Sei sulla pagina 1di 9

Pallanuoto

Politica

Stasera ore 19.30


alla Cittadella
gara due di finale

Il comune di Noto
prova a risparmiare
su ogni delibera
A pagina sei

Quotidiano della Provincia di Siracusa

A pagina quindici

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 3 giugno 2015 Anno XXVIIi N. 128 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Eventi. Il Prefetto ha passato in rassegna i reparti schierati

Festa Repubblica
Onori da Siracusa

Conferiti i riconoscimenti di cavaliere della Repubblica


A

sanit

Radioterapia
Domani
nuova Tac

l Servizio di Radioterapia di Siracusa, ormai di


prossima istituzione, sar
dotato, tra gli accessori
complementari acquistati
con la donazione di 500
mila euro del Fondo sociale
ex Eternit, di un sistema Tac
simulatore per le procedure
di centraggio del tumore,
unico ed esclusivo sul mercato, il primo installato in
Sicilia. A consentirlo stata
la societ fornitrice General
Electric che al medesimo
prezzo dellapparecchiatura prescelta ha deciso, su
sollecitazione del Fondo
sociale ex Eternit.
A pagina due

polizia

economia

Minacciava Il fisco
convivente dialoga
arrestato
col cittadino
Continuava a minacciare Una
la convivente, che lo ha
denunciato. A seguito di
complessa attivit.

sala gremita ha
ascoltato i rappresentanti
di vertice giunti a Siracusa
per un confronto.

A pagina sette

A pagina quattro

Nuova visita con il Pm

Omicidio Leone
I carabinieri
a casa della vittima

carabinieri

nche gli studenti presenti in folta rappresentanza a partecipare alla


cerimonia per la festa
mattina nel piazzale IV
Novembre, antistante la
Capitaneria di Porto di
Siracusa, dove ha avuto
luogo la celebrazione del
69 Anniversario della
Fondazione della Repubblica Italiana.La manifestazione ha avuto inizio
con la rassegna, da parte
del Prefetto di Siracusa.

rovato in possesso di un
fucile a canne mozze, un
pachinese stato arrestato. Nel corso della nottata,
nellambito di mirato servizio di controllo eseguito
in zone rurali.

A pagina tre

A pagina tre

Deteneva fucile
a canne mozze
arrestato

Tornano i carabinieri sul luogo del delitto. La scorsa settimana i militari dellArma del Comando provinciale di
Siracusa, che stanno indagando nellambito dellomicidio di Elvira Leone, linsegnante uccisa il 3 aprile.
A pagina sette

La guerra alla mafia


nel libro del Generale
La

guerra di mafia
degli anni Ottanta e
Novanta vista da chi
era lontano da Palermo non certamente
la stessa di coloro che
lhanno vissuta.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
INIZIATIVE

Appuntamento
domani
con il baskin
a Melilli

Sicilia 3 giugno 2015, mercoled

Sono pronte a partecipare al "de-

catlhon day" evento che si svolge in


contemporanea in tutti i punti vendita
della azienda Decatlhon. Lappuntamento previsto per domani sera con
inizio alle ore 17 al centro commerciale Decathlon di Citt Giardino.
L evento dedicato alle associazioni
che si impegnano sul territorio la

3 giugno 2015, mercoled

divulgazione dello sport come pratica


inclusiva ed educativa oltre che riabilitativa sar presente Alessandro
Agostaestimonial del baskin
La giornata sar occasione per la
conoscenza di realt
associative, che raccontano le loro
esperienze e desiderano comunicare
al territorio che a Settembre 2015

Operazione Trinacria
controllo del territorio a Pachino

nascer il Baskin a Siracusa.

essuno ancora
riuscito a spezzare
lincantesimo
che
blocca il Cis Anas,
oggi Apq rafforzato strade, che anni
fa aveva programmato e finanziato il
completamento della
rete autostradale siciliana, la cui inadeguatezza emersa in
questi giorni con la
chiusura dellA19.
Ed infatti, ad esem-

pio, se fosse stata


realizzata nei tempi
previsti, oggi la dorsale Nord-Sud rappresenterebbe una
valida
alternativa.
Invece se ne sono
perse le tracce. C
sempre stata la mancanza di qualcosa
che ha impedito al
ministero dei Trasporti, allAnas e alla
Regione di firmare
e rendere operativo

quel documento di
programmazione.
Nel frattempo Stato e Regione, pezzo
dopo pezzo, hanno
stornato buona parte dei 2,1 miliardi
di euro utilizzandoli
per finalit diverse.
Ma se oggi si chiede notizia dei fondi residui e di cosa
impedisca ancora lo
sblocco di cantieri fondamentali per

Anche

Nella foto, lautostrada Siracusa-Gela.

lo sviluppo della
Sicilia, sulla vicenda cala una sorta di
segreto di Stato:
nessuno sa o vuole
dare spiegazioni. La
cronaca ci consegna
solo annunci, rinvii e
cancellazione di fondi. Il 3 giugno 2013
la Giunta regionale,
riunita a Gela, attribu le risorse alla
Agrigento-Caltanissetta e alla Siracusa-

Gela, consentendo
cos di riprogrammare lApq rafforzato strade, che allora si chiamava Cis
Anas. Il governatore
Crocetta dichiar testualmente: Non si
perder un solo euro
di fondi europei o
dei fondi di sviluppo
e coesione.
Il 3 agosto 2013 il
governatore
Crocetta dichiar, in un

Radioterapia Siracusa
sar dotata di Tac
esclusiva sul mercato

Servizio di Radioterapia di
Siracusa, ormai di prossima
istituzione, sar dotato, tra gli
accessori complementari acquistati con la donazione di 500 mila
euro del Fondo sociale ex Eternit,
di un sistema Tac simulatore
per le procedure di centraggio
del tumore, unico ed esclusivo
sul mercato, il primo installato
in Sicilia. A consentirlo stata
la societ fornitrice General
Electric che al medesimo prezzo
dellapparecchiatura prescelta
ha deciso, su sollecitazione del
componente il direttivo del Fondo sociale ex Eternit Ezechia
Paolo Reale, di offrirne una le

A Lentini gli agenti del commissariato, hanno denunciato in stato di libert due persone L.A. di 53 anni e M.G. di 20 anni per i reati di oltraggio,
resistenza e minacce a pubblico ufficiale.
A Siracusa gli agenti in servizio alle Volanti hanno denunciato in stato di
libert un uomo R.I. di 29 anni, siracusano, per inosservanza allobbligo di
dimora cui sottoposto, ed hanno segnalato allAutorit Amministrativa
competente un giovane di 18 anni per possesso di una modica quantit di
sostanza stupefacente (hashish). Infine sempre a Siracusa, Agenti delle
Volanti sono intervenuti in contrada F. Bianche per lincendio, per cause in
fase di accertamento, di un casolare di campagna. Indagini in corso.

Siracusa rende gli onori


alla Repubblica Italiana

domani lillustrazione del macchinario

Il

Cronaca di Siracusa

eventi. in capitaneria il momento solenne alla presenza delle istituzioni

politica. documento di Ance sicilia

Apq rafforzato
per le strade
Un mistero
siciliano

Pachino in attuazione alloperazione denominata Trinacria, Agenti del


locale Commissariato insieme a personale della Polizia Municipale, hanno
effettuato uno straordinario servizio di controllo del territorio, conseguendo
i seguenti risultati: 30 persone controllate; 1 persona denunciata per i reati di
guida senza patente ed oltraggio a pubblico ufficiale; 29 veicoli controllati;
3 sanzioni amministrative e 2 sequestri amministrativi.

Sicilia 3

cui caratteristiche renderanno il


servizio di Radioterapia di Siracusa
decisamente allavanguardia.
Le sue caratteristiche saranno illustrate nel corso di una conferenza
stampa convocata dal direttore
generale dellAsp di Siracusa Salvatore Brugaletta e dal componente
il direttivo del Fondo Ezechia Paolo
Reale che si svolger nellaula formazione dellUfficio Formazione
permanente nel presidio ospedaliero Rizza domani. Nelloccasione
si svolger una visita al cantiere e
sar illustrato lo stato dellarte dei
lavori. Allincontro con i giornalisti
parteciperanno, inoltre, il direttore amministrativo e il direttore

sanitario dellAsp di Siracusa rispettivamente Giuseppe Di Bella e


Anselmo Madeddu, il responsabile
commerciale per la Sicilia orientale
e lo specialista di prodotto Tac della
societ General Electric Roberto
Conca e Salvatore Santangelo,
fornitrice del sistema di centraggio
di ultima generazione, lAmministratore unico della Ignazio Al
societ costruttrice della struttura,
il project manager Davide Tomasi,
il direttore dei lavori Vincenzo
Buccheri e il direttore dellUfficio
Tecnico dellAzienda Sebastiano
Cantarella insieme con il suo staff
oltre ad una delegazione di familiari
ed ex lavoratori Eternit.

incontro con lAnce


Sicilia, che entro la
fine dellanno sarebbero stati pubblicati,
fra gli altri, i bandi di
gara delle opere previste dal Cis Anas.
Il 7 agosto 2013 una
delibera di Giunta
regionale apprezz la nuova bozza
del Cis, che prevedeva investimenti per
1,2 miliardi di euro.
Il 24 gennaio 2014
lassessore regionale alle Infrastrutture
pro-tempore assicur che la Giunta aveva varato la delibera
di approvazione del
documento e che la
firma era imminente. Il 31 marzo 2014
la Regione nella Finanziaria bis storn
la propria quota di
cofinanziamento del
Cis Anas e la us per
pagare precari e formatori. Il 31 luglio
2014 anche lassessore successivo assicur che la firma
del Cis Anas era imminente. Il 20 agosto
2014 del nuovo Apq,
apprezzato ancora una volta dalla
Giunta e rielaborato
secondo il modello
fornito dal ministero
dei Trasporti e positivamente valutato
dalla Struttura.

gli studenti presenti in folta rappresentanza a partecipare alla


cerimonia per la festa
mattina nel piazzale IV
Novembre, antistante la
Capitaneria di Porto di
Siracusa, dove ha avuto
luogo la celebrazione del
69 Anniversario della
Fondazione della Repubblica Italiana.
La manifestazione ha avuto inizio con la rassegna,
da parte del Prefetto di
Siracusa, Armando Gradone, della Compagnia interforze in armi costituita
da Soldati, Marinai, Avieri e Carabinieri, Agenti della Polizia di Stato,
della Guardia di Finanza,
della Polizia Penitenziaria
e dalle rappresentanze del
Corpo Forestale dello Stato, del Corpo Nazionale
dei Vigili del fuoco, della
Croce Rossa Italiana, delle Associazioni Combattentistiche e dArma.
Allalza bandiera sono seguiti la lettura del messag-

In foto, un momento della cerimonia di ieri mattina.

gio del Presidente della


Repubblica, gli interventi
del Sindaco e del Prefetto
di Siracusa, e la consegna
delle Onorificenze allOrdine al Merito della Repubblica Italiana e della
medaglia donore concessa ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed
internati nei lager nazisti
e destinati al lavoro coatto

per leconomia di guerra.


