Sei sulla pagina 1di 6

Unautolesionista una persona che si pratica dei tagli o che si procura delle ferite per

riuscire ad affrontare stress di tipo emotivo, angosce o traumi. I problemi che affronta
un autolesionista vanno dallo stress post-traumatico, allabuso fisico o emotivo
passando per le difficolt legate a una bassa autostima. Lautolesionista di norma
utilizza degli strumenti per provocarsi le ferite o provare dolore in modo da riuscire a
controllare il dolore emotivo che prova e calmarsi. Per la cronaca, il loro obiettivo non
il suicidio, spesso lo fanno solo per esprimere il loro sentimento di angoscia. Per
aiutare un autolesionista a smettere di tagliarsi e a uscire da questa pericolosa spirale,
vai al primo passaggio.
== Passaggi ==
=== Affrontare la Situazione ===
#Rimani calmo. normale essere scioccati dopo aver scoperto una cosa del genere,
ma limportante rimanerne calmi. Il primo impulso che potresti provare
probabilmente lorrore, ma non per nulla daiuto. Evita di dire cose come perch
lo fai?!, non dovresti farlo, o io non potrei mai fare una cosa del genere. Queste
affermazioni esprimono un giudizio che potrebbe peggiorare lautostima
dellautolesionista e farlo vergognare a tal punto da alimentare il ciclo vizioso in cui si
trova.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 1.jpg|center|550px]]
#*Evita di controllare il corpo dellautolesionista alla ricerca di altre ferite, un altro
comportamento che potrebbe farlo vergognare. Fare una cosa del genere equivale a
metterlo a livello di un bambino, non di una persona dotata di sentimenti. Se lo fai si
sentir soggetto al tuo giudizio, e non far altro che peggiorare la situazione.
#*Prima di tutto prendi un bel respiro. una situazione che si pu gestire, ma per farlo
bisogna occorrere alla pazienza e allaffetto.
#Esprimi le tue preoccupazioni senza giudizi, in maniera sicura e amorevole. Puoi
usare delle frasi molto semplici, come sono preoccupato per te, e ti va di
parlarne?. Ci permetter allautolesionista di sapere che sei consapevole di ci che
sta accadendo e che anzich giudicarlo stai cercando di
aiutarlo.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 2.jpg|center|550px]]
#*Ringrazialo per essersi fidato di te e averti detto questo suo personalissimo segreto.
Quando si render conto della tua gentilezza e della tua apertura, sar pi predisposto
ad aprirsi.
#Cerca di capire le ragioni che lhanno spinto a comportarsi cos. Puoi fare
autonomamente delle ricerche cercando pi informazioni possibili sullo stato mentale
dellautolesionista. Quando una persona si taglia cerca prevalentemente di esercitare
autocontrollo o di placare un dolore di tipo emotivo. Per riuscire ad avere una visione
di insieme pi chiara di questa persona necessario andare alle radici del suo
comportamento. Alcune tra le ragioni pi comuni sono:<br><br>[[Image:Stop Cutters
Step 3.jpg|center|550px]]
#*La maggior parte delle persone compie questo gesto perch ritiene che il dolore
emotivo sia pi forte di quello fisico. Lasciarsi andare a questi atti lesionisti gli
permette di distrarsi dai sentimenti di ansia, depressione e stress.

