Sei sulla pagina 1di 17

A M I A S.p.A.

PALERMO
BANDO DI GARA

1.00 - Ente appaltante

1.01 - AMIA S.p.A. - Via Pietro Nenni, 28 - 90146 PALERMO Codice Fiscale e

Partita I.V.A. n. 04797190826. Telef. 091-6491111 - Telefax 091-6882410.

2.00 – Tipologia di gara e normativa di riferimento

2.01 - Pubblico incanto, in unico esperimento da esperirsi mediante asta

pubblica secondo le norme e procedure di cui alla L.R. n. 07/02 e succ. mod. ed

integr. e al D.Lgs. n.157/95, così come modificato dal D.Lgs. n.65/00, con

aggiudicazione ai sensi dell'art.23 - I° comma, lettera a) del D. Lgs. n.157/95 e

succ. mod. ed integr. e con l’applicazione di quanto previsto dai commi 1-2-3

dell’art.25 del medesimo D.Lgs.

2.02 - L'asta sarà presieduta dal Legale rappresentante dell'AMIA S.p.A. o suo

delegato.

3.00 - Descrizione, importo del servizio, pagamento

3.01 – Affidamento del servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a

prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata che pervengono

presso la discarica di Bellolampo.

3.02 - Importo a base d’asta €/T 40,00 oltre IVA.

Il finanziamento della spesa necessaria per l’espletamento del servizio avverrà

tramite l'utilizzo di fondi del bilancio societario.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata1
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
3.03 - I pagamenti verranno effettuati con le seguenti modalità: a mezzo bonifico

bancario secondo quanto prescritto dal capitolato tecnico di condizioni.

4.00 - Modalità di esecuzione del servizio e penalità

4.01 – Le modalità di esecuzione del servizio e le relative penalità sono prescritte

nel capitolato tecnico di condizioni.

5.00 – Richiesta di documenti

5.01 - Il Capitolato tecnico di gara può essere acquisito presso il Coordinamento

Area Contratti dell’AMIA S.p.A., Via Pietro Nenni, 28 – Palermo, nei giorni Lunedì-

Mercoledì-Venerdì dalle ore 9,30 alle ore 14,00, anche a mezzo di terze persone,

in modo da garantire l’anonimato, e senza possibilità di pretendere, da parte di

AMIA SpA, la individuazione della ditta richiedente. Potrà, altresì, essere

acquisito, inviando apposita richiesta via fax al n°091/6882410 o via e-mail

all’indirizzo amia.contratti@amianet.it. Lo stesso è visionabile sul sito

www.amianet.it.

6.00 - Presentazione delle offerte

6.01 - Per partecipare all'asta le Ditte concorrenti dovranno far pervenire, in

plico sigillato, a mano o a mezzo raccomandata del servizio postale anche non

Statale, entro e non oltre le ore 09.30 del giorno fissato per la gara, i

documenti di cui al seguente punto 9.00.

6.02 - Il plico deve essere chiuso con ceralacca da apporre su tutti i lembi di

chiusura, anche se preincollati dal fabbricante; sulla ceralacca deve essere

impressa l'impronta di un sigillo a scelta della Ditta partecipante. Tutti i lembi di

chiusura, sigillati come sopra, devono essere controfirmati dal titolare, dal legale

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata2
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
rappresentante o suo procuratore. La ceralacca deve essere apposta in modo

tale che si visualizzino le predette controfirme.

6.03 - Sul plico dovrà inoltre chiaramente apporsi la seguente scritta "Offerta per

la gara del giorno 11.09.2006 relativa all’affidamento del servizio di trattamento

dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera

differenziata che pervengono presso la discarica di Bellolampo".

Sul plico dovrà essere riportata l’intestazione del mittente, completa di indirizzo,

recapito telefonico, fax, codice fiscale e Partita IVA.

