Sei sulla pagina 1di 6

Progetti

Davide Turrini

In Olanda, sia la spinta innovativa,


sia la continuit dialettica fra passato e
presente, hanno probabilmente la medesima origine: la libert dellarchitettura dalla subordinazione ad altri interessi, che altrove diventano preponderanti. Il meccanismo dellurbanizzazione mette a disposizione un grande
spazio materiale e mentale, aperto alle
risorse dellinvenzione architettonica.
Limmaginazione non serve a compensare una frustrazione operativa, e non
alimenta utopie ma esperimenti concreti, giusti o sbagliati. La progettazione
architettonica e quella urbanistica, che
abitualmente sono separate, qui si in-

bnr architectes

34 alloggi a Tourcoing,
Francia

Sezione trasversale di uno degli edifici.


Nella pagina a fianco:
scorcio di un corpo residenziale.

FOTOGRAFIE BNR Architectes

trecciano e si alimentano a vicenda(1).


Le condizioni progettuali ed operative
riscontrate da Leonardo Benevolo nella
realt olandese sembrano diffondersi da
alcuni anni, seppure in modo meno sistematico, anche nella vicina Francia,
Paese in cui, dagli anni 80 del secolo
scorso, le problematiche abitative delle
periferie hanno assunto un carattere di
particolare urgenza e criticit.
Con lobiettivo di migliorare la qualit
della vita degli abitanti,attraverso un approccio integrato dalla scala architettonica a quella urbana e basato su dinamiche di reale e fattiva concertazione sociale, lo Stato centrale francese ha promosso una consistente serie di politiche
di intervento, dapprima con i programmi Dveloppement Social des Quartiers (DSQ), poi con gli interventi Banlieu 89 (2), per arrivare al 2000 con lapprovazione della legge Solidarit et Renouvellement Urbain (SRU) che ha innescato una sostanziale riforma della legislazione urbanistica nazionale con listituzione del Plan Local dUrbanisme (PLU).
Una delle realt dove tali provvedimenti

16

CIL 121

legislativi hanno trovato applicazione


con continuit, portando ricadute virtuose sulla qualit dellurbanizzazione
recente, quella di Lille, capitale della
Fiandra francese che, con i centri limitrofi di Roubaix e Tourcoing,forma una
popolosa area metropolitana vicina al
milione di abitanti, posta ai confini con
i bacini carboniferi del Belgio.
Proprio a Tourcoing sorge il complesso
residenziale progettato da BNR Architectes, nellambito di un pi ampio ridisegno urbano che comprende anche la
realizzazione di un nuovo edificio scolastico e di un parco. Le case sono cos
concepite come un filtro permeabile tra
la scuola e il verde pubblico. Per consentire lattraversamento fisico e visuale,
esse sono raggruppate in quattro unit
dalle volumetrie leggermente differenziate, sviluppate su due o tre livelli e distribuite lungo la via principale di accesso al lotto, secondo un ritmo piano e
disteso; tutti i blocchi riuniscono pi alloggi di tagli diversi, ognuno dei quali
disposto su uno o due livelli, con terrazze o piccoli giardini pertinenziali privati.Larticolazione dellimpianto di ciascuna unit fa s che ogni alloggio possa
godere di una doppia, tripla, o quadrupla esposizione. Una strada carrabile interna al complesso assicura un accesso
separato ai box per le automobili; 3 dei
4 corpi abitativi la scavalcano trasversalmente dando vita ad altrettanti passaggi
in quota. I criteri di economia, durata e
facile manutenibilit nel tempo hanno
informato la scelta dei materiali e delle
tecnologie costruttive: gli edifici sono
realizzati in muratura portante di laterizi
lasciati a vista; i dinamici impaginati
delle facciate sono scanditi da marcapiani prefabbricati in cemento che
rinforzano la percezione dellorizzontalit della forma architettonica;i prospetti
sono poi animati da unalternanza sempre variata di aperture che giocano con
le griglie in listelli lignei poste a schermare le rimesse per le auto, gli atri distributivi comuni e i locali di servizio.
Lintonazione generale del complesso
quella di un piccolo quartiere, razionale

Scheda tecnica
Progetto:

nella distribuzione delle funzioni e nellorganizzazione dellaccessibilit,vivace


nellarticolazione degli spazi privati e
delle aree comuni. Larchitettura semplice, domestica, flessibile, rigorosa nellimpianto geometrico cartesiano, eppure fantasiosa nel volto materico e cromatico che presenta alla citt. In ultima
analisi, essa risponde concretamente alle
esigenze abitative della contemporaneit, non rinunciando a stabilire un
saldo legame con lidentit del luogo
fortemente influenzata dalla tradizione
costruttiva fiamminga.

Collaboratori:
Committente:
Impresa costr.:
Dimensioni:
Cronologia:

BNR Architectes
(Thibaud Babled,
Armand Nouvet,
Marc Reynaud)
Ludovic Schoepen
OPHLM di Lille
Norpac SA
3.850 m2 lotto
2.550 m2 sup. abitabile
2001, concorso;
2005, chiusura lavori

Note
1. Leonardo Benevolo, Larchitettura del nuovo millennio, Bari, Laterza, 2006, p. 235.
2. Si veda in proposito Maria Chiara Torricelli,
Ripensare i modi di abitare, Costruire in Laterizio
n. 109, 2006, pp. 4-5.

Scorcio di un corpo residenziale.

Planimetria generale.

Nella pagina a fianco:


prospettiva dei 4 corpi residenziali collocati
tra la scuola e il parco pubblico.

18

CIL 121

Vista frontale dal parco


pubblico di un blocco
abitativo.

5
6

10
11

12

13

Dettaglio (misure in cm).


Legenda:
1. isolamento
2. tenuta stagna
3. cornice in cemento prefabbricata
4. scossalina metallica
5. interruzione ponte termico
6. finestra vetrata fissa
7. laterizio
8. lastra in cemento armato
9. interruzione ponte termico
10. veneziana in tessuto avvolgibile
11. finestra vetrata fissa
12. laterizio
13. trave in cemento armato
14. listellatura di rivestimento in legno
15. porta del garage basculante
16. pavimento garage
17. pavimentazione esterna

14

15

16

17

20

CIL 121

Nella pagina a fianco:


la strada carrabile
che attraversa
linsediamento e
garantisce un accesso
separato per le
automobili.