Sei sulla pagina 1di 9

Siracusa

Santuario

Nascer ad Epipoli
un altro mercato
del contadino

Le reliquie
della Madonna
a luglio a Sarajevo
a pagina otto

Quotidiano della Provincia di Siracusa

a pagina tre

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
www.libertasicilia.it
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 28 maggio 2015 Anno XXVIIi N. 123 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00

Sanit. Ad agosto la fine dei lavori delledificio allospedale Rizza

Radioterapia: sogno
che diviene realt

Reale: Si accelerino i tempi della sua apertura


T

sant

utte le opere edili ed


impiantistiche della radioterapia in costruzione
presso lospedale Rizza
di Siracusa sono completate e la struttura necessita
solamente degli infissi e
di pochi ritocchi, pronta,
quindi, ad ospitare tutti i
macchinari con i quali la
nostra citt sar dotata finalmente del servizio di
radioterapia. In vista della
scadenza, contrattualmente prevista per agosto.

Prelievo
multiorgano
a Siracusa
Dallospedale Umberto I

di Siracusa giunge un ulteriore messaggio di speranza, il terzo dallinizio


di questanno, per quanti
sono in lista di attesa per
un trapianto. Nel pomeriggio di ieri nel nosocomio
aretuseo stato eseguito
un prelievo multiorgano
di polmoni, fegato, reni
e cornee su un uomo,
V.C. le iniziali, 55enne
di Siracusa, deceduto per
gravi danni cerebrali a seguito del prolungato arresto cardiaco nonostante il
pronto intervento del 118.
A pagine due

A pagina due

cronaca

Polpa di ricci
Ristoratore
sanzionato

La Capitaneria di Porto di

priolo gargallo

Finta bomba
davanti
alla Polizia
E

Siracusa rende noto che


stata effettuata lennesima
attivit di polizia.

ra solo un abbozzo di
un rudimentale ordigno
esplosivo quello trovato
poco dopo le ore 5.

A pagine sei

A pagine cinque

A due imprenditori megaresi

Guardia di Finanza
sequestra beni
per tre milioni

citt

Di Giovanni
o Vittorini?
Il dilemma

Il Consiglio comunale ha

approvato tre dei cinque


punti allordine del giorno.
Rinviati quello riguardante lintitolazione dellaula consiliare ad Ettore Di
Giovanni.

La Guardia di Finanza di Siracusa a conclusione di

unattivit di polizia giudiziaria delegata dalla Procura della Repubblica aretusea, orientata alla repressione
dei reati tributari, ha eseguito il decreto di sequestro.

A pagine tre

A pagine cinque

Lisa Cataldo eletta sindaco


del Consiglio dei ragazzi
L

isa Cataldo 12
anni, eletta presso
listituto comprensivo Karol Wojtyla,
che al ballottaggio
ha ottenuto 14 voti
su 26 consiglieri.
A pagine quattro

Cronaca di Siracusa 2
ambiente

Efficienza
energetica
Incontro
al Ferruzza

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

Cantieri e laboratori locali per lefficienza energetica Poi Energia.


Questo il tema dellincontro programmato dallANCI (associazione nazionale comuni italiani)
in convenzione con il Ministero
dellAmbiente, che si terr questa
mattina a partire dalle ore 9,30 alla
Sala Ferruzza Romano dellArea

28 maggio 2015, gioved

Marina Protetta di via Abela (comprensorio Castello Maniace).


Lincontro odierno servir ad illustrare i risultati conseguiti finora
dagli interventi pilota realizzati
in alcuni comuni della Sicilia, tra
i quali, il comune di Siracusa, che
ha sempre dimostrato sensibilit e
partecipazione alle problematiche

inerenti lefficientamento energetico.


Saranno presenti il sindaco,
Giancarlo Garozzo, lassessore
allInnovazione e modernizzazione,
Valeria Troia.
Allincontro prevista anche la presenza di rappresentanti ANCI e del
ministero dellAmbiente.

utte le opere edili


ed impiantistiche della
radioterapia in costruzione presso lospedale Rizza di Siracusa
sono completate e la
struttura necessita solamente degli infissi e
di pochi ritocchi, pronta, quindi, ad ospitare
tutti i macchinari con
i quali la nostra citt
sar dotata finalmente
del servizio di radio-

terapia. In vista della


scadenza, contrattualmente prevista per
lagosto prossimo,
stato effettuato un sopralluogo presso lOspedale Rizza per
comprendere quale sia
lo stato di avanzamento del cantiere.
Il Fondo Sociale ex
Eternit ha donato nel
febbraio 2014 allASP di Siracusa tutte le

apparecchiature accessorie per rendere aggiornato ed efficiente


il nuovo reparto di radioterapia per un valore complessivo di 500
mila euro.
Che il servizio di
radioterapia divenga
subito una realt oppure resti lennesima
incompiuta da vandalizzare dipende oggi
esclusivamente dalla

Il

In foto, la presentazione di Radioterapia.

capacit della dirigenza dellASP di assegnare la giusta priorit


allopera che sta per
esserle consegnata,
afferma
lavvocato
Ezechia Reale, del
Fondo sociale Eternit Ci significa non
guardare con occhi burocratici, ma con affetto civico il nuovo servizio di radioterapia ed
agire di conseguenza.

Il Fondo sociale chiede allAsp di predisporre tutti gli atti amministrativi necessari
per la presa in carico
dellopera; che venga
da subito individuato
il soggetto che dovr
procedere al collaudo
dellopera e degli impianti e che gli venga
assegnato un termine
estremamente ridotto
per portare a compi-

Prelievo multiorgano
ad un paziente
deceduto allUmberto I

Umberto I di
Siracusa giunge un ulteriore messaggio di speranza, il terzo dallinizio di questanno, per quanti sono
in lista di attesa per un trapianto.
Nel pomeriggio di ieri nel nosocomio aretuseo stato eseguito un
prelievo multiorgano di polmoni,
fegato, reni e cornee su un uomo,
V.C. le iniziali, 55enne di Siracusa,
deceduto per gravi danni cerebrali a seguito del prolungato arresto
cardiaco nonostante il pronto intervento del 118 che aveva consentito, raggiungendo tempestivamente la sua abitazione, la ripresa
dellattivit cardiaca.
Il prelievo, dopo aver acquisito il

consenso dei familiari e le procedure


di rito, stato effettuato dalle quipe
provenienti da Bologna, dallIsmett
di Palermo, dal Policlinico di Catania
e dellUmberto I collaborati dal personale di sala operatoria dellospedale siracusano e dallUfficio Coordinamento Trapianti di cui responsabile
Franco Gioia Passione. Le operazioni
di trasporto delle quipe e degli organi prelevati si sono svolte con la collaborazione della Croce Rossa Italiana
e del Servizio 118 con elicotteri ed autoambulanze.
I polmoni sono stati trasferiti a Bologna, il fegato e un rene a Palermo,
laltro rene a Catania, le cornee alla
Banca degli occhi di Palermo. Un

tutte le Prefetture per manifestare contro la politica dei tagli del Governo
nazionale che condanna al default i nove Enti territoriali e contro linerzia
del Governo regionale che ancora non riesce a far decollare la riforma dei
nuovi liberi consorzi. Questo determiner, nel brevissimo termine, il dissesto degli Enti con conseguente problema nel pagamento degli stipendi

e nelle proroghe dei contratti a termine, non escludendone medio periodo


una seria minaccia per la salvaguardia occupazionale di tutti i lavoratori ed
il definitivo smantellamento dei servizi pubblici gestiti dalle ex Province
(viabilit, edilizia scolastica,sostegno disabili, ecc) che gi adesso sono
in piena crisi. Stante la gravit della situazione, le scriventi Segreterie
Regionali e le RSU hanno gi svolto nove assemblee concomitanti il 15
maggio u.s. nelle sedi provinciali nel corso delle quali stato deciso lo stato
di agitazione e la proclamazione di uno sciopero entro la prima decade di
giugno e hanno, altres, manifestato con le RSU delle nove Province il 21
presso lAssessorato regionale alle Autonomie Locali.

Vittorini o Di Giovanni: diatriba


per lintitolazione dellaula

ancora un gesto di grande solidariet

Dallospedale

Stamattina si svolgeranno dalle ore 10 alle ore 12 sit in concomitanti presso

Cronaca di Siracusa

politica. Il Consiglio comiunale di Siracusa si arena sulla proposta

i lavori procedono speditamente

Radioterapia
in dirittura
darrivo
a Siracusa

Oggi il sit-in di protesta


dei dipendenti ex Provincia

Sicilia 3

grande messaggio sottolinea il coordinatore Franco Gioia Passione che


d speranza di vita a tante altre persone. Desidero sottolineare la estrema sensibilit del figlio e della moglie
delluomo che, nonostante il dolore,
con grande senso di umanit e altruismo non hanno esitato a compiere
questo grande gesto di solidariet.
Laltruismo che ha manifestato questa famiglia alla quale va il nostro
cordoglio sottolinea il direttore generale dellAsp di Siracusa Salvatore
Brugaletta merita di essere comunicato in tutti gli strati sociali poich
di esempio nella diffusione della
cultura che donare vuol dire salvare
tante altre vite.

mento la verifica; che


vengano attivate le
convenzioni necessarie per la gestione del
nuovo servizio; che
vengano predisposti
gli atti amministrativi
necessari al pagamento dellopera affinch
ritardi, ricorsi e controversie non abbiano
a travolgerla ed anche
per dare un segnale
forte e chiaro.
Io sono certo che la
Direzione
Generale
dell'ASP di Siracusa
sar all'altezza di questo, in fin dei conti ord
- dice Reale - inario,
compito e si fregi di
un risultato storico, l'apertura del reparto di
radioterapia, del quale
certamente il territorio
le sar riconoscente.
Compito delle istituzioni tutte e dei cittadini, invece, uniti da
uno scopo che non pu
che essere comune e
non pu cedere a divisioni politiche o ad
affermazioni di personali meriti, quello di
tenere in questi ultimi
giorni alti l'attenzione
sull'opera ed il supporto per l'ente e l'impresa
che stanno terminando
di realizzarla, affinch
nulla possa impedire
che si stringa in pugno
ci che ieri sembrava
irreale.

