Sei sulla pagina 1di 4

COMUNE DI RIONERO SANNITICO

Provincia di Isernia

ORIGINALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Numero 41 Del 25-09-2009

Oggetto: Comunicazioni del Sindaco

L'anno duemilanove il giorno venticinque del mese di settembre alle ore


21:20, presso questa Sede Municipale, convocata nei modi di legge, si è riunito
il Consiglio Comunale convocato, a norma di legge, in sessione Straordinaria in
Prima convocazione in seduta Pubblica.
Dei Signori Consiglieri assegnati a questo Comune e in carica:

CARMOSINO FERDINANDO P FERRITTO DANIELA P


D'AMICO NICOLINO P DI FRANCO CINZIA P
MAMMANA ORESTE P MINICHIELLO TONINO A
IACOBUCCI GIACOMO P ROSSI ARNALDO P
FRATE PARIDE P DI GERONIMO LUCA A
DI VINCENZO DEBORAH P COPPOLA TOMMASO P
DI FRANCO PATRIZIO P

ne risultano presenti n. 11 e assenti n. 2.

Assume la presidenza il Signor CARMOSINO FERDINANDO in qualità di


SINDACO assistito dal Segretario Avv.Franca Crimaldi.

Il Presidente, accertato il numero legale, dichiara aperta la seduta

Soggetta a controllo N Immediatamente eseguibile N


IL SINDACO
Comunica al Consiglio quanto segue:

1) Alla luce del “Lenzuolo” steso per le vie del paese da parte del Partito Democratico
di Rionero Sannitico in data 8 agosto 2009 ci preme aggiornare i rioneresi con la nostra
risposta, sia per smentire le corbellerie presenti nel documento sia per farne un’attenta
analisi.
In un colpo solo il PD locale ha scritto più di quanto abbia fatto negli ultimi 10 anni,
come PDS prima e come DS poi, tanto è vero che tanti a Rionero avevano dimenticato
l’esistenza di una sezione di Partito il cui segretario locale risulta essere, da decenni
ormai, Tonino Minichiello al quale ricordiamo che le elezioni sono terminate lo scorso
8 giugno e che sarebbe quasi ora di rispettare il giudizio insindacabile e netto
dell’elettorato evitando di ostacolare ogni passo della nuova Amministrazione.
Il 25 giugno durante il primo consiglio comunale, si è provveduto alla convalida degli
eletti riferita alla verifica della sussistenza delle eventuali cause di ineleggibilità e
incompatibilità dei consiglieri comunali. In virtù del rispetto assoluto delle regole, il
consigliere di maggioranza Deborah Di Vincenzo, che aveva un contenzioso a
CREDITO con il Comune, ha immediatamente rinunciato a quanto le spettava per poter
svolgere il ruolo di Amministratore. Il consigliere Rossi (proclamato tale la sera dell’8
giugno e mai decaduto) aveva un DEBITO con l’ente che poi ha estinto tant’è vero che
nel corso dell’ultimo consiglio comunale del 3 agosto 2009 si è provveduto alla
convalida della sua elezione. Il primo vizio di forma di cui parla il gruppo territoriale
del PD non sussiste e non lo ha contestato neanche il consigliere Rossi che il 7 luglio
2009 (ultimo giorno utile dei 10 giorni assegnasti dal Consiglio) ha presentato al
protocollo una nota nella quale non accennava minimamente ai problemi evidenziati
dalla minoranza ma evidenziava solo vizi procedurali in merito alla immediata
esecutività della delibera n.15/09. Anche tali vizi procedurali, evidenziati dalla
minoranza per la loro scarsa conoscenza delle norma giuridiche, non sussistevano visto
che lo stesso consigliere Rossi ha provveduto a saldare il suo debito con l’ente il 24
luglio.
Per quanto concerne l’impedimento ad acquisire le proposte deliberative da parte della
minoranza, relative al consiglio del 3 agosto si precisa quanto segue:
- gli atti relativi alla proposta deliberativa, da sottoporre all’esame e all’approvazione
del Consiglio Comunale nella seduta del 3 agosto c.a., sono stati messi a disposizione
dei Consiglieri sin dalla giornata del 30 luglio u.s.;
- alcune proposte, quali quella relativa al Bilancio e alla nomina della Commissione
elettorale erano a disposizione dei consiglieri anche precedentemente alla convocazione
del Consiglio in quanto già oggetto di precedenti sedute consiliari;
- i Consiglieri hanno avuto la possibilità di esaminare le proposte fin dalla mattinata di
giovedì 30 luglio;
- il Consigliere Rossi Arnaldo, già venerdì 31 luglio aveva chiesto ed ottenuto copie
delle proposte deliberative;
- nella mattinata di lunedì 3 agosto, verso le ore 12.00 erano presenti in municipio il
Capogruppo Coppola ed i consiglieri Di Geronimo e Rossi per esaminare le proposte
agli atti, gli stessi sono stati invitati nell’ufficio del Sindaco ed è stato messo a loro
disposizione il fascicolo contenente le proposte deliberative;

