Sei sulla pagina 1di 94

ISTITUTO SINDACALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO

promosso dalla

BILANCIO SOCIALE 2014


PROGETTI ISCOS NAZIONALE E REGIONALI
____________________________________

ORGANIZZAZIONE NON GOVERNATIVA


ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILIT SOCIALE

www.iscos.eu
Bilancio Sociale certificato dalla Societ ITALREVI S.p.A. approvato dal Consiglio Direttivo riunitosi
in Roma il 09/04/2015
XI edizione
Il bilancio dellIstituto non sottoposto a vincoli di pubblicit se non quello volontario con la
pubblicazione allinterno del sito istituzionale, allindirizzo www.iscos.eu/bilanciosociale
ISCOS
Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo
promosso dalla CISL Confederazione Italiana Sindacati dei Lavoratori
Associazione non a scopo di lucro costituita il 23.11.1983
ONG riconosciuta idonea dal Ministero per gli Affari Esteri Italiano DM n. 128/4173 del 21.12 .1985
e successive modificazioni, ex art. 28 legge 49/1987 con Decreto Ministeriale n. 1988/128/4159/2D
del 14/09/1988 e DM n. 1989/128/002963/4 del 19.10.1989
Aderente a:

Sede Nazionale
Largo A. Vessella, 31 - 00199, Roma, Italia
www.iscos.eu - iscos@iscos.eu PEC: iscoscisl@pec.it
tel +39 06 44341280 - fax +39 06 49388729
C.F. 97028820583
Sede Legale: Via Po 21, 00198 Roma
Organi societari e di controllo
Presidente: Legale rappresentante, compenso non previsto da statuto
Consiglio Direttivo:
Membri: 3

N di assemblee annuali:2

Compensi: non previsto da statuto

Collegio Sindacale:
Membri: 3

N incontri collegio: 8

Compensi: rinuncia per lintero mandato

Societ di revisione: Italrevi S.p.A, compenso euro 16.700

Donazioni
C/c Postale 68901008: ISCOS Istituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo
Banca Popolare Etica
IBAN: IT48 J050 1803 2000 0000 0101 547 ISCOS Solidariet

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISTITUTO SINDACALE PER LA


COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO
promosso dalla

ORGANIZZAZIONE NON GOVERNATIVA


ORGANIZZAZIONE NON LUCRATIVA DI UTILIT SOCIALE

ALLEGATO
INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI
BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014

A) ISCOS NAZIONALE ............................ 5


B) ISCOS REGIONALI ........................... 60

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

A) ISCOS NAZIONALE
INFORMAZIONI E DATI SUI PROGETTI ......................... 6
PROGETTI MULTINAZIONALI ......................................... 7
AFRICA........................................................................... 13
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA ........................... 30
AMERICA DEL SUD ....................................................... 38
ASIA ............................................................................... 47
EUROPA E MEDITERRANEO ........................................ 58

ISCOS NAZIONALE

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

Informazioni e dati sui progetti


Nelle pagine successive sono rappresentati i principali indicatori quantitativi e qualitativi riferiti ai singoli progetti
realizzati ed in corso di realizzazione, suddivisi per Area geografica dintervento.
LISCOS ha concentrato la propria attivit istituzionale attraverso la realizzazione di 35 progetti di
cooperazione e di educazione allo sviluppo interessando le popolazioni dei principali continenti come meglio
evidenziato nella seguente tabella:

2014
Area geografic a
Multinazionali

Numero progetti

Paese d'intervento

Belgio -Italia- Spagna - Francia - Germania - Irlanda - Slovenia

Macedonia - Serbia - Montenegro -Kosovo - Moldavia - Bulgaria


Bolivia - Colombia - Ecuador - Per
Belgio - Rep.Ceca - Francia - Italia - Romania - Spagna

Afric a

11

Mali, Mozambico,Senegal

Americ a Centrale/Caraibi

Repubblica Dominicana,Haiti, El Salvador

Americ a del Sud

Brasile,Per, Colombia

Asia

Pakistan, Thailandia/Birmania, Cina

Europa

Italia

Totale interventi

35

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
INFORMAZIONI E DATI SUI PROGETTI

PROGETTI MULTINAZIONALI
Area geografica

N
progetti

Multinazionali

Paese d'intervento

Titolo progetti

5
EEN

Bolivia - Colombia - Ecuador - Coesione sociale e produttiva attraverso l'agriturismo per i territori rurali della regione andina parte seconda.

HO

Per
Belgio - Repubblica Ceca -

Decent Work for All! M aking migration work for development

Francia - Italia - Romania HQ


HR
HS

Spagna
M acedonia - Serbia M ontenegro - Kosovo Belgio-Italia-Spagna-FranciaGermania-Irlanda-Slovenia
Italia-Belgio-RomaniaGermania

Potenziamento delle capacit delle donne lavoratrici e creazione di reti nei Balcani occidentali (VS/2011/277-034)
Iniziative di iplementazione di network europei di assistenza per l'integrazione dei lavoratori migranti e delle loro famiglie
(HOM E/2012/EIFX/CA/CFP/4000004216)
ENFOSTER: cooperazione tra attori sociali nell'implementazione della direttiva sui lavoratori distaccati 2014/67/EU

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:
Fondi vincolati su progetti al
Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS

Progetti multinazionali

193.022

271.387

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

440.446

9.027

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

78.485

(EEN) BOLIVIA COLOMBIA ECUADOR PERU


Coesione sociale e produttiva attraverso lagriturismo per i territori rurali della regione andina
Settore dintervento
Obiettivo(i)

Sviluppo locale
Obiettivo generale: Sviluppare un progetto triennale destinato nelle varie tappe a creare una rete
di agriturismi nei paesi andini; promuovere il turismo interno e interregionale diversificando
lofferta mediante la valorizzazione dei territori che possiedano le caratteristiche atte a essere
sfruttate da un turismo eco-sostenibile; offrire nuove opportunit di sviluppo alle comunit rurali
escluse dalle rotte turistiche tradizionali;
Obiettivi specifici: 1) dotare le piccole comunit rurali di uno strumento innovativo di sviluppo
rappresentato dall'afflusso di turisti; 2) educare le popolazioni vulnerabili ad un turismo naturale,
in contrapposizione al turismo tradizionale che in America latina generalmente accessibile e
praticato dalle classi sociali maggiormente privilegiate.

Attivit

Verifica della situazione locale in materia di potenzialit turistica


Organizzazione dei produttori in reti/associazioni
Formazione introduttiva sullAgriturismo e le possibilit di sviluppo economico in
collaborazione con operatori turistici locali
Corsi di Formazione per gli operatori locali sulla gestione e promozione dellagriturismo.
Formazione di tecnici delle cooperative agricole e delle associazioni di categoria che si
occuperanno della promozione dellagriturismo di trasferire le informazioni e gli
strumenti necessari.

Partner

IILA, IICA

Finanziatori

IILA, Ministero degli affari Esteri italiano

Durata

Data di inizio: 25 febbraio 2013

Data di fine: 31 dicembre 2013

Personale espatriato Coordinatori: 0

Tecnici: 2

Personale locale

Tecnici: 11

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

8.000
8.000 8.000

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

Stato avanzamento progetto

8.000

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

8.000

8.000
(8.000)
0
0

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

(HO) BELGIO, REPUBBLICA CECA, FRANCIA, ITALIA, ROMANIA, SPAGNA


Decent Work for All! Making migration work for development
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Contribuire alla conoscenza e comprensione del nesso tra lavoro dignitoso, migrazione e
sviluppo

Attivit

In ambito formativo, organizzazione di seminari con studenti e docenti delle universit; produce
materiali per insegnanti e formatori sul tema del lavoro dignitoso.
In ambito sindacale, attivit di informazione rivolta ad attivisti, operatori dello sviluppo e
sindacalisti.
In ambito politico-istituzionale, promozione di tavole rotonde con attori politici ed istituzionali sulle
politiche di cooperazione allo sviluppo, gli Obiettivi del Millennio e lagenda per il lavoro dignitoso
per lindividuazione di risoluzioni specifiche che impegnino gli interlocutori.
Con riferimento la pi ampia societ civile, ISCOS partecipa e diffonde materiale informativo in
occasione di eventi, convegni e manifestazioni pubbliche; collabora ad attivit di ricerca sui flussi
migratori.
Le attivit si sono concluse nel dicembre 2012 ma il saldo finale stato ricevuto da ISCOS nel
2014

Partner

Solidar (capofila), Progetto Sviluppo Italia, ADO SAH ROM Romania, Czech Council on Foreign
Relations, Pour la Solidarit asbl Belgio, Solidarit Laque Francia, ISCOD Spagna

Beneficiari

Opinione pubblica italiana

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 1 gennaio 2010

Data di fine: 31 dicembre 2012

Personale espatriato Coordinatori: 1 coordinatore ISCOS

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

46.240
COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

46.240

65.890
19.650

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

19.650

46.240
19.650
100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

46.240

46.240
(46.240)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

19.650

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

19.650
(19.650)
-

IMPEGNI/APPORTI ISCOS
REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

(HQ) MACEDONIA SERBIA MONTENEGRO KOSOVO MOLDAVIA- FYROM


Potenziamento delle capacit delle donne lavoratrici e creazione di reti nei Balcani occidentali (VS/2011/277-034)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Rafforzamento delle reti di donne sindacaliste nei Balcani occidentali

Attivit

Il progetto si articola in due anni di attivit con una serie di seminari nazionali in Macedonia,
Serbia, Montenegro, Bosnia, Kosovo e una conferenza finale a livello regionale alla fine
dellultimo anno per creare un rafforzamento a due livelli dei network. Una serie di campagne di
sensibilizzazione a livello nazionale sono state sviluppate e disseminate su tutto il territorio con
il fine di sensibilizzare la popolazione sui maggiori problemi che le donne lavoratrici si trovano
ad affrontare nella vita di tutti i giorni sia sul luogo del lavoro che nella conciliazione tra vita
lavorativa e quella privata. A conclusione del progetto tutti i partner e attori attivi sulla questione
hanno preso parte alla conferenza finale a Sarajevo portando le loro migliori pratiche e i risultati
raggiunti dal progetto.

Partner

PERCITUC (comitato per lEuropa dellest della Confederazione Internazionale dei Sindacati),
Nezavisnos (Serbia); KSS, SSM, UNASM (FYROM), Confederation of trade Unions of
Montenegro (Montenegro), BSPK (Kosovo), SSSBiH (Bosnia Herzegovina), CNSM (Moldavia),
CITUB (Bulgaria).

Beneficiari

50 delegati sindacali formati sulle questioni di genere e pari opportunit e sulla creazione di
campagne di sensibilizzazione.

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 01/12/2011

Data di fine: 30/11/2013

Personale espatriato Coordinatori:

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

172.025 164.073

213.044

41.018 41.018

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

172.025
41.018
96%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

172.025

172.025
(164.073)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

10

41.018

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

15.259
(15.259)
-

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

25.759
(25.759)
-

(HR) BELGIO, ITALIA, SPAGNA, FRANCIA, GERMANIA, IRLANDA, SLOVENIA, GRAN BRETAGNA
Iniziative di implementazione di un network europeo di assistenza per lintegrazione dei lavoratori migranti e
delle loro famiglie (HOME/2012/EIFX/CA/CFP/4000004216)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Migliorare il processo di integrazione dei cittadini di paesi terzi e le loro famiglie

Attivit

Il progetto ha costruito la prima rete sindacale di uffici per lassistenza al migrante proveniente
dai paesi terzi. Dopo un primo evento a Torino presso il Centro di formazione OIL, in cui hanno
preso parte tutti i membri della CES attivi sulla questione migrazione sono state definite le linee
base, sia politiche che organizzative della rete.
Successivamente gli operatori che lavorano ogni giorno sul campo, provenienti da Italia, Spagna,
Francia, Germania, Irlanda, Slovenia e Gran Bretagna hanno frequentato assieme tre corsi di
formazione (Dublino, Barcellona e Firenze) in cui hanno appreso le basi del coordinamento
transnazionale tra organizzazioni sindacali e iniziato lutilizzo della piattaforma on line di
coordinamento.
La piattaforma on line adesso attiva e oltre alla parte riservata ai soli operatori ha iniziato ad
aprire linterfaccia in diverse lingue per i migranti gi presenti sul territorio o che vogliono
raggiungere uno Stato Membro.
Attivit pilota hanno preso inizio nei Paesi di provenienza degli operatori che hanno preso parte
ai corsi di formazione di Dublino, Firenze e Barcellona.

Partner

CES (Confederazione Europea dei Sindacati), CISL, ANOLF e UIL (Italia), ITC ILO (come
organizzazione internazionale), CCOO e CITE Catalunya (Spagna), CGT (Francia), ZSSS
(Slovenia), Arbeit und Leben e.V. LAG Berlin (Germania), ICTU (Irlanda) con il supporto della
CSI (Confederazione internazionale dei sindacati).

Beneficiari

I principali beneficiari del progetto sono cittadini di paesi terzi e le loro famiglie.

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 01/12/2013

Data di fine: 30/05/2015

Personale espatriato Coordinatori:

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

982.219

879.170

424.421

di cui:
FINANZIAMENTI

879.170

APPORTI

103.049

Stato avanzamento progetto

45%

103.049 17.577

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

879.170

615.419
(424.421)
190.998
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

103.049

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

10.987
(4.000)
6.987

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

263.751

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI E ALTRI

92.062
(13.577)
78.485

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

11

(HS) ITALIA. BELGIO, ROMANIA, GERMANIA


ENFOSTER: cooperazione tra attori sociali nellimplementazione della direttiva sui lavoratori distaccati
2014/67/EU
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Rafforzamento delle conoscenze nellimplementazione a livello nazionale della direttiva europea


2014/67/UE sui lavoratori distaccati

Attivit

LISCOS ha collaborato a questo progetto come partner, partecipando a una serie di attivit di
scambio di informazioni tra organizzazioni sindacali tedesche, belghe, italiane e rumene,
organizzazioni datoriali e ministeri dei Paesi in questione del settore trasporto e costruzioni.
Due eventi a Roma hanno permesso di approfondire la direttiva europea sui lavoratori distaccati,
approvata proprio a inizio 2014 e la sua implementazione nella legislazione nazionale che dovr
essere implementata entro la fine del 2016.
A supporto dei due eventi a Roma, altri due incontri a Firenze presso il Centro Studi hanno
allargato non solo ai partner ma ad altri attori dei ministeri e sindacali la partecipazione alla
discussione. Lo scambio di informazioni ha permesso di creare delle possibili buone pratiche da
indirizzare a tutti gli attori coinvolti per la futura implementazione della legge a livello nazionale.
Inoltre, lISCOS ha coordinato la raccolta dati per la creazione di un database che servir ai
partner del progetto come punto saldo per lo scambio di informazioni sulle leggi di ogni Paese
coinvolto, e al lavoratore come strumento di informazione, anche preventiva, sui propri diritti
come lavoratore in distacco.

Partner

Istituto Tagliacarne, ISCOS, CISL, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Italia), EFBWW,
CSC Transcom (Belgio), Arbeit und Leben (Germania), Ispettorato del lavoro (Romania)

Beneficiari

Quadri e iscritti organizzazioni partner progetto

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 29/11/2013

Data di fine: 28/01/2015

Personale espatriato Coordinatori:


Personale locale

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

31.859

25.456

15.795
6.404 4.364

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

25.456
6.404
63%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

25.456

17.819
(15.795)
2.024
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

12

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

6.404

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

6.404
(4.364)
2.040

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

7.637

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
PROGETTI MULTINAZIONALI

AFRICA

Area geografica

AFRICA

N
progetti
11
NC

Paese d'intervento

M ALI

MAA
MAB
MMN

MMO
MMQ
MMR
LLJ
LLK
NNK
MMP

M OZAM BICO

SENEGAL

Titolo progetti

Programma di miglioramento del reddito e della sicurezza alimentare delle famiglie contadine attraverso la valorizzazione
della filiera della produzione della patata nelle regione di Sikasso (AID 9166/ISCOS/M ALI)
Sostegno all'azione pacificazione
Sostegno alle donne e bambini del M ali per l'emergenza alimentare
Rafforzamento della resilienza delle famiglie residenti e sfollate e risposta all'emergenza climatica tramite azioni mirate in
ambito agricolo,alimentare, sanitario e nutrizionale nei comuni di Pimperna,Sikasso e Zangaradougou - provincia di
Sikasso (SEN 13/002 AID 10084)
Assistenza e supporto d'urgenza alle popolazioni rimpatriate da Bandiagara - Regione M opti
Reinserimento dei profughi e stabilizzazione presso le loro comunt nella regione di Tombouctou
Reinserimento dei profughi e stabilizzazione presso le loro comunt nella regione di M opti
Rafforzare il sindacato per la promozione dei diritti dei lavoratori nella provincia di Tete-M ozambico
Imparare a partecipare: il Forum tripartito di consultazione e concertazione sociale nelle Provincie per un autentico
dialogo sociale (DCI-NSAPVD/2012/273-282)
Formazione quadri responsabili sindacali CNTS
Sviluppo sostenibile e lavoro dignitoso nella filiera del settore peschiero a Ziguinchor - SO.DI.PE. AID.
10335/ISCOS/SEN

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:
Fondi vincolati su progetti al
Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS

Africa

18.018

1.668.082

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

53.393

269.782

238.643

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

305.807

13

(NC) MALI
Programma di miglioramento del reddito e della sicurezza alimentare delle famiglie contadine attraverso la
valorizzazione della filiera della produzione della patata nella regione di Sikasso (AID 9166/ISCOS/MALI)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Migliorare lo stato nutrizionale e la redditivit delle comunit rurali pi vulnerabili della provincia
di Sikasso, attraverso la promozione della filiera della patata. In particolare si intende rafforzare
le capacit cooperative dei produttori e ottimizzare la produzione, lo stoccaggio e la
conservazione del prodotto

Attivit

Sensibilizzazione, informazione, formazione e sostegno ai produttori in materia di


formalizzazione, gestione e funzionamento delle loro cooperative e delle unioni
comunali di cooperative federate nel APPS (Association des Producteurs de Pomme de
terre de Sikasso);
Formazione e assistenza tecnica alle cooperative dei produttori per la produzione, lo
stoccaggio e la conservazione delle patate;
Formazione e accompagnamento delle cooperative di produttori nellorganizzazione di
una rete per la commercializzazione delle patate nei mercati nazionali e dei paesi
limitrofi;
Introduzione di un meccanismo di trasferimento di conoscenze e di pratiche idonee in
ambito di nutrizione, di monitoraggio e di valutazione dello stato nutrizionale dei gruppi
vulnerabili nei 97 villaggi della provincia di Sikasso coinvolti nella produzione di patate

Partner

APPS, Cikela Jigi, Mali Yiriden, A.MA.TE.VI

Beneficiari

Circa 10.770 aziende agricole familiari dei 97 villaggi di Sikasso per una popolazione interessata
di oltre 50.000 persone fra bambini, donne e uomini.

Finanziatori

Ministero Affari Esteri, ISCOS

Durata

Data di inizio: 11 gennaio 2010

Data di fine: 30 aprile 2013

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 1

Personale locale

Tecnici: 15

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

759.622

1.106.352

759.622

346.730

346.730

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

759.622
346.730
100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

759.622

759.622
(759.622)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

14

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

346.730

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

171.930
(171.930)
-

IMPEGNI/APPORTI ISCOS
IMPEGNI/APPORTI
REGIONALI
CONTROPARTI LOCALI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

174.800
(174.800)
-

Raccolta fondi emergenza MALI


A febbraio 2013 stata lanciata la campagna di raccolta fondi Emergenza Mali: la guerra continua per portare
solidariet alla popolazione civile colpita dalla guerra scatenatasi nel nord del Mali. Nel 2013 infatti, la crisi che
aveva avuto inizio nel gennaio 2012 con la ribellione del movimento separatista Tuareg Mouvement National
de Libration de l'Azawad (MNLA), si era acutizzata e trasformata in una vera e propria guerra, causando oltre
500.000 sfollati.
Con i fondi raccolti grazie alle donazioni ricevute stato avviato il progetto Sostegno allazione pacificazione
col fine di creare le condizioni per un ritorno alla pace e stabilit sociale nelle regioni del nord del Mali,
attraverso messaggi in lingue tribali. Per raggiungere questo obiettivo, in collaborazione con il partner
dellazione, lassociazione Trait dUnion, stato tradotto e diffuso sulla televisione nazionale lo spot a
sostegno dellintegrazione e la coabitazione nelle lingue delle differenti comunit Maliane che compongono il
Paese: Bobo, Peul, Arabo e Sononke.

RACCOLTA FONDI EMERGENZA MALI

1.687
Importi in euro

RACCOLTA FONDI

1.687

Spese sostenute a valere sulla Raccolta per azioni su progetto

Residui da spendere

(1.687)

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

15

(MAA) MALI
Sostegno allazione pacificazione
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Creare le condizioni per un ritorno alla pace e stabilit sociale nelle regioni del nord del Mali,
attraverso messaggi in lingue tribali.

Attivit

Riproduzione del format televisivo dellassociazione Trait dUnion nelle lingue: Bobo, Peul,
Arabo e Sononke.
Diversi passaggi giornalieri sulla televisione di Stato Maliana degli spot a sostegno
dellintegrazione e la coabitazione nelle lingue delle differenti comunit che compongono il
Paese.

Partner

Trait dUnion e UNTM (Unione Nazionale dei lavoratori del Mali)

Beneficiari

Le differenti etnie che compongono le comunit

Finanziatori

Raccolta fondi

Durata

Data di inizio: febbraio 2013

Data di fine: Febbraio 2014

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

1.687

1.687 1.687

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

Stato avanzamento progetto

1.687

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da restituire al finanziatore
Anticipazioni sostenute

16

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

1.687

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

1.687
(1.687)
-

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

Raccolta fondi emergenza MALI: Emergenza alimentare donne e bambini


LISCOS, presente in Mali fin dalla seconda met degli anni 80 con progetti finalizzati alla creazione e rafforzamento di
cooperative di produzione e servizi in collaborazione con il sindacato locale dellUTM, allinterno dei diversi progetti di
sviluppo del settore agro-alimentare realizzati ha dato spazio anche ad un filone che riguarda strettamente leducazione
alimentare, con azioni specifiche di lotta contro la malnutrizione dei gruppi pi vulnerabili in seno alle famiglie contadine
in collaborazione con il CSRS (Centre de Sant de Rfrence de Sikasso). L8 marzo 2014, su iniziativa del Dipartimento
CISL delle Politiche Migratorie, Donne - Giovani e del Coordinamento Donne CISL, stata avviata una campagna di
finanziamento che ha consentito la raccolta delle risorse economiche necessarie alla realizzazione di uno specifico
progetto per il proseguimento delle attivit dellISCOS gi finanziate da progetti MAE ormai conclusi.

