Sei sulla pagina 1di 21

UniversitdegliStudidiPavia

DipartimentodiIngegneriaCivileeArchitettura
LaboratoriodiFisicaTecnica

Istruzioniperlosvolgimento
dellesercitazionedifisicatecnica:valutazionedel
comportamentoenergeticodiunedificioesistente

Rev.2Marzo2014

Premessa
In Italia i consumi energetici delledilizia rappresentano circa il 40% del totale nazionale del
fabbisognodienergia.
Lobiettivochesideveraggiungerealivellonazionalequellodiuneffettivorisparmioenergetico
edunaconseguenteriduzionedelleemissionidigasserragarantendo,alcontempo,ottimilivellidi
comfortinterno,senzaeccessiviextracostidiprogettazioneecostruzione.
InattuazionedelDLgs192/2005,lannoscorsoentratoinvigoreilDPRn.59del2aprile2009che
definiscelemetodologiedicalcoloeirequisitiminimiperlaprestazioneenergeticadegliedificie
degliimpiantitermici.
Dal1luglio2009entratoinvigorelobbligodiredigerelattestatodicertificazioneenergeticaper
lesingoleunitimmobiliari,anchesottoi1000m2,venduteoaffittate(siaesistentichedinuova
costruzione),comeprevistodalDLgs192/2005.
Lintroduzione su tutto il territorio nazionale della certificazione energetica, come previsto dalla
DirettivaEuropea2002/91/CE,elimportanzadelproblemachepotrcoinvolgeretuttiitecniciche
sidedicherannoatematicheinerentiilrisparmioenergetico,suggeriscelintroduzionedeiconcetti
dibasenecessariadaffrontareunavalutazione,seppuremoltosommaria,deiconsumienergetici
degliedifici,soprattuttointerminididispersionitermiche,ancheneicorsiuniversitari.
Perquestomotivosivuolecominciare,mediantequestaesercitazione,unpercorsocheportiaduna
maggiorecomprensionedelproblemaeadunamaggioreinformazionesulletematicheriguardanti
iconsuminegliedifici.
Capirequalisianoiconsumidienergiaassociatiadunimmobiledicuisiconoscedettagliatamente
lutilizzoeconfrontareicorrispondentiindicidiprestazioneenergeticaconquellichesipossono
calcolareattraversolemetodologieperlacertificazioneenergetica,pupermetterediacquisireuna
maggioresensibilitalproblema,perdiversiaspetti.
Infatti da un lato una maggiore consapevolezza dei consumi energetici e dei costi associati pu
portareadunaspintaversolaricercadisoluzionitecnichechenepermettanolariduzione,edel
resto i corsi universitari intrapresi forniscono gli strumenti per arrivare a diversi livelli di
approfondimentoasecondadellindirizzoscelto,mapermettonotutti,allaconclusionedeglistudi,
di intraprendere una professione incentrata su questo tipo di valutazioni e sulle analisi degli
interventidarealizzareinquestocampo.Dallaltrolato,lutilizzodisoftware,chepermettonouna
valutazioneseppureapprossimata,mavalidaalivellonazionale,delleprestazionienergetichesu
baseconvenzionale,possonoconcretizzarealmegliolenozioniteoricheeiconcettiappresidurante
icorsiuniversitariapplicandoliatematichechecicoinvolgonodavicino,inqualitdiutentiedi
tecnici.

Lesercitazione
Lesercitazioneconsistenellacompilazionedellaschedadirilievodeiconsumireali,edellasezione
relativaaidatichecaratterizzanoilsistemaedificioimpiantoconsiderato.
Percompilarelaschedaconidatirelativiallappartamentodaanalizzare,solitamentepifacile
considerarecomecasoinesamelapropriaabitazione,ancheperchinquestomodosihaunesatta
conoscenzadeltassodioccupazioneedelleabitudinienergetichechesiadottanonormalmente.
Dovr essere inoltre effettuata la verifica delle prestazioni energetiche delledificio mediante un
software,Docet,elaboratodalCNRescaricabilegratuitamentedalsito:
http://www.docet.itc.cnr.it/
Questostatomessoapuntoperlapplicazionedelmetododicalcolosemplificatocontenutonelle
norme tecniche nazionali UNI/TS 11300, come previsto dalle Linee Guida nazionali sulla
certificazioneenergeticadegliedifici.
Lesercitazionemirata,comedetto,acomprenderemegliolaspesapericonsumidienergia,acqua
edelettricitdelluogoincuisiviveeadanalizzare,conundettagliovariabilecorrispondenteai
contenuti del corso, le possibilit di risparmio che si potrebbero ottenere, spesso con pochi
accorgimenti.
Lesercitazionenonrimanefineasestessa:daidatidiconsumo,inrelazioneasuperfici,etdelle
abitazioni,etc,sipotrannomettereaconfrontoalcunirisultatipertrarreinformazioniutilialivello
globale,inmodocheciascunsingolocasopossaessereconfrontatoconaltrisimilipercapiresei
risultatidelpropriolavoroportanoaconsiderareeffettivamentelanecessitdiridurreiconsumio
possonoconfermarelacorrettezzadelcomportamentoedellesceltechesonostatefatteinmerito
allutilizzodellerisorseenergetiche,almenoalivellopersonale.

