Sei sulla pagina 1di 2

SISTEMA NERVOSO

Il sistema nervoso :
-controlla la vita vegetativa
-controlla la vita di relazione
Il controllo si esplica attraverso impulsi elettrici che si generano nel tessuto nervoso e ne
costituiscono la sua caratteristica principale.
IL TESSUTO NERVOSO E LE SUE CELLULE
Il tessuto nervoso costituito da due tipi distinti di cellule :
-neuroni (o c. nervose propriamente dette)
-cellule della glia (o cellule di sostegno)
Entrambi i tipi cellulari hanno origine dal foglietto embrionale esterno : l'ECTODERMA e si
differenziano nel periodo prenatale
IL NEURONE
I neuroni sono cellule eccitabili ovvero capaci di rispondere a stimoli fisici e chimici mediante
modificazioni della concentrazione di ioni sulle due facce della loro membrana plasmatica; di
propagare o condurre segnali dal punto di insorgenza ad altre parti della cellula e di trasmettere
segnali ad altre cellule mediante le sinapsi.
Sono elementi privi della capacit di dividersi e di produrre nuovi neuroni ad eccezione di quelli
olfattivi che hanno un ciclo vitale breve e vengono continuamente sostituiti.
Da cosa costituito un neurone :
-PIRENOFORO (o corpo citoplasmatico) : la porzione pi voluminosa; ha forma tondeggiante.
la parte del neurone contenente il NUCLEO caratterizzato da uno o pi nucleoli e da cromatina
(dispersa) nella quale riconoscibile nei soggetti femminili il corpo di Barr. Inoltre il pirenoforo
occupato da reticolo endoplasmatico granulare costituito da un sistema di cisterne parallele tra di
loro organizzati in aggregati (CORPI DI NISSL o SOSTANZA TIGROIDE).
L'apparato del Golgi posto in prossimit del nucleo (perinucleare); i mitocondri sono in numero
elevato; inoltre vi sono lisosomi, perossisomi, vescicole derivanti da processi di esocitosi ed
endocitosi.
N.B. Questi organuli si trovano anche nel dendrite o nei dendriti.
Dal pirenoforo si dipartono i DENDRITI
-DENDRITI : sono espansioni del corpo cellulare, dal quale originano . Diminuiscono di diametro
man mano che si allontanano dal soma. In alcuni tipi di neuroni i dendriti presentano delle
appendici specifiche, le SPINE DENDRITICHE, che entrano in contatto con gli assoni di altri
neuroni.
Hanno il compito di ricevere i segnali che il neurone pu raccogliere da altri neuroni o direttamente
dall'ambiente esterno (come in 2 casi fotorecettori retinici e neuroni olfattivi).
In altri casi possono trasmette il segnale costituendo l'elemento presinaptico di una giunzione
sinaptica.
Dal pirenoforo si diparte anche l'ASSONE
-ASSONE ( o neurite) : prende origine specificatamente da un progressivo restringimento del corpo
cellulare, il CONO DI EMERGENZA e finir in un SEGMENTO INIZIALE.
Sia il cono sia il segmento costituiscono la regione responsabile della genesi del potenziale d'azione

che il neurone produce in seguito ad uno stimolo eccitatorio.


Il citoplasma dell'assone (ASSOPLASMA) caratterizzato dalla presenza di ribosomi, RER, Golgi,
ma ha un esteso sistema di microtubuli e neurofilamenti lungo i quali avviena il TRASPORTO
ASSONICO di molecole e organuli dal corpo assonico verso le terminazioni sinaptiche (FLUSSO
ANTERETROGRADO) Corpo cell sinapsi.
incapaci di sintesi proteica.
Vi pu anche essere un FLUSSO RETROGRADO assone -corpo cell.
L'assone rivestito dalle cellule della glia che lo ricoprono per tutta la sua estensione( tranne la
membrana presinaptica delle terminazioni). La membrana che riveste l'assone una guaina
plurilamellare chiamata GUAINA MIELINICA , formata dagli stessi componenti della membrana
citoplasmatica.
Le cellule che la formano sono diverse a seconda che consideriamo il SNC e il SNP.
ASSONE RIVESTIMENTO GLIALE = fibra nervosa
L'ASSONE la porzione che permette il contatto con altri neuroni e termina con delle ramificazioni
ognuna delle quali presenta un BOTTONE SINAPTICO che raggiunger sempre un altro elemento
cellulare.
La membrana delle terminazioni in parte ricoperta dalle c. della glia, che la isolano dalle cellule
contigue.
Si forma poi un dispositivo di giunzione che prende il nome di SINAPSI (o giunzione sinaptica)
quando l'altro elemento cellulare un neurone.
Vengono poi liberate delle sostanze chiamate mediatori chimici
LA FORMAZIONE DELLA MELINA
Gli assoni del SNC acquisiscono il rivestimento mielinico in seguito a differenziazione di cellule
gliali specifiche, gli OLIGODENDROCITI il rivestimento dell'assone risulta composto da un
sistema spirale derivante dalla membrana plasmatica dell'oligodendrocita, la GUAINA
MIELINICA.
Mentre le cellule di SCHWANN altre particolari cellule gliali formano le guaine mieliniche degli
assoni dei NERVI.
Per quanto riguarda la formazione della mielina nel
-SNC : una sola cellula della glia pu formare guaine mieliniche per gli assoni
-SNP : la guaina formata da cellule singole che avvolge un solo assone.
L'assone delimitato dalla membrana citoplasmatica che si forma grazie a introflessioni delle c e
delle c. di Schwann. Lungo la fibra nervosa la guaina mielinica si interrompe in corrispondenza dei
NODI DI RANVIER.
Quando gli assoni non hanno guaina sono chiamati AMIELINICI; se gli assoni sono rivestiti da
guaina mielinica, sono chiamati NEURITI
La formazione della guaina mielinica inizia allorch un assone ha raggiunto un diametro di circa 2
micrometri