Erano presenti alla cerimonia i Gonfaloni dei
Comuni della Provincia
di Siracusa e del Libero
Consorzio Comunale (gi
Provincia Regionale).
E stato previsto lintervento della Banda Musicale Citt di Siracusa, e
del coro degli alunni del
XIV Istituto Comprensivo

Karol Wojtyla, che eseguir lInno Nazionale e


quello Europeo.
Si tratta di una cerimonia
molto sentita che accomuna i sentimenti verso la
patria e i valori che estrinseca la Repubblica e che i
suoi padri fondatori hanno
voluto dare come significato. Al termine della
cerimonia sar possibile

visitare le motovedette
della Capitaneria di Porto
e delle Forze dellOrdine
ormeggiate in banchina.
Questi i riconoscimenti in
occasione della Festa della
Repubblica.
Riconoscimento di Cavaliere della Repubblica per
Gianino C.V. Salvatore
Passarello Luogotenente
Francesco Giampaolo Rametta, Francesco Latino
Avila M.A. s. UPS Rosario Bruno Luogotenente,
Toti Bianca, responsabile
dell'associazione nazionale emodializzati.
Riconoscimento di Ufficiale della Repubblica per
Ferraro Giuseppe Zimmitti Francesco Mario La
Spina V. Brig. Giuseppe
Medaglia dOnore alla
memoria al signor Angelo
Insolia concessa dal Presidente della Repubblica ai
cittadini italiani militari e
civili deportati ed internati
nei lager nazisti e destinati
al lavoro coatto per leconomia di guerra.
R.L.

Luigi Zini, di 40 anni, per detenzione abusiva di arma comune da sparo

Era in possesso di un fucile


a canne mozze, arrestato
N

ellambito di mirato servizio finalizzato alla prevenzione e repressione


dei reati contro il patrimonio in zone
rurali svolto a cavallo dei comuni di
Noto, Rosolini e Pachino, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile
della Compagnia di Noto hanno tratto
in arresto per detenzione abusiva di
arma comune da sparo ed alterazione di
arma: Luigi Zini, di 40 anni (in foto),
gi noto alle forze dellordine per i suoi
precedenti di polizia per reati contro il
patrimonio.
Luomo, sottoposto ad un ordinario

controllo di polizia, da subito si mostrava agitato ed infastidito. Pertanto i hanno deciso di procedere a perquisizione
nei suoi confronti rinvenendo, nel cofano dellautovettura, un fucile da caccia con canne e calciolo mozzato, privo
di matricola e ridipinto interamente di
nero nonch 13 cartucce calibro 12. Al
termine delle formalit di rito, larrestato stato tradotto presso la propria
abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del
rito direttissimo presso il Tribunale di
Siracusa.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 3 giugno 2015, mercoled

gremita la sala in occasione del convegno tenuto a siracusa

Commercialisti
rilanciano
il dialogo
coi contribuenti
U

na sala gremita ha ascoltato


i rappresentanti di vertice giunti a Siracusa per un confronto
aperto sul tema del dialogo tra
fisco e contribuenti: un tema sicuramente politico, che attiene
ai rapporti tra i diversi attori del
mondo tributario ma anche un
tema tecnico al vaglio da anni
della giurisprudenza tributaria
ed oggi nuovamente allattenzione dei giudici di legittimit.
Il convegno ha visto in apertura
lintervento di Massimo Conigliaro, Presidente dellOrdine
dei dottori commercialisti di
Siracusa e Coordinatore Regio-

nale, che ha sottolineato come


occorra uno scatto dorgoglio
da parte di tutti, per liberarsi dei
vecchi schemi che vedono contrapposti fisco e contribuenti e
puntare diritti al dialogo: Occorrono, per, aperture vere,
contraddittori non di facciata,
incontri non per dovere istituzionale ma per cercare soluzioni.
Un fisco equo il miglior alleato di unimpresa sana. Ed un
contribuente leale un cliente
importante per il Fisco, che dovrebbe cominciare a ragionare
in termini di customer satisfac-

In foto, i relatori del convegno.

tion, fidelizzando i clienti-contribuenti e premiando i migliori, quelli che spendono di pi.


Occorre pensare al mondo che
cambia, alleconomia che muove veloce verso nuovi orizzonti
ed il fisco una variabile troppo
importante per non essere gestita in modo condiviso. Gestire
la fiscalit in modo condiviso
dunque la scommessa.
C stato quindi lintervento del
Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti
Gerardo Longobardi che ha illustrato il lavoro svolto sino con le
diverse istituzioni e la necessit

Corso di formazione per search and rescue

Nuove pratiche per salvare


vite umane in collina

a met marzo a Noto nata la prima "Scuola di


Formazione di Tecniche S.A.R. ( Search and Rescue )" con lo scopo di formare squadre tecniche
e attrezzate, composte da operatori specializzati,
altamente preparati nella ricerca e soccorso. La
scuola formata da esperti del settore e istruttori accreditati presso le strutture di competenza e
provengono dai settori: speleologico, da istruttori
sommozzatori di protezione civile, e ancora specialisti del soccorso sanitario, istruttori bls-d ed
infine qualificati formatori nell'ambito del D.l.g.s.
81/08 in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Le lezioni di teoria sono effettuate all'interno della
sede ProcivArci Noto con aula didattica, mentre la
parte pratica viene tenuta in apposito sito privato
messo a disposizione a tal proposito. .Tutte le attrezzature sono fornite dalla scuola che al termine
del Corso, autorizzato dalla ProcivArci nazionale,
rilascer un attestato di partecipazione. Dopo ore
trascorse in classe a conoscere e studiare le tecniche, gli strumenti, e gli indumenti atti ai salvataggi
in situazione estreme, comprensive delle tecniche
di recupero, del controllo incrociato delle attrezzature, i vari tipi di ancoraggio, le discese e risalite
con frazionamento, i cinque corsisti ieri mattina
sono stati impegnati nella prima delle tre lezioni
pratiche in programma. il Corso, dove sono previste 10 ore, 5 in aula e 5 in palestra di roccia outdor,
vedr i partecipanti impegnati in altre due lezioni
teoriche ed altre due pratiche. Quanto svolto ieri

propedeutico a rendere i corsisti padroni della situazione, in tutti i propri aspetti, e consapevoli del
tipo di intervento che si apprestano a fare. Cos ieri
in una parete della zona di Santa Chiara, assistiti
dagli Istruttori, sono stati alle prese, dopo breafing
iniziale, con la prima parte di un intervento di soccorso e recupero: indossare abbigliamento apposito, fare i nodi, mettere in sicurezza il posto con
ancoraggio solido, e poi cimentarsi nella discesa
e risalita. Buona la risposta dei corsisti, gi molto
motivati e pronti, con i quali adesso si proseguir
per apprendere elementi di topografia, cartografia
ed utilizzo delle tecnologie gps con i nuovi e sofisticati sistemi di ricerca Oziexplorer, in uso anche
ai vigili del fuoco. Molto apprezzato il lavoro sin
qui svolto su diversi ambiti della ProcivArci Noto,
alla quale stanno arrivando richieste da parte di altri gruppi di Protezione Civile perch si attivino
anche nelle loro citt Corsi di questo genere.

Sicilia 5

3 giugno 2015, mercoled

di valorizzare il contraddittorio tra soggetti credibili e leali:


un richiamo alletica dei comportamenti ed alla correttezza.
Cera grande attesa per la dott.
ssa Rossella Orlandi, Direttore dellAgenzia delle Entrate,
che ha illustrato come sta cambiando la mentalit dei funzionari tributari, la preparazione
degli stessi ed il dialogo reale
verso il quale bisogna tendere, soffermandosi sugli ultimi
provvedimenti approvati in attuazione della delega fiscale ed
annunciando limminente emanazione di una circolare in tema
di indagini finanziarie alla luce
della sentenza della Corte Costituzionale dello scorso ottobre in
tema di prelevamenti dai conti
correnti bancari.
Il Comandante Regionale della
Guardia di finanza Ignazio Gibilaro si soffermato sul nuovo
ravvedimento operoso e sulla
direttiva appena trasmessa ai
reparti per lattuazione della
nuova norma. Antonio Fiumefreddo, Presidente di Riscossione Sicilia, ha spiegato il nuovo
corso dellesattore regionale e
lattivit svolta per eliminare le
sacche di inefficienza e perseguire i grandi debitori del fisco.
E poi una tavola rotondo di grande approfondimento tecnico con
il presidente della Corte di Cassazione Tributaria Mario Cicala,
che ha evidenziato levoluzione
giurisprudenziale sullobbligo
di contraddittorio preventivo
in tutte le tipologie di controlli
fiscali ed i motivi per la rimessione alle Sezioni Unite per una
nuova valutazione.
Assai vivace il dibattito con Fausto Alberghina del Consiglio di
Presidenza della Giustizia Tributaria, Vito Branca, avvocato
e professore di diritto tributario
della Link Campus University
di Catania, Gianfranco Ferranti,
professore ordinario della Scuola Nazionale dellAmministrazione e Direttore Scientifico
della rivista il Fisco, Nicol La
Barbera della Fondazione Nazionale Commercialisti.