In caso di raggruppamento temporaneo d’impresa, sul plico dovranno essere

indicate tutte le Ditte riunite, evidenziando la Ditta mandataria capogruppo, per

ognuna delle quali dovrà essere riportato indirizzo, recapito telefonico, fax, codice

fiscale e Partita IVA.

6.04 - Il plico dovrà essere indirizzato a AMIA S.p.A. Via Pietro Nenni, 28 - 90146

PALERMO.

6.05 - Le offerte dovranno essere redatte in lingua italiana.

6.06 - Il periodo di tempo durante il quale l'offerente è vincolato alla propria

offerta è di 180 giorni decorrenti dalla data di celebrazione della gara.

7.00 - Celebrazione della gara

7.01 - La gara sarà esperita alle ore 10.30 del giorno 11.09.2006 presso la sede

dell'AMIA S.p.A. sita in Palermo Via Pietro Nenni, 28.-

7.02 - Possono presenziare alla celebrazione della gara i rappresentanti di

tutte le Ditte che ne hanno interesse. Hanno, tuttavia, diritto di intervenire, in

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata3
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
ordine alle operazioni di gara, soltanto i legali rappresentanti delle ditte

partecipanti o i relativi procuratori muniti di valida procura.

8.00 – Forma giuridica delle ditte partecipanti

8.01 - Possono partecipare alla gara imprese singole o Imprese appositamente e

temporaneamente raggruppate con le modalità previste dall'art. 11 del D.Lgs. n.

157/95 e succ. mod. ed integr..

L’impresa che partecipa ad un raggruppamento non può concorrere a titolo

individuale. Ciascuna delle imprese riunite deve essere iscritta al Registro Ditte

della C.C.I.A.A., o nel registro delle Commissioni provinciali per l'artigianato,

ovvero nel registro professionale dello Stato di residenza.

9.00 - Elenco dei documenti da presentare

9.01 - Offerta, con la indicazione del ribasso unico percentuale sull'importo a

base di gara, nonchè il prezzo globale del servizio al netto del ribasso offerto,

espresso sia in cifre che in lettere.

Lo sconto offerto non inciderà sull’importo massimo del servizio di €

16.800.000,00 oltre IVA, che, pertanto, rimarrà invariato, ma sull’entità del

servizio stesso.

L’offerta dovrà essere espressa in Euro.

L'offerta deve essere sottoscritta: dal titolare, quando si tratti di ditta individuale;

da uno dei legali rappresentanti quando i tratti di società, da tutti i legali

rappresentanti delle Imprese quando si tratti di raggruppamento temporaneo.

Le Ditte facenti parte del raggruppamento di Imprese devono specificare le parti

del servizio che saranno eseguite dalle singole Imprese e impegnarsi, in caso di

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata4
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
aggiudicazione della gara, a conformarsi alla disciplina prevista dall'art. 11 del

D.Lgs. n.157/95 e succ. mod. ed integr..

L'offerta deve essere inserita, da sola, in busta chiusa, sigillata con ceralacca da

apporre su tutti i lembi di chiusura, anche se preincollati dal fabbricante; la

ceralacca deve portare impresso il sigillo prescelto dalla ditta. Tutti i lembi di

chiusura sigillati come sopra devono essere controfirmati dal titolare, dal legale

rappresentante o suo procuratore.

La ceralacca deve essere apposta in modo tale che si visualizzino le predette

controfirme.

Sulla busta devono essere trascritti la denominazione e la sede della ditta

presentatrice, l'oggetto, il giorno della gara e la dicitura “offerta economica”.

