Sei sulla pagina 1di 55

Engineering Ingegneria Informatica

Divisione Pubblica Amministrazione Sanit

Fascicolo Sanitario Elettronico


Architettura tecnologica di riferimento

Massimo Picchi
Direttore Ingegneria dellOfferta
Divisione Pubblica Amministrazione Sanit

www.eng.it

Urbino, 28 marzo 2012


2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Agenda

Fascicolo Sanitario Elettronico


Architettura di riferimento
Iniziative evolutive

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Agenda

Fascicolo Sanitario Elettronico


Architettura di riferimento
Iniziative evolutive

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Definizione di Fascicolo Sanitario Elettronico

Il Fascicolo Sanitario Elettronico ( dora in poi FSE) :


linsieme di dati e documenti digitali di tipo sanitario e
sociosanitario generati da eventi clinici presenti e trascorsi,
riguardanti lassistito, che ha come scopo principale quello di
agevolare lassistenza al paziente, offrire un servizio che pu
facilitare lintegrazione delle diverse competenze professionali,
fornire una base informativa consistente, contribuendo al
miglioramento di tutte le attivit assistenziali e di cura, nel
rispetto delle normative per la protezione dei dati personali

Fonte: DL Sperimentazione clinica e altre disposizioni in materia sanitaria 24 settembre 2010

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Obiettivi del FSE

supporto a scenari e processi di cura: in quanto rende disponibile la


storia clinica del paziente a tutti gli attori coinvolti;
supporto alle attivit di emergenza/urgenza: in quanto permette ad
un operatore sanitario di inquadrare un paziente a lui sconosciuto
durante il contatto in emergenza/urgenza;
supporto per la continuit delle cure: in quanto permette a diversi
operatori che hanno gi in carico un paziente di essere consapevoli
delle iniziative diagnostiche e terapeutiche portate avanti dai colleghi;
supporto alle attivit gestionali ed amministrative correlate ai
processi di cura: in quanto permette di condividere tra gli operatori le
informazioni amministrative (es. prenotazioni di visite specialistiche,
ricette, etc.) od organizzative/ausiliarie per le reti di supporto ai pazienti
nelle cronicit e/o nella riabilitazione.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Elementi costitutivi

Prescrizioni specialistiche
Prescrizioni farmaceutiche

MMG\PLS
Personale Medico AO\ASL

Prescrizioni di ricovero
Referti di Laboratorio
Referti di Radiologia

Personale Medico AO\ASL

Referti ambulatoriali
SDO
Lettera di dimissione

Personale Medico AO\ASL

Verbale Pronto Soccorso

Patient Summary

MMG\PLS

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Patient Summary

MMG \ PLS
Redattori

Fruitori

Clinici che intervengono


nel percorso di cura
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Attori del SSN e FSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Quadro normativo di riferimento

Gli attori del processo di regolamentazione del FSE sono:


Ministero della Salute, che ha lonere di governare tutti gli aspetti di
natura clinico-assistenziale connessi al FSE;
Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazione
e linnovazione tecnologica, che ha lonere di governare le politiche di
promozione dello sviluppo della societ dell'informazione e delle relative
innovazioni per la PA;
DigitPA (ex CNIPA), che svolge un ruolo di consulenza e proposta
verso le PA esercitando le proprie funzioni di natura progettuale per la
gestione dei progetti di innovazione, di redazione di regole tecniche e
standard;
Garante della Privacy, che ha lonere di governare e regolamentare
tutti gli aspetti legati al trattamento ed alla gestione dei dati sensibili e le
relative modalit di autorizzazione da parte dei cittadini.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Quadro normativo di riferimento

Nel 2010 e 2011 ci sono state una serie di iniziative significative quali:
DL Sperimentazione clinica e altre disposizioni in materia
sanitaria 24/09/2010, che ha definito cosa il FSE e le relative
indicazioni delle modalit di costituzione ed utilizzo dello stesso;
Nuovo Codice dellAmministrazione Digitale (CAD), disciplina il
processo di digitalizzazione delle attivit delle Pubbliche
Amministrazioni;
Linee Guida sul Fascicolo Sanitario Elettronicoapprovate in
Conferenza Stato-Regioni il 10 febbraio 2011, che definiscono le
finalit ed il valore legale del fascicolo sanitario elettronico, i suoi
contenuti ed i corrispondenti sistemi di codifica, oltre agli aspetti
architetturali dellinfrastruttura tecnologica.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

FSE in Italia

95% delle Regioni dichiara di avere previsto, di avere in corso di


realizzazione o di aver gi attivato almeno un sottosistema per la
prescrizione elettronica.

