Sei sulla pagina 1di 9

1.

Introduzione
Nella diocesi di Monreale, nella quale compresa larcipretura di Partinico nel cui paese ho
abitato per diverso tempo, nel 2012 si sono registrati diversi episodi di furti di ostie consacrate,
come quello del 7 marzo in cui furono asportate diverse particole dalla Chiesa di Ges e Maria. In
generale si sono registrati in costante aumento in Sicilia fenomeni legati ad altari saccheggiati,
pissidi danneggiate, capretti sgozzati.
Si tratta di satanismo nel vero senso della parola, di estremo fanatismo o semplicemente di
scimmiottismo ?

2. Storia e sviluppi del satanismo in Sicilia


La Sicilia rappresenta uno dei punti nevralgici del satanismo europeo e italiano. Secondo i
maggiori studiosi del fenomeno, la Rocca di Cefal, paese in provincia di Palermo, rappresenta il
quartier generale dei satanisti. Qui il poeta inglese Aleister Crowley1 fond nel 1920 labbazia di
Thelema. Si trattava di un capanno, nel pi classico stile di casolare di campagna, ubicato in localit
Santa Barbara. Le mura, le porte e tratti del pavimento del casolare erano decorati da nudi e
immagini pornografiche dipinte dallo stesso Crowley. Lo scopo di questi dipinti era di spingere il
visitatore, attraverso l'esposizione continua, all'indifferenza nei confronti del sesso. Tutto ci faceva
da cornice alle preghiere quotidiane del gruppo che nacque attorno al poeta inglese; gli adepti si
riunivano cinque volte al giorno per fare riti satanici, sacrificando animali e compiendo vere e
proprie orge spesso sotto l'effetto di droghe. Il motto legato al luogo era Fai ci che vuoi sar tutta
la legge, Amore la legge, Amore sotto la volont perch le persone libere e colte, sentono per
natura un istinto ed inclinazione che li spinge ad atti virtuosi, e li tiene lontani dal vizio, inteso
come religione2.
In realt Crowley non ritenuto un satanista nel senso stretto per via del fatto che si autodichiarava ateo e soprattutto era piuttosto spinto piuttosto verso una religione dellanticristo da una
rabbia devastante contro l'etica cristiana e la visione cristiana della vita, probabilmente impostagli
durante l'infanzia. Nonostante ci ritenuto un personaggio chiave nella storia dei moderni
movimenti che si rifanno alla magia e alloccultismo.

Aleister Crownley, pseudonimo di Edward Alexander Crowley (Leamington Spa, 12 ottobre 1875 Hastings, 1
dicembre 1947), stato un esoterista, artista e scrittore inglese. Considerato il fondatore del moderno occultismo e da
altri come la fonte di ispirazione del satanismo.
2
Cfr. A. CROWLEY, The book of the law, Samuel Weiser Incorporated, U.S.A., 1938, capitolo I versetto 5.

Lattuale mappa delle sette sataniche in Sicilia, sviluppata dal servizio antisette
dellassociazione Comunit Papa Giovanni XXIII3, vede il seguente sviluppo:

Negli scorsi anni cresciuto il numero delle sette nella provincia di Agrigento, nelle citt di
Marsala, Mazara del Vallo, Salemi, Trapani e Alcamo. Secondo la comunit Giovanni XXIII, sono
soprattutto Catania (18%) e Messina (17%) ad attirare gli adepti, seguite da Palermo (14%).
Secondo l'ultimo rapporto sul satanismo realizzato dal Telefono antiplagio, sono circa 45 le
nuove religioni attive in Sicilia; un numero abbastanza alto se paragonato alla media nazionale
e a quella del sud. Si contano infatti nel solo territorio italiano la presenza di circa 500 e nel solo
territorio meridionale 192. Ultima in ordine di tempo lUnione Satanisti Italiani (USI), fondata
l11 agosto 2010 da Jennifer Crepuscolo, una ragazza di origini liguri ma da diverso tempo
residente in Sicilia. L'USI si presenta come un nuovo movimento culturale con lobiettivo di far
conoscere alle persone la vera essenza del satanismo. Nell'ottica dell'USI, la visione dei membri su
satana e pi in generale sul satanismo controcorrente rispetto a quella comune: satana non
rappresenta il dio del male ma una divinit precristiana molto potente e giusta, in seguito poi
demonizzata dalle religioni monoteiste. Proprio in questa direzione che lUSI si vuole distinguere
dal satanismo c.d. acido, frutto di una cattiva informazione teologica, una deformazione della
realt che porta molti giovani ribelli disillusi dal mondo a venerare unentit considerata come il dio
del male, portandolo dunque ad essere non un satanista, ma semplicemente un cattivo cristiano. Il
successo di questa nuova associazione stato lampante; dopo un articolo pubblicato sul Corriere
della Sera in data 11 febbraio 2012, che ha portato l'USI e la sua fondatrice all'attenzione
dell'opinione pubblica, il blog La Mia Bolla conta 750 iscritti e 2.000 visite mensili, mentre le
presenze dell'USI sul social network Facebook supera il migliaio d'iscritti; inoltre il canale di
3

La comunit opera concretamente e con continuit dal 1973, anno in cui il fondatore, don Oreste Benzi, ha aperto la
prima casa famiglia, nel vasto ambiente dell'emarginazione e della povert. Il Servizio Antisette nasce nel 2002
dall'esigenza di attivarsi nella lotta contro il dilagante fenomeno delle sette occulte, che creano vittime e nuove forme di
schiavit nella nostra societ.

YouTube, sul quale la fondatrice inserisce video con la finalit di spiegare il suo messaggio, vede
circa 400 abbonati e quasi 90.000 visualizzazioni.
Infine nellisola si detiene il maggior numero di esorcisti ufficialmente nominati dai
Vescovi; sui circa 100 esorcisti operanti in Italia, ben 20 si trovano proprio nella terra siciliana,
senza poi contare le centinaia di esorcisti laici, medici e psicologi siciliani che operano senza il bene
placito della Chiesa. Questi numeri fanno riflettere soprattutto se si considera che su 500.000
italiani che ogni anno si rivolgono ad un esorcista, quasi il 20% vive in Sicilia4.

3. Le sette sataniche
In generale, quando si parla di sette, si parla di gruppi nei quali si ricerca di illudere la
propria natura umana attraverso un sacro ingannevole. Nellattuale conflitto in cui persistono le
grandi religioni (ebraismo, cristianesimo e islam), si registra un continuo accanimento mediatico nei
loro confronti con la conseguenza di un proliferarsi di nuove pseudo religioni, tra cui le pseudo
sette.
Tra queste, le sette occulte e pi in generale quelle sataniche sono gruppi contraddistinti
dalla pratica di rituali di magia cerimoniale e stregoneria. I proseliti sono per la maggior parte
persone caratterialmente deboli, frustati e delusi dalla vita, dalla societ, non necessariamente di
basso ceto sociale. A questi soggetti vengono prospettati le promesse pi impensabili: denaro,
potere, sesso, vita sfrenata, promesse che il Dio degli ebrei, dei cristiani e dei musulmani non
riuscirebbe a rispettare. Da adescati diventano prima reclute e poi discepoli.
Le sette sataniche possono essere suddivise in tre grandi tipologie, ricostruite sulla base
delle testimonianze rese dagli stessi adepti: quella del satanismo del nulla, ove il nulla
rappresentato da satana ma non considerato come entit spirituale; quella del non essere che si
rif al pensiero ellenistico dei sofisti5ed infine quella del satanismo luciferino, nel quale viene
professato un culto verso satana, considerato come unentit spirituale in lotta con Dio.
A questi tre va aggiunta una quarta tipologia, di recente formazione, definita dagli studiosi
come acido giovanile: una forma di satanismo nella quale satana, che sia il nulla o che sia un ente
spirituale, il promotore di una vita distorta, alternativa, estrema. definita acido in quanto le

