Sei sulla pagina 1di 12

CONSERVATORIO DI MUSICA LICINIO

REFICE DI FROSINONE

Biennio Specialistico della scuola di Canto


Indirizzo Cameristico

TESI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN


DISCIPLINE MUSICALI

I LIEDER DI RICHARD
STRAUSS

Studente:

MIN KYUNG YANG

Relatore: Prof.ssa. Barbara Lazotti


Correlatore: Prof. Giampiero Bernardini

Anno Accademico 2008-09 Sessione autunnale


~1~

Indice

Introduzione

Cap. 1 -Biografia di Richard Strauss


Cap. 2 - Evoluzione del Lied romantico: Schubert, Schumann, Brahms,
Wolf.
Cap. 3 I Lieder di Richard Strauss
Cap. 4 Testi e traduzioni dei Lieder di Strauss

Conclusione
Riferimenti bibliografici
Appendice I Elenco di tutti i Lieder di Richard Strauss

~2~

INTRODUZIONE
Durante il corso di studi biennali di canto, che volge al termine, ho avuto
modo di studiare diverse composizioni di musica vocale da camera
rimanendo colpita dalla bellezza dei Lieder.
Come afferma Hans Castorp, nel romanzo La Montagna Incantata di
Thomas Mann1:
Il Lied la canzone della nostalgia, appartiene a una zona di sentimenti
che difficilmente si lasciano dire, promette una nuova parola magica, che
dovrebbe schiudere lenigma del mondo, ma che le labbra non riescono a
pronunciare.2

Proprio questa caratteristica, il Lied ha suscitato in me il desiderio di uno


studio pi accurato del genere. Di conseguenza ho deciso di prendere in
esame alcuni Lieder composti da Richard Strauss, studiando cos i diversi
testi, le diverse tematiche, i diversi sentimenti che suscitano alla mente e i
diversi periodi in cui sono stati composti.

Thomas Mann (Lubecca 1875-Zurigo 1955) scrittore tedesco. Dimostra fin da giovane
vocazione letteraria. Inizialmente in polemica con le posizioni progressiste, si schiera in
seguito in difesa della democrazia. Nel 1929 gli viene conferito il Premio Nobel per la
letteratura. Nel 1933, allascesa di Hitler, decide di emigrare in Svizzera e durante la
guerra si schiera ufficialmente contro il regime nazista.
1

Riprodotto in: Claudio Magris, Lieder, a cura di Vanna Massarotti-Piazza, Garzanti,


Milano 1982, pag.VII
2

~3~

CAPITOLO PRIMO
Biografia di Richard Strauss
Richard Strauss nacque a Monaco di Baviera l11 giugno 1864 da Franz
Joseph, virtuoso musicista e membro dellorchestra Reale di Monaco e
insegnante alla Reale scuola di Musica, e da Josephine Pschorr, donna
colta e amante della musica.
Cresciuto in un ambiente ricco di stimoli culturali, a soli quattro anni
cominci a suonare il pianoforte sotto la guida di August Tombo, arpista
dellorchestra di Corte, e due anni dopo inizi a studiare con Walter Benno
violino.
Dal 1870 inizi a studiare alla Knigliche Musikschule dove il
Kapellmeister, Friedrich Wilhelm Meyer, gli diede lezioni fino al 1880 di
tutte le discipline musicali: teoria, composizione e strumentazione.
Nel 1872 incontra Ludwig Thuile, con il quale stringe unamicizia molto
importante e che, negli anni futuri, lo arricchir con diversi stimoli e
sollecitudini intellettuali.

Nel 1881 compone una Serenata per 13


strumenti a fiato e d alle stampe la
Festmarsch op.1 dedicata Al caro Zio, il
Singor Georg Pschorr, fratello della madre.
Nello stesso anno affronta il giudizio del
pubblico, poich vengono eseguiti da due
grandi maestri, Walter Benno e Hermann
Levi,

rispettivamente

maggiore op.2 e la Sinfonia in Re minore.

