Sei sulla pagina 1di 9

Con la ricorrenza

del primo maggio,


Libert si ferma e torna
in edicola domenica 3

Cronaca

Lasciato dalla fidanzata


si vendica danneggiando
due autovetture
A pagina cinque

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
venerd 1 maggio 2015 Anno XXVIIi N. 101 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Politica. Il 6 maggio riunione a Palermo, c lombra dellispettore

Fondi per la rete fognaria


La guerra del finanziamento

Per il Sindaco i 19 milioni non sono stati perduti


I

osservatorio

l Dirigente Generale del


Dipartimento
regionale
dellAcqua e dei Rifiuti
stato costretto ad emanare
un Decreto con il quale disimputa la somma di altri 19
milioni di euro per interventi
di prevenzione dellinquinamento delle falde idriche del
Sistema fognario, dellarea
metropolitana
siracusana
per il disinquinamento della
costa e per la riutilizzazione
delle acque reflue.

Mancano
i punti
di riferimento
di Salvatore Maiorca

La provincia di Siracusa
priva di eventi che possano
costituire punti di riferimento a livello nazionale
sul piano culturale come su
quello turistico e su quello
economico pi in generale.
Con la sola eccezione delle
rappresentazioni classiche.
Cera, di recente, Ortigia
Festival, che prolungava il
richiamo delle rappresentazioni classiche. Ma finita
con labbandono e con i
debiti. C stato soprattutto
il Premio internazionale
Vittorini.
A pagina nove

A pagina due

cronaca

Scoperto
un chilo
di cocaina
Il

fiuto di Vite, un cane


antidroga appartenente al
nucleo antidroga della polizia di Stato di Catania.
A pagina quattro

EVENTI

Presentata
la festa
di S. Lucia

Presentata ieri mattina la


festa del Patrocinio di santa
Lucia, che si svolge domenica prossima.
A pagina nove

Antiracket, riunione a Siracusa

Tano Grasso
La fiducia
delle vittime

ambiente

Il disastro
dei rifiuti
in Sicilia

di Concetto Alota

Poche settimane fa si
conclusa la visita in Sicilia della Commissione
parlamentare dinchiesta
sui rifiuti.

a presentato il suo libero Mai pi soli, nella sala


convegni di Confindustria. Ed stato anche un momento per fare il punto della situazione sul movimento antiracket in Italia e nella nostra provincia. Tano Grasso,
presidente della Federazione associazioni antiracket.

A pagina tre

A pagina quattro

Favorirono la latitanza
di due fratelli: condannati
Una sentenza di assoluzione per due imputati e di parziale riforma
della condanna a carico
di altre due persone:
con queste risultanze si
concluso il processo
di secondo grado.
A pagina cinque

Cronaca di Siracusa 2
ARS

250 mila euro


per gli stipendi
ai lavoratori
ex Pirelli

Sicilia 1 maggio 2015, venerd

1 maggio 2015, venerd

LArs ha conferma i miei emendamenti grazie ai

quali saranno destinati 650 mila euro a Ortigia e 250


mila euro al pagamento degli stipendi ai lavoratori ex Pirelli - informa il Vicepresidente Vicario della
Seconda commissione legislativa all'ARS, Vincenzo
Vinciullo il quale continua - Due atti dovuti che ho comunque dovuto presentare in Commissione Bilancio:
non si pu abbandonare quel gioiello riconosciuto in
tutto il mondo che Ortigia, cos come non si pote-

Sinaugura la rampa daccesso


alla chiesa di S. Lucia alla Badia

Taglio del nastro per la rampa daccesso a Santa Lucia della Badia
vano lasciare ancora senza stipendio sedici famiglie che
aspettavano questa boccata di ossigeno da oltre un anno".

il sindaco sui 19 mln antinquinamento

Quei soldi
non sono
andati
perduti
I

l Dirigente Generale del Dipartimento


regionale dellAcqua
e dei Rifiuti stato
costretto ad emanare un Decreto con il
quale disimputa la
somma di altri 19 milioni di euro per interventi di prevenzione
dellinquinamento
delle falde idriche del
Sistema
fognario,

dellarea metropolitana siracusana per il


disinquinamento della
costa e per la riutilizzazione delle acque
reflue terzo stralcio.
Il sindaco Garozzo ha
rilasciato la seguente
dichiarazione.
La notizia dei 19
milioni concessi al
Comune per il sistema fognario e che la

Regione, secondo l'onorevole


Vinciullo,
vorrebbe cancellare
destituita di fondamento. Cos come
completamente falso
che la riunione di mercoled prossimo a Palermo, al dipartimento
Acqua e rifiuti, stata
convocata dall'onorevole Vinciullo, il quale
non ha alcun titolo per

Il

sindaco non sa che le Commissioni Legislative dellARS, e in


modo particolare la Commissione
Bilancio, che garantisce il corretto
utilizzo delle risorse regionali e delle risorse europee assegnate alla Sicilia, in qualsiasi momento possono
convocare sia coloro i quali materialmente hanno concesso i contributi quanto coloro i quali, in questo
caso il Comune di Siracusa, li utilizza. Non sa il Sindaco di Siracusa, ha
proseguito lOn. Vinciullo, che ad
una convocazione dellARS non pu
assolutamente sottrarsi n lui n alcun Ufficio periferico ricadente nel
territorio della Regione. Lo dichiarano lOn. Vincenzo Vinciullo, Vice

larcivescovo Salvatore Pappalardo, il parroco della Cattedrale Tito Marino, il presidente di Sicilia Turismo per tutti, Bernadette Lo Bianco, ed il presidente del Lions Club
Siracusa Eurialo, Carmelo Cappuccio.
La struttura si inserisce nellambito delle attivit volte a
promuovere lo sviluppo di un turismo culturale accessibile a
tutti: ringrazio il Lions che ha donato lopera e lassociazione
Sicilia Turismo per tutti per esserci stati accanto in questo
percorso di civilt: lo dichiara lassessore ai Beni culturali,
Francesco Italia.

Il grave disastro
dei rifiuti in Sicilia
Tante criticit
in primis le
mancate bonifiche
e gli interessi sulle
gare dappalto

Nella foto, il sindaco Giancarlo Garozzo.

farlo. Vero invece


che io personalmente e
i tecnici comunali saremo presenti perch
convocati dal dirigente
del dipartimento, con
il quale abbiamo concordato la data dell'incontro e abbiamo convenuto i passaggi da
effettuare per mettere
fine alla vicenda.
Si chiedono le dimis-

sioni mie e della Giunta, ma a dimettersi dovrebbero essere quei


ciarlatani che della
politica hanno fatto un
imbroglio da propinare
ai cittadini. L'onorevole Vinciullo non riesce
ad ammettere neppure
a se stesso che la nostra Amministrazione,
tra mille difficolt,
riuscita a far ripartire

Nella foto, lon. Enzo Vinciullo.

Presidente Vicario della Commissione


Bilancio e Programmazione allARS
ed i Consiglieri Comunali Fabio Alota
e Salvatore Castagnino.
Non sa il Sindaco di Siracusa che ieri
mattina, in maniera garbata, ho comunicato al Segretario Generale del Comune della riunione di giorno 6. Non sa il
Sindaco, ha continuato lOn. Vinciullo,
che fino ad ora non avevo chiesto lintervento dellIspettore e che, dal momento che la mette sul piano della insubordinazione istituzionale, chieder la
nomina di un Ispettore che verifichi sul
corretto utilizzo delle risorse e invier
questa relazione alla Corte dei Conti
per verificare se sono stati commessi
degli abusi.

Cronaca di Siracusa

il caso. Per il procuratore Giordano legislazione debole

la controreplica dellon. vinciullo

Chieder lintervento
di un ispettore
che verifichi il caso

riservata a persone diversamente abili.


Lappuntamento per marted 5 maggio, alle 10, sul posto, dove in
programma anche una conferenza stampa.
Saranno presenti il sindaco, Giancarlo Garozzo, lassessore alle Politiche culturali, Francesco Italia, la soprintendente Beatrice Basile,

Sicilia 3

Ed infine, non sa il Sindaco di Siracusa,


perch nemmeno legge, qual lo stato
dellarte. Lunica cosa che capace di
fare provare a insultare, dimenticando
che la sua maggioranza la stessa che
ha amministrato negli ultimi 5 anni la
citt di Siracusa, basta guardarsi intorno a s e trover i maggiori autorevoli
di quel centrodestra che erano Assessori con Visentin e che ora sono con lui
Presidenti di Consiglio Comunale o
Assessori o suoi sostenitori in Consiglio Comunale. Forse il Sindaco, hanno
concluso Vinciullo, Alota e Castagnino,
non conosce la storia di Siracusa e del
Consiglio Comunale, di cui per, mi
pare di ricordare, faceva parte nel bene
e nel male, nei benefici e nello scialo.

tre opere importanti


che le Amministrazioni di centrodestra
erano riuscite a bloccare. La rete fognaria
della Borgata una di
queste (le altre sono il
parcheggio Mazzanti e
la riqualificazione del
porto) il cui finanziamento non pu essere
cancellato per il semplice fatto che l'opera
stata realizzata per
quasi il 75 per cento e
che gli stati di avanzamento sono stati pagati
alla ditta appaltatrice.
Vero , invece, che la
Regione ha spostato
le somme su un'altra
linea di intervento, ma
questo non vuol dire
che l'opera sia stata
privata dei finanziamenti.
Nel merito, l'appalto stato sottoposto
a variante per i ritrovamenti archeologici
avvenuti nel corso del
lavori. Ci ha comportato una crescita
dei costi di poco superiore al 10 per cento del prezzo iniziale
ma sempre contenuta
nella disponibilit dei
19 milioni. Della questione, discussa negli
incontri avvenuti nei
mesi scorsi alla Regione, come richiesto,
stata informata l'Autorit anticorruzione.