Consiglio comunale ha
approvato tre dei cinque
punti allordine del giorno.
Rinviati quello riguardante lintitolazione dellaula consiliare ad Ettore Di
Giovanni, e ladeguamento
degli oneri di urbanizzazione e costo di costruzione
secondo gli indici Istat per
il 2014.
In apertura gli interventi
del consigliere Gaetano Firenze, che prendendo spunto dalle presenze turistiche
in citt nel 2014, oltre 1
milione e 400mila, ha auspicato un consistente introito in bilancio derivante
dalla riscossione della tassa
di soggiorno; Firenze ha
chiesto al contempo notizie
sulla gestione dei servizi di
mobilit pubblica in citt, e
sui criteri seguiti dallAmministrazione per lassegnazione della stessa. Intervento anche del consigliere
Simona Princiotta che nel
prendere atto della presenza in aula del Collegio dei
Revisori dei Conti, ha giudicato incompatibile, o

In foto, seduta del Consiglio comunale.

quantomeno inopportuno
lincarico conferito al presidente, Nicola Lo Iacono.
Dopo lapprovazione dei
verbali della seduta del 23
gennaio, toccato al consigliere Carmen Castelluccio
illustrare le motivazioni
della proposta per lintitolazione dellaula consiliare
ad Ettore Di Giovanni, che
il sindaco, Giancarlo Ga-

rozzo, nella sua richiesta al


Consiglio ha definito Figura straordinaria della politica siracusana dellultimo
cinquantennio. Castelluccio ha ricordato il percorso
politico ed amministrativo di Ettore Di Giovanni,
consigliere comunale per
38 anni, assessore ed anche
vice sindaco, scomparso
nel giugno del 2014. Di

Giovanni- ha detto Castelluccio- stato un profondo conoscitore della citt,


delle materie urbanistiche,
di tutti i regolamenti comunali, indomabile lottatore a
tutela dellambiente e delle
politiche sociali e dei meno
abbienti.
Nel dibattito successivo,
che ha portato dopo una
sospensione dei lavori, al

sar allocato in via pippo fava e si terr ogni sabato

Nasce nel quartiere Epipoli


un altro mercato del contadino
La

citt avr un altro mercato degli agricoltori. Sorger al


quartiere Tiche, sar allocato in
via Pippo Fava e si terr ogni sabato, con cadenza settimanale. Il
Consiglio ne ha infatti approvato
la nascita con una delibera immediatamente esecutiva. LAmministrazione continua nellattivit di valorizzazione dei mercati
riservati alla vendita diretta da
parte degli imprenditori agricoli
di prodotti a Km 0: lo ha detto
nel suo intervento lassessore alle

Attivit produttive Teresa Gasbarro che ha aggiunto: Si rafforza il legame produttore-consumatore allinsegna del buon
rapporto qualit-prezzo, evitando i passaggi intermedi della
commercializzazione e dando risalto alle produzioni tipiche e di
qualit. Nel dibattito sono intervenuti i consiglieri Castagnino,
Palestro, Moscuzza, Castelluccio
che hanno giudicato positivamente liniziativa dellAmministrazione, suggerendo, come nel

caso del consigliere Castagnino,


una allocazione diversa, in via
Asbesta, ritenuta pi funzionale
e meno penalizzante per gli esercizi commerciali della zona.
Il Consiglio ha infine approvato
un debito fuori bilancio a favore
dellassociazione Snoopy per il
servizio di cattura, ricovero, ambulatoriale veterinario, custodia
e mantenimento dei cani randagi
nel rifugio di contrada Carancino.
R.L.

rinvio del punto per giungere in aula con una soluzione


condivisa e ad una proposta
da votare allunanimit, si
sono registrati diversi interventi.
Il consigliere Massimo Milazzo, pur condividendo
lintitolazione, ha richiamato il rispetto delle normative
in materia, che impongono
un iter pi stringente rispetto a quello seguito per la
proposta in oggetto; il consigliere Roberto Di Mauro
ha invece ricordato un precedente, con protagonista
proprio Di Giovanni, che
nel 2003 si oppose allintitolazione dellaula allex
sindaco Di Raimondo. Di
Giovanni- ha concludo Di
Mauro- difese il mantenimento dellintitolazione ad
Elio Vittorini. E cos avrebbe voluto anche oggi.
Un richiamo al rispetto della normativa in materia di
intitolazioni venuta dai
consiglieri Cetty Vinci ( che
nel centerario della nascita di Giorgio Almirante ne
ha chiesto lintitolazione
di una strada della citt);
Gaetano Firenze ed Elio
Di Lorenzo, che pur condividendo la scelta di onorare la memoria di Ettore Di
Giovanni, hanno per suggerito un momento di ulteriore riflessione. E se per il
consigliere Alberto Palestro
la figura di Di Giovanni merita una seduta dedicata del
Consiglio e un voto unanime dellaula, ma al termine
di un percorso condiviso,
per il consigliere Salvatore
Castagnino la scelta dellintitolazione dellaula riduttiva rispetto alla statura
dello scomparso: Castagnino ha suggerito una strada
o una piazza, per portare il
nome di Di Giovanni fuori
da uno spazio che solo politico.

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

lelezione avvenuta nel corso dellinsediamrnto di ieri mattina

Dodicenne
eletta sindaco
del Consiglio
dei ragazzi
L

isa Cataldo 12 anni, eletta


presso listituto comprensivo
Karol Wojtyla, che al ballottaggio ha ottenuto complessivamente 14 voti su 26 consiglieri presenti, stata eletta ieri
mattina sindaco del consiglio
comunale dei ragazzi. Ieri mattina nellaula consiliare Vittorini, linsediamento del civico
consesso alla presenza del sindaco vero della citt, Giancarlo
Garozzo. Vice Sindaco stato
eletto Emanuele Capodicasa
della Lombardo Radice con 12
preferenze.
Durante i loro interventi, i con-

In foto, Capodicasa, il sindaco Garozzo e Cataldo.

Insieme con Lisa Cataldo stato nominato


vice sindaco Emanuele Capodicasa

siglieri hanno indicato interessanti proposte per migliorare la


citt sia rispetto ai diritti dei
bambini e dei ragazzi ma pi in
generale per migliorare la qualit della vita di tutti.
Approvata anche la delibera di
istituzione degli assessorati che
collaboreranno con la Sindaca e
cio : Scuola e citt educativa,
Ambiente e tutela del territorio, Cultura e promozione della
bellezza, Sport e tempo libero,

Sociale per una citt amica e accogliente.


Il Consiglio Comunale dei ragazzi si riunir prossimamente
per approvare un programma
di attivit estive rivolte ai pi
piccoli e definire le modalit
di confronto e collaborazione
con il Sindaco e la Giunta della
citt.
Il Sindaco Giancarlo Garozzo
che ha ratificato lelezione apponendo la fascia tricolore a

Lisa si augurato di poter collaborare con il Consiglio dei


ragazzi impegnandosi a valorizzarne limportanza. Lassessore Troia che con i suoi uffici
coordina lattivit del Consiglio
dei ragazzi ha ringraziato per il
loro impegno tutti consiglieri ,
le insegnanti referenti di ogni
scuola e i volontari dellUnicef
e dellUfficio del Difensore dei
bambini che seguono lo sviluppo di questo importante progetto di partecipazione democratica e di educazione civica. Un
primo appuntamento, quindi,
per altri che ne seguiranno.

ieri mattina alla presenza del questore di siracusa, mario Caggegi

Consegnati i premi agli studenti


per il progetto educazione alla legalit

A conclusione della XV edizione del pro-

getto di educazione alla legalit Il Poliziotto un amico in pi, si tenuta nella


mattinata odierna, presso i locali del Liceo
Gargallo, la premiazione del concorso La
corretta alimentazione ci fa crescere. Alla
presenza della Preside del Liceo, dott.sa
Fronte, del dott. Cappello dellUfficio Scolastico Provinciale e della Preside Pace, in
rappresentanza dellUnicef, il Questore
Caggegi ha consegnato agli alunni un attestato e dei gadgets.
Si comunicano, inoltre, le scuole premiate
con le rispettive categorie cui concorrevano:
SCUOLA DELLINFANZIA:
Categoria Arti figurative e tecniche varie
-Istituto Comprensivo Chindemi di
Siracusa, elaborato realizzato dagli alunni della 2^ Sez. su carta da imballaggio e
raffigurante il percorso a caselle del gioco
delloca con disegni attinenti al tema in argomento.
SCUOLA PRIMARIA:
Categoria Arti figurative e tecniche varie
- Istituto Comprensivo Carlo V di Carlentini, elaborato prodotto dalle classi IV
sez. B e IV sez. D, consistente in un manifesto dal titolo Filastrocca dellalimentazione.
Categoria Opere letterarie

- Istituto Comprensivo F. DAmico di


Rosolini, elaborato realizzato dalla classe
IV sez. A, presentato sotto forma di filastrocca dal titolo Per una sana e corretta
alimentazione.
SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO:
Categoria arti figurative e tecniche varie
- Istituto Comprensivo G. A. Costanzo di
Siracusa, lavoro tridimensionale consistente in una scultura composita con allegate
citazioni in dialetto siciliano e ricette tipiche dal titolo La pentola del cibo sano,
realizzato dagli alunni delle classi terze
sez. A-B-C.

Sicilia 5

28 maggio 2015, gioved

Categoria Opere letterarie


- Istituto Comprensivo S. Raiti di
Siracusa, racconto dal titolo La scuola di
alimentazione di Sara Puzzo della classe 1^
sez. A.
SCUOLA SECONDARIA DI 2 GRADO:
Categoria Tecniche multimediali e cine televisive sul tema Nutrizione consapevole
e sviluppo sostenibile
- Istituto Superiore Megara di Augusta,
spot su supporto DVD dal titolo Piantiamola, realizzato dagli alunni Finazzo Federica,
Gigliottino Maria Rita, Grasso Chiara, Mangiavillano Denise, Rocco Claudia.

