Sei sulla pagina 1di 8
     

{Globale_LOGO_CX}

   
     

FOGLIO INFORMATIVO

   

ai sensi delle vigenti disposizioni in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari

 
     

MUTUO LAST MINUTE FISSO - Clienti consumatori -

   

INFORMAZIONI SULLA BANCA

   

{Globale_BANCA_1

_SX}

 

{Globale_BANCA_2

_SX}

 

{Globale_BANCA_3

_SX}

 

{Globale_BANCA_4

_SX}

 

{Globale_BANCA_5

_SX}

 

CHE COS’E’ IL MUTUO

     

mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine, con una durata che va da un minimo di 5 anni a un massimo di 30 anni.

Il

Di norma viene concesso per acquistare, ristrutturare o costruire un immobile. Può servire anche per sostituire

o

Il

Il

rifinanziare mutui già ottenuti per le stesse finalità.

mutuo può essere garantito da ipoteca su un immobile e in questo caso si chiama “ipotecario”.

cliente rimborsa il mutuo con il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un

tasso che può essere fisso, variabile, misto o di due tipi. Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali

o

annuali.

         

TIPI DI MUTUO E LORO RISCHI

   

Mutuo a tasso fisso Rimangono fissi per tutta la durata del mutuo sia il tasso di interesse sia l’importo delle singole rate. Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli importi delle singole rate, e dell’ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle condizioni di mercato.

Il

Caratteristiche specifiche del Mutuo Last Minute Fisso Mutuo Last Minute Fisso è proposto a clientela privata ed è finalizzato esclusivamente ad operazioni di

Il

acquisto immobili ad uso civile abitazione. Il prodotto è disponibile a tasso fisso per tutte le durate da 10 a 30. Può essere erogato fino al 80% del valore dell'immobile, considerando come tale il minore tra il valore commerciale, come certificato dalla perizia, e quanto dichiarato nel preliminare (compromesso) di vendita o nella proposta di acquisto. Laddove il cliente intenda affiancare la sottoscrizione di una delle seguenti polizze proposte dalla Banca:

-

-

Polizza Creditor Protection Avipop (CPI) facoltativa;

   

Polizza Incendio e Scoppio Abitazione a Premio Unico Avipop;

   

l'importo del finanziamento può essere elevato sino al 90% del valore dell'immobile considerando come tale il minore tra il valore commerciale (come certificato dalla perizia) e quanto dichiarato nel preliminare (compromesso) di compravendita o nella proposta di acquisto, per l'acquisto di immobili adibiti ad uso civile abitazione.

L’offerta è valida per tutte le richieste di mutuo inserite entro il 31/03/2015 e stipulate entro il 30/06/2015.

 

Per saperne di più:

       

La Guida pratica al mutuo, che aiuta a orientarsi nella scelta, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it, presso tutte le filiali e sul sito della Banca.

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

Pagina 1 di 8

   
       

{Globale_LOGO_CX}

         

PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE

               

QUANTO PUÒ COSTARE IL MUTUO

                 
         

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

           

mutuo a tasso fisso

{ISC_DX} % calcolato al tasso {PR ICA_LIMED 3_BANCO_BANCO_BANC O_P_AMMORT_SPR _001_PE_D X} % su un capitale di 100.000,00 € per la durata di 10 anni a rate mensili;

In caso di adesione alla sottoscrizione di polizze assicurative facoltative l’indicatore del costo totale credito,

calcolato con le stesse modalità del TAEG, includendo anche le polizze assicurative facoltative è : {ISC_3_DX} %

oltre al TAEG vanno considerati altri costi, quali le spese e le imposte per la stipula del contratto e l’iscrizione dell’ipoteca, nonché le spese di assicurazione dell’immobile ipotecato.

PRINCIPLI CONDIZIONI ECONOMICHE

                       
         

VOCI

     

COSTI

       
           

Fino all’80% del valore dell'immobile considerando come tale il minore tra il valore commerciale, come certificato dalla perizia, e quanto dichiarato nel preliminare

           

(compromesso) di vendita o nella proposta di acquisto di immobili ad uso civile abitazione. Laddove il cliente intenda affiancare la sottoscrizione di una delle seguenti polizze proposte dalla Banca:

           

-

-

Polizza Creditor Protection Avipop (CPI)

 

Importo massimo finanziabile

facoltativa;

           

Polizza Incendio e Scoppio Abitazione a Premio Unico Avipop; l'importo del finanziamento può essere elevato sino al 90% del valore dell'immobile considerando come tale il minore tra il valore commerciale (come certificato dalla perizia) e quanto dichiarato nel preliminare (compromesso) di compravendita o nella proposta di acquisto, per l'acquisto di immobili adibiti ad uso civile abitazione.

