematizzare e dare etichette, possiamo individuare 4 diverse categorie
di rapporti in base a quanti elementi del principio del bilanciamento sono presenti in
modo soddisfacente nella relazione.
Chiediti quanto sei soddisfatto della tua relazione rispetto ai 4 elementi (emotivo,
intellettuale, sessuale e progettuale) e gi in base a questa prima domanda puoi
scoprire se sei in una relazione ideale o in una relazione trappola.
Di seguito, propongo una veloce classificazione delle relazioni secondo il principio del
bilanciamento, che ci serve per capire la natura delle relazioni trappola, nel prossimo
capitolo.

LE RELAZIONI IDEALI: SODDISFAZIONE PER 4 LIVELLI SU 4


Le relazioni che soddisfano lindividuo sotto tutti e quattro gli aspetti previsti dal
principio del bilanciamento sono relazioni virtualmente perfette: le definiamo
relazioni ideali.
Pagina 27

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Queste relazioni sono bilanciate, e quindi sono una base solida per levoluzione
dellindividuo: non assorbono energie, ma anzi le creano, rendendole disponibili alla
persona per realizzarsi anche in ambiti esterni alla relazione.
Si tratta di rapporti equilibrati perch assicurano a chi li ha stabiliti sia la serenit
e la sicurezza che derivano dal supporto emotivo e dalla progettualit comune che
la variet offerta da una relazione calda e appassionata, divertente e
intellettualmente stimolante.
Una relazione cos, resiste anche ad eventuali crisi, che inevitabilmente si presentano in
tutte le coppie. Perch?
Perch, anche quando uno dei 4 bisogni non viene soddisfatto per un periodo pi o
meno lungo, i tre restanti garantiscono tenuta al rapporto.
Ad esempio, se in una relazione ideale subentra lelemento destabilizzante di un
fallimento di un progetto comune (la possibilit di avere figli, la crisi dellazienda di
famiglia, un serio problema economico o di salute ) i tre restanti elementi
consentono di mantenere saldo il rapporto per il tempo necessario a ricostruire un
progetto comune su nuove basi.
O ancora, se in una coppia che ha sviluppato una relazione totalmente soddisfacente,
viene a mancare per un periodo lintesa sessuale, comunque laffetto, il supporto
emotivo, la capacit di divertirsi insieme, gli interessi condivisi e lesistenza di progetti
comuni fa si che il rapporto possa resistere a lungo fino al ristabilimento dellintesa
originaria, magari con modalit diverse.
E' proprio necessario che una relazione sia bilanciata per tutti e 4 gli elementi? No,
non necessario, solo molto desiderabile.
In effetti, nella pratica, ho incontrato molte coppie che vivono felicemente in relazioni
bilanciate solo su tre elementi, ma questo perch riescono a trovare all'esterno della
coppia elementi in grado di bilanciare la propria relazione. Di fatto ricercando fuori
dalla coppia ci che manca stabiliscono un equilibrio in cui attivit esterne fanno da
"quarta gamba" alla relazione. Deve esserci per una condizione di fondo perch
Pagina 28

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

questo equilibrio funzioni: entrambi i partner devono condividere l'idea che quel
determinato elemento mancante possa essere compensato con fonti esterne. Faccio
un esempio molto concreto: se in una relazione manca l'aspetto della soddisfazione
sessuale ed uno dei due partner la trova fuori dalla coppia, l'equilibrio non stabile
in quanto l'altro partner vivr una situazione frustrante di assenza di un elemento.
Tale frustrazione pu portare ad una esplosione (del rapporto) o ad una implosione
(della persona) e determinare situazioni di sofferenza. Viceversa, se entrambi i
partner decidono di soddisfare esternamente alla coppia i loro desideri sessuali e
riscono, in questo modo, a garantirsi un equilibrio, il rapporto pu funzionare.
Resta per un elemento critico essenziale, ovvero che l'equilibrio garantito da un
puntello esterno che quando viene a mancare ingenera problemi di stabilit al
rapporto.
Un rapporto bilanciato su quattro dimensioni, insomma, una assicurazione sul futuro
ed il tipo di relazione che ha la reale possibilit di durare "per sempre" superando
i classici momenti di stanchezza o di vera e propria crisi, facendo leva sulla propria
completezza.

LE RELAZIONI SODDISFACENTI: SODDISFAZIONE PER 3 LIVELLI SU 4


Le relazioni che soddisfano 3 dei 4 bisogni fondamentali sono buone relazioni:
relazioni soddisfacenti. Queste sono le pi diffuse fra le relazioni che durano anni
e, tutto sommato, possono consentire di vivere serenamente per tutta la vita; mancano
per di quella pienezza e soddisfazione che solo le relazioni ideali possono
garantire.
Paragono questi rapporti ai tavoli a 3 gambe: se se ne producono e se ne vendono
significa che possono svolgere la loro funzione, ma ovviamente hanno alcuni punti
deboli.
Uno fra tutti: ha un equilibrio meno stabile e quindi un urto lo pu rovesciare.

Pagina 29

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Lo stesso vale per una relazione: se manca un elemento, la relazione pu durare a


lungo, o anche per sempre, ma solo se non ci sono scosse troppo forti.
Quando poi subentra un problema, ecco che la relazione pu cadere, perch perde
lequilibrio che la caratterizzava.
Credo che molti di noi abbiano vissuto questo tipo di rapporti: io stessa sono stata in
un paio di relazioni molto lunghe di questo.
Sono rapporti che ricordo con grande piacere ed affetto e lunico motivo per cui ne
sono uscita che, ad un certo punto, intervenuto un fattore esterno che ha alterato
lequilibrio di uno dei tre pilastri che sorreggevano la relazione: con due sole
gambe la relazione non riuscita a proseguire.
In un caso saltato il collante progettuale: ho perso fiducia nel progetto di vita che ci
univa. Non ho pi creduto che fosse possibile realizzare ci che aveva guidato la
nostra relazione ovvero, da un lato la creazione di una famiglia tradizionale, e
dallaltro il progetto artistico professionale in cui da tanti anni stava investendo il mio
compagno e nel quale io lo sostenevo con entusiasmo.
Caduti questi orizzonti della coppia, mi sono resa conto di trovarmi in una relazione
comunque piacevole, perch soddisfacente dal punto di vista emotivo e sessuale, ma
che non mi avrebbe portato da nessuna parte come persona e come donna.
Nellaltro caso, in un periodo di grande stress professionale, la mancanza del 4
elemento che avrebbe potuto rendere la mia relazione ideale diventata cos
rilevante per me che non ho pi potuto convivere con una relazione che sentivo
stretta e carente, per quanto sufficientemente bilanciata. Per questo, dopo un
periodo di dubbi, ho interrotto il rapporto.
E giusto accettare questo tipo di relazioni? Dipende da te e da cosa vuoi dalla tua
vita. Come dicevamo in precedenza, una compensazione esterna dell'elemento
mancante pu essere funzionale...vero che la tua relazione diventa un "contenitore"
pi che uno spazio che ti consente si sviluppare e trarre energia per fare tutto ci che
ti piace.
Pagina 30

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Pensa, ad esempio, ad una relazione pienamente soddisfacente sotto il profilo


emotivo, sessuale e progettuale, ma in cui i due partner non condividono alcun
interesse o passione: non pensano nello stesso modo, non amano le stesse attivit...in
qualche modo non parlano la stessa lingua.
Sono le classiche relazioni antiche in cui ognuno occupa tutto il proprio tempo libero
con passioni ad attivit completamente diverse: lo spazio di comunanza fra i due
solo quello relativo alla famiglia o alla casa.
Potresti tollerare di vivere cos per sempre?
Puoi concepire di non poter condividere niente di ci che ti piace e ti stimola con il/la
partner?

In realt, importantissimo ritagliarsi degli spazi di autonomia nella


vita di coppia, momenti di divertimento e relax da vivere da soli con
altre persone, ma, perch la relazione sia bilanciata importante non
confinare il divertimento e la condivisione di interessi esclusivamente
allesterno della relazione.

Questa scelta, infatti, anche se praticata da molti, toglie linfa vitale al rapporto: se
non riesci a divertirti e crescere con il tuo partner, gradualmente non vuoi pi passare
tempo con lei o con lui, e la relazione si svuota. Resta una tranquilla, noiosa relazione.
Negli altri casi, invece, restano:
- relazioni amicali (relazioni progettuali, emotive e intellettuali, ma sessualmente
carenti). Queste relazioni funzionano bene in tarda et o quando per ragioni molto
particolari i due partner decidano di rinunciare al sesso, ma si tratta di casi molto rari.
In generale, infatti, il sesso essenziale per mantenere vivo il legame emotivo e per
"scaricare" tensioni di altro genere che si creano normalmente nella vita quotidiana;

Pagina 31

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

- relazioni fredde (relazioni progettuali, intellettuali, sessuali ma emotivamente


carenti). Queste relazioni sono divertenti e spesso funzionali a una forma di stabilit
"esterna" della coppia, soprattutto nel caso in cui ci siano forti interessi economici a
fare da "collante" ma faticose: quando manca l'affettivit mantenere vivo un
rapporto richiede sforzi o valutazioni razionali a cui il nostro cuore non sempre in
grado di adeguarsi;
- relazioni sospese (relazioni intellettuali, sessuali, emotive ma progettualmente
carenti). Queste relazioni possono funzionare prevalentemente per persone che
abbiano gi avuto una famiglia con partner precedenti e siano fortemente impegnati
in propri progetti personali che li assorbono molto. Sono rapporti in cui non c' volont
di costruire ma solo di vivere momento per momento;
Ma torniamo alla domanda da cui siamo partiti, ovvero: E giusto accettare questo
tipo di relazioni?
Posso rispondere in due modi diversi in base alla situazione.
La mia idea di base che se ti trovi in una relazione soddisfacente vale
assolutamente la pena di investire per portarla al livello superiore, lavorando sul
bilanciamento (inteso secondo i criteri del sistema BPA) ovvero lavorare per migliorare
laspetto in cui rilevi una carenza importante per te.

Se ci riesci, otterrai due risultati:


- da un lato metterai il rapporto al riparo da possibili crisi;

- dallaltro sarai pi soddisfatto e potrai costruire un rapporto ideale che


rappresenter una base per la tua evoluzione personale.

Per contenuti intendo le 4 dimensioni, mentre per contesto della relazione intendo ci
a cui facevo riferimento prima parlando delle relazioni ideali ed ipotizzando che

Pagina 32

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

possano essere "perfette" anche in mancanza di un elemento qualora questo sia


compensato esternamente.

Se vuoi aspirare ad evolvere come persona, il passaggio da relazione


soddisfacente a relazione ideale uno dei passaggi irrinunciabili. Questo
passaggio pu avvenire sia migliorando i "contenuti" della tua relazione che
migliorando il "contesto"della relazione.

Se la coppia sceglie, in modo consapevole e condiviso, che un elemento carente possa


essere ritrovato all'esterno della coppia pu garantire al proprio rapporto la stabilit
e la pienezza necessarie per farlo diventare un rapporto ideale: questo ci che
definisco migliorare il contesto. L'importante che cerchi comunque di portare un
"pezzetto" dell'elemento mancante anche all'interno della coppia.
Per questo, "lavorare" su un rapporto bilanciato su tre elementi significa sviluppare il
quarto elemento sia all'interno che all'esterno per sentirsi soddisfatti come individui e
per non scaricare sul partner le proprie insoddisfazioni.

LE RELAZIONI TRAPPOLA: SODDISFAZIONE PER 2 LIVELLI SU 4


Ci sono poi relazioni soddisfacenti solo su due livelli: sono proprio queste, quelle che
chiamo relazioni trappola.
Proprio come una trappola per topi, contengono alcuni elementi molto attraenti,
ovvero due elementi presenti, spesso, ad un livello estremamente soddisfacente: una
volta che ci sei dentro per, pur godendo di quella piacevolezza, resti incastrato in un
rapporto che non ti d tutto quello di cui hai bisogno, ma da cui non riesci nemmeno
ad uscire.

Pagina 33

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Le relazioni su due soli livelli sono relazioni pericolose perch in realt, per un periodo
anche molto lungo, risultano molto comode o molto stimolanti dal momento che
soddisfano a livelli molto alti due bisogni che nellindividuo sono pi profondi.
Tuttavia, essenziale scappare o cambiarle radicalmente se si vuole crescere come
individui ed essere davvero felici.
In base a quali bisogni soddisfano, esistono 6 tipi di relazione trappola e nel prossimo
capitolo vedremo quali sono e come funzionano.

LE RELAZIONI UNIDIMENSIONALI: SODDISFAZIONE PER 1 LIVELLO SU 4


Parlo delle relazioni unidimensionali solo per completezza, ma raro trovarle nella
realt: sono quelle che funzionano ad un solo livello e, proprio per questo, difficile
che resistano per molto tempo. Di fatto, la loro natura non quella di un rapporto di
coppia, e non possiamo definire le persone che vivono queste relazioni veri e propri
partner.
Le relazioni unidimensionali sono relazioni completamente squilibrate che, spesso,
restano in vita solo sulla base di motivazioni molto particolari come linteresse
economico o il senso di colpa di uno dei due partner. In generale, sono sorretti da una
forma di dipendenza di un partner dallaltro.

Nelle relazioni unidimensionali non ci sono partner, ma:

- nel caso di relazioni sessuali, i due protagonisti pi che partner sono amanti. Se
entrambi sono consapevoli di questo, in realt non si pone nessun problema:

una scelta consapevole fatta da due adulti. Il problema nasce, invece, quando
uno dei due confonde questo rapporto con una relazione e nascono aspettative

Pagina 34

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

di carattere diverso o quando la pratica della sessualit comincia a creare


anche dei collegamenti di carattere emotivo;
- se il livello della relazione non quello sessuale ma uno dei tre restanti, allora
parliamo di compagni di giochi, nel caso in cui lintesa sia essenzialmente

intellettuale, amici se il livello quello emotivo, o soci/colleghi se lunione di


tipo progettuale.
Personalmente non credo che le relazioni unidimensionali siano relazioni trappola in
quanto, chi le vive, totalmente consapevole di trovarsi in un rapporto squilibrato e
non ha mai un dubbio rispetto a questo aspetto.
Di fatto non si resta intrappolati in un rapporto unidimensionale: si sceglie di restarci
per una motivazione precisa.
Chi, ad esempio, vive una relazione solo sessuale priva di un forte coinvolgimento
emotivo o intellettuale, sa quello che fa e ne pu uscire in qualsiasi momento. Se
stenta ad uscirne perch, in realt, sussiste, oltre al legame sessuale anche un altro
legame. Il sesso fine a se stesso, da solo non cos potente da intrappolare.
Chi si sposa per interesse, lo fa consapevolmente e resta nella relazione fino a che
non dovesse intervenire o un interesse economico pi rilevante o motivazioni di altro
genere (come linnamoramento nei confronti di una terza persona, ad esempio).