TONDO L., Ostie rubate e altari saccheggiati. In Sicilia si rianimano le sette, in La Repubblica edizione di Palermo
del 13 marzo 2012.
5
La corrente filosofia c.d. Sofistica si svilupp in Grecia, in particolare ad Atene, a partire dalla seconda met del V
secolo a.C.. Essa prefiggeva di porre al centro della sua riflessione luomo e le problematiche relative alla morale, alla
vista sociale e politica. Tra i vari maestri di virt, emerse nel pensiero filosofico sofista quella di Socrate.

celebrazioni sono contraddistinte dalla presenza, oltre della comunione di satana, da quella degli
acidi, in particolar modo LSD256.
In realt queste forme di satanismo, che in generale mirano ad elevare spiritualmente e
materialmente luomo, tendono con il passare del tempo a manipolare e a persuadere il soggetto,
estraendolo dal mondo, dai familiari, dalle amicizie, in generale dallambiente vitale al quale si
quasi impossibilitati a ritornare poich la propria vita gestita interamente allinterno della setta7.

4. I nuovi satanisti
Soffermiamoci sul fenomeno collegato al c.d. acido giovanile; secondo il criminologo
palermitano Alfonso Terrana, l'identikit del giovane satanista un ragazzo allo sbando, senza
punti di riferimento e spesso con situazioni familiari problematiche alle spalle. A volte si
avvicinano ai rituali per emulazione. Per molti adorare il diavolo anche un modo di ribellarsi al
sistema, dalle convenzioni. Restano comunque ragazzi dal basso profilo criminale, imputabili solo
di furto e, solo nei casi pi gravi, di istigazione al suicidio8.
Il professore Tullio Di Fiore, membro del GRIS9, studia il fenomeno da dodici anni. In
relazione allescalation dei fenomeni legati al satanismo in Sicilia, lo studioso afferma che gli
ultimi fatti dimostrano quello che da un po' di tempo temevamo; le gang del Diavolo sono in
aumento nell'isola. Una volta era pi facile rintracciarli. Oggi la tecnologia complica le cose. I
capi usano internet per organizzare le cerimonie, creando dei blog dove parlare in codice con gli
adepti. Poi, per non lasciare tracce, disattivano gli account. E per ogni incontro ripetono la stessa
operazione. Gli incontri avvengono spesso in appartamenti privati, chiese sconsacrate, casolari di
campagna abbandonati, molto diffusi in Sicilia, boschi, cappelle diroccate e cimiteri 10. Come
accade per Cosa nostra, prima di iniziare un adepto, il capo si accerta che potr sempre fidarsi di

Abbreviazione di Lysergesaurediethylamid (dietilamide-25 dellacido lisergico). tra le pi potenti sostanze


psichedeliche conosciute: una dose di 25 g pu causare alterazioni delle percezione e dellumore per pi di 10 ore.
Non causa allucinazioni ma amplifica i sensi e distorce la percezione della realt.
7
Cfr. DAMATO M., Immaginario e satanismo, nuovi percorsi di identit giovanile, libreriauniversitaria.it editore,
Padova, 2009, p. 259.
8
TONDO L., Ostie rubate e altari saccheggiati. In Sicilia si rianimano le sette, tratto da La Repubblica edizione di
Palermo del 13 marzo 2012.
9
Gruppo di Ricerca e Informazione Socio-religiosa, denominato fino all'anno 2001 Gruppo di Ricerca e di
Informazione sulle Sette, un'associazione privata di cattolici, culturale e religiosa, senza scopo di lucro, costituitasi
ufficialmente il giorno 8 febbraio 1987.Lo Statuto del GRIS stato approvato il 25 settembre 1990 dalla Conferenza
Episcopale Italiana.
10
Il 12 ottobre 2005 i custodi del cimitero di San Martino delle Scale, frazione del comune di Monreale, in provincia di
Palermo, scoprirono che ignoti, durante la notte, aveva effettuato un vero e proprio raid satanico, lasciando alle loro
spalle statue di angelo mutilati, una statua di Padre Pio decapitata, crocifissi divelti e lapidi scoperchiate.
6