ESERCITAZIONE:
ANALISIDELLEPRESTAZIONI
ENERGETICHEDIUNEDIFICIO
Guidaallaraccoltadeidati

Corsi:
FisicaTecnica(profA.MagriniP.Ricciardi)

Ed.A.A.201314

CaratteristicheGenerali.
IlpresentedocumentocontieneleindicazioninecessarieperlacompilazionefileExcel(MSOffice
2003):
Schedaconsumi.xls
Laschedaconsentedivalutareleprestazionienergetichediunedificiointerminididisperdimenti
termici,consumidicombustibileperriscaldamentoeacquacaldasanitaria,econsumielettriciper
apparecchiatureedilluminazione,etc.
Perunaverificapirealisticaedocumentatasiconsigliadiconsiderarecomeoggettodellindagine
la propria abitazione; ci permette anche di considerare lapplicabilit di alcune soluzioni di
riduzionedeiconsumiinmodoconcretoediverificarnepidirettamentelafattibilit.
Laschedacontieneduesezioniprincipali:

rilievodeiconsumireali;

raccolta dati del sistema edificioimpianto finalizzato alla verifica delle prestazioni
energetichemediantesoftwaredicalcolo.Lacompilazionediquestasecondasezioneserve
afacilitarelinserimentodatinelsoftwareDocet.

Laschedacostituitada9parti:

parte0Conteggiobolletteelettricheeconsumigas

parte1Stratigrafiepiantesezionicollocazionegeografica

parte2

2.a:Caratteristichedell'edificio,

2.b:Informazioniaggiuntive,

2.c:Componentifinestrati.

parte3

3.a:Caratteristichedell'impianto,

3.b:Dettagliimpianto

parte4StratigrafiaparetieTrasmittanze

parte5Monitoraggioconsumi

parte6ClasseEnergeticadell'Edificio

parte7Possibilitdiinterventoperlariduzionedeiconsumienergetici

parte8Fontirinnovabili

parte9Osservazioni

Neiparagrafisuccessiviverrannoillustratelemodalitdicompilazioneperciascunasezione.
In generale le caselle vengono evidenziate in colore diverso per indicare la necessit o meno di
compilazione. Sono anche presenti caselle evidenziate in giallino, nelle quali si possono inserire
osservazioniaggiuntiveedispiegazionedialcunivaloriinseriti.
LecaselleNONdevonoesseremodificateocompilateseinquestesonopresentiformule,inogni
casoNONdeveesserecambiatalaposizionedellecaselle.
Alcunecaselleriportanonumerifittiziinquantoinquestomodoaltrecasellepossonoriportarei
risultatideicalcoli,invecechelindicazionedicalcoloerrato,inmancanzadidati.

Lecaselleinarancionepresentanounasceltavincolataalleindicazioniriportate.Cliccandosopra
questacomparelafrecciaperaprireilmenuatendina.
Siriportaquidiseguitolalegendadeicolorirelativiallecelledacompilare:
Campi da compilare inserendo a mano la voce

Campi per cui prevista la scelta dal men a tendina

Campi con compilazione automatica (formule pre- impostate)

Parte0Conteggiobolletteelettricheeconsumigas
Lavalutazionedeiconsumienergeticieffettivivienefattaattraversolaletturadibolletteeresoconti
condominialidaiqualisipuricavareleffettivaspesasostenuta.Gliannidiriferimentodovrebbero
esseretre,mapossonoesseremodificatiindicandoiltriennioconsideratonellecasellecheriportano
leindicazioniinrossoapartiredallacasellaA10.

Figura 1 - Parte 0 conteggio bollette e consumi

Questasezionerappresentaunapartesignificativadellavoro,datochepermettedicomprendere
qualisianoipropriconsumi,perpoiconfrontarliconquelliderivantidalcalcolocheverreffettuato
nellaparte5.
Latabellastatasuddivisainmododapoterinserireidatibimestrali,masipossonoancheinserire
datiraggruppatiinmododiversoindicandoimesiconsideratinellacolonnabimestre.
Devonoessereinseriti:

consumielettriciinkWhespesacorrispondente

consumidicombustibileinm3espesacorrispondente

Attenzione: se si tratta di gasolio si ragiona solitamente sulla base dei litri e il serbatoio viene
riempitoconunacadenzadiversarispettoallebollettedelgasmetano.Riportareidatiinfunzione
delleffettiva cadenza di riempimento e cambiare lintestazione in funzione del riferimento
differente(litriinvecechem3).
In fondo alla tabella sono state predisposte due celle che richiedono linserimento della MEDIA
ANNUALE(calcolatasultriennioconsiderato)deiconsumielettriciedicombustibile;necessario
impostarelaformulainbasealnumerodianniacuisiriferisconoinseritiiconsumi.(Adesempiose
sisonoinseritiidatirelativiaduntrienniosarnecessariosommareiconsumidituttigliannie
dividereper3).Attenzionechelafunzionemediadiexceleseguelamediadituttiivaloriinseriti
equindiseivalorisono6peranno=18lamediacomplessivafornirilvaloremediobimestrale
invecechequelloannuale.
Ilcostodellabollettanonsignificativoaifinidiunindagineglobale,madiventaimportanteaifini
della personale comprensione dei costi e delle potenzialit di risparmio, una volta analizzate le
possibilitdiintervento.
Parte1Stratigrafiepiantesezionicollocazionegeografica
Ilblocco1 finalizzatoadescrivereledificioconsideratonellesuegeneralit,dalpuntodi vista
architettonicoedurbanistico.
Inparticolarenecessariolinserimentodialcuneimmagini:
fotografiadellafacciata:daquestasipuavereunideadeltipodicostruzione,dellampiezzae
posizionedellefinestre,dellafiniturasuperficialedellafacciata,etc,inmododiretto,oltrechedai
datiinseriti.
Eventualedisegnodeiprospetti;
piante dellabitazione o dellintero piano del condominio, con indicazione del Nord, e delle
dimensioni planimetriche (almeno le principali): in questo modo si pu comprendere la
collocazionedellappartamentoinrelazioneaglialtri,verificarenellacorrezionedellaschedase
effettivamente le superfici disperdenti sono state considerate correttamente, avere una prima
indicazionesuipotenzialiconsumi,inrelazioneallesposizione.
fotografia aerea della zona in cui si trova ledificio, in modo da avere indicazioni sul livello di
protezionecheoffronogliedificicircostanti,peresempiodavento,apportisolari,etc.,tenendo
presente che nelle citt pu diventare significativo leffetto isola di calore (aumento della
temperatura negli agglomerati cittadini) ma anche leffetto canyon (reindirizzamento delle
correnti daria lungo le facciate di edifici alti).
Nellimmagine si dovrebbe visualizzare ledificio
(opportunamenteevidenziatoconunriquadro)e
unaporzionediterritoriointornoadesso,inmodo
dapotercaratterizzareilcircondariodalpuntodi
vista urbanistico (Fig.2). Importante inserire sia
nellefoto,sianellepiante,lindicazionedelNord,
tramiteunafrecciarossaorientata.
Pu essere utile fare riferimento a Google Earth
(scaricabile gratuitamente da Google), oppure
Google
Maps
sezione
satellite
(link:
http://maps.google.it/maps).

