Sei sulla pagina 1di 8

Igor Maglica Nell’ambito del masterplan generale

Progetti
sentano un modello abitativo sostan-
di Ypenburg (uno degli innumerevoli zialmente introverso: all’interno di un
sobborghi dell’Aja), che converte una grande recinto murario, sono inserite
vasta zona dismessa dall’aviazione mili- 48 case con patio, quasi interamente
tare olandese in 11.000 unità abitative, ricoperte in ardesia.
zone commerciali, spazi pubblici e Le 8 Watervillas, con copertura a forte
opere infrastrutturali,l’area di Waterwijk aggetto e ad alta pendenza, inglobano
si presenta con una sua connotazione invece il piano superiore nelle due falde
specifica. Si tratta di un’area di espan- in legno; sono circondate dall’acqua su
sione urbana con una caratteristica geo- tre lati e sembra vogliano riprodurre il
morfologica particolare: quella di essere modello della tipica casa contadina in
un arcipelago composto da numerose versione moderna.
isole circondate dall’acqua. A dispetto L’intervento sull’isola di Hagen, qui di
della prossimità tra di esse – sono sepa- seguito presentato, è a prima vista il più
rate da canali di larghezza di una strada tradizionale dei tre: 119 abitazioni, rag-
carrabile – si è deciso, opportunamente, gruppate in 37 edifici alti tre piani, con-
tenenti 1, 2, 3, 4, 5, o 8 unità, sono
mvrdv disposte su quattro porzioni rettangola-

119 case sull’isola


ri dell’area circondata da una strada
perimetrale che funge anche da unico
parcheggio per i residenti (e i visitato-

di Hagen, Ypenburg,
ri). Le quattro “strisce” orientate nord-
sud sono, a loro volta, interrotte da vie
di collegamento (est-ovest) che deter-

Olanda minano altri piccoli sottosistemi-isole


composti da due o più edifici di varie
unità abitative.
di dare risalto alla naturale conforma- La posizione e la lunghezza degli edifi-
zione del sito caratterizzando maggior- ci non sono mai uniformi: il loro alli-
mente le nuove costruzioni. La ricerca neamento avviene in modo alternato
di una forte e originale identità abitativa ad est o ad ovest, e a volte anche al cen-
per ogni singola isola è stata affidata in tro. Ciò determina che i relativi giardi-
primo luogo al linguaggio architetto- ni di pertinenza siano situati, di volta in
nico (impatto visivo esterno), ma anche volta, sul fronte, sul retro o anche su
alle diverse soluzioni tipologiche adot- entrambi i fronti. Nelle porzioni
tate (edifici a corte, case a schiera con “verdi” sono collocate piccole costru-
giardino, case con patio, ecc.). zioni interamente vetrate con funzioni
Al gruppo olandese MVRDV – fonda- di serra o magazzino.
to a Rotterdam, nel 1991, da Winy La disposizione alternata degli edifici, le
Maas, Jacob van Rijs e Nathalie de diverse dimensioni dei lotti che li con-
Vries – è stata assegnata la progettazio- tengono, l’ubicazione delle serre-ripo-
ne di due isole (denominate Patio stiglio all’aperto, la posizione dei giardi-
Island e Hagen Island) e degli otto edi- ni privati, determinano una moltitudi-
fici situati nelle punte dell’adiacente ne di visioni prospettiche, singolari e
terza. Gli interventi sono esempi di originali, mai banali e regolari.
modi differenti di realizzare insedia- A ciò bisogna aggiungere un altro ele-
menti residenziali ex novo, una parte del mento architettonico usato in modo
vasto campionario progettuale del originale: il colore, associato ai singoli
gruppo, offerta per soddisfare le richie- materiali di rivestimento. Essi sono uti-
ste di nuovi utenti-compratori partico- lizzati indistintamente “dalla testa ai
larmente esigenti. piedi”, in modo uniforme, sia sulle
FOTOGRAFIE Rob’t Hart Le abitazioni della Patio Island rappre- quattro facciate che sulle coperture,

24 CIL 116
Vista dall’alto dell’intervento sull’isola di Hagen
circondato da isole limitrofi.

Planimetria generale di tutta l’area di Waterwijk.