           

-

minima:

{PRICA_LIMED 3_BANCO_BANC O_BANC O_N _MMDMIN _AMM _001_NU_ANN_D X} anni

       
           

-

massima: {PRICA_LIMED 3_BANCO_BANCO_BANC O_N _MMDMAX_AMM _001_NU _ANN _D X} anni

       
 

Durata

     

oltre al periodo di preammortamento per allineamento scadenza rata.

           

Durata preammortamento: fino alla fine del mese in corso alla data di stipula.

           

Tasso fisso di ingresso per i primi 24 mesi dalla data di

           

avvio ammortamento del : {PRICA_LIM ED3_BAN CO_BANC O_BANCO_P_IN GRE1_SPR_001_PE_DX} %;

     
 

Tasso di interesse nominale annuo

                 

TASSI

         

Tasso fisso: {PRICA_LIM ED 3_BANC O_BANCO_BANCO_P_AMMORT _SPR _001_PE} % per gli anni successivi.

 

Tasso di interesse di preammortamento

pari al tasso di interesse nominale annuo

     
 

Tasso di mora

   

pari al tasso applicato maggiorato di {PRICA_LIMED 3_BANCO_BANCO_BANC O_P_SPREAD_M OR_001_PE_DX} punti

 
                             

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

   

Pagina 2 di 8

               
       

{Globale_LOGO_CX}

       
                           
         

{PRICA_LIMED3_BANCO_BANCO_BANCO _P_SPEIST _PER_001_PE} . % sull’importo erogato

     
 

Spese per la stipula del contratto

Istruttoria

 

massimo {PRICA_LIM ED3_BANC O_BANC O_BANCO_I_SPEIST _M AX_001_IM_D X} €

         
                       
 

Perizia tecnica (Eseguita esclusivamente dalla Banca)

a

cespite

{PRICA_LIM ED3_BANCO_BANC O_BAN CO_I_PERIT O_IMP_001_IM_D X}. €

         
 

Altro

 

vedi paragrafo “ALTRE SPESE DA SOSTENERE”

 
     

Gestione pratica

non applicate

             
     

Incasso rata

{PRICA_LIMED3_B ANCO_BANCO_BANCO _I_SPERAT_IM P_001_IM } €

             
     

Avvisatura rata (applicate solo nel caso in cui la rata non

Invio comunicazioni

                 
     

venga pagata mediante addebito su un

{MUTUI_BANCO_BANCO_BANC O_BANC O_AVVIS_RAT A_IM} €

             
     

conto corrente acceso presso l’istituto erogante)

non applicate

             
     

Sospensione pagamento rate

Spese per richieste di certificazione

non applicate

             
   

Spese per la gestione del rapporto

/documenti catastali, legali contabili,

{GEC O_CCCVA_BANCO_BANCO_CC 001_0000000000000939_N 2} €

             

SPESE

 

interessi

                 
         

{MUTUI_BANCO_BANCO_BANC O_BANC O_SPESE_RINN _IPO_PE_DX} %

     
   

Spese di rinnovazione dell’ipoteca

calcolato sul debito residuo del mutuo, applicate per l’eventuale rinnovazione della garanzia ipotecaria prima della scadenza dei 20 anni dalla data della prima iscrizione, qualora risultino ancora in essere delle ragioni

       

di

credito a favore della banca

       
       

-

-

in caso di cancellazione ipotecaria (*)

{MUTUI_BANCO_BANC O_BANC O_BANCO_CANC EL_IPOTEC A_IM_D X} €

       

nei casi di riduzioni / restrizioni ipotecarie,

   
       

postergazioni ed atti analoghi

{MUTUI_BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_RIDUZ _IPOTEC A_IM_D X} €

     

Spese per rilascio atto di assenso (lettera e minuta atto) richiesto dalla parte mutuataria

(*) applicabili soltanto nel caso in cui la cancellazione, su espressa richiesta del cliente, non sia effettuata mediante la procedura di “cancellazione delle ipoteche” prevista dall’art. 40-bis del D.Lgs. n. 385/1993 e successive modificazioni.

