Sei sulla pagina 1di 14

Cabala

l
l
l
l
l

Intro
I dieci santi Sephiroth:
l Tiphareth
Kether
l Netzach
Chokmah
l Hod
Binah
l Yesod
Chesed
l Malkuth
Geburah

Home

IRC

CANALE: #Cabala

SERVER: Dal-net

Cabala
L'Albero della Vita costituisce la sintesi dei pi noti e importanti insegnamenti della
Cabal. un diagramma, astratto e simbolico, costituito da dieci entit, chiamate
SEFIROT, disposte lungo tre pilastri verticali paralleli: tre a sinistra, tre a destra e
quattro nel centro (vedi disegno).
Il pilastro centrale si estende al di sopra e al di sotto degli altri
due. Le Sefirot corrispondono ad importanti concetti
metafisici, a veri e propri livelli allInterno della Divinit. Inoltre,
esse sono anche associate alle situazioni pratiche ed emotive
attraversate da ognuno di noi, nella vita quotidiana. Le Sefirot
sono dieci principi basilari, riconoscibili nella molteplicit
disordinata e complessa della vita umana, capaci di unificarla e
darle senso e pienezza. Osservando la figura, noterete che le
dieci Sefirot sono collegate da ventidue canali, tre orizzontali,
sette verticali e dodici diagonali. Ogni canale corrisponde ad
una delle ventidue lettere dellAlef Beit ebraico.

L'Albero della Vita il programma secondo il quale si svolta la


creazione dei mondi; il cammino di discesa lungo la quale le
anime e le creature hanno raggiunto la loro forma attuale. Esso
anche il sentiero di risalita, attraverso cui l'intero creato pu
ritornare al traguardo cui tutto anela: l'unit del "grembo del
Creatore", secondo una famosa espressione cabalistica.
L"'Albero della Vita" la "scala di Giacobbe" (vedi Genesi 28), la cui base
appoggiata sulla terra, e la cui cima tocca il cielo. Lungo di essa gli angeli, cio le
molteplici forme di consapevolezza che animano la creazione, salgono e scendono in
continuazione. Lungo di essa sale e scende anche la consapevolezza degli esseri
umani.
Tramite l Albero della Vita ci arriva il nutrimento energetico presente nei campi di Luce