Figura 2 - Immagine del quartiere

Parte2Caratteristichedell'edificio
2.aCaratteristichedelledificio
Per la compilazione della tabella necessario inserire i dati relativi allabitazione considerata
(contrassegnatidallecelleazzurre),mentrenelcasodianalisidiedificiointeropossibileinserirei
datinellecelleafianco(testoingrigio).

Figura 3 - Foglio Excel: Parte 2.a

In questa sezione del foglio di calcolo, vanno inseriti i dati riguardanti le caratteristiche generali
delledificio.Diseguitovengonoriportatelesingolevocidacompilare.
Collocazione(Comuneprovincia):Inserireilcomunenelqualeubicatoledificioeleinizialidella
Provincia.Esempio:
Voghera PV
Annodicostruzione:inserirele4cifredellannodicostruzione(darogitoodacatasto).
Tipologia abitativa: indicare il tipo di abitazione analizzata scegliendo dal men a tendina
(CondominioAbitazionemonofamiliareAbitazioneplurifamiliareAbitazioneaschiera).
Numerodipianialloggio(oedificio):includereilpianorialzatoopianoterra.
Altezzanettadelpiano(odelledificio):inserirelaltezzanettainterpianoe,sepossibile,scrivere
nellacasellaafiancolaltezzacomplessivadelledificio.
Volume lordo riscaldato abitazione (o edificio) [m3]: considerare la superficie lorda in pianta
comprensiva di murature esterne e moltiplicare per laltezza lorda comprensiva di solette
confinanti con lesterno. Per le solette e le partizioni tra unit abitative differenti bisogna
considerarelametdellospessore.
Superfici opache esterne [m2] (abitazione o edificio) A. calcolare le superfici dellinvolucro
esternodelledificio,alnettodellesuperficivetrate.Questodatocontrassegnatoconlalettera
AperfacilitareilcalcolodellIncidenza.
Superfici finestrate [m2] (abitazione o edificio) B. calcolare le superfici vetrate dellinvolucro
esterno.Considerareledimensionidelforofinestra.Ancheinquestocasolassegnazionedella
letteraBhailfinedifacilitareilcalcolodelprossimopunto.
IncidenzaB/(A+B):vienecalcolataautomaticamentedividendolasuperficienettadellefinestre
perlasuperficieesternatotale.
Superficie netta per abitazione(o edificio) per piano: superficie netta calpestabile del proprio
appartamento espressa in m2, con eventuale precisazione nelle celle a fianco della superficie
totaledelledificioedelpianoincuisitrovalalloggio.
8

Numeromediooccupantiperabitazione/perpiano:inserireilnumerodicomponentidelnucleo
cheabitalalloggio,(percalcoloacquacaldasanitariadacollettorisolari)

Figura 4 - Esempio di tetto a falde

Superficie utile tetto piano/falda: determinare i metri quadrati del tetto calcolando
leventuale aumento della superficie dovuta alle falde inclinate. Si ricorda che se il tetto
inclinatodigradinotalaltezzahtrailpianodigrondaelachiusuraalcolmo,sipuricavareil
latomancantefdellafaldatramitelarelazione:h=fcos.Neldisegnodifigura4vengono
riportatelasezioneelapianta(didimensionibxd)diuntettoinclinato.(percalcolocollettori
solari)
Superficiversononriscaldato:sonocomunquedisperdenti,anchesenonversolesterno.
2.bInformazioniaggiuntive
Inquestasezionesonocontenutealcuneinformazioniaggiuntiveutiliallacompilazionedeicampi
allinternodelsoftwareDocet.

Figura 5 - Foglio Excel: Parte 2.b

Perlacorrettacompilazionediquestapartenecessarioinserire:

Gradazione colore finitura esterna: scegliere dal men a tendina tra le voci disponibili (scuro,
medio,chiaro).
Gradazionecolorefinituraparetiinterne:sceglieredalmenatendinatralevocidisponibili(scuro,
medio,chiaro).
Gradazionecolorefiniturapavimento:sceglieredalmenatendinatralevocidisponibili(scuro,
medio,chiaro).
Pianodellalloggio:indicareilpianoincuisitrovalalloggioconsiderato(dacompilarenelcasodi
unitimmobiliareincondominiooinvillabifamiliare).
N.alloggitotali:inserireilnumerototaledialloggipresentinelledificioanalizzato.
Occupazionemediagiornaliera:inserireilnumeromediodioreincuiledificiorisultaoccupato.
Collocazione:sceglieredalmenatendinalacollocazionedelledificiorispettoallacitt.
Tipodicopertura:sceglieredalmenatendinaselacoperturapianaoppureafalde
Superficiepianadellacopertura:indicarelasuperficiedellacoperturapiana.
SuperficieutileinclinataSUDESTOVESTNORD:indicarelasuperficieutiledellevariefalde
checostituisconoiltetto.
Superficilocaliinterratiriscaldati:indicarelasuperficieinpiantadieventualilocaliriscaldatial
pianointerrato.
SuperficidisperdentiNORDSUDOVESTEST:indicarelasuperficieesternadelleparetiinbase
allorientamentoalnettodellefinestre(sottrarrelasuperficiedelforofinestra).
SuperficivetrateNORDSUDOVESTEST:indicarelasuperficiedellefinestreinbasealrelativo
orientamento(considerarelasuperficiedelforofinestra).
Superfici orizzontali balconi NORD SUD OVEST EST: indicare le superfici orizzontali degli
eventualibalconiinbasealrelativoorientamento.
Superfici verso cantina: indicare le superfici disperdenti verso cantina non riscaldata (solaio o
pareteinterna)
Superficiversosottotetto:indicarelesuperficidisperdentiversocantinanonriscaldata(solaioo
pareteinterna)
Superficiversovanoscala:indicarelesuperficidisperdentiversocantinanonriscaldata(solaioo
pareteinterna)

2.cInvolucrotrasparente
Questapartedellatabellapermettedicaratterizzareicomponentifinestrati.
Perciascuntipodifinestrasirichiedediprecisare:
Quantit: precisare il numero di serramenti che presentano le medesime caratteristiche e
dimensioni
n.ante:indicareilnumerodiantedelserramento
Dimensioni: indicare la dimensione della finestra, considerando la superficie del forofinestra
dallesterno
10

Superficievetro:indicarelasuperficievetratadellafinestra(escludendoiltelaio)
Spessorilastrevetrate:indicarelospessoredellapartevetratadallesternoallinternoseparando
isingolivalorisecondoilseguenteschema:vetroesternocameradariavetrointermedio
cameradariavetrointerno.

Figura 6 - Caratterizzazione delle finestre

Adesempio:
- vetrotriplostratificato5/6125125
- vetrocamera6155
Spessorefinestra:indicarelospessoredeltelaiocomedafigura7

Legenda
1telaiofisso
2telaiomobile
3vetrata(singola
omultipla)
4interno
5esterno

Figura 7 - Indicazione spessore telaio

Figura 8 - Esempio di finestra doppia

Orientamento:sceglieredalmenatendinalorientamentodellafinestra(nord,sud,ovest,est),
oppurenelcasodilucernarioveluxinserirevoceorizzontale/inclinata
Tipodiserramento:precisaresesitrattadifinestrasingolaoppuredoppia.Perfinestradoppiasi
intendeunserramentoconduetelaiaccoppiati,secondoilmodelloinfigura8.
Tipo di telaio: scegliere dal men a tendina il materiale del telaio (legno, metallico con taglio
termico,metallicosenzatagliotermico,PVC,poliuretano,metallo+legno,telaioisolato)
Tipodivetro:sceglieredalmenatendinailtipodivetro(singolonormale,vetrocamera,vetro
camerabassoemissivo,vetrocamerastratificato,vetrocamerastratificatobassoemissivo,vetro
triplo,vetrotriplobassoemissivo)
11

Gasnellintercapedine:indicaresenellintercapedinepresenteariaoppuregas.
Tipologia schermatura interna: scegliere da men a tendina il tipo di schermatura interna (se
presente)
Tipologiadischermaturaesterna:sceglieredamenatendinailtipodischermaturaesterna(se
presente)

Parte3Caratteristichedellimpianto
3.aCaratteristichedellimpianto
Questaparteraccoglieleprincipalicaratteristichedellimpiantodiriscaldamento.

Figura 9 - Foglio Excel: parte 3.a

Latabellarichiedediinserire:

Autonomo/Centralizzato:sceglierenelmenatendinalatipologiadiimpiantoaserviziodella
propriaabitazione.

Contabilizzazione: nel caso di impianto centralizzato indicare se esista o meno una


contabilizzazionedelcalorepersingoloutente

Elementi scaldanti: scegliere il tipo di corpi scaldanti tra le voci nel men a tendina
(termoconvettori,radiatori,ventilconvettoriepannelliradianti)

Circuito di distribuzione: specificare se vengano utilizzate colonne montanti per la


movimentazionedellacqua,oppureanelloperpianoetc

Tipodiregolazione:sceglieredamenatendinailtipodiregolazioneconcuipossibilegestire
limpianto;lasceltatra(termostatocaldaia,sondaesterna,soloambiente,ambiente+sonda
esterna,termostatodizona,termostatodizona+sondaesterna).

Tipo caldaia e anno di installazione: nella prima cella specificare a che tipo di caldaia si fa
riferimentoinbaseallevocidisponibilinelmenatendina.