La

Guardia di Finanza
di Siracusa a conclusione
di unattivit di polizia
giudiziaria delegata dalla Procura della Repubblica aretusea, orientata
alla repressione dei reati tributari, ha eseguito
il decreto di sequestro
preventivo disposto dal
Tribunale aretuseo, nei
confronti di due imprenditori megaresi della
somma complessiva di 3
milioni 390 mila euro
Le indagini, coordinate
dal Procuratore Capo della Repubblica Francesco
Paolo Giordano e dirette
dal Pubblico Ministero
Salvatore Grillo, sono
state condotte dalla Compagnia di Augusta e sono
state finalizzate al riscontro delle evidenti discrasie tra quanto denunciato dagli indagati nelle
dichiarazioni dei redditi
del triennio 2009 - 2011 e
quanto successivamente
versato allErario.
I finanzieri hanno appurato, attraverso lanalisi
dei bilanci societari ed i
relativi riscontri delle
scritture contabili obbligatorie, che i due soggetti,
sistematicamente e interponendosi fittiziamente

Cronaca di Siracusa

operazione della guardia di finanza

Sequestrati beni
per 3 milioni
a due imprenditori

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

tra loro nella rappresentanza legale della societ, hanno omesso di versare allErario lI.V.A.
dovuta, in violazione
dellart. 10 ter del D.Lgs.
74/2000; tale disposizio-

ne stabilisce che commette reato chiunque non


versi limposta sul valore
aggiunto, dovuto sulla
base della dichiarazione
annuale, entro il termine
per il versamento dellac-

conto relativo al periodo


dimposta successivo ed
sanzionato con la reclusione da 6 mesi a 2 anni.
Il reato si configura se il
totale relativo allIVA dovuta e non versata supera

i 50.000 euro per periodo


d'imposta. La capacit
operativa e la proficua attivit dintelligence posta
in essere dalle Fiamme
Gialle, anche con lausilio delle banche dati in
uso al Corpo, ha consentito di cautelare beni di
propriet dei responsabili
del valore complessivo di
circa 2,6 milioni di euro,
cos distinti: 23 immobili e 85 terreni siti nella
provincia per un valore
di 2,4 milioni circa e 200
mila euro tra disponibilit liquide e quote sociali.
Tale disposizione, per
meglio garantire il recupero delle somme illecitamente sottratte allErario, ha esteso anche
ai reati fiscali lapplicazione per equivalente
gi previsto nel nostro
ordinamento per altre
fattispecie penalmente
rilevanti.
Lattivit della Guardia
di Finanza si pone a tutela della sana imprenditoria al fine di prevenire e
reprimere ogni condotta
illecita che possa danneggiare il sistema economico e laffermazione
del principio di equit
fiscale.
R.L.

l'allarme scattato ieri mattina a priolo gargallo

Finta bomba in commissariato


Era solo un abbozzo di un rudimentale

ordigno esplosivo quello trovato poco dopo


le ore 5 di ieri mattina in unaiuola spartitraffico allingresso di Priolo Gargallo di
fronte a un rivenditore di autovetture, a
poche decine di metri dal commissariato
di Polizia.
Lallarme stato lanciato da un cittadino
che ha segnalato al centralino della polizia
municipale la presenza di un cilindro di
colore bianco con una miccia di circa dieci
centimetri.
Scattato lallarme, larea stata transennata e il traffico veicolare deviato per

consentire agli artificieri giunti da Catania


di eseguire le verifiche.
I riscontri hanno consentito agli esperti di
stabilire che non si trattasse di un ordigno.
Gli artificieri hanno chiarito che quel tubo
in metallo con miccia non era pericoloso
perch allinterno conteneva polvere bianca
non esplodente.
Gli agenti di polizia stanno visionando le
immagini delle telecamere del commissariato per scoprire chi possa avere collocato
loggetto nellaiuola e a quale scopo si stato
collocato a pochi passi da un luogo sensibile
quale quello del commissariato di pubblica

Conferenza

appuntamewnto venerd prossimo al teatro Di Lorenzo

stampa di presentazione del


Convegno che si terr venerd prossimo, nel
Teatro Comunale "Tina Di Lorenzo", promosso dal Comitato Provinciale INPS di Siracusa
sul tema "Inquinamento: analisi delle diverse
fonti e della loro incidenza sulle invalidit".
Per illustrare l'importanza di questo appuntamento ed i particolari dello stesso in tema
di incidenza sulle nostre comunit, Corrado
Bonfanti: "Il Convegno ha come obiettivo
principale la sensibilizzazione a tale temi,
possibile grazie alle autorit che saranno presenti, tutte a vario titolo coinvolte nel tema, ed
ai relatori. Un coinvolgimento completo che
potr fornire risposte e motivi di riflessione
sia ai lavoratori che alle imprese. Ringrazio

Inquinamento
e invalidit
Convegno a Noto

pertanto il Comitato Provinciale dell'Inps per


aver scelto la nostra Citt, perch affrontare
temi di forte impatto sociale segno di crescita
per l'intera comunit; poter formare una sorta
di cabina di regia da dove indicare le giuste
regole per risolvere problemi ed emergenze".

In foto, gli artificieri in commissariato.

Accendere la luce per sensibilizzare l'opinione


pubblica al rispetto massimo dell'ambiente
deve essere primario, deve diventare un fatto
culturale. Ci perch i dati, riportati stamane in
conferenza stampa, sono davvero sconfortanti.
"Se parliamo di invalidit generali il 27%
dovuto a patologie tumorali e il 24% a malattie
cardiovascolari ci mette sotto accusa non solo
le industrie ma anche qualit dell'ambiente in
cui viviamo - spiega il Presidente del Comitato
Provinciale INPS Enrico Tamburella. L'appuntamento venerd 29 maggio alle ore 9 al
Teatro Comunale di Noto, dove sar, presente
il Procuratore Capo Paolo Giordano.

societ 6

28 maggio 2015, gioved

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

Pi di un incidente al giorno,
lultimo in ordine cronologico ha
visto coinvolta una cittadina di
Floridia , morta in un incidente
che si verificato nella strada da
Floridia verso Belvedere. Questo il senso dellintervento da
parte del segretario provinciale
generale della Ugl di Siracusa,
Antonio Galioto a proposito delle condizioni delle nostre strade.
Da diversi anni da tutte le parti
viene denunciato che non sono
state attivate forme di prevenzioni e lavori di manutenzione
ordinaria e straordinaria da parte della ex Provincia Regionale

e da parte dellANAS presso le


strade provinciali e statali - dice
Galioto -. Nei bordi statali, infatti, permangono sterpaglie che
impediscono la visibilit, per
non parlare delle diverse strade
provinciali, in cui sono presenti
buchi e quanto altro, addirittura
in alcune zone a qualsiasi ora
c la presenza di bovini incustoditi sia per le strade che sul
ciglio, con grave rischio per
lincolumit di chiunque passi
di effettuare incidenti stradali.
Ma quante automobili dovranno
essere coinvolte, quanti feriti e
quanti incidenti mortali ci vor-

In foto, una strada provinciale.

ranno per intervenire? Il Governo Regionale ha pensato bene di


cancellare le province, ma quale stato il risultato? Comunit
abbandonate e centri montani a
volte totalmente abbandonati. Rischi ed incidenti continui, soprattutto sulle strade delle provincia
che, a parere di qualcuno, non
necessita di nessun intervento.
Forse la vita per qualcuno non
conta niente.
Quando ci fu lincidente che
vide coinvolto il Presidente Crocetta tutte le cronache si occuparono della manutenzione presso
lautostrada Cassibile - Rosolini.

Non pi possibile e tollerabile


che si debbano sostenere queste
incresciose situazioni, perch il
perdurare dello stato di irregolarit stradale, innalza esponenzialmente il livello di pericolosit. Ci
rivolgiamo a tutti coloro che
hanno il compito di intervenire nelle sedi competenti, perch
malgrado lappello dei Sindaci,
che sono rimasti inascoltati, vogliamo sensibilizzare incessantemente tutta la classe politica dirigente regionale e nazionale che a
tuttoggi non hanno dato nessuna
risposta concreta alla situazione.
R.L.

Centinaia di bambini hanno occupato lUniversit per conoscere le piante

Giornata del fascino delle piante al Cumo

Il Cumo di Noto per un giorno "invaso"


da bambini e ragazzi delle medie e superiori che hanno partecipato numerosi
ed entusiasti ai laboratori promossi nella
"Giornata del fascino delle piante", promossa dalla European Plant Science Organization, e fatta propria dall'Universit
netina, dal Comune di Noto e dalla Epso
con l'obiettivo principale con di trasmettere l'importanza che le piante rivestono
per le attivit dell'uomo, e nel particolare
con l'iniziativa "La bellezza e l'intelligenza del mondo vegetale", parte dalle piante
ma arriva ad un progetto pi ampio che
riguarda l'orto Occhipinti. Intanto, come
detto la prima parte della mattinata si
svolta tra le lezioni di Paolino Uccello
"Tingere al naturale" i colori realizzati

In foto, lezione al Cumo.

con le piante, che ha visto impegnati gli


studenti dell'Istituto d'arte e della Scuola
Aurispa; quella di Vincenzo Spadaro su
"Acqua e semi", laboratorio di animazione musicale e di costruzione di strumenti
musicali, riservata agli alunni della primaria di primo grado; "Sotto questo sole": in-

nuova operazione della capitaneria di porto

Sanzionato
ristoratore
siracusano

La Capitaneria di Porto di Siracusa


rende noto che stata effettuata lennesima attivit di polizia giudiziaria

volta al contrasto della commercializzazione del riccio di mare. Con la suddetta operazione, gli uomini della Guardia
Costiera hanno verificato presso diverse
attivit di ristorazione della citt il rispetto della normativa che regolamenta
letichettatura, la tracciabilit e pi in
generale la pesca e commercializzazione della specie ittica in particolar modo
quella protetta. Lattivit posta in essere
ha permesso di rilevare alcune infrazio-

daghiamo come le cellule vegetali utilizzano la luce a cura di Federica Assenza e


Martina Zanella con gli studenti del liceo
scientifico e psicopedagogico. Immediato
il riscontro avuto dai Dirigenti Scolastici,
Concetto Veneziano del "Matteo Raeli" e
Corrado Carelli del "Giovanni Aurispa",
che hanno partecipato con diverse classi
alla mattinata del Cumo. Adesso l'attenzione si sposta al pomeriggio Importante
l'apporto dei dirigenti scolastici Concetto Veneziano, dell'Istituto Matteo Raeli,
e Corrado Carelli, dell'Istituto Giovanni
Aurispa. La giornata proseguir con le relazioni degli illustri ospiti, che proporranno tutte le sfaccettature del mondo vegetale con interventi incisivi e coinvolgenti
che non lasceranno indifferenti i presenti.
ni tra le quali la commercializzazione del
riccio di mare con la sua trasformazione
in polpa. Sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare di 16.500
euro anche per violazioni in materia di
etichettatura. A tal proposito la Capitaneria di Porto Guardia Costiera di
Siracusa ricorda che anche questanno
la pesca del riccio vietata, sia a scopo
commerciale che sportivo, ed previsto il
sequestro del pescato e degli attrezzi. La
raccolta di esemplari sotto misura comporta anche una denuncia penale.

Cronaca di Siracusa

Il 10 giugno
Noto:
fissato il
domani
termine ulsera
timo per la
scadenza
il civico
della gara
consesso
dappalto per Il Consiglio
di Noto
i lavori di ma- comunale
stato convocato
sessione urnutenzione e ingente,
per domani
gestione degli sera, alle ore
Sette i punti
impianti idrici 18.
allordine del

l'appello lanciato dal segretario generale provinciale dellugl

Pi interventi
per migliorare
le strade
siracusane

Sicilia 7

A fianco, il sindaco
di Pachino, Bruno.