divina che circondano la creazione. Tale nutrimento scorre e discende lungo la serie
dei canali e delle Sefirot, assottigliandosi e suddividendosi, fino a raggiungere le
creature, che ne hanno bisogno per sostenersi in vita. Lungo l'Albero della Vita
salgono infine le preghiere e i pensieri di coloro che cercano Dio, e che desiderano
esplorare reami sempre pi vasti e perfetti dell'Essere.
I tre pilastri dell'Albero della Vita corrispondono alle tre vie che ogni essere umano ha
davanti: lAmore (destra), la Forza (sinistra), e la Compassione (centro). Solo la
via mediana, chiamata anche "via regale", ha in s la capacit di unificare gli opposti.
Senza il pilastro centrale, lAlbero della Vita diventa quello della conoscenza del bene
e del male. I pilastri a destra e a sinistra rappresentano inoltre le due polarit basilari
di tutta la realt: il maschile a destra e il femminile a sinistra, dai quali sgorgano tutte
le altre coppie dopposti presenti nella creazione.
L'insegnamento principale contenuto nella dottrina cabalistica dell'Albero della Vita
quello dell'integrazione delle componenti maschile e femminile, da effettuarsi sia
all'interno della consapevolezza umana che nelle relazioni di coppia. Spiegano i
cabalisti che il motivo principale per cui Adamo ed Eva si lasciarono ingannare dal
serpente fu il fatto che il loro rapporto non era ancora perfetto. Il peccato dAdamo
consist nell'aver voluto conoscere in profondit la dualit senza aver prima fatto
esperienza sufficiente dello stato dunit Divina, e senza aver portato tale unit
all'interno della sua relazione con Eva. Il serpente sinsinu nella frattura tra i due
primi compagni della storia umana, e vi pose il suo veleno mortale.
Dopo il peccato, l'Albero della Vita fu nascosto, per impedire che Adamo, con il male
che aveva ormai assorbito, avesse accesso al segreto della vita eterna e, cos
facendo, rendesse assoluto il principio del male. Adamo ha dovuto far esperienza della
morte e della distruzione, poich lui stesso aveva cos scelto. Tramite tali esperienze
negative, il suo essere malato si sarebbe potuto liberare dal veleno del serpente, per
ridiventare la creatura eterna che Dio aveva concepito. Analogamente, tutte le
esperienze tragiche e dolorose, che purtroppo possono succedere durante la vita
umana (Dio ci preservi da ci), sono tuttavia occasioni preziose per rendersi conto
della distanza frappostasi tra lo stato ideale, del quale conserviamo una memoria nel
super-conscio, e lo stato attuale. Esiste per una via pi facile, pi piacevole, la
quale, pur non eliminando completamente l'amaro della medicina, ci permette gi da
adesso di assaggiare la gioia e perfezione contenuta nell'Albero della Vita, in misura
variabile secondo le capacit di ognuno. Essa consiste nello studio della sapienza
esoterica: la Cabal.
Dopo aver perso lo stato paradisiaco del Giardino dell'Eden, l'umanit non ha pi
accesso diretto all'Albero della Vita, che rimane l'unica vera risposta ai bisogni
dinfinit , di gioia e deternit che ci portiamo dentro. Come dice la Bibbia, la via che
conduce all'Albero guardata da una coppia di Cherubini, due Angeli armati di una
spada fiammeggiante. Ci per non significa che la via sia del tutto inaccessibile.
Secondo la tradizione orale, i due Cherubini possiedono l'uno un volto maschile e l'altro
un volto femminile. Essi rappresentano le due polarit fondamentali dell'esistenza, cos
come si esprimono sui piani pi elevati della consapevolezza. Con il graduale
ravvicinamento e riunificazione di tali principi, questi angeli cessano di essere i
"Guardiani della soglia", il cui compito consiste nell'allontanare tutti coloro che non
hanno il diritto di entrare, e diventano invece i pilastri che sostengono la porta che ci
riconduce al Giardino dell'Eden. La loro stessa presenza serve da indicazione e da
punto di riferimento per quanti stanno cercando di ritornare a Casa.
Non si tratta per di un lavoro facile. I due Cherubini hanno in mano una spada
fiammeggiante a doppio taglio. Tra le molte altre cose, essa simboleggia a distruzione
dei due Tempi di Gerusalemme. L'esilio del popolo ebraico la continuazione dell'esilio
dAdamo. Ognuno di noi, nella vita, deve confrontarsi con questa doppia distruzione,
con una doppia caduta (fisica e spirituale, morale e umana), con un doppio
nascondersi di Dio. Dice un verso del Deuteronomio (31,18):
"poich in quel giorno nasconder doppiamente il Mio volto".
Si tratta di una doppia crisi, sia a livello di vita pratica che di fede interiore,
un'iniziazione, attraverso cui dobbiamo passare se vogliamo il merito di ritrovare la

strada. Se, dopo l esperienza ripetuta della sofferenza e dell'esilio, la nostra fede
rimane intatta, e il nostro desiderio di Dio e della verit rimane incrollabile, allora ci
viene mostrato l'Albero della Vita. Analogamente, subito dopo la distruzione del
secondo Tempio, lo Zohar (Libro dello Splendore) fu rivelato al mondo, e con esso
venne data la descrizione dell'Albero della Vita. La strada era ritrovata, la via si era
riaperta per tutti i ricercatori di Dio nella verit.