Combustibile: scegliere dal men a tendina se viene utilizzato, Gas metano, GPL, biomasse,
oppuregasolio.

Potenzacaldaia:inkWildatoreperibilesulmanualedimanutenzione(percaldaieautonome)
oppure presso lamministratore (impianto centralizzato). Nel caso di impianto centralizzato,
valutarelapotenzanecessariaalproprioappartamentocalcolandolamediapesatainbaseal
volumelordodellappartamentoinrelazionealvolumelordodellinteroedificioriscaldatodal
medesimoimpianto.
12

Rendimento caldaia (presunto): reperibile come il dato al punto precedente. Da indicare il


valoreinpercentuale(%).Nellacellaafiancosceglieredalmenatendinailtipodigeneratore.

Periododiriscaldamento:specificarelintervalloditempo(numerodiore)enellasecondacella
(colonnaK)lintervallodimesi(es.15Ottobre15Aprile)incuiilriscaldamentoinfunzione.

Temperaturamediamantenutanellabitazione:occorreindicarelatemperaturanellalloggio.

3.bDettaglidellimpianto
Questaparteprevedelinserimentodialcunidatinecessariallacompilazionedellaparterelativa
allimpiantonelsoftwareDocet.

Figura 10 - Foglio Excel: parte 3.b

Occorreprecisare:

Annodirealizzazionedellimpianto:daindicarenelcasoincuilimpiantodidistribuzionesia
statoinstallatoinunmomentodiversodalgeneratoreattuale.

Produzione ACS (Acqua Calda Sanitaria): scegliere dal men a tendina se la produzione
dellacqua calda sanitaria effettuata dalla caldaia combinata oppure da un generatore
separato.

Ubicazione generatore: scegliere dal men a tendina se il generatore esterno oppure


collocatoallinternodellambienteriscaldato.

N.corpiscaldanti:indicareilnumerodielementiscaldantipresentinellappartamento.

Parte4StratigrafiaparetieTrasmittanze

Figura 11 - Foglio Excel: Parte 4

Questa parte riassume alcuni dati sulle trasmittanze, espresse in W/m2K, degli elementi
dellinvolucro; i campi vengono inseriti in automatico in base ai calcoli effettuati dalla maschera
sottostante,dovedevonoessereinseritelestratigrafiedeivarielementidiinvolucro.Andrinvece
compilatalunicacellainazzurroconidatidi trasmittanzadeicomponentifinestrati(ivalori,se
disponibili,sidesumonoinbasealleschedetecnichefornitedalcostruttore).
Levocidellaparte4comprendono:

13

Trasmittanzaparetiopache:dcontodellecaratteristicheisolantidelleparetiopacheesterne.
Sipuaggiungerevicinoaivaloriundisegnoschematicodellastratigrafia.

Trasmittanzasolai:forniscelacapacitdisolamentodeltetto.Sipuaggiungerevicinoaivalori
undisegnoschematicodellastratigrafia.

Trasmittanzapavimenti:forniscelacapacitdisolamentodelsistemapavimentoacontattocol
terreno,conlocalinonriscaldati,o,incasodiporticati,acontattoconlaria.Sipuaggiungere
vicinoaivaloriundisegnoschematicodellastratigrafia.

Trasmittanzacomponentifinestrati:unicacasellachedacompilareamano.Idatirelativialla
trasmittanzadeicomponentifinestratisipossonoreperiredirettamentedalfornitore,oppure
calcolare,unavoltanotelecaratteristichecostruttive.

Calcolodelletrasmittanze
Le trasmittanze vengono calcolate attraverso le maschere presenti nella parte inferiore della
scheda,chedevonoesserecompilateinserendolastratigrafiadeivaricomponentidellinvolucro
indicandoimaterialielerelativeconducibilittermiche.
Vi sono tre maschere, ciascuna dedicata allanalisi termoigrometrica di una singola categoria di
struttureopacheedinparticolare:

pareteesterna;

solaio;

pavimento

Figura 12 - Foglio Excel: parte 4 Calcolo della trasmittanza

Comeintuttelealtrepartidelfile,vannocompilateunicamentelecelleinazzurro(peresempio,
dovesiriportalindicazionepareteverticaledovrebbeessereriportataunabrevedescrizionedella
parete).
Perquantoriguardailcoefficienteliminareinternoedesterno,sonostatiattribuitididefaultivalori
degli elementi di parete e solaio confinanti con ambiente esterno. Nel caso si volessero inserire
tipologie differenti, come ad esempio solaio confinante con sottotetto o cantina, si possono
scegliereivaloririportatinellatabellapresentenelfoglioAltridati.
Nelcasosivolesseroinserirealtretipologiediparete,possibileselezionarelerighecorrispondenti
adunatipologiaecopiarlenellapartepiinbasso.
Inlineadimassimasifariferimentoadunasolatipologiadipareteesterna,disolaiepavimento.

14

Figura 13 - Tabella coefficienti liminari

Noteperlacompilazione:

Sotto la colonna Strato (colonna B), andranno inseriti i nomi dei materiali componenti la
struttura opaca dallinterno allesterno dellabitazione. Bisogna prestare attenzione ai
coefficientiliminaridainserire,inquantoessivarianoinbasealtipodielementoconsiderato,
allambiente confinante e alla direzione del flusso termico. I valori di riferimento sono
disponibiliinunatabellanelfoglioAltridati

Nellacolonnaafiancodellaprecedente(colonnaC),incorrispondenzadiciascunmateriale,
andranno inseriti gli spessori in metri (porre particolare attenzione alle unit di misura:
riportareundatoincmanzichinmetricomportaunerroredistimadellatrasmittanzadiordini
digrandezza!).

Nellacolonnasuccessivaallaprecedente(colonnaD)vainseritalaconduttivitdeivarimateriali
inW/mK.Nellamascheracompaionoancheicoefficientiliminari:nonintrodurrenellacolonna
delleconduttivitalcunvalorerelativoaicoefficientiliminari,inquantogiinseritididefault.

NellultimacolonnaE)sirichiedediinserireivaloridipermeabilitalvapore,moltiplicatiper
1012.Esempio:Permeabilit=18*1012kg/(msPa),inserirenellacellasolo18.

Nella cartella altri dati sono inserite diverse tabelle dalle quali possibile desumere valori di
defaultperivarimateriali,siainterminidiconduttivittermica,siadipermeabilitalvapore.
Nella maschera stato inserito un numero di righe che pu essere superiore agli strati
dellelementoanalizzato:importantissimoNONeliminarenessunacella,malerigheinutilizzate
devonoesserelasciateconivalorididefault:

spessorestrato:0;

conducibilit:1;

permeabilitalvapore:1.

Per la verifica della condensa, occorre che ciascuno strato sia caratterizzato da una resistenza
termica non superiore a 0.25 m2K/W. Nel caso si avesse uno o pi strati caratterizzati da una
resistenza termica superiore, necessario suddividere lo strato in un numero opportunamente
sceltodisottostratiperrispettareilvalorelimite.
Nelcasofossenecessarioaumentareilnumerodirigheperinseriretuttiisottostrati,utilizzareil
comandodiExcelinseriscirighe,ametdellatabellaecopiarelultimarigapreesistenteprima
diquelleinserite,suquellenuove.
DallacolonnaFallacolonnaJvengonoeseguitiicalcoliedinparticolare:

colonnaF:resistenzaalvaporediognistrato(nellacellaevidenziatainrosa,nevienecalcolata
lasomma);
15

colonna G: somma progressiva delle resistenze al vapore onde confrontare risultati con la
sommadellaprecedentecolonna;

colonnaH:calcolodellaresistenzatermicadiognistrato(nellacellaevidenziatainrosa,ne
vienecalcolatalasomma);

colonna I: somma progressiva delle resistenze termiche onde confrontare i risultati con la
sommadellaprecedentecolonna;

colonnaJ:calcolodellospessoredariaequivalenteallostratodimaterialeconsiderato.

Devonoessereconsiderati:

Lapareteconfinanteconlesterno

Ilsolaiocheseparailvolumeriscaldatoconlesternooconambientinonriscaldati(nelcaso
indicarelatemperaturadellambienteoprecisarelambienteconfinantenelleosservazioni).

Ilpavimentodaconsiderarecontroterraoacontattoconlariaesternaolocalinonriscaldati
(nel caso indicare la temperatura dellambiente o precisare lambiente confinante nelle
osservazioni).

Verificadellacondensazioneinterstiziale
Lamascherapermettedieffettuarelaverificadiformazionedellacondensainterstiziale.Occorre
inserirenellecaselleinazzurrolatemperaturamediamensiledelmesepresocomeriferimento(ad
esempio,comeindicato,gennaio)edellapressionedivaporedellariaesterna,chesidesumono
dallecartellePvesternaeTesternadellostessofileexcel.
Devonoessereinseritiivaloricalcolatidellapressionedivaporeesternaedellambienteriscaldato
in base alle condizioni interne e di occupazione. Per il calcolo della pressione di vapore interna
occorrefareriferimentoallacartellaClassiPvinterna.
In relazione alla classe di produzione di vapore in ambiente (Fig.14) ed alla temperatura media
mensiledellariaesterna,silegge,inordinataladifferenzatrapressionedelvaporeinternaesterna
edalPvsipuricavareilvaloredellaPvinterna.

Figura 14 - Classi di produzione del vapore

La tabella calcola in automatico landamento della temperatura allinterno della parete, e le


corrispondentipressionidisaturazione.
Ivalorivengonopoiriportatiinungraficoafiancochepermettediconfrontarelandamentodella
pressionedivaporeedisaturazioneperverificarelasituazionedirischiodicondensazioneomeno.
La maschera si pu copiare e incollare pi volte per effettuare la verifica su base annuale della
rievaporazione della condensa, replicandola per 12 mesi, ma devono essere apportate alcune
modifiche,inparticolareperiperiodidirievaporazionedelvapore.

16

Figura 15 - Verifica di Glaser

Parte5Monitoraggioconsumi
Dopoaverinseritoidatirelativiallecaratteristichegeneralidelsistemaedificioimpianto,sirichiede
di completare questa sezione che permette di riassumere ed elaborare i dati di consumi
precedentementeinseritinellaparte0.
Alcuni calcoli vengono effettuati direttamenteattraverso delle formule preimpostate (casellein
rosa),mentreicampiinazzurrodevonoesserecompletaticonivaloririchiesti.Inparticolare:

Consumielettrici(kWh/giorno):prendeilvaloredellacasellaC36elodivideper365giorni.

