Sei sulla pagina 1di 29

155

FACOLT DI FILOSOFIA
Decano: Emmanuele VIMERCATI
PROFESSORI STABILI
BASTI Gianfranco
MANGANARO Patrizia
DI CEGLIE Roberto
MESSINESE Leonardo
KONRAD Michael VIMERCATI Emmanuele
LARREY Philip
PROFESSORI INCARICATI
ALFANO Giulio
ARIANO Chiara
CAMPODONICO Angelo
CECCHINI Antonio
DE MACEDO Francisco
DONOFRIO Giulio
FERRARO Christian
GIOVAGNOLI Raffaela
MAGNANO Fiorella
MARCACCI Flavia
MOBEEN Shahid
MVUMBI Pierre
PROFESSORI INVITATI
KRIENKE Markus
PROFESSORI A CONTRATTO
ALFIERI Francesco
PROFESSORI EMERITI
ALES BELLO Angela LIVI Antonio
SEIDL Horst

NKAFU Martin
ORSOLA Gianluca
PANGALLO Mario
PELLICCIA Valentina
PEZZELLA Anna Maria
SGUEGLIA Giuseppina
SGRECCIA Palma
SILLI Flavia
TOGNACCI Stefano
VACCAREZZA Maria Silvia
ZAFFINO Valentina

FILOSOFIA

156

OFFERTA FORMATIVA

PROGRAMMA DEGLI STUDI DI FILOSOFIA


PRESENTAZIONE:
MISSIONE DELLA FACOLT
La Facolt di Filosofia ha perseguito, in questi anni, il rinnovamento del ciclo istituzionale e della specializzazio ne e del dottorato, muovendosi sulle linee innovatrici tracciate dal
dalla Costituzione
,
Concilio Vaticano II,
Sapientia Christiana
FILOSOFIA
dallenciclica
di Giovanni Paolo II, ed, infine, del recente documenFides et ratio
to prodotto dallaCongregazione per lEducazione Cattolica
(CEC), Decreto di
Riforma degli Studi Ecclesiastici di Filosofia del 28 gennaio 2011, con conseguenti Documenti Applicativi.
Missione.Il rinnovamento ha tenuto presente un duplice scopo che la Facolt nel corso degli anni ha via via assunto. Si parla di un duplice scopo e non
di due scopi perch si tratta di due componenti di una medesima missione
della nostra Facolt.
1. La prima di queste due componenti costituita dalle esigenze degli studenti che intraprendono lo studio della filosofia in vista di una formazione integrale a sfondo teologico. necessaria, specialmente oggi, liniziazione graduale ad una riflessione che renda libero lo spazio per la Trascendenza, ovvero per la convinzione dellesistenza di Dio, come primo
Principio e ultimo Fine. Una convinzione che lessere umano pu fondare con la sua ragione, in ci seguendo la ripetuta indicazione paolina, ma
anche seguendo il sofferto cammino storico dellumanit. Questo era stato, infatti, gi intravisto dai filosofi prima di Cristo fino a considerare luomo affine a Dio; lo ricorda anche San Paolo ai filosofi dellAreopago di
Atene(Atti, 1 7, 22 ss.).
2. La seconda di queste due componenti costituita dallesigenza, comune a
tutti gli studenti, di un confronto sistematico, non erratico fra pensiero e tradizione umanistico-religiosa, e pensiero e tradizione scientifica. La Facolt
di Filosofia si caratterizza, infatti, per una consolidata tradizione metafisica
dispirazione aristotelico-tomista che riconosce il primato della metafisica e
dellontologia, nel continuo dialogo con le scienze matematiche e naturali,
per la ricerca del fondamento della logica, dellantropologia, delletica e
della religione. Com sottolineato negli stessi Statuti dellUniversit, garantito cos il sano pluralismo di metodi e di scuole, pur nei limiti di quanto stabilito negli artt. 38 e 39 della Costituzione Apostolica
Sapientia Christiana (art. 63).

OFFERTA FORMATIVA

157

MODALIT DI ATTUAZIONE

Metodo.Il metodo seguito per impostare con frutto lo studio della filosofia consi ste nellinserirla nel contesto vivo della formazione integrale dello studente a
sfondo teolo gico, favorendo cos lesigenza di pensare la fede
ossia la
cogipro posta come necessaria da SantAgostino in vista del suo accrescitatio fidei
mento. Tale in fondo anche il metodo seguito da San Tommaso specialmente nellaSomma contro i Gentili,
nella quale si presentano in primo luogo le
FILOSOFIA
verit raggiunte e raggiungibili dalla ragione, che sono i preamboli alla
fede.
Naturalmente, in una fedelt allessenza della tradizione tommasiana, le verit
raggiungibili dalla ragione filosofica che possono essere preamboli alla fede,
sono confrontate anche con quelle verit ipotetiche, attingibili alla ragione
scientifica, nellaccezione moderna del termine, al di l di false contrapposizioni ideologiche e facili concordismi di comodo. Infine, anche di alcuni misteri
propri della fede viene mostrato come la ragione, pur non potendo offrire al
riguardo argomenti apodittici, pu tuttavia illustrarli con similitudini e difenderli dai detrattori, mostrando linconsistenza delle loro argomentazioni.
Lattuazionedi tale programma prevede opportuni e frequenti contatti, con i
Docenti interessati della Facolt di Teologia e di altre Facolt di Filoso fia, mediante colloqui e incontri personali, ed un inserimento di insegnamenti teologici nello svolgimento del primo biennio del Ciclo Istituzionale, stabilendo le
premes se di quel contatto vivo e di quella collaborazione tra le due Facolt
auspicati dai documenti sopra menzionati. Questa fraterna collaborazione ha
portato alla stesura di un Programma di Studi concordato per il Biennio che
prepara al Corso Teologico. Allo stesso modo, la Facolt sempre stata attenta al confronto con gli specialisti delle altre diverse discipline, anche scientifiche, invitandoli a tenere lezioni e seminari intensivi a livello del ciclo di specializzazione, e altres organizzando per tutti, ogni anno, Convegni Internazionali, accogliendo, per tali eventi, ricercatori e scienziati provenienti da ogni
parte del mondo.
Pubblicazioni. La rivistaAquinasdella nostra Facolt, che vanta oltre cinquantanni di attivit, testimone del dibattito filosofico, oggi intende pre sentare la ricerca dei docenti della Facolt e offrire spazio ai Colleghi delle
Universit statali ed ecclesiastiche. Lo sforzo va nella direzione di aprirsi al
dialogo per imparare e assimilare, ma anche per orientare una ragione oggi considerata debole per il fallimento del progetto moderno di renderla un
sostituto delle convinzioni di fede , ancorando la speranza dellessere umano ai due pilastri dellesistenza di Dio creatore delluniverso, e della dignit
della perso na umana con la sua immortalit, intelligenza e libert. In continuit con un lavoro di ricerca e di dialogo propriamente universitario, la Facolt
ha creato la Collana
che tratta alcuni dei grandi temi del
Dialogo di filosofia
nostro tempo. Essa cura anche la pubblicazione di trattati e di manuali delle

