Sei sulla pagina 1di 2

Decadentismo Definizione WIKIPEDIA:

Con il termine decadentismo si intende un movimento artistico e letterario sviluppatosi in Europa,


a partire dalla seconda met dell'Ottocento fino agli inizi del Novecento, che si contrappone
diametralmente alla razionalit del positivismo scientifico e del naturalismo.
Il crollo del Positivismo WIKIPEDIA:
Il positivismo, movimento dedito al progresso e alla ricerca scientifica, si era rivelato
sostanzialmente incapace di dare risposte soddisfacenti all'uomo nelle sue esigenze estetiche e di
gusto, essendo le scoperte scientifiche "sentite" da molti quasi come un segno di limitazione.
L'uomo tende infatti ad interrogarsi su di s, sui suoi bisogni, sui suoi desideri, assai pi di quanto
si occupi della realt fisica o naturale, perch incapaci di coinvolgere pi di tanto sentimenti e
aspirazioni. Gli interrogativi degli uomini in generale, concernenti pi il loro mondo e i loro prodotti
che la realt extra-umana, percepiscono la scienza come relativamente estranea ai loro bisogni.
Infatti, tutte le risposte (tra cui esistenziali) che l'uomo cercava attraverso la scienza non furono
trovate o risultarono poco convincenti. La scienza dovette ammettere i suoi limiti, come per i
fenomeni naturali, che non era propriamente in grado di spiegare, ma solamente di classificare e
categorizzare. Inoltre le nuove teorie, come quella della fisica quantistica (principio di
indeterminazione di Heisenberg) ammisero la casualit, la probabilit e l'improbabilit,
la definizione matematica e l'inesattezza come realt di cui prendere coscienza. Inoltre
la relativit di Einstein rivoluzion la fisica tradizionale mostrando come i fenomeni siano basati su
indeterminatezza e relativit, dipendendo dal luogo in cui ci si trova, dalla velocit e dalla direzione
del movimento. La ragione e la scienza apparvero insufficienti: la loro logica, fredda e distaccata,
le loro spiegazioni lasciavano insoddisfatte le domande pi pressanti e le istanze fondamentali
dello spirito.
Decadentismo YAHOO:
Per Decadentismo si intende un movimento artistico e letterario sviluppatosi in Europa, a partire
dalla seconda met dell'Ottocento fino agli inizi del XX secolo, che si contrappone alla razionalit
della scienza. Negli ultimi decenni dell'Ottocento prende avvio in Francia, e si diffonde poi in
Europa, il movimento letterario del Decadentismo. Gli scrittori di questa tendenza vennero
inizialmente definiti decadenti in senso dispregiativo, perch negavano i valori morali correnti,
sostenendo che l'unica preoccupazione dell'arte dovesse essere di natura esclusivamente
estetica. L'estetismo il culto della bellezza in s. In Italia i maggiori rappresentanti del
Decadentismo sono D'Annunzio e Pascoli. Nelle poesie di D'Annunzio infatti si pu notare la sua
idea del futuro, proiettato verso la glorie e bellezza esteriore. Anche Pascoli appartiene a questa
corrente letteraria per la differenza e' che lui d pi importanza alle piccole e semplici cose della
vita. A coloro che facevano parte di questa corrente letteraria fu attribuito il nome di "decadenti"(in
senso dispregiativo, nel senso coloro privi di valori artistici) dai naturalisti. Gli aspetti pi importanti
del Decadentismo sono i poeti che, vengono rappresentati come artisti solitari, capaci di scavare
nell'interiorit umana e nel mistero dell'ignoto. Anche la parola poetica cambia: non si usa pi per
descrivere sentimenti ma, soprattutto, per decifrare sensazioni e per illuminare l'oscuro ,e il tutto
attraverso un linguaggio molto "soggettivo". (esempio mi ricordo che D'Annunzio utilizz il termine
"verdura" per indicare la vegetazione).