Sei sulla pagina 1di 4

Political Risk & Country Analysis

Luglio, 2013

GRECIA Guida Paese

GRECIA
Superficie: 131.957 km
Citt principali: Atene (capitale), Salonicco

Popolazione ed et media: 10,7 mln; 43,2 anni

Lingua: greco (ufficiale), inglese e francese

Forma di Governo: Repubblica parlamentare


Fonte: CIA, The World Factbook, 2013

Agenzie di rating
S&Ps
Moodys
Fitch
SACE 1
Contesto operativo
Fare business2
Competitivit2
Corruzione2
Dati macroeconomici

Rating

Outlook

BC
B0/7

Stabile
Stabile
-

Opportunit per il business internazionale3

Classificazione
78 (su 185 paesi)
96 (su 144 paesi)
94 (su 176 paesi)
2011

2012

2013s

2014s

290

249

233

224

25.480

21.810

20.420

19.570

Variazione del PIL (%)

-7,1

-6,4

-5,5

-2

Consumi privati (% PIL)

74,6

73,7

71,5

69,9

Consumi privati (%)

-7,7

-9,1

-10

-5

PIL ($ mld)
PIL pro-capite ($)

Inflazione (%)

3,3

1,5

-0,8

0,4

Disoccupazione (%)

17,7

24,3

28,4

30,8

Bilancio pubblico (% PIL)

-9,6

-10

-5,3

-3,7

Debito pubblico (% PIL)

170,3

156,9

174,9

178,3

Cambio EUR/USD

0,71

0,77

0,76

0,77

2011

2012

Import Italia

2.112

2.090

Export Italia

4.782

4.163

Saldo Italia

2.670

2.073

Punti di forza

Debolezza strutturale
delle finanze pubbliche.

Prossimit geografica e
affinit culturale.

Debito pubblico molto


alto.

Sostegno finanziario
internazionale.

Disoccupazione molto
alta (in particolare quello
giovanile).

Turismo: Rilevante
contributo del settore
turistico al reddito
nazionale.

Tensione sociale dovuta


alla rigida politica di
bilancio attuata.
Contesto operativo
penalizzato per la
pesante burocrazia e
corruzione.

Fonte: Economist Intelligence Unit, luglio 2013

Interscambio mln

Punti di debolezza

Energia: In particolare le
cifre dimostrano
chiaramente che il settore
dell'energia eolica vitale
e ha grandi prospettive di
crescita.

Fonte: Istat, luglio 2013.


1

Condizioni di assicurabilit: i Paesi sono classificati in 8 categorie di rischio da 0


a 7, dove 0 rappresenta il minimo rischio, mentre 7 il massimo.
2
Fare business: World Bank, Doing Business 2013
Competitivit: World Economic Forum, Global Competitiveness Index 2013
Corruzione: Transparency International, Corruption Perceptions Index 2012
3
Lindicatore una media delle valutazioni espresse nelle singole sezioni del
documento.
UniCredit Political Studies