Poche settimane fa si
conclusa la visita in Sicilia della Commissione
parlamentare dinchiesta
sui rifiuti. La delegazione,
guidata dal vice presidente onorevole Stefano Vignaroli, era composta dai
senatori Paolo Arrigoni,
Giuseppe
Compagnone
e Bartolomeo Pepe e dai
deputati Stella Bianchi,
Renata Polverini, Michela
Rostan e Alberto Zolezzi;
nel corso della missione
siciliana i membri della
Commissione hanno approfondito il drammatico
scenario sulla situazione
della gestione dei rifiuti
urbani delle province di
Messina, Siracusa e Ragusa e dei siti dinteresse
nazionale interessati dalle attivit di bonifica. La
Commissione si recata
nelle discariche di Mazzar SantAndrea e di Siculiana, i Sin di Milazzo, di
Gela e di Priolo. Il tema
caldo stato quello delle contaminazioni, a sua,
volta collegato alle relative bonifiche delle aree delle industrie petrolchimiche
e dei vari cementifici, che
occupano diversi chilometri di costa; stato anche
affrontato nel corso delle
audizioni svolte a Siracusa
la drammatica situazione
sulle pesanti conseguenze
di decenni dintensa e selvaggia attivit industriale
ad alto impatto ambien-

Nella foto, nave Rita Br.

tale e sulla salute umana


caratterizzano questa parte del territorio siciliano,
cos come ha rilevato nel
suo intervento il prefetto
di Siracusa, Armando Gradone. Accade anche in altri
siti dinteresse nazionale,
dove le diverse fasi della bonifica hanno sofferto
tempi dintervento inadeguati, con comportamenti a
volte ombrati e non sempre trasparenti. Ne sono
derivate diverse inchieste
della magistratura, che
hanno puntato a definire
le responsabilit non solo
personali, ma anche dei
gruppi industriali in connubio con i politici coinvolti,
come nel caso di Siracusa,
dove spesso, per, le armi
si sono dimostrate inefficaci. Il procuratore della
Repubblica di Siracusa,
Francesco Paolo Giordano,
ha evidenziato la debolezza
dellattuale legislazione,

che contempla il reato di


omessa bonifica come mera
contravvenzione,
dando
pochi poteri dindagine alla
magistratura, e la difficolt
di mettere in campo inchieste giudiziarie adeguate.
La procura di Gela ha illustrato nella sua relazione lo
stato dei tanti procedimenti
penali aperti sul polo della
raffinazione degli idrocarburi. Il quadro emerso nel
corso dellaudizione stato
drammatico. Gli impianti,
secondo il procuratore Lucia Lotti, hanno sofferto
un graduale e sostanziale
abbandono, con un impatto
grave sul territorio, tanto da
far ipotizzare un grave disastro ambientale.
La Procura di Siracusa ha
illustrato le varie inchieste
aperte e che hanno riguardato in modo particolare il
tema delle mancate bonifiche collegate a sua volta
alla salute pubblica. In ge-

nerale la magistratura siciliana ha puntato il dito sulla


frammentazione delle competenze in materia dintervento nei siti contaminati
sia un problema centrale,
accanto alla gi evidenziata difficolt nellintervento
giudiziario.
LAsp di Siracusa, che da
anni conduce studi epidemiologici sulla popolazione residente nelle zone
contaminate, ha confermato, nel corso dellaudizione, la relazione diretta tra
linquinamento dellaria e
delle acque con laumento
dellincidenza di tumori e
malformazioni, fornendo
alla commissione i dati raccolti ed elaborati secondo
criteri scientifici. Rilievo,
questo, che rafforza la necessit di ridurre i tempi
per gli interventi di bonifica, a tutela della salute
della popolazione attuale
e futura. Anche nel corso
di questa missione stata rilevata lassenza di siti
idonei per lo stoccaggio e
lo smaltimento dellamianto, che nei rari casi in cui
smaltito a norma inviato
fuori regione, con aggravio
di spesa e sottrazione di risorse. In Sicilia la presenza
diffusa di amianto continua
a rimanere unemergenza
e, potenzialmente, un problema non risolto, dove
Siracusa al primo posto.
A Gela solo lintervento
della magistratura ha permesso il ritrovamento e la
rimozione di unimportante
quantit di amianto allinterno del Sin. Per quanto
riguarda la gestione dei
rifiuti solidi urbani, si conferma il panorama di frammentazione dei servizi gi
evidenziato nel corso delle
precedenti missioni a Catania, Siracusa, Trapani e Pa-

lermo. Situazione, questa,


determinata da limiti della
programmazione regionale che sembrano produrre
la crisi nella gestione del
ciclo integrato dei rifiuti,
con un ricorso eccessivo
allo strumento dellordinanza sindacale da parte
delle amministrazioni comunali.
La raccolta differenziata
nella zona di Siracusa non
ha ancora raggiunto livelli
minimamente accettabili,
con una media del 7% a
livello provinciale. Mancano o sono inutilizzati,
poi, gli impianti necessari
per avviare una gestione
virtuosa dei rifiuti, come i
siti di compostaggio.
La commissione ha approfondito il tema della
depurazione delle acque,
settore critico del sistema
idrico regionale della Sicilia, gi al centro di due
sentenze della Corte di
giustizia europea e di un
recente parere motivato
della Commissione e oggetto di diversi esposti. In
questo senso importante
che si risolva il nodo legislativo regionale di riordino del Sistema idrico integrato. A Siracusa sulla
gara dappalto delligiene
urbana e quella sulla gestione del servizio idrico
in concessione, dove ultimamente si aggiunta
quella sul verde pubblico,
le polemiche politiche si
sono fatte pi pesanti e
vanno avanti senza sosta
e con lannuncio di tutte
le possibili implicazioni dordine giudiziario;
due fronti caldi, dove si
sono riaccesi a forza i riflettori della magistratura
inquirente a vari livelli;
ma sulla raccolta dei rifiuti, secondo gli esperti,
il provvedimento deve
passare necessariamente,
e al pi presto, dalla ratifica del consiglio comunale
per non rischiare lannullamento, o peggio ancora,
per le tasche dei siracusani
gi fortemente messe a rischio dalle tante richieste
milionarie in cantiere.
Concetto Alota

Cronaca di Siracusa 4

Sicilia 1 maggio 2015, venerd

Tano Grasso: Noi


il lievito della fiducia
delle vittime

a presentato il suo
libero Mai pi soli,
nella sala convegni
di
Confindustria.
Ed stato anche un
momento per fare il
punto della situazione sul movimento
antiracket in Italia
e nella nostra provincia. Tano Grasso,
presidente della Federazione associazioni antiracket, ha
riferito che le associazioni sono il punto di riferimento per
coloro che intendono
denunciare le malefatte, anche se occorre essere molto prudenti. La vittima di
estorsione o di usura
deve fidarsi delle
istituzioni altrimenti
si chiude in se stessa.
Noi, rappresentanti delle associazioni
antiracket, fungiamo
da lievito della fiducia nei confronti delle istituzioni e delle
forze dellordine. In foto, lincontro in Confindustria con Tano Grasso.
Un confronto che
servito a fare il punto te maggiore. Oggi, to sullesigenza di dice - Cos come un ci rispetto alle nosulle battaglie contro antimafia essere in non cedere alle ten- Prefetto, un Questo- stre preferenze alle
il racket e per la sen- sinergia con le isti- tazioni della politica. re non dichiara per urne rinunciando a
sibilizzazione delle tuzioni. Grasso ha Dobbiamo sforzarci chi vota, anche noi pronunciarci anche
vittime a ricorrere anche posto laccen- di essere apartitici dobbiamo censurar- su temi strettamente
sempre pi spesso
alla denuncia.
Grasso ha fatto riferimento al rapporto instaurato con le
forze
dellordine.
Alcuni ci criticano,
affermando che chi
vuole fare antimafia
deve essere allopposizione afferma
l fiuto di Vite, un cane antidroga appartenente al nucleo antidroga della polizia di Sta- Era cos molti deto di Catania, ha permesso di scovare in una
cenni fa, ai tempi di
stufa a legna oltre un chilo di cocaina.
Portella della GineLoperazione stata portata a termine ieri
stra o dellomicidio
mattina ad Augusta dai poliziotti che hanno
di Salvatore Giuliaarrestato il cittadino albanese Avni Kasmi
no, quando anche le
di 48 anni, gi noto alle forze dellordine,
istituzioni spesso si
per detenzione ai fini di spaccio di sostanza
giravano dallaltra
stupefacente. Le indagini sono state avviate
parte. Ma dopo lasdagli uomini della Squadra Mobile Seziosassinio del giudice
ne Antidroga della Questura etnea, i quali
hanno appreso che nei pressi di unazienda
Falcone tutto camagricola, sita ad Augusta, sarebbe stata cubiato
nettamente.
stodita una partita di droga del tipo cocaina.
Noi non possiamo
E scattato, quindi, un predisposto un mirato
essere in opposizioservizio di osservazione, che ha permesso agli
ne alle istituzioni
investigatori di individuare lazienda agricopubbliche, che rapla nella zona periferica di Augusta.
presentano i nostri
I poliziotti sono stati coadiuvati dalluniinterlocutori natut Cinofila della Questura di Catania e da
rali, i nostri alleati.
unit operativa dei Vigli del Fuoco sezione
Lantimafia non pu
di Augusta; hanno proceduto a unaccurata
perquisizione dellabitazione e delle relative
essere definita sogpertinenze dellazienda agricola con unegetto dopposiziostensione di 50 ettari.
ne per definizione,
Il cane poliziotto ha indicato al suo conanche perch oggi
duttore, allinterno del focolare della stufa a
funzionari di Polilegna posta nel vano soggiorno, la presenza
zia, ufficiali militadi stupefacente. Occultato in una intercaperi, giovani pubblici
dine, stato rinvenuto un panetto contenente Il cittadino albanese stato, quindi, arrestaministeri dimostrano
cocaina per un peso complessivo di un chilo to e associato presso il carcere piazza Lanun livello di motivaza di Catania.
e 100 grammi.
zione notevolmen-

La scoperta fatta dai poliziotti ad Augusta

Dentro la stufa a legna


oltre un chilo di cocaina

1 maggio 2015, venerd

politici perch ci
rende pi rigoroso
il rapporto con le
vittime dalle quali
possiamo ottenere la
fiducia.
Inevitabile il riferimento al rapporto
tra associazioni antiracket e mezzi di
comunicazione: La
materia di cui trattiamo notoriamente
prosaica, differente
dalla poesia, ovvero
la rappresentazione
mediatica delluomo che combatte la
mafia come un eroe
solitario, intrepido,
invincibile, odiato da
tutti afferma Tano
Grasso - Noi siamo
lopposto. Dal 1991
dico che lassociazionismo antiracket,
per definizione,
unesperienza
antieroica, eversiva rispetto al paradigma
mediatico che produce la televisione,
il cinema. Le nostre
sono storie prosaiche perch la mafia
prosaica. E un errore
concettuale gravissimo che si compie
quello di considerare
la mafia come atto
clamoroso, la strage, lomicidio deccellenza. Questa
leccezione, perch
la mafia lopposto:
un vivere la quotidianit e la banalit
del male. Contrastare questo paradigma,
per, non facile
perch si punta sulla
poesia per fare audience.
Da queste considerazioni
scaturisce
un paradosso, come
spiega Grasso: Operiamo su un filo: abbiamo, infatti, bisogno che si sappia che
c
lassociazione
antiracket, che funzioni e che produca
dei risultati; per
abbiamo bisogno anche che non si sappia
troppo. Amplificando mediaticamente
la nostra attivit, sar
pi difficile operare
e raccogliere le denunce delle vittime.
Quando il commerciante taglieggiato si
avvicina deve avere
la certezza assoluta
che lassociazione
non strumentalizzer
mai la sua questione.

Sicilia 5

Cronaca di Siracusa

CRONACA.
Per due imputati la riforma
della condanna in meglio,
mentre per
altri due
scattata
la sentenza
di assoluzione
per non avere
commesso
il fatto

Una

sentenza di assoluzione per due imputati e di parziale riforma della condanna


a carico di altre due
persone: con queste risultanze si concluso
il processo di secondo
grado scaturito dal blitz
dei carabinieri allalba del 11 novembre
2013 nelle campagne
di Lentini che ha posto
fine alla latitanza dei
due fratelli Vincenzino
e Calogero Mignacca, latitanti da oltre
cinque anni. I quattro
dovevano rispondere
del reato di favoreggiamento
personale.
La Corte dAppello
di Catania ha emesso
sentenza di assoluzione
per non avere commesso il fatto nei confronti
di Sebastiano Tilenni Scaglione, difeso
dallavvocato Nino Cacia del foro di Messina,
e di Giuseppe Caniglia,
assistito dagli avvoca-

Fer al capo
un uomo
51enne
denunciato
da polizia
U

In foto, il casolare nel Lentinese dove furono scoperti i fratelli Mignacca.