RACCOLTA FONDI MALI: EMERGENZA ALIMENTARE DONNE


E BAMBINI

16.888
Importi in euro

RACCOLTA FONDI

16.888

Spese sostenute a valere sulla Raccolta per azioni su progetto

Residui da spendere

(15.918)

969

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

17

(MAB) MALI
Sostegno alimentare alle donne e bambini
Settore dintervento

Sicurezza alimentare

Obiettivo(i)

Sviluppare unadeguata alimentazione e nutrizione soprattutto per le donne in gravidanza ed i


bambini da 05 anni.

Attivit

Informazione, animazione e dimostrazione in ambito nutrizionale, in collaborazione con le


strutture sanitarie locali di riferimento: le animatrici locali ed il medico si recheranno nelle scuole
dei villaggi per fare i rilevamenti antropometrici; effettueranno dimostrazioni culinarie nel villaggio.
Il medico e le animatrici torneranno nei villaggi per il monitoraggio e valutazione del livello
nutrizionale

Partner

CSRS (Centre de Sant de Rfrence de Sikasso)

Beneficiari

Donne in stato di gravidanza e bambini 05 anni di 9 villaggi della provincia di Sikasso

Finanziatori

Raccolta fondi

Durata

Data di inizio: 7 ottobre 2014

Data di fine: 6 gennaio 2015

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 3

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

16.888

16.888

15.918

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

16.888
94%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da restituire al finanziatore
Anticipazioni sostenute

18

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

16.888

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

16.888
(15.918)
969

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

(MMN) MALI
Rafforzamento della resilienza delle famiglie residenti e sfollate e risposta allemergenza climatica tramite azioni
mirate in ambito agricolo, alimentare, sanitario e nutrizionale nei comuni di Pimperna, Sikasso e
Zangaradougou provincia di Sikasso (AID 10084 SEN 13/002)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Migliorare: le capacit, le competenze tecniche e i risultati economici delle famiglie contadine


attraverso le loro cooperative, il livello nutrizionale dei gruppi pi vulnerabili in loro seno, il livello
di protezione delle famiglie sfollate sul piano alimentare e sanitario nella provincia di Sikasso

Attivit

Riabilitazione e ampliamento di due magazzini di stoccaggio danneggiati dalle alluvioni


Fornitura di 400 casse in legno per lo stoccaggio delle patate
Aggiornamento professionale e assistenza tecnica di prossimit delle cooperative
esistenti nei 39 villaggi in stoccaggio e conservazione di prodotti orticoli
Fornitura di 100 sacchi in iuta stampati per il condizionamento delle patate di consumo
Aggiornamento professionale delle cooperative dei 39 villaggi in pianificazione della
vendita di prodotti orticoli
Animazione nutrizionale e dimostrazioni culinarie nei villaggi
Rilevamento dati antropometrici, monitoraggio e valutazione livello nutrizionale
Distribuzione di alimenti di complemento alle famiglie sfollate
Assistenza sanitaria materno-infantile per le famiglie sfollate

Partner

Cikela Jigi, UCPPS, ACOVIL, DERSP, CSRS

Beneficiari

5.584 aziende agricole familiari, per una popolazione totale di circa 34.000 abitanti, residenti in
39 villaggi di produzione orticola della provincia di Sikasso.

Finanziatori

Cooperazione Italiana

Durata

Data di inizio: aprile 2014

Data di fine: ottobre 2014

Personale espatriato

Coordinatori: 1 mezzo tempo

Tecnici:

Personale locale

Coordinatori:

Tecnici: 2 mezzo tempo

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

103.273

103.273

103.273

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

103.273
-

Stato avanzamento progetto

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

103.273

103.273
(103.273)
0
0
IMPEGNI/APPORTI IMPEGNI/APPORTI
ISCOS
ISCOS REGIONALI

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

19

(MMO) MALI
Assistenza e supporto durgenza alle popolazioni rimpatriate da Bandiagara Regione Mopti
Settore dintervento

Sicurezza Alimentare

Obiettivo(i)

Aiuto durgenza agli sfollati ed alle comunit ospiti


Assicurare assistenza durgenza e supporto di lungo termine alle popolazioni colpite dal conflitto
nella regione di Mopti
Contribuire al miglioramento della sicurezza alimentare ed al rafforzamento della resilienza di
200 famiglie vulnerabili nella provincia di Bandiagara

Attivit

Identificazione partecipativa dei beneficiari e valutazione dei bisogni dei pi vulnerabili.


Acquisto e distribuzione di 200 kit di reintegrazione.

Partner

Federazione contadina MOLIBEMO

Beneficiari

200 famiglie vulnerabili colpite dal conflitto (persone sfollate, rientrate e comunit ospite), 1.520
persone in totale

Finanziatori

OIM

Durata

Data di inizio: 1 marzo 2014

Data di fine: 10 aprile 2014

Personale espatriato Coordinatori: 1 mezzo tempo

Tecnici: 1 mezzo tempo

Personale locale

Tecnici: 4 tempo pieno

Coordinatori: 1 tempo pieno

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

54.815
54.815

54.815

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

54.815
100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

54.815

54.815
(54.815)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

20

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

0
-

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

(MMQ) MALI
Reinserimento dei profughi e stabilizzazione presso le loro comunit nella regione di Tombouctou
Settore dintervento

Sicurezza alimentare

Obiettivo(i)

Reintegrazione degli sfollati e stabilizzazione comunitaria


Favorire la reintegrazione sociale ed economica degli sfollati rientrati e rafforzare le capacit
daccoglienza delle loro comunit, allo scopo di ridurre limpatto degli sfollati sullimpoverimento
delle comunit e assicurare la stabilit sociale dei loro membri.
Permettere lintegrazione sostenibile delle popolazioni delle zone di rientro nel comune di Gossi
(regione di Tombouctou) tramite la prevenzione e la gestione dei conflitti intra e extra comunitari,
la dinamizzazione delleconomia locale ed il miglioramento dei servizi sociali di base.

Attivit

Diagnostico partecipativo per lidentificazione dei bisogni e delle azioni prioritarie


Riabilitazione comunitaria dei servizi di base
Campagna di sensibilizzazione comunitaria
Rafforzamento delle capacit in assistenza psicosociale delle strutture socio-sanitarie

Partner

Consiglio Comunale di Gossi

Beneficiari

4.000 famiglie del comune di Gossi, regione di Tombouctou, colpite dalla crisi alimentare,
nutrizionale

Finanziatori

OIM

Durata

Data di inizio: 1 settembre 2014

Data di fine: 31 marzo 2015

Personale espatriato Coordinatori: 1 mezzo tempo

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori: 1 tempo pieno

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

52.910

52.910

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

4.946

52.910
-

Stato avanzamento progetto

9%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

52.910

4.881
(4.946)
0
(65)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

48.029

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

21

(MMR) MALI
Reinserimento dei profughi e stabilizzazione presso le loro comunit nella regione di Mopti
Settore dintervento

Sicurezza Alimentare

Obiettivo(i)

Reintegrazione degli sfollati e stabilizzazione comunitaria


Favorire la reintegrazione sociale ed economica degli sfollati rientrati e rafforzare le capacit
daccoglienza delle loro comunit, allo scopo di ridurre limpatto degli sfollati sullimpoverimento
delle comunit e assicurare la stabilit sociale dei loro membri.
Permettere lintegrazione sostenibile delle popolazioni delle zone di rientro nel comune di Segue
Ire (regione di Mopti) tramite la prevenzione e la gestione dei conflitti intra e extra comunitari, la
dinamizzazione delleconomia locale ed il miglioramento dei servizi sociali di base.

Attivit

Diagnostico partecipativo per lidentificazione dei bisogni e delle azioni prioritarie


Riabilitazione comunitaria dei servizi di base
Campagna di sensibilizzazione comunitaria
Rafforzamento delle capacit in assistenza psicosociale delle strutture socio-sanitarie

Partner

Federazione contadina MOLIBEMO

Beneficiari

4.000 famiglie del comune di Sgu Ir, regione di Mopti, colpite dalla crisi alimentare,
nutrizionale e della sicurezza.

Finanziatori

OIM

Durata

Data di inizio: 1 settembre 2014

Data di fine: 31 marzo 2015

Personale espatriato Coordinatori: 1 mezzo tempo

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori: 1 tempo pieno

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

44.120

44.120

di cui:

4.055
FINANZIAMENTI
APPORTI

44.120
-

Stato avanzamento progetto

9%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

44.120

3.981
(4.055)
0
(74)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

22

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

40.139

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

Raccolta Fondi Tete Mozambico


E proseguita nel 2013 la Campagna di solidariet Rafforzare il sindacato per la promozione dei diritti dei
lavoratori nella provincia di Tete (Mozambico), lanciata nel 2010. Infatti, la provincia continua a vivere un
momento di forte espansione soprattutto con larrivo di imprese minerarie, in particolare le multinazionali come
la brasiliana Vale, laustraliana Riversdale e lindiana Tata-Steel, per citarne alcune. Sono state registrate oltre
700 nuove aziende con la creazione di circa 60 mila nuovi posti di lavoro. E evidente che in questo contesto
i sindacati si trovano in difficolt nel seguire cambiamenti cos radicali e repentini. Lobiettivo di fornire ai
sindacati, attraverso la formazione, le conoscenze necessarie per aumentare le loro e capacit negoziali e di
gestione; unappropriata conoscenza sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, oltre fornire loro dei mezzi
necessari: moto e computer. Alla Campagna hanno risposto positivamente ISCOS Emilia Romagna e ISCOS
Lombardia.

RACCOLTA FONDI PROGETTO TETE MOZAMBICO

35.146
Importi in euro

RACCOLTA FONDI

35.146

Spese sostenute a valere sulla Raccolta per azioni su progetto


Residui da spendere

(35.146)
0,00

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

23

(LLJ) MOZAMBICO
Rafforzare il sindacato per la promozione dei diritti dei lavoratori nella provincia di Tete-Mozambico
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: migliorare le condizioni dei lavoratori della provincia di Tete, promozione dei
loro diritti e di una migliore relazione con le imprese.
Obiettivo specifico: rafforzare le capacit dei sindacati nella provincia di Tete attraverso la
formazione e la condivisione delle conoscenze.

Attivit

Attivit di formazione sulle metodologie di comunicazione e trasmissione delle


conoscenze e la legge del lavoro mozambicana;
attivit di formazione sulla negoziazione e il dialogo sociale con una valutazione
dellimpatto degli incontri svolti nei luoghi di lavoro dai delegati dei distretti e monitorati
dai rappresentanti della citt di Tete;
incontri nei luoghi di lavoro con attenzione alle tematiche di salute e sicurezza;
distribuzione di materiali durante i seminari e gli incontri (copie della legge del lavoro e
altro materiale preparato dai sindacati sulla negoziazione);
preparazione di un report di valutazione dei corsi di formazione e degli incontri.

Partner

Le confederazioni sindacali della provincia di Tete - lOrganizzazione dei Lavoratori del


Mozambico (OTM) e la Confederazione dei Sindacati Liberi del Mozambico (CONSILMO).
Nel caso della OTM, stato messo a disposizione del coordinatore del progetto uno spazio di
lavoro allinterno della sede di Tete.

Beneficiari

Diretti: 60 tra dirigenti, i delegati e i lavoratori appartenenti alle confederazioni sindacali OTM e
CONSILMO della provincia di Tete-Mozambico
Indiretti: i lavoratori e la popolazione della provincia di Tete-Mozambico

Finanziatori

ISCOS Emilia Romagna e ISCOS Lombardia

Durata

Data di inizio: ottobre 2010

Data di fine: dicembre 2014

Personale espatriato
Personale locale

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

35.146

35.146

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

35.146
100%

35.146

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

24

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

35.146

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

35.146
(35.146)
-

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

(LLK) MOZAMBICO
Imparare a partecipare: il Forum tripartito di consultazione e concertazione sociale nelle Provincie per un
autentico dialogo sociale (DCI-NSAPVD/2012/273-282)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Dialogo sociale come strumento di mediazione per la prevenzione dei conflitti.


Rafforzamento dei Forum tripartiti in tutte le province con formazione, realizzazione di studi,
ricerca sulla responsabilit sociale delle e nelle imprese nazionali e internazionali.
Una delle maggiori sfide affrontate dalle istituzioni del dialogo sociale come la Commissione
Consultiva del Lavoro (CCT) la mancanza di capacit di negoziazione, che porta a deliberazioni
non bilanciate e generalmente negative. Inoltre, non c un meccanismo appropriato di
coordinamento tra TDC e le istituzioni provinciali di dialogo sociale. Il terzo problema legato
alla preoccupazione espressa che la costituzione di TDC escluda altri gruppi sociali il cui
coinvolgimento potrebbe aggiungere valore per lo sviluppo di politiche sociali ed economiche.
Migliorare le condizioni di lavoro promuovendo attivit che mirano alla promozione dei diritti dei
lavoratori migliorando il rapporto con le imprese e lo stato, attraverso lacquisizione di abilit volte
al miglioramento delle capacit negoziali e allinclusione.

Attivit

Seminari regionali sul Dialogo Sociale Le province possono beneficiare delle


situazioni/risorse dalla/e provincia/e che hanno pi esperienza;
Formazione sulla prevenzione dei conflitti e dialogo sociale a tutti i livelli: nazionale,
provinciale e distretti;
5 studi su: miglioramento delle condizioni di lavoro, salari, salari minimi, impatto della
legislazione del lavoro: impiego imprese,
Formazione sul ruolo della donna in ambito lavorativo e presa di decisioni
Formazione sulla legge del lavoro
Ricerca sul Dialogo sociale e responsabilit sociale delle e nelle imprese locali e straniere
nella provincia di Tete
Giornate sul Dialogo sociale in Sud Africa e Swaziland
Formazione nelle imprese sulle condizioni di lavoro (salute e sicurezza)
Sito web multilingue (Portoghese e Inglese)
Emissioni divulgative (Radio e TV) sul dialogo sociale
Pubblicazione e diffusione legislazione del lavoro e codice di condotta (2.000 copie) in
portoghese
Pubblicazione libro (1.000 copie) italiano e portoghese

Partner

ISCOS Emilia-Romagna e NEXUS in Italia; OTM-CS, CONSILMO, Confederao das


Associaes Econmicas de Moambique in Mozambico

Beneficiari

Beneficiari diretti:
396 partecipanti ai Forum tripartiti
36 partecipanti nazionali della Commissione Consultiva del Lavoro
128 Amministratori dei distretti
262 Direttori dei distretti e personale addetti allarea lavoro
Beneficiari indiretti:
258.261 lavoratrici e lavoratori aderenti ai sindacati
469.565 lavoratrici e lavoratori in generale
2.700 imprenditrici e imprenditori
In generale tutta la popolazione del Mozambico

Finanziatori

Unione Europea

Durata

Data di inizio: 1 giugno 2013

Data di fine: 28 febbraio 2017

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 9

Coordinatori:

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

25

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

1.324.447
992.422

270.252

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

332.025133.327

992.422
332.025
30%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

992.422

216.998
(270.252)
0
(53.254)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

26

332.025

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

122.025
(56.858)
65.167

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

105.000
(64.796)
40.204

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

775.424,00

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI/ALTRI

105.000
(11.673)
93.327

(NNK) SENEGAL
Formazione quadri responsabili sindacali CNTS
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Rafforzamento competenze contrattazione collettiva

Attivit

Realizzazione di due corsi di formazione

Partner

Confederazione Nazionale Lavoratori del Senegal (CNTS)

Beneficiari

50 sindacalisti

Finanziatori

ISCOS, CNTS

Durata

Data di inizio: gennaio 2011

Data di fine: dicembre 2014

Personale espatriato Coordinatori:

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

9.655
9.655 9.655

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

9.655

Stato avanzamento progetto

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da restituire
Anticipazioni sostenute

0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

9.655

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

9.655
(9.655)
-

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

0
-

27

(MMP) SENEGAL
Sviluppo sostenibile e lavoro dignitoso nella filiera del settore peschiero a Ziguinchor.SO.DI.PE AID
10335/ISCOS/SEN
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Rafforzamento delle capacit dei pescatori e delle trasformatrici, piccole commercianti e grossisti
di prodotti ittici, affiliate/i a 119 GIE attraverso azioni mirate di miglioramento della salute e
sicurezza in mare, della conservazione, trasformazione e commercializzazione di prodotti ittici,
della sostenibilit ambientale della pesca e delle attivit collegate.

Attivit

Messa in opera di una fabbrica di ghiaccio equipaggiata di una capacit di produzione


giornaliera di 15 t
Fornitura di accessori, mobilio e materiale informatico per la fabbrica di ghiaccio
Formazione tecnica del personale addetto allutilizzazione e alla manutenzione della
macchina per il ghiaccio
Messa in opera di ununit artigianale di confezionamento di ghiacciaie in polistirolo sul
molo di pesca di Boudody
16 sessioni di formazione per pescatori su salute e sicurezza in mare
Fornitura ai pescatori di equipaggiamento per la sicurezza in mare
Realizzazione di corsi di alfabetizzazione presso la camera di commercio di Ziguinchor
Costruzione di una tettoia pavimentata di 150 m2 sul molo
Sistemazione di una superfice allaria aperta di 1250 m2
Costruzione di 5 forni in mattoni per affumicamento
Fornitura di 30 chiavi in alluminio di 1,2m x 3m per lessiccamento
Fornitura di 63 kit di bluse, guanti e stivali per le trasformatrici
Fornitura di 5 kit di carriola e rastrello per trasformatrici
Fornitura di 221 kit di guanti, stivali e ghiacciaie in polistirolo da 20 kg per piccole
commercianti di pesce
16 sessione di formazione in igiene e salubrit per trasformatrici e piccole commercianti
di pesce
Fornitura di 2 camion frigoriferi di 5t di seconda mano e messa in opera di un servizio di
trasporto di pesce fresco per i grossisti del molo di Boudody
8 sessioni di formazione in gestione e marketing per i grossisti del molo di Boudody
14 sessioni di aggiornamento professionale dei 119 GIE di pescatori, trasformatrici,
piccole commercianti e grossisti di pesce del molo di pesca di Boudody
3 incontri seminariali degli attori della filiera su sostenibilit ambientale e pesca

Partner

CNTS (Confdration Nationale des Travailleurs du Sngal), Green Cross Onlus (Italia)

Beneficiari

Pescatori e donne della provincia di Ziguinchor Senegal

Finanziatori

MAE

Durata

Data di inizio: aprile 2015

Data di fine: marzo 2018

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 2

Personale locale

Tecnici: 4

28

Coordinatori: 1

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

804.490

1.149.273

344.783

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

804.490
344.783

Stato avanzamento progetto

0%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

804.490

344.783

ISCOS NAZIONALE
AFRICA

804.490
0
0
0

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

172.507
0
172.507

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

172.276
-

172.276

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

29

AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

Area geografica

N
progetti

AMERICA

Paese d'intervento

Titolo progetti

CENTRALE/CARAIBICA
BK

SALVADOR

EEI
EEQ

HAITI
HAITI

Sviluppo dell'associazionismo dei pescatori delle comunit rivierasche e dell'economia legata al prodotto ittico nel bacino
del Cerron Grande (AID. 9487/ISCOS/SLV)
Tra-dwa-fom-oga, Ri-costruire Haiti, decent work per una ricostruzione dignitosa
Scuola professionale ENAM per l'appoggio all'inserimento economico/sociale dei giovani e la rinascita di Port-au-Prince

EEM

REPUBBLICA
DOMINCANA

Dialogo sociale e un lavoro dignitoso per la partecipazione dei cittadini allo sviluppo locale di Higuey - Provincia di
Altagracia (DCI-NSAPVD/2012/304-497)

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:

Fondi vincolati su progetti al


Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS
America Centr./Caraibi

30

106.063

354.054

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

17.464

478.192

104.198

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

93.101

(BK) SALVADOR
Sviluppo dellassociazionismo dei pescatori delle comunit rivierasche e delleconomia legata al prodotto ittico
del bacino del Cerrn Grande (AID 9487/ISCOS/SLV)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: Ridurre sensibilmente la povert dei pescatori del bacino del Cerrn Grande
contribuendo allo sviluppo socio-economico di tutta l'area.
Obiettivo specifico: Sostenere ASPESGRA (Asociacin de Pescadores del Embalse del Cerrn
Grande) per permettergli di acquisire nuovi associati e per migliorare le condizioni
socioeconomiche dei pescatori dellarea.

Attivit

Rafforzamento delle infrastrutture del vivai esistenti in maniera da aumentare i volumi


di produzione:
Creazione di un sistema di punti di distribuzione che possa operare efficientemente nel
sistema distributivo salvadoregno soprattutto del dipartimento ed in secondo luogo in
tutto il paese.
Sviluppo di un sistema di conservazione e di elaborazione industriale del pesce e
creazione di un'etichetta di qualit che caratterizzi il prodotto del Cerrn Grande
Dare Impulso allassociazionismo nel Cerrn Grande
Fornire formazione tecnica, conoscitiva e motivazionale
Apportare una maggiore presenza delle donne in ASPESGRA (almeno il 30% del totale)

Partner

CESVI, Agencia de Desarollo Economico Local (ADEL) di Chalatenango

Beneficiari

Il gruppo beneficiario costituito da 1.000 pescatori e donne delle comunit del Cerrn Grande
appartenenti alle comunit di Santa Rita, El Paraiso, Tejutla, Nueva Concepcin, Chalatenango,
Suchito e Chinquera. I beneficiari indiretti del progetto sono tutti i pescatori dell'area, circa 5.000
persone, che beneficeranno della maggiore forza dell'associazione e dello sviluppo dell'intera
area.