~4~

Quartetto

in

LA

Nellautunno del 1882, conseguita la maturi, si iscrisse allUniversit di


Monaco dove segu per breve tempo i corsi di Filosofia, Estetica e Storia
dellArte e fece amicizia con le sorelle, entrambe pianiste, Eugenie e Sophie
Menter che lo coinvolsero in una tourne a Vienna. Cos il 5 dicembre, la
capitale austriaca ascolt il Concerto per violino op.8 eseguito da Strauss
al pianoforte e dal suo maestro, Benno Walter, al violino.
Durante il 1883-84, a Berlino strinse amicizia con artisti figurativi, come lo
scultore Reinhold Begas, i pittori Carl Beckem, Anto von Werner e Adolf
von Menzel.
Nel 1885, durante il soggiorno a Meiningen, durante il quale fu direttore
dorchestra del teatro, Strauss compose la Burleske in re minore per
pianoforte e orchestra, dedicata ad Hans von Blow che conosce proprio in
quellanno e che fu tra i primi a riconoscere il talento del giovane
musicista. Inoltre compone i cinque Lieder op. 15 e il Concerto per corno
in mib op.11 dedicato al padre. Nello stesso tempo strinse amicizia con il
primo violino Alexsander Ritter e inizi a frequentare i circoli di Liszt a
Weimar e conosce Johannes Brahms.

Von Blow lo assume come Direttore dOrchestra a


Meiningen, come unico direttore della Cappela di corte,
incarico che detiene fino al 1886.
Nel 1886, dopo aver offerto in dono al duca Georg II il
Quartetto per pianoforte in Dom e un Bardengesang per coro maschile e
orchestra, lasci la direzione di Meiningen e part per un viaggio in Italia
tanto desiderato. Durante il viaggio visit Bologna, Firenze, Roma, Napoli,
Sorrento, Amalfi, Capri, tutti luoghi che gli fornirono suggerimenti per la
sua composizione sinfonica: Aus Italien.

~5~

Nel 1886, il ritorno a Monaco fu particolarmente ricco di avvenimenti:


ebbe la nomina di terzo direttore dorchestra alla Hofoper di Monaco;
durante gli anni successivi 1887-88 concluse due album di Lieder (op.19 e
op.22) e la Sonata op. 18 in mi b maggiore per violino e pianoforte.
Nel 1887 conobbe la sua futura moglie Paola de Ahna (Pauline)
studentessa di canto alla Musikakademie, che passer da allieva a
interprete. Sempre nello stesso anno, a Lipsia, conobbe Gustav Mahler in
occasione dellesecuzione della Sinfonia in fa minore op.12.
Nel 1888 far un secondo viaggio in Italia, sia per dirigere due concerti che
per piacere.
Lanno successivo, nellestate 1889, Strauss
ebbe lincarico di maestro sostituto al festival
di Bayreuth e, nellottobre dello stesso anno,
fu nominato Kapellmeister al Teatro di Corte
di Weimar. Qui mantenne la carica per cinque
anni fino al 1894. In questo periodo riform la
compagnia

dellopera,

ampliando

il

suo

repertorio e promuovendo spettacoli di grande


qualit, soprattutto la riproposizione delle
opere di Gluck, Mozart e lallestimento delle
opere wagneriane.
Nel frattempo prosegue intensamente lattivit compositiva, il settore
preferito era il poema sinfonico: Tod und Verklaerung e Macbeth.
Dal novembre 1892 al luglio 1893, a seguito del manifestarsi di alcuni
problemi di salute, visit la Grecia, lEgitto, la Sicilia rimanendo incantato
dalle numerose opere darte. Durante questo soggiorno, scrisse due atti
dellopera lirica Guntram di ambiente medievale cavalleresco-mistico del
quale aveva scritto anche il libretto.

~6~

Il 10 settembre 1894 sposa Pauline de Ahna3 donna sempre molto critica


nei confronti del marito, tuttavia prima interprete dellOpera Guntram,
eseguita nello stesso anno. Contemporaneamente dirige il Tannhuser di
Wagner a Bayreuth

Dal 1 ottobre 1894 il maestro fu


per

quattro

anni

direttore

dorchestra al Teatro di Monaco.


Anche in questo caso si impegn
per il completo rinnovamento
scenico e musicale delle opere del
suo

idolo,

periodo

Mozart.

questo

appartengono

alcune

delle pi importanti e belle pagine


orchestrali:
lustige

Till

Eulenspiegels

Streiche,

Zarathustra,

Also

Don

sprach

Quixote

lautobiografico Ein Heldenleben.


Inoltre compone i Lieder op. 27.
Tra il 1895 e il 1896 diresse i
concerti

della

filarmonica

di

Berlino; in seguito diresse varie tourne in Ungheria, Russia, Olanda,


Inghilterra, Francia, confermando la sua fama di compositore e direttore
dorchestra.