         

Spese notarili :

             
         

a

carico del Cliente nella misura richiesta dal Notaio

 
         

{ PR IC A _LIM ED 3_BAN C O_BAN C O_BANC O_P_SPEAC L_PER _001_PE_D X}

% sul debito residuo

     
     

Spese per accolli

minimo

 

{PRIC A_LIM ED 3_BANC O_BANCO_BANCO_I_SPEAC L_MIN_001_IM _DX} €

   
     

massimo

 

{PRICA_LIM ED3_BANC O_BANC O_BANCO_I_SPEAC L_M AX_001_IM_D X} €

   
         

oltre ad eventuali spese notarili, di registrazione, etc.

 

PIANO DI

AMMORTAMENTO

Tipo di ammortamento

progressivo (“francese”)

         

Tipologia di rata

 

preammortamento: soli interessi

   
       

ammortamento : capitale ed interessi

   
 

Periodicità delle rate

mensili

               

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

Pagina 3 di 8

               
       

{Globale_LOGO_CX}

       

Prima della conclusione del contratto è consigliabile prendere visione del piano di ammortamento personalizzato allegato al documento di sintesi.

CALCOLO ESEMPLIFICATIVO DELL'IMPORTO DELLA RATA

       

Tasso fisso

               

Tasso di interesse applicato

Durata del finanziamento (anni)

Importo della rata mensile per € 100.000,00 di capitale

   

{Tasso_Finito_ISC_DX} %

 

10

 

{Rata_ISC_DX}

 
   

{Tasso_Finito_ISC_1_DX} %

 

15

{Rata_ISC_1_DX}

   

{Tasso_Finito_ISC_2_DX} %

 

30

{Rata_ISC_2_DX}

Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM) previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (l.n. 108/1996), relativo ai contratti di mutuo, può essere consultato in filiale e sul sito internet della banca.

SERVIZI ACCESSORI

             

Il cliente ha facoltà di abbinare al mutuo il prodotto assicurativo denominato “Polizza CPI” collocato dalla

banca. Tale copertura assicurativa, che non prevede la banca come beneficiaria delle prestazioni assicurative, protegge il titolare del mutuo da eventi che possono compromettere la capacità di rimborsare il mutuo, in quanto:

estingue il debito residuo in caso di morte dell'Assicurato o di invalidità totale permanente dell'Assicurato (superiore al 60%) da infortunio o malattia (per tutti gli Assicurati)

rimborsa fino a 12 rate mensili (36 totali per la durata contrattuale) in caso di:

       
   

-

-

-

inabilità temporanea totale (per lavoratori autonomi)

 
   

perdita d'impiego (per i dipendenti del settore privato)

 
   

ricovero ospedaliero (per i non lavoratori e per i dipendenti del settore pubblico).

 

La/e polizza/e assicurativa/e accessoria/e al finanziamento è/sono facoltativa/e e non indispensabile/i per ottenere il finanziamento alle condizioni proposte. NOTA: Pertanto il cliente può scegliere di non sottoscrivere alcuna polizza assicurativa o sottoscrivere una polizza scelta liberamente sul mercato.

La polizza CPI prevede il pagamento di un premio unico finanziato alla tariffa dello { ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_C PI_STD_PE_D X} % calcolata in

funzione dell’importo del mutuo e della sua durata espressa in mesi (quota di retrocessione banca pari al

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_B ANCO_ASS_C PI_STD_R ET _PE_D X} % del premio versato al netto delle imposte).

         

Esempio di calcolo di premio su un mutuo di 100.000 € per una durata di 120 mesi:

       

100.000

x

{ ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_C PI_STD_PE_DX}

%

x

120 mesi

=

{CALC_CPI _D X}

       

Per le polizze assicurative si rinvia agli strumenti di trasparenza previsti dalla normativa IVASS.

   

ALTRE SPESE DA SOSTENERE

           

Al momento della stipula del mutuo il cliente deve sostenere costi relativi a servizi prestati da soggetti terzi:

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

 

Pagina 4 di 8

       
     

{Globale_LOGO_CX}

   
     

Se acquistati attraverso la banca

       

Perizia tecnica (eseguita da tecnico esterno)

Non si accettano perizie di terzi

       

Istruttoria

   

Eseguita dalla Banca

         

Adempimenti notarili

A carico del Cliente nella misura richiesta dal Notaio

   
     

L'unità immobiliare offerta in garanzia deve essere assicurata, a cura del richiedente, contro i rischi di incendio, fulmine, scoppio e caduta di aeromobile per un importo pari al valore di ricostruzione a nuovo indicato in perizia. Il cliente può acquistare tale copertura presso primarie compagnie assicurative, con vincolo di polizza a favore della banca, o direttamente presso la banca che assume (contrattualmente) il ruolo di creditore privilegiato.