Finanziatori

MAE, Comitato lecchese per la pace dei popoli, FNP

Durata

Data di inizio: 29 agosto 2011

Data di fine: 28 dicembre 2014

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 2

Personale locale

Tecnici: 12

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

2.281.598

1.114.947
1.051.793

1.166.651 1.154.304

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

1.114.947
1.166.651
97%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

1.114.947

1.038.827
(1.051.793)
0
(12.966)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

1.166.651

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

551.450
(539.704)
11.746

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

76.120

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

615.201
(614.600)
601

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

31

(EEI) HAITI
Tra-dwa-fom-oga Ri-costruire Haiti, decent work per una ricostruzione dignitosa
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: Obiettivo generale: Contribuire al miglioramento delle condizioni


socioeconomiche delle lavoratrici e dei lavoratori haitiani promuovendo la generazione di capitale
umano e sociale con una particolare considerazione per la popolazione femminile, i giovani e i
lavoratori migranti haitiani
Obiettivo specifico: Consolidare un modello di formazione professionale e tecnica adeguato al
mercato del lavoro e rafforzare un modello organizzativo e gestionale che permetta di
incrementare lequa redditivit del lavoro generando impiego qualificato, in ambito urbano e non,
nel rispetto delle norme internazionali sul lavoro dignitoso

Attivit

Ristrutturazione ed equipaggiamento di un Laboratorio sulla base di una valutazione di


una nuova proposta didattica del sistema di Formazione Professionale;
Organizzazione di un sistema di raccolta dati, informazioni, incontro della Domanda ed
Offerta del mercato del lavoro locale, studi di settore, diffusione e fruizione;
Disegno e realizzazione di un Programma di Formazione Docente (aggiornamento,
riqualificazione);
Intercambio di buone pratiche tra INFOTEP e INFP
Erogazione della formazione professionale e inserimento lavorativo per 720 ragazze e
ragazzi presso ENAM
Favorire il miglioramento delle condizioni di lavoro attraverso il dialogo sociale sul tema
della salute e sicurezza
Favorire il miglioramento delle condizioni di lavoro attraverso il dialogo sociale sul tema
della salute e sicurezza
Favorire la contrattazione collettiva e la promozione del contratto di lavoro
Formazione tecnica e professionale
Organizzazione e gestione di servizi per le micro-imprese del settore informale;
assistenza legale, gestionale, innovazione di processo e di prodotto, fiscale;
Fornire fondi di sviluppo microcredito alle organizzazioni di microimprenditrici/ori
Rafforzamento delle organizzazioni di base di lavoratrici e lavoratori e
accompagnamento alle centrali sindacali per favorire l'appropriazione del ruolo
protagonista nella societ civile e per la ricostruzione, anche, come intermediarie di
servizi per lavoratrici e lavoratori
Formazione delle organizzazioni dell'economia informale (lavoratrici e lavoratori dei
trasporti, dell'agricoltura, lavoratori della costruzione, venditrici e venditori, artigiane ed
artigiani, ambulanti, piccoli commercianti, microimprenditori a livello famigliare, etc.)
Formazione di quadri e dirigenti sindacali
Sviluppo della comunicazione istituzionale
Consolidamento delle Federazioni di categoria dell'economia informale, dei Dipartimenti
sui Migranti, dei Dipartimenti/strutture per i progetti, per una maggiore incisivit nelle
politiche nazionali di sviluppo locale.
Supportare le Federazioni di rappresentanza dell'economia informale
Supportare la nascita di Federazioni/dipartimenti/segreterie per i migranti
Scambio di buone pratiche nel quadro della CSA e dell'OIL
Miglioramento dei sistemi informali per la protezione sociale e azioni di mutua
solidariet tra le organizzazioni di lavoratrici/ori o comunit di microimprenditoria
familiare
Inserimento di lavoratrici e lavoratori informali in sistemi organizzati di Sicurezza Sociale
Ideazione e diffusione delle Campagne di comunicazione per i diritti di lavoratrici e
lavoratori di Haiti

Partner

IsI (consorzio formato da Progetto Sviluppo-CGIL, ISCOS-CISL, Progetto Sud-UIL); CSA;


Fondazione Rinaldi

Beneficiari

720 giovani che accederanno ai corsi di formazione professionale svolti presso ENAM, in un
numero stimabile nella durata del progetto. La selezione dei beneficiari avverr secondo la
metodologia applicata dal Consiglio Provinciale dei Padri Salesiani di Haiti che da circa 70 anni
svolge attivit di formazione professionale abbinate a un lodevole lavoro di contenimento
socioeducativo di adolescenti e ragazzi provenienti da situazioni particolarmente precarie. SI
stima una partecipazione di almeno il 40 % di ragazze allinterno dei vari corsi di formazione
professionale impartiti presso ENAM.
Lavoratrici e lavoratori formati nei temi propri della loro attivit lavorativa (vendita,

32

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

amministrazione, mercato, elaborazione dei prezzi, customer care, gestione dei conflitti, elementi
base di risparmio e credito, lavoro in sicurezza, aspetti legali, etc.)
400 lavoratrici e lavoratori dell'economia informale entrano in un sistema complementare di
garanzia e protezione sociale
100 organizzazioni delle lavoratrici e dei lavoratori formate e registrate secondo le normative
vigenti nel Paese
100 tra dirigenti e quadri sindacali delle federazioni e confederazioni dei lavoratori formati
50 organizzazioni di lavoratrici e lavoratori accompagnate nell'ottenimento di migliori condizioni
di lavoro attraverso tavoli di dialogo tripartito
300.000 lavoratrici e lavoratori sensibilizzati sul rispetto delle norme su Diritto del Lavoro, Salute
e Sicurezza del Lavoro e Diritti dei Migranti
Finanziatori

Comitato Haiti Cgil, Cisl. Uil, Confindustria

Durata

Data di inizio: 6 luglio 2011

Data di fine: 31 dicembre 2013

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 1

Personale locale

Tecnici: 6

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

180.143

180.143 180.143

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

180.143
100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

180.143

180.143
(180.143)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

33

(EEQ) HAITI
Scuola professionale ENAM per lappoggio allinserimento economico/sociale dei giovani e la rinascita di Portau-Prince
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: Stimolare e facilitare loccupazione, giovanile e non, attraverso il supporto al


sistema di formazione professionale. Favorire la ricrescita/sviluppo accompagnando i processi
riorganizzativi attualmente in atto presso i Padri Salesiani e migliorando l`inserimento
professionale dei giovani diplomati di ENAM.
Obiettivo specifico 1: Dotare l`aula informatica di ENAM di un sistema di pannelli solari capace
di garantire un supporto di backup per la fornitura elettrica nei frequenti blackout.
Obiettivo specifico 2: Adeguare la formazione professionale di ENAM alle esigenze del mercato
del lavoro aumentando le competenze professionali degli studenti, migliorando la metodologia di
formazione e aumentando l`offerta formativa di ENAM anche nel settore dei corsi di
qualificazione/aggiornamento/validazione occupazionale.

Attivit

Fornitura materiali ed installazione impianto elettrico a energia solare


Erogazione della formazione professionale per 180 studenti ENAM
Formazione formatori (n.20) secondo metodologie INFOTEP
Erogazione della formazione professionale per 100 lavoratori costruzione
Supervisione INFOTEP formazione ENAM
Accompagnamento nellinserimento professionale dei formati

Partner

Prosolidar (capofila), IsI come implementing partner (consorzio formato da Progetto SviluppoCGIL, ISCOS-CISL, Progetto Sud-UIL); Fondazione Rinaldi

Beneficiari

180 studenti ENAM


20 formatori/ici
100 lavoratori/ici costruzione

Finanziatori

Comitato Haiti Cgil, Cisl. Uil, Confindustria

Durata

Data di inizio: 6 luglio 2011


Subentro di IsI il 10 gennaio 2013

Data di fine: 31 marzo 2014

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 0

Personale locale

Tecnici: 15

34

Coordinatori: 0

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

18.942

18.942

18.942

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

Stato avanzamento progetto

18.942

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

18.942

14.444
(18.942)
0
(4.498)

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

4.498

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

35

(EEM) REPUBBLICA DOMINICANA


Dialogo sociale e un lavoro dignitoso per la partecipazione dei cittadini allo sviluppo locale di Higuey
Provincia di Altagracia ((DCI-NSAPVD/2012/304-497)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivo Generale: Promuovere un modello di gestione del territorio nel rispetto della legge
(ordinatrice dei municipi) 176-07 che promuova la formazione del Capitale Sociale, la lotta alla
povert e linclusione sociale ed economica di giovani, donne e migranti.
Obiettivo Specifico: Consolidare il Dialogo Sociale nella citt di Higuey, Provincia dellAltagracia,
come spazio tripartito tra Governo, Imprese e Organizzazioni di lavoratrici e lavoratori, aprendo
questo foro alle OSC per permettere una partecipazione cittadina organizzata e inclusiva per la
formulazione di politiche di sviluppo locale con lobiettivo di contribuire alla creazione di impiego
dignitoso e sradicare la povert.

Attivit

Formazione delle ONG e delle associazioni locali


Formazione/informazione alla cittadinanza sulle leggi municipali e di sicurezza sociale
176-07 e 87-01
Costituzione e funzionamento dell`Osservatorio sul Lavoro Dignitoso (OTD)
Campagne di sensibilizzazione sul lavoro dignitoso, la partecipazione cittadina e la
Protezione Sociale
Diagnostico partecipativo delle organizzazioni di giovani, donne e migranti nella citt di
Higuey
Programma di formazione di leader delle organizzazioni di giovani, donne e migranti
Forum Annuali per giovani, donne e migranti su Partecipazione, Inclusione sociale e
formazione e inserimento professionale,
Bando di gara per progetti di appoggio iniziative delle organizzazioni di base
Laboratorio di comunicazione sociale con le organizzazioni di giovani, donne e migranti.
Formazione tecnica e professionale per l`auto impiego e l`imprenditorialit
Digitalizzazione dei contenuti della formazione
Strategia di messa in valore e in filiera delle MPMI: Studi, alleanze e assistenza tecnica.
Realizzazione e funzionamento di un Centro Municipale per l`informazione e
l`orientamento per le PMI e l`impiego nella citt di Higuey.

Partner

ISCOD (UGT Spagna), CASC, CNUS, CNTD (sindacati affiliati CSA)

Beneficiari

3.600 persone, in particolar modo donne, migranti e giovani

Finanziatori

EuropeAid (CE)

Durata

Data di inizio: 1 marzo 2013

Data di fine: 28 febbraio 2016

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 12

36

Coordinatori: 1

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

798.277

598.708
219.209

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

199.569 14.618

598.708
199.569
29%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

598.708

325.272
(219.209)
106.063
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

199.569

ISCOS NAZIONALE
AMERICA CENTRALE E CARAIBICA

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

273.436

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI/ALTRI

107.069
(14.618)
92.452

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

92.500
0
92.500

37

AMERICA DEL SUD

Area geografica

AMERICA DEL SUD

N
progetti
5
EED

Paese d'intervento

BRASILE

EEK
EES
EER
EEO

PERU'
COLOMBIA

Titolo progetti

Sviluppo sostenibile nella Frontiera dell'Amazzonia brasiliana (Alto Solimoes - Benjamin Constant) (AID.
9171/ISCOS/BRA)
Progetto Vivere Bene - I diritti economici e di cittadinanza nelle comunit indigene e fluviali dell'Alto Solimoes,
valorizzando le azioni concrete di solidariet con le autorit locali.(DCI-NSAPVD/2011/39)
Miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni indigene dell'Amazzonia brasiliana
Sostegno ai gruppi vulnerabili di Huancayo e Huaycan 2
Viva Vida - Salute, organizzazione e potenziamento sindacale in Colombia

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:
Fondi vincolati su progetti al
Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS
America del Sud

38

87.427

434.317

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

107.143

242.490

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

164.914

22.494

(EED) BRASILE
Sviluppo sostenibile nella Frontiera dellAmazzonia brasiliana (Alto Solimoes Benjamin Constant) (AID
9171/ISCOS/BRA)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Obiettivo Generale: promuovere l'integrazione e lo sviluppo sostenibile. Migliorare la qualit


della vita della popolazione attraverso un modello di gestione che rafforzi la cooperazione intermunicipale.
Obiettivo Specifico: migliorare le condizioni igienico sanitarie e aumentare la redditivit delle
19 comunit del Alto Solimoes attraverso la creazione di un polo produttivo che utilizzi, nel
rispetto dell'ambiente e delle leggi internazionali a tutela della foresta amazzonica, le risorse
naturali.

Attivit

Attivit preparatorie
Informazione e divulgazione del progetto.
Miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie delle comunit.
Somministrazione della formazione
Implementazione delle attivit produttive
Promozione di associazioni comunitarie e commercializzazione dei prodotti

Partner

Diocese do Alto Solimoes (Partner locale), Frati Minori Cappuccini dellUmbria, SIPEC
(Brescia),

Beneficiari

19 comunit indigene rivierasche, principalmente di etnia Ticuna: 600 famiglie per un


equivalente di circa 3.000 persone

Finanziatori

Ministero Affari Esteri

Durata

Data di inizio: 3 dicembre 2009

Data di fine: 3 ottobre 2013

Personale espatriato

Coordinatori: 1

Tecnici: 3

Personale locale

Coordinatori: 1

Tecnici: 24

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

2.745.013
1.404.781 1.404.781
1.340.232 1.340.232

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

1.340.232
1.404.781

Stato avanzamento progetto

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

1.340.232

1.234.314
(1.340.232)
0
(105.918)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

1.404.781

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

440.628
(440.628)
-

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

105.918

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

964.153
(964.153)
-

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

39

(EEK) BRASILE
Progetto Vivere bene I diritti economici e di cittadinanza nelle comunit indigene e fluviali dellAlto Solimoes,
valorizzando le azioni concrete di solidariet con le autorit locali. (DCI/NSAPVD/2011/39)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Obiettivo Generale: contribuire a ridurre la povert e a promuovere una societ inclusiva e


formata in un contesto di etno-sviluppo sostenibile.
Obiettivo Specifico: migliorare la capacit di generare reddito (monetario e non monetario)
attraverso la valorizzazione dei sistemi produttivi e sociali locali mediante la partecipazione
attiva delle comunit (con enfasi nel ruolo delle donne e dei giovani) e lincidenza nelle politiche
pubbliche.

Attivit

Diffusione dei sistemi agroforestali, melliferi e artigianali nelle unit di produzione


famigliare.
Formazione
e
assistenza
tecnica
nella
produzione,
trasformazione
e
commercializzazione in agricoltura, apicultura e artigianato.
Promozione di sistemi di trasformazione in agricoltura, apicultura e artigianato.
Promozione di iniziative di commercializzazione di prodotti agricoli, melliferi e artigianali.
Formazione di organizzazioni attraverso il sistema di incubazione di imprese economiche
solidali con modelli di gestione comunitaria.
Formazione delle organizzazioni per rafforzare il ruolo delle donne.
Promozione di una organizzazione intercomunitaria per ottimizzare i processi produttivi
e commerciali agricoli.
Formalizzazione di partenariati e partecipazione agli spazi di concertazione pubblici.
Implementazione delle Case Famigliari Rurali con i giovani.
Promozione dei diritti sulla protezione sociale.

Partner

ISCOS ER, AGROSOL - Associao para o Desenvolvimento Agro Sustentvel do Alto


Solimes (ONG), Municipio di Benjamin Constant, CUT - Central nica dos Trabalhadores
(Manaus).

Beneficiari

170 famiglie nel settore dellagricoltura famigliare.


80 famiglie nel settore dellapicoltura coinvolte nellassociazione APMEL.
126 famiglie nel settore dellartigianato coinvolte nelle associazioni AMATU (Associao das
Mulheres Artess Ticuna di Bom Caminho) e AMIPC (Associao das Mulheres Indgenas
Ticuna di Porto Cordeirinho).
250 giovani (12-17 anni) delle 17 comunit
461 famiglie (1.177 persone) coinvolte nelle azioni relative alla protezione sociale.

Finanziatori

EuropeAid (CE)

Durata

Data di inizio: 1 marzo 2013

Data di fine: 28 febbraio 2016

Personale espatriato

Coordinatori: 1

Tecnici: 2

Personale locale

Coordinatori: 1

Tecnici: 16

40

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

753.378

564.657
337.484

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

188.721

45.427

564.657
188.721

Stato avanzamento progetto

51%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

564.657

336.259
(337.484)
0
(1.225)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

188.721

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

154.066
(33.265)
120.801

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

228.398

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

15.068
(6.044)
9.024

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

19.588
(6.118)
13.470

41

(EES) BRASILE
Miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni indigene dellAmazzonia brasiliana
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: contribuire a ridurre la povert e a promuovere una societ inclusiva con
approccio di sostenibilit culturale e ambientale.
Obiettivo specifico: migliorare i redditi (monetari e non monetari) delle famiglie rurali,
prioritariamente delle donne, in 17 comunit indigene del Municipio di Benjamin Constant,
favorendo la coesione sociale attraverso la valorizzazione delle pratiche di produzione e
vendita solidali.
Il presente progetto di fatto costituisce unintegrazione del progetto EEK, anche al fine di
contribuire alla composizione del cofinanziamento. Per questo analoghi sono gli obiettivi e le
attivit.

Attivit

Diffusione dei sistemi agroforestali, melliferi e artigianali nelle unit di produzione


famigliare.
Formazione e assistenza tecnica nella produzione, trasformazione e
commercializzazione in agricoltura, apicultura e artigianato.
Promozione di sistemi di trasformazione in agricoltura, apicultura e artigianato.
Promozione di iniziative di commercializzazione di prodotti agricoli, melliferi e
artigianali.
Formazione di organizzazioni attraverso il sistema di incubazione di imprese
economiche solidali con modelli di gestione comunitaria.
Formazione delle organizzazioni per rafforzare il ruolo delle donne.
Promozione di una organizzazione intercomunitaria per ottimizzare i processi
produttivi e commerciali agricoli.
Formalizzazione di partenariati e partecipazione agli spazi di concertazione pubblici.
Implementazione delle Case Famigliari Rurali con i giovani.
Promozione dei diritti sulla protezione sociale.

Partner

AGROSOL - Associao para o Desenvolvimento Agro Sustentvel do Alto Solimes (ONG)

Beneficiari

170 famiglie nel settore dellagricoltura famigliare.


80 famiglie nel settore dellapicoltura coinvolte nellassociazione APMEL.
126 famiglie nel settore dellartigianato coinvolte nelle associazioni AMATU (Associao das
Mulheres Artess Ticuna di Bom Caminho) e AMIPC (Associao das Mulheres Indgenas
Ticuna di Porto Cordeirinho).
250 giovani (12-17 anni) delle 17 comunit
461 famiglie (1.177 persone) coinvolte nelle azioni relative alla protezione sociale.

Finanziatori

CEI

Durata

Data di inizio: 1 agosto 2015

Data di fine: 31 luglio 2017

Personale espatriato

Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Coordinatori: 1

Tecnici: 3

42

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

170.000

170.000

30.401

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

170.000
-

Stato avanzamento progetto

18%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

170.000

70.000
(30.401)
39.599
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

100.000

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

RACCOLTA FONDI POLVERARI


La raccolta fondi ha permesso allISCOS di collaborare con la Fondazione Solidariet (Associazione promossa
dalla confederazione dei lavoratori Sammarinesi CDLS), attiva in Per, per la realizzazione di numerose
iniziative a sostegno della popolazione locale di Huayacan e Huancayo. Sono state promosse iniziative per la
scolarizzazione dei bambini, lapertura di centri di salute, la realizzazione di un centro polivalente intitolato a
Maurizio Polverari, dirigente CISL prematuramente scomparso. I fondi raccolti sono stati utilizzati come
descritto nello schema riepilogativo:

RACCOLTA FONDI "POLVERARI"

549.657
Importi in euro

RACCOLTA FONDI

549.657

Spese sostenute a valere sulla Raccolta


Residui da spendere

(505.544)
44.113

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

43

(EER) PER
Sostegno ai gruppi vulnerabili di Huancayo e Huaycan 2
Settore dintervento

Salute

Obiettivo(i)

Contribuire alla cura integrale della persona, con particolare attenzione agli aspetti sanitari di
bambini ed adolescenti, a Huaycan (baraccopoli alla periferia di Lima) e Huaycan

Attivit

Assistenza sanitaria
Sostegno Alimentare
Supporto allistruzione

Partner

Fondazione Solidariet, Casa di Accoglienza e Centro Sanitario Integrale Anna Margottini

Beneficiari

Bambini e famiglie dellarea dintervento

Finanziatori

Raccolta fondi

Durata

Data di inizio: 1 gennaio 2014

Data di fine: 31 dicembre 2015

Coordinatori: 2

Tecnici: 20

Personale espatriato
Personale locale

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

74.113

74.113

30.000

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

74.113
40%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

0
0
0

IMPEGNI/APPORTI IMPEGNI/APPORTI
ISCOS
ISCOS REGIONALI

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

44

74.113

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

74.113
(30.000)
44.113

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

RACCOLTA FONDI VIVA VIDA


La Colombia tristemente nota per essere il paese dove vengono perpetrate uccisioni e persecuzioni ai danni
di sindacalisti e sindacaliste, persone coinvolte in attivit di denuncia e nellattivismo sociale. Si stima che il
60% di sindacaliste e sindacalisti assassinati nel mondo a causa della loro attivit di difesa dei diritti di
lavoratrici e lavoratori venga dalla Colombia.
ISCOS e FIM, insieme, hanno deciso di aderire ad un progetto inizialmente promosso da IndustriAll, USW e
CNM-CUT a favore delle federazioni sindacali colombiane (e loro affiliate) del settore industriale aderenti ad
IndustriAll.
Il Progetto concentrato sul tema della Salute e sicurezza sul posto di lavoro e si prefigge di rinforzare le
attivit sindacali che permettano lo sviluppo di pratiche democratiche e partecipative, garantendo lazione
diretta di lavoratrici e lavoratori. Solo cos sar possibile uscire dalla spirale di violenza che caratterizza da
molto, troppo, tempo la vita delle e dei colombiani.
FIM ed ISCOS hanno dato la loro adesione al progetto, in cui sono entrati come partner al pari dei promotori
iniziali, sia a livello nazionale che regionale e territoriale dove cera un interesse specifico delle due
organizzazioni rispetto al tema e allarea.
La raccolta fondi utile a garantire le risorse necessaria allo svolgimento del progetto, che in totale
autofinanziamento da parte del partenariato internazionale, condotta quindi a livello territoriale e, il pi
possibile, viene svolta in modalit concordata e congiunta tra ISCOS e FIM.

RACCOLTA FONDI PROG. VIVA VIDA COLOMBIA

Importi in euro

RACCOLTA FONDI

6.200

Spese sostenute a valere sulla Raccolta per azioni su progetto


Residui da spendere

(6.200)
0

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

45

(EEO) Colombia
Viva Vida Salute, organizzazione e potenziamento sindacale in Colombia
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Migliorare la qualit di vita e la salute delle lavoratrici e dei lavoratori nel settore dellindustria
manifatturiera in Colombia. Aumentare la capacit ed linfluenza di lavoratrici e lavoratori e dei
loro sindacati per intervenire direttamente nei luoghi di lavoro e migliorare condizioni di lavoro e
di salute e sicurezza.