Le spade dei Cherubini si trasformano in due coppie di ali incrociate in alto, e insieme
definiscono l'arco posto al di sopra del portale d'entrata al giardino dell'Eden: la
Cinquantesima Porta della Conoscenza, "la Porta del Signore, attraverso la quale
vengono i giusti". Essi diventano cos i Cherubini che sovrastavano l'Arca
dell'Alleanza, l'uno con un volto maschile, l'altro col volto femminile.
Come detto, l Albero della Vita il progetto seguito da Dio per creare il mondo. Le
Sefirot sono l'origine dinteri settori dell'esistenza, sia nel mondo fisico sia in quello
psicologico, come pure in quello spirituale.
Un esempio di ci, nel mondo fisico, ci viene dalla struttura stessa del sistema solare.
Al suo centro c' il Sole, che rappresenta la Sefir chiamata Keter o "Corona", la pi
alta dell'Albero, dalla quale proviene la luce che riempie e vitalizza tutte le altre. I
nove pianeti che gli girano intorno rappresentano le altre nove Sefirot, secondo una
semplice corrispondenza lineare, da Mercurio - Chokhm a Plutone - Malkhut. Nello
studiare le caratteristiche di ciascuna di esse possibile vedere emergere
uninequivocabile similitudine con i tratti astronomici e astrologici posseduti dal pianeta
corrispondente. Si noti come la struttura dell'Albero gi contenesse posto per i tre
pianeti pi lontani dal Sole, scoperti solo di recente. Nel caso in cui la scienza
rivelasse l'esistenza di un altro pianeta, come alcuni calcoli e ricerche fanno ritenere
probabile, esso si collocher al posto dell'undicesima Sefir, chiamata Da'at o
"Conoscenza", una misteriosa Sefir che pur avendo un ruolo importantissimo
nell'Albero non tuttavia contata solitamente insieme con le altre.
Nel piano psicologico, le dieci Sefirot sono dieci stati della psiche umana. Il pi alto, la
Corona, la condizione, peraltro raramente sperimentata, di totale trasfigurazione nel
trascendente. Vi sono poi due tipi diversi di conoscenza intellettuale, corrispondenti
alla percezione separata dei due emisferi cerebrali: la prima pi artistica e intuitiva, la
seconda pi logica e razionale. Basterebbe questo dato a confermare l'estrema
modernit e scientificit della Cabal. Altre forme di misticismo prestano pi il fianco
alle critiche dei razionalisti e degli scettici, che le accusano dessere vaghe, confuse e
arcaiche, frutto desperienze e visioni soggettive, in ogni modo contrarie alle verit
scientifiche. La Cabal ha invece anticipato di secoli alcune tra le pi importanti
scoperte della scienza. Ad esempio, lo Zohar prima, e la dottrina sviluppata dall'Arizal
dopo, contengono un'accurata descrizione dei due modi separati di conoscenza
presenti nel cervello umano, identificati esattamente l'uno con il cervello destro e
l'altro con quello sinistro.
Dopo le prime tre Sefirot vi sono sei stati emotivi della psiche, tre pi intimi e tre pi
rivelati, pi vicini all'esperienza fisica. Tutti e sei sono generati dall'opposizione
fondamentale tra Chesed (Amore) e Ghevur (Forza), comprensibili anche come
attrazione e repulsione. Infine l'ultima Sefir, Malkhut (Regno), corrisponde ad uno
stato psicologico rivolto soprattutto alle contingenze del mondo fisico e alle sue
necessit .
Nel piano pi spirituale le dieci Sefirot diventano le "Dieci Potenze dell'Anima", dieci
luci o sorgenti d energia, che aiutano costantemente la crescita di coloro che sanno
connettersi con esse, nel loro cammino di ritorno all'Albero della Vita
Home

Kether
Appellativo

La Corona

Immagine

Un antico re barbuto visto di profilo

Albero

In cima al pilastro dell'equilibrio nel triangolo superno

Nomi

Esistenza delle esistenze, occulto degli occulti, Antico degli Antichi, Antico dei
Giorni, Il Punto Primordiale, Il Punto dentro il Circolo, Il Sommo, Il VAsto
Volto,La testa Bianca, La Testa che non , Macroprosopos, Amen, Lux Occulta,
Lux Interna, Egli.

Chakra Mondano

Primum mobile, Primi Vortici

Esperienza Spirituale

Unione Con Dio

Virt

Raggiungimento

Vizio
Microcosmo

Il Cranio, Il Loto dai Mille Petali

Asso di Bastoni

Radice dei poteri del fuoco

Asso di Coppe

Radice dei poteri dell'acqua

Asso di Spade

Radice dei poteri dell'aria

Asso di Denari

Radice dei poteri della terra

Il primo Sephirah:
Kether Viene chiamato il grande ignoto, in esso non c' alcuna forma, nessuna separazione nelle coppie di opposti. Si pu
immaginare Come un'accecante Luce bianca perch non possiamo definirlo ma solo indicarlo.
Questo primo Sephirah chiamato la corona perch appartiene al nostro cosmo ma non si trova in esso, non ha forma e
non ha tempo. Viene chiamato la non esistenza perch una forma d'esistenza differente da quella a cui siamo abituati,
un Re antico poich tutte le cose si sono evolute da esso. La figura barbuta ha un simbolismo che dev'essere associato ai
peli della barba del rabbino che hanno ognuno un significato diverso.
L'esperienza spirituale l'unione con Dio e mai finch saremo incarnati potremo vedere la sua Luce. Colui che ha la
visione di Kether viene disintegrato. Questo non significa che il Nirvana annullamento ma un cambiamento completo di
dimensione.