Favorirono la latitanza
Condanna confermata
Il blitz dei reparti speciali dei carabinieri scatt
allalba dellundici novembre 2013 a Lentini

ti Alduino La Porta e
Francesco Villardita. I
due erano stati condannati in primo grado a 2
anni e 4 mesi di reclusione ciascuno, mentre
in appello la difesa ha
dimostrato che i due
non solo non avevano
dato alloggio ma nemmeno sapevano che nel
casolare si rifugiavano
i due fratelli, ritenuti
esponenti di spicco del
clan mafioso tortoriciano dei Bontempo Scavo.

Diversa la posizione di
Sebastiano Galati Sansone, difeso dallavvocato Fabio DAmico,
condannato in primo
grado a 4 anni di reclusione, il quale si visto
ridurre la pena a 2 anni
e 8 mesi oltre al pagamento di mille euro di
multa, mentre Franco
Incardona,
assistito
dallavvocato
Sebastiano Troia, si visto
riformare in meglio la
condanna da 2 anni e 4
mesi a 8 mesi di reclu-

sione. I quattro erano


stati arrestati in occasione del tragico blitz
che port allarresto di
Calogero Mignacca e
del fratello Vincenzino, che si tolse la vita
con un colpo di pistola
alla tempia prima che
i carabinieri potessero
ammanettarlo,
dopo
conque anni di latitanza essendo sfuggiti alla
cattura per la condanna
allergastolo,
inflitta
nellambito del processo antimafia denomi-

nato Romanza-Icaro.
Nel casolare lentinese,
i nuclei speciali dei Carabinieri trovarono un
vero e proprio arsenale.
Fu seguendo Sebastiano Galati Sansone, attraverso una microspia,
piazzata sulla sua auto,
che gli investigatori
arrivarono al covo dei
due fratelli.
Per laccusa, Sebastiano Tilenni Scaglione
era il vivandiere dei
Mignacca, come Franco Incardona.

Alla base dellinsano gesto, linterruzione della relazione

Danneggia le auto dellex fidanzata


e di sua figlia: denunciato pachinese
I

n preda allira per linterruzione della relazione sentimentale con una donna, ha pensato
bene di vendicarsi e cos, dopo
essersi recato sotto casa, si
accanito contro le automobili
dellex fidanzata e della figlia.
Lepisodio si verificato nella
giornata di ieri a Pachino. Lallarme scattato quando le due
malcapitate hanno sentito dei
colpi provenire dalla strada.
Dopo avere notato che si trattava delle loro vetture, prese di
mira dalluomo, in preda al panico, hanno chiesto lintervento di una pattuglia degli agenti
della Polizia di Stato, in servizio al Commissariato di Pachi-

no. I poliziotti, giunti sul posto,


hanno bloccato il malintenzionato B.A di 61 anni catanese, che

stato denunciato in stato di libert


per il reato di danneggiamento delle
due vetture.

no sguardo
di troppo e
forse anche gli
animi esasperati da qualche goccia di
alcolico in pi,
ha suscitato
la reazione di
un uomo, che
ha mandato la
vittima dellaggressione in
ospedale con
una lesione al
capo. A distanza di qualche
settimana stato denunciato a
piede libero il
pachinese G.V.
di 51 anni, gi
noto alle forze
dellordine. Si
sarebbe reso
responsabile
del reato di
lesioni personali aggravate.
Lepisodio del
quale si reso
protagonista si
verificato il
giorno di Pasquetta in un
noto locale di
Marzamemi
dove lindagato
venuto alle
mani con un
uomo che ha
avuto la peggio,
essendo dovuto
ricorrere alle
cure dei sanitari del pronto
soccorso di
Pachino.
Le successive indagini,
da parte dei
poliziotti del
commissariato pachinese,
sono servite
a ricostruire
laccaduto e ad
addossare le
responsabilit
al 51enne, che
adesso dovr
rispndere del
reato di lesioni
personali e per
tale motivo sar
sottoposto a
processo.
R.L.

societ 6

Pulizieri della Marina


Incontro col Ministero
Il generale Goretti illustra la situazione drammatica
Si

tenuto ieri il
previsto incontro in
sede Ministero della difesa e le organizzazioni sindacali
Nazionali Filcams
Fisascat e Uiltucs,
presenti al tavolo
anche le rappresentanze Filcams di
Siracusa e Taranto;
per il ministero della
difesa era presente il
generale Goretti vice
capo gabinetto del
ministro.
Goretti ha illustrato
la situazione drammatica in cui versa
il comparto difesa,
utilizzato a suo dire
come un salvadanaio
da parte del governo per reperire fondi, evidenziando tra
laltro la decurtazione subita nel 2014
rispetto al 2013 di un
miliardo di euro, tra
laltro anche 400 milioni utilizzati per finanziare gli 80 mila
euro. Le organizzazioni sindacali dopo
aver illustrato la situazione drammatica
in cui versano i lavoratori dellappalto
hanno chiesto al ministero della difesa
la rimessa di fondi
nellappalto delle pulizie della marina per
dare risposte ai lavoratori esasperati
, il generale Goretti
a valle dellincontro
ha comunicato che a
stretto giro di email
comunicher
lintervento che potr
essere erogato per
sollevare le sorti dei
lavoratori dellappalto pulizie.
Dichiarazione
di
Stefano
Gugliotta
segretario Filcams
Siracusa : Abbiamo
mostrato al generale Goretti la copia
di una busta paga
di una lavoratrice
di Augusta che ha
un netto a pagare di
appena 169 euro,
evidenziando come
questi lavoratori da
giorno 21 sono in

1 maggio 2015, venerd

Sicilia 1 maggio 2015, venerd

Lincontro di ieri al Ministero.

assemblea
permanente per difendere
quel poco che gli resta . Abbiamo inoltre
evidenziato la situazione insostenibile
che coinvolge lintero appalto PuliIe

della regione Sicilia


con le 93 famiglie
che da domani non
avranno pi futuro
chiedendo espressamente un atto che
possa dare lungo respiro allappalto e

non come accaduto


a dicembre solo per
qualche mese, situazione questa che
stat oggetto di interrogazioni parlamentari anche da parte
dellon
Zappulla;

il generale Goretti
non si espresso in
termini di cifre, non
di meno la filcams
ha evidenziato che
rispetto agli attuali
26 mila euro lappalto deve quotare

non meno di 80 euro


mensili.
Potremo
esprimere le nostre
valutazioni solo una
volta avuto prontezza
dellintervento
disposto da ministero della difesa, non
di meno esprimiamo
cauto ottimismo rispetto allapertura
ricevuta al tavolo
ministeriale. Il sindacato Nazionali a
valle dellincontro
anche per sostenere
la vertenza che deve
trovare una soluzione definitiva e duratura nel tempo, hanno deciso di tenere
una manifestazione a
Roma innanzi al. Insister della difesa o
davanti al parlamento La politica deve
prendere atto di una
situazione insostenibile che hanno creato
loro stessi- ha dichiarato a nome della segreteria
nazionale
Filcams
Giovanni
DAl, per questo
gi luned dirameremo una circolare per
organizzare unitariamente una manifestazione a Roma dei
lavoratoti dellappalto pulizie della marina militare.

Il Pd cittadino si affida alla lista civica dellex preside del Nautico

Il professore Totis presenta


la squadra degli assessori
I

n una sala gremita di gente, il Pd cittadino sbroglia la


complicata matassa sulla scelta del proprio candidato
interno a sindaco e si affida al movimento aggregativo
civico che si stringe attorno a Giambattista Totis e Alfredo Beneventano.
Lex dirigente scolastico dellistituto Nautico di
Siracusa, oggi in pensione, Giambattista Totis, in corsa
per le prossime elezioni amministrative del 31 maggio-1
giugno, che ha presentato la propria lista civica Totis
per Augusta, ha inoltre ufficializzato la nomina dei suoi
assessori designati al neo progetto politico amministrativo. Tra questi, figurano tre professionisti che vantano
un bagaglio personale di esperienze ognuno nel proprio
campo. Si tratta di Francesco Carpinteri, esperto delle
problematiche portuali marittime siciliane, cui andr
lassessorato agli Affari portuali e alla Polizia urbana.
Alberto Lomeo, primario cardiochirurgo esperto di sanit metropolitana, che si occuper di salute pubblica.
Attilio Salerno, direttore di banca che si interesser di
Risanamento finanziario. Condividiamo con voi questo percorso politico amministrativo per la citt dopo
due anni dallo scioglimento del consiglio comunale per
infiltrazioni mafiose. ha detto Totis Fenomeno che
mi ha lasciato e ci ha lasciati sgomenti e increduli. E
siccome chi mi conosce sa, che per mia natura ho un
temperamento istintivo, ho sentito il bisogno di esternare il mio disagio. Questa citt ha la necessit di identificarsi ed esprimere il proprio orgoglio di appartenenza
e dello stare insieme. Non siamo gli unici o i migliori,

ma lintento quello di lavorare per la citt e rimettere


insieme i cocci rimasti di un Comune disastrato. Il deficit economico va affrontato e non nasce ieri, stato
gestito da persone distratte, superficiali, da apprendisti
stregoni e amministratori incapaci. ha concluso - Il
nostro impegno sar quello di acquisire tutti gli atti e
di metterli a disposizione della citt, in modo che tutti
sappiano come si sono svolti i fatti. C una forte necessit di individuare le responsabilit, che sono personali, perch non tutti sono cos e la citt ha bisogno di
capire per rinascere. Tra i punti di programma della
lista civica Totis per Augusta, un gruppo di lavoro
si occuper di ricostruire il tessuto democratico della
citt, lambiente, la citt dei diritti, la piccola e media
impresa, ledilizia, le problematiche legate allusura e
al racket, la scuola, la cultura, il porto e leconomia, la
sanit pubblica, le problematiche giovanili, la scuola,
le strutture sportive.
F. G.

Sicilia 7

Cronaca di Siracusa

Manovre in vista delle elezioni ad Augusta

Nessun dorma
si associa
con il Megafono
A

lla lista civica Nessun


Dorma del candidato a sindaco Marcello Guagliardo, si
affianca il gruppo dirigente
cittadino del Megafono
rappresentato da Carlo Patania. Alla vigilia della presentazione ufficiale del nuovo
movimento a supporto della sola lista civica Nessun
Dorma, svoltasi nella sede
del comitato elettorale di
via Giovanni, era stata prevista la partecipazione del
componente della segreteria
regionale del Pd Giovanni
Cafeo. Che per allultimo
momento non stato disponibile. Sfumato laccordo
con il Partito democratico

Guagliardo e Patania.

Sfumato laccordo con il Pd cittadino, la posizione


di Rinnovamento Augusta con il Megafono
cittadino, la nostra posizione
di Rinnovamento Augusta e
di tutto il gruppo dirigente
il Megafono ha esordito
Carlo Patania era quella
di riunire il centrosinistra e
andare unito alle elezioni di
maggio. Un comportamento oserei dire schizofrenico
del gruppo dirigente del Pd
augustano, che si fatto condurre per mano dal notaio
Coltraro di Sal e si fatto
sottrarre il proprio candidato a sindaco Morello, dando
ancora una volta dimostra-

zione di operare in un contesto strano e malsano. Oggi,


in prossimit delle elezioni,
lunica novit sana che vi
ad Augusta la candidatura di Marcello Guagliardo.
Che rappresenta una persona
nuova e pulita. Nel confronto
ci ha visto accomunati dalla
stessa linea di programmi e
di idee. La citt deve cambiare verso ha proseguito rigettiamo la candidatura degli stessi volti con le
stesse persone riciclate. Con
Marcello abbiamo condiviso

il programma di una lista che


si presenta con persone rinnovate e che non hanno mai
fatto politica, pertanto liberi
da vincoli di qualsivoglia
natura. La puntualizzazione
di Guagliardo, che riguarda i
movimenti delle ultime ore
tra abbandoni e nuovi arrivi
giunge puntuale. Andiamo
alle elezioni con una sola
lista, altri si sono avvicinati senza neppure leggere il
nostro programma, ma sono
stati immediatamente allontanati perch interessati solo

intervento del deputato nazionale del Pd, pippo zappulla

Sindaco incalzato per risolvere


il caso del ponte di Cassibile

La vicenda del Ponte sul fiume

di Cassibile, pi volte denunziata da pi parti e in particolare dal circolo del pd, rischia di
diventare una triste telenovela
che sta giustamente esasperando gli animi dei commercianti e
dei cittadini. Lo sostiene il deputato nazionale del Pd, Pippo
Zappulla che prosegue: Ponte
chiuso al traffico veicolare da
pi di sette mesi perch ritenuto
dal punto di vista tecnico e strutturale a rischio alluvioni gi dal
2004 e che, in prima istanza, si
riteneva non conveniente manutenzionare ma da ridefinire
nel suo complesso. Essendo una
struttura di valenza storica-architettonica la Sovrintendenza
ha ritenuto di bloccare la ditta
e i lavori ( lavori gi finanziati
dallAnas per circa 1 milione di
euro) indicando la strada della
ristrutturazione e non della sua
organica ricostruzione. Da allora si attende il nuovo progetto
dellAnas che pare essere stato
definito e presentato. I danni e i
disagi causati gi nel periodo invernale dalla chiusura del ponte
sono stati notevoli nei settori
dellagriturismo e del commercio in particolare e rischiano
di diventare drammatici e insopportabili con lapprossimarsi della stagione estiva. Questa

Il ponte di Cassibile.

situazione obiettivamente insostenibile dichiara Zappulla


- e chiedo allAnas, al Genio
Civile, alla Sovrintendenza e
allo stesso Comune e Amministrazione Comunale di Siracusa,
ognuno per le proprie competenze tecniche e politiche, di
intervenire per superare i ritardi
e sbloccare con immediatezza
liter burocratico-proceduralerealizzativo. Ho gi contattato
lAnas dichiara Zappulla

pretendendo la giusta attenzione per unopera piccola ma di


grande importanza per una intera comunit. Chiedo al Sindaco di Siracusa di assumere tutte le iniziative necessarie per
arrivare ad una rapida e definitiva soluzione del problema.
Zappulla conclude auspicando
al fine di evitare altri e ulteriori
ritardi la convocazione urgente
della specifica Conferenza dei
Servizi

da poltrone. La politica
servizio, amore. Noi andiamo avanti con una lista
di 30 nomi di candidati reali, gente della societ civile,
che non hanno manifestato
di avere interessi privati.
Guagliardo, in conclusione
di conferenza stampa lancia
una sfida agli altri contendenti a candidato a sindaco.
In avvio della campagna
elettorale annunciai che
nel caso di una mia vittoria
avrei rinunciato al compenso di sindaco per devolverlo
a un fondo sociale, ebbene
la stessa cosa chiedo di fare
agli altri candidati.
F. G.

sorbello
il cas
s accorto
della barriera
a cassibile
Il Consorzio per
le Autostrade Siciliane ha finalmente
deciso che per oggi,
saranno eliminate
le parzializzazioni
di carreggiata in
entrambe le direzioni
e in prossimit della
barriera provvisoria
di Cassibile saranno
fruibili due porte
d'accesso (invece di
una sola) per entrambe le direzioni. Lo
dice il consigliere
comunale, Salvo Sorbello che prosegue:
Il Cas si accorge solo
ora dei disagi indicibili che gli automobilisti devono sopportare in particolar modo
nei fine-settimana, in
corrispondenza del
casello di Cassibile.
Invoco lintervento
energico del sindaco
di Siracusa affinch
lapertura di pi
porte del casello, che
si trova nel territorio
del nostro Comune,
venga mantenuta
anche dopo il primo
maggio.

SOCIET 8
Si svolta nei locali del Jolly Aretusa
Palace Siracusa su
iniziativa del Rotary
Club Siracusa Monti Climiti, la Lectio
Magistralis del prof.
Antonino Pennisi,
Direttore
Dipartimento Scienze Cognitive della Formazione e degli Studi
Culturali Universit
degli Studi di Messina e Coordinatore
Nazionale del Co.Di.
Sco (Coordinamento
dei Dottorati italiani
di Scienze Cognitive). Il presidente
Dott. Natale Bordonali e il Consigliere
Segretario Dott. Carmelo Susinni hanno
presentato il relatore, ringraziandolo a
nome di tutti i soci.
Quando si parla di
biopolitica, soprattutto in Italia, il richiamo obbligato
al filosofo francese
Michel Foucault, che
introdusse
questo
concetto per definire
i conflitti causati dalla tendenza del potere, in epoca moderna,
a controllare e regolare lesistenza delle
persone in quanto
esseri viventi, attraverso misure profilattiche,
sanitarie,
demografiche, fino
agli orrori delleugenetica nazista. Esiste
per una visione alternativa della biopolitica,
proposta
dal Prof. Antonino
Pennisi, nel saggio
Lerrore di Platone
(il Mulino). Malgrado il titolo, il grande pensatore greco
non al centro della
trattazione, ma il suo
errore, che sarebbe
consistito
nellaffidare alla volont
umana la missione
impossibile di plasmare la convivenza
politica sulla base di
progetti intellettualistici di ingegneria
sociale.
Secondo
Platone possibile ingegnerizzare la
governabilit politica delle menti e dei
corpi degli aggregati
umani. La biopolitica nella versione di
Pennisi parte dalla
consapevolezza dei
vincoli naturali entro
cui pu muoversi la
progettazione politi-

1 maggio 2015, venerd

Sicilia 1 MAGGIO 2015, VENERD

Rotary
club siracusa
monti
climiti:
biopolitica, linguaggio
e diritti
civili in
tempo
di crisi

Lectio Magistralis
del prof. Antonino Pennisi:
Lerrore di Platone

ca. La demografia e
le migrazioni, quindi vincoli naturali
cui luomo non pu
sottrarsi, ed ogni
disegno riformatore deve fondarsi su
quelle che sin dalle
origini sono state le
due principali molle dellevoluzione
sociale: i processi
riproduttivi e quelli
migratori.
LHomo sapiens
comparso 200 mila
anni fa in una piccola
regione dellAfrica
centro meridionale e
si espanso riproducendosi ed emigrando dappertutto. Tale
attivit non mai
cessata e ha modellato il mondo.
Anche oggi i successi delle politiche
nazionali
derivano soprattutto dalla capacit di dare
risposte
concrete
per gestire i diritti civili relativi alla
riproduzione, quindi alle nuove forme
di famiglia e alle
migrazioni internazionali, con leggi
che garantiscano lo
spostamento e linsediamento civile di
coloro che lasciano

le proprie terre dorigine. Secondo il


Prof. Pennisi, per
combattere la crisi
si deve partire dal
nesso tra crescita
economica e aumento della popolazione, nel quale individua, lunica bussola
reale della navigazione biopolitica.
Gli appare ozioso
che ci si accapigli su
come redistribuire le
ricchezze con piccoli provvedimenti che
spostano una coperta
stretta da un lato o
dallaltro delle classi sociali. E liquida
come un piccolo
fattarello di cronaca
che la Germania abbia ancora una buona
tenuta economica e
lItalia no, poich i
due Paesi sono affetti
da fenomeni analoghi di denatalit e invecchiamento della
popolazione. Per capire meglio lattuale
crisi economica, il
relatore ci mostra un
grafico che ci fa molto riflettere, il grafico
mostra la relazione
fra i tassi di incremento del PIL, limpennata demografica
e il debito pubblico

nei paesi emergenti


in via di sviluppo e
nei paesi delle economie avanzate. Il
PIL (Prodotto Interno Lordo) misura la
ricchezza collettiva.
Dal 1980 al 2012
gli abitanti dei paesi in via di sviluppo
sono cresciuti da tre
miliardi a circa sei
miliardi, mentre nei
paesi ad economie
avanzate (Stati Uniti,
Giappone, Germania, Regno Unito,
Italia, Francia, Canada, Russia) la crescita demografica ha un
saldo negativo. Paradossalmente i paesi
che hanno visto impennare la crescita
demografica hanno
un PIL quasi dieci
volte superiore ai paesi con crescita demografica negativa,
dalla chiave di lettura di questi grafici
statistici elaborati dal
Fondo Monetario Internazionale, emerge
che laumento demografico rappresenta
lelemento propulsore della crescita
economica. Unaltra
ragione naturale importante per capire la
crisi economica che

stiamo attraversando
il PIL pro capite,
cio la ricchezza individuale nei paesi
emergenti in via di
sviluppo e i paesi ad
economie avanzate.
Qui le posizioni sono
capovolte, le popolazione delle economie
avanzate registrano
un PIL pro capite
dieci volte in pi di
quelle emergenti in
via di sviluppo. Una
ulteriore variabile
il debito pubblico,
in economia il debito pubblico quella
quantit di denaro
che lo Stato spende nei confronti dei
soggetti pubblici o
privati, oneri costituiti da spesa sanitaria, istruzione, pensioni, cio il Welfare
rivolto alla pubblica
felicit. Si scopre
che non solo che i
paesi delle economie
avanzate producono
poco e consumano
molto, ma detengono
anche il primato del
debito pubblico. Nei
paesi emergenti in
via di sviluppo invece si lavora molto si
produce molto e c
bisogno di acquisire
diritti e benessere.