Pauline, nata nel 1863, era una donna di grande temperamento, dotata di bella voce e di
notevole talento teatrale; caratterialmente per era una donna capricciosa, ostinata ed
aggressiva, venale, attratta dai gioielli.
3

~7~

Nel 1898 si trasfer con la famiglia a Berlino e assunse la direzione di


primo direttore presso lOpera di corte prussiana, incarico che terr per
ben 20 anni fino al 1918.

Durante gli anni a Berlino costitu la Berlin


Tonknstlerorchester (complesso strumentale da lui
diretto dal 1901 al 1903), con il quale viaggi nei
principali Paesi europei.
La fondamentale iniziativa del Maestro fu quella di fondare nel 1898 la
Societ dei Compositori Tedeschi con lo scopo di tutelarne i diritti
dautore. Dal 1901 al 1909 fu presidente dellAssociazione Generale dei
Musicisti Tedeschi fondata da Liszt quarantanni prima. Per un breve
periodo di tempo diresse anche la rivista Der Morgen e prepar una
revisione del Trait dinstrumentation di Hector Berlioz.

Nellagosto 1903 ricevette dallUniversit di


Hidelberg la laurea honoris causa in Filosofia,
cui seguirono quelle conferitegli nel 1914
dallUniversit di Oxford e nel 1924 dalla
Musickhochschule di Vienna. Per riconoscenza
il Maestro dedic allUniversit il lavoro corale
Taillefer. Durante linverno del 1904 ebbe luogo
una tourne negli Stati Uniti dAmerica in
compagnia della moglie.
Nel 1904 inizi lo studio della Salome di Oscar Wilde intraprendendo una
corrispondenza con Romain Rolland per ottenere chiarimenti sulla
pronuncia francese poich voleva musicare lopera su testo in lingua
~8~

francese. Tutto il lavoro fu concluso in un anno, sia nella versione francese


che in quella tedesca curata dalla poetessa Hedwig Lachmann. La prima
rappresentazione ci fu a Dresda il 9 dicembre 1905 con un clamoroso
successo e altrettanto scandalo. Sulla scia di questo successo (e forse di
questo scandalo) lopera arriv in Italia dopo pochissimi giorni e, nel 1907
giunse a Parigi.
Lo stesso autore esprime a Pauline un giudizio molto acuto su queste
esecuzioni, scrivendo che:
a Milano il direttore aveva suonato una sinfonia senza cantanti, mentre a
Torino lorchestra [diretta da lui stesso] aveva accompagnato i cantanti
permettendo al pubblico dintendere ogni loro parola4

Lopera oltre a essere motivo di scandalo riscosse grande


successo e apprezzamento da parte dei musicisti a lui
contemporanei, che commentarono cos:
Gustav Mahler disse: Salome un lavoro molto forte, di grande genialit,
uno dei pi grandi capolavori del nostro tempo.
Ferruccio

Busoni

definisce

lopera

insuperabile

nellarmonia

nellorchestrazione.
Nel 1908 il maestro inizi una nuova opera in un atto, Elektra, su testo di
Hugo von Hofmannsthal5, che aveva conosciuto a Parigi nel 1900, con il
quale inizia una lunga collaborazione e facendo numerosi concerti in giro
per lEuropa.
4

Cesare Orselli, Richard Strauss, LEpos, Palermo 2004, p. 45

Hugo von Hofmansthal (Vienna 1874-Rodaun 1929) Scrittore austriaco. Fu per molti
anni amico di S. George e collaboratore di R. Strauss. Le sue poesie e drammi lirici sono
scritti in uno stile ricco di struggenti immagini e pervaso da una languida musicalit. Per
Strauss scrive: Il cavaliere della rosa, e Arianna a Nasso. Con questultimo nasce una
nuova forma di dramma musicale, in cui il testo letterario ha una sua autonoma validit
poetica.
5

~9~

Per il Maestro, Hofmannsthal scrive Der Rosenkavalier (1909-10),


Ariadne auf Naxos (1911-12), il balletto Die Josephlegende (1912-14) per i
Ballets Russes di Djaghilev, il ripensamento mitologico Die Aegyptische
Helena (1927) e la commedia Arabella (1933).
Parallelamente ai lavori teatrali, continua unampia produzione di Lieder
mentre volge al termine quella sinfonica. A Garmisch, nel 1915 viene
compiuto lultimo grandioso Poema Sinfonico Eine Alpensinfonie.
Nel 1917 assume la cattedra di composizione superiore alla Hochschule fr
Musik di Vienna. Nel 1918 va in scena Der Brger als Edelmann, una
libera riduzione di Hoffmasthal dellopera di Molire Il borghese
gentiluomo, per il quale utilizz una riduzione delle musiche usate per la
prima versione di Ariadne auf Naxos. E negli stessi anni compone pagine
bellissime di Lieder.

