Sei sulla pagina 1di 144

Miriam C o l o m b i - M a n u e l a Rossi

Creare
con il Feltro

G I U N T I DEMETRA
Introduzione
Il feltro una stoffa che non viene tessuta da un filato,
ma si ottiene compattando le fibre della lana. A differenza
della tessitura, in cui si procede poco per volta
intrecciando filo dopo filo, il feltro si lavora in ununica
soluzione e nella totalit della sua superficie, piccola o
grande che sia. La tecnica antichissima: secondo Plinio
la produzione del feltro avrebbe addirittura preceduto
quella delle stoffe tessute; la materia prima era solo la lana lavata e cardata, utilizzata nei colori naturali delle
varie razze ovine. Per vivacizzare i manufatti venivano
aggiunti tessuti, piume, fili colorati, cortecce.
Tradizionalmente il feltro sempre stato impiegato
per realizzare cappelli e pantofole, ma nellarea che va
dalia Scandinavia alla Mongolia le popolazioni vivono
ancora lette-ralmente circondate da feltro, che usano per
realizzare tappeti, borse, stivali, capi di abbigliamento e, i
popoli nomadi asiatici, perfino case: gli yurt. rivestiti
completamente con grandi pezze di feltro, molto resistenti
e impermeabili alle intemperie.
In tempi pi recenti il feltro stato usato per
confezionare cappelli e per foderare la cu-stodia di
strumenti musicali, il suo impiego nellarredamento
invece limitato, nella convinzione diffusa che non abbia
lunga durata; invece molto resistente ed ideale ad

esempio come tappeto: realizzato con lane ruvide e grezze


infatti resiste mag-giormente allusura: la lana dura per
non infeltrisce facilmente, perci nella fabbrica-zione del
tappeti occorre in realt utilizzare un misto di lane grezze
e lane morbide.
idee e progetti
QUEL MAZZOLIN D I FIORI 2 4
CUORE D I MAMMA 4 6
LA LANA GIUSTA 4
Tovaglietta e portatovagliolo Manutenzione
Il tulipano - Il soffione - Idee da
copiare
Un bagno damore
MATERIALI E SUPPORTI 7
ALLULTIMA MODA 3 0
LE FESTE PI BELLE 50
Materiale di r i f i n i t u r a
La collana etnica - Fermacapelli
Uova sul ramo - Caccia alluovo LA TECNICA AD AGO 9
rasta - Cerchietto, elastico e
Gallina centrotavola
Lavorare soltanto con lana e ago
fermaglio
Scaldauovo dello gnomo -

- Rivestire una forma di


Classica e naturale - Aghi
polistirolo - Le applicazioni

N O N SOLO PELLE 36
dabete, morbide s f e r e - Natale
La borsetta - Le pantofole IL PRATO INCANTATO 18
s o t t o la neve - Presepio dalta
Portachiavi - Set da scrivania
Il bruco - Il topolino - La
quota - Una sporta di auguri PER DONARE TENEREZZA 4 2
farfalla - Lorso - La coccinella Bamboline portafortuna
La tartaruga
CON L E TASCHE VUOTE 4 4

La lana giusta
Ci sono comunit che hanno fatto del vivere naturale
il loro stile di vita: qui anche la realizzazione di oggetti in
feltro rientra tra le attivit quotidiane.
Per realizzare lavori integralmente naturali occorre
procurarsi la lana grezza e giocare sulle gradazioni che
contraddistinguono le razze delle pecore: varie tonalit di
beige e di bianco, bruno, grigio e nero. Procurarsi la lana
non difficile: la tosatura delle pecore viene fatta in
primavera e In alcune zone anche in autunno. Tutte le lane
prodotte in Italia sono adatte allinfeltrimento, da quelle
altoatesine a quelle sarde senza distinzione di razza;
lunica diversit consiste nei tempi di infeltrimento:
alcune si compattano velocemente e altre meno, ma come
sempre la scelta della lana dipende dallesperienza e

naturalmente dal tipo di lavoro che si desidera realizzare.


Sappiate pero che non assolutamente adatta la lana
dei materassi, soprattutto se gi usata Se acquistate la lana
greggia e avete intenzione di realizzare un lavoro secondo
i dettami del tutto naturale dovete procedere nel modo
seguente;
Lavare la lana
1. Pulite la lana a mano, eliminando eventuali steli
derba e impurit varie.
2. Lasciate la lana a bagno in acqua fredda,
cambiandola pi volte.
3. Lavatela due volte con acqua tiepida e detersivo
spe-cifico per la lana.

4. Risciacquatela pi vote in acqua tiepida e alla fine


con acqua fredda.
5. Stendetela ad asciugare su un piano in un luogo ben
areato; giratela molto spesso.
6. Una volta asciugata, la lana pronta per la
cardatura, che si pu eseguire a mano con lapposito
strumento detto scardasso oppure farfare a macchina da
un materassaio. Con la cardatura la lana diventa soffice e

vaporosa, pronta per essere infeltrita 7. La lana ora


pronta per la tintura. I colori vegetali sono piuttosto
limitati e si acquistano nelle drogherie e nelle erboristerie
ben fornite, procuratevi i colori principali: indaco per il
blu. rob-bia per il rosso, reseda per il giallo; dalla loro
mescolanza, combinati in quantit diverse, si ottengono
altre tinte in varie gradazioni. Queste tinture sono estratte
da pianticelle molto comuni in Turchia, ma se proprio
volete far tutto da sole informatevi presso gli anziani,
rubate qualche segreto in erboristeria o nei mercatini; in
ogni zona crescono piante e arbusti che, lavorati in modo
opportuno, danno dei coloranti: anche questa ricerca pu
rivelarsi particolarmente interessante.
Le lane si trovano in commercio in confezioni da 20,
50 e 100 g. Nei negozi specializzati si trovano lane grezze
e lane tinte con pigmenti vegetali estratti da piante e fiori,
con colori sobri e in tonalit piuttosto spente ma
particolari e bellissimi, che ben si armonizzano fra di
loro.
Le lane tinte con coloranti sintetici si trovano in una
vasta gamma di tonalit e gradazioni, anche molto vivaci e
sgargianti.
Allinfeltrimento si adatta particolarmente bene la
lana vergine grezza, che pu essere cardata a ovatta - ed
venduta in batuffoli per una lavorazione di base - oppure
cardata pettinata, da usare per sfumature e rifiniture

leggere.