Scattano gli appalti


pubblici a Pachino
Depuratore, impian- Riflettori puntati su depuratore, impianti
ti idrici e fognari e
idrici e fognari e ponte via XXV Luglio
ponte di via XXV
Luglio. Sono partite
le gare dappalto per
la gestione di due
importanti servizi e
per la realizzazione
di una fondamentale
opera pubblica per
la viabilit e la sicurezza. Il 10 giugno
2015, infatti, fissato il termine ultimo
per la scadenza della
gara dappalto per i
lavori di manutenzione e gestione degli impianti idrici e

fognari del Comune e


lappalto stesso sar
svolto il giorno successivo. Il 18 giugno
scadranno i termini
per la gara dappalto per il servizio di
manutenzione, gestione e conduzione
dellimpianto di depurazione delle acque reflue del centro
urbano e delle pompe
di sollevamento e la
gara sar celebrata il

giorno dopo. La gara


dappalto per i lavori
di adeguamento statico e ristrutturazione
del tratto di strada
sopraelevata della via
XXV Luglio scadr
il 24 giugno 2015 e
lappalto si celebrer
dopo quindici giorni.
Sar un mese importante per la nostra
comunit ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno -, perch

concluderemo in breve tempo liter di due


servizi essenziali ed
unopera pubblica,
con laggiudicazione
delle gare dappalto nel pieno rispetto
della trasparenza e
dellefficienza. Con
gli appalti di depurazione e degli impianti
idrici e fognari sar
scritta la parola fine
al procedimento con
cui, da giugno 2014,

allindomani del mio


insediamento, la gestione tornata pubblica; mentre i lavori
di ristrutturazione del
ponte di via XXV Luglio consentiranno di
mettere in sicurezza
e rendere funzionale
una lingua dasfalto
di vitale importanza
per la viabilit cittadina, costituendo una
delle principali vie di
collegamento tra il
centro urbano, Marzamemi,
contrada
Morghella e con
Portopalo.

programmata per sabato e domenica a siracusa e a priolo

Esercitazione
di protezione civile

Sabato 30 a Priolo Gargallo e Domenica 31 maggio

a Siracusa si svolger lesercitazione di Protezione


Civile Gestione della disabilit in situazioni di crisi
ed emergenza, esperienza pilota a livello nazionale.
Liniziativa, che ha gi avuto avvio con la fase di formazione e sensibilizzazione, intende infatti fornire a
volontari e operatori specifiche competenze per soccorrere disabili in caso di calamit naturali o comunque in situazione di crisi ed emergenza. Il progetto
informativo, formativo e addestrativo stato promosso dal Centro di Servizio per il Volontariato Etneo
(CSVE), in sinergia con il Vol.Si Federazione coordinamenti di Volontariato Siciliano, il Dipartimento
Regionale di Protezione Civile Servizio regionale
per la provincia di Siracusa, le Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile, i Comuni di Priolo
Gargallo e Siracusa, Forze dellOrdine, Sues 118 e
vari enti istituzionalmente preposti.

giorno. Dopo la
lettura e approvazione dei verbali
sedute precedenti, si dibatter
sul Regolamento
comunale della
Consulta dello
Sport; al punto
3: approvazione
accordo quadro
tra i comuni di
Noto e Pachino
per la regolamentazione di alcuni
aspetti amministrativi, tecnici e
logistici in aree
limitrofe alla
linea di confine
territoriale tra i
suddetti; punto 4:
Ricognizione e
razionalizzazione
delle partecipazioni societarie,
secondo le disposizioni previste
dallart. 3 commi
27, 28 e 29 della
legge 122/2010 e
dallart. 1 comma
611 e seg. della
legge 190/2014;
punto 5 Approvazione Capitolato
doneri e quadro
economico di
spesa relativi
allaffidamento
del servizio di
spazzamento, raccolta e trasporto
dei rifiuti solidi
urbani nellARO
coincidente con
il territorio del
Comune di Noto;
punto 6:Imposta
Unica Comunale.
Approvazione
aliquote e detrazioni della
componente IMU
per lanno 2015;
punto 7:Rinegoziazione mutui
contratti con la
Cassa Depositi e
Prestiti S.p.A.

Cronaca di Siracusa 8

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

28 maggio 2015, gioved

La luce lunga
del tramonto
muore dietro il
monte Epomeo;
il profilo azzurrato dellisola
lontana scolora
allorizzonte,
nascosto dalla
nebbia dei
vapori estivi

don luca saraceno rettore del santuriario: per avere il reliquario occorre un protocollo

Le reliquie
della Madonna
a luglio
a Sarajevo
N

on abbiamo mai ricevuto richieste ufficiali dal


Patriarcato di Venezia per
inviare le reliquie della
Madonna delle Lacrime di
Siracusa - esordisce chiaro il rettore del Santuario
di Siracusa, don Luca Saraceno men che meno potremmo negarle a Venezia
per il rapporto che intercorre. La polemica nasce
da Benito Aprile, presidente dellassociazione Ricerche Santa Lucia nel mondo,
il quale si rammaricava per
lequivoco sorto in merito

di una richiesta del 2008 di


don Renzo Scarpa di avere
il reliquario nella sua parrocchia.
C un protocollo da seguire per avere le reliquie
della Madonna - continua
don Luca Saraceno -, il
parroco della chiesa di San
Geremia che ospita Santa
Lucia, dovrebbe rivolgersi al Patriarcato che a sua
volte interloquirebbe con
la diocesi di Siracusa, quindi con il nostro arcivescovo
metropolita Salvatore Pappalardo.

In foto, Don Luca Saraceno, rettore del Santuario Madonna delle Lacrime.

Le reliquie della Madonna


delle Lacrime, alla luce dei
protocolli avvenuti, almeno
una volta al mese raggiunge mete lontane, per noi
strana questa vicenda, in
quanto la Curia non ha mai
ricevuta nessuna richiesta
ufficiale dal Patriarcato di
Venezia. Ci dispiace che si
sono creati questi equivoci,
certamente non dipeso da
noi.
I rapporti tra lArcidiocesi di Siracusa e Patriarcato
di Venezia si possono definire buoni di interscambio

di cordialit alla luce della


venuta a Siracusa del corpo
di santa Lucia. Nel mese
di luglio, per un protocollo
avvenuto, il reliquario della Madonna delle Lacrime
raggiunger Sarajevo la
capitale, la pi grande citt
della Bosnia ed Erzegovina.
Per Siracusa un motivo
di profonda commozione
portare il messaggio della carit dellamore per le
sofferenti anime bisognose
della misericordia di Maria
e salvezza di ogni cuore, in
ogni parte nel mondo.

si presenta lAssociazione Italiana Sindromi Autoinfiammatorie Rare Onlus

Raccolta fondi per aiutare la ricerca per le malattie rare

associazione italiana sindromi autoinfiammatorie Rare Onlus, con il patrocinio


del Comune di Siracusa, si presenter sabato 30 Maggio 2015 ore 16:30 , nel Salone Borsellino del Palazzo Vermexio in
piazza Duomo 4, esponendo gli obiettivi
e informando i medici e la popolazione
sullesistenza di queste rare patologie che
rendono difficile le normali attivit quotidiane dei bambini che ne sono affetti.
AISAR onlus si pone l'obiettivo, oltre
alla raccolta fondi per aiutare la ricerca
( che per queste malattie veramente
importante), riuscire a sensibilizzare e
promuovere convegni con gli specialisti per informare i medici e pediatri su
queste sindromi autoinfiammatorie rare,
che di fatto rappresentano un nuovo ca-

In foto, recente convegno al salone Borsellino

Sorbello: destinarli allabbattimento delle barriere architettoniche

Ridurre gli oneri


di urbanizzazione
a Siracusa

Abbiamo presentato marted scorso in

consiglio comunale degli emendamenti


per migliorare la proposta dellAmmini-

Sicilia 9

strazione sugli oneri di urbanizzazione e


speriamo che nella prossima seduta saranno approvati. Chiediamo che, dopo tanto
parlare di abbattimento delle barriere architettoniche e in attesa che lamministrazione
presenti finalmente il piano generale previsto dalla legge rileva Salvo Sorbello almeno il 10 per cento di quanto il Comune
incassa ogni anno per le nuove costruzioni
e per la ristrutturazione di quelle esistenti
sia destinato, in maniera vincolata, proprio
allabbattimento delle barriere. Non preten-

pitolo della medicina che si sta sempre


pi ingrandendo. Alla presentazione parteciperanno il prof. Carmelo Salpietro,
dirett. U.O.C. genetica e immunologia
pediatrica Policlinico G. Martino
Messina, dott.ssa MariaElisa Atanasio,
pediatra di famiglia ASP8 Siracusa,
dott.ssa Catia Cuppari, responsabile
immunoallergologia U.O.C. genetica e
immunologia pediatrica Policlinico G.
Martino Messina, dott.ssa Sara Manti,
medico specializzando U.O.C. genetica
e immunologia pediatrica - Policlinico
G. Martino Messina, Elsa Schiavone, presidente AISAR onlus, Francesca
Centonze, vicepresidente AISAR onlus,
Manuela Terranova, segretario AISAR
onlus.
diamo, come pure sarebbe giusto prosegue
Sorbello - che vengano stornate somme da
altre spese meno utili, ma almeno si destini una parte di quanto incassato nel settore
costruzioni per rendere i nostri edifici realmente accessibili a tutti: disabili, anziani,
mamme con carrozzine. Abbiamo inoltre
chiesto che siano ridotti gli importi molto
esosi chiesti come oneri di urbanizzazione,
in particolar modo per quanto riguarda la
riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, convinti conclude Salvo Sorbello
che la ripresa economica della nostra citt
passi per il rilancio delledilizia.