Pagina 35

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

3.

QUANTI TIPI DI RELAZIONE TRAPPOLA ESISTONO?

3.1 I campanelli dallarme: messaggeri ignorati


Se le relazioni trappola nascono e si sviluppano in assenza di Bilanciamento della
relazione ed Allineamento di uno dei due partner, possono esistere tante relazioni
trappola quante sono le possibilit di sbilanciamento della relazione. Come abbiamo
detto, le relazioni trappola sono caratterizzate dalla presenza di due elementi
presenti ad alti livelli - e quindi molto soddisfacenti per lindividuo - e due elementi
carenti, fonte di frustrazione. In base a quali sono gli elementi presenti e gli elementi
carenti, nascono diverse tipologie di relazioni trappola.
In questa sezione del libro le esploriamo, per capire meglio il concetto di relazione
trappola e per fornire gli strumenti necessari a capire se ti trovi in una situazione di
questo tipo.
Leggendo le descrizioni, ti accorgerai di quanto spesso le persone si trovino in
relazioni trappola e non se ne accorgano.
Ovviamente pi facile riconoscere una Relazione Trappola Drammatica, per tutto
il pathos che laccompagna, ma spesso chi vive in una Relazione Comoda non
porta lattenzione alle limitazioni che sta accettando e capisca che deve intervenire
se vuole vivere in modo autentico.
In realt il campanello dallarme c sempre e, solitamente, si presenta sottoforma di
dubbio. Chi vive una relazione di questo tipo spesso:
- ha la sensazione che manchi qualcosa;

- si chiede se lamore dei film e dei libri esista veramente;

- si sente bloccato nel rapporto, ma pensa che questa sensazione sia frutto di
aspettative eccessive.

Pagina 36

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Per, ci che accade che

Lessere umano flessibile, ma conservatore: a volte sembra pi doloroso


cambiare una situazione a cui si abituati, che piegarsi a condizioni
inaccettabili. Questo il motivo per cui quando un individuo comincia a
percepire linsoddisfazione per la relazione, rimuove o sopprime il disagio.

Come e perch si sopprimono queste sensazioni?


Accade tramite delle convinzioni che funzionano come dei tutori dellordine:
intervengono a bloccare il processo di consapevolezza.
Sono false convinzioni come:
- tanto la relazione perfetta non esiste;
- non puoi cambiare un rapporto dopo 10 anni o il anche: non puoi lasciare tutto a
40 anni e pensare di rifarti una vita;
- non puoi avere tutto: devi scegliere se preferisci stare con una donna sexy o con una
donna dolce o lequivalente femminile Scegli: o sposi un uomo affidabile o uno
affascinante;
- sei comunque fortunato ad avere un rapporto che pi o meno funziona: per inseguire
lutopia di un rapporto perfetto, metti a rischio una relazione vera
- ora che ho due figli, non troverei comunque un altro uomo o anche per cercare di
migliorare la mia situazione, devo aspettare che i figli siano cresciuti.
Riprender questo tema pi avanti per non ripetere ci che hai gi letto nel manuale
del corso base Sexualpolarity sul sistema BPA e perch alcune considerazioni
saranno riprese pi avanti: passiamo subito alla descrizione delle relazioni trappola.
Partivamo dalla domanda: quanti tipi di relazioni trappola esistono?

Pagina 37

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Dal momento che gli elementi del sistema sono quattro (emotivo, sessuale, intellettuale
e progettuale) le possibili combinazioni di presenza/carenza sono sei.
Per comodit di esposizione, le ho suddivise in due grandi categorie: Relazioni
Trappola Comode e Relazioni Trappola Stimolanti.

3.2 Le relazioni trappola comode


Le relazioni Comode, che avevamo definito anche Stabili, in contrasto con quelle
drammatiche molto pi dinamiche, sono quelle che creano assuefazione grazie alla
loro grande capacit di fornire sicurezza e stabilit.
I due elementi del principio di Bilanciamento che forniscono maggiore percezione
di sicurezza e stabilit sono quello emotivo e quello progettuale e quindi non c
da stupirsi se le relazioni comode sono quelle che combinano prevalentemente unalta
presenza di questi due elementi.
Ma non dimentichiamo che anche una buona intesa sessuale fornisce un senso di
sicurezza: sapere che piacciamo fisicamente al nostro partner e che ci trova attraenti
ci fa sentire pi sicuri del fatto che rester con noi, ci riallinea alla nostra essenza
sessuale, ci riconferma la validit della relazione e rinsalda il legame ogni volta che
riviviamo il rapporto sessuale.
Per questo motivo, le relazioni comode sono quelle che combinano in modi diversi la
soddisfazione sul livello emotivo, progettuale e sessuale.
Chi resta intrappolato in queste relazioni?
Le persone che sentono bisogno di tranquillit emotiva e che attribuiscono una grande
importanza alla sicurezza percepita, pi che alla variet delle esperienze. Anche
coloro che hanno molto bisogno di esser accuditi nei loro bisogni di base e sono poco
indipendenti nelle incombenze della vita quotidiana, sono particolarmente esposti.

Pagina 38

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Gli uomini sono pi facilmente esposti al rischio di restare intrappolati nelle


relazioni Comode perch, pi delle donne, tendono a ricercare il
divertimento o la condivisione intellettuale al di fuori della coppia. Quindi,
pi facilmente, sono portati a pensare che la soddisfazione di alcuni
elementi siano sufficenti per un rapporto bilanciato.

Nellimmagine della prossima pagina trovi schematizzate le tre tipologie di Relazioni


Trappola Comode, suddivise in base agli elementi che ne determinano lattrattivit
per chi le vive: ovviamente, combinazioni diverse creano relazioni con caratteristiche
diverse e, quindi, con sbilanciamenti diversi.

I RAPPORTI CUSCINO
Un esempio classico di relazioni trappola sono i Rapporti Cuscino in cui c grande
intesa emotiva e sessuale, ma non c affinit intellettuale, capacit di divertirsi
insieme e nessun progetto di vita in comune, o sogno condiviso. Sono relazioni molto
piacevoli, tanto piacevoli da creare dipendenza, ma che, come tutte le relazioni
trappola sono monche e quindi destinate a creare gravi frustrazioni in almeno uno
dei due partner.
I due partner sono costretti a ricercare compensazioni per gli elementi che mancano
(divertimento, interessi, progettualit) al di fuori della coppia e questa scelta svuota il
rapporto.
Gli uomini sono spesso protagonisti di queste relazioni perch trovano quasi normale
ottenere compensazione al di fuori della coppia per questi bisogni: condividono le
passioni ed il divertimento con gli amici, la progettualit con i soci o i colleghi.
Ti chiederai: ma non normale condividere passioni con gli amici e divertirsi con loro?

Pagina 39

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

LE RELAZIONI TRAPPOLA COMODE

Cuscino

Super-stabili

Anni 50

Emotivo

Emotivo

Progettuale

Sessuale

Progettuale

Sessuale

Certo, come dicevo nello scorso capitolo, mantenere ambiti di indipendenza e


spazi di divertimento al di fuori della coppia essenziale per coltivare la propria
individualit; ci che non funzionale escludere dalla relazione a due tutto ci
che ha a che fare con la soddisfazione del bisogno intellettuale: condivisione,
interessi, divertimento, approfondimento.
Per capire meglio, ti faccio lesempio di Carlo:

un uomo brillante, con molti interessi ed molto sportivo, ha 40 anni ed ha una


relazione con Marta da circa 10 anni. E legato a lei da un affetto certamente molto
profondo: da lei si sente compreso, apprezzato, coccolato. Vuole tutto il meglio per lei

Pagina 40

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

e ne parla con grande dolcezza. Inoltre le piace molto, il sesso sempre intenso, anche
dopo 10 anni, e lei corrisponde perfettamente al suo ideale fisico di donna.
Non riesce a pensare alla propria vita senza di lei, ma con lei si annoia. Dopo
qualche ora con Marta, Carlo non sa pi cosa dire e cosa fare: assorbita la sua dose di
dolcezza e di coccole ha solo voglia di trovare stimoli uscendo di casa ed andare ad
incontrare gli amici o praticare i suoi sport preferiti.
Non parliamo dellidea di vivere insieme: certo, glielo ha promesso tante volte negli
ultimi 5 anni che andranno a convivere, ed ogni tanto, per rassicurarla o in un
momento di entusiasmo, le ha anche parlato di una villetta in vendita o di un bellissimo
appartamento lasciato libero da un amico. Ma, guarda caso, alla fine nessuno di questi
progetti si concretizzato.
Volutamente non ti parlo di Marta, che nonostante faccia pressioni per far sfociare il
rapporto in qualcosa di pi concreto, non ottiene ci che desidera: non te ne parlo
perch sarebbe facilissimo dimostrarti come questa una relazione trappola per lei.
Ci che mi preme dimostrarti, in realt, che questa una relazione trappola per
Carlo e non solo per Marta.
Carlo, infatti, anche se sostiene di vivere una relazione perfetta, insoddisfatto: la
creazione di una famiglia non essenziale per lui, per sente che manca qualcosa nella
sua vita.
Pi il tempo passa pi sente che la relazione da un lato non lo porta da nessuna parte e
dallaltro lo sta spegnendo: la relazione non gli offre nessuno stimolo a parte quello
sessuale (che per, volendo, riuscirebbe facilmente a ottenere al di fuori della
relazione).
Le pressioni di Marta per passare pi tempo insieme e per concretizzare il rapporto
cominciano a farsi pi forti e a creare tensioni. Queste pressioni lo fanno sentire in
gabbia e generano la necessit di ritagliarsi ancora pi spazio fuori dalla coppia ma
pi lo fa, pi le pressioni di Marta aumentano.
Ho conosciuto Carlo proprio in questo passaggio della sua relazione e ricordo che mi
ha detto una frase simile a questa:
Pagina 41

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Non so cosa mi succede. Vivo una bellissima relazione, ma mi sento in trappola. Sto
con una donna bella, dolce, gentile, sempre disponibile per me, ma allidea di vivere
con lei mi sentirei in gabbia: con lei mi annoio, anche se la amo davvero. Il problema
che non so cosa fare: senza di lei mi sentirei perso, ma pi lei mi chiede di passare
tempo con lei pi sento un bisogno fortissimo di allontanarmi. Se mi allontano sto
male, se mi avvicino sto male. Cosa dovrei fare?
Laspetto interessante che Carlo stato spinto a parlarmi di questa situazione non
tanto per la relazione in s, quanto per le conseguenze che la situazione stava creando
al suo lavoro. Carlo, infatti, un professionista e il suo benessere dipende strettamente
da quanta energia riesce a mettere in ci che fa: la situazione di stress generato dalla
relazione, stava limitando in modo significativo le sue performance.
Questo un caso emblematico di relazione trappola che consuma energia ed impatta
negativamente su altri ambiti della vita.

I RAPPORTI SUPER-STABILI
Un altro esempio sono i rapporti super-stabili, che poggiano sullelemento della
progettualit (ad esempio: la famiglia, un sogno comune, una azienda famigliare )
e dellintesa emotiva: manca la passione e la condivisione di interessi, che vengono
integrati da una forma di affetto che nasce dallabitudine, ma che non reale
condivisione emotiva. Sono rapporti che danno sicurezza che danno la sensazione di
poter durare per sempre e cos fino a quando uno dei due non prende una
sbandata clamorosa per qualcun altro (compensando cos la carenza passionale) o fa
un salto evolutivo dopo il quale comincia a sentire che questa relazione non mi
basta pi: va tutto bene, ma non pi quello di cui ho bisogno.
Fino a quando questo accade le persone sono intrappolate in una relazione priva di
stimoli: i due partner sono insoddisfatti sia sotto il profilo sessuale che sotto il profilo
dellintesa intellettuale e del divertimento. Insomma, una relazione noiosa ma stabile:
una prigione da cui per sembra assurdo andarsene perch che ne sar della
Pagina 42

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

famiglia, dellazienda e come possiamo fare del male al partner a cui vogliamo
cos bene? Chi ci potr garantire lo stello livello di affetto e comprensione?
Il pensiero di una uscita dalla relazione, in questo caso, viene vissuto come un salto nel
buio impraticabile.

I RAPPORTI ANNI 50
Anni fa, lavoravo in azienda come manager responsabile di un ufficio ed il mio capo era
un dirigente settantacinquenne: un uomo molto particolare, aperto su alcuni temi ed
estremamente conservatore su altri. Fra le altre cose, era fieramente schierato contro il
divorzio. Quando, nei momenti di pausa, capitava di parlarne, ed io cercavo di spiegare
perch pensavo che fosse un diritto inalienabile della persona, che non poteva essere
vietato dallo Stato, lui mi rispondeva, invariabilmente : Il mio matrimonio ha sempre
fatto schifo, ma perch avrei dovuto divorziare? Per sposare unaltra st****a come mia
moglie? Abbiamo una famiglia, lei la madre dei miei tre figli e questo va tutelato. I
figli dei divorziati hanno sempre problemi.
Questo tipo di mentalit fotografa bene i rapporti anni 50, che chiamo cos perch
ripropongono un sistema di relazione che era molto diffusa ai tempi dei nostri nonni.
Sono anche rapporti che io, scherzosamente, a volte chiamo: Io Tarzan, tu Jane,
perch spesso si giocano sui ruoli tradizionali delluomo e della donna.
Pensa al classico rapporto in cui lei sta a casa ad accudire i figli e frequenta le
amiche e lui lavora fino a sera, oppure dopo il lavoro va al bar con gli amici: questo
stato di cose, basta ad entrambi e nessuno si aspetta di pi.
E una relazione che cementata da relazioni sessuali soddisfacenti (spesso sorrette
da una forte Polarit sessuale) e da un progetto comune che solitamente quello
della creazione e sviluppo della famiglia.
Non possiamo parlare per dellesistenza di un vero legame emotivo fra i due
partner: non c comprensione profonda ed accettazione totale dellaltro, quanto un
affetto che nasce dallabitudine e dalla consapevolezza che si sta portando avanti

Pagina 43

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

qualcosa di essenziale insieme. Il rapporto fra i due partner ristretto allattivit


sessuale e allattivit famigliare.
Tutto ci che esiste al di fuori di questo, un bisogno o uno stimolo che trova la sua
collocazione esclusivamente al di fuori della coppia. Cos luomo condivide il suo tempo
libero ed i suoi interessi con gli amici e la donna trova solidit emotiva nel rapporto
con i figli.
Nessuno dei due per si sente profondamente compreso, e passare il tempo insieme
un dovere a cui ci si piega solo quando strettamente necessario o se c un obbligo
sociale.
I due partner si sentono intimamente e soli e la loro vita di coppia perde senso in una
routine spersonalizzata (per lei, lui o un altro sarebbe lo stesso, in fondo; per lui, lei o
unaltra non farebbe davvero differenza). Non stupisce che questi rapporti fossero
funzionali nel passato, quando i rapporti coniugali erano sostanzialmente un dazio da
pagare per essere integrati in un sistema sociale che si fondava su matrimonio e
famiglia e che oggi siano fortemente in crisi.
Spesso per sono trappole perch le pressioni sociali esterne (aspettative di famigliari
e conoscenti) o interne (ovvero le convinzioni dellindividuo, sul concetto di famiglia e
di coppia) impediscono di uscirne. La progettualit comune e lo scarico di frustrazione
attraverso la soddisfazione sessuale, limitano le pressioni alluscita pur sacrificando
lindividuo in un rapporto mutilato di condivisione profonda.