Nella lana pettinata le fibre sono disposte tutte nello


stesso verso; venduta in matasse, de-nominata anche
Marchenwolle ovvero lana delle fiabe, perch usata
in scuole dove lin-segnamento si svolge attraverso le
fiabe e linfeltrimento appunto una tecnica per
realizzare le fiabe.
Una caratteristica importante da considerare
nella scelta della lana la lunghezza della fibra, che

varia in media dai 200 ai 300 mrn. Quelle di prima


categoria (in genere derivanti da spalle e fianchi) vengono
usate per i tessuti pettinati, mentre con le cosiddette fibre
corte (dorso, ventre e coda) vengono fabbricati panni e
feltri, il colore delle lane buone in genere giallo-gnolo,
quelle grigie e nere sono considerate di qualit pi
scadente.
Un tempo, quando si acquistava la lana per
confezionare i materassi della sposa, si controllava con
particolare cura che il vello fosse solo di pecore bianche:
anche un solo bioccolo di lana ne-ra era considerato di
cattivo auguro. Curiosit apparentemente poco rilevanti,
ma che fanno capire che, se acquistate la lana da un pastore, anche una seconda scelta pu andare
benissimo per le vostre creazioni ri feltro.
Manutenzione
Conservate i lavori in feltro con la stessa cura che
dedicate ai vostro maglione preterito: il
peggior nemico della lana sono le tarme, perci ogni 3-^ mesi spazzolate e battete gli oggetti di feltro per liberarti dalla polvere, mette-teli ai
sole oppure m un sacchetto dentro al
freezer. Se dovete riporti per un po di tempo usate te
stesse precauzioni che seguite per
la lana e aggiungete al sacchetto un comune
tarmicida.

Per lavare un oggetto di feltro consigliabile portarlo


in lavanderia.

Materiali e supporti
La tecnica di infeltrimento ad ago, pur essendo
abbastanza semplice, estremamente stimo-lante sul piano
creativo perch anche chi non ha particolari abilit
manuali riesce a ottenere ri-sultati suggestivi e appagare
cos le proprie aspirazioni artistiche.

Per lavorare il feltro servono pochi materiali e


strumenti, tutti facilmente reperibili nelle mercerie o nei
negozi di hobbistica: lane colorate, polistirolo.
gommapiuma, aghi per infeltrire.
Con il nuovo feltro si possono realizzare lavori
usando solamente la lana infeltrita con gli aghi oppure
rivestendo dei supporti che facciano da base. Le sagome
di polistirolo sono sempre una grande risorsa perch se ne
trovano di ogni forma e dimensione e perch questo
materiale si presta in modo eccellente come base per il
feltro. Altri supporti adatti sono i feltri industriali, che si
trovano in commercio in spessori da 4 mm e da 2 mm.
venduti a metraggio o in rettangoli mul-ticolori: e poi
ancora la tela di iuta, con la quale si possono confezionare
bellissimi lavori dal sapore country, eppure il tulle, da
lavorare con fiocchi soffici per la realizzazione di vere
raffinatezze; anche gli oggetti che non si possono
infeltrire, se adatti come supporto, si possono sempre
rivestire e decorare con elementi di lana infeltrita.

Materiale di rifinitura
Le creazioni che si possono ottenere con il nuovo
feltro sono tantissime: dagli oggetti per la ca-sa ai decori
per le feste, ai regali per grandi e piccini; con un po di
fantasia e lausilio di qualche materiale di rifinitura,
facilmente reperibile nei negozi di hobbistica o nelle
mercerie, riuscirete a realizzare dei piccoli. coloratissimi
capolavori.
Matasse e tela di sisal. manici di
bamb per borsa, contenitori al-

luncinetto, colla vinilica e pennello,


perline di vetro e di legno, supporti per spille, filo dacciaio per collane,
anelli portachiavi, occhietti in plastica per animali, aghi, spilli, spagnolette di cotone in varie tinte e di metallo dorato, nastri a quadretti in poliestere e nastrini di raso di varie altezze, cordoncini, spiedini di legno,
scatole di cartone, biglietti da decorare: tutti materiali abbastanza
comuni. che servono a dare un ultimo tocco al soggetto in feltro e a
renderlo pi grazioso.

La tecnica ad ago
Linfeltimento della lana da sempre viene realizzato
con acqua calda e sapone e con tante ore di lavorazione: il
nuovo metodo ad ago invece molto pi facile, veloce e
soprattutto pulito, tanto da poter essere svolto nel
soggiorno di casa.

Per eseguire I lavori con la lana infeltrita si pu usare


indifferentemente come base una tavoletta di polistirolo o
di gommapiuma, purch con uno spessore di almeno 4-5
cm.
Oltre alluso costante delle mani per appallottolare e
per modellare, occorrono gli aghi speciali per infeltrire la
lana, che si trovano in commercio in diverse dimensioni:
grossi, fini, singoli, a tre punte o riuniti in un pomello. per
sveltire un lavoro di grandi dimensioni. Gli aghi che si
usano per il nuovo feltro hanno infatti una forma
particolare: sono lunghi 5-6 cm e hanno una punta molto
acuminata con piccoli uncini che conficcati nella lana con
movimento verticale aggrovi-gliano le fibre creando
linfeltrimento. Devono essere usati in maniera
assolutamente verticale perch non si spezzino e facendo
molta attenzione, perch si lavora sempre vicino alle dita
ed quindi facile pungersi.
La struttura che si ottiene pu risultare resistente e molto solida se stata lavorata a lungo oppure soffice e morbida se
lavorata per un tempo minore; potr comunque essere modellata e aggiustata
nella forma ma non disfatta e rifatta una
seconda volta.
Se il risultalo non soddisfacente, potete soltanto tagliare il feltro realizzato in forme pi

piccole, da utilizzare per un lavoro a intarsio o per applicazioni su supporti in altri materiali.