Sistemi di anagrafe sono in corso di realizzazione o sono stati gi


avviati nel 90% delle Regioni.

43% delle Regioni dichiara di gestire almeno una parte dei propri
contenuti informativi sanitari con il FSE.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

FSE in Italia
43% delle Asl, il 62% delle aziende e dei presidi ospedalieri e il 19%
degli ambulatori territoriali fanno in qualche misura uso del FSE.

FSE conosciuto dal 71% dei medici di famiglia e pediatri di libera


scelta, dal 67% dei medici ospedalieri e specialisti, dal 29% degli
infermieri e dal 5% dei farmacisti.

La percezione di utilit per il cittadino comunque molto ridotta


dal momento che laccesso on line al FSE in fase sperimentale e
l'accesso ai dati, salvo alcune eccezioni, riservato al personale
sanitario.

(fonte Fiaso Gennaio 2010)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

FSE in Italia

Assinform in uno studio sullo stato dellarte della sanit elettronica


dichiara:
In forte ritardo lo sviluppo del Fascicolo Sanitario Elettronico in
una logica di integrazione Regionale: molte ASL/AO
sperimentano e faticano a superare la logica della
sperimentazione.
FSE Regionale a regime in Lombardia, Emilia Romagna, Toscana
e Provincia di Trento
FSE Regionale non ancora realizzato in Valle DAosta, Piemonte,
Provincia di Bolzano, Veneto, Lazio e Umbria.
Le altre 11 regione vengono dichiarate in stato sperimentale.

(fonte Fiaso Gennaio 2010)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

FSE in Italia
Assinform inoltre evidenzia il differenziale digitale in Sanit:
la readiness per il Fascicolo Sanitario Elettronico

(fonte Fiaso Gennaio 2010)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Principali progetti regionali

CRS-SISS, CARTA DEI SERVIZI - REGIONE LOMBARDIA


Il progetto nasce in Lombardia come chiave di accesso ai servizi della pubblica
amministrazione. Per la realizzazione del progetto la societ Lombardia Informatica
S.p.A (LI) si avvale della societ Lombardia Integrata Servizi Infotelematici per il
Territorio.
SOLE, SANIT ON LINE - REGIONE EMILIA ROMAGNA
Il progetto finalizzato a realizzare una rete telematica di collegamento tra i servizi
ospedalieri e i servizi territoriali per agevolare la comunicazione tra operatori sanitari.
La gestione del progetto stata affidata alla Azienda Usl di Imola e la realizzazione
alla societ Cup 2000
CARTA SANITARIA ELETTRONICA - REGIONE TOSCANA
Il progetto permetter agli assisiti di accedere autonomamente alle proprie
informazioni sanitarie e socio-sanitarie contenute nel Fascicolo Sanitario
Elettronico..

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Principali progetti regionali

FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO- REGIONE CALABRIA


Il progetto parte del programma per la creazione di un sistema in grado di collegare
i medici di medicina generale ed i pediatri di libera scelta. I principali obiettivi sono la
realizzazione dei servizi per il patient summary, lelectronic health record e la
creazione di un portale web per laccesso ai servizi.
RETE MMG\PLS - REGIONE CAMPANIA
Il programma Rete dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera
Scelta (RMMG/PLS), si pone lobiettivo dintegrare i servizi sanitari e sociali presenti
sul territorio, al fine di contribuire al miglioramento della strategia regionale di
digitalizzazione dei servizi sanitari secondo il modello di cooperazione applicativa
campano (SPICCA).
RMMG\PLS - REGIONE MOLISE
Il progetto parte del programma di miglioramento dei livelli assistenziali sanitari
regionali ed ha come obiettivo principale lintegrazione in rete degli operatori, delle
informazioni e dei servizi socio-sanitari.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Principali progetti regionali

FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO- REGIONE SICILIANA


Il progetto parte del programma Rete dei Medici di Medicina Generale e dei
Pediatri di Libera Scelta e si pone come obiettivo la realizzazione di un sistema di
cartella per i medici di base integrata con il FSE, del portale web per laccesso ai
servizi per gli assistiti e gli operatori ed a servizi informativi di carattere sanitario.

