Sei sulla pagina 1di 23

Conservatorio di Musica G.

Verdi di Milano
Dipartimento di Musica con Nuove Tecnologie
Scuola di Musica Elettronica

Acustica e psicoacustica

a.a. 2013-14

Settore artistico-disciplinare COME/03


Docente: Angelo Conto
Aula n. 129

Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano


Dipartimento di Musica con Nuove Tecnologie
Scuola di Musica Elettronica

Acustica e psicoacustica
Strumenti musicali
a fiato:
- ancia semplice
- ancia labiale
- a spigolo

Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano


Dipartimento di Musica con Nuove Tecnologie
Scuola di Musica Elettronica

Bibliografia:
A. Frova - Fisica nella musica - ed. Zanichelli
La scienza del suono - Zanichelli
Campbell and Grated - The musicians guide to acoustics - Oxford Press
A. Everest - Manuale di Acustica - ed. Hoepli
Five lectures on the Acoustics of the piano 1990 Royal Swedish Academy of Music

Siti internet:
University of New South Wales; Department of Music Acoustics: http://www.phys.unsw.edu.au/music
Dr. Dan Russell, Grad. Prog. Acoustics, Penn State, http://www.acs.psu.edu/drussell
Fisica Onde Musica http://fisicaondemusica.unimore.it

Immagini, animazioni e video:


Dr. Dan Russell, Grad. Prog. Acoustics, Penn State, http://www.acs.psu.edu/drussell/
Joe Wolf - licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-No Derivative Works 2.5
Australia License
http://fisicaondemusica.unimore.it: Licenza Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale Condividi allo stesso modo 2.5 o successive
GFu-Kwun Hwang Dept. of physics National Taiwan Normal University - Creative Commons Attribution
2.5 Taiwan License

Canna conica
Consideriamo una canna conica. Molti strumenti a fiato, quali l'oboe, il fagotto, o il saxofono sono costruiti a
partire da una canna conica.
La teoria matematica della canna conica molto pi complessa rispetto alla canna cilindrica. I risultati per
possono essere riassunti semplicemente, come vediamo dalle seguenti animazioni per una canna troncoconica (aperta-aperta):

Primo modo di vibrazione o fondamentale

f1 =

"1 = 2L

v
2L

Canna conica

secondo modo di vibrazione

"2 =

2L
=L
2

terzo modo di vibrazione

2L
3

f3 =

3v
2L

!
quarto modo di vibrazione

"4 =

2v v
=
2L L

"3 =

f2 =

2L 1
= L
4
2

f4 =

2v
L

Canna conica
Per una canna conica completa si ha (chiusa-aperta):

Primo modo di vibrazione o fondamentale

f1 =

"1 = 2L

Secondo modo di vibrazione

"2 =

v
2L

2L
=L
2

f2 =

2v v
=
2L L

Canna conica

Terzo modo di vibrazione o fondamentale

"3 =

f3 =

3v
2L

f4 =

2v
L

Quarto modo di vibrazione

"4 =

2L
3

2L 1
= L
4
2

Canna conica
Fondamentale e primi armonici della canna conica:

"n =

2L
n

fn =

nv
2L

n = 1, 2, 3,...
L = lunghezza
! della canna

v = velocit di propagazione dell' onda

Vediamo quindi che nella canna conica o tronco-conica i modi di vibrazione hanno le stesse caratteristiche
della canna cilindrica aperta-aperta.

Canna conica e cilindrica

cilindrica a-a
flauto

2L
n
n =1,2,3,...

"n =

fn =

cilindrica a-c
clarinetto

nv
2L

4L
m
m =1,3,5,...

"m =

conica a-c
oboe

fn =

nv
4L

2L
n
n =1,2,3,...

"n =

fn =

nv
2L

Canna conica e cilindrica


Questo spiega il motivo per cui, a parit di lunghezza:
- il clarinetto suona ad unottava al di sotto del flauto
- loboe (ed il saxofono soprano) suona nella stessa tessitura del flauto

Correzione di lunghezza (end effect)


In una canna reale larie allestremit non si ferma esattamente dove finisce il tubo, ma per via dellinerzia
prosegue il suo moto un po al di fuori. Questo fa s che i nodi alle estremit siano in una posizione esterna e
non esattamente coincidente con gli estremi della canna. Questo implica un prolungamento delle onde
stazionarie, e quindi della lunghezza effettiva della canna, ed un conseguente abbassamento della frequenza.
Per una estremit aperta la correzione ha landamento mostrato nel seguente diagramma:
Per la fondamentale la correzione pu esprimersi
in questo modo:

Le 0,6 r
Dove

r il raggio del cilindro

Vediamo dal grafico che gi dal quarto ipertono


la correzione trascurabile.
Pertanto la lunghezza di una canna cilindrica
aperta-aperta che emette una frequenza f1sar

L=

v
"1,2r
2 f1

Effetto Bernoulli

Effetto Bernoulli nel caso di una riserva a pressione costante pm (``mouth pressure'') che viene indirizzata in un
tubo acustico. Trascuriamo il flusso allinterno della bocca e indichiamo il flusso allinterno del tubo con u,
velocit di particella costante. Per la conservazione dellenergia lequazione di Bernoulli ci dice:

1 2
1
"um = p + "u 2
2
2
1
1
pm + "u/ m2 = p + "u 2
2
2
1
p = p m # "u 2
2
pm +

Quindi la pressione allinterno del tubo si riduce al valore

pm "

1 2
#u
2

Laumento di energia (cinetica) del flusso fa s che ci sia una diminuzione di energia (cinetica) dovuta alla
pressione: quando un gas aumenta la propria velocit, la sua pressione diminuisce.