9.02 - Dichiarazione sostitutiva, ai sensi degli artt.46 e 47 del D.P.R. n.445/00,

con le modalità di cui all’art.38 dello stesso decreto, successivamente

verificabile, resa: dal titolare, nel caso di ditta individuale; da uno dei soci, nel

caso di società in nome collettivo; da uno dei soci accomandatari, nel caso di

società in accomandita semplice; da uno dei legali rappresentanti, per tutti gli altri

tipi di società; da uno dei legali rappresentanti di tutte le Imprese quando si tratti

di raggruppamento temporaneo; attestante:

a) inesistenza delle condizioni indicate nella legge 31/05/65 n. 575, nel testo

modificato ed integrato dalla legge 13/09/82 n. 646 e successive modificazioni ed

integrazioni, di non essere cioè intervenuti nei suoi/loro confronti, anche in

relazione ai familiari e persone indicate nella medesima legge, provvedimenti

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata5
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
definitivi di misure di prevenzione e di non avere in corso procedimenti per

l'applicazione di tali misure;

b) inesistenza di procedimento pendente per i reati previsti all'art. 416/bis del

codice penale (associazione di tipo mafioso ex art. 1 legge 13/09/82 n. 646) e di

condanna per taluno di essi;

c) inesistenza di cause di esclusione di cui all'art. 12 del D.Lgs. n.157/95 e succ.

mod. ed integr.;

d) la chiara conoscenza e l'accettazione incondizionata di tutte le clausole del

regolamento di partecipazione alla gara, del bando e del capitolato, e la

remunerabilità del prezzo offerto;

e) l’accettazione di tutte le cause di esclusione dovute a incompletezza,

mancanza o irregolarità di qualsiasi dei documenti richiesti, nonchè

all’inosservanza di qualunque altra delle prescrizioni contenute nel bando di gara

e nel capitolato di condizioni;

f) il codice fiscale e/o la partita I.V.A., il domicilio fiscale e l’ufficio imposte dirette

competente, il N. Posizione I.N.P.S., l’indirizzo e il recapito telefonico della sede

INPS competente, nonchè il N. Posizione INAIL, l’indirizzo e il recapito telefonico

della sede INAIL competente;

g) la capacità finanziaria ed economica idonea a soddisfare gli impegni derivanti

dal servizio, nonchè l'indicazione di un istituto di credito disponibile a rilasciare la

relativa attestazione;

h) di aver preso visione dell’area della piattaforma di Bellolampo (PA) messa a

disposizione da AMIA, presso la quale intende installare l’impianto per il

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata6
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
trattamento dei rifiuti; ovvero ( in alternativa) che l’impianto sarà installato in

luogo a ciò deputato ubicato nel territorio del comune di Palermo.

i) che lo Statuto presentato in copia, di cui al punto 9.06 del presente bando, è

l’ultima versione, attualmente vigente.

l) le coordinate bancarie al fine di effettuare le operazioni di bonifico.

m) la conoscenza di quanto previsto dall’art. 20 punto c) e punto e) della

L.675/96, che autorizza la diffusione dei dati personali in caso di applicazione di

normativa comunitaria.

n) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili

ai sensi della legge n.68/99 (per le imprese che occupano più di 35 dipendenti

oppure da 15 a 35 dipendenti, qualora abbiano effettuato nuove assunzioni dopo il

18 gennaio 2000) e che l’ufficio competente al rilascio della relativa attestazione è

(indicare l’ufficio, il recapito, il n. di telefono e il n. di fax), ovvero che l’impresa non

è tenuta al rispetto delle norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili.

N.B.: per i requisiti di cui alle lett. a), b), f) ed n) i concorrenti stranieri si

atterranno alle rispettive discipline nazionali, indicando le eventuali idonee

certificazioni rilasciate dallo Stato di appartenenza.

Inoltre, relativamente alle predette lettere a), b) e c), la relativa dichiarazione va

resa anche da tutti i soci, nel caso di s.n.c.; da tutti i soci accomandatari, nel caso

di s.a.s.; da tutti i legali rappresentanti, per tutti gli altri tipi di società; da tutti i

legali rappresentanti di tutte le Imprese quando si tratti di raggruppamento

temporaneo.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata7
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
9.03 - Procura originale o copia autenticata, nel caso in cui l'offerta sia sottoscritta

da procuratore.