Quale etica perversa


potrebbe mai prevedere che chi produce poco, consuma
molto, e contrae una
gigantesca quantit
di debiti, abbia pi
diritti civili di chi
produce molto, consuma meno e non
contrae debiti? Ultima ragione naturale
per spiegare la crisi
attuale una conseguenza della crescita
demografica negativa nei paesi ad economie avanzata tra
cui lItalia, la denatalit comporta sempre
pi ad avere un paese abitato da molti
anziani, i giovani in
Italia non arrivano
al 30%, un capitale
umano che rischia di
estinguersi.
Una scarsa quantit
di giovani rende problematico il mantenimento delle classi
di et avanzata, relativo a pensioni e
sanit i quali hanno
un peso sostanziale
sul debito pubblico,
un rapporto molto
sbilanciato fra parte
produttiva e improduttiva. Gli uomini
sono, come tutti gli
altri animali, soggetti
a precisi vincoli biologici naturalistici,
sin dalle origini della
vita sulla terra, i potenti processi riproduttivi e migratori
hanno svolto il ruolo
di regolatori universali dellevoluzione
biologica, bisogna
comprendere
che
questa crisi ha dei
fondamenti biologici, lerrore di Platone
quello di pensare
che solo attraverso la
volont umana possono essere modellati gli scenari politici
degli animali umani,
e non ammettere che
possano esistere forze naturali pi grandi
delle volont umana,
che regolano la natura biologica. In questa nuova prospettiva
lerrore di Platone si
pu correggere con
dei suggerimenti a
partire dai diritti civili, da una ridistribuzione della giovinezza regolarizzando
forme di lavoro degli
immigrati e dei loro
diritti.
Carmelo Susinni

Al via la Festa del Patrocinio


della martire Santa Lucia
L

a cerimonia della
consegna delle chiavi della Cappella di
Santa Lucia aprir
ufficialmente domani mattina i festeggiamenti della festa
del patrocinio di
Santa Lucia.
ero forestiero e
mi avete accolto
il tema scelto dalla
Deputazione della
Cappella di Santa
Lucia a 369 anni dal
miracolo del 1646,
quando a Siracusa
divamp la carestia
"interrotta" dall'arrivo nel porto di navi
cariche di grano. A

Sabato alle ore 12.30 linaugurazione di una lapide


in Cattedrale in ricordo della visita del Corpo

comunicare il miracolo fu una quaglia


entrata
all'interno
del Duomo, dove i
fedeli pregavano la
patrona, per comunicare alla popolazione l'avvenimento del
miracolo.
Il programma della
festa stato presentato dal presidente
della Deputazione
della Cappella di
Santa Lucia, avv.
Giuseppe Piccione,
e da vicario genera-

le dellArcidiocesi,
mons.
Sebastiano
Amenta.
Domani mattina
prevista linaugurazione di una edicola
votiva a Santa Lucia
in piazza Minerva,
linaugurazione
della mostra del maestro Paolo Scirpa al
Parlatoio delle monache, alle ore 11.45
la traslazione del
simulacro allaltare
maggiore, alle ore
12.30 linaugurazio-

si tiene ogni prima domenica di maggio

Gozzo di Marika anche


questanno organizza
levento collaterale

Domenica

3 maggio si
svolger lottava edizione
dellevento della carestia
del 1646 (Santa Lucia delle
Quaglie).
Per questo lassociazione
culturale il Gozzo di Marika anche questanno organizza un evento collaterale
alla festa della Patrona che
si tiene ogni prima domenica di maggio. <La finalit
di questa iniziativa dice
Emanuele Schiavone, presidente dellassociazione il
Gozzo di Marika quella

di mettere in risalto la rievocazione dellevento storico


che ha fatto nascere la festa di
santa Lucia delle quaglie; legare ancora di pi i siracusani alla citt ed alla sua storia,
mettere in risalto limportanza dei rapporti della citt con
il mare ed infine rivalutare la
barca da pesca u buzzettu
siracusanu. Infatti il corteo
sar composto da figuranti in
costume di popolani e di nobili, partir alle 10 dallo imbarcadero di Santa Lucia con
in testa i tamburi di Buccheri

ne di una lapide in
Cattedrale in ricordo della visita del
Corpo a dicembre
scorso. Alle ore 19 la
celebrazione presieduta dallArcivescovo, mons. Salvatore
Pappalardo.
Subito dopo riflessioni e testimonianze sul tema dellimmigrazione curate da
Kairos.
Domenica 3, il pontificale alle ore 10.15
sar tenuto dal car-

e i musici sbandieratori Agro


Priolese. Il corteo soster sul
ponte umbertino dove i marinai saliranno sui buzzetti
andando fuori dalla darsena,
dove ad aspettare ci sar un
veliero carico di grano. Compiuto il travaso dei sacchi, i
buzzetti ritorneranno verso il
Molo e il corteo continuer
il percorso per raggiungere
il Duomo aspettando luscita
della Patrona Santa Lucia.
Subito dopo, benedetto il
pane, questo sar distribuito a tutti i fedeli. Per questa
manifestazione dobbligo
ringraziare tutti i partecipanti, gli alunni dellistituto liceo
scientifico Einaudi accompagnati dal professore Umberto Garro, la protezione civile R.O.S.S.. e il presidente
Carmelo Bianchini che ogni
anno ci segue in tutte le iniziative>.

Sicilia 9

VITA DI QUARTIERI

dinale
Francesco
Montenegro, Arcivescovo di Agrigento.
Alle ore 12 processione del simulacro
fino a Santa Lucia
alla Badia e lancio
dei colombi.
Tanti gli appuntamenti e le iniziative
tra cui mercoled 6
maggio avr luogo
la riapertura al culto
della chiesa di Santa
Maria della Concezione in via Roma.
Domenica infine, nel
giorno dellottava,
alle ore 11.30 mons.
Salvatore
Marino
presieder la celebrazione eucaristica
e alle ore 19 processione per le vie del
centro storico che riporter il simulacro
in Cattedrale.
Abbiamo
scelto
questanno il tema
dei migranti ha
spiegato il presidente Piccione . Non a
caso avremo il cardinale Montenegro che
da tantissimi anni si
occupa di immigrazione. Ma sono tante
le iniziative che vogliamo proporre proprio per sottolineare
gli aspetti di carit
ed il messaggio concreto di Lucia. Apriremo la chiesa di
Santa Maria della
Concezione, da sempre legata alla tradizione di Lucia, dove
venivano conservate
le scarpette ed il vestito. Due immobili
di propriet della
Deputazione sono
stati concessi in comodato duso
per finalit sociali:
alle suore Scalabrianiane, che si occupano di migranti,
e
allassociazione
Amici di Francesco
che si interessano di
carcerati. E poi chiederemo ai fedeli di
partecipare alliniziativa con il Mac,
Movimento apostolico ciechi, e lAsp,
dal titolo Dona la
luce. Donare le cornee per far si che la
festa di Santa Lucia
diventi concreta.
La piet popolare molto criticata
perch si dice che
si punta al momento
emotivo e poi finisce
tutto l ha detto
mons. Amenta .
Vogliamo proporre
iniziative come risposte ad un sentire
della gente che conferma come la Provvidenza attraverso
i Santi continua ad
annunciare Cristo.

A te Lucia
un numero
unico ed
un dvd per
ricordare
la visita
del Corpo

ellambito dei
festeggiamenti per
la festa del Patrocinio di Santa Lucia
a Siracusa, stata
presentata ieri l'opera "A Te Lucia",
un numero unico
ed un dvd, a cura di
Alessandro Ricupero, realizzata per ricordare la visita del
Corpo di Santa Lucia a Siracusa nel
dicembre scorso.
La pubblicazione,
prodotta dallArcidiocesi di Siracusa,
sar in distribuzione da sabato mattina
nel box all'ingresso
della Cattedrale e
poi nella giornata
di domenica anche
in piazza.
Uniniziativa voluta
fortemente
dallArcivescovo,
Mons.
Salvatore
Pappalardo, come
strumento
divulgativo nel ricordo
della storica visita:
Abbiamo vissuto
momenti intensi ed
emozionanti ha
detto il vicario generale, mons. Sebastiano Amenta .
Ed alcuni frutti di
questa storica visita
li ritroviamo ancora
oggi. Larcivescovo
ha voluto continuare questo percorso.
La pubblicazione
offre alcuni interventi ed una sezione documenti riservata alle omelie di
quei giorni. Ed
ricca di immagini
esclusive. Il dvd ci
racconta quella settimana cos intensa
facendoci rivivere quei momenti.
Unoperazione che
non ha scopo di lucro ed anzi mi preme ringraziare tutti
coloro i quali hanno
contribuito con il
cuore.

VITA DI QUARTIERI 10

Sicilia 1 maggio 2015, venerd

La giornata diocesana
Festa degli Incontri
Una festa
degli Incontri,
resa ancora
pi bella
e gioiosa

Sar

Festa degli
Incontri,
domenica 3 maggio, a
Floridia. La tanto
attesa giornata diocesana, che vedr
coinvolti pi di
seicento acierrini
dellAzione Cattolica dei Ragazzi
della Diocesi di
Siracusa, sta arrivando.
Unoccasione
preziosa
per i ragazzi, che
avranno la possibilit di sperimentare
quella particolare
bellezza della vita
associativa dellAzione Cattolica.
Una festa degli Incontri, resa ancor
pi bella e gioiosa, dato il nostro
incontrarci come
Chiesa con il Signore. Dalla riflessione del brano
evangelico dellanno (Mc 6,45-52) e
con lo slogan che li
accompagna Tut-

1 maggio 2015, venerd

Hilftrad, delegazione
italiana alla Festa
della tosatura

to da Scoprire, i
bambini rifletteranno sulla bellezza
del mettersi costantemente alla ricerca, di sperimentare, di rischiare,
di provare nuove
alchimie nel laboratorio della loro
vita. Approderanno

in un porto da dove
non sar semplice
salpare, ogni cosa
che li circonda sar
da scoprire, da conoscere a fondo,
per poi scorgere in
tutti e in ciascuno il
volto di Ges Cristo, per riconoscere
sempre la sua pre-

senza che non ci lascia mai soli, allora


s che si potr andare a gonfie vele, si
lascer il porto sicuro dopo aver udito quel sussurro
Coraggio, sono Io!
Questanno,
ad
ospitare questo nostro grande evento
diocesano sar la
citt di Floridia.
L a p p u n t a m e n t o
per domenica 3
maggio! Il via alle
ore 8.30 in Piazza
Caduti di Nassiriya, da dove, alla
fine dei giochi, si
muover un corteo
lungo le strade della citt per giungere in Chiesa Madre
dove verr celebrata lEucarestia. La
giornata si terminer con un momento
di preghiera finale
insieme al nostro
Arcivescovo Mons.
Salvatore Pappalardo.

a tradizionale e folkloristica Festa


della tosatura e un confronto sulle strategie per il miglioramento della razza
sicilio-sarda delle pecore.
Dal 18 al 20 aprile una delegazione italiana del progetto di cooperazione transfrontaliera, Italia-Tunisia 2007-2013,
Hi.L.F.Trad. (Hill sicilo - tunisino della
Filiera lattiero - casearia tradizionale
attraverso le nuove tecnologie) formata
dal direttore del GalEloro, Sergio Campanella, da Rosario Petriglieri e Rim Ben
Younes del CoRFiLaC, Marco Gulino e
Giuseppe Giurdanella agronomi e consulenti del Gal Eloro, ha partecipato al
Festival de la tonte, che si svolto a
Beja in Tunisia.

Una vera e propria festa per la tosatura


delle pecore hanno raccontato gli agronomi Giurdanella e Gulino -, a cui hanno
partecipato molti allevatori, di cui la maggior parte soci del GDA (cooperativa dei
produttori) partner del progetto Hilftrad.
Oltre al folklore legato al comparto lattiero caseario, si sono svolti significativi
momenti di riflessione sulle strategie da
intraprendere per il miglioramento genetico degli ovini di razza sicilio-sarda e sulle
tecniche di mungitura, per migliorare la
qualit del latte che sar hanno aggiunto
gli agronomi uno degli aspetti da guidare
attraverso il progetto Hilftrad.
Durante la missione in Tunisia, la delegazione italiana ha visitato, assieme ai
rappresentanti del ministero tunisino e
delluniversit Inat, lazienda del presidente del Gda, Zied Ben Youssef, a
Beja, nel luogo in cui si svolge la festa,
e lallevamento di stato, in cui si svolto
un confronto sulla tecnica di insilamento
mirato a definire il corretto stadio vegetativo ideale per lo sfalcio, la sostanza
secca idonea allinsilamento, il sistema di
taglio e la lunghezza del foraggio trinciato. Inoltre il confronto ha avuto epilogo
sulla corretta sistemazione e del foraggio
in silo e ladeguata compressione, azioni
indispensabili per la corretta riuscita.
Infine un confronto finale si avuto sulle
tecniche di copertura e sigillazione del
silos.

Un intenso lavoro avviato daccordo con il ministro delle Infrastrutture

Nella provincia di Siracusa 63


progetti pronti a partire per 76 mln
Ance: presentato piano di cinque mila
opere per rilanciare lItalia

Presentata

Sicilia 11

societ

evento

Festa di Santa
Lucia delle
Quaglie
Domenica
modifiche
alla viabilit

Nellambito della
Rievocazione storica dellevento miracoloso di Santa
Lucia durante la
carestia del 1646, in
occasione dei festeggiamenti in onore di
Santa Lucia delle
Quaglie, domenica
3 maggio si svolger
in Ortigia e nel quartiere Santa Lucia un
corteo storico con i
tamburi di Buccheri e figuranti in
abiti depoca. Per
permetterne il regolare svolgimento
Due momenti dellincontro di marted sera.
sono state disposte
(13%) e contro il ri- ben 63 progetti per alleconomia e al lavo- alcune modifiche
schio idrogeologico circa 76 milioni di ro. Con questo piano alla viabilit. Nel
(13%). Tutti interventi euro, provenienti da possibile centrare un dettaglio: dalle 10
che non possono es- dieci Amministrazio- doppio obiettivo - ha alle 12 divieto di
sere rimandati, come ni comunali (Avola, dichiarato lIng. Mas- transito momentaemerge anche dalle Buscemi, Canicat- simo Riili, Presidente neo al passaggio
cronache degli ultimi tini Bagni, Floridia, di Ance Siracusa giorni che hanno mes- Francofonte, Lenti- soddisfare le esigenze del corteo storico,
so ancora una volta ni, Noto, Palazzolo dei cittadini e svolgere nelle vie Riva Porto
in luce la fragilit Acreide, Rosolini, un immediato ruolo Lachio (tratto interdel Paese. Per la no- Siracusa), pronti a di- anticiclico, dando una posto tra vicolo 2
stra provincia Ance ventare cantieri in tem- boccata di ossigeno allArsenale e via
Siracusa ha scovato pi rapidissimi, dando alle nostre imprese che allo Sbarcadero S.
e segnalato al Governo un impulso positivo faticano a resistere sul Lucia), allo Sbarmercato.
cadero Santa Lucia,
dellArsenale, viale
numerose le iniziative nel territorio siracusano
Regina Margherita,
corso Umberto 1
(tratto interposto tra
viale Regina Margherita e il Ponte
Umbertino), ponte
Umbertino, piazPancali, largo
Associazione Lamba Doria con il pa- Alle ore 10,30 presso il Circolo Ufficiali za
XXV
Luglio, cortrocinio del Comune di Siracusa e dei del Distaccamento Aeronautica Militare
so
Matteotti,
piazComuni della zona Sud della provincia di Siracusa in Viale Elorina 23.
za
Archimede,
via
di Siracusa, ricordano i nostri Caduti Noto 2 maggio 2015,
Roma,
piazza
Miconvegno sulle vicende belliche del luglio
di Guerra.
nerva e piazza Duo1943 e ricordo dei Caduti originari di
Avola 1 maggio 2015,
mo; dalle 7 alle 11
commemorazione in ricordo del fante Noto, presso la sala ex Convento Ragusa,
alle
ore
17,30.
divieto di sosta con
Medaglia dArgento al Valor Militare
Giuseppe Borbone, al monumento dei Pachino 3 maggio 2015,
rimozione forzata
Caduti civili e militari della Seconda deposizione di una corona dalloro al
ambo i lati in Riva
Guerra Mondiale in Piazza S. Allende monumento dei Caduti di Piazza Vittorio
Porto Lachio, nel
Emanuele di Pachino in ricordo della
alle ore 18,00.
tratto interposto tra
Medaglia dOro al Valor Militare VinSiracusa 2 maggio 2015,
vicolo 2 allArseconvegno Siracusa non dimentica, Ma- cenzo Barone, Caduto in combattimento
nale e via allo Sbarresciallo Pilota della Regia Aeronautica, a Marzamemi il 10 luglio 1943.
cadero S. Lucia e in
Silvio Ferrigolo. Caduto in missione di Alle iniziative parteciperanno il gruppo
via allo Sbarcadero
guerra nei cieli di Priolo Gargallo il 12 rievocativo maltese con mezzi storici miS. Lucia.
Lavv. Alberto Moscuzza.
litari Military Vehicle Collectors Club.
luglio 1943.

dallAnce e consegnata al
Governo, nel corso
dellevento La carica
dei 5mila cantieri per
far ripartire lItalia,
la piattaforma di opere
rapidamente cantierabili, frutto della ricognizione fatta proprio
da Ance su tutto il
territorio nazionale.
Un intenso lavoro,
avviato daccordo con
il ministro delle Infrastrutture Graziano
Delrio e grazie alla
collaborazione delle
amministrazioni locali, che ha consentito,
di mettere a punto un
piano di pi di 5mila
progetti diffusi in tutto
il Paese, per complessivi 10 miliardi di euro.
Opere fondamentali
per la sicurezza delle
citt e il miglioramento
della qualit della vita.
In testa alle segnalazioni ci sono, infatti,
interventi su edifici
scolastici (20%), opere di riqualificazione
urbana (16%), manutenzione delle strade

Associazione Lamba Doria


ricorda i nostri Caduti di Guerra

attualit 12

Sicilia 1 maggio 2015, venerd

1 maggio 2015, venerd

Si dice sempre non ci sono soldi. Ma si


Unico evento di rilievo internazionale le rappresentazioni classiche sprecano risorse preziose per spettacolini e
minuterie di infimo livello che non interessano nessuno, n in citt n, tanto meno,
fuori: servono soltanto a distribuire prebende agli amici e agli amici degli amici
LOSSERVATORIO

Il territorio privo di solidi


e utili punti di riferimento

nia di consegna dei


premi agli autori,
nella prestigiosa sede
del teatro greco,
stata nel 2012 (presidente Nicola Bono).
Lanno successivo
c stata unaltra
edizione. Ma non c
stata la cerimonia al
teatro greco. E non
sono stati ancora
premiati gli autori.
Cosa che non giova
certo al buon nome di
Siracusa. Ma ormai
al vertice della soppressa provincia (che
non stata ancora sostituita da alcun consorzio di Comuni)
c un commissario,
quasi sempre palermitano, sempre di
passaggio, al quale
del Premio Vittorini
non importa niente.
E non se ne fa pi
niente. Alla faccia di

quel che il Vittorini


significava per la promozione culturale,
turistica, economica,
di Siracusa.
Cerano, in anni lontani ormai, due manifestazioni curate
della Provincia: la
Sirflora e la Sirvini.
Erano nate entrambe
dalla iniziativa di un
intraprendente impiegato della Provincia, Franco Bartolo,
naturalmente con
lassenso e il sostegno dei presidenti
dellepoca.
Si trattava di manifestazioni che richiamavano tanta
gente a Siracusa, tra
operatori di settore
e visitatori. La sede
dalla manifestazione,
con tanto di esposizione dei prodotti, era
la cripta della chiesa
del Collegio. Poi la
cripta vene ritenuta
inidonea. E non se ne
fece pi nulla.

scato di Siracusa,
lAlbanello e il Cyane. Tutti e tre sono
prodotti da Nino
Pupillo, il quale li ha
riscoperti dopo decenni di abbandono
di queste colture. Del
Moscato Pupillo fa
tre diverse vinificazioni: una versione
un po pi abboccata, unaltra meno,
unaltra piuttosto
secca (per quanto
secco pu essere un
moscato).
Particolare il Cyane, vinificato da uve
di moscato. Ne risulta un bianco intenso,
con una punta di
dolce e mezza di
secco si potrebbe
dire parafrasando il
piemontese Punt e
mes (una punta di
dolce e mezza di
amaro).
LAlbanello un altro bianco, anchesso intenso ma pi abboccato del Cyane.
Moscato e Albanello

erano due bandiere dellagricoltura


siracusana fino a una
sessantina danni
fa. Poi erano stati
abbandonati. Nino
Pupillo li ha riscoperti, ha recuperato
i vitigni dopo lunghe
e laboriose ricerche,
ne ha rilanciato la
produzione. LAlbanello peraltro
ancora in fase di
produzione sperimentale.
Se poi ci affacciamo nel Ragusano
svetta il Cerasuolo
di Vittoria, che per
un blend di Nero
dAvola e Frappato
(un altro vitigno autoctono delle nostre
zone, secondo alcuni
invece proveniente
dalla penisola iberica). Anche il Cerasuolo raggiunge
le mense sotto varie
vesti. Bisogna saper scegliere quello
buono.
s. m.

Da ultimo per Ortigia Festival finita con labbandono e con i debiti


di Salvatore Maiorca

La provincia di
Siracusa priva di
eventi che possano
costituire punti di
riferimento a livello
nazionale sul piano
culturale come su
quello turistico e su
quello economico
pi in generale. Con
la sola eccezione
delle rappresentazioni classiche. Cera,
di recente, Ortigia
Festival, che prolungava il richiamo delle rappresentazioni
classiche. Ma finita
con labbandono e
con i debiti.
C stato soprattutto il Premio internazionale Vittorini,
nato per la iniziativa
delleditore Arnaldo
Lombardi, con il sostegno della Provin-

cia, allora presieduta


da Mario Cavallaro,
e con Clelia Corsico,

dirigente del settore


Cultura, referente
principale nellormai

lontano 1996. Ma
lultima edizione,
con relativa cerimo-

Mancano eventi che possano costituire attrazioni


a livello nazionale sul piano culturale come su quello
turistico e su quello economico pi in generale

agricoltura Alla riscoperta dei vitigni autoctoni del nostro territorio


Tra le vocazioni
della nostra terra il
vino al primo posto. E i nostri vitigni
autoctoni non temono confronti con
quelli di altri territori. Sbaraglia il campo il Nero dAvola,
che per raggiunge il
mercato sotto varie
vesti; sicch se
ne trova di buono e
di meno buono. Una
curiosit: Avola non
centra niente con
questo vino che di
Avola porta il nome.
Il Nero dAvola si
produce essenzialmente nel triangolo
Pachino-Noto-Rosolini. Ma unantica
tradizione vuole che
l'innesto del primo
Nero d'Avola sia stato eseguito proprio
ad Avola. Anche se
poi la produzione
si spostata nel
pachinese e si poi

In primo piano il rilancio


di Moscato e Albanello
Si perde nei secoli lorigine dei nostri
buoni e robusti vini che oggi ritornano

Quando a Siracusa si celebrava la festa dell'uva

espansa fino a Noto


e Rosolini.
Ma ci sono anche altri
vitigni autoctoni del
nostro territorio. Li
ricorda il ristoratore
e sommelier palazzolese Andrea Al: i
bianchi Grecanico e
Inzolia, il Moscato di
Noto, il Moscato di
Siracusa (che alcuni
vogliono originario
di Alessandria dEgitto, tanto che una
volta si chiamava
anche Moscato di
Alessandria), lAlbanello, il Cyane.
Due parole in pi
vanno spese per tre
vini nostrani: il Mo-

Oggi sarebbe lAntico mercato la sede


ideale per manifestazioni del genere:
con quel portico, attorno allatrio, e con
le antiche botteghe,
allinterno del portico, che sarebbero gli
stand naturali per gli
espositori. Ma tutto

tace. Tutto fermo.