Home

Cabala_Index

Chokmah
Appellativo

La Saggezza

Immagine

Una barbuta figura maschile

Albero

In cima al pilastro della grazia nel triangolo superno

Nomi

Ab, Abba, il Padre Superno, Tetragrammaton, Yod del Tetragrammaton

Chakra Mondano

Mazloth, Lo Zodiaco

Esperienza Spirituale

La visione di Dio faccia a faccia

Virt

Devozione

Vizio
Microcosmo

Il lato sinistro del volto

Due di Bastoni

Dominio

Due di Coppe

Amore

Due di Spade

Pace restaurata

Due di Denari

Cambiamento armonico

Il secondo Sephirah:
Chokmah dinamismo primario, il grande stimolatore dell'universo. E' un Re barbuto per indicare la maturit, un padre
che dimostra la sua virilit .
E' la Veste Interiore di Gloria, la forza dinamica della vita indossata da tutti gli esseri in cui c' un soffio di vita.
Nel Sepher Yetzirah, il libro dei sentieri chiamato la corona della creazione perch non imminente.
Chokmah e Malkuth sono esaltati sopra qualsiasi testa cos come ciascuna coppia di opposti estremi la manifestazione
suprema del suo tipo.
Il grado d'iniziazione corrispondente a Chokmah quello del Mago.
La sua potente forza si trova in qualsiasi stimolo fecondatore, per questo i suoi simboli sono il Lingam e il fallo.
Home

Cabala_Indice

Binah
Appellativo

Comprensione

Immagine

Una matrona

Albero

In cima al pilastro della severit nel triangolo superno

Nomi

Ama:l'oscura Madre sterile, Aima: la brillante madre fertile, Khorsia:il trono,


Marah: il grande mare

Chakra Mondano

Shabbatai, Saturno

Esperienza Spirituale

Visione del dolore

Virt

Silenzio

Vizio

Avarizia

Microcosmo

Il lato destro del volto

Tre di Bastoni

Forza stabilita

Tre di Coppe

Abbondanza

Tre di Spade

Dolore

Tre di Denari

Lavori materiali

Il terzo Sephirah:
Ovunque esista uno stato di tensioni interagenti che hanno raggiunto l'equilibrio una condizione Binah.
E' il grande mare, madre di tutti gli esseri viventi. Qualsiasi cosa fornisca una forma per servire la vita appartiene a lei.
Binah la radice primordiale della materia ed morte per l'attivit dinamica di Chokamh.
Nel Sepher Yetzirah l'intelligenza santificatrice, associata alla vergine Maria che conserva la sua verginit perch la sua
creativit non la coinvolge nella creazione.
E' fondamento della saggezza primordiale, saggezza infatti Chokmah, come conoscenza accumulata, mentre Binah la
penetrazione dei significati e quindi fondamento della vera conoscenza.
Chakra mondano Saturno, come madre legato ad essa il concetto della morte.Simbolicamente un trono che come un
cuscinetto reggispinta assorbe la forza proveniente da Chokmah imprigionandola nella forma.
La virt il silenzio perch solo in questa condizione possiamo essere ricettivi e ascoltare.
Home

Cabala_Indice

Chesed
Appellativo

Grazia

Immagine

Un potente Re coronato sul suo trono

Albero

Al centro del pilastro della Grazia

Nomi

Gedulah, Amore, Maest

Chakra Mondano

Giove

Esperienza Spirituale

Visione d'amore

Virt

Obbedienza

Vizio

Bigottismo, ipocrisia, tirannia, ghiottoneria

Microcosmo

Il braccio sinistro

di Bastoni

Lavoro perfezionato

Quattro di Coppe

Piacere

Quattro di Spade

Riposo dalla lotta

Quattro di Denari

Potere terreno

Il quarto Sephirah:
Chesed, insieme ai Sephiroth seguenti: Geburah, Tiphareth, Netzach, Hod e Yesod sono chiamati Microprosopos, il volto
minore o Adam Kadmon, Il Re in opposizione a Macroprosopos che Kether.
Chesed il principio anabolico a differenza di Geburah il principio catabolico.E' un re assiso sul trono, governa su un
regno di pace, la virt l'obbedienza. Soltanto tramite questa virt il soggeteto pu trarre profitto dal saggio governo di
Chesed.
Rappresenta la formulazione dell'idea archetipale, tutto il lavoro creativo del mondo fatto da menti che lavorano in
termini di Chesed. La mente divina ha formulato idee archetipali affinch la sostanza potesse prendere forma, i Maestri
sono capaci di percepire telepaticamente queste idee archetipali nella mente di Dio.
E' simboleggiato dalla figura solida che rappresenta la manifestazione.
Nel Sepher Yetzirah chiamato l'intelligenza coesiva, fa s che tutte le cose siano ordinate per il bene comune.
Home