Attivit

Migliorare il lavoro dei sindacati attraverso il rafforzamento della base


Creare opportunit e sostenere iniziative per creare consenso in luoghi di lavoro non
sindacalizzati
Rafforzare la partecipazione democratica
Migliorare la capacit di negoziazione dei sindacati
Migliorare le capacit dei sindacati attraverso il confronto con realt ed esperienze
internazionali
Stimolare la riflessione sul lavoro precario e sulle sue conseguenze

Partner

VidaViva (capofila), FIM, USW, CNM/CUT, IndustriAll

Beneficiari

Lavoratrici e lavoratori del settore manifatturiero, energetico e minerario in Colombia

Finanziatori

VidaViva (capofila), FIM, ISCOS, USW, CNM/CUT, IndustriAll

Durata

Data di inizio: 14 maggio 2013

Data di fine: 31 dicembre 2014

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 0

Personale locale

Tecnici: 20

Coordinatori: 0

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

6.200
6.200 6.200

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

Stato avanzamento progetto

6.200

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

46

0
0
0

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

6.200

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

6.200
(6.200)
-

ISCOS NAZIONALE
AMERICA DEL SUD

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ASIA

Area geografica

AS IA

N
progetti
9
AAX
AAY
AAZ
IA
TV

Paese d'intervento

PAKISTAN

Sostentamento e sicurezza alimentare nel distretto di Nowshera (PDW01-AID 9553 II fase)


Riabilitazione opere civili dei centri di ricerca agricola ARI e CCRI nel KP (PDW02-AID 9553 Iifase)
Supporto alla societ civile, alle donne e ai lavoratori vulnerabili in Pakistan (AID 10190/ISCOS/PAK)
Supporto all'Istituto per bambini mentalmente e fisicamente disabili e all'orfanotrofio femminile della citt di Nowshera

CINA

Migliorare la libert di associazione nella zona del delta dello Yangtze attraverso il rafforzamento delle ONG e delle
organizzazioni della societ civile (EIDHR/2011/248-669)
Miglioramento economico e diritti sociali dei lavoratori migranti interni (EIDHR/2013/321-938)
Migliorare le condizioni di lavoro e di vita dei lavoratori esposti al rischio di malattie professionali nel Pearl River Delta
EIDHR/2014/332-141
Migliorare la condizione di migranti in provincia di Zhejiang EIDHR/2014/332-022
Adotta un/a attivista sindacale birmano

TTC
TTD
TTE
TTA

Titolo progetti

BIRMANIA/THAILANDIA

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:
Fondi vincolati su progetti al
Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS

Asia

221.174

604.132

ISCOS NAZIONALE
ASIA

15.928

340.386

179.523

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

143.651

47

(AAX) Pakistan
Sostentamento e sicurezza alimentare nel distretto di Nowshera (PDW01-AID 9553 II Fase)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Migliorare il livello di sicurezza alimentare e delle attivit generatrici di reddito garantendo


laccesso allacqua potabile, migliorando le pratiche igieniche, consolidando e rafforzando quelle
attivit produttrici di reddito tradizionalmente di competenza della componente femminile delle
famiglie

Attivit

Distribuzione di sistemi di filtraggio acqua e depurazione per la potabilizzazione e corsi di


formazione alligiene personale e della casa
Distribuzione di galline e galli e corsi di formazione per lallevamento avicolo
Distribuzione di kit apicoli e attrezzature per produzione di miele e corsi di apicoltura

Partner

Dipartimento agricoltura del ministero Food Agricolture e Livestock, Provincial Disaster


management Authority

Beneficiari

300 famiglie del distretto colpito dallalluvione

Finanziatori

Coopita Pakistan

Durata 1 anno

Data di inizio: 14/2/2013

Data di fine: 13/12/2013

Personale espatriato Coordinatore: 1

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 10

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

247.200
247.200 247.200

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

Stato avanzamento progetto

247.200
-

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti

247.200

247.200
(247.200)

Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

48

0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

0
-

ISCOS NAZIONALE
ASIA

(AAY) Pakistan
Riabilitazione opere civili dei centri di ricerca agricola ARI e CCRI nel KP (PDW02-AID 9553 II Fase)
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Ripristino di due centri di ricerca agricola e ortofrutticola nei distretti di Swat e Nowshera

Attivit

Opere civili: riabilitazione di: uffici, sistemi di irrigazione, stazione di pompaggio, impianto
fotovoltaico di alimentazione pompaggio, canale di irrigazione e strada di accesso

Partner

Agricolture Research Institute di Peshawar

Beneficiari

Diretti: Centro Formazione CCRI (ricercatori, agricoltori) Indiretti: agricoltori distretto Nowshera

Finanziatori

Coopita Pakistan

Durata 1 anno

Data di inizio: 14/3/2013

Data di fine: 13/01/2014

Personale espatriato Coordinatore:

Tecnici:

Personale locale

Tecnici:

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

144.226

144.226 144.226

di cui:
FINANZIAMENTI

144.226

APPORTI

Stato avanzamento progetto

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

144.226

144.226
(144.226)
0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

0
-

ISCOS NAZIONALE
ASIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

49

(AAZ) Pakistan
Supporto alla societ civile, alle donne e ai lavoratori vulnerabili in Pakistan (AID 10190/ISCOS/PAK)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Migliorare le condizioni di lavoro e di vita dei lavoratori pakistani ed in particolare delle donne e
dei lavoratori pi vulnerabili, garantendo unadeguata protezione dei loro diritti e la loro capacit
di generare dignitosamente reddito per il sostegno delle loro famiglie.

Attivit

Corsi di formazione per paralegale;


Corsi di formazione in Gestione e Guida del Gruppo;
Corsi di formazione in Salute e Sicurezza;
Corsi di formazione in Sviluppo organizzativo ed istituzionale;
Corsi di formazione in Gestione della specificit femminile;
Corsi di formazione in Contrattazione Collettiva;
Corsi di formazione in Gestione dei Rapporti Politici;
Facilitazione ottenimento documenti anagrafici e di previdenza sociale;
Assistenza legale ai lavoratori nelle fornaci e nei tribunali;
Contrattazione con i proprietari delle fornaci per lottenimento di contratti lavorativi
migliori;
Accesso allistruzione formale dei figli dei lavoratori delle fornaci

Partner

Pakistan Workers Federation

Beneficiari

2.000 lavoratori/trici

Finanziatori

MAE Ministero Affari Esteri

Durata

Data di inizio: 01/06/2014

Data di fine: 31/05/2016

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 1

Personale locale

Tecnici: 20

Coordinatori: 3

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

935.141
650.861
284.280

di cui:
FINANZIAMENTI

650.861

APPORTI

284.280

Stato avanzamento progetto

13%

126.200

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

650.861

299.215
(126.200)
173.015
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

50

284.280

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

140.628
0
140.628

ISCOS NAZIONALE
ASIA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

351.646

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

143.652
0
143.652

(IA) Pakistan
Supporto allIstituto per bambini mentalmente e fisicamente disabili e allorfanotrofio femminile della citt di
Nowshera
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Aiutare con interventi strutturali (sistema elettrico a pannelli fotovoltaici) e non strutturali (servizio
di fisioterapia) due centri per infanzia particolarmente vulnerabile

Attivit

Fornitura del sistema elettrico fotovoltaico e di impianti di condizionamento ad acqua


Formazione in fisioterapia del personale del centro per bambini handicappati
Formazione professionale per le adolescenti dellorfanatrofio
Attivit di sensibilizzazione contro lo stigma dellhandicap

Partner

Intersos (capofila)

Beneficiari

41 bambini e 30 ragazze

Finanziatori

Mediafriends (attraverso Intersos)

Durata

Data di inizio: 3 luglio 2013

Data di fine: 2 maggio 2014

Personale espatriato Coordinatori:

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 2

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria :(importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

26.985

26.985

26.985

di cui:
FINANZIAMENTI

26.985

APPORTI

Stato avanzamento progetto

100%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

26.985

26.985
(26.985)
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS NAZIONALE
ASIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

51

(TV) CINA
Migliorare la libert di associazione nella zona del delta dello Yangtze attraverso il rafforzamento delle ONG e
delle organizzazioni della societ civile (EIDHR/2011/248-669)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivi generali: 1) Difendere la libert di associazione delle ONG e delle organizzazioni della
societ civile (CSOs) cinese che operano in difesa dei diritti umani nella lotta contro la
discriminazione; 2) incrementare la consapevolezza delle istituzioni della societ civile sulle
questioni fondamentali correlate alla libert di associazione e sul lavoro delle organizzazioni di
base della societ civile cinese.
Obiettivo specifico: Rafforzare 40 CSOs a difesa dei diritti umani nel Delta del fiume Yangtze e
migliorare le loro lefficacia della loro azione attraverso il capacity building.

Attivit

Attivit di coordinamento dei gruppi di volontari


Capacity building delle ONG e delle associazioni e dei gruppi di volontari
Preparazione di una rivista mensile indirizzata alle ONG, CSOs, attivisti e persone
interessate a questioni sociali.
Seminari sulla libert di associazione in Cina e costituzione di una piattaforma di
dialogo.
Campagna di sensibilizzazione.
Assistenza alle vittime di discriminazione

Partner

Yirenping

Beneficiari

Diretti: 40 ONG e associazioni che lavorano in difesa dei diritti umani e dei diritti dei lavoratori tra
cui Yirenping, 6 gruppi di volontari di Yirenping gi attivi nellarea del Delta dello Yangtze
Indiretti: 500 vittime di discriminazione aiutate da Yirenping; 50.000 persone nellarea del Delta
dello Yangtze, assistite dalle ONG beneficiarie dirette dellazione e le comunit raggiunte dalla
campagna di sensibilizzazione

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: Agosto 2011

Data di fine: Agosto 2013

Personale espatriato Coordinatori: 1

Tecnici: 1

Personale locale

Tecnici: 1

Coordinatori: 1

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

288.549

259.694

259.694

di cui:

28.855

FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

259.694
28.855
100%

28.855

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

259.694

259.694
(259.694)
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

52

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

28.855

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

28.855
(28.855)
-

ISCOS NAZIONALE
ASIA

(TTC) CINA
Miglioramento economico e diritti sociali dei lavoratori migranti interni (EIDHR/2013/321-938)
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Sostenere le organizzazioni della societ civile impegnate in difesa dei lavoratori e dei diritti
umani al fine di aumentare la promozione dei diritti dei lavoratori migranti interni e per garantire
loro una reale rappresentanza e partecipazione al lavoro.

Attivit

A livello di base: a) indagine sulle condizioni di lavoro nelle fabbriche mirati nel sud della Cina,
b) corsi di formazione specifici volti a sviluppare consapevolezza giuridica; c) corsi di formazione
giuridiche in scuole professionali in campagna da cui provengono i migranti. A livello nazionale:
a) sostenere la rete di Pechino Mingde Research Institute, b) pubblicazione di una rivista
trimestrale, c) assistenza legale; d) conferenze internazionali sui diritti sociali ed economici dei
lavoratori.

Partner

Beijing Mingde Research Institute (BMRI), Information and Consultation Centre on Work and
Health (ICCWH)

Beneficiari

a) 1.500 lavoratori migranti nella zona di Shenzhen, b) 200 lavoratori e studenti in


scuole professionali in provincia di Hunan, c) 100 studiosi di legislazione del lavoro provenienti
da Universit cinesi.

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 18 ottobre 2013

Data di fine: 17 ottobre 2015

Personale espatriato Coordinatori: 2

Tecnici:

Personale locale

Tecnici: 1

Coordinatori: 2

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

387.807

368.416
163.345

19.391

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

368.416
19.391

Stato avanzamento progetto

45%

11.574

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

368.416

147.417
(163.345)
0
(15.928)
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

19.391

ISCOS NAZIONALE
ASIA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

19.391
(11.574)
7.817

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

220.999

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

53

(TTD) CINA
Migliorare le condizioni di lavoro e di vita dei lavoratori esposti al rischio di malattie professionali nel delta del
fiume Pearl EIDHR/2014/332-141
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Aumentare la conoscenza dei lavoratori migranti di tutela della salute e sicurezza sul lavoro
Assistere lavoratori migranti colpiti da malattie professionali.

Attivit

Corsi di formazione Professionali su salute e sicurezza


Attivit di sensibilizzazione e di diffusione dei diritti
Hotline e consulenza legale
Assistenza ai lavoratori affetti da malattie o infortuni sul lavoro.
Indagini sulla sicurezza e salute sul lavoro nelle fabbriche nelle zone bersaglio

Partner

Shenzhen Information and Consultation Centre on Work and Health

Beneficiari

Lavoratori delle aziende dellarea

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio: 17/07/2014

Data di fine: 16/07/2016

Personale espatriato

Coordinatori: 1

Tecnici:

Personale locale

Coordinatori: 1

Tecnici: 3

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

18.462

55.384

73.846

di cui:

1.500
5.427

FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

55.384
18.462
9%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

55.384

44.307
(5.427)
38.881
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

54

18.462

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

18.462
(1.500)
16.962

ISCOS NAZIONALE
ASIA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

11.077

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

(TTE) CINA
Migliorare le condizioni dei migranti in provincia di Zhejiang EIDHR/2014/332-022
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Lo sviluppo di competenze tecniche, comunicative ed artistiche dei lavoratori migranti; il


miglioramento della consapevolezza dei diritti dei lavoratori; la promozione della solidariet
tra i lavoratori.

Attivit

Formazioni professionale (inglese e corso di computer)


Corsi di comunicazione e arte
Corsi di formazione giuridica
Diffusione di materiale informativo
La consulenza legale e di mediazione delle controversie di lavoro
Corsi di formazione per il personale locale in merito alla gestione, delle procedure
amministrative e di rendicontazione in progetti internazionali

Partner

Small Fish (Capofila)

Beneficiari

Lavoratori migranti interni in Cina

Finanziatori

Commissione Europea

Durata

Data di inizio:

Data di fine:

Personale espatriato

Coordinatori: 1 part time

Tecnici:

Personale locale

Coordinatori: 1

Tecnici: 3

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

25.247

20.410

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

20.410
4.837

Stato avanzamento progetto

0%

4.837

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

20.410

20.410
0

0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

4.837

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

4.837
4.837

ISCOS NAZIONALE
ASIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

55

BIRMANIA
Raccolta fondi Adotta un sindacalista birmano
La raccolta fondi stata avviata a dicembre del 2010 ed finalizzata a sostenere la campagna "Adottiamo un
sindacalista o una sindacalista birmana" che stata promossa per creare solidariet e gemellaggio tra tutte le
strutture della CISL e la FTUB, la Federazione del sindacato birmano. Gli obiettivi fissati sono quelli di
concorrere al rafforzamento della presenza sindacale interna e al confine tra Tailandia e Birmania e di
rafforzare l'iniziativa sindacale sul territorio birmano. Attraverso lazione degli attivisti sindacali sostenuti dalla
campagna si vuole promuovere la formazione e sensibilizzazione dei lavoratori e delle lavoratrici, raccogliere
le denunce sul lavoro forzato, sugli espropri delle terre e sulle pesantissime condizioni di lavoro in particolare
nel settore edile e della costruzione di grandi infrastrutture.
La campagna si chiusa nel 2014 con una missione in Birmania di verifica dei risultati. Nel corso del 2015
verr prodotto un video dimostrativo delliniziativa

RACCOLTA ADOTTA UN SINDACALISTA BIRMANO

70.694
Im porti in euro

RACCOLTA FONDI
Spese sostenute a valere sulla Raccolta
di cui spese per azioni su progetti
di cui apporti al progetto

Residui da spendere

56

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

70.694
(61.415)
61.415
0

9.279

ISCOS NAZIONALE
ASIA

(TTA) BIRMANIA/THAILANDIA
Adotta un/a attivista sindacale birmano/a
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Obiettivo generale: Sostegno al processo di democratizzazione in Birmania


Obiettivo specifico: Sostegno allazione dei sindacalisti birmani allinterno del loro paese in
particolare nellambito delle attivit di ricerca, tutela e promozione dei diritti e delle libert
fondamentali di lavoratori e lavoratrici in Birmania

Attivit

Sostegno allazione sindacale di attivisti allinterno della Birmania

Partner

FTUB (Federation of Trade Unions Burma)

Beneficiari

Beneficiari diretti: 24- attivisti/e sindacalisti birmani; 27 nel secondo anno


Beneficiari indiretti: tutti gli attivisti, i sindacalisti ed i membri delle organizzazioni democratiche
birmane

Finanziatori

Raccolta fondi

Durata

Data di inizio: Maggio 2011

Data di fine: Dicembre 2014

Personale espatriato Coordinatori:

Coordinatori:

Personale locale

Coordinatori:

Coordinatori:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

70.694

70.694 61.415

di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI

70.694

Stato avanzamento progetto

87%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da spendere
Anticipazioni sostenute

0
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

70.694

ISCOS NAZIONALE
ASIA

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

70.694
(61.415)
9.279

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

57

EUROPA E MEDITERRANEO

Area geografica

EUROPA

N
progetti
1
WH

Paese d'intervento

ITALIA

Titolo progetti

Expo dei popoli: informazione ed educazione alla sicurezza e alla sovranit alimentare verso il 2015

I principali dati economici e finanziari al 31 dicembre 2014 dei singoli progetti sono evidenziati nella seguente
tabella:
Fondi vincolati su progetti al
Oneri su progetti sostenuti nel 2014 Impegni residui su progetti 2014
31/12/2014
Situazione per Area
Residui
Crediti per
Impegni di
Geografica
Anticipazioni di Oneri sostenuti su
Impegni di spesa
finanziamenti da finanziamenti
spesa residui
spesa su progetti
progetti
residui Altri
spendere
da incassare
ISCOS

Europa

6.905

10.357

58

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

7.373

ISCOS NAZIONALE
EUROPA E MEDITERRANEO

(WH) ITALIA
Expo dei popoli: informazione ed educazione alla sicurezza e alla sovranit alimentare verso il 2015
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Contribuire alla formulazione dellagenda di sviluppo post 2015 promuovendo un impegno


globale contro la povert per garantire condizioni di produzione di cibo e di energia pi efficienti
e pi giuste attraverso laffermazione del diritto dei popoli ad alimenti nutritivi e culturalmente
adeguati

Attivit

Progetto di Educazione allo Sviluppo. In collaborazione con ISCOS Marche e Puglia si


realizzeranno laboratori nelle scuole e workshop con diversi attori impegnati nelle reti di
economia solidale.

Partner

Manitese (Capofila), partenariato con 8 Ong italiane

Beneficiari

Destinatari sono studenti, insegnanti, operatori di ONG e portatori di buone pratiche in campo
alimentare

Finanziatori

Ministero degli Affari Esteri e Fondazione Cariplo

Durata

Data di inizio: 1-12-2014

Data di fine: 30-11-2015

Personale in Italia

Coordinatori: 2 (part time)

Tecnici:

Situazione economica e finanziaria: (importi espressi in euro)

COSTO COMPLESSIVO DELL'AZIONE

17.262

24.635

7.373
di cui:
FINANZIAMENTI
APPORTI
Stato avanzamento progetto

17.262
7.373
0%

Finanziamenti

Spese sostenute

Apporti

Apporti sostenuti

QUADRO ECONOMICO-FINANZIARIO
FINANZIAMENTI
RICEVUTI

FINANZIAMENTI TOTALI
Spese sostenute a valere sui finanziamenti
Residui da restituire
Anticipazioni sostenute

17.262

6.905
0
6.905
0
IMPEGNI/APPORTI
ISCOS

APPORTI TOTALI
Apporti sostenuti
Impegni da apportare

ISCOS NAZIONALE
EUROPA E MEDITERRANEO

7.373

FINANZIAMENTI DA
RICEVERE

IMPEGNI/APPORTI
ISCOS REGIONALI

10.357

IMPEGNI/APPORTI
CONTROPARTI
LOCALI

7.373
0
7.373

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

59

B) ISCOS REGIONALI
ABRUZZO ....................................................................... 61
EMILIA ROMAGNA ........................................................ 62
FRIULI VENEZIA GIULIA ............................................... 75
LAZIO ............................................................................. 77
LOMBARDIA .................................................................. 78
MARCHE ........................................................................ 81
PIEMONTE ..................................................................... 85
PUGLIA........................................................................... 87
SICILIA ........................................................................... 88
TOSCANA ...................................................................... 91

60

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI

ISCOS ABRUZZO-MOLISE
Ghiaccio in Senegal (Dip. Ziguinchor)
Campo di
intervento/obbiettivo:

Eliminare la povert estrema e la fame

Sintesi del progetto:

Il sindacato senegalese ha segnalato l'iniziativa di alcuni ex-dipendenti di una fabbrica di


ghiaccio, chiusa nel 2008. Tali lavoratori hanno deciso, a fronte di un lungo e dannoso
stato di disoccupazione, di continuare per conto proprio la produzione di ghiaccio
utilizzando i locali della fabbrica dismessa. Ci non sarebbe possibile con macchinari
obsoleti e difettosi; in aggiunta, i costi relativi agli affitti dello stabile e delle attrezzature,
uniti ai costi energetici, non consentirebbero un reddito adeguato alle esigenze minime
dei lavoratori. Questi problemi possono essere risolti aumentando la produzione
giornaliera di ghiaccio. In conseguenza, nasce la richiesta di un contributo per l'acquisto
di nuovi macchinari che permetterebbero sia l'innalzamento della produzione che una
meno onerosa manutenzione degli stessi. La struttura stata gi realizzata con un primo
finanziamento dellISCOS Lazio, promotore e gestore del progetto, con la
compartecipazione dei lavoratori locali che hanno messo a disposizione il terreno e la
manodopera.

Finanziato da:

COMUNE DI PESCARA (euro 8.000)

Cofinanziato da:

ISCOS ABRUZZO (euro 3.000)

Costo complessivo:

Euro 11.000

ATTIVITA DINFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE REALIZZATE IN ITALIA


A seguito della fusione delle strutture sindacali regionali, stata realizzata una capillare informazione dei
quadri dirigenti delle varie strutture della Cisl Molise con iniziative di sensibilizzazione, di promozione e
informazione delle attivit e dei progetti dellISCOS Abruzzo Molise.
Le attivit dellISCOS CISL Abruzzo Molise di questo ultimo anno hanno riguardato gli argomenti legati allo
stesso Statuto, soprattutto in relazione alla variazione da Ente senza scopo di lucro a Onlus (volontariato).
Per quanto riguarda la rappresentanza e la gestione dell'Ente; si proceduto ad assolvere gli impegni
riguardanti la presenza in sede ISCOS quando necessaria, la partecipazione attiva ad incontri, convegni ,
tavole rotonde riguardanti i temi di cooperazione internazionale nel territorio abruzzese, la partecipazione attiva
alle attivit organizzative e statutarie dellISCOS Nazionale ed alle manifestazioni pianificate dalla stessa
struttura, incontri con gli operatori CAF Cisl dei vari territori per la raccolta fondi IRPEF 5x1000 e la
partecipazione alle attivit della USR ed ai Comitati di Cooperazione internazionale della Regione.
Per quanto riguarda la gestione dell'Ente si proceduto alla relativa amministrazione ordinaria e straordinaria,
all'analisi dei fabbisogni dei Pvs in collaborazione con la struttura nazionale, ad effettuare studi e progettazioni
finalizzati allattuazione di attivit nei Pvs e nel territorio abruzzese/molisano, alla ricerca finanziamenti nel
territorio abruzzese, alla costituzione di partnership per la completezza delle iniziative da finanziare, alla
sensibilizzazione presso le strutture CISL Abruzzo Molise e ai relativi lavoratori iscritti ed alla costituzione di
una rete ISCOS locale per il coinvolgimento di tutte le strutture territoriali e categoriali della CISL Abruzzo
Molise.