pag. 1

Disclaimer nellultima pagina

Luglio, 2013

Political Risk and Country Analysis

GRECIA Guida Paese


QUADRO POLITICO
Contesto politico

Indicatori politico-sociali

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati


Economist Intelligence Unit, 2013

QUADRO ECONOMICO
Contesto economico

Composizione del GDP 2012

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati CIA World


Factbook, 2013

Political Studies

1) Scenario politico.
Da giugno il Paese viene guidato dal Primo Ministro Samaras, leader di Nuova
Democrazia (centro-destra), a capo di un esecutivo sostenuto anche dal Pasok
(Movimento Socialista Panellenico) e da SD (Sinistra Democratica) e pu contare su
di una maggioranza di 179 seggi su 300.
2) Tematiche attuali.
Limpegno principale del Governo stato, sin dal suo insediamento, definire un
programma di risanamento per rispettare gli impegni assunti con i creditori
internazionali relativamente ai due pacchetti di assistenza finanziaria (siglati nel
2010 e 2012). In tale contesto, lapprovazione di una manovra di austerit che
prevede diversi interventi nel 2013-14 ha facilitato l'erogazione della prima rata di
assistenza finanziaria da parte dei creditori internazionali (UE e FMI). Il Governo
Samaras ora impegnato infatti nella realizzazione di una serie di misure richieste
dalla Troika (UE-FMI-BCE) per ridurre il debito pubblico e promuovere la
crescita dell'economia. Tra queste si menziona l'approvazione di una mini-riforma
fiscale che prevede l'innalzamento delle aliquote per la maggioranza dei
contribuenti e di una riforma sul reddito delle aziende, per un maggior gettito
complessivo di 2,3 mld, e la definizione di un programma di ristrutturazione dello
Stato.
3) Scenari futuri.
L'azione del Governo spesso oggetto di contestazioni da parte del principale
partito di opposizione Syriza e di altri partiti di opposizione presenti in Parlamento.
Secondo lopposizione, infatti, le attuali misure di austerit dovrebbero essere
cancellate in quanto ritenute il vero motivo della recessione, giunta ormai al suo 6
anno consecutivo. Tali pressioni potrebbero avere un impatto negativo sulla
stabilit della coalizione soprattutto in concomitanza al perdurare della crisi
economica, il che renderebbe a sua volta sempre pi difficile lattuazione delle
misure di austerit. Pertanto, sebbene le prossime elezioni siano previste per il
2016, non si esclude un crollo prematuro dellesecutivo nel medio periodo.
1) Elementi di forza.
Agricoltura. Il contributo dellagricoltura al prodotto nazionale superiore alla
media europea.
Energia. Tra la Grecia e lItalia attivo un collegamento elettrico posato sul
fondo del Canale dOtranto. In crescita anche il settore delle energie rinnovabili
(solare ed eolico). Per la Grecia previsto anche il passaggio del gasdotto TAP
che trasporter gas dallAzerbaigian.
Turismo. Il settore turistico contribuisce in misura rilevante al reddito nazionale. I
maggiori poli di attrazione sono le aree archeologiche e le isole del Mar Egeo.
2) Elementi di debolezza.
Recessione economica. Dopo una crescita decennale, leconomia ha subito una
forte contrazione a partire dal 2008 (-6,4% del PIL nel 2012), quando - viziata da
inefficienze strutturali, da una politica di bilancio che ha causato la crescita del
debito e da una struttura produttiva scarsamente competitiva - stata colpita da
una gravissima crisi economico-finanziaria.
Debito pubblico tra i pi rilevanti al mondo.
Le manovre di austerit, imposte da UE e FMI dopo i prestiti del 2010 (110
mld) e del 2011 (109 mld), e il peso del debito inibiscono la capacit di
investimento e la ripresa economica.
Disoccupazione molto alta, in particolare quello giovanile.
3) Scenari futuri.
Per ritornare a crescere il Governo dovrebbe continuare a rispettare il programma
stabilito dalla Troika che prevede un forte consolidamento fiscale ed
economico, la riforma delle pensioni, del mercato del lavoro, del sistema
sanitario e il contenimento del rischio di contagio. La crescita rimane inoltre
legata alla ripresa delle esportazioni di beni e servizi (trasporti mercantili e
turismo). Le previsioni attuali indicano per che un ritorno alla crescita potrebbe
avvenire solo nel 2015.
pag. 2

Disclaimer nellultima pagina.

Luglio, 2013

Political Risk and Country Analysis

GRECIA Guida Paese


INTERSCAMBIO COMMERCIALE - IDE
Import dallItalia per settori ( mln,
2011)

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati ICE, 2013.

Principali investitori (mln , 2011)

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati ICE, 2013.

QUADRO OPERATIVO
Contesto operativo

Principali indicatori DB 2013

1) Scambi con lItalia.


Linterscambio commerciale tra Italia e Grecia favorito in particolare dal rapporto
di complementariet tra i rispettivi sistemi produttivi e dalla vicinanza
geografica. L'Italia un partner commerciale di importanza strategica per la Grecia
(il 1 cliente). A causa della crisi economica, nel 2012 il commercio bilaterale tra
lItalia e la Grecia ha registrato un calo del 9% rispetto allanno precedente,
attestandosi su un valore di circa 6,2mld. Il saldo, tradizionalmente favorevole
allItalia, diminuito del 20% e si attestato a 2 mld nel 2012.
2) Import settoriale dallItalia.
LItalia il 3 maggiore fornitore della Grecia (dopo la Germania e la Russia). Nel
2012 le esportazioni italiane verso il paese sono state trainate dai prodotti tessili,
prodotti chimici ed alimentari.
3) Interscambio e Investimenti Diretti Esteri (IDE).
Nel 2011 il valore totale dellinterscambio della Grecia stato pari a circa 64 mld
(come nel 2010). I principali paesi fornitori sono stati la Germania, la Russia e
lItalia, mentre i principali paesi destinatari lItalia, la Turchia e la Germania.
Nel 2011 gli afflussi di investimenti diretti esteri sono ammontati a circa 1.275
mln. (0,6% del PIL). I principali paesi investitori sono stati la Francia, gli Stati
Uniti e la Germania, mentre lItalia si classificata ottava. Tra il 2010 e 2011 i
flussi di investimenti italiani verso il Paese hanno registrato un aumento (da 19
mln nel 2010 a 60 mln nel 2011). Relativamente invece alla presenza delle
imprese italiane nel Paese, si nota una riduzione nelle nuove aperture (in forma
autonoma o in Joint Venture) dovuta alla recessione economica nel Paese. La
presenza italiana costituita in gran parte da numerose piccole-medie imprese che
gestiscono (tramite rivenditori ed agenti locali) una rete capillare di diffusione di
beni di consumo e di prodotti italiani (abbigliamento, mobili, articoli per la casa,
prodotti alimentari, etc.). Inoltre, a partire dagli anni '90 grandi gruppi (Fiat, Eni,
Pirelli, Barilla, Alitalia, Luxottica, Montedison, Enel) hanno avviato iniziative di
cooperazione industriale.
1) Contesto operativo.
Il contesto operativo greco si presenta problematico a causa della burocrazia
pesante e dellalto livello di corruzione. Naturalmente, la recessione economica
non aiuta a migliorare la situazione. Tra i principali punti di forza: il Paese dispone
di una forza lavoro ben istruita. La Grecia 78 su 185 Paesi nella classifica 2013
Doing Business e 96 su 144 Paesi in quella del Competitiveness Report.
2) Pagamenti e riscossioni.
I principali strumenti di pagamento utilizzati nei rapporti commerciali internazionali
sono: la cambiale, lassegno bancario, la lettera dimpegno e il bonifico bancario
tramite la rete Swift. Per la risoluzione delle insolvenze occorrono in media 2 anni
e si recuperano in media 44,5 centesimi ogni dollaro. E al 50 posto nella classifica
Doing Business 2013 per quanto concerne la facilit nel risolvere casi di
insolvenza.
I 5 fattori maggiormente problematici per fare business