9.04 - Certificato di iscrizione al Registro Ditte della C.C.I.A.A., o sua copia

autenticata, di data non anteriore a 6 mesi, dal quale risulti che la Ditta non si

trovi in stato di cessazione di attività e recante la dicitura: “Nulla osta ai fini

dell’art. 10 legge 31 maggio 1965 n. 575 e succ. mod, in base al collegamento

telematico con il sistema informativo della Prefettura di Roma”.

Il certificato dovrà riportare, altresì, l’attestazione che la ditta negli ultimi cinque

anni non risulta in stato di fallimento, concordato preventivo o di amministrazione

controllata.

I concorrenti stranieri devono presentare idonea certificazione rilasciata dallo

Stato di appartenenza.

9.05 - In sostituzione del certificato richiesto potrà essere prodotta dichiarazione

sostitutiva, resa ai sensi dell’art.46 del D.P.R. n.445/00, con le modalità di cui

all’art.38 dello stesso decreto.

9.06 - Le società dovranno produrre, inoltre, copia dello Statuto vigente,

nell’ultima versione.

9.07 - Attestazione di deposito cauzionale provvisorio pari a € 336.000,00, da

costituire nelle forme di cui all'art.1 della legge n° 348 del 10/6/82, e successive

modifiche ed integrazioni.

Il deposito cauzionale dovrà contenere le seguenti clausole:

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata8
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
 “La garanzia sarà valida fino a svincolo da parte dell’AMIA S.p.A.

indipendentemente dall'eventuale indicazione di scadenza ed anche se la Ditta

dovesse rendersi morosa nel pagamento di eventuali supplementi di premio”.

 “Qualora il contraente non facesse fronte agli impegni assunti con la

presente garanzia, il fidejussore si impegna fin d’ora a versare, a semplice

richiesta scritta dell’AMIA S.p.A., mediante lettera raccomandata A.R., entro il

termine massimo di 30 gg. dalla stessa, l’importo dovuto al titolo sopra indicato,

senza riserva od eccezione alcuna, restando inteso che, ai sensi dell’art.1944

C.C., il fidejussore non godrà del beneficio della preventiva escussione del

contraente”.

Tali clausole qualora previste fra quelle delle condizioni generali, o comunque

prestampate sul modello di fidejussione presentato, dovranno essere poste in

evidenza al fine della rapida verificabilità in sede di gara.

Il deposito cauzionale della ditta che avrà fatto l’offerta avente il maggior ribasso

dovrà essere tramutato, per un importo pari a € 840.000,00, in definitivo, con

l’apposizione delle clausole sopra indicate.

La suddetta somma resterà infruttifera e vincolata per tutta la durata del servizio e

sarà restituita entro sessanta giorni dalla fine della stessa, sempreché siano stati

assolti tutti gli impegni contrattuali.

Il deposito cauzionale provvisorio sarà restituito alle altre ditte partecipanti, entro

30 giorni dalla definitiva aggiudicazione della gara.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata9
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
9.08 - Copia di presentazione dell’istanza, necessaria all’ottenimento delle

autorizzazioni relative alla costruzione e all’esercizio dell’impianto nel luogo

prescelto.

9.09 - Copia del progetto annesso alla predetta istanza, timbrata e sottoscritta dal

Legale Rappresentante; dalla relazione tecnica del progetto deve evincersi il

processo adottato, i materiali ottenuti e la loro validità, ai sensi della normativa

vigente, per gli scopi del servizio indicati all’art. 1 del capitolato tecnico.

9.10 - Documento informativo indicante lo stato di avanzamento dell’iter

autorizzativo avviato, in data quanto più prossima a quella di celebrazione della

gara, e comunque non antecedente il 31/08/2006.

Gli elaborati progettuali potranno essere eventualmente corredati da depliants o

altro materiale illustrativo di corrente divulgazione.

9.11 – Certificato di iscrizione alla C.C.I.I.A. per la categoria 6C (Albo Smaltitori)

classe b) necessaria alla gestione dell’impianto. In sostituzione del certificato

richiesto potrà essere prodotta dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi dell’art. 46

del D.P.R. n. 445/00, con le modalità di cui all’art. 38 dello stesso decreto.