Figura 16 - Foglio Excel: Parte 5

Consumidicombustibileriscaldamento(m3/anno)eperACS(AcquaCaldaSanitaria):sefosse
possibile,sarebbeopportunodifferenziareiduecontributidiconsumo.Ingenerepossibilese
sipustimarequalilconsumoneimesiestiviincuinonfunzionailriscaldamento.Daquesto
datosipucalcolareilconsumomensileperACS,esepararlodaquelloperriscaldamentodei
mesiinvernali.Adesempio,seinriferimentoadunannoilconsumoglobaleparia2500m3e
siriesceaseparareilconsumodi4mesi(maggioagosto)paria280m3,vuoldirecheilconsumo
mensile per ACS 280/4= 70 m3 e quello annuale 70 x 12 = 840 m3. Il consumo per il solo
riscaldamentosarpertanto2500840=1660m3.Indicarenellerispettivecaselleiduevaloridi
17

1660 e 840. Verificare la somma che deve essere corrispondente a quanto risulta nella
successivacasellarosa.

Nel caso che nelle fatture venga indicato il consumo in MJ anzich in m3 di combustibile si
consigliadicontrollarebeneildocumentoedicercare,allinternodiesso,ilpoterecalorifico
convenzionale (MJ/m3) (es.: nella bolletta di fornitura del gas metano si trova che il potere
calorificodelcombustibileparia38.81MJ/m3)edeseguire,quindi,laconversione.

Potere calorifico (MJ/m3): riportare il valore, trovato nelle bollette, del potere calorifico
convenzionaledelcombustibileutilizzatoperlaproduzionedienergiatermica.

Consumi elettrici unitari (kWh/m2anno): calcolata in automatico. Questinformazione viene


ricavatadividendoildatodeiconsumielettriciannuiperlasuperficiedellapropriaabitazione.

Consumitermiciunitaririsc.(kWh/m2anno):calcolatainautomaticosescorporabiledaiconsumi
totali, come indicato in precedenza. Corrisponde ai consumi di energia termica per il
riscaldamentoriferitaalmetroquadratodellabitazioneanalizzata.Perricavaretaledatosi
partiti dal valore calcolato alla voce Consumi di combustibile riscaldamento(m3/anno)
moltiplicato per il potere calorifico convenzionale riportato nelle bollette, e diviso il valore
ottenutoper3.6eperlasuperficieutilenettadellabitazione.NB:1kWh=3600kJ=3.6MJ

Esempio:
o

Superficieabitazione120m3

consumoannuodimetanoperriscaldamento:1250m3/anno;

poterecalorificoconvenzionale38.81MJ/m3

EnergiainMJannualiconsumati:1250*38.81=48512.5MJ/anno

EnergiainkWhannualiconsumati:48512.5/3.6=13475.7kWh/anno

EnergiainkWhpermetroquadrato:13475.7/120=112.3kWh/m2anno

ConsumitermiciunitariACS(kWh/m2anno):calcolatainautomaticosescorporabiledaiconsumi
totali,comeindicatoinprecedenza.Perricavarequestodatosipartitidalvalorecalcolatoalla
voce Consumi di combustibile ACS (m3/anno), moltiplicato per il potere calorifico
convenzionale,divisoper3.6,divisoperlasuperficiedellabitazione.Verificarechelasomma
deidueterminiE49+E50forniscacomerisultatoE51

Consumiacqua(m3/anno):sirichiededifornireilvaloredeiconsumiannualiperlafornituradi
acquainmetricubi,dellabitazioneanalizzata.Questodatopuesseremoltointeressanteper
rendersicontodiquali sianoilivellidiconsumodellapropriaabitazioneinrelazioneaquelli
medi,datocheilproblemadellosprecodiacquapotabilestaprendendosemprepicampoe
cheilcostorelativopotrebbeaumentareneltempoinmodoimportante.

Parte6ClasseEnergeticadell'Edificio.
Inquestareadelfogliodicalcolovannoinseritiirisultatichesiottengonoutilizzandoilsoftware
Docet o altro software regionale, dal quale si possono ricavare i seguenti indici di prestazione
energeticachequivengonoindicatiinmodogenerico,senzasimbolo,inquantopossonocambiare
nelledicitureregionali:

Fabbisognodienergianetta:energiaspecificadispersadallinvolucro

Fabbisognodienergiaprimaria:energiarichiestaperlaclimatizzazioneinvernale

18

Fabbisognodienergiaprimaria+ACS:energiarichiestaperlaclimatizzazioneinvernale+perla
produzionediacquacaldasanitaria.

EmissionidiCO2

Softwareutilizzato

Classeenergetica:inserirelaclasseenergeticaassociatadelledificio

Figura 17 - Foglio Excel: parte 6

Parte7Possibilitdiinterventoperlariduzionedeiconsumienergetici
Questa parte raccoglie le ipotesi di progetto per il miglioramento delle prestazioni energetiche
dellabitazione.Lostudioprevededuemodalitdiipotesidellintervento.Primaalternativa:
Interventisullinvolucroadesempioposadicappottoesternoosostituzionedegliinfissi;
Interventisugliimpiantiadesempiocambiodellacaldaia,isolamentodelcircuitodidistribuzione.
7. Possibilit di intervento per la riduzione dei consumi energetici

dato significativo (trasmittanza, rendimento)

Alternativa 1: dettaglio degli interventi

(U,m2,eta)

Fabbisogno di energia
netta

Fabbisogno di energia primaria

Miglioramento Superfici opache


nuova trasmittanza
Miglioramento Componenti vetrati
nuova trasmittanza
Intervento su Caldaia
Altro (specificare)
Altro (specificare)
Classe raggiunta interventi complessivi (energia netta)
Classe raggiunta interventi complessivi (energia primaria+ACS)

