Sei sulla pagina 1di 12

Limpatto della Sentenza Google

Spain sulla giurisprudenza brasiliana


Manuel David Masseno
Versione italiana rivista
da Concetta Pecora

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

A le premesse essenziali:

unidentit di base, in entrambe le impostazioni


giurisprudenziali:

lo Stato di Diritto e la Dignit della Persona come


principi fondamentali (Art. 2 TUE e 1 CBr)
la necessit di contemperare interessi in
potenziale conflitto, quali la tutela della sfera
privata(Art. 7 CDFUE e 5 X CBr.) e la libert di
accesso all informazione (Art. 11 CDFUE e 5 XIV e
220 CBr) insieme a

Un sostanziale profilo di diversit:


LOrdinamento Brasiliano non contempla una
disciplina generale della Privacy

pertanto, lintero dibattito si incentra


sullermeneutica costituzionale, partendo sempre
delle precomprensioni degli interpreti per quanto
concerne la "dignit della persona"
2

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

tuttavia, possibile andare un p pi lontano,


guardando alle leggi ordinarie e, in particolare:

il CDC - Codice di Tutela dei Consumatori (L.


8.078, 11 Settembre 1990)- essendo tali rapporti
configurabili come rapporti di consumo- (Art. 2 e 3 2),
"[] i dati relativi ai consumatori [] non
potranno contenere informazioni negative per un
periodo superiore a 5 anni" (Art. 43 1) ed adesso
la nuova Cornice Civile di Internet (L. 12.965, 23
Aprile 2014), in forza della quale all utente
garantito il diritto alla rimozione definitiva dei
dati che abbia fornito ad una applicazione di
Internet, a sua semplice richiesta [...]."
A ben vedere, nella normativa sopra richiamata sono
gi presenti principi quali la temporaneit e
lautodeterminazione informativa, entrambi
connessi al "diritto alloblio"
3

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

B prima di Google Spain, appunti:

essenziale la distinzione tra il "diritto alloblio",


in senso stretto, ed il "diritto alla
deindicizzazione"

la Sentenza Google Spain si riferisce soltanto al


secondo, non al primo.
la Giurisprudenza brasiliana si occupa sia del
"diritto alloblio" che del "diritto alla
deindicizzazione" da vari anni, in particolare dal
2012
in pi, occorre ricordare che nella VI Jornada de
Direito Civil, il Marzo del 2013, del CJE/CJF Centro de Estudos do Judicirio del Conselho da
Justia Federal, fu approvato l Enunciato 531:
"La tutela della dignit della persona umana nella
societ dellinformazione include il diritto
alloblio", comprendendo il "diritto alla
deindicizzazione"
4

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

B.1 il "diritto alloblio":

due Sentenze del STJ (Superior Tribunal de

Justia - equivalente alla Suprema Corte di


Cassazione), aventi lo stesso Relatore, Luis Filipe
Salomo):

il Caso Aida Curi (RE 1.335.153-RJ, 28 Maggio 2013)

Programma TV andato in onda a distanza di 50 anni dai


fatti
il "diritto alloblio" della famiglia della vittima non
prevale sul diritto collettivo allinformazione

il Caso Candelaria (RE 1.334.097-RJ, 10 Settembre


2013)

Programma TV che racconta una strage a distanza di 20 anni dai


fatti
riconosciuto il "diritto alloblio" in favore di un soggetto
poi dichiarato innocente, oltre ad un indennizzo, in quanto:
i diritti costituzionali della persona prevalgono sul diritto
della Stampa a informare
5

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

B.2 la "deindicizzazione":

Il Caso Xuxa (REsp 1.316.92, 26 Giugno 2012)

una presentatrice televisiva molto famosa, Maria


das Graas Meneghel (Xuxa), voleva ottenere
leliminazione dai risultati di ricerca di Google di
riferimenti alla sua partecipazione ad un film
erotico del 1982, il quale conteneva una sua
scena di sesso con un bambino di 12 anni
Lattrice vince in Prima ed in Seconda Istanza, a
Rio de Janeiro
Tuttavia, soccombe dinanzi al STF; secondo la
Relatrice, Ftima Nancy Andrighi, Google non pu
essere ritenuto responsabile per i risultati delle
singole ricerche, perch "non include, non ospita, non
organizza, n gestisce in alcun altra forma le pagine
virtuali indicizzate tra i risultati []
6