9.12 - Copia conforme all’originale della certificazione di qualità UNI EN ISO

9001:2000 avente in oggetto almeno la gestione di impianti per il trattamento di

rifiuti.

Si precisa che le certificazioni di cui ai superiori art. 9.11 e 9.12:

• in caso di ATI di tipo verticale, dovranno

obbligatoriamente essere possedute dalla ditta in concreto designata

ad eseguire il servizio di trattamento dei rifiuti;

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
10
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
• in caso di ATI di tipo orizzontale, dovranno

obbligatoriamente essere possedute da almeno una delle ditte

costituenti il raggruppamento stesso, in concreto designate ad eseguire

il servizio di trattamento dei rifiuti.

9.13 – Esperienza di gestione di impianti di trattamento RSU, aventi

caratteristiche similari a quelle dell’impianto proposto per la fornitura del servizio

in oggetto e di potenzialità almeno pari a 60.000 tonn./anno, da dimostrare con

adeguata documentazione da produrre in sede di gara.

9.14 – Certificazione attestante la qualità del materiale di ricoprimento ottenuto da

processo di trattamento e la sua idoneità all’uso previsto.

N.B.: La documentazione di cui ai punti 9.08, 9.09, 9.10, 9.13 e 9.14 dovrà essere

prodotta, in duplice copia.

10.00 - Modalità e prescrizioni di gara

10.01 - Il recapito del plico contenente i documenti per la partecipazione alla

gara in oggetto rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi

motivo, anche di forza maggiore, lo stesso non giunga a destinazione entro il

termine perentorio assegnato per la ricezione dell'offerta.

10.02 - Saranno esclusi dalla gara i plichi e le offerte privi della chiusura in

ceralacca e della controfirma su tutti i lembi di chiusura, anche se preincollati,

nonché i plichi e le offerte che, pur se forniti della chiusura in ceralacca, non

rechino sulla stessa l'impronta del sigillo prescelto.

10.03 - Saranno esclusi dalla gara i plichi e le offerte che sulle facciate esterne

non portino le diciture prescritte.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
11
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
10.04 - Trascorso il termine perentorio assegnato per il ricevimento delle offerte

non verrà riconosciuta valida alcuna altra offerta anche se sostitutiva o aggiuntiva

di offerte precedenti.

10.05 – Si procederà alla celebrazione della gara anche nel caso in cui sarà

pervenuta una sola offerta valida.

10.06 - Si farà luogo all'esclusione dalla gara nel caso che manchi, risulti

incompleto o irregolare qualsiasi dei documenti richiesti o non venga osservata

qualunque altra delle prescrizioni contenute nel presente bando.

10.07 - Il concorrente potrà essere escluso dalla procedura di appalto qualora

nell’esercizio della propria attività professionale abbia commesso un errore grave,

accertato, con qualsiasi mezzo di prova, dall’ente appaltante.

10.08 - Dopo la verifica della documentazione richiesta dal presente bando di

gara, propedeutica all’individuazione dell’offerta avente il maggior ribasso, si

procederà all’apertura delle buste contenenti l’offerta economica, comprese

quelle presentate dalle Ditte escluse dalla gara, e ne verrà data lettura.

10.09 - Nel caso in cui una ditta avrà fatto pervenire nel termine assegnato più

offerte senza espressa specificazione che l'una è sostitutiva o aggiuntiva

dell'altra, sarà considerata valida l'offerta più conveniente per l'AMIA S.p.A.

Tali offerte dovranno sottostare a tutte le prescrizioni di cui al punto 9.01.

10.10 - Saranno escluse le offerte:

- alla pari ed in aumento;

- quelle nelle quali non sarà stato indicato il ribasso unico percentuale

sull'importo a base d’asta;

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
12
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
- quelle condizionate o espresse in modo indeterminato o non sottoscritte.