#*Chi si procura dei tagli spesso vittima di critiche eccessive o di abusi nel corso
della sua vita, che lo spingono ad auto-punirsi attraverso il comportamento
autolesionista.
#*Questo genere di comportamento aiuta la persona a sfuggire dalla realt, per
questo motivo che dura molto tempo. Che tu possa crederci o meno, lautolesionista
vede il dolore come valvola di sfogo.
#*Pu capitare che lautolesionista viva in un contesto in cui questo genere di
comportamento e normale, di conseguenza lo assume come mezzo per riuscire ad
affrontare le difficolt.
#Mostra il tuo supporto. Il problema potrebbe essere molto grave e potresti non essere
in grado di affrontarlo. Preparati, questa persona si aspetta che tu sia l per lei per
molto tempo. Lultima cosa di cui ha bisogno qualcuno che lo abbandoni nel
momento del bisogno. Se vuoi aiutarlo assicurati di farcela.<br><br>[[Image:Stop
Cutters Step 4.jpg|center|550px]]
#*Evita di forzarlo a desistere da quel tipo di comportamento, molto difficile che
accada. Ascoltalo e lascia che si esprima. una cosa che ha a che fare con lui, non
con la tua sensibilit.
#*Mostra empatia cercando di metterti nei suoi panni e provando a comprendere le
sue difficolt.
#Stai alla larga dal circolo dei sensi di colpa. Non giudicare chi sta patendo per questo
suo comportamento, non farai altro che distruggere la sua fiducia nei tuoi confronti, e
ci potrebbe impedirti di aiutarlo, anche se hai delle buone intenzioni. importante
capire che questa persona non ha controllo su quel tipo di reazione, che un problema
minore rispetto alla sua angoscia.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 5.jpg|center|
550px]]
#*Non ordinare a questa persona di smettere di tagliarsi, non farla sentire in colpa per
il suo problema autolesionista, perch la verit e che non ci pu fare nulla, per lui
lunico mezzo per riuscire ad affrontare le difficolt della vita. Ha solo bisogno di
sapere che sei l per lui e che gli vuoi bene.
=== Farlo Aiutare ===
#*Fallo visitare da un dottore, se necessario. Lautolesionismo pu diventare una
questione complicata dal punto di vista sia fisico che emotivo. Dal punto di vista fisico
le ferite potrebbero infettarsi. Gli studi hanno inoltre mostrato che come per ogni tipo
di dipendenza, la dose tende a crescere nel tempo, insieme al livello di tolleranza del
dolore. Le persone che si tagliano dovranno infliggersi ferite sempre pi ampie e
profonde per soddisfare il proprio bisogno di farsi del male. Se non si rimedia in fretta,
lautolesionista pu finire molto presto allospedale.<br><br>[[Image:Stop Cutters
Step 6.jpg|center|550px]]
#*Dal punto di vista emotivo chi si taglia spesso nasconde problemi psicologici, come
la depressione, che possono degenerare in patologie molto pi gravi del semplice