ALTRI PROGETTI REGIONALI


Nellambito del panorama italiano altre regioni come Abruzzo, Basilicata Lazio,
Liguria, Puglia, Piemonte, Sardegna e Veneto dichiarano di aver realizzato o di star
realizzando iniziative progettuali finalizzate alla creazione di un Fascicolo Sanitario
Elettronico Regionale.
(fonte Tavolo Permanente per la Sanit Elettronica, Dicembre 2010)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Agenda

Fascicolo Sanitario Elettronico


Architettura di riferimento
Iniziative evolutive

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Standard di riferimento sanitari


Piano Sanitario Elettronico (PSE);
Documenti di riferimento per il FSE emessi dal DIT ( oggi Dip. Per
la digitalizzazione della PA), nel 2007, che sono:
Infrastruttura di base della sanita elettronica (IBSE);
Linee guida per la compatibilit di SPCOOP alla sanit;
Architettura IBIS e Servizi del registro, Repository ed Access
Gateway;
Registro IBIS Modello dei Metadati del Registro;
Framework per la Sicurezza (Consenso, Identit, Autenticazione e
Autorizzazione);
Documenti CDA2 relativi ai Referti ed alle Prescrizioni;
HL7;
HL7 Reference Information Model (RIM);
Clinical Document Architecture (CDA);
Profilo IHE-XDS.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Standard tecnologici e di integrazione


Un Web Service (servizio web), secondo la definizione data dal W3C,
un sistema software progettato per supportare l'interoperabilit tra
diversi elaboratori su di una medesima rete, attraverso un'interfaccia
software che consente ad altre applicazioni software di interagire con il
Web Service stesso attivando le operazioni descritte nell'interfaccia
tramite appositi "messaggi" inclusi in una "busta". I messaggi vengono
trasportati tramite il protocollo HTTP e formattati secondo lo standard
XML.
I protocolli standardizzati alla base del modello dei Web Services sono:
XML lo standard usato per rappresentare i dati trasportati
SOAP lo standard usato per definire il formato dei messaggi scambiati
WSDL lo standard usato per descrivere i parametri, i metodi ed i valori
di ritorno dei servizi
UDDI lo standard promosso dallomonimo consorzio per rintracciare i
servizi sulla rete.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Standard per la cooperazione applicativa


Il Sistema Pubblico di Cooperazione (SPCoop) un insieme di
standard tecnologici e di servizi infrastrutturali il cui obiettivo di
permettere linteroperabilit e la cooperazione di sistemi informatici
per la realizzazione di adempimenti amministrativi.
Il modello generale di riferimento dellarchitettura del Sistema pubblico di
cooperazione il modello dell architettura di servizi in conformit alle
tecnologie Web Services.
Una caratteristica fondamentale del modello dellarchitettura di servizi
che linterazione tra i sistemi partecipanti avviene esclusivamente
per mezzo dello scambio di messaggi in rete. Ne consegue che due
sistemi interagenti devono essere connessi per mezzo di uno o pi canali
che trasportano i messaggi scambiati.
Il modello dellarchitettura SPCoop stabilisce tra i sistemi applicativi e
infrastrutturali partecipanti delle relazioni che appartengono tutte
alla stessa classe generale: la classe delle relazioni di servizio.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Standard per la sicurezza


WS-Security, lo standard definito da OASIS che descrive gli
enhancements introdotti in SOAP al fine di soddisfare i requisiti
dintegrit, riservatezza ed autenticazione dei messaggi.
WS-I Basic Security Profile, un insieme di linee guida che
dettagliano lutilizzo delle specifiche per implementare Web Service
interoperabili.
XML Encryption, la recommendation del W3C che garantisce la
riservatezza dei messaggi XML e permette di cifrare parti sensibili di un
documento XML.
XML Signature, una raccomandazione del W3C che assicura
l'integrit e l'autenticazione di messaggi XML.
WS-Trust, una specifica basata sullo standard WS-Security per
realizzare meccanismi di attribuzione di token di sicurezza (Security
Token Service), stabilire rapporti di trust e risolvere la diversit dei
formati dei token di sicurezza.
SAML, una specifica OASIS per lo scambio di informazioni di
sicurezza (token) tra servizi applicativi.
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Identificazione ed accesso utenti