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

[] si limita alla indicizzazione dei link in cui sono


contenuti i termini inseriti dallutilizzatore stesso nella
barra di ricerca."; in ultimo, la relatrice ritiene che il
diritto collettivo della Societ allinformazione
debba prevalere
successivamente, il 24 Settembre 2014, un
reclamo stato respinto dal STF (Supremo
Tribunale Federale, equivalente alla Corte
Costituzionale)per meri motivi procedurali, ossia
senza valutare il merito della causa
in estrema sintesi, possiamo affermare che il STJ si
conformato allindirizzo segnalato dallAvvocato
Generale Niilo Jskinen nelle Conclusioni del
Processo de quo

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

C eppure si muove... dal basso:

la Sentenza Google Spain, a partire dal giorno


stesso della sua pubblicazione, stata riportata
dalla Stampa brasiliana e ampiamente discussa
in Dottrina
nei mesi successivi, i Tribunali di Prima Istanza
hanno dovuto pronunciarsi su molti provvedimenti
cautelari ("Liminares", Art. 273 e 804 CPC)
adesso, abbiamo alcune decisioni dei TJ (Tribunali
di Giustizia / Corti dAppello) di alcuni Stati federati
come vedremo, in via tendeziale, le Corti non
hanno confermato questi provvedimenti, ma si
sono attenuti allimpostazione seguita dal STJ nel
Caso Xuxa

in seguito, riporter gli sviluppi della situazione in


cinque stati del Sud e del Sudest (Paran, Rio Grande do
Sul, Santa Catarina, So Paulo e Rio de Janeiro)
8

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

C.1 la Giurisprudenza del TJ del Paran:

(AI AI 1.293.113-6, 10 Marzo 2015)


(AC 1.305.371-1, 19 Marzo 2015, con riferimento
espresso alla Sentenza Google Spain)
(APL 13053711 PR 1305371-1, 14 Aprile 2015)
tutte seguono le argomentazioni della Sentenza
del STJ del 2012, come Giurisprudenza
consolidata

C.2 la Giurisprudenza del TJ del Rio Grande


do Sul:

(AI 0463103-18.2014.8.21.7000, 28 Maggio 2014, la


"Musa del Grmio")
(AI 0115492-11.2015.8.21.7000, 10 Aprile 2015)
(AI 0117614-94.2015.8.21.7000, 13 Aprile 2015)
prevalenza del diritto collettivo allinformazione
sugli altri diritti
9

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

C.3 la Giurisprudenza del TJ di Santa


Catarina:

(AC 2014.022669-0, 12 Giugno 2014)


(AI 2013.082560-8, 29 Agosto 2014)

riconoscono limpossibilit tecnica di Google

C.3 la Giurisprudenza del TJ di So Paulo:

(APL 10242291320148260100, 26 Novembre 2014)

Pur richiamando espressamente i criteri sanciti dalla Sentenza


Google Spain, evidenzia che, nel caso di specie, si tratta di
un divorzio di cui la Stampa ha ampiamente trattato,
quindi di un evento di rilevanza pubblica

C.4 la Giurisprudenza del TJ di Rio de Janeiro:

(AI 00122443420158190000 RJ
0012244-34.2015.8.19.0000, 27 Aprile 2015)
non accetta lappello di Yahoo!, confermando la
decisione di prima istanza
10

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

D alcune prospettive:

se la Giurisprudenza dominante non riconosce


la presenza di un "diritto alla deindicizzazione",
la stessa non unanime e non obbliga gli altri
tribunali a conformarvisi (in mancanza di una
c.d."sumula vinculante, ossia di un precedente
vincolante, Art. 103-A CBr.)
Il 12 Dicembre 2014, il STF ha deciso di
accogliere un ricorso straordinario contro la
Sentenza del Caso Aida Curi (ARE 833248),
prendendo atto del suo impatto generale sul tema
del diritto alloblio; riconoscendo "Da un lato, la
libert di espressione ed il diritto allinformazione;
dallaltro, la dignit della persona umana e i suoi
corollari, come linviolabilit dellimmagine,
dellintimit e della sfera privata" (Dias Toffoli, Rel.)

11

Limpatto della sentenza Google Spain sulla giurisprudenza brasiliana

daltra parte, in atto un Inchiesta Pubblica -dal


28 Gennaio al 5 Giugnosul Disegno di legge
sulla Protezione dei Dati Personali", dove sono
enunciati:

i principi di necessit e di prevenzione (Art. 6 III e


VI)
la possibilit di revoca del consenso ad nutum
(Art. 7 VI)
una disciplina sul termine del trattamento (Art. 14 e
15)

tuttavia, improbabile che tale legge sia


approvata dal Parlamento tra meno di 4,5
anni

12