Cronaca di Siracusa

La guerra di mafia degli Il libro del generale Pellegrini


anni Ottanta e Novanta
vista da chi era lontano
da Palermo non certamente la stessa di coloro che lhanno vissuta
o di quelli che lhanno
combattuta sul fronte e
al fianco dello Stato. La
nostra una visione del
tutto parziale, periferica
e mediata da tv e giornali.
Ecco perch oggi, nel
leggere il libro del generale Angiolo Pellegrini,
la sensazione che si ha,
scorrendo pagina per pagina, di vivere quella
guerra di mafia, di essere
in quella Palermo come
Beirut, viverci dentro,
considerarla da una prospettiva che quella di
chi su quel fronte cera e
studiava le strategie non
solo per difendersi ma
finalmente per contrattaccare allo strapotere
mafioso.
Il suo libro stato presentato allIsisc, alla
presenza del prefettop
Gradone e del questore
Caggegi, su iniziativa
dellassociazione Libera.
Si vivono i momenti salienti di questa guerra
apprendendo della consapevolezza da parte di
chi avrebbe dovuto contrastare le potenti cosche
mafiose che, come scrive
il generale Pellegrini,
nelle stanze dei bottoni
non cera alcuna volont di combattere fino in
fondo quella guerra che
noi ci stavamo accingendo ad affrontare per conto dello Stato.
Ci si appassiona a immedesimarsi nel travaglio interiore con il
quale quei carabinieri,
quei poliziotti, quei magistrati si misuravano
ogni giorno con la forza militare straripante
dellavversario, con la
sua capacit di essere

Quella lotta impari


degli uomini
del giudice Falcone

In foto, il generale Angiolo Pellegrini.

convincente e dallaltra
parte con le scarse dotazioni a loro disposizione. Eppure questi pochi
uomini hanno avuto la
forza e il coraggio di sfidare sia i mafiosi sia un
nemico pi subdolo che
ricercava apparentemente di stanare il nemico e
batterlo nel nome dello
Stato e della sicurezza
dei suoi cittadini ma allo
stesso tempo agiva per
normalizzare la situazione: un nemico senza volto contro il quale anche
i pi estremi sostenitori
della legalit sono costretti a cedere.
In questo libro Noi,
gli uomini di Falcone:
la guerra che ci impedirono di vincere emergono prima di tutto gli
stati danimo, il senso
dellamicizia, il profondo rispetto dello Stato.

tempo di fare chiarezza nella sanit


siracusana. Questo sostiene il segretario
provinciale della Fsi, Natale Salvatore Romano, intervenendo nel dibattito sulla qualit dellassistenza e sulla qualit della vita
di tanti medici.
La federazione sindacati indipendenti ritiene sia giunto il momento di intraprendere
una serie di iniziative volte a sensibilizzare
lopinione pubblica e la classe politica, sui
disagi assistenziali, che giorno dopo giorno
minano la serenit dei professionisti della
sanit siracusana. Il sindacato sostiene che
la provincia di Siracusa meriti una sanit
deccellenza e la nomina del direttore generale a parere nostro non sembra che stia

Ma anche un modo per


conoscere risvolti inediti
di storie che ci hanno gi
raccontato in tanti. Dal
1982 quando viene scoperta la nuova geografia
criminale di Palermo (e
questo potuto accadere
solo grazie al confronto
dei dati che la sezione
antimafia dei Carabinieri
e la squadra mobile della Questura di Palermo,
allora possibile per la
reciproca stima che avevano lallora capitano
Pellegrini e Ninni Cassar) alla constatazione
che il fenomeno mafioso non interessava solo
le famiglie palermitane
ma si allargava a buona
parte della Sicilia; dalla
mancata concessione dei
poteri speciali al prefetto
Dalla Chiesa alla prima
maxi operazione denominata Michele Greco

+161 (anticipata per non


dare alcun merito a Dalla Chiesa); dalle indagini
sui potenti e sfuggenti
cugini Salvo (toccando i
quali si muore e non solo
fisicamente) a Piddu
Madonia che fece fare
un salto di qualit alla
mafia nella gestione di
appalti e subappalti.
Ci sono spunti interessanti che attengono al
coinvolgimento
della
criminalit organizzata
siracusana del tempo in
alcuni episodi di sangue,
come nel caso dellomicidio del generale Dalla
Chiesa che per le dichiarazioni di un pentito (poi
rivelatesi false) in quel
gruppo di fuoco vi fossero tre picciotti siracusani. O come nel caso
dellappalto per la diga
di Solarino, aggiudicata
a un imprenditore, Giu-

seppe Cremona, che si


scoperto avere avuto
interessenze con la mafia
catanese che gli impose
di acquistare dei camion
rubati.
Ma anche dallaltra parte
della barricata ritroviamo cittadini siracusani, che sono caduti per
Salvatore Raiti, rimasto vittima dellagguato
passato alla storia come
la strage della circonvallazione, dove un gruppo
di fuoco crivell di colpi
la vettura sulla quale i
carabinieri stavano scortando il boss catanese
Alfio Ferlito.
Rilevante il rapporto che lallora capitano
Pellegrini
(ribattezzato Billy the Kid) aveva
con la sua squadra, con
il giudice Giovanni Falcone, anche con Tommaso Buscetta con il quale
sintrattiene per tutto il
viaggio in aereo che dal
Brasile, dove era latitante, lo condurr in Italia, e
fa intendere allufficiale
la sua volont a collaborare con lo Stato.
Ma soprattutto, nel libro
emerge luomo Pellegrini, quello che, smessa
la divisa, si preoccupa
della famiglia, costretta
a sacrifici immani per
stargli al fianco; che
simpone prudenza negli
spostamenti in una citt
e in un ambiente mafioso che lo conosce bene,
che lo teme e lo rispetta;
che prova a fare valere
le proprie ragioni scontrandosi persino con i
suoi superiori quando
decidono che debba frequentare il corso a Roma
per tenerlo, a suo giudizio, lontano dal fronte
palermitano, o quando lo
si taccia di carrierismo.
E si chiude con una frase del giudice Falcone:
Pi si vince, pi si perde.

incalza il segretario provinciale della fsi, romano

Qualit assistenza
e della vita
dei tanti medici

procedendo nella giusta direzione. La Fsi denuncia la carenza di personale tecnico, infermieristico e medico principalmente nei reparti
di terapia intensiva e in partivolar modo nei
reparti di Utin e di neonatologia del presidio
ospedaliero Umberto primo di Siracusa dove

vengono assistiti principalmente bambini prematuri e dove la presenza del personale deve
essere costante. Per il sindacato vi sarebbe
stato uno sperpero di fondi contrattuali e
delle consequenziali violazioni delle norme
contratuali firmate dalle parti, pare che nulla
sia cambiato rispetto al passato e, inoltre, la
mancanza di programmazione lascia dubitare
sulle capacit manageriali dellattuale direttore generale. Il fatto che per il sindacato
parte di quei fondi contrattuali andrebbe utilizzata per le strategie aziendali e quale cosa
migliore se non la riduzione delle lunghe liste
dattesa, che i cittadini sono costretti a subire.

societ 6

Sicilia 3 giugno 2015, mercoled

3 giugno 2015, mercoled

Il Comune di Noto prova ad attivare


politiche per risparmiare fondi

a seduta di Consiglio
Comunale
di Noto, convocata
in sessione urgente
per gioved, stata completata nella
prosecuzione
del
giorno dopo con
l'esame e la discussione dei restanti quattro punti. Il
primo argomento
trattato in apertura,
con 11 consiglieri presenti, stato:
"Ricognizione
e
razionalizzazione
delle partecipazioni
societarie, secondo
le disposizioni previste dall'art.3 commi 27, 28 e 29 della legge 244/2007
dall'art.14
della
legge 122/2010 e
dall'art.1
comma
611 e seguenti della legge 190/2014".
Il Sindaco, presa la
parola, ha riferito di
aver avuto delle osservazioni dal consigliere Veneziano,
che ha poi preso
la parola (prima
di lasciare l'aula),
sulla possibilit di
inserire tra queste
"partecipazioni"
anche le fondazioni. Attestandone la
bont della segnalazione, meritoria
di approfondimenti,
decideva per il ritiro dell'atto. Punto
successivo:
"Approvazione capitolato d'oneri e
quadro economico di spesa relativi
all'affidamento del
servizio di spazzamento , raccolta
e trasporto dei rifiuti solidi urbani
nell'ARO (ambito
di raccolta ottimale) coincidente con
il territorio del comune di Noto". Anche in questo caso
perplessit si sono
sollevate dai banchi
dell'aula consiliare
con alcuno interventi che hanno,
sopratutto evidenziato il poco tempo
avuto a disposizione per poter con
l'apposita Commis-

Gestione rifiuti e le prossime novit: Siamo in regime di proroga


sino a giugno e questo nuovo accordo durer, per legge, 7 anni
sione consiliare discutere e relaziona.
Sollecito giunto, in
modo particolare,
dalla maggioranza,
i consiglieri del Pd
Tiralongo e Frasca;

della gestione rifiuti e le prossime


novit: "Siamo in
regime di proroga
sino a giugno e ricordo che questo
nuovo accordo du-

Altre novit: i festivi non verranno


considerati comq
gli altri giormi e
istituiremo la tracciabilit del rifiuto, con i sacchetti

e lo smaltimento di
materiale inerte. Il
Sindaco visto l'impegno di tornare in
aula su questo argomento entro il 10
giungo, ha ritirato

Approvazione aliquote
e detrazioni
della componente
IMU per
l'anno 2015
il presidente riferisce
del verbale

sottolineatura questa rispedita al mittente dal Presidente


Figura il quale ha
ribadito che ricevuta la comunicazione dal Sindaco ha
subito predisposto
l'invio della notizia,
era il 30 aprile, un
mese f. Prima di
pronunciarsi sulla
richiesta il Primo
Cittadino ha voluto comunicare alla
massima assise la
situazione in atto

rer, per legge, 7


anni. La spesa prevista onnicomprensiva di tutti i
servizi, il trasporto
in discarica, il costo
della discarica stesso, e prevede pi
personale,
anche
per il centro comunale di raccolta (da
qui a qualche giorno verranno aperte
le buste) e per le 5
oasi ecologiche che
verranno realizzate nelle frazioni.

muniti di codice
a barre". A questo
punto interveniva
il consigliere Bosco
ad annunciare che
la Commissione
stata convocata per
luned prossimo, e
dunque in grado di
discutere la tematica, con le peculiarit ma anche le
carenze, a suo dire,
come, ad esempio la questione
dell'assenza di un
sito per la raccolta

l'atto. Punto 6: "Imposta unica comunale. Approvazione


aliquote e detrazioni della componente IMU per l'anno
2015 il presidente
riferisce del verbale
della Commissione
". Voto unanime
dell'Aula con la
consapevolezza dei
presenti che in un
clima di ristrettezze
proporre l'aliquota
pi bassa consentita
dalla legge gesto

di grande vicinanza
alla comunit: " In
attesa sempre - ha,
per,
evidenziato Bonfanti -che si
pronunci il Tar sul
nostro ricorso, atto
a far riconoscere il
Comune di Noto tra
quelli "parzialmente montani", per
non essere soggetti a quest'ulteriore
vessazione. Come
fiscalit locale siamo tra i Comuni
con le tasse pi basse". Infine punto 7:
"Rinegozziazione
mutui contratti con
la Cassa Depositi e
Prestiti S.p.A.". E
qui, davanti all'ammontare di quasi 4
milioni ( 1 milione
e mezzo solo per il
rifacimento di tutte
le strade del piano
alto) il Consigliere
Bosco ha chiesto
maggiori particolari sul progetto della
struttura
sportiva
di Granieri, a cui il
Sindaco ben volentieri ha risposto "
uscito un bando
del credito sportivo,
ed abbiamo pensato primo al fatto
che rispondevamo
all'esigenza di una
Comunit
molto
distante dal centro,
che il terreno lo abbiamo gratis, e che
l'operazione ad
interessi zero. Ma,
non va dimenticaro,
che ancora aspettiamo di aver rinosciuto tale investimento". Risposta del
consigliere Bosco:
"Se si tratta di far risparmiare l'Ente io,
in ogni caso, sono
favorevole, ma mi
chiedo perch non
abbiamo
provveduto all'acquisto di
tale terreno, e a modificare la progettazione". Al voto poi
il "si" unanime, ripetuto alla richiesta
del Vice Presidente Giovanni Campisi alla richiesta
dell'immediata esecutivit dell'atto.
E.V.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

I carabinieri
hanno eseguito nei
giorni scorsi
un nuovo
sopralluogo
nellabiotazione della professoressa
Elvira Leone
A fianco, labitazione
della vittima.