Lavorare soltanto con lana e ago


Nella tecnica del feltro ad ago le mani sono molto
importanti perch la lana va arrotolata, ap-pallottolata e
modellata continuamente. per perfezionare la forma fino al
raggiungimento di un modello soddisfacente.
Fiore rosso
lana rossa e gialla
tavoletta
di gommapiuma
ago per infeltrire
1 Prendete un ciuffo di
Continuate fino a ottenere
lana, appoggiatelo su una
un feltro sufficientemente
tavoletta ci gommapiuma
solido; pi a lungo lavorate.

afla almeno 4 -5 cm e con le


pi fitto diventa.
mani sagomatelo a goccia
Cominciate a infeltrire forando la lana con lago. utilizzandolo in modo perfetta mente verticale, dallalto
verso il basso
Procedete lentamente fino
a quando avrete acquisito
una buona pratica; i richi
maggiori di un utilizzo
irnproprio sono spezzare
lago, se si conficca obliquo.
o ferirsi le dita.

Se seguite un modello o un
3 Componete una corolla,
5 Appoggiate la pallina
disegno di base, ricordate di
disponendo i petali con la
gialla al contro dei petali
infeltrire a partire da una
parte appuntita al centro, e
e. forandola con lapposito
sagoma di lana leggermente
infeltrite la zona centrale del
ago. fissatela alla corolla
pi grande rispetto a come
fiore in modo che i petali

per formare il bottone


desiderate che sia loggetto
diventino un tuttuno.
del fiore.
finito, perch compattandosi
le fibre rimpiccioliscono.
4 Prendete un ciuffo di
6 II fiore terminato:
lana gialla e formate una
saranno la vostra fantasia
2 Procedendo con lo
pallina, arrotolandola fra le
e il vostro buon gusto a
stesso sistema, ricavate
mani e schiacciandola con
suggerirvi la collocazione
5 petali tutti delle stesse
le dita per renderla magmigliore per questa soffice
dimensioni.
giormente compatta
decorazione.

Rivestire una forma di polistirolo


Il cuore

lane colorate
ago per i n f e l t r i r e
sagoma
di polistirolo

a f o r m a di cuore
tavoletta
di gommapiuma
1 Preparate uno strato
omogeneo di lana rossa
e appoggiatelo sul cuore
di polistirolo, iniziate a forare
con lago: la lana pian piano
si conficcher nel supporto
di base.
2 Procedete fino a rivestire
3 Arrotolate fra le mani
4 Appoggiatelo sulla lana
completamente il cuore.
due ciuffi di lana gialla e
rossa e lavoratelo con lago,
Se in alcuni punti lo strato
verde; formate un cordonciiniziando da un capo: punrisultasse troppo sottile,
no sufficientemente lungo
zecchiate in profondit per
sovrapponete ancora altra
da essere piegato in volute
fissarlo per bene al supporlana alla precedente.

decorative sul cuore.


to di base.

5 Fermate i riccioli delle

volute e fissateli, sempre


con lago usato in verticale,
ma senza esagerare con
Iinfeltrirnento, perch iI
decoro deve risultare in rilievo; insistendo troppo viceversa si appiattirebbe.
6 Quando si parta di cuori,
il pensiero corre alla festa
della mamma o a San
Valentino; ecco invece
un suggerimento insolito
per sfruttare dei cuori rivestiti di feltro rosa: appesi
ad un filo di perline in tinta,
decorano e rendono graziosa una severa borsa di iuta

Le applicazioni

Le possibilit dimpiego del feltro sono molteplici: si


pu usare per decorare capi dabbiglia-rnento in quasi
tutti i tessuti - dalla felpa al maglione, dalla scarpa alla Tshirt - oppure si pu usare un supporto, sempre in tessuto,
per rendere il modello di feltro pi rigido. avendo
laccortezza di eliminare la parte eccedente a lavoro
ultimato, semplicemente ritagliando lungo il contorno.
Applicazione su feltro
tavoletta
tessuto in f e l t r o ,
qualche perlina nera
di gommapiuma
da 4 mm di spessore
lana rossa e nera
ago
modo da formare un cordoncino sottile, che fisserete
al centro del corpo della
coccinella: insistete con lago
soprattutto allinizio e ala fine
della strisciolina. per conservarne la giusta rotondit.
1 Modellate con lo mani
2 Arrotolate fra le mani un
3 Applicate delle perline
un ciuffo di lana rossa, rica-

altro ciuffetto di lana nera, in


nere per gli occhi e sul dorso.
vandone una forma ellittica;
appoggiatela sul feltro,
messo a sua volta sulla
gommapiuma, e lavoratela
con lago fino a fissare bene
la lana alla base di feltro.
II corpo della coccinella
deve risultare bombato:
se durante la lavorazione si
appiattisce troppo, aggiungete nella parte centrale un
altro strato di lana rossa, per
renderlo pi tondeggiante.
Con un ciuffo di lana nera
date forma alla testa; fissatela al corpo con lago.

Applicazione su iuta e su tulle


La tela di iuta a trama grossa e piuttosto rigida
fornisce un buon supporto al lavoro in feltro, che cos
diventa molto consistente. Nel caso vi serva una
decorazione tridimensionale, potete usare la tela di iuta
come anima del vostro modello e infeltrire uno strato di
lana sul davanti e uno ai retro, in modo che il lavoro
risulti perfettamente rifinito su entrambe le facce.
1 Per la farfalla rossa: pre-

parate 4 ciuffi di lana a forma


di goccia, modellandoli con
te mani. Appoggiate la iuta
sulla gommapiuma e con
lago infeltrite due gocce di
lana, unendole al centro.
2 Ripetete con altre due
gocce posizionate nella
parte inferiore, per completare le ali della farfalla
Quando avrete raggiunto un
grado di infeltrimento soddisfacente, ritagliate il contorno, eliminando con le forbici
la iuta in eccesso.
Sagomate il corpo, la testa
e te antenne; infeltriteli con
lago e applicateli sulle ali
della farfalla, sistemando le
piccole antenne in modo
Il decoro su tulle deve infatti
che sporgano libere.
essere lasciato morbido:
per fissare bene il modello
3 II cuore applicato su un
alla base, insistete con lago

tessuto di maglina le due


soprattutto sui contorni.
farfalline colorate decorano
una striscia di tulle bianco: la
4 Unidea in pi: piccole
lana infeltrita sul tulle produapplicazioni in pannolenci
ce degli effetti veramente
da acquistare in merceria e
straordinari; occorre soltancomporre insieme a fiocchi
to un po di pratica per non
di lana infeltrita per inventare
rischiare di infeltrirla troppo.
un paesaggio invernale,

Il prato incantato
Bruchi, ranocchie, topofini e altri simpatici animaletti
giocano a nascondino fra lerba insieme a un piccolo
gnomo: abitanti del bosco e delle fiabe fatti per divertire i

vostri bambini o per decorare con allegria zainetti e


cappellini. Gli animali sono realizzati a tutto tondo e
possono diventare la mascotte per i pi piccoli oppure un
simpatico portachiavi per i grandi.
Il bruco
lana in colori vivaci
ago per i n f e l t r i r e
tavoletta di
e contrastanti
forbici
gommapiuma
1 Appallottolate fra le mani
un ciuffo di lana scelto fra le
tinte pi scure.
2 Sulla gommapiuma e
con il consueto movimento
verticale forate la lana,
girandola continuamente
per ottenere una sfera, piccola e piuttosto consistente.

