Sei sulla pagina 1di 3

DOCUMENTO GRUPPO DI LAVORO R.S.U.

Come deliberato dal Comitato Direttivo FP CGIL di Roma e Lazio del 29


aprile 2015, la Federazione ha stabilito di investire sulle Rappresentanze
Sindacali Unitarie come elemento di base, elaborazione e pianificazione della
Contrattazione Integrativa Aziendale della nostra Organizzazione Sindacale in
ogni posto di lavoro, da condividere con i rispettivi Comitati degli Iscritti e con
il mandato specifico di renderle agenti di contrattazione attive, consapevoli,
informate.
Con il dimezzamento delle agibilit imposto
dal Governo ed il
restringimento del campo della contrattazione determinato dalla L. 150 e dal
blocco dei contratti, la funzione delle RSU pu cadere nella inutilit, perch
..non c niente da contrattare..o, al contrario, acquistare centralit, in primo
luogo per la rappresentanza diretta acquisita tramite il voto dei lavoratori, poi
per le agibilit disponibili, che non sono state dimezzate, infine per il ruolo nella
contrattazione di secondo livello, che va incrementato e favorito.
Lobbiettivo da qui al prossimo rinnovo delle RSU di rendere il corpo di
eletti nelle file della CGIL quale parte attiva nel suo rinnovamento.
Per raggiungere questi obiettivi necessario, in via prioritaria :

includere e formare le RSU attraverso moduli sui valori della CGIL, la


contrattazione integrativa , la comunicazione interna ed esterna ;
condividere buone pratiche ;
individuare cosa manca nellattuale organizzazione delle RSU sui posti di
lavoro e nel loro rapporto con le strutture ;
elaborare proposte che portino a aumentare il ruolo di rappresentanza
dei lavoratori e della CGIL di ogni R.S.U.
Elaborare modifiche delle norme Nazionali per un miglior funzionamento
e coinvolgimento delle R.S.U.
Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio
Via Buonarroti, 12 - 00185 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

Per avviare questo percorso abbiamo costituito un gruppo di lavoro che


mette insieme eletti di tutti i comparti e di tutti i territori, nellidea che
scambiare esperienze anche diverse possa aiutare a definire strategie di
sviluppo comuni.
Ad esempio, fra le buone pratiche scaturite dallautorganizzazione rientrano
esperienze di comunicazione molto positive, con blog di settore , o con pagine
face book (singole ASL, coop, Enti, Ministeri), che possono essere prese a
modello, collegate, messe a sistema, per ottenere insieme un modulo
riconoscibile CGIL on line e allo stesso tempo utilizzate come strumento di
comunicazione sindacale diffusa e pervasiva.
Dal confronto fra i vari comparti potranno emergere elementi utili sulla
organizzazione interna delle R.S.U. , sui coordinamenti, sui rapporti con le altre
organizzazioni, su cosa e quanto si pu ottenere al tavolo di trattativa e nel
posto di lavoro attraverso i contratti e gli strumenti propri della stessa RSU,
inclusi quelli legislativi di controllo sugli appalti , sulla legalit, sulla trasparenza
amministrativa.
La conoscenza dei contratti e delle dinamiche dei rapporti sindacali sono
alcuni degli elementi che le RSU dovranno formarsi autonomamente e in
costante rapporto con le strutture e le segreterie, in modo da cambiare e
superare una sorta di stato di minorit, o, al contrario, di ostentata
autonomia in cui le RSU possono essersi trovate nel rapporto con la CGIL.
Vogliamo che diventino parte integrante del sindacato, che lo modifichino
dallinterno e attraverso il confronto continuo con i lavoratori. Che le RSU
diventino veri e propri soggetti sindacali attivi .
Il percorso parte dal gruppo di lavoro, che elaborer analisi sulle mancanze
e proposte, per arrivare ad una assemblea delle RSU di Roma e Lazio da tenersi
entro il mese di Giugno 2015 per attuare e diffondere nei singoli posti di lavoro
il progetto.
Dallodg n. 1 del 29 aprile 2015: Il forte valore della rappresentanza di
questi organismi, che non dimentichiamolo hanno portato al voto il 75% circa
dei lavoratori pubblici, ci convince sempre di pi dellimportanza di estendere
tale strumento di democrazia al mondo del privato iniziando ad includerlo nei
nostri Organismi Statutari ( Comitato degli Iscritti) . In tal senso chiederemo
alle altre Organizzazioni Sindacali di avviare lo stesso percorso gi consolidato
di elezioni delle rappresentanze unitarie anche nelle strutture private che
rappresentiamo.

Il Coordinamento CGIL FP RSU Lazio


Francesca Valentini Sergio Bussone

Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio


Via Buonarroti, 12 - 00185 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

Federazione Lavoratori Funzione Pubblica Cgil di Roma e del Lazio


Via Buonarroti, 12 - 00185 ROMA
Tel. 06468431 Fax: 064684360
e-mail: fp@lazio.cgil.it
sito Internet: www.fpromalazio.it

Interessi correlati