Omicidio Leone: investigatori


tornano a casa della vittima
Tornano i carabinieri sul luogo del
delitto. La scorsa
settimana i militari
dellArma del Comando provinciale di
Siracusa, che stanno
indagando nellambito dellomicidio di
Elvira Leone, linsegnante uccisa il 3
aprile dello scorso
anno nel suo appartamento di piazza
della Repubblica a
Siracusa.
Al sopralluogo ha
partecipato anche il
sostituto procuratore Antonio Nicastro,
che sta coordinando
le indagini. Top secret sul motivo della
visita da parte degli
inquirenti nellabitazione della vittima.
Lunica cosa che il
sostituto
procuratore afferma che
sul caso della Leone
non molliamo.
In affetti trascorso
un anno e due mesi
da quando ignoti al
momento malviventi
hanno fatto irruzione
in casa della donna
per ucciderla a colpi
di arma contundente
forse a compendio di
una colluttazione con
gli aggressori. Sono
state considerate tutte le piste investigative possibili ma fino
ad oggi non si giunti ad un capo della
matassa, che rimane,

Il pubblico ministero Antonio NIcastro ha


commentato: Su questo caso non molliamo

quindi, piuttosto ingarbugliata. Certo,


questo sopralluogo fa
notare come il magistrato abbia dei
dubbi, insieme con
gli investigatori, da
risolvere in breve
tempo per arrivare
a mettere le tessere
del puzzle al posto
giusto. Intanto, come
si ricorder, proprio
quellabitazione appartenuta alla profes-

soressa Elvira Leone


adesso di propriet
della scia i suoi averi alla fondazione
S. Angela Merici.
stato reso noto il
contenuto del testamento trovato dai Ris
di Messina nellappartamento al sesto
piano del palazzo di
piazza della Repubblica, dove lo scorso 3 aprile avvenne
lomicidio di Elvira

Leone. Il testamento
stato letto dal notaio Alessia Di Trapani davanti al fratello
della vittima e al Pm
Antonio
Nicastro,
che coordina le indagini sullomicidio
dellanziana signora.
La Leone ha destinato il suo appartamento (arredi inclusi), lauto, i gioielli
e un conto corrente
bancario allistituto

SantAngela Merici
di Siracusa, fondata
da monsignor Gozzo,
che assiste i ragazzini
con disagio sociale.
L'eredit alla fondazione, quindi, poi un
legato testamentario
al fratello, uno a padre Staffile e un altro
ad alcune sue amiche.
Proseguono, quindi,
le indagini, la certezza dei Carabinieri che l'insegnante
in pensione avrebbe
aperto la porta per
fare entrare i suoi
carnefici in casa.

Il M5S
e il caso
del verde
pubblico
in citt

Coster circa 2 milioni di euro l'anno,


per ben 7 anni, il Verde
pubblico a Siracusa;
lamministrazione del
Comune ha gi emesso il bando pubblico.
Cos gli attivisti del
Movimento 5 Stelle
di Siracusa portano il
caso allArs. Si tratta di una cifra enorme - interviene Zito
che ha gi presentato uninterrogazione
indirizzata allo stesso Comune e all'assessore regionale al
ramo e insostenibile
per le casse comunali. Adesso il bando
venga ritirato, gli
attivisti ricordano al
sindaco Garozzo le
promesse fatte proprio in campagna elettorale, tra queste quella di non fare una gara
d'appalto per il Verde
pubblico. Il deputato
Zito invita lamministrazione ad utilizzare
la legge regionale che,
beneficiando di un
emendamento a firma
dello stesso deputato,
consente, "stipulando
una convenzione" con
i dipartimenti dell'azienda Forestale regionale, di ottenere la
cura del verde pubblico in modo decoroso e
professionale.

Pachino, minacciaVA la convivente

La polizia arresta
un uomo per stalking

Continuava a minacciare la con-

vivente, che lo ha denunciato. A


seguito di complessa attivit investigativa espletata dagli Agenti
della Polizia di Stato, in servizio al
Commissariato di Pachino, coordinati dalla Procura della Repubblica
presso il Tribunale di Siracusa, hanno eseguito un ordine di custodia
cautelare in carcere nei confronti di Massimo Vizzini di 42 anni,
residente a Pachino, gi noto alle
forze di polizia, per i reati di atti
persecutori, lesioni personali aggravate e danneggiamento seguito
da incendio in concorso. Lo stesso,
infatti, con condotte reiterate, minacciava gravemente la convivente
cagionandole un perdurante stato di
tensione, ansia e fondato timore per
lincolumit propria e della figlia.

In numerose circostanze, il Vizzini


non perdeva occasione di ingiuriarla
pesantemente rivolgendole, altres,
parole dal contenuto intimidatorio,
sia a mezzo telefono che di presenza, facendo improvvise incursioni
nellabitazione della donna a qualsiasi ora del giorno, danneggiando mobili darredo, scardinando la
porta dingresso dellabitazione e
percuotendo la donna cagionandole
evidenti lesioni ed ecchimosi. Inoltre, innalzando la pericolosit della
condotta, nellambito del medesimo
disegno criminoso, agendo con altri individui non ancora identificati,
dava alle fiamme lautovettura in uso
alla convivente e, successivamente,
anche quella in uso al fratello. Tali
condotte scaturivano dalla interruzione della relazione sentimentale

tra i due. Il Vizzini, restio a subire la


fine di tale relazione, iniziava a perseguitarla ponendo in essere un lucido piano delittuoso. La ricchezza del
quadro indiziario degli investigatori,
unitamente al pericolo di reiterazione
della condotta delittuosa, stante anche la levatura criminale del soggetto,
giustificava lemissione della misura
custodiale. Il Vizzini, condotto negli
uffici del Commissariato di Pubblica
Sicurezza, conclusi gli adempimenti
di legge, veniva condotto in carcere.

ASTE GIUDIZIARIE 8

3 giugno 2015, mercoled

Sicilia 3 GIUGNO 2015, MERCOLED

TRIBUNALE DI SIRACUSA

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI

PROSSIMA INSERZIONE:

07/06/2015
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne


il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile
stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si
pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo
busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di
dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile
offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc
procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni
corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri
lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e
Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione.
societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catatrova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente stale sono interamente a carico della procedura. Per gli
(che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile
del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione.
fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lecalce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale secuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni.
allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico
se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno
Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e inserite dalla data di pubblicazione del banrecapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode.
La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit do fino alla data prevista per l'asta sul sito:
sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale
di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

COME PARTECIPARE

INSERZIONI GRATUITE
EDILIZIA E SANITARI
BETOMIERA marca
Imer, usata 2 volte. Occasione Tel. 347/0791528
CANCELLO piccolo in
ferro con copertura minio, misure altezza 1,46
x larghezza 73 cm E 100
Tel. 339/2001175
CAUSA inutilizzo vendo
cancelletto in alluminio
con pannelli in policarbonato. Ogni anta e alta
cm 79 e larga cm 85,
larghezza totale 170 E
100 Tel. 339/2001175
PA N N ELLO e l e t trico da cantiere Tel.
328/8057615
PORTA dingresso ottime condizioni compr.
di opera morta. Prezzo
affare. Tel. 348/9007995
PORTA in lamiera zincata, doppia spessorata
con staffa per chiusura
con lucchetto. Misure
h 2,29, larghezza 1,43,
larghezza totale di ambedue le ante di mt 2,86
E 100 Tel. 339/2001175
TENDA veneziana per
vetrina in alluminio, h
192, lunghezza 140 E 20
Tel. 339/2001175
CATANIA
VENDESI n. 3 porte
in legno con vetrate e
maniglie in buone condizioni per esterni, ed una
porta per lavanderia con
le stesse caratteristiche.
Prezzo da concordare
Tel. 340/4142018
LAVORO OFFRO
CERCASI 3 estetiste e 1 parrucchiera
da inserire per lavoro
stagionale da maggio
ad ottobre allinterno
di un villaggio. Sede
lavorativa a Siracusa
Tel. 392/0985246 0931/22555
LASSOCIAZIONE Volontari per i diritti dei
disabili contatterebbe
insegnante di Brail.
Inviare curriculum indirizzando a AVDD Ca-

sella Postale 139 96100


Siracusa
URGENTE Offro opportunit di lavoro Parttime nel settore salute
e benessere, guadagni interessanti anche
da casa Chiama Tel.
333/7741940 oppure
giemme6@tin.it
ATTIVITA indipendente
settore: salute e benessere cerchiamo 5
diplomati o diplomate no
rappresentanza no porta
a porta www.aemg.eu/
informazioni per colloquio nella propria zona di
residenza chiamare Tel.
333/7741940 oppure
0932/651304 dalle ore
13 alle ore 15, da luned
al venerd oppure giemme6@tin.it
AZIENDA di cosmetica
cerca rappresentanti
automuniti per vendita di
cosmetici nella provincia
di Ragusa e Siracusa
Tel. 095/7801222 095/7809311
CERCASI cameriere
con esperienza Tel.
340/2845202
CERCASI aiuto cuoco.
Per informazioni Tel.
0931/65099
CERCASI ragazza per
panineria, mezza giornata Tel. 333/8661181
CERCASI ragazza per
bar per ore pomeridiane
Tel. 342/0643313
CERCASI agenti (sia
uomini che donne) porta
a porta per facile lavoro
di vendita collante esclusivo. Solo a referenziati
e con buona dialettica
Tel. 345/0311138
CERCHIAMO 5 persone per attivit indipendente nel settore del
benessere part-time o
full-time, no rappresentanza, no porta a porta.
Telefonare per informazioni 320/6420226
- 339/5975274 oppure
mandare proprio c.v.
a gisella.interlandi@
virgilio.it