3 Rivestitela con uno strato


6 Infeltrite altre palline rea7 Infilate un ago con del filo
di lana in tinta contrastante.
lizzate in colori diversi, ma
metallico sottile, preparate
ciascuna con un unico ciuffo

due piccole palline bianche


4 Giratele bene fra le mani
di lana: qualcuna fatela in
con un puntino nero e, se
per compattare la lana e poi
misura degradante, da
volete, delle piccolissime
infeltrite con lago, in modo
sistemare verso la coda.
palline colorate per decorache i due strati si uniscano
e formino ununica massa.
5 Con la punta di un paio
di forbici ben affilate praticate un taglio piuttosto
profondo su met pallina
il feltro del primo strato si
aprir lasciando comparire
quello pi scuro dellinterno.
Con questa pallina formerete la testa; il taglio simula
la bocca.

re il corpo del bruco; natu8 - 9 Fissate gli occhi e le


Lasciatelo sporgere per
ralmente la lana deve esse-

palline decorative sulle sfere


qualche cm dalla bocca del
re lavorata con i solito propi grandi con qualche
bruco e piegatelo a creare
cedimento: giratela fra le
colpo dago; sistemate le
unasola, che servir anche
mani e infeltritela con lappalline in misura degradante
per laggancio allanello porposito ago. sempre lavorane unitele passando il filo
tachiavi. Fermate lasola
do sulla gommapiuma.
metallico al loro interno.
chiudendola su se stessa.

Il topolino
Ha il corpo ovoidale, con una parte leggermente
appuntita per formare il musetto. Prevedete per il corpo un
bel ciuffo di lana e create una pallina di volume maggiore
rispetto al risultato finale, perch linfeltrimento deve

essere prolungato fino a ottenere un modello soldo che


non si deformi maneggiandolo.
La farfalla
Lana rossa e viola per le ali, illuminate da obl
bianchi decorati da perline; marrone scuro per il corpo, la
testa e le antenne, da infeltrire separatamente e applicare
fra le ali solo in un secondo momento e sempre con
lapposito ago.
La farfalla si pu realizzare in mille colori diversi ed
adatta co-me decorazione sia per labbigliamento che
per larredamento.
Lorso
Con il suo pesce fra le zampe ha laria appagata e
sod-disfatta proprio come sarete voi se riuscirete a
ottenere un modello consistente e ben proporzionato!
iI pi difficile fra gli animali proposti, perch
occorre controllare continuamente il rapporto fra la
grandezza della testa e quella del corpo, ma non fatevi
impaurire: quello che risulta troppo grande si
rimpicciolisce con un po di infeltrimento in pi e ci che
troppo piccolo si pu sempre aumentare di volume
sovrapponendo e infeltrendo nuovi strati di lana
Testa, zampe e coda sono uniti al corpo con lago per
infeltrire, cosi come sono realizzati i particolari che
definiscono il muso e le unghie delie zampe.
La coccinella

Ha bisogno di poche spiegazioni perch labbiamo gi


incontrata e perch siamo certe che a questo punto abbiate
raggiunto una decreta abilit; quindi vi basteranno anche
poche indicazioni sommarie: palline di lana per il corpo e
per la testa, rotolini ne-ri per le zampette e, ancora,
palline piccolissime: bianche per gli occhi e nere por il
corpo, pi una strisciolina altrettanto sottile per la linea di
divisione tra le ali. Il tutto ancora e al solito as-semblato
con lapposito ago per infeltrire.

La tartaruga
Un altro animaletto a tutto tondo, da interpretare con i
colori che

pi vi piacciono. Pensatelo nelle tinte della stanza in


cui andr lana gialla e verde
collocata, ad esempio potreste arredare la mensola di
una ca ago per i n f e l t r i r e

meretta con mamma tartaruga seguita da tanti


piccolini; ancora, un uovo
perch non utilizzarla come la protagonista di storie e
fiabe?

di polistirolo di
Sperimentate anche voi questa tecnica gi adottata per
lin-media grandezza
segnamento in particolari scuole.
1 Stendete uno strato di
lana verde su met delluovo e punzecchiatelo con
lago per infeltrire.
2 Rivestite laltra met
delluovo con la lana gialla
e infeltrite ancora.
3 Arrotolate fra le mani un
ciuffo di lana gialla per creare un cordoncino di 1 cm
circa di spessore.
4 Applicatelo a spirale sulla
5 infeltrite 5 dischi ovoidali
ancora pi piccolo per la
lana verde. punzecchiando
di lana gialla, 2 grandi per le
coda. Appallottolate e infelcon lago in profondit per
zampe davanti, 2 pi piccoli
trite anche un po di lana per
fissarlo bene.
per quelle posteriori e uno

la testa.

6 Sistemate tutte le parti


nella giusta posizione e,
sempre lavorando con
lago applicatele al corpo
della tartaruga.

Rifinite la testa con due perline nere e date forma alla


bocca con una strisciolina
di lana rossa.

