Sei sulla pagina 1di 3

ESAMI DI STATO

PER LABILITAZIONE ALLESERCIZIO DELLA PROFESSIONE


DI DOTTORE COMMERCIALISTA
SECONDA SESSIONE 2008
Temi sorteggiati
- Prima prova scritta
TEMA N. 2
Il candidato, tenendo conto anche della rilevanza fiscale, proponga i calcoli e le relative scritture
contabili, motivando le proprie scelte per la valutazione a fine esercizio dei processi in corso di
svolgimento, nelle due seguenti ipotesi:
1. Nel 2007 sono andati completamente distrutti a causa di un sinistro beni strumentali
acquistati nel 2003 per 9.000,00 Euro, ammortizzati per Euro 7.500,00 (valore residuo
1.500,00). Il contratto prevede un risarcimento da preventivo di Euro 1.900,00,
contabilizzato dalla societ nellanno 2007. Nellesercizio 2008 lassicurazione liquida
Euro 2.500,00.
2. Una societ di capitali italiana (A) il 30/04/2007 ha ceduto un bene ad una societ americana
(B), maturando un credito di 1.000.000 $ da riscuotere il 30/04/2008
a) Il tasso di cambio al 30/04/2007 1,30:
b) Il tasso di cambio al 31/12/2007 1,17;
c) Il tasso di cambio al 30/04/2008 1,24.
Il 30/04/2008 il credito vantato viene riscosso.
- Seconda prova scritta
TEMA n. 1
Tizio, amministratore unico di Alfa s.p.a., valuta l'opportunit di procedere all'acquisto di un nuovo
capannone industriale. A tal fine, egli procede alla convocazione dell'assemblea ordinaria della
societ: infatti, l'art. 12, co. 4, dello statuto societario cos si esprime: "L'assemblea ordinaria
inoltre competente ad approvare l'acquisto e la vendita di beni immobili e stabilisce,
rispettivamente, il limite massimo e minimo del prezzo".
Quest'ultima delibera in senso favorevole all'acquisto, stabilendo, come previsto, anche il limite di
spesa.
Tuttavia, ad una pi attenta riflessione, Tizio reputa non pi conveniente l'operazione, poich una
crisi in atto nel settore immobiliare fa ritenere presumibile una prossima, significativa discesa dei
prezzi degli immobili; ancorch il corrispettivo richiesto dal venditore risulti gi oggi al di sotto del
limite massimo autorizzato, Tizio interrompe quindi le trattative e ritiene di non procedere
all'acquisto.
Il candidato risponda motivatamente ai seguenti quesiti:
a)
Deve a questo punto Tizio riconvocare nuovamente l'assemblea, esponendo i risultati
delle proprie valutazioni, perch questa revochi la propria precedente deliberazione? Nel
caso in cui Tizio non proceda a tale convocazione, e si limiti ad interrompere la trattativa
per l'acquisto, revocabile per giusta causa dai soci?
b)
Se l'assemblea, appositamente riconvocata, riconferma comunque la propria volont di
procedere all'acquisto, Tizio obbligato a procedervi?

c)

Si supponga ora che Tizio, pur consapevole della crisi immobiliare in atto, decida sin da
subito, dopo aver avuto l'approvazione dell'assemblea, di stipulare il contratto di
compravendita del capannone, e che, nei mesi successivi, anche per la crisi globale
dell'economia, il prezzo degli immobili ad uso industriale cali mediamente del 25-30 %.
Potrebbe l'assemblea deliberare l'azione di responsabilit nei confronti di Tizio e, se s,
chiedendo il risarcimento di quale danno?

- Terza prova pratica


TEMA N. 2
Il candidato, alla luce della metodologia di Break even Analyse (BEA) come strumento per il
controllo di gestione e i suoi elementi costitutivi, consideri il caso seguente.
La societ Alfa S.p.A. operante nel settore manifatturiero produce il bene Alfa1 e presenta il
seguente sistema di costi:

il costo variabile unitario pari ad Euro 2.400;


i costi fissi totali, sono cos suddivisi:
- costi fissi di natura industriale, Euro 400.000;
- costi fissi di natura amministrativa e commerciale, Euro 368.000;
il prezzo di vendita (per ogni prodotto) pari ad Euro 4.000.

Il candidato determini:
a) il margine di contribuzione unitario
b) il punto di pareggio (break even point) e lo rappresenti graficamente.
c) la convenienza economica per la societ di accettare la commessa dellazienda Beta per la
fornitura di 460 unit del bene Alfa 1
d) il volume di vendita necessario per raggiungere un margine di contribuzione di secondo
grado pari ad Euro 100.800.
Si consideri poi che alla societ Alfa S.p.A. stata offerta la possibilit di acquistare allesterno il
prodotto Alfa1 eliminandone in questo modo la produzione e i relativi costi, fissato un obiettivo
di vendita per Alfa S.p.A. pari a 600 unit. Il prezzo (costo unitario) proposto dal fornitore esterno
di Euro 3.700. Il candidato indichi qual la soluzione pi conveniente per lazienda e qual la
quantit che rende indifferente produrre o acquistare.
Inoltre il candidato
1) presenti i calcoli secondo le varie metodologie indicate per le movimentazioni del bene X
intervenute nel corso dellanno 2008:
Data

01/01/08
31/01/08
28/02/08
30/04/08
30/09/08
31/10/08
30/11/08

Quantit Quantit Prezzo Importo Importo Totale Prezzo Valore di


acquistata venduta unitario
tot.
tot.
giacenza
magazzino
Acq.
Vend.
rimanenze iniziali
100
1.000
100.000
160
1.100
176.000
260
200
1.200
240.000
60
150
900
135.000
210
60
1.250
75.000
150
70
1.300
91.000
220
100
1.350
135.000
120

31/12/08

rimanenze finali

120

2) predisponga le scritture di apertura e di chiusura relative alle rimanenze finali di magazzino,


in base ai dati e ai calcoli dellesempio proposto al punto 1) e individui in quali voci del
bilancio di esercizio, redatto secondo quanto previsto dagli artt. 2424 e 2425 del c.c.,
trovano collocazione le rimanenze.