Il cuore del FSE rappresentato da due componenti essenziali: il
registry ed il repository, che consentono la classificazione e
lindividuazione dei documenti clinici CDA2 firmati digitalmente
mediante XML segnature.
I Document Repository distribuiti a livello aziendale presso le ASL\AO
contengono i documenti CDA2 costituenti il FSE firmati digitalmente,
mediante XML Segnature.
Questi documenti vengono prodotti dai diversi operatori sanitari
attraverso gli strumenti che hanno a loro disposizione opportunamente
integrati con il FSE.
Gli attori di riferimento del sistema sono quindi individuati in:
Assistito;
Medico di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta;
Aziende Sanitarie Locali;
Aziende Ospedaliere.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Modello concettuale per laccesso al FSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Attori e ruoli organizzativi attivi nellambito del FSE


ATTORI

RUOLI ORGANIZZATIVI
Medico di Medicina Generale/Pediatra di Libera
Scelta (MMG/PLS)

MMG/PLS

MMG/PLS (che esercita in forma di medicina


associativa, in rete e di gruppo con MMG/PLS)
Specialista Ambulatoriale

ASL

Medico Sostituto
Guardia Medica
Medico di Localit turistica
Medico di Emergenza

AO

Medico di Reparto o Residenza Sanitaria


Assistita
Operatore Accettazione (ambulatoriale,
Ospedale/ADT)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Macrofuzioni svolte dagli attori del FSE


ATTORE

ASSISTITO

MACRO-FUNZIONE
Consultazione Fascicolo Sanitario Elettronico
Ricerca documenti sanitari
Visualizzazione documenti sanitari
Visualizzazione delle propriet di un evento specifico contenuto nel
fascicolo
Stampa documento sanitario
Gestione profili di accesso
Consultazione dei profili di accesso
Abilitazione del consenso alla consultazione da parte degli operatori
Anagrafe assistiti:
Identificazione e gestione assistito

MMG/PLS

Gestione eventi di prescrizioni:


Prescrizione farmaceutica
Prescrizione specialistica
Prescrizione diagnostica
Prescrizione da laboratorio
Gestione eventi di degenza:
Proposte di ricovero
Gestione Scheda Sanitaria Individuale
Consultazione Fascicolo Sanitario Elettronico

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Macrofuzioni svolte dagli attori operanti nellambito del FSE


ATTORE

MACRO-FUNZIONE
Anagrafe assistiti:
Identificazione e gestione assistito
Anagrafe Operatori
Identificazione MMG/PLS e operatore sanitario

ASL/AO

Gestione eventi di refertazione:


Visita specialistica
Analisi di laboratorio
Esame diagnostico strumentale
Gestione eventi di degenza
Lettera di dimissione
Scheda dimissione ospedaliera
Consultazione Fascicolo Sanitario Elettronico

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Framework di riferimento per il FSE


LInfrastruttura di Base della Sanit Elettronica (IBSE) linsieme
delle componenti (hardware e software), delle specifiche tecniche e
funzionali, delle policy e delle procedure che realizzano i servizi di
Sanit Elettronica di cui il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE)
uno dei principali obiettivi.
IBSE rappresenta dunque linfrastruttura di comunicazione che abilita la
composizione virtuale del FSE attraverso la ricerca, lunione, la notifica
e la trasmissione in modalit sicura dei documenti clinici dellassistito/
assistibile garantendo adeguati standard di sicurezza.
In questo scenario si utilizza il termine virtuale per definire il FSE in
quanto non possibile individuare un luogo unico, in cui i documenti
componenti il fascicolo risiedono fisicamente.
Il FSE, infatti, grazie alle diverse componenti distribuite del sistema
IBSE, composto in tempo reale, recuperando di volta in volta i singoli
documenti relativi alla vita sanitaria dellassistito distribuiti tra i diversi
attori responsabili.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Modello concettuale del framework FSE

Le informazioni cliniche presenti sono documenti dotati (almeno) di


integrit, completezza e definizione del responsabile.
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Elementi caratterizzanti il framework FSE


Il FSE non deve quindi referenziare in modo diretto dati atomici
dellassistito/assistibile ma i documenti che li contengono. Tuttavia
consigliato che i documenti contengano dati il pi possibile strutturati,
anche se nelle fasi iniziali consentito che contengano documenti
destrutturati o anche scannerizzati.
Il FSE realizzato allinterno dellInfrastruttura di Base della Sanit
Elettronica (IBSE) ed i principali componenti utilizzati sono:
I diversi sistemi gestionali che producono i documenti;
i Repository dei documenti clinici di interesse (Document
Repository);
Le anagrafi degli operatori e degli assistiti;
lAccess Gateway;
lInfobroker Individuale Sanitario (IBIS - Document Registry);
I sistemi clinici degli operatori sanitari (Clinic System).