Il capitello dellImperatore
lezione di scrittura
O

rganizzata dalla
Sezione di Italia Nostra e dalla Facolt
di Architettura , loriginale e composita
Conversazione sui
Beni culturali ,che
ha preso spunto dalla presentazione del
volume Il Capitello
dellImperatore del
professore Francesco
Divenuto dellUniversit Federico II
di Napoli, ha richiamato un folto e qualificato pubblico che
oltre ai soci ha affol-

In questo libro troviamo frasi lunghe o lunghissime


ma tutte con la consecutio temporum a posto
lato la sala Latomia
del Grand Hotell Villa Politi. Sono stati i
Professori Elio Cappuccio, Vittorio Fiore, Elisabetta Pagello
e Stefania De Medici
ad interpretare, ognuno con le proprie
competenze artistiche
ed accademiche, la
metafora del capitello ionico protagonista di una serie

di circostanze che
dalla villa di Adriano
a Capri, attraverso i
secoli passa indenne
in vari luoghi fino a
concludere la sua esistenza in un cantiere
per la costruzione di
una strada. E qui infatti che il dilemma
della sua esistenza di
Bene culturale avr
lepilogo
pi tragico: la distruzione

perch ingombrante
e pericoloso per la
prosecuzione dei lavori in quanto avrebbe potuto richiamare
linteresse della Soprintendenza! Quanto proposto dal professore Divenuto fa
molto riflettere sul
destino del nostro
patrimonio culturale che molto spesso
deve soggiacere al

Pulizia al Castello Maniace


e al Ginnasio Romano

Il Castello Maniace e Ginnasio Romano riprendono vita grazie a un'azienda agricola che ha provveduto
alla ripulitura dei due importanti siti.
Altre volte si verificato che altre
associazioni hanno provveduto alla
ripulitura gi al tempio di Apollo e
al Castello Eurialo e la soprintendente ai Beni culturali Beatrice Basile
contenta di questa assunzione di responsabilit volontaria da parte dei
cittadini che si rimboccano le maniche per il bene comune in quanto la
Soprintendenza non arriva per carenza di fondi: "Un pensiero nuovo, non
comune, un senso di cittadinanza registrato con sorpresa - afferma - sono
contenta del fiorire di iniziative che
possono essere incrementate e dimostrano che la gente sente proprio
il patrimonio culturale. L'iniziativa
di ieri nata da una scommessa fat-

Il Castello Maniace.

ta tra amici, come racconta il titolare


dell'azienda, Biagio Saitta: Perch
non lo fai tu mi hanno provocato
- e ho chiesto io alla soprintendente
di provvedere. Nasce tutto con scopo emulativo, perch magari altri potrebbero decidere di fare come noi e,
spendendo poco, si riesce a pulire un
sito e renderlo fruibile.

La presentazione.

teoria di uno pseudo sviluppo imposto


dallalto ma non ritenuto tale dai pi.
In conclusione seguita la proiezione realizzata con il drone
di uno dei Beni Culturali pi significativi
della nostra citt, la
Latomia dei Cappuccini.
La proiezione stata
accompagnata da lettura di brani storici e
letterari eseguiti dai
giovani soci dellassociazione
Italia
Nostra, Alessandro
Maiolino, Annalisa
Romano e Ludovico
Leone. Inoltre, per
arrivare a scrivere
un buon libro, per
arrivare a creare delle suggestioni, non
basta il sentimento,
occorre lintelligenza
della logica. Che si
esprime anche nella sua struttura. Per
esempio, Il capitello dellImperatore
si svolge per capitoli brevi, leggibili e
chiari, che costruiscono una lettura ben
ritmata e largamente
pausata, che ha un
inizio e una fine che
gli coerente. Questo
schema denota che
nel libro vi , oltre
allamore per Capri,
per la natura e per le
persone, il rispetto
per il lettore.

societ

Rotaract
e giovani nei
percorsi
di inclusione
sociale

enerd
scorso
il Rotaract Club
Siracusa Monti Climiti e la Cooperativa San Martino si
svolto un incontro
dal titolo Dalla
scuola al territorio,
percorsi di inclusione sociale nella
disabilit tenutosi
nella sala conferenza dell'istituto
O.M Corbino di
Siracusa. Sono intervenuti la vicepresidente
della
cooperativa
san
Martino, Danila Severino; la professoressa Fernanda Bonaiuto, portavoce
del progetto Enjoy
the difference e la
d.ssa Irene Carlotti
che ha illustrato l'esperienza degli studenti volontari del
progetto Enjoy the
difference all'interno del servizio
Gioco disabilit.
I lavori sono stati
coordinati dal Presidente del Rotaract Club Siracusa
Monti Climiti, Pasquale Saetta. Numerosa la presenza
degli studenti accompagnati dagli
insegnanti.
Il presidente Saetta,
dopo i ringraziamenti al Dirigente
Scolastico, Professoressa
Carmela
Fronte, ha aperto i
lavori. Si rivolto
ai giovani presenti esponendo loro
le finalit del club.
Ha
sottolineato
l'impegno verso il
sociale ricordando
a tal proposito alcuni progetti come
Uno sguardo al
futuro, consistente in una raccolta fondi a favore
dell'Unione Italiana
Ciechi e Ipovedenti
e l'Handicamp,
nonch un'attivit
distrettuale volta
all'integrazione di
ragazzi disabili.

SPECIALE portualit 10

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

28 maggio 2015, gioved

Non comprendiamo questo accanimento del ministro Graziano Delrio

E pura follia che Palermo possa decidere


le sorti dei Porti di Augusta e di Catania
Vinciullo: E irricevibile e quindi fin da adesso
il Ministro sappia che verr rispedita al mittente!!!

La

nuova proposta del nuovo Ministro delle Infrastrutture,


di accorpare in
ununica Autorit
Portuale i porti di
Augusta, Catania
e Palermo, insieme agli altri porti
minori dellIsola,
non solo pura
follia, ma irricevibile e quindi fin
da adesso il Ministro sappia che
verr rispedita al
mittente!! Nello
stesso tempo, invito la deputazione nazionale, i
sindaci e i colleghi regionali ad
attivarsi, ognuno
per le parti di propria competenza,
per scongiurare
che una proposta di legge cos
assurda, tanto da
potersi facilmente definire folle,
possa diventare
legge. Lo afferma lon. Vincenzo
Vinciullo.
La nuova proposta
intanto disattende

totalmente quella
che era stata precede concordata
col ministro Lupi
e ci sembra, a tutti
gli effetti, un ulteriore tentativo di
scippare la Regione Siciliana delle
sue prerogative
statutarie, dei suoi
progetti, in pratica
del futuro nostro e
dei nostri figli.
Non comprendia-

mo questo accanimento del ministro


Graziano Delrio
nei confronti della Sicilia: prima
ci viene scippata la superstrada
Catania Lentini
- Ragusa, poi i
fondi per ledilizia
scolastica, anche
se in questo caso
avevo concordato
con la decisione
del Ministro che

intendeva punire
quei comuni che
da oltre 5 anni
sono detentori di
finanziamenti sugli edifici scolastici, senza spenderli, ora questa nuova proposta che
incompatibile ed
irricevibile con la
realt siciliana.
Una proposta
assurda, ha proseguito Vinciullo,

che non tiene conto della peculiarit


del territorio, che
non tiene conto
degli impegni del
suo predecessore, che non tiene
conto del fatto che
la realt adriatica
e la realt ionica hanno obiettivi
e mission totalmente diverse fra
di loro, che non
sono conciliabili
e che vedrebbe il
costruendo porto
commerciale di
Augusta, individuato gi dalla
Comunit Europea come il porto
di ingresso e di
uscita dal Mediterraneo, per la
sua vicinanza al
Canale di Suez
e allo stretto di
Gibilterra, per la
sua equidistanza
dai maggiori porti
che si affacciano sul Mediterraneo, perdere
ogni autonomia
dal momento che
dovrebbe essere
governato, cos
come avveniva
durante il periodo
spagnolo, da Palermo.
Come si potrebbe,
infatti, programmare da Palermo
investimenti per
oltre un miliardo di
euro per il porto di
Augusta?
Come si potrebbe da Palermo,
con assoluta imparzialit, guidare
lintegrazione tra il
porto di Augusta e
quello di Catania,
senza tentare di
mettere in discussione la premi-

nenza di questi
due porti nel Mediterraneo?
Com noto, il porto di Palermo non
ha nessuna delle
caratteristiche del
porto di Augusta
di cui qui se ne
ricordano alcuni:
a) Un elevatissimo
traffico mercantile
di navi da carico
liquido e gassoso;
b) Una presenza
massiccia di industrie petrolchimiche e di depositi
costieri, che perfino l'ultimo report
trimestrale dell'ENI ritiene unici e
strategici;
c) bunkeraggi che,
assieme alla provveditoria, rende il
porto megarese
sicuramente competitivo a livello
internazionale. La
completezza dei
servizi offerti a
qualunque tipologia di nave (bunkeraggi, discarica
acque di sentina e
lavaggio, forniture
navali, riparazioni,
ecc.) e l'operativit 365 giorni
l'anno 24h/24 in
qualsiasi cond
meteo, rende lo
scalo di Augusta
un approdo unico,
sicuro ed efficiente;
d)
una cantieristica navale
allavanguardia
per competenze,
capacit e strumenti altamente
sofisticati;
e)
il Comando
Militare Marittimo Autonomo in
Sicilia che dipende direttamente
dal Comando in
Capo della Squadra Navale, oltre
alla presenza delle Forze Marittime
della NATO;
f) U n a r e t e
diffusissima di trasporti commerciali
di merci solide,
alla rinfusa, in colli
e in contenitori.
Senza dimenticare che il Porto

Sicilia 11

SPECIALE portualit

Sopra, veduta aerea del porto di Augusta; a sinistra, il porto di Catania e in basso il porto di Palermo.
di Augusta,come
da decisione del
Parlamento Europeo inserita nella
rete Core Ten-T,
identificato come
porto di categoria
A, sia per volumi di
prodotti movimentati e di traffico, sia
per le prospettive
di sviluppo che lo
stesso porto offre.
Stesso discorso
dicasi per Catania,
che, ha continuato
Vinciullo, ha una
presenza quasi
esclusiva nel settore dei traghetti
per merci, una
presenza importante nella fascia
del turismo e della
movimentazione
di merci in container e un interscambio che tutti
apprezzano per
lelevata qualit.
Ora si pensato di
ridurre da 24 a 8 le
Autorit Portuali,
convinti di poter
risparmiare e invece si mantengono
i gettoni e i costi
di rappresentanza
che sono fra i pi
elevati in Italia.
Quindi, la riduzione dei costi
sarebbe alla base
di queste quasi
200 pagine in cui
stato racchiuso
il Piano Strategico
della Portualit e
della Logistica, un

piano a dir poco


faraonico ed irrealizzabile, che forse
avrebbe potuto
apprezzare Lisia
per il suo procedere ampolloso,
tale da ingenerare
solo confusione
in coloro i quali
saranno costretti,
loro malgrado, a
leggerlo.
Io non credo che
il ministro lo abbia
mai letto, perch
se lo avesse fatto,
credo che avrebbe
usato uno stile pi
conciso, sicuramente avrebbe cestinato la maggior
parte del progetto
e si sarebbe fatto
promotore di uno

meno cervellotico
e pi rispondente
alla verit.
Dicevo, si pensato per ridurre i
costi di intervenire
sul numero delle
portualit, mettendo insieme realt
che non possono e
non vogliono stare
insieme e se, con
la forza, saranno
costrette a stare
insieme, caratterizzeranno il loro
stare insieme con
una litigiosit quotidiana e costante
e con il mancato
raggiungimento
certo degli obiettivi
prefissati e della
mission assegnata.

