Sei sulla pagina 1di 6

CLASSIFICAZIONE DELLE ANEMIE

A. RELATIVE
1. Macroglobulinemia
2. Gravidanza
3. Deficienza nutrizionale
4. Splenomegalia

B. ASSOLUTE
1. da diminuita produzione eritrocitaria
a. anomalie dellamplificazione delle cellule staminali
(1) anemia aplastica
(2) anemia displastica
b. disturbi della proliferazione e della differenziazione dei progenitori eritroidi
(1) aplasia eritrocitica pura (eritropenia)
(2) anemia congenita diseritropoietica
(3) anemia da insufficienza renale
(4) anemia da disturbi endocrini
c. disturbi della proliferazione e della maturazione dei progenitori eritroidi
non clonogenici
(1) disturbi della sintesi di DNA (anemie megaloblastiche)
(2) disturbi della sintesi di emoglobina (anemie ipocromiche)
d. meccanismi multipli o sconosciuti
(1) anemia delle malattie croniche
(2) anemia da sostituzione midollare
(3) anemia da deficit nutrizionali

B. ASSOLUTE
1. da diminuita produzione eritrocitaria
c. disturbi della proliferazione e della maturazione dei progenitori eritroidi
non clonogenici
(1) disturbi della sintesi di DNA (anemie megaloblastiche)
(a) deficienza di vitamina B12 (anemia perniciosa ed altre)
(b) deficienza di folati
(c) difetti congeniti o acquisiti del metabolismo purinico e pirimidinico
(anemie refrattarie al trattamento con B12 o folati)
.............................................................................................................................................
per confronto:
IPERTROFIA
aumento del volume delle cellule (parenchimali) di un tessuto od organo
aumentata sintesi di DNA, e poi di RNA e proteine,
nella ipertrofia le cellule sono bloccate in fase premitotica
(blocco in fase G2) aumento del volume cellulare
(quindi: massa cellulare = 2 1 cellula)

B. ASSOLUTE
1. da diminuita produzione eritrocitaria
c. disturbi della proliferazione e della maturazione dei progenitori eritroidi
non clonogenici
(2) disturbi della sintesi di emoglobina (anemie ipocromiche)
(i)

disturbi della sintesi delleme


(a) da carenza di ferro
(b) anemie sideroblastiche

(ii) disturbi della sintesi della globina


talassemie (globinopatie quantitative)

B. ASSOLUTE
2. da aumentata distruzione o perdita di eritrociti
a. da causa intra-globulare (anomalie degli eritrociti)
(1) difetti di membrana
(i) sferocitosi ereditaria
(ii) ellissocitosi ereditaria
(iii) acantocitosi e stomatocitosi ereditaria
(2) deficit enzimatici
(i) deficit di glocosio-6-fosfato deidrogenasi
(ii) deficit di piruvato-chinasi
(iii) porfiria
(3) anomalie della globina (globinopatie qualitative)
(i) anemia falciforme e disturbi correlati
(ii) emoglobine instabili
(iii) emoglobine con bassa affinit per lossigeno
(4) emoglobinuria parossistica notturna

B. ASSOLUTE
2. da aumentata distruzione o perdita di eritrociti
b. da causa extra-globulare (danno eritrocitario esogeno)
(1) meccaniche
(i) da marcia e sport
(ii) da valvulopatie cardiache
(iii) anemia emolitica microangiopatica
(2) fisiche o chimiche
(3) infettive
(4) da anticorpi
(i) da anticorpi caldi
(ii) da anticorpi freddi
(iii) da anticorpi anti-farmaco X-reagenti con
determinanti antigenici eritrocitari
(iv) malattia emolitica alloimmune del neonato
(5) da iperattivit macrofagica (ipersplenismo)
(6) da perdite ematiche (emorragia)