lui. Come la mafia non tollera i pentiti, lo stesso discorso vale per i guru, le guide spirituali. E se
qualcuno vuole ribellarsi, arrivano le minacce11.

5. Il furto di ostie
Tra i fenomeni che maggiormente si sono registrati negli ultimi periodi sicuramente figurano
i furti di ostie consacrate.
Lostia una cialda di farina di frumento, a forma circolare; la parola deriva dal termine
latino hostia e si rifarebbe alla tradizione ebraica del pane azzimo. Infatti nel capitolo dodici del
libro dellEsodo si parla delle prescrizioni impartite da Dio agli ebrei prima della fuga dallEgitto,
prescrizioni tuttora rispettate: ebbene, si parla di una cena con ingredienti ben precisi tra cui il pane
azzimo, pane non lievitato, pronto in tempo utile per permettere al popolo dIsraele di fuggire dal
faraone. Si trattava in effetti di una cena offerta in sacrificio per Dio, quel Dio che avrebbe mandato
langelo della morte durante la notte per castigare gli egiziani12.
Secondo la tradizione della Chiesa Cattolica di rito Romano e di altre Chiese cristiane,
lostia,

durante

la

celebrazione

eucaristica,

diventa,

secondo

un

evento

definito

transustanziazione, il corpo di Cristo, morto per i peccati dellumanit13. La particola che ogni
fedele riceve durante la celebrazione eucaristica o che adora durante ladorazione, contenuta
stabilmente in un tabernacolo, posto sullaltera principale o in un secondario, ma sempre ben
visibile.
Gli autori dei furti delle ostie non sono ladruncoli di strada che hanno bisogno di soldi;
infatti non ci si addentrerebbe in un luogo sacro per scardinare un tabernacolo e lascarvi una una
pisside di grande valore ed asportare la semplice ostia. Si tratta di furti su commissione: di ladri
mandati da altri soggetti che hanno ordinato il furto di particole consacrate per scopi ben precisi.
I mandanti potrebbero essere satanisti di diversi livelli. I satanisti in generale hanno la
convinzione che tutto ci che viene chiesto a satana pu essere loro donato: sesso sfrenato,
11

TONDO L., Ostie rubate e altari saccheggiati. In Sicilia si rianimano le sette, tratto da La Repubblica edizione di
Palermo del 13 marzo 2012.
12
Preso un po del suo sangue, lo porranno sui due stipiti e sullarchitrave delle case nelle quali lo mangeranno. In
quella notte ne mangeranno la carne arrostita al fuoco; la mangeranno con azzimi e con erbe amare. Non lo mangerete
crudo, n bollito nellacqua, ma solo arrostito al fuoco, con la testa, le zampe e le viscere. Non ne dovete far avanzare
fino al mattino: quello che al mattino sar avanzato, lo brucerete nel fuoco. Ecco in qual modo lo mangerete: con i
fianchi cinti, i sandali ai piedi, il bastone in mano; lo mangerete in fretta. la Pasqua del Signore! In quella notte io
passer per la terra dEgitto e colpir ogni primogenito nella terra dEgitto, uomo o animale; cos far giustizia di tutti
gli dei dellEgitto. Io sono il Signore! Il sangue sulle case dove vi troverete servir da segno in vostro favore: io vedr il
sangue e passer oltre; non vi sar tra voi flagello di sterminio quando io colpir la terra dEgitto. Questo giorno sar
per voi un memoriale; lo celebrerete come festa del Signore: di generazione in generazione lo celebrerete come un rito
perenne. Esodo 12, 7-14
13
Poi, preso un pane, rese grazie, lo spezz e lo diede loro dicendo: Questo il mio corpo che dato per voi; fate
questo in memoria di me. Luca 22,19.