3.3 Le relazioni trappola stimolanti


Le relazioni Stimolanti, pur creando dei blocchi allo sviluppo della persona,
funzionano nel modo esattamente contrario alle relazioni comode: poggiando su una
fortissima sintonia intellettuale, condivisione di gusti e passioni, gradevolezza e
divertimento del tempo passato insieme, a volte anche apprezzamento sociale della

Pagina 44

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

coppia, rendono cos piacevole la relazione che, uscirne, sembrerebbe non avere
senso.
Tuttavia, la mancanza di alcuni elementi essenziali allo sviluppo della relazione e alla
felicit di chi la vive impongono scelte radicali: cambiamento o allontanamento.
Lo schema presentato nella prossima pagina illustra le 3 tipologie di

Relazioni

Trappola Stimolanti riassunte nello schema che, come vedi, ha come elemento pivot
proprio lelemento intellettuale, associato, di volta in volta ad uno degli altri elementi
del principio del Bilanciamento.
Tutti questi tipi di rapporti sono accomunati da un elemento problematico, ovvero,
un forte sbilanciamento che fa si che la relazione sia una fortissima e
piacevolissima relazione umana, ma non un vero e proprio rapporto di coppia.
Per questa ragione, si tratta di rapporti che nel lungo periodo portano a frustrazioni
dovute alla carenza dei due elementi mancanti, ma la loro piacevolezza rende molto
difficile allontanarsi. Questo genera un circolo vizioso che aumenta la frustrazione
dovuta al fatto che non si riesce a vivere senza il partner, ma nemmeno insieme al
partner.

I RAPPORTI DA MIGLIORI AMICI


Questo tipo di rapporto molto solido perch garantisce sia la serenit derivante
dallintesa emotiva profonda, che la variet offerta dallintesa intellettuale. I due
partner si vogliono davvero bene e si divertono cosa desiderare di pi?
ProbabilmentelAmore perch in realt, questo tipo di rapporto pi unamicizia
profonda che un rapporto d amore.
Possiamo, infatti, definire una relazione damore completa quella che non si fonda
anche su una reale attrazione sessuale fra i partner?

Pagina 45

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

LE RELAZIONI TRAPPOLA STIMOLANTI

I migliori
amici

Superstimolanti

Sociali

Emotivo

Intellettuale

Progettuale

Intellettuale

Sessuale

Intellettuale

La mia convinzione che la risposta sia no: la componente sessuale un elemento


essenziale di un rapporto di coppia.
E ovvio che, biologicamente, la finalit della coppia una finalit prettamente
sessuale e quindi, negare questo aspetto, equivale a negare un fatto di natura.
Al di l di questa evidenza, se un rapporto risulta essere spento sotto il profilo
sessuale, non pu funzionare a lungo per i seguenti motivi:
Pagina 46

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

- la pulsione sessuale non sopprimibile in un adulto sano ed in equilibrio: non


soddisfarla allinterno della coppia implica nel lungo periodo - o frustrazione

o ricerca di compensazione allesterno;


- il sesso ha comunque la capacit di rinsaldare il rapporto e di favorire lo

scarico di tensioni: la mancanza del legame creato dal sesso crea crepe nel

rapporto non bilanciabili con altre componenti.


Per questi motivi quello che accade che i due partner che vivono questo tipo di
relazione, hanno difficolt ad abbandonare un rapporto cos gratificante, ma allo
stesso tempo vivono frustrazioni dovute o alla rinuncia ad una parte essenziale di se
stessi, o alla necessit di ricorrere a fonti esterne di gratificazione.
Per questo definiamo una relazione trappola questo tipo di rapporto.

I RAPPORTI SUPER-STIMOLANTI

Le relazioni trappola pi divertenti, intense ed avventurose sono i rapporti superstimolanti che si fondano alta soddisfazione sul fronte sessuale ed intellettuale.
Il loro limite che non prevedono per alcun progetto di vita comune (stile: io a casa
mia e tu a casa tua e niente figli) e nemmeno una reale connessione emotiva, al di la
del normale affetto che pu svilupparsi fra due persone che passano del tempo
insieme. In altre parole, non si pu dire che un partner sia presente per laltro quando
ne ha bisogno e che fornisca supporto emotivo in caso di difficolt: questa una
relazione che vive solo di momenti piacevoli e divertenti.

E il caso di Francesca, che era una mia collega del periodo in cui facevo il mio primo
lavoro ed ero ancora single. Per un paio danni, abbiamo condotto lo stesso stile di vita,
ma lei aveva 35 anni, 10 pi di me. Lavoravamo regolarmente fino alle 8 o 9 di sera e
lasciavamo lufficio perch ci cacciava fuori la guardia giurata che chiudeva a chiave
ledificio. A quel punto, visto che a casa non ci aspettava nessuno andavamo a bere una
Pagina 47

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

cosa in un locale per vedere gente e per approfittare del buffet cos da non dover
preparare la cena e, poi verso mezzanotte si lasciava il locale, ognuno per la sua strada
e ci si rivedeva alle 9 la mattina successiva di nuovo in ufficio.
In realt, ci divertivamo molto in quel periodo: anche se il lavoro ci assorbiva
completamente, non avendo una famiglia o una relazione stabile, non dovevamo
rispondere a nessuno delle nostre scelte e dei nostri tempi.
Le differenze fra me e lei erano, innanzitutto che quello stile di vita soddisfaceva tutte
le mie esigenze di venticinquenne, ma non le sue, che viveva una diversa fase della vita
e poi che io ero single, e lei no.
Lei infatti frequentava da 5 anni Gianpaolo un brillante professionista nel settore della
finanza, molto agiato, separato, con 2 figli e, come, noi molto impegnato nel lavoro.
Di fatto si vedevano solo nei fine settimana, giorni in cui o partivano per week-end in
giro per lItalia e lEuropa o, se stavano a Milano, passavano il tempo dormendo (per
recuperare le energie perse con

il lavoro in settimana), facendo lamore

appassionatamente, discutendo delle loro passioni comuni, dal cinema alla vela, ed
uscendo a cena nei locali pi trendy del momento.
Francesca, in realt dopo aver vissuto per anni un rapporto cos divertente e
scintillante, cos soddisfacente dal punto di vista sessuale, ma anche sociale (tutti le
invidiavano quel fidanzato brillante, ricco e prestante), un rapporto che lei stessa
apprezzava per la libert che le permetteva, avrebbe desiderato cominciare a costruire
qualcosa, ma Gianpaolo non ne voleva sapere. Separato da 10 anni, non aveva mai
nemmeno pensato di chiedere il divorzio, perch non era interessato a ricostruirsi una
famiglia.
Francesca aveva gi provato svariate volte ad uscire dalla relazione senza riuscirci,
perch ogni volta, dopo 2 settimane o 2 mesi, lui la chiamava proponendole un weekend romantico e lei cedeva o allidea di fare ancora una volta lamore con lui o alla
noia della vita senza fuori da quella relazione cos divertente.
Negli ultimi anni era diventato un continuo tira e molla fatto di litigi, allontanamenti e
ritorni ricuciti da nottate damore roventi.
Pagina 48

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

La storia poi finalmente terminata, ma solo dopo 3 anni di schermaglie, perch la


sera dopo la morte della madre di lei, lui ha cenato a casa di Francesca e poi ha
pensato di andare al cinema con amici per lasciarla sola con il suo dolore, o pi
precisamente sola con i piatti da lavare, perch Francesca gli interessava solo quando
era allegra e scintillante. Lei finalmente aveva toccato il punto di picco negativo che le
consentiva di staccarsi da una relazione in cui la condivisione emotiva era inesistente.
Le persone che cadono in questo tipo di trappola sono, spesso, quelle che hanno
impegni professionali cos pressanti che resta loro poco tempo ed energia per un
impegno emotivo reale.
Queste relazioni sono quindi rapporti ricreativi che garantiscono passione e
divertimento: sono rapporti stimolanti che fanno bene alla persona nel breve periodo,
ma non la portano da nessuna parte. Lo svantaggio dei rapporti super-stimolanti
che mentre li vivi, non ti accorgi del tempo che passa e rischi di ritrovarti ad un certo
punto solo, senza aver costruito nulla, nemmeno un affetto vero. Inoltre,

dedicare il tuo tempo libero ad una relazione divertente ma sterile ti


impedisce di dedicarti ad attivit, o persone, che davvero potrebbero
riempire la tua vita e darle senso.

Questo tipo di rapporto anche quello che spesso sta alla base della relazione
stile amante fissa: luomo che ha una amante, di fatto riversa sulla famiglia
ufficiale il suo investimento emotivo e progettuale, e sullamate la soddisfazione
dei bisogni sessuali ed intellettuali in senso pi o meno lato.
Questo depriva la moglie dei alcuni elementi e lamate di altri, ma lui riesce a
renderli tutti presenti nella propria vita. Ovviamente questo ha un costo: il dispendio
di energie legato al tenere in vita due vite separate, la schizofrenia interna del vivere
Pagina 49

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

come due persone diverse, la non completezza dei rapporti umano che la persona
vive e, dopo qualche tempo, lo stress derivante dalle lamentele e richieste delluna e
dellaltra donna.
Sempre pi spesso per, in tempi recenti, anche le donne hanno cominciato a dar vita
a questo tipo di rapporti: penso dipenda dal fatto che stili di vita di uomini e donne
tendono a convergere e quindi anche le loro categorie mentali.

I RAPPORTI SOCIALI

Giovanna e Luca sono una coppia invidiatissima nella loro citt: 45enni, fidanzati da
quando ne avevano 25, molto benestanti, sono sposati da 8 anni, hanno 2 figli
bellissimi spesso gestiti dalla baby-sitter, ma davvero allegri e sereni, ed una villetta nel
verde in quartiere molto in.
Sembrano fatti luno per laltra: lui avvocato, e lei la moglie perfetta per le serate nei
circuiti bene, coltivano insieme la passione per la musica jazz, di cui sono profondi
conoscitori e frequentatori di festival anche fuori dallItalia, ed sono entrambi attivi in
iniziative di beneficienza per la tutela dei diritti umani.
Fin da prima del matrimonio erano lanima del loro gruppo: brillanti, intellettuali e
generosi. La loro casa sempre aperta per cene a cui vengono invitate anche 40
persone alla volta. Sono molto conosciuti nella loro comunit di riferimento, sia perch
vengono da due delle famiglie pi benestanti e note, sia per il loro impegno nelle
attivit della comunit locali.
La prima domanda che ti fai quando li conosci ma come diavolo fanno? Dove
trovano il tempo e le energie per fare tutto? Ok che dispongono di molto denaro,
per
Sembra una vita perfetta, ma quando vai in profondit emergono le crepe: tutto
sommato insieme si divertono, ma non hanno pi rapporti intimi da 2 anni ed
Pagina 50

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

entrambi sentono di non poter condividere molto con laltro, al di fuori dei loro
interessi comuni per la musica, i diritti civili e per la vita di relazione.
Di fatto, fin da fidanzati, la loro vita sessuale era ridotta al minimo e laffetto iniziale si
era spento col tempo: erano arrivati al matrimonio quasi sospinti da un fidanzamento
ufficiale rispetto al quale era difficile fare marcia indietro, man mano che il matrimonio
si avvicinava.
Ognuno dei due, in realt, ha avuto brevi relazioni extraconiugali nel corso degli anni:
allinizio se lo sono detti e ne hanno sofferto, ma poi hanno deciso che, tutto sommato,
andava bene cos. Da allora, gestiscono la propria vita separatamente, senza fare
domande allaltro e tollerando, quando non possono ignorare, i momenti di libert
dellaltro. Ci non toglie che continuino a trovare piacevole la presenza dellaltro e
stimolante sotto il profilo intellettuale. Ognuno pensa dellaltro che sia una persona
speciale.
I due partner, come individui, restano legati solo dalla stima reciproca e da un blando
affetto che deriva dal fatto di conoscersi da 20 anni.
La loro vita di coppia, di fatto esiste, solo per lesterno: allinterno vuota.
Questo il motivo per cui definisco questo tipo di relazioni e come rapporti sociali:
perch spesso lo sbilanciamento della relazione viene sopportato in funzione
dellimmagine esterna della coppia, e delle aspettative generate dagli altri (genitori,
parenti, comunit di riferimento).
Sono Rapporti anni 80 perch incarnano i valori di quellepoca: successo e risultati,
valutati secondo metriche esterne pi che interne allindividuo.
In effetti,

Pagina 51

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Dei 4 elementi del principio di Bilanciamento: 2 sono orientati al mondo


esteriore, quello intellettuale e quello progettuale, e 2 sono sono legati al
mondo interiore della coppia, quello emotivo e sessuale.

Ci che accade che le coppie "sociali" funzionano perfettamente sul fronte esterno,
grazie alla progettualit comune e lintesa intellettuale , ma sul fronte interno sono
completamente inconsistenti.
Infatti, la carenza sul fronte emotivo e sul fronte sessuale si sostengono a vicenda
creando un circolo vizioso: la freddezza emotiva non viene riscaldata dal contatto
fisico e sessuale e il contatto sessuale diventa sempre pi difficile da riattivare a
causa della distanza emotiva fra i due partner.
Con questultima descrizione abbiamo concluso lanalisi delle relazioni trappola, e
forse hai gi raccolto gli elementi che ti servono per capire se la tua relazione
una trappola o solo una relazione che necessita di essere migliorata.
Ma prima di dedicarci alla seconda parte del libro, che passa dalla teoria alla
pratica e spiega come liberarsi dalle trappole o cambiarle, voglio chiudere questa
sezione parlando di un ultimo aspetto importante, ovvero: le persone che
alimentano le relazioni trappola.
Parlare di queste persone una scelta "particolare" per chi si occupa di crescita
personale, ma nel prossimo paragrafo scoprirai perch ho deciso di farlo.

Pagina 52

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

4.