158

OFFERTA FORMATIVA

discipline impartite nel biennio istituzionale, come sussidio didattico e come


documentazione del lavoro di ricerca svolto dai docenti.
Programmi.Com facile rilevare dalla distribuzione delle discipline, mantenuto nella sua integrit lorganigramma dei corsi filosofici fondamenta li, in
cui sono evidenziati, nel ciclo istituzionale, corsiTeologia
come naturale
e Fidove lineliminabile apertura alla Trascendenza e al Salosofia della religione,
cro della ragione e della mente umane ricevono adeguata e consistente illustrazione. Per gli studenti del Biennio Teologico sono inseriti anche dei Corsi
FILOSOFIA
Introduttivi alla Teologia, come richiesto dal Documento di Riforma della CEC.
Allo stesso tempo, gli studenti sono aiutati ad instaurare un confronto approfondito e non episodico con il pensiero scientifico moderno, in prospettiva
storica, teoretica e metodologica grazie a corsi
comedel pensiero scienStoria
e i due corsi diLogicadove uno
tifico, Filosofia della natura e della scienza,
spazio viene lasciato allinsegnamento dei rudimenti della logica simbolica, sia
nella forma della
per le discipline scientifiche, che della
logica matematica,
(logiche modali
e intensionali
) per le discipline umanistiche.
logica filosofica
Infine, il Terzo Anno del Corso di Laurea Triennale dedicato essenzialmente agli studi
completando cos la formazione
storico-politici e estetico-letterari,
di base dello studente con queste altre, essenziali, componenti della cultura
umanistica. In sintesi, questa doppia e complementare apertura della riflessione filosofica, verticale verso la dimensione religiosa del pensiero e della vita, e orizzontale verso la ricerca e la pratica del pensiero scientifico, da una
parte, e la cultura storico-letteraria dallaltra, approfondita nel ciclo specialistico, determinando i due indirizzi di specializzazione
di del pensiero
Storia
e di Ontologia ed etica del pensiero scientifico.
Caratterifilosofico e religioso
stica comune di questi due indirizzi lapprofondimento dei corsi filosofici
fondamentali nella prospettiva della multiculturalit e della multidisciplinarit,
ma anche lattenzione specifica alla componente pedagogica dellinsegnamento filosofico. In tal modo abbiamo voluto valorizzare il fatto che la licenza in
filosofia, sia nellordinamento ecclesiasticolicentia
come docendi,
sia nellordinamento civile come
abilita non solo alla ricerca, ma inlaurea magistrale,
nanzitutto allinsegnamento della filosofia. Unattenzione questa che si era venuta smarrendo, ma che proprio la provenienza degli studenti del secondo ciclo da differenti itinerari culturali e tradizioni di pensiero aveva reso particolarmente urgente negli ultimi anni.
Infine, come richiesto dal Documento di Riforma, partico Le lingue classiche.
lare attenzione sar dedicato allapprendimento delle lingue classiche in
particolare latino e greco a diversi livelli di apprendimento, offerti in modalit inter-facolt, in modo che ad essi possano accedere gli studenti di qualsiasi facolt, ma in particolare quelli di filosofia. Il fine, infatti, di far s che
gli studenti possano accedere direttamente ai testi classici, in particolare gli
studenti candidati al Sacerdozio.

OFFERTA FORMATIVA

159

ORDINAMENTO DIDATTICO

1. STRUTTURA FORMATIVA
LUniversit Lateranense, in quanto Universit Pontificia e quindi la Facolt di
Filosofia al suo interno segue gli ordinamenti didattici dello Stato Vaticano che
prevedono 3 cicli di studio:
1. Ciclo Istituzionale, per il conseguimentoBaccalaureato
del
(Bain Filosofia
, BA)
chelor of Arts
2. Biennio di Specializzazione, per il conseguimento Licenza
della
in Filosofia FILOSOFIA
(Master of Arts, MA
)
3. Dottorato, per il conseguimentoDottorato
del
(PhD)
di Ricerca in Filosofia
2. OFFERTA FORMATIVA
1. CICLO ISTITUZIONALE (Primo Ciclo). A partire dallA.A. 2012-13, si svolge in tre
anni e si conclude con il conseguimento del primo grado accademico
Bac- (
calaureato,BA), per un numero di crediti totali (180 CFU) equivalenti a quelli richiesti per la
e per quellaItaliana(180 CFU).
Laurea Triennale Europea
Durante questo primo ciclo prevalgono le lezioni magistrali, volte a offrire agli
studenti una visione panoramica sia della filosofia teoretica, sia della sto ria
della filosofia. Particolare importanza viene riservata alla lettura dei testi, guidata dai Professori e/o dai
Tutor. Gli studenti sono introdotti al metodo scientifico mediante lavori scritti e la partecipazione attiva a Seminari e Convegni
di studio. In particolare, 18 dei 180 crediti totali del triennio sono riservati a
queste particolari attivit. Lammontare di 180 crediti costituisce lammontare
sono
minimorichiesto per il conseguimento del grado. Gli studentiinvitati
con lacquisizione di ulteriori cread aumentare il proprio credito formativo
diti che potranno valorizzare durante il proseguo della loro carriera accademica e professionale.
In base al suddetto documento della CEC, a partire dallA.A. 2012-13, per accedere al programma di studi della Facolt di Teologia, sufficiente seguire
un bienniodi studi filosofici,
del Programcorrispondente ai primi due anni
ma di Studi del Baccellierato in Filosofia, che porta al conseguimento di un
per totali 120 crediti CFU. Il Certificato non ha
Certificato di Studi Filosofici,
valore di Grado Accademico.
I 120 crediti CFU minimi maturati nel biennio istituzionale della Facolt di Filosofia consentono non solo laccessoFacolt
alla
delle universit
di Teologia
ecclesiastiche, ma anche
di una Laurea Triennale Italialaccesso al terzo anno
na affine. Infatti, i 120 crediti possono essere riconosciuti presso altre Universit ed Atenei. In particolare, la Facolt di Filosofia della PUL ha stipulato una
convenzione con la Facolt di Filosofia dellUniversit Cattolica di Milano, ed
un accordo con la Facolt di Filosofia dellUniversit Tor Vergata di Roma.

160

OFFERTA FORMATIVA

Ai fini del conseguimento di una Laurea Triennale italiana europea, ovvero delliscrizione ad una Laurea Magistrale italiana o europea, obbligatorio conseguire anche il Patentino Europeo ECDL (European Computer
Driver License) di informatica richiesto in Europa. A tale scopo stato istituito allUniversit Lateranense un corso ECDL a partire dallanno 20132014.
2. BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE (Secondo Ciclo). E finalizzato al conseguimento
di unabilit effettiva alla ricerca e allinsegnamento superiore della filosofia,
FILOSOFIA
e porta allottenimento del secondo grado accademico
(
Licenza,MA).
A partire dallA.A. 2009-10 il Biennio di Specializzazione in Filosofia assume
un numero di crediti totali (120 CFU) equivalenti a quelli richiesti
per la
Laue per quellaItaliana (120 CFU), per un totale, fra il
rea Magistrale Europea
Primo e il Secondo Ciclo, di 300 crediti CFU.
A partire dallA.A. 2014-15, i crediti totali (300 CFU) acquisiti mediante il conseguimento della
, con laggiunta di un congruo numeri di
Licenza in Filosofia
crediti ulteriori (da 30 CFU in poi), consentono, per un accordo con la Facolt di Filosofia dellUniversit Tor Vergata di Roma, laccesso al Secondo Anno
dellaLaurea Magistrale Italiana in Filosofia
presso quella Facolt
.
I due indirizzi, in cui il corso di specializzazione in Filosofia alla PUL si articola e che possono essere scelti dagli studenti, formano
al cultudialogo
, e frale discipline scientifiche ed umarale frale diverse religioni e filosofie
. Simili competenze sono sempre pi richieste, non solo a livello ecnistiche
clesiale, ma anche a livello civile, professionale e occupazionale, da istituzioni pubbliche e private, nazionali e internazionali, della nostra
societ
.
multiculturale
1. Indirizzo di storia della filosofia e del pensiero religioso.
Mette a confronto
la storia del pensiero filosofico occidentale e la storia del pensiero religioso cristiano, ebraico, islamico africano e orientale.
2. Indirizzo di ontologia ed etica del pensiero scientifico
. Affronta in maniera
sistematica la relazione fra indagine scientifica, ontologica ed etica tanto sul
piano teoretico in generale, quanto su quello delle discipline applicative fisiche e biologiche.
Punto culminante finale del lavoro di ricerca personalizzato dello studente sar la preparazione e la discussione della
che insieme all
tesi di licenza
esame
varranno ben 27 dei 120 crediti totali del corso di
finale di sintesi filosofica
laurea specialistica.