ISCOS REGIONALI
ABRUZZO

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

61

EMILIA ROMAGNA
Il volume di attivit di ISCOS Emilia-Romagna Onlus durante il 2014 ha subito un aumento delle attivit di
quasi 67.000, dovuta principalmente all'attivit progettuale (64.287), le entrate del 5x1000 hanno registrato
una ulteriore diminuzione di 5.4274 rispetto alle entrate 2013, che gi avevano sofferto di una riduzione di
54.600 rispetto alle entrate 2012.

Attivit: nel 2014 sono stati realizzati 4 progetti con co-finanziamento Regione Emilia-Romagna (Mozambico
Zambezia, Ucraina, Moldavia e Sud Sudan) e sono stati approvati 2 nuovi progetti regionali in Senegal e
Etiopia. Abbiamo portato a termine come previsto il progetto finanziato dal Fondo Unico Provincia Comune e
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena FON.TE (Tete Mozambico) e partecipiamo in qualit di partner in
4 progetti europei (Mozambico-Dialogo sociale, Brasile-Amazzonia, Per-Bolivia-Argentina-Ecuador sui
pastori andini e Eritrea-Ncew). Abbiamo partecipato alle attivit di indagine di ISCOS Nazionale sulle aziende
a casa madre italiana in Cina.

Aree di intervento:

in America Latina abbiamo attivi 9 progetti (5 in Brasile pi l'attivit in Acre con Cisl Reggio Emilia

che ha visto l'inaugurazione del caseificio e il pieno avvio delle attivit che permetter a Progetto Sud, titolare
di fronte alla RER del progetto, di recuperare un credito nei confronti della RER in sospeso dalla chiusura del
progetto da utilizzare per progetti in Brasile); 2 in Per e 1 in Bolivia);

8 progetti in Africa (3 in Mozambico pi uno in fase di costruzione su Cabo Delgado, 1 in Etiopia, 1 in

Eritrea, 1 in Sud Sudan, 1 in Senegal),

3 progetti in Est-Europa (1 in Ucraina, 1 in Bosnia-Erzegovina, 1 in Moldavia).

Finanziatori: Come verr dettagliato pi avanti abbiamo una pluralit di fonti di finanziamento che vanno da
gruppi di appoggio di privati cittadini, a contributi pubblici (europei, regionali, enti locali o 5x1000), contributi
da soci e da altri fonti private (fondazioni, bandi, ecc.).

Settori di intervento: diritti umani e democrazia (6 progetti), economia sociale e sicurezza alimentare (7
progetti), socio-educativo e istruzione (7 progetti).

62

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

AMERICA LATINA
BRASILE
Sostegno allinserimento sociale di giovani ciechi (Salvador de Bahia) -113
Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Contribuire allinserimento sociale e all'educazione musicale di bambini, adolescenti


e giovani ciechi.

Attivit

Sostegno alla Casa Enrico Giusti per ragazzi ciechi, attivazione di corsi di
educazione musicale.

Partner

Istituto Cegos de Bahia, Centro Educativo Luis Braille-Casa Enrico Giusti.

Personale utilizzato

Locale: 6 persone

Beneficiari

Diretti: 80 tra bambini, adolescenti e giovani non vedenti


Indiretti: le famiglie e la comunit.

Fonti di finanziamento

Privati: 5x1000, IMA, soci (CISL Bologna).

Costo del progetto nel 2014

15.000 (contributo IMA) inviati in loco, pi 1.211,10 per visita studio in Italia della
referente del progetto Katia Cucchi.

Asilo Nova Esperana (San Paolo) -120


Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Promozione di attivit sociali, ricreative e culturali e di opportunit di generazione di


reddito per i giovani della comunit di Nova Esperana.

Attivit

Asilo nella ex-favela di Nova Esperana, sostegno per ristrutturazione asilo

Partner

Associazione Amigos de Pianoro e Creche Nova Esperana

Beneficiari

120 famiglie della comunit

Fonti di finanziamento

Privati: elargizioni liberali

Costo del progetto nel 2014

10.000.

Cooperativa di riciclaggio di Belo Horizonte -132


Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Promuovere e consolidare una rete di cooperative di donne per il riciclaggio dei rifiuti
nella citt di Belo Horizonte.

Attivit

Assistenza tecnica, acquisto di materiali e copertura spese operative.

Partner

REDESOL-MG

Beneficiari

Oltre 200 persone di cui 80% donne.

Fonti di finanziamento

Privati: 5x1000 e elargizioni, soci (CISL Imola, Bologna)

Costo del progetto nel 2014

15.000 (5x1000)

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

63

Ceste basiche/Ram (Recife) - 141


Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo ceste basiche

Attivit educative con minori

Attivit

Sostegno economico a famiglie carenti per la loro sicurezza alimentare

Partner

Projeto RAMA

Beneficiari

Famiglie dellarea di Dois Unidos (Recife)

Fonti di finanziamento

Privati: elargizioni, soci (FIBA ER)

Costo del progetto nel 2014

2.150

Centro per la Promozione del lavoro per giovani e donne a Recife in Brasile
Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Favorire l'avvio dei giovani nel mercato del lavoro attraverso periodi di stage retribuiti
(borse di studio/lavoro), presso aziende e imprese, promuovere e rafforzare gruppi
imprenditoriali delleconomia solidale (cooperative), promuovere politiche di genere.

Attivit

Formazione professionale e in microimprese, borse di studio/lavoro, intermediazione


fra domanda e offerta del lavoro, acquisto attrezzature e equipaggiamento per gruppi
imprenditoriali.
ISCOD - Pas Valenciano, UGT-P.V., Progetto Ram , CTC, GMM, ETAPAS

Partner
Beneficiari

Diretti: 1300 giovani e donne. Indiretti: 4000 persone, familiari dei giovani e delle
donne coinvolti nel progetto.

Costo 2014

20.000 (5x1000) per attivit 2014 pi 15.000 per attivit 2015 da Solidariet
Brasile (110).

Progetto Bem-Viver Diritti economici e di cittadinanza nelle comunit indigene e meticce dellAlto Solimes
mediante la valorizzazione delle pratiche solidali e larticolazione con le autorit locali.
Obiettivo generale

Contribuire a ridurre la povert e a promuovere una societ inclusiva e formata in


un contesto di etno-sviluppo sostenibile.

Obiettivo specifico

Migliorare la capacit di generare reddito (monetario e non monetario) attraverso la


valorizzazione dei sistemi produttivi e sociali locali mediante la partecipazione attiva
delle comunit (con enfasi nel ruolo delle donne e dei giovani) e lincidenza nelle
politiche pubbliche.

Attivit

64

Diffusione dei sistemi agroforestali, melliferi e artigianali nelle unit di


produzione famigliare.
Formazione e assistenza tecnica nella produzione, trasformazione e
commercializzazione in agricoltura, apicultura e artigianato.
Promozione di sistemi di trasformazione in agricoltura, apicultura e
artigianato.
Promozione di iniziative di commercializzazione di prodotti agricoli, melliferi
e artigianali.
Formazione di organizzazioni attraverso il sistema di incubazione di
imprese economiche solidali con modelli di gestione comunitaria.
Promozione di una organizzazione intercomunitaria per ottimizzare i
processi produttivi e commerciali agricoli.
Formalizzazione di partenariati e partecipazione agli spazi di concertazione
pubblici.
Implementazione delle Case Famigliari Rurali con i giovani.
Promozione dei diritti sulla protezione sociale.
Formazione delle organizzazioni per rafforzare il ruolo delle donne.

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

Partner locali

AGROSOL - Associao para o Desenvolvimento Agro Sustentvel do Alto


Solimes (ONG), Municipio di Benjamin Constant, CUT - Central nica dos
Trabalhadores (Manaus), STTR - Sindicato dos Trabalhadores e Trabalhadoras
Rurais (Benjamin Constant), IDAM - Instituto de Desenvolvimento Agropecurio
e Florestal Sustentvel do Estado do Amazonas, UFAM - Universidade Federal
do Estado do Amazonas, IFAM - Instituto Federal do Amazonas.

Beneficiari

- 170 famiglie nel settore dellagricoltura famigliare.


- 80 famiglie nel settore dellapicultura coinvolte nellassociazione APMEL.
- 126 famiglie nel settore dellartigianato coinvolte nelle associazioni AMATU
(Associao das Mulheres Artess Ticuna di Bom Caminho) e AMIPC (Associao
das Mulheres Indgenas Ticuna di Porto Cordeirinho).
- 250 giovani (12-17 anni) delle 17 comunit.
- 461 famiglie (1.177 persone) coinvolte nelle azioni relative alla protezione sociale.

Finanziatori

Unione Europea (Delegazione Brasile)

Importo totale

753.378,44 euro

Apporto ISCOS E.R.

15.000 nei 3 anni (a partire dal 2014)

Costo 2014

10.000 inviati da accantonamenti Brasile (110) e 5x1000, pi spese di missione


Cortesi in loco 2.694 per monitoraggio progetto Amazzonia e Acre da Solidariet
Brasile 110.

PER
Apurimac Alpaca - 180
Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Sostegno a cooperative di allevatori di alpaca attraverso il miglioramento del sistema


di trasformazione e commercializzazione dei loro prodotti.

Attivit

Sostegno alle cooperative esistenti (organizzazione, formazione, attrezzature,


assistenza tecnica), facilitazione di nuovi canali commerciali con aziende tessili
italiane.

Partner

GVC in Per

Beneficiari

140 famiglie contadine di 2 cooperative di allevatori di alpaca in Apurimac,


associazioni di Puno

Fonte di finanziamento

Privata: 5x1000 e soci (Cisl Modena, FEMCA E.R.).

Costo totale del progetto 2014

730,95

Calpex Consorcio Alpaquero Per Export


Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Sostegno a consorzio di cooperative di allevatori di alpaca per l'esportazione dei


loro prodotti.

Attivit

Sostegno alle cooperative esistenti (organizzazione, formazione, attrezzature,


assistenza tecnica), facilitazione di nuovi canali commerciali con aziende tessili
italiane.

Partner

CECOALP, Hito Quillca, Ministero Agricoltura

Beneficiari

777 famiglie contadine di varie cooperative di allevatori di alpaca in Apurimac,


associazioni di Puno

Fonte di finanziamento

Privata: 5x1000 e soci (Cisl Modena, FEMCA E.R.).

Costo del totale del progetto 2014

7.000 in loco pi 4.637,90 per visita studio peruviani in Italia in novembre 2014
(5x1000)

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

65

BOLIVIA
Progetto di Sostegno al reinserimento sociale di adolescenti in conflitto con la legge (Santa Cruz) -191
Settore

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Favorire il reinserimento di giovani con problemi giudiziari del Centro Fortaleza


nella comunit locale di Santa Cruz

Attivit

Corsi di educazione fisica e laboratori teatrali, assistenza psicologica,


accompagnamento sociale per i giovani che escono dal centro,

Partner

Missione San Lorenzo - Centro Fortaleza

Beneficiari

150 minori e le loro famiglie

Fonte di finanziamento

Privata: soci (CISL FC) e 5x1000.

Inviati 2014

10.000, pi 792,54 per spese ospitalit delegazione boliviani e per missione


di formazione svolta da prof Argiropoulos.

EST EUROPA E BALCANI


BOSNIA HERZEGOVINA e BALCANI
Progetto Lotos (Zenica) - 202
Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Migliorare l'inclusione sociale e familiare di bambini e adolescenti con problemi di salute


mentale a Zenica

Attivit

Rafforzamento delle attivit dell'Associazione locale LOTOS

Partner

LOTOS

Beneficiari

Bambini e adolescenti di Zenica

Fonte di finanziamento

Privati, soci (Cisl Fnp Modena, Fp Reggio Emilia), 5x1000. La campagna raccolta fondi
per emergenza alluvione ha portato ad una raccolta di 756.

Inviati

9.500 per attivit 2014 pi 5.000 per emergenza alluvione (di questi 3.550,81 da
5x1000) e 312 per costi di riprese video. Sono state effettuate due missioni in loco per
monitorare l'andamento delle attivit e dei soccorsi post-alluvione per 2.354,58 (5x1000).

Nel corso del 2014 stato approvato un finanziamento al progetto da parte della Chiesa Valdese (fondi
Ottoxmille) per 12.280 che va a dare continuit alle attivit con LOTOS per il 2015. Il progetto iniziato il 1
novembre 2014.

66

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

UCRAINA
Percorsi di integrazione e cooperazione educativa a Zitomir: alunni con disabilit scolarizzati. Approcci
culturali, questioni educative e prospettive inclusive. Anno III -212
Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Promuovere lintegrazione degli alunni disabili nella scuola di base e promuovere


la cultura dellinclusione e delle riduzioni degli handicap nei contesti istituzionali e
sociali della citt di Zitomir

Sintesi

Il progetto mira ad approfondire la pratica della figura di supporto alla persona


con disabilit e a presentare esperienze e buone pratiche sull'inserimento
scolastico di alunni disabili. La II annualit, avviato a met marzo 2013, sta dando
continuit alle attivit formative gi realizzate nel 2012 andando ad incidere con
maggiore profondit e specializzazione sulle competenze degli insegnanti
partendo dai tre plessi scolastici gi coinvolti nel precedente progetto (Scuola
n.30, n.59 Scuola Speciale e Scuola privata Vsesvit). Nei percorsi formativi
saranno coinvolti anche alcuni operatori del privato sociale o dei servizi e alcuni
familiari (genitori) di alunni disabili. Un obiettivo a ricaduta del progetto quello di
dare continuit allo spazio di incontro e discussione sulla disabilit che stato
attivato nel corso dei progetti con il coinvolgimento di enti locali, universit,
associazioni, scuole, famiglie. All'interno del progetto stata realizzata una visita
studio della delegazione ucraina di insegnanti delle scuole elementari e medie su
inserimento scolastico di alunni con disabilit in collaborazione con Ceis, Scuola
Dossetti di Cavriago (statale), Centro di formazione professionale la Cremeria,
associazioni genitori bambini con trisomia 21, le Chiavi di Casa di Bologna,
Scuola Morante di RE, Scuola Pilastro di Bologna.

Partner

CEIS Solidariet di Reggio Emilia, Coop Eid Parma, Arca Bologna, FNP E.R.

Personale utilizzato

6 operatori locali

Beneficiari

Insegnanti, giovani e adolescenti

Fonte di finanziamento

Pubblica (Regione Emilia-Romagna) e privata: 5X1000 e soci (FNP ER).

Costo complessivo dell'iniziativa

37.591, Finanziamento RER: 17.292

Costo 2014

18.734,09

Dall'anno precedente avevamo impegni per 12.364,96 ne abbiamo spesi 8.240. Abbiamo ricevuto donazioni
per 11.484,40. Abbiamo speso sul progetto 4.352,69 oltre ai compensi del coordinamento del progetto (prof
Argiropoulos) per 6.141,40, sono quindi rimasti 990,31 che si vanno a sommare ai residui degli impegni
degli anni precedenti per un totale di 5.115,27 che verranno spesi per le attivit residue del progetto che
chiuder il 13 luglio 2014.
E' stato approvato dalla Regione Emilia Romagna il progetto Servizi prescolari e relazioni tra famigliacomunit-scuola per bambini con disabilit dai 0 ai 6 anni a Zhytomir (Ucraina) che permetter di
continuare a lavorare a Zhytomir sulle stesse tematiche negli asili e scuole di infanzia, in collaborazione con il
Ceis Reggio Emilia (proponente), FNP Emilia-Romagna, Coop Eid di Parma e Comune di Reggio Emilia. Il
progetto inizier il 12 aprile 2015.

MOLDAVIA
Partecipiamo come coproponenti al progetto di IBO Ferrara (proponente) co-finanziato dalla Regione Emilia
Romagna Scambi di buone pratiche tra Italia e Moldavia sulla prevenzione alla devianza minorile.
Partner locali: Direzione Municipale per la protezione dei Diritti del Bambino di Chisinau, Associazione
Bambini in difficolt, Chisinau
Il progetto si propone un intervento di formazione socio-educativa per gli operatori, specialmente educatori,
nei centri comunitari di Chisinau (Rep. Moldova). Si prevedono percorsi di formazione per nr. 60 operatori
della Direzione Municipale per la protezione dei Diritti del Bambino di Chisinau su competenze e ruoli
ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

67

dell'educatore sociale per fronteggiare il rischio di devianza e le situazioni estreme che possono portare al
rischio di tratta di minori. La formazione riguarder la relazione d'aiuto educativa verso i giovani vulnerabili, sia
presso i centri comunitari sia a domicilio con le famiglie. Si prevedono inoltre incontri con nr. 140 di operatori
delle aree rurali del Paese, e con nr. 40 funzionari pubblici con lo scopo di creare una rete locale di
collaborazione tra istituzioni e settori diversi. Si prevede infine un'attivit di disseminazione e sensibilizzazione
dei risultati in Moldavia ed in E.R. attraverso prodotti video e materiali. Di particolare importanza sar la
partecipazione del co-proponente Gazeta Basarabiei che si occuper della disseminazione del progetto
attraverso i media moldavi e gli incontri con la comunit immigrata moldava in Emilia-Romagna.
Costo totale del progetto: 42.705, finanziamento RER: 20.150.
La nostra partecipazione sar per la contrattazione di un esperto per la formazione sulle tematiche del progetto
(Prof Argiropoulos) e per la realizzazione di video e altro materiale informativo del progetto.

ASIA
CINA
Abbiamo partecipato al progetto di ricerca sulle imprese a casa madre italiana internazionalizzate in Cina
all'interno del progetto europeo di ISCOS nazionale, sul quale abbiamo fatto un incontro insieme a Laura
Battistin e prof. Franco Mosconi.

AFRICA
MOZAMBICO
Associazioni contadine in Zambesia -256
Progetto

Crescere per contare

Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Migliorare le condizioni socio-economiche delle famiglie di 4 distretti della Regione della


Zambezia (Mopeia, Morrumala, Namacurra, Nicoadala) e del Municipio di Quelimane.

Attivit

Formazioni tecniche (trazione animale, trasformazione prodotti agricoli, legge della famiglia
e violenza domestica), promozione di attivit generatrici di reddito e attivit di risparmio e
credito rotativo, riabilitazione ed equipaggiamento di centri di distribuzione di derrate agricole
di 2 distretti, sensibilizzazione attraverso il teatro per la promozione dei diritti delle donne e
promozione del turismo responsabile.

Capofila

ISCOS ER

Partner

In Mozambico: Nafeza, UDCM; in Italia: NEXUS E.R., Mani Tese e ARCS.

Fonte di finanziamento

Pubblici: Regione Emilia Romagna 81.935 di cui ricevuti 49.154 nel 2013; e partner
Nexus, Manitese e Arcs di cui abbiamo ricevuto come co-finanziamento del progetto
32.564,50.

Il progetto stato chiuso e rendicontato nel 2014, siamo cos in attesa del saldo della RER per 32.781, da
questi dovremo restituire debiti a Arcs, Nexus e Mani Tese per 16.297,90.
Il progetto si chiuso come previsto, i contributi sono stati 100.967,51 con spese per 83.170,31 a cui vanno
aggiunte le spese di coordinamento in Italia e la collaborazione in loco di Silvia Cerrato durante la realizzazione
del progetto per circa 31.000.

68

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

Promozione dei diritti dei lavoratori a Tete


Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo

migliorare le condizioni dei lavoratori della provincia di Tete attraverso la promozione dei
diritti e una migliore relazione con le imprese.

Attivit

Realizzazione di una formazione sui rischi ambientali e di salute degli operatori di miniera;
Realizzazione di un percorso formativo tecniche di negoziazione e mediazione con le
imprese; Costruzione ed equipaggiamento della sede del Sindacato CONSILMO a Tete;
Realizzazione di uno studio di impatto ambientale; Campagne di sensibilizzazione a livello
nazionale sulla salute e sulla tutela dell'ambiente.

Partner

In Mozambico: confederazioni sindacali della provincia di Tete (OTM e CONSILMO)

In Italia

ISCOS Nazionale, FILCA E.R.

Beneficiari

Lavoratori e attivisti beneficiari della formazione

Fonte di finanziamento

Privati: 5x1000 e Fon.TE. Modena (Provincia, Comune e Cassa di Risparmio) per


15.000. Il progetto con finanziamento della Provincia di Modena si chiuso nel 2014,
siamo in attesa di ricevere il saldo di 7.871,50. Con questi andremo a ricevere 15.743
da Provincia di Modena e abbiamo spese per 19.504,68, per il pareggio abbiamo
utilizzato gli accantonamenti per i progetti in Africa.

Speso nel 2014

4.000 (5x1000) per continuit progetto.

Su questo progetto stato prodotto un film documentario il tesoro sotto i piedi promosso da ISCOS E.R. in
diverse occasioni pubbliche (vedi sezione attivit in Italia).

Saber para participar: i Forum tripartiti di consultazione e di concertazione sociale nelle Province del
Mozambico per un vero dialogo sociale Unione Europea
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo

Funzionamento dei Forum tripartiti per promuovere la concertazione sociale come


espressione di una attitudine e di un comportamento positivo di dialogo tripartito per lo
sviluppo socio-economico delle province.

Attivit

miglioramento del dialogo sociale nella provincia attraverso formazioni sulla nuova legge
del lavoro, negoziazione, dialogo sociale e metodologie di comunicazione sulle tematiche
trattate.

Partner

In Mozambico: confederazioni sindacali (OTM e CONSILMO), CTA Confindustria locale,


Ministero del Lavoro

In Italia

ISCOS Nazionale, Nexus

Beneficiari

Dirigenti sindacali, imprese, funzionari, lavoratori e attivisti beneficiari della formazione

Fonte di finanziamento

Unione Europea e Privati: 5x1000.

Speso nel 2014

25.431 (5x1000).