LE PERSONE CHE INTRAPPOLANO LE PERSONE

A volte sono le situazioni ad intrappolarci e la colpa non di nessuno. A volte, per,


abbiamo la sfortuna di incontrare persone che cercano di intrappolarci, per un loro
bisogno, per una loro strategia, per un loro gioco.
In realt, ho pensato a lungo se fosse corretto includere o meno questo capitolo nel
libro: la mia perplessit legata a due questioni.
La prima che lidea che ci sia qualcuno che ci tiene in trappola non corretta dal
punto di vista logico.
In altre parole, lunico modo in cui qualcuno pu tenere in trappola unaltra persona
con la violenza: in qualsiasi altro caso c sempre la possibilit di spezzare un
meccanismo relazionale che ci intrappola.
La seconda questione che non trovo che questa idea sia davvero allineata alla
filosofia del sistema BPA .
Il sistema BPA , infatti, imperniato sul concetto di responsabilit personale e,
quindi, dichiarare che qualcun altro responsabile di ci che ci accade in contrasto
con la filosofia di fondo a cui mi ispiro.

Nessuno pu tenerci in trappola: siamo noi che ci restiamo, o perch lo


vogliamo o perch non riusciamo a trovare la forza o la motivazione giusta
per uscirne.

Non intendo, con questo, ripete il concetto ormai banale che volere e potere, ma
che, per uscire da una relazioni trappola essenziale ricominciare a pensare in
chiave di responsabilit e potere personale.
Nonostante questo, ho pensato che fosse importante introdurre anche questo capitolo,
per una ragione precisa: lingenuit e la buona fede delle persone innamorate.

Pagina 53

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Omnia munda mundis, ovvero tutto puro per i puri e, quindi, chi "puro" fatica a
capire che chi di fronte pu essere animato da uno spirito diverso. Per la realt
che la fuori non tutti sono puri, non tutti sono equilibrati, non tutti sono pronti ad
amare, non tutti sono aperti ad avere una relazione profonda. Realizzare questo
importante per acquisire prospettive equilibrate rispetto ai rapporti difficili.
Capita di incontrare delle persone, che per motivi loro, trovano una forma di
soddisfazione di alcuni loro bisogni psicologici, nellincastrare i partner in giochi
infiniti

che esauriscono le energie mentali, e a volte fisiche, del partner

impedendogli di essere felice .


Sapere che esistono questo tipo di persone il primo passo per imparare a
neutralizzarle e per questo ho deciso di parlarne.
Spesso infatti, chi si trova incastrato in una relazione trappola, crede di essere un caso
quasi unico e

non si rende conto di vivere in una situazione che gi stata

decodificata, che gi capitata ad altri, che in qualche modo normale: normale


nel senso che capita pi spesso di quanto si immaginare di inciampare in relazioni o
persone che ci intrappolano.
Questa sezione del libro illustra alcune delle categorie di persone che ci pu capitare
di incontrare.
Lintento non quello di classificare esseri umani, o di definire alcune persone come
disfunzionali, ma di capire che, al di la della nostra responsabilit personale esistono
alcune persone con problematiche non ancora risolte ed imparare a non farci
risucchiare nelle loro dinamiche, illudendoci di essere quello che la cambier o
quella che lo salver.
Considera, quindi, le prossime pagine come un manuale di sopravvivenza.

Pagina 54

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

4.1 Il Dongiovanni
Il Dongiovanni esiste nella realt e non solo nei libri, e non un simpatico playboy
attraente e disinvolto o una donna affascinante e sexy: una persona che vive una
vera e propria sindrome caratterizzata da disturbi della personalit ben conosciuta
dagli specialisti. La sua problematica, per del tutto compatibile con una normale
vita sociale, ed anzi, spesso viene scambiata con una particolare abilit di seduzione.
Qui ne parler in termini maschili, ma ci che scrivo si pu applicare senza problemi
anche alle donne.
Ed in effetti, il Dongiovanni uno specialista: dedica la sua vita ad affinare le sue
armi per affascinare, sedurre e conquistare le donne/gli uomini.
Questo tipo di persona, in realt, non si innamora mai: ha una spinta interna
compulsiva a sedurre tutte le donne che incontra, per poi abbandonarle, perch non
alla ricerca di amore o di piacere sessuale, ma solo di conferme personali.
Solitamente, anche se ostenta sicurezza, un individuo insicuro, con poca stima di se
stesso, che riesce a ritrovare momentaneamente la sua identit solo attraverso le
conferme che gli vengono fornite dal successo della conquista.
In molte occasioni, infatti, non arriva nemmeno a consumare davvero un rapporto
sessuale con le sue prede: gli basta il piacere derivante dal verificare di aver saputo
accendere la passione. Spesso il fatto di non concedersi proprio funzionale ad
accendere ancora di pi il desiderio nella donna che il momentaneo oggetto della
sua passione. Non gli basta accendere linteresse, vuol far innamorare e far perdere
la testa.
Spesso, tante sono le conquiste reali, quanto sono quelle millantate: o nel numero o
nella qualit della preda. Nei suoi racconti, le donne conquistate sono spesso
bellissime, di altissima preparazione culturale, di elevata estrazione sociale.
Il Dongiovanni una persona che, nel profondo, ha paura della perdita di
controllo connessa allinnamoramento: per il Dongiovanni sedurre una donna
significa conquistarla e sottometterla e la finalit di questo continuo lavorio
seduttivo solo quella di verificare continuamente il proprio potere, o esorcizzare
Pagina 55

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

il potere dellamore, e soprattutto cercare la conferma di esistere: "seduco, dunque


valgo", non mi innamoro, quindi sono forte.
Il Dongiovanni ha ovviamente una preferenza per le donne belle, che danno valore
alla sua conquista, ma generalmente non particolarmente esigente: gli piace sedurre
donne attraenti e meno belle; pi giovani, ma anche pi mature. Non discrimina molto,
perch ci che conta ristabilire la supremazia del proprio ego.
In effetti, quando si lega per un periodo pi lungo ad una delle donne che seduce,
raramente sceglie una donna particolarmente bella, affermata o con una forte
personalit, ma preferisce una donna o non particolarmente appariscente o che lui
percepisce inferiore, o per classe sociale o per cultura o per intelligenza: questo a
conferma che in realt, il femminile lo spaventa e quindi cerca di domarlo o stabilire
relazioni pi continuative solo quando si presenta in versioni che lui ritiene meno
pericolose e pi controllabili.
Questo comportamento, basato su rapporti superficiali, porta il Dongiovanni alla
solitudine e ad una vita arida di sentimenti, perch incapace di stabilire un rapporto
vero e profondo con una donna. Darsi profondamente ad una partner, infatti,
significherebbe perdere il controllo ed il potere che la sua ragione di vita.
Chi cade nella trappola del Dongiovanni?
In realt essere sedotta ed abbandonata da un Dongiovanni una fortuna: non si
rischia infatti di cadere nella sua trappola. Il problema nasce quando questo tipo di
persona sceglie di legarsi ad una partner: spesso lo fa come forma di giustificazione
sociale o per avere una sicurezza, un porto a cui tornare e dove essere accolto.
Le donne pi esposte a sviluppare relazioni con i Dongiovanni, sono quelle che
uniscono una leggera tendenza masochista alla convinzione di essere quella che lo
far innamorare e gli far mettere la testa a posto.

Pagina 56

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Le donne vittime dei Don Giovanni, in realt, spesso si percepiscono leggermente


inferiori, o esteticamente o intellettualmente o socialmente e sono riconoscenti e stupite
che un uomo cos attraente, brillante e desiderato abbia scelto proprio loro.
Per questo hanno una grande difficolt ad uscire dalla relazione: pensano che non
troveranno pi un uomo cos affascinante interessato a loro e, a volte, lo giustificano
sostenendo che sono le altre donne a gettarglisi addosso e che quindi lui che
uomo non riesce a tirarsi indietro.
Spesso, infatti, il Dongiovanni seduce in modo molto raffinato: la sua azione seduttiva
poco evidente e quindi da limpressione di essere assalito dalle donne che in
realt, stimola in modo coperto.
Io stessa ho sentito donne, compagne di seduttori compulsivi giustificare i partner e
affermare che le altre lo avranno per qualche giorno, ma lei per tutta la vita o che
meglio uno come lui in condivisione con altre, che un altro in esclusiva.

4.2 Il Giocatore
Il nome spesso utilizzato per questi personaggi, in realt, sarebbe "giocatore
perverso" ma non mi piace: per chiaro nell'identificare chi "gioca" con i sentimenti
delle persone, senza provare alcun senso di colpa ed anzi ricavandone soddisfazione
e senso di identit.
Il termine non mi piace perch il mio lavoro prescinde da ogni giudizio morale: credo
sia corretto osservare i comportamenti e non giudicarli.
Ho per scelto di parlare, di questi "giocatori" mi permette di dare una chiave di
lettura, e quindi anche di fuga, a chi ne ha incontrato uno e non ne consapevole.
Chi ha a che fare con un giocatore si trova incastrato in una dinamica perversa e
altalenante.

Pagina 57

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Dopo una prima fase idilliaca del rapporto, comincia l'elastico che fa sentire
alternativamente desiderati e respinti.
Quando sei vicino al giocatore la tua identit viene svalorizzata, la tua presenza
sembra quasi un peso, le tue richieste di attenzione e rispetto una seccatura.
Quando per ti allontani diventi importante, essenziale, la tua presenza richiesta e
le attenzioni del giocatore si moltiplicano. Sembra che lui (o lei) non possa vivere
senza di te.
In realt, questa altalena emotiva funzionale al mantenimento del potere da parte
del giocatore, che ha bisogno di sentire di avere in mano le redini del gioco.

Come crea la posizione di potere?


Sin dai primi incontri con un "giocatore" vivi sensazioni contrastanti: provi serenit e
confidenza alternati a disagio e una sorta di malessere, come se in questa persona ci
fosse qualcosa di ambiguo.
Il giocatore ti sa mettere a tuo agio, inducendoti ad aprirti e dire ci che avresti
voluto tenere per te. Ma lui, quando vuole, cos tranquillizzante, simpatico brillante
ed affettuoso che ti sembra normale aprirti completamente.
Linteresse che dimostra per la tua intimit ti fa sentire importante e ti da lillusione
che ci sia una vera comunicazione fra voi. In realt non cos: se fai attenzione noti
che invece non ti dice niente di lui, o ti comunica solo il minimo indispensabile per
creare un rapporto che ti fa aprire.
Il giocatore nascondono se stesso, a volte arricchendo la realt con dettagli falsi che
te lo fa sentire pi vicino, pi vulnerabile, ma allo stesso pi interessante e
avventuroso.
Il giocatore crea falsi punti di contatto: come se ti dicesse "io sembro appartenere
ad una categoria superiore ma, in realt, io e te siamo uguali: solo io ti posso capire".
Conquistare questa intimit essenziale per il giocatore perch permette di acquisire
elementi che potr usare nel momento in cui vorr giocare. Una volta che il giocatore
Pagina 58

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

ha acquisito gli elementi cominciano a manifestarsi le prime situazioni che ti creano


disagio e che ti danno un senso di confusione ed inadeguatezza.
Quando il gioco comincia, la dinamica sembra quella di un elastico: il giocatore si
allontana e si avvicina, ti cerca e ti respinge senza motivazioni apparenti.
La reazione comune a questa altalena innanzitutto confusione e senso di
inadeguatezza: non capisci cosa succede, ti tormenti nel trovare una spiegazione, ti
senti stupido perch non la trovi, ti senti in colpa perch, a momenti, credi di essere tu
a comportarti in modo sbagliato nei confronti del partner e a non capire le sue
esigenze.
Spesso il giocatore ha problemi con l'intimit, anche fisica: un tratto che accomuna
molti giocatori quello di avere rapporti fisici pi "tecnici" che coinvolgenti: fanno
l'amore come se fosse una performance sportiva. A volte la ricerca della
soddisfazione sessuale del partner funzionale a legarlo a se e da qui nasce il suo
interesse per approfondire gli aspetti "tecnici" della sessualit.
Talvolta il giocatore usa anche il sesso come terreno di contesa e confusione: invia
messaggi di disponibilit sessuale e quando il partner si avvicina interrompe
bruscamente il momento di intimit, per generare frustrazione ed aumentare il
desiderio di un contatto fisico successivo.
A volte il giocatore ha proprio seri problemi di personalit ed allora trascina il suo
partner in un gioco volto a mortificare la sua personalit, per poter godere di una
posizione di potere ancora pi forte. Lo fa spostando il limite sempre pi avanti,
sottoponendo il partner ad umiliazioni crescenti, ma molto spesso sottili. Se hai a che
fare con un giocatore, nota che raramente il giocatore fa ricorso ad azioni o parole
chiaramente offensive: gioca con allusioni, denigrazioni striscianti, azioni ambigue
volte ad esasperarti, senza dare l'idea di averti attaccato apertamente. In questo
modo, sei tu ad apparire poco equilibrato, aggressivo, ingiusto nel momento in cui
reagisci.
Questo consente al giocatore di accusarti di tutto e del contrario di tutto: sia di
trascurarlo che di essere troppo oppressivo, sia di costruire la tua esistenza attorno a
Pagina 59

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

lui, che di essere egoisticamente focalizzato su te stesso ed incapace di dare amore,


ecc.
In questa situazione, qualsiasi cosa fai sbagliata: il giocatore costruisce le condizioni
perch sia cos; in altre parole, ti spinge in una direzione e poi ti rimprovera di esserci
andato.
L'obiettivo scombussolare, far temere un possibile abbandono e creare dipendenza:
lo fa mantenendo viva l' attesa del momento positivo in cui la pazienza sar
ricompensata, alimentando l'ansia di comprendere, il desiderio di dare una risposta
all'eterna domanda: "c' qualcosa non va nella mia testa o nella sua?"
Puoi legare una persona sia con lamore che con langoscia dell'abbandono ed il
dubbio.
Chi "vittima" del giocatore?
Premesso che le "vittime" non esistono, la persona che pi facilmente resta invischiata
in questa relazione trappola quella che si sente intimamente non amata, spesso per
carenze affettive infantili. Uno dei punti di forza del giocatore, infatti, consiste nel
capire che, in fondo, chi ha di fronte soffre perch si sente poco amato e

non

compreso: per questo gli da molta attenzione, che esattamente ci di cui lui/lei hai
bisogno.
Le attenzioni possono essere telefonate, messaggi, mail, inviti, regali forse: attenzioni
a cui, se sei in una relazione con un giocatore, non sei o non sei pi abituato e che ti
colpiscono il cuore, ma attenzioni da cui, poco dopo, cominci a dipendere. Questo il
momento in cui il giocatore ti toglie ci che pi desideri.
Il trucco consiste nel fatto che provata una volta questa sensazione di attenzione ed
importanza, la vuoi ancora ed ancora: quando il giocatore non ti da pi ci a cui ti sei
abituato tu continui a cercarlo. Pensi che se lhai avuto una volta puoi continuare ad
averlo: basta fare ci che serve...il problema che tu non sai cosa serve.
In realt, non dipende in nessun modo da ci che fai: il comportamento del giocatore
da quel momento altalenante indipendentemente da te.