OFFERTA FORMATIVA

161

in una Facol Ai fini del conseguimento successivo della


Laurea Magistrale
t Italiana o Europea di Filosofia, obbligatorio di conseguire anche
Pa- il
tentino Europeo ECDL (European Computer Driver Licence) di informatica,
richiesto in Europa. A tale scopo un corso ECDL stato istituito alla PUL, a
partire dallAnno Accademico 2013/14. Tale corso consente il conseguimento di 3 CFU aggiuntivi, rispetto ai 300 totali richiesti per il conseguimento
della Licenza.

FILOSOFIA
3. TRIENNIO DEL DOTTORATO (Terzo Ciclo). A partire dallA.A. 2012-13, in ottemperanza a quanto richiesto dal succitato Documento di Riforma della
Ci-CEC, il
diviene triennale, assumendo la forma di un Dottorato di Riclo di Dottorato
cerca. Esso porta al conseguimento del massimo grado accademico (PhD).
Consiste in un triennio dedicato alla ricerca e allelaborazione della Tesi di
Laurea Dottorale, secondo uno schema approvato da unapposita Commissione, presieduta dal Decano. Il Piano di Studi per il Dottorato deve contenere
un numero di crediti CFU totali non inferiori a 30, conseguibili mediante partecipazione a specifici
ed, eventualmente,
Seminari di Ricerca del Dottorato
ad un certo numero di corsi ed esami da sostenere, in base alla storia accademica e ad eventuali debiti formativi del singolo dottorando.

162

PIANI DI STUDIO

CICLO ISTITUZIONALE
Piano di Studi del Programma Filosofico Triennale (180 CFU)
I Anno
11111 Metodologia
50413 Introduzione alla filosofia
50103 Storia della filosofia antica
50102 Antropologia filosofica
FILOSOFIA
50602 Logica I
50105 Storia della filosofia medievale
50104 Filosofia della conoscenza
50916 Etica generale
50204 Filosofia della religione
Seminario
4 Corsi Complementari
Per chi non proviene da studi filosofici:
50600 Introduzione storia filosofia
2 Corsi complementari

CFU
3
3
6
6
3
6
6
6
6
3
12
60 CFU

Professore
Sabetta
Alfieri
Vimercati
Campodonico
Larrey
DOnofrio
Larrey
Konrad
Di Ceglie

6
6
60 CFU

Silli

II Anno
50620 La filosofia di S. Agostino e la Patristica3
50917 Etica speciale
6
50918 Metafisica
6
50203 Storia della filosofia moderna
6
50207 Storia della filosofia contemporanea
6
50101 Filosofia della natura e della scienza
6
50208 Teologia naturale
6
50609 Logica II
3
50598 Logica III
3
3 Complementari
9
2 seminari
6
60 CFU
III anno
50613 Metafisica e Pensiero Moderno
50927 Questioni di Antropologia Filosofica I
50666 Questioni di Antropologia Filosofica II
20101 Filosofia del Diritto
50596 Storia delle Dottrine politiche
50597 Logica e Diritto
50664 Filosofia del Linguaggio II

6
3
3
6
6
6
6

DOnofrio
Konrad
Ferraro
Messinese
Manganaro
Basti
Pangallo
Basti
Basti

Messinese
De Macedo
Vaccarezza
DAgostino
Alfano
Basti-Ariano
Manganaro

PIANI DI STUDIO

A scelta una storia:


10125 Storia medievale (St. della Chiesa I)
10136 Storia moderna (St. della Chiesa II)
Crediti Aggiuntivi (AFE)
Tesina e Discussione Finale

163

10
10

De Palma
Chenaux

9
5
60 CFU

FILOSOFIA

CORSI COMPLEMENTARI A SCELTA


I anno
CFU
50618 Platone e Aristotele
3
50549 Storia del pensiero scientifico I
3
50655 Anselmo dAosta e la conoscenza di Dio3
70003 Lingua Latina III
3

Professore
Zaffino
Marcacci
Pelliccia
Orsola

II anno
50439 Filosofia delleducazione
50403 Elementi di psicologia
50351 Fenomenologia della religione I
50550 Storia del pensiero scientifico II
50919 Storia della filosofia africana
70008 Lingua Greca II

Pezzella
Tognacci
Mobeen
Marcacci
Nkafu
Orsola

3
3
3
3
3
3

CREDITI AGGIUNTIVI AFE (ATTIVIT FORMATIVE ELETTIVE)


Possono essere ottenuti mediante:
due lavori scritti obbligatori di argomento a scelta
3
Frequenza certificata corsi di lingue
3
Ottenimento del patentino informatico ECDL 3
Mediante partecipazione a congressi, workshop, altre attivit formative certificate
e autorizzate dal Decano.
LINGUE ANTICHE
Per chi non ha studiato lingue antiche alle Superiori, sono richiesti obbligatoriamente la frequenza, e il superamento dei relativi esami, dei corsi di:
70002 Latino I
3
Orsola
70003 Latino II
3
Orsola
70001 Greco I
3
Orsola
LINGUE MODERNE
E richiesta la conoscenza certificata di 1 lingua moderna (inglese, francese, tedesco, spagnolo).

164

PIANI DI STUDIO

Piano di Studi del Programma Filosofico-Teologico Biennale


I Anno
11111 Metodologia
11112 Introduzione alla teologia
50413 Introduzione alla filosofia
50103 Storia della filosofia antica
50102 Antropologia filosofica
50602 Logica I
FILOSOFIA
50105 Storia della filosofia medievale
50104 Filosofia della conoscenza
50916 Etica generale
50204 Filosofia della religione
1 Corso Complementare
Per chi non proviene da studi filosofici:
50600 Introduzione storia filosofia
Nessun corso complementare
II anno
11121 Teologia fondamentale
50917 Etica speciale
50918 Metafisica
50203 Storia della filosofia moderna
50207 Storia della filosofia contemporanea
50101 Filosofia della natura e della scienza
50208 Teologia naturale
50609 Logica II
50538 Filosofia del Linguaggio I
2 Complementari
1 Seminario

3
Sabetta
10
ak
3
Alfieri
6
Vimercati
6
Campodonico
3
Larrey-Basti
6
DOnofrio
6
Larrey
6
Konrad
6
Di Ceglie
3
58 CFU
6
Silli
61 CFU
10
Lorizio
6
Konrad
6
Ferraro
6
Messinese
6
Manganaro
6
Basti
6
Pangallo
3
Basti
3
Manganaro
6
3
60 CFU

2 Lavori scritti esterni ai seminari nel biennio 3 CFU


CORSI COMPLEMENTARI PROPRI
50439 Filosofia delleducazione
50403 Elementi di psicologia
11181 Archeologia cristiana
11182 Arte sacra
ALTRI CORSI COMPLEMENTARI
(A scelta fra quelli del triennio filosofico)

3
3
3
3

Pezzella
Tognacci
Mazzoleni
Mariani

PIANI DI STUDIO

165

LINGUE ANTICHE
Per chi non ha studiato lingue antiche alle Superiori, sono richiesti obbligatoriamente la frequenza, e il superamento dei relativi esami, dei corsi di:
70002 Latino I
3 CFU
Orsola
70003 Latino II
3
Orsola
70001 Greco I
3
Orsola

