Sei sulla pagina 1di 2

COMUNE DI FERRARA

C i t t

P a t r i m o n i o

d e l l U m a n i t

Servizio Servizi Tributari


IL SINDACO
RENDE NOTO

TASI - Tributo per i Servizi Indivisibili 2014


Ai sensi dellart.1 comma 639 e successivi della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di stabilit 2014) e successive integrazioni
e modificazioni istituito a decorrere dallanno 2014 il Tributo per i servizi indivisibili (TASI).
Il Comune di Ferrara ha approvato il Regolamento TASI con delibera Prot. 29746/2014 e le Aliquote TASI con delibera Prot.
29730/2014 entrambe del 28 aprile 2014, consultabili sul sito del Comune www.comune.fe.it nella sezione dedicata ai tributi.
La TASI si versa con modello F24. Il versamento dellacconto 2014 deve avvenire entro la data del 16 giugno 2014 utilizzando i
seguenti codici:
Cod. Comun
Abitazione principale e pertinenze (una per categoria catastale C2, C6, C7),
ad eccezione delle abitazioni in categoria catastale A1, A8 e A9 .
D548
Fattispecie assimilate allabitazione principale
D548
Fabbricati rurali ad uso strumentale allattivit agricola
D548
Fabbricati costruiti e destinati dallimpresa costruttrice alla vendita
D548

aliquota

detrazione

Cod. Tributo

3,3

205 R.C. x 0,1176

3958

3,3

205 R.C. x 0,1176

3958

3959

2,5

3961

Chi deve pagare:


Considerato che la TASI correlata allIMU, il Comune ha ritenuto opportuno individuare nei soli immobili che godono dellesenzione
dallIMU le fattispecie cui applicare lassoggettamento alla TASI.
Devono pagare la TASI i possessori o detentori a qualsiasi titolo di immobili limitatamente alle fattispecie sotto descritte. Nel caso di
pluralit di possessori il tributo viene complessivamente determinato tenendo conto delle quote di possesso di ciascun titolare del bene
medesimo. Il soggetto passivo il possessore o il detentore di fabbricati, la cui superficie insiste, interamente o prevalentemente sul
territorio comunale.
Deve pagare la TASI il proprietario o titolare di altro diritto reale in relazione a queste fattispecie:
abitazione principale e pertinenze purch labitazione principale non sia catastalmente classificata nelle categorie A/1, A/8 e A/9
in quanto in tale caso si continua a versare la sola IMU. Per abitazione principale si intende limmobile iscritto, o iscrivibile nel
catasto edilizio urbano, come unica unit immobiliare nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e
risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza
anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per labitazione principale e per le relative pertinenze
in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Laliquota si applica alle pertinenze classificate nelle categorie
catastali C/2, C/6 e C/7 nella misura massima di ununit pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se
iscritte in catasto unitamente allunit ad uso abitativo;
unit immobiliare, purch non locata, comprese le relative pertinenze, posseduta da anziani o disabili che acquisiscono la
residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente;
unit immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a propriet indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze
dei soci assegnatari;
fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali (DM Infrastrutture 22/04/2008);
casa coniugale e relative pertinenze assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento,
scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unit immobiliare, posseduto, e non concesso in
locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e
da quello dipendente dalla Forze di polizia ad ordinamento civile, nonch dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco
e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della
residenza anagrafica;
fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8, articolo 13, d.l. n. 201/2011 convertito, con modificazioni, dalla L. n
214/2011 e successive modifiche ed integrazioni;
fabbricati costruiti e destinati dallimpresa costruttrice alla vendita fintato che permane tale condizione purch non siano, in
ogni caso, locati;
sono fatte salve le ulteriori esenzioni previste dalla normativa in materia della TASI.
Nel caso in cui limmobile descritto nelle fattispecie di cui sopra sia occupato da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale,
deve versare la TASI anche il detentore dellimmobile. Loccupante versa la TASI nella misura, del 10 per cento del tributo
complessivamente dovuto in base allaliquota applicabile per la fattispecie imponibile occupata. La restante parte, cio il 90%, dovuta
dal possessore.
In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la TASI dovuta soltanto dal
possessore dei locali a titolo di propriet, usufrutto, uso, abitazione e superficie.
In caso di pluralit di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido alladempimento dellunica obbligazione tributaria, al fine di
semplificare gli adempimenti posti a carico dei contribuenti, ogni possessore ed ogni detentore effettua il versamento della TASI in
ragione della propria percentuale di possesso o di detenzione, avendo riguardo alla destinazione, per la propria quota, del fabbricato,
conteggiando per intero il mese nel quale il possesso o la detenzione si sono protratti per almeno quindici giorni.