CERCHIAMO 10 persone
per attivit indip. anche a
livello int., settore benessere, no rappr., no porta
a porte. Ottime poss. di
guadagno, poss. di carriera Tel. 320/6420226
- 339/5975274 oppure
mandare proprio c.v. a gisella.interlandi@virgilio.it
DISTRIBUTRICE indipendente prodotti per
la nutrizione della pelle,
ricerca 25 ambosessi
seri, ambiziosi, con buone capacit nei rapporti
interpersonali. Ottimi
guadagni e possibilit
di crescita personale e
professionale. Inserimento immediato, formazione gratuita, bonus,
royalties ed incentivi Tel.
339/1477525
HAI fiuto per gli affari?
Sei pronto ad afferrare
una buona opportunit
allora hai buone possib.
di successo come distributore indip. della ns
organizzazione internazionale Tel. 333/4991868
MULTINAZIONALE cerca 10 persone per attivit
indipendente part time
o full time settore; benessere e fitness lavoro
in team, affiancamento training e supporto
aziendale, per colloquio
nella propria zona di
residenza, chiamare al
339-8337331 oppure
allo 0932-651304 (dalle
ore 13 alle ore 15) (dal
luned al venerd
SERVE un extra? Cerchiamo persone per
attivit Indipendente.
Settore in forte espansione Guadagni molto interessanti. Per appuntamento nella propria Zona
di residenza Chiama al
numero 0932/651304
oppure al numero telefonico 339/8337331
oppure giemme6@tin.it
TI interessa un guadagno extra con unattivit
che non interferisca con
il tuo attuale lavoro? Settore: salute e benessere.
Chiama 335/1639113
oppure giemme6@tin.it

RAGUSA
PRESTIGIOSA multinazionale americana
leader mondiale nel
settore del benessere
cerca 5 persone con
conoscenza di inglese
o francese attivit anche
a livello internazionale
offresi training e supporto aziendale www.
aemg.eu/informazioni
Tel. 339/8337331 oppure
giemme6@tin.it
SEI un over 40 con tanta
grinta che non trova
lavoro? Chiama Tel.
0932/651304 oppure
giemme6@tin.it
LAVORO CERCO
CERCO lavoro come
carrellista magazziniere.
In possesso di patentino.
Disposto anche a trasf.
Tel. 334/3312379
DISPONIBILE tutto fare,
giardiniere, lavapiatti,
pulizie abitazioni, alberghi, scale condominiali,
badante, guardiano. Disponibile in qualsiasi momento Tel. 366/5918932
FORNAIO e pizzaiolo
con esperienza cerca
lavoro Tel. 329/7167997
RAGAZZA cerca lavoro come lavapiatti Tel.
393/9434718
RAGAZZO cerca lavoro
come panettiere o pizzaiolo Tel. 393/9434718
SIGNORA cerca lavoro
come disbrigo pratiche pressi uffici o lavoro di segreteria Tel.
342/3166455
SIGNORE con esperienza cerca lavoro, come
muratore, giardiniere,
pulizie scale, esperienza
come fornaio e aiutante
cuoco Tel. 389/9148050
SIGNORE del Marocco
cerca lavoro come banconista, preparazione
primi e secondi piatti, 15
anni di esperienza presso Autogrill, massima
seriet Tel. 328/4771220
40ENNE cerca lavoro
di pitturazioni o lavori
edili. E 40 al giorno Tel.
345/8754487
42ENNE cerca qualsi-

www.astetribunale.com

asi tipo lavoro: pulizie,


aiuto negozio, magazzini, supermercati. Parttime o full time Tel.
392/6412650
53ENNE con 20ennale
esperienza cerca lavoro

come custode, automunito di camper Tel.


345/0311138
60ENNE attento e affidabile cerca lavoro, qualsiasi genere, anche come
autista Tel. 393/7542008

TRIBUNALE DI SIRACUSA

FALLIMENTO N. 35/1999 R.F.


AVVISO DI VENDITA CON AUMENTO DI 1/5
LAvv. Stefania Sapuppo, con studio in Siracusa,
v.le Teocrito n. 77, curatore del fallimento n.
35/1999, AVVISA che giusta ordinanza di vendita
del G.D. del 13/19.04.2015, presso il Tribunale di
Siracusa-Sezione Fallimentare, avanti il Giudice
Delegato Dott. Giuseppe Artino Innaria, si terr
il giorno 15/07/2015, alle ore 12:00, la gara in
aumento di quinto per la vendita del seguente
immobile:
stacco di terreno sito in C.da Sinerchia in
Siracusa, di spettanza residuale in mq 1350 di
uno stacco di terreno della superficie originaria
complessiva di mq 2029, in NCT al foglio 38, p.lla
91 e part. 28, oggi frazionate, ricadenti in zona
C/S di piano Regolatore Generale, approvato
con delibera del Consiglio Comunale di Siracusa
n.4 del 05.01.1998.
Prezzo base dasta: 51.100,00. Aumento
minimo: 2.000,00.
Limmobile viene posto in vendita nello stato
di fatto e di diritto in cui si trova, cos come
identificato, descritto e valutato dallesperto nella
relazione di stima e sue successive modificazioni
e/o integrazioni.
E fissato il termine perentorio fino alle ore 12,00
del giorno precedente a quello fissato per la
gara per il deposito delle ulteriori offerte o per
lintegrazione (ovvero il deposito) della cauzione
da parte degli offerenti al precedente incanto
e, comunque, le ulteriori offerte ed il deposito
della cauzione dovranno essere effettuate
presso la Cancelleria fallimentare corredate dai
documenti necessari indicati nellordinanza di
vendita. Unitamente allistanza dovr essere
depositato, integralmente o ad integrazione
di quanto gi versato, il 10% del nuovo prezzo
basa dasta a titolo di cauzione ed il 25% del
predetto prezzo per le spese a mezzo assegno
circolare non trasferibile intestato alla curatela.
L importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta
la cauzione prestata) e delle ulteriori eventuali
spese, dovr essere versato entro il termine
di 60 giorni dallaggiudicazione, mediante due
distinti assegni circolari non trasferibili, intestati
alla curatela. Gli interessati possono prendere
visione della relazione di stima dei beni oggetto
della presente ordinanza di vendita presso la
cancelleria fallimentare. Lordinanza di vendita,
nonch lavviso integrale trovasi pubblicate sul
sito www.astegiudiziarie.it.
Siracusa, l 22 maggio 2015
Il curatore
Avv. Stefania Sapuppo

Lattivit di controllo sul territorio inizier oggi 29 maggio e proseguir, con


cadenza settimanale,
per un periodo di 3
mesi. Nel corso dei
servizi mirati della
Polizia di Stato, svolti con medici e sanitari delle Questure e
personale della Polizia Stradale, verrano
utilizzati strumenti
precursori e relativi
kit diagnostici per il
controllo preliminare della presenza di
stupefacenti, donati dalla Fondazione
ANIA per la Sicurezza Stradale, che
potranno consentire
di controllare circa
1800 conducenti.
La consolidata collaborazione della Fondazione ANIA per
la Sicurezza Stradale con la Polizia di
Stato ha consentito
di raggiungere importanti risultati anche nelle campagne
di sensibilizzazione
e prevenzione sui
temi della sicurezza stradale rivolte
ai giovani quali, ad
esempio, Icaro 15,
il progetto di educazione stradale dedicato alle scuole di
ogni ordine e grado
e #nonrischioperch,
iniziativa diretta ad
informare i giovani
sui rischi della guida
in stato di ebbrezza e
sotto leffetto di stupefacenti.
Con riferimento alla
tematica dei controlli in questo settore,
assolutamente prioritaria per la tutela
della sicurezza stradale, necessario investire risorse umane e strumentali per
incrementare lattivit di verifica dei
conducenti, finalizzata allaccertamento dellalterazione
conseguente alluso
di stupefacenti.
Nel corso del 2014
sono stati controllati 1.599.723 conducenti con etilometri e
precursori, dei quali
26.947
sanzionati per guida in stato
di ebbrezza alcolica
e 1.927 denunciati per guida sotto
leffetto di sostanze stupefacenti. Nel
primo quadrimestre

Sicilia 9

La collaborazione della Fondazione ANIA


per la Sicurezza
Stradale con la
Polizia di Stato
ha consentito di
raggiungere importanti risultati
nelle campagne
di sensibilizzazione e prevenzione sui temi
della sicurezza
stradale

Servizi sperimentali di controllo


della Polizia per chi guida sotto
leffetto di sostanze stupefacenti
del 2015 sono stati
controllati 496.953
conducenti, dei quali 8.295 sanzionati
per guida in stato di
ebbrezza alcolica e
552 per guida sotto
linfluenza di sostanze stupefacenti.
Andamento
del fenomeno
infortunistico
Con riferimento al
fenomeno infortunistico in Italia, nel
2013 (Istat) sono diminuiti gli incidenti stradali, con una
consistente riduzione del numero delle
vittime che ha permesso di risparmiare 368 vite umane,
quasi il 10% in meno
rispetto al 2012, con
risultati particolarmente rilevanti per
alcune
categorie
di utenti vulnerabili, come i ciclisti
(-14,0%) e i motociclisti (-14,5%).
- Sulle nostre strade si sono registrati
181.227 sinistri con
lesioni a persone
(-3,7% rispetto al
2012), che hanno
causato 3.385 morti
(-9,8%) e 257.421

feriti (-3,5%): in
media, ogni giorno
9 persone muoiono
in incidente stradale
e 705 restano ferite.
Sul dato complessivo pesa il tragico incidente avvenuto nel
luglio 2013 sullA16
che ha coinvolto un
bus turistico e nel
quale sono morte 40
persone.
Con 56,2 morti per
incidente ogni milione di abitanti lItalia supera la media
europea (51,4). La