LINGUE MODERNE
FILOSOFIA
E richiesta la conoscenza certificata di 1 lingua moderna (inglese, francese,
tedesco, spagnolo).
3 CFU
SEMINARI COMUNI AI DUE PROGRAMMI DI STUDI
CFU
55220 Fede e ragione in Tommaso dAquino 3
55189 Il problema filosofico del dolore e della morte 3
55221 Questioni di etica della tecnica e dei mass-media
55196 Nietzsche, il nihilismo e il cristianesimo3
55092 Etica Politica
3
55128 Lettura epistemologica di Fides e Ratio 3
55216 Propedeutica filosofica
3
55217 Lettura di testi filosofici
3

PROFESSORE
Di Ceglie
De Macedo
3Krienke
Cecchini
Alfano
Larrey

TABELLA DI CONGRUENZA COL CORSO DI LAUREA TRIENNALE ITALIANO


Riportiamo, anche per comodit di calcolo, una tabella di congruenza fra il
nostro Triennio Istituzionale e il triennio del Corso di Laurea Triennale italiano, suddividendo i nostri corsi secondo
definii settori scientifico-disciplinari
ti dal Ministero della Pubblica Istruzione e dellUniversit per il Corso di Laurea in Filosofia Italiano.
Nellultima colonna a destra sono indicati in grassetto i CFU totali (CFU tot.)
fra quellidisponibili(CFU disp.) per ciascun
da scegliere a cura dello studente
(i CFU della penultima colonna) per ottenere i 180
tipo di attivit formativa
CFU necessari per il Baccellierato Ecclesiastico e/o la Laurea Triennale Italiana in Filosofia.

PRIMO ANNO
ATTIVIT FORMATIVE
Attivit formative:
Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari

Di base

FILOSOFIA

Storia della filosofiaM-FIL/06 - Storia della filosofia I


50600 Introduzione alla storia della filosofia
M-FIL/07 - Storia della filosofia antica
50103 Storia della filosofia antica
50618 Platone e Aristotele
M-FIL/08 - Storia della filosofia medievale
50105 Storia della filosofia medievale
50655 Anselmo dAosta e la conoscenza
naturale di Dio
Istituzioni di filosofia
M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza I
50602 Logica I

Caratterizzanti

Filosofia morale,
M-FIL/01 - Filosofia teoretica I
politica e teoretica 50413 Introduzione alla filosofia
50102 Antropologia filosofica
50104 Filosofia della conoscenza
50204 Filosofia della religione
M-FIL/03 - Filosofia morale I
50916 Etica generale
Filosofia e storia
della scienza

M-STO/05 - Storia d. scienze e d. tecniche


50549 Storia del pensiero scientifico I

CFU CFU
disp. tot.

6
6
3
27
6
3

3
6
6
6

27

11111 Metodologia (corso obbligatorio)


Affini o integrativeSeminari e Laboratori
55092 Etica politica
3
55128 Lettura epistemologica di Fides et ratio 3
55189 Problema filosofico del dolore
3
55196 Nietzsche, il nichilismo e il cristianesimo 3
55221 Questioni di etica della tecnica
3
55220 Fede e ragione in Tommaso dAquino
3

Ulteriori conoscenze linguistiche, abilit


Altre (art. 10,
comma 1, lettera f) informatiche, seminari, convegni, ricerche, etc. 3
TOTALE

Di cui 15 CFU a scelta dello studente

60

PIANI DI STUDIO

167

SECONDO ANNO
ATTIVIT FORMATIVE
Attivit formative:
Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari
Di base

Caratterizzanti

Storia della filosofiaM-FIL/06 - Storia della filosofia II


50203 Storia della filosofia moderna
50207 Storia della filosofia contemporanea
50919 Storia della filosofia africana
Filosofia teoretica M-FIL/01 - Filosofia teoretica II
50918 Metafisica
e morale
50208 Teologia naturale
M-FIL/03 - Filosofia morale II
50113 Etica Speciale
50351 Fenomenologia della religione I
Filosofia e storia
della scienza

Psicologia e
pedagogia

Affini o integrativeSeminari e
Laboratori

Altre(art. 10,
comma 1, lettera f)
TOTALE

M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza II


50101 Filosofia della natura e della scienza
50609 Logica II
50598 Logica III
M-STO/05 - Storia d. scienze e d. tecniche
50550 Storia del pensiero scientifico II
M-PSI/01 Psicologia generale
50403 Elementi di psicologia
M-PED/01 Pedagogia generale
50439 Filosofia delleducazione

CFU CFU
disp. tot.
6
6
3

15

6
6
6
3

6
3
3
3

39

3
3

55092 Etica politica


3
55128 Lettura epistemologica di Fides et ratio 3
55189 Problema filosofico del dolore
3
55196 Nietzsche, il nichilismo e il cristianesimo 3
55221 Questioni di etica della tecnica
3
55220 Fede e ragione in Tommaso dAquino
3

Ulteriori conoscenze linguistiche, abilit informatiche,


seminari, convegni, ricerche, etc.
3

Di cui 15 CFU a scelta dello studente

60

FILOSOFIA

168

PIANI DI STUDIO

TERZO ANNO
ATTIVIT FORMATIVE
Attivit formative:
Ambiti disciplinari Settori scientifico-disciplinari
Di base

FILOSOFIA

Filosofia teoretica M-FIL/01 - Filosofia teoretica III


50613 Metafisica e pensiero moderno
e del linguaggio
M-FIL/05 - Filosofia e teoria dei linguaggi
50664 Filosofia del linguaggio II

Filosofia morale
e del diritto

Caratterizzanti
Discipline
Storiche

M-FIL/03 - Filosofia morale III


50927 Questioni di Antropologia Filosofica I
50666 Questioni di Antropologia Filosofica II
IUS/20 Filosofia del diritto
20101 Filosofia del Diritto
50597 Logica e Diritto
M-STO/01 Storia Medievale
10125 Storia medievale (St. della Chiesa I)
M-STO/02 Storia Moderna
10136 Storia moderna (St. della Chiesa II)
SPS/02 Storia delle dottrine politiche
50596 Storia delle Dottrine politiche

Tesina e Discussione
Per la prova finaleEsame Finale
e per la conoscenza
della lingua
Ulteriori conoscenze linguistiche, abilit informatiche e relazionali,
straniera
comma1, lettera f)tirocini, etc.
TOTALE

Di cui 14 CFU a scelta dello studente

CFU CFU
disp. tot.
6

12

3
3
18
6
6

10
10

16

6
5

14
60

PIANI DI STUDIO

169

4. CICLO DELLA LICENZA


Programma degli Studi di Licenza Biennale

OFFERTA FORMATIVA
Il Biennio di specializzazione (secondo ciclo):
E finalizzato al conseguimento di unabilit effettiva alla ricerca e allinsegnamento superiore della filosofia;
Porta allottenimento del Secondo Grado Accademico (Licenza, MA); FILOSOFIA
didatticamente organizzato in due indirizzi di studio e di ricerca (Storia del
pensiero filosofico e religioso e Ontologia ed etica del pensiero scientifico);
cos suddivisi:
Richiede il conseguimento almeno
di
120 crediti CFU
a. Corsi di insegnamento (CFU 75):
ai due indirizzi. Il numero di CFU
Suddivisi incorsi comunie corsi specifici
da conseguire in corsi comuni e specifici
, come
varia per ciascun indirizzo
indicato nelle tabelle seguenti, relative a ciascun indirizzo. Questi valori possonoessere modificati
in sede di definizione del piano di studi personalizzato per ciascuno studente, con lapprovazione del Decano.
b. Seminari avanzati (CFU 12)
Nel biennio lo studente deve seguire
2 seminari/laboratori di ricerca avanzati, ciascuno di 6 CFU, suddivisi per ambiti disciplinari, secondo i due indirizzi di studio.
e trattazione dellargomento, pro Si tratta diseminari avanzatiesposizione
(
gettazione della ricerca, discussione dei contributi individuali, preparazione
metodologica alla tesi di laurea) e richiedono ciascuno
unelaborazione scritsviluppata,
di licenza.
ta finale della ricerca
propedeutica alla tesi
c. Altre attivit accademiche (CFU 6)
a seminari e convegni per la ricerca, de Partecipazione attiva e documentata
finita in sede di definizione/modifica del piano di studi, con lapprovazione
del Decano.
inclusi eventuali e
Attivit propedeutiche alla didattica e allinsegnamento,
documentati tirocini ed esperienze dinsegnamento e/o la frequenza e lesame dellapposito corso
(50645).
Istituzioni di Pedagogia
d. Tesi di licenza ed esame finale (27 CFU)
viene riconosciuta im Allelaborazione e alla difesa della tesi finale di licenza
portanza essenziale (15 CFU), in quanto momento di sintesi e di espressione
delle capacit di ricerca, delle conoscenze e delle competenze acquisite dallo studente.
(9 + 3 CFU). Oltre alla prova della conoscenza di due lingue
Lesame finale
moderne (3 CFU, cfr. infra), lesame finale di licenza si compone di due par-