Pagina 60

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questo perch il giocatore sa (o forse non lo sa ma lo sente) che comportamenti


scostanti creano dipendenza: non ti abitui mai al suo schema, non riesci ad
interpretarlo e resti intrappolato nel gioco che ti richiede di capire il perch delle sue
azioni incomprensibili, ed adeguare il tuo comportamento al suo, senza mai riuscire a
farlo.
Questo uno schema a cui il partner del giocatore si spesso abituato nell'infanzia: in
molti casi chi attratto dal giocatore ha avuto genitori scostanti, che alternavano
momenti di affettuosit e momenti di rifiuto del figlio.
Il comportamento che alterna

attenzioni

e allontanamento/rifiuto quindi una

situazione conosciuto ed associato all'idea di amore, che il partner cerca di rivivere


per poter cambiare, da adulto, per poter "cambiare il finale". Conquistare l'affetto
del giocatore un po' come una scommessa con se stessi: come prendersi
inconsciamente la rivincita su quei genitori da cui ci si sentiti un po' traditi. In altre
parole un po' come se il partner del giocatore pensasse: "se riesco a conquistare in
modo duraturo il suo amore, si saner anche la ferita originaria: sar come aver
riconquistato l'amore di chi in origine mi rifiutava (ovvero il genitore)".
Per questa ragione, spesso, il partner del giocatore crea sequenze di relazioni molto
simili: si lega spesso a persone "rifiutanti", per poter vincere la scommessa con se
stesso che "questa volta, ce la far".
Ovviamente, non sempre cos, ma chi ha vissuto situazioni di attaccamento frustrato
con i genitori - gli psicologi lo definiscono rifiutante - mediamente pi esposto a
restare invischiato in questo tipo di relazione trappola di tipo drammatico.

4.3 Chi non sa amare


Esistono anche persone che non sanno amare: ci provano, ma non ci riescono. Non
hanno bisogno di confermare il proprio ego insicuro con un grande numero di partner

Pagina 61

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

come il Dongiovanni, non hanno bisogno di ingaggiare un gioco di potere lungo e


complicato come il Giocatore, ma semplicemente non riescono a sviluppare rapporti
basati sua una intimit reale, per una serie di ragioni legate alla propria storia.
Le motivazioni possono essere le pi diverse: l'incapacit di conciliare senso di libert
e idea di relazione di coppia, esperienze negative che non sono state superate,
paura di lasciare il controllo.
Pu capitare che questo tipo di persone, ad un certo punto della propria vita,
decidano di sviluppare una relazione per venire incontro a esigenze sociali, pressioni
ambientali, all'et che avanza e che "richiede" di accasarsi, ad una esigenza di
carattere logistico: ecco allora che creano, loro malgrado, situazioni che possono
alimentare una relazione trappola.
Tendenzialmente una relazione di tipo "comodo" a differenza delle due precedenti:
una relazione in cui tender ad intrappolare un partner che percepisce "di facile
gestione" senza permettergli di entrare in una reale relazione emotiva profonda.
Chi si trova in questa situazione in qualit di partner pu viverla serenamente solo se
si trova in una situazione analoga: due persone che non sanno amare possono
costruire una alleanza funzionale che li mette al riparo dalla sfida emotiva di una
intimit vera. Chi invece aspiri ad un contatto pi profondo ed evolutivo, si trover
presto in difficolt.

Pagina 62

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

PARTE 2
LIBERARSI DALLA
TRAPPOLA
- La pratica -

Pagina 63

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

5.

I 5 PASSI PER LIBERARSI DALLA TRAPPOLA

Il percorso di uscita da un rapporto trappola richiede 5 passi, o salti di livello:


1. Un salto di consapevolezza: rendersi conto di vivere un rapporto trappola.
Come dicevamo nella prima parte, infatti, spesso le persone non sono
consapevoli di essere protagonisti di una relazione di questo tipo, soprattutto
quando si tratta di una relazione trappola stabile e comoda, che non genera il
pathos di una relazione trappola drammatica, in cui il disagio molto pi
evidente;
2. Un salto di responsabilit: passare dal senso di insoddisfazione o di colpa, ad
una acquisizione di responsabilit.
E essenziale assumersi in prima persona le responsabilit di uscire dalla
trappola, ma soprattutto di costruire la basi per una relazione felice ed
evolutiva che permetta al rapporto e a chi lo vive di crescere e svilupparsi.
Questo richiede di superare anche eventuali sensi di colpa per il fatto di esserci
restati per tanto tempo, per non aver capito la situazione o per non aver avuto
la forza di reagire o di prendere davvero in mano la propria vita;
3. Un salto di convinzioni: assimilare il fatto che ci che ci trattiene dal muoversi
in una direzione evolutiva un insieme di convinzioni conservatrici che frenano
il cambiamento.
In questa fase si tratta di riconoscere e ridefinire o cambiare quelle convinzioni
limitanti che hanno ostacolato il cambiamento nel passato: non esistono
relazioni perfette, rester sola, tanto con qualsiasi altra donna sarebbe lo
stesso, non trover mai pi unaltra come lei, ecc.;
4. Un salto di allineamento: riportare l'attenzione su chi sei e che tipo di vita
vuoi. In questa fase, serve capire di cosa hai bisogno per essere felice, quello
Pagina 64

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

che desiderabile e quello che invece irrinunciabile, quali sono i tuoi limiti di
tolleranza oltre i quali non intendi spingerti, dove vuoi indirizzare la tua vita,
dentro e fuori la relazione. Quando sai chi sei e decidi fermamente di essere
fedele a te stesso, sei pienamente allineato e prendi le decisioni giuste.
5. Un salto di strategia: Questo essenziale perch non puoi uscire da una
trappola se non hai una valida alternativa di vita in testa, con o senza il
partner attuale, altrimenti il rischio di ricaderci dopo poco. Quando non sai
dove andare, il rischio di imboccare la vecchia strada, al primo momento di
debolezza o di stress davvero alto. E necessario dare un senso al
cambiamento che non sia solo quello delluscita, ma della direzione di vita.
Questa anche la fase in cui metti a punto strategie operative, azioni concrete
per uscire in modo definitivo dalla trappola.
Ad ognuno di questi temi dedicheremo un breve capitolo, che ci guider nel percorso
di liberazione riassunto nel capitolo finale.
Se avrai la pazienza di guardarti dentro davvero e la forza di prendere una
decisione e essere fedele al tuo pensiero fino in fondo, troverai la chiave per essere
davvero felice da solo o in una relazione che sappia davvero farti crescere e godere
ogni giorno.
Le due cose non sono poi in antitesi: spesso la strada che porta ad una relazione
ideale passa per dei periodi di solitudine in cui si prepara lo spazio a qualcosa di
nuovo e scintillante che deve arrivare.

Pagina 65

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

6.

IL PRIMO PASSO: UN SALTO DI CONSAPEVOLEZZA.

6.1 Scopri se sei in una relazione trappola


Dicevamo che il primo passaggio consiste nel riconoscere se ci si trova in una relazione
trappola.
Ho sempre trovato un po idioti i questionari proposti dalle riviste femminili (ma
anche maschili!) del tipo: Sei gelosa? Scoprilo con il nostro test!, Quanto sei in
forma? Un test per scoprirlo!.
Non c certo bisogno di un test per sapere determinate cose di te, e quindi lultima
cosa che voglio proporti qualcosa del genere, con tanto di punteggio, chiavi di
lettura e responsi.
Penso per che potrebbe esserti utile avere una serie di domande da scorrere per
portare lattenzione su alcuni aspetti importanti per valutare la tua situazione.
Star poi a te valutare la situazione in base alle risposte che ti darai e capire, nel
caso in cui tu abbia dei dubbi, se la tua relazione fatta per sostenerti nella tua
evoluzione o ti limita.
Eccole, quindi:
RELAZIONI TRAPPOLA COMODE
Se credi di essere in una relazione trappola comoda, utilizza il seguente schema.
1. Su una scala da 1 a 10, dove 6 la sufficienza, ti chiedo di rispondere con un
numero alle seguenti domande:
a. Quanto ti senti supportato emotivamente dal tuo partner?
b. Quanto senti di condividere interessi con lui o con lei?
c. Quanto ti senti capito da lui o da lei?
d. Quanto sei soddisfatto della relazione sessuale con il tuo partner?
e. Quanto hai voglia di passare tempo continuativo con il tuo partner?
Pagina 66

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

f. Quanto senti di poter costruire qualcosa insieme al tuo partner?


g. Quanto ti senti una famiglia con lui o con lei?
La domanda vera : hai dato un voto inferiore a 6 ad almeno 3 delle
domande?
2. Sei insoddisfatto della tua relazione da almeno 6 mesi?
3. Hai spesso la sensazione che nel tuo rapporto manchi qualcosa, anche se non
sai definirlo?
4. Nonostante tutto, ti risulta quasi impossibile pensarti senza questa relazione?
5. La tua relazione ti da energie positive da usare per la tua evoluzione e per
perseguire i tuoi obiettivi personali o assorbe energie?
6. Il parere o le esigenze degli altri rispetto alla tua relazione hanno importanza
rispetto alla tua decisione di continuare a vivere il tuo rapporto?
Non serve che ti dia chiavi di lettura: credo che, dopo aver letto il primo capitolo, ti
sia chiaro che se sei insoddisfatto della tua relazione e lo sei da pi di 6 mesi significa
che ti trovi in una relazione che non funziona cos com'.
Il prossimo passo capire se puoi cambiarla o se non dipende da te farlo e, quindi,
l'alternativa pi valida andarsene. Pi avanti ne parliamo.

RELAZIONI TRAPPOLA DRAMMATICHE


Se credi di essere in una relazione trappola drammatica, utilizza il seguente
schema.
1. Hai la sensazione che la tua relazione sia come le montagne russe: una continua
alternanza di momenti di gioia e di sofferenza?
2. La tua relazione non ti da energie positive da usare per la tua evoluzione e per
perseguire i tuoi obiettivi personali, ma anzi assorbe energie?
3. Quando stai con il tuo partner, senti di aver poco valore per lui/lei, ma se ti
allontani ti cerca e ti supplica di tornare?
Pagina 67

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

4. Senti che il tuo rapporto riduce la considerazione che hai di te stesso?


5. Per restare nel rapporto devi "fare violenza" a delle parti di te per soddisfare
le esigenze di altri lati della tua personalit?
6. Ti capita di avere valutazioni contrastanti del tuo rapporto: in un momento pensi
di aver sopportato troppo ed in quello successivo ti senti in colpa per avere
dubitato dell'amore del tuo partner e per le tue reazioni che consideri
eccessive?
Se hai risposto di si a pi di met delle domande ti trovi in una relazione trappola
drammatica, e, se mai ne avessi dubitato, ora ne hai la certezza. Fra poco vedremo
quali passi fare per uscirne.
Come vedi parlo direttamente di uscirne e non di cambiarla: il motivo che, a
differenza delle relazioni trappola comode, quelle drammatiche risucchiano davvero
molta energia e spesso rendono quasi impossibile dedicarsi ad altro e soprattutto a se
stessi. Ma questo un tema che affronteremo nel prossimo paragrafo.

Pagina 68

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

6.2 Cambiare la relazione o lasciarla?


Una volta che ti chiaro di essere in una relazione trappola, il salto di
consapevolezza richiede di operare una scelta: restare e cambiare il rapporto o
andartene definitivamente?
Non voglio essere estrema, ma devo essere sincera:

E' molto raro che una relazione trappola si trasformi in qualcosa di diverso.

Il motivo che se due elementi mancano, perch non ci sono mai stati o si sono
esauriti. La carenza di due elementi su quattro davvero difficile da superare e,
mentre puoi lavorare su un elemento quando ne hai tre che funzionano bene e ti
sorreggono, lavorare su due partendo da una base instabile davvero una sfida.
Per questa ragione, in questo libro non ti spiegher come lavorare sugli elementi
mancanti: credo nell'amore ma non credo che esista una sola persona che pu attivare
in noi questo sentimento. Se i problemi sono troppo grandi non ha senso continuare a
focalizzarsi su una relazione: per quanto sia doloroso, necessario andarsene.
Pi avanti parleremo di salto di convinzioni, ma una parte di quel discorso lo
affrontiamo ora, perch strettamente legato alla questione della consapevolezza.

Ricordo ancora oggi, molto chiaramente, quando molti anni fa mi trovavo a Londra
prendendo un te con un mio amico che lavorava come pasticciere da Harrods. Era un
uomo molto intraprendente e dinamico che da un piccolo villaggio dell'entroterra del
suo Paese era emigrato prima in Francia e poi in Gran Bretagna, specializzandosi nella
sua passione per la pasticceria. Solo con la sua intelligenza e i pochi soldi con sui era
partito era riuscito ad integrarsi perfettamente e fare il lavoro che desiderava nella citt

Pagina 69

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

che aveva scelto. Era pi grande di me e, amico di amici, mi aveva preso in simpatia
anche perch ero in un periodo difficile della mia vita per un amore che non
funzionava come avrei voluto.
Durante quel te con i dolcini di Harrods mi disse:
"lo so che sei innamorata e non riesci nemmeno ad immaginare di amare un altro
uomo. Per, quando parli, penso sempre a ci che dicono del mio villaggio".
"ovvero?"
"ovvero..che se entri in un bosco e pi vai avanti pi il bosco diventa fitto, cosa fai?"
"torno indietro e cerco un'altra via"
"esatto! non prosegui sperando che ad un certo punto si diradi, ma ti giri e torni
indietro. Tu ti stai rifiutando di farlo, e pi avanzi nel bosco di questa relazione, pi ti
infili nei guai".
Per la cronaca: aveva ragione! ma io lo capii solo dopo altri due anni di lacrime.
Ho condiviso questa storia per farti capire che, spesso, una convinzione determinante
nel tenerci incastrati in una relazione trappola l'idea che:

"la situazione pu cambiare".


Questa idea il salvagente a cui ci aggrappiamo disperatamente per non
ammettere a noi stessi che ci che dobbiamo fare andarcene. Questa idea,
per, allo stesso tempo il peso che ci trascina sott'acqua e ci fa affondare.