ricchezza, denaro, in generale una vita di piacere che altri non posso permettersi. Satana non riesce
a soddisfare tutte le ricchezze dei suoi seguaci e pertanto in un primo momento li condiziona;
successivamente li trasforma in schiavi, facendoli cadere in uno stato peggiore di quello iniziale.
I satanisti rubano le ostie consacrate perch le utilizzano nelle loro celebrazioni; la particola
verrebbe pugnalata, altre volte calpestata e poi finita spezzata in tante parti e mischiate con liquidi
biologici di persone di ambo i sessi; in particolare per le donne, queste si devono trovare nel periodo
del ciclo mestruale. Cos facendo, si costituirebbe la c.d. comunione di satana. Anche San Paolo
parlava di comunione sacrilega nel primo libro ai Corinzi14. In questo modo si cerca di dissacrare il
corpo di Cristo per riuscire a provare il massimo del piacere e allo stesso compiacere satana.
I culti satanici sono interamente copiati dai culti divini della Chiesa cattolica, con lunica e
pi importante differenza che invece di essere offerti a Dio, al Figlio e allo Spirito Santo, sono
offerti a satana. Offendere Dio, dare culto a satana, profanare quello che di pi sacro possa esserci e
cio il Corpo e il Sangue di Cristo nelle forme del pane e del vino, comporta il riuscire ad acquistare
il benestare di satana e di ricevere quanto a lui richiesto.
I furti delle ostie consacrate e dei paramenti sacri, in origine, erano maggiormente
concentrati durante le feste mariane; negli ultimi periodi invece questi episodi si sono registrati
nellarco di tutto il tempo ordinario, senza rispettare un preciso calendario.
C da precisare inoltre che per antica tradizione, durante la messa, il sacerdote poneva
lostia consacrata alla bocca; ultimamente la dottrina ha permesso di riceverla in mano, rendendo in
questo modo pi facile, anche se non volendo, riuscire a rimetterla immediatamente in tasca per
essere successivamente utilizzata. Addirittura c una artifizio creato ad hoc: un apparecchio che
viene messo in bocca, simile ad un apparecchio odontoiatrico, permettendo alla particola di non
venire a contatto con la mucosa ma di isolarsi per poi essere prelevata.
Infine per quanto riguarda il valore di unostia consacrata, questa, rivenduta al mercato nero,
avrebbe un prezzo che oscillerebbe da 50 a 500 euro.

6. Il satanismo tra fanatismo e credenze popolari


In verit non tutti i furti di ostie sono compiuti per poter celebrare riti satanici. In alcuni casi
i furti vengono commissionati anche da maghi, fattucchiere, cartomanti che richiedono ai loro
assistiti di portare con loro oggetti sacri: non solo ostie sacre ma anche acqua e oggetti benedetti.
Il problema di fondo della Sicilia larretratezza culturale, in cui lignoranza popolare si
fonde con le credenze secolari. Per dirne una, quando una persona soffre di depressione, non si reca
14

Chi mangia e beve indegnamente il corpo del Signore, mangia e beve la sua condanna. Paolo, 1Corinzi 11,29.