Quel mazzolin di fiori


Con i loro colori e i loro profumi ci attraggono da
sempre, sono il filo conduttore per tutte le oc-casioni di
festa; allora via con i fiori! Le vostre abili mani sapranno
reinterpretare in modo del tutto nuovo questi elementi

della natura cos affascinanti, per trasformarli in originali


composizio-ni o in decori da sfruttare in mille modi
diversi.
Il tulipano
lana rossa, verde
e gialla
ago per infeltrire
tavoletta
di gommapiuma
pinza
f i l o di ferro
da fiorai
1 Infeltrite 5 fiocchi di lana
3 - 4 Poggiate i petali del
5 Girate il tulipano, portanrossa, modellandoli a forma
tulipano sulla tavoletta di
do le striature gialle allesterdi goccia.
gommapiuma, sovrapponeno. e punzecchiatelo alla
te leggermente le punte e.
base per dargli la caratteri2 Al centro di ogni petalo
lavorando con lago nei
stica forma a calice.

sovrapponete un ciuffo legpunti di congiunzione, fate in


gero di lana gialla: fissatela
modo che si uniscano a for6 Con la pinza formate un
con lago sulla rossa.
mare ununica corolla.
occhiello a unestremit del

filo di ferro. Infilatelo al cen7 - 8 Rivestitelo con lana


tro della corolla per formare
verde, che andrete via via
lo stelo in modo cio che
infeltrendo; create anche
sporga interamente al di

una foglia con striature gialsotto della corolla.


le, sempre lana infeltrita.

Il soffione
Iana nei colori: bianco,
ago per i n f e l t r i r e
f i l o di f e r r o
verde e marrone
gommapiuma in fogli
da f i o r a i

1 Con le mani formate una


Non lavorate troppo in
palla di lana bianca e infeltriprofondit per non far pertela appena, perch rimandere morbidezza al soffione.
ga molto soffice,
4 Fate unasola in un capo
2 Appallottolate anche un
del filo di ferro, infilatelo e
ciuffo di lana verde; appiattirivestitelo di lana verde infeltelo poi leggermente, e tiratrita con lago. Realizzate
te verso lesterno dei ciufanche una foglia e attaccafetti, per formare una stella
tela al gambo.
a cinque punte.
Sovrapponete a questa
stella una pallina di lana
marrone e cominciate a
infeltrire tutto insieme,
appiattendo le due palline.
Formerete cos la base del
fiore: una corolla con cinque

sepali.
3 Accostate sepali e fiore
e infeltrite ancora per unirli.

Idee da copiare
I fiori qua realizzati vogliono essere solo di stimolo ala vostra
creativit: non limitatevi a rifare i nostri modelli, createne di
nuovi, inventando forme e
combinando colori anche al

di fuori dalla realt, ma sempre


facendo attenzione che le tinte delle lane siano ben armonizzate fra di loro.
Utilizzate i fiori per decorare la
chiave di un armadio antico,
regalandogli una nota vivace,
o per presentare in maniera
del tutto nuova un pacco regalo, per vivacizzare un cappello invernale o per decorare una sciarpa
Le nostro proposte intendono
essere solo un piccolo contributo alla vostra personale
inventiva e fantasia.

Allultima moda
Spesso bastano un colore o un accessorio per
rinnovare il nostro look e il feltro un oeemen-to sempre
originale, che consente di spaziare con la fantasia e di
azzardare abbinamenti inconsueti con effetti sorprendenti.
Questa collana di sapore etnico, che evoca echi di terre
lontane, e davvero al passo con le proposte degli stilisti

pi creativi. La stessa decorazione pu essere re-plicata


su una borsa, un portachiavi o un braccialetto, da alternare
con allegria.
La collana etnica
lana nei colori: viola
pinza
f i l o di acciaio
chiaro, viola scuro
ago per i n f e l t r i r e
plastificato
e rosa
e ago normale
accessori
foglio di gommapiuma
perle di varie misure
di chiusura
1 Arrotolate fra le mani un
ciuffo di lana rosa.
2 Infeltritela con lapposito
ago appoggiandovi sulla
gommapiuma; ricavate delle
forme coniche. Lavorate
bene le punte, altrimenti con
luso si rovinano e si sfilacciano, vanificando tutto il lavoro.
3 Calcolate il numero di

coni necessari conside-

rando lalternanza dei colori


e tagliateli tutti della stessa
lunghezza. Ammorbidite la
linea del taglio con lago per
infeltrire.
4 Infilate nellago il filo di

acciaio plasticato o un filo


di altro tipo a vostra scelta e
iniziate a comporre la collana, alternando le perle con
le forme appuntite.
5 I fermaperle sono piccoli
accessori che si infilano a
destra e a sinistra delle perle
per impedire che scorrano
lungo il filo. Si bloccano
stringendoli con la pinza
6-7 I fermaperle servono anche a chiudere le
asole del filo di acciaio della
chiusura. In alternativa al
gancio, otterrete una soluzione pi originale con una
semplice asola da infilare in
una pallina di feltro molto
consistente: un tipo di
chiusura semplice ma. una
volta Indossata, tiene perfettamente e non si slaccia
Per una collana pi classica,
alternate piccole palline in
feltro a perline e canutiglie

argentate.

Fermacapelli rasta
elastico in spugna
lane colorate
ago e f i l o
per capelli
gommapiuma
ago per i n f e l t r i r e
Con questo fermaglio anche
la pi classica coda di cavallo
acquister quel tocco in pi
che fa moda!
1 Arrotolate ciuffi di lana tra
le mani e ricavate delle
forme affusolate nei colori
che preferite. Infeltrite con
lago per feltro, lasciandole
abbastanza morbide ma
con le punte solide e ben
lavorate, in modo che non si
sfilaccino.
Piegate a met ogni
forma affusolata e mettetela

a cavallo dellelastico; fissatela con qualche punto per


mantenerla in posizione,
sovrapponete le due parti e
unitele con qualche colpo di
ago per feltro.
3 Proseguite alternando i
colori fino a rivestire completamente lelastico.

Cerchietto, elastico e fermaglio


lana in vari colori
pennello
elastico in spugna
gommapiuma
ago e f i l o
per capelli
ago per f e l t r o
perline
fermaglio in metallo

colla vinilica
cer chi etto
per capelli
1 Preparate ciuffi di lana
azzurra e ciuffi di lana rosa e
mescolateli in modo casuale, formando un rettangolo
tanto lungo da ricoprire lintera superficie del cerchietto. Adagiatelo sulla gommapiuma e infeltrite con lago
per feltro.
2 Stendete la colla vinilica
nella parte interna del cerchietto, pressate bene il fel-

tro e rivestite tutta la superficie. Non incolate la parte


esterna perch deve rimanere soffice e bombata.
3 Infeltrite i punti di giunzione fino a farli sparire; nel
caso il cerchietto risultasse
troppo bombato, infeltrite
ancora un po; fate attenzione a non urtare la plastica e
a non spezzare lago.
4 Prendete due fiocchi di
lana di colore diverso, uniteli

e attorcigliateli. Infeltriteli leggermente sulla gommapiuma; lavorate le punte con


particolare cura.
5 Avvolgete su se stesso
il rotolino ottenuto e. continuando a infeltrire, formate
una rosellina stilizzata.
Con ago e filo applicate al
centro delle perline in tinta.
Realizzate altre roselline e
alcune foglie, componetele

e applicatele a un lato del


cerchietto.
Con lo stesso procedimento potete realizzare fermacapelli di ogni tipo e colore,
da abbinare con labito per
unoccasione particolare o
in tono con II colore dei
capelli, in ogni caso per dare
una nota allegra e cominciare bene la giornata
Non avete che da scegliere:
capelli raccolti, sciolti o fermati da un cerchietto?