In seguito al successo delle sue opere, fu nominato Direttore


Generale della Hofoper; per questa carica si trasfer a
Vienna e durante questi anni divenne membro onorario
della Gesellschaft der Musikfreunde, della filarmonica e dellAccademia
Viennese delle Belle Arti.
Nel 1920 si rec in Argentina, in Brasile dove con la Weiner
Philarmoniker, ottenne molti successi. Nel 1923 compir gli stessi viaggi
ma con lOpera di Stato. A causa delle numerose incomprensioni con
Schalk lasci nel 1924 la carica di manager teatrale.
In occasione dei suoi sessantanni, Vienna rappresent tutte le opere e il
nuovo balletto in ambiente viennese Schlagobers (Panna montata).
Nel 1928, allopera di Dresda, venne eseguita Die Aegyptische Helena
opera che segna il ritorno alla collaborazione con Hofmannsthal.

~ 10 ~

Negli anni della maturit, pur malato ai reni, non smette mai di
approfondire gli studi delle grandi opere di Verdi, Bizet, Wagner e dei
contemporanei come Debussy, Ravel ma continua la critica a Puccini e si
stacca dagli studi moderni di dodecafonia e della Neue Musik tedesca.
Nel 1930 compone un interludio e un concertato per lIdomeneo di Mozart.
Dal 1932 al 1933 soggiorn in Italia non solo perch era affascinato da
questo paese ma anche per curarsi i gravi problemi polmonari.
Durante il periodo bellico, rivest la carica di presidente della Camera
Musicale del Reich, ma i rapporti con lambiente politico, Goebbels e
Goering, divennero tesi quando decise di scrivere lopera Die schweigsame
Frau con il librettista, non ariano, Stefan Zwieg. Per evitare uno scandalo
lopera venne presentata comunque il 24 giugno 1935 a Dresda ma nessun
gerarca era presente di conseguenza l0pera venne tolta dal cartellone.
Nel 1936 fu in Italia per dirigere a Genova la prima di Arabella.
In seguito ai problemi razziali con Zwieg, cambi librettista: Joseph
Gregor, con il quale scrisse: Freedenstag e Die Liebe Danae.

Durante il secondo conflitto mondiale,


rimase

distaccato

dagli

eventi,

pur

rimanendo in contatto con il regime. Per il


Giappone alleato con la Germania compose
nel 1940 un inno di celebrazione e un poema
sinfonico per coro organo e orchestra.
I rapporti con il Reich, andarono sempre peggiorando fino a svanire del
tutto, per i suoi ottantanni vennero proibiti i festeggiamenti che si
limitarono alla sola Dresda. Dopo il crollo del regime dovette abbandonare

~ 11 ~

la Germania e vivere a Baden vicino a Zurigo con la moglie malata e con


ristrette condizioni economiche.
Le ultime opere furono un Duetto-concertino per clarinetto fagotto e arpa
e un Singspiel Der Esels Scatten rimasto incompiuto.
Nel 1948 concluse gli ultimi Lieder per soprano e orchestra su testi di
Hermann Hesse e di Eichendorff. Nel dicembre dello stesso anno sub un
delicato intervento chirurgico.
Ormai malato grave di angina pectoris e uremia, morir l8 settembre
1949 a Garmisch. Lanno successivo, non avendo superato il dolore del
distacco, morir anche la moglie Pauline.
Ebbe termine cos una vita che non aveva avuto altro scopo che servire la
musica. Tutta lesistenza di Strauss dominata da due componenti
fondamentali: la cura delleredit artistica, nella sua qualit di direttore, ed
i contributi decisivi che ha porto alla vita musicale del suo tempo. Meingen,
Weimar, Monaco, Berlino e Vienna, ed a queste bisogna certamente
aggiungere anche Dresda, furono le citt che videro la creazione delle sue
opere.6

Hausswald, Gunter, Richard Strauss, in La Musica, a cura di Alberto Basso, Utet,


Torino 1966, pp. 528.
6

~ 12 ~