170

PIANI DI STUDIO

ti, opportunamente distanziate nel tempo:


1. Esame De Universa Philosophia.
Esso volto ad accertare la padronanza
da parte dello studente della materia filosofica nella sua globalit.
2. Discussione della tesi di licenza
. Verr ammesso a questa seconda parte dellesame finale di licenza solo lo studente che avr superato la prima parte
dellesame stesso
De Universa Philosophia.
AMMISSIONE AL BIENNIO
Al Biennio di specializzazione sono ammessi gli studenti che abbiano conseFILOSOFIA
guito il Baccalaureato in Filosofia con una media dei voti di profitto
non ine/o votazione equivalente, se proveferio re a venticinque trentesimi (25/30)
nienti da altra facolt. A partire dallAnno Accademico 2009-10, la media dei
voti ottenuti alla PUL viene calcolata ponderata sul numero dei crediti, come
nello standardinternazionale. Ovvero ciascuna votazione viene moltiplicata
per il numero dei crediti CFU del relativo corso/attivit accademica e la somma totale delle votazioni cos ottenute, viene diviso per il numero totale dei
crediti CFU (120, nel caso del biennio, sia istituzionale che di licenza).
PIANI DI STUDIO
, lo
Allinizio di ognuno dei due anni accademici,
entro i termini prescritti
studente tenuto a compilare sullapposito modulo il proprio piano di studio. Per lapprovazione del piano di studio necessario che esso sia elaborato dallo studente in accordo con i professori della commissione
ad hocdesignata dal Consiglio di facolt presieduto dal De cano. Non si accettano variazioni al piano di studio se non entro i primi quindici giorni del semestre
rispettivo.
Inoltre si richiede che lo studente dimostri di possedere:
1. La conoscenza (= lettura e comprensione) di una lingua classica:
latino o
greco.Per tale conoscenza lo studente pu seguire un corso gi esi stente
nella facolt o nelluniversit, che si conclude con unscritto
esamee orale.
2. La conoscenza (= lettura e comprensione) di due lingue moderne oltre la
propria. Per lingue moderne si intendono: italiano, francese, spagno lo, inglese e tedesco. Per tale conoscenza lo studente pu seguire uno dei corsi gi esistenti concludendo con un esame scritto e orale. Inoltre, allinizio
del secondo anno lo studente dovr dimostrare la conoscenza delle due lingue scelte con una specifica prova su un testo filosofico che verr determinato allatto delliscrizione dal Decano.
Allinizio del secondo anno, entro il 15 dicembre, lo studente stabilisce, daccordo con un professore, il tema della dissertazione scritta da compi larsi secondo le norme vigenti e sottoporr il tema e il nome del relatore allapprovazione del Decano che, oltre ad approvarli, proporr al candidato i nomi di
due professori correlatori che dovranno affiancare il professore relatore durante la preparazione del lavoro di dissertazione da parte dello studente.

PIANI DI STUDIO

171

CORSI COMUNI AI DUE INDIRIZZI


CFU
Discipline Storiche
50921 Questioni di Storia della filosofia antica 6
50658 Questioni di Storia della filosofia medievale I 3
50659 Questioni di Storia della filosofia medievale II 3
50922 Questioni di Storia della filosofia moderna
6
50923 Questioni di storia della filosofia contemporanea

Professore
Vimercati
DOnofrio
Magnano
Messinese
6Manganaro

FILOSOFIA

Disicipline teoretiche:
50924 Questioni di logica e ontologia formale
50660 Questioni di metafisica I
50661 Questioni di metafisica II
50925 Questioni di filosofia della conoscenza
50926 Questioni di etica
50927 Questioni di antropologia filosofica I
50666 Questioni di antropologia filosofica II
50637 Questioni di filosofia della religione
50643 Istituzioni di filosofia politica

6
3
3
6
6
3
3
6
6

Basti
Pangallo
Ferraro
Larrey
Konrad
De Macedo
Vaccarezza
Di Ceglie
Alfano

Discipline pedagogiche
50645 Istituzioni di pedagogia

Pezzella

Prova finale
Test di conoscenza di due lingue moderne
Esame finale
Tesi di laurea e discussione

3
9
15

INDIRIZZO DI STORIA DELLA FILOSOFIA E DEL PENSIERO RELIGIOSO


CFU
Discipline Specifiche
50639 Pensiero e religione ebraici*
6
50640 Pensiero e religione islamici
6
50641 Pensiero e religione africani
6
50642 Pensiero e religioni orientali*
3
50928 Fenomenologia dellesperienza religiosa3 II
50591 Plotino e il neoplatonismo
6
50592 Leibniz e il rapporto tra metafisica e logica*
6
50593 Kant e lidealismo trascendentale*
6
50595 Henri Bergson e lo spiritualismo del 900*
6
50665 La filosofia di Blondel
6

Professore
Kajon
Mobeen
Nkafu
Lee
Mobeen
Vimercati
Sgueglia
Pera
Silli
Silli

Seminari Avanzati e Laboratori


55204 Filosofia teoretica I
55210 Filosofia della religione*

Mvumbi
Krienke

6
6

172

PIANI DI STUDIO

INDIRIZZO DI ONTOLOGIA ED ETICA DEL PENSIERO SCIENTIFICO


CFU
Discipline Specifiche
50930 Questioni di storia del pensiero scientifico
6
50931 Q.ni di filosofia della scienza I: Cosmologia
6
50929 Q.ni di filosofia della scienza II: Neuroscienze* 6
50663 Questioni di ontologia sociale
6
50597 Logica e diritto
6
50648 Questioni di bioetica
6

Professore
Marcacci
Basti-Marcacci
Basti-Marcacci
Giovagnoli
Basti-Ariano
Sgreccia

FILOSOFIA

Seminari Avanzati e Laboratori


55205 Fil. Teoretica II*
55207 Logica e filosofia della scienza

6
6

Ferraro
Sgueglia

I corsi contrassegnati con lasterisco (*) non sono attivi nellA.A. 2014-15, essendo offerti con cadenza biennale.