Non solo pelle


Borse, tracolle, buste e pochettes. portacellulare e
portaocchiali si prestano tutti molto bene a essere decorati
con la lana infeltrita. Scegliete i colori di moda o abbinate
le tinte pi pazze: la morbidezza della lana attutisce
limpatto visivo e i vostri accessori cos personalizzati

saranno guardati con ammirazione e risulteranno un regalo


apprezzatissimo.
La borsetta azzurra
3 0 x 4 0 cm di f e l t r o
lana nei colori: viola,
forbici
azzurro a metraggio,
rosa, azzurro, salmone riga e matita bianca spesso 4
mm
b o t t o n e in t i n t a
ago per f e l t r o
cotone perl azzurro
gommapiuma
ago da lana
1 Disegnate sulla lunghezza
del feltro 2 strisce di 3 cm di
larghezza, che serviranno
per il manico della borsa, e
tagliate. Unite le due strisce
con un punto filza; calcolate
lampiezza della borsa e
montatela, cucendo i bordi
a punto occhiello.

2 Con le lane colorate realizzate un fiore con i petali


leggermente sovrapposti
(seguendo la tecnica
illustrata per il tulipano a
pag. 24). Fssatelo alla patta
della borsa direttamente
con lago da feltro.
3-4 Realizzate una pallina infeltrita a lungo perch
risulti ben solida e cucite
con ago da lana e filo perl
pallina e unasola alla borsa,
per formare la chiusura.
La borsetta pronta: sar un
regalo veramente speciale.

Le pantofole scendiletto
f e l t r o verde
lana nei colori: verde,
spagnoletta
arancio e
a metraggio, rosa salmone
di cotone verde
spesso 4 mm
modelli in cartoncino
forbici
ago da f e l t r o
per suola e tomaia
ago da lana
Con il feltro a metraggio in
due tonalit diverse di verde
acido realizzerete delle pantofole a tutto colore; ma
saranno altrettanto belle
anche se confezionate in
tinte pi sobrie.
1 Arrotolate fra le mani la
lana dei tre colori; formate
due cordoncini - uno per
pantofola - infeltrendo la
lana a partire dal colore
arancio, passando al verde

e terminando con il rosa, o


comunque con la tonalit
pi chiara tra le disponibili.
2 Appoggiate il modello
in cartoncino sul feltro
a metraggio e ritagliate
seguendo la sagoma.
Con lago da feltro fissate
una girandola decorativa
al centro della tomaia.
Fate attenzione che tra i giri
non si intraveda il colore
della tomaia sottostante.
3 Con ago e filo applicate
la tomaia alla suola, cucendola con un punto indietro
ben teso.

Portachiavi
Allegri, coloratissimi, con forme buffe o stilizzate,
questi portachiavi sono tutti da esibire e da por-tare

cambiandoli e alternandoli senza posa, perch sono


leggeri e morbidi, veloci da realizzare e fanno tanta
simpatia. Si confezionano con la sola lana infeltrita
oppure lavorando su forme di polistirolo, a seconda del
soggetto scelto e del gusto personale.
Set da scrivania
Morbido feltro di lana da avvolgere per reinventare
gli oggetti di sempre: il portamatite si coor-dina con la
vaschetta e con il piccolo astuccio in cui conservare dei
preziosi pastelli, mentre sulla pinza del blocchetto spicca
una margherita di un intenso blu. Accostamenti mai
scontati e una ricerca cromatica particolare aiutano a
creare un angolo a misura della propria personalit.

Per donare tenerezza


Un insieme di scatole e portaritratti da regalare e da
regalarsi; un angolino da rinnovare si trova sempre ed
bello pensarle in unambientazione particolare o inserirle
nellarredamento ade-guandole allo stile della casa, che
viene cos completato in modo del tutto personale.

scatola di cartone
pannolenci in due
colla
cornice di polistirolo
gradazioni di viola
ago per f e l t r o
lana nei colori: viola,
ciclamino
foglio di gommapiuma
bianco, rosa e verde
for bi ci s eghettate

Cornici
lana gialla formare il bottone
2 Le roselline che decoracentrale e fissatelo, sempre
no il coperchio sono realiz1 Ricoprite la cornice di
con lago per feltro.
zate come illustrato per
polistirolo con la lana bianca
Componete i fiori sulla coril cerchietto a pag. 33.
e infeltrite con lago apposinice e utilizzatela come porFissatele con una goccia di
to. Create delle sfumature
tafoto o come ghirlanda
colla; sarebbe per pi
azzurre sovrapponendo
fuoriporta.
conforme alla filosofia del
strisce leggere di lana colosolo naturale applicarle sul
rata e infeltrendo di nuovo
pannolenci con lago per felper fissarle alla lana sottoScatole

tro prima di rivestire la scastante.


tola: in questo caso, fate
Per i fiori infeltrite un po di
1 Tagliate il pannolenci a
attenzione a dove le posilana, realizzate uno stampimisura e incollatelo rivestenzionate. Le foglie verde
no in cartoncino e ritagliate il
do scatola e coperchio;
chiaro sono poco infeltrite
fiore e le foglie nei colori
variate la gradazione di
perch conservino laspetto
adeguati. Con un fiocco di
colore.
morbido e vaporoso.