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati World Bank, Doing


Business 2013 (0 = migliore performance).
Political Studies

Fonte: Rielaborazione UniCredit su dati World Economic Forum, The Global


Competitiveness Report 2012-2013. *Classifica stilata in base alle risposte
ricevute dagli imprenditori operanti in loco intervistati.
pag. 3

Disclaimer nellultima pagina.

Luglio, 2013

Political Risk and Country Analysis

GRECIA Guida Paese

PRESENZA UNICREDIT
UniCredit Bank AG
Sede di Atene:
Global Shipping
7, Heraklitou Street;
10673 Athens Greece

Branch Management & Head of Global Shipping


Vassillis Mantzavinos
tel. +30 21 03 671-500
fax +30 21 03 640 063
vassillis.mantzavinos@unicreditgroup.gr

Political Studies
Political Studies:
Francesca Nenci (Head of Political Studies)
Political Risk & Country Analysis*:
Angelica Attolico (Political Analyst);
Luciano Mario Bencivinni (Political Analyst);
Esra Gulfidan (Political Analyst);
Alessia Messina (Political Analyst).
* Political Risk & Country Analysis monitora regolarmente larea dellEuropa Centro-orientale (AT, BA, BG, CZ, DE, EE, HR,
HU, LT, LV, PL, RO, RU, SK, SLO, SRB, TR, UA), ed altre regioni del mondo tra cui l Asia, l Africa, il Medio Oriente e lAmerica
del Sud.
Publication Address
UniCredit - Public Affairs
Political Studies
politicalstudies@unicredit.eu

Disclaimer
Le stime e le valutazioni contenute nella Guida Paese rappresentano lopinione autonoma e indipendente di UniCredit SpA (di seguito UniCredit) e
si basano su dati e informazioni tratte da fonti pubbliche che UniCredit ritiene attendibili, ma sulle quali non rilascia alcuna garanzia e non si
assume alcuna responsabilit circa la loro completezza, correttezza e veridicit.
I dati, le informazioni, le opinioni e le stime espresse sono da considerarsi aggiornate alla data riportata nella Guida Paese. UniCredit si riserva il
diritto di aggiornare/modificare i dati, le informazioni e le opinioni espresse nella Guida Paese in qualsiasi momento senza alcun preavviso.
La Guida Paese pubblicata da UniCredit puramente a scopo informativo e non costituisce in alcun modo un invito allinvestimento nel Paese
oggetto di analisi, n deve essere considerata in alcun modo sostitutiva di una eventuale specifica e personale consulenza rilasciata da UniCredit
direttamente al singolo interessato.
Gli interessati devono effettuare la propria valutazione, determinando in modo del tutto autonomo e indipendente la personale strategia
d'investimento nel Paese oggetto di analisi e la relativa adeguatezza rispetto al proprio profilo di rischio e alla propria situazione economica.
UniCredit, pertanto, non potr in alcun modo essere ritenuta responsabile per fatti e/o danni che possano derivare a chiunque dall'uso della Guida
Paese tra cui, a mero titolo esemplificativo, danni per perdite, mancato guadagno o risparmio non realizzato.
I contenuti della Guida Paese - comprensivi di dati, notizie, informazioni, immagini, grafici, disegni, marchi e nomi a dominio - sono di propriet di
UniCredit, se non diversamente indicato, coperti da copyright e dalla normativa in materia di propriet industriale.
Non concessa alcuna licenza n diritto d'uso e pertanto non consentito riprodurne i contenuti, in tutto o in parte, su alcun supporto, copiarli,
pubblicarli e utilizzarli a scopo commerciale senza preventiva autorizzazione scritta di UniCredit, salva la possibilit di farne copia per uso
esclusivamente personale.

Political Studies

pag. 4

Disclaimer nellultima pagina.