Sei sulla pagina 1di 3

[Uno sguardo sul mondo Lgbt da un punto di vista Umanista]

IL PUNTO DI VISTA UMANISTA


SULLORIENTAMENTO SESSUALE
(TRATTO DAL DOCUMENTO DELLA COMMISSIONE SULLORIENTAMENTO SESSUALE DEL MOVIMENTO UMANISTA)

In relazione allorientamento sessuale, il Movimento Umanista si oppone ad ogni


forma di discriminazione verso coloro che si identificano come lesbiche, gay,
bisessuali o transessuali (LGBT) o che instaurano un rapporto pienamente
consensuale con una persona dello stesso sesso.
La discriminazione verso persone, che sia essa da parte di un individuo o di un
gruppo sociale o di uno Stato, unazione disumanizzante, che nega lintenzionalit
e la libert della persona discriminata. La discriminazione rende la persona un
oggetto ed una forma di violenza, basata su teorie comuni primitive di natura
umana.
Considerato che questa forma di discriminazione molto diffusa, i membri del
Movimento Umanista denunciano tale discriminazione ogni qualvolta incroci il loro
cammino.
Abbiamo laspirazione a una Nazione Umana Universale dove tutte le persone,
incluse le persone LGBT, possano vivere liberamente senza bisogno di nascondersi o
senza bisogno di vivere in situazioni che vengano avvertite come una violenza, che
alla base della contraddizione e della sofferenza.

Pagina

Aspiriamo a una societ che vada oltre la tolleranza, dove le comunit e le persone
LGBT insieme con altre minoranze discriminate possano unire le loro forze nella
costruzione di una nuova societ dove lessere umano sia il valore pi elevato e
dove il rispetto, la libert e la dignit siano pienamente sentiti e praticati.
Non consideriamo qui come leterosessualit, lomosessualit, la bisessualit e la
transessualit agiscano a livello biologico, n consideriamo gli argomenti dei
genetisti e dei sociologi naturalisti che promuovono teorie spesso basate
sullomofobia o la moralit intrecciata a dogma religiosi. L dove il genere o il
sesso di una persona sono materia di biologia e di anatomia uno stato naturale
del corpo -, il perch una persona desideri una relazione sessuale con una persona
dello stesso sesso o il perch una persona ritenga di essere nata con il sesso
sbagliato rimangono questioni aperte al dibattito. Il risultato di questo dibattito
non cambier la nostra posizione, in quanto per gli umanisti tutto ci fa parte della
ricca diversit dellumanit. Il nostro punto di partenza che persone che
identificano s stesse come LGBT esistono oggi, sono esistite nella storia
dellumanit e continueranno certamente ad esistere nel futuro.

[Forum LGBT Umanista Atene - 15-16 dicembre 2007]

[Uno sguardo sul mondo Lgbt da un punto di vista Umanista]

La libert, lintenzionalit e lazione trasformatrice a livello personale, sociale e


storico sono ci che caratterizza lessere umano ed in questo contesto che trova
senso lespressione della propria sessualit. Gli esseri umani hanno umanizzato nel
corso della storia lespressione della sessualit. Lattivit sessuale non pi solo
una strumento per riprodursi. E unattivit che incoraggia a una ricca
comunicazione, che pu muovere le immagini pi profonde e che produce le pi
forti energie ed emozioni negli esseri umani.
Il sesso anche stato, nel corso della storia, uno strumento di controllo sociale. Per
citare Silo, Se mi chiedi ulteriori spiegazioni, ti dir che in realt il sesso santo ed
il centro dal quale scaturisce la vita e ogni creativit. Ma quando il suo
funzionamento non risolto, da esso che sorge ogni impulso di distruzione. Non
credere mai alle menzogne degli avvelenatori della vita, quando si riferiscono al
sesso come a qualcosa di spregevole. Al contrario in esso esiste bellezza e non a
caso in relazione con i migliori sentimenti dellamore. Consideralo come una
grande meraviglia, da trattare con cura e delicatezza, e non trasformarlo in fonte di
contraddizione o in un disintegratore dellenergia vitale.
Rifiutiamo tutti gli aspetti delle filosofie, delle morali, delle scienze e dei dogma
religiosi che cercano di reprimere lespressione della sessualit.
Citando Silo ancora una volta: Il controllo del sesso da parte di una determinata
morale sociale e religiosa servito a disegni che non avevano niente a che vedere
con levoluzione, ma piuttosto con il suo contrario.

IN CAMPO POLITICO

Pagina

Proponiamo che tutti i Partiti Umanisti e le organizzazioni sociali di base che


aderiscono alle Regionali Umaniste e allInternazionale Umanista promuovano le
seguenti politiche nei propri manifesti:

Abolizione di tutte le leggi che criminalizzano le persone LGBT e richiesta


dellimmediato rilascio di tutte le migliaia di persone in tutto il mondo che
sono state imprigionate a causa di tali leggi.

Applicazione e miglioramento delle leggi anti-discriminazione al fine di


rendere illegale ogni forma di discriminazione: razziale, religiosa, di etnia, di
luogo di origine, di et, sessuale, di orientamento sessuale, di credo o
ideologia, di disabilit, ecc.

Introduzione di una legislazione, l dove non gi esistente, che consenta


alle coppie dello stesso sesso di essere trattate con gli stessi diritti e doveri
delle coppie eterosessuali, includendo i seguenti aspetti: matrimonio civile,
tassazione, pensione, adozione di bambini, eredit, accesso ai servizi

[Forum LGBT Umanista Atene - 15-16 dicembre 2007]

[Uno sguardo sul mondo Lgbt da un punto di vista Umanista]

sanitari e diritto di assistenza del partner in ospedale, custodia di minori,


diritto di ricongiungimento per partner appartenente a un altro Paese
Introduzione di una legislazione, l dove non gi esistente, che consenta
alle persone di modificare il genere che appare sulla propria
documentazione e sui registri pubblici

Nellambito della proposta da parte dei Partiti Umanisti di una sanit


pubblica gratuita e di buona qualit, si considera che coloro che desiderino
modificare il proprio genere attraverso operazione chirurgica usufruiscano
di tal opportunit gratuitamente e inoltre abbiano accesso a supporto
medico e psicologico di buona qualit sia prima che durante e dopo
loperazione chirurgica

Relativamente alleducazione e in special modo alleducazione sessuale


nelle scuole, proponiamo una legislazione che ridefinisca leducazione
sessuale in modo tale che i bambini siano informati delle differenti tipologie
di sessualit, senza promuovere attivamente lomosessualit o la
bisessualit ma senza neanche discriminarle. Un ampio numero di ragazzi/e
LGBT tenta il suicidio a causa di sentimenti di inadeguatezza generati da un
sistema educativo discriminatorio.

Riteniamo sia necessario sviluppare programmi di nonviolenza e nondiscriminazione nelle scuole al fine di evitare fenomeni di bullismo verso
ragazzi/e che prendono consapevolezza dei propri temi LGBT

Pagina

[Forum LGBT Umanista Atene - 15-16 dicembre 2007]