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

69

ETIOPIA
Progetti Etiopia 283
Settore dintervento

Sicurezza alimentare

Obiettivo

Perforazione di due pozzi per estrazione acqua potabile

Attivit

Formazione, perforazione,

Partner

Helpers Association- Etiopia

Beneficiari

4.500 abitanti della citt

Fonte di finanziamento

Privati: donatori, 5x1000 e soci

Speso nel 2014

1.704,13 per missione di fattibilit progetto CETU.

Coltivare i diritti: promuovere idee e pratiche di floricoltura sostenibile nell'altopiano di Addis Abeba.
Settore dintervento

Diritti umani

Obiettivo

Formazione sui diritti umani per associazioni locali

Partner in Italia

Ugc Modena, Cisl Modena, Fai Emilia-Romagna, Comune di Modena, Distretto Agricolo
Florovivaistico del Ponente (Liguria), Fairtrade Italia Societ Cooperativa, Associazione
dei volontari etiopi di Parma, ISCOS Marche

Partner locali

Confederazione sindacale CETU, National Federation of Flowers Piantation, Fishery


and Agro-Industry Trade Unions (Federazione dell'Agricoltura del CETU)

Obiettivo

Favorire lo sviluppo rurale ambientalmente e socialmente sostenibile in Etiopia tramite


la promozione del concetto di floricoltura sostenibile.

Obiettivi specifici

(1) Potenziare le capacit individuali e collettive dei lavoratori e delle lavoratrici delle
serre nella difesa e tutela dei propri diritti per un lavoro dignitoso in ambito agricolo. (2)
Migliorare il dialogo sociale sullidea di floricoltura sostenibile. (3) Sensibilizzare i
consumatori italiani sul consumo critico di fiori freschi e sulle condizioni dei lavoratori
delle serre in Etiopia.

Attivit

1) Realizzazione di 4 cicli di formazione su salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nelle


serre agricole, norme sullutilizzo dei pesticidi e potenziali rischi, legge del lavoro, diritti
umani e dialogo sociale; 2) Organizzazione di n. 2 tavoli di dialogo e concertazione;
3)Distribuzione ed analisi di questionari volti a misurare limpatto del progetto sui
beneficiari diretti; 4) Produzione e diffusione di un documentario da associare ad attivit
di promozione e sensibilizzazione sul tema del consumo critico di fiori freschi organizzate
insieme ad altri attori regionali e nazionali (Fairtrade Italia, COOP Italia, Distretto dei Fiori
del Ponente Ligure; 5) Coordinamento del progetto in Italia e in loco.

Beneficiari

150 tra lavoratori e lavoratrici agricole impiegati nelle serre floricole situate alla periferia
sud di Addis Abeba; nella seconda fase un secondo gruppo di beneficiari (gruppo 2) sar
invece selezionato in parte attingendo dal gruppo 1, ed in parte tra i dirigenti sindacali. I
beneficiari indiretti saranno invece moltissimi e comprenderanno circa 1.300 lavoratori
delle serre, a cui i colleghi formati replicheranno e diffonderanno le buone pratiche
apprese durante le formazioni e le idee proposte nei tavoli di concertazione. Inoltre, le
attivit di realizzazione e diffusione del documentario coinvolgeranno numerosi attori
nelle interviste (Fairtrade Italia, Coop, Distretto dei Fiori del Ponente Ligure, Fiore giusto,
Flora Toscana) e raggiungeranno un vasto pubblico attraverso iniziative organizzate nel
territorio regionale, nellambito di EXPO e tramite la partecipazione a festival
documentaristici. Per la promozione in Emilia Romagna vedr inoltre coinvolta anche
un'associazione di donne etiopi di Parma.

Fonte di finanziamento

Privati: donatori, 5x1000 e soci

Costo totale del progetto

52.200

Finanziamento RER

26.100, altri finanziatori ISCOS E.R., ISCOS Marche, Fai Emilia-Romagna

70

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

Dopo la formazione sui diritti con il personale dell'associazione CETU, insieme a Nexus, stata avviata la
collaborazione per l'elaborazione del progetto sulla floricoltura che stato approvato dalla Regione EmiliaRomagna nel 2014 Ed iniziato in febbraio 2015. Il progetto si svolger in Etiopia, nelle localit a sud della
capitale Addis Abeba: Debre Zeyit, Ziway, Koka, Sebeta, Alem Gen, Holeta. Si tratta di zone rurali site alla
periferia della capitale, in cui si estendono centinaia di capannoni per la floricoltura, nei quali sono impiegati
migliaia di lavoratori agricoli. Per capire il livello di sviluppo dell'area basta citare alcuni dati essenziali: nelle
localit suddette il 40% della popolazione vive sotto la soglia di povert, l'analfabetismo al 57%, il 44% della
popolazione ha accesso all'acqua potabile e solo il 21% ha accesso a servizi sanitari adeguati, la mortalit
infantile 106/1000.

ERITREA
Bridging the gap: inclusion paths for disabled children - 284
Settore dintervento

Socio-educativo e istruzione

Obiettivo

Costruire un percorso di inclusione per bambini disabili e con bisogni speciali


migliorando le competenze degli insegnanti di ruolo, promuovendo dialogo e
collaborazione tra servizi educativi e sanitari e supportando la cultura dell'inclusione nella
societ eritrea attraverso puntuali campagne di sensibilizzazione.

Attivit

Formazione di 60 insegnanti delle scuole coinvolte su psico-pedagogia,


tecniche di inclusione e strutturazione di programmi di supporto specifici per
ragazzi disabili.
Realizzazione di piccoli interventi di ristrutturazione per migliorare l'accessibilit
dei locali scolastici agli alunni disabili e equipaggiamento delle scuole con
materiali didattici specifici.
Costituzione di un team di dottori specializzati per l'effettuazione di diagnosi
specifiche sul tipo di disabilit dei ragazzi presenti nelle scuole beneficiarie.

Partner

In Eritrea: Confederazione sindacale degli insegnanti eritrei (Service Industries Workers


Federation of Eritrea); in Italia: Nexus Emilia-Romagna

Beneficiari

13.850 bambini, 6000 famiglie, 60 insegnanti e 120 minori con disabilit fisiche e disturbi
di apprendimento.

Fonte di finanziamento

Pubblici: Commissione europea; Privati: Nexus E.R., ISCOS E.R., SWIFE.

Costo
complessivo
progetto

del 237.680.

Dopo la riattivazione del progetto a causa della situazione politica e per richiesta di modifica del capofila da
Nexus a partner locale eritreo il sindacato NCEW, abbiamo ripreso le attivit formative spendendo 2.796,65
come debito verso NCEW capofila del progetto. L'apporto di ISCOS ER al progetto verr erogato nel 2015 da
5x1000.

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

71

SUD SUDAN
Sostegno all'associazionismo contadino e alla filiera della manioca nella Provincia di Lobonok in Sud Sudan
Settore dintervento

Economia solidale e sicurezza alimentare

Obiettivo

Migliorare la sicurezza alimentare, soprattutto attraverso la produzione della manioca.

Attivit

Miglioramento dei sistemi produttivi, migliorare la dieta alimentare, capacit


organizzative delle associazioni contadine, favorire la nascita di nuove organizzazioni.

Partner

In Sudan: Acord,

In Italia

La Campagna Italiana per il Sudan, Mani Tese, Nexus, CGIL, CISL.

Beneficiari

720 contadini

Fonte di finanziamento

Regione Emilia-Romagna ( 31.352), ISCOS NEXUS MANITESE

Costo
complessivo
progetto

del 91.695,29

Dopo la sospensione del progetto a causa della difficili condizioni ad operare sul terreno stata realizzata la
missione prevista da parte dell'esperto in sindacati e cooperative Dino Lorimer con l'obiettivo di realizzare uno
studio sul contesto produttivo-agricolo e cooperativistico dia alcune regioni del Sud Sudan contrattato da
ISCOS E.R. come apporto al progetto per 10.453,03 da 5x1000, comprensivo di spese di missione e viaggio
aereo.

SENEGAL
Empowerment di giovani e donne: migliorare le condizioni di vita e tutela della salute della popolazione della
Regione di Kaffrine (Senegal)
Settore d'intervento

Socio-educativo e sanitario

Obiettivo

Migliorare le condizioni di vita e tutela della salute della popolazione della Regione di
Kaffrine Creazione e consolidamento di una rete di sostegno e della tutela della salute
costituita da soggetti pubblici (scuole e servizi sanitari) e privati (associazioni, volontari,
famiglie) nella regione di Kaffrine attraverso percorsi formativi per l'empowerment delle
donne e la loro emancipazione economica attraverso lo sviluppo agricolo. Il progetto
andr ad intervenire per migliorare le conoscenze sanitarie di base di giovani e donne
mettendo in atto una campagna di informazione e sensibilizzazione sui seguenti temi:
cura e igiene personale, corretta alimentazione e contrasto alla malnutrizione, salute
materna e infantile, prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, prevenzione
e cura delle malattie maggiormente diffuse. Verr migliorato l'accesso ai farmaci con
l'avvio di un laboratorio galenico, sito all'interno dell'Ospedale di Kaffrine, per la
lavorazione di principi attivi in loco. Si intende inoltre aumentare la produzione agricola
dei terreni coltivati dalle varie GIE della Regione di Kaffrine e diversificare i prodotti
agricoli coltivati in modo da permettere una maggiore disponibilit proteica efficace nella
lotta alla malnutrizione materna e infantile e permettere alle donne delle GIE di avere
una maggiore disponibilit economica.

Attivit

A1. 5 giornate di promozione del progetto a Kaffrine e nelle comunit rurali di Kathiote
e Ndioum Ngainth, Kahi, Ndioubene, Kathiote; A2. 10 moduli formativi su diritto alla
salute, cura di s, prevenzione malattie pi diffuse e quelle sessualmente trasmissibili
per formare 200 operatrici socio-sanitarie; A3. Campagne informative itineranti con 30
giornate nei villaggi rurali sul tema della sicurezza alimentare, contrasto alla
malnutrizione, prevenzione di malattie; A4. 1 Formazione agricola per le aderenti alle
GIE della Regione di Kaffrine coinvolte nel progetto ed avvio delle coltivazioni
sperimentali orticole (n. 40 partecipanti per 5 giorni); A5. Realizzazione di un laboratorio
galenico attrezzato, presso l'ospedale di Kaffrine formazione del personale del
laboratorio. Acquisto principi attivi per la realizzazione dei medicinali; A6 Realizzazione

72

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

di 6 perimetri orticoli attrezzati di strumenti agricoli, un pozzo della GPF di Kaffrine


attrezzato con pompa e struttura sulla quale installare pannelli solari e batterie per
permetterne il funzionamento durante tutto lanno, installazione di un rubinetto e acquisto
di sementi; A7. Coordinamento del progetto in Italia e in loco; A8. Attivit di
sensibilizzazione sul territorio emiliano-romagnolo: 4 incontri.
Partner

In Italia: Anolf Rimini (capofila), Cisl Romagna, Cim onlus. In Senegal: Ospedale di
Kaffrine, Provveditorato Scuola Kaffrine, Comuni di Kathiote, Ndioum Ngainth, Kahi,
Ndiobene, GPF Kaffrine, Cnts Kaffrine, Anolf Dakar

Beneficiari

297 studenti della scuola elementare e 50 studenti della scuola superiore del villaggio e
in generale la comunit di Ndioum Ngainth (3000 abitanti)

Costo totale del progetto

46.550

Fonte di finanziamento

Regione Emilia-Romagna ( 23.242), Anolf Rimini, ISCOS EMILIA-ROMAGNA, CIM


Onlus

A seguito della missione di novembre 2013 per l'inaugurazione delle scuole nel villaggio di Ndioum e degli
incontri per l'individuazione di iniziative di continuit nella Regione di Kaffrine sui diritti sociali e alla salute
soprattutto a favore delle donne, stato presentato al Bando Regionale 2014 da Anolf Rimini (proponente) e
ISCOS E.R. (co-proponente) un progetto sulla promozione dei diritti alla salute di giovani e donne. Il progetto
stato approvato ed stato avviato formalmente il 16 dicembre 2014.

ATTIVIT IN ITALIA.
1) Il tesoro sotto i piedi documentario sul progetto nella Provincia di Tete, organizzate proiezioni
pubbliche: marzo 2014 a Forl presso il Centro per la Pace del Comune.
2) Abbiamo ospitato la delegazione mozambicana sul progetto Zambesia per attivit formative su teatro
dell'oppresso e la realizzazione di momenti seminariali e di approfondimento in collaborazione con il
Dipartimento di Scienze della Formazione dell'Universit di Bologna sull'esperienza del teatro
comunitario in Africa e Brasile.
3) Realizzazione della visita studio della delegazione del CALPEX Per per incontri con Femca ER
Toscana e Piemonte e con le aziende tessili di Biella e Prato (17-28 novembre 2014).
4) Visita studio della delegazione ucraina di insegnanti delle scuole elementari e medie su inserimento
scolastico di alunni con disabilit in collaborazione con Ceis, Scuola Dossetti di Cavriago (statale),
Centro di formazione professionale la Cremeria, associazioni genitori bambini con trisomia 21, le
Chiavi di Casa di Bologna, Scuola Morante di RE, Scuola Pilastro di Bologna (8-13 dicembre 2014).
5) Diffusione della Newsletter China News Leggere la Cina in collaborazione con ISCOS regionali
e nazionale sul mondo del lavoro e i diritti umani in Cina. Incontro di approfondimento con Laura
Battistin (cooperante di ISCOS Nazionale in Cina) e Franco Mosconi (Universit di Parma) (11
febbraio 2014).
6) 2 cene di raccolta fondi per emergenza alluvioni in Bosnia fatte a Reggio Emilia con partecipazione
di Anteas, Fnp, Cisl, Anolf e altre associazioni del territorio.
7) Il video Mulheres realizzato all'interno del progetto Zambesia (Mozambico) stato selezionato per la
rassegna DocinTour promossa dalla Regione Emilia-Romagna e verr proiettato in sale
cinematografiche della Regione nel corso del 2015.
8) Sono in fase di realizzazione il video Encima de los 4.000 sull'esperienza del consorzio di allevatori
di fibra di alpaca Calpex (Per) realizzato da Elisa Bucchi, un documentario sulla situazione sociale
ed economica della Bosnia Erzegovina che usciranno nel 2015 e un documentario sulla floricoltura
ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

73

sostenibile dei fiori freschi realizzato tra Liguria, Etiopia e Kenia che sar proiettato nel mese di giugno
all'EXPO di Milano.
9) Anche quest'anno diversi giovani hanno partecipato alle attivit di ISCOS E.R. in particolare
segnaliamo le esperienze di Kevin Stelzer (tirocinio da cooperativa sociale Csapsa di Bologna) e di
Renata Bellocchio (Universit di Ravenna) per tre mesi in tirocinio presso la nostra sede e Elisa
Bucchi, videomaker e operatrice sociale, volontaria sui progetti Ucraina, Per (gennaio 2014) e
Mozambico (per video su progetto regionale per il 2014).
10) Promozione e diffusione prodotti del Commercio Equo e Solidale e prodotti dai nostri progetti per
Natale 2014.

74

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
EMILIA ROMAGNA

ISCOS FRIULI VENEZIA GIULIA


Nel 2014 ISCOS Friuli Venezia Giulia ha operato principalmente in 4 settori dintervento:
- per dare impulso a politiche rispettose dei diritti di lavoratrici e lavoratori e favorire il Dialogo Sociale;
- favorire il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori;
- sensibilizzare la comunit regionale nelle sue espressioni istituzionali e civili sulle attivit di
cooperazione allo sviluppo.
Favorire allinterno della struttura CISL e verso la societ civile una sinergia tra i protagonisti delle relazioni
sindacali internazionali, rapportandosi in particolare con lassociazione per i migranti Anolf e le istituzioni locali
impegnate nella convergenza tra politiche migratorie e cooperazione allo sviluppo.

REPUBBLICA DOMINICANA / HAITI


"Better work for a decent recostrution
stata coadiuvata lazione dellISCOS Nazionale "Better work for a decent recostrution di ISCOS Toscana e
dei partner della Regione Toscana mediante un apporto tecnico finanziario" (cofinanziatore con ISCOS
FVG: UST dellUdinese e della Bassa Friulana).

Alla ricerca di un lavoro dignitoso. Diritti, lavoro e migrazione tra Repubblica Dominicana e Haiti
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro della popolazione haitiana e dei


lavoratori migranti in Rep. Dominicana promuovendo percorsi comuni di sviluppo del
capitale umano e sostenendo il processo di ricostruzione del tessuto produttivo di Haiti.
Specificamente, si vuole sostenere processi di empowerment socio-economico della
popolazione haitiana e dei lavoratori/trici migranti in Rep. Dominicana attraverso
maggiore professionalizzazione e consapevolezza dei propri diritti economici, sociali e
civili, e attraverso la sensibilizzazione sui diritti universali dei lavoratori verso datori di
lavoro e autorit di frontiera ed enti locali della Rep. Dominicana.

Attivit

1.
2.
3.

1 Corsi di formazione professionale per lavoratori/trici hatiani/e del settore delle


costruzioni
2 Corso di adeguamento professionale per i formatori (formazione ai formatori)
3 Realizzazione di 2 campagne su diritti, sicurezza e lavoro dignitoso

Partner locali

Confederation de Travailleurs Haitiens-CTH, Confederacion Autonoma Sindical ClasistaCASC.

Beneficiari

100 lavoratrici/ori delledilizia; 45 lavoratori/trici del settore elettrico; 45 lavoratori/trici del


settore idraulico.

Partecipazione al costo totale .3.615.


di progetto pari ad

ISCOS REGIONALI
FRIULI VENEZIA GIULIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

75

INDIA
Vita e sicurezza
Settore dintervento

Diritti umani - Formazione ed informazione sui diritti dei lavoratori

Obiettivi

Formare i responsabili sindacali locali sui processi di sicurezza sul lavoro nei cantieri
navali di Alang e Mumbai

Attivit previste

Seminari di formazione per i quadri sindacali ; Attivit di informazione per i lavoratori


dei cantieri.

Partner

Steel, Metal and Engineering workers federation New Delhi, Industriall South Asia Office
New Delhi

Beneficiari

I lavoratori dei cantieri navali di Alang e Mumbai

Finanziatori

ISCOS Friuli Venezia Giuli, FIM Friuli Venezia Giulia, FNP Friuli Venezia Giulia, UST
DellUdinese e della Bassa Friulana.

Costo progetto

.6.000,00

Durata

Ottobre 2013 Settembre 2014

ATTIVITA DINFORMAZIONE E DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO REALIZZATE IN ITALIA


Attivit di sensibilizzazione nel sindacato, in particolare durante i congressi, e nella societ civile mediante
numerose iniziative sul territorio tramite la partecipazione a dibattiti e convegni.
In particolare:
- 22 Ottobre 2014 Udine - "OGGI LAVORO il lavoro del futuro tra creativit, utilit, riconoscimento"
- Organizzazione: USR CISL FVG e il Coordinamento Donne Cisl FVG e da FNP CISL FVG e dal
Coordinamento Donne FNP FVG.
- NOI E GLI ALTRI: TRA TOLLERANZA, INTEGRAZIONE E RIFIUTO.
- Come declinare il principio di appartenenza e di accoglienza nella modernit globalizzata. 16
Dicembre 2014, Udine.
- Organizzazione CISL UST Medio Friuli.
Elaborazione e divulgazione di modelli di contratto etico aziendale per le imprese friulane che lavorano nei
paesi in via di sviluppo.

76

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
FRIULI VENEZIA GIULIA

ISCOS LAZIO
SENEGAL
Attivit produttive creatrici di reddito a ZIGUINCHOR in CASAMANCE
Descrizione

Realizzazione di una azienda per la Produzione di Ghiaccio per la pesca, la


conservazione e la lavorazione del pesce

Paese destinatario

Senegal, regione Casamance, citt di Ziguinchor

Principali attivit per la


realizzazione del progetto

La costruzione della fabbrica con un laboratorio, un ufficio, i servizi, un muro di


cinta, impianti elettrici ed idraulici.
La fornitura, linstallazione delle attrezzature e macchine per la produzione del
ghiaccio.
La formazione ai lavoratori e ai soci della cooperativa su gestione e
amministrazione di unimpresa

Beneficiari

I lavoratori e le lavoratrici disoccupati di Ziguinchor, i pescatori della regione


Casamance

Partner

CNTS (Confederazione Nazionale Lavoratori del Senegal)

Costo del progetto

200.000,00 euro

Finanziamento

Fondi 5 per mille raccolti dalla Cisl di Frosinone e contributi della Provincia di Latina,
di ISCOS Toscana e Abruzzo

Durata del progetto

2012 - 2014

Gli interventi realizzati, grazie ai fondi 5 per Mille e al fondamentale contributo della Provincia di Latina,
riguardano:
- la costruzione del fabbricato composto, al piano terra, da: un laboratorio, una camera fredda per la
raccolta del ghiaccio a scaglie e a neve, locali per magazzino ed ufficio completi di impianto elettrico
ed idraulico. Al secondo piano sar installato il macchinario della produzione del ghiaccio;
- i lavori di allacciamento dellenergia elettrica e dellacqua;
- la costruzione di una scala esterna per accedere al secondo piano;
- lacquisto della macchina per la produzione del ghiaccio, avente una capacit produttiva di 17
tonnellate/giorno (2 tonnellate in pi del progetto originario). Tale macchinario stato acquistato da
una azienda, la Oref Industrie srl, specializzata nel settore, che ha Sede a Pietrasanta in Provincia di
Lucca. Essa non solo ha assicurato la messa in opera della macchina ma anche la sua manutenzione
avendo una sede fissa in Senegal;
- lacquisto e la fornitura di un gruppo elettrogeno demergenza;
- un percorso formativo per componenti la cooperativa di gestione della fabbrica che comprender: luso
e la manutenzione dellimpianto; la gestione produttiva, amministrativa e commerciale della fabbrica.
La prima verifica sullandamento produttivo dellimpianto e sui risultati conseguenti avverr con la missione
per linaugurazione dellimpianto che avverr il 16 aprile 2015.
Con la missione che, appunto, si svolger nel prossimo mese di aprile saranno acquisite, attraverso apposite
riunioni con i nostri partner (CNTS e Diocesi di Palmarin), raccoglieremo le informazioni necessarie per la
programmazione di nuovi interventi.

ISCOS REGIONALI
LAZIO

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

77

ISCOS LOMBARDIA
NIGER
Sostegno alla scuola di Tan Barogane - Niger
Settore di intervento

Istruzione ed educazione.

Obiettivo

Promuovere leducazione primaria dei bambini di Tan Barogane nel dipartimento di Abalak

Attivit

Garantire la presenza continuativa di insegnanti qualificati, lacquisto di libri e materiale


scolastico e lorganizzazione di attivit conoscitive extra-scolastiche, quali gite e programmi di
educazione ambientale. Garantire la prosecuzione degli studi a 2 bambini.