Nessuno si muove.
N il Comune, che
dice di non avere un
euro, n la Provincia,
ormai soppressa, n
la Camera di commercio che ha ormai
deliberato di sciogliersi per accorparsi
a Catania.

Sicilia 13

attualit

Si dice sempre non


ci sono soldi. Ma
soltanto la miopia di
un amministratore
che pu determinare
una siffatta motivazione. Manifestazioni del genere infatti
costano quattro soldi
per organizzarle e
danno un gran ritorno al territorio, non
soltanto in termini
dimmagine ma anche in termini di giro
daffari che sinnesca
attorno e in seguito
alla manifestazione.
E per si sprecano
risorse preziose per
spettacolini e minuterie di infimo livello
ca. Sono tutti settori
che potrebbero dare
oro. E invece languono e si trascinano tra
una crisi e laltra.
Un esempio per tutti:
il miele. Si organizza
ogni anno la sagra
del miele. Si istituita la Casa museo
dell'apicoltura tradizionale: "A Casa
do' Fascitraru", che
offre testimonianze
di tradizione secolari e di impegno
popolare. Ma attorno
a tutto questo non
si sviluppata una
economia capace di
produrre sufficiente

reddito a imprese e
lavoratori. Anzi si
richiedono sempre
contributi pubblici.
Cosa che invece
accaduta a Zafferana
etnea.
E quel che si detto
per il miele vale anche per la mandorla,
per loliva e lolio e
per altri settori. Quel
che manca a tutti
questi settori un
presupposto unico e
pregiudiziale ad ogni
ipotesi di sviluppo:
lo spirito imprenditoriale. Senza questo
non si va da nessuna
parte.

cultura Stelle in transito nella nostra citt nello scorrere degli anni

Paladino". Tra i
premiati spiccava
la presenza di Paolo Bortoluzzi, primo ballerino della
Scala di Milano,
acclamato sui pi
prestigiosi palcoscenici del mondo,
dalla Russia agli
Stati Uniti all'Australia all'America
del Sud. Bortoluzzi
diede vita ad una
esibizione che
rimasta negli annali del balletto
classico, tra gli
scroscianti applausi del pubblico straripante.
Dopo Bortoluzzi il
Premio in seguito
sarebbe stato poi
attribuito anche a
"Stelle" di prima
grandezza internazionale come Elisabetta Terabust,
Luciana Savignano, e pi recentemente a Monica
Perego del Bolshoi
Mosca.

Da sinistra la cavea del teatro greco gremita per le rappresentazioni classiche, l'ultima ediziione di Ortigia festival e l'ultima del Premio Vittoriini

di Aldo Formosa
Mettendo al banco
la nostalgia, potrebbe essere terapeutico un refolo
positivo rammentando episodi luminosi della Siracusa
di ieri, quando l'arte
e la cultura trovavano spazio nelle cronache della citt.
Oggi ci occupiamo
di rinverdire due
eventi di spessore
internazionale: il
concerto di Gilbert Becaud e lo
spettacolo di Paolo
Bortoluzzi.
Lo chansonnier
francese stato
(e lo ancora nel
ricordo di chi naviga negli "anta")
un nome di prima
grandezza nellolimpo della musica
leggera mondiale.
Interprete di grande

che non interessano


nessuno, n in citt
n, tanto meno, fuori:
servono soltanto a
distribuire prebende
agli amici e agli amici degli amici.
Oltre tutto una rivisitata e rilanciata Sirflora e unaltrettanto
rivisitata e rilanciata
Sirvini, con una moderna ed efficace
organizzazione, potrebbero dare nuovo
slancio alla commercializzazione dellagricoltura dellintera
provincia: agrumi,
vino, olio, mandorle,
miele, florovivaisti-

Gilbert Becaud e Paolo Bortoluzzi


sono venuti ad esibirsi a Siracusa

Acclamati lo chansonnier e il ballerino di prima grandezza

talento, dotato di
una voce vellutata,
sapeva trasmettere
all'uditorio senti-

Gilbert Becaud e Aldo Formosa

menti coinvolgenti.
Venne a Siracusa
per esibirsi nel
1963 in una serata

straripante di pubblico che gli tribut


osannanti omaggi
di ammirazione.

Le ragazze, non
solo siracusane ma
anche provenienti
da altre citt isolane, tributarono a
Becaud altisonanti espressioni di
adorazione, come
fanno oggi le loro
figlie per gli idoli
del rock. E Becaud
contraccambi la
trionfale accoglienza con un concerto
meraviglioso per
valenza musicale e
appassionata interpretazione.
II secondo evento si
verific al Vasquez
nel 1972 con la
seconda edizione
del "Premio internazionale Sicilia-Il

Cultura 14

Sicilia 1 MAGGIO 2015, VENERD

Come e cosa cambia la scuola


Se ne parla tanto in questi giorni

di Arturo Messina
In questi giorni in tutti gli organi dei mass
media si parla tanto
della scuola, della
necessit della sua
riformama non si
arriva ad una conclusione comune perch
ognuno vede il problema secondo i propri punti di vista. Uno
dei problemi che vengono discussi , ad
esempio, il programma, cosa si deve insegnare agli studenti di
ogni ordine e grado;
un altro quello della
strutturazione organizzativa, a cui segue
ovviamente
quella
amministrativa; c
poi quello della remunerazione ai docenti, ai quali, del resto,
una preparazione pi
adeguata ai tempi, a
prescindere da quella culturale: quella
psicologica, oggi pi
necessaria per la mutata situazione sociale
degli studenti
A Siracusa, poi, ha
suscitato meraviglia e
disappunto la fusione
del liceo scientifico
Corbino con quello
che era il liceo delle
classi sociali eminenti: il glorioso Liceo
Classico Tommaso
Gargallo, il primo degli istituti superiori,
quali la Ragioneria, il
Nautico, lAlberghiero, il Magistrale
Il quotidiano siracusano Libert, fondato
e diretto egregiamente dal dr. Giuseppe
Bianca, ha iniziato alcuni giorni addietro la
terza fase dellanalisi
funzionale sociologica sul territorio di
Siracusa ieri e oggi,
la cui prima fase part
dallinizio dello stesso quotidiano e si svilupp in ben 50 parti,
come in 50 parti si
sviluppata la seconda,
interessandosi di tutte
le problematiche sociali della citt aretusea a confronto tra il
presente e il passato.
La terza fase ha avuto
inizio approfittando
della problematica riteniamo pi attuale e
coinvolgente tutte le
classi sociali, quale
appunto la scuola: a
parlarne abbiamo invitato la personalit

Analisi funzionale sociologica sul territorio di Siracusa ieri e oggi, seconda parte
della terza fase con la collaborazione della preside del Corbino e del Gargallo
scolastica pi ammirevole del mondo culturale di Siracusa: la
prof.ssa Renata Drago vedova del prof.
Salvatore Russo, il
pi esemplare preside di tutta Siracusa.

stata:
-Che differenza c
tra il liceo classico di
ieri e di oggi, tra il liceo scientifico di ieri
e di oggi?
Per quanto riguarda
le discipline scol-

pi prettamente
scientifico, che ritenuto fondamentale.
Di fatti, ultimamente,
quando si avuta la
diatriba liceo classsico s, liceo classico
no per cui gli stu-

classico ci sono i
professori di musica:
qui, la nostra vicepreside, la prof. Rotondo, una pianista.
Per la molteplicit de
linguaggi la musica
importante, fon-

Ai nostri giorni i
ragazzi sono cambiati; del resto sono
cambiate le generazioniOggi ci
troviamo dei ragazzi
dal punto di vista pi
fragili, per cui lapproccio del docente
dovrebbe essere pi
attento alle dinamiche psicosociali

E si d il casso che
la preside attuale che
abbiamo avuto il piacere di incontrare per
svolgere la seconda
parte, ancora sullargomento scolastico,
ma visto da unaltra
prospettiva, non solo
stata unallieva
dello stesso Corbino
ai tempi del preside
Russo, ma addirittura
mia alunna, nel 1974:
la prof.ssa Lilli Forte
La prima domanda
che le ho rivolta

stiche, sia luno che


laltro sono cambianti, e sono cambianti
perch dal 2010 noi
abbiamo un nuovo
ordinamento
della
scuola superiore: la
prima novit queklla che non si parla
di programmi ma di
indicazioni, da cui
scaturiscono le competenze degli alunni.
Dal punto di vista
strutturale, il Liceo
Classico mantiene le
discipline, i contenuti; ma lapproccio

di classici debbano
prevalere , alla fine
di questo processo, il
Classico stato assolto, perch se si parla
di cultura.
La cultura a tutto
tondo.
-Adesso nel Classico
si studia anche la musica?
Certo! Il liceo musicale quello che
stato inserito in quello che limpianto
culturale del liceo
classico; per cui tra
i professori del liceo

damentale, rispetto
alla lingua parlata,
perch un linguaggio universale, che
tutti possono capire
e gustare, come sono
importanti mezzi di
comunicazione il disegno e larte figurativa. Pertanto non c
pi quella differenza tra ci che viene
trasmesso attraverso
gli studi scientifici
e gli studi classici:
c sempre, per, il
concetto di liceo, che
significa lo studio

approfondito
delle
discipline che danno
la chiave di lettura di
quelle che poi saranno le competenze per
il futuro.
-La provenienza degli
studenti di ieri e quelli di oggi a Siracusa?
La provenienza oggi
eterogenea, mentre
prima al liceo classico ci andavano i cosiddetti figli di pap.
Oggi ci vanno coloro
che provengono da
tutte le estrazioni sociali.
-I programmi di ieri e
quelli di oggi?
Dal punto di vista
dei contenuti, diciamo che nulla cambiato: invece cambiato lapproccio alle
discipline. Dal mio
punto di vista si potrebbe fare molto di
pi: lapporto classico potrebbe essere integrato dallapproccio
naturale alla lingua,
sempre restando che
la capacit di tradurre
non un mero fatto
meccanico, ma si parla della possibilit di
acquisire quei meccanismi mentali che
ci consentano di capire e quindi di acquisire un pensiero critico
-Il profitto scolastico
d ieri e di oggi degli
studenti siracusani?
Ai nostri giorni i ragazzi sono cambiati;
del resto sono cambiate le generazioni
Oggi ci troviamo dei
ragazzi dal punto di
vista pi fragili, per
cui lapproccio del
docente dovrebbe essere pi attento alle
dinamiche psicosociali, visto che sono
tanti i ragazzi la cui
famiglia disgregata.
Naturalmente questa
una delle <piccole>
carenze dei docenti
della scuola superiore.
I tempi sono cambiati
e gli alunni sono cambiati; per cui il docente , leducatore di
oggi chiamato a stabile con gli educandi
un rapporto diverso,
ben pi delicato e impegnativo di quello di
ieri.
Qui ci troviamo a
toccare il tasto della
remunerazione, ma di
questo non il caso di
parlare! .