     

La Banca offre la polizza “Multirischi Abitazione” ai seguenti costi:

     

MASSIMALI

E

PREMI

ANNUI

INCENDIO

DEL

FABBRICATO

     

RESIDENZIALE

         
     

massimale

   

premio annuo

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP1_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_1_IM _DX} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP2_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_2_IM _DX} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP3_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_3_IM _DX} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP4_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP4_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP5_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP5_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP6_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP6_IM_D X} €

   

Assicurazione immobile

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP7_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP7_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_MASS_CP8_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PCA_C P8_IM _DX} €

   
     

Quota di retrocessione banca pari al {ASSIC_BANC O_BANCO_BANCO_BANC O_QUOT A_RET _B_MU LT_IM_D X} % del premio versato al netto

     

delle imposte.

     

MASSIMALI E PREMI ANNUI SOCI BP - INCENDIO DEL FABBRICATO RESIDENZIALE

     

massimale

   

premio annuo

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP1_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_1S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP2_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_2S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP3_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_PRE_AN NO_FULL_3S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP4_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP4_S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP5_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP5_S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP6_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP6_S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP7_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP7_S_IM_D X} €

   
     

Fino a {ASSIC_BANCO_BANCO_BANCO_BANCO_ASS_IMM_M_CP8_S_IM_D X} €

{ASSIC _BANC O_BANC O_BANCO_BANCO_ASS_IMM_PC_CP8_S_IM_D X} €

   
     

Quota di retrocessione banca pari al {ASSIC_BANC O_BANCO_BANCO_BANC O_QUO_R ET_B_MULT _S_IM _D X} % del premio versato al netto

     

delle imposte.

     

-

{MUTUI_BANCO_BANCO_BANC O_BANC O_IMP_SOST_1_CASA_PE_DX} % per mutui destinati all’abitazione principale o per necessità

       

finanziarie non finalizzate.

Imposta sostitutiva

-

{MUTUI_BANCO_BANCO_BANC O_BANC O_IMP_S_N O_1_CASA_PE_DX} % per mutui destinati ad investimenti immobiliari residenziali

diversi dalla prima abitazione.

(D.P.R. 601/73 e successive modifiche e integrazioni)

AVVERTENZA: l’imposta sostitutiva assolve agli obblighi delle imposte di bollo, registro ed ipotecarie

Imposte per iscrizioni ipotecarie

Vedi imposta sostitutiva

         

Informazioni generali su sgravi fiscali o altri sussidi pubblici correnti

       

Per informazioni concernenti gli sgravi fiscali o altri sussidi pubblici correnti potranno essere contattati gli uffici centrali o periferici del Ministero dell’Economia e delle Finanze (anche tramite il sito internet:

www.finanze.it).

                   

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

     

Pagina 5 di 8

       
     

{Globale_LOGO_CX}

 

TEMPI DI EROGAZIONE

   

Durata dell’istruttoria

   

45

giorni dalla presentazione di tutta la documentazione richiesta, salvo i casi di cui (l’elenco deve intendersi

meramente esemplificativo e non esaustivo):

 

-

-

-

vi sia sospensione dell’attività istruttoria per volontà del cliente;

 

emergono nuovi elementi per i quali si rende necessaria una nuova valutazione;

 

sia necessaria un’integrazione della documentazione tecnico/legale prodotta.

 

Disponibilità dell’importo L’erogazione, di norma, è contestuale alla stipula.

 

ESTINZIONE ANTICIPATA, PORTABILITÀ E RECLAMI

 

Estinzione anticipata Cliente può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo con preavviso di almeno 45 giorni, e in

Il

ogni caso, in coincidenza con le date di scadenza delle rate, senza dover pagare alcuna penale, compenso o onere aggiuntivo. L’estinzione totale comporta la chiusura del rapporto contrattuale con la restituzione del capitale ancora dovuto – tutto insieme – prima della scadenza del mutuo. Anche per i contratti di mutuo ipotecario stipulati per finalità diverse dall’acquisto o dalla ristrutturazione di immobili adibiti ad abitazione o allo svolgimento di attività economica professionale, il cliente può estinguere anticipatamente in tutto o in parte il mutuo, senza dover pagare alcuna penale, compenso o onere aggiuntivo.