UE ha imposto la
riduzione del 50%
delle vittime entro
il 2020 rispetto ai
valori 2010 e verso
questo obiettivo il
nostro Paese si posiziona nella media
dei 28 Stati membri
(-17,7% nel triennio
2013/2010). Nel decennio 2001-2010
lItalia aveva ottenuto un -42% di deceduti per incidente
stradale.
Tra i conducenti
le fasce di et pi a

rischio sono quelle


dei giovani, in particolare tra 20 e 24
anni (219 vittime),
e quella degli adulti
tra 40 e 44 anni (215
vittime).
Tra i pedoni diminuiscono le vittime del 4,7%, ma
aumentano i feriti
dell1,6%; le fasce
che fanno registrare
maggiori incrementi
di decessi per investimento sono tra gli
80-84enni e tra i 9094enni, ma vittime

societ

in aumento anche
tra giovani (15-29
anni) e bambini (0-4
anni).
In ambito extraurbano la distrazione
si conferma la prima
causa di incidente (20,4%), seguita
dalla velocit troppo
elevata (17,5%) e
dal mancato rispetto delle distanze di
sicurezza (13,1%).
In citt, invece,
linosservanza
di
semafori e regole di precedenza a
causare il maggior
numero di sinistri
(19,1%),
seguita
dalla
distrazione
(15,6%) e dalla velocit elevata (9,5%)
Contrasto alla guida sotto leffetto di
alcool e sostanze
stupefacenti.
Nel corso del 2014
i conducenti controllati dalla Polizia
Stradale e dallArma dei carabinieri con etilometri,
e precursori sono
stati 1.599.723 di
cui 26.947 sanzionati per guida in stato
di ebbrezza alcolica
e 1.927 denunciati
per guida sotto leffetto di sostanze stupefacenti.
Nel primo quadrimestre del 2015
i conducenti controllati dalla Polizia
Stradale e dallArma dei Carabinieri
sono stati 496.953
di cui 8295 sanzionati per guida in stato di ebbrezza e 552
per guida sotto linfluenza di sostanze
stupefacenti.

societ 10

Sicilia 3 giugno 2015, mercoled

A Canicattini Bagni
nasce la Easyband
Composta
dai bambini
della scuola
Comunale
di musica
Arturo Basile
In foto, gli allievi
della scuola musicale

Ha

esordito domenica scorsa con


un concerto allOratorio San Filippo Neri, la Easyband, formazione
musicale composta
da bambini della Scuola media e
delle Ele-mentari,
alunni della Scuola
comunale di Musica Arturo Basile
di Canicattini Bagni diretta dal M
Sebastiano Liistro

(nella foto insieme


ai giovani musicisti
e ai M Paola Gattinella e Paolo Zocco).
La
Easyband,
nasce seguendo la
tradizione bandistica della citt (dove
una porta si e una
no si suona uno
strumento musicale) che vanta ben
145 anni della Banda Musi-cale (nata
il 24 aprile 1870),

oggi Corpo bandistico Citt di Canicattini Bagni.


Il repertorio proposto per questo
suo primo concerto
stato quello del
compositore Jacob
de Haan. Naturalmente buona la
partecipazione del
pubblico che ha apprezzato ed applaudito questi giovani
musicisti in erba.
Soddisfazione da

parte del Sindaco


Paolo Amenta, per
i
riconoscimenti
e lattivit
della
Scuola comunale di
Musica, fortemente
sostenuta dallAmministrazione comu-nale, per il suo
importante
ruolo
formativo nella preparazione dei futuri
musicisti che faranno parte della storica Banda Musicale
della citt, e che negli anni ha preparato e formato musicisti oggi affermati
a livello nazionale
ed internazionale.
La gestione della
Scuola comunale
di Musica Arturo
Basile, affidata
con un pro-tocollo
dintesa allAssociazione culturale
Arturo Basile di
Canicattini Bagni
pre-sieduta da Salvatore Cassarino.

3 giugno 2015, mercoled

Importanti riconoscimenti
per il giovanissimo
pianista Gianmarco Sigona
Successi per la Scuola co-

munale di Musica Arturo


Basile di Canicattini Bagni
di-retta dal M Sebastiano
Liistro, al 2 Concorso Musicale Europeo di esecuzione
mu-sicale Citt di Siracusa,
organizzato dallAssociazione
Agimus, che si svolto dal 5 al
10 maggio, e all8 Concorso
Musicale Internazionale per
giovani talenti "Giu-seppe
Ierna" tenutosi il 20 maggio a
Floridia.
In entrambe le competizioni il
primo posto andato al giovanissimo pianista canicat-tinese
Gianmarco Sigona di 7 anni,
con il punteggio, rispettivamente, di 95/100 e 97/100.

Il giovanissimo pianista, preparato dalla professoressa


Maria Strano, docente di
pia-noforte sin dal 1997 della
Scuola comunale di Musica
della citt, ha eseguito brani
di J. S. Bach, W. A. Mozart e
L. Van Beethoven.
Soddisfazione da parte del
Sindaco Paolo Amenta e di
tutta lAmministrazione comunale per limportante riconoscimento ottenuto dal giovane pianista, a testimonian-za
dellottimo livello didattico e
formativo della Scuola comunale di Musica Arturo Basile che il Comune sostiene sin
dalla sua nascita.

Sicilia 11

societ

La pallamano nelle scuole


con il Progetto Mani

Oltre 200 bam-

bini divisi in 20
squadre, una decina di insegnanti, due tecnici
federali e tanti
genitori
sulle
tribune del PalaLobello a fare il
tifo per i propri
figli. Si concluso il progetto
Mani,
organizzato dallAlbatro Teamnetwork Siracusa
con lintento di
portare la pallamano nelle scuole. Gli alunni del
Karol Wojtyla
sono stati i protagonisti
delle
settima edizione
della manifestazione culminata nelle finali di
qualche giorno
fa al PalaLobello.
I tecnici Salvo
Signorelli e Andrea Cuzzup,
con la collaborazione del dirigente Angelo
Drago,
hanno
fatto
svolgere
unora di pallamano alla settimana ai bambini della scuola
di via Tucidide
per lintera durata
dellanno
scolastico, impegnando
nel
torneo
finale
quattro
quinte
elementari maschili e femminili e sei prime
medie
(anche
in questo caso
maschili e femminile). Semifinali e finale per
le quinte, con il
successo rispettivamente delle
sezioni D e C.
Due triangolari
e qualificazione
alla finale per le
prime classificate la formula del

Gli alunni del Karol Wojtyla sono stati i protagonisti


delle settima edizione della manifestazione
torneo riservato
alle prime medie, vinto dalla
sezione A maschile e D femminile.

pallamano.
Il
nostro grazie va
anche alle professoresse Rosaria Fazzina, Daniela Moltisanti

elementari; Alice Cali, Livia


Cassia e Alexey
Villari per le prime medie.
A conclusione

Sopra, i vincitori del Progetto Mani.

La quinta elementare femminile.

La
collaborazione con il
Wojtyla solida e duratura
ha detto Salvo
Signorelli -. Ringraziamo la dirigente scolastica,
professoressa
Giusy Garrasi,
per la sensibilit
dimostrata verso
un progetto che
ha
lobiettivo
di avvicinare i
pi piccoli alla

e Lavinia Raspanti e alle maestre Zaccarello,


Busacca, Di Cataldo e Allegretti. Tra i bambini che si sono
messi in mostra
ha concluso
Salvo
Signorelli Lorenzo
Carnemolla,
Riccardo Bruni,
Chiara Brunetti
e Francesca Sutera per le quinte

prio nella scuola


di viale Teocrito guidata dalla
preside Valentina Grande.
E terminata sta-

tuto al cospetto
di squadre molto pi forti. Solo
sconfitte per gli
aretusei, battuti
allesordio, sabato mattina, dal
Pressano (34-13)
e a seguire, nel
pomeriggio, dal

Foto dei vincitrici del Progetto Mani.

La quinta elementare maschile.

delle attivit era


prevista anche la
finale studentesca tra listituto
di via Tucidide e
il Santa Lucia.
La gara non
si disputata
per
limprovvisa scomparsa
del professore
Bruno Zafarana, marito della
professoressa
Enza Giliberto
che insegna pro-

mattina intanto lavventura


dellAlbatro under 16 nelle finali nazionali di
Follonica.
La squadra aretusea, in Toscana
in rappresentanza della Sicilia
(avendo
vinto
un mese fa il titolo regionale al
PalaLobello), ce
lha messa tutta,
ma nulla ha po-

Modena (29-20).
Ieri hanno perso
30-28 contro il
Monteprandone
e stamattina sono
stati superati 2417 dal Trieste.
Hanno
chiuso
cos il girone C
allultimo posto
ma questo non
scalfisce i meriti
di una squadra
che ha disputato
unottima stagione.

SPECIALE 12

Sicilia 3 GIUGNO 2015, MERCOLED

3 GIUGNO 2015, MERCOLED

RUBRICA A CURA del dr SALVATORE FONTANA

LItalia che non c


Porte aperte agli immigrati

Questa , in sintesi, la realt che emerge dopo fiumi di parole,


senza che si sia approdato a qualcosa di definitivo
LItalia che non c.
Porte aperte agli
immigrati. Questa
la soluzione non
scritta di Bruxelles.
Questa , in sintesi,
la realt che emerge
dopo fiumi di parole,
senza che si sia approdato a qualcosa
di definitivo. Non
nostro intendimento
entrare nel merito
delle proposte, contropoproste e smentite fra i Paesi che
dovrebbero concludere un piano vero
e passare allazione.
Di questa incertezza, gli unici che
dicono s fatto un
passo avanti, sono
la Mogherini, che ha
unespressione visiva da spaventata, e
Alfano, portavoce
di Renzi.
In un nostro precedente pezzo abbiamo detto come
opera un Paese con
indole del facere,
e quelli che non
sanno emergere dal
mare di chiacchiere senza fine. E
dobbligo quindi
calare una verticale fra i due procedimenti, per leggere
bene la situazione
del problema immigrazione. Non
nostro intendimento
enfatizzare in merito
allaccordo raggiunto a Bruxelles. Che
secondo la Mini(e)
stra stato fatto un
passo da gigante avanti, invece,
lEuropa ha deciso
di prendere tempo
sul via libera alluso della forza per
fermare gli scafisti
e ripartire per quote
di 20 mila per ogni