Nella pagina a fianco:


studi preparatori per il rivestimento delle case.
Piante del piano terra, primo e secondo piano di una villa per due famiglie.

Veduta dell’insediamento dalla strada perimetrale utilizzata anche come parcheggio.


Le quattro facciate della stessa villa rivestita in tegole di laterizio.
cercando di rompere la contrapposizio- notte al primo piano, la zona giorno al temporaneo e un poco insolito, dove
ne “classica” tetto-parete. I materiali piano terra e il locale lavanderia nel l’edificio rischia di diventare un’icona
adoperati sono: alluminio, lastre in fibro- sottotetto. astratta di se stesso, di quello che
cemento tinteggiate in blu o verde, L’insediamento tipologico ricalca i dovrebbe rappresentare.
tegole in legno e tegole in laterizio. modelli tradizionali “giocando” sulla Tutto l’insediamento presenta comun-
La forma di un singolo edificio, profon- casualità (provocata, però, dalla matita que numerosi spunti di forte impatto
do circa 10 metri, è estremamente sem- dell’architetto), sull’assenza di “regole visivo e, soprattutto, non è stato mini-
plice (il tetto a doppia falda, l’utilizzo chiare”, quasi a voler sottolineare una mamente intaccato dalla vita vissuta
della simmetria, ecc.), quasi a voler rap- certa modernità, nel senso di adesione delle serre trasparenti, piene di oggetti,
presentare un archetipo moderno della alle “regole urbane” contemporanee, e dei giardini “personalizzati”; anzi, essa
tradizionale casa con giardino. spesso caotiche e non programmate. ha contribuito a rendere ancora più
La superficie di una singola unità è di Anche il fatto di utilizzare lo stesso riuscito l’intervento. La gestione casua-
circa 130 m2 distribuiti su tre livelli (50 materiale, indistintamente sia nel rico- le degli utenti, unita alla gaiezza regola-
+ 50 + 30 m2).Alla forma corrisponde prire il tetto che le facciate verticali, ta dagli architetti, hanno prodotto un’o-
anche un’organizzazione in pianta denota la volontà da parte dei proget- pera che dimostra come lo stereotipo
altrettanto consueta che prevede la zona tisti di ricercare un modello più con- del progetto “noioso” di villette unifa-

28 CIL 116
Particolare della sezione trasversale
di una casa tipo rivestita in tegole di laterizio.

Altri materiali utilizzati per il rivestimento.


Dall’alto: alluminio, lastre ondulate in fibrocemento,
tegole in legno, pannelli in fibrocemento.

Nella pagina a fianco:


dettaglio di un edificio interamente rivestito
in tegole di laterizio.

miliari con giardino sia del tutto supe- all’immagine, nella ricerca di un’adesio-
rato. Che sia possibile, pertanto, esegui- ne al paesaggio urbano odierno, spesso
re interventi ironici e accorti che rom- instabile e mutevole. ¶
pono questo stereotipo, ormai utilizza-
to soltanto da chi ha poca fantasia o
troppa fretta di eseguire il proprio lavo- Scheda tecnica
Progetto: MVRDV,
ro progettuale. Winy Maas, Jacob van Rijs,
MVRDV ha effettuato un’opera intel- Nathalie de Vries
ligente e attenta alle esigenze degli con Renske van der Stoep,
utenti (casa tradizionale, ma non trop- Bart Spee,Tom Mossel,
Frans de Witte, Carolien Ligtenberg
po), del mercato (qualcosa di nuovo e Strutture: ABT Delft NL
divertente) e della società contempora- Facilitary office: Bureau Bouwkunde, Rotterdam
nea (nuovi alloggi, ma non tutti ugua- Committente: Amvest Vastgoed, Amsterdam
Localizzazione: Deelplan 10,Ypenburg,
li). L’intervento può definirsi riuscito in
The Hague
quanto contemporaneo e, di conse- Cronologia: 2000, progetto;
guenza, un po’ effimero e attento 2003, realizzazione

29 PROGETTI
Alcune scene di vita quotidiana con abitanti in posa davanti all’obiettivo di Rob’t Hart.