Le cose cambiano solo quando i problemi sono determinati da un elemento


momentaneo e transitorio. Se, ad esempio, la relazione attraversa un periodo di crisi
per un problema di salute, professionale, famigliare, allora ha un senso confidare in
un cambiamento.
In particolare credo sia necessario fare molta attenzione quando un rapporto cambia
a seguito dell'arrivo di un figlio: l'evento di tale portata, soprattutto per la donna

Pagina 70

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

che normale un periodo lungo anche un anno di assestamento per ritrovare un nuovo
equilibrio.
Ma se la situazione stabile e determinata dal modo di essere delle persone non ha
senso aspettarsi dei cambiamenti improvvisi. Se la tua relazione sempre stata cos,
perch mai dovrebbe cambiare? Perch i primi 3 mesi era diversa? Perch lui
improvvisamente capir e cambier? Perch lei si accorger che tu sei pi importante
di tutto il resto?
Non certo cos: se sei in una relazione trappola l'unica cosa che puoi cambiare sei tu,
non certo l'altro o la situazione per un magico intervento divino.
Dalle relazioni trappola si pu solo scappare: se la relazione destinata ad esistere
si ricostituir pi avanti su nuove basi, altrimenti morir definitivamente, ma fino a
quando la alimenti non cambier mai.
Quando dico che potrebbe rinascere non intendo dire che con une breve separazione
le cose si sistemeranno ma che, di tanto in tanto mi capitato di vedere due persone
che riescono a ricostruire un rapporto sano, dopo una lunga separazione nel corso
della quale i due partner hanno fatto esperienze che li hanno cambiati in modo
radicale.
In altre parole, fino a quando tu non cambi, non sperare che sia il partner a cambiare
o la relazione a modificarsi.

6.3 Il diario di bordo


Uno dei primi insegnamenti appresi studiando la PNL quanto siano distorte le nostre
percezioni, ma ancora pi distorti sono i nostri ricordi. Spesso la nostra
consapevolezza del reale stato di cose minata dal fatto che nel ricordo vengono
alterati i fatti o la frequenza di determinati avvenimenti o la forza delle sensazioni
che proviamo.

Pagina 71

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questa distorsione rende poi difficile sentirsi certi delle proprie scelte nei momento di
tentennamento
In questa prospettiva, io credo che, nel percorso di acquisizione di consapevolezza e
di costruzione della strategia di uscita sia davvero utile tenere un diario delle
evoluzioni del rapporto. Questo di vitale importanza soprattutto per le relazione
drammatiche che sono quelle che pi facilmente inducono ad una rimozione dei fatti
accaduti od un loro ridimensionamento.
Non intendo suggerire di tenere un diario cui appuntare tutto quello che accade, che
richiederebbe troppe energie e tempo, ma semplicemente un quaderno in cui ogni 2 o
3 giorni, o almeno una volta a settimana, scrivere due righe sull'evoluzione del
rapporto.
Per i rapporti drammatici le note da prendere riguardano ad esempio:
Cosa accaduto di nuovo ( o di vecchio ) oggi?
Come ci ha fatto sentire?
Come abbiamo reagito?
Come ha reagito l'altro?
Che pensieri ci ha fatto affiorare alla mente?
Per i rapporti comodi invece l'attenzione pu essere portata su:
Cosa mi mancato oggi nel rapporto?
E cosa invece mi ha dato?
Come mi sento in compagnia del mio partner (indicando tutti gli aggettivi che vengono
in mente)?
Come avrebbe potuto essere migliore questa giornata/settimana?
Cosa avrei avuto voglia di condividere con lui o con lei che non ho la possibilit di
condividere?
Come mi sentirei se lo facessi?

Pagina 72

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Per i rapporti drammatici, la mappatura degli eventi di allontanamento e


riconciliazione o il ripetersi di schemi comportamentali di entrambi aiuta a rafforzare
la determinazione ad uscire dal rapporto e limita la possibilit di rimozione.
Per i rapporti comodi, in cui il diario registra pensieri pi che eventi, la scrittura un
modo per fare chiarezza giorno dopo giorno su cosa c' e cosa manca veramente e
come la mancanza ci fa sentire.
Avere un riferimento scritto per quando dovessero esserci

momenti di dubbio e

tentennamento sulle proprie scelte molto d'aiuto per tener fede ai propri propositi.

Pagina 73

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

7. IL SECONDO PASSO: UN SALTO DI RESPONSABILITA'.

Si tratta innanzitutto di passare dall'insoddisfazione all'assunzione di responsabilit.


Non credere che sia qui semplicemente a dirti: "Smettila di lamentarti e fai qualcosa!".
Se sei in una relazione trappola, probabilmente gi altri te lo hanno detto.
Tutto utile: gi il fatto di lamentarsi e rendersi conto di vivere una situazione
disfunzionale importante. Ci che conta assumersi la responsabilit di quella
insoddisfazione e quella lamentela.
Chi vive in relazioni trappola comode, sente linsoddisfazione di una relazione che non
piena, intensa e progettuale: sente che c sempre qualcosa che manca.
Chi vive in relazioni trappola drammatiche, sente il senso di colpa di non riuscire ad
uscire da un rapporto che trova umiliante e frustrante; vive il disagio di chi continua a
pensare e tormentarsi per riuscire a capire cosa non funziona nella relazione.
Entrambe le situazioni generano una situazione negativa che porta chi la vive a
ripiegarsi su se stesso disperdendo energie in un circolo vizioso di pensieri che non
portano ad una soluzione.
Queste sensazioni negative in realt sono utili: parti da queste tue sensazioni.
Considera la tua insoddisfazione, frustrazione, o senso di colpa come un punto di
partenza. In altre parole, non accusarti per il fatto di sentirti cos, ma riconosciti il
diritto a sentirti male: umano ed un segnale che devi cambiare.
Ricorda quelle sensazioni tutte le volte che ti stai allontanando dalla relazione ed
avresti voglia di tornare indietro. Se stai tenendo il diario di bordo rileggi le pagine
dei giorno precedenti.
Ricordati che le emozioni sia positive che negative sono utilissime perch ci indicano la
direzione verso cui stare meglio.

Pagina 74

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Ma ci che conta partire da qui per reagire. Innanzitutto serve partire dalla
consapevolezza che sei tu a dare continuit ad una situazione che non ti soddisfa. Tu
non sei in balia di una forza superiore o di una persona pi forte di te: tu sei uno dei
due protagonisti della situazione che stai vivendo.
Spesso chi in una relazione trappola stenta a riconoscere il proprio ruolo nella
situazione che si determinata, ma uscire dal ruolo di vittima essenziale per
prendere una diversa direzione.
Molti di noi portano dentro di se la convinzione di avere il diritto alla felicit e
pensano chiunque non si comporti in modo da garantircela si comporta ingiustamente
nei nostri confronti.

Non cos: non esiste il diritto alla felicit, esiste il diritto a perseguirla.
Nessuno inoltre tenuto ad impegnarsi per renderci felici: nemmeno se si
tratta del nostro grande amore. O ognuno tenuto a costruire la propria
felicit, non quella altrui.

Dico questo non per cinismo ma perch necessario riconoscere una verit: nessuno
in grado di costruire la felicit di un'altra persona, pu solo facilitarla.
Per questo non possiamo per nessuna ragione aggrapparci alla speranza che l'altro
cambi per renderci felici e tantomeno esigerlo: l'unico modo per esserlo conquistarsi
la felicit in prima persona.
Qui probabilmente ti aspetterai che io ti faccia un sermone motivazionale sul fatto che
devi vivere con passione, aprirti al mondo e perseguire i tuoi obiettivi, ecc, ecc, ma
non lo far.

Pagina 75

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

So bene che non sempre cos che funziona: a volte siamo cos coinvolti nella nostra
storia personale da non avere le energie per farlo, o siamo cos rassicurati dagli
aspetti tranquillizzanti di una relazione trappola comoda da non aver il coraggio di
fare il salto. Oppure abbiamo provato cos tante volte ad uscire da una relazione
drammatica senza riuscirci che abbiamo perso la fiducia.
Se fosse cos semplice uscire da un rapporto non si potrebbe definire relazione
trappola e non ne staremmo parlando.
Proprio per questo pi avanti parleremo delle strategie che ti possono aiutare nel
liberarti dalla tua relazione trappola.
Ma prima di mettere in atto strategie necessario comprendere un passaggio
essenziale, senza il quale qualsiasi altra azione perde di efficacia e che la base
dell'assunzione di responsabilit. Sembra banale, ma non lo affatto ed il
passaggio che, venendo meno, spesso impedisce di uscire dalle relazioni trappola :

il salto di responsabilit consiste nello scegliere di uscire da una relazione


trappola senza lasciare alcuna possibile via alternativa, costruendosi un
sistema di non ritorno dalla propria decisione.

Non concedersi la possibilit di tornare indietro importante non tanto nella logica di
bruciarsi i ponti dietro le spalle, quanto con l'obiettivo di dare un'istruzione precisa
alla propria mente, creando una realt alternativa credibile e concreta, una realt
che non potr in nessun modo essere diversa da quella progettata.
La determinazione nel non tornare indietro nonostante quello che accadr un
passaggio irrinunciabile e per questo, dal punto di vista dei meccanismi mentali, nel
pensare al tuo futuro libero dalla relazione trappola devi fare in modo di dare a

Pagina 76

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

questo futuro delle caratteristiche di realt, come se quel futuro fosse gi presente. il
tuo cervello si deve abituare.
E' indispensabile pensare anticipatamente a tutti i dettagli del futuro fuori dalla
relazione trappola associandoli ad una sensazione di libert: immaginare come sar
alzarsi la mattina senza il partner, passeggiare per la citt senza di lui o lei, avere
del tempo per te da dedicare a ci che ami, pensare di uscire con altri o godersi la
propria solitudine, se preferisci.

Pensa al fatto che non ti troverai pi in quelle

situazioni che non desideri pi vivere, di dramma o di noia, o di claustrofobia, o di


solitudine, o di vuoto progettuale o di insoddisfazione sessuale in base al tipo di
relazione che stai vivendo e di a te stesso che hai la responsabilit di non mettere mai
pi te stesso in quella situazione. Considera tutto questo come inevitabile e ripercorri
mentalmente le sequenze della nuova vita, possibilmente in modo positivo, ma
eventualmente anche riconoscendo quegli aspetti che saranno pi difficili ed
elaborando strategie di "sopravvivenza" come vedremo in seguito.
Devi passare in rassegna ed avere chiari in mente (anche se non piacevole) tutti gli
aspetti e le conseguenze negative del mantenere in vita il rapporto: considerandoli
non solo nel presente ma anche per come aumenteranno col passare del tempo. Le
conseguenze che vivere questo stato di infelicit determiner sulla tua vita, sulla tua
salute, sul tuo lavoro, sui tuoi progetti, sui tuoi figli, sulle persona a cui vuoi bene
Se qualcun'altro coinvolto in questa relazione (penso ai figli, ad esempio) il salto di
la responsabilit significa anche assumere l'impegno di non esporli alle tensioni che
inevitabilmente derivano o deriveranno dal mantenimento in vita di questo rapporto
nei termini in cui ora. Pensa che l'esempio che dai sar importante nel loro modo di
concepire i rapporti di coppia da grandi.

Pagina 77

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

8. IL TERZO PASSO: UN SALTO DI CONVINZIONI

8.1 I pensieri che intrappolano


Il terzo passaggio dopo l'acquisizione di consapevolezza e l'assunzione di
responsabilit consiste nel distruggere i pensieri che ti hanno tenuto intrappolato nella
relazione. E' un processo soprattutto logico e razionale, ma non solo.
Se ricordi, nel terzo capitolo abbiamo parlato di quelle convinzioni che funzionano
come dei tutori dellordine, intervenendo a bloccare il processo di consapevolezza.
Citavo false convinzioni come:
- tanto la relazione perfetta non esiste;
- non puoi cambiare un rapporto dopo 10 anni , non puoi lasciare tutto a 40 anni e
pensare di rifarti una vita;
- "non sono Brad Pitt: comunque non posso aspirare alla donna perfetta"
- non si pu avere tutto: devi scegliere se preferisci stare con una donna sexy ed
eccitante o con una donna dolce e rassicurante o lequivalente femminile Scegli: o sposi
un uomo affidabile o uno intrigante;
- sei comunque fortunato ad avere un rapporto che pi o meno funziona: per inseguire
lutopia di un rapporto perfetto, metti a rischio una relazione vera
- ora che ho due figli, non troverei comunque un altro uomo, non posso andarmene
ora: devo aspettare che i figli siano cresciuti.
Qualunque sia la motivazione che ti trattiene nel rapporto trappola che vivi, con
grande probabilit quella che si chiama una convinzione limitante: una idea che a te
sembra assolutamente evidente ed incontestabile che, invece, non risponde al vero e
che fra l'altro, spesso non nemmeno un pensiero originato da te ma ti stato
istallato da altre persone o dal "pensiero collettivo".

Pagina 78

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Ti faccio un esempio: non so cosa ti trattiene nella trappola, ma qualunque sia la


ragione sono certa che conosci o hai sentito parlare di persone nella tua stessa
situazione hanno fatto una scelta di cambiamento, il che mostra che ci che sostieni non
vero. So che dirai che la loro situazione in realt diversa, ma, anche questo, non
poi cos vero.

Una mia cara amica, ad esempio, pur vivendo con un uomo che la trattava in modo
irrispettoso e la tradiva ripetutamente era spaventata all'idea di andarsene, non per
preservare il bimbo (era consapevole che esporlo a quel clima famigliare non era
certamente positivo) ma perch riteneva che il suo divorzio sarebbe equivalso ad una
condanna alla solitudine perenne: avendo un bambino piccolo pensava, infatti, che
nessun uomo come lei diceva "che non fosse un disperato" avrebbe voluto avere una
relazione con lei. Una convinzione assurda nel mondo di oggi, ma per lei
assolutamente vera. A due anni dal divorzio, chiacchierando mi disse di essere
sorpresa di quanto, in realt, il fatto di avere un figlio la facilitasse nel rapporto con gli
uomini. Infatti, coloro che gi avevano un figlio erano rassicurati dal fatto che anche lei
fosse genitore perch questo le consentiva si comprendere le loro esigenze di dedicare
del tempo ai figli, a differenza di altre donne single pi esigenti. Non solo, dopo poco
tempo ha avviato una nuova convivenza con un uomo mai stato sposato che non voleva
figli: il fatto che lei ne avesse uno lo rassicurava sul fatto di non ricevere le probabili
"pressioni" a cui una donna senza figli lo avrebbe sottoposto.
Restando sulle convinzioni pi classiche, molto facile "smontarle": in effetti, si basano
su preconcetti verosimili ma non reali e quindi facile dimostrarne la illogicit.
Vedi a questo proposito alcuni esempi nello schema proposto nella prossima pagina.

Pagina 79

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Non esiste la relazione perfetta

Vero! ma possibile aspirare ad una relazione


soddisfacente in cui i tuoi desideri sono soddisfatti
per almeno 3 dimensioni. Di queste relazioni ne
esistono tante!

Devi scegliere fra rapporti con Non vero! Conosco molte persone che sono in
persone eccitanti o con persone grado di offrire ai propri compagni sia una
rassicuranti

serena vita quotidiana, che tante emozioni ed


esperienze speciali

Alla mia et non posso ribaltare Estremamente falso! Il mondo pieno di "single di
la mia vita: non trover un nuovo ritorno": persone che dopo una convivenza o un
partner

matrimonio scelgono di avviare una nuova


relazione a 40, 50, 60 anni.