Partner

PDR (associazione di volontariato della valle dellAzawak, promotrice di attivit di riflessione sui
cambiamenti sociali e climatici in atto nella zona).

Personale utilizzato

2 Insegnanti locali

Beneficiari Diretti

3 classi di bambini (1, 2 e 4).

Beneficiari Indiretti

La popolazione di Tan Barogane e dei villaggi vicini.

Finanziatori

Strutture sindacali Lombardia e donazioni private. ISCOS Lombardia. 5xmille del 2011

Costo del progetto

2427,35 Euro

PERU'
Latte fonte di vita: progetto agro- zootecnico sulla sierra del Per
Settore di intervento

Sviluppo locale.

Obiettivo

Promuovere una rete di stalle familiari aumentando le competenze agro- zootecniche.

Attivit

Costruzione di una stalla- modello e di una casa-foresteria


Corsi di formazione per i ragazzi delle comunit coinvolte
Realizzazione di opere infrastrutturali
Acquisto di mucche di razza adatte alle alte quote

Partner

Operazione Mato Grosso, Seminario Seor de Pomallucay

Personale utilizzato

Agronomi italiani, personale volontario locale e italiano

Beneficiari Diretti

30 ragazzi della comunit locale

Beneficiari Indiretti

Altri 250 ragazzi durante lestate; le comunit locali di Pomallucay, Ututupampa, Vincococha,
Humanhuauco, Uchusquillo e Pucayacu.

Finanziatori

Strutture sindacali della Lombardia, donazioni private. ISCOS Lombardia, Operazione Mato
Grosso,

Costo del progetto

Euro 39.290 euro

78

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
LOMBARDIA

ALBANIA
Albania Domani
Settore di intervento

Turismo, formazione, sviluppo locale.

Obiettivo

Favorire lo sviluppo locale attraverso la creazione di una rete turistica a Berat

Attivit

Formazione degli operatori della societ civile albanese e delle associazioni della diaspora
che gestiranno la rete turistica in quella zona

Partner

Bspsh, Kssh (sindacati albanesi). Celim Milano (capofila), Acli Lombardia, Arci Milano, Cespi,
Cgm, Comune di Forl, Ipsia, Lvia, Oxfam Italia, Psicologi per i Popoli nel Mondo, Politecnico
di Milano, universit C Foscari di Venezia.

Personale utilizzato

1 team leader locale part-time

Beneficiari Diretti

Giovani della comunit di Berat; sindacati albanesi; membri delle Associazioni della diaspora
albanese.

Beneficiari Indiretti

La cittadinanza di Berat, le istituzioni locali e i cittadini lombardi

Finanziatori

Fondazione Cariplo

Costo del progetto

26.600,42 Euro (III anno di progetto maggio 2013 maggio 2014; Progetto triennale concluso
nel giugno 2014)

NB: Il progetto complessivo ha un budget di 1.171.421 euro sul triennio.

PALESTINA
Sostegno al sindacato PGFTU Gerico (formazione e progetti a sostegno delle donne)
Settore di intervento

Formazione; sviluppo locale.

Obiettivo

Presentare le attivit sindacali pi importanti svolte con lo scopo di promuovere l'occupazione


femminile e di appoggiare il rispetto dei diritti dei lavoratori

Attivit

Corso di formazione organizzato dal Palestine General Federations of Trade Unions PGFTU/Jericho

Partner

PGFTU Gerico.

Personale utilizzato

Nessuno

Beneficiari Diretti

21 partecipanti.

Beneficiari Indiretti

La popolazione di Gerico, i membri del sindacato PGFTU.

Finanziatori

Fondi 5xmille del 2011.

Costo del progetto

3.921,95 Euro

ISCOS REGIONALI
LOMBARDIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

79

ALBANIA
Preserve and Enhance Sustainable Tourism Between Lalzi Bay and Berat
Settore di intervento

Turismo, formazione, sviluppo locale, tutela della biodiversit.

Obiettivo

Favorire lo sviluppo locale attraverso la creazione di una rete turistica a Berat

Attivit

Formazione di giovani studenti albanesi di Berat e di Durazzo per la promozione di forme di


turismo sostenibile che tutelino la biodiversit; realizzazione di una mappatura della situazione
del settore turistico albanese in collaborazione con l'Universit di Durazzo; creazione di una
green radio digitale animata dai ragazzi coinvolti nella formazione, per la promozione di un
turismo sostenibile.

Partner

Centro donne Kristal di Berat; Istituto alberghiero Kristo Isak di Berat; Istituto alberghiero Hysen
Cela di Durazzo.

Personale utilizzato

1 team leader locale full-time; 1 meeting coordinator part-time; 1 coordinatore delle attivit in
Italia; 1 amministratore contabile.

Beneficiari Diretti

Giovani degli istituti alberghieri di Berat e di Durazzo.

Beneficiari Indiretti

La cittadinanza di Berat e di Durazzo, le istituzioni locali e i cittadini lombardi

Finanziatori

Cepf - Critical Ecosystem Partnership Fund, Fondi 5xmille del 2011

Costo del progetto

62.725,50 Euro (19 mesi: giugno 2013 dicembre 2014).

MALI
SOSTEGNO ALLE DONNE DEL MALI PER LEMERGENZA ALIMENTARE
Settore di intervento

Sicurezza alimentare

Obiettivo

Sviluppo di unadeguata alimentazione e nutrizione in particolar modo delle donne in gravidanza


e dei bambini.

Attivit

Informazione, animazione e dimostrazione nutrizionale

Partner

Il programma stato concertato e realizzato con lUnione Nazionale dei Lavoratori Maliani
(UNTM), le sue due cooperative di servizi allagricoltura Cikela Jigi e Mali Yiriden, lAssociazione
dei produttori di Patate (APPS) e lAssociazione Maliana di Assistenza Tecnica nei Villaggi
(A.MA.TE.VI). Lintervento, cofinanziato dal Ministero degli Affari Esteri italiano

Personale utilizzato

Un medico nutrizionista e di tre animatrici/facilitatori locali di nutrizione

Beneficiari Diretti

39 villaggi in tre diversi comuni della provincia, per un totale di 6.029 famiglie, pari a una
popolazione di 36.761 persone.

Beneficiari Indiretti

9.789 persone che avranno benefici indiretti

Finanziatori

Fondi ISCOS Lombardia

Costo del progetto

5.000 Euro (apporto ISCOS Lombardia) *

* N.B. L'apporto di ISCOS Lombardia si inserisce nella campagna di emergenza sicurezza alimentare di
ISCOS Nazionale

80

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
LOMBARDIA

ISCOS MARCHE
ALBANIA
Rafforzamento del ruolo dei Sindacati nella tutela dei diritti sociali ed economici dei lavoratori albanesi
Settore dintervento

Diritti sindacali e sociali

Ubicazione

Albania - Distretti di Tirana, Durazzo, Fier, Scutari

Date dinizio e termine


progetto

Novembre 2011 Marzo 2014

Obiettivi

Obiettivo Generale: Rafforzare il ruolo dei sindacati albanesi nella tutela dei diritti sociali
ed economici dei lavoratori
Obiettivi specifici: Fornire assistenza legale ai lavoratori delle PMI del settore privato, ai
giovani ed alle donne, lesi da comportamenti illegali; Migliorare il sistema di Relazioni
Industriali attraverso un adeguamento del diritto del lavoro albanese ai principi
dellEuropa sociale al fine di sostenere e rafforzare la contrattazione collettiva, soprattutto
nel settore privato; Promuovere forme di cooperazione fra i diversi soggetti della societ
civile albanese per contrastare lo sfruttamento e le illegalit nel lavoro contro le fasce
sociali pi deboli e vulnerabili, come le donne, i giovani e i minori.

Beneficiari

Lavoratori iscritti e non iscritti al Sindacato, principalmente i dipendenti del sistema di


PMI; Donne, anche lavoratrici nel lavoro domiciliare o nei servizi domestici; Avvocati;
Operatori sindacali. Istituzioni e cittadini.

Risultati attesi

Uffici legali ed Osservatorio costituiti e funzionanti; Migliorata percezione, nella societ


albanese, del ruolo del Sindacato; Garantito sostegno legale ai lavoratori lesi da
comportamenti illegali dei datori di lavoro; Incremento del numero degli iscritti e dei
contratti collettivi; Disponibilit di operatori del diritto (avvocati) con una visione sindacale
del diritto del lavoro; Disponibilit di giovani operatori sindacali nella gestione di servizi
legali e nella contrattazione collettiva; Consolidamento dei rapporti fra sindacati e altre
organizzazioni della societ civile.

Attivit

Apertura e gestione di n. 4 Uffici legali; Campagne di sensibilizzazione e dinformazione;


Formazione di avvocati e sindacalisti; Seminari/Laboratori sulla legislazione lavoristica,
la contrattazione collettiva, il lavoro nero ed il ruolo della societ civile; Lobbying
istituzionale; Costruzione di rapporti tra sindacati ed associazioni della societ civile.

Partner

KSSH - Confederation of Trade Union of Albania

Donor e Partner
internazionali

Regione Marche, ISCOS Marche, ISCOS Lombardia, 5 per mille

Stato delliniziativa

Il progetto stato avviato il 17 ottobre 2011 e si concluso il 31 marzo 2014. I 4 Uffici


Legali istituiti a Tirana, Durazzo, Scutari e Fier hanno consentito l'avvio, al 31 dicembre
2013, di oltre 350 casi individuali e 8 istanze collettive nei settori dei trasporti, della salute,
delleducazione, dellindustria e del commercio, di cui 263 trattati attraverso la
conciliazione diretta con il datore di lavoro e 74 approdati in tribunale. I casi gi risolti
attraverso la conciliazione sono 185 mentre i casi risolti in tribunale sono 74,
rappresentando 289 casi risolti a beneficio dei lavoratori e 99 casi ancora in corso. A
supporto delle attivit degli Uffici vertenze il progetto ha prodotto materiale divulgativo e
due ricerche sulle cause di lavoro nei tribunali di Tirana e Scutari dal 2001 al 2013.
Nel corso dei due anni dimplementazione del progetto le varie attivit sono state
presentate in diverse trasmissioni televisive e radiofoniche.
La KSSH ha aumentato complessivamente circa 10.000 unit il numero dei suoi aderenti.
Sono nati nuovi Sindacati nei settori dei Servizi e dellEducazione che hanno aderito alla
Confederazione. Sono state migliorate le competenze dell'Ufficio legale sindacale: 4
Operatori formati per le attivit dell'Ufficio; 117 operatori sindacali formati
complessivamente sulle tematiche oggetto del progetto.
E' stato realizzato un Seminario con alcune organizzazioni della societ civile, con 18
partecipanti ed stato presentato il lavoro sulla Riforma del sistema pensionistico ad una
platea composta da sindacalisti e soggetti provenienti da enti ed associazioni operanti
nel campo della previdenza.
Avviato un lavoro di collaborazione con una associazione di invalidi sul lavoro.

Costo dellAzione

Euro 220.000

ISCOS REGIONALI
MARCHE

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

81

TANZANIA
Sostegno allo sviluppo del settore agricolo nel Distretto di Rufiji
Settore dintervento

Agricolo

Ubicazione

Distretto di Rufiji

Date dinizio e termine progetto

Agosto 2012 - Dicembre 2013

Obiettivi

Ridurre lo stato di povert che caratterizza la popolazione del distretto. Favorire


laumento del reddito delle famiglie sviluppando la produttivit agricola e la
commercializzazione delle produzioni locali.

Attivit

Sostegno alle attivit produttive della cooperativa agricola UWABIRU. Assistenza


nell'elaborazione di piani strategici e nell'accesso a finanziamenti; messa in
produzione di 40 ettari di terreno appartenente allAzienda; realizzazione di una
campagna informativa per migliorare le conoscenze agronomiche; costituzione di
punti daccesso per la fornitura di input agricoli; promozione dellagricoltura
meccanizzata.

Partner locali

Cooperativa UWABIRU, Distretto di Rufiji, Diocesi di Dar es Salaam

Donor e Partner internazionali

ISCOS Marche, Donatori privati.

Beneficiari

Circa 4.000 persone dellarea costiera

Stato delliniziativa

L'intervento costituisce un follow-up del progetto concluso ad agosto 2012.


Dopo la fase di sostegno stato deciso di lasciare autonomia nella gestione delle
attivit sul campo.
L'associazione locale Uwawaru stata accompagnata nel percorso di costituzione di
una cooperativa, Uwabiru. Sono state consegnate la sede e il trattore con accessori.
Sono stati svolti interventi di formazione manageriale e di tecnica agricola.
L8 dicembre 2011 stato sottoscritto un accordo tra Uwawaru, Diocesi e Saccos
(cooperativa di credito locale) per lerogazione di 10.000 USD in microcredito,
destinati a rotazione a tutti i soci di Uwawaru, che con molte difficolt, sta
proseguendo.
La cooperativa ha adesso alcune entrate: l'affitto dei locali della sede per attivit e
riunioni di altre Ong; il noleggio del trattore ai soci e ai non soci. Queste entrate
consentono di sostenere in maniera autonoma le spese di gestione del trattore e della
sede.

Costo dellAzione

Euro 9.000

MAROCCO
Rafforzamento del ruolo e dellazione dei Sindacati marocchini e delle Organizzazioni della societ civile nella
promozione e tutela dei diritti umani, delle donne e dei minori
Settore dintervento

Diritti umani e del lavoro

Ubicazione

Marocco

Date dinizio e termine progetto

Giugno 2013 Maggio 2016

Obiettivi

Obiettivo generale: Promuovere e rafforzare la cultura dei diritti umani ed il ruolo e


l'azione dei Sindacati e delle Organizzazioni della societ civile nella tutela dei
lavoratori e delle lavoratrici, delle donne e dei minori
Obiettivi specifici: 1) qualificare le risorse umane dei principali Sindacati marocchini,
UGTM - Unione Generale dei Lavoratori Marocchini e FDT Federazione Democratica
dei Lavoratori, ed altri, e delle Organizzazioni della societ civile, come AMDH
Associazione Marocchina per i Diritti Umani e FLDDF Federazione della Lega
Democratica dei Diritti delle Donne, ecc.; 2) potenziare il ruolo dei Sindacati
migliorando la loro capacit dazione nella rappresentanza e tutela dei diritti dei
lavoratori, dei pensionati e delle fasce pi deboli della societ, come le donne e i minori
lavoratori; 3) formare le capacit di concertazione del sindacato a livello politicoistituzionale, attraverso il dialogo sociale; 4) realizzare iniziative di promozione di una

82

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
MARCHE

cultura dei diritti sociali e di supporto al miglioramento della condizione femminile e dei
minori.
Principali Attivit

Qualificazione delle risorse umane


N. 1 Corso per la Formazione dei formatori; N. 1 Corso per responsabili
organizzativi su Organizzazione del Sindacato a livello di base; N. 1 Corso per
leader nazionali/pubbliche relazioni su Il ruolo delle nuove tecnologie come
strumenti di comunicazione.
Potenziamento della rappresentanza e della tutela
Ricerca su La situazione della donna lavoratrice nel mercato del lavoro
marocchino ; Progettazione e realizzazione di 2 Campagne di sensibilizzazione
su temi cruciali per i lavoratori e le lavoratrici; N. 4 Workshop per leader sindacali
regionali su Diritto del Lavoro e dialogo sociale; N. 1 Corso sul sistema di
Welfare; N. 2 Corsi base per giovani sindacalisti; Workshop sul ruolo delle donne
nel Sindacato Fare lobbying: contenuti, strategie, strumenti.
Dialogo sociale
N. 1 Workshop per i leader nazionali e regionali su Gli organismi tripartiti; N. 1
Corso per i leader regionali su Sviluppo locale e Dialogo Sociale; N. 1 Seminario
per leader nazionali Il futuro del Marocco: politica economica, disoccupazione
ed economia informale
Diritti economici e sociali e miglioramento delle condizioni delle donne e dei minori
N. 1 Corso per dirigenti sindacali regionali su Educazione, sanit, servizi sociali,
pensioni e benessere sociale; Seminario di studio a livello regionale sui Diritti
economici, sociali e culturali; N.1 Seminario su Economia informale e lotta allo
sfruttamento delle donne e dei minori; Campagna di sensibilizzazione sui temi
delleguaglianza di genere e i diritti delle donne lavoratrici;

Partner locali

UGTM - Union Gnrale des Travailleurs du Maroc, fondata nel 1960 e riconosciuta
dallo stato nel 1963; FDT - Fdration Democratique du Travail, fondata nel 1973;
Altre Confederazioni sindacali; Organizzazioni della societ civile impegnate nella
difesa dei diritti umani

Donor e Partner
internazionali

Regione Marche, ISCOS Marche, ISCOS Emilia Romagna, ISCOS Lombardia, ISCOS
Piemonte, 5 per mille

Beneficiari

Beneficiari diretti: Quadri e dirigenti, a livello nazionale e regionale, delle


Confederazioni Sindacali coinvolte. Operatori ed attivisti delle associazioni impegnate
nella promozione e difesa dei diritti umani.
Beneficiari indiretti: Lavoratori iscritti e non iscritti ai Sindacati, pensionati, minori
lavoratori e vittime di abusi, donne e pi in generale i cittadini marocchini appartenenti
alle fasce sociali pi marginali.

Stato delliniziativa

LAzione stata avviata ufficialmente nel Giugno 2013. A tuttoggi sono state realizzate
le seguenti attivit:
Ricerca sulla Condizione della donna lavoratrice nel mercato del lavoro in
Marocco. La Ricerca in fase di revisione conclusiva e sar pubblicata nel
corso di questo anno
Rabat, 13-15 Marzo 2014 Corso di formazione per dirigenti ed addetti alla
comunicazione su La comunicazione nelle organizzazioni di rappresentanza: il
ruolo delle nuove tecnologie
Marrakech, 17-19 Marzo 2014 Corso di formazione per dirigenti sindacali su
La comunicazione interna ed esterna del Sindacato: le nuove tecnologie come
strumenti di comunicazione
Aprile/Maggio 2014 n. 3 Tavole Rotonde Donne e sindacato in Marocco.
Strategie, ostacoli, opportunit, realizzate a Rabat, Ttouan ed Agadir in
partenariato con i sindacati marocchini FDT e UGTM.
Fkih Ben Salah, nella Regione di Tadla-Azilal, 21 e 22 Giugno 2014, -Seminario
Regionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali (DESC) organizzato da AMDH
Association Marocaine des Droits Humains grazie al supporto di ISCOS.
27 - 30 Novembre 2014 Partecipazione al Forum Internazionale dei Diritti Umani
di Marrakech, in particolare al seminario La partecipazione politica delle donne
come leva per lo sviluppo

Costo dellAzione

Euro 360.000

ISCOS REGIONALI
MARCHE

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

83

ATTIVITA DINFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO REALIZZATE IN ITALIA

Iniziative di animazione presso scuole e associazioni


1.

Promozione attivit presso le strutture sindacali

2.

Marche Solidali - Coordinamento organizzazioni marchigiane


Promozione del corso di formazione sul Volontariato per volontari ed operatori del non profit
Realizzazione della Summer School per volontari ed operatori sulle tematiche Progettazione e fund
raising per il non profit
Realizzazione del Seminario Strumenti di lavoro on line per il Terzo Settore per condividere con le
associazioni strumenti di lavoro per i lavori di gruppo (Google drive, Dropbox, Doodle, Google
Calendar, Wunderlist)
Promozione del Progetto noi Cittadini del Mondo con lobiettivo di creare un database di Formatori
rivolto alle scuole e alle associazioni
Realizzazione del Seminario di approfondimento sulla Progettazione Europea per gli operatori del
Non Profit
Organizzazione dei gruppi di lavoro per la progettazione comune tra i soci
Campagna di raccolta fondi "Adotta un progetto"
Realizzazione della guida ai finanziamenti

3.
Cittadinanza CreAttiva
Il progetto frutto di una collaborazione tra diverse associazioni locali. ISCOS Marche ha realizzato due
percorsi formativi sui diritti del lavoro, ha curato la pubblicazione del Kit didattico sul web e ha curato la
realizzazione delle card usb.
I percorsi formativi sono stati realizzati presso L'I.I.S. Panzini di Senigallia e presso il Liceo delle Scienze
Umane di Jesi. Ad entrambe le scuole sono state proposte una serie di attivit, e insieme alle docenti sono
stati selezionati in dettaglio i temi specifici da trattare e gli strumenti metodologici pi adeguati alla classe.
Gli elaborati dei due percorsi sono stati inseriti nel kit didattico e sono:
una filmografia di 79 titoli con scheda di presentazione e collegamento al video o al sito di riferimento,
frutto dei primi incontri nei due istituti;
il materiale necessario allo svolgimento del gioco di ruolo;
la mappa mentale elaborata dagli studenti sul Lavoro
i link ai video
la giurisprudenza di riferimento
In seguito alla raccolta di tutto il materiale da parte di tutte le associazioni partecipanti al progetto, stata
curata la pubblicazione sul sito web http://marchesolidali.com del kit didattico e dei relativi allegati.

Seminari
1.
Siria, dalle bombe al dialogo: un orizzonte possibile?
Gioved 10 aprile ore 16:00 presso Memo - Mediateca Montanari in Piazza Pier Maria Amiani - Fano.
Seminario con Giovanni Giovannelli (AST CISL Fano), Ambasciatore Armando Sanguini, Roberto Aliboni
(Istituto affari internazionali Roma), Fausto Mazzieri (ISCOS Marche). Inaugurazione della mostra fotografica
di Matthias Canapini (Pasqua in Siria): "Dalla Turchia alla Siria: volti e storie di una guerra dimenticata"
2.
Crisi, prodotto delle disuguaglianze crescenti: quali politiche di contrasto?
Gioved 11 dicembre alle 15:00, all'Asilo Ricci di Macerata. Incontro dibattito con Benedetta Giovanola
(Universit di Macerata) e Sauro Rossi (CISL Marche) sul tema "Crisi: prodotto delle diseguaglianze crescenti".