Caro ministro, si
possono contenere lo stesso le
spese, si pu lo
stesso risparmiare mantenendo
livelli di autonomia pi diffusi. Ad
esempio: 2 Autorit Portuali in Sicilia
anche spendendo
di meno, basta
ridurre i compensi
al presidente, al
segretario generale, ai componenti del comitato,
mi sembra che
attualmente il loro
stipendio sia di
molto pi consistente di quello
di un deputato
regionale e perfino dello stesso

presidente della
Regione Siciliana!!!
Non lo dico polemicamente, portiamolo al livello
di un deputato regionale e vedremmo possibilmente
che in Sicilia possiamo mantenere
almeno 3 Autorit
Portuali.
E una soluzione
banale? E una
soluzione sciocca? Potr anche
essere tale ma
raggiunge lobiettivo che ci siamo
prefissi cio quello di mantenere
lautonomia dei
porti della Sicilia
orientale rispetto

a quelli della Sicilia occidentale,


pardon, a quello
della Sicilia occidentale.
E chiaro che poi
nellambito della
Sicilia orientale
bisogner discutere e trovare una
soluzione equa e
rispondente alla
realt oggettiva
dei porti, ma in
questo secondo
caso un problema che riguarda
esclusivamente
la provincia di
Siracusa e di Catania, che potrebbero affidarsi a dei
giudici terzi per
individuare chi fra
Augusta e Catania deve ospitare
la sede della Port
Autohrity.
In questo momento, ha concluso
lOn. Vinciullo,
occorre invece
rivendicare con
forza lautonomia
decisionale della
Sicilia orientale
rispetto a Palermo perch se in
questo momento
continuassimo a
tenere un atteggiamento poco
intelligente, come
i famosi polli di
Renzo favoriremmo solo la citt di
Palermo a danno
della Sicilia e dei
siciliani.

societ 12

Sicilia 28 maggio 2015, gioved

Acate: arrestato per associazione


mafiosa Giuseppe Sarr
Una condanna
in via definitiva
per associazione
mafiosa: arrestato
nel giorno del suo
compleanno
ad Acate

Carabinieri, proprio Dopo quellarresto il sione per il reato di


nel giorno del suo Sarr venne scarce- associazione mafiosa,
53esimo complean- rato soltanto nellan- commesso a Vittoria
no, hanno arrestato no 2012, ossia dopo a partire dallanno
ieri Giuseppe Sarr, oltre 3 anni, quando 1998, sentenza contro
originario di Acate, il processo a suo ca- cui lo stesso propoche deve scontare un rico era nella fase di neva ricorso davanti
residuo pena, poich primo grado di giu- alla Suprema Corte
condannato in via de- dizio, venendo per di Cassazione che,
finitiva per il reato di sottoposto alla misura lo scorso 14 maggio,
associazione mafiosa. di prevenzione della rigettava tale ricorso,
Il primo arresto del sorveglianza speciale rendendo definitiva
Sarr risale al mese di di pubblica sicurezza, la condanna del Sarr
giugno 2009, quanto con obbligo di sog- che, a questo punto,
era stato coinvolto giorno nel comune di non poteva proporre
nelloperazione Fi- residenza, che gli era altri ricorsi e per lui si
nal Game con cui stata nel frattempo ir- spalancavano quindi
era stata fermata la rogata sulla base della le porte del carcere,
faida allora scoppia- normativa antimafia, esattamente nel giorta tra il clan Stiddaro in quanto arrestato no del suo compleandei Dominante e il per il reato di asso- no, che di certo non
clan Piscopo, affiliato ciazione mafiosa e, di ricorder per i festega Cosa Nostra gelese conseguenza, consi- giamenti.
che, allepoca, aveva derato pericoloso per Lo stesso quindi, nelgi portato a 3 ten- lordine e la sicurezza la mattinata, veniva
tati omicidi, ossia di pubblica.
rintracciato dai CaraGiovanni Antonuccio Nel frattempo il pro- binieri presso la sua
e Giuseppe Intanno cesso nei suoi con- abitazione, ove era
appartenenti a Cosa fronti giungeva alla obbligato a permanostra e di Giuseppe fase di appello e, nere poich sottopoDoilo appartenente nellanno 2014, Giu- sto alla sorveglianza
alla Stidda. Tali fatti seppe Sarr veniva speciale con obbligo
di sangue, compiuti condannato,
dalla di soggiorno e, dopo
tra il 2008 e il 2009, Corte dAppello di le formalit di rito,
avevano interrotto la Catania, alla pena di associato presso la
pax mafiosa che si anni 3 e mesi 6 reclu- casa circondariale di
era instaurata a partire dal 1998, segnando
una ripresa della conflittualit tra le due
organizzazioni criminali per il controllo del territorio e, in
particolare, del lucroso settore delle estorsioni in danno degli
operatori economici,
facendo temere una
nuova guerra di mafia, simile a quelle che
avevano insanguinato
il territorio di Vittoria
negli anni precedenti.
In particolare allora
il Sarr era considerato un appartenente al clan di Vittoria
strettamente legato a
Cosa Nostra gelese
e, quindi, al clan Emmanuello egemone
In foto, Giuseppe Sarr.
nella citt di Gela.

Ragusa, per scontare


la pena a cui stato condannato per la
quale, detratti gli oltre 3 anni di custodia
cautelare gi sofferti,
restano da espiare ancora mesi 3 e giorni
11 di reclusione. Lo
stesso, inoltre, stato condannato anche
alla pena accessoria
dellinterdizione dai
pubblici uffici per 5
anni e alla misura di
sicurezza della libert vigilata per 1 anni,
che dovr scontare
una volta uscito dal
carcere.
Si conclude cos un
altro troncone processuale dellinchiesta con cui, nellanno
2009, la Direzione Distrettuale Antimafia
di Catania riusc a
fermare, sul nascere,
quella che sembrava
essere una vera e propria nuova sanguinosa guerra di mafia, tra
le due organizzazioni
criminali di stampo
mafioso da sempre
operanti sul territorio
di Vittoria che, negli
anni precedenti, si
erano pi volte scontrate per il controllo
delle attivit illecite,
lasciando sul terreno
decine di cadaveri.
Da ricordare anche
che, a seguito della
suddetta operazione
Final Game, alcuni
dei soggetti coinvolti
decisero dintraprendere la strada della
collaborazione con
la giustizia, fornendo
un determinante contributo alle indagini
degli anni successivi
e alla positiva conclusione dei processi
scaturiti da tale inchiesta che, infatti, si
sono sempre chiusi
con la condanna dei
relativi imputati.

28 maggio 2015, gioved

Contraddittorio fisco e contribuenti:


i vertici nazionali del mondo
tributario venerd a Siracusa

Saranno a Siracusa domani a Villa Politi

alle ore nove, i rappresentanti di vertice


del mondo tributario per discutere della
centralit del contraddittorio nel rapporto
tra cittadini e fisco, anche alla luce delle
recenti novit previste dallattuazione
della delega fiscale attualmente allesame
del Parlamento.
Loccasione offerta da un convegno
organizzato dallOrdine dei dottori
commercialisti di Siracusa che vedr
presenti Rossella Orlandi, che guida a
livello nazionale lAgenzia delle Entrate,
Ignazio Gibilaro, Comandante Regionale della Guardia di finanza, Antonio
Fiumefreddo, Presidente di Riscossione
Sicilia, Gerardo Longobardi, presidente
dei commercialisti italiani, Maurizio
Leo, professore della Scuola Nazionale
dellAmministrazione.
A loro affidato il compito di illustrare
le opportunit offerte dal confronto tra
fisco e contribuenti che, al di l dellobbligo ormai generalizzato previsto dalla
legge, deve costituire un opportunit
per un dialogo sereno alla ricerca della
giusta imposta. Al pomeriggio, in una
tavola rotonda, si parler dellevoluzione
giurisprudenziale che prendendo spunto
da principi comunitari ha sancito il diritto
del contribuente al contraddittorio prima
di ogni attivit di accertamento dei tributi
nei suoi confronti.
Parteciperanno Mario Cicala Presidente della Sezione Tributaria della Corte
di Cassazione, Fausto Alberghina del
Consiglio di Presidenza della Giustizia
Tributaria, Vito Branca, avvocato e professore di diritto tributario della Link
Campus University di Catania, Gianfranco Ferranti, professore ordinario della
Scuola Nazionale dellAmministrazione
e Direttore Scientifico della rivista il Fisco
, Nicol La Barbera della Fondazione
Nazionale Commercialisti.
I controlli fiscali sono oggi orientati
verso procedure di accertamento presuntive dichiara Massimo Conigliaro, Presidente dellOrdine dei Commercialisti
di Siracusa - nelle quali il legislatore ha
imposto il contraddittorio preventivo al
fine di temperare limpatto di ricostruzioni statistiche del reddito, non sempre
aderenti alla realt. Lobiettivo , da un
lato, quello di consolidare laffidabilit
dellatto amministrativo e dallaltro di
renderne partecipe il contribuente. Serve
per uno scatto dorgoglio, necessario
liberarsi dei vecchi schemi che vedono
contrapposti fisco e contribuenti e puntare
diritti al dialogo. Un fisco equo il miglior
alleato di unimpresa sana. Ed un contribuente leale un cliente importante
per il Fisco, che dovrebbe cominciare a
ragionare in termini di customer satisfaction, fidelizzando i clienti-contribuenti e
premiando i migliori, quelli che spendono
di pi. Occorre pensare al mondo che
cambia, alleconomia che muove veloce
verso nuovi orizzonti ed il fisco una
variabile troppo importante per non essere
gestita in modo condiviso.