Non sono abbastanza attraente/ Non vero! le relazioni gratificanti non sono
interessante/estroverso/ricco per affatto esclusiva delle persone particolarmente
aspirare ad una relazione pi "dotate". L'amore un sentimento base della
gratificante

natura umana e trovarlo una possibilit aperta


a tutti. Inoltre ti dir che nella mia esperienza
spesso le persone vengono attirate da dettagli
della persona pi che da le qualit personali che
in generale pensiamo siano pi desiderabili.

Molte delle convinzioni che ci limitano sono del tutto false anche se a noi paiono verit
assolutamente evidenti.

Pagina 80

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

8.2 La convinzione essenziale: il tuo valore

In base alle mie osservazioni, c' una convinzione che quasi sempre
accomuna le persone che restano a lungo in relazioni disfunzionali: quella di
"non essere abbastanza".

Nota che questa convinzione del tutto scollegata dal valore della persona: ci sono
persone meravigliose, simpatiche, dolci, brillanti, attraenti che temono sempre di non
essere abbastanza e persone che meritano giudizi meno lusinghieri che non nutrono
questa convinzione.
Tengo a chiarire un altro aspetto importante: i problemi di autostima spesso
caratterizzano anche persone "presuntuose" e consapevoli delle proprie abilit: non
devi confondere infatti l'apprezzamento per le proprie doti, con la stima complessiva
di se stessi. Mi capitato pi di una volta di trattare con persone che, pur ritenendosi
molto "bravi", molto "intelligenti", molto "attrenti" poi non si riconoscevano dei diritti di
fondo, come quello di essere rispettati dal proprio compagno o essere amati per
come erano senza dover cambiare qualcosa in loro stessi.
In altre parole, spesso il fatto di riconoscere le proprie doti non necessariamente un
riconoscimento del proprio valore come esseri umani.
Perch sottolineo l'importanza di questa convinzione?

Perch essere consci del proprio valore e del fatto di essere "abbastanza"
direttamente collegato con un aspetto essenziale della propria capacit di
difesa dalle relazioni trappola: la capacit di porre paletti, di esigere rispetto,
(nelle relazioni drammatiche) e

di sentirsi intitolati a ricercare la felicit

(nelle relazioni comode).

Pagina 81

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Se hai problemi nel farti rispettare o nello sfuggire situazioni che ingenerano infelicit,
se senti che esiste un "dovere" superiore al quale devi adeguarti anche a discapito
del tuo diritto a vivere una vita piena, se ti senti "egoista" ogni volta che ti prendi
cura di te stesso, se fai fatica a mettere il tuo bene prima di quello altrui,
probabilmente hai bisogno di lavorare un po' sul tuo livello di autostima.
Allo stesso modo, se tu pensi si non poter aspirare a qualcosa di pi della relazione
insoddisfacente che hai; se credi che "chi si accontenta, gode"; se credi che se lasci il
tuo partner nessuno si interesser pi a te, perch non "sei abbastanza", non hai la
sufficiente stima di te stesso.
Disconoscere il proprio diritto alla felicit equivale a disconoscere il proprio valore
come essere umano: ogni uomo ha diritto a ricercare il proprio benessere.
Ma da dove deriva una scarsa concezione di se stessi?

La convinzione circa il proprio valore spesso derivata da come siamo stati


cresciuti.

Il tema troppo complesso per essere approfondito qui, ma penso possa essere utile
parlarne brevemente.
Se i nostri genitori ci hanno abituato a sentirci amati ed apprezzati non accetteremo
le umiliazioni perch sapremo che lamore si esprime con dolcezza, cura attenzione.
Sapremo di valere e quindi di avere diritto ad essere rispettati.
Se i nostri genitori ci hanno cresciuto mettendo in evidenza ogni nostro errore, difetto
o mancanza, nel diventare adulti sentiremo in fondo al nostro cuore di non essere mai
abbastanza, di non meritare davvero di essere amati.

Per questo saremo cos


Pagina 82

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

riconoscenti nei confronti di chi mostra interesse per noi, che saremo disposti a
qualsiasi cosa pur di mantenere quell'interesse ed affetto: anche a rinunciare ad
elementi essenziali della nostra felicit.
Se abbiamo vissuto con genitori incostanti che a volte ci adoravano e a volte ci
respingevano in base alle loro preoccupazioni personali saremo confusi e potremo
dedurne che per viver bei momento damore necessario affrontarne di brutti: in
altre parole come affermare che non si pu ottenere il meglio senza il peggio. Per
questo genereremo e ricercheremo situazioni ambigue ed altalenanti con i nostri
partner.
Crescere in una famiglia molto conflittuale ci far credere che lamore sia un continuo
scontro: impossibile amarsi senza discussioni, litigi, ed in casi estremi violenze.
Un esempio tipico delle influenze infantili legato alle donne che si innamorano di
uomini "rubacuori" e traditori: una bambina abituata dai genitori ad avere una scarsa
autostima di s, in base alla propria personalit crescer o come una donna
estremamente chiusa ed insicura verso gli uomini o come una donna sempre
desiderosa di mostrare a se stessa il proprio valore.
Il modo migliore di farlo avere un uomo molto desiderato e circondato da donne:
questo consente di vincere la sfida inconscia di essere la migliore, "la preferita",
soddisfazione che si somma alla affermazione illusoria del proprio valore attraverso
l'escamotage di essere la donna di un uomo "desiderato".
In questo modo queste bambine mai diventate donne consapevoli del proprio valore
restano intrappolate in rapporti che se da un lato le fanno soffrire per i continui
tradimenti, dall'altro soddisfano la loro necessit di riconfermarsi ogni volta come "la
preferita" del seduttore.
In realt, queste donne restano in rapporti che le svalorizzano ulteriormente perch
umilianti e che deprimono ulteriormente la loro autostima ogni volta che i tradimenti o
il flirting con altre vengono alla luce.
Pagina 83

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questa breve analisi, anche se basata su solide teorie psicologiche, rischia di essere
superficiale nella sua sinteticit, ma in queste poche righe sono descritte alcune
situazione che ho ritrovato molto spesso nelle persone con cui ho avuto a che fare
negli anni. Fermarsi a riflettere su come siamo stati cresciuti pu aiutarci a capire
elementi importanti del nostro modo di relazionarci da adulti ai rapporti di coppia.

Pagina 84

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

9. IL QUARTO PASSO: UN SALTO DI ALLINEAMENTO


Se verso che nelle grandi capitali del mondo occidentale si separano, in media, il
50% delle coppie perch cos difficile, per alcuni spezzare i legami che
incatenano, recidere i cordoni ombelicali?
Il motivo risiede nella mancanza di allineamento, inteso come lo intendiamo nel
sistema BPA: l'essere profondamente ed intimamente coerenti con la propria essenza,
con la propria identit, coi i propri desideri e con i propri bisogni.
Quando noi cerchiamo l'amore, cosa cerchiamo?
Vogliamo tutto, dolcezza, condivisione, intimit sessuale, possibilit di costruire una
vita insieme, ma vogliamo in modo prepotente soprattutto questo: sentirci
completamente voluti e compresi.
Anche se sembra retorica, la verit profonda da cui non possiamo prescindere che
non otterremo mai tale totale accettazione e comprensione in un altro, ma solo in noi
stessi.
Possiamo ottenere qualsiasi cose per un breve periodo, nel momento di grazia in cui
scocca l'innamoramento, ma in nessun modo puoi avere l'accettazione totale da
parte di un altro su base stabile e continua. Non nemmeno giusto pretenderlo:
l'altro non un'entit fusa con te, ma un essere diverso con prospettive, idee,
pensieri, atteggiamenti diversi.
Se non possiamo ottenere questa totale accettazione possiamo per
massimizzare la possibilit di trovare una relazione davvero piena ed
equilibrata o trovare la forza di sfuggire a relazioni trappola. Lo possiamo fare
essendo noi la prima persona che ci accetta e ci comprende totalmente.

Pagina 85

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Non voglio riproporti il trito e ritrito "Nessuno ti amer se prima non sei tu ad amare
te stesso", o meglio lo sostengo, perch profondamente vero, ma voglio proportelo
da una prospettiva diversa.
Il motivo per cui tanti rapporti ti deludono finendo dopo poco o, peggio, ti
imprigionano in relazioni che ti tolgono energia ed entusiasmo il seguente: tu hai
avviato la relazione dando un'immagine distorta di te.
Non intendo dire che hai mentito, ma hai fatto ci che tutti pi o meno
consapevolmente facciamo nel rapportarci agli altri: mostriamo di noi la parte che
riteniamo pi interessante, pi piacevole, pi "degna" di essere voluta ed amata.
Questo modo di proporci viene ulteriormente enfatizzato quando entriamo in
rapporto con una persona che percepiamo come un potenziale partner.
Il risultato che proponiamo alla persona a cui "chiediamo" amore una persona
diversa da noi.
Il risultato che non chiediamo amore per noi ma per qualcun'altro che non
siamo noi.
Ci che accade che non siamo abili a proporre questa immagine falsata,
l'incongruenza viene percepita e la persona "prescelta" si allontana, ma se siamo
bravi nel proporre il nostro personaggio otteniamo quell'amore che desideriamo ma
non lo otteniamo per noi ma per un'altra persona.
Il falso rapporto che costruiamo diventa quindi un contenitore che non coerente con
il contenuto, che siamo noi: se siamo fortunati questo rapporto finisce quando emerge
l'incoerenza fra noi e l'immagine che abbiamo proiettato, ma se siamo sfortunati e si
manifestano circostanze esterne che favoriscono perdurare della relazione, rischiamo
di restare reclusi in un rapporto disegnato ad immagine e somiglianza di un altro.

Le relazioni sbagliate nascono sbagliate dall'inizio: questo accade quando


nella relazione non portiamo noi stessi ma un personaggio immaginario.

Pagina 86

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Perch una relazioni duri e sia un elemento di evoluzione personale e piacevolezza


per te necessario che il tuo partner ti veda fin dall'inizio per come sei davvero:
devi proporre all'altro di amare te e non il tuo personaggio.
Perch ci sia amore vero e profondo essenziale che nessuno si inganni sulla natura
profonda di se stesso e dellaltro, ma che i limiti di ognuno siano riconosciuti,
accettati ed amati come parte integrante dellindividuo che si e che siama. Questo
tipo di relazione, basata sull'accettazione di se stessi e dell'altro permette di sentirsi
riconciliati con il proprio corpo, con la propria mente, con il proprio cuore.
Il disallineamento rispetto alla propria identit profonda pu anche consistere
nell'occultamento di parti si de stessi.
Le relazioni trappola comode sono tipicamente il frutto di una proiezione parziale di
se stessi: si sopprimono dei propri bisogni e delle proprie caratteristiche per attirare
o rassicurare il partner e poi diventa sempre pi difficile "tirare fuori" quegli aspetti
che sono stati inizialmente rimossi.
Ci si trova cos dopo due, tre anni in una posizione difficile, come in un vestito
tagliato su misura per un altro, ma non si ha la forza di uscirne e dichiarare i propri
bisogni o reimpostare il rapporto sulla base della propria identit reale.
Il motivo per cui non si riesce a trovare una via di uscita proprio lo stesso motivo
per cui ci si ritrovati in quella situazione: non si riconosce a se stessi il diritto ad
essere come si .
Essere allineati alla propria identit significa accettare la propria essenza
profonda con i propri dubbi, i propri limiti, i propri doni, i propri aspetti speciali
ed unici. Questo significa anche riconoscere i propri bisogni e, soprattutto,
riconoscersi il diritto a soddisfarli.
Ma appare evidente che se non si riconosciuto a se stessi, fin dall'inizio, il diritto di
essere ed apparire come si davvero, sar ancora pi difficile riconoscerlo
successivamente.
Pagina 87

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Esprimere al partner, dopo averli negati per molto tempo, i propri bisogni emotivi,
sessuali, intellettuali e progettuali , diventa imbarazzante e complesso.
Per questo ci si culla nella convinzione che se si reprimono desideri e bisogni
sufficientemente a lungo , poi spariranno...ma non cos.
Il fatto che un desiderio inconfessabile non soddisfatto macera dentro di noi e ci
avvelena estremamente vero, ma non perch il desiderio inespresso sia in se un
desiderio "sbagliato" e quindi velenoso, ma semplicemente perch non soddisfarlo ci
allontana da noi stessi.
Quando parlo di desideri "inconfessabili"

non faccio riferimento a desideri

particolari e anomali, ma anche a semplicissime necessit di base che non riusciamo


a comunicare al nostro partner. Un banale bisogno di vicinanza emotiva che non
viene soddisfatto, ad esempio, crea un frattura fra noi ed il partner che col tempo
non si sana ma diventa un crepaccio, sempre pi difficile da recuperare.
Il crepaccio diventa insoddisfazione che gradualmente ci fa sentire estranei al nostro
rapporto e percepire di essere in una relazione che ci ingabbia in una condizione di
perenne insoddisfazione strisciante (relazioni comode) o conclamata (relazioni
drammatiche).
Ma come si pu uscire da una relazione trappola disegnata su identit e bisogni che
non sono i nostri?

L'allineamento che, quando manca, il fondamento delle relazioni trappola,


anche lo strumento per uscirne.

Mi spiego meglio:
perch proponiamo agli altri una immagine di noi stessi falsata? Perch non ci
accettiamo totalmente e non concediamo pari dignit a tutti gli aspetti di noi che

Pagina 88

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

costituiscono il nostro essere "unitario". Perch decidiamo che certi bisogni e desideri
non hanno la stessa dignit di altri.
E perch restiamo in una relazione che non ci soddisfa e ci drena energie vitali?
Esattamente per lo stesso motivo: perch non ci riconosciamo il diritto ad essere come
siamo.
Quando si ama se stessi e ci si accetta per come si , e ci si riconosce il diritto a
soddisfare tutti i propri bisogni allora non solo ci si presenta al mondo in modo
autentico, ma si trova anche la forza di uscire da relazioni trappola, perch:
1. il desiderio di vivere in modo coerente con se stessi diventa pi forte del
desiderio di tranquillit (relazione comoda);
2. il rispetto e l'amore per noi stessi ci impedisce di accettare la violenza
psicologica insita nelle relazioni drammatiche.

Come fare per recuperare l'allineamento con se stessi? Certamente percorsi di


coaching possono essere molto utili, ma "fare il lavoro" da soli non impossibile.
E' necessario darsi del tempo per capire i propri desideri veri e profondi,
rispondendo sinceramente a domande apparentemente semplici come:
1. cosa mi fa stare bene?
2. cosa voglio davvero?
3. quali elementi sono irrinunciabili nella mia vita?
4. che tipo di relazione potrebbe darmi energia "creativa" da utilizzare in tutto ci
che faccio?
5. che elementi dell'attuale relazione non sono allineati con me e mi depotenziano?
6. potrei passare altri 10 anni nella attuale relazione senza rinunciare ad una parte
essenziale di me?
Pagina 89

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

7. A che parte di me sto rinunciando? Dalle un nome, dalle una forma, dalle un
aspetto
8. Se potessi vivere in una relazione perfetta cosa farei di diverso da ci che faccio
ora?
9. se potessi descrivere la mia relazione ideale che elementi conterrebbe che non sono
presenti ora?