PIANI DI STUDIO

173

TABELLE DEI CORSI PER INDIRIZZO DI SPECIALIZZAZIONE


Riportiamo, anche per comodit di calcolo, una tabella di congruenza fra il
nostro biennio di Licenza e il biennio del Corso di Laurea Magistrale italiano,
suddividendo i nostri corsi secondo
definiti dal
i settori scientifico-disciplinari
Ministero della Pubblica Istruzione e dellUniversit.
Nellultima colonna a destra sono indicati in grassetto i CFU totali (CFU
da tot.)
fra quellidisponibili(CFU disp.) per ciascun
scegliere a cura dello studente
tipo
(i CFU della penultima colonna) per ottenere i 120 CFU nedi attivit formativa
cessari per la Licenza Ecclesiastica e/o la Laurea Magistrale Italiana in FILOSOFIA
Filosofia.
Ricordiamo che per poter accedere al secondo anno della Laurea Magistrale
della Facolt di Filosofia dellUniversit Tor Vergata sono richiesti altri 30 CFU
aggiuntivi, oltre i 120 della Licenza Ecclesiastica, di cui almeno 10 di Discipline Storiche.
Indirizzo di Storia della filosofia e del pensiero religioso
ATTIVIT FORMATIVE
Attivit formativeAmbiti disciplinari Corsi per Settori scientifico-disciplinariCFU CFU
disp. tot.
Discipline ComuniStoria della filosofiaM-FIL/07 - Storia della filosofia antica I
50921 Questioni di Storia della filosofia antica 6
M-FIL/08 - Storia della filosofia medievale
50658 Q.ni di Storia della filosofia medievale I 3
50659 Q.ni di Storia della filosofia medievale II 3
M-FIL/06 - Storia della filosofia I
50922 Questioni di Storia della filosofia moderna6
M-FIL/06 - Storia della filosofia II
50923 Q.ni di storia della filosofia contemporanea
6
Filosofia e storia
della scienza

M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza


50924 Questioni di logica e ontologia
formale

Filosofia teoretica, M-FIL/01 - Filosofia teoretica I


50660 Questioni di metafisica I
morale e del
50661 Questioni di metafisica II
linguaggio
50925 Questioni di filosofia della conoscenza
M-FIL/03 - Filosofia morale I
50926 Questioni di etica
50927 Questioni di antropologia I
50666 Questioni di antropologia II
50637 Questioni di filosofia della religione
SPS/01 Filosofia politica
50643 Istituzioni di filosofia politica

24

3
3
6

21

6
3
3
6
6

174

PIANI DI STUDIO

Discipline
Specifiche

M-FIL/07 - Storia della filosofia antica II


50591 Plotino e il neoplatonismo (Vimercati) 6
M-FIL/06 - Storia della filosofia III
50592 Leibniz e il rapporto tra metafisica e logica*
6
50593 Kant e lidealismo trascendentale*
6
50665 La filosofia di Blondel
6
M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche
50639 Pensiero e religione ebraici*
6
50640 Pensiero e religione islamici
6
50641 Pensiero e religione africani
3
50642 Pensiero e religioni orientali*
6
50928 Fenomenologia della religione II
3
SPS/01 - Filosofia politica
50643 Istituzioni di Filosofia politica
6

FILOSOFIA

Affini e
integrative

M-FIL/01 - Filosofia teoretica II


Seminari avanzati 55204 Filosofia Teoretica I
e laboratori
M-FIL/03 - Filosofia morale II
55210 Filosofia della Religione*
Per la prova finale Tesi di laurea ed esame finale
e per la conoscenza Prova di conoscenza 2 lingue UE
della lingua straniera

6
12
6
24
3

27

Altre (art. 10,


MPED/01 Pedagogia generale e sociale
6
comma 1, lettera f ) 50645 Istituzioni di pedagogia (Pezzella)
Ulteriori conoscenze pedagogiche, linguistiche,
6
abilit informatiche e relazionali, convegni, tirocini,6etc.
TOTALE

Di cui 18 CFU a scelta dello studente

120

Il corso 50645 Istituzioni di Pedagogia ovviamente importante per una laurea


magistrale e i suoi 6 crediti possono essere dallo studente agevolmente inseriti come attivit integrative sotto il titolo Altre per, appunto, un massimo di 6 crediti.
* I corsi contrassegnati con asterisco (*) non vengono offerti nellA.A. 2014-2015

PIANI DI STUDIO

175

Indirizzo di Ontologia ed etica del pensiero scientifico


ATTIVIT FORMATIVE
Attivit formativeAmbiti disciplinari Corsi per Settori scientifico-disciplinariCFU CFU
disp. tot.
Discipline ComuniStoria della filosofiaM-FIL/07 - Storia della filosofia antica I
50921 Questioni di Storia della filosofia antica 6
M-FIL/08 - Storia della filosofia medievale
50658 Q.ni di Storia della filosofia medievale I 3
50659 Q.ni di Storia della filosofia medievale II 3
M-FIL/06 - Storia della filosofia I
50922 Questioni di Storia della filosofia moderna6
M-FIL/06 - Storia della filosofia II
50923 Q.ni di storia della filosofia contemporanea
6
Filosofia e storia
della scienza

M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza I


50924 Questioni di logica e ontologia formale

Filosofia teoretica, M-FIL/01 - Filosofia teoretica I


50660 Questioni di metafisica I
morale e
50661 Questioni di metafisica II
del linguaggio
50925 Questioni di filosofia della conoscenza
M-FIL/03 - Filosofia morale
50926 Questioni di etica
50927 Questioni di antropologia I
50666 Questioni di antropologia II
50637 Questioni di filosofia della religione
SPS/01 Filosofia politica
50643 Istituzioni di filosofia politica
Discipline
Specifiche

Filosofia, storia,
ed etica delle
scienze

18

3
3
6

21

6
3
3
6
6

M-FIL/02 Logica e Filosofia della Scienza II


50931 Questioni di filosofia della scienza I:
6
Cosmologia e ontologia della natura
50929 Questioni di filosofia della scienza II:
6
Neurofisiologia e ontologia della mente*
M-ST0/05- Storia delle scienze e delle tecniche
50930 Questioni di storia del pensiero scientifico6
M-FIL/03 - Filosofia morale
50648 Questioni di bioetica
6
50663 Questioni di ontologia sociale
6
IUS/20 Filosofia del diritto
50597 Logica e Diritto
6

Affini o integrativeSeminari avanzati M-FIL/01 - Filosofia teoretica II


55205 Filosofia Teoretica II*
e laboratori
M-FIL/02 Logica e Filosofia della Scienza II
55207 Logica e filosofia della scienza

FILOSOFIA

6
6

30

12

176

PIANI DI STUDIO
Per la prova finale Tesi di laurea ed esame finale
e per la conoscenza Conoscenza 2 lingue UE
della lingua straniera
Altre (art. 10,
MPED/01 Pedagogia generale e sociale
comma 1, lettera f ) 50645 Istituzioni di pedagogia (Pezzella)
Ulteriori conoscenze linguistiche,
abilit informatiche e relazionali, seminari,
tirocini, etc.

FILOSOFIA

TOTALE

Di cui 18 CFU a scelta dello studente

24
3

27

6
6
6
120

Il corso 50645 Istituzioni di Pedagogia ovviamente importante per una laurea magistrale e i suoi 6 crediti possono essere dallo studente agevolmente inseriti come attivit integrative sotto il titolo Altre per, appunto, un massimo
di 6 crediti.
* I corsi contrassegnati con asterisco (*) non vengono offerti nellA.A. 20142015.
GRADO ACCADEMICO
(Licenza in Filosofia) allo
La Facolt conferisce
il secondo grado accademico
studente che ha perfezionato il primo biennio di specializzazione
con l
esame
:
finale di licenza.Lesame di Licenza si svolger
in due momenti distinti
De Universa Philosophia
, che comprende 30 tesi, pubblicate
L esame orale
nellapposito Tesario da ritirarsi in Segreteria. Le tesi sono relative a tutte le
discipline fondamentali. Lesame sar sostenuto da tutti i licenziandi in ununica seduta, dinanzi ad una
, nominata dal Decano,
Commissione di tre Docenti
di cui faccia parte almeno un Professore stabile, in qualit di Presidente della Commissione. Lo studente preparer uno schema di risposta per ciascuna
delle 30 tesi, che consegner in triplice copia alla Commissione durante lesame. Lesame verter su soltanto una, a scelta dello studente, delle tre tesi che
la Commissione proporr al candidato durante lesame, dando allo studente
medesimo un congruo tempo per preparare la risposta sui propri schemi. Soltanto coloro che superano tale esame saranno ammessi alla difesa della dissertazione scritta.
verter su un elaborato di un minimo di
La difesa delladissertazione scritta,
50 pagine su un tema scelto allinizio del secondo anno e svol to con un Docente della Facolt, affiancato da due correlatori. La Commissione desame per
la difesa, nominata dal Decano, sar composta da tre professori della Facolt,
presieduta da un Professore stabile, generalmente colui che ha seguito da vicino il candidato.
risulter dalla somma dei seguenti termini:
Il voto finale della Licenza
1) dalla media ponderata delle votazioni del biennio;
2) dalla media ponderata delle votazioni delle tesi di licenza (15 CFU) e dellesame finale (9 CFU), per un totale di 24 CFU.