Con le tasche vuote


Non buttate il feltro mal riuscito, piuttosto conservatelo
vaschetta

lane colorate
per riutilizzarlo, come abbiain polistirolo,
avanzi di f e l t r o
mo fatto noi con questo allerecuperata da
ago per i n f e l t r i r e
gro svuotatasche, addirittura
confezioni del
t a v o l e t t a di
tutto di recupero: dal contesupermercato
gommapiuma
nitore alle decorazioni.
1 Rivestite la vaschetta con
centrale dei fiori e compoI bordi di questi contenitori
lana in tinta unita oppure
neteli a piacere sul bordo
in polistirolo sono piuttosto
variegata, in modo da
della vaschetta, fissandoli
sottili, quindi lavorate con
impiegare anche i pi piccoli
al solito con lago per feltro.
una cena delicatezza.

avanzi di altri lavori.


2 Ritagliate delle rose e
dei piccoli fiori colorati dalle
parti di feltro scartate o
avanzate da altri lavori.
Realizzate con palline di lana
nuova il bottone o dei
pistilli per decorare la parte

Cuore di mamma
Tovaglietta e portatovagliolo
Se cercate un regalo originale per la festa della
mamma, provate questa tovaglietta abbinata al
portatovagliolo per una colazione allinsegna della
primavera; non lasciatevi tentare dalle mo-de e dai gusti
imposti dalla pubblicit, ma esprimete il vostro affetto
con un oggetto realizzato da voi e dal quale traspare tutto
il vostro amore. un lavoro facile e veloce: si tratta solo
di realizzare i fiori e di sistemarli su un supporto di feltro
a metraggio da acquistare in merceria.
Un bagno damore

Se proprio non volete rinunciare al classico cuore,


eccone unintera serie! Sono tutti adattissi-mi per
personalizzare un regalo o la tavola.
Tante idee riunite insieme perch ciascuno possa
trovare quella giusta per festeggiare come pi gradisce
questa ricorrenza. Copiatele o semplicemente prendete
spunto per mettervi alla prova con soluzioni originali,
usando un materiale dagli effetti sempre nuovi e
straordinari.
Un quadretto semplice e di facile esecuzione
rallegrer qualsiasi angolo della casa ed esprimer tutto il
vostro amore per la persona cara cui lavete destinato.
Piccoli contenitori realizzati a uncinetto con cotone
beige e decorati con cuori e fiori di feltro so-no lideale
por mettere ordine nel bagno e raccogliere I piccoli
oggetti.

Le feste pi belle
Proponiamo ora una galleria di idee da realizzare e
condividere con le persone pi care nelle oc-casioni di
festa; ormai il feltro non ha pi segreti per voi, per cui
siamo sicure che saranno suffi-cienti anche spiegazioni
piuttosto sintetiche; se per foste incerte su come
procedere, cercate nelle pagine precedenti, dove troverete
senzaltro un soggetto simile a quelli qui presentati Uova
sul ramo
La Pasqua la festa di primavera per eccellenza.
Stupite i vostri ospiti con segnaposti e centrotavola che

riprendono i motivi classici di questo periodo: uova,


pulcini e galline, ma con un qualcosa in pi fanno
tenerezza e viene voglia di accarezzarli perch sono
rivestiti in morbido feltro. Un albero ancora spoglio si
veste dei variopinti colori delle uova, che faranno da
sfon-do al pranzo in giardino o sul terrazzo.
cuore e uova
nastrini di raso
spiedini di legno
di polistirolo
nastri a q u a d r e t t i
f i l o di nylon nero
foglio di gommapiuma
piume colorate
setole
ago per i n f e l t r i r e
campanellini
colla, f o r b i c i
lana colorata
occhi etti
e pennello
1 Rivestite con la lana rossa
delle uova di polistirolo e
infeltrite fino a quando la
superfcie non risulti omogenea e ben compatta.

2 Preparate delle palline


piccolissime di lana gialla e,
sempre con lago da feltro,
fssatele alluovo precedentemente rivestito.
3 - 4 Con il nastrino di
raso realizzate un fiocchetto, fissatelo al centro con
uno spillo e inseritelo sulla
sommit delluovo.

Lasciate 20-30 cm di nastrino e rifinite il capo con unasola che servir per appendere luovo.
5 Nessun limite alla fantasia: decorate le uova con gli

elementi della primavera


oppure con quelli tipicamente pasquali.
6 Potete realizzare anche
decorazioni in forme piatte,
da illuminare con coloratissime primule di pannolenci.
per decorare una striscia
centrotavola di iuta.

Caccia alluovo
cuore di polistirolo
campanellino
lana bianca e gialla
pannolenci marrone
nastro a q u a d r e t t i
ago per i n f e l t r i r e
e bianco
spiedino di legno
foglio di gommapiuma
o c c h i e t t i di plastica
b a f f i di setola
Faranno la gioia dei bambini
che li scopriranno far capolino tra le foglie di una pianta;
se ne realizzate un certo
numero, possono segnare il
percorso per una divertente
caccia alluovo.

1 Rivestite il cuore con la


lana e infeltrite.
2 Applicate con lago una
pallina di lana gialla per formare naso e attaccatelo
con una goccia di cola.
Ritagliate nel pannolenci le
orecchie e i denti, da fissare
in posizione con colla o spilli.
3 Legate a fiocchetto il
nastro che preferite attorno
allo spiedino e che servir
di
a supporto al coniglietto.

Gallina centrotavola
Unidea spiritosa per un centrotavola pasquale: la
gallina sembra controllare le sue uova. Circondatela di

uova decorate a piacere; potete realizzare anche i pulcini,


usando una forma di polistirolo pi piccola, rivestita con
lana gialla.
Ricoprite una forma affusolata di polistirolo (una di
quelle che si usano solitamente come pendente per
lalbero di Natale) con la lana bianca; incollate occhi di
plastica e becco in pannolenci. Incidete la sommit della
testa con il taglierino e infila-tevi una cresta di pannolenci
rosso.
Piegate degli scovolini per formare le zampe, che
infilerete nel polistirolo. Appoggiate le piume ai lati della
forma, aggiungete altra lana sullattaccatura e infeltrite
ancora.

Scaldauovo dello gnomo


Infeltrite 6 foglie verdi, sfumate al centro da una
nervatura di lana arancione, il fiore deve essere modellato
su un uovo di polistirolo: staccatelo per ogni tanto
durante la lavorazione, perch non si fissi alla base in
maniera definitiva; i petali si ritagliano e si lavorano un
po pi a lungo con lago da feltro, per ammorbidire il
taglio vivo. Anche il cappellino appuntito si lavora
sulluo-vo di polistirolo o sempre staccandolo di tanto in
tanto. A questo punto sufficiente applicare il fiore al
centro delle foglie e lo scaldauovo pronto per essere
messo in tavola.
Le istruzioni per realizzare il portatovagliolo con il
fiore sono a pag. 46.