Come si determina la base imponibile:


La base imponibile della TASI quella prevista per lapplicazione dellIMU.
R.C. = Rendita Catastale x 1,05 (maggiorazione)
Valore Imponibile:
R.C. x 160 (categorie catastali A C/2 C/6 C/7)
R.C. x 140 (categorie catastali B C/3 C/4 C/5)
R.C. x 65 (categorie catastali D)
R.C. x 55 (categoria catastale C/1)
R.C. x 80 (categorie catastali A/10 D/5)
Tributo annuo = Valore Imponibile x aliquota corrispondente
Abitazione principale e pertinenze
La TASI si pagher per labitazione principale, che si intende lunica unit immobiliare nella quale il possessore e il suo nucleo
familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. La tassazione prevista per labitazione principale si estende anche alle
pertinenze, esclusivamente a quelle classificate nelle categorie C2 (cantina), C6 (box) e C7 (posto auto), nella misura di una sola unit
per categoria catastale. E prevista una detrazione modulata da applicare allabitazione principale che si calcola utilizzando la seguente
formula:
205 R.C. dellabitazione x 0,1176
La detrazione di cui al punto precedente non trova applicazione per gli immobili con Rendita catastale superiore ad 1.710,00
Trova applicazione inoltre una ulteriore detrazione di 50 per ciascun figlio di et non superiore a 26 anni, purch dimorante e residente
anagraficamente nellu.i. adibita ad abitazione principale, limitatamente ai nuclei familiari con 3 o pi figli.
MODALITA di VERSAMENTO dellACCONTO APPLICANDO LE ALIQUOTE DELIBERATE e TERMINI
I contribuenti per il versamento del tributo sono tenuti ad utilizzare il modello F24 o con apposito bollettino postale che potr essere
ritirato in Posta appena disponibile. Il tributo versato in autoliquidazione da parte del contribuente. Il Comune non invia modelli di
pagamento precompilati.
Il soggetto passivo effettua il versamento del tributo complessivamente dovuto per lanno in corso in due rate, delle quali la prima entro
il 16 giugno, pari allimporto dovuto per il primo semestre calcolato sulla base delle aliquote e delle detrazioni deliberate da Consiglio
Comunale in data 28.04.2014 Prot.29730/2014. La seconda rata deve essere versata entro il 16 dicembre, a saldo del tributo dovuto per
lintero anno, con eventuale conguaglio sulla prima rata versata. Resta in ogni caso nella facolt del contribuente provvedere al
versamento del tributo complessivamente dovuto in un'unica soluzione annuale, da corrispondere entro il 16 giugno.
La TASI deve essere calcolata con le seguenti aliquote:
- 3,3 per l'abitazione principale e per le pertinenze della stessa, ad eccezione delle abitazioni e relative pertinenze, classificate nelle
categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continua ad applicarsi nellesercizio 2014 lIMU nella misura del 4 per mille. Per abitazione
principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unit immobiliare, nel quale il possessore e il suo
nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente
quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unit pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali
indicate, anche se iscritte in catasto unitamente all'unit ad uso abitativo;
- 3,3 per le fattispecie assimilate all'abitazione principale:
1) unit immobiliare posseduta a titolo di propriet o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di
ricovero o sanitari a seguito di ricovero
permanente,
a
condizione che la stessa non risulti locata;
2) le unit immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a propriet indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei
soci assegnatari;
3) i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture 22 aprile 2008,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 146 del 24 giugno 2008;
4) la casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione
degli effetti civili del matrimonio;
5) lunico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unit immobiliare, posseduto, e non concesso in
locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello
dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonch dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto
previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera
prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica;
2,5 per i fabbricati costruiti e destinati dallimpresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in
ogni caso locati ;
1 per i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 13, comma 8, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito,
con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, e successive modificazioni;
0 per tutte le altre fattispecie non rientranti in quelle sopra descritte ivi comprese le abitazioni principali classificate nelle categorie
catastali A/1, A/8 e A/9, e relative pertinenze per le quali continua ad applicarsi lIMU nella misura del 4 per mille.
MODELLO F24 E possibile effettuare il versamento della TASI con il modello F24, approvato con Provv. 12 aprile 2012 dellAgenzia delle
Entrate anche utilizzando i crediti ammessi in compensazione, con le modalit di cui allarticolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241. Non
sono ammessi in compensazione i crediti relativi ai tributi e alle altre entrate degli enti locali, ad esclusione dei crediti relativi alle addizionali allIrpef
previste dal decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360. Il pagamento pu essere effettuato, senza oneri aggiuntivi, presso gli uffici postali, gli
sportelli delle banche o del concessionario.
Il codice del comune di Ferrara da indicare D548.
3958 TASI tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze
3959 TASI tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale
3961 TASI tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati

IL VERSAMENTO PU ESSERE ESEGUITO:


- presso gli sportelli del Concessionario della riscossione EQUITALIA CENTRO S.p.a. - via Monsignor Luigi Maverna n.4 - Ferrara
- presso tutti gli sportelli degli Istituti bancari;
- presso gli Uffici postali.
Per informazioni: attivo un numero verde gratuito 800.65.48.66 che risponde dal luned al venerd dalle ore 8:30 alle ore 18:00, il sabato dalle ore
9:00 alle ore 13:00; consultabile la pagina web del Comune http://www.comune.fe.it ove sar disponibile a breve il calcolo TASI on-line; i cittadini
possono inoltre rivolgersi al Servizio Servizi Tributari Ufficio TASI - in Via Monsignor Luigi Maverna n.4, dal luned al venerd dalle ore 9,00 alle
13,00 marted dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00. e.mail: tasi@comune.fe.it tel n. 0532 418003/30/13/06/34; fax n.0532 418010/14.