Cabala_Indice

Geburah
Appellativo

Forza, Severit

Immagine

Un potente guerriero sul suo carro da battaglia

Albero

Al centro del pilastro della severit

Nomi

Din: giustizia, Pachad: paura

Chakra Mondano

Marte

Esperienza Spirituale

Visione del potere

Virt

Energia, coraggio

Vizio

Crudelt distruzione

Microcosmo

Il braccio destro

Cinque di Bastoni

Lotta

Cinque di Coppe

Perdita nel piacere

Cinque di Spade

Sconfitta

Cinque di Denari

Afflizione mondana

Il quinto Sephirah:
Rappresenta l'aspetto catabolico della forza. E' il sacerdote sacrificale dei misteri, dove sacrificio la scelta deliberata di un
bene maggiore ad un bene minore.Ovunque c' pigrizia e disonest la spada di Geburah a porre rimedio.E' il correttivo
Di Binah senza il quale vincolerebbe tutto il creato nella rigidit.
Nel Sepher Yetzira descritto come l'intelligenza radicale perch rassomiglia all'unit, cio Kether, infatti un Sephirah
molto dinamico e quindi in stretta analogia con il primo Sephirah.
Geburah il pi dinamico e forte di tutti i Sephiroth e proprio per questo il pi disciplinato. L'iniziato di Geburah un a
persona assai dinamica e forte Ma anche assai controllata.
Home

Cabala_Indice

Tiphareth
Appellativo

Bellezza

Immagine

Un Re maestoso, un bambino, un Dio sacrificato

Albero

Al centro del pilastro dell'equilibrio

Nomi

Zoar Ampin, Il volto minore, Melekh:il Re, Adamo, il figlio, l'uomo

Chakra Mondano

Il Sole

Esperienza Spirituale

Visione dell'armonia delle cose, misteri della crocefissione

Virt

Devozione alla grande opera

Vizio

Orgoglio

Microcosmo

Il petto

Sei di Bastoni

Vittoria

Sei di Coppe

Gioia

Sei di Spade

Successo meritato

Sei di Denari

Successo materiale

Il sesto Sephirah:
Tiphareth pu essere compreso solo come centro dei sei Sephiroth chiamati Adam Kadmon, non pu mai essere visto
come un fattore isolato. E' chiamato il bambino perch il posto dell'incarnazione di Dio ed ad esso sono associati i
misteri della crocefissione, il Redentore perch si sfora di redimere il suo Regno riunendolo ai superni, il CentroCristo.
Viene simboleggiato dalla sfera del sole che il punto centrale della nostra esistenza. Tiphareth la visione armoniosa
delle cose, il suo significato in ebraico appunto bellezza.
L'intelligenza mediatrice fra macrocosmo e microcosmo evidente nella sua posizione centrale sull'albero.
La virt la devozione definito come un amore superiore a noi stessi, l'idealismo.
Home

Cabala_Indice

Netzach
Appellativo

Vittoria

Immagine

Una bellissima donna nuda

Albero

Alla base del pilastro della grazia

Nomi

Fermezza

Chakra Mondano

Nogah: Venere

Esperienza Spirituale

Visione della bellezza trionfante

Virt

Altruismo

Vizio

Impudicizia, lussuria

Microcosmo

Lombi, fianchi e gambe

Sette di Bastoni

Valore

Sette di Coppe

Successo illusorio

Sette di Spade

Sforzo instabile

Sette di Denari

Successo incompiuto

Il settimo Sephirah:
Netzach rappresenta gli istinti ed associato a Venere come dea dell'Amore che provvedeva all'intelleto dei suoi clienti.
Da Netzach emana Hod che la mnete concreta.In Netzach la mente mente gruppo. Gli esseri di Netzach sono Elohim
intesi come espressioni d'idee, sono i Santi poteri di Chesed.
La corrispondenza nel microcosmo sono i fianchi e le gambe che costituiscono la sede degli organi sessuali ma non sono
gli organi generativi stessi.
Netazach l'artista in noi, Hod lo scienziato. Il solo intelletto non conferisce poteri.
Home