Dopo aver compreso cosa vuoi davvero ed aver assimilato l'idea che ognuna delle tue
parti ha diritto di vivere (anche solo 3 ore alla settimana alla partita di calcetto o nel
corso di scrittura creativa) difendi il suo diritto alla vita. Uscire da una relazione
trappola significa salvare quella parte e quindi salvare te stesso, perch quella parte
parte integrante della tua identit.
Decidendo che il tuo primo dovere e piacere la fedelt a te stesso puoi trovare la
forza di uscire dalla relazione trappola; devi mettere te stesso prima di qualsiasi
altra cosa, almeno per una volta nella vita.
In altre parole, il salto di allineamento che ti richiedo proprio questo: ammetti
sinceramente a te stesso chi sei davvero, scegli di essere fedele a te stesso e vivere la
tua vita e non la vita del personaggio che hai creato, scegli di riconoscerti il diritto a
soddisfare i tuoi bisogni, scegli di accettare te e tutte le tue necessit.

Pagina 90

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

10.

IL QUINTO PASSO: UN SALTO DI STRATEGIA

Ed eccoci al passo finale: il salto di strategia.


Io amo l'improvvisazione, ma so che uscire da un rapporto trappola richiede un
impegno notevolissimo e, per questo, consiglio a chi si appresta ad intraprendere la
via verso la libert di tracciare la via.
Partire per un viaggio impervio senza avere un'idea degli ostacoli che potrebbe
esserci sul cammino e possibili strade alternative limita molto la possibilit di arrivare
a destinazione: per questo noi dobbiamo preparare il percorso con attenzione.
Una volta che hai seguito i 4 passi precedenti, assumendoti la responsabilit della
liberazione dal rapporto trappola, essendoti convinto che non ci sono alternative e
che non puoi fare niente di diverso dall'uscirne, avendo rimosso tutti i dubbie ritrosie
che ti derivano dalle tue convinzioni limitanti, avendo riconosciuto il tuo valore ed il tuo
diritto alla felicit ed essendo consapevole che puoi e devi uscire dal rapporto,
essenziale prevedere le difficolt che incontrerai nei primi 3 mesi del percorso.
Per questo ti invito a:
1. dichiarare formalmente a te stesso e all'altro che esci dalla relazione e che non
hai intenzione di tornare indietro. Fai seguire alle tue parole delle azioni immediate
e dimostrative della tua volont. Azioni radicali che comunichino chiaramente a te e al
partner che qualcosa cambiato.
2. riprogrammare la tua vita senza di lui/lei: sappi che per modificare ci che non ti
piace nella tua vita non puoi smettere di fare quella cosa, ma devi cominciare a fare
una cosa diversa.
Per questo, prendi un foglio (fallo davvero! hai bisogno di scriverlo, te lo garantisco)
e scrivi:
Pagina 91

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

- cosa farai nei week-end in cui sarai finalmente solo?


- a che nuova attivit puoi cominciare a dedicarti per riempire il maggior tempo
libero che avrai?
- che nuovo interesse puoi coltivare o che vecchia passione puoi riscoprire?
- con chi trascorrerai le prossime vacanze e il prossimo capodanno?
Non lasciarti troppi tempi vuoti nei primi 3 mesi: sono quelli i momenti in cui pi
facile cadere nella tentazione di tornare indietro. Evita le serate solo in casa, a meno
che tu non abbia un piano preciso per la serata (pu anche essere vedere un film che
ti piace molto o studiare un argomento) e non lasciare spazio all'improvvisazione.

3. praticare attivit fisica almeno 2 volte a settimana: non importa cosa scegli:
nuoto, corsa, passeggiate a passo spedito, arrampicata, aerobica, corso di salsa.
Il tuo umore, il tuo ottimismo e la propensione al cambiamento sono prevalentemente
una questione biochimica: devi cambiare la chimica del tuo corpo per accompagnare
il cambiamento. Potrei scrivere un intero libro spiegando il perch l'attivit fisica sia
un elemento di sostegno essenziale in qualsiasi cambiamento di vita, ma non questa
la sede e quindi ti chiedo di fidarti. Cambiare gli equilibri chimici del tuo corpo
davvero essenziale: credimi.

4. costruirti un network di salvataggio: siamo animali sociali e, per quanto stu possa
essere introverso, le relazioni umane sono essenziali per superre momenti difficili.
Scrivi sul tuo foglio:
- 2 nomi di persone con cui condividere la tua decisione da chiamare quando ti viene
voglia di chiamarlo/a: due perch se uno non risponde, avrai una sostituzione. le
telefonate sono lo strumento che statisticamente viene pi utilizzato per riallacciare
rapporti;

Pagina 92

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

- almeno 3 persone o gruppi (associazioni, gitri di amici, ecc..) che non vedi da tempo
e che potresti chiamare per riallacciare i rapporti o con cui non hai avuto rapporti
particolari a cui proporre delle uscite.
Sappi che le relazioni consolidate con amici ed amiche sono essenziali come forma di
sostegno ma non bastano. E' necessario comunicare al tuo cervello un cambiamento
complessivo e quindi frequentare persone diverse da prima molto utile per
assimilare l'idea che la tua vita cambiata.
5. fare piazza pulita: nascondi in cantina in una scatola tutto ci che ti ricorda lui o lei:
fotografie, oggetti, libri, vestiti tuoi o suoi. Non serve necessariamente distruggerli:
basta farli sparire dalla vista. Quando tutto sar finito, quegli oggetti potrebbero
diventare piacevoli ricordi del passato. Limita il pi possibile la frequentazione dei
luoghi che frequentavi con lui/lei: se questo vuol dire cambiare supermercato, locale,
spiaggia, ristorante giapponese per tre mesi non credo sar un sacrificio eccessivo.
Immagina la tua nuova vita in tutti i suoi dettagli ed elabora strategie alternative per
tutte quelle attivit che richiedevano un vostro comune coinvolgimento.
Immaginati mentre fai la colazione, mentre vai a letto, mentre progetti le vacanze,
mentre vai al lavoro ed elabora nuove routine che supportino il cambiamento.
Ricorda che:

l'uscita da una relazione trappola funziona quando collegata ad un


contestuale cambio di vita

Pagina 93

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

Questo, sempre per seguire il principio che ti esponevo nelle pagine precedenti: devi
comunicare alla tua mente che un grande cambiamento avvenuto e devi mandare
messaggi coerenti e continui al tuo cervello che avvalorino questo messaggio iniziale.

6. prenderti cura di te stesso come se fossi il genitore di te stesso che avresti


sempre desiderato: per tre mesi hai il compito di difenderti, proteggerti, coccolarti.
Pensati come se fossi la mamma o il papa di te stesso e relazionati a te stesso con
tutte le attenzioni: sta a te proteggerti dalle "sbandate" che potresti prendere in
questo periodo.

Imponiti di mangiare bene e negli orari canonici, di concederti

almeno 7 ore di sonno per notte, sgridati quando sei tentato ti chiamare il partner e
suggerire di "riprovarci".
Ricorda che la gratificazione in questa fase essenziale, quindi imponi al piccolo te
stesso di accedere alle forme di coccola che pi ti piacciono almeno una volta a
settimana. Scrivi sul tuo foglio, cosa farai: un massaggio? serata in spa? i pasticcini
della pasticceria preferita il venerdi quando chiudi una settimana di lavoro? un
acquisto speciale?

Pagina 94

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

11.

CONCLUSIONE: I 10 PASSI PER USCIRE DALLA TRAPPOLA

Siamo arrivati alla fine del nostro viaggio nelle relazioni trappola e negli amori
tossici. Se hai scelto questo libro, fra quelli disponibili su www.maschilefemminile.it e
sei arrivato fino a qui, probabilmente perch stai vivendo un rapporto che non i
soddisfa e di cui senti il potere intossicante.
Se per l'hai scelto perch hai sentito di non riuscire a liberarti dalla trappola con le
tue sole forze e hai cercato un aiuto esterno. Ti rassicuro: non cos!
Da qualsiasi situazione si esce solo con le proprie forze: gli aiuti esterni, come il
coaching, supportano l'azione, velocizzano i risultati, limitano le possibilit di ricaduta,
ma non sono imprescindibili.
In particolare, se hai deciso di leggere queste pagine, significa che hai gi maturato
la consapevolezza che necessario liberarti dalla trappola anche se forse l'hai fatto
solo a livello intellettuale e non ancora emotivo.
Non preoccuparti: per arrivare alla comprensione emotiva spesso si passa dalla
comprensione logica e l'obiettivo del libro proprio quello di fornirti gli strumenti
logici per farlo.
Ora quindi hai tutte le informazioni che ti servono per liberarti e disintossicarti dal
rapporto che ti opprime.
Rivediamo insieme brevemente quali sono i 10 passi che abbiamo identificato:
importante...
1. Renderti conto che continuare nella situazione in cui ti trovi non possibile.
In natura tutto ci che non si sviluppa, muore: lo stesso vale per te. Se resti in
una relazione che ti schiaccia, o per la sua drammaticit o per la sua
limitatezza, le cose sono destinate a peggiorare e tu rischi di perdere il senso
e la piacevolezza della vita.
Pensa anche che hai un dovere verso te stesso e chi ti circonda: quello di vivere
in serenit ed equilibrio.
Pagina 95

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

2. Non darti possibilit di "tornare indietro", cio creare le condizioni per


rendere impossibile ritornare nella relazione trappola. Brucia i ponti alle tue
spalle: finch lascerai aperta la strada per tornare indietro sei a rischio, perch
prima o poi verr un momento in cui avrai una terribile voglia di percorrerla.
3. Convincerti che la relazione non pu cambiare: smetti di sperare nel potere
dell'amore. Non puoi cambiare le persone: puoi cambiare solo te stesso. Se la
crisi persiste da tempo perch la relazione non in grado di "guarire"
spontaneamente; se la persona non ti fa felice ora, perch dovrebbe farti
felice domani?
4. Renderti conto che le sensazioni positive che ti da la relazione (quelle che ti
tengono legato) non ti derivano dall'altro ma sono "prodotte da te": non hai
bisogno dell'altro per provarle. La sicurezza e la tranquillit di una relazione
trappola comoda, le emozioni forti e potenti di una relazione drammatica in
realt sono sensazioni che tu produci, reazioni tue di fronte a degli stimoli
esterni. Non sono create dall'altro. Per questa ragione, puoi riprovarle in altri
modi e con altre persone.
5. Analizzare idee e false convinzioni che ti trattengono nella relazione e
distruggerle. Ti suggerisco di fare in questo modo:
a. Rispondi alla domanda: cosa succederebbe se uscissi dalla relazione?
Rifletti poi sul fatto che siano davvero reali le tue paure. Confontati con
qualcuno per vedere se si tratta di convinzioni solo tue
b. Rispondi alla domanda: cosa mi impedisce di liberarmi? valuta, anche in
questo caso, se le motivazioni sono davvero reali
c. Scrivi esempi di persone conosciute da te o personaggi pubblici che a
fronte di problematiche che emergono dal punto b hanno comunque

Pagina 96

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

portato avanti cambiamenti importanti. In altre parole: trovati da solo


dei contro-esempi alla tua idea.
6. Sviluppare una strategia e sostituire le vecchie abitudini con abitudini
nuove. Mentre ti stacchi dalla relazione essenziale sviluppare strategie per
sfuggire ai "richiami" della vecchia routine. Fai una lista di persone da
chiamare quando vieni preso dal desiderio di telefonare al vecchio partner.
Sviluppa nuovi interessi, nuovi giri di persone da frequentare, attivit
alternative per quei momenti che un tempo passavate insieme.
7. Cambiare la biochimica del tuo corpo: pratica attivit fisica almeno 2 volte a
settimana: non importa cosa scegli: nuoto, corsa, passeggiate a passo spedito,
arrampicata, aerobica, corso di salsa. Il tuo umore, e la propensione al
cambiamento sono prevalentemente una questione biochimica: devi cambiare la
chimica del tuo corpo per accompagnare il cambiamento.
8. Pensare ad un futuro diverso: immagina la tua vita accanto ad un'altra
persona oppure da solo.
Il tuo cervello fatica a concepire una vita alternativa perch no ha "materiale"
di riferimento: daglielo! Smetti di pensare a come sarebbe la vita con il tuo
partner se lui/lei fosse diverso: questo ti impedisce di costruirsi una realt
alternativa. Comincia piuttosto ad immaginare la vita come la vuoi e come
davvero potrebbe essere.
9. Definire chi sei, cosa vuoi e i criteri essenziali di una relazione che ti fa
felice. Spesso hai difficolt a trovare ci che vuoi e ad ottenerlo perch tu
stesso non sai bene cosa desideri davvero. Come deve essere l'uomo o la
donna che ti pu far felice? Che caratteristiche sono irrinunciabili? Che
caratteristiche sono importanti ma non essenziali? Ora rifletti: quante di queste
aveva il tuo partner?
Pagina 97

AMORI TOSSICI E RELAZIONI TRAPPOLA: COME LIBERARSI

www.maschilefemminile.it

10. Prenderti cura di te e gratificarti: immagina te stesso come un figlio, come una
persona che ami od un bimbo che ti stato affidato: cosa sceglieresti per lui?
cosa gli consiglieresti? Riconosci le responsabilit che hai verso te stesso...hai il
dovere di proteggerti e garantirti i presupposti per una vita felice. Hai anche il
dovere di gratificarti: fatti spesso regali sia fisici che metaforici.

Ora che sei pronta/o per una nuova vita, non c' pi nulla a trattenerti se non la
paura di lasciare il vecchio per il nuovo.
Scegli di prenderti tutto ci che ti meriti e di donare al tuo attuale partner la libert
da un rapporto che sta avvelenando anche lui.
Scegli di lasciare il vecchio vestito impolverato che indossi e trova un nuovo vestito
che ti calzi perfettamente e ti valorizzi.
Scegli di tagliare le funi invisibili che ti trattengono e osa: muoviti libero nel mondo.
Scegli di essere orgogliosamente ci che sei davvero, e lascia ci che ti impedisce di
esserlo.
Solo essendo fedele alla tua natura autentica, alle tue aspirazioni, ai tuoi bisogni,
potrai trovare una relazione che ti permetter di essere felice, di sentirti amato
totalmente, di sentirti sereno in un rapporto stabile e stimolante, di recuperare energie
da dedicare alle tue passioni...insomma un rapporto che ti consenta di evolvere come
persona e vivere pienamente la tua vita.

Pagina 98