Sen. Alicata: Il prof. Roberto Fai, ignora fatti e umane cose

Nuova caserma dei Carabinieri


scelta oculata dal Ministero

Sicilia 13

societ

societ

Uniauser
incontro
su Ambiente:
Inquinamento
e rifiuti
Attraverso la dismissione di locazioni esose, che, per quanto
riguarda la nostra citt, si tradurr in una soluzione pi dignitosa al Cagini

Si

alimenta la polemica sulla destinazione della sede


dei Carabinieri presso lAeronautica di
Siracusa in via Elorina.
Il prof. Roberto
Fai, ignorando fatti
e umane cose, ha deciso inopinatamente
di prendere lucciole
per lanterne cos
in una nota il sen.
Bruno Alicata -. Il
sottoscritto, pur essendo opposizione,
ha tuttavia condiviso
da subito la scelta del
Ministero della Difesa e dell'Arma dei
Carabinieri di operare in tutto il territorio
nazionale, risparmi
di spesa, attraverso
la dismissione di
locazioni esose, che,
per quanto riguarda
la nostra citt, si
tradurr in una soluzione pi dignitosa
per la sede del Co-

Laeronautica sar la nuova sede dei Carabinieri.

mando Provinciale
dell'Arma, pi rispondente peraltro
alle esigenze della
collettivit. Quella
che poteva essere la

rispettabile opinione
di un cittadino, non di
primo pelo nel caso
continua Alicata -,
diventa per sterile
e intempestiva pole-

mica, condotta con


le armi spuntate di
chi, dall'alto di chiss quale pomposo
piedistallo etico, in
un recente passato ha
magari assecondato
una classe dirigente
protagonista di deleteri consociativismi e
inenarrabili scempi
urbanistici.
Beato comunque
il prof. Fai che, nutrendosi delle sue
certezze, tipiche dei
tiranni e dei regimi
dittatoriali conclude il sen. Alicata -,
pu decidere di non
rispettare l'opinione di chi come noi,
da liberale, si nutre
quotidianamente del
dubbio. Lo scusiamo, comunque, certi
che l'incauta caduta
(di stile...) sia da attribuire non a pregiudizio, ma a totale e
mancata conoscenza
dei fatti.

una gradevole passeggiata nel tempo, nei comportamenti in cucina

Simpsio dellAccademia Italiana della Cucina:


Dal crudo al cotto e luomo divent cuoco!

Un gradevole aperitivo di benve-

nuto al ristorante Conzatavola,


in Ortigia stato lncipit del
Simpsio di aprile della Delegazione
di Siracusa cui ha fatto seguito il
rituale avvo del Delegato Angelo
Tamburini che ha notiziato gli Accademici su alcune comunicazioni
dalla sede centrale.
Tamburini ha poi dato la parola al
Simpsiarca dellincontro: lAccademica Grazia Figura la quale ha
relazionato su Dal crudo al cotto
e luomo divent cuoco! , una gradevole passeggiata nel tempo, nei
comportamenti in cucina e relativi
ad alcuni aspetti e modificazioni
delluomo primitivo (sia nellaspetto fisico, che nelle sue capacit e
scoperte e, fra queste, quella) che
ha dato inizio alla cucina di quanto
da lui stesso cacciato, pescato o rac-

colto: la scoperta del fuoco! Quindi


unanalisi che dai primordi, nellevoluzione temporale, ha condotto,
molto lentamente, fino agli odierni
Chef stellati! Il meritato applauso
ha concluso linteressante prolusione del Simpsiarca.
E stata poi servita, con attenzione
e sollecitudine, la sequenza delle
pietanze in tavola, ben confezionate
che ha previsto: Antipasto fantasia

(cacio e marmellata vegetale, uovo


al forno con salsa bernese, tortino
dasparago); Risotto alle erbette
spontanee degli Ibli con burro di
mandorle e pesto leggero di zucchine; Gnocchi di patate al sugo di
lepre; Saccottino di vitello alla frutta; Stufato di verdure con mandorle
laccate al miele e sesamo; Geli di
frutta assortiti.
In abbinamento, i vini: Quaranta
Nero dAvola Igp Sicilia 2013 (Cantine Terre di Bruca Tp); Solacium
Moscato di Siracusa Doc Sicilia
2013 (Azienda Pupillo Sr).
Come prassi, al Maestro di Cucina
Giuseppe Moscuzza, con la brigata
di Cucina, ed al Gestore Roberta
Cipriano, sono state consegnati il
gagliardetto e la vetrofania accademiche dal Delegato Angelo Tamburini con lapplauso dei presenti.

e conferenze di
UniAuser al Liceo
Artistico A. Gagini di Siracusa
nel segno della
continuit. Questi
incontri anticipano
linizio dellanno accademico
dellUniversit
della LiberEt,
previsto per lautunno 2015.
Il prossimo appuntamento per
domani, gioved
28 maggio, alle
ore 18.00 nellAula Magna del
Gagini, dove Il
Dottore chimico
Salvatore La Delfa relazioner sul
tema - Ambiente:
inquinamento e
rifiuti.
UniAuser vuole
diffondere la filosofia alla base di
questa Universit
popolare, ovvero
apprendere sempre, durante tutto
larco della vita
ed in ogni occasione. Dopo la
conferenza inaugurale del Prof.
Salvatore Adorno,
su Siracusa, dalla
prima alla seconda Repubblica
e Anna Martano,
su Storia golosa
della Sicilia - Il
Diamante nel piatto , domani sar
la volta di Salvo
La Delfa, che affronter il tema di
grande attualit ed
interesse della tutela dellambiente
e la salute dei Le
conferenze sono ad
ingresso libero e
si terranno presso
il Liceo Artistico
A.Gagini in Via
Pitia 46 Siracusa.

SOCIET 14

Sicilia 28 MAGGIO 2015, GIOVED

28 maggio 2015, gioved

Lamore fra
marito e moglie va coltivato con la
fiducia, con
laffetto, con
lumilt, col
silenzio, con
la parola
opportuna

di Roberto Tondelli
Il fatto che qui racconto accaduto
giorni fa a Noto.
Sono in compagnia di
un collega statunitense e facciamo i turisti
lui pi di me fra
le pietre barocche pi
famose del mondo.
Entriamo pure a curiosare in un negozio
del corso principale.
Il collega attratto
da una piastrella su
cui compare la parola
nonna. Infatti, con
questo nome italiano
i suoi nipoti chiamano la loro grandmother, nonna, appunto. Io noto unaltra
ceramica su sui leggo: Ogni Scrittura
ispirata da Dio e utile
a insegnare, a riprendere, a correggere, a
educare alla giustizia, affinch luomo
di Dio sia compiuto,
appieno fornito per
ogni opera buona
(2 Timoteo 3,16 s.).
La mostro al collega,
che legge litaliano
abbastanza bene, e
la compra subito. La
gentile signora che ci
sta servendo saccorge del nostro interesse per quella piastrella e ci informa che si
tratta di un versetto
della Bibbia. Poi con
tristezza aggiunge:
La Bibbia, un libro
quasi dimenticato!
Condividendo la sua
tristezza, ci mettiamo a parlare con lei
e col marito, che nel
frattempo entrato
nel negozio. Poche
battute; ci si scambiano impressioni e
opinioni, ci si informa sui reciproci nipotini; loro ne hanno
cinque, il mio collega
ne ha sei, e si sa che
i nipoti sono lorgoglio dei nonni!
Ma il marito della signora si rivolge a me
con tristezza: Quanto brutto dire ai figli
te lo avevo detto..!
Dietro queste parole c la ormai diffusissima tragedia di
famiglie
sfasciate.
Mogli lasciate dai
mariti, mariti lasciati dalle mogli, mogli
accompagnate,
mariti risposati, e in
mezzo a tutto questo
i figli, o i nipoti, che i
nonni cercano in ogni

Una mattina
trascorsa
a Noto
modo di salvare, di
proteggere, provando
almeno ad attutire le
mazzate degli amori spezzati, dei litigi
che terrorizzano i
bambini, delle parole
che oggi maledicono
dopo aver promesso
amore, delle carte
legali, dei beni non
pi condivisi ma da
dividere davanti al
giudice...
La societ che segue il criterio usa
e getta ha disimparato a risolvere i
problemi tra mogli
e mariti usando pazienza, gentilezza,
fiducia. Si celebra
la pasqua, ma non si
vuol sapere nulla del
sacrificio quotidiano
per la famiglia. Si
celebra il natale, ma
si disprezzano i figli.
Si esaltano le sante,
ma si disprezzano le
mogli. Si glorificano
i santi, ma si manca
di rispetto ai mariti.
Si disprezza Ges
che dice: Ci che
Dio ha unito, luomo non lo separi. Si
parla invece di famiglia allargata. Ma
ci che si allargato
solo il nostro indi-

vidualistico egoismo.
Si finge di non sapere
che chiunque manda via sua moglie,
salvo che per causa
di fornicazione, e
ne sposa unaltra, la
espone alladulterio
e che chi sposa una
divorziata commette
adulterio (Matteo
5,32). Si pone grande attenzione a non
adulterare agrumi siciliani e vini padani,
ma si finge di non vedere che adulterio e
fornicazione sono di-

ventati costume: cos


fan tutte; cos fan
tutti. Occorre tornare
non a presunti vecchi
valori, bens ai valori
proposti dallEvangelo di Cristo.
Il primo di questi valori il ravvedimento sincero, profondo,
attuato nel segreto
della coscienza tra
noi stessi e Dio, Colui vede dentro di
noi. Occorre cessare di vivere in modo
errato davanti a Dio.
Restituire a noi stes-

si il diritto/dovere
di vergognarci del
nostro egoismo, per
poi tornare a cercare
Dio come a tastoni,
bench Egli non sia
lontano da ciascuno
di noi (Atti 17,27).
Un secondo valore lamore intenso
del marito verso la
moglie, come Cristo
ama i discepoli; e il
rispetto della moglie
per il marito, come i
discepoli rispettano
Ges Cristo (Efesini 5,21 ss.). Lamore

fra marito e moglie


va coltivato con la
fiducia, con laffetto,
con lumilt, col silenzio, con la parola
opportuna. Alla fonte di questo sfascio
famigliare e sociale
c una menzogna
grossa come il mondo. La menzogna
che la vita sia tutta
qui e oggi. Che qui
e ora sia il momento
per arraffare, godere,
accalappiare, ingannare, senza badare a
nulla e a nessuno se
non a noi stessi.
Questa la bugia
megagalattica e maligna. Invece tutto si
paga. Invece esiste
davvero una vita di
l. Una vita con Dio
o senza Dio.
Una vita che sar la
prosecuzione della
vita che qui e oggi
stiamo vivendo, con
Dio o senza Dio.
Uomo e donna sono
liberi di scegliere
unesistenza di armonia e comunione con
Dio in Cristo, oppure
una vita centrata su
se stessi. E la differenza abissale: per
i genitori, per i figli,
per i nonni, per tutti.
In Cristo c armonia e amore. Senza
Cristo c il caos.
(Chiesa di Ges Cristo via Modica 3
di fronte ingresso
Istituto F. Insolera
mercoled e venerd
ore 19:30, conversazioni bibliche; domenica ore 10:30,
culto al Signore info: 0931.1664671
340.4809173
email: chiesadicristo@alice.it).