10.11 - Se nell'offerta verranno riscontrate discordanze tra il ribasso unico

percentuale scritto in cifre e quello in lettere, sarà ritenuto valido il valore più

vantaggioso per l'AMIA S.p.A..

10.12 - La gara sarà aggiudicata provvisoriamente all’offerta che presenta il

maggior ribasso.

10.13 - In caso di offerte uguali si procederà a sorteggio immediato.

10.14 – L’individuazione dell'offerta avente il maggior ribasso avverrà anche nel

caso in cui sarà rimasta in gara una sola offerta valida.

10.15 - Il seggio di gara, data lettura delle offerte economiche, procederà, ai sensi

dell’art.25 del D.Lgs. 157/95 e succ. mod. ed integr., al calcolo della soglia di

anomalia, determinata dalla media aritmetica dei ribassi delle offerte ammesse,

incrementata di 1/5 e stilerà la graduatoria provvisoria di gara, precisando le

offerte presuntivamente anomale.

10.16 - Qualora fossero prodotti documenti in lingua diversa dall’italiana, gli stessi

devono essere accompagnati dalla relativa traduzione asseverata nelle forme di

legge.

11.00 – Verifiche ed adempimenti in capo alla ditta provvisoriamente

aggiudicataria

11.01 - La Ditta che avrà offerto il maggior ribasso resterà vincolata fin dal

momento della celebrazione della gara ed in pendenza:

a) del rilascio dell'attestazione di cui al D.P.R. n.252/98, ove prevista;

b) dell'adozione del provvedimento di aggiudicazione.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
13
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
Inoltre, la predetta ditta dovrà far pervenire, entro il termine perentorio di 30 gg.

dalla data di ricezione della richiesta aziendale, la seguente documentazione:

• Documenti originali in luogo dei quali, in sede di partecipazione alla gara, è

stata prodotta dichiarazione temporanea sostitutiva ed ogni altro

documento eventualmente richiesto;

• Precisazioni in merito agli elementi costitutivi della propria offerta, qualora

quest’ultima fosse stata individuata come offerta presuntivamente anomala;

• Modello GAP, da restituire regolarmente compilato e firmato, che sarà

inoltrato a cura del Coordinamento Area Contratti di questa Società.

Il recapito del plico, contenente i suddetti documenti, potrà avvenire a mano o a

mezzo raccomandata del servizio postale, anche non statale, al medesimo

indirizzo indicato al punto 6.04 del presente bando e rimane ad esclusivo rischio

del mittente ove, per qualsiasi motivo, anche di forza maggiore, lo stesso non

giunga a destinazione entro il termine perentorio sopra indicato.

E' facoltà dell’AMIA S.p.A., ai sensi della lettera f) dell'art. 14 del D.Lgs. n.157/95

e succ. mod. ed integr.., di accertare direttamente o attraverso un organismo

ufficiale competente, la capacità produttiva, di studio e di ricerca della Ditta

concorrente, nonchè le misure usate da quest'ultima per controllare la qualità.

11.02 - Non si procederà all'aggiudicazione definitiva in favore della ditta

provvisoriamente aggiudicataria:

a) Se trascorso il termine dei 30 giorni la stessa non avrà

provveduto alla presentazione della documentazione

richiesta.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
14
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
b) Se dagli accertamenti di cui al DPR 445/00 risulteranno in

tutto o in parte non veritiere le dichiarazioni di cui all’art.

9.02 del presente bando.

c) Se dagli accertamenti di cui al D.P.R. n.252/98 risulterà che

la ditta che ha offerto il maggior ribasso non abbia i

requisiti per l'esecuzione del servizio.

Nei predetti casi a), b) e c) l'AMIA S.p.A. potrà procedere alla revoca

dell’aggiudicazione provvisoria e, fatta salva la richiesta del maggiore danno,

provvederà al contestuale incameramento, a titolo di penale per responsabilità

precontrattuale, del deposito cauzionale provvisorio.