PIANI DI STUDIO

177

personalmente dallo stu Lelaborato della Licenza sar


presentato in quattro copie
dente in Segreteria entro i termini prescritti, per poter esser esaminato dal Relatore principale e dai due Correlatori stabiliti dal Decano. Alla consegna, il Candidato apporr la sua firma su apposito verbale. Non ammesso linvio per posta.
dellesame di Licenza, la Segreteria provveder ad
Almeno venti giorni prima
inviare ad ogni Docente interessato un esemplare dellelaborato, ac compagnato da un foglio per il giudizio scritto.
La Commissione suggerir eventualmente lopportunit della pubblica zione
FILOSOFIA
dellelaborato, tutto o in parte, nelle collezioni scientifiche della Fa colt.
I Relatori hanno diritto ad una copia degli elaborati pubblicati.
Il periodo per gli esami di grado indicato nel
CalendariodellOrdo Anni
.
Academici

5. CICLO DEL DOTTORATO DI RICERCA

AMMISSIONE
ammesso al corso di Dottorato chi ha conseguito la Licenza con una votazione
e/o votazione equivalente se proveniente da altra Facolt.
non inferiore a 81/90
Lo studente si pu iscrivere al Ciclo di Dottorato allinizio di uno dei due semestri che compongono lAnno Accademico.
PROGRAMMA DEGLI STUDI
Il Triennio del Dottorato prevede:
1. La frequenza e il superamento dellesame
di
(sotre corsi
di perfezionamento
lo per quanti non hanno ottenuto il diploma di Licenza presso la PUL), da scegliere tra quelli indicati per la Licenza e in sintonia con il tema della te si di
dottorato prevista (cfr. lettera b.), e/o la frequenza a seminari di dottorato offerti dalla facolt, per un totale di non meno di 30 CFU nel triennio.
2. Lelaborazione di una
su un tema scelto dal laureantesio dissertazione scritta
do sotto la direzione di un Relatore, affiancato da due Correlatori.
3. La discussione pubblica
della dissertazione.
il laureando tenuto a compilare in apposito mo Allinizio del primo anno
dulo il propriopiano di studi
in triplice copia, comprendente i tre corsi di perfezionamento.
Il piano di studi deve avere lapprovazione del Decano della Facolt. Con lautorizzazione del Decano, il laureando pu frequentare un mas simo di due corsi presso altre Facolt, purch sia chiaro il riferimento al tema della tesi.
il laureando tenuto a prepa Entro la fine del primo semestre dalliscrizione
rare, previo accordo personale con un Professore stabile o incaricato della Facolt, sotto la cui guida in tende svolgere il un
lavoro,
e lo preprogetto di tesi
senta in Segreteria in cinque copie (firmate anche dal professore relatore), per
lesame da parte della Commissione.

178

PIANI DI STUDIO

, si riunisce due volte al La Commissione,nominata e presieduta dal Decano


lanno per esaminare titoli e progetti delle tesi di Dottorato, ed assegnare ad
ogni candidato, dintesa con il professore relatore della
duetesi,
professori correlatori, che lo seguiranno nella stesura del lavoro. In casi particolari la Commissione pu autorizzare che uno dei relatori sia un Professore esterno allUniversit Lateranense, purch di chiara competen za sullargomento della tesi.
al titolo e al
La Commissione ha inoltre la facoltapportare
di
modifiche
progetto di tesi.
con i tre professori
Il candidato tenuto amantenere frequenti contatti
FILOSOFIA
(relatore e correlatori), a garanzia del metodo scientifico nel lavoro di ricerca e nella stesura della tesi.
lo studente consegna in Segreteria quat Non prima dellinizio del terzo anno
tro copie dattiloscritte della stesura provvisoria della tesi,nulla
con ilosta

previo alla pre-discussione, firmato dai tre professori (relatore e correlatori).
della tesi per la pre-discussione pu essere fatta in Segreteria dal
La consegna
1 settembre al giorno indicato in calendario come termine ultimo per la presentazione delle tesi nel mese di maggio. La pre-discussione avr luogo dopo
almeno tre settimane dalla consegna.
La pre-discussione
accertase la tesi costituisca un vero contributo nel campo scientifico.
dal Decano (o dal Vice
La Commissione per la pre-discussione
composta
Decano) che la presiede, e dai tre professori (relatore e correlatori), la presenza dei quali necessaria per la validit.
alla tesi, ma
La Commissionenon assegna un voto
esprime solo un giudizio, in cui specifica le eventuali modifiche da apportare.
Se nella pre-discussione sono richieste modifiche rilevanti, il candidato
doper una seconda pre-discussione, secondo le modavr ripresentare la tesi
lit ed entro i termini di tempo fissati dalla stessa Commissione.
Lo studente che, dopo il terzo anno di corso, non ha concluso gli esa mi/seminari e non in grado di presentare la tesi per la discussione entro la
se guente sessione di febbraio, tenuto
ad
.
iscriversi
allanno fuori corso
Lo studente che abbia sostenuto tutti gli esami/seminari previsti dal proprio
piano di studi, e al quale rimane la sola discussione della tesi,
ha a di per la presentazione della tesi. Durante i predetti cinsposizione cinque anni
que anni dovr iscriversi in qualit di studente in attesa di laurea me diante
apposite procedure stabilite dalla Segreteria Generale.
GRADO ACCADEMICO
(Dottorato in Filosofia) allo
La Facolt conferisce
il terzo grado accademico
studente che ha completato il ciclo di ricerca con la discussione pubblica della tesi (cfr. art. 133) davanti ad
un
Collegio
di cinque Professori, presieduto dal