Alternativa 2: valutazione riduzione consumi forfettaria (da Docet) Indicare con una crocetta gli interventi ipotizzati
Adeguamento
ai valori
Trasmittanza termica Trasmittanza
Trasmittanza termica
Trasmittanza termica
indicati nel
struttura opaca verticale copertura
termica pavimento chiusure trasparenti
Decreto 311/06
100%
85%
75%
Enegia netta raggiunta interventi complessivi [kWh/m2anno]
Enegia primaria+ACS raggiunta interventi complessivi [kWh/m2anno]

Adeguamento
Isolamento distribuzione
rendimento medio
gas
stagionale

classe raggiunta
classe raggiunta

Figura 18 - Foglio Excel: Parte 7

Nellecelle azzurre andranno riportati i risultati ottenuti dal programma utilizzato con le varianti
proposterelativeaquestapartediprogetto.
Siriportanodiseguitolevocidacompilare:

MiglioramentoSuperficiopache:inserirelanuovatrasmittanza,inW/m2K,relativaalprogetto
diisolamentotermicostrutturale.

MiglioramentoComponentivetrati:compilarequestacasellaconlatrasmittanzamigliorata
deicomponentivetratichesisceltodiinstallare.

Inserimentoschermaturesolari:areadellefinestreschermate

InterventosuCaldaia:indicareilnuovorendimento.

InterventosuCircuitoidraulico:indicareilrendimento(relativoallaminordispersionetermica)
oppureindicaregliinterventi(adesempio:contabilizzazionecalore).

19

Classe raggiunta (energia netta e primaria+ACS): con i dati del proprio progetto di
miglioramentodelleprestazionienergetichedelledificio,utilizzarenuovamenteilprogramma
edeterminarelanuovaclasseenergetica.

La seconda alternativa basata sulle modalit utilizzate dal programma Docet per valutare il
miglioramentodellefficienzaenergetica.
InparticolareilriferimentosonoivaloripropostinelDecreto311/2006perilimitiditrasmittanza
deicomponentiopachievetratieperivaloridelrendimentodellimpiantodiriscaldamento.
Sipudeciderelapercentualerelativaalrispettodeilimiti(dal75%al100%)spuntandolacasella
corrispondente.
NellatabellaExceldevonoesserecontrassegnateconunacrocettalecasellecorrispondentialtipo
diobiettivoraggiunto,eriportarelaclasseenergeticaraggiunta.
Parte8Fontirinnovabili

Figura 19 - Foglio Excel: Parte 8

Questa parte permette di quantificare leventuale utilizzo delle fonti rinnovabili delledificio
analizzato.Inparticolaresipossonoinserireidatirelativiaipannellisolariefotovoltaici:

Tipodipannello:sceglieredalmenatendinaecaratteristichedelpannelloinstallato.

Esposizione:sceglieredalmenatendinalorientamentodelpannelloperverificarnelaresa.

N.pannelli:numerodimoduliinstallati.

Superficiesingolopannello:superficiedelsingolomodulo.

Superficietotale:formulaautomaticacherestituiscelasuperficietotaledeipannelli.

Volumediaccumulo:volumediaccumulodellacquacaldariscaldatadaipannellisolari.

kWh/annoprodotti:sepossibileindicareilvaloredellaproduzionedienergiaprodottainun
anno.

Parte9Osservazioni
Alatodelfogliodicalcoloeanchesottoilprospetto8presenteunasezioneincuisipossono
riportarealcuneosservazioni.
Inquestospaziosidovrebberoriportaretuttiqueidatichesiritenganoutilialfinediunamigliore
analisi della situazione termica energetica delledificio considerato (ad esempio, eventuale
presenza di sistemi scaldanti alternativi quali stufette a legna, pompe di calore elettriche, ecc,
oppure presenza di pannelli fotovoltaici, ecc.). che non sono richiesti negli altri campi. Possono
essereancheinseriticommentiespiegazionirelativeaidatiinseritinellealtrepartiditabella,per
unamigliorecomprensione.
Sonostateinseriteinoltrealcunedomandeutiliperlinterpretazionedeirisultati.
20

Inquestapartesipossonoriportareeventualidatiaggiuntivitrattidadocumentiprogettuali,edalle
verifichedellaLegge10/91,seledificiorecente.Inquestocasospecificomoltedelleinformazioni
richiestenelleschede(apartequelladeiconsumieffettivi)sonofacilmentereperibili.Sarebbeutile
intalcasoriportareancheirisultatidellarelazionenonrichiestinelfoglio.

Figura 20 - Foglio Excel: Osservazioni

Dettagliconsumielettrici
Nel foglio sono presenti due tabelle che permettono di comprendere meglio landamento dei
consumielettricidellabitazioneconsiderata.Enecessarioindicareilnumerodiorediutilizzodei
varielettrodomestici.
Inoltrepossibileinserirelevarielampadinecheilluminanogliambienti,precisandosesitrattadi
lampadineabassoconsumoomeno.
Modalitdiconsegnadeirisultati
Una volta compilato il file excel in tutte le sue parti ed eseguito il programma Docet/software
regionale,occorreprocederenelseguentemodo:

salvareilfileexcelnominandolocon:
cognomenomeESFT2015.xls
cognomenomeESFTed2015.xlssoloperilcorsoEdile/Arch

salvare il file del Programma Docet utilizzato per il calcolo della Classe Energetica, nello
stessomodo:
cognomenomeESFT2015.dct
Inviareentrambiifilescosnominatiallindirizzodipostaelettronica:
prestazionienergetiche@gmail.com

21