tentativo di sfuggire al dolore emotivo. Pi si aspetta per curare questo tipo di


comportamento, pi difficile neutralizzarlo.
#Aiutalo a trovare uno psicologo o un terapista. Non trascurare questa possibilit,
anche se la maggior parte delle persone che si tagliano spesso non sono disposti ad
andare da un medico, n ad ammettere di avere un problema. Non obbligarlo, ma
incoraggialo a consultare un professionista. Non c nulla di cui vergognarsi, non
significa cercare aiuto, significa trovare il modo di stare meglio.<br><br>[[Image:Stop
Cutters Step 7.jpg|center|550px]]
#*Fai una ricerca nella zona in cui vivi e trova gruppi di supporto e terapisti che si
occupano di autolesionismo, e consigliali allautolesionista per aiutarlo a liberarsi del
suo problema. I gruppi di supporto e gli specialisti sono in grado di comprendere molto
bene cosa sia lautolesionismo e possono aiutarti a sostenere il percorso che il tuo
amico ha deciso di intraprendere.
#*I gruppi di supporto sono in grado di aiutare gli autolesionisti in maniera pi
efficace, in quei luoghi le persone non si sentono sole e nessuno li giudica, perch
sono tutti nella stessa situazione.
#Aiutalo a risolvere la causa scatenante dei suoi problemi. La soluzione pi efficace in
grado di interrompere i comportamenti autolesionisti quella di identificare le cause
sottostanti della sofferenza psicologica o dellangoscia. Una volta chiarito questo punto
pi semplice affrontare la questione in modo da limitare le automutilazioni. Puoi
utilizzare uno dei seguenti metodi:<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 8.jpg|center|
550px]]
#*Parla frequentemente con questa persona in maniera pi aperta. Ascolta in maniera
empatica, identificati nei problemi che lo portano a tagliarsi.
#*Cerca di identificare i pensieri di questa persona e di analizzarne il linguaggio, come
ad esempio, mi sento soddisfatto quando lo faccio, mi fa sentire a mio agio. Ti
aiuter a capire qual il vero problema, esplorandolo in maniera graduale. Aiutalo ad
analizzare questi ragionamenti e a sostituirli con qualcosa di pi appropriato.
#*Pensa a delle strategie migliori per riuscire ad affrontare le difficolt e parlane con
lui per convincerlo ad utilizzarle. Questo punto in particolare dipende dal soggetto e
dalle ragioni che lo spingono a comportarsi cos. Alcuni potrebbero aver bisogno di
stare a contatto con le persone, mentre altri hanno solo bisogno di essere occupati con
qualcosa che li distrae o di rimanere da soli e in silenzio. Qual il metodo migliore nel
tuo caso?
#*Passa un po di tempo con lui facendo qualcosa di appassionante. Devi capire che
questa persona ha bisogno di supporto emotivo e di qualcuno che lo spinga a
impegnarsi in attivit pi sane. Rendilo partecipe in una delle tue passioni. Organizza
unescursione nel parco naturale pi vicino o una battuta di pesca, qualunque cosa
possa distrarlo dal ferirsi.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 9.jpg|center|550px]]
#*Non devi essere un professionista della salute mentale per far stare bene un
autolesionista. Basta saper ascoltare con pazienza e non giudicare, anche se difficile

riuscire a concepire questo tipo di comportamento. Questa persona non ha bisogno


delle tue opinioni, ma della tua capacit di ascolto.
#Aiutalo a imparare delle tecniche utili. molto importante imparare a risolvere i
problemi, ad affrontare le difficolt e a comunicare. Consulta il tuo medico per aiutare
questa persona a imparare queste tecniche.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step
10.jpg|center|550px]]
#*Pu essere utile anche consultare del materiale online, a patto che la fonte sia
autorevole. Puoi aiutare questa persona a visualizzare delle situazioni reali. Una volta
che avr imparato ad affrontare le difficolt e a risolvere i problemi, perder
gradualmente il comportamento autolesionista.
#Distrailo. Spesso lo scopo principale del comportamento autolesionista quello di
distrarre la mente dal dolore emotivo e dallo stress ricercando una valvola di sfogo
piacevole. Puoi aiutarlo a trovare delle altre cose con cui distrarsi, in questo modo
ridurr questa sua tecnica malsana. Ecco alcuni metodi con cui
riuscirci:<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 11.jpg|center|550px]]
#*Fare esercizio fisico. Mantiene il buon umore e riduce i livelli di stress.
#*Scrivere su un diario. Serve a scaricare i pensieri angoscianti e a dargli forma.
#*Circondarsi di persone amorevoli che si prendano cura di lui.
#Fai attenzione alle persone con cui si circonda. I gruppi di amici, soprattutto durante
ladolescenza, sono molto importanti. Spesso le persone imparano questi
comportamenti proprio dopo aver visto fare agli amici. Anche i media rivestono un
ruolo molto importante in questo senso, dato che rappresentano spesso questo genere
di comportamenti senza mostrarne mai le conseguenze reali. Cerca di tenere docchio
il circolo di amici che frequenta e il substrato culturale a cui
appartiene.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 12.jpg|center|550px]]
#*Per la cronaca: spesso cambiare circolo di amici riduce il comportamento
autolesionista fino a fermarlo del tutto. Lambiente gioca un ruolo determinante,
cambiarlo porta a una variazione del comportamento.
=== Fai la tua Parte ===
#Sii paziente. Questo processo richieder del tempo, non pu avvenire dalloggi al
domani. Non sperare che un giorno si svegli e veda la vita tutta rose e fiori, non
accadr, soprattutto se capisce che non credi nel fatto che possa riuscirci. Ricordagli
sempre che tu credi in lui e nella sua forza di volont.<br><br>[[Image:Stop Cutters
Step 13.jpg|center|550px]]
#*Non importa se non sei daccordo con quello che dice, mostragli il tuo supporto. Non
fargli la lezioncina su quello che dovrebbe provare ma ascolta da lui ci che sente
dentro. Devi essere una roccia per lui, anche se ci vorranno settimane o mesi.
#Sii pragmatico. Aiutalo a identificare i momenti in cui sente lesigenza di tagliarsi in
modo da trovare le cause scatenanti. Insegnagli nuovi modi per affrontare le situazioni
stressanti, come lesercizio fisico, il contatto con la natura o limpegno in nuovo hobby.

