Sei sulla pagina 1di 29

Biografia di

Mario
Tedeschi

Mario Tedeschi

nacque a Roma
il 9 settembre
1924.
Come
giornalista
inizi la sua
attivit
su
Roma Fascista,
organo del GUF

della capitale,
insieme
ad
altre
prestigiose
firme
del
giornalismo
post-1945
come Eugenio

Scalfari.
Combatt nel
Battaglione

Barbarigo

sul fronte di
Nettuno, dove

si
guadagn
una croce di
guerra. Dopo il
1947 fu prima
collaboratore
del Meridiano
d'Italia,
poi
redattore del

Corriere
Mercantile,
quindi
capo
dell'ufficio
romano de La
Notte, infine
redattore de Il
Tempo
di

Roma.
Collaboratore
sin dal 1950 de
Il Borghese di
Leo Longanesi,
ne assunse la
direzione alla
morte
di

quest'ultimo
nel
1957
facendone ben
presto
la
testata
di
punta
della
Destra italiana
in
campo

politico
e
culturale, oltre
che uno dei pi
diffusi periodici
nazionali. Nei
suoi articoli e
nei suoi libri fu
il
primo
a

denunciare la
corruzione di
mani pulite,
e
a
documentare i
sovvenzionam
enti al PCI e la
connivenza fra

coop rosse e
PCI
senza
essere
mai
smentito.
Cre ne1 1960

I Libri del
Borghese che
nell'arco di una

ventina d'anni
pubblicarono
circa duecento
titoli.
Nel
1970
affianc a Il
Borghese
il
mensile
La

Destra,

cui
collaborarono
prestigiosi
nomi
della
cultura
di
destra di tutto
il mondo. Nel
1972 e nel

1976 fu eletto
senatore della
Repubblica
nelle liste del
MSI. La morte,
avvenuta
l'8
novembre
1993, lo colse

in
piena
attivit, dopo
trentasei anni
di ininterrotta
direzione de Il
Borghese:
fatto
unico
nella storia del

giornalismo
italiano.
Pubblic molte
opere
di
carattere
politico
e
storico: Fascisti

dopo Mussolini

(L'Arnia, 1950),

Roma
democristiana

(Longanesi,
1953), Petrolio

sporco

(Longanesi,
1962),

pericoli
Concilio

del

(Ed.
del Borghese,
1962),

Almanacco dei
vecchi
fusti
(Ed.
del
Borghese,

1963),

Dizionario del
malcostume

(Ed.
del
Borghese,
1965),
La

guerra
generali

dei

(Ed.

del Borghese,
1968),
La

guerra
dei
cento anni (Ed.
del Borghese,
1970),
Il

ventennio della
pacchia
(Ed.

del Borghese,
1971)
con
Gianna Preda,

Destra
Nazionale
Sintesi di una
politica nuova
(Ed.

del

Borghese,
1972),

La
strage contro
lo Stato (Ed.
del Borghese,
1973),
Fu
l'esercito (Ed.
del Borghese,

1976)
con
Carlo De Biase,

Ambrosiano: il
controprocesso
(Serarcangeli,
1988). Nel suo
ultimo libro, Si'

bella e perduta

(Serarcangeli,
1993), narra la
sua esperienza
vissuta
sul
fronte
di
Nettuno
a
fianco
dei
tedeschi contro

gli
angloamericani
e al Nord con la
RSI,
sempre
nella Decima
Mas.
In occasione
dei

quarant'anni
de Il Borghese,
Mario Tedeschi
cur e pubblic

Guardiamoci in
faccia:
il
Borghese
1950-1990 un

libro
fuori
commercio da
dare in regalo
agli abbonati,
contenente
una scelta di
articoli
di
collaboratori

del
settimanale. In
apertura
del
libro
Mario
Tedeschi
scrisse
l'articolo che
trascriviamo

integralmente
e che conserva
ancora
oggi
tutta la sua
attualit: