Sei sulla pagina 1di 2
Sul lago di liberiade a scuola di dialogo InAsraele rabbini,-cardinali-e vescovi-insier per il 50° della dichiarazione Nostra Aetat GianCarco Manik BREGANTiNe™ «Mens 4 chiede Ruben a Michele. «Ma io ‘quinta elementare, nella scuola vieino a Tibe- ade, sul lago di Galilea. Michele viene dal!’ ‘alia, ma ha fatto tutte le classi in quella scua- bia! Si offendono ancora, mad unificarli, oltre ict eae ete er dicati appunto alla que- stione della fede ebraica damomepeneamecs Dal 4 al 7 glugno alta Domus Galileae su iniziative det Cammino neocatecumenale Nella testimonianza di Bregantini l'immagine della primizia: chi arriva per primo, anticipa e gode della gioia di tutti senza mai escludere nessuno © di benedizione promos- so dal Cammino neocate- ienale,inoceasionede 50° anniversariodelladeci- va Dichiarazione conci- ire Nostra Aetate, che ha fegnato un rivoluzionario cambio diprospettivatrale le relgioni, Finalmente Yon immensi frut di pa- «, poiché tante guerre, nel ecolo scorso, sono nate roptio da precedentiten- ioni religiose, mai sanate, ‘apposte con reciproca amarissima entovent | rabbini presenti, da diverse parti slmondo, con una tenting tra cardinalie ve- ‘vi oltre ad un centinaio di catechis, com i xo presbiter, Ci ha convocati rut Kiko Ar tell, che sente motissimo questo filone di alogointereligioso, decisivastradaperlapa- Lincontroneltre giomi diconvegnolhaco- atuaversato tretempiilperenne doloroso ri: to della Shoah; laiflessione sul Xerigmae- Dgelio, partendo dala storia dei ulti dl aitempo. Shoah 2 stata ripresa nel celebre concerto 2 sofferenza degi innocent". Un omaggio fonico e una preghleral Opera di Kiko, rec: deta drammade! Signore Gesiinel Get- bani, lo straggente grido di perdono, i xi do delle tantissime stag, compresa la 1e- demente riewocata tage degliameni. Bco- sme risentie la spada chiamata dal profeta E. zechiele (cap. 21 e 22), che incombe serupre sulla storia umana, quando viene violatala di gaita umana, perché non é ispettatalasacta- ta cio il mysterio iiguianst Eppure, proprio quellabisso di morte rende il sido di vittoria del Resurexit ancora pit ate soeliberante. gia ilXerigma, che viene senti- to pirvero proprio, peche sognato dalla ama- sezza della prigionia e della schiaviti di ogni tempo! Elaridessione sul mistero di Cristo, vomonuo- vo per un nuovo umanesimo, che ci viene 1- chiesto dala Chiesa italiana, incarmino ver- soil grande Convegno di Firenze! UnvoltodiCrsto,contemplatocon amore, per ppoter cos) ascoltare il grido di tutti quelli che sofitono, con cuor apert al invocazione degli innocent in uttoil mondo, come cha chiesto espressamente nel breve ma chiarissimo messaggio lo stesso papa Francesco! Molte Je mine storiche di- sinnescate in quest giomi i convegna. Reciproca- ‘mente Interessantissimele testimonianze Inediteler- fessionispecie dapartedei rabbinisucomelozovedo: zo la nostra stoi € la no- stra teologia. Reciproco rammarico e pentimento per! odio reciproco durato oltre 1800 anni, Ora tem- podirinnovatesileanze, lu ‘inose come le stelle nel ‘ilo di Abramo, per dire a tuttiche Dio c@! salva tut. Per parte mie, ho risentito la freschezza del- Vimmagine biblicadella‘primizia" percuiDio interviene nella storia sempre progressive- ‘mente, con oinvolgimentiprogressivie maie- scludent. Samo primizia e non éite, C8 chi arrva per primo, anticipae gode della gioia di ‘uit senza maiescluderenessuno. Ebene, git ebrei sono stati la primizia, Come primizia & Antico testamento. Come primizia @ nella * Chiesa ia figura del sani Primizia, per noi, sono stat questi rabbini, per ‘poter tramite loro, dialogare con'inlera mon- do ebraico, constatando quanti passi provwi- denzialiabbia gia percorso la Chiesa cattolica dal Concilio in poi. Ma quanti ancora ne deb. ba fate. E quanti lo stesso movimento ebraico ne deve compiere, per vivere zealmente senza iuquel triste muro, ungolle strade dell Pale- Stina. Realmente riconcilat, capaci di tame dalla Parola di Dio, alla medesima Bibbia, la stessa forza di misericordla, incamsminat ver so un Giubileo ci rafforzila gioia di testimo- lare la fede gi in famiglia, al nostri fig e alle generazion di govani che aspertano risposte vere e concrete, anche in termini occupazio- alle di giustizia Allor, anche Michele non sarapittacciato pet ateo, poiché cede in Gest Cristo! lasuascuo Ta sullago di Galle, sara ua casa di preghie 12 per nit i popol, come sognava Isai, rennemente Gato nei gion del convegno! *arcivescovo di Campobasso-Bojano Nelle parole del Papa Vinvito alta fraternita Dal 4 al 7 maggio scorso nella Do- ‘mus Galileae, sul lago di Tiberiade, invIsraele-si@ svolto i incontto in= ~ temazionale ebraico-cristiano di rabbini, cardinali @ vescovi, pro- mosso dal Cammino neocatecu- ‘menale. Inizativa cui hanno preso arte 120 rabbini, 7 cardinall (Cor- des, Pell, Rylko, Romeo, Topo, Schénborn e Yeorn Soo-ung) © 20 vvescovi provenienti da tutto il mon- do. Lieceasione é stato il 50° anni- \ersario dela dichlarazione conci- ligre Nostra Aetate ¢ i! 70° dalla fine della Shoah. Nel messaggio inviato per 'occasione il Papa hia espresso il'suo sostegno al'niziativa. «Porgo imiei salut atutt voi che partecipate ‘a questo incontro, ¢ vi assicuro del- la mia vicinanza spirtuale, Spero ~ ha scrito Francesco ~ che il vostro” incontro sara un'occasione per ratforzare { vincoll di fraternita che ccondividete, «per approfondire il vo- stro impegno per far conoscere il grido degi innocenti attraverso il lin- {guaggio della musica»,