Portabilità del mutuo Nel caso in cui, per rimborsare il mutuo, ottenga un nuovo finanziamento da un’altra banca/intermediario, il cliente non deve sostenere neanche indirettamente alcun costo (ad esempio commissioni, spese, oneri o penali). Il nuovo contratto mantiene i diritti e le garanzie del vecchio.

Impegno a fermo Previo accordo tra il cliente e la Banca, il contratto prevede alternativamente:

 

Clausola: con impegno a fermo - l'impegno della Banca a non recedere dal contratto per tutta la sua durata, salvo che ricorrano ipotesi di giusta causa o giustificato motivo; in tal caso troverà applicazione la clausola di cui all. art. 6, comma 3, delle "Condizioni Generali di Contratto"; Clausola: senza impegno a Fermo

- la facoltà della Banca di risolvere il rapporto in qualsiasi momento mediante richiesta di anticipata restituzione

di

di

tutto quanto dovuto dal cliente per capitale, interessi ed accessori, con obbligo da parte dello stesso cliente

provvedere entro 20 giorni dal ricevimento della relativa comunicazione. Analogamente sarà in facoltà del

cliente di risolvere il rapporto in qualsiasi momento mediante pagamento di quanto dovuto per capitale ed interessi. Qualora il contratto di finanziamento abbia una durata contrattuale superiore a 18 mesi e sia stipulato con la clausola di impegno a fermo, troverà applicazione il regime di imposta sostitutiva di cui al D.P.R. 601/73 (e

successive modifiche ed integrazioni).

 

Tempi massimi di chiusura del rapporto

 

45

giorni.

       

Reclami e procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie Il cliente può presentare un reclamo alla banca per lettera raccomandata A/R indirizzata a:

{Globale_BANCA_1

_SX}

{Globale_BANCA_AUDIT

_SX}

o,

per via telematica, attraverso la sezione “Contattaci” – “Reclami” del sito internet: {Globale_BANCA_INTERNET

_SX}

La banca deve rispondere entro 30 giorni dalla data di ricevimento del reclamo.

 

Se il Cliente non è soddisfatto della risposta ricevuta o se non l'ha ricevuta, potrà:

 

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

Pagina 6 di 8

 
     

{Globale_LOGO_CX}

 

-

rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) istituito in attuazione dell'art. 128-bis del D.Lgs. n.

385/1993; per sapere come rivolgersi all'Arbitro e l'ambito della sua competenza si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it , chiedere presso le filiali della Banca d'Italia, oppure chiedere alla banca.

La decisione dell'Arbitro non pregiudica la possibilità per il Cliente di ricorrere all'Autorità Giudiziaria ordinaria; oppure, in alternativa;

-

attivare, anche senza previo esperimento della procedura di reclamo, la procedura di mediazione presso

l'Organismo di conciliazione Bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie Bancarie, finanziarie e societarie – ADR (iscritto nel registro degli organismi di conciliazione tenuto dal Ministero della Giustizia) in quanto Organismo specializzato nelle controversie Bancarie e finanziarie, che dispone di una rete di conciliatori diffusa sul territorio nazionale (informazioni sul sito www.conciliatorebancario.it . Analoga facoltà è riconosciuta alla Banca.

Ai sensi del D.Lgs. 4 marzo 2010, n. 28, e successive modifiche e integrazioni, chi intende esercitare in giudizio un'azione relativa a una controversia in materia di contratti assicurativi, bancari e finanziari, è tenuto preliminarmente ad esperire uno dei detti procedimenti, o ad attivare un altro organismo di mediazione iscritto nell'apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia.

In relazione a questo prodotto/servizio il Cliente e la banca concorderanno di sottoporre le controversie che dovessero sorgere all’Organismo di conciliazione bancaria costituito dal Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie Bancarie, finanziarie e societarie – ADR.