Paese, di quelli gi
in Europa e che meritano asilo politico.
L Inghilterra ha, con
buona pace della
solidariet dellU-

nione Europea, fatto


sapere, che non accetta un immigrato
in pi oltre a quelli
gi residenti nel suo
territorio, e propo-

ne, come soluzione,


senza se, e senza ma,
il respingimento dei
barconi, che tentano
di raggiungere le coste europee, e anche

le carovane che
si dirigono verso il
centro Europa via
terra. Ma, a prescindere dalla posizione
e condizione ingle-

se, ci sono la Danimarca, Irlanda, La


repubblica ceca e la
Slovacchia, che condividono la proposta
del Ministro degli
esteri inglese, come
soluzione unica al
problema e la loro
dichiarata indisponibilit ad accettare
quote di immigrati.
A questo punto viene da chiedersi in
che cosa consiste
il passo avanti da
gigante, dichiarato dalla Mogherini
e Alfano a fronte
dellaffermata differenziata situazione
dei suddetti Paesi; il
nulla e la pochezza
della politica estera
europea, in particolare italiana, se
non il dramma che
lEuropa, e soprattutto lItalia, stanno
vivendo. Noi, al
netto di razzismo,
sentimento settecentesco, se non riesumato nel recente
passato, ci sentiamo
di condividere la
soluzione inglese,
accettata dagli altri
Paesi sopra indicati,
perch risolverebbe
alla radice il problema, e, certamente,
in solido con la Libia. E inutile perdersi in chiacchiere,
procedimento inutile, come la storia
dimostra, se vero,
come dovrebbe essere vero, se purgato
dallipocrisia, che
il vero problema
come salvaguardare
la vita e lesistenza
che le popolazioni di
ogni zona africana
stanno vivendo , con
lacuirsi delle lotte
delle bande armate,
non c soluzione
migliore dellintervento diretto. E se
la vogliamo dire
tutta, additare storicamente chi sono
i responsabili di
questa situazione
che sembrava non
si dovessero ricostituire pi, invece
sono l pi agguerriti
di prima. Tuttavia
le lacrime sul latte
versato, ormai, non

portano a niente.
Bisogna avere la
lealt e il coraggio di
ammettere, checch
ne pensa il dottor
Giorgio Napolitano,
che lEuropa, come
soggetto politico,
non c e non ci sar,
ed consequenziale
quindi che lItalia
si attrezzi e la
Mogherini porti il
problema a Bruxelles e passi la parola
al Governo italiano,
per portare avanti la
proposta inglese, e
fare proseliti fra gli
altri Paesi europei,
perch il problema
non di questo,
o di altro Paese,
continentale non
europeo, nel senso
dei singoli Stati. E
di tutti.
Questa nostra riflessione trova
concretezza nella
situazione che si
venuta a determinare dopo che in
sede parlamentare,
fra i rappresentanti
dei ventotto Paesi
che costituiscono
lUnione Europea,
dopo che avevano
raggiunto un accordo, di ripartire fra
i ventotto, i naufraghi tratti in salvo
dai mezzi navali italiani, e quantaltro,
quasi tutti si sono
sfilati.
Sembrava cosa fatta, macch, esplode
con tutta crudezza
che lUnione Europea esiste soltanto
nei numeri che
elabora la commissione bruxelliana,
la quale dimostra,
a nostro avviso, di
avere valenza di
autorit soltanto in
economia e finanza. Se questo non
vero, o vero il
contrario, cio che la
disciplina di questo
organismo, ha valenza su tutto, come
fanno, o come
possibile che i ventotto, uno dopo
laltro, si stanno
sfilando nellaccettare laliquota di
percentuali di gente
recuperata in mare,

a fronte di una decisione assunta in


sede bruxelliana con
la partecipazione di
tutti i ventotto?!?
Dunque vero e
dimostrato quan-

to abbiamo detto
prima; una verit
che sorge da sola
con una dimostrata differenziazione
etnica dei singoli Paesi europei, e

nessuno si offenda,
se affermiamo che
endemica e dunque insuperabile.
L Europa esiste
in singoli Paesi.
Bisogna prendere

Sicilia 13

otto, semmai ce ne
fosse bisogno, che
l<unione europea
immaginata dal dottor Giorgio Napolitano, nella seconda
fase delle sue previ-

speciale

sioni (la prima del


1976 esattamente il
contrario di quella
auspicata in sede di
riflessione successiva) non ci sar mai.
Dopo il susseguirsi
di passi indietro,
e non soltanto da
Cameron, che fa il
Governo italiano?
Con un guizzo di
rispetto di se stesso e
di osservanza anche
di quanto stabilito
e deliberato dalla
Commissione bruxelliana, dovrebbe
mettere in atto lazione del respingimento e la distruzione dei barconi,
ripetuta a iosa dal
Ministro degli esteri
inglesi.
Siamo certi che
Renzi, condizionato com dallala
estremista del suo
partito, che fa il paio
con lanarchia, resta
nel pantano della
pratica del dopo e,
come sempre, del
mai della storica
strategia della sinistra. E allora? Porte
aperte agli immigrati, con la gioia della
Boldrini, la quale
per, col suo buonismo senza limiti e
senza freni, si guarda bene di concedere
qualche camera del
suo appartamento a
qualche persona o
famiglia di immigrati, che fanno le
bizze, perch non
trovano soddisfacenti i servizi di un
albergo a quattro
stelle assegnati e
del men che questo
offre.
C anche questo,
amici lettori. Ci sarebbe da dire, con
grande sorpresa, che
costoro vengono
dal benessere e non
dalla privazione,
consentiteci una stasi dironia.
E sempre attuale
quello e quanto scriveva Dante di Firenze. Renzi se lo dovrebbe ricordare, da
fiorentino, e trarne le
giuste conseguenze.
Esattamente lItalia
di oggi.

SOCIET 14

3 giugno 2015, mercoled

Sicilia 3 GIUGNO 2015, MERCOLED

Vien fatto di
chiedersi: se
non impariamo
dalle tragedie
rappresentate in
teatro, chiss se
sapremo riflettere e considerare
le tragedie che
accadono sul
palcoscenico del
mondo?

di Roberto Tondelli
Questo 2015 invecchiato di colpo tra il 25
aprile e il 12 maggio
quando il terremoto
in Nepal si aggiunto
alle mille tragedie di
questa terra. Si legge
su Asianews che dopo
quasi un mese la situazione ancora lontana dal tornare alla
normalit. Ad oggi il
bilancio delle vittime
salito a 8.600 morti, oltre 18mila feriti e
decine di persone che
hanno subito mutilazioni permanenti. Non
c pi acqua potabile.
Nei villaggi c odore
di decomposizione. La
gente costretta a bere
acqua che si mischia a
carcasse di animali e a
cadaveri. Non bastava
la tragedia africana che
approda sulle nostre
coste. Non bastavano le guerre dimenticate in varie aree del
mondo. A tutto ci si
aggiunto il tremendo terremoto in Nepal, unarea nota per
le scalate alpinistiche
sullEverest, il tetto
del mondo. Vien fatto
di chiedersi: se non impariamo dalle tragedie
rappresentate in teatro,
chiss se sapremo riflettere e considerare le
tragedie che accadono
sul palcoscenico del
mondo?
I cristiani che ragionano alla luce del Nuovo
Testamento non si uniscono al coro di quanti
vedono in questi eventi
i segni della imminente fine del mondo, che
verr se e quando vorr
Dio. Nessuno ne conosce il tempo. Se mai si
pu parlare di fine di
un mondo, che gi
venuta per quelle migliaia di uomini, bambini, donne, famiglie;
gente come noi, nostro
prossimo.
Sono state quasi rase
al suolo citt come Catania, sono scomparsi
villaggi grandi quanto
Noto. Pi di ottomila
morti ci salutano con
bocche e capelli impastati di terra, ci salutano da lontano, alzando
mani bianche di polvere. E ci parlano... Noi
eravamo vivi e vegeti, proprio come siete
voi, mentre mangiate,
bevete, e guardate la
televisione A tut-

Ottomila auguri di polvere


La catastrofe in Nepal,
un pensiero alla luce del Vangelo
to pensavamo, tranne
che ci saremmo dovuti presentare davanti
a Dio cos presto e di
colpo. Solo il giorno
prima del terremoto io
avevo dato la caparra
per acquistare un pezzo di terra; io invece
ero uscito con la mia
ragazza; io ero tornato stanco la sera dopo
aver sgobbato tutto
il giorno sui campi;
io invece ero tornato
dalla crociera... Oggi
salutiamo il mondo e
gli indifferenti di ogni
Paese. Facciamo loro
gli auguri affinch
smettano dessere indifferenti e diventino
pi attenti agli altri.
Auguri agli egoisti,
perch smettano il
loro egoismo. Auguri
ai fornicatori, affinch
smettano di fornicare.
Auguri anche ai religiosi di ogni religione,
perch non raccontino
n ascoltino favole
consolatorie, ma propongano il reame di
Dio come lo propone
Ges stesso. Auguri, a
tutta la gente che pensa
dessere viva, affinch
torni a far uso del pensiero, e non si stordisca nellindifferenza,

e non accada loro di


ritrovarsi davanti a Dio
impreparati, come
toccato a noi.
vero! i morti parlano.
Non in sogni o visioni,
come pensano maghi
e fattucchiere, esperti
nellinganno. La Bibbia afferma che i morti
non hanno nulla a che
fare con tutto ci che si
fa sotto il sole. I morti,
tuttavia, parlano con la
loro vita trascorsa e col
modo in cui sono morti. Secoli fa (o forse ieri
sera, fa lo stesso) mor

un signorotto. Dopo
morto saccorse che
la morte non era affatto un annichilimento,
come gli avevano sempre detto e come aveva
sempre voluto credere.
Si ritrov in una situazione di sofferenza spirituale e morale
quale non aveva mai
provato in vita. Era
stato infatti un insensibile, un indifferente,
anzi un vero e proprio
indifferente verso il
prossimo e verso Dio.
Pur in questa sua si-

tuazione di debolezza
estrema, saccorse di
poter ancora pregare.
E fece questa preghiera: Oh Dio, ti prego,
manda una persona di
tua fiducia sulla terra,
perch ho famiglia, ho
un padre, una madre,
sorelle e fratelli! Fa
che qualcuno li avverta
di come si sta di qua,
e cos riescano almeno
loro ad evitare la sofferenza in cui io ora mi
trovo! Dio ascolt e rispose: I viventi, i tuoi
parenti, hanno Ges e

gli Apostoli, che parlano loro dalle pagine


del Vangelo; ascoltino
quelli. Il morto replic:
No, Dio! Non ascoltano, ma se tu mandi
uno dal regno dei morti, lo ascolteranno! Ma
Dio rispose: Ti sbagli. Se non ascoltano
Ges e gli Apostoli non
ascolteranno nemmeno
se un morto risuscitasse. Secoli fa (o forse
ieri sera, fa lo stesso)
croll una torre e uccise diciotto persone.
Un record facilmente
battuto dalla storia del
progresso. Alla gente
che pensava che quei
morti dovessero aver
fatto chiss quale mala
azione per meritare una
simile fine, Ges disse:
Voi pensate davvero
che quei diciotto fossero pi peccatori di tutti voi che siete ancora
vivi? Vi dico proprio
di no, ma se non vi
ravvedete, tutti perirete come loro. Ges
morto ed il solo
risuscitato e vivente.
Gli Apostoli parlano
nelle pagine del Nuovo Testamento ispirate
da Dio. I morti non li
possono pi ascoltare.
Ma chi fra i viventi li
ascolta? Eppure la Parola di Cristo la sola
che pu dare vita eterna a tutti noi, morti e
vivi. (Chiesa di Ges
Cristo via Modica 3
di fronte ingresso Istituto F. Insolera mercoled e venerd ore
19:30, conversazioni
bibliche; domenica ore
10:30, culto al Signore
- info: 0931.1664671
340.4809173 email:
chiesadicristo@alice.
it).