PIANI DI STUDIO

179

.
Rettore o dal Decano della Facolt
Per essere ammesso alla discussione pubblica il Candidato, devessere trascorso almeno un semestre dalla pre-discussione della tesi, ovvero un periodo
congruo durante il quale il candidato si sar dedicato alla stesura definitiva
della tesi medesima, secondo le direttive ricevute. Il candidato deve quindi
conse gnare alla Segreteria
(corrette, dattilocinque copie della tesi definitiva
scritte, rilegate, con frontespizio e indice) e una copia in fogli sciolti,
nul- col
la ostadel Direttore della Tesi e dei due Correlatori, approvato dal Decano
FILOSOFIA
della Facolt.
la Commissione esprime una valutazione in
Dopo la difesa pubblica della tesi,
novantesimi, con la qualifica di merito (secondo la tabella di corrispondenza
riportata in questo
Ordo) e giudica sulla
pubblicabilit (totale o parziale) del. Il Presidente della Commissione a conclusione della seduta, proclama
la tesi
la qualifica e la votazione assegnata al candidato Dottore in Filosofia
doctor (
).
renuntiatus
con tutti i dirittidoctor
(
) pu esse Il Diploma di Dottore in Filosofia
creatus
re conferito soltanto quando, stampato il testo con le debite autorizzazioni, si
fanno pervenire alla Segreteria 40 copie della pubblicazione, che verranno inviate alle Bi blioteche delle Facolt filosofiche. Tra la discussione e la pubblicazione della tesi non devono passare pi di 10 anni.
Le norme per la stampa sono quelle comuni allUniversit.
Il volume deve avere il formato 17 x 24 o 15 x 21; la copertina sia di colore
serio, senza illustrazioni; sul frontespizio in alto si pone: Pontificia Universitas Lateranensis, e sotto: Theses ad Doctoratum in Philosophia; quindi: nome e cognome del candidato, titolo della tesi; in basso: Roma con lanno di
edizione, Pontificia Universit Lateranense, Piazza S. Gio vanni in Laterano,
4. Nel verso del frontespizio va trascritto integralmen
il rilascianihil te
obstat
to dalla Commissioneimprimi
el
da parte del Rettore. Se si tratta di un
potest
estratto, preferibile che esso venga pubblicato in forma di articolo in una rivista specializzata.
Sulla copertina e sul frontespizio dellestratto si pone in alto: Pontificia Universitas Lateranensis; poi il nome e cognome del candidato, il titolo, e sotto:
Excerptum theseos ad Doctoratum in Philosophia, e poi le altre note tipografiche. Nel verso del frontespizio va stampato integralmente
il e
nihil obstat
l imprimi potest.
Deve poi essere riportata una introduzione e lo schema generale della tesi. Lestratto deve essere non inferiore alle cinquanta pagine a
stampa, di una parte del lavoro presa integralmente. Alla fine del testo vanno
riportati la bibliografia e lindice.
La tesi pu essere pubblicata anche
offset
in purch il testo sia nitido, composto in caratteri minuti, con le pagine stampate avanti e dietro, abbia il formato ordinario delle tesi, il frontespizio esterno ed interno sia com posto con caratteri a stampa.

180

PIANI DI STUDIO

CORSI DEI DOCENTI DELLA FACOLT DI FILOSOFIA NELLANNO ACCADEMICO 2014-2015


In corsivoi corsi/seminari della Specializzazione
Alfano

55092Etica politica
50643Istituzioni di filosofia politica
50596Storia delle dottrine politiche

Is
II s
Is

Alfieri

50413Introduzione alla filosofia

Is

Ariano

50597Logica e diritto

Is

Basti

50597Logica e diritto

Is

50101Filosofia della natura e della scienza

II s

50609Logica II: logiche modali e intensionali


50598Logica III
50924Questioni di logica e ontologia formale

Is
II s
Is

FILOSOFIA

II s
50931Questioni di filosofia della scienza I:
cosmologia
50602Logica I (esercitazioni)
Is
Campodonico50102Antropologia filosofica: filosofia delluomo I s
Cecchini

55196Nietzsche, nichilismo, cristianesimo

II s

merc. 4-5
lun. giov. 6-7
luned 6-7
merc. 6-7
luned 5 mart. 5
mart.3-4
giov. 1-2
mart.3-4
giov. 1-2
lun. 1-2
mart. 3-4
luned 3-4
giov. 3-4
lun 5
merc3-4-5
mart 5
merc 3-4-5
giov 5
giov. 3-4
ven. 1-2
lun 3-4

II s
De Macedo55189Il problema filosofico del dolore e della morte
II s
50927Questioni di antropologia filosofica I

lun. 3-4
mart. 1-2

Di Ceglie

merc.1-2-5
mart. 5
mart 6-7
merc1-2
merc. 4-5

50204Filosofia della religione

II s

50637Questioni di filosofia della religione

Is

55220Fede e ragione in Tommaso dAquino

Is

Is
DOnofrio 50620La filosofia di Agostino e la patristica
50105Storia della filosofia medievale
II s
50658Questioni di storia della filosofia medievale II s

giov. 1-2
giov. ven 1-2
ven. 1-2

Ferraro

Is
II s

lun mart. 1-2


ven. 1-2

Is
II s

merc giov. 6-7


lun. 1-2

50918Metafisica
50661Questioni di metafisica II

Giovagnoli 50663Questioni di ontologia sociale


50599Questioni di epistemologia sociale

PIANI DI STUDIO

Konrad

Krienke

50916Etica generale

181

II s

lun. 1-2
ven. 3-4
50917Etica speciale
I s mart. 5 merc. 1
ven 3-4
II s giov. 4-5
50926Questioni di etica
ven. 1-2
55221Questioni di etica della tecnica e dei mass media
II s lun 3-4

FILOSOFIA

Larrey

50602Logica I
50104Filosofia della conoscenza
50925Questioni di filosofia della conoscenza

I s
II s
Is

55128Lettura epistemologica di Fides et ratio II s


Magnano 50659Questioni di storia della filosofia medievaleIIIIs
Manganaro50207Storia della filosofia contemporanea

lun. 1-2
mart. 1-2
merc. 3-4
mart. 3-4
ven. 3-4
luned 3-4
lun. 6-7

II s

merc. 1-2
ven. 1-2
50538Filosofia del linguaggio I
I s ven 3-4
50664Filosofia del linguaggio II
II s merc. ven. 3-4
I s lun. mart. 1-2
50923Questioni di storia della filosofia contemporanea

Marcacci 50930Questioni di storia del pensiero scientifico I s

lun 6-7-8
mart. 5
50549Storia del pensiero scientifico I
II s mart. 3-4
50550Storia pensiero scientifico II
II s mart. 2-5
II s mart 5
50931Questioni di filosofia della scienza I: cosmologia
merc 3-4-5

Messinese 50203Storia della filosofia moderna

Is

50613Metafisica e pensiero moderno

Is

50922Questioni di storia filosofia moderna

II s

Mobeen

50351Fenomenologia della religione I


50928Fenomenologia della religione II
50640Pensiero e religione islamici

II s
Is
II s

Mvumbi

55204Filosofia Teoretica I

Is

merc. 2-3
giov. 3-4
merc. 4-5
ven. 3-4
mart 2-3
giov. 2-3
merc. 3-4
lun. 3-4
mart. 3-4
merc 6-7
mart giov 8-9

182

PIANI DI STUDIO

Nkafu

50641Pensiero e religione africani


50919Storia della filosofia africana

II s
II s

lun. 2-3
mart. 1-2

Orsola

70009Lingua Latina III


70002Lingua latina I
70003Lingua latina II
70001Lingua greca I
70008Lingua greca II

II s
II s
Is
Is
II s

merc. 6-7
gioved 6-7
mart. 6-7
giov. 6-7
mart. 6-7

50208Teologia naturale

II s

50660Questioni di metafisica I

Is

lun. 5 merc. 5
giov. 1-2
giov. 4-5

FILOSOFIA

Pangallo

Pelliccia

50655Anselmo dAosta e la conoscenza naturale


dellesistenza di Dio
II s

mart. 6-7

Pezzella

50439Filosofia delleducazione
50645Istituzioni di pedagogia

ven 3-4
ven 5-6-7-8

Sgreccia

50648Questioni di bioetica

Is

merc 8-9
giov 6-7

Sgueglia

55207Logica e filosofia della scienza

II s

merc 2
ven 5-6-7

Silli

50600Introduzione alla storia della filosofia

Is

50665La filosofia di Maurice Blondel

II s

lun. 3-4
ven 3-4
mart 4-5
ven 3-4

50403Elementi di psicologia

Is

merc. 4-5

Vaccarezza50666Questioni di antropologia filosofica II

II s

lun. 4-5

Vimercati 50103Storia della filosofia antica

Is

mart. 3-4
merc.1-2
mart.6-7
giov 1-2
merc. 6-7
giov.3-4

Tognacci

Zaffino

II s
Is

50921Questioni di storia della filosofia antica

II s

50591Plotino e il Neoplatonismo

II s

50618Platone e Aristotele

Is

mart 1-2