Allarme rosso per il Siracusa:


mezzi, programmi e strutture
per la D manca proprio tutto

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

E in attesa che fra Comune e societ scoppi finalmente la pace, mancano,


salvo miracoli dellultimo momento, i presupposti per disputare un campionato di vertice
Scoppi o meno avrebbe dovuto nale Dilettanti,

la pace fra il
Siracusa e il Comune,
lunica
certezza che si
perduto inutilmente un mese e
mezzo in attesa
non si sa bene di
chi o di che cosa.
Un lasso di tempo
pi che sufficiente per evitare che
almeno i pochi
giovani che si
sono distinti nelle
scorso campionato, Liistro e Santanaria su tutti,
e qualche uomo
di
esperienza
come Mascara e
Pettinato, possano prendere altre
strade e accasarsi
altrove.
Ma anche un lasso di tempo che

suggerire a chi
ha veramente a
cuore le sorti del
Siracusa di sedersi attorno ad
un tavolo e parlare di cose serie come i mezzi
economici per affrontare il prossimo, impegnativo
campionato, presupposto necessario per varare
un programma di
massima, e per
capire su quali
strutture poter seriamente contare.
Il primo catastrofico risultato
di questa assoluta assenza di riflessione stato
quello di offrire
agli ispettori della Lega Nazio-

venuti a Siracusa
per il pre-esame
di conformit del
De Simone ai
principi di sicurezza, agibilit e
comfort, limmagine desolante di
un terreno di gioco inguardabile,
di una recinzione
insufficiente, di
spogliatoi lasciati
nel pi completo
abbandono, di un
ingresso centrale pericolante, di
un intero settore
come la gradinata
ancora inagibile e
di servizi igienici inadeguati per
quel migliaio e
passa di persone
che si ostinano
a frequentare lo
stadio.

I torti, se vogliamo, non stanno


per solo da una
parte. Perch se
del Comune
nota la scarsa sensibilit verso uno
sport popolarissimo come il calcio che in questo
frangente si manifestata con le
lungaggini dellinizio e del previsto completamento dei lavori che
possono costringere la squadra a
giocare lontano
dal De Simone
lintero girone di
andata, della societ non si possono nascondere

n le scarse cure
riservate al terreno di gioco dopo
la conclusione del
campionato,
n
lassenza di buone idee che deve
accompagnare
ogni convincente
programma. Ammenoch non si
vogliano spacciare per buone idee
le fumose teorie
sullallargamento
della base societaria e quelle ancor pi confuse
sulla creazione di
un vivaio degno
di questo nome.
Per tacere delleccessivo
ascolto
riservato alle di-

sinvolte
sirene
avolesi (e forse
anche lentinesi)
in predicato di
accaparrarsi il titolo, malamente
giustificato
col
ridotto
entusiasmo suscitato fra
i tifosi siracusani
dalla risicatissima
promozione.
Due torti che non
fanno una ragione
e che contribuiscono a danneggiare non poco
limmagine
di
una citt dallillustre passato, dal
nebuloso futuro e
dal sempre pi incerto presente.
Armando Galea

Calcio a 5 A2/, atteso per oggi Calcio, Giovanni Petrullo convocato


il verdetto verit per lAugusta nella Rappresentativ Regionale Jiniores

Si discuter nella tarda mattinata di oggi


a Roma dinanzi ai giudici della Corte
Sportiva dAppello Nazionale, il reclamo
presentato dallAsd Augusta contro la delibera del Giudice Sportivo che ha disposto che venga giocata la finale di ritorno
dei play off per la promozione in serie A1
tra la Carlisport Cogianco di Genzano e la
squadra megarese.
Alla audizione saranno presenti i dirigenti
della due societ ed i rispettivi legali, per
lAugusta ci saranno il presidente Andrea
Tringali e lavv. Ugo Pera. LAugusta i
suoi dirigenti gli atleti e gli sportivi sperano che venga fatta giustizia. Il Giudice
Sportivo spiega il presidente del sodalizio neroverde - stato tratto in inganno
dal ricorso fazioso presentato dalla
societ castellana la quale dichiarava di
aver saputo dellassenza del documento di
agibilit del PalaCesaroni solo poche ore
prima della gara e che la responsabilit
era adducibile al solo Comune di Genzano, che aveva affittato la struttura alla
Cogianco."
S.C.

LAsd Citt di Siracusa comunica che

il proprio tesserato, Giovanni Petrullo


classe 1996, stato convocato dal tecnico regionale Gaetano Rizzo e che con la
maglia della Rappresentativa Regionale
Juniores parteciper al 54 Torneo delle
Regioni, che avr luogo in Lombardia
dal 29 maggio al 6 giugno 2015. Il sodalizio azzurro si congratula col proprio
calciatore per limportante obiettivo
raggiunto. Io non posso che ringrazia-

re il Siracusa afferma Petrullo per


avermi dato la possibilit di mettermi in
mostra durante lintero arco della stagione. Sono davvero contento per aver
raggiunto questo obiettivo dopo un anno
di sacrifici. Spero proprio di concluderlo
nel migliore dei modi facendo bene con
la rappresentativa siciliana. Sarebbe la
ciliegina sulla torta dopo la bellissima
ed indimenticabile vittoria del campionato con il Siracusa.

Sicilia

SPORT PAGINA 16 28 maggio 2015, gioved

Gianni Zimei:
Siamo davero
contenti che i
nostri giovanissimi prenderanno
parte ad un tale
evento organizzato dal Dott.
Pomilio

Pallanuoto, la 7 Scogli sposta


lattenzione sul settore giovanile
sforzi

ed attenzioni
dello staff tecnico e
dirigenziale del sodalizio aretuseo della
7 Scogli del Capillo, dopo la chiusura
ella stagione della
squadra senior, sono
concentrati sul settore giovanile anche
se, i giocatori senior
rimasti stanno svolgendo un programma di mantenimento
della forma fisica
agli ordini di coach
Baio e del preparatore atletico Giorgio
Lorenzo. Domenica

I giovanissimi biancoblu perteciperanno, dal 22 al 26 giugno al I Yellow Ball Waterpolo


International Event presso il Villaggio Mostra dOltremare di Napoli
prossima, riprendono i campionati under 11 e under 15.
I giovanissimi di
Emanuele Pipicelli
saranno impegnati a
Catania, presso la piscina la Playa, per
disputare il penultimo concentramento
di categoria. Si scontreranno, al mattino,
alle ore 10:00, contro
lAcqua Fit Catania
e, successivamente,

alle ore 13:00, contro


i cugini dellOrtigia
guidati in panchina
da Giuseppe Sparta.
La societ, inoltre,
lieta di comunicare
che i giovanissimi
bianco-blue, parteciperanno, dal 22 al
26 Giugno 2015, al
I Yellow Ball Waterpolo International
Event presso il Villaggio Mostra dOltremare di Napoli ri-

servato alle categorie


under 9, 12 e 15.
Siamo
davvero
contenti che i nostri
giovanissimi prenderanno parte a tale
manifestazione dichiara il responsabile
del settore giovanile
7 Scogli Gianni Zimei - che rappresenta un evento molto
importante dedicato
a bambini e ragazzi
di et compresa tra i

Calcio, tanto agonismo e divertimento


per il memorial Francesco Avola

Due
bellissime
giornate di sport
quelle di sabato e
domenica
scorsa
al Centro Sportivo
Pantanelli ove si
svolta la prima edizione del Memorial
calcistico Francesco Avola. Numerose squadre provenienti da tutta la
Sicilia con in testa

lAdelkam di Trapani, si sono affrontate


sui campi di calcio
della Pantanelli, onorando nel primo anniversario dalla morte, la memoria dello
sfortunato ragazzo
scomparso tragicamente nelle acque del
litorale
siracusano
esattamente un anno
fa. Bellissima latmo-

sfera, la cornice di
pubblico e lo spirito
con il quale i piccoli calciatori si sono
affrontati, regalando
emozioni fortissime
a tutti i presenti ed
in particolare ai genitori di Francesco

che hanno voluto


presenziare
allevento. Un successo
di sport ed amicizia
che verr riproposto ogni anno, nello
stesso periodo, in ricordo ed in memoria
di Francesco.

7 ed i 15 anni. Lorganizzazione e la direzione del festival


stata affidata al Dott.
Gabriele Pomilio che
ha ideato e diretto le
edizioni dellHaba
waba international
festival
(Lignano
Sabbiadoro) e coordinato la prima
edizione del Water
ball world festival
(Rosolina Mare). Di
conseguenza, siamo
certi, che sar una
esperienza unica non
solo dal punto di vista tecnico ma anche e soprattutto dal
punto di vista umano poich levento,
che oltre laspetto
sportivo considera
come importante elemento dello sport il
miglioramento dello
sviluppo delle nuove
generazioni, diffonder importanti valori etici definiti in un
codice, consegnato a
tutti i partecipanti. Ci
dispiace solo non poter partecipare anche
con la squadra under
15 poich, in tale periodo, i nostri i nostri
ragazzi saranno impegnati con gli esami
di licenza media.

Calcio,
successo
per il 7
memorial
Mario
Panigada

i concluso
Domenica scorsa
la settima Edizione del Memorial
Mario
Panigada
organizzata
dall'Asd
Libertas Rari nantes
Siracusa in collaborazione con la
Figc- Sgs. Grande partecipazione di pubblico in
questa kermess
iniziata Mercoled 20 Maggio con
la presenza del ex
capitano rossonero Franco Baresi
e conclusa appunto con le finali di
Domenica mattina.
Al torneo hanno
preso parte 22 Societ distribuite in
53 squadre con le
categorie Piccoli amici - Pulcini
1anno - Pulcini
misti ed Esordienti a 11. Questi
i verdetti Finali:
Tra gli Esordienti successo del
Trinacria
Lentini, secondo il
Palazzolo e terza
la Rari Nantes.
Per quanto riguarda i pulcini
1 anno a vincere
La Meridiana
Catania
sull'Olimpique Priolo,
terzo posto per
il Flora calcio.
Nei Pulcini misti
il Palazzolo a
imporsi in finale
sulla Meridiana
Catania,
terzo
classificato l'Avola calcio. Infine tra i Piccoli
amici il successo
va all'Olimpique
Priolo, secondo il
Flora calcio, terzo
gradino del podio
per l'Azzurra calcio.