dai medici ma si ricorre al mago, al guaritore, alla setta. Il pi delle volte questi percorsi alternativi,
in cui la medicina lontana anni luce, si rivelano inutili e portano a conseguenze inattese e ben pi
gravi15.
In alcune zone della Sicilia alcune credenze scellerate, nelle quali satana non centra nulla,
fanno si che per diverse ragioni un bambino, appena nato o nei mesi successivi, comincia a mostrare
segni di irrequietezza, fa pensare subito al male.
Oltretutto non si deve dimenticare che anche Cosa nostra e le diverse organizzazioni
criminali di tipo mafioso, ad oggi, nonostante le tecniche sempre pi sopraffini, attuino ancora
liniziazione del nuovo membro, basata su un rituale alquanto macabro e ombrato da un alone di
sacralit. Alla presenza di tre uomini donore viene presentato liniziato. Dopo un breve discorso, il
pi anziano dei presenti buca il dito del candidato, spesso con una foglia pungente di arancio, e
costringe a versare il sangue su una santina. A questo punto un altro uomo donore presente dar
fuoco allimmaginetta sacra e laspirante dovr tenerla in mano finch non si trasformer in cenere.
Alla fine liniziato professa il solenne giuramento: le mie carni dovranno bruciare come questa
santina se non manterr il giuramento16.

7. Conclusioni
Vivendo in Sicilia e precisamente in provincia di Palermo, in una zona compresa tra
Monreale, Corleone e Partinico, ho potuto saggiare lignoranza che regna in quei posti, ignoranza
non tanto culturale ma quanto legata alle secolari credenze popolari.
Un giorno, parlando con un uomo che frequentava un movimento religioso, mi rifer che lui
era dotato di poteri sovrannaturali. Era in grado di poter fare discernimento nelle persone tra il bene
e il male; inoltre ogni volta che aveva di fronte a se un soggetto, con la bocca chiusa faceva il segno
della croce con la lingua. Mi aveva anche riferito che secondo lui io mi sarei lasciato con mia
moglie entro un anno: la presunta profezia, se vogliamo dirla tutta alla maya, non si avverata,
anzi ho avuto un bellissimo bambino e soprattutto sono riuscito a fuggire da quel posto.
In effetti frequentando la Chiesa da diversi anni, posso riferire che non esiste in alcun modo
che un cristiano, anche con possibili manifestazioni divine, possa attuare un comportamento come
quello descritto da quella persona, soprattutto per il fatto del segno della croce con la lingua con la
15

Il 2 maggio 2003 ad Acireale, in provincia di Catania, Teresa Morreale, 64 anni, vedova, con 70 coltellate ha ucciso il
cartomante Giovanni Cesa di anni 77. Presso la sua abitazione ufficio la donna si recava da diverso tempo per curare un
malocchio.
16
Dalle Indagini relative alloperazione Nuovo Mandamento che in data 8 aprile 2013 ha portato allarresto di 37
persone che stavano organizzando il grande mandamento di Camporeale, emerso un ritorno alle tradizioni antiche, tra
cui lantico rituale delliniziazione.