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Modello concettuale dei componenti del FSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Modello logico dei componenti del FSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Architettura applicativa del FSE


Le scelte architetturali tecnologiche per limplementazione del FSE sono
basate sui documenti proposti dal DIT (TSE-IBSE: Strategia
Architetturale per la Sanit Elettronica) ed in particolare si possono
sintetizzare nei seguenti punti:
approccio orientato ai servizi che fa uso, principalmente, di Web
Service ed EJB;
utilizzo di meccanismi basati su SPCoop da parte dei sistemi
esterni per la parte di definizione, distribuzione e consumo dei servizi sul
territorio;
adozione di Java per limplementazione dell'InfoBroker;
adozione del protocollo SOAP (Busta eGov).

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Modello architetturale del FSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Access Gateway
LAccess Gateway (AG) il sottosistema che si occupa di raccogliere,
aggregare e formattare i dati costituenti il FSE mediante interazioni con il
Registry IBIS ed il Document Repository.
Le funzioni, che di norma vengono gestite dal AG, sono:
Validazione dei metadati: Valida i metadati inviati allIBIS.
Atomicit: verifica latomicit (ACID) delle transazioni e gestisce il rollback di transazioni incomplete.
Autenticazione autorizzazione: verifica, autorizza e permette (con il
supporto di IBIS e dei sistemi anagrafici) laccesso alle risorse del
registry.
Criptazione : gestisce la criptazione a livello di messaggio.
Pubblicazione (provide): pubblica il documento e lo rende
scaricabile.
Notifica degli aggiornamenti: Notifica ad IBIS gli aggiornamenti da
effettuare (creare, aggiornare/sostituire, cancellare o deprecare).

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Class Diagramm del Access Gateway

Class diagram che illustra le principali interfacce esposte e le classi usate da AG


e non presenti nellIBIS (RIM)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Access Gateway e Registry

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Registry
Il Registry il sottosistema che si occupa di gestire e tracciare le
possibili azioni che vengono effettuate sulla documentazione.
Le funzioni, che di norma vengono gestite dal Registry, sono:
Individuazione (location): permette di individuare i documenti in base
a parametri di query.
Effettuazione degli aggiornamenti (update entry): permette di
creare e modificare lo stato di un documento sul registry (creare,
aggiornare/sostituire, cancellare/deprecare).

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Class diagramm del Registry

Class diagram che illustra le principali interfacce esposte e le classi usate dal
Registry e non presenti nellIBIS (RIM)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Document Repository
Il Document Repository un business component distribuito presso le
strutture sanitarie ASL\AO che costituisce larchivio relativo ai documenti
sanitari in formato CDA2 firmati digitalmente.
Il Document Repository, quindi, svolge la funzione di Recupero
(Retrieve), ossia permette di recuperare un documento dal luogo fisico in
cui depositato.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Class diagramm del Document Repository

Class diagram che illustra le principali interfacce esposte le classi aggiuntive


rispetto allo standard ebXML Registry Information Model (RIM)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Possibile modello di riferimento per il deployment


Un possibile modello di deployment del FSE a livello regionale potrebbe
essere caratterizzato da:
la componente di Access Gateway allocata presso un Entit
Tecnologica della Regione;
il registry IBIS allocato presso un Entit Tecnologica della Regione;
il document repository dei documenti in formato CDA2 firmati
digitalmente con XML Signature allocato presso le Aziende Sanitarie
Locali (ASL);
le Aziende Ospedaliere ed i MMG/PLS condividono lo stesso
repository delle ASL a cui afferiscono, pertanto il loro ruolo quello di
producer o consumer dei documenti.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Possibile modello di riferimento per il deployment