Aiutalo ad esprimere le proprie riflessioni in maniera naturale. Sono tutte cose che
puoi fare per aiutarlo attivamente a uscire da questo circolo
vizioso.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 14.jpg|center|550px]]
#*Dovrai riuscire a guardare la situazione senza farti coinvolgere troppo per rimanere
pratico e logico. normale, rimanere logico ti aiuter anche a calmarlo, a lungo
andare. Quando riesci a mantenere il controllo, anche laltro si rende conto che la
situazione gestibile.
#Non fare promesse che non sei in grado di mantenere. Riconosci i tuoi limiti. Se pensi
di non poter esserci per tutta la durata del problema meglio lasciare a qualcun altro
il compito di aiutarlo. Evita di prenderti impegni come, sar sempre qui per te o non
me ne andr mai, soprattutto se non sei sicuro di riuscire a
mantenerli.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 15.jpg|center|550px]]
#*Chi si taglia ha cos tanti problemi emotivi da non potersi permettere di affidare la
propria vita a una persona che non in grado di prendersi cura di lui per tutto il
tempo. Labbandono potrebbe rinforzare le sue paure. Ricordati che le azioni valgono
molto di pi delle parole.
#Resta con lui. Non lasciarlo da solo se si sente emotivamente disturbato, altrimenti
ricorrer ai soliti comportamenti autolesionisti per fuggire dalla realt. Aiutalo a
calmarsi e successivamente ad affrontare il problema per trovare una soluzione. Anche
se non vorr ammetterlo o chiederlo, gli far bene stare con qualcuno che si prenda
cura di lui.<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 16.jpg|center|550px]]
#*Ricorda che i comportamenti autolesionisti generano dipendenza, il dolore a lungo
andare diventa piacevole, per questo vengono ripetuti continuamente.
#Evita ostilit e critiche. molto importante e pu contribuire alluscita di questa
persona dal circolo vizioso dellautolesionismo. Lostilit e le critiche inducono stress, e
ci alimenta le risposte negative. Prova a utilizzare queste
tecniche:<br><br>[[Image:Stop Cutters Step 17.jpg|center|550px]]
#*Quando questa persona si comporta in maniera non appropriata, cerca di
comprenderne prima gli aspetti positivi, anzich criticarla immediatamente. Cerca di
comprendere e rielaborare le sue idee, anzich rigettarle o criticarle. Assicurati di
essere cocreatore di un ambiente che si concentra sulla comprensione reciproca e la
cooperazione.
== Consigli ==
*Solo negli Stati Uniti sono pi di due milioni le persone autolesioniste o che si tagliano
per alleviare le proprie sofferenze emotive.
*Lautolesionismo pu diventare un comportamento compulsivo, ci significa che chi lo
pratica semplicemente non riesce a smettere di farlo nonostante sappia che non gli fa
per nulla bene.
__PARTS__
[[en:Stop Cutters]]