bocca chiusa. In nessun caso poi qualcuno potrebbe dire cose del tipo ti lasci con tua moglie
perch il buon cristiano o anche un probabile veggente farebbe lopposto: se ci fosse qualche
problematica, ci si racchiude in preghiera e si aiuta il fratello. Eppure parecchie persone credevano
alle parole proferite da quelluomo, persone anche con una certa cultura. La credenza derivava dal
fatto che intorno a quella persona aleggiava un mistero: gatti impazziti che correvano nella sua
abitazione e si scontravano con finestre; uccelli trovati morti e cose del genere: fatti che non per
forza devono essere ricollegabili al male.
Un altro caso di cui ho un vivo ricordo relativo ad un chiacchierata che tempi addietro ebbi
con un sacerdote molto vicino a don Francesco Carlino, prete esorcista di Prizzi, paese vicino a
Corleone e conosciuto nel mondo per il tradizionale Ballo dei diavoli che nella settimana santa
richiama una moltitudine di turisti. In unoccasione, parlando dei casi di sette sataniche e di persone
che costantemente si recavano presso quellesorcista, quel prete mi disse che nella Valle dello Jato,
nella cui zona ricadono i comuni di San Cipirello, San Giuseppe Jato, Camporeale e Corleone, si
piange per il sangue versato, intendendo il sangue delle vittime della mafia. Una storia triste ma
certamente non ricollegabile neanche questa volta al male.
In effetti in quel posto della Sicilia, poco conosciuto se non per i natali dati a personaggi resi
tristemente famosi dalle storie di mafia, i vari Giovanni Brusca, Tot Riina, Bernardo Provenzano,
Domenico Raccuglia, ebbene in quei posti ho potuto toccare con mano quanto lignoranza popolare
si mescoli con le credenze secolari diventando qualcosa contro la quale la modernit e la cultura si
abbattono come su un muro. Si crede a fatti e situazioni per le quali sicuramente e nella maggior
parte delle volte non c un significato legato al maligno, a satana. Eppure ci che preoccupa che
questo accade in un periodo nel quale in ogni casa o quasi c una connessione ad Internet, ponte
aperto con il mondo e la cultura.
Questo mi fa capire come proprio in quei posti tipologie di sette sataniche o pseudosataniche attecchiscano con una certa facilit, approfittando della incredulit popolare.
Per quanto riguarda il caso specifico del furto di ostie, del quale mi sono interessato sia per
lavoro che per il fatto di frequentare le Chiese oggetto della visita da parte dei ladri, certamente non
posso escludere per un verso che vi siano collegamenti con sette o pseudo-sette sataniche. Ma per
un altro verso mi viene da pensare anche a situazioni differenti. Non a caso, ad esempio, alcune
fattucchiere e pseudo maghi praticanti magia nera necessitano di avere oggetti sacri e ostie
consacrate per i loro riti, nei quali praticano spesse volte dei malefici o fatture. Mi viene anche da
pensare a situazioni non ricollegabili n al satanismo n alla magia: sembrer strano ma alcuni anni
fa, sul sito di e-commerce Ebay, una donna inser un annuncio relativo ad unasta per vendere al
miglior offerente unostia consacrata dalla stessa ricevuta diversi anni prima durante una messa

celebrata a San Pietro. Alla fine la donna ritir lannuncio e si giustific dicendo che non aveva
fatto alcuna azione cattiva: semplicemente la donna era evangelica e quindi non credente nel fatto
che il pane e il vino diventino il Corpo e il Sangue di Cristo.
Sta di fatto che laumento di questi fenomeni sintomo di un degrado morale, culturale e
religioso in una terra quale la Sicilia che sin da epoche lontane si contraddistinta come fervente
baluardo della cristianit.
Non resta altro che invitare tutti a vigilare su questi fenomeni, siano essi religiosi, laici e Forze
dellOrdine poich se il fenomeno del satanismo di per s non costituirebbe pericolo, le possibili
devianze potrebbero comportare problematiche ben pi gravi, legate a reati quali furti, sottrazione
di persone incapaci, atti osceni, violenza sessuale e addirittura allomicidio. Non a caso proprio a
Catania unindagine condotta da personale della Questura unitamente al compartimento della
Polizia postale e delle comunicazioni ha portato alla luce una storia dai contenuti raccapriccianti.
Scene di pedosatanismo venivano girate di notte all'interno di alcune Chiese di Catania e
provincia; lautrice stata identificata in una donna catanese di quarantanni, arrestata con l'accusa
di avere abusato sessualmente del figlio di 10 anni, travestita da suora e utilizzando croci e altri
oggetti sacri. Le indagini sono partite da una setta satanica con ramificazioni in Sicilia, specializzata
nella realizzazione di video pedopornografici poi venduti a prezzi elevati su internet. Due agenti
infiltrati nella rete dei pedofili hanno scoperto in un sottolivello del web, nell'anonimato della zona
grigia di internet, cinque milioni di file divisi tra immagini e video17.

17

Cfr. articolo del 21 novembre 2012 tratto da www.lasiciliaweb.it.

Potrebbero piacerti anche