1 maggio 2015, venerd

Sicilia 15

SPORT SIRACUSA

Pallanuotoa serie A/2 maschile

Ultime fatiche per


l'Ortigia e 7 Scogli

Torna al "Paolo Caldarella" la 7 Scogli attesa per il


derby contro i palermitani della Telima. L'Ortigia vola
in terra laziale per disputare il match contro il Latina

Meno

due alla
fine della regular
season ed in casa
aretusea si preparano i match con
obbiettivi diversi.
LOrtigia di mister
Leone in vista della prossima gara
del campionato di
A2, in programma
sabato alle ore 16
a Latina, sta svolgendo i consueti
doppi allenamenti.
Alla Caldarella,
sotto gli occhi del
preparatore atletico Marco Conti, i biancoverdi
stanno effettuando
sessioni di mantenimento della forma fisica e atletica, mentre la sera,
agli ordini di Gino
Leone, si lavora
sulla parte tecnicotattica. La squadra

del presidente Vancheri, nelle ultime


uscite, apparsa
pi convincente e
ha ritrovato anche
la giusta concentrazione e continuit di risultati. Tra
gli atleti biancoverdi pi in forma
del momento, c
sicuramente Sebi
Di Luciano, autore
di ben 9 reti nelle
ultime due gare di
campionato. Abbiamo vissuto un
momento difficile,

soprattutto dopo la
sconfitta casalinga contro il Civitavecchia, perch
in quelloccasione
giocammo senza
testa ha commentato
lattaccante
aretuseo. Nelle ultime partite, invece, ci siamo ricompattati, e il ritorno
di Andrea Tringali
stato sicuramente
molto importante
per noi. Le vittorie
poi ci hanno aiutato a ritrovare il

morale e la grinta
giusta ha continuato e a livello
atletico abbiamo
ripreso ad allenarci
con la concentrazione necessaria.
Ci rimangono solo
due partite alla
conclusione della
stagione regolare
e le giocheremo
per vincere, come
abbiamo sempre
fatto.
Puntiamo
ancora al secondo
posto e, sia contro
il Latina sia contro la Promogest,
cercheremo di fare
bottino pieno. Il

nostro primo obiettivo era di centrare


ancora una volta i
play off, ci siamo
riusciti e saremo
pronti a giocarceli al meglio ha
concluso Di Luciano. In casa 7
Scogli mister Baio
prepara il match
importante in chiave salvezza contro
i palermitani della
Telimar. Obbiettivo la vittoria per
trovare la matematica salvezza senza
passare dai play
off, prima dincontrare
nellultima

gara la capolista
Civitavecchia Nel
match dandata gli
aretusei in casa
della Telimar persero in malo modo
con il punteggio di
7-3, lasciando lamaro in bocca di
mister Baio. che
in quella occasione dichiar: Una
sconfitta che lascia
lamaro in bocca.
Durante il match,
abbiamo
perso
lucidit tattica e
senso del gioco soprattutto con luomo in pi.
Salvatore Cavallaro

Pallanuoto femminile, per


Pallamano, finale regionale under 16 al PalaLoBello.
lOrtigia in rosa Brizz esterno L'Albatro sogna un altro trionfo casalingo
LAlbatro ci riprova. Altra intensa giorna-

Nel campionato di serie B femminile le


ragazze guidate da Valentina Ayale saranno impegnate, fuori casa contro la
Brizz Nuoto, nella seconda giornata del
girone di ritorno. Domenica, infatti, le
siracusane scenderanno in vasca a Catania, alla ricerca del quarto successo consecutivo che manterrebbe salda la prima
posizione in classifica. Probabile, come in
occasione dellultima gara disputata contro le trapanesi dellAquarius, che anche
contro la Brizz Valentina Ayale possa
concedere spazio alle giocatrici pi giovani e meno utilizzate. Appuntamento,
quindi, alla Francesco Scuderi di Catania domenica alle ore 12.

ta di pallamano giovanile domani, venerd


primo maggio, al PalaLobello di Siracusa,
che ospiter le finali regionali della categoria under 16. La societ siracusana ha gi
conquistato i titoli under 14 maschile e femminile (rispettivamente sabato e domenica
scorsi) davanti al pubblico amico, mentre
quello della under 16 femminile era gi stato
messo in bacheca qualche settimana prima.
La prima semifinale metter di fronte la
squadra di casa al Girgenti e avr inizio alle
11. A seguire il Kelona sfider il Mascalucia. Le perdenti si contenderanno il gradino pi basso del podio nella finalina delle
16, le vincenti, invece, si incontreranno alle
17,15 per la conquista del titolo regionale.
Alle 18,30 si svolger la cerimonia di premiazione.
Contro il Girgenti dice il tecnico aretuseo
Gigi Rudilosso sar una partita difficile.
Incontreremo una squadra di buon livello,
che annovera anche un paio di giocatori che
sono nel giro della rappresentativa federale
di categoria. Mi aspetto una partita combat-

tuta ed equilibrata e noi siamo pronti ad affrontarla al meglio delle nostre possibilit.
Buona parte dei giocatori dellAlbatro la
stessa scesa in campo cinque giorni fa con
la under 14.
Albatro in campo anche domenica a Mascalucia per le finali under 12. I siracusani sfideranno i padroni di casa alle 11 mentre la
seconda semifinale sar quella tra Kelona e
Il Giovinetto. Nel pomeriggio (sempre alle
16 e alle 17,15) le due finalissime.

SPORT PAGINA 16

Sicilia

1 maggio 2015, venerd

Lappostato:
"I riscontri
cronometrici
dei nostri atleti
sono stati
pi che
lusinghieri"

Nuoto, al 3 Trofeo Comiso in volo riscontri


positivi per gli atleti della Tc Match Ball

Prima

uscita in
vasca da 50 metri per i nuotatori
del T. C. Match
di Siracusa, impegnati
domenica 26 Aprile
a Comiso per il
3 Trofeo Comiso in volo,
manifestazione
egregiamente organizzata dal presidente del Kas

Fra due settimane gli atleti della Tc Match ball scenderanno


nuovamente in vasca a Catania per il V Trofeo Kaos team
Nuoto Asd Paolo
Fuggetta. Nonostante ci troviamo
in una fase di carico commenta
il
responsabile
tecnico
Marco
Lappostato i riscontri cronometrici dei nostri

atleti sono stati


pi che lusinghieri con tanti
miglioramenti
e parecchi atleti
sul podio. Fra
tutti in evidenza
Federico Reale,
il pi medagliato della manife-

un totale di 12 punti.
A 7 punti si trovano
in classifica i Mariner e Arenzano, due
squadre che cerca
di rimanere a galla
sulla met classifica
per non rischiare la

zona rossa. Chiudono la classifica isole Ichnusa e Katana,


rispettivamente a 3
ed 1 punto e Marina
San Nicola ed il Cus
Bari a zero punti .
S.C.

Canoa Polo, torna a Siracusa


il campionato di serie A

Week-end

di Canoa Polo per la


KST Siracusa, che
sabato 2 e domenica tre maggio sar
impegnato in campo
maschile nelle acque del adiacenti al
ponte Umbertino di
Siracusa. I ragazzi
di Romano ripartono dal terzo posto
in classifica con 8
punti, maturati a
Pozzuoli (Napoli)
nella prima giornata, in condominio
con le big Pro Scogli
Chiavari, e CN Posillipo. In vetta alla
classifica la SS Lazio che nella prima
gara ha collezionato
quattro vittorie in
altrettante partite e

stazione, con tre


ori nei 100 e 200
rana (1.24.24 e
3.02.25) e nei 200
misti (2.38.49);
Miriana Bramante conquiesta due
ori nei 100 e 200
dorso
(1.16.40
e 2.42.67) e un
argento nei 200
rana
(3.07.31).
Bene anche Nadia
Panarisi con due
ori nei 100 e 200
dorso (1.09.48 e
2.31.54), si qualifica per la finale del Grand Prix
nei 50 farfalla
giungendo prima
con 31.11.
Fabrizia
Marischi oro nei
100 stile libero
(1.07.42) e due
argenti nei 100
dorso
(1.18.51)
e 200 stile libero
(2.28.28); Marco
Inglima oro nei
200 stile libero
(2.08.13) e due
bronzi nei 100 stile libero (59.17) e
nei 100 farfalla
(1.03.84), si qualifica per la finale del Grand Prix
nei 50 farfalla
giungendo terzo
con 28.34; Claudio Faraci Anto-

nino oro nei 200


dorso (2.17.48),
argento nei 200
misti (2.21.56) e
bronzo nei 200
farfalla (2.19.35),
ottiene inoltre il
tempo limite per
partecipare
ai
Campionati Italiani di categoria,
in programma a
Roma dal 7 al 9
agosto 2015, nella 200 dorso e
nella 200 farfalla.
Ferdinando Rametta
bronzo
nei 200 dorso
(2.45.33); Lucia
Rachele Zappal
bronzo nei 200
misti (2.47.15).
Hanno
partecipato inoltre alla
manifestazione
Giorgia
Caia,
Giuseppe Mattia
Gallitto,
Alessandro Andolina,
Sion La Gioia e
Marianna Caia.
Fra due settimane continua
Lappostato
- i nostri nuotatori
scenderanno nuovamente in vasca
per il V Trofeo
Kaos Team. La
manifestazione,
si svolger a Catania presso limpianto natatorio
di Nesima in data
09-10
Maggio
2015.

A Salvo Ravalli
assegnato il
premio "Atleta Augustano Dell'anno
2014"
Assegnato al pluricampione italiano
ed internazionale
di paracanoa olimpica, Salvo Ravalli, atleta in forza al
Circolo Canoa Catania, il prestigioso
ed ambito premio
Atleta Augustano
dellanno 2014.
Ravalli nel 2014
ha conquistato 5
titoli italiani sulla
distanza dei 200,
500, 1000, 2000
e 5000 mila metri, due medaglie
doro nel K1 senior alla Coppa
del Mondo ed un
6 posto agli Europei nella finalissima continentale.
Salvo Ravalli
atleta di punta della nazionale ed
stato inserito dal
Comitato Olimpico Nazionale nel
progetto
azzurri
per le prossime
paraolimpiadi di
Rio De Janerio.
A conferire il premio, un medaglione di conio
speciale dellUnvs
nazionale stato il
maestro Michele
Borgia, presidente della sezione
Rocco Cappello
di Augusta. Alla
cerimonia di premiazione che si
svolta presso la
palestra del comprensorio militare
Terravecchia
hanno preso parte,
il prefetto Maria
Carmela Librizzi,
il contrammiraglio
Nicola De Felice, comandante di
Marisicilia, Pietro
Risuglia e Corrado Giraffa, rispettivamente consigliere nazionale e
delegato regionale
dellUnvs.