Campagne
1.
Aiuti umanitari ai profughi siriani
Campagna promossa a livello regionale per raccogliere farmaci e materiale sanitario

Costo totale attivit dinformazione ed Educazione allo Sviluppo: Euro 25.000

84

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
MARCHE

ISCOS PIEMONTE
BRASILE
Sostegno alle attivit del Centro Giuridico Popolare di Teofilo Otoni Minas Gerais - Brasile
Settore d'intervento

Formazione giuridica e tutela legale

Obiettivo

Incrementare la conoscenza giuridica nellambito dei diritti del lavoro e della tutela dei diritti
umani e fornire assistenza legale nei casi di violazioni ai danni di lavoratori e cittadini della
regione della Vale del Mucur in Minas Gerais

Attivit

Attivit di orientamento e formazione diretta a dirigenti sindacali e leader di associazioni di


comunit attraverso lerogazione di corsi a carattere seminariale.
Tutela legale nei procedimenti giuridici nei casi di violazione dei diritti umani e sindacali.
Produzione e disseminazione di materiali informativi sulle tematiche oggetto del progetto

Partner

Centro de defesa dos direitos umanos de Teofilo Otoni, Prefeitura de Teofilo Otoni

Beneficiari

Dirigenti sindacali, leader delle associazioni e dei movimenti popolari, cittadinanza

Finanziatori

Finanziato in proprio

Costo del progetto

10.000 budget riferito al 2014

Giovani contro la violenza di genere


Settore d'intervento

Diritti umani

Obiettivo

Miglioramento delle conoscenze e competenze di gruppi di giovani appartenenti ai centri di


aggregazione giovanile, alle scuole superiori e a gruppi giovanili attivi sul territorio, sulle questioni
inerenti la difesa dei diritti umani e lo sviluppo

Attivit

Strutturazione operativa dell'accordo di cooperazione tra i partner del progetto


Formazione di 168 giovani europei dei centri di aggregazione e delle associazioni
territoriali sull'educazione nelle scuole: modelli di mascolinit, lotta alla violenza di
genere, rispetto dei diritti delle popolazioni LGBT
Formazione di 96 giovani brasiliani e africani dei centri di aggregazione e delle
associazioni territoriali sull'educazione nelle scuole: modelli di mascolinit, lotta alla
violenza di genere, rispetto dei diritti delle popolazioni LGBT.
Laboratori di sensibilizzazione/educazione/formazione in 252 classi delle scuole
superiori europee (circa 25 alunni/classe)
Laboratori di sensibilizzazione/educazione/formazione in 144 classi delle scuole
superiori africane e brasiliane (circa 25 alunni/classe)
Laboratori di sensibilizzazione/informazione/confronto con gruppi giovanili delle citt
europee partner (3000 giovani)
Laboratori di sensibilizzazione/informazione/confronto con gruppi giovanili delle citt
africane e brasiliane partner (1500 giovani)
Organizzazione di tre scambi internazionali di giovani europei (Italia, Romania,
Spagna) con la partecipazione di giovani dell'Africa e del Brasile
Laboratori di sensibilizzazione/condivisione e proposte (SCeP) con gruppi di
funzionari, operatori del privato sociale e amministratori pubblici delle citt europee
partner (630 adulti)
Laboratori di sensibilizzazione/condivisione e proposte (SCeP) con gruppi di
funzionari, operatori del privato sociale e amministratori pubblici delle citt africane e
brasiliane partner (360 adulti)
Definizione partecipata di 6 proposte di miglioramento delle politiche e dei programmi
pubblici contro la violenza di genere nei territori partner
Definizione e diffusione di tre campagne di sensibilizzazione dell'opinione pubblica
europea: modelli di mascolinit; lotta alla violenza di genere; rispetto dei diritti delle
popolazioni LGBT

ISCOS REGIONALI
PIEMONTE

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

85

Partner

ITALIA: Citt di Torino, Citt di Collegno; SPAGNA: Famsi e Junta de Galicia; ROMANIA: Citt
di Bucarest, Citt di Baia Mare, Caritas; MOZAMBICO: Prodes Ong, Citt di Maputo; CAPO
VERDE: Citt di Praia; BRASILE: Citt di Fortaleza e Varzea Paulista

Beneficiari

Giovani appartenenti ai centri di aggregazione giovanile, alle scuole superiori e a gruppi giovanili
attivi sul territorio

Finanziatori

Unione Europea

Costo del progetto

43.000 budget riferito al 2014

Prevenzione del turismo sessuale nelle citt sede dei mondiali di calcio 2014
Localit di intervento Italia Brasile
Settore di intervento

Diritti Umani

Obiettivo

Promuovere la sensibilizzazione dei cittadini brasiliani e dei turisti stranieri sulle violazioni dei
diritti umani derivanti dalla tratta di persone e dal turismo sessuale

Attivit

Formazione, attivit seminariali, produzione e divulgazione di materiali informativi e di


sensibilizzazione

Partner

Brasile: Frente Nacional de Prefeitos; Italia: ISCOS Piemonte

Beneficiari

Decisori poltici, funzionari pbbblici e operatori dei settori coinvolti direttamente nei programmi
territoriali di contrasto alla tratta di persone e al turismo sessuale;;
Opinione pubblica, specialmente i potenziali clienti della prostituzione locale e del turismo
sessuale;;
Societ civile, associazioni, ONG e organizzazioni attive nella promozione dei diritti umani in
Europa ed in America Latina.

Finanziatori

Commissione Europea

Costo del progetto

15.000 budget ISCOS riferito al 2014

Contrasto alla povert nei municipi brasiliani popolosi - G100


Localit di intervento Brasile
Settore di intervento

Sviluppo economico

Obiettivo

Favorire lintegrazione sociale ed economica e la coesione sociale delle popolazioni, in


particolare di giovani e donne, in situazione di vulnerabilit socio-economica e povert estrema
nei municipi brasiliani con maggior poplazione e minor reddito pro-capite attraverso il
rafforzamento dellimplementazione a livello locale delle politiche e dei programmi federali.

Attivit

Sostegno alle azioni pubbliche volte allinclusione socio economica a livello locale: offerta di
posti nel sistema di educazione professionale e tecnologica del programma nazionale di
Accesso alla formazione tecnica e allimpiego Pronatec;
Supporto alle iniziative di inclusione in programmi di microcredito..

Partner

Brasile: Frente Nacional de Prefeitos; Italia: ISCOS Piemonte

Beneficiari

40.000 famglie residenti nelle 100 citt pi povere del Brasile (g100)

Finanziatori

Commissione Europea

Costo del progetto

15.000 budget ISCOS riferito al 2014

86

ISCOS CISL BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
PIEMONTE

ISCOS PUGLIA
(WH) ITALIA
Expo dei popoli: informazione ed educazione alla sicurezza e alla sovranit alimentare verso il 2015
Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Contribuire alla formulazione dellagenda di sviluppo post 2015 promuovendo un impegno


globale contro la povert per garantire condizioni di produzione di cibo e di energia pi efficienti
e pi giuste attraverso laffermazione del diritto dei popoli ad alimenti nutritivi e culturalmente
adeguati

Attivit

Progetto di Educazione allo Sviluppo. In collaborazione con ISCOS Marche e Puglia si


realizzeranno laboratori nelle scuole e workshop con diversi attori impegnati nelle reti di
economia solidale.

Partner

Manitese (Capofila), partenariato con 8 Ong italiane, ISCOS Nazionale, ISCOS Marche

Beneficiari

Destinatari sono studenti, insegnanti, operatori di ONG e portatori di buone pratiche in campo
alimentare4

Finanziatori

Ministero degli Affari Esteri e Fondazione Cariplo

Durata

Data di inizio: 1-12-2014

Data di fine: 30-11-2015

Personale in Italia

Coordinatori: 2 (part time)

Tecnici:

Il progetto viene realizzato nel 2015.

ALTRE ATTIVT
Sensibilizzazione ed adesione, insieme alla CISL Puglia-Basilicata, alla campagna Emergenza Kurdistan Non
lasciamoli soli.

ISCOS REGIONALI
PUGLIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

87

ISCOS SICILIA
CINA (Asia)
Prosecuzione Progetto Newsletter - China/news
Settore dintervento

Diritti umani

Obiettivo(i)

Strumenti informativi e opportunit conoscitive riguardo al tema del lavoro in Cina

Attivit

ISCOS Sicilia sostiene i diritti dei lavoratori migranti in Cina ormai da diversi anni
supportando organizzazioni non governative cinesi che difendono i diritti dei lavoratori e
promuovendo iniziative di educazione allo sviluppo in Sicilia e di sensibilizzazione rispetto
alle problematiche dei lavoratori cinesi. Su questultimo aspetto ISCOS Sicilia ha
cofinanziato per il 2012 e 2013 la promozione e diffusione della newsletter di informazione
China News e la organizzazione di conferenze e seminari sul lavoro in Cina.
Molto apprezzato stato il
Convegno Made in China Il
nuovo sogno cinese? che ha
fatto seguito ai dodici mesi del
2013 della newsletter China
News
in
cui
sindacalisti
nazionali e regionali, Presidente
e Docenti dellUniversit Kore di
Enna,
studenti
universitari,
giornalisti
ed
altri
attori
interessati legati al mondo di
ISCOS, sono stati messi in
condizione di scambiare opinioni
e punti di vista sulle questioni
legate al mondo del lavoro in
Cina, a partire dai vari spunti
emersi nei mesi precedenti dalla
newsletter.
LISCOS Sicilia, che ha tra laltro finanziato la stampa della pubblicazione dellopuscolo
Made in China (Un anno di Cina al Lavoro - 2013) che sintetizza i vari numeri della
newsletter, ha programmato e realizzato il su citato Convegno Made in China Il nuovo
sogno cinese? che si svolto il 26 marzo 2014 presso lAuditorium N. Colajanni
dellUniversit degli Studi di Enna Kore durante il quale stata tra laltro presentata e
distribuita ai partecipanti la pubblicazione Made in China (Un anno di Cina al Lavoro 2013) che sintetizza i vari numeri della newsletter del progetto che lISCOS Sicilia ha, come
detto prima, cofinanziato per il 2012 e 2013. Di questo Convegno stato realizzato il Video
Made in China: quale sogno cinese?, la cui sintesi stata trasmessa da emittente
televisiva locale ed visionabile su internet sul sito youtube allindirizzo:
www.youtube.com/watch?v=0mVe6HtwI8k

Partner

Cineresie.info - ICO

Finanziatori

Cofinanziatore ISCOS Sicilia

Costo del progetto

Quota cofinanziamento ISCOS Sicilia e realizzazione eventi connessi al progetto


6.220,00

88

ISCOS CISL BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
SICILIA

Area Mediterraneo
Progetto Mediterraneo Lampedusa-Tunisia-Marocco-Sicilia per la Promozione del dialogo interculturale e
Cooperazione allo sviluppo
Settore dintervento

Diritti umani

Obiettivo(i)

Strumenti informativi e assistenza ai lavoratori per far fronte alle violazioni dei loro diritti

Attivit

Sono state elaborate e gettate le basi per il Progetto MEDITERRANEO che coinvolge
Lampedusa-Tunisia-Marocco-Sicilia per la Promozione del dialogo interculturale e
Cooperazione allo sviluppo
Un progetto promosso dalla CISL, dallISCOS e dallANOLF della Sicilia che ha lobiettivo
di costruire una rete di cooperazione nellarea euro-mediterranea che coinvolga in
particolare Lampedusa, la Sicilia, la Tunisia ed il Marocco, attraverso incontri ed iniziative
capaci di produrre delle proposte dintervento per affrontare le problematiche che
limmigrazione pone oggi e di cui il nostro governo pu farsi promotore a maggior ragione
alla vigilia del semestre di presidenza europea.
Di fronte alla drammatica situazione che quotidianamente viviamo e che assume sempre
pi maggiori dimensioni si rende necessaria una politica coordinata che esca
dallimprovvisazione e dallestemporaneit e investa le istituzioni e le popolazioni coinvolte
dal fenomeno immigrazione.
Con
la
prima
azione
del
progetto
MEDITERRANEO, realizzata a Lampedusa nei
giorni del 5 e 6 giugno 2014, si iniziato il cammino
ideato.
I due giorni di confronto hanno evidenziato la
necessit, fortemente sentita dalla popolazione
isolana, di realizzare a Lampedusa interventi ed
iniziative che mettano fine allestemporaneit ed alla
cultura della continua emergenza ed abbiano,
invece, un carattere di permanenza e continuit. Tale
esigenza emersa fortemente nellincontro con il
parroco dellisola Don Mimmo Zambito e con la
Caritas di Agrigento e di Lampedusa ed altrettanto durante lincontro con la Dirigente
Rosanna Genco, i docenti e gli allievi della scuola Istituto Omnicomprensivo Luigi
Pirandello di Lampedusa e Linosa che hanno posto fortemente lesigenza di iniziative che
non siano fugaci ma che tengano in considerazione le loro esigenze valorizzandone
lentusiasmo della giovane et e rendendoli protagonisti di iniziative future, anche attraverso
lutilizzo di tecnologie che favoriscano il superamento di uno stato di isolamento che viene
percepito come un pesante fardello non solo fisico ma anche psicologico.
Di questa iniziativa svoltasi a Lampedusa sono state realizzate targhe ricordo e attestati per
i docenti e gli studenti che hanno partecipato al dibattito ed stato, altres, realizzato il Video
Progetto Mediterraneo 2014 la cui sintesi visionabile su internet sul sito di youtube
allindirizzo: www.youtube.com/watch?v=nfhcjafHGrc

Partner

CISL ISCOS ANOLF della Sicilia

Finanziatori

Cofinanziatore ISCOS Sicilia

Costo del progetto

Quota cofinanziamento ISCOS Sicilia e realizzazione eventi connessi al progetto


9.827,00

ISCOS REGIONALI
SICILIA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

89

ATTIVITA DINFORMAZIONE E DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO REALIZZATE IN ITALIA


Le attivit dellISCOS Sicilia nel corso dellanno 2014 sono state finalizzate ad iniziative di informazione e
sensibilizzazione dei giovani, degli studenti, dei delegati e dei lavoratori delle varie Provincie siciliane, alla
ideazione-stampa-distribuzione di materiale informativo, allaggiornamento e implementazione dei supporti
telefonici ed informatici per la comunicazione, alle attivit di coordinamento con ISCOS Nazionale, alla
individuazione-progettazione e realizzazione di progetti di solidariet.
Prioritariamente stata realizzata una capillare informazione dei quadri dirigenti sindacali e dei lavoratori delle
varie strutture in Sicilia con iniziative di sensibilizzazione, di promozione e informazione delle attivit e dei
progetti dellISCOS Sicilia, con lallestimento di appositi Stand e postazione informatica, distribuzione di
materiale informativo, proiezione di video e mostra fotografica circa le iniziative realizzate e da realizzare da
parte dellISCOS Nazionale e Regionale.

90

ISCOS CISL BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
SICILIA

ISCOS TOSCANA
REPUBBLICA DOMINICANA / HAITI
Alla ricerca di un lavoro dignitoso. Diritti, lavoro e migrazione tra Repubblica Dominicana e Haiti
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro della popolazione haitiana e dei lavoratori
migranti in Rep. Dominicana promuovendo percorsi comuni di sviluppo del capitale umano e
sostenendo il processo di ricostruzione del tessuto produttivo di Haiti. Specificamente, si vuole
sostenere processi di empowerment socio-economico della popolazione haitiana e dei
lavoratori/trici migranti in Rep. Dominicana attraverso maggiore professionalizzazione e
consapevolezza dei propri diritti economici, sociali e civili, e attraverso la sensibilizzazione sui
diritti universali dei lavoratori verso datori di lavoro e autorit di frontiera ed enti locali della Rep.
Dominicana.

Attivit

Corsi di formazione professionale per lavoratori/trici hatiani/e del settore delle costruzioni
Corso di adeguamento professionale per i formatori (formazione ai formatori)
Realizzazione di 2 campagne su diritti, sicurezza e lavoro dignitoso

Partner

Confederation de Travailleurs Haitiens-CTH, Confederacion Autonoma Sindical Clasista-CASC.

Beneficiari

100 lavoratrici/ori delledilizia; 45 lavoratrici/ori del settore elettrico; 45 lavoratrici/ori del settore
idraulico; 10 formatori

Costo del progetto

64.872

NB-. Realizzato con UIL/Progetto Sud, ARCI, PROSVIL-CGIL Toscana. Il presente progetto parte di un progetto pi
complessivo (importo totale . 144.005) cofinanziato dalla Regione Toscana per un importo di 69.480 che investe anche
Oxfam Italia, Cospe, Comitato Aretino per la Cooperazione Decentrata con la Rep. Dominicana, Provincia di
Grosseto/AUSL 9 di Grosseto. ISCOS Toscana capofila della parte sociale del progetto per limporto sopra descritto

Dialogo sociale, Lavoro Dignitoso e Partecipazione cittadina per lo sviluppo locale


Settore dintervento

Diritti umani e democrazia

Obiettivo(i)

Favorire lintegrazione di migranti haitiane/i e delle realt transfrontaliere nelle provincie


dellAltagracia e di Elias Pia attraverso il Consolidamento del Dialogo Sociale per garantire la
partecipazione cittadina organizzata e inclusiva, per la formulazione di politiche di sviluppo locale,
con lobiettivo di contribuire alla creazione di impiego dignitoso e sradicare la povert.

Attivit

Miglioramento della redditivit e sostenibilit economica delle imprese di frontiera e dei propri
lavoratori, con particolare riferimento ai migranti haitiani.
Costituzione e sostegno al funzionamento dell'Osservatorio sul Lavoro Dignitoso.
Laboratori di sensibilizzazione per la cittadinanza e per funzionari del Comune sulla
Legge comunale 176-07 e sui meccanismi di protezione e di garanzie sociali Legge 8701.
Corsi per rafforzamento delle organizzazione di base
Campagne di informazione/sensibilizzazione sulla Partecipazione dei Cittadini, il Lavoro
Dignitoso e la Protezione sociale
Valutazione partecipativa delle Organizzazioni di Giovani, Donne e Migranti della citt
di Higuey.
Programma di formazione per i dirigenti di organizzazioni migranti, delle donne, dei
giovani.
Forum annuali per giovani, donne e migranti sui temi della partecipazione, inclusione
sociale e occupazione e formazione professionale.
Empowerment delle organizzazioni di base.
Educazione imprenditoriale
Digitalizzazione materiali informatici.
Creare legami produttivi e associativit.
Centro comunale di informazione e orientamento per le PMI e l'occupazione nella citt
di Higuey.
Attivit di diffusione

ISCOS REGIONALI
TOSCANA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

91

Partner

Provincia di Livorno, Una Rosa per il Camerun; partner locali: CASC e IDEAC

Beneficiari

70 beneficiari nel settore agricolo e circa 5.600 cittadini di Higuey ai quali verr insegnato come
funziona un modello partecipativo

Costo del progetto

67.965,30

PERU
Commercializzazione ed esportazione della lana di Alpaca
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Favorire la commercializzazione e lesportazione della fibra di alpaca, attraverso un contatto


diretto tra allevatori ed aziende tessili toscane. Rafforzamento del consorzio di cooperative di
allevatori.

Attivit

Campagne di sensibilizzazioni tra gli allevatori peruviani per rafforzare ed ampliare la presenza del
consorzio attraverso iniziative pubbliche con autorit locali e partner finanziari.
Far conoscere alle imprese tessili toscane, interessate a questo tipo di fibra, questa nuova opportunit
commerciale.

Partner

LISCOS Toscana ed ISCOS Piemonte partecipano a questo progetto, che vede come
capofila ISCOS Emilia Romagna, in qualit di partner.

Beneficiari

300 famiglie di allevatori, che con lavanzare del progetto dovrebbero pi che raddoppiarsi

Costo del progetto

LISCOS partecipa con una quota di . 5.000 (cinquemila)

SIERRA LEONE
Installazione di un impianto fotovoltaico su strutture sanitarie della citt di Kabala
Settore dintervento

Energetico

Obiettivo(i)

Costruzione di un impianto fotovoltaico destinato allOspedale nella citt di Kabala.


Limpianto in questione consente di conseguire un significativo risparmio energetico in favore
delle strutture servite, mediante il ricorso alla fonte energetica rinnovabile rappresentata dal sole.
Si avr cos la possibilit di:

raggiungimento totale del fabbisogno di energia elettrica;

tutela ambientale;

nessun inquinamento acustico:

risparmio di combustibile fossile;

produzione di energia elettrica senza emissioni di sostanza inquinanti

Attivit

Formazione/preparazione del personale per la gestione e la manutenzione dellimpianto.

Partner

Africamica (Capofila), Gli Occhi della speranza Onlus, Tecla Onlus

Beneficiari

I cittadini del Distretto di Koinadugu, di cui Kabala il capoluogo

Costo del progetto

LISCOS Toscana partecipa con una quota di 3.500

92

ISCOS CISL BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

ISCOS REGIONALI
TOSCANA

SENEGAL
Impianto ghiaccio ISCOS-Cnts Ziguinchor
Settore dintervento

Sviluppo locale

Obiettivo(i)

Costruzione di una fabbrica del ghiaccio per la conservazione del pesce nella regione di
Casamance

Attivit

Formazione di personale per la gestione e manutenzione dellimpianto

Partner

ISCOS Lazio (Capofila), CNTS sindacato Senegalese

Beneficiari

Circa 50 lavoratori rimasti senza lavoro per la chiusura della fabbrica del ghiaccio e centinaia di
pescatori che avranno la possibilit di conservare, nelle apposite celle frigorifere, il loro pesce
appena pescato

Costo del progetto

Il costo complessivo ammonta a 80mila euro.


LISCOS Toscana partecipa con una quota di 6.000 contribuendo alla costruzione di una scala
esterna e degli allacciamenti di acqua e dellimpianto elettrico.

ISCOS REGIONALI
TOSCANA

ISCOS BILANCIO SOCIALE 2014


INFORMAZIONI E DATI ANALITICI SU PROGETTI

93

in attivit dal 1983


291 progetti realizzati
128 milioni di euro impiegati in
60 Paesi del Sud del Mondo
54 Sindacati esteri coinvolti

IN TUTTO IL MONDO PER IL LAVORO DIGNITOSO


Dai lavoratori, con i lavoratori, per i lavoratori.
ISCOS lIstituto Sindacale per la Cooperazione allo Sviluppo nato nel 1983 dallesperienza sindacale della
CISL. Diamo concretezza al sentimento di solidariet internazionale che essenza e fondamento della
Confederazione Sindacale Internazionale (ITUC-CSI) a cui la CISL aderisce.
Dal 1983 siamo a fianco della societ civile dei Paesi in via di sviluppo, con i sindacati locali, per costruire
insieme le basi per un lavoro dignitoso, per una vita dignitosa.
I nostri progetti di cooperazione allo sviluppo mirano ad una sostenibilit a lungo termine, con grande
attenzione per i diritti sindacali, nel rispetto dell'ecosistema e dei fondamenti culturali ed etnici della societ in
cui vivono i beneficiari, tenendo conto delle necessit peculiari delle fasce svantaggiate della popolazione:
donne, giovani, minori, diversamente abili, migranti.
Nel Mondo globalizzato il futuro di tutti. Costruiamolo insieme.