You are on page 1of 3

I Concerti

Riccardo Chailly a inaugurare la nuova stagione della Filarmonica della Scala luned 9
novembre 2015. Presenza costante nelle stagioni dellorchestra, Chailly ha debuttato con la
Filarmonica nel 1991 e dal 2005 presente pressoch ogni anno, con oltre 70 concerti
allattivo. Nella stagione 2013/2014 ha diretto il concerto per il bicentenario verdiano, che
Decca ha appena rilasciato anche in DVD con il titolo Viva Verdi - The La Scala Concert, dopo il
grande successo di vendite del CD omonimo. Intensa lattivit concertistica con la Filarmonica
nella stagione 2014/2015: Chailly ha diretto Maria Joo Pires, al debutto in stagione
Filarmonica, tornato a dirigere il Concerto per Milano in Piazza Duomo, dopo il debutto nel
2013, e il concerto Discovery al Teatro degli Arcimboldi con la Sinfonia n. 5 di ostakovi.
Luned 9 novembre il direttore principale del Teatro alla Scala inaugura la nuova stagione
Filarmonica con un omaggio a Bruno Maderna, in programma la rara Lauda Sion Salvatorem, le
Danze Sinfoniche di Sergej Rachmaninov e il Concerto per violino di Igor Stravinskij, con il
solista Julian Rachlin. Il violinista, gi ospite della Filarmonica con Sawallish nel 1993 e nel
1997, torna a esibirsi al Teatro alla Scala dopo essere stato protagonista dei concerti in tourne
a Linz e Stoccarda con Harding nel 2011.
Il direttore Ottavio Dantone ha debuttato nella stagione della Filarmonica della Scala nel
2013, con grande successo. Il concerto lo aveva visto impegnato alla direzione e allorgano in
un programma con musiche di Hndel e Mozart. Alle Sinfonie n. 7 e di Praga di Mozart erano
accostate arie da Alcina e Rinaldo, eseguite dal soprano Marina Rebeka, oltre al Concerto in fa
maggiore per organo e orchestra di Hndel, con Dantone allorgano e direzione. Il Maestro, che
guider lorchestra a Sarajevo il 12 luglio per un Concerto per la Pace nel ventennale
dalleccidio di Srebrenica, luned 18 gennaio 2016 torna al Piermarini con un concerto
dedicato a Claudio Abbado. Dantone diriger lo Stabat Mater di Pergolesi nella nuova revisione
di Bernardo Ticci e il Pulcinella di Stravinskij per orchestra e voci soliste, originale programma
che Abbado aveva diretto alla Scala negli anni 70, insieme con il Concerto per violoncello di
Porpora nella versione per pianoforte trascritta ed eseguita dello stesso direttore. Al debutto in
stagione sono le voci del mezzosoprano Roberta Invernizzi e del contralto Delphine Galou.
Il concerto realizzato in collaborazione con lAccademia Teatro alla Scala.
La Filarmonica della Scala prosegue nellimpegno di sostenere e promuovere interessanti
giovani solisti e direttori del panorama internazionale, presentandoli accanto ai pi conosciuti e
prestigiosi maestri. Il percorso che ha portato al debutto scaligero di direttori di fama quali
Valery Gergiev, Chung, Bichkov, e pi recentemente Daniel Harding e Gustavo Dudamel,
questanno porta sul podio Jakub Hra, trentenne direttore ceco gi Direttore Musicale della
Prague Philharmonia e Direttore Principale Ospite della Tokyo Metropolitan Symphony
Orchestra. Debutta al pianoforte Marc-Andr Hamelin, pianista canadese dalla tecnica
straordinaria e acclamato dal pubblico per il suo virtuosismo trascendentale. In programma il
Concerto per pianoforte n. 1 di Brahms e la Sinfonia n. 8 di Antonn Dvok.
Tra i direttori di famiglia della Filarmonica c sicuramente Daniel Harding, la cui
collaborazione con lorchestra dura dal 2006. Il direttore inglese, a cui affidato anche il
concerto conclusivo della stagione 2014/2015 con The Unanswered Question di Charles Ives e
la Quinta Sinfonia di Mahler, sar impegnato il 15 febbraio 2016 in un luminoso programma
con musiche di Johann Strauss, lOuverture da Die Fledermaus e la Czardas da Ritter Psmn, e

Richard Strauss, Suite da Der Rosenkavalier. Con Harding torna al Piermarini il violinista
Leonidas Kavakos, ascoltato nelle ultime stagioni con Chailly e i Wiener nel 2014 e con
Gergiev e la Filarmonica nel 2013, che apre il programma con il Secondo concerto di Bla
Bartk.
Anche Daniele Gatti tra i Maestri che dirigono regolarmente la Filarmonica della Scala
durante la stagione di concerti, oltre che in tourne. Direttore dal vasto repertorio, Gatti di
casa al Teatro alla Scala anche per la direzione dopera dove sar ancora una volta in ottobre
per Falstaf, dopo aver diretto due inaugurazioni di stagione. Acclamato dal pubblico lo scorso
aprile per un affascinante programma che includeva Eine Faust-Ouvertre di Wagner, il raro
Orpheus di Liszt e la Sinfonia n. 2 di Schumann, Daniele Gatti sar di nuovo sul podio della
Filarmonica con un programma notturno e intimista che comprende Verhklrte Nacht di
Schnberg, Tod und Werklrung di Richard Strauss e Vorpiel und Isoldes Liebestod di Wagner.
Lorchestra ospite della stagione 2015/2016 la Budapest Festival Orchestra, impegnata
nellesecuzione della Terza Sinfonia di Mahler con il Chor des Bayerischen Rundfunks e il
Coro di voci bianche dellAccademia del Teatro alla Scala. Sul podio il direttore Ivan
Fischer, ospite per la prima volta in stagione.
sempre pi solido il rapporto della Filarmonica con Fabio Luisi. Il direttore stabile della
Danish National Opera dirige ormai regolarmente lorchestra in stagione e in tourne, e ha
inciso il CD dedicato a Respighi Casella per la collana 900 Italiano (Sony Classical). Luisi, che lo
scorso gennaio stato apprezzato per la direzione di Lontano di Gyrgy Ligeti e Amriques di
Edgar Varse, e per il Concerto per violino di Brahms eseguito da Joshua Bell, luned 11 aprile
2016 diriger Aus Italien di Richard Strauss e il Concerto n. 5 di Paganini, orchestrato da
Federico Mompellio, con il violinista Sergej Krylov, al debutto. Apre il programma il brano di
Riccardo Panfili nuova commissione Filarmonica. Lannuale impegno della Filarmonica a
sostegno di nuove opere sinfoniche affidate a compositori affermati del nostro tempo porta in
stagione il trentacinquenne Riccardo Panfili, tra i pi interessanti autori della sua generazione,
gi apprezzato con la Filarmonica nellaprile 2014 per la stagione Sinfonica del Teatro con il
lavoro lAurora, probabilmente, diretto da Antonio Pappano.
Myung-Whun Chung ospite regolare della Filarmonica da diciotto stagioni e ha guidato
lorchestra in numerose tourne tra cui spiccano quella del 2008 che ha toccato Tokyo, Hyogo,
Seoul e il debutto dellorchestra in Cina con concerti a Shanghai e Pechino. Myung-Whun
Chung, Premio Abbiati 2015 come miglior direttore e Artista dellanno in Giappone, sar ancora
una volta sul podio della Filarmonica luned 18 aprile 2016 con la Sinfonia n. 40 di Mozart e
la Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler.
Nuova presenza in stagione anche quella dei direttore inglese Edward Gardner, gi
ascoltato alla Scala nel 2011 nella direzione di Morte a Venezia con la regia di Debora Warner.
Gardner si presenta con un programma che impagina la Suite da Pellas et Mlisande di
Debussy, La mort de Cloptre di Hector Berlioz e le Enigma Variations di Edward Elgar. Sul
palcoscenico il mezzosoprano Alice Coote.
La stagione 2015/2016 si conclude con la presenza sul podio di uno dei direttori ospiti
particolarmente apprezzati dallorchestra, Christoph Eschenbach, la cui collaborazione con la
Filarmonica della Scala dura dal 2010 protagonista di concerti, prove aperte e tourne. Ad

Eschenbach, che ha diretto nel 2015 i concerti a Varsavia, Vilnius e il debutto al Concertgebouw
di Amsterdam, affidato lappuntamento di domenica 16 ottobre 2016: in programma la
Sinfonia n. 1 di Mahler e il Concerto per il violoncello di Edward Elgar, eseguito dalla solista Sol
Gabetta, per la prima volta al Piermarini.