Meccanismi di eccitazione
L'imboccatura deve essere provvista di una apposita valvola, che trasformi il soffio continuo
dell'esecutore in una serie di sbuffi avente la periodicit della nota richiesta. Il sincronismo di tale
dispositivo viene in buona parte regolato dall'onda riflessa dall'estremit di uscita del canneggio: si
tratta dello stesso meccanismo di controreazione positiva (= rigenerativa) presente anche negli
oscillatori elettrici e meccanici.
Tali valvole possono essere suddivise in due classi:

valvole controllate dalla corrente


(flauto, canna dorgano ad anima)

ance labiali (ottoni)


si aprono con il flusso entrante

valvole controllate dalla pressione

ance meccaniche (legni)


si chiudono con il flusso entrante

Valvole controllate dalla pressione


ance labiali (ottoni)
si aprono con il flusso entrante

ance meccaniche (legni)


si chiudono con il flusso entrante

Laumento di flusso provoca un effetto opposto nei due casi: nel primo allontana le labbra mentre nel secondo
avvicina le ance.

La sorgente del suono: lancia labiale


1)

la pressione interna provoca lapertura delle labbra

2)

il flusso esce dalle labbra: la pressione nella bocca diminuisce

3)

per la legge di Bernoulli la pressione a livello delle labbra inferiore a quella nella bocca

pl = pm "
4)

1 2
#u
2

lelasticit delle labbra e la pressione negativa fanno si che questultime si richiudano ripristinando
la condizione 1)

Tuba lips
Clarinet filmed from inside the mouthpiece

Fori di registro
I fori di registro hanno lo scopo di indebolire la fondamentale e rafforzare un particolare armonico. Possono
essere fori appositi, oppure fori tonali che vengono utilizzati a questo scopo. Aprendo i fori di registro
possiamo immaginare un corto circuito tra linterno e lesterno, in corrispondenza del quale la pressione si
equilibra. Pertanto si former un nodo di pressione, e le onde che presentano un ventre in corrispondenza
verranno indebolite. A seconda degli strumenti quindi, la colonna daria osciller pi stabilmente sulla parziale
pi forte disponibile, che potr essere le seconda o la terza (flauto, saxofono), oppure la terza o quinta
(clarinetto).

Valvole controllate dalla corrente


Aeolian sounds
Un Aeolian sound, suono eolico, un suono prodotto quando il vento passa tra oggetti che
formano un ostacolo al suo cammino. E costituito da formazioni vorticose che danno come
risultato un moto oscillatorio che pu avere delle componenti periodiche e stabili.
Nel caso di aria che si muove attorno un cilindro, empiricamente si trova che la frequenza dell
Aeolian tone

f aeolian = 0,2

dove v la velocit dellaria


!
d il diametro del cilindro

Wind harp

v
d

Oscillazioni di un flusso attraverso una fessura


Quando laria forzata a passare attraverso una piccola apertura o fessura, il flusso daria, ad
una velocit elevata, incontra alluscita della fessura laria non in movimento. La resistenza di
questultima fa si che nel flusso si formino dei vortici che si ripiegano indietro interagendo con il
flusso e imponendogli un moto ondulatorio. Questa ondulazione pu essere sufficiente a
produrre un suono, come nel caso del fischio.
Le ondulazioni si propagano lungo il flusso con velocit pari a 0,4 vj (Backus), che corrisponde
quindi alla velocit di propagazione dellonda nella sorgente sonora. Quindi maggiore la
velocit del flusso, maggiore sar la frequenza del suono generato.

Oscillazioni di un flusso su di uno spigolo

Quando un flusso incontra uno spigolo, le deflessioni non sono mai esattamente simmetriche. Una
parte del flusso viene deviato maggiormente sopra o sotto. I vortici che si formano si ripercuotono
allindietro nel flusso interagendo con esso, esercitando un aumento di pressione che lo devia in
direzione opposta, creando nuovi vortici che ripetono lo stesso meccanismo. In questo modo si
vengono a formare oscillazioni cicliche nel flusso daria, rinforzate dal feedback positivo, che
impone una lunghezza donda pari a = 2d.

Frequenza del primo modo edge


Si pu ottenere un suono pi forte e stabile accoppiando la fessura con uno spigolo. Alluscita
della fessura il flusso, gi soggetto ad un moto ondulatorio, si infrange contro lo spigolo.
Lasimmetria della divisione del flusso provoca un vortice prevalentemente su un lato, che si
ripercuote allindietro sul flusso, dando luogo ad un aumento di pressione che devia il flusso dalla
parte opposta dello spigolo. Si viene cos a generare unoscillazione stabile e periodica del
flusso. La velocit del flusso turbolento stimata essere allincirca 0,4 vj, dove vj la velocit del
getto, tipicamente nel range tra 20 e 60 m/s, a seconda della pressione nella bocca
dellesecutore.
Pertanto la frequenza della fondamentale emessa sar:

f edge =

v 0,4v j 0,2v j
=
=
"
2d
d

Quindi la frequenza del tono di edge pu essere variata in due modi:


- variando la velocit del getto
- variando la distanza tra la fessura e lo spigolo

Variando la velocit del flusso, oltre ad una certa soglia si avverte un brusco cambiamento di
altezza. Aumentando ancora si raggiunge una seconda soglia alla quale laltezza aumenta di
nuovo bruscamente. Questi cambi corrispondono a dei regimi di vorticosit nel flusso, ciascuno
dei quali caratterizzato da una frequenza.

Stan Wood plays vibraband