Sei sulla pagina 1di 2

Accademia

Alfonsiana. Corso 2014-15. Secondo semestre


Syllabus
Titolo del corso
Un ecosistema di pratiche. Etica delle prime comunit cristiane.

Professore
Alberto de Mingo Kaminouchi, CSsR

e-mail: ademingo@icloud.com / ext: 349 / tlf: 0649490 349


Indirizzo: Via Merulana, 31. Hab. 82.

Quello che dice lOrdo sul corso:


Presentazione del concetto pratica nel contesto de la etica della virt. Si mostrer le
possibilit di questa categoria per una teologia morale pi nutrita della dottrina della
Sacra Scrittura. Si far uno studio in dettaglio di alcune pratiche fondamentali delle
comunit che sono dietro il Nuovo Testamento: ospitalit, conversione e battesimo,
eucaristia e preghiera, colletta e solidariet, riconciliazione e discernimento morale.
L'insieme di queste pratiche costituisce l'ecosistema della vita cristiana anche oggi.

Quello che sar pi precisamente il corso:


Unintroduzione alletica cristiana della mano del Nuovo Testamento. La teologia morale
riceve del Concilio Vaticano II il mandato di diventare una scienza pi nutrita della
dottrina della Sacra Scrittura. Questo corso cerca di pensare gli elementi principali di
tale teologia sotto il simile di una grammatica. Il compito delletica teologica esporre la
grammatica della vita cristiana: uno schema per comprendere come si articola la vita
cristiana come risposta credente a Dio che si rivelato in Ges Cristo. In questo corso
utilizzeremmo concetti delletica aristotelica per articolare questa grammatica,
soprattutto tre: felicit, virt e amore.

Programma
Sessione 1. 19 febbraio.
Presentazione del corso. Sfide alla teologia morale del Vaticano II. Come sarebbe Una
morale pi nutrita de la dottrina de la Sacra Scrittura?
Sessione 2. 26 febbraio.
Il problema de la specificit delletica cristiana: Glaubensethik vs. Autonomy School.
Sessione 3. 5 marzo.
Il rapporto tra morale e rivelazione. Ges fonte della rivelazione e fonte para la morale
ma quale Ges? (Ges della storia, Ges del dogma, Ges dei vangeli)
Sessione 4. 12 marzo.
Una grammatica para la morale: Prima parte. Alcuni concetti delletica di Aristotele e la
sua applicazione alletica del vangelo: felicit, virt, amicizia

Sessione 5. 26 marzo.
Una grammatica para la morale: Seconda parte. Il contesto delletica aristotelica e il
contesto della morale de Ges: la polis/il Regno di Dio come ecosistemi di pratiche.
Sessione 6. 16 aprile.
Felicit umana e rivelazione del Dio trino (Prima Parte)
Sessione 7. 23 aprile.
Felicit umana e rivelazione del Dio trino (Seconda Parte)
Sessione 8. 30 aprile.
Le beatitudini come virt (Prima Parte): Beati i poveri
Sessione 9. 7 maggio.
Le beatitudini come virt (Seconda Parte): Beati gli afflitti, i miti, gli affamati
Sessione 10. 14 maggio.
Le beatitudini come virt (Terza Parte): Beati i misericordiosi, i puri di cuore, gli
operatori di pace. La beatitudine che non nomina una virt: beati i perseguitati.
Sessione 11. 21 maggio.
Tre parole per dire amore: eros, fila, agape. Il doppio comandamento dellamore.
Sessione 12. 28 maggio.
Filadelfa e filoxena, le due facce dellamore cristiano.

Bibliografia basica

MacIntyre A., Dopo la virt. Saggio di teoria morale, Armando, Roma 2007

Wright N. T., Virtue reborn, SPCK, London 2010.

Harrington D. Keenan J. F., Paul and Virtue Ethics: Building Bridges Between New
Testament Studies and Moral Theology, Rowman & Littlefield, Lanham 2010.

De Mingo A., Introduccin a la tica cristiana. La gramtica moral del Nuevo


Testamento, in preparazione, previsto 2015.

Dispense
Il corso basato in un libro del professore che in preparazione per la sua
pubblicazione in lingua spagnola, titolato provvisoriamente Introduccin a la tica
cristiana. La gramtica moral del Nuevo Testamento. Una copia di questo libro
disponibile per uso privato degli studenti.
Prima di ogni sessione il professore metter in questo indirizzo un breve schema per
facilitare
il
seguimento
della
lezione
con
bibliografia
specifica:
http://www.acogerycompartir.org/MoraleNT