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 41 del 25-09-2009 - Pag. 2 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO


- verso le ore 13.00 il consigliere Coppola, ha lasciato la sede comunale ringraziando
l’ass. Mammana per la sua disponibilità mentre i cons. Di Geronimo e Rossi si
trattenevano ancora nell’ufficio del Sindaco.
Solo nel momento in cui il cons. Rossi ha inveito nei confronti dell’ass. Oreste
Mammana, affermando “Te la farò pagare”, riferendosi alla questione relativa alla
contestazione della causa di incompatibilità sollevata dal cons. Mammana al 1°
consiglio di insediamento, l’assessore Iacobucci, anche in considerazione dell’ora tarda,
si è visto costretto a chiedere l’intervento del comando della locale stazione dei
carabinieri per poter assicurare che i consiglieri di minoranza lasciassero l’ufficio del
Sindaco e si potesse provvedere alla chiusura della sede municipale.

Pertanto, non è stato mai negato ai consiglieri di minoranza l’accesso agli atti
amministrativi
Le proposte deliberative relative del Consiglio del 03/08/2009 sono state consegnate in
copia al consigliere Rossi già nella mattinata di venerdì 31 luglio.
Nella mattinata di lunedì 3 agosto i consiglieri Coppola, Di Geronimo e Rossi hanno
avuto tutto il tempo necessario per esaminare le proposte deliberative, visto che sono
stati in Municipio dalle ore 12.00 alle ore 14.00.
Inoltre è necessario sottolineare che la riunione del Consiglio è stata convocata presso
l’edificio Comunale, nella fraz.ne Montalto, così come già comunicato al Consiglio nella
1^ seduta di insediamento e così come deciso dall’esecutivo nella seduta del 1° luglio
2009.

Circa le illazioni riguardanti camion e container rasentano il ridicolo e non è il caso di


soffermarsi, sono assolutamente prive di fondamento. Se durante la campagna elettorale
ci facevano sorridere, adesso sono diventate un po’ noiose.

Tutto quanto sopra esposto viene comunicato ai cittadini di Rionero per opportuna
conoscenza, ribadendo che non sussisteva alcun presupposto giuridico per annullare la
seduta consiliare del 3 agosto 2009, come richiesto dai consiglieri di minoranza, ai quali
rivolgiamo l’invito ad una più fattiva collaborazione, se ritenuta utile per l’interesse
generale del paese, ma agli stessi chiediamo comportamenti più consoni al ruolo
rivestito, quali il rispetto delle regole, principio generale che vale per tutti i cittadini ma
in particolar modo per i consiglieri.

2) Questa Amministrazione Comunale prende le dovute e necessarie distanze dalla


precedente Amministrazione.
Comunico che Faremo una pubblica assemblea per esaminare la situazione finanziaria
dell’Ente in quanto il Comune di Rionero ha debiti per circa un milione di euro.
Il presente verbale viene letto, approvato e sottoscritto.

Il Presidente Il Segretario
CARMOSINO FERDINANDO Avv.Franca Crimaldi

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 41 del 25-09-2009 - Pag. 3 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO


Si attesta la copertura finanziaria per l’assunzione dell’impegno di spesa ai sensi degli artt.49 e 151,
comma 4, del D.lgs.n.267/2000.

Il Responsabile del servizio finanziario

…………………………………………

Parere di regolarità contabile


Visto con parere favorevole ai sensi degli artt.49 e 151, comma 4, del D.Lgs.267/2000.

Il Responsabile del servizio finanziario

………………………………………….

Parere di regolarità tecnica


Visto con parere favorevole ai sensi del 1^ comma dell’art.49 del D.Lgs 267/2000.

Il Responsabile del servizio interessato

……………………………………………
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

La presente deliberazione è pubblicata all’Albo Pretorio in data odierna ed ivi resterà


ininterrottamente in libera visione per quindici giorni consecutivi a norma dell’art.124,1^ comma,
del D.Lgs.18.8.2000 n.267.

Rionero Sannitico, li
Il Responsabile delle Pubblicazioni
Eleonora Veneziano

____________________________________________________________________________

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'

La presente deliberazione è divenuta esecutiva il , ai sensi dell'art. 134, comma 4 del


TUEL 267/2000.

Rionero Sannitico, li
IL SEGRETARIO COMUNALE
Avv.Franca Crimaldi
_____________________________________________________________________

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA'

La presente deliberazione è divenuta esecutiva il , per il decorso termine di 20 giorni dalla


pubblicazione all’Albo Pretorio.

Rionero Sannitico, li
IL SEGRETARIO COMUNALE
Avv.Franca Crimaldi
_____________________________________________________________________

DELIBERA DI CONSIGLIO n. 41 del 25-09-2009 - Pag. 4 - COMUNE DI RIONERO SANNITICO