Tuttavia, il Cliente che, ai sensi dell’art. 3, comma 1, del D.Lgs. n. 206/2005 (“Codice del consumo”), rivesta la qualità di “consumatore” sarà tenuto a esperire il procedimento di mediazione presso il Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie Bancarie, finanziarie e societarie – ADR, soltanto nel caso in cui il predetto Organismo sia presente nel luogo del Giudice territorialmente competente per la controversia, ossia nel luogo di residenza o domicilio elettivo del consumatore; pertanto, ove tale condizione non sia verificata, il Cliente che rivesta la qualità di “consumatore” potrà presentare la domanda di mediazione presso altro organismo nel luogo del Giudice territorialmente competente per la controversia, restando comunque in sua facoltà di rivolgersi ugualmente al Conciliatore Bancario Finanziario o all’Arbitro Bancario Finanziario, senza tuttavia esservi tenuto.

LEGENDA

       

Accollo

   

Contratto tra un debitore e una terza persona che si impegna a pagare il debito al creditore. Nel caso del mutuo, chi acquista un immobile gravato da ipoteca si impegna a pagare all’intermediario, cioè “si accolla”, il debito residuo.

Imposta sostitutiva

Importo trattenuto in sede di erogazione ai sensi del D.P.R. 601/73 e successive modifiche ed integrazioni.

Ipoteca

   

Garanzia su un bene, normalmente un immobile. Se il debitore non può più pagare il suo debito, il creditore può ottenere l’espropriazione del bene e farlo vendere.

Istruttoria

   

Pratiche e formalità necessarie all'erogazione del mutuo.

Parametro

di

indicizzazione

 

(per i

parametro di riferimento (per i mutui a

mutui da tasso variabile) /

Parametro di mercato o di politica monetaria preso a riferimento per

determinare il tasso di interesse.

tasso fisso)

       

Portabilità (o surroga)

E’ la facoltà concessa al cliente di trasferite il mutuo, alle condizioni concordate tra il cliente e la banca subentrante, senza alcun addebito di penali o altri oneri di qualsiasi natura. Con la "portabilità" la banca subentrante non può imporre al cliente spese o commissioni per la concessione del nuovo mutuo, per l’istruttoria e per gli accertamenti catastali, che si svolgono secondo procedure di collaborazione interbancaria improntate a criteri di massima riduzione dei tempi, degli adempimenti ed dei relativi costi. La "portabilità" non comporta il venir meno dei benefici fiscali.

Preammortamento

Periodo iniziale del mutuo nel quale le rate pagate sono costituite dalla sola quota interessi.

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

Pagina 7 di 8

 
     

{Globale_LOGO_CX}

 

Perizia

   

Relazione di un tecnico che attesta il valore dell’immobile da ipotecare.

Piano di ammortamento

Piano di rimborso del mutuo con l’indicazione della composizione delle singole rate (quota capitale e quota interessi), calcolato al tasso definito nel contratto.

     

Il

piano di ammortamento più diffuso in Italia. La rata prevede una quota

Piano di ammortamento “francese”

capitale crescente e una quota interessi decrescente. All’inizio si pagano soprattutto interessi; a mano a mano che il capitale viene restituito, l'ammontare degli interessi diminuisce e la quota di capitale aumenta.

Quota capitale

 

Quota della rata costituita dall’importo del finanziamento restituito.

Quota interessi

 

Quota della rata costituita dagli interessi maturati.

 

Rata costante

 

La somma tra quota capitale e quota interessi rimane uguale per tutta la durata del mutuo.

Rata crescente

 

La somma tra quota capitale e quota interessi aumenta al crescere del numero delle rate pagate.

Rata decrescente

 

La somma tra quota capitale e quota interessi diminuisce al crescere del numero delle rate pagate.

Spread

   

Maggiorazione applicata ai parametri di riferimento o di indicizzazione.

Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)

Indica il costo totale del mutuo su base annua ed è espresso in percentuale sull'ammontare del finanziamento concesso. Comprende il tasso di interesse e altre voci di spesa, ad esempio spese di istruttoria della pratica e di riscossione della rata. Alcune spese non sono comprese, per esempio quelle notarili.

Tasso di interesse di preammortamento

tasso degli interessi dovuti sulla somma finanziata per il periodo che va dalla data di stipula del finanziamento alla data di inizio dell’ammortamento.

Il

Tasso di interesse nominale annuo

Rapporto percentuale, calcolato su base annua, tra l’interesse (quale compenso del capitale prestato) e il capitale prestato.

Tasso di mora

 

Maggiorazione del tasso di interesse applicata in caso di ritardo nel pagamento delle rate.

Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’Economia

Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM)

e

delle Finanze come previsto dalla legge sull’usura.

Aggiornato al {Data_Agg_Documento_DX}

Pagina 8 di 8