Cabala_Indice

Hod
Appellativo

Gloria

Immagine

Ermafrodito

Albero

Alla base del pilastro della severit

Nomi
Chakra Mondano

Kokab:Mercurio

Esperienza Spirituale

Visione di splendore

Virt

Veridicit

Vizio

Falsit, disonest

Microcosmo

Lombi e gambe

Otto di Bastoni

Rapidit

Otto di Coppe

Successo abbandonato

Otto di Spade

Forza abbreviata

Otto di Denari

Prudenza

L'ottavo Sephirah:
La triade inferiore data da Hod, Netzach e Yesod Hod la sfera della magia, in essa si formulano le forme che sono
animate dalle forze naturali della sfera diNetzach. Hod in grado di controllare queste forze avendo potere di direzione a
discapito per della fluidit, la sfera delle forme animate dalle forze della natura.
L'esperienza spirituale associata: la visione di Splendore la percezione della gloria di Dio che si maniifesta nel creato.

Home

Cabala_Indice

Yesod
Appellativo

Il Fondamento

Immagine

Un bellissimo uomo nudo, fortissimo

Albero

Verso la base del pilastro dell'equilibrio

Nomi
Chakra Mondano

Levanah, la luna

Esperienza Spirituale

Visione del meccanismo dell'universo

Virt

Indipendenza

Vizio

Pigrizia

Microcosmo

Organi riproduttivi

Nove di Bastoni

Grande forza

Nove di Coppe

Felicit materiale

Nove di Spade

Disperazione e crudelt

Nove di Denari

Guadagno materiale

Il nono Sephirah:
Yesod la sfera dell'etere del saggio, l'Akasha o luce astrale, cos come l'etere la sintesi dei quattro elementi Yesod il
ricettacolo delle emanazioni di tutti gli altri Sephiroth com' ben visibile dall'albero e immediato trasmettitore a Malkuth.
L'etere ha delle propriet specifiche:essere forgiato in forme dalla mente e trattenere le molecole della materia densa in
linee di tensione. Nella triade inferiore Hod e Netzach sono equilibrati in Yesod.
Yesod anche la sfera della luna, la luna e la terra condivono un doppio eterico dove la luna il positivo e la terra il
negativo, e si trovano in un continuo stato di flusso e di riflusso. Queste attivit eteriche sono massime quando al luna
piena.

Home

Cabala_Indice

Malkuth
Appellativo

Regno

Immagine

Una giovane donna incoronata e sul trono

Albero

Alla base del pilastro dell'equilibrio

Nomi

La porta, la Porta della Morte, La porta dell'ombra della morte, la Porta del pianto,
la Porta della giustizia, la Porta della Preghiera, la Porta della figlia dei potenti, la
Porta del giardino di Eden, la Madre inferiore, Malkah: la Regina, Kallah, la sposa,
la Vergine.

Chakra Mondano

Sfera degli elementi

Esperienza Spirituale

Visione del santo angelo custode

Virt

Discriminazione

Vizio

Avarizia, inerzia

Microcosmo

Piedi, ano

Dieci di Bastoni

Oppressione

Dieci di Coppe

Successo perfezionato

Dieci di Spade

Rovina

Dieci di Denari

Ricchezza

Il Decimo Sephirah:
Malkuth il Nadir dell'evoluzione, il punto finale di tutte le attivit dell'albero. In esso viene raggiunta la stabilit, tutti
gli altri Sephiroth sono in diversa misura mobili.Le operazioni magiche devono sempre passare per Malkuth perch
possano raggiungere il loro completamento e le forze si scarichino a terra. Sia Binah che Malkuth sono chiamate Madri,
superiore e inferiore, infatti Binah il datore di forma primordiale e Malkuth la sfera della forma.
L'immagine magica quella di Iside, una giovane donna incoronata e velata, a indicare che le forze spirituali sono
nascoste dietro la forma. La virt assegnata a Malkuth la discriminazione, per indicare che le forze esaurite vanno
espulse, questo avviene nelle sfere Qliphotiche. Malkuth agisce quindi come un particolare filtro cosmico che espelle ci
che esaurito.
Home

Cabala_Indice