Classica e naturale
Elementi naturali e rosso vivo per la semplice
ghirlanda del buon augurio: una decorazione natalizia
classica dei paesi nordici, entrata ormai a far parte anche
della nostra tradizione.
Si pu usare come fuoriporta oppure come rustico
centrotavola, arricchita da fragranti biscot-ti e candele
rosse in tinta con gli addobbi in feltro.

Natale sotto la neve


Un paesaggio invernale veramente gelido, da ricreare
sul davanzale di una finestra o nella ca-mera dei bambini
perch tutta la casa sia avvolta nellatmosfera natalizia Il
pupazzo di neve grande realizzato con palline di lana di
dimensioni decrescenti. Fissatele una sullaltra con lago
per il feltro; allo stesso modo si applicano i bottoni, gli
occhi e la carota che forma il naso. Sciarpa e berretto
sono realizzati a parte.
Pupazzo classico
1 Realizzate 4- palline di lana
2 Formate le altre parti del
3 Rifinite con gli immancabianca due. di 5 e 3 cm
pupazzo e fissatele al corpo
bili sciarpa e cappellino, readi diametro, per il corpo;
con lago: la carota per il

lizzati con la lana rossa e


pi piccole per le braccia;
naso, gli occhi e i bottoni in
infeltriti a parte, prima di
infeltritele e unitele con lago.
lana nera, la bocca rossa.
montarli sul pupazzo.
Pupazzetti di buon augurio
Piccoli gnomi o Babbo Natale formato mignon, da usare
come fermapacco o da appendere allalbero, facili da
realizzare perch composti
da una serie di paline infeltrite e pochi altri elementi.
I lunghi cappucci si lavorano
prima su una pallina di polisti-

roto e si fissano poi alla testa


con qualche colpo dago lungo la circonferenza.
Il Babbo Natale mignon ha la
testa e il corpo formati da palline di lana; il cappello a cono

bordato di bianco e finisce


con una pallina, cos come la
sciarpa. Tutto rigorosamente
nei colori bianco e rosso.
Braccia e gambe sono realizzate con palline di lana rossa,
di 1 cm di diametro. Infilate su
un filo di lana nera fatto passare attraverso il corpo.
La barba dello gnomo stata ottenuta con un ciuffo ci lana bianca lasciato vaporoso.

Presepio dalta quota


Un presepio si presume che duri nel tempo e che si
conservi al di l delle mode, perci realiz-zatelo con
particolare cura e con un infeltrimento della lana tale da
renderlo ben consistente e quindi indeformabile. Prima di
riporlo, spolveratelo con un getto daria del phon,
arieggiatelo o.
meglio ancora, lasciatelo una notte nel freezer; quindi
avvolgete ciascun pezzo con la carta velina,
proteggendolo anche con un tarmicida. Conservatelo in un
luogo asciutto e in una scatola rigida, in modo che i
personaggi non si schiaccino n si deformino.
1 Maria. La figura decisamente stilizzata e quindi
facile da realizzare. Aiutatevi
molto con le mani per
modellare la lana e controllare le proporzioni delle varie
parti del corpo e dei personaggi tra loro. Procedete
lentamente, aggiungendo
via via le singole parti: la
testa, le braccia e il mantello; saldate ogni volta con
lago per feltro.
2 San Giuseppe. E abba-

stanza semplice da reaizzare perch ha una forma


cilindrica. alla quale vanno
aggiunte braccia e testa.
3 Ges Bambino. E formato da due palline di lana
rosa; quella del corpo ha
una forma un po pi allungata, mentre sulla testolina
un ciuffo di lana lasciata
morbida crea i capelli.
4 Allestite il presepio realizzando una grotta con un
cordone di lana infeltrito
attorno a un filo di ferro di

sostegno, a sua vola fissato a una


base di feltro solida e spessa, per
la quale utilizzare anche piccoli
avanzi di lana. Un albero o la stella
cometa completano la scena.
Se il lavoro vi appassiona, potete
aggiungere ogni anno qualche
personaggio o nuove parti del
paesaggio.

Una sporta di auguri


Se per voi i biglietti di Natale non sono soltanto una
formalit, ma devono trasmettere un mes-saggio di affetto
e un augurio di felicit, ispiratevi liberamente a questi
cartoncini augurali.
Le nostre proposte vi suggeriranno qualche idea anche
per un cartoncino del men o per i se-gnaposto del pranzo
in famiglia.
A Natale tutto e permesso: inventare e copiare: i
motivi sono quelli classo natalizi nel pieno rispetto della
tradizione, il tocco di novit dato dalla morbidezza.
Vestiamo allora a festa anche i sacchetti per i regali e
la piccola sporta di iuta per lo shopping natalizio, che
presentano decori veramente inediti.

Bamboline portafortuna
Queste bamboline coloratissime, che spuntano da una
scatola che sembra quasi una culla, so-no un bellesercito
di abilit, che impegna per parecchio tempo; un piccolo
capolavoro, una crea-zione inusuale e ricercata, da tenere

in bella vista per dare iI benvenuto agli ospiti e da donare


come portafortuna e buon augurio per il nuovo anno.
Insieme agli immancabili vischio e agrifo-glio, ecco
allora il tocco in pi per personalizzare e rinnovare la
decorazione della casa per il Ve-glione: sono originali
nella forma e molto ricercato laccostamento dei colori.
Per la loro realizzazione dovrete per iniziare per
tempo, armandovi di pazienza o di forme di polistirolo di
varie dimensioni. Il corpo delle bamboline ha una forma
stilizzata ovoidale, che si ottiene modellando la lana con
le mani e sovrapponendo successivamente piccoli strati;
naturalmente si fissa sempre tutto con lago, lavorando nel
modo consueto, e cos pure si definiscono i particolari
delle testoline. La piccola culla che le accoglie richiede
un po pi di abilit, perch si tratta di creare un incavo a
misura usando uova e palline di polistirolo di dimensioni
diverse, come gi fatto per il cappellino del portauovo a
pag. 55. Sia la culla che le bamboline devono essere
lavorate a lungo per diventare ben consistenti.