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Agenda

Fascicolo Sanitario Elettronico


Architettura di riferimento
Iniziative evolutive

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida Nazionali per il FSE


Le Linee Guida Nazionali per il FSE (dora in poi LG) rappresentano il
riferimento unitario nazionale per la realizzazione di Sistemi FSE ed
individuano gli elementi di riferimento necessari per una coerente
progettazione ed impiego di tali sistemi nellambito del SSN e del pi
ampio contesto europeo.
I principali contenuti delle LG sono:
la definizione del FSE, lindividuazione delle finalit ed i diversi ambiti
di applicazione, riconducendo la titolarit dello stesso al livello regionale;
la delineazione del valore giuridico delle informazioni contenute nel
fascicolo;
lindividuazione delle componenti strutturali del fascicolo
definendone i contenuti informativi;
la definizione degli standard di codifica da utilizzare per la
descrizione dei contenuti informativi dei documenti sanitari che
alimenteranno il fascicolo;

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida Nazionali per il FSE

i preliminari requisiti di liceit nel trattamento dei dati personali, tra


cui riveste particolare importanza linformativa al paziente e
lacquisizione del suo consenso;
lindividuazione dei soggetti utenti del FSE descrivendo i relativi ruoli
e responsabilit, nonch le fonti ed i processi di alimentazione dei
contenuti informativi;
gli aspetti infrastrutturali e gli standard tecnologici di riferimento
per la realizzazione del Fascicolo sanitario elettronico;
le indicazioni rispetto le misure di sicurezza, cui sono tenute le
Amministrazioni che istituiscono il fascicolo;
la delineazione degli ulteriori sviluppi del FSE, con specifico
riferimento a ulteriori finalit rispetto a quelle di cura;
lillustrazione delle preoccupazioni del cittadino rispetto alla
protezione dei propri dati sanitari nello scenario del FSE,
lillustrazione dellimportanza della comunicazione nei confronti
degli operatori sanitari che gestiscono il FSE.
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida Nazionali per il FSE


Si definisce il set minimo dei documenti da prevedere sul fascicolo
Allinterno del fascicolo deve essere individuato un nucleo minimo di
documenti (referti, patient summary, lettere di dimissioni e verbali di
pronto soccorso) che potranno essere condivisi con le altre regioni,
per garantire la continuit assistenziale su tutto il territorio
nazionale, anche a fronte di cambi di residenza.
Si definisce quali sono tutti gli altri documenti del fascicolo (esterni
al set minimo)
prescrizioni (specialistiche, farmaceutiche, ecc..),
cartelle cliniche di ricovero (ordinario e day hospital),
bilanci di Salute
assistenza Domiciliare (scheda, programma e cartella clinica)
piani terapeutici
assistenza residenziale e semiresidenziale: scheda multidimensionale di
valutazione
erogazione farmaci
certificati
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida Nazionali per il FSE


Si introduce una funzionalit per il cittadino: il taccuino personale
Sul fascicolo sanitario elettronico si pu prevedere una sezione
riservata al cittadino che offre la possibilit di inserire:
dati ed informazioni personali (es. dati relativi al nucleo familiare,
dati sullattivit sportiva, ecc.),
file di documenti sanitari (es. referti di esami effettuati in strutture
non convenzionate, referti archiviati in casa),
un diario degli eventi rilevanti (visite, esami diagnostici, misure dei
parametri di monitoraggio),
promemoria per i controlli medici periodici
Si introduce la dichiarazione di volont del paziente alla donazione
di organi e tessuti .

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida e Specifiche Tecniche per linfrastruttura


tecnologica del FSE - InFSE
Le Linee Guida e le specifiche tecniche di riferimento per
limplementazione dellInfrastruttura tecnologica del FSE (InFSE)
hanno lobiettivo di delineare e definire uninfrastruttura tecnologica
che consenta, a tutti i cittadini e agli operatori sanitari, di accedere ai
documenti sanitari di loro competenza.
Il modello architetturale di InFSE rispecchia, nel suo complesso,
unarchitettura orientata ai servizi (Service Oriented Architecture, SOA),
la quale viene posta al di sopra delle infrastrutture tecnologiche del
Sistema Pubblico di Connettivit (SPC) per la cooperazione applicativa.
Larchitettura InFSE prevede dei nodi di primo livello (nodi regionali) e
nodi di secondo livello (nodi locali).
I nodi regionali contemplano la presenza di tutti i componenti infrastrutturali
del FSE mentre i nodi locali possono essere funzionalmente equivalenti ai
nodi regionali (nodi locali completi) o prevedere solo alcuni dei componenti
infrastrutturali (nodi locali assistiti).
Per ogni nodo regionale previsto il collegamento mediante una Porta di
Dominio (PDD), mentre un nodo locale pu esporsi sia direttamente
mediante una propria PDD, o indirettamente attraverso un nodo regionale.
www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida e Specifiche Tecniche per linfrastruttura