Inoltre, non si procederà all’aggiudicazione definitiva qualora le giustificazioni

addotte per la formulazione dell’offerta, risultata anomala, non dovessero essere

accettate. In tal caso l’AMIA S.p.A. procederà all’esclusione dell’offerta risultata

anomala, ne darà adeguata motivazione alla Ditta interessata e provvederà allo

scorrimento della graduatoria provvisoria di gara, fino all’individuazione

dell’offerta congrua.

Qualora si verificassero una o più evenienze dei casi sopra descritti, l’AMIA potrà

determinare l’aggiudicazione provvisoria in favore della ditta concorrente che

immediatamente segue nella graduatoria di aggiudicazione provvisoria. Per

quest’ultima si procederà alle verifiche già previste per la ditta provvisoriamente

aggiudicataria ed individuate nel presente bando. Inoltre, risultano obbligatori gli

adempimenti in capo alla stessa fino al termine previsto all’art. 6.06 del presente

bando.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
15
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
12.00 - Altre Informazioni

12.01 - Il verbale di gara terrà luogo del contratto.

12.02 - Restano a carico dell’aggiudicataria tutte le spese relative alla

celebrazione della gara e l’AMIA S.p.A. avrà diritto al rimborso di quanto

anticiperà delle stesse.

12.03 - In caso di qualsiasi inadempienza contrattuale verificatasi nell'esecuzione

del servizio, l'AMIA S.p.A. potrà procedere alla risoluzione del contratto.

12.04 - L'AMIA S.p.A. si riserva di disporre, in autotutela con provvedimento

motivato, ove ne ricorra la necessità, la riapertura della gara già conclusa e

l'eventuale ripetizione delle operazioni di essa.

12.05 - In esecuzione a quanto previsto dal 1° comma dell’art. 3 della legge n.

359 dell’8/08/92, non sarà applicata la revisione dei prezzi per la fornitura oggetto

della gara.

12.06 - Il servizio potrà aumentare o diminuire, rispetto all’importo massimo

previsto, in misura non superiore al 20% (venti percento). La richiesta di

variazione potrà essere inoltrata entro 6 (sei) mesi dall’ultimo servizio espletato.

12.07 - Per quant'altro non previsto nel presente bando varranno le norme di

legge in materia.

12.08 - Tutte le comunicazioni ufficiali avranno luogo mediante raccomandata A/R

o trasmissione fax; in questo ultimo caso si indica per adempimento il termine di

volta in volta riportato nella relativa comunicazione, decorrente dalla data di

ricezione della stessa, quale attestata dalla ricevuta del fax.

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
16
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.
12.09 - I dati raccolti saranno trattati, ai sensi del D.Lgs. del 30/06/03 n.196

(Legge sulla privacy) esclusivamente per fini istituzionali e, nei limiti di legge,

nell’ambito della presente gara.

12.10 - Il Capitolato tecnico di Condizioni è parte integrante del presente bando di

gara.

12.12 - Ulteriori informazioni potranno essere richieste, rispettivamente:

- quelle di ordine amministrativo al Coordinamento Area Contratti, sito in Via

Pietro Nenni, 24 PALERMO, tramite il Dott. Giuseppe Fontana Tel.091/6491338,

oppure tramite i responsabili dell’Ufficio Contratti, tel. 091/6491342 - tel.

091/6491801;

- quelle tecniche relative al servizio al Dipartimento S.Q.S, sito in Via Pietro

Nenni, 28 PALERMO, tramite l’Ing. Aldo Serraino Tel. 091/6491705.

12.13 - Il Formulario di cui al Regolamento (CE) n.1564/2005 è stato inviato in

data 21.07.2006 all’Ufficio delle Pubblicazioni ufficiali della Comunità Europea e

ricevuto dal medesimo Ufficio in data 21.07.2006.

IL PRESIDENTE
(Dott. Vincenzo Galioto)

Servizio di trattamento dei rifiuti tal quali e dei rifiuti a prevalente matrice organica raccolti in maniera differenziata
17
che pervengono presso la discarica di Bellolampo.