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Pallanuoto A2 finale play off

Al Paolo Caldarella
arriva la corazzata Trieste
E il momento per i biancoverdi di dare fondo a tutte le risorse
rimaste per vincere questo match e portare tutto in gara 3

Gara 2 si parte,
per i ragazzi di
mister Leone
arrivato il momento di dare
fondo a tutte le
risorse per vincere la gara. Ancora nelle orecchie
dei biancoverdi
riecheggia leco
dei 1500 spettatori che al Bianchi hanno fatto
la differenza in
vasca. Si spera
che
altrettanto
facciano oggi i
tifosi
aretusei,
riempiendo
le
tribune del Paolo Caldarella
perch limpresa,
stando a quello
visto a Trieste,
per Di Luciano e
compagni obbligatori fare di
tutto per rimettere in discussione
la promozione in

gara tre. Che a


Siracusa sar difficile lo sa anche
il mister triestino Piccardo che
ha
dichiarato:
Compagine da
rispettare
lOrtigia che ha tutto per mettere in
difficolt
qualsiasi avversario,
con tre giocatori da categoria
superiore, e un

collettivo
molto quadrato. A
Siracusa
sar
difficile vincere,
dovremo giocare con la giusta
dose di pazienza
e,
ovviamente,
non snaturare il
nostro assetto tattico".
Ottimista per la
vittoria il mister dei biancoverdi
Leone,

Oggi,
cercheremo di vincere
la partita perch
non
possiamo
mollare proprio
adesso dopo una
stagione al massimo che ci ha
visto protagonisti
e abbiamo ancora

la possibilit di
mettere il conto
in parit. Sul piano tecnico ha
continuato Leone
posso dire ben
poco, perch loro
sono forti fisicamente e tecnicamente, ma noi, a

Trieste fino allinizio del secondo quarto, siamo


rimasti in partita.
Abbiamo
giocato molto bene
in attacco, prendendo moltissime
espulsioni
ma finalizzando
poco con luomo
in pi, anche per
merito del portiere avversario
Jurisic che ha parato veramente di
tutto.
Abbiamo
sofferto lassenza
di Dario Puglisi
in difesa, e con
Patricelli e Abela
non nelle migliori condizioni,
stato tutto ancora
pi difficoltoso.
Salvatore Cavallaro

Volley, al Gioco delle Isole 2015


Tennis, Corrado Vinci e Paola Santoro
parte bene l'avventura delle siciliane si aggiudicano la 15 prova del circuito Sicilia

ono iniziati alle Isole Azzorre (Portogallo) i XIX Jeux des les-Giochi delle
isole, manifestazione sportiva internazionale giovanile a cadenza annuale fondata
in Corsica nel 1997 ed organizzata dal
COJI (Comit d'Organisation des Jeux
des Iles), che vede protagoniste le rappresentative U16 delle Isole iscritte ai giochi.
La Sicilia, con in campo l'aretusea
Todaro Camilla dell'Aurora Siracusa,
ha debuttato vincendo contro l'Isola di
Terceira nella pallavolo femminile, dove
ha vinto per 3-0 il primo incontro in programma con il punteggio di 25/13, 25/14,
15/15.

Corrado Vinci del Tc Winners e Paola Santoro del Tc Siracusa, hanno conquistato la
vittoria finale nella 15^ prova del Circuito Sicilia di 3^ Categoria. Prova che si
disputata sui campi in terra battuta del Tc
Winners di Noto, e che ha raccolto un discreto numero di iscritti e tanti spettatori,
sin dal primo giorno di incontri.
Il primo posto del tabellone maschile andato a Corrado Vinci, testa di serie numero
6 con classifica 3.4, che in finale ha battut-

to il talentino siracusano Andrea Ragusa,


testa di serie numero 1.
Primo set equilibrato, concluso sul parziale
di 6-4, mentre nel secondo set la maggiore
esperienza di Vinci ha fatto la differenza,
portandolo a chiudere la contesa con un
netto 6-1. Epilogo simile nella finale del
tabellone femminile, in cui si sono affrontate le prime due teste di serie. A vincere
stata la numero 1, Paola Santoro, 6-3 6-2
contro la ragusana Eleonora Cancemi.

SPORT PAGINA 16 3 giugno

Sicilia

2015, mercoled

La 7 Scogli
sar presente a giugno
con due
squadre al
1 Waterpolo
Yellow Ball
di Napoli

Pallanuoto, fine settimana pieno


per gli under della 7 Scogli
Fine

settimana
pieno di impegni
per il Circolo canottieri 7 Scogli.
Infatti, di mattina,
erano
impegnate sia la squadra
under 11 che la
squadra under 15.
I giovanissimi di
mister Emanuele Pipicelli hanno
disputato il penultimo concentramento di catego-

I giovanissimi di mister Emanuele Pipicelli hanno disputato


il penultimo concentramento di categoria a Catania
ria che si svolto
a Catania, presso
la piscina "la Playa".
Al di l del risultato, gli acquilotti
biancoblu hanno
ben figurato, esprimendo un ottimo
gioco corale e lottando in entrambe

Vela, Ottovolante taglia primo il traguardo


della 19 edizione del Velaraduno di Primavera

Bellissima giornata
di sole e vento per la
19 edizione del Velaraduno di Primavera Siracusa-Marzamemi organizzato
dal Circolo Velico
Ribellino. Pi di 30
le barche iscritte divise nelle categorie
Regata-Crociera,
Gran Crociera e
Open.
Come ogni anno
partenze differenziate per tutte le barche

iscritte nella splendida cornice del lungomare di Ortigia.


All'altezza di Vendicari Ottovolante riesce a incrociare davanti a Ricomincio
da Tre e a chiudere
in testa la regata davanti al porto di Marzamemi, terzo posto
per Velad. Nella
classe Gran Crociera
prevale Duc in Altum davanti a Cucciolina e Corinna.

le partite fino alla


fine. Per la cronaca, in mattinata la
7 Scogli under 11
ha perso per 8 a 7
contro l'Acqua Fit
Catania, mentre,
di pomeriggio,
stata sconfitta per
4 a 2 dall'Ortigia,
a conclusione di
Infine nella classe
Open vince Enzo
seguita da Gayle
Force e Feeling.
Lequipaggio di Ottovolante composto dagli stessi velisti
che parteciperanno
ai Campionati Mondiali di Vela dAltura
ORC in programma
a Barcellona dal 27
Giugno al 4 Luglio
prossimi, e che conta al proprio interno
due velisti deccezione, Elias Orjin e
Muhamed Sabaly,
due migranti al centro di in un progetto.

un match molto
equilibrato e sempre corretto.
Anche oggi la 7
Scogli ha dimostrato che pu
competere contro
qualsiasi avversario ed i segnali di
crescita
evidenziati, al di l dei
risultati,
fanno
ben sperare per il
proseguo del campionato.
La squadra under
15 ha vinto, invece, agevolmente, per 28 a 1, a
Siracusa, contro
l'Acqua Fit Catania. Match a senso unico oggi alla
"Paolo Caldarella"
che ha dato la possibilit a mister
Baio di far esordire il promettente
portiere under 13
Tommaso Adragna e l'attaccante
under 13 De Salvo
Federico
autore

anche di un goal.
La squadra under
15 sar ancora impegnata, gioved
4 giugno, alle ore
18:15, a Siracusa,
per il recupero di
campionato contro
l'Acicastello
di mister Avellino
Fausto. Prosegue,
senza sosta, il lavoro dello staff 7
Scogli sul settore
giovanile. Infatti, la squadra under 13 di Simone
Morachioli continua, regolarmente, gli allenamenti
malgrado il campionato sia finito
mentre gli under
17 sono aggregati
alla prima squadra
agli ordini di coach Baio e del preparatore atletico
Giorgio Lorenzo.
Confermata,
infine, la partecipazione della 7
Scogli, con due
squadre, al primo
Waterpolo Yellow
Ball che si disputer a Napoli dal
22 al 26 giugno.

Premiato
il presidente della Corant
Cory
a Ragusa
Due giorni per
una festa dello
sport. Grazie alla
collaborazione di
tantissime societ
sportive della provincia di Ragusa,
la manifestazione
ha riscosso grande successo, accogliendo negli
spazi adattati di
un centro commerciale nel ragusano, numerosi
atleti, famiglie ed
amici.
Tra gli sport presenti non poteva
mancare il Minibasket, riservato
agli Atleti dai 4 ai
10 anni, i quali si
sono cimentati in
grintosi tornei tra
pari et. Tra gli
importanti
momenti di queste
due giornate, sabato 30 maggio
alla presenza di
alcune
autorit,
quali un rappresentante dell'Amministrazione
Comunale di Ragusa, il delegato
provinciale
del
Coni Rosario Cintolo, il Presidente
Regionale Csen
Maurizio Agricola, si proceduto
ad assegnare dei
riconoscimenti ad Allievi ed
Istruttori che si
sono particolarmente
distinti.
Per quanto concerne il Basket,
il riconoscimento
stato consegnato
all'Istruttrice
Nazionale Cory
Cataudella,
per
l'impegno profuso nell'ambito del
Minibasket, i risultati ottenuti negli ultimi anni da
tutti i suoi atleti.