tecnologica del FSE - InFSE

Modello architetturale InFSE

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida e Specifiche Tecniche per linfrastruttura


tecnologica del FSE - InFSE
Il modello architetturale di InFSE rispecchia, nel suo complesso,
unarchitettura orientata ai servizi SOA a tre livelli (layers):
Connectivity layer rappresentato dal Sistema Pubblico di Connettivit
per la cooperazione applicativa tra le Pubbliche Amministrazioni
mediante busta eGov.
Component layer costituito dalle componenti infrastrutturali del FSE;
Business layer definisce i servizi di supporto ai processi sanitari quali,
ad esempio, lePrescription, etc.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Linee Guida e Specifiche Tecniche per linfrastruttura tecnologica del


FSE - InFSE

E stata effettuata una attivit di test riguardante linteroperabilit tra la


soluzione FSE Engineering e le componenti InFSE sviluppate dal
CNR
Lattivit ha riguardato le regioni Campania e Calabria
Sono state oggetto di test le operazioni di sottomissione documenti,
query federata, retrieve federata
La regione Piemonte, inizialmente candidata per questa attivit, non
ha partecipato a questa sessione
La prosecuzione delle attivit prevede i test relativi alla sicurezza e
gestione del consenso (in attesa di essere coinvolti da CNR)

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Healthcare Services Specification Project (HSSP)

Il progetto HSSP nasce nel gennaio 2005 dalla collaborazione di


Health Level Seven (HL7) con Object Management Group (OMG).
Obiettivo principale del progetto lincentivazione alladozione e
alluso di servizi plug-and-play standardizzati da parte dei
vendors di prodotti software sanitari e facilitare lo sviluppo di un
insieme di interfacce standard implementabili che supportino
specifiche di servizi condivise.
Il progetto articolato in varie attivit e le principali sono:

Retrieve, Locate and Update Service (RLUS), che si pone


lobiettivo di fornire una serie di interfacce attraverso cui i sistemi
informativi possono accedere alle informazioni e gestirle;

Entity Identification Service (EIS), che si pone lobiettivo di


produrre specifiche tecniche che definiscono le interfacce di
servizio per lidentificazione univoca dei pazienti nellambito di
diversi sistemi informativi gestiti da una singola organizzazione o
da pi organizzazioni cooperanti.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

Integrating the Healthcare Enterprise (IHE)

IHE unniziativa internazionale nata nel 1998 dalla collaborazione di


Radiological Society of North America (RSNA) e Healthcare
Information and Management Systems Society (HIMSS)
Obiettivo principale del progetto lintegrazione di sistemi
informativi sanitari sulla base di standard esistenti (soprattutto
DICOM e HL7), attraverso la definizione di una serie di profili di
integrazione, ognuno dei quali mira a risolvere problematiche relative
ad uno specifico dominio.
i profili di integrazione pi interessanti sono Cross-Enterprise
Document Sharing (XDS) e Cross-Community Access (XCA).

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.

epSOS & IPSE

epSOS : European Smart Open Services, avviato nel 2008 prevede


la partecipazione di 12 stati membri ed finalizzato a garantire la
continuit di cura ai pazienti che si trovano allestero e mira a risolvere
i problemi incontrati dai medici relativamente a: lerogazione di farmaci
importanti che un paziente ha perso o dimenticato, la comunicazione
di situazioni cliniche a dottori che parlano una lingua straniera, la
diagnosi di malattie e la prescrizione di opportuni farmaci attraverso
una sommaria conoscenza della storia del paziente.
IPSE: ePrescription, avviato settembre 2009 prevede la
partecipazione di 10 regioni (Lombardia, Friuli, Veneto, P.A. Trento,
Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Molise, Sardegna) ed
un progetto di sperimentazione finalizzato alla realizzazione di un
sistema di Interoperabilit nazionale ed europea per il Patient
Summary ed E-prescription.

www.eng.it
2009 Gruppo Engineering - Tutti i diritti riservati.